Archivi Blog

Pedogate Italia: Un approfondimento sul caso “Angeli e Demoni”

Negli ultimi giorni l’Italia e` stata profondamente sconvolta da un terribile fatto di cronaca: la rete dei servizi sociali della Val d’Enza e` coinvolta in operazioni illecite che coinvolgono minori allontanati dalle famiglie di origine.

Come avete potuto leggere nell’articolo La polizia italiana scopre un network elitario dove si faceva il lavaggio del cervello ai bambini ai minori venivano impiantati falsi ricordi attraverso elettrodi in modo da manipolare le loro testimonianze davanti ai giudici.

Scavando nella vicenda e facendo luce sui protagonisti della vicenda si puo` osservare un quadro piu` ampio che sembra coinvolgere trasversalmente gran parte delle istituzioni politico-religiose italiane (e internazionali).

GLI AFFIDAMENTI IN ITALIA – IL PIU` OSCENO BUSINESS ITALIANO

Il magistrato Francesco Moncavallo ha raccontato a Panorama le sue vicende gettando luce su un sistema che deve essere riformato il piu` presto possibile. Giudici onorari che gestiscono istituti e si ritrovano coinvolti come tutori legali degli stessi bambini coinvolti, creando insanabili conflitti di interesse< giudici, csm che ignorano tutto questo e un inesistente registro nazionale degli affidati (presente in quasi tutte le nazioni occidentali)

Tra le cause di allontanamento, però, ci sono anche le denunce di abusi sessuali in famiglia. In quei casi non è bene usare ogni possibile cautela?
Dove si trattava di presunte violenze, una quota comunque inferiore al 5 per cento, io a Bologna ho visto che molti casi si aprivano irritualmente a causa di lettere anonime. Era il classico vicino che scriveva: attenzione, in quella casa molestano i figli. Non c’era nessuna prova. Ma i servizi sociali segnalavano e il tribunale allontanava. Un arbitrio e un abuso grave, perché una denuncia anonima dovrebbe essere cestinata. Invece bastava a giustificare l’affido. Del resto, se si pensa che molti giudici onorari erano e sono in conflitto d’interesse, c’è di che capirne il perché.

Che cosa intende dire?
Chi sono i giudici onorari? Sono psicologi, sociologi, medici, assistenti sociali. Che spesso hanno fondato istituti. E a volte addirittura le stesse case d’affido che prendono in carico i bambini sottratti alle famiglie, e proprio per un’ordinanza cui hanno partecipato.

Possibile?
A Bologna mi trovai in udienza un giudice onorario che era lì, contemporaneamente, anche come «tutore» del minore sul cui affidamento dovevamo giudicare.

Ma sono retribuiti, i giudici onorari?
Sì. Un tanto per un’udienza, un tanto per ogni atto. Insisto: certi fanno 20-30 udienze a settimana e incassano le parcelle del tribunale, ma intanto lavorano anche per gli istituti, le cooperative che accolgono i minori. È un business osceno e ricco, perché quasi sempre bambini e ragazzi vengono affidati ai centri per mesi, spesso per anni. E le rette a volte sono elevate: ci sono comuni e aziende sanitarie locali che pagano da 200 a oltre 400 euro al giorno. Diciamo che il business è alimentato da chi ha tutto l’interesse che cresca.

Fonte: Panorama – Li chiamano affidi ma troppo spesso sono scippo

Vi consiglio di leggervi l’intero articolo, il magistrato Moncavallo ha dovuto subire diversi attacchi a causa di questa “intromissione” in fatti che non lo dovevano interssare.

Si puo` concludere che in Italia la situazione degli affidamenti ha delle evidenti falle che possono dare (e hanno dato) vita a scenari orribili in cui bambini vengono traumatizzati ulteriormente da questi “centri” fiore all’occhiello della regione.

LA ONLUS HANSEL E GRETEL

1 – Supporto politico religioso ed economico

La Onlus Hansel e Gretel di Torino, al centro dell’inchiesta che ha sconvolto la rete di servizi sociali della provincia di Reggio Emilia, oltre che ad utilizzare i suoi psicologhi per risolvere le problematiche di bambini vittime di violenze, svolgeva anche un ruolo di modello per la formazione degli operatori. Il fondatore della Onlus Claudio Foti, ora ai domiciliari, era stato giudice onorario del Tribunale dei minori.

La Onlus era cosi rinomata dall’organizzare sotto l’egida della Pontificia facolta` delle scienze dell’educazione Auxilium, dei master che secondo il manifesto dell’organizzazione avrebbero portato il candidato a:

“Comprendere e rispettare a pieno le emozioni arricchendo e rivoluzionando la pratica educativa, la pratica clinica e la pratica sociale, umanizzando la relazione di cura in ambito sanitario, trasformando la dinamiche dei gruppi e i processi organizzativi” Manifesto cshg.it

Claudio Foti parla all’Auxilium

Sostenitori Politici:

La senatrice del PD Iori Vanna con il sindaco di Bibbiano, entrambi collegati con le attivita` della Onlus

Il Pd e` pesantemente coinvolto in queste attivita`/organizzazioni.

Il Pd non e` la sola istituzione politica ad aver sostenuto la Onlus. Anche l’M5s ha fatto una donazione a questa perversa organizzazione.

L’associazione coinvolta nello scandalo degli affidi illeciti era stata scelta dal Movimento 5stelle come destinataria del fondi ricavati dalle restituzioni che ogni anno i consiglieri regionali sottraggono dal loro stipendio

C’è infatti anche l’associazione di Moncalieri tra le 11 che lo scorso maggio erano state scelte dal Movimento 5stelle del Piemonte come destinatarie del 195 mila euro ricavati dalle restituzioni che ogni anno i consiglieri regionali sottraggono dal loro stipendio per versarle a realtà del territorio – La Repubblica – M5S rivuole indietro il contributo assegnato un mese fa ad Hansel e Gretel

Possibile che non sapessero nulla?

Tra i sostenitori troviamo anche una delle famiglie elitarie italiane ovvero gli Agnelli con la loro fondazione Giovanni Agnelli.

Dopo i fatti scoperti, affidereste l’insegnamento dell’educazione sessuale ad organizzazioni come queste?

2 – La favola di Hansel e Gretel

Hansel e Gretel è una famosa fiaba tedesca scritta dai fratelli Grimm e pubblicata nel 1812. Hansel e Gretel sono un giovane fratello e una sorella rapiti da una strega cannibale che vive in una foresta, in una casa costruita con dolci, confetti, caramelle e molti più dolcetti di quanto si possa immaginare.

Hänsel e Gretel sono due bambini, figli di un povero taglialegna rimasto vedovo. Visto che l’uomo non riesce più a sfamare la famiglia, la sua nuova moglie lo persuade a disfarsi dei bambini, sicché egli, con la scusa di farsi aiutare nel lavoro, li conduce nel bosco e li abbandona. I due però, avendo origliato la sera prima la conversazione dei genitori, si sono premuniti e hanno segnato il percorso con dei sassolini bianchi, e così, seguendo la scia, riescono a ritrovare la strada di casa. La matrigna però non demorde e ordina al taglialegna di portare Hänsel e Gretel ancora più in profondità nel bosco. Stavolta ai fratellini i sassolini non bastano e devono usare le briciole di pane, che però vengono mangiate dagli uccelli; così, una volta che il padre li ha lasciati, i bambini si smarriscono. Vagando per la foresta, Hänsel e Gretel raggiungono una radura in cui sorge una piccola casa, che con meraviglia scoprono essere fatta interamente di dolci, in particolare di marzapane. Spinti dalla fame, i due ne staccano dei pezzi per mangiarne, finché non vengono sorpresi da una vecchietta, che fa capolino da una finestra. Molto affabile, questa li invita a entrare e i bambini accettano con gratitudine, venendo sfamati con un’ottima cena e fatti coricare in morbidi letti. Al risveglio però la vecchia svela la sua vera natura: si tratta di una strega, che, sfruttando come esca la sua casa di marzapane, cattura bambini per poi divorarli – Wikipedia

La fiaba ha degli incredibili punti in comune con le vicende di cronaca avvenute in questi giorni: bambini provenienti da famiglie povere o da situazioni difficili (o presunte tali) vengono allontanati dalle famiglie e spostati in centri di reclusione e tortura per essere poi “divorati” dall’elite.

La storia di Hasel e Gretel richiama il culto di Moloch e i suoi cerimoniali nei quali bambini innocenti vengono sacrificati nel fuoco per propiziare il futuro. Allo stesso modo la vicenda di Bibbiano denota connotazioni sataniche, in cui i bambini vengono privati della loro innocenza e dati in pasto all’elite.

FEDERICA ANGHINOLFI – LA STREGA CATTIVA E LA LOBBY LGBT

Secondo gli inquirenti Federica Anghinolfi sarebbe uno dei vertici del sistema malato in cui venivano gestiti i minori.

La donna omosessuale era una attivista LGBT e secondo le carte delle indagini sono state le sue profonde convinzioni a dare linfa vitale al suo metodo operativo:

No un padre e una madre sani di mente possono formare un ambiente famigliare sano dove il bambino puo` crescere. Amore non e` un passpartout che giustifica e rendee inattaccabile qualsiasi azione

“Sono state la sua stessa condizione personale e le sue profonde convinzioni – si legge nelle carte dell’inchiesta – ad averla portata a sostenere con erinnica perseveranza la “causa” dell’abuso da dimostrarsi ‘ad ogni costo'”. Il Giornale, La paladina dei diritti gay “regista” degli affidi dell’orrore

Il denaro certo, era molto importante, ma c’era anche una componente ideologica dietro questi crimini. La lobby LGBT attraverso Federica, stava portando avanti la sua agenda di denigrazione ed eliminazione progressiva della famiglia tradizionale. La Anghinolfi era una forte sostenitrice delle adozioni gay come possiamo vedere dal suo profilo facebook.

Dale carte dell’inchiesta spunta anche una famiglia arcobaleno formata da due donne cui era stata consegnata una bambina. Nell’ordinanza il giudice sottolinea i “collegamenti stretti tra le affidatarie e operatrici e dirigenti del servizio sociale”. In alcuni casi, le donne affidatarie sono ex compagne della Anghinolfi. L’affido dei bambini alle coppie Lgbt, in fondo, é una battaglia che Federica porta avanti da diverso tempo. -Ibid

Nel 2014 il Corriere dedica un lungo articolo alla prima famiglia omosessuale affidataria e a curarlo non c’e` altro che Federica Anghinolfi per il suo lavoro nella genitorialita` gay

Nel 2014 viene invitata al circolo arci colombofili di Parma per discutere del tema delle famiglie arcobaleno

In un video pubblicato nel 2013 da Rosso Parma, Federica Anghinolfi parla del sistema degli affidi. “Andiamo oltre al tema dell’identità di genere nella relazione genitoriale”, la si sente dire nell’intervento.

A maggio 2018 compare tra le protagoniste di un’iniziativa organizzata dall’Arcigay a Mantova in occasione della “Giornata di contrasto all’omofobia, alla bifobia e alla transfobia”. La Anghinolfi è tra le relatrici dell’evento – guarda caso – sull’affido alle coppie omosessuali, un seminario dal titolo “affidarSI. Uno sguardo accogliente verso l’affido LGBT

Infine, nell’estate del 2018 Federica è relatrice alla Festa dell’Unitá al Parco Nord a Bologna, anche se in quell’occasione il focus é un altro: “Cura dell’infanzia, maltrattamenti e prostituzione minorile”

Questa signora è legata a quel mondo, nessuno mi toglie dalla testa che in fondo, dietro a tutto questo, ci sia la teoria gender. Vogliono i bambini senza famiglie, senza identità. Come corpi eterei

Se diamo un’occhiata al profilo Facebook della Anghinolfi noteremo diverse immagini a sostegno del mondo LGBT oltre che a molte immagini simboliche dove e` spesso presente l’occhio che tutto vede.

