Archivi categoria: 13 famiglie illuminati

Illuminati: La famiglia Kennedy

Venir a sapere che una delle 13 famiglie degli illuminati sono i Kennedy è l’equivalente di gettare un ago in un pagliaio. Qualcuno ha stimato che ci sono 200.000 Kennedy negli Stati Uniti. In un elenco dei cognomi più popolari irlandesi nel 1890 i Kennedy si classificarono diciasettesimi.2 In un recente libro il conteggio viene aggiornato portandoli alla sedicesima posizione. Fortunatamente, ci sono informazioni che mi permettono di identificare almeno una parte dei Kennedy “malvagi” dal resto della genia.

COLLEGAMENTI CON ALTRE FAMIGLIE

Ancora una volta i legami tra le varie famiglie degli Illuminati sono molto importanti, per un ricercatore è come cercare di snodare due nodi complessi. La famiglia Kennedy abbonda di matrimoni con cognomi quali Anketells, Baileys, Booths, Buckley, Collins, Hatfields, Humphreys, Freeman, James, Phelps, Reagan, Russell, e Smith.3 I Kennedy, che andremo ad analizzare sono legati ai Fitzpatricks, una potente famiglia irlandese il cui stemma è formato da 3 fiordalisi con un drago e un leone. (L’origine dei Fitzpatrick può  essere attribuita alla Francia e nelle loro vene potrebbe scorrere Sangre Real (Sangraal -. Sang Raal è il termine usato nei manoscritti più antichi, il termine può siginificare sia linea di sangue reale che Santo Graal) Jackie Bouvier Kennedy Onassis che sposò John F. Kennedy fu legata agli Auchincloss attraverso il matrimonio della sorella con un esponente della famiglia Auchincloss.

Gli Auchincloss sono la linea di sangue scozzese degli Illuminati. “Si può cogliere abbastanza distintamente la trama della storia osservando le ramificazione della tribù dei Auchincloss: i Bunt, i Grosvenor, i Rockefeller, i Saltonstall, i Tiffany, i Vanderbilt e i Winthrop, tra gli altri” 5 Per esempio, Hugh D. Auchincloss, Sr. sposò Emma Brewster Jennings, figlia di Oliver B. Jennings, che fu co-fondatore della Standard Oil di John D. Rockefeller. Per quanto riguarda i matrimoni misti Kennedy vi sono numerosi esempi con nomi di spicco, come Bernet Shafer Kennedy (1798-1878) che sposò Phebe Freeman nel 1820,6 Nel contesto sorge spontanea una domanda – queste persone fanno parte del mondo occulto? Andrew Kennedy sposò Margherita (Penny) Hatfield (1.824-1.989). La famiglia di Andrew Kennedy è alleata con quella degli Hatfield, dei Bailey, dei Collins e dei Mullin.8 Anche in questo caso una persona si trova ad affrontare una grande quantità di indizi.

ORIGINI DELLA FAMIGLIA E LE RELAZIONI DEI KENNEDY

(Si veda la nota 9 per un consulto sull’intera sezione.)

Esistono diverse versioni su dove sia cominciata la dinastia dei Kennedy, ma se si esaminano bene i fatti, ciò che risulta è che le origini dei Kennedy sono attribuibili all’Irlanda. Discendono da Brian Born (conosciuto anche come Brian Caeneddi). Il nome venne mutato in O’KENNEDY. Gli O’Briens e i MacNamaras li costrinsero a trovare nuovi territori dove divennero signori di Ormond – quello che oggi è il Tipperary del nord. La maggior parte dei Kennedy in Irlanda oggi si trova ancora in quella zona. I Kennedy divennero potenti nel 16 ° secolo.

La famiglia Kennedy si divise in 3 rami:

1. Don (brown)
2. Fionn (fair)
3. Rua (red)

I KENNEDY SCOZZESI

Intorno al 1600 apparve un ramo scozzese dei Kennedy. Ci sono diverse storie sul come abbiano ottenuto il nome Kennedy, ed è possibile che non fossero dall’Irlanda. Tuttavia, curiosamente, i genealogisti accertarono che anche se i vari rami dei Kennedy aristocratici in Scozia e in Irlanda avrebbero potuto avere origini diverse (perché le origini del ramo scozzese non sono chiare) – si può dimostrare che attraverso i matrimoni misti tutti i rami divennero correlati tra loro (unendosi a quelli già imparentati da generazioni). Gayle Marie Kennedy lo sottolinea a pagina 3 del suo libro “My Kennedy Ancestors‘: Si ritiene che tutte le famiglie Kennedy siano legate sia in virtù dell’essere discendenti da antenati comuni, sia grazie ai matrimoni misti. “Ecco una lista di Kennedy aristocratici:

Kennedy di Ardmillan, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Auchtyfardell, nella contea di Lanark, 1752

Kennedy di Blairquhan, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Clowburn. Contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Cultura, Down County, Irlanda del Nord

Kennedy di Dublino, 1595, Ulster, Irlanda

Kennedy di Girvanmains, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Hill Foot, Irlanda

Kennedy di Kirkmiehael, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Kirmucks, Aberdeen, Scozia

Kennedy di Londonberry, Irlanda del Nord

Kennedy di Tombrechan, nella contea di Tipperary, in Irlanda

Kennedy di Underwood, nella contea di Ayr, 1850, Scozia

Kennedy di Dublino, 1607, Irlanda

Johnstown-Kennedy di Dublino, Irlanda

Kennedy di Bargany e Ardstencher, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Kirkhill dal gruppo Bargany, 1678, Scozia

E’ chiaro che ci sono stati un buon numero di potenti Kennedy aristocratici. Un recente aristocratico della famiglia fu il Marchese di Ailsa (1872-1943). Dato il suo soprannome non tutti sanno che il Marchese di Ailsa in realtà si chiamava Archibald Kennedy, che fu il 15esimo conte di Cassillis. Questo ramo dei Kennedy si sposò con la nobiltà scozzese. Per esempio, Sir James Kennedy sposò Maria, figlia di re Roberto III e il loro figlio fu Sir Gilbert Kennedy che fu investito della carica di “Lord” prima del 1458. Archibald Kennedy era un massone molto potente e ottenne numerose posizioni chiave nella Gran Loggia di Scozia. Fu 1st Grand Principle dal 1913 alla sua morte nel 1943. Quando morì i suoi titoli passarono al fratello Carlo. Archibald Kennedy venne iniziato alla Holyrood House Lodge No. 44, di Edimburgo, il 17 nov 1896. (10,000 Famous Freemasons, Vol. l,–put out by the Missouri Lodge of Research, p. 8)

QUALI SONO I COLLEGAMENTI TRA QUESTI PROMINENTI KENNEDY?

La domanda che sorge quando si esaminano l’elite degli Illuminati e il Nuovo Ordine Mondiale è quella di come i vari Kennedy siano collegati tra loro. Per esempio, che relazioni ci sono tra David M. Kennedy (che è un Bilderberg) e William Jesse Kennedy III (che è un uomo chiave per i Duke una famiglia degli Illuminati -.. È presidente della Mutual Life Assurance Co, un agente finanziario dei Duke, direttore di RCA, fiduciario del Teatro Ford dove l’elite uccise Lincoln, e associato alla Pilgrim Society. attraverso il Conference Board di New York)? Anche se non posso spiegare dettagliatamente i legami, posso tranquillamente dire che se si facesse un salto indietro nel tempo di centinaia di anni,  gli aristocratici Kennedy sarebbero tutti legati fra loro.

COMINCIANDO DALL’INIZIO

Uno dei primi indizi che mi spinse a credere che i Kennedy avessero a che fare con gli Illuminati lo trovai sul libro cospirativo The Widow’s Son– The Historical Illuminatus Chronicles (Vol. 2) di Robert Anton Wilson. Robert Anton Wilson e Robert Shea, autori di “Illuminatus!” non sono cristiani. Al contrario,  parteciparono regolarmente all’Ohio Starwood Festival per streghe e pagani. Robert Anton Wilson spiegò pubblicamente in diverse occasioni, che era uno gnostico e un grande fan di Aleister Crowley. Comprai il libro di Wilson The Widow’s Son in una libreria satanica / New Age. In entrambi i volumi 2 e 3 di The Historical Illuminatus Chronicles si insegnò il significato di Brian Caeneddi, il primo Kennedy e di come il suo sangue salti fuori in alcune linee di sangue reali molto importanti. È interessante notare, che un uomo informato come Wilson, che passa il tempo facendo rituali con gnostici e streghe, dichiarasse apertamente che la famiglia Kennedy fosse una linea di sangue importante connessa agli Illuminati. Quante persone sapevano che Tip O’Neil, presidente della Camera dei rappresentanti, era un discendente del clan dei Kennedy? Wilson scrisse per i seguaci della New Age e delle streghe, non per i cristiani.

GLI ILLUMINATI E MATTHEW KENNEDY

Una delle principali logge degli Illuminati nel 1784 era situata in un castello enorme a Ermenonville vicino a Parigi, Francia. La terra apparteneva ai Marchesi di Gerardin, che proteggevano Rosseau e che in seguito diedero allo stesso una tomba nella loro proprietà. I St. Germain presiedevano questa loggia di illuminati. Nella stessa vennero compiuti rituali di sangue, con tanto di altare composto da ossa umane. È interessante notare che uno dei buoni amici di St. Germain, che venne dall’Irlanda a Parigi fu Matthew Kennedy (1652-1735). Matthew Kennedy era collegato alla corte di St. Germain, e ne scrisse A Chronological. Genealogical and Historical Dissertation of the Royal Family of the Stuarts.. Nel 1613, la famiglia Stuart si mescolò con dei possessori di Sangre Real cominciando ad assumere un ruolo importante nelle genealogie del priorato di sion. Frederick of the Palatinate dopo aver sposato Elisabetta Stuart stabilì uno stato “rosacrociano” segreto. Fu Frederick che contribuì a far iniziare la sanguinosa guerra dei 30 annitra protestanti e cattolici. Gli Stuart diffusero il Rito Scozzese della Massoneria in tutta Europa. Per un po’ il priorato di sion sembrò sostenere gli Stuart, ma ad un certo punto gli abbandonò. St. Germain è venerato come una figura cristica dal movimento I AM e dalla Church Universal Triumphant e da altri gruppi new age. Un quadro simile a Cristo, ma che in realtà è una foto di St. Germain si può spesso trovare nelle case degli adepti al movimeto I AM o dagli spin off collaterali.

JOHN FITZGERALD KENNEDY

Se John F. Kennedy non fosse stato assassinato e così tanto non fosse stato scritto e ricercato sulla sua vita probabilmente non si sarebbe aperta quella finestra che ci ha permesso di scoprire i collegamenti tra i Kennedy e gli Illuminati. In primo luogo, l’assassinio attirò l’attenzione. Negli ultimi anni, gli Illuminati hanno dato il permesso alle case editrici di stampare articoli che esponevano la vita sessuale di JFK, etc.11 Si ritiene che questa autorizzazione fosse stata data loro, nel tentativo di sviare le critiche sul suo assassinio, facilitando un ofuscamento della sua immagine. 12 (spero che i miei lettori stiano cominciando a rendersi conto che in alto le cose sono completamente corrotte, e che JFK non era diverso da tanti altri che sono oggi ai vertici politici di questa nazione nel caos.) John F. Kennedy aveva una vita sessuale molto attiva, anche dopo aver sposato Jackie, e anche dopo essere stato eletto presidente alla Casa Bianca. Per coloro che non credono che l’elite possa mantenere i segreti, basta guardare a come John F. Kennedy fosse stato in grado di avere rapporti sessuali con molte donne mentre era presidente e ad organizzare frequenti festini in piscina nella Casa Bianca di cui il pubblico non ne sapeva niente.13 La passione per le donne di John F. Kennedy era ben conosciuta da parte delle élite.

L’illuminato McGeorge Bundy avvertì il suo amico JFK (mentre quest’ultimo era un senatore) che la sua forte apertura nei confronti delle donne avrebbero potuto provocargli dei guai con il pubblico. John F. Kennedy era così sessualmente attivo, che ad una festa del Mayflower Hotel di Washington, DC John F. Kennedy fece tranquillamente sesso davanti a tutti, mentre il suo amico senatore Estes Kefauver faceva lo stesso. Si scambiarono le patner e iniziarono di nuovo, il tutto sempre in bella vista. John F. Kennedy faceva molte “one-night-stand”. Queste donne provenivano dalla cerchia dei suoi collaboratori, dai servizi segreti o dai suoi amici come Frank Sinatra. Kennedy però ebbe anche relazioni a lungo termine con alcune delle donne con cui fu attivo sessualmente. Proprio queste relazioni rivelano la natura satanica del Kennedy. John F. Kennedy ebbe tre fidanzate a lungo termine, Marilyn Monroe, Jane Mansfield, e Zsa Zsa Gabor, che erano anche amiche di Anton LaVey, che guidò la Chiesa di Satana. Jane Mansfield era una sacerdotessa della Chiesa di Satana. Marilyn Monroe partecipò ad alcuni rituali satanici di LaVey prima che lo stesso fondasse la sua Chiesa di Satana.

Sia JFK che suo fratello Robert Kennedy avevano delle relazioni con Marilyn Monroe, ed entrambi le fecero visita poco prima della sua misteriosa morte. Zsa Zsa era interessata all’occulto da anni. (JFK ebbe anche rapporti con altre donne collegate agli Illuminati) Prima di esaminare il significato di queste tre relazioni di JFK e prima di esaminare a fondo i suoi legami con altre donne degli illuminati, cerchiamo di comprendere il rapporto tra Anton LaVey e gli Illuminati. La California era un terreno molto fertile per il satanismo a causa di una serie di fattori. Due di essi, forse i meno conosciuti erano: la presenza di una comunità haitiana in California che praticava riti voodoo agli inizi del ventesimo secolo. Il secondo fu che la California divenne un paradiso per le streghe e i satanisti che non potevano professare il loro culto in Francia, Sud America, Cuba ecc….. La California risultò tollerante nei confronti di queste pratiche. Quando uno somma a tutto ciò cose come Hollywood, è facile vedere come la valle di San Bernandino sia diventata un forte centro satanico.

La nonna materna di Anton LaVey proveniva dalla Transylvannia. Fu da quel lato della famiglia che Anton ricevette qualche “spinta” verso l’occulto. Anton La Vey amava i film dell’orrore. Studiò Aleister Crowley, e l’O.T.O. che aveva delle logge in California, dove risiedeva, e nel 1947 entrò a far parte del Clyde Beatty Circus. Approposito anche la famiglia Beatty si collega con le famiglie degli Illuminati. LaVey lavorò per diversi circhi e imparò ad essere un uomo di spettacolo. Anton LaVey scoprì Marilyn Monroe, una ragazza ebrea, mentre lavorava come spogliarellista in uno strip club. LaVey la aiutò nelle sue performance, e attraverso le sue connessioni riuscì a farle iniziare la sua grande carriera. LaVey usò il suo talento di showman per creare un tipo di satanismo che potesse essere commercializzato al pubblico. LaVey riuscì sempre a camminare sul sottile confine che divide pratiche sataniche hardcore e sacrifici umani dal semplice atto mediatico/teatrale. In altre parole, si mostrò abbastanza malvagio da attirare a se una folla di fan, ma non permise mai di essere collegato pubblicamente ad abusi su minori, sacrifici umani, ecc Anton LaVey si interessò di satanismo prima del 1960, ma fu solo nel 1966 che fondò la Chiesa di Satana. Alcuni satanisti conservatori “sentono” che LaVey è tutta scena, mentre altri satanisti invece formano congreghe per cercare di servire Anton LaVey, in quanto vedono in lui un modello. Gli Illuminati costituito il loro quartier generale nel sud della California in questo secolo.

