Archivi Blog

Il co-fondatore di Extinction Rebellion: Le proteste climatiche servono a mettere fine all’idea che l’eterosessualita` e` normale

Lo ammette: “non riguarda il clima”.

Il co-fondatore di Extinction Rebellion scrive che la protesta climatica “non riguarda il clima” e in realtà riguarda il rovesciamento della civiltà europea e la conclusione dell’idea che l’eterosessualità sia “normale”.

Fermi tutti! Cosa?

In un lungo articolo per Medium intitolato “‘Extinction Rebellion isn’t about the Climate“, Stuart Basden rivela i veri obiettivi del gruppo d’azione ambientalista di estrema sinistra.

Basden afferma che qualunque problema climatico esistesse non può essere risolto e che il movimento dovrebbe invece concentrarsi sull’abbattimento dell’intero sistema del capitalismo occidentale (la Cina, il più grande inquinatore del mondo, non viene menzionata una volta).

Afferma che “la civiltà europea” è la causa della diffusione della “crudeltà” e della “violenza” in tutto il mondo negli ultimi 600 anni e di aver portato “tortura, genocidio, carneficina e sofferenza ai confini della terra”.

Cita quindi numerose “baggianate” che sono da biasimare per questa situazione, tra cui la “supremazia bianca”, il “patriarcato” e la “gerarchia di classe” (strano dato che la maggior parte dei manifestanti di extinction rebellion sono snob della classe medio-alta che non fanno altro che danneggiare la classe operaia).

“Le falsita` dell’eterosessismo / eteronormatività propagano l’idea che l’eterosessualità sia” normale “e che altre espressioni della sessualità siano devianti”, scrive Basden.

Quindi non si tratta di cambiamenti climatici, si tratta di porre fine all’idea che l’eterosessualità è l’impostazione biologica predefinita per l’umanità.

Ok….

Alla fine dell’articolo, Basden ammette di aver molestato la sua stessa famiglia al fine di inviare riparazioni a famiglie nere in America che condividono lo stesso nome per compensare del periodo in schiavitu` dei loro antenati.

Come abbiamo sottolineato in precedenza, il grande pubblico ha respinto con veemenza Extinction Rebellion, culminando oggi in un incidente in cui alcuni manifestanti posh sono stati trascinati giu` dal tetto di un treno da pendolari arrabbiati furiosi di essere in ritardo.

Fonte

Centinaia di transgender si pentono della transizione

“Centinaia” di persone che credevano di essere transgender vogliono tornare al loro sesso di nascita, secondo il fondatore della nuova rete britannica di sensibilizzazione.


Il 28enne Charlie Evans, che ha vissuto come maschio per quasi dieci anni dopo essere transizionato nella sua adolescenza, ha detto a Sky News di essere stata contattata da “centinaia” di persone trans che, come lei, hanno rimpianto la loro decisione.

“Sono in comunicazione con ragazzini di 19 e 20 anni che hanno subito un intervento chirurgico di riassegnazione di genere che desiderano non averlo fatto e la loro disforia non è stata alleviata, non si sentono meglio per questo”, ha detto al broadcaster.

“Non sanno quali sono le loro opzioni adesso.”

La Evans ha suggerito che le persone trans che l’hanno contattata con rimpianti tendevano ad avere “20-25 anni, sono per lo più donne e per lo più attratte dallo stesso sesso, e spesso anche autistiche”.

Ciò segue la pubblicazione della ricerca della Boston University che ha mostrato che circa il 78% delle persone che si identificano come trans, non binarie o “genderqueer” soddisfano i criteri per uno o più disturbi mentali.

La cosa più preoccupante per la sig.ra Evans, tuttavia, è il fatto che non sembra esserci una rete di supporto di cui parlare per le persone che sentono di aver “sbagliato”, con una donna biologica che le si è avvicinata dicendo che si era “sentita giudicata dalla comunità LGBT che la considerava una traditrice ”quando si è saputo che desiderava tornare al suo sesso biologico.

A tal fine, la Evans ha fondato la Detransition Advocacy Network, che terrà il suo primo incontro nella città settentrionale di Manchester verso la fine di ottobre.

Il raro esame di Sky sulle persone transgender che si rammaricano della transizione fa seguito a una sentenza del tribunale del lavoro secondo cui il Dipartimento del lavoro e delle pensioni (DWP) del governo aveva il diritto di licenziare un medico cristiano che affermava che non avrebbe “chiamato “signora” un uomo barbuto alto 2 metri” .

La corte ha decretato la convinzione del dottor David Mackereth che “Dio ha creato l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio maschio e femmina “era” incompatibile con la dignità umana “e quindi non coperto dall’Equality Act – usato da molte minoranze religiose e culturali per sfidare i tentativi di rendere il loro comportamento conforme alle norme sociali britanniche – o le limitate protezioni della libertà di parola che esistono nella Regno Unito.

Fonte 

 

Rapporto FDA: I medicinali che bloccano la puberta` hanno ucciso 6730 bambini transgender

Nuovi dati diffusi dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti rivelano che dal 2012, oltre 40.000 persone hanno sofferto di reazioni avverse a causa dell’assunzione del Lupron (leuprolide acetato), mentre dal 2014 almeno 6.370 persone sono morte a causa dell’assunzione del farmaco.

Comunemente prescritto ai bambini che sono stati manipolati facendo loro credere di essere “transgender” e i quali necessitano di un “cambiamento sessuale” chimico, il Lupron ha causato più di 25.500 reazioni “gravi” nei pazienti negli ultimi cinque anni, secondo la FDA. Molte di queste reazioni avverse sembrano essersi verificate in pazienti a cui era stato prescritto il farmaco per usi off-label, come nella “terapia” transgender.

Mentre il Lupron è clinicamente approvato per l’uso nel trattamento della “pubertà precoce” o della pubertà anormalmente precoce che potrebbe causare altri problemi di salute, non è approvato per l’uso nei bambini con disforia di genere. Tuttavia il Lupron viene ora ampiamente prescritto anche per questi casi, mettendo seriamente a rischio la salute dei bambini con disforia di genere.

Anche la versione pediatrica del farmaco è in gran parte etichettata erroneamente, in quanto viene fornita con avvertenze minime sugli effetti collaterali a lungo termine, alcuni dei quali potrebbero essere irreversibili. Tali effetti collaterali irreversibili includono danni permanenti al sistema endocrino, che è responsabile della produzione degli ormoni sessuali che sostengono la vita.

“È una condizione grave che gli endocrinologi normalmente diagnosticano e curano perché interferisce con lo sviluppo, ma in casi di [disforia di genere] stanno inducendo questo stato di malattia”, afferma Michael Laidlaw, endocrinologo con sede a Rocklin, California, come citato dal Registro cattolico nazionale.

Se la FDA ha davvero lanciato una revisione della sicurezza del Lupron nel 2017, perché due anni dopo non è stato fatto nulla?