Mi ha dato quasi l’impressione che attraverso parte della sua arte voglia esprimere il fatto di essere controllata costantemente…ecco alcuni esempi:

Spirali (un simbolo di riconoscimento tra i pedofili), occhi che tutto vedono e molti altri simbolismi sono presenti nell’album fotografico di Facebook della Anghinolfi

Guardando le “opere” della Anghinolfi non puo` non venire in mente la storia di Kim Noble la famosa ex schiava del controllo mentale con 13 personalita`.

E` possibile che Federica Anghinolfi fosse a sua volta vittima del controllo mentale?

CONCLUSIONE

La vicenda di Bibbiano e` terribile e inquietante. Scavando la superficie si possono notare i legami con il vaticano e il mondo politico e le falle nel sistema giuridico che regola l’affidamento dei minori.

Ovviamente i media hanno gia` cominciato a “ridimensionare” il caso focalizzandosi sulle “fake news” (elettroshock e sindaco come uomo nero) tralasciando le vere vittime, ovvero i bambini. Questa e ` la risposta che ci si attende da un sistema ormai divorato dal cancro in cui si difendono con forza e molto spesso strafottenza crimini ignobili, al fine di salvare il salvabile.

Ci sono persone tuttavia che non accettano la risposta dei media e delle autorita` e non smetteranno mai di mettere in luce lo sporco lavoro dell’elite.

Gli insegnamenti segreti di tutte le ere: La vita e la filosofia di Pitagora

MENTRE Mnesarchus, il padre di Pitagora, si trovava nella città di Delfi per questioni appartenenti alla sua attività di commerciante, lui e sua moglie, Parthenis, decisero di consultare l’oracolo di Delfi chiedendo se il il loro viaggio di ritorno in Siria sarebbe stato favorevole.
Quando la Pitonessa (la profetessa di Apollo) si sedette sul treppiede dorato sopra la bocca spalancata dell’oracolo, non rispose alle domande che avevano chiesto, ma comunico` a Mnesarchus che sua moglie era incinta e che avrebbe dato alla luce un figlio che era
destinato a superare tutti gli uomini in bellezza e saggezza, e che nel corso della sua vita avrebbe contribuito fortemente al beneficio dell’umanità. Mnesarchus era così profondamente impressionato dalla profezia che cambio` il nome di sua moglie in Pythasis, in onore della Sacerdotessa pitica. Quando il bambino nacque a Sidone, in Fenicia, fu – come l’oracolo aveva detto – un maschio. Mnesarchus e Pythasis chiamarono il bambino Pitagora, perché credevano
che era stato predestinato dall’oracolo. Molte strane leggende sono state conservate riguardo alla nascita di Pitagora. Alcuni
sostengono che non era un uomo mortale: che era uno degli dei che aveva preso un corpo umano per consentirgli di venire nel mondo e istruire la razza umana. Pitagora era uno dei tanti saggi e salvatori dell’antichità caratterizzati da una immacolata concezione. Nella sua Anacalypsis, Godfrey Higgins scrive: “La prima circostanza che colpisce riguardo la storia di Pitagora e` che il saggio e Gesu` nacquero quasi nello stesso paese; il primo nacque a Sidone, il secondo a Betlemme, entrambi in Siria. Il padre di Pitagora, così come il padre di Gesù, fu profeticamente informato che sua moglie era incinta, e che il figlio sarebbe stato un benefattore all’umanità. Nacquero entrambi quando le loro mamme erano in viaggio,
Giuseppe e sua moglie andarono a Betlemme per pagare le tasse, e il padre di Pitagora aveva viaggiato da Samo, la sua residenza, a Sidone, a causa di preoccupazioni riguardo i suoi commerci. Pythais [Pythasis], la madre di Pitagora, aveva una connessione con un Spettro apolloniale, o fantasma, del Dio Apollo, o Dio Sol, (ovviamente questo era uno “spettro santo”, e da qui abbiamo lo Spirito Santo) che in seguito apparve al marito, e gli disse che non doveva avere alcun rapporto con sua moglie durante la sua gravidanza – una storia evidentemente identica a quella relativa a Giuseppe e Maria. Per queste circostanze particolari, Pitagora era conosciuto con lo stesso titolo di Gesù, cioè il figlio di Dio; e le moltitudini credettero che fosse sotto l’influenza dello spirito Divino.”

Questo famoso filosofo nacque tra il 600 e il 590 a.C. e la durata della sua vita è stata stimata in circa cento anni. Gli insegnamenti di Pitagora indicano che egli era completamente a conoscenza dei precetti dell’esoterismo orientale e occidentale. Ha viaggiato tra gli ebrei ed è stato istruito dai rabbini sulle tradizioni segrete di Mosè, il legislatore di Israele. Più tardi la scuola degli Esseni fu costituita principalmente allo scopo di interpretare i Simboli pitagorici. Pitagora fu iniziato nei misteri egiziani, babilonesi e caldei. Sebbene alcuni credano che fosse un discepolo di Zoroastro, è dubbio che il suo istruttore fosse il Dio-uomo ora venerato dai Parsi. Mentre i resoconti dei suoi viaggi sono diversi, gli storici concordano sul fatto che abbia visitato molti paesi e studiato presso molti maestri. “Dopo aver acquisito tutto ciò che era possibile, imparato la filosofia greca e, presumibilmente, dopo essere diventato un iniziato nei misteri eleusini, è andato in Egitto, e dopo molti rifiuti, alla fine riuscì a ottenere l’iniziazione nei Misteri di Iside, per mano dei sacerdoti di Tebe. Allora questo intrepido “falegname” ha proseguito la sua strada verso la Fenicia e la Siria dove gli vennero conferiti i Misteri di Adone, e attraversando la valle dell’Eufrate, si fermò a lungo per diventare un esperto nella tradizione segreta dei Caldei. Alla fine, intraprese la sua piu` grande avventura attraverso Media e Persia in Hindustan
dove rimase diversi anni come allievo e iniziato dei dotti bramini di
Elephanta ed Ellora. “(Vedi Massoneria antica, di Frank C. Higgins, 32 °.) Lo stesso autore aggiunge che il nome di Pitagora è ancora conservato negli annali dei Brahmani come Yavancharya, il maestro ionico. Si dice che Pitagora sia stato il primo uomo a definirsi un filosofo; infatti, il mondo è in debito con lui per la parola filosofo. Prima di quel tempo gli uomini di cultura si chiamavano saggi, che è stato interpretato nel senso di coloro che sanno. Pitagora era più modesto. Ha coniato la parola filosofo, che ha definito come colui che è alla ricerca della conoscienza
Dopo essere tornato dalle sue peregrinazioni, Pitagora istituì una scuola, o come è stata a volte chiamata, un’università, a Crotone, una colonia dorica nel sud Italia. Al suo arrivo a Crotone fu considerato come un estraneo, ma dopo poco tempo quelli che ricoprivano posizioni di potere nelle colonie circostanti cercavano il suo consiglio in questioni di grande importanza. Riuni`intorno a sé un piccolo gruppo di discepoli sinceri che istruì nella saggezza segreta che gli era stata rivelata, e anche nei fondamenti della matematica occulta, della musica e dell’astronomia, che considerava la base triangolare di tutte le arti e scienze. Quando aveva circa sessant’anni, Pitagora sposò una delle sue discepole generando sette bambini. Sua moglie era una donna straordinariamente capace, che non solo lo ispirò durante gli anni della sua vita, ma dopo il suo assassinio continuò aiuto` a
promulgare le sue dottrine. Come spesso accade nel caso del genio, Pitagora con la sua franchezza si creo` inimicizia politica e personale. Tra coloro che arrivarono per l’iniziazione ci fu una persona che Pitagora non accetto`, il quale era deciso a distruggere sia l’uomo che la sua filosofia. Per mezzo di falsa propaganda, questo smacco porto` le persone comuni ad antagonizzare contro il filosofo. Senza preavviso, una banda di assassini discese sul piccolo gruppo di edifici dove il grande maestro e i suoi discepoli dimoravano, bruciarono le strutture e uccisero Pitagora. I resoconti della morte del filosofo non sono d’accordo. Alcuni dicono che è stato ucciso con i suoi discepoli; altri che, fuggendo da Crotone con una piccola banda di seguaci, venne bloccato e bruciato vivo dai suoi nemici in una casetta dove la banda aveva deciso di riposare per la notte Un altro account afferma che, trovandosi intrappolati nella struttura ardente, i discepoli si gettarono tra le fiamme, facendo di loro stessi un ponte sul quale Pitagora fuggì, solo per morire di crepacuore in breve tempo come risultato del lutto per l’apparente infruttuosità dei suoi sforzi di servire
e illuminare l’umanità.
I suoi discepoli sopravvissuti tentarono di perpetuare le sue dottrine, ma furono perseguitati e molto poco rimane oggi come testimonianza della grandezza di questo filosofo. Si dice che i discepoli di Pitagora non si rivolgessero mai a lui o si riferissero a lui con il suo nome, ma sempre come Maestro. Questo potrebbe derivare dal fatto ché si credeva che il nome Pitagora fosse costituito da un certo numero
di lettere appositamente disposte con grande significato sacro. La rivista Word ha stampato un articolo di T. R. Prater, mostrando che Pitagora ha iniziato i suoi candidati per mezzo di una certa formula celata dentro le lettere del suo nome.

06500.jpg

Durante la sua gioventù, Pitagora fu un discepolo di Fecalve ed Ermodama, e mentre era adolescente divenne famoso per la chiarezza dei suoi concetti filosofici. Era alto 190 cm; il suo corpo era
perfettamente formato come quello di Apollo. Pitagora era la personificazione della maestà e del potere, e nella sua presenza ci si sentiva umili e impauriti. Man mano che cresceva, il suo potere fisico aumentava piuttosto che calare, così che mentre si avvicinava ai 100 anni era in realtà nel fiore degli anni. L’influenza di questa grande anima su quelli che lo circondavano era tale che una parola di lode da parte di Pitagora riempiva i suoi discepoli di estasi, mentre uno si suicido` perché il Maestro è diventato momentaneamente irritato per qualcosa di cui era inccolpato. Pitagora fu così impressionato da questa tragedia che non parlò mai in modo scortese con nessuno.

Questo potrebbe spiegare perché la parola Pitagora era così altamente riverita`.Dopo la morte di Pitagora, la sua scuola si disintegrò gradualmente, ma quelli che lo avevano beneficiato dai suoi insegnamenti celebrarono la memoria del grande filosofo, come durante la sua vita
avevano riverito l’uomo stesso. Col passare del tempo, Pitagora venne considerato come un dio piuttosto che un uomo, e i suoi discepoli dispersi erano legati insieme dalla loro ammirazione comune per il genio trascendente del loro insegnante. Edouard Schure, nel suo
Pitagora e i misteri delfici, riferisce il seguente episodio come illustrativo del legame di comunione che unisce i membri della Scuola Pitagorica:
“Uno di loro che era caduto in malattia e povertà è stato gentilmente preso da un oste. Prima di morire traccio` alcuni segni misteriosi (il pentagramma, senza dubbio) sulla porta della locanda e disse all’oste: “Non sentirti a disagio, uno dei miei fratelli pagherà i miei debiti Un anno dopo, mentre uno sconosciuto stava passando da questa locanda, vide i segni e disse all’oste: “Io sono un Pitagorico; uno dei miei fratelli è morto qui; dimmi quanto ti deve. ‘”

Frank C. Higgins, 32 °, offre un eccellente compendio dei principi pitagorici nello schema seguente:
Gli insegnamenti di Pitagora sono di importanza trascendentale per i massoni, in quanto sono il frutto del suo contatto con i principali filosofi di tutto il mondo civilizzato del suo tempo, e devono rappresentare ciò in cui tutti erano d’accordo, spogliati di tutte le erbacce della polemica. Quindi, la posizione sostenuta da Pitagora, in difesa del puro monoteismo, è una prova sufficiente che tradizionalmente l’unità di Dio era il segreto supremo di tutte le iniziazioni antiche. La scuola filosofica di Pitagora era, in una certa misura, una serie di iniziazioni, fece passare i suoi studenti attraverso una serie di gradi e non permise mai che entrassero in contatto con lui fino a quando non avessero raggiunto i gradi più alti. Secondo i suoi biografi, i suoi gradi erano tre. Il primo, quello di ‘Mathematicus’, che garantisce che i suoi allievi conoscessero la matematica e la geometria, che era allora, come sarebbe ora se la Massoneria fosse correttamente inculcata, la base su cui si basava tutta la conoscenza. In seconda istanza, c’era il grado di “Theoreticus”, che si occupava di applicazioni superficiali delle scienze esatte e, infine, il grado di ‘Electus’, che autorizzava il candidato a passare e avanzare alla luce della piena illuminazione. Gli studenti della scuola pitagorica erano divisi in “exoterici” o alunni dei gradi esterni e “esoterici”, dopo che avevano superato il terzo grado di iniziazione e avevano diritto alla saggezza segreta. Il silenzio, la segretezza e l’obbedienza incondizionata erano cardinali principi di questo grande ordine. “(Vedi l’antica massoneria).

