Archivi Blog

NXIVM: Il potente culto che trasforma donne ricche in schiave del controllo mentale

Nascondendosi, sotto le spoglie di un “seminario per il successo dei dirigenti”, NXIVM recluta donne ricche e le introduce in una bizzarra società segreta che fa il lavaggio del cervello ai suoi membri usando rituali e tecniche di induzione del trauma prese direttamente dal manuale dell’MKULTRA.

Quando veniamo a conoscenza delle oscure ed inquietanti verita` dietro NXIVM (pronunciato Nexium), è difficile capire come questa organizzazione sia riuscita a rimanere attiva per oltre due decenni. Mentre i resoconti sugli orribili metodi del culto sono emersi per la prima volta più di 15 anni fa, NXIVM continua a reclutare donne ricche, a incanalare milioni di dollari provenienti da famiglie elitarie e ad espandersi in tutta America.

Fondato dall'”affascinante e carismatico” leader Keith Raniere (chiamato “Vanguard” dai membri) e dalla sua collaboratrice Nancy Salzman (che si fa chiamare “Prefect”), l’organizzazione vende seminari per aiutare i dirigenti a raggiungere il successo. Tuttavia, all’interno di NXIVM c’è una società segreta chiamata DOS che trasforma le donne in schiave attraverso metodi simili al Controllo mentale Monarch.

Gli ex membri raffigurano Raniere come un uomo che manipola i suoi seguaci, facendo sesso con loro e esortando le donne a seguire diete impossibili per raggiungere il tipo di fisico che trovava attraente.
– New York Times, all’interno di un gruppo segreto in cui le donne sono marchiate

Analizzeremo ora questa bizzarra “sorellanza” e i suoi metodi che sono chiaramente basati sul Controllo mentale Monarch.

MAESTRI DEL CONTROLLO MENTALE

Keith Raniere e Nancy Salzman

Nel 1998, Keith Raniere e Nancy Salzman fondarono l’Executive Success Programs (ESP), una società che offriva corsi e seminari di life-coaching e auto-miglioramento. Il sistema era basato su un “amalgama di tecniche terapeutiche” come l’ipnosi e la programmazione neuro-linguistica (PNL). Sia Raniere che Salzman erano addestrati nella PNL, una ben nota tecnica di modificazione del comportamento. Non sorprende che la PNL sia una parte importante del controllo mentale Monarch.

I programmatori utilizzavano la PNL prima che diventasse nota come PNL nel 1976. (…) Se si studia la PNL, si scoprirà che libri come “Basic Techniques Book II” di Clifford Wright insegnano alla gente come creare stati dissociativi che sono personalità alternative e come come sviluppare diversi stati mentali e pseudo personalità multiple. È difficile esprimere tutti i diversi crossover che la PNL ha con la programmazione Monarch, ma in in molte situazioni i concetti della PNL potrebbero essere stati d’aiuto ai gestori.
– Fritz Springmeier, la formula per creare uno schiavo del controllo mentale

In pochi anni, l’ESP ha formato più di 3.700 persone, compresi individui di grande potere come: Sir Richard Branson, magnate miliardario; Sheila Johnson, co-fondatrice di Black Entertainment Television (BET); Antonia C. Novello, un ex chirurgo generale degli Stati Uniti; Stephen Cooper, amministratore delegato in carica di Enron; Ana Cristina Fox, figlia dell’ex presidente messicano; e Sara e Clare Bronfman, le figlie dell’erede della fortuna di Seagram.

Pochi anni dopo, ESP cambiò il suo nome in NXIVM e rastrellò milioni di dollari vendendo il suo sistema brevettato chiamato “Rational Inquiry”. Per un corso di cinque giorni si spendono $ 10.000, NXIVM fornisce “formazione in settori quali etica, analisi logica e capacità di problem solving”.

Non ci volle molto prima che i giornalisti scoprissero i bizzarri metodi utilizzati nel culto NXIVM. Nel 2003, la rivista Forbes ha pubblicato un articolo intitolato Cult of Personality, che descrive alcune particolarità del programma:

Gli studenti pagano fino a $ 10.000 per cinque giorni di lezioni e un’intensa ricerca emotiva nelle sedute quotidiane di 13 ore. Si tolgono le scarpe durante la lezione, imparano oscure strette di mano e indossano fasce colorate brevettate in dozzine di diverse varianti che indicano il rango nell’organizzazione. Quando uno studente di alto rango entra nella stanza, gli si deve mostrare rispetto. Agli studenti viene insegnato di inchinarsi l’un l’altro e verso “Vanguard”. Durante le sue rare apparizioni, gli studenti si precipitano, in adorazione, da lui. Alcuni ex membri dicono di averlo visto salutare ogni donna con un bacio sulla bocca, anche se Raniere nega il tutto.
– Forbes, Cult of Personality

Tutti gli studenti devono firmare accordi di non divulgazione e giurare di non parlare mai di ciò che apprendono. Non diversamente dalla maggior parte delle società segrete elitarie, il silenzio dei membri è garantito da “potenziali ricatti”.

Per ottenere l’ammissione, ai membri viene richiesto di consegnare – fotografie compromettenti che saranno divulgate se l’esistenza e i segreti del gruppo venissero resi noti .
– New York Times, op cit.

I SOLDI DELLE BRONFMAN

Sara e Clare Bronfman all’evento con il Dalai Lama organizzato per NXIVM

Sara e Clare Bronfman sono le figlie del miliardario elitario Edgar Bronfman Sr. che era il presidente di Seagram (un tempo l’azienda distillatrice di bevande alcoliche piu` importante del mondo), il presidente del World Jewish Congress e un membro di spicco del gruppo Bilderberg. Sono le ereditiere di un impero globale che è ancora estremamente influente nel mondo di oggi. Inutile dire che quando sono entrate nei ranghi di NXIVM, le cose si sono fatte estremamente interessanti.

Il coinvolgimento delle sorelle Bronfman con l’organizzazione non è piaciuto al loro padre (che una volta definì NXIVM un “culto”), ma questo disaccordo non ha impedito il trasferimento di enormi quantità di denaro a Keith Raniere. I registri mostrano che Sara e Clare Bronfman hanno dato a Raniere più di $ 150 milioni, salendo nel frattempo ai vertici della compagnia.

Nel 2009, il Dalai Lama appari` ad un evento ad Albany, che ha dato a NXIVM un nuovo livello di “credibilità spirituale”.

Keith Raniere con il Dalai Lama nel 2009.

Tuttavia, i soldi di Bronfman non sono stati utilizzati solo per eventi media friendly. Si ritiene che una grossa fetta di quei soldi sia stata usata per scopi più nefandi.

Negli ultimi mesi, le persone hanno iniziato a farsi avanti con storie su nxivm. Storie su investigatori privati che ​​presumibilmente hanno messo le mani sui conti bancari e hanno intercettato telefonicamente gli oppositori di nxivm; storie riguardo alle minacce nei confronti degli oppositori del culto, racconti di un bambino di tre anni senza madre, portato nel gruppo come un neonato in circostanze misteriose, e racconti delle circostanze alla base della visita del Dalai Lama ad Albany. Al contempo iniziavano ad essere sollevate domande piu` oscure su come venivano usati i soldi delle Bronfman. In effetti, oggi, nelle molteplici cause che coinvolgono le sorelle Bronfman, vengono fatte accuse gravi – non solo riguardo a possibili ricatti e spergiuri ma anche concernenti altre attività “potenzialmente illegali”, tra cui il furto e “una cospirazione per falsificare documenti”.
– Vanity Fair, The Heiress and the Cult

Sorprendentemente, NXIVM è solo la facciata di un’organizzazione ancora più inquietante: un circolo magico che trasforma le donne in schiave.

DOS: IL CULTO DEL CONTROLLO MENTALE

Negli ultimi 20 anni, diversi giornalisti hanno esposto le pratiche sadiche e rituali del DOS (“Dominant Over submissive”). Nonostante la gravità delle accuse contro il DOS, le forze dell’ordine non hanno intrapreso alcuna azione contro di esso.

Secondo notizie recenti, una delle figure principali dietro DOS è Allison Mack, ex attrice nota per il suo ruolo nella serie “Smallville”.

La Mack intervista Raniere in “Raniere Conversations”.

Secondo Frank Parlato, ex portavoce di NXIVM, Mack è la seconda in comando in DOS. Secondo lui, non solo recluta schiavi, ma ha anche introdotto punizioni corporali nella società segreta. Dopo aver promesso loro maggiore “emancipazione” e attirandole usando attrici famose, DOS introduce le donne ad un mondo di traumi e di brainwashing che ha le sue origini nell’MKULTRA.

I detrattori dicono che Raniere gestisce un programma simile a un culto volto a scomporre psicologicamente i suoi sudditi, separandoli dalle loro famiglie e inducendoli in un mondo bizzarro di pretese messianiche, linguaggio idiosincratico e pratiche rituali.
– Forbes, op. Cit.

I più allarmanti, erano i resoconti dei crolli psicotici che si verificavano tra coloro che avevano partecipato al programma nxivm, resoconti che descrivevano quelle che sembravano essere tecniche classiche di lavaggio del cervello, in cui le persone venivano separate dalle loro famiglie e lentamente distrutte a livello psicologico.
– Vanity Fair, op. Cit.

Nel DOS, ai “maestri” viene detto di reclutare “schiavi” da introdurre nel circolo.

La sottomissione e l’obbedienza venivano usati come strumenti per raggiungere questi obiettivi, hanno affermato diverse donne. La sorellanza comprendeva circoli, ciascuno guidato da un “maestro” che avrebbe reclutato sei “schiavi”, secondo due donne. Col tempo, avrebbero reclutato schiavi per conto proprio.
– New York Times, Inside a Secretive Group Where Women are Branded

Le nuove reclute venivano poi condotte attraverso rituali di iniziazione che sono, in realtà, sessioni di tortura per provocare la dissociazione. In breve, è il controllo mentale basato sul trauma.

A marzo, la signora Edmondson giunse alla casa della signora Salzman a Clifton Park, New York, una città a circa 20 miglia a nord di Albany dove vivono Raniere e alcuni seguaci per una cerimonia di iniziazione. Dopo essersi spogliata, fu condotta con un lume di candela presso l’ubicazione del rito, dove si tolse una benda che le copriva gli occhi vedendo per la prima volta gli schiavi della signora Salzman. Le donne furono poi trasferite in una casa vicina, dove vennero marchiate.
– New York Times, op cit.

Si le donne vengono marchiate come bestiame!

L’ex membro Sarah Edmondson mostra il simbolo che è stato marchiato sul suo corpo.

Sarah Edmondson, una delle partecipanti, afferma che gli organizzatori le dissero che le avrebbero fatto un piccolo tatuaggio come parte dell’iniziazione. Tuttavia la donna non era preparata per quello che la aspettava. Ad ogni donna venne detto di spogliarsi e sdraiarsi su un lettino da massaggio, mentre altri tre le trattenevano le gambe e le spalle. Secondo una donna, il loro “padrone”, un alto funzionario Nxivm di nome Lauren Salzman, ordinò loro di dire: “Maestro, per favore marchiami, sarebbe un onore.”

Una dottoressa procedette utilizzando un dispositivo di cauterizzazione per marchiare a fuoco un simbolo di due pollici sotto l’anca di ogni donna, una procedura che durò da 20 a 30 minuti. Per ore, grida soffocate e l’odore del tessuto bruciato riempirono la stanza.
“Ho pianto tutto il tempo”, ha ricordato la signora Edmondson. “Sono stata dissociata dal mio corpo”.
– Ibid.

Si noti che “dissociarsi dal proprio corpo” è l’obiettivo ultimo della programmazione Monarch. Altre tecniche che inducono il trauma includevano l’esposizione delle donne a filmati “ultraviolenti”.

Il dottor Porter, come parte di un “esperimento”, mostro` alle donne clip di filmati graficamente violenti mentre una macchina a onde cerebrali e una videocamera registrarono le loro reazioni.

Le donne affermano di non essere state avvertite riguardo al contenuto violento delle clip.
– Ibid.

Non diversamente dalla maggior parte degli schiavi MK, quelli che subiscono la programmazione DOS hanno un trauma psicologico.

Dopo notti insonni e giorni di workshop di 17 ore, una donna di 28 anni di un’importante famiglia messicana dice che inizio` ad avere allucinazioni e che subi` un crollo mentale nel suo hotel vicino ad Albany. Ando` in ospedale e richiese un trattamento psichiatrico. Il suo psichiatra, Carlos Rueda, afferma che negli ultimi tre anni aveva trattato altri due membri della congregazione; uno ebbe un episodio psicotico.
– Forbes, op cit.

Toni Natalie, una delle ex fidanzate di Raniere (o, più esattamente, ex schiava) descrisse nel 2012 il trauma che è stata costretta a sopportare.

 Durante i suoi anni con Ranière era così sottomessa a livello psicologico che, secondo i documenti del tribunale, rinuncio` a prendersi cura di suo figlio perché Raniere l’aveva incoraggiata a farlo. (…)

Era davvero brillante, dice, ma ” la sua genialità era la cosa più vicina alla pazzia”, ​​ricordando come le avesse detto di tenere il corpo del suo cucciolo morto nel congelatore del garage e guardarlo ogni giorno per poter affrontarne meglio la perdita.
– Vanity Fair, op cit.

Costringere gli schiavi a trascurare i loro bambini e tenere animali morti sono tecniche classiche di controllo mentale per indurre il trauma. E quando Natalie ha tentato di lasciare Raniere, si è trovata di fronte a terribili conseguenze.

La casa di Natalie è stata distrutta; la polizia venne mandata a casa di sua madre; la sua famiglia fu minacciata. (…)

Durante quegli anni, Natalie venne a sapere che nxivm ingaggio` il controverso investigatore privato di origine israeliana Juval Aviv per sorvegliare la sua casa e indagare sulla sua vita privata e le sue attività commerciali. Più volte, dice, gli agenti dell’FBI le hanno fatto visita, l’ultima volta in Febbraio.
– Ibid.

Una donna non e` riuscita ad uscire viva dal culto. Le circostanze intorno alla scomparsa di Kristin Snyder sono estremamente inquietanti.

Nel 2003, Kristin Snyder, una consulente ambientale di 35 anni, è scomparsa dopo una sessione in Alaska. Il suo corpo non fu mai trovato, ma nel suo camion, parcheggiato sulla riva della Resurrection Bay, c’era una nota che diceva: “Sono stata sottoposta a lavaggio del cervello e non riesco piu` a provare emozioni . . . . Si prega di contattare i miei genitori. . . se trovi me o questa nota mi dispiace . . . ma sono gia` morta. ”
– Ibid.

Mentre la maggior parte delle vittime sono donne, un’altra storia bizzarra coinvolge un bambino senza madre che venne allevato da NXIVM.