La FDA sa da almeno due anni che il Lupron non è necessariamente sicuro, specialmente per i bambini piccoli. L’agenzia ha annunciato nel 2017 che stava “conducendo una revisione specifica del sistema nervoso e degli eventi psichiatrici in associazione con l’uso di agonisti del GnRH, [una classe di farmaci] incluso il Lupron, in pazienti pediatrici”.

Tuttavia, finora nulla è emerso da questa presunta inchiesta, che è nata per la prima volta a seguito di domande sollevate da Kaiser Health News and Reveal dal Center for Investigative Reporting, incluso il motivo per cui così tanti bambini a cui viene somministrato Lupron ora soffrono di persistenti convusioni.

Mentre gli attivisti transgender affermano che il Lupron e farmaci simili funzionano semplicemente come un “pulsante di pausa” sulla vita e sono quindi completamente sicuri, i dati suggeriscono il contrario. Inibendo il flusso di testosterone alla prostata, riducendolo a livelli bassi o non rilevabili, Lupron è un pericoloso distruttore endocrino, specialmente nei bambini.

Poiché Lupron è stato progettato pensando al cancro alla prostata, questo è ciò per cui dovrebbe essere prescritto in via di esclusività – e non per il trattamento di condizioni psicologiche come la disforia di genere privando i bambini degli ormoni di cui hanno bisogno per vivere.

“La disforia di genere non è una condizione endocrina, ma è una condizione psicologica e, pertanto, dovrebbe essere trattata con un’adeguata assistenza psicologica”, afferma Laidlaw. “Ma diventa una condizione endocrina quando inizi a utilizzare i bloccanti della pubertà e a dare ormoni incrociati ai bambini”.

Solo negli Stati Uniti nel 2017, le prescrizioni del Lupron, prodotto dal colosso farmaceutico AbbVie, hanno fatto incassare alla societa` circa 669 milioni di dollari. E con la disforia di genere in aumento a causa del dilagante indottrinamento transgender, è probabile che quel numero aumenti ancora di più.

Fonte

Un professore della John Hopkins sul trend dei bambini transgender: Molti se ne pentiranno

Uno psichiatra della Johns Hopkins University ha puntato il dito contro le industrie mediche e psichiatriche per quello che dice essere un trattamento sconsiderato e irresponsabile dei pazienti che dichiarano di essere transgender.

Paul McHugh, un noto psichiatra della Johns Hopkins University, ha detto a College Fix che le persone transgender sono cavie da laboratorio perché i medici che trattano i pazienti transgender con ormoni “non hanno prove che (il trattamento) sia quello giusto”. ha anche criticato i trattamenti riservati a molti bambini che dichiarano di essere transgender.

“Molte persone stanno facendo “esperimenti” su questi giovani senza dire loro a cosa veramente stanno andando incontro”, ha detto a The Fix via telefono.

“Sono necessarie prove concrete per questi interventi perche` si tratta di trattamenti molto seri. È come se facessero lobotomie frontali. “

Un recente studio pubblicato sull’American Journal of Preventive Medicine ha scoperto che l’80% degli studenti che non si identifica nel genere binario riferisce di avere problemi di salute mentale, quasi il doppio del tasso di studenti “cisgender”. McHugh ritiene che in molti casi la disforia di genere del paziente sia scatenata da una malattia mentale.

“Penso che i loro problemi mentali, come la depressione, vadano curati”, non la disforia di genere.

“Non sono sicuro di questo. È un’ipotesi, ma è un’ipotesi molto plausibile e spiegherebbe perché molte persone che continuano a sottoporsi ai trattamenti di cambio di genere scoprono di essere comunque depresse, scoraggiate e problematiche poiche` non affrontato il problema principale “, ha aggiunto.

POSSIBILE “EFFETTO CONTAGIO”

“Credo che queste confusioni di genere siano principalmente guidate da problemi psicologici e psicosociali che queste persone hanno. Ciò spiega il rapido aumento della disforia di genere che Lisa Littman ha spiegato “, ha detto McHugh.

Lisa Littman a cui il professore si riferiva è una ricercatrice della Brown University, che l’anno scorso ha pubblicato un rapporto che suggerisce che alcuni bambini che si identificano come transgender potrebbero soffrire di “disforia di genere a insorgenza rapida”, un fenomeno in cui “un singolo, molti o addirittura tutti gli amici [in un gruppo] sono diventati disforici di genere e si identificano come transgender nello stesso momento. ”

Ci fu un forte contraccolpo dopo la pubblicazione dello studio della Littman, successivamente la Brown University censurò il rapporto. Lo studio è stato infine validato con i suoi risultati invariati.

Effetti a lungo termine del trattamento transgender infantile

Alla domanda sulle possibili conseguenze a lungo termine della crescente pratica di aiutare i bambini a sviluppare la loro identità transgender, anche con gli ormoni, McHugh ha espresso pessimismo.

“Saranno nelle mani dei dottori per il resto della loro vita, molti di loro saranno sterilizzati non in grado di avere i propri figli, e molti se ne pentiranno”, ha detto McHugh.

“Riesci a immaginare di avere una vita in cui devi sempre essere supportato da dottori? Controllare i tuoi ormoni, controllare tutto. Questo è qualcosa che i medici dovrebbero voler risparmiare alle persone “, ha aggiunto.

McHugh pensa che alla fine la nostra società vedra` questa mania come qualcosa di cui ci dovremo vergognare storicamente. “Credo che fara` la stessa fine dell’eugenetica. Ce ne pentiremo quando scopriremo quanti dei giovani sottoposti a cambio genere rimpiangeranno la loro decisione “, ha detto a The Fix.

Il medico ha sottolineato che i professionisti medici dovrebbero attenersi a uno standard più elevato quando si considera il trattamento per le persone che rivendicano un’identità transgender.

“Puoi pensare quello che vuoi senza prove. Puoi pensare tutto quello che vuoi, se ti fa stare bene. Ma non chiedermi come medico di prescrivere ormoni se cio` va contro il tuo benessere “, ha detto.

Fonte

Regno Unito: Il servizio sanitario nazionale offre interventi di cambio genere a bambini di 3 anni

Una divisione del National Health Service (NHS) del Regno Unito offre ora servizi di transizione di genere a bambini di età compresa tra tre e quattro anni.

Il Gender Identity Development Service tratta i bambini con presunta disforia di genere su Internet, offrendo loro terapia, diagnosi e persino farmaci che alterano gli ormoni.

Va da sé che diagnosticare un bambino di cinque anni come transgender è ridicolo. La decisione del SSN di adottare tali pratiche probabilmente porterà a problemi psicologici duraturi per migliaia di bambini.

Più di 2.500 bambini sono già stati indirizzati alla divisione servizi transgender del programma sanitario nazionale.

I “professionisti” medici stanno diagnosticando i bambini con disforia di genere su Skype e altri servizi software di teleconferenza.

I principali endocrinologi hanno denunciato i tentativi di elementi politicamente corretti della comunità medica di estendere il trattamento di transizione di genere ai bambini, ma sono stati per lo più respinti come bigotti di destra dalle istituzioni mediche dell’establishment.