FONDAMENTI PITAGORICI

Lo studio della geometria, della musica e dell’astronomia era considerato essenziale per un razionale comprensione di Dio, dell’uomo o della natura, e nessuno poteva accompagnare Pitagora come discepolo se non conosceva bene queste scienze. Molti cercarono di essere ammessi alla sua scuola. Ogni candidato è stato testato su questi tre soggetti e, se trovato ignorante, veniva licenziato frettolosamente. Pitagora non era un estremista. Insegnava la moderazione in tutte le cose piuttosto che l’eccesso in qualsiasi cosa, perché credeva che un eccesso di virtù fosse di per sé un vizio. Una delle sue dichiarazioni preferite era: “Dobbiamo evitare con il massimo sforzo e amputare con il fuoco e con la spada, e con tutti gli altri mezzi, dal corpo, l malattia; dall’anima, l’ignoranza; dalla pancia, la lussuria; da una città, la sedizione; da una famiglia, la discordia; e da tutte le cose, l’eccesso. “Pitagora credeva anche che non esistesse alcun crimine uguale a quello dell’anarchia. Tutti gli uomini sanno quello che vogliono, ma pochi sanno quello di cui hanno bisogno. Pitagora avvertì i discepoli che non dovevano pregare per se stessi quando pregavano; che quando chiedevano cose agli dei non avrebbero dovuto chiederle per se stesis perché nessun uomo sa cosa è buono per lui ed è per questa ragione indesiderabile che chiedere cose si dimostrerebbe solo dannoso.
Il Dio di Pitagora era la Monade o Colui che è Tutto. Ha descritto Dio
come la Mente Suprema distribuita in tutte le parti dell’universo – la Causa di tutte cose, l’intelligenza di tutte le cose e il potere in tutte le cose. Ha inoltre dichiarato che il moto di Dio e` circolare, che il corpo di Dio e` composto dalla sostanza di luce, e che la natura di Dio e` composta dalla sostanza della verità. Pitagora dichiarò che il consumo di carne offuscava le facoltà di ragionamento. Mentre non condannava il suo uso, ha dichiarato che i giudici dovrebbero astenersi dal mangiare carne prima di un processo, in modo che quelli che dovevano essere giudicati avrebbero potuto ricevere le decisioni piu` oneste e astute. Quando Pitagora decise (come spesso faceva) di ritirarsi nel tempio di Dio per un lungo periodo di tempo per meditare e pregare, prendeva con se la sua scorta di cibo e bevande appositamente preparati. Il cibo consisteva in parti uguali dei semi di papavero e sesamo, la buccia della cipolla di mare da cui il veniva estratto il succo, il fiore di giunchiglia, le foglie di malva e una pasta di orzo e piselli. Questi venivano combinati con l’aggiunta di miele selvatico.
Come bevanda utilizzava i semi di cetrioli, uvetta secca (con semi rimossi), i fiori di coriandolo, semi di malva e portulaca, formaggio raschiato, farina e crema, mescolata e addolcita con miele selvatico. Pitagora sosteneva che fosse questa la dieta di Ercole mentre vagava nel deserto libico e si conformava alla ricetta data all”eroe dalla dea Cerere stessa.
Il metodo preferito di guarigione tra i Pitagorici erano gli impacchi.
Queste persone conoscevano anche le proprietà magiche di un vasto numero di piante. Pitagora stimava le proprietà medicinali della cipolla di mare, e si dice che abbia scritto un intero volume sull’argomento. Un tale lavoro, tuttavia, non è noto al momento attuale.
Pitagora scoprì che la musica aveva un grande potere terapeutico e preparò speciali armonie per varie malattie. Apparentemente ha fatto esperimenti anche con il colore, ottenendo notevole successo. Uno dei suoi unici processi curativi è il risultato della sua scoperta del valore curativo di alcuni versi dell’Odissea e dell’Iliade di Omero. Li fece leggere a persone che soffrivano di alcuni disturbi. Era contrario alla chirurgia in tutte le sue forme e aveva anche obiezioni sulla cauterizzazione. Non avrebbe permesso la deturpazione del corpo umano, per tale motivo, cio` era un sacrilegio contro la dimora degli dei.

Pitagora insegnò che l’amicizia era la più vera e perfetta di tutte le relazioni.
Dichiarò che in Natura c’era un’amicizia per tutti; degli dei per gli uomini; di una dottrina l’una per l’altra; dell’anima per il corpo; della parte razionale per la parte irrazionale; della filosofia per la sua teoria; degli uomini l’uno per l’altro; dei contadini l’uno per l’altro;
quell’amicizia esisteva anche tra estranei, tra un uomo e sua moglie, tra i suoi figli, e i suoi servi. Tutti i legami senza amicizia erano manette e non c’era virtù nel mantenerle. Pitagora credeva che le relazioni fossero essenzialmente mentali piuttosot che fisiche, e che un intelletto simpatetico estraneo era più vicino a lui di una  relazione di sangue in cui il punto di vista era in contrasto con il suo. Pitagora ha definito la conoscenza come il frutto dell’accumulo mentale. Credeva che sarebbe stato ottenuto in molti modi, ma principalmente attraverso l’osservazione. La saggezza era la comprensione della fonte o causa di tutte le cose, e questo potrebbe essere assicurato solo aumentando l’intelletto fino al punto in cui conosceva intuitivamente l’invisibile che si manifesta esteriormente attraverso il visibile e quindi
diventava capace di mettersi in relazione con lo spirito delle cose piuttosto che con le loro forme. La fonte ultima che la saggezza poteva conoscere era la Monade, il misterioso atomo permanente dei Pitagorici.
Pitagora insegnò che sia l’uomo che l’universo erano fatti a immagine di Dio; essendo entrambi fatti nella stessa immagine, la comprensione di uno prevedeva la conoscenza dell’altro. Insegnò inoltre che c’era un’interazione costante tra il Grande Uomo (l’universo) e l’uomo (il piccolo universo).
Pitagora credeva che tutti i corpi siderali fossero vivi e che le forme dei pianeti e le stelle erano semplicemente corpi che racchiudevano anime, menti e spiriti nello stesso modo in cui la forma umana visibile è solo il veicolo che racchiude un invisibile organismo spirituale che è, in realtà, l’individuo cosciente. Pitagora considerava i pianeti come
magnifiche divinità, degne dell’adorazione e del rispetto dell’uomo. Tutte queste divinità tuttavia, erano sottomesse all’unica prima causa in cui erano tutti presenti temporaneamente, poiché la mortalità esiste nel bel mezzo dell’immortalità. La famosa Y Pitagorica indicava il potere di scelta ed era usata nei Misteri come emblematico della biforcazione della strada.

06600.jpg

Ai cinque solidi simmetrici degli antichi si aggiunge la sfera (1), la più perfetta di tutte le forme create.
I cinque solidi pitagorici sono: il tetraedro (2) con quattro triangoli equilateri come facce; il cubo (3)
con sei quadrati come facce; l’ottaedro (4) con otto triangoli equilateri come facce; l’icosaedro (5)con venti triangoli equilateri come facce; e il dodecaedro (6) con dodici pentagoni regolari come facce

Lo stelo centrale separato in due parti, una
ramificazione a destra e l’altra a sinistra. Il ramo a destra era chiamato Saggezza Divina e quello a sinistra Saggezza terrestre. Gioventù, personificata dal candidato, percorrendo il Cammino
di vita, simboleggiato dal gambo centrale della Y, raggiunge il punto in cui il percorso si divide. Il neofita deve quindi scegliere se prenderà il sentiero a sinistra e, seguendo i dettami della sua natura inferiore, entrare in un arco di follia e spensieratezza che comporterà inevitabilmente la sua rovina, o se prenderà la strada a destra
e attraverso l’integrità, l’industria e la sincerità alla fine riacquistera` l’unione con gli immortali nelle sfere superiori.

È probabile che Pitagora abbia ottenuto il suo concetto di Y dagli egiziani, che inclusero in alcuni dei loro rituali iniziatici una scena in cui il candidato era confrontato da due figure femminili. Uno di loro, velata con le vesti bianche del tempio, esortava il neofita a entrare nelle sale dell’apprendimento; l’altra, ornata di gioielli, che simboleggiano i tesori terreni e porta nelle sue mani un vassoio carico di uva (emblematico della falsa luce), cercava di attirarlo nelle camere della dissipazione. Questo simbolo è ancora conservato tra le carte dei Tarocchi, dove è chiamato la biforcazione delle strade. Il bastone biforcuto è stato il simbolo della vita tra molte nazioni, ed è stato
usato nel deserto per indicare la presenza di acqua. Per quanto riguarda la teoria della trasmigrazione come divulgata da Pitagora, ci sono differenze di opinione. Secondo un punto di vista, ha insegnato ai mortali chi durante la loro l’esistenza terrena avevano, con le loro azioni, la somiglianza di certi animali, tornati nuovamente sulla terra
nella forma delle bestie in cui erano cresciuti e assomigliavano. Una persona timida quindi sarebbe tornata,sotto forma di un coniglio o un cervo; una persona crudele nella forma di un lupo o un altro
animale feroce; e una persona astuta sotto le spoglie di una volpe. Questo concetto, tuttavia, non si adatta allo schema generale di Pitagora, ed è molto più probabile che sia stato dato in un senso allegorico piuttosto che letterale. Era destinato a trasmettere l’idea che gli esseri umani diventano bestiali quando si lasciano dominare dai propri desideri inferiori e tendenze distruttive. È probabile che il termine trasmigrazione debba essere inteso come ciò che è più comunemente chiamato reincarnazione, una dottrina che Pitagora
deve aver acquisito direttamente o indirettamente in India e in Egitto.
Il fatto che Pitagora accettò la teoria delle succssive riapparizioni della natura spirituale in forma umana si trova in una nota in calce nella Storia della magia di Levi: “Era un importante campione di quella che si chiamava la dottrina della metempsicosi, intesa come la trasmigrazione dell’anima in corpi successivi. Lui stesso e` stato (a)
Aethalides, figlio di Mercurio; (b) Euforbo, figlio di Panthus, che morì per mano di Menelao nella guerra di Troia; (c) Hermotimus, un profeta di Clazomenae, una città della Ionia; (d) un umile pescatore; e infine (e) il filosofo di Samo. ” Pitagora insegnò anche che ogni specie di creature aveva ciò che definiva un sigillo, dato da Dio, e che la forma fisica di ciascuno era l’impressione di questo sigillo sulla cera della sostanza fisica. Così ogni corpo era stato marchiato con la dignità del suo modello conferito divinamente. Pitagora credeva che alla fine l’uomo avrebbe raggiunto uno stato in cui avrebbe superato la sua natura grossolana funzionando in un corpo di etere spiritualizzato che lo avrebbe messo in contrapposizione alla sua forma fisica in ogni momento e che potrebbe essere l’ottava sfera, o Antichthon. Da questo ascenderebbe nel regno degli immortali, dove sarebbe seduto accanto al divino.
Pitagora insegnò che tutto in natura era divisibile in tre parti e che nessuno potrebbe diventare veramente saggio se non avesse visto ogni problema come se fosse schematicamente
triangolare. Ha detto: “Stabilisci il triangolo e il problema è risolto per due terzi”;  “Tutte le cose consistono in tre”. In conformità con questo punto di vista, Pitagora divise l’universo in tre parti, che ha chiamato il Mondo Supremo, il Mondo Superiore, e il mondo inferiore. Il più alto, o Mondo Supremo, era una sottile, interpenetrativa essenza spirituale che pervade tutte le cose e quindi il vero piano della Divinità Suprema
stessa, essendo in ogni senso onnipresente, onnipotente, e
onnisciente. Entrambi i mondi inferiori esistevano nella natura di questa sfera suprema. Il Mondo Superiore era la casa degli immortali. Era anche la dimora degli archetipi o sigilli; la loro natura non ha in alcun modo contribuito alla materialità della terra, ma gettando le loro ombre sul profondo (il Mondo Inferiore), erano solo conoscibili
attraverso le loro ombre. Il terzo, o mondo inferiore, era la casa di quelle creature che partecipavano della sostanza materiale.
Quindi, questa sfera era la casa degli dei mortali, i Demiurgi, gli angeli che lavorano con gli uomini e anche dei demoni che prendono parte alla natura della terra; e infine dell’umanità e i regni inferiori, quelli che temporaneamente abitano la terra, ma capaci di elevarsi al di sopra di quella sfera attraverso la filosofia e la ragione.
Le cifre 1 e 2 non sono considerate numeri dai pitagorici, perché rappresentano le due sfere sovramondane. I numeri pitagorici, quindi, iniziano con 3, il triangolo e 4, il quadrato. Questi aggiunti al 1 e al 2, producono il 10, il grande numero di tutte le cose, l’archetipo dell’universo. I tre mondi furono chiamati recipienti. Il primo era il ricettacolo di principi, il secondo era il ricettacolo delle intelligenze, e il terzo, o il più basso, era il ricettacolo delle quantità. “I solidi simmetrici erano considerati da Pitagora e dai pensatori greci dopo
lui, come della massima importanza. Per essere perfettamente simmetrici o regolari, un solido deve avere un numero uguale di facce che si incontrano in ciascuno dei suoi angoli, e queste facce devono essere poligoni regolari uguali, i. e., figure i cui lati e angoli sono tutti uguali. A Pitagora, forse, può essere attribuita la grande scoperta che esistono solo cinque di questi solidi.