Si dice che le fondazioni delle Bronfman avessero usato fondi per pagare le cure di Gaelen, il bambino di tre anni che viveva nel “compound” di Halfmoon. La sua identità è un mistero. La storia “ufficiale” e` che venne “dato” a Barbara Jeske, una delle seguaci di Raniere, da suo nonno, dopo che la madre del bambino morì – per un incidente d’auto. Potrebbe essere nato nel Michigan, dove fonti dicono che la Jeske è andata a prendere Gaelen, ma anche questo non può essere confermato. Oggi Gaelen vive con Kristin Keeffe, la “consulente legale” delle Bronfman e di nxivm. Cresciuto come “l’erede” di Raniere e secondo le teorie sull’educazione dei figli di Raniere, nutrito con una dieta crudista, tenuto lontano da altri bambini, e curato da cinque bambinaie che gli parlano in una lingua diversa, tra cui russo, spagnolo, hindi e cinese. Gli ex addetti di nxivm sono stati così preoccupati per il bambino che hanno telefonato ai servizi di protezione dei minori, senza tuttavia avere successo.
– Ibid.

Anche Gaelen è uno schiavo MK?

CONCLUDENDO

NXIVM ha reclutato e annullato psicologicamente i suoi membri nelle ultime due decadi, sottoponendo i suoi partecipanti a orribili abusi al fine di distruggerli. Usando il carisma naturale di Keith Raniere, la conoscenza della PNL di Nancy Salzman e il denaro di Sara e Clare Bronfman, l’organizzazione è diventata una setta potente, che opera apparentemente al di sopra della legge.

Dopo anni in cui le denunce sono state sistematicamente ignorate dai media e dalle forze dell’ordine, sembra che le recenti storie abbiano finalmente fatto crollare la copertura dell’organizzazione rivelandone le strutture segrete. Rimangono tuttavia molti misteri irrisolti e ci si può facilmente chiedere se questa sia solo la punta di un iceberg molto oscuro.

Queste rivelazioni dimostrano che le organizzazioni elitarie possono utilizzare tecniche di controllo mentale per creare schiavi e, inoltre, che queste tecniche funzionano davvero. Le storie so testimonianze provenienti da donne vere e dalla loro vera esperienza con una vera organizzazione operativa. Questa non è una “teoria della cospirazione”. È un fatto.

Fonte

Annunci

Il risarcimento del governo Canadese alla figlia di una vittima dell’MkUltra

La vittima è stata tenuta in un sonno indotto chimicamente per settimane, sottoposta a cicli di elettroshock, droghe sperimentali ed e` stata costretta ad ascoltare registrazioni audio non-stop.

CBC News ha recentemente segnalato che il governo canadese e` riuscito a raggiungere un accordo, fuori dal tribunale, con Allison Steel (100.000$), figlia di Jean Steel, uns donna che è stata sottoposta a esperimenti spaventosi, sul lavaggio del cervello, finanziati dalla CIA.

L’accordo è stato tranquillamente raggiunto in cambio della cessione dell’azione legale lanciata da Allison Steel nel settembre del 2015. L’accordo prevede la non divulgazione, cosa che proibisce alla Steel di parlare dell’accordo stesso! Tuttavia, l’esistenza del pagamento e il suo importo totale sono apparsi nei conti pubbici rilasciati dal governo federale in ottobre.

TORTURE FINANZIATE DALLA CIA

Il travaglio di Jean Steel è iniziato nel 1957, all’età di 33 anni. È stata ammessa all’Allan Memorial Institute di Montreal dopo essere stata diagnosticata con “depressione maniacale e pensiero delirante”.

L’Allan Memorial Institute 

Nei mesi successivi, la Steel è diventata la vittima degli esperimenti MKULTRA finanziati dalla CIA condotti dal dottor Ewen Cameron.

Il dottor Ewen Cameron era uno psichiatra di origine scozzese che è stato Presidente dell’Associazione Psichiatrica Americana (1952-1953), dell’Associazione Psichiatrica Canadese (1958-1959), dell’Associazione di Psicopatologia Americana (1963), della Società di Psichiatria Biologica (1965) e dell’Associazione Psichiatrica Mondiale (1961-1966). Durante gli anni ’50 e ’60, è stato finanziato dalla CIA per effettuare esperimenti per il programma di controllo mentale MKULTRA.

Gli esperimenti di Cameron avevano l’obiettivo di “smantellare” la mente della vittima attraverso un intenso trauma per “ricomporla” poi in seguito. In altre parole, stava studiando la base della programmazione Monarch – il programma di controllo mentale che viene spesso discusso su questo sito.

Cameron credeva che una combinazione di sonno indotto chimicamente per settimane, massicci trattamenti a base di elettroshock, farmaci allucinogeni sperimentali come LSD e tecniche come la “guida psichica” attraverso il continui ripetersi di messaggi registrati avrebbero potuto “smantellare” la mente, i percorsi neurali e cancellare i sintomi di malattie mentali come la schizofrenia. I medici infine avrebbero avuto il compito di “riformattare” i pazienti.

Questo “smantellamento”, tuttavia, spazzava via anche gran parte della memoria del paziente lasciandolo, mentalmente, al livello di un infante. In alcuni casi, vediamo adulti dimenticare le abilità di base, come usare il bagno, vestirsi o legarsi le scarpe.
– CBC News, Federal government quietly compensates daughter of brainwashing experiments victim

Centinaia di pagine illustrano i terribili esperimenti a cui  Jean Steel è stata sottoposta.

Secondo un rapporto scritto da Cameron, la Steel è stata mantenuta in un sonno indotto chimicamente per settimane. Un ciclo durò 29 giorni. Un secondo duro` 18 giorni. La terapia del sonno è stata accompagnata da una serie di elettroshocks.

“Era estremamente confusa e disorientata ma molto più cooperativa”, ha scritto Cameron nella sua relazione.

Le note dell’infermiera descrivono dettagliatamente le dosi di  amilato di sodio e di come la Steel si sentisse prigioniera: “È come essere sepolta viva. Qualcuno, per favore, faccia qualcosa. “Queste erano le sue parole mentre urlava all’infermiera e al dottore” leggiamo in una nota.

La Steel ha poi cominciato a mostrare un comportamento bizzarro. La figlia racconta:

“Quando volevi parlare con lei di qualcosa di emotivo … non poteva farlo” dice la Steel. “E` stata spogliata delle sue emozioni. Le hanno tolto l’anima “.

Sua madre passava le notti al buio da sola, scrivendo codici e numeri sulle pareti.

“Una volta sono tornata a casa e il soffitto era stato imbrattato con vernice spray rossa “, ha detto la Steel. “Le piaceva tagliare delle piccole sezioni di carta da parati e attaccarle in tutta la stanza”.

Mentre la vicenda MKULTRA è considerata dai mass media come ” un vergognoso episodio del passato”, essa fa ancora parte del nostro presente. Il programma esiste ancora in una versione molto più raffinata sotto il nome di programmazione Monarch.

Ecco un interessante documentario del 1980 sugli esperimenti MKULTRA in Canada prodotto dalla CBC:

Fonte

Ex Pussycat Dolls, Kaya Jones: Il gruppo era un “circolo di prostituzione”

La cantante Kaya Jones, ex Pussycat Dolls, afferma che le componenti del gruppo venivano abusate dai dirigenti dell’industria musicale.

Kaya Jones è stata scoperta da R Kelly quando aveva 13 anni ed è stata scritturata dalla Capitol Records all’età di 16 anni. Nel 2003 supero` una audizione ed è stata selezionata per diventare parte delle Pussycat Dolls. Venne poi trasferita alla Interscope dove viene affidata alla “tutela” del produttore Jimmy Iovine.

Appena due anni dopo, la Jones abbandono` il gruppo mentre stava ancora registrando l’album di debutto affermando che “non era più divertente essere nella band”. In un’intervista a Yahoo! Singapore, la Jones ha dichiarato:

“Purtroppo non ero sulla stessa lunghezza d’onda delle altre, percio` ho deciso di lasciare . Non lo ho fatto perche` volevo iniziare una carriera solista, me ne sono andata via perché non mi divertivo piu` “.
– Yahoo! , Ex-Pussycat Dolls member Kaya Jones: It was no longer fun

Kaya Jones (a destra) nella prima formazione delle Pussycat Dolls

Oggi, 12 anni dopo aver abbandonato il gruppo, Kaya ha scritto una serie di tweets esplosivi che spiegano il perché non era più divertente essere una Pussycat Doll. Non solo “non era più divertente”, era diventato un incubo.

TWITTERSTORM

Il 12 ottobre la Jones ha iniziato a pubblicare tweets sull’elite di Hollywood, probabilmente in risposta al caso di Harvey Weinstein.

Il 13 ottobre, Kaya ha dichiarato di venir “abusata”, “drogata” e “messa a tacere” .

Ha proseguito facendo delle dichiarazioni bomba sulle Pussycat Dolls, sostenendo che erano, innanzitutto, un “giro di prostituzione”. Ha anche aggiunto di aver tenuto un diario e una timeline degli eventi.

Un tweet criptico sembra incolpare la fondatrice delle Pussycat Dolls per la morte di un membro del gruppo G.R.L

Il tweet qui sopra è chiaramente rivolto a Robin Antin, la fondatrice delle Pussycat Dolls, “la matrona dall’inferno”.

Robin Antin, fondatrice delle Pussycat Dolls.

Antin ha iniziato la sua carriera nel settore come ballerina e coreografa. Ha poi costruito un impero.

“Nel 1995 fondo` il gruppo burlesque delle Pussycat Dolls. Nel 2005, ha diversificato i suoi impegni in vari media tra cui un gruppo di registrazione pop con hits internazionali, un locale notturno di Las Vegas e un show floor, merchandising vario e un reality show. Da allora, ha continuato a creare altre band di ragazze, tra cui Girlicious, Paradiso Girls e G.R.L.
– Wikipedia, Robin Antin

G.R.L. è stato il gruppo di maggior successo dopo le Pussycat Dolls e sono state scritturate dall’etichetta del Dr. Lukasz Gottwald (leggi i miei articoli sul dottor Luke e Kesha per capire perché questo è significativo).

Il 5 settembre 2014 Simone Battle, membro di G.R.L. fu trovata morta all’età di 25 anni. La ragazza si impicco`. Un portavoce della Battle ha dichiarato che “soffriva di depressione a causa di problemi finanziari”.

Simone Battle

 

Nel suo tweet la Jones sembra accusare la Antin per la morte, dichiarando:

  perché un’altra delle sue ragazze si è suicidata? Dite al pubblico come ci hai distrutto psicologicamente

Fun Fact: La pagina Wikipedia della Antin elenca, tra le sue professioni. quella di “Hollywood Madame”.

La pagina Wikipedia di Robin Antin

Il nome “Hollywood Madame” è associato a Heidy Fleiss la quale gesti` un enorme traffico di prostituzione durante gli anni ’90. Che la pagina di Antin sia stata hackerata?

Nei suoi tweets successivi, Kaya Jones spiega poi la meccanica del controllo dell’industria.

Nei giorni successivi, la Jones ha risposto a coloro che pensavano che fosse tutta una messa in scena mentre in realta` frequentava ancora Robin Antin e Jimmy Iovine.

REAZIONI

Robin Antin ha detto al The Blast il 15 ottobre che le affermazioni di Kaya Jones sono “bugie disgustose e ridicole”, aggiungendo che lei “sta cercando chiaramente i suoi 15 minuti di celebrita`”. A quanto pare, Antin era sorpresa che la Jones avesse parlato delle Pussycat Dolls, affermando che:

“La Jones era in realtà solo in prova e non e` mai diventata un membro ufficiale del gruppo. La Jones era solo una delle tante ragazze a cui avevano fatto il provino nel corso degli anni, ma non riusci` mai a diventare un elemento fisso del gruppo “.

Per quanto riguarda il tweet della Jones su Simone Battle, Antin ha dichiarato:

“Non è solo una cosa cattiva, ma anche irrispettosa per tutti coloro che lavorano per la prevenzione e la consapevolezza del suicidio. Parlare del suicidio della Battle in modo così brusco non solo e` di cattivo effetto per la famiglia, ma anche per i milioni di persone che amavano e supportavano Simone “.

Secondo fonti, l’avvocato del gruppo sta redigendo una lettera legale che avverte la Jones di “smettere di diffondere bugie e danneggiare il marchio”, o affrontare le conseguenze legali. Il timing di queste affermazioni è abbastanza sfortunato per Antin poiché sta lavorando a un ritorno delle Pussycat Dolls.

Altri membri del gruppo rimasero perlopiù silenziosi sulla questione. Tuttavia, nel 2013, la cantante leader del gruppo Nicole Sherzinger ha fatto delle affermazioni interesanti riguardo all’industria.

“Si tratta di un settore molto duro, sai. Per farcela devi davvero vendere l’anima al diavolo “.

Quindi, Kaya dice la verità o, come afferma Antin, sta cercando i suoi “15 minuti di celebrita`”? Beh, per essere onesti, mentre le affermazioni di Kaya sono inquietanti, non posso dire che sono sorprendenti. Il nome del gruppo è Pussycat Dolls – un nome che si riferisce chiaramente al Beta Kitten Programming. Come affermato nel mio articolo Origini e tecniche del controllo mentale Monarch, la programmazione beta riguarda la creazione di schiavi sessuali per uso e consumo dell’elite. Per raggiungere questo obiettivo, gli handler inducono gli schiavi a dissociarsi attraverso droghe, abusi e traumi. I tweets di Kaya descrivono questa situazione specifica e non sarei sorpreso se i membri venissero soggiogati con una versione “leggera” di MKULTRA per raggiungere questi obiettivi.

Non importa quale sia il caso, Kaya ha colto il punto: l’industria musicale ha bisogno di seri cambiamenti.

Fonte

La demolizione controllata di Harvey Weinstein

Un volta considerato potente e intoccabile mogul di Hollywood, Weinstein e` ora caduto dalla grazia e licenziato dall’azienda che porta il suo nome. Cosa è successo?

Harvey Weinstein è l’archetipo del produttore di Hollywood. Promise ruoli ad attrici giovani e belle in cambio di favori sessuali. Se le cose non andavano per il verso giusto, questa era la sua risposta: “Non lavorerai mai piu` in questa citta`”. Se i soggetti delle sue perversioni osavano minacciarlo, avrebbe pagato fortune per farli stare zitti. O peggio, avrebbe minacciato di distruggere la loro carriera attraverso i suoi collegamenti ai mass media.

“Più fonti hanno affermato che Weinstein si vantava di come perseguitasse coloro che parlavano male di lui; queste stesse fonti temevano un destino simile”.
– The New Yorker, From Aggressive Overtures to Assault: Harvey Weinstein’s Accusers Tell Their Stories

Se hai letto altri articoli su questo sito, sai già che l’elite di Hollywood è piena di individui malvagi, viscidi, pervertiti, manipolatori e insolitamente crudeli.

Harvey Weinstein era uno di loro.

UN SEGRETO CONOSCIUTO DA TUTTI

Per anni, gli assalti sessuali di Weinstein erano un “segreto” di cui tutti erano a conoscenza. Ecco una clip della notte degli Oscar 2013 dove Seth McFarlane allude agli abusi subiti dalle attrici di Weinstein.