In alcuni casi, ai bambini di età inferiore ai dieci anni vengono somministrati ormoni che bloccano l’inizio della pubertà. I medici ritengono che ritardare la pubertà darà ai bambini più tempo per decidere sul proprio genere. Normalmente dovrebbe essere ovvio che affrontare la pubertà stessa aiuta le persone a comprendere e abbracciare la loro identità di genere data naturalmente, ma tale nozione viene ignorata da elementi radicali della comunità medica.

Fonte

La BBC insegna ai bambini delle elementari che ci sono 100 generi diversi

La British Broadcasting Company (BBC) ha detto ai bambini delle elementari che ci sono oltre 100 generi sessuali come parte della sua serie di video “Teach”, che ha destato preoccupazioni fra molti genitori.

“Sai, ci sono così tante identità di genere”, dichiara il preside in risposta alla domanda del bambino. “Sappiamo che abbiamo maschi e femmine, ma ora ce ne sono oltre 100, se non di più”.

Il video per scolari di età compresa tra 9 e 12 anni fa parte di nove nuovi film della BBC Teach prodotti come materiale di supporto per il curriculum di educazione personale, sociale e sanitaria (PSHE) nelle scuole del Regno Unito.

La editorialista del Telegraph, Celia Walden, ha scritto una recensione negativa del programma, che definisce una “sciocchezza nociva” che avvelena le menti dei bambini, un prodotto della moderna “narrativa sulla diversità di genere”.

La BBC si sta abbandonando alla “propagazione della disinformazione”, scrive la signora Walden, tradendo in tal modo il suo dovere giornalistico “di non trattare le mode, ma i fatti”.

“Sta volontariamente deformando le loro menti”, continua, la BBC sta contribuendo a rendere la nuova generazione di bambini “ossessionata dal sé come i presunti adulti”.

L’espressione del sé non significa più “apprezzare l’individualità e produrre qualcosa di più ampio valore culturale”, lamenta Walden, ma “piegarsi su se stessi e comportarsi in modo spudoratamente egoista”.

“Tutto ciò probabilmente ci lascerà con una generazione di giovani adulti persi, confusi e arrabbiati che faranno una domanda a cui sara` molto difficile rispondere:” Come avete permesso che accadesse? ”

Fonte

Lobby Trans fa pressioni per l’utilizzo di ormoni che bloccano la puberta` su bambini di 12 anni

Nell’ultimo esempio in cui i sostenitori della comunità transgender offrono consigli a scuole e genitori che medici e funzionari sconsigliano caldamente in quanto potrebbero essere dannosi per i bambini, una ONG nel Regno Unito sta affrontando aspre critiche in quanto ha detto agli insegnanti che i cosiddetti “bloccanti della pubertà” sono innocui e dovrebbero essere somministrati ai bambini di 12 anni che mettono in dubbio la loro identità di genere.

Secondo il parere medico, questo consiglio è “inquietante” e gli effetti dei bloccanti della pubertà non possono essere facilmente annullati senza danneggiare il bambino.

La raccomandazione è stata formulata dal gruppo di lobbying trans Mermaids durante un incontro con 20 insegnanti e operatori di supporto presso la Newman University di Birmingham. Il gruppo ha affermato che questo trattamento sarebbe “benefico” per il bambino perché offrirebbe lui “un immenso sollievo”, pur essendo “completamente reversibile” se decidesse di non voler intraprendere una transizione.

Sebbene l’incontro si sia tenuto a dicembre, questa raccomandazione è stata pubblicata per la prima volta dal Times domenica. I critici temono che questo consiglio faccia ora parte di un progetto per le future sessioni di addestramento (propaganda gender n.d.r.) dei Mermaids con insegnanti e personale scolastico.

“I farmaci anti-pubertà non apportano modifiche”, ha dichiarato il trainer durante l’incontro. Si tratta invece semplicemente di “un pulsante di pausa che va ad agire sulla ghiandola pituitaria e congela la pubertà”. I processi biologici “ricominceranno” non appena il trattamento verrà interrotto.

Questo consiglio non è stato gradito da uno degli operatori di supporto scolastico che hanno partecipato alla riunione. Ha registrato l’istruttore di Mermaids mentre forniva questo consiglio e ha detto al Times che era preoccupato che il gruppo stesse deliberatamente cercando di convincere i bambini che “erano nati nel corpo sbagliato”.

“Questo sta mettendo a rischio i bambini”, ha detto.

Non è il solo a nutrire queste preoccupazioni. Michael Biggs, professore associato di sociologia presso il St Cross College di Oxford, ha dichiarato al Times che questa strategia è stata deliberatamente progettata per spingere i bambini piccoli verso una transizione medica.

“I Mermaids [non] danno agli alunni la scelta di essere solo gay o lesbiche. Invece, vengono deviati lungo un percorso drastico che alla fine porta ad un intervento chirurgico. Diffondere tali informazioni nelle scuole è inquietante”, ha detto.

In risposta alla storia del Times, Mermaids ha pubblicato una dichiarazione sul suo sito web dicendo che il suo “consiglio” era basato su uno “studio scientifico internazionale e 25 anni di esperienza in questo campo”. In modo divertente, il gruppo ha anche rivelato di aver ricevuto finanziamenti dal Dipartimento per l’Educazione del Regno Unito attraverso un programma “supervisionato dal Government Equality Office”.

All’inizio di quest’anno, un gruppo di specialisti medici negli Stati Uniti e nel Regno Unito ha avvertito degli effetti a lungo termine dei bloccanti della pubertà e dei farmaci ormonali, definendoli una “grave preoccupazione per la salute pubblica.

Fonte

Il Network di “pedofili virtuosi” protetto da Twitter

Il movimento delle “persone attratte da minori” è guidato da un medico canadese che esige una “P” in “LGBT” e Twitter lo sta accontentando.

I social media stanno cominciando a sostenere apertamente i movimenti pedofili spingendo (tra le altre cose) l’aggiunta della lettera P (pedosessuale) all’acronimo LGBT. Questa “rivoluzione” è guidata da un esperto di pedofili e direttore del Toronto Sexuality Centre, il Dr. James Cantor. Cantor ritiene inoltre che i necrofili e gli zoofili debbano essere inclusi nel gruppo LGBT.

Twitter – ovviamente – li sta prendendo sul serio. Non mi sto inventando nulla.

Ma Cantor non è solo una figura di spicco nel movimento, è responsabile dei pedofili che godono di uno speciale status protetto su Twitter.

L’anno scorso, ha scritto una lettera al dipartimento Trust & Safety di Twitter che ha esortato Twitter a ripristinare gli account sospesi di tutte le “persone attratte da minori” (MAP). La lettera avverte che se gli account dei pedofili non venissero ripristinati, potrebbero non essere in grado di controllarsi e potrebbero finire per violentare i bambini nel mondo reale.