La contea di San Bernardino è il loro quartier generale. Ovviamente come ho scritto prima gli illuminati tengono troppo alla loro segretezza da permettersi di agire autonomamente. Hanno bisogno di collaboratori. Gli illuminati controllano segretamente i culti satanici in quello che viene chiamato quarto-quinto livello di satanismo. I livelli inferiori sono per le reclute, i bruti, i privati ​​per così dire, dell’esercito di Satana. Nella zona di San Bernardino, un tipo di sommo sacerdote della Fase 2 o 3 è il Consigliere Maestro. Altre posizioni sono il Custode dei Libri, e il Custode del Sigillo. Alla fine degli anni ’60, Mike Warnke, che era un sacerdote, un Consigliere Maestro, aumentò il numero di satanisti delle prime 3 fasi a 1.500 nella zona di San Bernardino (San Bernandino-Riverside-Colton). Tenete a mente che questi 1.500 satanisti attivi non sono membri degli Illuminati – sono ad un livello molto più basso dei più bassi ranghi degli Illuminati, come ad esempio le Sorelle della Luce. Le sorelle della luce e i generali a cinque stelle e un Asmodeo che sono mezzi di controllo del Nuovo Ordine Mondiale dirigono i livelli superiori dei sacerdoti della congreghe sataniche aperte al pubblico. Anton LaVey partecipò a conferenze sull’occulto in cui il satanismo (nelle sue prime 3 fasi) e sorveglianti in incognito degli illuminati erano presenti. In altre parole, LaVey non è estraneo al satanismo di alto livello, sta solo cercando di mantenere pulita la sua immagine pubblica. Anton LaVey venne sfruttato come agente pubblicitario per fornire al satanismo un’immagine positiva.

MARILYN MONROE

Anton LaVey imparò bene il mestiere di uomo di spettacolo. Prese Marilyn Monroe, la aiutò nella recitazione e con le sue connessioni riuscì a lanciarla nel mondo dello spettacolo. John F. Kennedy ebbe una relazione a lungo termine con Marilyn Monroe. Quando J.F.K. venne eletto candidato presidenziale i Kennedy fecerò una festa alla convention. Il party venne descritto in questo modo, “Il gruppo Kennedy fornì ai delegati tutto ciò che ritennero necessario per divertirsi tra cui liquori e donne inviate nelle loro stanze.” JFK trascorse la sera della convention e il giorno dopo a  fare l’amore con Marilyn Monroe. Peter Lawford, Frank Sinatra e Sammmy Davis, Jr. erano amici stetti tra loro e con John F . Kennedy. Sammy Davis, Jr. divenne un membro della Chiesa di Satana di LaVey dopo la sua fondazione. Dalla metà del 1955 fino alla fine del 1959 JFK possedette una suite all’8 ° piano del Mayflower Hotel di Washington per le sue relazioni extraconiugali. (File FBI)

JAYNE MANSFIELD

Nel corso del 1960 Jayne Mansfield e John F. Kennedy ebbero un rapporto insieme. Si incontrarono in luoghi come Beverly Hills, Malibu, Palm Springs. JFK aveva diversi personaggi che procuravano lui un flusso costante di nuove donne come ad esempio Dave Powers.

Alcune delle altre relazioni sessuali di JFK furono con:

– Lady Jean Campbell – figlia del duca di Argyll

– Flo Pritchett Smith – moglie dell’ambasciatore americano a Cuba

– Kay – Kay Hannon Auchincloss – (In questo caso, anche se ebbero un rapporto a lungo termine, nessuno sa quello che hanno fatto insieme).

– Judith Campbell Exner, Judith era la ragazza di Sinatra, che lo stesso concesse a JFK per un favore. Judith lavorò per la mafia, in particolare, per Sam Giancana e John Roselli, che per qualche motivo lavorarono anche per la CIA.

La Exner fece da tramite per le lettere della mafia a John F. Kennedy mentre era Presidente. (Secondo People Magazine, “The Dark Side of Camelot”, 29 febbraio 1988.)

E’ anche noto che JFK fosse in contatto diretto con Meyer Lansky e Joe Fishetti, altri due capi mafia, dei quali soldi Kennedy beneficiò. Questa non è una sorpresa in quanto il padre di Jack lavorò per tutta la sua vita con la mafia. Ci sono una serie di libri scritti da ex satanisti o da ex-membri della criminalità organizzata dove si legge in chiaro come quei gruppi amino ricattare le persone. John F. Kennedy sarebbe stato facilmente ricattato da questi gruppi, se solo lo avessero voluto. Non ci sono dati che fosse avvenuto un ricatto, quindi l’unica altra conclusione, che è l’insieme di un sacco di prove, è che John F. Kennedy lavorò con i satanisti e la mafia. In realtà, la mafia truccò le elezioni in diverse importanti contee, come a Chicago, dove  John si sarebbe giocato il tutto per tutto per vincere la presidenza.

UNA POESIA DI JACKIE

Jackie, in luna di miele, scrisse qualcosa di molto significativo riguardo a Jack. Quando JFK e Jackie andarono in viaggio di nozze, dopo il matrimonio, nel settembre del 1953, il Presidente del Messico Don Miguel Alemán, lasciò usare la sua villa agli sposini. Durante il soggiorno, Jackie scrisse una poesia su John:

“Avrebbe trovato l’amore

Non avrebbe mai trovato la pace

Colui che deve cercare

Il Vello d’Oro “.

(Una donna di nome Jackie, p. 134.)

Esiste un gruppo chiamato MJ-12, alias The Wise Men, o Study Group. Questo gruppo di uomini governano attualmente gli Stati Uniti. Non avvengono incontri formali, piuttosto gli incontri sono casuali e avvengono con persone con cui  “accidentalmente si va a sbattere contro”. L’MJ-12 attinge i suoi membri dalla Jason Society e dal Jason Group. Sia la Jason Society che il Jason Group prendono il nome da Giasone e il vello d’oro. Ci sono ragioni per credere che Jackie sapesse come funzionasse la struttura di potere. Jackie era amica di molti degli Illuminati di punta di questa nazione. In realtà, finì per sposare un Onassis, che era un re tra i Moriah (gli Illuminati). Il significato della poesia potrebbe essere che Jack volesse salire la scala verso il vello d’oro, cioè la Jason Society e l’MJ-12?

JOSEPH KENNEDY

Joseph Kennedy era il padre di John F. Kennedy. Attraverso ricerche indipendenti scoprii che Joseph Kennedy faceva parte degli Illuminati. Era un membro della Pilgrim Society. Lavoro anche a stretto contatto con i boss della mafia, e con altri Illuminati. Jack Kennedy si fece una reputazione dopo che la Gran Bretagna e la Germania iniziarono a combattere nella Seconda Guerra mondiale. Jack Kennedy ottenne il prestigioso incarico di ambasciatore americano in Gran Bretagna. Il fatto che a Jack Kennedy venne data una posizione estremamente vitale dimostra che la famiglia Kennedy è importante all’interno degli Illuminati.

A quell’epoca, come forse in nessun altra momento della loro storia, per gli Stati Uniti era importante avere un ambasciatore fidato in Inghilterra. Dopo che la guerra cominciò, ed entrambi i paesi dichiararono legge marziale, ed estesero le comunicazioni militari, il ruolo dell’ambasciatore perse di importanza. Uno degli uomini che lavorarono presso l’ambasciata statunitense era un americano di nome Tyler Gatewood Kent, un ufficiale di carriera al servizio del consolato degli Stati Uniti. Tyler Kent credeva in una cospirazione mondiale, ancor prima di lavorare nella stanza dei codici. Mentre lavorò lì si stupì di come Roosevelt fece entrare segretamente gli Stati Uniti nella Seconda Guerra mondiale, mentendo al pubblico americano. Kent rubò 1.500 pagine di documenti segreti, che avrebbe reso pubbliche per dimostrare la cospirazione in atto. Kent non riuscì mai a farlo. Venne arrestato. Per consentire agli inglesi di rinchiuderlo, Jack Kennedy revocò la sua immunità diplomatica il 20 maggio 1940.

L’ambasciatore Joseph Kennedy lo fece per limitare i danni all’immagine pubblica, in quanto se lo avesse riportato in America, il pubblico si sarebbe potuto sentire indignato dal comportamento dei politici. Secondo Standard Operating Procedure and Protocol, Kent avrebbe dovuto essere processato in America poichè le carte che aveva rubato erano americane non inglesi. Anche se il registro del tribunale mostra che non è stata portata nessuna prova a sostegno del fatto che Kent fosse una spia, Joseph Kennedy avrebbe poi intessuto per il pubblico una lunga storia nel quale si affermava che Kent fosse una spia nazista. Kennedy continuò a tenere conferenze negli Stati Uniti dopo essere stato sollevato dal suo incarico di Ambasciatore, parlando come se effettivamente fosse contro la guerra.

Se Kennedy fosse stato realmente contro la guerra, se avesse semplicemente negato agli inglesi la possibilità di trattenere Kent, quest’ultimo avere vuotato il sacco su quello che Roosevelt stava facendo, un oltraggio che avrebbe distrutto Roosevelt e la possibilità di ingannare il popolo americano. Invece, Roosevelt fu in grado di proseguire e sviluppare gli elementi per l’attacco di Pearl Harbor. Mentre Kennedy fingeva di essere contro la guerra, venne utilizzato come complice per prendere ingannare il popolino. Questo rappresenta un buon esempio di come ancora oggi il pubblico cerchi di salvare dalla marmaglia di politici quelli che sembrano dalla parte del popolo. Pensano che questi politici tenteranno tutto il possibile per aiutarli a combattere il sistema, così quando non riusciranno a sconfiggere il sistema, le persone penseranno di essere state mazziate in modo equo.

NOTE

1. Questa stima venne fatta da una discendente Kennedy, Gayle Marie Kennedy, che portò avanti delle ricerche genealogiche. Guarda My Ancestors Kennedy di Fairfield Co. 12 AGOSTO 1969.

2. Irish Genealogical Foundation. Le grandi famiglie d’Irlanda. Kansas City, Mo:Irish Genealogical Foundation, 1981, p. 373

3. Questo elenco di famiglie è stato compilato da una ricerca genealogica, e deriva da circa 20 fonti, ho deciso di non elencarle tutte ma di darvene un piccolo assaggio:

Altpeter, Ullian Horton. Antenati e Discendenti di Stephen & Jane Horton.
Irwin, Francis Houston. Genealogia di Helen Frances Landowne Campbell.
Kennedy, Russell. Discendenza genealogica di David e Jane Geacen Kennedy
Pettibone, I. Fayette. Genealogia della famiglia Pettibone.

4. Le ricerche dell’autore hanno determinato l’appartenenza della famiglia agli Illuminati.

5. Heymann, C. David. Una donna di nome Jackie. NY: Carol Communication, 1989, p.52.

6. Ho perso il riferimento, ma un altro libro che mostra i collegamenti tra la famiglia Freeman e  quella dei Kennedy è Early History Of The Freeman Family.

7. Kennedy, Geneviève C alcuni discendenti di Andrew Kennedy e Margaret (Penny) Hatfield.

8 ibid

9. Per informazioni si veda questa sezione i seguenti tre elementi elencati come ab, & c:a. Grehan, Ida. Irish Family Names. London, 1973.b. Kennedy, Major F.M.E. A Family of Kennedy of Clogher and Londonderry c. 1600-1938 Taunton, U.K., 1938. c. Callanan, M. Records of Four Tipperary Septs Galway, 1938.

10. Per la conferma delle origini della famiglia Kennedy in Brian Caeneddi ci sono numerose fonti, per esempio il libro della Irish Genealogical Foundation Le grandi famiglie d’Irlanda. Anche molti altri libri di storia irlandese discutono di Brian Caeneddi (aka Brian Boru) oltre ad alcuni libri genealogici dei Kennedy.

11 .. dichiarazione fatta verbalmente all’autore

12. ibid.

13. Heymann, op. cit., pp 278-292. John F. Kennedy teneva feste osè quasi ogni giorno alla Casa Bianca. Il capitolo 18 racconta la lunga storia del sesso extraconiugale che JFK praticava quasi ogni giorno alla Casa Bianca e delle sue frequenti feste piccanti. Alcune delle fonti originali provengono da rapporti confidenziali dei servizi segreti ottenuti grazie al Freedom of Information Act.

Nella foto sopra è rappresentato Brian Caeneddi, il primo Kennedy (conosciuto anche come Brian Boru) Il suo seme  si mischiò a molte famiglie nobili

Jayne Mansfield fu una sacerdotessa di alto livello nella chiesa di satana. Jayne e Jfk erano amici stretti

Sammy Davis jr era un membro della chiesa di satana e un amico stretto di Jfk e Frank Sinatra

ALTRE INFORMAZIONI SULLA FAMIGLIA KENNEDY

Dopo la prima guerra mondiale, Joseph Kennedy lavorò per Galen Stone, che fu un socio di spicco dello studio dl Hayden Stone & Co. La Hayden, Stone & Co. ebbe legami con i Rothschild. Al fine di ottenere rispettabilità Joseph andò a sposarsi con una esponente della famiglia Fitzgerald.(Questa è una tattica comune degli Illuminati. Sembra che molti degli Illuminati, cerchino una moglie che faccia loro guadagnare rispettabilità. Spesso le mogli di questo tipo non vengono coinvolte nei piani degli illuminati, in modo che possano fornire la migliore copertura possibile.) Sui contatti di Kennedy con la mafia è stato scritto molto, 2 concetti vale comunque la pena di rispolverarli. Joseph Linsey che era un boss della criminalità organizzata nel New England e un complice assieme a Meyer Lansky era socio in affari criminali di Joseph Kennedy. Joseph Linsey, infatti, venne indicato come il contribuente più importante nella corsa al Senato di Ted Kennedy. André Meyer, capo della famiglia Meyer, fu il responsabile delle tenute Kennedy. Un altro partner commerciale dei Kennedy furono i Bronfman, che sono potenti figure degli Illuminati canadesi.

Kennedy era in affari con il Newark Reinfield Syndacate di cui Bronfman ne era il proprietario al 50%. Dopo l’investitura di Joseph Kennedy ad ambasciatore americano in Gran Bretagna, possiamo intravedere quanto siano potenti gli Illuminati.Quando Kennedy arrivò in Gran Bretagna come ambasciatore americano, contattò gli Astor e i Sassoon. Sir John Wheeler-Bennett, fondatore e responsabile della divisione ricerca RIIA si dice abbia scritto la tesi di laurea di Kennedy, che fu poi trasformata in un libro intitolato Why England Slept. Forse uno degli elementi che meglio evidenziano il potere nascosto dietro i Kennedy fu il matrimonio di sua figlia con William Cavendish e il commento che ne fece Joseph Kennedy.