La risata della folla è un po ‘ inquietante.

Ecco una clip da “30 Rock” riguardo il personaggio di Jenna che rifiuta Weinstein.

La sfera di potere di Weinstein non si limitava a Hollywood. Si e` fatto strada nell’élite politica diventando un importante sostenitore finanziario di tutti i principali candidati democratici negli ultimi due decenni.

Secondo il Center for Responsive Politics, Weinstein ha personalmente donato 1,4 milioni di dollari al Partito Democratico, ai suoi candidati e alle sue commissioni dal 1990. Inoltre, la sua rete ha raccolto centinaia di migliaia di dollari per Barack Obama nel 2012 e Hillary Clinton nel 2016, cosa che gli ha permesso di raggiungere un livello più elevato nella scala dei donatori e in generale un livello di accesso più elevato.

Ad esempio, nell’agosto 2011, Weinstein ha invitato i VIP di New York (tra cui stelle come Gwyneth Paltrow e Alicia Keys) nella sua casa di New York per una raccolta fondi per il presidente Barack Obama – presente anch’esso. Sì, Obama era a casa sua.

Harvey Weinstein visitava regolarmente la Casa Bianca. Nel 2011, si sedette al tavolo d’onore in un pranzo del dipartimento di stato con Hillary Clinton e Angela Merkel. Nel 2012, è stato ad una cena di Stato in onore del primo ministro britannico David Cameron. La moglie di Weinstein, Georgina Chapman, ha progettato l’abito di Michelle Obama per l’occasione.

Il 20 giugno 2016, Hillary Clinton ha partecipato ad una raccolta fondi nella casa di New York di Weinstein, dove circa 60 partecipanti hanno pagato $ 33.400 o più per partecipare. Sì, la Clinton era a casa sua.

Con il candidato presente di persona, la raccolta di fondi del 20 giugno 2016 nella casa di Weinstein a Manhattan ha fruttato $ 1,8 milioni per la campagna Clinton. Leonardo DiCaprio, Jennifer Lopez, Sarah Jessica Parker e Matthew Broderick hanno partecipato all’evento, uno dei tanti in cui Weinstein è stato coinvolto lo scorso anno nella battaglia della Clinton per la nomina e poi contro Donald Trump nel suo sforzo di diventare il primo presidente donna americano. Spingendo altri a firmare assegni importanti, Weinstein ha donato personalmente migliaia di dollari alla campagna della Clinton e 30.000 dollari al Clinton Victory Fund.
– Deadline, Hillary Clinton Gets More Big Bucks Support From Harvey Weinstein, JLo & Sarah Jessica Parker

Weinstein era vicino ad Hilary

Era amico anche del marito Bill

E della figlia

E di Obama

Weinstein al Gala per il 100esimo anniversario di Planned Parenthood il 2 maggio 2017 – con Hillary.

Un altra curiosita`: nel 2004 Weinstein è stato nominato comandante onorario dell’Ordine dell’Impero britannico.

CADUTA DALLA GRAZIA

Da decenni, Weinstein sembrava intaccabile, ma recentemente e` accaduto qualcosa. L’elite ha smesso di proteggerlo. L’omerta e` finita. Le voci si sono trasformate in prove. Da allora, un sorprendente numero di attrici di Hollywood si e` fatto avanti, accusando Weinstein di tutto, dai “comportamenti inappropriati” allo stupro. Ecco l’elenco delle accusi piu` recenti.

Cara Delevingne: L’attrice modella ha detto che Weinstein cerco` di coinvolgerla in un rapporto a tre con un’altra donna in una stanza di New York City

Gwyneth Paltrow: La stella ha detto al New York Times che Weinstein la ha toccata e ha suggerito di farsi fare dei massaggi nella sua stanza prima di iniziare le riprese per il film Emma del 1996. Riferi` tutto cio` all’allora fidanzato Brad Pitt che affronto` il mogul.

Angelina Jolie: La Jolie ha detto al Times di aver dovuto declinare le avance di Weinstein nel 1998 e scelse di non lavorare più con lui. Avverti` anche altre donne del personaggio.

Louisette Geiss: L’attrice è stata chiamata ad una riunione in tarda notte con Weinstein nel 2008. La donna afferma che Weinstein appari` in accappatoio dicendo che avrebbe dato l’ok al suo copione se lo avesse guardato mentre si masturbava. Lascio` l’incontro.

Judith Godreche: L’attrice francese dice che Weinstein cerco` di massaggiarla e di toglierle il maglione dopo averle chiesto di salire per vedere la sua suite a Cannes nel 1996.

Dawn Dunning: L’aspirante attrice dice di essere stata chiamata ad un incontro sui futuri progetti cinematografici nel 2003. Quando è arrivata Weinstein le presentò tre sceneggiature per i suoi tre successivi film in cui avrebbe avuto il ruolo di protagonista, il prezzo fu quello di avere un rapporto completo (compreso anale e orale). L’attrice fuggi` dall’hotel

Tomi-Ann Roberts: Weinstein la incontro` nel 1984 mentre serviva tavoli e le disse di incontrarlo a casa sua. Quando arrivo, ritrovol’uomo nudo nel bagno. Il mogul le disse che l’audizione sarebbe stata migliore se si fosse spogliata. Dice di aver rifiutato andandosene.

Asia Argento: L’attrice italiana accuso` Weinstein di aver eseguito del sesso orale su di lei senza consenso. “Mi ha terrorizzato, ed era grande. Non si fermava. E ‘stato un incubo. “Disse che continuo` ad avere relazioni consensuali con lui negli anni che seguirono. Documento` il suo presunto stupro nel film del 2000 “Scarlet Diva”.

Katherine Kendall: All’attrice di Swingers venne detto che doveva fermarsi con Weinstein nel suo appartamento per prendere una cosa dopo uno screening nel 1993. Weinstein si mise in accappattoio e disse all’attrice di massaggiarlo. Quando pose resistenza, il mogul si spoglio` completamente nudo e la insegui`.

Lucia Evans: L’attrice, precedentemente conosciuta come Lucia Stoller, afferma che Weinstein la ha costretta ad eseguire un pompino nel 2004. Parlando con il New Yorker, ha affermato di essere stata traumatizzata per anni dopo l’incidente, avvenuto in una “riunione per il casting” in un ufficio Miramax a Manhattan. La donna fu chiamata da Weinstein a tarda notte dopo l’incidente.

Mira Sorvino: L’attrice di “Mighty Afrodite” ha detto al New Yorker che Weinstein cerco`di massaggiarla in una camera d'albergo al Festival Internazionale del Film di Toronto nel 1995. Weinstein poi, nel mezzo della notte, ando` a casa sua ma la donna chiamo` un amico maschio per proteggerla. Ha detto che aver rifiutato il mogul influenzo` negativamente la sua carriera.

Rosanna Arquette: Anche questa attrice ha detto che la sua carriera subi` un impatto negativo dopo aver rifiutato Weinstein nei primi anni ’90. In un incontro in un hotel cerco` di metterle la mano sul suo pene eretto.

Rose McGowan: L’attrice, che debutto` nel film “Scream” del 1996 (prodotto da Weinstein), ha riferito di aver denunciato Weinstein dopo essere stata aggredita nel 1997 al Sundance Film Festival. Firmo` un accordo di non divulgazione alla chiusura della causa e da allora si e` riferita a lui solo attraverso i social media e in modo indiretto. Domenica, ha riferito di essere stata abusata da un ‘mostro’.

Ashley Judd: I film di Judd includono il thriller del 1997 “Kiss the Girls” – sostiene che durante le riprese di quel film, Weinstein ha ripetutamente chiesto di guardarlo mentre si faceva la doccia. E` stata una delle donne che ha parlato al The New York Times questa settimana, dicendo: “Le donne stanno parlando fra loro di Harvey da tanto tempo, e` giunta l’ora di far conoscere questa conversazione al pubblico”.

Emma De Caunes: l’attrice francese Emma de Caunes ha affermato di aver incontrato Weinstein nel 2010, quando il produttore stava lavorando ad un film con un soggetto femminile molto forte. Weinstein si offrì di mostrarle la sceneggiatura, e le chiese di accompagnarlo fino alla sua stanza d’albergo, dove cominciò a farsi una doccia. Emerse quindi nudo e con un’erezione, chiedendole di stendersi con lui nel letto e dicendole che molti l’avevano già fatto prima. «Ero pietrificata», ha detto la de Caunes. “Ma non volevo mostrargli che ero pietrificata, perché sembrava eccitarsi ancora di piu` vedendomi impaurita.”

Lauren O’Connor: Una ex dipendente della Weinstein Company, ha detto ai dirigenti dell’azienda nell’autunno del 2015 che all’interno della societa` c’era un ambiente tossico per le donnedopo che una delle sue colleghe le disse che Weinstein aveva fatto pressioni per farsi massaggiarsi nudo.

Ambra Battilana: Attrice e modella italiana, ha detto al NYT che nel marzo del 2015 Weinstein la invito` nel suo ufficio di New York. Lì, le chiese se il suo seno era vero prima di afferrarla mettendole le mani sotto la gonna. Riporto` l’incidente alla polizia, ma non intervenirono oltre. Secondo il NYT, Weinstein risolse la cosa economicamente.

Jessica Barth: Weintein ha fatto pressioni sulla Barth, un’attrice, affinche` lo massaggiasse nudo al Peninsula Hotel nel 2011.

Laura Madden: Un ex dipendente, ha detto al NYT che Weinstein le chiese di fargli dei massaggi nel 1991, mentre erano a Londra e Dublino. «Era così manipolativo», disse al NYT. “Continuavo a chiedermi – sono io il problema?” Weinstein nega le accuse.

Emily Nestor: La Nestor fu temporaneamente una dipendente della Weinstein Company per un solo giorno nel 2014 quando Weinstein si avvicino` e le propose di migliorare la sua carriera in cambio di rapporti sessuali, riferisce il NYT.

Zelda Perkins: Assistente di Weinstein, a Londra nel 1998; all’epoca 25enne, confronto` Weinstein dopo che molti clienti vennero molestati.

Elizabeth Karlsen: La produttrice di “Carol” e “The Crying Game”, film che hanno ricevuto una nomination per l’Oscar, ha detto al The Hollywood Reporter che circa 30 anni fa, una anonima giovane executive che aveva lavorato alla Miramax con Weinstein lo aveva trovato nudo nella sua camera da letto. La executive era in una casa affittata dalla Miramax al momento, per ridurre i costi generali.

Liza Campbell: Ha detto al Sunday Times che Weinstein la convoco` nella sua camera d’albergo a Londra prima di dirle di farsi una doccia con lui.

Lauren Sivan: L’ex della Fox ha detto che Weinstein la ha portata in un ristorante, bloccato le porte e si e` messo poi a masturbasi davanti a lei nel 2007.

Jessica Hynes: L’attrice britannica, meglio conosciuta per i suoi ruoli nei film di Bridget Jones e per co-creare e co-scrivere la sitcom “Spaced”, ha detto che è stata invitata ad audizione di Weinstein quando aveva 19 anni – in bikini. Hynes, precedentemente nota come Jessica Stevenson, disse che rifiuto` di indossare i due striminziti pezzi di stoffa – e perse il lavoro.

Romola Garai: L’attrice britannica Romola Garai ha dichiarato di essersi sentita “violata” dopo un incontro con Harvey Weinstein nella sua camera d’albergo a Londra quando aveva 18 anni (Weinstein era in accappatoio). Garai, meglio conosciuta per il suo ruolo in “Espiazione”, disse che era già stata scritturata per una parte, ma le fu detto che doveva assolutamente fare una audizione privata con il mogul di Hollywood, perché era necessaria “la sua personale approvazione”. “Come ogni altra donna del settore, ho avuto un’audizione con Harvey Weinstein”, ha detto al The Guardian. «Sono dovuta andare nella sua camera d’albergo al Savoy per ritrovarmelo in accappatoio. Avevo solo 18 anni. Mi sono sentita violata “.

Assistente senza nome: Weinstein presumibilmente si è comportato in modo inappropriato verso una donna impiegata come sua assistente nel 1990. Il caso è stato risolto in tribunale.

Un’altra assistente senza nome: nel 2015, Weinstein fece pressioni su un’altra assistente per un massaggio.

Una impiegata senza nome della Miramax: A un certo punto nei primi anni ’90, una giovane donna ha dovuto lasciare improvvisamente la società dopo un incontro con Weinstein. Anche questo caso e` stato risolto in tribunale.

Donna senza nome: una donna che non voleva essere riconosciuta perché temeva i collegamenti di Weinstein, ha detto al The New York Times che il produttore l’aveva convocata nel suo hotel per poi violentarla.
– Daily Mail

Più di 30 donne si sono fatte avanti accusando Weinstein di ogni tipo di cattiva condotta. Alcune di queste affermazioni fanno riferimento a fatti accaduti piu` di 20 anni fa. Hillary Clinton dice di essere “allibita, scioccata e sconvolta” – come se fosse caduta dalle nuvole.

Perché, solo ora, si viene a sapere di questi fatti? Perché queste stelle si sono fatte avanti tutte nello stesso momento? Quando Weinstein era protetto dall’elite, le attrici che cercarono di raccontare le loro storie furono zittite, e se cio` non fosse bastato, il denaro avrebbe coperto ogni colpa.

Forse la ragione e` che molte donne di alto livello hanno deciso di denunciare Weinstein o forse la ragione proprio non la sappiamo…in ogni caso Weinstein è caduto dalla grazia, l’elite hollywoodiana non lo protegge piu`. La parete mediatica che lo difendeva – e che difende innumerevoli altri abusi dell’elite – è caduta.

Weinstein e` protagonista della classica “caduta americana”. Nel giro di pochi giorni, sono piovute accuse da ogni dove il suo matrimonio e` andato in pezzi ed e` stato licenziato dalla sua stessa compagnia.

Nonostante tutto questo, molti temono che Weinstein potrebbe fare una mossa alla Polanski evitando ogni tipo di perseguimento legale. (Roman Polanski è stato accusato dell’abuso di una bambina di 13 anni, ma ha evitato ogni azione legale negli USA fuggendo in Europa e continua ad essere venerato come regista.) Mentre la carriera hollywoodiana di Weinstein è finita, potrebbe ora realisticamente godersi i suoi milioni di dollari ed evitare la prigione per il resto della sua vita. Finora non sono state avanzate accuse penali.

LINDSAY LOHAN NON E` D’ACCORDO

Ad andare contro corrente rispetto a questa ondata di accuse e` Lindsay Lohan. In un video bizzarro su Instagram, la Lohan (con il suo nuovo accento) ha dichiarato:

“Non mi ha mai fatto male. Abbiamo fatto diversi film insieme. Credo che dovrebbero finirla di accusarlo; Penso sia sbagliato.”

Questo video sorprende perché la Lohan e` uno dei casi piu` evidenti di celebrita` abusate dal “sistema Hollywood”.