John Starr
Direttore, Trust and Safety
Twitter Inc.
1355 Market St Ste 900
San Francisco CA 94103-1337

Caro signor Starr,

Vi scriviamo come psicologi clinici e forensi, sessuologi, sociologi, addetti alla protezione dei minori, giornalisti, scrittori e sostenitori dei diritti digitali, con un interesse comune a lavorare per ridurre l’incidenza degli abusi sessuali su minori. Crediamo che Twitter abbia il potenziale per essere un alleato importante in questa battaglia; tuttavia, siamo preoccupati che la recente sospensione da parte di Twitter di importanti account di pedofili non offensivi possa essere stata una risposta istintiva a pressioni pubbliche non informate, piuttosto che una decisione motivata presa nel migliore interesse dei bambini.

Un malinteso comune è che i pedofili e le altre persone attratte dai minori sono tenuti a offendere sessualmente i bambini e che la pedofilia è definita dall’atto di abusare sessualamente di minori. Non e` di certo questo il caso. In effetti, molti pedofili, nonostante siano attratti sessualmente dai bambini, sono in grado di resistere con successo alla tentazione di commettere atti di abuso perché sanno che farlo sarebbe sbagliato. Per molti di loro, tuttavia, evitare di offendere dipende da una rete di supporto da parte di familiari, colleghi e professionisti.

Molti di noi hanno lavorato con un gruppo di pedofili non offensivi, noti anche come MAP (persone attratte da minori), in una rete di supporto tra pari chiamata Virtuous Pedophiles (@virpeds), nonché in altre reti di supporto. Di recente, un membro di spicco di Virtuous Pedophiles, che fa capo allo pseudonimo di Ender Wiggin (@ enderphile2), ha avuto il suo account sospeso permanentemente da Twitter. Almeno un altro membro della stessa rete, Šimon Falko (@simgiran), ha subito la stessa sorte nello stesso periodo, e da allora numerosi altri account di MAP non offensivi sono stati definitivamente o temporaneamente sospesi.

Riconosciamo che Twitter è libero di chiudere gli account dei suoi utenti per aver violato i suoi termini di servizio e siamo fermamente d’accordo sul fatto che tutti gli utenti di Twitter che sostengono il contatto sessuale tra adulti e bambini sarebbero candidati appropriati per tale sospensione. @ enderphile2 e @simgiran non fanno parte di questo gruppo; al contrario, entrambi hanno sempre usato i loro account per denunciare gli abusi sessuali, per aiutare i loro coetanei a evitare di offendere e per ridurre lo stigma associato alla pedofilia che impedisce a molti pedofili di cercare aiuto se ne hanno bisogno.

Secondo le nostre opinioni professionali, la chiusura degli account di MAP non offensivi potrebbe comportare l’effetto opposto di quello che Twitter potrebbe aspettarsi o intendere. Piuttosto che ridurre l’incidenza di abusi sessuali su minori, semmai aumenta il rischio che alcuni pedofili non siano in grado di ottenere il supporto professionale di cui potrebbero aver bisogno per evitare comportamenti offensivi. È anche probabile che aumenti lo stigma e l’isolamento associati alla pedofilia e quindi aumenti la probabilità che alcune MAP agiscano governati dai loro sentimenti sessuali.

Chiediamo rispettosamente di riconsiderare la sospensione di questi account e, in futuro, prendere in considerazione quali potrebbero essere le conseguenze involontarie delle vostre politiche sulla sospensione degli account Twitter di pedofili anti-contatto e non offensivi.

Cordiali saluti,
(Un asterisco indica che l’approvazione viene fornita per conto dell’organizzazione elencata; in caso contrario, le affiliazioni vengono mostrate solo per l’identificazione.)

James M. Cantor, PhD, CPsych
Direttore del Toronto Sexuality Centre; Professore associato Università di Toronto;
Senior Scientist, Center for Addiction and Mental Health

■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■ ■■■

Klaus M. Beier
Direttore Institute of Sexology and Sexual Medicine, Charité – Universitätsmedizin Berlin (Ospedale universitario di Berlino); Professore ordinario, fondatore del progetto di prevenzione tedesco Dunkelfeld *

Professoressa Belinda Winder, PhD, Msc, MEd
Capo dell’Unità di ricerca sui reati sessuali, i reati e la cattiva condotta, Università di Nottingham Trent

Craig Harper, PhD
Docente di Psicologia umana, Università di Nottingham Trent

Juliet Grayson
Psicoterapeuta registrato UKCP, StopSO (Specialist Treatment Organization for the Prevention of Sexual Offence) *

Julie Newberry, PhD. MBACP (accreditato), certificato professionale in pratica terapeutica con autori di reati sessuali
StopSO (Organizzazione di cure specialistiche per la prevenzione di reati sessuali)

Sarah Goode, PhD, MA
Autore, ex CEO di StopSO (Specialist Treatment Organisation for the Prevention of Sexual Offending)

Geri Akerman, PhD
Responsabile della terapia presso HMP Grendon e docente in visita presso l’Università di Birmingham e Cardiff

■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■ ■■■

Stephanie Thiel
Psicologa, Criminologa, Terapista sessuale, Università di GiessenJen Pryboda, PhD
Psicologo forense

■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■ ■■■

Tom Squire
Specialista nella prevenzione di abusi sessuali su minori

Candice Christiansen
Fondatore, The Prevention Project *

Jeremy Malcolm, PhD, B Com (Hons)
Analista senior di politica globale, Electronic Frontier Foundation

Sheila van den Heuvel-Collins
Autore di To Be Human Again

■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■ ■■■

Jenny Coleman, MA, LMHC
Direttore, Stop It Now! *

■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■■ ■■■

Sara Radford
Social Worker and Circles Coordinator, Circles South West*

Ross Bartels, PhD
Ricercatore / docente di psicologia forense, Università di Lincoln

Twitter ha ceduto e i pedofili sono tornati a frotte.

Cantor è anche apparso di recente in un documentario pro-pedofilo chiamato “I, Pedophile” (BitChute) in cui afferma che la sua ricerca sul cervello dei pedofili rivela (11:16) che “la pedofilia è nel loro cervello, sono nati con essa e nulla potra cambiarli “.

Continua a suggerire a 35:18 che ai pedofili è permesso “porno testuale” e “una bambola a grandezza naturale di un bambino”.

L’ovvia alternativa al dare ai pedofili bambole a grandezza naturale di bambini è la castrazione chimica, introdotta in Alabama lo scorso giugno. Altri stati USA consentono anche la castrazione chimica di pedofili come Louisiana, Florida e persino California.

Sicuramente questo è un deterrente migliore rispetto alla promozione di prodotti che potrebbero finire per tentare un pedofilo a violentare un bambino reale quando si annoiano della plastica. Chiunque abbia tali bisogni sessuali depravati deve essere fermato, non preso in giro e illuso.