Kathleen sposò il duca del Devonshire. Il Duca del Devonshire era in una posizione di grande prestigio all’interno della nobiltà britannica. I duchi sono secondi solo ai monarchi. Joseph Kennedy diceva spesso. “Se Kathleen e il marito vivranno, sarò il padre della duchessa del Devonshire (prima dama della regina) e il suocero del capo di tutti i massoni del mondo.” (Koskoff, David E. Joseph P.Kennedy: A Life and Times. Englewood Cliffs, NJ: Prentice-Hall, Inc., p. 378) Joseph Kennedy era nel ramo britannico dei Cavalieri di Malta che si chiamava Order Of St John. È interessante notare che la sorella di Jackie Bouvier Kennedy Onassis, Lee, sposò il principe Stanislao Radziwill. La famiglia Radziwill istituì l’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme (l’equivalente dei Cavalieri di Malta) in Polonia nel 1610. Contribuirono anche a stabilire l’Ordine negli Stati Uniti. Un altro legame tra i Kennedy e i Cavalieri di Malta riguardano il movimento dell’Ospizio. Il Kennedy Institute for the Study of Human Reproduction and Bioethic (che si trova presso l’università gesuita di Georgetown) sta aiutando finanziariamente l’Ospizio dei Cavalieri di Malta in America. Nell’ottobre 1978, ebbe luogo la prima riunione annuale della National Hospice Organization.

Il senatore Edward Kennedy fu uno dei due relatori. I Cavalieri di Malta hanno parecchi precedenti per quanto riguarda il traffico di droga e la somministrazione di farmaci che alterano la percezione nei loro ospedali. Questa vecchia attività venne condotta fino ai giorni nostri, quando nel loro ospedale di San Cristoforo a Londra venne somministrata ai pazienti, Miscela Brompton fino alla morte. La miscela Brompton era composta da eroina, cocaina, alcol, tranquillanti, acqua e cloroformio. Questa miscela vennne somministrata nell’ospedale dei Cavalieri di Malta ogni 3 ore fino alla morte clinica del paziente . Si chiama eutanasia,  può sembrare una idea misericordiosa, fino a quando una persona non scopre chi è a gestire questa delicatissima tematica.

Ai vertici si trovano persone con ideologie simile a quelle del satanista Adolf Hitler. L’idea fondamentale è che sia misericordioso sbarazzarsi delle persone indesiderate. Anche se il movimento degli ospizi della morte sembrò positivo in un primo momento, alla fine si rivelò un incubo. La Hospice Inc. che è legata alla élite viene finanziata dalla Fondazione Kaiser. Oltre che i legami con il traffico della droga, il clan Kennedy ebbe anche molti problemi derivanti l’uso della stessa. La figlia di Ted Kennedy, Kara abusò pesantemente di stupefacenti e finì in mezzo alla strada. I figli di Bobby Kennedy vennero arrestati per droga. Joan Kennedy ebbe problemi di alcolismo. David Kennedy e Robert F. Kennedy, Jr. furono entrambi dipendenti dalle droghe pesanti, nonostante i ripetuti trattamenti nei centri di disintossicazione. David chiamato successivamente “OD” ed (overdose) morì di cocaina nel 1984. Il marito di Pat Kennedy, Lawford era dipendente da droghe e alcool. Non è ben noto se gli Illuminati facciano pesante uso di droghe. Persone che compongono le elite come i Rothschild, Winston Churchill a Londra e la famiglia reale abusano di eroina cocaina e oppio (per non parlare di quando avvengono le cerimonie occulte).

La Regina Vittoria, da tutti reputata come una donna tutta d’un pezzo, offriva regolarmente grandi quantità di cocaina ed eroina. La residenza reale estiva di Balmoral venne usata per festini a base di droga e chissà che altro.

BREVE RIASSUNTO

Queste informazioni su altre importanti posizioni dei Kennedy mostrano altri collegamenti nel vasto sistema degli illuminati. Fino a quando la gente non comincerà a riconoscere che i Kennedy esercitarono un potere occulto attraverso la loro linea di sangue, non inizieranno mai a capire il perché la regina d’Inghilterra e la sua famiglia onorarono la richiesta di un plebeo irlandese che pretese di avere la famiglia reale vestita con le insigne ufficiali e gli abiti regali.

L’amicizia che Winston Churchill aveva con Bill Graham, con Joe Kennedy, e il suo rapporto molto stretto con Onassis sono stati recentemente discussi. Churchill era un massone attivo. Anche lui era un druido. Questa è una foto di Churchill dopo l’iniziazione alla Loggia di Albione dell’Anc, Ordine dei Druidi a Blenheim, 15 ago 1908.

Fonte

Annunci

Illuminati: La famiglia Dupont

UNA DINASTIA DI NOBILTA’ SATANICA

Iniziare a scrivere dei Du Pont mi ha fatto venire in mente altre 2 famiglie.

Recentemente, John Coleman, un ricercatore sull’élite, mi disse che, studiando la Regina di Danimarca, scoprì che la famiglia reale danese si assentava segretamente dall reggia per dedicarsi a riti satanici. Da notare che ben 5 moderni re di questa regione furono anche leader della Massoneria, e la famiglia reale danese, principi ecc furono massoni attivi.

John Dale scrisse un libro “Il principe e il paranormale” che investiga nelle attività occulte della famiglia reale britannica, in particolare del principe Carlo, ma anche di molti altri membri della famiglia reale. Oltre alle attività occulte del monarca britannico, furono apertamente i leader della Massoneria. I Du Pont erano simili a queste famiglie in quanto anche loro erano una dinastia, anche loro possedevano una importante immagine pubblica e anche loro conducevano una vita parallela nascosta. Nella realtà dei fatti, i Du Ponts hanno addirittura maggior controllo sui media che la famiglia britannica stessa .

Uno degli indizi che porta a capire che fanno parte della schiera delle maggiori famiglie sataniche, è la frequenza dei matrimoni tra i discendenti dei loro stessi parenti. Poche persone sono a conoscenza dell’estrema importanza delle linee di sangue ai più alti livelli di satanismo. Si crede che il sangue sia portatore di potere occulto. Se una persona non possiede il sangue corretto lui/lei non saliranno mai ai massimi livelli del satanismo. I Du Ponts si sposarono con i Balls e i Gardners. Anche queste famiglie sono conosciute per il loro coinvolgimento con gli Illuminati e il satanismo.

Per esempio George W. Ball è parte del comitato direttivo permanente dei Bilderbergers e partecipò alle riunioni del Bilderberg cominciando dalla prima, nel 1954, poi nel 1955, 1957, 1963, 1964, 1966, 1967, 1968 , 1974, 1975. George W. Ball è anche membro del CFR e della Commissione Trilaterale.

I FATTI COMPLETI SULLA FAMIGLIA SONO DIFFICILI DA TROVARE

In biblioteca, ho visionato un libro sui Du Pont di William Dutton. Il libro fu un dono alla biblioteca da parte della Società Du Pont. Controllai anche un libro, Alfred I. Du Pont di Joseph Frazier Wall.

L’autore di questo libro J. Wall venne finanziato dai fiduciari del fondo di Jessie du Pont. Anche se all’apparenza è un’opera molto approfondità è ciò che non viene detto che risulta essere importante per capire davvero la storia della famiglia du Pont. Quando una famiglia vale miliardi si può permettere di sistemare le varie storie di famiglia, impedendo così alla gente di far luce su i loro segreti. Il 16 maggio 1893 la stampa riportò la morte di Alfred Victor du Pont con fastosi elogi funebri. Alfred (conosciuto come Fred) gestiva un business a Louisville, KT e nella zona era molto conosciuto come eccellente filantropo. La principale testata giornalistica di Louisville pubblicò una storia completamente fittizia su come Alfred Victor du Pont sia morto, assieme alle molte pagine di sfrenate lodi.

Se non fosse stato per l’onestà dell’Enquirer (un giornale di Cincinnati – da non confondere con l’attuale tabloid nazionale con lo stesso nome) il pubblico non avrebbe mai appreso ciò che realmente accadde. La storia falsa sosteneva che Fred morì di ictus durante una visita a suo fratello Biderman suo fratello. La famiglia Dupont mantiene ancora in vita questa leggenda, anche se tutti i fatti del caso sono palesemente noti.

Entrambi i du Pont, Fred e suo nipote Coleman du Pont, erano clienti abituali della casa chiusa più costosa della zona, il Maggie Payne bordello. Anche se ricco, Fred non era disposto a contribuire al mantenimento di un suo figlio avuto da una prostituta. Così la donna sparò al cuore di Fred. Coleman du Pont, che aveva familiarità con il locale, andò a recuperare il corpo con un carro funebre e portò il corpo a casa Biderman.

Lì il medico legale fu disposto a mentire sul certificato di morte dicendo che si trattò di “ictus celebrale esteso”. Henry Watterson, direttore del Courier-Journal, anche se successivamente ammise di conoscere la vera dinamica dell’omicidio, per molto tempo continuò a mentire per coprire i Du Pont.

Possiamo iniziare in questo modo: le 13 famiglie degli illuminati hanno un grosso controllo sui media – e sono molto sensibili a qualsiasi pubblicità negativa fatta loro. Non solo mantengono le loro attività sataniche nascote, ma stendono un manto di segretezza anche sulle più innocenti azioni della loro vita quotidiana. Ulteriore segretezza è stata ottenuta attraverso prestanome di fiducia.

Oggi, un prestanome chiave è l’ebreo Irving Saul Shapiro. La famiglia du Pont è rappresentata in un certo numero di gruppi da Irving Saul Shapiro, che lavora anche per il Council of Foreign Relations. Irving S. Shapiro è una persona chiave che ha fatto da tramite alle attività dei Rockefeller, dei Du Ponts, e della famiglia Watson.

Shapiro era un membro dell’Advisory Council on Japan-US di Carter. Fu un fiduciario della University of Delaware, il direttore della Federazione ebraica di Delaware, direttore dell’IBM (che è un business Watson-Rockefeller), direttore della Citicorp e direttore del Trade and Economic Council USA / URSS (in cui Rockefeller, ebbe un ruolo importante). Shapiro fu direttore del Continental American Insurance Co.., della International Business Machines. Irving Saul Shapiro era presidente della società du Pont.

COMINCIANDO DALL’INIZIO

Le biografie della famiglia du Pont di solito iniziano con il matrimonio tra Samuel du Pont e Anne Alexandrine Montechanin nel 1737 a Parigi, Francia. Anche se Anna era un’ugonotta, era una medium spirituale. Anne proveniva da una antica famiglia nobile che viveva in Borgogna, in Francia. E’ molto probabile che fosse stata la linea di sangue di Anne a conferire ai Du Ponts il loro potere occulto. La linea di sangue di Anne può essere eventualmente collegata alla Casa di Davide.

In ogni caso, il figlio di Samuel e Anne, fu il primo Dupont ad elevarsi socialmente/economicamente ed il primo a poter essere ricollegato direttamente con gli Illuminati. Il figlio di Samuel e Anne fu Pierre Samuel du Pont. In seguito Pierre Samuel aggiunse “de Nemours” al suo nome per evitare di confondersi tra lui e e le altre casate francesi di nome Dupont. Pierre Samuel du Pont era un genio. Sua madre gli insegnò ad essere un medium con gli spiriti, ma Pierre lo negò pubblicamente. Il padre, Samuel, non riusciva a comprendere il genio del ragazzo, come ad esempio la sua capacità di tradurre a vista latino e greco all’età di 12 anni.

La madre di Pierre morì quando lui aveva 16 anni, non avendo più un genitore che lo capisse e dopo l’ennesima pestata da parte del padre, scappò via, fu salvato dallo zio Pierre de Monchantin che lo trovò in fin di vita. Inizialmente, Pierre faceva l’orologiaio, ma in breve tempo attirò su di se l’attenzione di molti Illuminati al vertice per le sua capacità di scrivere ottimi tratti e articoli che sostenevano le idee e i punti di vista della stessa elite.

Pierre si iscrisse alla massoneria, e ad un certo punto subì una “illuminazion”, come successe alla maggior parte delle logge francesi. Anche se Pierre attraverò gravi difficoltà finanziarie dopo la Rivoluzione francese, effettuò regolarmente i pagamenti alle organizzazioni massoniche in Francia. Oltre ad essere amico di tutti i massoni famosi del’epoca, un fratello massone degno di nota è l’astronomo francese Lalande, che lo aiutò a nascondersi durante la rivoluzione. Qualcuno di molto potente, protesse Pierre Samuel durante la Rivoluzione francese, questo è quanto suggerito dallo storico Pierre Jolly, anche se non ha mai fatto il nome del presunto protettore.

Credo che fosse stato protetto perché DuPont faceva parte della gerarchia satanica interna. Venne anche protetto dalla figlia del finanziere svizzero Jacques Necker. La donna si chiamava Madame de Staël Germalne. La signora era un amica intima di Pierre Samuel e gestiva un famoso salone/ Cathouse.

Condivideva le sue stesse idee rivoluzionarie occulte. Henri de Saint Simon era uno studente e un amico di Jacques Rigomer-Bazin, che venne associato al cerchio interno di diversi gruppi rivoluzionari occulti durante l’epoca di Pierre du Pont in Francia. St Simon fu l’autore di “The New Christianity” che prefigurava la creazione del comunismo internazionale. Scrisse anche nei primi anni del 1800 in particolare The Globe and The Reorganization of the European Community che delinea le idee e i progetti per l’unità europea. Nei primi anni del 1800, i  “sansimoniani” suggerirono che fosse il 2000 la data per l’attuazione del nuovo ordine mondiale. Al fine di riorganizzare il mondo in un Ordine Nuovo, una serie di elementi e di fasi dovevano verificarsi. Due canali – uno attraverso Suez e uno a Panama furono necessari dicono, per creare l'”interdipendenza” tra le nazioni. Suggerirono anche di creare una alta diga sul Nilo.

Suggerirono anche la trasformazione tecnologica della Terra, con la conseguente creazione di un essere umanoide androgino. I progressi sarebbero stati determinati da una serie di rivoluzioni. (Study from Fire in The Minds of Men by James H. Billington per capire come le fratellanze occulte abbiano creato tutte le rivoluzioni a partire da quella francese.) St Simon, un Illuminato, volle avere un figlio con Madame de Stael che sarebbe diventato l’anti-Cristo. Non accadde, ma in ogni caso, è significativo notare che la persona che intervenne personalmente durante la Rivoluzione francese per salvare la vita a Pierre Samuel DuPont fu Madame de Staël.

Necker insieme a Lafayette prestarono in seguito a DuPont somme di denaro per testare i suoi schemi negli affari e per formare una società comunista..Il 1 Gennaio 1769 Pierre Samuel DuPont divenne direttore della rivista Les Ephémérides du Citoyen . Conquistò grande rilievo in Francua sostenendo la necessità di un nuovo ordine. Pierre Samuel DuPont credeva nell’idea platonica di un governo con a capo un re – filosofo. Pierre Samuel era deista. Parlò di “Dio”, ma intendendo la natura come sua rappresentante. Credeva che la natura fosse un Dio superiore rispetto al “dio” meccanicistico dei deisti. Si noti, che anche Jefferson nella Dichiarazione d’Indipendenza scrisse “Dio della natura”.

Questo perché i deisti come Jefferson e Du Pont credevano che la natura fosse la più importante divinità. L’ambiguità del significato è stato l’escamotage che permise di far credere alle persone che Jefferson si stesse riferendo al Dio cristiano. E’ un dato di fatto che i cristiani suppongano che tutti coloro che usano le loro parole lo facciano seguendo il tipico significato della loro religione. Anche oggi, i promotori della New Age hanno gioco facile con certi crisitani. Per esempio basta che dicano: “Io credo in Cristo”.

Utilizzando come riferimento il libro  “10.000 Famous Freemasons” editato dalla Missouri Lodge of Research si possono estrapolare le seguenti informazioni su Pierre Samuel DuPont:

“Quando a 23 anni pubblicò due opuscoli sulle finanze, essi attirarono l’attenzione del celebrato Quesnay. Espose poi le dottrine della scuola di Quesnay, nell’opera “i fisiocratici”. Andò in Polonia nel 1774 su richiesta del re Stanislao-Augusto [massone] per organizzare il sistema scolastico della nazione. Quando Turgot divenne controllore generale delle finanze francesi, DuPont venne nominato ispettore generale del commercio ….