Lindsay Lohan in una foto di Tyler Shields dove sta per essere “usata” da un gruppo di uomini.

Il video della Lohan è stato cancellato dopo circa un’ora. Rose McGowan, una delle accusatrici più ferventi di Weinstein ha twittato:

“Per favore andateci piano con Lindsay Lohan. Essere una attrice bambina trasformata in sex symbol distorce il cervello in modi che non potete neppure immaginare “.

Ha ragione. Gli attori bambini vengono abusati e traumatizzati ripetutamente per creare degli schiavi MK.

SOLO LA PUNTA DELL’ICEBERG

Anche se le accuse contro Weinstein sono spaventose e disgustose, rappresentano solo la punta dell’iceberg delle sordide azioni compiute ogni giorno dall’elite. Vogliamo parlare dei traffici di bambini? Degli abusi rituali? Degli schiavi MK? Degli Hitman? Naturalmente, divulgare queste informazioni metterebbe a rischio i figli di puttana che sono protetti dell’elite. Ora come ora, le accuse contro Weinstein coinvolgono soltanto Weinstein, ed e` così che vogliono mantenere l’intera vicenda. È una demolizione controllata.

L’attore James Van Der Beek ha pubblicato alcuni tweets a sostegno delle attrici che hanno parlato rivelando le sue esperienze.

Come potete vedere, non nomina questi “uomini vecchi e potenti”. Perché? Perché sono ancora protetti.

Weinstein era coinvolto in qualcosa di piu` che in gravi assalti sessuali? Probabilmente non lo scopreremo mai, tuttavia l’ultimo paragrafo dell’articolo del New Yorker su Weinstein, ci fa sicuramente pensare.

“Lo sta facendo sistematicamente da molto tempo”, mi disse l’ex dipendente utilizzata come talpa per un periodo. Mi ha detto che spesso pensa a qualcosa che Weinstein ha sussurrato a se stesso, dopo una delle sue “sessioni” in ufficio: “Ci sono cose che ho fatto che nessuno sa.”
– The New Yorker

Fonte

Illuminati: Lil Uzi Vert in “XO Tour Llif3”/Un nuovo satanista nell’industria musicale

Lil Uzi Vert è stato definito come il “futuro dell’hip-hop”. A quanto pare, il futuro è satanico. Il suo video XO Tour Llif3 ne è la prova.

Avviso: Questo articolo contiene immagini inquietanti.

Provate a dire “Lil Uzi Vert” rapidamente un paio di volte. Il risultato e` qualcosa di simile a “Lil Lucifer”

Questo e` ovviamente solo un piccolo aspetto della questione, diamo un’occhiata ora al video di  “XO Tour Llif3”. Si tratta di qualcosa palesemente satanico, completo di simbolismo rituale. Se in passato alcuni rapper sono stati accusati di essere “devoti al diavolo” utilizzando prove intricate e poco chiare, Lil Uzi Vert rende le cose piuttosto evidenti. Purtroppo, questo non impedisce a questo giovane artista di essere insanamente popolare.

LIL LUCIFER

Lil Uzi Vert ha un seguito “enorme”, centinaia di milioni di visualizzazioni su YouTube e gode del supporto dell’industria. Più di recente, XO Tour Llif3 ha vinto il premio “Song of the Summer” ai 2017 MTV Video Music Awards. La rivista musicale Noisey descrive Lil Uzi come “particolarmente carismatico, un intrattenitore naturale che nel bene e nel male, sta trascinando le persone nel futuro”.

Lil Uzi rappresenta davvero una nuova generazione di artisti hip-hop i cui temi delle canzoni riguardano l’essere sedati col Xanax e che si divertono nel vestire abiti da donna.

Lil Uzi ai 2017 Billboard Music Awards. Fun Fact, la maglia gli e` costata $ 2,400.

Ancora più importante, Lil Uzi gode nell’indossare gioielli specifici che riassumono tutto ciò che è veramente.

L'”immagine ufficiale” di Lil Uzi ai Billboard Awards. Collana con croce invertita.

Durante l’intervista con Complex indossa la stessa collana

Come sicuramente i lettori di questo sito sapranno, il simbolo della croce invertita è un elemento fondamentale del simbolismo satanico. Si tratta della classica pratica della magia nera di invertire e corrompere i simboli cristiani per scopi ritualistici.

Un altare di una chiesa satanica con un crocifisso al contrario

A Lil Uzi piace anche indossare questa collana da 220.000 dollari

La catena di Lil Uzi: Marilyn Manson indossa le orecchie di Mickey Mouse.

Lil Uzi definisce Marilyn Manson “la sua più grande ispirazione”. Oltre alla musica, sembra essere un’altra la cosa che collega i due artisti: la Chiesa di Satana.

Marilyn Manson in posa con Anton LaVey, fondatore della Chiesa di Satana.
Manson è un grande ammiratore di LaVey e della sua Chiesa. Manson era profondamente coinvolto nell’organizzazione.

In un giorno di pausa dal tour della band Nine Inch Nails a San Francisco, Manson ricevette una chiamata in cui il fondatore della chiesa di satana, Anton Szandor LaVey, richiedeva la sua presenza. “Al concludersi della visita, disse:” Voglio farti diventare reverendo “, e mi diede un foglio cremisi che mi certificava come ministro della Chiesa di Satana”, scrisse Manson nella sua autobiografia. “Era come un titolo onorario”.

Conseguenze: Manson scrisse la prefazione al libro di LaVey, Satan Speaks, uscito nel 1997. “Anton LaVey condivise la sua magia e penso che abbia reso questo pazzo pianeta un posto migliore” scrisse in essa.
– Rolling Stone, The Golden Age of Grotesque: Marilyn Manson’s Most Shocking Moments

Conoscendo tutte queste informazioni, saresti sorpreso nel sapere che il video più popolare di Lil Uzi e` puro satanismo?

XO TOUR LLIF3

La canzone fa riferimento alla relazione di Lil Uzi con la sua ex-fidanzata, Brittany Byrd. Vengono affrontati anche temi “cari” agli artisti hip-hop moderni: denaro, morte, suicidio, depressione e droga.

Tuttavia, il video aggiunge alla canzone un livello piu` profondo. Sebbene siano chiaramente presente, generalmente, le allusioni al satanismo nei mass media sono definitivamente piu` sottili.

Una caratteristica curiosità del video, del video, sono i sottotitoli in arabo.

I sottotitoli in arabo sembrano la traduzione della canzone.

Secondo il co-direttore del video Alvin Sonic, i sottotitoli sono stati aggiunti perché gli piaceva il fatto che sembrassero “sbagliati” nel contesto generale. In effetti c’è qualcosa di “sbagliato” nei sottotitoli: sono al contrario. E, nella teologia islamica, la scrittura al contrario è associata alla magia nera. Infatti, un Sihr (incantesimo) comporta quasi sempre la scrittura di versi dal Corano al contrario, a volte utilizzando il sangue. La pratica viene anche chiamata “linguaggio di Sheitan” (Satana). Più tardi nel video, vediamo Lil Uzi scrivere nel sangue.

Mentre alcuni potrebbero pensare che si tratti semplicemente di un errore da parte del video director, il resto del video e` totalmente di matrice satanica.

Qui Lil Uzi e` in una vasca da bagno, completamente vestito. Attorno al suo collo sono presenti 6 croci al contrario (ne vediamo solo una in questo screenshot).

La scena è giustapposta all’immagine di una ragazza posseduta e sanguinante anch’essa in una vasca da bagno. Sono la stessa persona? Sono collegati in qualche modo?

Poi, Lil Uzi viene buttato fuori dalla vasca da bagno. È un battesimo inverso.

Questa scena si basa sullo stesso concetto della magia nera che si applica anche alla scrittura invertita, alle croci invertite e ai pentagrammi invertiti. Si tratta della corruzione di simboli “santi”.

Nella scena qui sopra Lil Uzi inverte il rito religioso del battesimo, che consiste nell’essere immersi nell’acqua. Mentre il battesimo rappresenta la purificazione, la rigenerazione e l’ammissione alla Chiesa cristiana, l’inversione del rito rappresenta l’esatto contrario. In breve, è roba satanica.

CULTURA DELLA MORTE

Al di sopra del simbolismo spirituale, il video va in profondità in un’altra agenda: la cultura della morte. Infatti, la cultura pop odierna ama rendere la morte qualcosa di cool e trendy. Il ritornello della canzone, ripetuto circa 424 volte, riguarda il suicidio.

She said: “I am not afraid to die.”
All my friends are dead
Push me to the edge

La maggior parte delle persone nel video sono morte o stanno per morire o sono zombie o sono possedute.

Lil Uzi mentre si strangola, dicono che gli occhi sono lo specchio dell’anima…

Lil Uzi mentre fa finta di puntarsi delle pistole addosso

C’è anche un gruppo di ragazze non morte che vanno in giro per un cimitero.

La morte. SOOOO Cool

Questa ragazza avrebbe bisogno di un bagno e di un esorcismo…forse meglio prima un esorcismo…

Lil Uzi scrive qualcosa col sangue finche` non sviene…soooo coool

Durante il ponte, Lil Uzi canta una linea un po ‘ enigmatica.

She say: “You’re the worst, you’re the worst.”
I cannot die because this my universe

Questo si riferisce ad un concetto fondamentale del satanismo moderno. Dal sito web della chiesa di Satana:

Il Satanista capisce che tutti gli Dei sono finzione, anziché piegarsi in ginocchio per cercare di adorare – tali entità mitiche, si pone al centro del proprio universo soggettivo.

Lil Lucifer chiude il video con un segno che riassume tutto questo video.

CONCLUDENDO

Lil Uzi Vert è considerato, da molti, il “futuro dell’hip-hop”. Apparentemente incarna il suono, lo stile e l’atteggiamento della nuova generazione di intrattenitori. A giudicare dall’enorme quantità di persone che ritengono che la sua musica sia “cool”, sta facendo molto successo tra i giovani.

Fa anche parte di un nuovo “stile di vita hip-hop” che mescola droghe pesanti che portano ad intossicazioni estreme, all’idealizzazione della morte, ai problemi di salute mentale e al fascino per la spiritualità scura. Su una scala più ampia, si può sostenere che la società in generale sembra muoversi in quella direzione. E` la cultura popolare che influenza la società o la società che influenza la cultura popolare? Entrambe. Questo intero stile di vita è attualmente facilitato e promosso attraverso vari canali.

Come innumerevoli altri artisti e canzoni analizzati in questo sito, XO Tour Llif3 lascia gli spettatori con un retrogusto inquietante, una sensazione che vi sia qualcosa di “sbagliato” in cio` che e` stato appena visto. Mentre il video potrebbe essere una rappresentazione della guerra interiore di Lil Uzi,  esso rappresenta anche la turbolenta situazione della cultura pop odierna.

L’elite sta cercando di creare una generazione di persone deboli, depresse e pesantemente sedate. Indeboliti da un punto di vista fisico e mentale, questi soggetti vengono poi esposti al potente simbolismo della magia nera, che si basa sulla profonda corruzione spirituale. Le star che possono rendere tutto cio` cool e trendy sono accolte a braccia aperte dall’industria musicale … finche` queste braccia non decidono di stritolarle fino alla morte.

Fonte

That Poppy: La Youtuber sotto controllo mentale degli Illuminati

Il canale di YouTube di un artista chiamato “That Poppy” ha mistificando per anni gli spettatori. Dietro la stranezza dei suoi video vi è una storia inquietante: il controllo mentale di una giovane pop star.

Dopo aver ricevuto diverse e-mail che mi chiedevano di analizzare il canale di That Poppy, mi sono seduto e mi sono guardato decine di video sul suo canale YouTube. L’esperienza e` stata, a dir poco, sconolgente. Passare più di un paio di minuti a guardare questa ragazza che parla in un tono infantile e robotico, ripetendo parole e frasi specifiche, porta rapidamente a pensieri come: “Che cosa sto facendo della mia vita?” e “Ho di meglio da fare”.

Ma That Puppy non è una personalità casuale di YouTube che sta semplicemente cercando successo. È un artista musicale reale sotto contratto con la Island Records (di proprietà di Universal). I suoi singoli Lowlife and Money sono stati fortemente promossi dall’etichetta e hanno ottenuto ascolti significativi sia in radio che in Tv.

Mentre il suo canale ufficiale VEVO contiene i pochi video musicali che ha pubblicato con la Island Records, That Poppy ha anche un canale YouTube separato dove vengono caricati regolarmente video bizzarri e assurdi. Ad esempio, questo video è “That Poppy” che ripete “I’m Poppy” per oltre 4 minuti.

Molti di questi video sembrano satirizzare sulle stelle di YouTube che cercano in tutti i modi di ottenere likes e subscribers utilizzando la loro fama per vendere i loro prodotti. Tuttavia, progredendo nel video, i temi associati al controllo mentale Monarch e all’elite occulta satanica cominciano ad emergere. Attraverso sottili indizi tracciati in tutti i suoi video, vediamo che Poppy viene introdotta al lato oscuro dell’industria … mentre viene spogliata di ogni vestige della sua umanita`. La sua voce robotica e la costante ripetizione di parole chiave specifiche ricordano le pratiche di programmazione neuro-linguistica (PNL), che portano lo spettatore a chiedersi: “Mi sto facendo fare il lavaggio del cervello da That Poppy?”.

Quello che rende questi video ancora più inquietanti è che stanno diventando più oscuri, col progredire di That Poppy – l’artista musicale – nelle profondita` dell’industria musicale.

Guardiamo ai temi più importanti del video – che sono i temi preferiti del settore dello spettacolo. Certo, non analizzero` le decine di video visti … sarebbe come fare un video di 30 minuti di una ragazza che suona un piccolo xilofono.

CONTROLLO MENTALE

Nei suoi primi video, That Poppy era un po` ‘”umana”, espressiva e parlava della musica e di se stessa come artista. Progredendo indizi sul suo controllo mentale cominciano ad apparire nei video.

In My Phone is Not Plugged In, That Poppy parla attraverso un telefono che chiaramente non e` collegato, un simbolo classico nel controllo mentale Monarch che rappresenta uno schiavo controllato da un gestore.

“Hello, my phone is not plugged in”.

Poppy dice poi:

“I need to be a new person. I need to change my clothes”.

Questo è un riferimento all’obiettivo finale della programmazione Monarch: La creazione di una nuova personalita` gestita dall’handler.

Nel video 3:36, That Poppy e` ossessionata dal numero 3:36.

That Poppy guarda l’orologio e continua a ripetere “It’s 3:36” e “3 + 6 = 6”. E` stata programmata per reagire a quel numero. In seguito diventera` piu` rilevante e chiaro.

In Am I OK ?, That Poppy allude di nuovo al processo di creazione di un alterego MK ULTRA:

“Do you ever wish you could just restart? What if you could reboot yourself like a computer?”

Il video finisce con questa frase:

“I believe that everything’s gonna be OK”

Poi il naso le comincia a sanguinare.