L’altra alternativa non menzionata da Cantor è l’equivalente canadese di un ospedale statale di Coalinga in California. Questo è stato descritto nel documentario di Louis Theroux “A Place for Pedophiles“. Coalinga è una struttura sicura in cui pedofili condannati che hanno scontato le loro pene sono alloggiati in dormitori confortevoli, confinati lontano dalla società dove non avranno mai l’opportunità di distruggere di nuovo la vita di un bambino .

Ma torniamo a Twitter. Con Cantor che ha recuperato con successo i propri account Twitter, la prima cosa che hanno fatto è stata pubblicizzare la sua depravazione con hashtag e frasi nelle bio.

I pedofili auto-confessati segnalano l ‘”AoA” (Age of Attraction) che li eccita e e se sono attratti da bambini o bambine. Una semplice ricerca del bios di Twitter per “AoA” produce centinaia e centinaia di account pedofili che segnalano sfacciatamente i loro “AoA” in un linguaggio codificato.

Potresti fermarti a chiederti: “Se non sono offensivi, perché dovrebbero includere tali informazioni specifiche” AoA “nel loro bios?” Sfortunatamente, sappiamo tutti la risposta.

Ma i “Pedofili virtuosi” su Twitter vorrebbero farti credere di essere solo in un gruppo per aiutarsi a vicenda, e uno dei membri fondatori dei cosiddetti “pedofili virtuosi” è l‘ex giornalista di sinistra di Salon, Todd Nickerson. Si vanta che sono stati “menzionati e approvati ovunque da NPR, Salon e Atlantic”, che sono tutti noti promotori dell’ideologia di sinistra.

Il virtuoso Todd dice “Ho sempre sostenuto che, se vivessimo in una società diversa, più positiva per il sesso e fosse legale farlo, DOVREI impegnarmi in giochi sessuali con una bambina che amo se era lei a volerlo e ad iniziarlo. Non lo negherò mai. ”

Afferma anche che, proprio come l’omosessualità, la “pedosessualità” è semplicemente un altro orientamento sessuale. In altre parole, il fatto che la società criminalizzi il sesso con i bambini, secondo la sua stessa logica, deriva dal fatto che la societa` ha una visione negativa per quanto riguarda il sesso. Qualcuno dovrebbe dire a Virtuous Todd che i bambini non possono acconsentire al sesso.

Tuttavia, se sono così virtuosi e sanno da Cantor che non possono cambiare, perché non si offrono volontari e si sottopongono alla castrazione chimica? Non sarebbe una prova schiacciante del fatto che questi individui siano determinati a non abusare sessualmente dei bambini?

Invece, sono riusciti in qualche modo a ottenere il sostegno di un professionista medico accreditato come il dottor Cantor e invece di dimostrare le proprie convinzioni attraverso la castrazione chimica, si organizzano in gruppi (solo per supporto, ovviamente) su Twitter, godendo di uno speciale status protetto insieme a razza, genere, religione, ecc.

Nickerson, come tutti gli altri pedofili, è ancora molto attivo su Twitter. È come essere dipendente da eroina, affermando che stai cercando di liberarti dall’abitudine, ma dicendo allo stesso tempo che ne tieni una scorta per motivi sentimentali.

Twitter ora consente ai pedofili dichiarati di trovarsi rapidamente e facilmente sulla piattaforma per scambiarsi “supporto” tra loro. È diventato un gateway per un facile accesso alla pornografia infantile alle specifiche esatte di un pedofilo, supportato da uno psicologo esperto di sinistra con motivazioni poco chiare. Per Twitter, tutto cio` e` perfettamente regolare.

Fonte

Satanic Temple: Piu` del 50% dei membri e` LGBT

“Sarebbe una stima prudente dire che oltre il 50 percento dei nostri membri è LGBTQ”, ha detto il capo del Satanic Temple in una recente intervista.

Lucien Greaves, che gestisce il Satanic Temple negli Stati Uniti, ha dichiarato alla rivista britannica Attitude: “Fin dall’inizio, quando una delle nostre prime iniziative era la Messa rosa, molte persone LGBTQ erano alla ricerca di un’altra comunità che non li vedesse come definiti solo dal loro orientamento sessuale “.

Sembra che Greaves si riferisse a un rituale da lui compiuto presso la tomba della madre del leader della chiesa battista di Westboro, un gruppo marginale e fortemente anti-cattolico condannato da attivisti filo-familiari per, tra l’altro, ridurre le persone alla somma delle loro attrazioni sessuali (proprio come fa la lobby LGBT). La “messa nera”, nel frattempo, è una beffa blasfema della Messa cattolica che include la profanazione di un ospite consacrato, che la Chiesa cattolica insegna è il corpo, il sangue, l’anima e la divinità letterali di Gesù Cristo.

“All’interno del Satanic Temple, siamo praticamente tutti uguali”, ha continuato Greaves. “Siamo tutti satanisti e non è che “tolleriamo” le persone trans, gay o le prostitute, semplicemente non ce ne frega niente, e molte persone in quelle comunità lo apprezzano. ”

Il Satanic Temple si è fatto un nome facendo una campagna contro le leggi pro-life in nome della “libertà religiosa” e sostenendo la lobby LGBT.

“Le nostre attivita` ci coinvolgono sempre nelle sfilate del Pride negli Stati Uniti, facciamo sempre qualcosa per la comunità LGBTQ e siamo sempre aperti all’inclusione”, ha affermato Greaves.

Altre recenti attività del Satanic Temple includono l’erezione di una statua accanto a un presepe nell’Illinois e il trasporto di una gigantesca statua di Baphomet – una creatura per metà uomo e mezza capra che rappresenta il diavolo – nella capitale dello stato dell’Arkansas.

L’esorcista capo del Vaticano, padre Gabriele Amorth, scrisse nel suo libro An Exorcist Explain The Demonic che l’influenza satanica può “portare alla confusione sul proprio genere”, “in particolare nei giovani”.

“I punti deboli più frequenti nell’uomo sono, di volta in volta, sempre gli stessi: orgoglio, denaro e lussuria”, ha scritto.

Un articolo di Pink News sui commenti di Greaves ad Attitude ha riportato: “Non è necessario impegnarsi nei confronti di Satana per entrare a far parte del Tempio, sebbene sia auspicabile un impegno a trollare gli evangelici anti-LGBT. Il sito web del gruppo chiarisce che i membri in realtà non “credono nell’esistenza di Satana o del soprannaturale”. ”

“Spiega: In quanto tale, non promuoviamo la credenza in un Satana personale. Abbracciare il nome di Satana significa abbracciare l’indagine razionale rimossa dal soprannaturalismo e dalle superstizioni arcaiche basate sulla tradizione. I satanisti dovrebbero lavorare attivamente per affinare il pensiero critico ed esercitare un agnosticismo ragionevole in tutte le cose. “”

Quel sentimento è simile a quello espresso dal coordinatore nazionale del Satanic Temple in Canada prima di ospitare la prima “massa nera” satanica del paese.

Sono “satanisti atei” che non credono nel “soprannaturalismo” ma “guardano alla scienza come loro arbitro”, ha detto Nicholas Marc del Satanic Temple in Canada.