Fu richiamato da Vergennes per aiutare le trattative per il negoziato per accordare l’indipendenza degli Stati Uniti. Nel 1789 fu un membro degli Stati Generali. Le sue idee rivoluzionarie lo portarono alla carcerazione nel 1792 …. Nel 1799 emigrò negli Stati Uniti con la sua famiglia, e su richiesta di Jefferson, iniziò a creare anche qui un piano di educazione nazionale. Ritornò in Francia nel 1802 e fu determinante nel promuovere il trattato del 1803, con la quale la Louisiana fu venduta agli Stati Uniti ”

Pierre Samuel fu una figura chiave nel tentativo di creare un sistema nazionale educativo sia in Polonia che negli Stati Uniti. La creazione di un sistema di educazione nazionale (alternativo rispetto a quello esistente in mano al clero) è stato da sempre uno degli obiettivi degli Illuminati per ovvie ragioni.

Jefferson, che era un massone della famosa loggia della nove sorelle del Grande Oriente e apparentemente una figura chiave del mondo degli illuminati, era un amico intimo di Pierre Samuel e fu determinante in diversi momenti chiave della vita di Pierre Samuel, in particolare quando ebbe bisogno di un aiuto. Quando Benjamin Franklin arrivò nel dicembre 1776 in Francia, una delle prime persone che andò a trovare fu proprio Pierre Samuel DuPont.

Durante l’anno successivo, DuPont visitò frequenemente la residenza di Franklin nel villaggio di Passy. Nel 1783, DuPont si aspettò di sedersi con Franklin al tavolo del trattato di Parigi, ma John Adams fece firmare agli americani un trattato con la Gran Bretagna che non prevedeva il coinvolgimento della Francia.

Alexander Hamilton, il cui ruolo nella cospirazione è ormai noto, fu avvocato di DuPont negli Stati Uniti

LA NUOVA GENERAZIONE

Durante il secondo anno del matrimonio di Pierre Samuel con Made Le Dee,  naque Victor Marie e il suo padrino fu il marchese di Mirabeau.

Victor Marie Du Pont (1767-1827) fu un aiutante di Lafayette nel periodo 1789-1792. Se Victor fosse stato un massone in Francia prima che la famiglia partisse per gli Stati Uniti nel 1800, non so dirlo. Victor Marie DuPont fu però coinvolto nella massoneria appena giunse negli States. La lista che segue rappresenta i punti salienti della carriera massonica di Victor.

  • 1808- Firmò una petizione per aprire una loggia massonica ad Angelica, NY
  • 1813 – Si unì alla Loggia Massonica di Washington numero ° 1 di Delaware
  • 1814 – Si unì ai Cavalieri Templari di Wilmington, Delaware
  • 1819 – Grand Marshall della Gran Loggia di Delaware (anche nel 1822, 1823, 1825, 1827)
  • 1825 – Gran Tesoriere della Gran Loggia di Delaware

Pierre Samuel ebbe altri 2 figli François-Paul (morto all’età di 1 mese), e Eleuthère lrénée. Eleuthère lrénée seguì le orme del padre nel percorso di illuminazione occulta. Eleuthère lrénée fu un prominente Giacobino.

I GIACOBINI

Il duca d’Orleans, Gran Maestro del Grande Oriente di Francia, che è a capo di tutti i massoni francesi, insieme a due altri importanti massoni Talleyrand e Mirabeau iniziò il giacobinismo. Secondo il libro “The War of the Antichrist with the Church” (un libro che comprendeva le lezioni di George Dillon) (Dublino, Irlanda: MH Gill & Son, 1885) si afferma che sia Talleyrand che Mirabeau erano importantissimi Illuminati.

Il nome della loggia originale dei giacobini fu cambiato prima in Club Breton e poi in Jacobin club. I giacobini erano fondamentalmente un tipo illuminato di massoneria. Il presidente del club dei Giacobini era il massone Georges Jacques Danton, che era un membro della famosa e potente Loggia delle Nove Sorelle (Le Nove sorelle o le Nove muse è un altro modo per chiamare le Pleiadi).

Lafayette era un giacobino, così come i protagonisti della Rivoluzione francese. Un corpo molto segreto di 300 massoni chiave che governò la Francia segretamente in questo periodo secondo l’Autobiografia di Wolfe Tone (Ed. R. Barry O’Brien, 1893). Robespierre, era sia un massone e un Illuminato.

In realtà, egli fu un discepolo di Weishaupt e Rousseau. Anche il barone prussiano Anacarsi Clootz era un massone illuminato. Anche lui fu un discepolo di Weishaupt, percependo meglio ciò che Weishaupt stava cercando di realizzare. Se studiate ciò che questi due uomini insegnavano vi accorgerete che parlavano a livello teorico di ciò che verrà poi chiamato socialismo e comunismo. L’idea originale della Rivoluzione francese ebbe origine dalla gerarchia satanica. Nel novembre 1793, i colori veri di questo business di ispirazione satanica poterono essere visti nella campagna anti – religione, dove chiunque fosse prete in Francia venne ucciso; nello stesso periodo gli Illuminati propagandarono pubblicamente uno dei loro motti e cioè: “La morte è un sonno eterno. ”

I testimoni oculari affermano che Satana ha un piano molto dettagliato che affida alla sua ristretta cerchia elitaria. Molto di ciò che sembra una coincidenza e che apparentemente non trova correlazione fa parte di un piano molto intelligente (e diabolico). Eleuthère lrénée Du Pont fu un importante editore per i giacobini. Fu un convinto deista.

UN DINAMITARDO A CAPO DELLA BANCA NAZIONALE

Successivamente negli Stati Uniti, dopo aver costruito, con successo, la più importante fabbrica di polvere da sparo al mondo, Eleuthère Irénée DuPont venne scelto insieme al suo amico Nicholas Biddle per essere direttore della Hamilton Bank degli Stati Uniti. Ricordatevi che anche un Astor fu scelto per dirigere questa banca “nazionale”.

Il massone Stephen Girard (1750-1831), venne iniziato alla Massoneria nel 1788 a Charleston, Carolina del Sud, contribuendo alla creazione della seconda Banca degli Stati Uniti. Nel 1816 ne fu il direttore. Girard accumulò una fortuna di 9 milioni di dollari al momento della sua morte. Nacque in Francia, e divennne un capitano della marina. Da dove i suoi soldi siano arrivati è ancora un mistero.

Donò grosse quanità di denaro alle associazioni di “carità” massoniche.

I PRIMI ANNI IN AMERICA

Il 3 gennaio 1800, la tribù DuPont arrivò negli Stati Uniti con piani grandiosi. Parte dei piani comprendevano la creazione di una nuova società. Mentre Victor Marie e suo padre perseguirono progetti grandiosi che finirono miseramente, Eleuthère lrénée DuPont iniziò il commercio della polvere da sparo a Delaware. Il successo di Irénée può essere attribuito a diversi fattori:

  • Il governo francese gli fornì dei macchinari top secret e piani per la produzione di polvere da sparo che erano i migliori a quell’epoca. Era tecnologia allo stato dell’arte e assieme ad essa gli venne anche fornita la manodopera.
  • I DuPont avevano amici in vari luoghi che li aiutarono in molti modi, finanziandoli, con il business, ecc
  • Eleuthère lrénée DuPont era intelligente, lavorò molto duramente e pazientemente. Se non avesse posseduto così tante lodevoli qualità, la famiglia Du Pont sarebbe stata tralasciata dalla Storia  e un’altra famiglia avrebbe preso il suo posto.

UNA DINASTIA REALE

I Dupont sono una dinastia di re.

Vennero chiamati a ragione re, anche se la gente comune non avesse la minima idea che questa famiglia facesse parte di una dinastia di re “illuminati”.

Non so chi di loro fosse implicato nel satanismo di alto livello, ma posso elencare i capi famiglia che si sono susseguiti durante i secoli:

  • Pierre Samuel Dupont 1739-1817 prima
  • Eleuthère lrénée DuPont 1817-1834 secondo
  • Alfred Victor DuPont 1834-1850 terzo
  • Henry DuPont 1850-1889 terzo
  • Henry A. DuPont 1889 – – quarto

Questi uomini godevano di grande prestigio e autorità nella famiglia Dupont.

I Du Ponts tenevano dei consigli di famiglia dove anche le donne avevano il diritto di voto. I DuPont, come i Rothschild indirizzarono i loro figli verso dei matrimoni programmati, anche tra parenti. Per esempio, per la gioia dei DuPont, Sophie Madeleine du Pont spodò il cugino Samuel Prancis DuPont nel 1833.

La famiglia teneva ogni cosa che possedeva in comune, distribuendo i beni secondo le esigenze e in funzione del contributo che ciascuno poteva dare all’impresa familiare. James Bidderman, figlio di Evelina DuPont Bidderman, andò in Francia e i suoi discendenti diedero vita alla linea di sangue francese Dupont. Una delle famiglie con cui i Dupont andavano a mescolarsi fu la famiglia Cazenoves.

Entrambe le famiglie erano amiche intime di Thomas Jefferson e Albert Gallatin, si può ben intuire come sia Thomas Jefferson che Albert Gallatin fossero Illuminati. Inoltre, ho scoperto in un’opera di 40 volumi sugli statisti americani, nel vol. 13, p.386 che Albert Gallatin sosteneva di discendere da Callatinus antico console romano. Per quanto incredibile possa sembrare, la nobiltà nera ha tenuto traccia delle sue linee di sangue. La stessa gente che governa il mondo oggi lo governò in epoche passate.

Antoine Charles Cazenove, nato a Ginevra, Sw. era un socio in affari con Albert Gallatin. Durante la guerra del 1812, la fabbrica di polvere da sparo DuPont da quando divenne la maggior produttrice di polvere da sparo americana fu un bersaglio privilegiato per i britannici. Tuttavia, gli inglesi non lo attaccarono mai. I Du Ponts organizzarono una milizia locale chiamata i BrandyWine Rangers. È interessante notare che la loro bandiera era un alveare poggiato su della seta bianca.

Lafayette visitò i DuPont nel Delaware nell’estate del 1825.

Un altro importante massone che avrebbe fatto visita ai DuPont fu Henry Clay fu il segretario di stato americano e capo del partito dei Whig.

Henry Clay era Gran Maestro della Gran Loggia del Kentucky e Grande Oratore tra il 1806-09. Fu uno dei massoni coinvolti in una riunione di alto livello che utilizzò la camera del Senato USA  il 9 marzo 1822 per l’incontro.

I Dupont giocarono un ruolo importante anche nella costruzione della capitale americana, che fu realizzata e costruita attraverso parecchi modelli occulti.

 LA NUOVA GENERAZIONE – I NIPOTI DI PIERRE SAMUEL

Eleuthère lrénée du Pont ebbe una figlia, Sophie Madeleine du Pont (1810-1888). Sophie era anche il nome della madre. Sophie Madeleine du Pont (il suo nome Sophie / Sophia è popolare tra i Moriah) scrisse dei diari e voluminose corrispondenze. Sophie fu anche una disegnatrice.

Possiamo osservare uno dei suoi schizzi nell’immagine poco sopra. L’opera qui rappresentata è un disegno di Sophie du Pont che ritrae uno dei suoi parenti vestito da Satana con tanto di corna e coda.

Alfred Dupont dopo essere diventato il capofamiglia sposò Meta.

Meta era coinvolta nel Borgianismo svedese, che era un tipo di Massoneria mistica religiosa, che si basava sugli insegnamenti del confratello svedese Swedenborg. Alfred Victor a quanto pare sembrava accettare questo fattore. Meta, sua moglie, fece edificare una chiesa Borgianista in città. Intorno ai tempi della Guerra Civile, i DuPont divennero meno identificata con il deismo avvicinandosi alla Chiesa Episcopale. Joanna Smith DuPont fu determinante nell’attuazione di questo cambiamento.

Una delle famiglie che si sposò con i DuPont fu la Cazenoves, che era episcopale, e probabilmente aveva stretti rapporti con gli Illuminatii. Christ Church venne costruita al di fuori della proprietà comunale dei DuPont per i servizi episcopali. Con la guerra civile, lo stato del Delaware venne messo sotto il controllo dei DuPont e dei loro amici cone i Bayard, i Saulsbury ed i Grey, Nel 20 ° secolo, i Dupont rinfozarono il loro controllo sul territorio. Poichè lo stato del Delaware venne controllato dai DuPont, assieme ai loro amici, vale la pena esaminare le persone che materialmente furono investite di cariche importanti.

Questa è una lista molto incompleta e breve, ho fatto solo una piccola ricerca in questa direzione.

GOVERNATORI DEL DELAWARE (ordine cronologico)

  • John Collins (Governatore 1819-1822) – famiglia Collin
  • Caleb P. Bennett (Governatore 1832-1836) – massone
  • Thomas Stockton (Governatore 1844 -?) – Massone di alto rango
  • Charles C. Stockley (Governatore 1883-1887) – massone
  • Benjamin T Briggs (Gov.1 887-1891) – massone
  • Pierre Samuel DuPont, IV (1977 -) – ha fatto anche il rappresentate per gli stati uniti e altri incarichi governativi

Senatori del Delaware (ordine alfabetico dei cognomi)

  • T. Coleman DuPont (Sen.1 921-192?) Henry A. DuPont (Sen. 1895-1896) (1906-1916) Nel 1896, il Senato americano respinse la sua elezione in quanto, si venne a sapere che aveva imbrogliato . La legislatura di Delware (repubblicana) sostituì Henry (repubblicano), con un democratico.
  • LH eisler Ball(190345,1 919-25) fu tesoriere di Stato del Delware – massone.
  • James H. Hughes (Senatore 1937-1942) – massone, fu anche Segretario di Stato del Delware
  • Arnold Naudain (senatore 1830-1836), massone, Gran Maestro della GL di Delaware, fu anche senatore per lo stato (’36-39)
  • John G. Townsend (senatore 1929-1942), massone, banchiere, delegato alternativo per l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1946.
  • James M. Tunnell (senatore 1941-1947), massone 32 °, anche avvocato
  • John Galles (senatore 1849-1851), massone, Pres. della Banca Nazionale  di Wilmington e Brandywine, Segretario di stato del Delware  1845-49.
  • William V. Roth. Jr. (senatore 1971 -) CFR, Commissione Trilaterale.

Le fabbriche di polvere da sparo DuPont dominarono l’industria.

Poco dopo che ebbero inziato le loro attività nel 1802 divennero le migliori produttrici di polvere da sparo al mondo. Ogni guerra che gli Stati Uniti combatterono a partire dal 1802 come quella contro Tripoli o quella ai pirati barbareschi fino all’incursione in Somolia l’esercito americano dipese dalla polvere da sparo DuPont. Henry du Pont (1812-1889) assunse il comando della produzione della polvere da sparo quando aveva 38 anni. Era molto autoritario ed era conosciuto come Boss Henry.

Il suo pensiero di vedute ristrette, arretrato e autoritario portò l’azienda verso il fallimento, nonostante il loro incontrastato dominio nella produzione della polvere da sparo. Quando morì, Alfred I. duPont, Pierre Samuel du Pont II (1870-1954), e Thomas Coleman du Pont (1863-1930) assunsero vari settori della produzione delle imprese DuPont. Questo triumvirato fece rivivere le ormai in disuso fabbriche Du Pont. Si comprarono poi il resto dei produttori di polvere da sparo, ottenendo così il controllo assoluto sulle munizioni. Modernizzarono le fabbriche DuPont e riportarono alla vetta le loro attività .