Il sangue dal naso suggerisce che di fatto NULLA va bene.

In They Have Taken Control, le cose diventano piuttosto chiare.

Poppy non sembra in se stessa. Indossa un maglione a tema arcobaleno.

Gli schiavi MK sono incoraggiati ad andare “oltre l’arcobaleno”, a dissociarsi, quando vengono programmati. Sullo sfondo una voce robotica dice:

“You will pledge allegieance to Poppy. You will do everything Poppy says

Il video termina con la voce del robot che dice:

“Prepare yourself for programming sequence 2 … Programming complete”.

Naturalmente, il titolo del video “They have taken control” spiega tutto.

Il seguente video, intitolato Oh No!, Descrive il risultato della programmazione.

Compare un’altra That Puppy. La prima comincia a sanguinare dalla bocca

La seconda That Poppy rappresenta la creazione di un alterego MK. Il fatto che il primo sanguini dalla bocca e` un riferimento ai traumi e agli abusi subiti durante la programmazione. Il sangue lega anche la storia di That Poppy con un artista che in qualche modo è sparito misteriosamente dalla scena: Marte.

MARS ARGO AND TITANIC SINCLAIR

Tra il 2009 e il 2015, la band Mars Argo ha pubblicato della musica, alcuni video virali e ha goduto un po` di fama. Il duo consisteva nel cantante Mars che, come That Poppy, era una giovane cantante indie bionda e Titanic Sinclar, il “mastermind” dietro tutto.

Mars Argo

La carriera di Mars, però, subi` una clamorosa fermata quando la band si sciolse e diversi video furono cancellati da Internet. Un bizzarro video di lei continua ad essere cancellato e riuplodato, dove la vediamo parlare e fare cosse strane attraverso una webcam.

Ad un certo momento la vediamo puntarsi una pistola alla testa dicendo: “Ma perche` stiamo facendo tutto questo?”

Poi la sentiamo dire: “Io volevo tutto” e del sangue comincia ad uscirle dalla bocca

Verso la fine del video, sentiamo le sue parole ma al contrario:

“If you want it all, you cannot be distracted by the illusion you have created. Only when your mind is silent you can see clear enough to enjoy your life and forget about your desires. Your desires are irrelevant.”

Fatto interessante, questo video dura esattamente 3:36 – l’ossessione di That Poppy

Dopo questo video, Mars è fondamentalmente scomparso da Internet, facendo si che molti seguaci si chiedessero “Dove e` Mars?” Si penso` che fosse scappata o addirittura morta.

Da allora, Titanic Sinclair divento` l’uomo dietro That Poppy. In molti modi, lei e` la continuazione di Mars, un altro fantoccio attraverso il quale Titanic Sinclair spingeva la sua visione. Mars è scomparsa dopo aver provato in prima persona il lato occulto del controllo mentale? Beh, non importa quale sia il caso, That Poppy e` coinvolta totalmente. Il video dove le esce sangue dalla bocca la collega direttamente a Mars.

Tornando ai video di That Poppy.

PIU` A FONDO NEL CONTROLLO MENTALE

In “Sunglasses“, il discorso di That Poppy viene interrotto da un bizzarro glitch MKULTRA. A un certo punto dice:

“My favorite thing about my sun glasses is that they allow me to see things that aren’t usually there.”

Quando That Poppy si mette gli occhiali da sole, vediamo Titanic Sinclair nel riflesso … indossa una strana maschera bianca

Con questo “dietro le quinte”, capiamo che Titanic Sinclair è l’Handler e That Poppy la schiava.

Mentre i video proseguono, That Poppy si trasforma in un drone senza anima che è chiaramente sotto il controllo di persone oscure.

In Charlotte Interview Poppy, That Poppy risponde alle domande di Charlotte, una giornalista (o qualcosa del genere) impersonata da un manichino.

Nel simbolismo MK, i manichini rappresentano gli schiavi programmati. Charlotte finisce per essere ossessionata da That Poppy e vuole prendere il suo posto.

L’intervistatrice ha notato un cambiamento in That Poppy, che coincide con i suoi eventi connessi al Mk.

Charlotte chiede:

“I have troubles understanding your videos lately. Is everything OK?”

That Poppy risponde in modo robotico:

“I love my fans, my record label, and my handler.”

“Handler” è un termine utilizzato nel controllo mentale per descrivere la persona responsabile della programmazione.

Quando Charlotte chiede:

“Poppy, I want to know what is going on”

That Poppy risponde:

“I’d love to tell you. But you aren’t ready for the truth”.

Nei video successivi, vediamo diversi indizi del controllo mentale a cui e` sottoposta: chiede a qualcuno off-camera “cosa vuoi che dica”, ed e` presubimilmente sotto l’influenza di droghe (che vengono utilizzate dai gestori per programmare i loro schiavi) ed e` addirittura minacciata di morte.

In Step 1, That Poppy, guida gli spettatori mentre vengono apparentemente semi lobotomizzati da delle frequenze sonore. In breve, questo schiavo MK viene utilizzato per programmare i propri fan – non a differenza di altre stelle nel settore dell’intrattenimento.

In Certain Words, That Poppy allude ad un concetto importante nel controllo mentale Monarch: l’uso di parole Trigger. That Poppy dice:

“Have you ever been triggered by a word?”

In seguito afferma:

“Maybe one day, when I’ll be a real girl, I’ll be a real artist”..

Trasmette l’idea che sia un robot programmato per rispondere a parole specifiche.

In What Do Dreams Feel Like, , That Poppy dice:

“I had a dreams where I could breathe for the first time. My sun was in my eyes and it feels so good”.

Come in molti altri video, That Poppy sembra alludere al fatto che è intrappolata e imprigionata da persone oscure – come uno schiavo MK. Un altro fatto strano su questo video: le sue caviglie sembrano essere ferite.

Le ferite alle caviglie sono forse un richiamo alle violenze subite durante la programmazione Monarch?

In My Past, That Poppy dice di non ricordare molto del suo passato – allo stesso modo in cui gli schiavi MK perdono la loro vera personalita` e diventano “pagine bianche”.

“My past is riddled with mystery and confusion. Sometimes I think about my past and it feels foggy … almost as if it doesn’t exist. If my past doesn’t exist, does that mean that I don’t exist?”

Pertanto, un gran numero di video di That Poppy alludono direttamente o indirettamente a concetti specifici del controllo mentale. I video sono anche pieni di simbolismo associato al controllo mentale Monarch.

In “Butterflies”, That Poppy continua a chiedersi “Dove sono andate le farfalle?” Possiamo vedere degli adesivi a forma di farfalla proprio sul viso. Le farfalle sono usate dall’elite occulta per rappresentare il controllo mentale Monarch in quanto “Monarch” è un tipo di farfalla.

In molti video vediamo That Poppy nascondersi un occhio, facendo effettivamente il segno dell’occhio che tutto vede . In questo screenshot, sta tenendo in mano della droga.

Molti abiti e accessori indossati da That Poppy sono dotati di occhi e di bulbi oculari – ancora una volta sta indicando che è controllata dall’elite occulta.

Se hai letto altri articoli su questo sito, hai probabilmente riconosciuto tutti questi simboli. Altri video di That Poppy fanno riferimento ad un altro concetto molto caro all’elite: il satanismo.

SOTTILMENTE SATANICO

Alcuni video alludono alla religione, alla magia nera, ai rituali e al satanismo.

In A Microphone, That Poppy parla attraverso un microfono che produce un eco bizzarro.

Ha un bulbo oculare tra i capelli.

Dice:

“My favorite part of Monster Energy Drink is the logo.”

Probabilmente si riferisce alla popolare “cospirazione” del logo Monster che significa 666 in ebraico.

 

Poi fa delle domande agli spettatori e si aspetta la loro risposta (come se fosse Dora l’Esploratorice):

“What else should we say? … ooo I like that … the devil.

Le piace il diavolo.

In Pink Outfit, That Poppy dice:

“Somebody gave me this pink outfit to wear. It is very comfortable and I feel pretty in it.”

Poi ripete più volte “abito rosa” e altre frasi, in quello che sembra PNL (programmazione neuro-linguistica). Quando la fotocamera scompare, dice:

“Please admire my pink outfit.”

Vediamo poi l’abito

Sul vestito è il contorno di una croce invertita – un simbolo del satanismo. L’abito rosa la ha praticamente trasformata in una croce al contrario vivente… e vuole che i suoi spettatori la ammirino.

In Poppy Reads The Bible, That Poppy, tiene in mano un microfono e legge la Bibbia.

That Poppy legge la Bibbia per 49 minuti di fila, senza fare mai una pausa.

Non c’è niente di “religioso” riguardo la lettura della Bibbia di That Poppy. Mentre si sforza di leggere le insolite parole frasi e nomi della Bibbia, con la sua voce robotica, il processo diventa un esercizio di assurdità. Mentre passano i minuti e That Poppy si stanca di leggere, si percepisce un bizzarro elemento di voyeurismo, come se si guardasse un film snuff dove la prolungata lettura della Bibbia è la tortura di scelta.

In breve, alcuni video di That Poppy incorporano riferimenti sottili e chiari al satanismo. Nella programmazione Monarch, rituali satanici e immagini vengono utilizzate per corrompere e traumatizzare gli schiavi. Sapendo che è diretta da Satanic Sinclair – mi dispiace, intendevo Titanic Sinclair – capiamo che è una schiava MK che è costretta a celebrare il “lato oscuro” come parte della sua programmazione. In alcuni dei suoi video, dice che vuole fuggire, ma non sembra succedere mai.

L’altro canale YouTube “ufficiale” di Poppy conta alcuni video musicali. Il loro simbolismo è abbastanza chiaro: l’essere schiava dell’industria dell’intrattenimento.

LOWLIFE

Il piu` grande successo di Poppy, intitolato Lowlife, è una piuttosto chiara ode all’industria degli Illuminati.

La prima scena del video mostra That Poppy mentre fa il simbolo del “Come in alto Cosi` in Basso”

La scena e` un chiaro riferimento al Baphomet uno dei simboli preferiti dall’elite

Vediamo poi That Poppy divertirsi con il diavolo in persona

Durante l’intero video il diavolo vestito di rosso segue That Poppy

Il diavolo si siede al tavolo di Poppy mentre mangia….ossa umane? Notare la maglietta di lei

Infine That Poppy fa le cose che ci si aspettano da lei come firmare autografi con vernice (rossa come il diavolo) e fare festa in una limousine.

Considerando le immagini del video e il contesto generale di tutto ciò che e` That Poppy, i testi della canzone assumono un significato specifico. Si tratta dell’industria degli Illuminati che ribadisce il concetto che senza di “Loro” Poppy non ce la avrebbe mai fatta.

Old suitcase, clean getaway
I’m the one who takes the blame again
New day but the same lines,
I Feel like a victim of the dollar sign

All these years on my own
Fight my fight all alone
‘Til you came, don’t you know
Don’t you know

Baby, you’re the highlight of my lowlife
Take a shitty day and make it alright, yeah, alright
Oh, in every circumstance
Yeah, you make the difference
Baby, you’re the highlight of my lowlife, lowlife

In questi testi, That Poppy parla di voler far denato e dell’industria (rappresentata dal diavolo) che “fa la differenza”. Il versetto successivo è piuttosto inquietante, sembra riferirsi a degli abusi.

This bad taste, these headaches
Wake up on the floor again, ah, yeah
My torn dress, this failed test
Soon they will be erased

Questo versetto si riferisce a un trauma che verrà “cancellato” attraverso la dissociazione?

CONCLUDENDO

That Poppy sta facendo rabbrividire un numero sempre crescente di seguaci, facendo nascere tutti i tipi di “teorie” cercando di spiegare cosa le stia succedendo. Tentare di interpretare ogni “indizio” posizionato in questi video può diventare un compito inutilmente necessario in termini di tempo, tuttavia, come visto in precedenza, è evidente una tendenza. Attraverso l’assurdità, i commenti sociali e la stranezza generale di questi video, troviamo il tema ricorrente del controllo mentale degli Illuminati – la formula provata e vera per trasformare una giovane stella in un burattino dal cervello vuoto, che a sua volta, fara` il lavaggio del cervello ai suoi fan.

Detto questo, That Poppy è sotto controllo mentale o è una messa in scena? Titanic Sinclair è un handler MK o sta semplicemente sfruttando l’onda della cospirazione? Stiamo assistendo al controllo effettivo della mente o ad una intelligente strategia di marketing? Difficile da dire. Una cosa è certa: That Poppy è legato ad un’etichetta di alto livello in cui le persone fanno sul serio. Inoltre, e soprattutto, Vogliono che questo simbolismo del controllo mentale degli Illuminati sia cool, virale, trendy, sperimentale e così via. Mentre alcuni potrebbero vedere That Poppy come una cosa innovativa, sta ripetendo la stessa storia che è stata raccontata da Umbrella di Rihanna quasi 10 anni fa – e da innumerevoli altri dopo. L’unica cosa che è cambiata è il tono generale e il formato, che è stato adattato alle abitudini multimediali dei giovani di oggi che amano video brevi, virali e assurdi. Tuttavia, alla fine, il messaggio è lo stesso: Gli Illuminati vengono celebrati come “la cosa piu` importante” nella vita di questi “artisti”  … finché l’elite non se ne dimentica…

Fonte

Kesha (Praying) e` ancora una schiava dell’elite

Mentre in molti considerano Praying una canzone “liberatoria” che affronta il doloroso passato di Kesha con il suo produttore Dr. Luke, il video racconta tutta un;altra storia. Infatti, attraverso il simbolismo, il video dimostra come Kesha sia ancora una schiava dell’industria musicale …

Per anni Kesha ha mostrato tutti i “sintomi” riscontrabili in uno schiavo dell’industria musicale. In giovane età, la cantante ha firmato un contratto con Sony Music, sotto l’etichetta di Dr. Luke Kemosabe. Da allora, ha avuto poco/nessun controllo sulla sua carriera professionale e sulla sua vita personale.

Come la maggior parte degli schiavi dell’industria, il lavoro di Kesha è stato pieno di simbolismo elitario e infuso da una fallace agenda deumanizzante. Ad esempio, il video Die Young del 2012 (analizzato in questo articolo), mostrava la cantante ripetere “Moriremo giovani” in un tripudio di immagini sataniche. L’intera cosa era così appariscente che anche le riviste mainstream come Billboard dovettero ammettere che il video riguardava il simbolismo Illuminato:

“Secondo Billboard, il video è una ode agli Illuminati. I simboli occulti connessi con la società segreta come l’occhio di Horus, le croci invertite, i pentagrammi e i triangoli pervadono il video “.
– Wikipedia, Die Young

Strana coincidenza, Die Young venne rilasciata solo pochi giorni prima dell’attentato di Sandy Hook, rendendo la canzone, la cosa piu` inadeguata da trasmettere in radio in quel momento. Poco dopo il divieto generalizzato di far trasmettere la canzone, Kesha ha postato un tweet estremamente rivelatore (che è stato eliminato poco dopo):

Kesha scrisse in lettere maiuscole che era stata COSTRETTA a cantare quei testi.