Fr. Amorth ha anche affrontato questo nel suo libro, scrivendo:

Generalmente si distingue [tra] un satanismo personale (o occultismo) e un satanismo impersonale o razionalista. Il primo riconosce la natura personale di Satana e i seguaci lo supplicano, adorano e onorano come un dio. Il secondo, impersonale o razionalista, non crede nella natura personale di Satana, cioè in senso metafisico; piuttosto, lo vedono come un’energia cosmica che è presente in ogni uomo e nel mondo e che, quando viene chiamata, emergerà in tutto il suo potere per compiere le perversioni più assurde e atroci, collegandole sempre ai riti esoterici.

Qual è il loro obiettivo? I satanisti desiderano sviluppare questa forma depravata di devozione attraverso la diffusione della teoria e della pratica di tre principi di base: puoi fare tutto ciò che desideri, nessuno ha il diritto di comandarti e tu sei il dio di te stesso. …

In apparenza questi principi sono seducenti, soprattutto per i giovani, perché li illudono nel pensare che la vita sia una bella vacanza in una terra immaginaria di giochi, dove tutto è permesso e in cui il tuo “io” non riconosce alcun limite riguardo al piacere e al divertimento .

Padre Chad Ripperger, esorcista con sede in Colorado, ha interrogato in una precedente intervista LifeSiteNews la premessa del satanismo ateo.

La stregoneria è in aumento negli ultimi anni, con le femministe che si rivolgono ad essa come una forma di protesta anti-Trump. È emerso un movimento che incoraggia le persone a “maledire” il presidente.

“Il numero di streghe e di americani che praticano rituali religiosi Wicca è aumentato drammaticamente dagli anni ’90, con diversi studi recenti che indicano che potrebbero esserci almeno 1,5 milioni di streghe in tutto il paese”, ha riferito Newsweek a novembre 2018. “Uno studio del Trinity College condotto nel 1990 ha stimato solo circa 8000 Wiccan negli Stati Uniti, ma l’aumento è stato guidato da un rifiuto del cristianesimo tradizionale tra i giovani americani e da un aumento dell’occultismo. Con 1,5 milioni di potenziali streghe praticanti negli Stati Uniti, la stregoneria ha più seguaci rispetto agli 1,4 milioni di membri della chiesa presbiteriana. ”

Fonte

VMA 2019: Non si tratta di musica ma di indottrinare la gente

Quasi tutto ciò che è accaduto ai VMA del 2019 era collegato a una agenda promossa dai mass media. Ecco cosa è realmente accaduto ai VMA di quest’anno.

Guardare gli spettacoli di premiazione è un atto di sacrificio che subisco alcune volte all’anno a beneficio dei fedeli lettori di questo sito. Anche se non mi piace molto passare attraverso queste ore apparentemente infinite di immondizia televisiva, credo che sia cruciale riferire sui messaggi che vengono promossi. Perché, mentre la maggior parte delle fonti mediatiche concentra la loro “copertura” su temi casuali come l’abito di Cardi B, succedono molte piu` cose durante questi spettacoli. E i giovani che li guardano assorbono ciò che sta accadendo nello stesso modo in cui una spugna nuova assorbe l’acqua sporca e puzzolente di un lavello della cucina. E sì, in questa bellissima metafora, l’acqua sporca e puzzolente rappresenta l’agenda sociale dell’élite.

Dal 2009, la mia copertura degli spettacoli di premiazione si è concentrata principalmente sul simbolismo occulto che è stato trovato durante le esibizioni musicali. Tuttavia, rispetto agli anni passati, la propaganda dell’élite occulta e` cambiata, trasformata ed evoluta. Al giorno d’oggi, si tratta meno di esporre gli spettatori al simbolismo occulto oscuro e più di dettare direttamente ciò che gli spettatori dovrebbero pensare e quali atteggiamenti dovrebbero adottare.

I VMA del 2019 non hanno fatto sicuramente eccezione. Tutto è stato orchestrato per concentrarsi su argomenti sociali specifici, tutti in linea con l’agenda dell’élite. Il principale è la “diversità”. Come puoi vedere, ho inserito la parola tra virgolette perché ciò che viene promosso è l’esatto opposto della diversità. Invece di celebrare tutti, i mass media ora selezionano attentamente chi ha il diritto di essere celebrato mentre evita tutti gli altri. Si tratta di ridurre le persone a una singola etichetta e trattarle secondo tale etichetta.

Questo tweet mi ha infastidito per diversi motivi. Riduce questi due artisti alle etichette “big black woman” e “black gay guy”. Secondo, non ha nemmeno senso. Ci sono molti esempi di “grandi donne di colore” di successo. Questo show VMA ha trascorso circa 20 minuti a celebrare Missy Elliot. E ci siamo già dimenticati di lei:

Aretha Franklin

Ciò che mi dà davvero fastidio è che Aretha Franklin non è mai stato ridotta all’etichetta “grande donna di colore”. Era Aretha Franklin. Mentre ti fanno pensare che stiamo “progredendo”, in realtà stiamo regredendo nell’età della pietra. Invece di vedere le persone come esseri umani completi, la società “svegliata” (Woke) vede le persone solo come nere, latine, gay o qualsiasi altra cosa.

Questa insopportabile tendenza di estremizzare la propria virtu` si sta verificando da anni e molte persone ne sono stufe. Il risultato: lo spettacolo ha ottenuto gli ascolti più bassi nella storia di VMA. Un totale di 1,93 milioni di spettatori hanno guardato lo spettacolo – un calo del 14% rispetto allo scorso anno (che era già il più basso di sempre).

La prima performance dei VMA ha perfettamente illustrato la nuova agenda.

TAYLOR SWIFT DEVE CALMARSI
Se hai letto articoli di NV, sai già che Taylor Swift è la pedina del settore per eccellenza. Esattamente 10 anni fa, i VMA del 2009 si concentrarono fortemente su Taylor Swift e la iniziarono ritualisticamente nel settore. Da allora, ha fatto tutto il necessario per rimanere nelle grazie dell’industria dell’intrattenimento. Un anno fa, la Swift ha fatto quello che doveva fare: ha rinunciato alla sua neutralità politica per abbracciare pienamente l’agenda del “risveglio” dell’élite. Metto la parola risveglio tra virgolette perché è l’esatto contrario di essere sveglio.

Quest’anno, il suo intero atto riguardava l’essere pro-LGBTQ + (anche se non è gay). E il modo in cui lo fa e` così esagerato che puzza di falsita`. Più precisamente, puzza di un artista utilizzato per promuovere un’agenda.

I VMA iniziarono con questa immagine. 

Taylor Swift ha eseguito You Need to Calm Down, una canzone creata esclusivamente per promuovere l’ordine del giorno. È così ridicolmente esagerato che ha anche infastidito le persone gay che non apprezzavano particolarmente l’essere utilizzate per uno stratagemma di marketing e rappresentate in modo così stereotipato da cartone animato. Tuttavia, Swift è in preda a un’ondata di falso virtuosismo e nulla le impedira` di promuovere le sue bugie.