Il 22 agosto 1857 i Du Pont persero il primo membro della loro famiglia in un’esplosione, Alexis Dupont. I Dupont ponevano particolare riguardo alla sicurezza nelle loro fabbriche di polvere da sparo, ma ciò non impedì loro di dover subire ripetute esplosioni ed incendi durante gli anni. Un’esplosione in una fabbrica di polvere da sparo è facile da innescare ed è spesso letale.

Il tutor che venne assunto nel 1852 per far da maestro ai bambini DuPont, R. Page Williamson, descrisse nelle sue lettere che i bambini DuPont erano molto viziati e che era difficile lavorare con loro. Nel 1872, Henry duPont unì Laflin Rand & Hazard Powder Co al fine di formare una associazione di commercianti della polvere da sparo. Il compito dell’associazione  fu quello di distruggere la competizione fra i tre maggiori produttori di polvere da sparo, creando quindi un monopolio. Alla fine i DuPont comprarono le altre 2 società oltre ad altre numerose piccole fabbriche di polvere da sparo. Suggerisco a tutti coloro che pensano che i DuPont e il resto dell’élite siano capitalisti, di darsi un altro sguardo alla storia.

Questi uomini non credono nel capitalismo, credono nei monopoli – monopoli che furono presenti anche nel comunismo. Quando queste persone descrissero le creazione dei loro monopoli dissero “porterà ordine e stabilità ad un settore frammentato e caotico.” Nel 1889, Alfred I. du Pont tentò di corrompere gli ufficiali francesi in modo di farsi dare il segreto della produzione di polvere da sparo senza fumo. Nessuna quantità di denaro avrebbe corrotto gli ufficiali francesi che sapevano che avrebbero perso la vita se gli avessero svelato certi segreti.

Fred venne assassinato. William du Pont (1855-1928) si sposò con una cugina DuPont, May du Pont, con cui non voleva sposarsi. Louis Cazenove du Pout era un giovane bello e intelligente – che si suicidò sparandosi in una biblioteca presso il Club Wilmington. Alfred venne colpito al volto per caso in una battuta di caccia. Anche la famiglia Dupont soffrì, con matrimoni falliti, pazzie, ecc

Quando Mary Belin si sposò con un Dupont portò con se un po’ di sangue ebreo. Come esponente di prim’ordine del nascente complesso militare-industriale, la famiglia DuPont nel corso del 19 ° secolo dovette lavorare con l’esercito e la marina.

Per celebrare i loro primi cento anni, ogni discendente vivente di Pierre Samuel venne invitato al grande banchetto. Venne costruito un edificio per ospitarli. Erano in più di 100. Ad ogni persona, a tavola, venne dato un dono speciale e cioè una moneta d’oro, preparata appositamente per commemorare questo centenario. Il 1 gennaio 1900, i DuPont cellebrarono la loro famiglia.

Quando Eugene DuPont, l’amministratore delegato dell’azienda di polvere da sparo di famiglia, trapassò verso fine secolo, nessuno degli altri DuPont aveva una vaga idea di quanto la società valesse o quali fossero i suoi assetti.

A quel tempo i DuPont avevano stabilimenti di polvere da sparo in PA, DEL, Iowa, e TN. Ora come ora l’impero Dupont ha mantenuto il suo valore, l’unica cosa diversa è che adesso nasconde molto meglio i suoi beni, non solo dagli estranei, ma anche dagli stessi membri della famiglia. I DuPont hanno in generale accumulato ricchezze con il lavoro duro e producendo parecchio, in contrasto con le altre famiglie elitarie. I Dupont almeno per questo meritano un plauso, anche se a volte sono stati molto stretti di manica su ciò che davano ai loro lavoratori. I DuPont hanno inoltre dimostrato una straordinaria capacità di mantenere viva la loro dinastia.

Sembra che col tempo la famiglia Dupont abbia aumentato la sua segretezza.

I TRE CUGINI DUPONT CHE SALVARONO LA DUPONT COMPANY NEL 1902

I tre Du Pont di successo, Alfred, Coleman, e Pierre, che insieme si presero carico delle fabbriche di polvere da sparo finirono per rimanere coinvolti in litigi interni, dopo pochi anni. Alfred divorziò dalla moglie per sposare sua cugina,  con i Coleman e molti altri che protestarono apertamente contro  il matrimonio.

Nel 1913, Alfred si lasciò ad un certo punto sopraffare dalla rabbia, ottenendo che il legislatore di Delaware approvasse una legge speciale che permettesse lui di cambiare il nome dei figli della prima moglie per farle dispetto. La legge speciale venne approvata dalla Camera in quattro ore nel segreto più assoluto su richiesta di Alfred ma non passò per due voti al Senato dopo che gli altri Du Pont scoprirono cosa stava cercando di fare Alfred. Alfred costruì per la sua cugina/moglie Alicia la casa più costosa sulla costa orientale. In dollari del 1910, la stima più bassa è di $ 2 milioni, ma il costo reale può facilmente essere stato di molto superiore.

Il nome del palazzo fu Nemours. I terreni principali della tenuta Nemours equivalgono a 400 ettari racchiusi da un muro alto 9 piedi. Al di là dei 400 acri ce ne sono altri 2.000 che compongono la tenuta. Dal 1906 fino al 1920, la famiglia du Pont si divise in due fazioni, che intrapresero una guerra civile in varie arene.

Alfred I. DuPont condusse una campagna politica che cercò di combattere la corruzione delle forze di Coleman DuPont.  Ovviamente qualsiasi conteggio politico fatto in questa situazione sarebbe traviato o corrotto dalle forze in campo. Entro l’aprile 1918 Alfred sconfisse Coleman per il controllo della politica del Delaware. Nel 1911, Alfred acquistò il quotidiano principale del settore, il Wilmington Morning News . Nel 1916, dopo aver con successo bloccato la rielezione dello zio Henry A. duPont, Alfred duPont acquistò il controllo dei 9 giornali del Delaware.

Alfred morì nel 1935. Ed Bail e Jessie Ball du Pont (vedova) assunsero il controllo della sua tenuta. Ed Bail espanse la fortuna di Alfred I. duPont e divenne l’uomo più potente della Florida. Le ricchezze di Ed Bail superarono il miliardo di dollari negli anni ’50 e ’60. Alla fine del 1960, i nemici politici furono in grado di attaccare la ricchezza di Ed Bail con nuove legislazioni e con alcune indagini che portarono alla luce l’uso improprio dei soldi nascosti nelle fondazioni. Nel 1981, Ed. Bail morì. nel 1985, la vedova di Ed Ball affermò che la sorella di Jessie in realtà uccise Alfred I. duPont nel 1935. Affermò che, mentre Ed era in vita aveva avuto troppa paura di dire la verità sull’omicidio di Alfred. T. Coleman DuPont, entrò in affari con il fratello del presidente Taft Charles P. (membro della Skull & Bones) nel 1910 per costruire l’hotel McAlpin a New York City. (L’altro fratello di Taft, Orazio era un membro dell’Ordine della Skull and Bones. C’è da notare che la famiglia Taft nel 1679, favorì l’inizio dell’ordine Skull&Bones e almeno otto Tafts furono inziati all’ordine. )

Questo fu il primo di una serie di hotel di lusso. Coleman acquistò a New York l’Equitable Life Assurance Society, che era la più grande compagnia assicurativa americana.  La N.Y. Equitable Life Assurance company ha sicuramente fatto venir in contatto Coleman con altri Illuminati élitari. Apparteneva alla Rittenhouse di Filadelfia.

Fu direttore di molte attività cui la National Union Bank, a Wilmington e presidente della Central Coal & Iron Co. T. Coleman venne già menzionato in relazione al business della polvere da sparo dei Du Pont, che diresse per parecchi anni come prestanome. Durante la Prima guerra mondiale, i Du Pont fatto assorbirono la General Motors.

I DuPont si buttarono anche nel business del chimico. Il governo americano sequestrò i Dye Trust tedeschi, e consegnò i brevetti ai DuPont. I Du Pont cominciarono a costruire un grande impero chimico sul sintetico, come con i vetri infrangibili, le vernici, il rayon, il nylon, i coloranti, le pellicole fotografiche, la gomma, i prodotti chimici, le droghe, ecc Solo il Dow Chemical Company fu in grado di competere con le fabbriche Dupont.

Alfred Victor DuPont (figlio di Alfred I.), era solo un marine privato nella Seconda Guerra che navigò a bordi di diverse navi. Eppure per qualche ragione, quando la guerra mondiale scoppiò, fu nominato consulente del Joint Chiefs of Staff nel periodo 1943-1945. Era un episcopale.

Emile Francis duPont (1898 -) si laureò a Yale, come fecero un certo numero di DuPont. Divenne un’importante laico all’interno della chiesa episcopale. Pierre Samuel duPont apparteneva alla American Philosophical Society. Faceva parte della Delaware State Board of Education nel periodo 1919 – 21. Fu presidente della General Motors nel periodo 1920-23 quando la consegnò ad Alfred P. Sloan Jr. Pierre Samuel iniziò quello che viene chiamato “il buddy system”, in cui i DuPont e il management General Motors lavorarono insieme. DuPont salvò la GM dal fallimento dopo la prima guerra mondiale e vegliò su di essa da allora. Robert L. DuPont Jr. è uno psichiatra ricercatore. Condusse delle ricerche ad Harvard.

Fu il delegato per gli Stati Uniti. alla commissione delle Nazioni Unite sugli stupefacenti (1973-78). E’ particolarmente ferrato sugli effetti che le droghe possono avere sulle persone, anche perchè l’argomento comprendeva un’area delle sue ricerche. Francis Marguerite du Pont (nato nel 1944 a Duluth, Minnesota) si è interessò approfonditamente alla ricerca genetica. Quelli di noi, che sanno quello che queste persone vogliono fare, rabbrividiscono quando vedono che alcuni dei migliori ricercatori genetici sono collegati alle famiglie sataniche.

Ogni americano quasi tutti i giorni utilizza un prodotto Du Pont. Quando iniziai ad apprendere quello che le industrie DuPont producono rimasi assolutamente stupito. Tutto ciò che comporta sostanze chimiche è sotto la loro produzione. Fertilizzanti per l’agricoltura. cosmetici e calze di nylon per le donne, prodotti chimici per ogni tipo di produzione industriale, tessuti di ogni genere, detergenti. La lista potrebbe andare avanti ancora molto.

Molti di noi stanno utilizzando prodotti DuPont quasi ininterrottamente per tutto il giorno! La General Motors, il monopolio degli esplosivi e della polvere da sparo, il monopolio del settore chimico (con le sue decine di migliaia di prodotti) dà ai Dupont un’enorme leva finanziaria. I DuPont, ovviamente, sono in stretta collaborazione con l’elite coinvolti nel business del petrolio, proprio perchè molti dei loro prodotti sono derivati ​​dalla raffinazione dell’idrocarburo. Nel 1940, si stimava che la ricchezza della famiglia Dupont fosse di $ 5 miliardi. Oggi, il loro valore totale sarà superiore di molti miliardi di dollari, senza contare l’enorme potere che esercitano.

La sopravvivenza militare stessa degli Stati Uniti dipende dai prodotti militari della DuPont.

LE SOCIETA’ DUPONT UTILIZZATE COME MEZZO PER PORTARCI VERSO UN NUOVO ORDINE MONDIALE

Sebbene le principali società Dupont vengano gestite da molti dirigenti che non sono DuPont, la famiglia elitaria muove tranquillamente i fili da dietro le quinte.

Molti dei dirigenti sono uomini la cui filosofia di vita corrisponde a quella dei Dupont. Risulta abbastanza chiaro come le società DuPont vengano utilizzate in grande stile per tragettarci verso un Nuovo Ordine Mondiale. Il primo elemento  su cui discutere riguarda il modo in cui i  lavoratori dei Du Pont vengono indottrinati. Ricevetti un video del Pecos River Training vicino a Santa Fe, NM nel quale i lavoratori delle aziende Dupont venivano mandati in oriente. Ho anche visionato un articolo di giornale su questo tipo di formazione (indottrinamento) intitolato “Go Take A Flying Leap (for the company)” (riunioni di successo giugno 1992, pp.59-62). Un dipendente dei Dupont di religione cristiana minò segretamente i piani della famiglia per far diventare i propri dipendenti dei new agers.

Con l’aiuto dei colleghi cristiani il dipendente del Tennessee scoprì il progetto e la sua pianificazione, fece il suo dovere così da poter aver le prove del fatto che venivano utilizzate delle idee new age per sovvertire la mentalità dei lavoratori. La società smise di chiamare i suoi uomini “dipendenti” cominciando a chiamarli  “iniziati”. Tutte le persone che lavoravano all’impianto vennero spedite al Pecos River Training dai Dupont, ma a causa della fuga di notizie sul loro condizionamento New Age, le persone non si sono più fatte prendere in giro.

Il protagonista della vicenda mi ha mandato un video del Pecos River Training dove ci sono scene di “sconosciuti” che si baciano, beh, non proprio sconosciuti, perché la formazione è stata progettata per abbattere l’individualità e creare una sorta di dissociazione dalla realtà. Agli iniziati viene insegnato, di non far morire l’ego, perchè l’ego è il loro servo “. Un altro articolo nella rivista (giugno 1992, p15-16) racconta dei cinque modi di pensare che l’azienda DuPont sta cercando di instillare nei loro dipendenti.

In ordine essi sono: 1. il pensiero laterale, 2. il pensiero metaforico, 3. il pensiero positivo (questo viene anche chiamato visualizzazione nella stregoneria occulta), 4. Trigger associativi; 5. l’estasi e l’interpretazione dei sogni. E’ presente anche un programma di premiazioni per i dipendenti dove questi ultimi possono vincere denaro presentando i loro suggerimenti. (Personal Journal Agosto, 92, pp 60-71.)

I Du Pont sono in procinto di diventare una multinazionale globale. Hanno già aziende in un certo numero di paesi del Sud America, in Messico, in Canada, negli Stati Uniti, in Corea, in Giappone;. E in diverse nazioni europee. Hanno cercato di capire come entrare nel Commonwealth degli Stati Indipendenti (CSI – l’ex l’URSS). A quanto pare, dovettero sborsare soldi per la questione Commonwealth.

I Dupont costruirono un centro di ricerca da 20 milioni di dollari a Bad Homburg, in Germania. DuPont ha speso in ricerca in base ad un recente articolo 1,27 miliardi di dollari. Alcuni dei Du Pont condussero le loro ricerche in ambiti “rischiosi”, il che significa che è difficile vedere come alcune delle ricerche potessero beneficiare finanziariamente la società. Questo è stato ammesso dalla società stessa.

La rivista The Aviation Week and Space Technology, rilasciata il 26/10/92, p. 64,66 parla di materiali compositi sofisticati che i DuPont stavano producendo per lo spazio e per dei veicoli aerei. (Immagino che alcuni di questi materiali compositi vengano spedite alle basi segrete di ricerca ufo, e che i DuPont potrebbero aver commissionato la costruzione di alcune delle parti di quelle macchine ad anti gravità. L’articolo afferma che la Boeing Defense and Space Group, la Lockhead Aeronautical Systems Co ., la General Dynamics la Hercules Inc e i Dupont, stessero lavorano insieme su progetti aeronautici.