Questo singolo tweet è stato il preludio di una grande battaglia tra Kesha e il Dr Luke – l’uomo che la possiede (letteralmente).

DANCING WITH THE DEVIL

Nel 2012, Kesha ha registrato una canzone inedita intitolata Dancing With the Devil, chiaramente indirizzata al Dr. Luke. I testi descrivono l’impotenza di un cantante che “ha venduto la sua anima al diavolo” per “dell’oro sporco”.

I keep on dancing with the Devil
I keep on dancing with the Devil
I sold my soul, ain’t no turning back
I keep on dancing with the Devil

You and I made a deal
I was young and s**t got real
Weaving through Heaven and back
Whoaaa

Your love is made of dirty gold
But I’m the one who sold my soul
So go ahead and take my hand
Whoaaa

I keep on dancing with the Devil
I keep on dancing with the Devil
I sold my soul, it’s a dead-end road
But there ain’t no turning back
I keep on dancing with the Devil

Due anni dopo, nel 2014, Kesha ha presentato una denuncia altamente pubblicizzata contro il Dr. Luke, in cui lo ha accusato di abuso mentale, fisico e persino sessuale.

“A diciotto anni, la sig.ra Sebert è stata indotta dal DIFENSORE LUKASZ SEBASTIAN GOTTWALD (aka” Dr. Luke “), un produttore di musica di successo, ad abbandonare la scuola superiore, lasciare alle spalle la famiglia, la casa e la vita a Nashville, Tennesse , E venire a Los Angeles per perseguire una carriera nell’industria musicale.

Da dieci anni, il dottor Luke ha sessualmente, fisicamente, verbalmente ed emotivamente abusato della signora Sebert fino al punto in cui la signora Sebert ha quasi perso la vita. Il Dr Luke ha abusato della signora Sebert per distruggere la sua fiducia in se stessa, la propria immagine e l’autostima per mantenere il controllo completo della sua vita e della sua carriera.

La causa ha fornito dettagli sommessanti sul presunto abuso subiti da Kesha.

“La signorina. Sebert prese delle pillole e si svegliò il pomeriggio seguente, nuda nel letto del Dr. Luke, senza alcun ricordo su come ci fosse arrivata. La signora Sebert chiamò immediatamente sua madre, dicendole che era nuda nella stanza del Dr. Luke, che non sapeva dove erano i suoi vestiti, che il dottor Luke l’aveva violentata e che aveva bisogno di Andare al pronto soccorso. (…)

Dopo anni di battaglia legale, Kesha ha perso la causa per mancanza di prove. Ancora oggi è costretta a lavorare sotto il Dr.Luke fino a quando il suo contratto non sara` terminato.

“Kornreich ha ascoltato le argomentazioni del Dr. Luke secondo il quale aveva investito un importo notevole – 60 milioni di dollari nella sua carriera – e che il produttore aveva accettato di consentire a registrare senza il suo coinvolgimento. Il giudice ha detto a Geragos che queste prove “minimizzavano il tuo argomento”, aggiungendo: “Il mio istinto è quello di scegliere una soluzione commercialmente ragionevole”. Kornreich ha parlato della mancanza di prove mediche come i record ospedalieri per corroborare le accuse di assalto sessuale. “Non capisco perché devo prendere la misura straordinaria di concedere un ingiunzione”, ha detto.
– Hollywood Reporter, “Judge Won’t Let Kesha Escape Dr. Luke Contract”

Un anno dopo questa sconfitta, Kesha sta rilasciando un nuovo album dal titolo Rainbow. La prima canzone, “Praying”, è considerata una canzone “potente” in cui Kesha si libera dal malvagio Dr. Luke. Ne siamo proprio sicuri? Forse, su un piano personale, speriamo.

PRAYING

La canzone è stata scritta da Kesha insieme a Andrew Joslyn, Ben Abraham e Ryan Lewis (noto per il suo lavoro con il rapper Macklemore). I suoi testi alludono agli abusi passati e alla ricerca di spiritualità per andare avanti.

‘Cause you brought the flames and you put me through hell
I had to learn how to fight for myself”

Kesha spera anche di vedere Luke cambiare nei suoi modi:

“I hope you’re somewhere prayin’, prayin’
I hope your soul is changin’, changin’
I hope you find your peace
Falling on your knees, prayin’”

Poco dopo che la canzone venne pubblicata, Kesha pubblico` un saggio su Lenny Letter nel quale descrive la motivazione dietro la canzone.

Esce oggi,”Praying”, il mio primo singolo dopo quasi quattro anni. Ho canalizzato i miei sentimenti di forte disperazione e depressione, ho superato gli ostacoli, e ho trovato la forza in me stessa anche quando pensavo fosse impossibile. Ho trovato la pace. Il messaggio che voglio trasmettere con questa canzone e` quello di provare empatia verso qualcuno anche se ti ha spaventato o fatto del male. È una canzone che insegna ad essere orgogliosi delle persone che siamo anche nei momenti peggiori quando ci sentiamo soli.”
– Lettera di Lenny, Kesha combatte nel suo nuovo singolo, “Pregare”

Mentre alcune fonti media celebrano la canzone di Kesha come una sorta di vittoria femminista – la situazione attuale di Kesha non è diversa da quando ha iniziato. È ancora bloccata in quel tanto odiato contratto che la costringe a lavorare per il dottor Luke. Infatti, dopo il rilascio di Praying, l’etichetta del Dr. Luke ha pubblicato una dichiarazione piuttosto secca:

“Non c’e` stata alcuna modifica negli obblighi contrattuali di Kesha – non è riuscita ad ottenere alcuna rivendicazione giuridica per evitarli. Invece, e` stata sempre libera di registrare ma si e` rifiutata di farlo. Ora, come, legalmente richiesto, l’album è stato pubblicato con l’approvazione del Dr. Luke/Kemosabe (che è una joint venture del Dr. Luke e di Sony) “.

Si può comprendere, da questa affermazione, che il Dr. Luke “ha permesso” di pubblicare questa canzone. E, come al solito, l’etichetta si è occupata di fare il video musicale. E, quel video, ha fatto del suo meglio per contraddire il messaggio originale della canzone, attraverso un intenso simbolismo. Per farlo, hanno assunto il regista (di video musicali) preferito dell’élita occulta: Jonas Akerlund.

Per anni, Akerlund, ha diretto video che sono fortemente infusi con simbolismo del controllo mentale come “Telephone” di Lady Gaga e “Hold it Against Me” di Britney Spears, quest’ultimo aveva come tema principale Britney e il suo essere soggetta alla programmazione MKULTRA.

Anche Praying parla del fatto che Kesha e` una schiava dell’industria musicale. Basta semplicemente leggere il simbolismo. Guardiamo il video.

IL VIDEO

Il video prende il controllo sul tema principale della canzone e aggiunge un triste strato simbolico. Finisce per raccontare la storia di una pop star che cerca disperatamente di liberarsi, ma è ancora sotto stretto controllo. Per fare una brutta analogia, è come un animale che sfugge da una gabbia credendo di essere libero … per scoprire, poi, di trovarsi in uno zoo. Questo è il messaggio trasmesso simbolicamente dal video.

Il video inizia con una scena diretta.

Kesha si trova in un cassone simile ad una bara sotto una croce rossa. Due ragazzi la guardano. Oh, e indossano teste di maiale.

Nonostante alcuni elementi in questa scena possano sembrare sacri, altri elementi alludono al genere di desacrazione che si trova nelle messe nere sataniche. Inoltre, i satanisti amano indossare teste di animali (probabilmente per celebrare il lato animale degli esseri umani).

Questa è la prima immagine che accoglie i visitatori del sito ufficiale della Chiesa di Satana. Oh, e indossano una testa di maiale.

Chi sono questi tipi con la testa di maiale che guardano Kesha? Rappresentano il Dr Luke ei suoi compagni?

Kesha sembra morta, i suoi occhi sono coperti. Nella sua mano vediamo la testa di una bambola – un simbolo del controllo mentale.

Sentiamo quindi Kesha recitare un monologo molto deprimente.

“Am I dead? Or is this one of those dreams? Those horrible dreams that seem like they last forever?”

Vediamo poi Kesha bloccata in mare.

Kesha bloccata nell’acqua = e` una schiava dell’industria con nessuna possibilita` di salvezza.

Kesha continua:

“If I am alive, why? If there is a God or whatever, something, somewhere, why have I been abandoned by everyone and everything I’ve ever known? I’ve ever loved? Stranded. What is the lesson? What is the point? God, give me a sign, or I have to give up. I can’t do this anymore. Please just let me die. Being alive hurts too much.”

Nel momento esatto, in cui Kesha dice “Dio dammi un segno”, vediamo un primo piano di un tatuaggio sulla sua mano.

Il tatuaggio all’interno della mano di Kesha e` il pianeta Saturno.

Dall’alba del tempo e per la maggior parte delle civiltà, c’è stata una forte associazione esoterica tra Saturno e Satana. Esplorare la profondità di questa affermazione potrebbe riempire un libro, ma qui è in breve il concetto: Saturno è il pianeta dominante del segno astrologico del Capricorno, rappresentato da una testa di capra. A seconda della cultura, Saturno è associato con il dio Pan, con il padre del tempo Kronos (che divora i suoi figli) e con la morte personificata. Saturno è associato alle limitazioni del regno fisico contro l’infinito del regno spirituale.

“Nella tradizione greca, il Capricorno è Pan, il dio capra, il dio delle colline selvagge e della montagna, sovrintendente di pastori e delle primizie della natura. Nella tradizione cristiana, il segno del Capricorno viene demonizzato insieme al suo pianeta dominante Saturno (che diventa Satana) e Pan (insieme al piacere della carne che invoca) diventa sinonimo del Diavolo. Il Capricorno, infatti, è sempre stato un segno tradizionalmente venerato, temuto e fatto “capro espiatorio” in misura piu` o meno uguale “.
– The Alchemical Journey, Capricorn: Taking a Stand

Il dio Pan esotericamente associato a Saturno.

In breve, considerando la conoscenza del simbolismo di Akerlund, mostrare una raffigurazione di Saturno mentre Kesha menziona Dio non è un caso. Pensate che sia pazzo? Ecco l’attuale profilo Twitter di Jonas Akerlund.

Dopo tutto questo simbolismo, la canzone finalmente comincia. E il simbolismo continua a diventare più chiaro.

Kesha cammina con un velo sulla testa su cui sono appese diverse farfalle Monarch.

Se hai letto i miei precedenti articoli, sai che queste farfalle simboleggiano la programmazione Monarch (leggi qui). Il velo con le farfalle, infatti, rappresenta Kesha nel suo stato di schiava del controllo mentale.

Questa singola scena contiene un pesante simbolismo MK. Oltre al velo Monarch, c’è un manichino con la testa tagliata, un modo tipico di rappresentare gli schiavi MK. Sulla destra, il cartello dice “Welcome to Kitty’s”, che può fare riferimento alla programmazione Beta Kitten. A sinistra è un bizzarro simbolo a spirale.

Il simbolo sembra essere una combinazione dei loghi utilizzati dagli “amanti del bambini” per identificarsi (i loghi sulla destra provengono da file dell’FBI). Perché questo simbolo appare nel suo video? È questo un modo per dire che è costretta a far parte della cultura pedofila dell’elite occulta?

Alcune scene alludono a Kesha e al suo tentativo di liberarsi.

Kesha e` intrappolata sotto una rete, un buon modo per rappresentare il suo stato da schiava del controllo mentale e dell’industria

Kesha sta combattendo sul letto con i tipi dalla testa di maiale. Che intenzioni hanno?

Nonostante sia fisicamente trattenuta in vari modi, Kesha cerca la salvezza attraverso la spiritualità. Non solo Kesha dimostra di pregare Dio, ma sta anche diventando una figura simile a Cristo. Diverse scene alludono a questo.

Kesha indossa una corona di spine come Gesu prima della crocefissione

Il vestito di Kesha mostra un “cuore sacro” che si puo` trovare in molte rappresentazioni di Cristo

Alla fine del video, Kesha cammina sull’acqua. Il suo diventare come Cristo l’ha salvata dall’essere bloccata in mezzo al nulla.

Pertanto, il video descrive una pseudo salvezza gnostica dove Kesha  trova il suo “Cristo interiore”. Considerando il simbolismo MK nel video, possiamo concludere che il viaggio spirituale di Kesha sta accadendo sotto gli occhi vigili dei suoi gestori che ancora controllano la sua vita terrena?

Beh, una singola scena riassume tutto il video.

Kesha prega Dio su un banco di preghiera su cui è stato dipinto l’occhio che tutto vede … il simbolo preferito dell’élita occulta.

Questa scena è piuttosto triste. Descrive Kesha che cerca la pace interiore attraverso la spiritualità mentre il simbolismo dell’élite occulta la imprigiona proprio sul banco di preghiera. Se c’è un simbolo che rappresenta lo status di schiava di Kesha, è sicuramente l’occhio che tutto vede.

Le e` stato detto di mostrare quel simbolo per tutta la sua carriera

Il video finisce in maniera curiosa

Mentre Kesha cammina sull’acqua, la parola “Inizio” appare in un carattere che ricorda il sanscrito – il linguaggio liturgico primario dell’induismo.

Kesha apparentemente sta iniziando una nuova  vita … come pop star femminile Gnostica/Hindu/Cristica … o qualcosa del genere … nessuno sembra davvero saperlo.

CONCLUDENDO

La storia dietro Praying e il video musicale riflettono una triste verità dell’industria musicale. Il prodotto finale è il risultato di due lati in conflitto: un disperato artista e un’industria che lo sta quasi prendendo in giro nei video .

Da un lato c’è Kesha, un artista bloccata da un contratto terribile, che sta combattendo da anni per liberarsene. Come la maggior parte degli artisti che erano sotto contatto con il lato oscuro dell’industria, Kesha si sente attaccata su un livello profondamente spirituale. Il lato oscuro dell’industria è satanico – nel senso più vero e cattivo della parola. Reclutano giovani stelle aspiranti e le abusano finché non si esauriscono completamente. Di fronte a questo orrore, molti “sopravvissuti” cercano rifugio nella spiritualità. Tutto questo processo è l’ispirazione dietro Praying.

Dall’altra parte, c’è l’intero settore musicale che ancora possiede Kesha. Il Dr. Luke e` ancora in controllo del suo lavoro. Jonas Akerlund, un maestro nel simbolismo occulto dell’elite, e` stato apparentemente assunto per interferire con il significato di questa canzone con immagini che raccontano un’altra storia. Coerentemente con il trend dell’industria, il simbolismo infuso da Akerlund è ingannevole e manipolativo: tocca il tema spirituale della canzone, aggiungendo immagini sufficienti per raccontare a  “coloro che sanno” che Kesha è ancora una schiava dell’elite.