06700.jpg

Pitagora insegnava che il punto simboleggiava la potenza del numero 1, la linea la potenza del numero 2, la superficie la potenza del numero 3 e il solido la potenza del numero 4.

“Ora, i greci credevano che il mondo [l’universo materiale] fosse composto da quattro elementi – terra, aria, fuoco, acqua – e per la mente greca la conclusione era inevitabile che le forme delle particelle degli elementi erano quelle dei solidi regolari. Le particelle della terra
erano cubiche, il cubo essendo il solido regolare possedeva la massima stabilità; le particelle del fuoco erano tetraedriche, il tetraedro era il più semplice e, quindi, il più leggero solido. Le particelle d’acqua erano icosaedrici esattamente per la ragione inversa, mentre le particelle d’aria, come intermedie tra questi ultimi due, erano ottaedrici. Il dodecaedro era, per questi
antichi matematici, il più misterioso dei solidi; era di gran lunga il più difficile da costruire, il disegno accurato del pentagono regolare che richiede una piuttosta elaborata applicazione del grande teorema di Pitagora. Da qui la conclusione, come dice Platone, che “questo
(il dodecaedro regolare) e` la divinità impiegata nel tracciare il piano dell’Universo. ” (H. Stanley Redgrove, in Bygone Beliefs.)
Mr. Redgrove non ha menzionato il quinto elemento degli antichi Misteri. Questo quinto elemento, o etere, fu chiamato dagli indù akasa. Era strettamente correlato con l’etere ipotetico della scienza moderna, ed era la sostanza interpenetrante che permeava
tutti gli altri elementi e agendo come solvente comune e loro denominatore comune. Il solido a dodici facce si riferiva anche sottilmente ai Dodici Immortali che emersero dall’universo, e anche alle dodici circonvoluzioni del cervello umano – i veicoli di
quegli immortali nella natura dell’uomo. Mentre Pitagora, in accordo con gli altri del suo tempo, praticava la divinazione (possibilmente
l’aritmomanzia), non ci sono informazioni accurate riguardo ai metodi che ha usato.
Si ritiene che abbia strumenti notevoli per mezzo della quale poteva predire il futuro, e di aver imparato l’idromanzia dagli egiziani. Credeva che l’ottone avesse poteri oracolari, perché anche quando tutto era perfettamente immobile c’era sempre un suono rombante nelle ciotole di ottone. Una volta ha rivolto una preghiera allo spirito di un fiume e fuori dall’acqua sorse una voce: “Pitagora, ti saluto”. Si è sostenuto che era capace di far entrare i demoni nell’acqua e di disturbarne la superficie, e mediante le increspature certe cose venivano previste.
Dopo aver bevuto da una certa fonte un giorno, uno dei Maestri di Pitagora ha annunciato che lo spirito dell’acqua aveva appena previsto che ci sarebbe stato un grande terremoto il giorno successivo – una profezia che si e` adempiuta. È molto probabile che Pitagora
possedesse un potere ipnotico, non solo sull’uomo ma anche sugli animali. Ha fatto cambiare direzione au un uccello, ha fatto si che un orso cessasse le sue devastazioni in una comunita`, e un toro a
cambiare la sua dieta, con l’esercizio dell’influenza mentale. Era anche dotato di una seconda vista, poteva vedere le cose a distanza e descrivere accuratamente gli incidenti che non erano ancora successi.

GLI AFORISMI SIMBOLICI DI PITAGORA

Iamblichus raccolse trentanove dei detti simbolici di Pitagora e gli interpreto`. Questi sono stati tradotti dal greco da Thomas Taylor. L’aforisma era uno dei metodi di insegnamento preferiti usati nell’universita` Pitagorica di Crotone. Dieci dei più rappresentativi di questi aforismi sono riprodotti sotto con una breve delucidazione dei loro significati nascosti.

I. Evitare le vie pubbliche, camminare nei percorsi non frequentati. Con questo deve essere capito che coloro che desiderano la saggezza devono cercarla in solitudine.

II. Governa la tua lingua prima di tutte le altre cose, seguendo gli dei. Questo aforisma avverte l’uomo che le sue parole, invece di rappresentarlo, lo travisano e che quando si e` in dubbio su cosa dire, dovrebbe sempre tacere.

III. Il vento soffia, adora il suono. Pitagora qui ricorda ai suoi discepoli che il respiro di Dio si puo` ascoltare nella voce degli elementi, e che tutte le cose nella Natura si manifestano attraverso l’armonia, il ritmo, l’ordine.

IV. Aiuta un uomo a sollevare un peso; ma non aiutarlo a deporlo. Lo studente è incaricato di aiutare il diligente, ma mai aiutare coloro che cercano di eludere le loro responsabilità, perché è un grande peccato incoraggiare l’indolenza.

V. Non parlare delle preoccupazioni pitagoriche senza luce. Il mondo è qui avvertito che non dovrebbe tentare di interpretare i misteri di Dio e i segreti delle scienze senza illuminazione spirituale e intellettuale.

VI. Dopo essere partito da casa tua, non tornare indietro, perché le furie saranno tue assistenti. Pitagora qui avverte i suoi seguaci che chiunque inizi la ricerca della verità e, dopo aver imparato parte del mistero, si scoraggia e tenta di tornare di nuovo alle loro precedenti modalità di vizio e ignoranza, soffrira` molto; perché è meglio
non sapere nulla della Divinità che imparare un po ‘e poi fermarsi senza imparare tutto.

VII. Nutri un gallo, ma non sacrificarlo; perché è sacro per il sole e la luna. Due grandi lezioni sono nascoste in questo aforisma. La prima è un avvertimento contro il sacrificio di cose viventi agli dei, perché la vita è sacra e l’uomo non dovrebbe distruggerla nemmeno come offerta alla Divinità. La seconda avverte l’uomo che il corpo umano rappresentato dal gallo è sacro al sole (Dio) e alla luna (Natura), e dovrebbe essere custodito e preservato come mezzo di espressione più prezioso dell’uomo. Pitagora avvertì i discepoli contro il suicidio.

VIII. Non ricevere una rondine in casa tua. Questo avverte il ricercatore di non lasciare che pensieri vaganti entrino nella sua mente, né persone senza integrita` entrino nella sua vita.
Deve sempre circondarsi di pensatori razionalmente ispirati e coscienziosi lavoratori.

IX. Non offrire facilmente la tua mano destra a nessuno. Questo avverte il discepolo di mantenere il suo consiglio privato e non offrire saggezza e conoscenza (la sua mano destra) a persone incapaci di apprezzarlo. La mano qui rappresenta la Verità, che solleva coloro che sono caduti a causa dell’ignoranza; ma poiché molti non desiderano la saggezza, rifiuteranno la mano che è estesa gentilmente verso di loro. Solo il tempo può redimere le masse ignoranti

X. Quando ti alzi dalle lenzuola, arrotolale insieme e cancella la sagoma del corpo. Pitagora diresse i suoi discepoli che si erano risvegliati dal sonno dell’ignoranza nello stato di veglia dell’intelligenza nell’eliminare dal loro ricordo tutto quello che riguardava la precedente oscurità spirituale; perché un uomo saggio che passa non lascia traccia dietro di lui.

I più famosi dei frammenti pitagorici sono i versi d’oro, a cui è stato ascritto Pitagora stesso, ma riguardo alla cui paternità c’è un elemento di dubbio. I Versi d’oro contengono un breve riassunto dell’intero sistema di filosofia che forma la base delle dottrine educative di Crotone, o, come è più comunemente noto, la scuola italica. Questi versi si aprono chiedendo al lettore di amare Dio, venerare i grandi
eroi e rispettare i demoni e gli abitanti elementali. Esortano quindi l’uomo a pensare attentamente e operosamente riguardo alla sua vita quotidiana, e preferire i tesori della mente e dell’anima agli accumuli di beni terreni. I versi promettono anche all’uomo che se si levera` sopra la sua natura materiale inferiore e coltiverà l’autocontrollo, alla fine sarà accettabile agli occhi degli dei, riunendosi a loro e prendera` parte all’immortalità. (È piuttosto significativo notare che Platone ha pagato un prezzo eccezionale per alcuni dei manoscritti di Pitagora che erano stati salvati dalla distruzione di Crotone. Vedere
Historia Deorum Fatidicorum, Ginevra, 1675.)

ASTRONOMIA PITAGORICA

Secondo Pitagora, la posizione di ciascun corpo nell’universo era determinata dalla dignità essenziale di quel corpo. Il concetto popolare del suo tempo era che la terra occupava il centro del sistema solare; che i pianeti, incluso il sole e la luna, si muovevano
attorno alla terra; e che la terra stessa era piatta e quadrata. Contrariamente a questo concetto, e indipendentemente dalle critiche, Pitagora dichiarò che il fuoco era il più importante di tutti gli elementi; che il centro era la parte più importante di ogni corpo; e quello, proprio come il fuoco di Vesta era nel mezzo di ogni casa, quindi nel mezzo dell’universo c’era una sfera fiammante di splendore celeste. Questo globo centrale fu chiamato la Torre di Giove, il Globo
di Unità, la Grande Monade e l’Altare di Vesta. Come simboleggiava il numero sacro 10 la somma di tutte le parti e la completezza di tutte le cose, era naturale per Pitagora dividere l’universo in dieci sfere, simboleggiate da dieci cerchi concentrici. Questi cerchi iniziavano al centro con il globo del Fuoco Divino; poi venivano i sette piani, la
terra, e un altro pianeta misterioso, chiamato Antichthon, che non fu mai visibile.