La Boeing e la Lockhead sono sicuramente coinvolte nella produzione di dischi volanti. L’articolo afferma che i DuPont sono un fornitore leader di avanzati programmi militari. Un esempio di materiali sofisticati che i DuPont stanno producendo è l’XTC.

Il CEO di E.l. du Pont de Nemours & Co. è Edgar Woolard che ne assunse il controllo nel 1989. Edgar risulta essere innovativo, qualità che sarà molto utile negli anni ’90 con tutti gli sconvolgimenti che stavano per arrivare. Un elemento che gli Illuminati hanno pianificato è quello di inquinare la nostra acqua potabile con elementi estranei, i DuPont hanno strutture di ricerca nel New Jersey, che hanno a che fare con il trattamento delle acque.

La famiglia Dupont è dunque presente pesantemente nella vita degli americani, il suo impero si è costruito nel tempo diventando incontenibile. Sono inseriti nei maggiori centri di poteri e controllano segretamente la nostra società.

Fonte

Illuminati: La famiglia Astor

Inizia, con questo primo capitolo, la descrizione delle varie famiglie degli Illuminati.

Il fondatore della fortuna degli Astor fu John Jacob Astor (1763-1848). John Jacob Astor nacque a Walldorf, Ducato di Baden (Germania) da una linea di sangue ebraica. Le origini ebraiche vennero tenute nascoste, e molte delle idee sul loro patrimonio vennero messe in giro dagli stessi Astor. John Jacob Astor faceva il macellaio a Walldorf. Nel 1784, andò in America, dopo aver sostato per un breve periodo a Londra, Inghilterra. Anche se la storia ci dice che andò in America senza il becco di un quattrino – e questo può anche essere vero – subito aderì alla loggia massonica e nel giro di 2-3 anni divenne Maestro della Loggia Olandase n. 8 a New York City. (Questa Loggia Olandese è una loggia di primo piano in quanto molti dei suoi membri avevano buoni collegamenti con l’elite degli Illuminati. Per esempio un membro della Loggia n 8 era Russell Archibald, 1811 – 1871, il cui padre fu presidente di una vera e propria macchina da guerra degli Illuminati: la Royal Society di Edimburgo).

Dal 1788, Astor divenne un maestro della loggia massonica # 8. Questo è piuttosto interessante, visto che Astor non conosceva l’inglese quando arrivò in America, e presumibilmente era molto povero. John Jacob Astor fu sempre molto famoso per essere “glaciale,anti-sociale, un uomo che non aveva fascino, spirito e grazia.” (Questa citazione proviene da un parente della famiglia DuPont che scrisse una biografia sulla famiglia Astor.) Se costui mancava di talento sociale ed era così freddo e povero durante i suoi primi anni negli Stati Uniti, perché assunese un ruolo così di rilevo all’interno della Massoneria? Non certo per le sue capacità sociali. Per esempio, mentre era ad una cena elitaria, quando si sporcò le mani utilizzò la camicia dell’uomo affianco a lui per pulirsele. La prima occasione finanziaria  avvenne attraverso la realizzazione di una serie di ombrose e tortuose offerte immobiliari nella zona della città di New York.

La successiva arrivò quando due uomini che facevano parte degli Illuminati diedero a John Jacob Astor uno speciale privilegio governativo. I due uomini furono il Pres. Jefferson e il Segretario Gallatin – entrambi membri degli Illuminati. Il governo degli Stati Uniti aveva posto un embargo su tutte le navi degli Stati Uniti per il traffico di merci nel 1807. Ma Astor ottenne un permesso speciale da questi due uomini facendo si che la sua nave potessa salpare con il suo carico. La sua nave salpò e, a conti fatti, ottenne un profitto di $ 200.000 in denaro di quell’epoca. Astor stranamente trasse grande profitto dalla guerra del 1812, che paralizzò quasi tutti gli altri colleghi commercianti. Astor lavorò insieme anche a George Clinton, un altro membro degli Illuminati, per quanto riguardava i commerci interni. Anche in quel periodo della storia, l’intelligence britannica lavorò per il Comitato dei 300 e per le tredici famiglie, è interessante notare, che John Coleman, che ebbe accesso come agente dei servizi segreti ai documenti secretati di questo periodo, scoprì che l’originale John Jacob Astor fu anche un agente segreto britannico. Le tredici famiglie ebbero rapporti molto “intimi” con i servizi segreti americani e britannici.

Prima del 1817, John Jacob Astor entrò nel commercio delle pellicce e ne rimase il principale protagonista fino a che non ne uscì nel 1834. Nel corso degli anni, riuscì a costruire un monopolio. Come riuscì a sbarazzarsi della concorrenza? Questa è una bella domanda!

Tenete bene a mente, i bianchi si erano messi a commerciale pellicce nel Nuovo Mondo già da diversi secoli, e gli indiani da chissà quanto tempo in più. Arriva questo Astor e in pochi anni riesce a controllare l’intera industria! Anche in questo caso non avrebbe potuto fallire, in quanto il potere occulto della famiglia Astor gliene diede il diritto. Ovviamente, altri nel Comitato dei 300 dovettero farsi da parte, credetemi se non ne avesse avuto il diritto, le altre famiglie che in origine controllavano il commercio di pellicce lo avrebbero sicuramente eliminato. Uno dei risultati della sua azienda di pelliccie, fu quello della creazione dell’Astoria. Oggi, forse in onore della famiglia che originariamente se ne interessò, l’Astoria è un vero e proprio luogo di culto per le congreghe sataniche in Oregon. John Jacob Astor aveva un paio di collegamenti utili. Tre dei suoi parenti erano capitani di velieri. Aveva connessioni a Londra con la famiglia Backhouse. Sposò una Todd, una famiglia spesso associata al satanismo. Sua moglie, era collegata con l’influente famiglia Brevoort. E, infine, per qualche ragione, John Jacob Astor era anche in buone relazioni con i politici dell’epoca, forse perché per la maggior parte erano massoni.

Per alcuni anni John Jacob Astor partecipò al commercio di oppio, ma nel 1818 – abbandonò pubblicamente i traffici con la Cina. John Coleman nel suo libro The Conspirator’s Hierarchy: The Story of the Committee of 300, alla pag 131 fa notare , “John Jacob Astor accumulò una grossa fortuna dal commercio dell’oppio in Cina …. era il Comitato dei 300 che aveva il compito di scegliere a chi sarebbe stato permesso di partecipare al favoloso e lucrativo commercio di oppio in Cina, attraverso la loro monopolistica BEIC, i beneficiari della loro generosità rimasero per sempre legati al Comitato dei 300 “. E’ interessante notare che un’altra famiglia delle 13, i Russell, fu tra i fortunati ad avere una fetta del commercio dell’oppio in Cina. E’ chiaro che Astor beneficiò del privilegio di conoscere informazioni direttamente dal governo, e mantenne il suo sistema di traffici. John Jacob Astor acquistò grandi quantità di terreni a NY che aumentarono notevolmente di valore. Il panico finanziario del 1837 gli permise di guadagnare su un gran numero di mutui. La ricchezza di John Jacob Astor continuò a salire esponenzialmente. Come una biografia disse: “Posto di fronte al dilemma “principi” contro “profitto”, Astor si rivelò essere un uomo molto pratico.” In parole povere, non aveva scrupoli. Astor aveva la reputazione di essere un padrone di casa senza scrupoli. Aveva anche la fama di non pagare i suoi debiti. Astor divenne un banchiere, della nuova banca nazionale che Hamilton creò per il governo degli Stati Uniti chiamandola “Banca degli Stati Uniti”. Astor possedeva una cospiqua parte degli stock della Banca degli Stati Uniti. Astor fu anche piuttosto attivo durante la sua vita come massone, assumendo ruoli sempre più importanti all’interno della loggia. John Jacob divenne l’uomo più ricco degli Stati Uniti.

E’ interessante notare questo riferimento. Meyers, Gustavo. Storia della grandi fortune americane. Londra: Stationers Hall, 1909, p. 147: “Le statistiche rilasciate nel 1844 dai produttori negli Stati Uniti mostrarono un importo totale lordo di 307.196.844 $ investiti. La ricchezza di Astor, allora, era un quindicesimo dell’intero importo investito in tutto il territorio degli Stati Uniti … “Possedere 1/15 di tutto il denaro investito negli Stati Uniti non vuol dire essere ricchi? John I discendenti di Jacob Astor ebbero un debole per la segretezza, impostarono il loro potere in modo da controllarlo da dietro le quinte. Al contrario, di alcune famiglie altolocate, gli Astor preferirono non sedersi a capo delle corporazioni che controllavano. Nel 1890, un esperto immobiliare calcolò che gli Astor possedevano 1 / 20 delle proprietà di New York. Dopo aver fatto la loro fortuna negli Stati Uniti, gli Astor in linea di massima andarono tutti in Inghilterra. Esercitando ancora un grande potere economico negli Stati Uniti grazie a dei prestanome. Forum Magazine, di novembre 1889, commentò che le autorità stimarono le ricchezze degli Astor a circa 300.000 dollari, tale cifra però sembra essere sottostimata.

Gli Astor forniscono denaro alle agenzie contrarie al possedimento delle armi da fuoco da parte dei privati. Finanziano anche la biblioteca pubblica di New York. Immaginate quanta influenza hanno. La Vincent Astor Foundation nel 1971 venne citata per il suo contributo nel fermare la violenza giovanile. Perchè non mi sento convinto che gli Astor abbiano dato una mano alla popolazione aiutando pure le forze dell’ordine? La Fondazione William Waldorf afferma che il suo scopo è la ‘Promozione della comprensione reciproca e la diffusione della conoscenza e della cultura tra gli Stati Uniti e i suoi domini, colonie e tra i  paesi del Commonwealth britannico.’ Questo suona molto simile a una pubblica dichiarazione degli intenti data dalla segreta Pilgrim Soc. fornita a coloro che ne volevano sapere di più. Le attività di questa fondazione fruttavano appena $ 64.000. Vincent Astor (ora deceduto) era un membro di 41 circoli privati, Per dare un’idea di quanta potenza era concentrata in uno dei tanti uomini Astor ecco alcune delle attività che vedevano coinvolto Vincent:

  • Direttore dell’American Express Company
  • Direttore Atlantic Fruit and Sugar Co.
  • Direttore Chase Manhattan Bank (dei Rockefellers)
  • Direttore City and Suburban Homes Co.
  • Direttore Classical Cinematograph Corporation
  • Direttore Cuban-Dominican Sugar Co.
  • Direttore Great Northern Railroad
  • Direttore. Ill. Central Railroad
  • Direttore Inter. Mercantile Marine Co.
  • Direttore National Park Bank of NY
  • Direttore NY County Trust Co.
  • Direttore Weekly Publications Inc.
  • Direttore Western Union Telegraph trustee NY
  • Consulente Zoological to Bankers Trust of NYmember Amer. Museum of Nat.
  • Membro storico del Nat. Instit. of Soc. Sciences (notare le ultime due, come molte altre sono controllate dagli illuminati e sono quelle che più spingono la teoria evoluzionistica.)

Proprio come i Rothschild, i DuPont, e i Rockefeller, gli Astor hanno posto a capo della famiglia sempre uno dei loro maschi. Questa headship si trasmise come un diritto di nascita all’interno dei diversi rami della famiglia, allo stesso modo in cui un re passa il suo trono. All’angolo tra la 33 St. e la 5th Ave. (Il sito diverrà in seguito l’ubicazione dell’Empire State Building), venne costruito l’originale Waldorf-Astoria Hotel  da William Waldorf. L’hotel venne inaugurato nel marzo 1893. Venne descritto come “l’apoteosi per lo snob”. Più Tardi due cugini Astor costruirono l’Astoria (un hotel elitario ancora più alto) a New York che ha aprì nel 1897. Naturalmente, come molte delle altre famiglie dell’élite, gli Astor possedevano una proprietà nel Maine per fuggire e rilassarsi. Nel 1894, John Jacob scrisse un romanzo A Journey in Other Worlds dove si descrive una società che opera sul concetto di risparmio energetico. Alla fine del 1800, gli Illuminati iniziarono a riconfigurare il loro volto verso l’esterno. I livelli più elevati iniziarono a creare innocenti organizzazioni di copertura in modo da potersi incontrare segretamente. Nel 1901, gli Astor contribuirono alla creazione della Pilgrim Society. Credo che almeno cinque degli Astors siano ora membri della Pilgrim Society. La pilgrim Society incluse recentemente David Astor, John Jacob Astor 8, e William Waldorf Astor 3. Negli anni 1970, il Barone Astor di Hever fu il Presidente della filiale londinese della Pilgrim Society. Ciò implica che gli Astor di Hever appartenevano ad una linea di comando superiore.

Gli Astor inoltre svolsero un ruolo molto importante all’interno dell’equivalente brittanica della Skull & Bones Soc. In Gran Bretagna, gli Astor, insieme a circa 20 altre famiglie dominarono il gruppo, proprio come certe famiglie tipo i Whitney concorrono a reggere l’Ordine della Skull & Bones. Ancora una volta, come è stato in precedenza sottolineato, la chiave per comprendere il satanismo sta nella linea di sangue. Nel 1910, i rami che andavano a costituire l’ossatura e la muscolatura degli illuminati riconfigurarono nuovamente se stessi creando i cosiddetti gruppi della “tavola rotonda”. Gli Astor erano i finanziatori dietro i gruppi “tavola rotonda” insieme ad Abe Bailey. Rhodes e Milner svolsero un ruolo da protagonisti nella costituzione della “Società degli Eletti”, una cerchia supersegreta superiore degli Illuminati. Rhodes Trust venne in parte aiutato dagli Astor, che contribuirono a finanziare il sistema di borsa di studio Rhodes.

Nel 1919, il Royal Institute of International Affairs (RIIA) venne creato. Gli Astor furono i principali sostenitori finanziari della RIIA, che funge da 4 ° copertura per gli Illuminati. Per i novizi, il RIIA è l’equivalente britannico del Council on Foreign Relations (CFR), che assume un ruolo importante nel processo decisionale negli Stati Uniti. Appena sopra la CFR / RIIA vi sono i gruppi delle tavole rotonde che vennero inizialmente soprannominate da Cecil Rhodes “Associazioni di aiutanti”. Cecil Rhodes impostò il sistema delle Borse di studio Rhodes in modo da reclutare e portare le migliori menti da diverse nazioni a Oxford per far si che vengano iniziati agli Illuminati e per insegnare loro le tattiche verso un unico governo mondiale. La selezione nel programma Rhodes equivaleva quindi all’iniziazione alla Skull & Bones. Gli studenti di Rhodes visitavano frequentemente la Tenuta Cliveden. Osservando l’albero genealogico della famiglia Astor si può vedere come una volta a Londra si divise in 2 parti molto potenti. Una incentrata sulla Tenuta Cliveden. L’altra acquisì il titolo nobiliare di “Baroni”- diventando gli Astor di Hever – o gli Astor Hever in breve. William Waldorf Astor proprietario della Pall Pall Mall Gazette, l’Observer, e la rivista Pall Mall. Il Times di Londra era in gran parte controllato dagli Astor, e dal 1922 possiedono completamente questa importante fonte di notizie inglesi. Anche i Dupont e i Rockefeller possedevano grandi aziende. Tuttavia, la maggior parte della ricchezza delle 13 famiglie è nascosta in modo che i legami che potrebbero ricondurla ai legittimi proprietari siano ben occultati. Hoyt Ammidon è stato un prestanome per Vincent Astor e per gli altri Astor.  La famiglia Astor utilizzò anche Owen Lattimore come prestanome per il commercio dell’oppio, che a sua volta utilizzò Laura Spelman finanziata dall’Istituto per le relazioni del Pacifico (DPI).