Come previsto, le performance (e l’intero VMA) erano piene di persone trans e drag queen di tutte le forme e dimensioni.

Nel mio articolo sulla finale dell’Eurovision del 2019, ho messo in evidenza l’enorme sovrarappresentanza dei drag queen durante lo spettacolo. Niente di tutto ciò è casuale, fa parte dell’agenda di “sfocatura di genere” che è stata identificata su questo sito diversi anni fa. Continua solo a intensificarsi.

Come se esemplificasse l’obiettivo finale di questa agenda, un John Travolta strano e dall’aspetto confuso ha erroneamente assegnato un trofeo al drag queen Jade Jolie invece che a Taylor Swift.

La performance di You Need to Calm Down di Taylor Swift si è conclusa con un messaggio politico specifico.

L’esibizione si è conclusa con la scritta “Equality Act”.

Più tardi, durante il suo discorso di accettazione per “Video dell’anno”, Taylor Swift ha chiamato in causa la Casa Bianca sull’Equality Act.

Cos’è esattamente questa cosa promossa su MTV da una famosa pop star? Bene, nonostante quanto affermato da Taylor Swift, l’Equality Act non riguarda il “trattamento equo delle persone”. È un atto legislativo aggressivo che richiede una profonda trasformazione del sistema giudiziario e una radicale ridefinizione dei concetti chiave nella società. Ecco una spiegazione delle sue profonde implicazioni.

Prima di tutto, l’Equality Act fa molto di più che rendere le persone uguali. Aggiunge orientamento sessuale e identità di genere al titolo VII della legge sui diritti civili, sancendo le tutele complete ai sensi della legge e calpestando il diritto alla libertà religiosa sancito dal primo emendamento. In caso di rivendicazioni di diritti concorrenti, la legge sull’uguaglianza impone che le minoranze sessuali e di genere vincano per impostazione predefinita, quando le attuali norme della legge sulla restituzione della libertà religiosa consentono una ponderazione di entrambe le parti. Questo non rende uguali le persone gay e transgender, ma aumenta i loro diritti rispetto a quelli delle minoranze religiose.
Inoltre, l’Equality Act va oltre il semplice sostegno all’uguaglianza per ridefinire radicalmente i concetti chiave nella nostra società. Per prima cosa, la definizione di “Alloggio Pubblico” della legge sull’uguaglianza è così aperta e ampia che si applicherebbe sostanzialmente a quasi tutti coloro che offrono un servizio, anche le imprese individuali gestite da casa. Questo creerebbe scenari da incubo pazzeschi, come quello in cui una donna che gestisce un servizio di estetista da casa potrebbe essere costretta dalla legge a depilare i testicoli di una donna transgender (biologicamente maschile).

Ma élite come Taylor Swift pensano che tu sia un bigotto se ti opponi a tale legge.

E le radicali definizioni del Equality Act non si fermano qui. Ridefiniscono anche il sesso – non il genere – secondo la legge come soggetto all’autoidentificazione. Molti americani, probabilmente inclusi i fan di Swift di diversa estrazione politica, semplicemente non si sentono a proprio agio con l’eradicazione del sesso biologico ai sensi della legge, e ciò non li rende avversari malvagi dell’uguaglianza.
– Brad Polumbo, Taylor Swift’s VMA virtue-signaling wildly distorts the Equality Act

Se Taylor Swift si preoccupava davvero delle persone, dell’uguaglianza o altro, non sarebbe andata in giro con gente del genere:

Taylor Swift con il maniaco sessuale di Hollywood Harvey Weinstein.

Si sono incontrati parecchie volte

In diverse location

IL CONDUTTORE HA FATTO LE BATTUTE “SBAGLIATE”

Sebastian Maniscalco, l’host dei VMA 2019.

Quando ho visto questo stand-up comedian di 46 anni uscire da una nuvola di fumo per condurre i VMA, sono rimasto scioccato. Non era assolutamente previsto. Voglio dire, l’intera carriera di Maniscalco si basa sul fare battute dal punto di vista di un italiano di mezza eta` che non ha pazienza per cose come i social media e la correttezza politica. Ed eccolo lì, nel sacro tempio dei social media e della correttezza politica, a fare battute su queste stesse cose. Ed e` rimasto fedele al suo stile. Dopo aver scherzato sulle persone che registrano eventi dal vivo sui loro telefoni e influencer dei social media, Maniscalco ha respinto il concetto degli spazi sicuri (safe spaces). Il comico ha detto:

“MTV ha notato che viviamo in tempi estremamente sensibili. Quindi, se ti senti triggerato o ti senti offeso da qualcosa che sto dicendo, forniscono uno spazio sicuro dietro le quinte in cui avrai accesso a palline antistress e ad una copertina. Personalmente, ti rimuoverei dall’arena, ti metterei in macchina e ti rimanderei a casa … ma hanno optato per lo spazio sicuro. “

I fan di Sebastian Maniscalco molto probabilmente hanno riconosciuto le sue battute e l’atteggiamento generale. Tuttavia, le fonti dei media non hanno apprezzato affatto le sue battute. E, nella tipica maniera dei mass media, Maniscalco e` diventato rapidamente il bersaglio di attacchi.

Un titolo della rivista Variety. L’articolo si è concluso con un messaggio a Sebastian che dice “Abbiamo bisogno di te nella squadra”. Probabilmente hanno dimenticato di aggiungere: “Oppure….”.

Un titolo di The Independent. Fare battute che vanno contro la narrativa = essere “sotto attacco diretto”.

Cosmopolitan aka il santo graal del giornalismo. Il sottotitolo chiede a Sebastian “cosa stai facendo?”.

Come indicato nel titolo sopra, Twitter era “incazzato”. Beh, non proprio. Solo alcune persone le cui voci sono state amplificate da fonti mediatiche per creare una narrazione specifica e promuovere la censura

Fortunatamente per coloro che sono stati triggerati dall’host, i VMA sono tornati a assecondare l’agenda.

FRENCH MONTANA PARLA DI IMMIGRAZIONE

Il rapper French Montana e l’attrice Alison Brie.

Quando French Montana si e` avvicinato al microfono per presentare il premio per il miglior video latino, ha iniziato con una profonda dichiarazione:

“Can I get a hhaaaaann?”

Quindi, per ragioni sconosciute, ha continuato a parlare di immigrazione. Probabilmente gli e` stato chiesto di farlo.

“Sono così orgoglioso di annunciare questo premio perché, come immigrato ** applauso **, mi sento come se fossimo le persone che creano questo paese e mi sento come se volessi essere una voce”.

Quindi Alison Brie e` andata completamente sul politico.

“Ciò che sta accadendo agli immigrati in questo paese è incostituzionale e francamente disgustoso”.