Le opinioni divergono sulla natura di Antichthon. Clemente di Alessandria credeva rappresentasse la massa dei cieli; altri ritenevano che fosse la luna. Probabilmente era la misteriosa ottava sfera degli antichi, il pianeta oscuro che aveva la stessa orbita della terra ma che era sempre nascosto dalla terra dal sole, essendo in esatta opposizione alla terra in ogni momento. È questa la misteriosa Lilith i quali astrologi hanno fatto ipotesi per cosi` tanto tempo?
Isaac Myer ha dichiarato: “I Pitagorici ritenevano che ogni stella fosse un mondo che aveva la sua atmosfera, con un’estensione immensa che la circonda, di etere. “(Vedi La Qabbalah) i discepoli di Pitagora venerarono molto anche il pianeta Venere, perché era l’unico
pianeta abbastanza luminoso da gettare un’ombra. Come stella del mattino, Venere è visibile prima dell’alba, e come la stella della sera risplende subito dopo il tramonto. Per questo motivo, un certo numero di nomi gli sono stati dati dagli antichi. Essendo visibile nel cielo al tramonto, veniva chiamato vespero, e visto che sorgeva prima del sole, fu chiamata la falsa luce, la stella del mattino, o Lucifero, che significa il portatore di luce. A causa di ciò
in relazione al sole, il pianeta veniva anche definito Venere, Astarte, Afrodite, Iside e la madre degli dei. In alcune stagioni dell’anno in certe latitudini Venere era una mezzaluna rilevabile senza l’ausilio di un telescopio. Ciò spiegherebbe la mezzaluna che è spesso vista in connessione con le dee dell’antichità, le cui storie non sono d’accordo con le fasi lunari.
La conoscenza accurata che Pitagora possedeva riguardo all’astronomia derivava dalle conoscenze apprese nei templi egiziane, perché i loro sacerdoti capivano il vero rapporto dei corpi celesti molte migliaia di anni prima che quella conoscenza fosse rivelata al mondo non iniziato. Il fatto che acquisi` queste conoscenze nei templi
gli ha permesso di fare affermazioni che richiederanno duemila anni per essere verificare. Nel mezzo dell’ignoranza scientifica comparativa, e senza l’aiuto di alcuno strumento moderno, i preti-filosofi avevano scoperto i veri fondamenti della dinamica universale.

Un’interessante applicazione della dottrina pitagorica dei solidi geometrici come esposta da Platone si trova ne Canone. “Quasi tutti i vecchi filosofi”, dice il suo anonimo autore “, idearono una teoria armonica rispetto all’universo e al pratica continuò fino alla morte del vecchio modo di filosofare. Keplero (1596), al fine di
dimostrare la dottrina platonica, che l’universo era formato dai cinque solidi regolari, propose la seguente regola. ‘La terra è un cerchio, il misuratore di tutti. Attorno ad essa e` un dodecaedro; il cerchio che include questo sarà Marte. Marte circolare descrive un tetraedro;
la sfera che include questo sarà Giove. Descrivi un cubo attorno a Giove; la sfera contenente questo sarà Saturno. Ora inscrivi sulla terra un icosaedro; il cerchio iscritto in esso sarà Venere. Iscrivi un ottaedro in Venere; il cerchio inscritto in esso sarà Mercurio ‘(Mysterium Cosmographicum, 1596). Questa regola non può essere presa seriamente come una vera affermazione delle proporzioni del cosmo. Eppure Keplero era molto orgoglioso della sua formula e disse che la stimava più dell’Elettorato di Sassonia. E ‘ stata anche approvata da quelle due eminenti autorità, Tycho e Galileo, che evidentemente lo hanno capito. Lo stesso Keplero non dà mai il minimo indizio di come la sua regola preziosa dovesse essere interpretata. “L’astronomia platonica non era interessata alla costituzione materiale o disposizione dei corpi celesti, ma considerava le stelle e ipiani  principalmente come punti focali dell’intelligenza divina. L’astronomia fisica era considerata
come la scienza delle “ombre”, l’astronomia filosofica la scienza delle “realtà”.

06800.jpg

Teone di Smyrna dichiara che i dieci punti, o tetractys di Pitagora, erano un simbolo della più grande importanza, perché alla mente perspicace rivelavano il mistero della natura universale. I Pitagorici si legarono al seguente giuramento: “Da Colui che ha dato alla nostra anima i tetractys, che solo la fontana e la radice di una natura in perenne rinnovamento.

06801.jpg

Collegando i dieci punti dei tetracty, si formano nove triangoli. Sei di questi sono coinvolti nella formazione del cubo. Gli stessi triangoli, quando le linee sono disegnate correttamente tra di loro, rivelano anche la stella a sei punte con un punto al centro. Solo sette punti sono usati per formare il cubo e la stella.
Cabalisticamente, i tre punti d’angolo inutilizzati rappresentano la triplice, invisibile natura causale dell’universo,
mentre i sette punti coinvolti nel cubo e nella stella sono gli Elohim – gli Spiriti dei sette periodi creativi. Il Sabbath, o settimo giorno, è il punto centrale

Supplies di Justin Timberlake: La non-rivoluzione contro gli Illuminati

 Qual è il significato di Supplies di Justin Timberlake? Perché ci sono persone che adorano una piramide degli Illuminati? Ecco a voi uno sguardo all’intenso simbolismo presente nel video Supplies.

Il video Supplies mostra le avventure di Justin Timberlake e del suo interesse amoroso – interpretato dall’attrice messicana Eiza Gonzalez Reyna – all’interno di una società distopica. Mentre l’ambientazione è in qualche modo futuristica, i temi affrontati sono molto 2017: #MeToo, razzismo, immigrazione, femminismo, Harvey Weinstein, Black Lives Matter e, ovviamente, Donald Trump.
 

Nella scena più impressionante del video, una folla di persone adora una gigantesca piramide degli Illuminati la quale emette luce. Poi, Reyna, che interpreta il ruolo di una leader ribelle, le da fuoco. Procedendo con il video, il mondo sembra essere andato in rovina. Cosa sta succedendo? Il video vuole incitare le persone alla rivolta? Justin Timberlake è diventato una canaglia, un ribelle, un piantagrane? 

Non proprio. Il video è in realtà un invito a … non fare nulla. È semplicemente parte della gigantesca ondata mediatica che sta definendo ciò che può e dovrebbe essere discusso e che cosa può e dovrebbe essere celebrato. Fa parte della tecnica di comunicazione chiamata “agenda-setting”:

“L’agenda-setting è la creazione di consapevolezza pubblica e preoccupazione, da parte dei media riguardo notizie salienti. Inoltre, “agenda setting” descrive il modo in cui i media cercano di influenzare gli spettatori stabilendo una gerarchia nella diffusione delle notizie. Due ipotesi stanno alla base della maggior parte delle ricerche sull’agenda setting:

– La stampa e i media non riflettono la realtà; la filtrano e la modellano;
– Il concentrrsi dei media su alcune questioni e argomenti porta il pubblico a percepire tali questioni come più importanti di altre.
– Wikipedia, “Agenda Setting”

C’è un sacco di agenda setting in Supplies. Come tanti altri video in uscita ultimamente, serve a definire cio` a cui le masse dovrebbero essere interessate (o ossessionate). Tuttavia, al fine di raggiungere i giovani, l’agenda setting viene travestito da rivolta contro un sistema oppressivo. Tuttavia non si tratta di una vera “rivolta”, c’e` solo un burattino del settore che fa ciò che gli viene detto di fronte alle telecamere.

BURATTINO DA SEMPRE
Justin Timberlake ha iniziato la sua carriera nel mondo dello spettacolo all’età di 11 anni come membro del cast del club di Topolino, insieme a diverse future stelle del settore.
Questa edizione del club di Topolino comprendeva Justin Timberlake, Britney Spears, Christina Aguilera e Ryan Gosling.
Timberlake e` diventato poi una super-star come leader della boy band NSYNC.
La copertina dell’album di No Strings Attached include il gruppo (incluso Justin) nel ruolo di burattini .
Nel 2002, Timberlake ha lanciato la sua carriera da solista. Ancora una volta, la copertina dell’album era altamente simbolica.
Vestito in un completo ispirato ad Arancia Meccanica, Timberlake fa il simbolo dell’occhio che tutto vede e del 666.
La copertina del suo ultimo album presenta  ancora il segno dell’occhio che tutto vede
Una settimana prima del rilascio di Supplies, Timberlake ha pubblicato Filthy, un video che lo vede sostituito da … un robot che balla.
In Filthy, Timberlake si trova nel backstage mentre un robot (piuttosto inquietante) damza in maniera sensuale. Alla fine vince il consenso della gente che tifa tutta per lui.
Il concetto del video ricorda in qualche modo il film Metropolis in cui Maria – un leader del popolo – è rimpiazzata da un androide controllato dall’élite. (Leggi il mio articolo sul film qui).

Alla fine di Filthy, Timberlake “si smaterializza” e scompare. Era solo una proiezione? È stato sostituito dall’androide?

Tutto ciò che riguarda la carriera di Timberlake indica che è al servizio dell’industria e nulla è cambiato con il suo ultimo album. È ancora scritturato con RCA records di proprietà d’élite e, in quanto tale, qualsiasi cosa pubblichi è perfettamente in linea con l’agenda delle élite.

SUPPLIES

Contrariamente a Filthy (che è fondamentalmente un robot che danza per quattro minuti),in Supplies succedono molte piu` cose. In tutta questa raffica di messaggi e simbolismi, viene trasmesso un messaggio fondamentale: questo è ciò per cui devi essere arrabbiato e che aiutera` a risvegliarti.

Più precisamente, si tratta di concentrarsi su questioni specifiche, inquadrandole in una maniera specifica e ricorrere ad una specifica “soluzione” socio-politica.

All’inizio del video, Justin guarda diversi schermi, che mostrano eventi dell’ultimo anno: Trump, Harvey Weinstein, dimostrazioni contro il razzismo, controllo delle armi, sparatorie di Las Vegas, ecc.

La scena sembra essere un riferimento al film di fantascienza del 1976 The Man Who Fell to Earth in cui un alieno (interpretato da David Bowie) guarda 12 televisori contemporaneamente diventando un alcolizzato.

Dopo aver assorbito tutte le notizie dai mass media, Justin esce mentre stanno accadendo cose bizzarre.

Alcune persone molto pallide, vestite di bianco, perseguitano la ragazza di Justin, che è vestita di nero. Quelle facce bianche sono un riferimento ai bianchi?

Questo ragazzo rappresenta i “pro gun” che sono contro il controllo delle armi?

Justin osserva questa scena svolgersi dall’altra parte della strada. Gli ombrelli bianchi fluttuanti rappresentano l’America Bianca che è in qualche modo “protetta” dalle intemperie?

A Justin non piace quello che sta vedendo: prende a pugni il ragazzo in bianco e se ne va con la ragazza in nero.
Nella scena seguente, Justin balla mentre gli effetti di luce raffigurano persone che si fanno strada sotto il muro e scappano via, in un riferimento piuttosto chiaro al muro di Trump con il Messico.
Qui, Justin e il suo “esercito” si riuniscono alla biblioteca pubblica di Los Angeles mentre le bandiere sui muri bruciano. Perché le bandiere stanno bruciando? Fatto interessante: nel 2011, ho pubblicato un articolo sul simbolismo occulto di questa stessa biblioteca.
Non la vediamo nel video, ma in realtà c’è una piramide sormontata da una torcia proprio sopra di loro. Questo indica per chi stanno combattendo davvero.
Nella scena successiva, Justin e la sua ragazza si trovano in un luogo di culto terrificante.
La gente si inchina davanti a una piramide degli Illuminati.
Eiza – che è apparentemente un leader ribelle – da fuoco alla piramide con un cocktail Molotov.

Eiza ha dato fuoco agli Illuminati? Non proprio.

Si noti che ci sono dei dollari in fiamme mentre si allontana dalla piramide. Nella scena precedente, le bandiere stavano bruciando. Ora, i soldi. Sono queste allusioni alla distruzione delle bandiere nazionali e delle valute nazionali … le quali saranno sostituite da un governo mondiale e da una moneta mondiale? L’obiettivo ultimo dell’élite?

Le stesse persone che stavano adorando la piramide si prostrano davanti ad Eiza. Le masse sono idiote, inclini al pensiero di gruppo. Che ne dici di pensare per te stesso al fine di apportare un cambiamento nella societa`?

Il modo in cui si pone il nuovo leader ricorda un quadro iconico del passato.

Questa scena ricrea la famosa immagine di Huey P. Newton, il leader dei Black Panther. Nel video ci sono molte immagini collegate al razzismo.