L’IPR fu un gruppo che supervisionò la decisione degli Illuminati che consentì alla Cina comunista di condividere i profitti nel commercio dell’oppio. I fili, che controllano le marionette, dietro i grandi eventi del mondo vengono spesso nascosti al pubblico, ma se si riesce a risalire alle origini di alcuni grandi eventi vediamo che gli Astor hanno spesso contribuito a muovere questi fili. L’IRP contribuì a gettare le basi per l’attacco di Pearl Harbor. Gli Astor furono anche dietro le quinte della politica di pacificazione europea che permise a Hitler di diventare una minaccia. Gli Astor furono coinvolti anche nel temperance movement contro le bevande alcoliche iniziato dalla Women’s Christian Temperance Union. Il movimento della temperanza fu un movimento d’elite creato con il pretesto di tener occupata la popolazione (avviene anche attualmente tipo con l’aparteid). Joseph Kennedy e Onassis, facenti parte delle 13 famiglie d’elite degli Illuminati si arricchirono durante il periodo del “movimento della temperanza” attraverso il contrabbando.

L’equivalente odierno del “movimento della temperanza” è la guerra alla droga. Il colonnello Jack Astor, uno degli uomini più potenti del mondo, fu tra coloro che affondarono con il Titanic. Per provare il suo onore, non avrebbe dovuto sacrificare la propria vita, ma lo fece. Se fosse stato un farabutto avrebbe potuto scaraventare fuori dalla scialuppa di salvataggio una donna con i figli ma non lo fece. Un’altra invenzione degli Illuminati è stato il comunismo. Questo fatto è stato documentato in modo così completo, che ormai il citarlo sembra superfluo apparte per coloro che non hanno avuto tempo di studiarlo. Il libro di Billington Fire In the Minds of Men – è un lavoro molto erudito, in cui la dottrina teocratica occulta ha un ruolo predominante. Anche la Fabian Society è ricollegabile agli Illuminati. Per esempio, il principe degli Illuminati George Edward Gordon Catlin, membro della Pilgrim Soc. fu pure membro del comitato esecutivo della Società Fabiana. Il logo della società Fabiana è un lupo travestito da pecora!

Fabiani come H.G. Wells, che scrissero con tanta eloquenza sul nuovo ordine mondiale con libri come The New World Order, A Modern Utopia, The Open Conspiracy Blue Prints For A World Revolution erano lupi travestiti da agnellini. HG Wells ha descritto il Nuovo Ordine Mondiale come qualcosa che poteva essere vantaggioso per tutti, una sorta di utopia. Non sarà così. Nel corso del 1930, i socialisti Fabiani crearono il gruppo di programmazione politica ed economica (PEP). Il visconte massone Waldorf Astoria era un leader del PEP. Un programma confidenziale che il PEP creò e implementò attraverso il governo britannico fu poi descritto nel libro Principi di Programmazione Economica del 1935. Il libro non spiega perché nella sua copertina sono disegnati un compasso e una squadra massonica. George Bernhard Shaw, che era un comunista e socialista Fabiano era il migliore amico di Lady Nancy Astor, che divenne la prima donna membro del Parlamento. Questi due passarono molto tempo insieme, molto più di quello che Nancy passava con suo marito Waldorf di cui evidentemente non le importava un granche. Waldorf  fu il massone che in precedenza contribuì alla realizzazione del PEP. Dopo che Nancy Astor venne eletta (o selezionata dalla elite) parlamentare, anche una delle signore Russel lo divenne poco dopo.

Il comunismo pretende di essere il nemico dei capitalisti e dei ricchi, ma sia la ricca élite che i leader comunisti sono impegnati a spazzare via il cristianesimo, a spazzare via il libero mercato con i monopoli, e di creare un unico governo mondiale illuminato. Riuscite a vedere che hanno obiettivi simili? C’è anche una foto dove vengono ritratti Waldorf e Nancy Astor mentre fanno visita alla Russia nel corso del 1930. Gli Astor non sono stati trattati come nemici ma come dei re. Riuscite a vedere come l’elite ci stia ingannando grazie all’informazione controllata? Non fidarti delle nostre elite che dicono di volerci proteggere dal comunismo, perchè in realtà lo controllano. Oltre che del socialismo, Nancy Astor fu una grande sostenitrice della Scienza Cristiana. La scienza cristiana fu da subito una copertura per la stregoneria. Per maggiori informazioni su quello che è la Scienza Cristiana suggerisco alle persone di leggersi Be Wise As Serpents, al capitolo 2.6  ‘La luce che cura “. Nancy Astor scrisse La storia naturale del vampiro e un libro suk massone / comunista Bakunin. Usò le carte della famiglia Grenfell. La famiglia Grenfell condividevano una amicizia intima per gli Astor Cliveden. David Astor, (L’Onorevole) ha partecipato alle riunioni del Bilderberg nel 1957 e nel 1966. L’Alpha Lodge è la loggia inglese che è tradizionalmente della nobiltà. Ci sono anche altre logge elitarie dove quest’ultima, può proteggersi dal costante confronto con quelle di più bassa caratura. Queste furono il tipo di logge massoniche a cui si unirono gli Astor.

In sintesi, un esame della famiglia Astor rivela la loro stretta connessione con l’intero spettro di attività che vanno dalla Massoneria, agli stessi Illuminati, alla Pilgrim Society, alle tavole rotonde, al comunismo, al socialismo fabiano, alla CFR, al RIIA, i Bilderbergers, così come le banche contaminate, come la Chase Manhattan. Ava Alice Muriel Astor era una occultista. Nacque nel 1902, era molto bella ma era anche una donna molto seria. Era una persona che aveva una forte volontà in grado di dominare l’altra persona a patto che anche quest’ultima non avesse una personalità pronunciata. Si interessava di magia egizia e credeva di essere la reincarnazione di una principessa egizia e una discepola di Ikhnaton. Alice Astor potrebbe essere stata una delle prime persone ad entrare nella tomba di Tutankamon, doveè si tenne per lei una collana. Myers e altri hanno notato che gli Astor sono al di sopra della legge. Le 13 famiglie elitarie non obbediscono alla legge – sono la legge.

Ecco il background massonico di John Jacob Astor (1763-1848):

  • Maestro della Loggia Olandese n ° 8, di N.Y.C.-1788
  • Gran Tesoriere della Gran Loggia di New York-1796-1801
  • Junior Grand Warden in due occasioni-1796 & 1801

CI SONO 13 LINEE DI SANGUE ELITARIE

Tredici famiglie o linee di sangue controllano il mondo, e cinque di queste famiglie sono il nucleo interno di questi tredici. Prima di “Be Wise As Serpents”, l’esistenza delle tredici famiglie era sconosciuta ai più. La loro presenza e influenza venne svelata nel libro di Berry Smith del 1980, Final Notice ma i nomi rimanevano ancora sconosciuti. Berry Smith, australiano, scrisse nel suo libro Final Notice, p. 9, “Ci sono 13 famiglie o gruppi che portano avanti i piani per un nuovo ordine mondiale. Queste famiglie vengono ritratte come i 13 scalini presenti sullo strano sigillo posto sul retro della banconota da US $ 1. Recentemente, uno dei Du Ponts era in uno show televisivo perché i DuPont stavano cercando di rapirlo in quanto alla famiglia non andava bene il suo supporto al libro Dope. Inc. Sono riuscito ad ottenere una copia del libro, e sono stato molto felice di aver tra le mani un libro del genere. Parla del fatto che i commerci di droga internazionali sono in mano agli illuminati. Sì, le persone malvagie qui descritte sono anche coloro che distruggono l’umanità tramite il traffico di droga.

Le seguenti famiglie (oltre che altre) vengono menzionate nel libro Dope Inc. in quanto coinvolte in qualche modo nel traffico di droga: gli Astor, i Bundys, i DuPont, i Freemans, i Kennedy, i Li, i Rockefeller, i Rothschild, e i Russell. Non è una coincidenza che nove delle 13 famiglie compaiono in un libro che rivela i veri mandati del traffico di narcotici internazionale. Va ricordato che alcune altre importanti famiglie degli Illuminati hanno giocato un ruolo chiave nel traffico di droga come i Bronfman, i Cabot, i Shaw, i Bacon, i Perkins, i Morgan, i Forbes, i Cisneros e gli Oppenheimer. Ci sono nomi in Dope Inc. che la gente farebbe bene a conoscere come Louis Mortimer Bloomfield, Robert Vesco, François Genoud della Svizzera, Ivan Slavkov di Bulgaria, il Duca di Kent – il Maestro della Gran Loggia Madre di rito scozzese, e Jardine Matheson per citarne alcuni. Tutti i nostri gruppi segreti preferiti appaiono in Dope, Inc. Per esempio, le Triadi, la massoneria P2, la massoneria regolare, la CIA, l’Ordine di San Giovanni, e i gesuiti.

DIFFICOLTA NELLA DETERMINAZIONE DEI FATTI

La maggior parte del materiale che descrive gli Astor mette in luce la distorsione che scrittori e storici ci hanno fornito in modo che le informazioni ci giungessero come gli Astor volevano che le conoscessimo. I libri sugli Astors contengono materiale sia credibile che incredibile, realtà e finzione, alcuni dei fatti reali potrebbero rimanere oscuri per sempre, ma questo non ci impedisce di ricostruirne il quadro più affidabile possibile. Gli Astor non rendono il compito facile agli indagatori. Sono sempre rimasti estremamente chiusi e ignannevoli nelle loro azioni. John Jacob Astor, il primo Astor prominente era un famigerato bugiardo”, si dice che inventasse storie romantiche per edificare le persone che lo infastidivano con le domande …….. “(Terrell, John Upton. Furs by Astor., P. 102.) Il figlio di John Jacob si assicurò che le bugie del padre non venissero mai a galla e bruciò tutti i registri aziendali e gli altri documenti sensibili.

ORIGINE DELLA FAMIGLIA E DEL SUO NOME

Gli Astor hanno proposto varie spiegazioni per la loro discendenza e coloro a favore o contro la famiglia non hanno fatto altro che aggiungere altre idee. Una forte possibilità è che gli Astor discendano della famiglia Astorga che si trovava in Italia meridionale prima del 1600. Il significato più probabile del nome è che sia Astorga che Astor siano variazioni del nome “Astarte”, che è la madre dell’occulto. Il suo nome è anche Semiramide. A Babilonia la trinità era formata da Nimrod (il sole), Semiramide (la luna), e Tammuz (la stella del mattino). In Egitto, queste divinità erano chiamate Osiride, Iside e Horus. Le statue e i quadri di Iside vennero rinominate dalla Chiesa cattolica romana con il nome di Vergine Maria e di Cristo.

LA FAMIGLIA IN EUROPA

La famiglia potrebbe essersi spostata dalla Savoia a Walldorf, in Germania. Anche se non vi è certezza, la migliore spiegazione che si può ottenere dagli indizi a disposizione indica che la congrega di Walldorf aveva tra le sue file alcuni personaggi importanti della stregoneria / sistema satanico e che la famiglia di Johann Astor ne controllava il potere. A quel tempo in Europa, la famiglia Astor non aveva alcuna possibilità di trasformare il suo potere occulto in successo. Il potere e la sua struttura in Europa erano rigide e paralizzate. I confini tra contadini e aristocrazia erano saldamente al loro posto. Così la famiglia guardò verso il Nuovo Mondo per poter trasmutare la loro posizione nella gerarchia satanica in ricchezza finanziaria e potere. Johann Astor a Walldorf era solo un macellaio. Il suo miglior figlio John Jacob (1763-1848) venne selezionato per stabilire la Casata degli Astor in America.

JOHN JACOB ASTOR VA IN AMERICA

All’età di 16 anni, John Jacob Astor uscì dal business di famiglia, andò in Inghilterra e poi in America. Guardando i dettagli delle cose, e mettendo insieme la verità sembra che avesse già abbastanza autorità da parlare faccia a faccia con la famiglia Backhouse in Inghilterra. Naturalmente i biografi tendono a far capire che John Jacob Astor lasciò la Germania per se stesso, piuttosto che per la sua famiglia. Michael Astor dà un assaggio della missione di John Jacob, “Si è concentrato quasi esclusivamente sulla costruzione di una fortuna, per sfuggire alla povertà della sua infanzia e stabilire una posizione finanziaria sicura per la sua famiglia in America.” (Astor, Michael. Tribal Feeling p. 11 )

PANORAMICA

Il processo avuto luogo in 400 anni si presenta così: Varie famiglie sataniche si spostano nella zona sud-ovest tedesca nel periodo del tardo medioevo. La stregoneria associata al culto di Diana era praticata nella Germania sud-occidentale e questo cominciò ad allarme i vari elementi della Chiesa cattolica romana. La famiglia Astor fornì una leadership nelle congreghe della zona di Heidelberg. La stregoneria si diffuse praticamente in tutta la Germania sud-occidentale. Un esame dei vecchi registri del 1500-1650 mostrano che la stregoneria veniva praticata in tutta la zona. Gli Astors non avevano posizioni di rilievo, la ricchezza e il potere come riscontrato nel 1700. In Germania, Inghilterra e Francia non c’era modo di salire la scala sociale. Tuttavia, il Nuovo Mondo presentò delle grosse opportunità. Gli Astor inviarono due figli per preparare la strada a John Jacob, uno in Inghilterra e uno in America. Fu poi il turno di John Jacob, il figlio più brillante e promettente per il Nuovo Mondo.

In America la famiglia Astor aiutò l’elite satanica con sede in Inghilterra, per mantenere il suo controllo in America. Arrivato dalla Germania e anche a causa del segreto che vi era attorno al satanismo, John Jacob riuscì ad aiutare l’elite inglese senza farsi scoprire. Gli Astor dopo essersi stabiliti come aristocratici in america, la tribù degli Astor si trasferì in Inghilterra, dove a causa della loro alta posizione sociale in America, nessuno mise in dubbio il fatto che la regina donò loro titoli nobiliari. Lungo tutto il processo, le persone con connessioni Illuminati aprirono le porte agli Astor. A questo punto, bisogna precisare che vi erano legami tra i seguenti gruppi: i reali inglesi, il satanismo inglese, la massoneria inglese, la stregoneria tedesca, e la nobiltà nera italiana. (Mi prenderò la libertà di fare molte digressioni per sottolineare i vari collegamenti esistenti tra le famiglie e gli illuminati)

GRUPPI SPECIFICI

L’ordine dei cavalieri dell’elmo – Questa era una società segreta illuminata con Sir Francis Bacon come capo. Allo scopo di nascondere i suoi rituali massonici, Sir Francis Bacon scrisse una commedia dal titolo “L’Ordine dell’elmo.” L’opera venne eseguita il 3 gennaio 1594 e ancora per dodici giorni nel mese di dicembre 1594. Nel dicembre 1594, gli aristocratici britannici che furono demonicamente illuminati, si riunirono e misero in piedi una loro “rappresentazione”. Quest’ultima altro non era che una copertura per i loro riti iniziatici. Sir Francis Bacon fu fatto re e “principe di porpora.” Molti uomini vennero investiti con il Collare del Cavalierato dell’elmo, e presero i voti. I lettori potranno chiedersi che cosa questo abbia a che fare con gli Astor? E’ semplicemente uno sguardo fugace allo sfondo di quello che stava accadendo nel panorama occulto europeo. La regina d’Inghilterra inviò Sir Francis Bacon poco più che ventenne per il continente europeo. Il tour di sir Francis Bacon comprendeva la Francia, con posti come il Louvre, St. Cloud, Blois, Parigi e Poitiers, si recò anche in Germania, Italia e Spagna. Visitò le varie corti reali, come la corte di Margherita di Valois. Margherita era sposata con il re Enrico di Navarra. Sua madre era la malvagia Caterina de ‘Medici. Sir Francis Bacon incontrò anche molte società segrete. Alla corte di Margherita trascorse del tempo con la fratellanza “La Pleiade”, gruppo composto da 7 intellettuali.