La storia di Kesha non è ancora finita e sarà interessante vedere come le cose si evolveranno. Probabilmente ha ancora molto da dire sull’industria, ma quello che vuole veramente è uscirne:

And we both know all the truth I could tell
I’ll just say this is “I wish you farewell”

Fonte

La vera storia e il simbolismo occulto di Stranger Things (Parte 2)

ELEVEN

stranger1

Eleven piega una lattina con la forza della sua mente

Eleven è una bambina con dei superpoteri, fuggita dal National Laboratory. Attraverso i ricorrenti flashback, gli spettatori sono in grado di ricostruire la sua triste storia – una storia che rispecchia il destino di migliaia di bambini scomparsi nel corso degli ultimi decenni. Infatti, attraverso la storia di eleven, Stranger Things, descrive parti del programma MKULTRA.

Eleven è la figlia di una donna di nome Terry che ha volontariamente partecipato a esperimenti correlati all’MKULTRA.

“- Faceva parte di un gruppo di ricerca al college.
– MKULTRA?
– Sì, proprio quello. Venne alla luce negli anni ’50. Quando Terry si trovo` coinvolta in tale studio, il progetto era ormai in declino, le droghe invece erano diventate molto piu` potenti. La hanno incasinata per bene.
– Era la CIA a gestire il tutto?
– L’Uomo con la U maiuscola. Avrebbero pagato un paio di centinaia di dollari a persone come mia sorella, in modo che prendessero farmaci, droghe psichedeliche, LSD…. Infine l’avrebbero spogliata e messa in uno di quei tank di isolamento “.

Terry è convinta che Eleven le sia stata rapita dalla CIA dopo un “aborto spontaneo” durante il terzo semestre.

Come affermato in precedenti articoli, le schiave MK vengono sottoposte a traumi come, per esempio, “aborti”, per facilitare la scissione della personalita`. I bambini nati da queste situazioni sono più facili da programmare perché sono già stati traumatizzati.

Le famiglie che desideravano bambini dissociati impararono che la tortura prenatale garantiva cio` che volevano. Basta inserire aghi sottili attraverso la madre nel feto per pungere il bambino. Anche le madri incinte sono gravemente traumatizzate durante la gravidanza.

– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

stranger3

Mentre Eleven visita la sua stanza a casa della madre, è ben visibile il Bianconiglio di Alice nel paese delle meraviglie. Si tratta di un simbolo importante nel mondo del controllo mentale. Allo stesso modo in cui il bianconiglio attira Alice oltre lo specchio, i gestori MK attirano gli schiavi nel lato oscuro del controllo mentale.

In Stanger Things, Eleven nasce con un insieme specifico di competenze.

“Dice di essere nata con abilita` “speciali” “. Telepatia, telecinesi. Sai, tutte quelle stronzate che puoi fare  con la mente. Ecco perché il grande Uomo cattivo ha rapito Jane. La sua bambina e` un’arma per combattere i comunisti “.

In termini MK, Eleven è un prodotto della programmazione Theta, che è centrata intorno alla percezione extrasensoriale (ESP). Non c’è nulla di “fantascientifico” in tutto questo. È documentato che la CIA ha investito decine di milioni di dollari in ricerca su questo campo.

THETA – Considerata la programmazione “psichica”. I Bloodliners (quelli provenienti da famiglie sataniche multi-generazionali) sono maggiormenti propensi ad avere capacità telepatiche rispetto ai non bloodliners. A causa degli evidenti limiti, tuttavia, vennero sviluppate varie forme di sistemi elettronici per il controllo mentale, in particolare, dispositivi di telemetria biomedica umana (impianti cerebrali), i laser ad energia diretta utilizzando le microonde e / o l’elettromagnetismo.
– Ron Patton, Mind Control

La programmazione Theta prende il nome, proprio come la programmazione, Alpha, Beta e Delta dai quattro tipi di onde cerebrali EEG. Le onde Theta sono frequenti nei bambini. La guerra psichica è diventata un ramo della programmazione Monarch. Questa è la programmazione Theta. E ‘ il matrimonio tra pratiche occulte e conoscenze scientifiche. L’idea di essere in grado di copiare quello che Eliseo ha fatto al re di Siria (2 KG 6: 11-12), quando “telepaticamente” spio` il nemico, ne scopri` i piani, sgretolando in tal modo ogni sua possibilita di successo. Oggi questo viene chiamato “spionaggio” (ESPionage), e il termine utilizzato dall’esercito degli stati uniti è “psicotronica”. Naturalmente, la posizione della CIA fu quella di sostenere che il tutto fosse stato un fallimento, tuttavia non è vero, perché i co-autori sanno di molti alterego theta e sistemi Theta programmati con successo. I maghi neri sono hanno affinato le loro abilità deviando gli attacchi magici per secoli. I loro sforzi sono solo insensati prodotti della superstizione, o c’e` qualcos’altro? Gli Illuminati e Hitler credevano nella magia nera. E negli ultimi tempi, anche gli altri gruppi coinvolti nel controllo mentale stanno valutando la guerra psichica/”magica”.

I militari e gli Illuminati stanno utilizzando la telepatia, la guerra psichica, la proiezione astrale e le altre scienze occulte con i loro schiavi programmati. La possibilità di mettere in pratica alcune di queste scienze occulte (abilità psichiche) può essere notevolmente migliorata da alcuni farmaci, onde cerebrali, formazione e demonologia.
– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

Anche se Eleven ha “superpoteri” che sono ritenuti “abbastanza impressionanti” dai suoi amici, sono chiaramente il prodotto di anni di abusi. Fin dalla nascita, è stata programmata da un gestore che lei chiama “Papa`” (una parola effettivamente utilizzata nella programmazione MK). Dopo aver trascorso la sua vita confinata all’interno delle mura di un laboratorio, Eleven riesce a malapena a comunicare e mostra numerosi segni di traumi.

stranger4

Eleven ha paura dopo aver sentito un tuono – le ricorda forse l’elettroshock?

stranger6

Quando Eleven ha disubbidito al suo gestore e` stata portata altrove per essere punita, mentre suo “papà” guarda. Non ci sono confini all’abuso degli schiavi MK.

stranger7

Dopo essersi comportata “bene” (ha effettivamente ucciso due guardie utilizzando la sua mente), suo papà  la “ricompensa” con un po ‘di affetto. I gestori MK si comportano alla stessa maniera.
Priva di una personalità di base (le è stata negata dal suo gestore),

Eleven assume temporaneamente il ruolo di un “alterego” per evolvere nel “mondo reale”.

stranger25

Nella programmazione Monarch, alle schiave MK vengono spesso fatte indossare parrucche (bionde in genere), quando sono nel mondo reale.

E ‘comunque all’interno della casetta che Mike ha costruito per Eleven che la bambina riacquista parte della sua umanita`

stranger27Dotata di un senso di sicurezza, Eleven diventa piu` umana e meno macchina. Il rifugio può rappresentare il suo essere in contatto con la sua personalita`, la “vera” lei, al sicuro dal male del mondo esterno.

Anche altri personaggi della serie hanno i loro piccoli rifugi

stranger26

Joyce riesce a comunicare con il figlio di Will attraverso le luci di Natale, una volta entrata nel suo rifugio. Essere in sintonia con il suo nucleo permette al figlio di connettersi.

stranger28

Will Byers è andato al Castello Byers – un piccolo capannone costruito – per “nascondersi”. In altre parole, è andato lì per sentirsi al sicuro ed essere in sintonia con la sua personalita` dominate.

Nonostante le numerose allusioni ad abusi disseminate in tutta la serie, Eleven è comunque ritratta come un “supereroe” con superpoteri cool (viene fatto il confronto con X-Men e Lanterna Verde).

Il fatto che i suoi amici la chiamano El (abbreviazione di Eleven) è significativo. El è una parola semitica che significa “Dio” o “divinità”. Come visto in precedenza, vi è una dimensione religiosa, metafisica all’intero della serie. Il fatto che El è in contatto con il metafisico le conferisce un aspetto “divino”.

stranger24

El è l’unica persona in grado di tenere testa alla Demogorgone. Questa battaglia pero la condurra a commettere l’estremo sacrificio.

Alla fine, il destino ultimo di Eleven è un mistero. Dopo aver utilizzato i suoi poteri per distruggere il Demogorgone, scompare con lui. È morta o è tornata di nuovo nelle mani del sistema MKULTRA?

Sappiamo che il capo della polizia Hopper ha accettato di rivelare la posizione di Eleven in cambio che il governo liberasse Will. Hopper ha anche promesso di non parlare del sistema MK con nessuno. Dice a;la madre di Will:

“Ascolta, non parleremo di tutto quello che è successo qui e di tutto ciò che succederà. Vuoi che Will torni da te? “Questo e` l’affare”

stranger29

Hopper lascia degli Eggos (i preferiti di eleven) in una scatola nel bosco. Gli ha lasciati per Eleven, sapendo che e` stata reinserita nel sistema MK (a causa sua)? O è un’offerta a una divinità morta?

Alla fine, eleven è tornata dove “appartiene” e la segretezza del sistema MK è stata perseverata. I buoni hanno davvero vinto? Beh, almeno Will è salvo ed è con la sua famiglia. Questa è una buona cosa, giusto?

stranger30

Dopo essere andato a casa, Will festeggia il Natale con la sua famiglia. Quando va in bagno, Will “vomita” una creatura disgustosa e si ritrova momentaneamente di nuovo nel mondo sottosopra.

Anche se è stato salvato dal Demogorgone e dal sistema MK, il calvario di Will avrà effetti duraturi. La programmazione, infatti danneggia la mente, il corpo e l’anima per sempre.

Oltre a Will e Barb, che sono stati fisicamente rapiti, altri personaggi, sembrano essere indirettamente influenzati dal sistema MK. Infatti, attraverso sottili indizi, la serie stabilisce un forte legame tra eleven – la schiava MK – e Nancy – la ragazza perfetta di periferia.

IL LEGAME TRA ELEVEN E NANCY

Sebbene l’MKULTRA è un’operazione top secret, la serie implica che il progetto abbia avuto ripercussioni sull’intera popolazione. Come detto sopra, la porta d’ingresso provoca manda in tilt le bussole, beh, forse, fa lo stesso con le bussole morali.

Mentre Eleven è un prodotto strano, unico ed enigmatico di un esperimento governativo, Nancy è l’esatto contrario: una ragazza normale proveniente da una famiglia normale che vive in un quartiere di periferia regolare. Tuttavia, entrambi i personaggi sono collegati attraverso varie scene.

stranger13

Eleven, completamente fradicia, viene invitata a cambiarsi i vestiti. Si spoglia immediatamente di fronte ai suoi amici, facendoli sclerare. Questa scena ritrae la mancanza di privacy e confini nella mente degli schiavi MK e potrebbe implicare l’abuso sessuale. Michael poi la manda in bagno per cambiare e le dice: “Privacy. Capito?”.

stranger14

Dopo essere stata spinta in piscina, a Nancy viene dato un cambio di vestiti. Dice poi al suo ragazzo li presente “Un po` di privacy per favore?”. Alla fine si spoglia davanti a lui.

La serie rispecchia il rapporto tra Nancy e Steve – il tipico coglione, insistente e manipolativo – con la condizione di Eleven, una schiava MK, programmata da un gestore. Anche se Nancy non è costretta a fare qualsiasi cosa, le serie disegna un forte parallelismo tra la sua perdita di innocenza (sesso con Steve) e il controllo mentale – come per dire che l’intera popolazione è “sotto l’incantesimo” di questo sistema.

stranger16

La scena di Nancy che fa sesso con Steve è giustapposta a quella della sua amica Barb la quale viene catturata dal mostro e portata nel mondo sottosopra.

stranger17

Focalizzando la scena sulla mano di Nancy durante il sesso e sulla mano di Barb, mentre viene rapita dal mostro, la serie paragona la perdita dell'”innocenza” ad una ragazza schiavizzata dal sistema MK.

stranger18

Il giorno dopo, Nancy e` in preda alla vergogna e dice a Steve che “tutti la stanno fissando”. Lui le risponde che non si tratta di un grosso problema. Poi, senza alcuna ragione apparente, indica una farfalla sul suo armadietto. Se non avete mai visitato questo sito, le farfalle rappresentano la programmazione Monarch.

Nel corso della serie, molti dei personaggi osservano che, dal momento in cui Nancy si frequenta con Steve è una “persona diversa”, allo stesso modo in cui gli schiavi MK diventano “persone diverse”. Barb dice Nancy: “Questa non sei tu”. Jonathan dice di Nancy: “Ho notato che questa ragazza, cerca di essere qualcun altro”.

Anche il destino finale di Nancy è identico a quello di Eleven. Mentre sembrava essersi liberata dall’irresistibile incantesimo di Steve, lei finisce per ritornarci assieme.

stranger19

Forse Steve e` cambiato veramente o si tratta invece di una finta per tornare con Nancy? Credo che lo sapremo nella seconda stagione.

CONCLUDENDO

Mentre la maggior parte dei critici si concentrano sul fattore “nostalgia” di Stranger Things, la serie è molto più che l’estetica anni ’80. Si rivolge a un aspetto inquietante della storia americana e, attraverso del simbolismo evidente e sottile, rivela le profonde implicazioni metafisiche, delle elite.

Stranger Things non è un documentario, però. Si tratta di uno spettacolo di “fantascienza” che finisce per raffigurare l’MKULTRA come arma contro il comunismo. Mentre si allude sottilmente agli abusi, la serie presenta una versione piuttosto sbiadita dell’MKULTRA, priva dei suoi aspetti più raccapriccianti. Questo potrebbe portare gli spettatori a credere che l’MKULTRA “non è poi così male”, o peggio, che si tratti di una finzione.

Alla fine, le serie realizza un obiettivo simbolico: Rivela a coloro che sanno e nasconde agli ignoranti. O si crede che la storia è un riflesso dei poteri forti e delle forze oscure che li governano … o non è altro che una raccapricciante Quest di Dungeon & Dragon raccontata da capaci Dungeon Masters.

Fonte

La vera storia e il simbolismo occulto di “Stranger Things” 1

La famosa serie tv, Stranger Things, mostra, al pubblico, l’inquietante mondo dell’MK ULTRA, mescolandolo ad una buona dose di fantasia e fantascienza. Attraverso la sua storia e il suo simbolismo, le serie racconta una verità più profonda, una che non molti sono disposti ad accettare o credere. Analizzeremo ora, la serie tv, Stranger Things:

leadstranger-702x336

ATTENZIONE: SPOILER

Acclamato per la sua storia avvincente e per l’incredibile interpretazone, Stranger Things si e` trasformato rapidamente in un successo globale. I protagonisti, un gruppo di bambini che gioca a Dungeon & Dragons e che gira per il quartiere in bicicletta, comunicando con walkie talkie della Realistic™, immergono la serie in una atmosfera anni 80, con rara autenticità. Ancora piu` interessante, Stranger Things, ha portato alla ribalta un soggetto considerato un tabu` per decenni: Il mondo dell’MKULTRA e delle sue pratiche orribili. (Se non sai cos’e` l’MKULTRA, leggi questo articolo prima di proseguire ulteriormente).