Qui, la gente fluttua nell’aria con anelli illuminati intorno agli occhi. Quando Justin ed Eiza rimuovono gli anelli, le persone cadono. Ora sono “svegli”.

In tutto il video, varie immagini simboliche lampeggiano velocemente sullo schermo.

Un cartello di protesta che dice “Il ban ai musulmani è supremazia bianca

RIP America – una bandiera americana rovesciata tagliata a metà.

Dopo tutte queste immagini intense, il video termina in maniera criptica.

Justin emerge nella scena mentre dei bambini si riuniscono intorno a lui, in un mondo post-apocalittico. Eiza è fresca e pulita.

Cosa è successo? Un’esplosione nucleare? Perché tutti sono sporchi tranne Eiza? Sapeva che stava per avvenire un disastro?

Il tempismo di questa scena è piuttosto strano dato che Supplies e` statp rilasciato solo pochi giorni dopo il falso allarme atomico alle Hawaii.

 Il 18 gennaio è stato inviato un allarme a tutti i dispositivi delle Hawaii in merito a un missile balistico in arrivo.

Pochi giorni dopo, la rete giapponese NHK ha emesso un falso allarme dicendo: “La Corea del Nord probabilmente ha lanciato un missile. L’allarme del governo Giapponese: evacuare gli edifici e le metropolitane.” L’allarme è stato quindi corretto.

Il climax della canzone allude a un’ambientazione post-apocalittica, in cui Justin (il quale forse rappresenta l’élite) ha tutte le “scorte” necessarie per sopravvivere.

‘Cause I’ll be the light when you can’t see
I’ll be the wood when you need heat
I’ll be the generator, turn me on when you need electricity
Some shit’s ’bout to go down, I’ll be the one with the level head
The world could end now
Baby, we’ll be living in The Walking Dead

Il video termina con un ragazzino che parla direttamente con gli spettatori. Ed è piuttosto arrabbiato.

“Just leave. Die already. You’re still asleep! Wake up! Just leave. We good.”

Perché il video musicale dice agli spettatori di “morire”?

IPOCRISIA

Supplies e` molto simile ad un video musicale di Katy Perry, Chained to the Rhythm. In entrambi i video, i cantanti sono rappresentati come “rivoluzionari” che si “svegliano” e si oppongono ai poteri che sono. Tuttavia, in entrambi i casi, la “rivoluzione” è in realtà al 100% in linea con l’agenda della élite mondiale. Supplies e Chained to the Rhythm fanno parte della nuova tendenza “hollywoodiana”, in cui alle celebrità viene dato il diritto di definire ciò che le persone dovrebbero pensare e credere.

In Supplies, Justin Timberlake sembra sostenere fortemente il movimento #metoo. Tuttavia, meno di due anni fa, Timberlake ha lavorato con Woody Allen, sostenendo che si trattava di un “sogno diventato realtà”, nonostante il fatto che Allen sia stato a lungo accusato dalla sua figlia adottiva di violenze sessuali.

Dylan Farrow ha sottolineato questo punto:

“Faccio fatica a credere che una forza potente come Justin Timberlake possa vantarsi di essere dalla parte delle donne con questo #MeToo Movement e dopo un istante sostenere che lavorare con Woody Allen sia un sogno che diventa realtà. ”
– Business Insider, Dylan Farrow calls out Justin Timberlake for saying working with Woody Allen was a ‘dream come true’ then claiming to support victims of Hollywood sexual misconduct

Sì, Woody Allen è accusato di abusi sessuali da parte della sua stessa figlia adottiva. Inoltre, Woody Allen è in realtà sposato con un’altra figlia adottiva: Soon-Yi Previn. Quindi svegliati!.

Supplies parla anche di razzismo. Qui troviamo il massimo dell’ipocrisia. Alcuni dei simbolismi sono chiaramente “pro-neri”. Tuttavia, non diversamente da altri mezzi di comunicazione di massa, il nuovo “pro-Black” non riguarda il miglioramento della vita dei neri: si tratta di fomentare l’odio e la divisione.

Mentre in molti ricevono la loro educazione dalle celebrità di Hollywood la storia attuale viene dimenticata. L’élite che sta momentaneamente assecondando i neri è la stessa élite che opprime gli stessi da decenni. Chi ha permesso al crack di entrare nei quartieri neri, trasformando gruppi di persone in zombi? Chi ha permesso l’uccisione di così tanti leader neri? Chi ha permesso la brutalità della polizia sugli innocenti neri? La risposta: quelli che sono veramente al potere, non importa chi è il presidente. Queste cose sono accadute quando repubblicani e democratici erano al potere. Queste cose sono accadute mentre Barak Obama era al potere. Non importa. In realtà non credono che “Black Lives Matter”. Nessuna vita conta … tranne la loro.

CONCLUDENDO

Supplies e` l’élite che comunica alle masse usando tecniche estremamente manipolative e il classico discorso doppio. Il video trasmette diversi valori ai giovani, qualii? Rabbia, odio e divisione tra razze, sessi e affiliazioni politiche. Più le masse sono divise, più l’élite può controllare efficacemente ciascun gruppo. Dividere e conquistare è il trucco più antico dell astoria.

C’è una grande inversione in corso qui. Gli Illuminati (alias l’élite mondiale) ritraggono l’accettazione del loro programma come uma “lotta agli Illuminati”. I mass media sono in piena attivita`, utilizzando tutte le loro risorse per inquadrare ciò che sta accadendo in una specifica narrazione. Perché? Perché siamo in un momento centrale nella storia.

Il motto dell’élite è Ordo Ab Chao: Ordine dal Caos. Viviamo in tempi caotici e confusi e Trump è un perfetto agente del caos. La risposta a lui, e a tutte le questioni sopra evidenziate – l’agenda – sara` l’Ordine. E quando “l’ordine dal caos” diventera` una realtà, la gente si inchinerà davvero alla piramide degli Illuminati

Fonte

Kesha (Praying) e` ancora una schiava dell’elite

Mentre in molti considerano Praying una canzone “liberatoria” che affronta il doloroso passato di Kesha con il suo produttore Dr. Luke, il video racconta tutta un;altra storia. Infatti, attraverso il simbolismo, il video dimostra come Kesha sia ancora una schiava dell’industria musicale …

Per anni Kesha ha mostrato tutti i “sintomi” riscontrabili in uno schiavo dell’industria musicale. In giovane età, la cantante ha firmato un contratto con Sony Music, sotto l’etichetta di Dr. Luke Kemosabe. Da allora, ha avuto poco/nessun controllo sulla sua carriera professionale e sulla sua vita personale.

Come la maggior parte degli schiavi dell’industria, il lavoro di Kesha è stato pieno di simbolismo elitario e infuso da una fallace agenda deumanizzante. Ad esempio, il video Die Young del 2012 (analizzato in questo articolo), mostrava la cantante ripetere “Moriremo giovani” in un tripudio di immagini sataniche. L’intera cosa era così appariscente che anche le riviste mainstream come Billboard dovettero ammettere che il video riguardava il simbolismo Illuminato:

“Secondo Billboard, il video è una ode agli Illuminati. I simboli occulti connessi con la società segreta come l’occhio di Horus, le croci invertite, i pentagrammi e i triangoli pervadono il video “.
– Wikipedia, Die Young

Strana coincidenza, Die Young venne rilasciata solo pochi giorni prima dell’attentato di Sandy Hook, rendendo la canzone, la cosa piu` inadeguata da trasmettere in radio in quel momento. Poco dopo il divieto generalizzato di far trasmettere la canzone, Kesha ha postato un tweet estremamente rivelatore (che è stato eliminato poco dopo):

Kesha scrisse in lettere maiuscole che era stata COSTRETTA a cantare quei testi.

Questo singolo tweet è stato il preludio di una grande battaglia tra Kesha e il Dr Luke – l’uomo che la possiede (letteralmente).

DANCING WITH THE DEVIL

Nel 2012, Kesha ha registrato una canzone inedita intitolata Dancing With the Devil, chiaramente indirizzata al Dr. Luke. I testi descrivono l’impotenza di un cantante che “ha venduto la sua anima al diavolo” per “dell’oro sporco”.

I keep on dancing with the Devil
I keep on dancing with the Devil
I sold my soul, ain’t no turning back
I keep on dancing with the Devil

You and I made a deal
I was young and s**t got real
Weaving through Heaven and back
Whoaaa

Your love is made of dirty gold
But I’m the one who sold my soul
So go ahead and take my hand
Whoaaa

I keep on dancing with the Devil
I keep on dancing with the Devil
I sold my soul, it’s a dead-end road
But there ain’t no turning back
I keep on dancing with the Devil

Due anni dopo, nel 2014, Kesha ha presentato una denuncia altamente pubblicizzata contro il Dr. Luke, in cui lo ha accusato di abuso mentale, fisico e persino sessuale.

“A diciotto anni, la sig.ra Sebert è stata indotta dal DIFENSORE LUKASZ SEBASTIAN GOTTWALD (aka” Dr. Luke “), un produttore di musica di successo, ad abbandonare la scuola superiore, lasciare alle spalle la famiglia, la casa e la vita a Nashville, Tennesse , E venire a Los Angeles per perseguire una carriera nell’industria musicale.

Da dieci anni, il dottor Luke ha sessualmente, fisicamente, verbalmente ed emotivamente abusato della signora Sebert fino al punto in cui la signora Sebert ha quasi perso la vita. Il Dr Luke ha abusato della signora Sebert per distruggere la sua fiducia in se stessa, la propria immagine e l’autostima per mantenere il controllo completo della sua vita e della sua carriera.

La causa ha fornito dettagli sommessanti sul presunto abuso subiti da Kesha.

“La signorina. Sebert prese delle pillole e si svegliò il pomeriggio seguente, nuda nel letto del Dr. Luke, senza alcun ricordo su come ci fosse arrivata. La signora Sebert chiamò immediatamente sua madre, dicendole che era nuda nella stanza del Dr. Luke, che non sapeva dove erano i suoi vestiti, che il dottor Luke l’aveva violentata e che aveva bisogno di Andare al pronto soccorso. (…)

Dopo anni di battaglia legale, Kesha ha perso la causa per mancanza di prove. Ancora oggi è costretta a lavorare sotto il Dr.Luke fino a quando il suo contratto non sara` terminato.

“Kornreich ha ascoltato le argomentazioni del Dr. Luke secondo il quale aveva investito un importo notevole – 60 milioni di dollari nella sua carriera – e che il produttore aveva accettato di consentire a registrare senza il suo coinvolgimento. Il giudice ha detto a Geragos che queste prove “minimizzavano il tuo argomento”, aggiungendo: “Il mio istinto è quello di scegliere una soluzione commercialmente ragionevole”. Kornreich ha parlato della mancanza di prove mediche come i record ospedalieri per corroborare le accuse di assalto sessuale. “Non capisco perché devo prendere la misura straordinaria di concedere un ingiunzione”, ha detto.
– Hollywood Reporter, “Judge Won’t Let Kesha Escape Dr. Luke Contract”

Un anno dopo questa sconfitta, Kesha sta rilasciando un nuovo album dal titolo Rainbow. La prima canzone, “Praying”, è considerata una canzone “potente” in cui Kesha si libera dal malvagio Dr. Luke. Ne siamo proprio sicuri? Forse, su un piano personale, speriamo.

PRAYING

La canzone è stata scritta da Kesha insieme a Andrew Joslyn, Ben Abraham e Ryan Lewis (noto per il suo lavoro con il rapper Macklemore). I suoi testi alludono agli abusi passati e alla ricerca di spiritualità per andare avanti.

‘Cause you brought the flames and you put me through hell
I had to learn how to fight for myself”

Kesha spera anche di vedere Luke cambiare nei suoi modi:

“I hope you’re somewhere prayin’, prayin’
I hope your soul is changin’, changin’
I hope you find your peace
Falling on your knees, prayin’”

Poco dopo che la canzone venne pubblicata, Kesha pubblico` un saggio su Lenny Letter nel quale descrive la motivazione dietro la canzone.