Quindi, ancora una volta, i premi sono stati dirottati per promuovere un’agenda specifica. Questa volta, si tratta di mettere insieme (e volutamente confondere) l’immigrazione legale con l’immigrazione clandestina. Questa confusione è fatta apposta. Permette ai media di chiamare razzista chiunque sia contrario all’agenda delle frontiere aperte dell’élite.

Montana continua quindi con più disinformazione:

“La maggior parte di questi nominati sono anche loro immigrati, sono in cima al più grande movimento nella musica, date un’occhiata.”

Qui, Montana sembra confondere l’essere latino con un immigrato. Non tutti i latini sono immigrati. I nominati Bad Bunny e Daddy Yankee sono portoricani e vivono ancora lì. Maluma è colombiano. Benny Blanco è un ragazzo ebreo della Virginia. Il vincitore del premio, Rosalia, è di Barcellona, ​​in Spagna. Non è nemmeno latina, è europea. Nessuno di loro è emigrato negli Stati Uniti o altrove.

Quando i nominati sono stati annunciati, le cose si sono fatte simboliche.

“Questo messaggio ti è stato mandato dagli Illuminati. Sali i gradini della nostra piramide e raggiungi l’élite occulta. “

LA RELAZIONE TRA BILLY CYRUS E LIL NAS X

Billy Ray Cyrus presenta Lil Nas X.

Quasi tutte le canzoni presentate ai VMA dovevano avere una sorta di narrativa “woke”. E Billy Ray Cyrus, il più grande sold-out della storia della musica country, ha fatto la sua parte.

Old Town Road di Lil Nas X è stato un grande successo e sicuramente meritava di essere ai VMA. Tuttavia, la narrativa che è stata attaccata dai mass media è pura creazione artificiale.

Billy Ray ha detto:

“Sono così orgoglioso di questo ragazzo. Non solo ha venduto un sacco di dischi, ma, soprattutto, ha ispirato le persone in tutto il mondo ad essere loro stessi. Ha anche cambiato il modo in cui abbiamo definito e classificato la musica e ringrazio Dio per questo ”.

Ancora una volta, le cose vengono distorte per adattarsi a una narrazione. Ecco una breve storia di Old Town Road.

Lil Nas ha trovato il ritmo di Old Town Road sulla pagina SoundCloud del produttore olandese YoungKio.

In un’intervista con Billboard, YoungKio ha dichiarato di non voler creare una canzone “country rap”.

“Ho cercato di mantenere la maggior parte dell’originalità del sample, ma volevo anche avere l’atmosfera trap, quindi l’ho accelerata. Non avevo davvero in mente di farla country. Stavo solo cercando di trovare una sfida per me stesso e inciampando casualmente su un sample mi sono detto: “Accidenti. Devo fare qualcosa con questo. “(…)

– Billboard, Old Town Road’ Producer YoungKio on How Lil Nas X’s Song Came to Life

Lil Nas X ha pubblicato indipendentemente un video di Old Town Road sul suo canale YouTube con filmati di Red Dead Redemption II, un popolare videogioco sui cowboy che sembra essere l’ispirazione dietro la canzone.

Quando la canzone divenne virale, Nas fu rapidamente scritturato dalla Columbia. L’agenda elitaria non si e` fatta aspettare.

Lil Nas X nasconde un occhio sulla copertina di Teen Vogue. Ora è un pedone del settore.

Quando la canzone divenne un successo, attorno a essa nacquero narrazioni e polemiche. In primo luogo, hanno continuato a cercare di classificare la canzone come “country” e coloro che erano contrari erano chiamati razzisti. Non so molto sulla musica country, ma posso dirti che Old Time Road è trap al 100% e 0% country.

Quindi, Lil Nas ha fatto coming out come gay, il che ha aggiunto un’intera dimensione LGBTQ + alla sua storia. Quindi, è andato ai VMA.

Per accettare il suo primo premio, Lil Nas X ha indossato un completo da cowboy rosso (colore di iniziazione e sacrificio). Sul dorso: un occhio che tutto vede dentro un triangolo, il simbolo dell’élite occulta.

Adesso è davvero una pedina del settore.

JONATHAN VAN HESS

Jonathan Van Ness presenta il premio “Video for Good”.

Subito dopo la performance di Lil Nas X, l’host di Queer Eye Jonathan Van Ness è uscito per presentare il premio “Video for Good”, una categoria dedicata esclusivamente a chi mette in mostra meglio le sue “virtu`”. Perché? Perché, nelle sue parole:

“È il 2019 e non preoccuparsi NON È CARINO!”

Dietro questo strano fraseggio c’è una velata minaccia: o spingi l’agenda o sei fuori dal settore.

Naturalmente, Taylor Swift ha vinto il premio per il suo video You Need to Calm Down. Tutto in questo premio è stato sceneggiato per celebrare Taylor Swift e la sua canzone.

LA NARRATIVA DI MILEY CYRUS

Miley Cyrus esegue Slide Away.

La figlia del più grande successo nella storia della musica country ha cantato ai VMA. Perché era lì? Era per le sue canzoni in cima alle classifiche? Ovviamente no. È perché c’è un’intera narrativa che la circonda ultimamente.

Miley ha cantato Slide Away, che è una canzone sulla fine di un rapporto. Per coincidenza, Miley Cyrus è nel mezzo di un divorzio eccessivamente pubblicizzato con l’attore Liam Hemsworth. Ora ha una relazione eccessivamente pubblicizzata con la blogger Kaitlynn Carter.

Miley Cyrus e Kaitlynn Carter si tengono per mano dopo i VMA.

Sebbene nessuno di questi fatti sia particolarmente interessante o rilevante, i mass media hanno fatto in modo di pubblicizzare tutto su questa relazione. Perché? Perché dietro c’è una narrazione.

Un titolo da Cosmopolitan

Questo titolo non è satira. Viene da NBC News ed è reale.

Ed è per questo che era ai VMA.

CONCLUDENDO

I VMA del 2019 erano difficili da guardare. Lo spettacolo era così prevedibile e l’agenda era così ovvia che era l’equivalente di guardare un annuncio politico che dura tre ore. Non c’è nulla di nuovo o di ribelle nei messaggi che vengono spinti: la stessa agenda esatta può essere trovata in tutti gli spettacoli di premiazione in tutto il mondo. Perché? Perché esiste una fonte di energia centralizzata che gestisce l’agenda e decide quali messaggi devono essere promossi ai giovani.

Tuttavia, l’industria dell’intrattenimento è talmente disconnessa dagli interessi e dalle preoccupazioni del pubblico che ha alienato con successo gran parte del suo pubblico. Trasformando “intrattenimento” in vera e propria “propaganda”, l’elite ha costretto molte persone a rendersi conto che i loro idoli ed eroi sono in realtà schiavi che spingono immondizia tossica. Hanno creato una cultura in cui c’e` solo spazio per gli atti di virtù ipocrita delle star, l’oppressiva correttezza politica e la censura. Mentre credono di cambiare il mondo, il mondo in realtà … sta cambiando canale.

Fonte