Contrapponendo continuamente, l’orrore della realtà con la beatitudine della fantasia, la bruttezza del genere umano con l’innocenza dei bambini, Stranger Things ha un forte sottofondo dualistico. Questo è esemplificato dal fatto che l’avventura si svolge su due regni separati, il “mondo reale” e il “mondo sottosopra”, una versione oscura della realtà. Anche se separati, questi regni sono collegati attraverso un gateway, che quasi nessuno conosce. L’esistenza di questo gateway è nascosta al pubblico, ma influisce in diversi modi. Stranger Things parla di coloro che ci governano e di come siano coinvolti in “cose strane” di cui la gente comune e` quasi del tutto ignara. Attraverso la sua storia, i suoi personaggi e il suo simbolismo, la serie, rivela  uno dei lati più oscuri della elite. Diamo uno sguardo più profondo alla storia.

TRA REALTA` E FINZIONE

La serie inizia con quattro amici, Mike, Will, Dustin e Lucas, mentre giocano a Dungeons & Dragons. Mike, il Dungeon Master, introduce la quest ai suoi amici. Tale introduzione funge anche da premessa per l’intera serie.

“Qualcosa sta arrivando. Qualcosa affamato di sangue. Un’ombra compare sulla parete dietro di voi, inghiottendovi nel buio. E ‘quasi arrivata “.

stranger31

La campagna di Dungeon & Dragons di Mike e` durata quasi dieci ore. La prima stagione di Stranger Things ha una durata di quasi dieci ore.

Mentre i ragazzi si confrontano, in ultima analisi, con il terrificante mondo del controllo mentale, la loro avventura è costantemente equiparata ad una missione di Dungeons & Dragons. Will, il ragazzo che viene rapito dal governo, è il mago del gruppo. La forza dei maghi risiede nelle loro menti in quanto sono capaci di azioni paranormali come il teletrasporto e la telecinesi. Come vedremo più avanti, possiamo notare diversi elementi della programmazione Theta (MKULTRA).

In questo senso, gli oscuri ed inquietanti obiettivi dell’élite occulta sono direttamente in contrasto con l’innocenza e la giocosità dei bambini.

stranger20

Il rapimento di Will, è collegata al fatto che il mago e` bloccato nella Valle delle Ombre con la Demogorgone.

In sostanza, i creatori della serie ‘sono dei dungeon masters che guidano gli spettatori in una missione di 10 ore. Ma mentre D & D è pura fantasia, gli eventi che accadono in Stranger Things sono basate su alcuni fatti molto strani accaduti realmente.

SULLA BASE DEL PROGETTO MONTAUK

“Tesoro, dobbiamo fidarci di loro. Questo è il nostro governo. Sono dalla nostra parte “.

Considerando quello che accade nella serie, la citazione qui sopra, detto da un padre, assume un significato profondamente ironico. La storia descrive in effetti un governo ombra che esiste indipendentemente da chi è in carica e che si evolve del tutto fuori dalla vista del pubblico, partecipando a programmi, esperimenti e missioni che sono completamente al di là della cosa pubblica, controllando tutte le risorse e le reti del paese. In Stranger Things, le principali organizzazioni citate sono la CIA, la NSA e il Dipartimento dell’Energia.

stranger8

Il sito di programmazione MK e il gateway per il mondo sottosopra si trovano in un laboratorio nazionale del Dipartimento statunitense dell’Energia.

L’attuale Dipartimento dell’energia statunitense è una di quelle gigantesche organizzazioni massicciamente finanziate dal governo federale (24 miliardi di dollari nel 2014), e gestisce una imponente infrastruttura in tutto il paese. Eppure, poche persone sanno veramente cosa succede all’interno di questi laboratori.

Il Dipartimento dell’energia degli Stati Uniti (DOE) è un dipartimento a livello di gabinetto del governo degli Stati Uniti coinvolto nelle politiche degli Stati Uniti ‘in materia di energia e sicurezza nella gestione del materiale nucleare. Le sue responsabilità includono il programma nucleare nazionale, produrre i reattori nucleari per la Marina degli Stati Uniti, il risparmio energetico, la ricerca in materia di energia, dello smaltimento dei rifiuti radioattivi, e della produzione di energia domestica. Dirige anche la ricerca nel campo della genomica; il Progetto Genoma Umano, fu una idea del DOE. Il DOE sponsorizza più ricerca nel campo delle scienze fisiche di qualsiasi altra agenzia federale degli Stati Uniti, la maggior parte delle quali vengono gestite attraverso il suo sistema di Laboratori nazionali.
– Wikipedia

Stranger Things ha luogo nella città fittizia di Hawkins, Indiana, dove un laboratorio nazionale agisce come un sito di programmazione MKULTRA.

E ‘interessante notare che il titolo originale della serie era Montauk e che avrebbe dovuto aver luogo a Montauk, NY. Per coloro che hanno fatto qualche ricerca sul controllo mentale della CIA, questo nome dovrebbe suonare un campanello. Montauk è il sito di Camp Hero, la base militare in cui ebbe luogo l’infame progetto Montauk.

Gli eventi avvenuti a Long Island sono conosciuti come “Montauk Project”. Questa frase si riferisce ad una serie di esperimenti top-secret sul controllo mentale, sui viaggi nel tempo, sulla psicotronica, e sulla creazione di buchi neri. Questi esperimenti avvennero presso una vecchia stazione radar della Air Force, o più precisamente, in un vasto complesso nascosto sotto questa stazione radar.

Gli sforzi dei militari si sono principalmente concentrati sulla sperimentazione del controllo mentale. Vennero riuniti (e sequestrati) giovani maschi con una forte sensibilità psichica. Questi ragazzi dovevano sedersi su una sedia appositamente sviluppataper far fiorire le loro abilità psichiche latenti. Questa sedia era inondata da onde di energia che permisero agli scienziati di controllare le menti dei loro giovani soggetti. Sorprendentemente, si è scoperto che i più abilitra questi giovani sensitivi erano in grado di concentrarsi così intensamente su degli oggetti da farli fisicamente materializzare. (…)

Secondo la leggenda, la base in realtà e` stata chiusa alla finedegli anni 60 perché la tecnologia radar era obsoleta, tuttavia rimase attiva fino al 1983. La zona è ora un parco di New York, ma gli edifici sono intatti e le apparecchiature radar rimangono in piedi. Inoltre, basandomi su quello che ho studiato, il governo ha si dato la terra allo Stato, ma possiede ancora la base sotterranea.

A quanto pare ci sono molti livelli sotto terra utilizzati per la ricerca. Alcuni dicono che è assolutamente documentato l’esistenza di una città sotterranea sotto la base che è ancora utilizzata da rami segreti delle forze armate. La gente dice che le apparecchiature radar vennero costruite come copertura in modo che i militari potessero condurre esperimenti riguardanti il controllo mentale i viaggi nel tempo. La Montauk Air Force Station ha effettuato numerosi esperimenti terribili in collaborazione con numerosi laboratori di ricerca a Long Island. A quanto pare, questa base cooperava con la Mitchell Air Force Base a Long Island.
– – Weird US, Military Mayhem in Montauk, Long Island

CampHeroVillanoSAGE-e1471892185380

Camp Hero Base a Montauk

I creatori di Stranger Things si sono chiaramente ispirati alla “leggenda” del progetto Montauk. I creatori comunque in ultima analisi, hanno scelto di basare la serie in una città immaginaria in Indiana. Mentre il luogo e` diverso, lo stesso governo ombra si puo` ritrovare in Stranger Things.

stranger10

Dentro ai laboratori nazionali le chiamate dei cittadini vengono monitorate

stranger12

Il governo usa i camion della Hawkins Power and Light per muoversi tra la comunità inosservato, spiando le conversazioni del popolo

stranger2

Mentre il progetto MkUltra termino nel 1970 in Stranger Things e un fatto di attualita`

In Stranger Things, il governo ombra prende tutte le misure necessarie per coprire le sue tracce: Spia cittadini, uccide quelli che sanno troppo (facendolo apparire come un suicidio), simula la morte di bambini rapiti, e ostacola gli investigatori alla ricerca della verità. In breve, il governo ombra opera al di sopra della legge e sostituisce tutti i livelli di governo.

Jim Hopper, il capo della polizia di Dawkins, scopre lentamente lo schema del governo federale.

“So che fai esperimenti sui bambini piccoli rapiti… E so che ti sei spinto un po` troppo oltre questa volta “.

Non diversamente da quanto sostenuto dal progetto Montauk, gli esperimenti del Laboratorio Nazionale portano all’apertura di un gateway per una dimensione oscura e alla comparsa di un mostro senza volto. Attingere alle forze oscure piu` potenti della Terra non porta mai a cose buone.

IL MONDO SOTTOSOPRA E LA DEMOGORGONE

Gli intensi e pericolosi esperimenti presso il Laboratorio Nazionale generano la creazione di un portale che conduce al mondo “sottosopra” – una versione oscura del mondo reale. I bambini la paragonano alla Valle delle Ombre di Dungeons & Dragons.

“E ‘un luogo di decadimento e morte. Un luogo fuori fase. Un luogo di mostri. E ‘proprio accanto a voi e non riuscite a vederlo. “

Il portale per quest’altra dimensione è così potente che altera il campo magnetico della zona circostante, facendo impazzire le bussole. Simbolicamente, questo rappresenta il modo in cui i piani del élite occulte interessano direttamente tutta la popolazione.

Il mondo dell’MKULTRA ha le radici nel regno della metafisica, dell’esoterico e dell’occulto. Traendo costantemente e intensamente potere dalle forze oscure si creano sottoprodotti, che hanno effetto sulle masse ignare. In breve, le persone perdono il loro “vero Nord”.

In Stranger Things, il sottoprodotto che emerge dal mondo sottosopra è un mostro senza volto – una creatura chiamata “Demogorgone” dai bambini.

stranger21

Il Demogorgone rapisce i bambini e li porta alla testa in giù nel mondo sottosopra.

Anche se questo mostro è pura fantascienza, rappresenta simbolicamente il lato bestiale, mostruoso degli esperimenti “scientifici” delle élite occulte. Attratto dal sangue dei bambini, il Demogorgone li fa scomparire dalla superficie della Terra e li porta nel mondo sottosopra che rappresenta il buio, il male, il mondo dissociato delle élite occulte. Nel descrivere Demogorgone, i personaggi della serie dicono tutti che “non ha volto” (un po` come l’elite occulta). Il nome dato a questo mostro, Demogorgone, è significativo. Si riferisce ad una potente forza demoniaca:

In Dungeons & Dragons, il Demogorgone è un potente principe demone. Egli è conosciuto come il principe dei demoni, un titolo auto-assunto in virtù del suo potere e influenza, che, a sua volta, è un titolo riconosciuto da entrambi i mortali e dai suoi compagni demoni.
– Wikipedia

Le origini della parola Demogorgone si riferisce a un’entità malvagia menzionata dagli studiosi occulti.

Demogorgone è un nome usato per riferirsi ad una divinità pagana o demone, associato al mondo sotterraneo. E` un potente essere primordiale, il cui nome era un tabù.
– Ibid.

Nella serie, Demogorgone rappresenta l’elite satanica che si nutre del sangue degli innocenti, sequestrando i bambini e utilizzandoli per ottenere potere.

A un certo punto, Brenner, il gestore MK, dice una frase significativa:

“Sei … sei … sei persone sono state prese questa settimana.”

Anche se questo sembra casuale, Brenner ripete la parola “sei” tre volte facendo riferimento a coloro che sono stati rapiti a Hawkins. È un modo codificato per dire che i bambini scomparsi sono stati sacrificati a 666? Una cosa è certa, Will Byers è uno di loro.

stranger22

Intrappolato nel mondo sottosopra, Will Byers viene progressivamente penetrato fisicamente da una cosa disgustosa. Un altro bambino vittima del sistema MK.

Un’altra vittima del sistema è Eleven, uno schiavo MK che è stato rapito alla nascita.

Altro su Eleven nella seconda parte dell’articolo.

Fonte

Selma Blair: Breakdown (stile Mk Ultra) in aereoplano e ricovero in ospedale

L’attrice Selma Blair è stata trasportata in un ospedale di Los Angeles su una barella dopo aver avuto un breakdown nervoso in cui inveiva contro un uomo violento (probabilmente un handler).

leadselma-702x336

Selma Blair stava tornando da una vacanza a Cancun con il suo ex-fidanzato e il loro figlio di quattro anni. Tutto filava liscio fino a quando l’attrice comincio` a gridare imprecando contro un uomo che le procuro` ripetute violenze.

“Vuole dar fuoco alle mie parti intime. Non mi permette di mangiare o bere. Mi picchia. Ha intenzione di uccidermi “.

Secondo i testimoni, la Blair mescolo` dell’alcool a dei farmaci. Siamo sicuri che questi vaneggiamenti siano il frutto di tale pericolosa miscela … o invece emersero ricordi degli abusi? La Blair è stata poi portata in ospedale.

Se avete letto altri articoli su questo sito a proposito dei breakdown dovuti alla programmazione MK ultra, come quelli accaduti a Britney Spears o Amanda Bynes, potreste riconoscere un modello simile: uno sclero improvviso dove i ricordi dell’abuso sembrano riemergere, un viaggio forzato in ospedale e i media che pongono pesantemente l’accento su “droga e alcool”.

La frase “Vuole dar fuoco alle mie parti intime” è particolarmente eloquente e inquietante. E ‘ molto probabile che si riferisca ad abusi sessuali combinati a torture agli organi genitali. La frase sembra formulata da un fanciullo. Le vittime del controllo mentale e degli abusi rituali satanici (SRA) soffrono di traumi estremi che portano alla dissociazione e alla creazione di altre personalita`. Questi alterego possono avere diversi nomi, età e storia. Le frasi “Non mi permette di mangiare o bere. Mi picchia. Ha intenzione di uccidermi” descrivono ulteriori torture tipiche del controllo mentale basato sul trauma.

Secondo le fonti, non ci sono stati segni di breakdown nei giorni e nelle ore prima dell’incidente. Era di buon umore e diverse foto mostrano che si sta godendo la vacanza con la famiglia.

2016-06-21-15_31_55-PhotosL’instagram della Blair prima delle vacanze

3583921100000578-3651603-image-a-2_1466511681864

La Blair con il fidanzato e il figlio

I sopravvissuti alla programmazione MK sono inclini a “difetti” imprevisti e breakdown nervosi.

Ma allora, a chi si riferiva Selma Blair? Al suo ex-fidanzato Jason Bleick? Al padre, Elliot I. Beitner che era un avvocato ed era attivo all’interno del Partito Democratico degli Stati Uniti? All’altro suo ex Ahmet Zappa, figlio di Frank Zappa ed esecutore del Zappa Family Trust? Qualcun altro? Non importa quale sia il caso, questo bizzarro sfogo è l’ennesimo esempio della contorta vita dietro le quinte di Hollywood.

Fonte