Esce oggi,”Praying”, il mio primo singolo dopo quasi quattro anni. Ho canalizzato i miei sentimenti di forte disperazione e depressione, ho superato gli ostacoli, e ho trovato la forza in me stessa anche quando pensavo fosse impossibile. Ho trovato la pace. Il messaggio che voglio trasmettere con questa canzone e` quello di provare empatia verso qualcuno anche se ti ha spaventato o fatto del male. È una canzone che insegna ad essere orgogliosi delle persone che siamo anche nei momenti peggiori quando ci sentiamo soli.”
– Lettera di Lenny, Kesha combatte nel suo nuovo singolo, “Pregare”

Mentre alcune fonti media celebrano la canzone di Kesha come una sorta di vittoria femminista – la situazione attuale di Kesha non è diversa da quando ha iniziato. È ancora bloccata in quel tanto odiato contratto che la costringe a lavorare per il dottor Luke. Infatti, dopo il rilascio di Praying, l’etichetta del Dr. Luke ha pubblicato una dichiarazione piuttosto secca:

“Non c’e` stata alcuna modifica negli obblighi contrattuali di Kesha – non è riuscita ad ottenere alcuna rivendicazione giuridica per evitarli. Invece, e` stata sempre libera di registrare ma si e` rifiutata di farlo. Ora, come, legalmente richiesto, l’album è stato pubblicato con l’approvazione del Dr. Luke/Kemosabe (che è una joint venture del Dr. Luke e di Sony) “.

Si può comprendere, da questa affermazione, che il Dr. Luke “ha permesso” di pubblicare questa canzone. E, come al solito, l’etichetta si è occupata di fare il video musicale. E, quel video, ha fatto del suo meglio per contraddire il messaggio originale della canzone, attraverso un intenso simbolismo. Per farlo, hanno assunto il regista (di video musicali) preferito dell’élita occulta: Jonas Akerlund.

Per anni, Akerlund, ha diretto video che sono fortemente infusi con simbolismo del controllo mentale come “Telephone” di Lady Gaga e “Hold it Against Me” di Britney Spears, quest’ultimo aveva come tema principale Britney e il suo essere soggetta alla programmazione MKULTRA.

Anche Praying parla del fatto che Kesha e` una schiava dell’industria musicale. Basta semplicemente leggere il simbolismo. Guardiamo il video.

IL VIDEO

Il video prende il controllo sul tema principale della canzone e aggiunge un triste strato simbolico. Finisce per raccontare la storia di una pop star che cerca disperatamente di liberarsi, ma è ancora sotto stretto controllo. Per fare una brutta analogia, è come un animale che sfugge da una gabbia credendo di essere libero … per scoprire, poi, di trovarsi in uno zoo. Questo è il messaggio trasmesso simbolicamente dal video.

Il video inizia con una scena diretta.

Kesha si trova in un cassone simile ad una bara sotto una croce rossa. Due ragazzi la guardano. Oh, e indossano teste di maiale.

Nonostante alcuni elementi in questa scena possano sembrare sacri, altri elementi alludono al genere di desacrazione che si trova nelle messe nere sataniche. Inoltre, i satanisti amano indossare teste di animali (probabilmente per celebrare il lato animale degli esseri umani).

Questa è la prima immagine che accoglie i visitatori del sito ufficiale della Chiesa di Satana. Oh, e indossano una testa di maiale.

Chi sono questi tipi con la testa di maiale che guardano Kesha? Rappresentano il Dr Luke ei suoi compagni?

Kesha sembra morta, i suoi occhi sono coperti. Nella sua mano vediamo la testa di una bambola – un simbolo del controllo mentale.

Sentiamo quindi Kesha recitare un monologo molto deprimente.

“Am I dead? Or is this one of those dreams? Those horrible dreams that seem like they last forever?”

Vediamo poi Kesha bloccata in mare.

Kesha bloccata nell’acqua = e` una schiava dell’industria con nessuna possibilita` di salvezza.

Kesha continua:

“If I am alive, why? If there is a God or whatever, something, somewhere, why have I been abandoned by everyone and everything I’ve ever known? I’ve ever loved? Stranded. What is the lesson? What is the point? God, give me a sign, or I have to give up. I can’t do this anymore. Please just let me die. Being alive hurts too much.”

Nel momento esatto, in cui Kesha dice “Dio dammi un segno”, vediamo un primo piano di un tatuaggio sulla sua mano.

Il tatuaggio all’interno della mano di Kesha e` il pianeta Saturno.

Dall’alba del tempo e per la maggior parte delle civiltà, c’è stata una forte associazione esoterica tra Saturno e Satana. Esplorare la profondità di questa affermazione potrebbe riempire un libro, ma qui è in breve il concetto: Saturno è il pianeta dominante del segno astrologico del Capricorno, rappresentato da una testa di capra. A seconda della cultura, Saturno è associato con il dio Pan, con il padre del tempo Kronos (che divora i suoi figli) e con la morte personificata. Saturno è associato alle limitazioni del regno fisico contro l’infinito del regno spirituale.

“Nella tradizione greca, il Capricorno è Pan, il dio capra, il dio delle colline selvagge e della montagna, sovrintendente di pastori e delle primizie della natura. Nella tradizione cristiana, il segno del Capricorno viene demonizzato insieme al suo pianeta dominante Saturno (che diventa Satana) e Pan (insieme al piacere della carne che invoca) diventa sinonimo del Diavolo. Il Capricorno, infatti, è sempre stato un segno tradizionalmente venerato, temuto e fatto “capro espiatorio” in misura piu` o meno uguale “.
– The Alchemical Journey, Capricorn: Taking a Stand

Il dio Pan esotericamente associato a Saturno.

In breve, considerando la conoscenza del simbolismo di Akerlund, mostrare una raffigurazione di Saturno mentre Kesha menziona Dio non è un caso. Pensate che sia pazzo? Ecco l’attuale profilo Twitter di Jonas Akerlund.

Dopo tutto questo simbolismo, la canzone finalmente comincia. E il simbolismo continua a diventare più chiaro.

Kesha cammina con un velo sulla testa su cui sono appese diverse farfalle Monarch.

Se hai letto i miei precedenti articoli, sai che queste farfalle simboleggiano la programmazione Monarch (leggi qui). Il velo con le farfalle, infatti, rappresenta Kesha nel suo stato di schiava del controllo mentale.

Questa singola scena contiene un pesante simbolismo MK. Oltre al velo Monarch, c’è un manichino con la testa tagliata, un modo tipico di rappresentare gli schiavi MK. Sulla destra, il cartello dice “Welcome to Kitty’s”, che può fare riferimento alla programmazione Beta Kitten. A sinistra è un bizzarro simbolo a spirale.

Il simbolo sembra essere una combinazione dei loghi utilizzati dagli “amanti del bambini” per identificarsi (i loghi sulla destra provengono da file dell’FBI). Perché questo simbolo appare nel suo video? È questo un modo per dire che è costretta a far parte della cultura pedofila dell’elite occulta?

Alcune scene alludono a Kesha e al suo tentativo di liberarsi.

Kesha e` intrappolata sotto una rete, un buon modo per rappresentare il suo stato da schiava del controllo mentale e dell’industria

Kesha sta combattendo sul letto con i tipi dalla testa di maiale. Che intenzioni hanno?

Nonostante sia fisicamente trattenuta in vari modi, Kesha cerca la salvezza attraverso la spiritualità. Non solo Kesha dimostra di pregare Dio, ma sta anche diventando una figura simile a Cristo. Diverse scene alludono a questo.

Kesha indossa una corona di spine come Gesu prima della crocefissione

Il vestito di Kesha mostra un “cuore sacro” che si puo` trovare in molte rappresentazioni di Cristo

Alla fine del video, Kesha cammina sull’acqua. Il suo diventare come Cristo l’ha salvata dall’essere bloccata in mezzo al nulla.

Pertanto, il video descrive una pseudo salvezza gnostica dove Kesha  trova il suo “Cristo interiore”. Considerando il simbolismo MK nel video, possiamo concludere che il viaggio spirituale di Kesha sta accadendo sotto gli occhi vigili dei suoi gestori che ancora controllano la sua vita terrena?

Beh, una singola scena riassume tutto il video.

Kesha prega Dio su un banco di preghiera su cui è stato dipinto l’occhio che tutto vede … il simbolo preferito dell’élita occulta.

Questa scena è piuttosto triste. Descrive Kesha che cerca la pace interiore attraverso la spiritualità mentre il simbolismo dell’élite occulta la imprigiona proprio sul banco di preghiera. Se c’è un simbolo che rappresenta lo status di schiava di Kesha, è sicuramente l’occhio che tutto vede.

Le e` stato detto di mostrare quel simbolo per tutta la sua carriera

Il video finisce in maniera curiosa

Mentre Kesha cammina sull’acqua, la parola “Inizio” appare in un carattere che ricorda il sanscrito – il linguaggio liturgico primario dell’induismo.

Kesha apparentemente sta iniziando una nuova  vita … come pop star femminile Gnostica/Hindu/Cristica … o qualcosa del genere … nessuno sembra davvero saperlo.

CONCLUDENDO

La storia dietro Praying e il video musicale riflettono una triste verità dell’industria musicale. Il prodotto finale è il risultato di due lati in conflitto: un disperato artista e un’industria che lo sta quasi prendendo in giro nei video .

Da un lato c’è Kesha, un artista bloccata da un contratto terribile, che sta combattendo da anni per liberarsene. Come la maggior parte degli artisti che erano sotto contatto con il lato oscuro dell’industria, Kesha si sente attaccata su un livello profondamente spirituale. Il lato oscuro dell’industria è satanico – nel senso più vero e cattivo della parola. Reclutano giovani stelle aspiranti e le abusano finché non si esauriscono completamente. Di fronte a questo orrore, molti “sopravvissuti” cercano rifugio nella spiritualità. Tutto questo processo è l’ispirazione dietro Praying.

Dall’altra parte, c’è l’intero settore musicale che ancora possiede Kesha. Il Dr. Luke e` ancora in controllo del suo lavoro. Jonas Akerlund, un maestro nel simbolismo occulto dell’elite, e` stato apparentemente assunto per interferire con il significato di questa canzone con immagini che raccontano un’altra storia. Coerentemente con il trend dell’industria, il simbolismo infuso da Akerlund è ingannevole e manipolativo: tocca il tema spirituale della canzone, aggiungendo immagini sufficienti per raccontare a  “coloro che sanno” che Kesha è ancora una schiava dell’elite.

La storia di Kesha non è ancora finita e sarà interessante vedere come le cose si evolveranno. Probabilmente ha ancora molto da dire sull’industria, ma quello che vuole veramente è uscirne:

And we both know all the truth I could tell
I’ll just say this is “I wish you farewell”

Fonte

Ragazzo brasiliano scompare lasciando una stanza ricoperta di codici cifrati e simbolismo occulto

Uno studente brasiliano è scomparso misteriosamente, lasciando, come unico indizio, una stanza chiusa a chiave ricoperta di testi crittografati, 14 libri scritti a mano e una statua enorme dell’occultista Giordano Bruno.

Bruno Borges, uno studente brasiliano di 24 anni, è scomparso, secondo quanto riferito, il 27 marzo dopo aver completato un progetto segreto composto da migliaia di pagine di testi crittografati combinati con simboli misteriosi. Oltre ai riferimenti alla Bibbia, all’alchimia, alla demonologia e al Leonardo da Vinci, Borges ha lasciato un bizzarro dipinto di lui con un alieno – spingendo alcune persone a concludere che è stato … rapito da alieni.

Da quanto ci e` dato sapere, Borges ha chiesto ripetutamente alle persone di investire nel suo progetto segreto senza pero` divulgare alcuna informazione. Disse a sua madre che stava scrivendo 14 libri che avrebbero cambiato l’umanità per il meglio. Dopo aver ricevuto $ 6500 dal cugino, riusci` a completare il suo progetto.

Ecco le immagini di questa stanza misteriosa.

Borges ci ha lasciato 14 libri pieni di testi crittografati e diagrammi occulti / scientifici.