Secondo il miglior biografo di Sir Francis Bacon, che fu Alfred Dodd (Alfred trascorse la sua intera vita a studiare Sir Francis Bacon), Sir Francis Bacon venne iniziato ad un gran numero di società segrete occulte quando visitò il continente europeo. Imparò la magia cabalistica, il misticismo egiziano, il misticismo arabo, e le usanze della Steinmetzin tedesca. (Dodd, Alfred. Francis Bacon’s Life-Story. London: Rider & Co., 1988, p.10.4) Questa informazioni ci possono dare una idea di come l’occulto fosse visto in Europa e di come le varie parti fossero in qualche modo connesse, comprendendo anche molte famiglie nobili.

Il club Hell Fire – fu un culto segreto satanico che veniva associato alla prima Massoneria. Quando le connessioni divennero note tra i satanisti del Club Hell Fire e l’elite della massoneria, la massoneria e l’elite fecero alcune mosse radicali. In primo luogo, la Massoneria proclamò pubblicamente di non aver niente a che fare con il Club Hell Fire. Il Club Hell Fire venne poi pubblicamente sciolto dal governo (che agisce sotto gli ordini di persone legate al club). Più tardi, con calma il club venne ricostituito. Phillip, duca di Wharton (1698-1731) che fu la seconda persona della nobiltà inglese ad essere Gran Maestro della massoneria britannica (GM della Gran Loggia 6/1722-11/25/1723) fu presidente del Club Hell Fire. Fu un M.P, alla Camera dei Lord. Nel 1726, lasciò l’Inghilterra e venne messo in cattiva luce ed allontanato dalla massoneria. Anche George Lee, conte di Lichfield fu una massone di primo piano, membro del Club Hell Fire. Benjamin Franklin, che era il capo dei massoni americani a vario titolo, e anche il capo dei Rosacroce e di una serie di altri gruppi occulti segreti fu anche lui membro del Club Hell Fire.

Il satanismo di Benjamin Franklin non venne citato dal libro Be wise as serpents, ma fu un satanista importante che faceva parte dell’Ordine della Ricerca – che fu il gruppo al quale venne affidato il progetto di portare un Nuovo Ordine Mondiale satanico. Ricordate che John Jacob Astor era molto coinvolto nella Massoneria, come lo erano un certo numero dei suoi amici intimi tipo il Governatore di NY DeWitt, Clinton e il generale John A. Armstrong. Per quanto riguarda il Club Hell Fire, il conte di Sandwich, Benjamin Franklin e Sir Francis Dashwood furono dei leader nel Club Hell Fire e furono anche Generali Maestri del servizio postale britannico. La loro posizione nelle poste cosentì loro l’accesso totale alla posta, che permise agli stessi di spiare le comunicazioni del 18 ° secolo. L’uomo che divenne Generale Maestro dopo Dashwood, che divenne deputato, nel parlamento britannico, fu il massone John Wilkes. John Wilkes subentrò nel 1766 (nel 1774 divenne sindaco di Londra). Wilkes poi si portò dietro uno dei membri originali dell Hell Fire, un suo amico, Willis Hill, per aiutarlo con il servizio postale. Il prossimo Generale Maestro delle poste fu un uomo totalmente corrotto il conte di Sandwich, che assolse il compito fino al 1771. Benjamin Franklin trascore le estati del 1772, 1773 e 1774 nella tenuta Dashwood a West Wycombe. Le grotte sotto la tenuta di Dashwood a West Wycombe vennero utilizzate per riti satanici sessuali, presenziati anche da Benjamin Franklin.

JOHN JACOB ASTOR LASCIA LA GERMANIA PER L’INGHILTERRA E L’AMERICA

John Jacob Astor arrivò in Inghilterra e potrebbe essere stato introdotto all’intelligence britannica grazie a suo fratello George. In ogni caso, fu coinvolto con i servizi segreti inglesi che da sempre sono strettamente legati alla massoneria e all’elite. Spese parecchio tempo con la famiglia Backhouse che è una famiglia aristocratica. Come è possibile che un così giovane uomo, privo del becco di un quattrino e della conoscenza della lingua madre, possa essere accolto e vivere con la famiglia Backhouse? Questo non viene spiegato dai biografi moderni. Dopo quattro anni, suo fratello George lo mandò in America per rappresentare la compagnia musicale di George. Suo fratello Henry lo incontrò quando arrivò nel 1784 all’età di 20 anni e lo introdusse nel mondo occulto di New York City. Thomas Backhouse & Co. fu leader nel commercio lucrativo di pellicce. John Jacob Astor decise di portare il commercio di pellicce sotto il suo controllo. E’ necessario però spiegare un nodo della questione. Il comitato dei 300 (elitario),  un gruppo legislativo segreto degli Illuminati, decise che John Jacob Astor avrebbe potuto espandersi nel commercio di pellicce e nel commercio di narcotici. Dope, Inc. dimostra che la famiglia Astor fu la prima famiglia americana ad entrare nel commercio dell’oppio, e che il loro commercio di stupefacenti ebbe un tal privilegio che nessun altra azienda delle epoca provò a competere. Perché? Dope, Inc. non ci dice questo, ma c’è ovviamente di mezzo il comitato dei 300, non il sogno americano. Il commercio delle pellicce diede il 1000% nei guadagni. Il privilegio del commercio di pellicce fu per così dire, un piatto d’oro, che venne servito agli Astor da parte del comitato dei 300, cosa resa possibile solo dal fatto che gli Astor appartenevano già ad una linea principale di sangue elitaria/satanista. (I membri della famiglia degli Astor oggi usano la loro influenza per aiutare coloro negli illuminati che si dedicano ai traffici di droga.)

William Backhouse, il rappresentante americano della famiglia Backhouse di Londra e il fratello di John Jacob, Henry furono i due contatti iniziali di John Jacob nel Nuovo Mondo. Presto John Jacob incontrò tutti i tipi di persone coinvolte nel mondo occulto di New York. John Jacob sposò Sarah Todd. La matrigna di John Jacob Christina Barbara fu descritta come “la perfetta, matrigna crudele delle fiabe.” John Jacob ‘sollevò il principio di auto-interesse al livello di una filosofia e rivendicò su di se una superiorità naturale sugli altri uomini meno capaci e meno potenti, una sorta di diritto divino di sfruttare il mondo ed i suoi abitanti per il suo guadagno personale. Queste persone … fanno la storia, ma anche la distorcono, perché il loro mondo e come lo governano non hanno nulla a che fare con la morale. ‘Sinclair, David. Dynasty The Astors and Their Times. p. 59)’ Astor prese sul serio la Massoneria. .. [Governatore DeWitt] Clinton scalò in maniera insolitamente veloce i gradi della massoneria, ma l’immigrato tedesco [John Jacob] che parlava, a volte, come se avesse le palle in bocca non li era tanto dietro. Astor probabilmente raggiunse Clinton … ‘(Terrell. Furs by Astor, p. 84).

Lo zio di DeWitt Clinton George Clinton, che fu il vice presidente di Jefferson fu anche un membro della Holland Lodge n ° 8. Russell Archibald della famiglia Russell, assieme a due membri della famiglia elitaria, Livingstone furono membri di questa loggia. La famiglia Livingstone partecipava al Comitato dei 300 in quel periodo.

Tuttavia, la pretesa di John Jacob di costruire una nazione sulla costa occidentale non si realizzò. Thomas Jefferson, che faceva parte degli Illuminati, aveva un ruolo nella trama. Jefferson disse di “sperare nella creazione di una nazione indipendente sulla costa del Pacifico, legata agli Stati Uniti da vincoli di sangue, di lingua, e d’amicizia.” Il Nord-Ovest sarebbe poi diventata una nazione sovrana sotto il dominio Astor. Il piano fallì miseramente a causa di una serie di motivi. Astor ottenne profitti anche dalla guerra del 1812 . John Jacob sapeva benissimo che la guerra del 1812 era alle porte e cercò di trarne profitto in diversi modi. (Suo fratello massonico e amico John A.. Armstrong 1758-1843 contribuì allo sforzo di guerra britannico come segretario americano della guerra. Un discendente di John sposerà poi un Astor.) Lo stesso Astor aiutò gli inglesi quando vide che ne avrebbe potuto approfittare. I due Illuminati Jefferson e Gallatin diedero ad Astor grossi privilegi di navigazione consentendoli un guadagno molto sostanzioso. Quando venne dichiarata la guerra contro la Gran Bretagna, Astor inviò degli agenti verso i forti inglesi in Canada per informarli. Questo fornì informazioni vitali agli inglesi, prima ancora che le truppe americane lo sapessero. Ciò permise agli inglesi di impadronirsi dei forti americani a nord e che avessero ancora il controllo del commercio delle pellicce a Nord.

Questa mossa fu essenziale perchè Astor potesse ottenere il controllo del mercato della pelliccia, in quanto successivamente, quando le pellicce inglesi furono poste sotto embargo avrebbe avuto meno concorrenza. Ottenne il permesso speciale da parte del Presidente di importare tutte le pellicce di sua proprietà e di tenerle in Canada prima della guerra. Usò questa autorizzazione illegalmente per commerciare anche nuove pellicce. Quando la guerra finì. Astor fu in grado di riscaldare con le sue pelliccie anche tutti gli europei. Cancello dal suo nome l’eco del traditore, grazie all’invio a Washington DC di informazioni su un ammutinamento in una fortezza britannica che permise all’esercito USA di approfittare della condizione debole del nemico e catturare l’area. John Jacob Astor coomerciò in armi, ed esse vennero utilizzate almeno in una rivoluzione latino-americana. Tenete a mente che le rivoluzioni latino-americane sono state tutte previste dalle logge massoniche.

WILLIAM BACKHOUSE ASTOR

Questo fu il figlio di John Jacob Astor. Viene ricordato negativamente per come trattò le famiglie a cui affittò i suoi appartamenti a New York. Ci furono delle sommosse da parte dei clienti che si erano opposti alle dure condizioni di vita e alla sporcizia presente negli edifici di proprietà Astor, ma le loro lamentele vennero costantemente ignorate da Astor e le loro rivolte represse dalla polizia. Solo la metà dei bambini dei suoi inquilini visse fino all’età di 20 anni. Gli Astor erano profondamente coinvolti con l’organizzazione Tammany. William B. sostenne l’amministrazione corrotta del famigerato sindaco di New York, Fernando Wood. Il governo a quel tempo era composto da un branco di uomini corrotti. Quando Wood venne accusato, il coinvolgimento Astor fu trascurato. Questo è un altro esempio del potere degli Astor.

JOHN JACOB III

Fu il figlio di William Backhouse Astor. Fu altezzoso, crudele, e altrettanto corrotto come suo padre e suo nonno erano stati al tempo. Creò “negozi del sudore” per le masse povere che vivevano nelle sue case popolari di New York. Sostenne anche politici corrotti, come il criminale Tweed “Boss” che diresse New York. Tweed rubò milioni di dollari alla città di New York. Venne catturato dalla polizia e mandato in prigione, ancora una volta il potere di John Jacob Astor III gli permise si venir sostanzialmente trascurato dalla stampa, mentre Tweed andò in prigione a vita.

IL RAMO CHANLER

La maggior parte delle Astor decollò per l’Inghilterra, ma un ramo della famiglia, che chiaramente è coinvolto nel satanismo e nell’occultismo è quello dei Chanler. La famiglia Chanler hanno sangue Astor tramite “Madie” Astor Ward. I genitori dei Chanler morirono in giovane età, e la Tenuta Rokeby a New York venne data ad una cugina Maria Marshall, in modo da poter allevare i figli dei Chanler. La famiglia Chanler è un ramo che mostra chiaramente tutte le caratteristiche della gerarchia satanica. Il comportamento di Robert Chanler, Elizabeth Chanler e Armstrong Chanler mostrano i chiari sintomi di malattie come la MPD, e la SRA. Il palazzo Rokeby Chanler in cui la famiglia viveva era  una casa infestata di prim’ordine. Fate, fantasmi ed ogni tipo di attività occulta avveniva in questa casa, testimonianza di ex-Illuminati che sono riusciti a distaccarsi dal satanismo confermano e descrivono che nelle loro case il fenomeno occulto era una cosa normale. I Chaniers non sono molto noti pubblicamente, ma hanno fatto parte della scena sociale dell’elite. Theodore Roosevelt e il senatore Henry Cabot Lodge (della famiglia elitaria Cabot) erano buoni amici dei Chanlers. I Chanlers crearono la città di Roanoke Rapids, nella Carolina del Nord.

John Armstrong Chanler sposò l’occultista e la morfinomane Amelie Rives. “Una volta vagando nella penombra malinconicamente lei chiese:” Pensi che se bevessi una tazza di sangue caldo ancora spumeggiante, riuscirei a vedere una fata vera e propria? “… Ci fu poi il periodo in cui soffrì d’angoscia al pensiero che Satana l’avesse bandita per sempre dal Paradiso, pregò in lacrime che alla fine venisse perdonata e riaccettata nella beatitudine celestiale “(Thomas, Lately. The Astor Orphans: A Pride of Lions p. 76..) John portò avanti degli esperimenti in quello che egli definiva “buddismo esoterico”. A causa della sua ossessione per questa pratica e una lotta di business con i suoi fratelli lo misero in un manicomio. Alla fine ottenne di essere rilasciato. Bisogna chiedersi quale fosse la vera storia dietro l’incarcerazione. Il suo buddismo esoterico o “facoltà x” era uno stato di trance in cui uno spirito parlava lui o comunicava con lo stesso attraverso la scrittura automatica. Il colore degli occhi cambiava quando uno spirito lavorava tramite lui.

Margaret Livingston Chanler mantenne i diritti su Rokeby. Si sposò con la famiglia Aldrich, un’altra famiglia degli Illuminati. Rokeby è ora proprietà degli Aidriches.

William Chanler era un amico di Tom Foley, che era il capo del distretto Tammany del quartiere irlandese-italiano a est delle porte della città. Un altro amico era Jack Follansbee. Cugino di Jack Follansbee era Randolf  William Hearst, un Illuminato di 6 ° che fece decollare il ministero Billy Graham finanziandolo i primi anni. La famiglia Hearst è negli Illuminati. Uno dei discendenti Rothschild di Don Hearst Bauer, ha cambiato il suo nome in don Hearst.

Il padre della moglie di Winthrop Chanler, Amelie Rive,  William Cabell Rives studiò giurisprudenza sotto Thomas Jefferson.

IL COLLEGAMENTO CON ROOSEVELT

La famiglia Roosevelt venne collegata alla famiglia Delano, che fa parte della nobiltà nera venenziana. La vita di queste famiglie si intrecciano anche con gli Astor. Degli esempi di intreccio sono:

  •     Franklin Delano Hughes – erede di una fortuna enorme basata sull’olio di balena. Sposò Lavia Astor, figlia dell’originale William Backhouse Astor.
  •     James Roosevelt. Roosevelt sposò Helen Astor, figlia di William Backhouse, Jr.
  •     James Roosevelt – un massone, sposò la sorella della moglie di Vincent Astor.

Fonte