Tutto il testo nei libri e nell’intonacato sulle pareti è scritto in codice.
Al centro della stanza possiamo osservare una statua di Giordano Bruno dal valore di diverse migliaia di dollari
La statua si regge su un complesso diagramma che assomiglia al simbolo alchemico della trasmutazione
Un mini santuario con la Vergine Maria
Una raffigurazione di Bruno Borges con un alieno
In un’altra bizzarra pittura vediamo una figura nascosta con lo stesso simbolo che abbiamo appena visto negli occhi di Borges e dell’alieno. Il personaggio tiene in mano una croce ansata (nota anche come croce egiziana Ankh). Una croce cristiana e` appesa al muro. La stanza sembra combinare l’immaginario cattolico a quello occulto.
Qui sotto un video della stanza in questione:

Il punto centrale di questa stanza, la statua di Giordano Bruno, ci fornisce una visione del significato di questo intero impianto.

Giordano Bruno era un frate domenicano, filosofo, matematico, poeta e teologo cosmologico italiano del XVI secolo. È conosciuto soprattutto per la sua unica combinazione di conoscenze esoteriche tratte dall’ermetismo, dalla magia egiziana e dalla Kaballah con teorie sul cosmo e sulla vita extra-terrestre.

“Giordano Bruno (1548-1600) è considerato un occultista, un secolare, e un martire del libero pensiero. Nato a Napoli, Bruno era un prete cattolico, monaco dominicano, filosofo, ermetista, cabalista, matematico e astronomo. Influenzato da Lucretius, la sua cosmologia andò ben al di là del modello copernicano proponendo che il sole era semplicemente una stella tra le tante e, inoltre, che l’universo contenesse un numero infinito di mondi popolati da esseri extraterrestri intelligenti. Interessandosi profondamente di conoscenza occulta, Bruno preferiva il ragionamento magico a quello matematico. La fede di Bruno è stata descritta come “un incoerente panteismo materialistico”. Inoltre, Bruno, sosteneva che le sue credenze non contraddicevano le Scritture o la vera religione. Questo ci fa sorgere una domanda: che cosa considerava “vera” religione?

Bruno definiva la magia come “la conoscenza della scienza della natura”. All’interno della visione del mondo rinascimentale, era comune unire la magia e la scienza perché entrambi esplorano e cercano di acquisire padronanza sulla struttura dell’universo. Allo stesso modo, la religione e la magia furono conflati perché entrambi rispondevano alle domande ultime e offrirvano la comunione con il divino. Di conseguenza, per Bruno, la magia era lo strumento per realizzare  i fini ultimi della scienza e della religione.
– Cris D. Putnam, Giordano Bruno

Il lavoro di Frances Yates Giordano Bruno e la Tradizione Ermetica descrivono ulteriormente la singolare miscela di magia esoterica e cosmologia che contraddistingue Bruno.

“Bruno era un intenso religioso ermetista, credente nella magica religione degli egiziani, come descritto nell’Asclepio, del quale profetizzo` l’imminente ritorno in Inghilterra. Elogio` Copernico perché capi` la sua teoria solo come matematico, mentre lui (Bruno) vide i suoi significati religiosi e magici più profondi.

Da qui viene quel meraviglioso lampo di genio immaginativo con il quale Bruno estese il suo Copernicanismo ad un universo infinito popolato da mondi innumerevoli, tutti moventi e animati dalla vita divina. Venne inteso dall’occultista – attraverso i suoi errori di interpretazione di Copernico e Lucrezio – come una vasta estensione della gnosi ermetica, della conoscenza del mago della vita divina della natura.

L’egizianesimo di Giordano Bruno era demoniaco e rivoluzionario, richiedendo il pieno restauro della religione egiziana-ermetica “.
Frances A. Yates, Giordano Bruno e la Tradizione ermetica

L’autore Karen Silvia de León-Jones credeva che Bruno fosse soprattutto un cabalista e conclude:

“Bruno sta implementando quelle “sovrastrutture angeliche “attraverso le quali i demoni sono controllati, e questa è magia demoniaca”.
– Karen Silvia de León-Jones, Giordano Bruno e la Kabbalah

La stanza di Borges è chiaramente un santuario deil lavoro di Giordano Bruno con, forse, qualche ulteriore dettaglio importante.

DOVE E ` BORGES?

Bruno Borges

La famiglia di Borges è apparentemente scossa dalla scomparsa dello studente di psicologia di 24 anni.

Il padre, uomo d’affari, e` scosso e disse di aver visto per l’ultima volta suo figlio quando lascio` la famiglia a Rio Branco, Acre, senza soldi dopo pranzo il 27 marzo.

Riporto` inoltre che la famiglia ricevette alcune informazioni, ma senza ancora sapere quello che e` successo veramente.

Disse a G1.Globe.com: “Abbiamo cercato di chiamarlo sul suo cellulare, ma è spento.

“Non se ne era mai andato prima. Non ha preso nulla e l’ultima volta che l’abbiamo visto stava uscendo di casa “.

La madre di Borges, Denise Borges, disse al giornale Gaucho che la famiglia pranzo` insieme e che tutto sembrava apposto.

Disse: “Era intelligente. A scuola spiccava – un leader nato con un alto poteri di persuasione.

“È un ragazzo così gentile.”

Mr and Mrs Borges erano appena tornati da un viaggio di un mese prima della sua scomparsa.

Mentre erano in vacanza, la sorella di Borges, Gabriela, disse che suo fratello si era isolato nella sua camera da letto.

Gabriella afferma di credere che suo fratello abbia un “piano” e stia lavorando alla pubblicazione di 14 libri scritti a mano.

Ha detto: “Siamo molto preoccupati. Ora pensiamo che sia tutto okay. Ha un progetto, che è la pubblicazione di questi 14 libri. Credo che doveva farlo in questo modo “.

I 14 manoscritti, ognuno con un numero romano, sono stati trovati nella stanza e sono scritti con lo stesso codice ritrovato nelle pareti della stanza “.
– The Mirror, Alien enthusiast mysteriously disappears

The Criminal Investigation Department (DIC) sta indagando sulla scomparsa di Borges. Secondo l’investigatore principale, Fabrizzio Sobreira, il caso rimane riservato, ma tutte le possibilità sono da considerarsi.

La cerimonia di apertura della galleria più lunga del mondo è stata un bizzarro rituale occulto

Presenziato dalle persone più potenti d’Europa, la cerimonia di apertura del tunnel del San Gottardo in Svizzera e` stata un rituale occulto oscuro ed inquietante. Ecco una analisi approfondita di questa ennesima celebrazione elitaria.

Lunga oltre 57 km, e costata 11 milioni di euro, la galleria del San Gottardo è il tunnel più lungo e più costoso mai realizzato. Per realizzare il tunnel ci sono voluti ben 17 anni e si dice sia un simbolo dell’unificazione europea in un contesto di crescente nazionalismo e chiusura delle frontiere.

Per festeggiare l’inaugurazione di questo tunnel, e` stata presentata una cerimonia elaborata davanti a dignitari europei come la cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente francese Francois Hollande e il primo ministro italiano Matteo Renzi. Mentre la maggior parte si aspettava una cerimonia classica, gli ospiti sono stati sorpresi da un inquietante spettacolo orchestrato dal regista tedesco Volker Hesse, dove un uomo vestito da caprone ha presieduto uno strano rituale.

L’elite occulta si diverte a mostrare simbolicamente la propria agenda occulta, mettendo in scena drammi che ricordano i rituali tenuti nelle logge massoniche. Inoltre, non esiste metodo migliore per “firmare” queste opere grandiose.

Ecco parte dello spettacolo.

La cerimonia inizia con i lavoratori, vestiti con tute arancione, che camminano lentamente al ritmo di tamburi militari.

gothard1

La scena rappresenta i lavoratori che vanno a costruire il tunnel

C’è qualcosa di molto “Nwo” in questa rappresentazione militarista della forza lavoro. Mentre i tamburi aumenano il ritmo, i lavoratori diventano più eccitati, iniziando a ballare.

Le cose poi si fanno strane. Viene mostrato un treno che trasporta ragazzi in bianchera intima bianca.

ghottard2

Vestiti di bianco, questi uomini e donne rappresentano le masse che viaggeranno attraverso il tunnel.

ghottard3

Per qualche ragione, la cerimonia assume una nota sessuale con i ragazzi che cominciano a masturbarsi tra loro.

Dopo aver mostrato gli operai nelle vesti di soldati zombie, la cerimonia ritrae il popolo come un gruppo di persone lascive che sembrano essere estremamente suggestionabili.

Poi, dal treno emerge un angelo caduto, una sorta di Lucifero con la faccia da bambino.

ghottard4

Questa scena aveva lo scopo di “onorare” i lavoratori caduti durante la costruzione del tunnel. Perché un angelo bambino dalle sembianze luciferine sta volando sopra di loro?

Da questo punto in poi, l’evento si trasforma in una cerimonia satanica

ghottard8

Un uomo vestito da capra diventa il maestro cerimoniale mentre tutti gli altri li rendono omaggio.

Cosa ha a che fare con la costruzione del tunnel? I mass media, nei loro vani tentativi di spiegare questa cerimonia, hanno detto che ci sono molte capre nelle Alpi … il che spiega l’uomo capra. Ma perché questo uomo capra assume una posizione di potere? Perché la gente si inchinana davanti a lui?

ghottard5

Uomini in processione mentre tengono in mano teschi come se fossero inestimabili manufatti religiosi

ghottard6

Donne vestite di bianco tengono piccole corna sopra la testa come per dire “Accettiamo l’uomo capra come nostro dio”.

ghottard7

Per tutto il tempo, l’uomo capra corre, eccitandosi sempre di piu`

La seconda parte della cerimonia si svolge fuori e segue la stessa narrativa di base. Gli zombie-lavoratori  vanno per primi, seguiti dalle persone in biancheria, per arrivare a Satana stesso.

ghotthard8

Per qualche ragione, i lavoratori si tolgono la tuta e si mettono in formazione militare.

ghotthard10 (1)

 Giovani in biancheria, appaiono molto confusi mentre si trascinano in giro. Cosi` l’elite percepisce le masse.

Ancora una volta, la cerimonia ritrae la morte dei lavoratori in modo piuttosto inquietante.

ghotthard11

Questi lavori sospesi per aria appaiono morti

ghotthard12

I lavoratori vengono rimpiazzati da fantasmi

ghotthard13-1

Vediamo poi un mega occhio che tutto vede. E ‘ l’elite che celebra il sacrificio umano?

ghotthard14

L’uomo capra il suo ingresso, preceduto da persone che indossano veli bianchi … come spose prima del matrimonio.

ghotthard15

Mentre l’uomo capra corre per il palco, urlando come se fosse posseduto, il grande schermo visualizza immagini in cui l’uomo capra sembra essere malvagio.  Davanti a lui tre scarabei. Satana considera i tre operai morti come semplici insetti?

ghotthard16

Mentre le persone in bianco si inginocchiano all’uomo capra, un cerchio di occhi veglia su di loro, a conferma che questa è stata una grande e palese cerimonia satanica sponsorizzata dall’elite occulta.

ghottard9

Una donna veste l’uomo capra di bianco, dicendo “Ora sei il re del mondo”.

CONCLUDENDO

L’elite occulta fa mostra di se attraverso il simbolismo. La cerimonia lo dimostra ampiamente. Attraverso essa l’elite occulta vuole dimostrare che ha il controllo della forza lavoro e delle risorse planetarie. In altre parole, sono gli unici che possono fare questo tipo di progetti in quanto controllano la politica, la finanza e gli affari. Inoltre, con la creazione di cerimonie apertamente occulte, l’elite dice al mondo: “Questo è ciò in cui crediamo, questo è ciò che pensiamo di voi e non c’è niente che voi possiate fare al riguardo.”

La cerimonia della galleria del San Gottardo ha trasformato una grande opera di ingegneria in una cerimonia religiosa dedicata a Baphomet mettendo, allo stesso tempo, in ridicolo gli operai morti e le masse che viaggeranno attraverso il tunnel. Nota conclusiva: alla fine dello spettacolo, le persone più potenti di Europa si sono alzate e si sono esibite in una standing ovation per questa cerimonia dedicata al vero dominatore delle élite occulte.

Fonte