Archivi categoria: K-pop

Illuminati: Brown Eyed Girls – Sixth Sense

Sostenuto da un sacco di soldi e da milioni di fan, l’industria pop coreana (K-Pop) ha guadagnato il controllo delle frequenze radio dell’Asia e di tutto il mondo. Anche se i gruppi come le Brown Eyed Girls non cantano in inglese, sicuramente mostrano alle masse lo stesso simbolismo degli Illuminati promulgato dalle pop star occidentali. Il video di “sesto senso” è un vero e proprio manifesto dell’élite, che descrive come si controllano gli intrattenitori del mondo dello spettacolo e li si utilizzino per indottrinare le masse. Questo articolo analizza il significato del simbolismo nel video “Sixth Sense” delle Brown Eyed Girls.

Nell’articolo dell’anno scorso: Narsha e SHINee:Illuminati nella musica K-pop, esaminai il simbolismo di due popolari video K-pop e di come essi si inseriscano nel piano mondiale degli Illuminati. Da allora, il pop coreano è solo cresciuto, attraverso etichette discografiche come NegaNetwork e SM Entertainment che sfornano boy band e girl band  ad un ritmo frenetico. Queste etichette producono quasi “musica pop clandestina”, da quando sorsero dei sospetti di maltrattamento nei confronti delle stelle del K-pop e dei loro contratti da schiavitù. Queste etichette sono, a loro volta, possedute e controllate dalla stessa elite globale che possiede le etichette americane e britanniche e le relative pop star. In questo contesto, sarebbe così sorprendente che i video di musica K-Pop mostrino i loro protagonisti sottomettersi ad un potere totalitario?

Il video di “Sixth Sense” della popolare girl band “Brown Eyed Girl”, non poteva meglio rappresentare il controllo dell’elite sui mezzi di comunicazione e di intrattenimento. Più di una semplice carrellata di simbolismo degli Illuminati, il video presenta il sistema attraverso cui, figure popolari possono essere usate per comunicare un messaggio specifico incentivandolo attraverso il sesso e la musica. Ognuna delle membre del gruppo viene mostrata in una diversa posizione di sottomissione, che rappresenta i diversi modi con cui l’elite controlla le stars. Mentre Myrio, Narsha, Ga-In e Jea sembravano quasi ribellarsi ad uno stato di polizia, questo in realtà è la rappresentazione della cosiddetta “ribellione controllata” (guarda occupy wall street), che fa scattare la dialettica hegeliana. Sì, tutti questi complessi concetti si trovano nei video di queste stars K-Pop guardati e riguardati da bambini e adolescenti. Che vengano avvertiti o indottrinati del messaggio del video? Guarderemo ora il simbolismo del video e i messaggi che vuole trasmettere al pubblico.

LA PREMESSA DI SIXTH SENSE

Il video si svolge nel contesto di uno stato di polizia totalitario, in cui i media e le persone vengono strettamente controllati.

Il video inizia mostrando la polizia in tenuta antisommossa e alcune videocamere, immergendo quindi lo spettatore in uno stato di polizia controllato dal Grande Fratello.

Il regime è controllato da un figura mascherata chiamata “l’Assoluto” (secondo un’intervista con lo scrittore dei testi del gruppo), che potrebbe essere facilmente associata all’elite occulta “mascherata”.

L’Assoluto mentre osserva il suo esercito di poliziotti antisommossa. Ancora una volte un video musicale che abitua i giovani all’idea di uno stato di polizia oppressivo.

Sembra che vi siano alcune resistenze al regime dell’Assoluto cioè le Brown Eyed Girls. Vengono mostrate in opposizione ai poliziotti antisommossa e in contrasto all’oppressione dell’Assoluto. Come ultimo gesto di sfida, il gruppo inizia a cantare. Intonano canzoni sulla libertà e sui movimenti di liberazione? Quelle che tutti conoscono o quelle che verrebbe in mente di cantare in una situazione del genere? No, non proprio. Gli ascoltatori vengono sommersi dalle stesse sciocchezze pseudo-sessuali con le quali le normali canzoni pop ci intorpidiscono il cervello. Ecco una traduzione del primo verso:

Il tuo volto assetato comincia a bagnarsi
E la tua carne è sulla punta delle mie dita affilate

La bolla nello champagne esplode
Non c’è bisogno di preoccuparsi, l’amore è solo un gioco

Che cosa ha a che fare con la resistenza? Non molto. In realtà, la canzone parla dell’esatto opposto: non bisogna resistere ma cedere al “Sixth Sense”. Le B.E.G. sono veramente contro alla polizia anti-sommossa o sono in realtà dalla loro parte? La stella a sei punte sulle divise della polizia rappresenta il “sesto senso”….sembra quindi che stiano parlando della stessa cosa!

La polizia antisommossa indossa una stella con la punta rivolta verso il basso rossa, che simboleggia il sesto senso. Nel simbolismo occulto, i triangoli capovolti rappresentano la vulva, l’energia femminile e la riproduzione.

Cos’è esattamente il “sesto senso”? A giudicare dalle parole della canzone e dal simbolismo del video, è l’energia sessuale – gli istinti più elementari e primordiali degli esseri umani. E’ il modo più semplice per catturare e mantenere l’attenzione di un pubblico, viene poi utilizzato ad-nauseam nella musica pop per generare interesse nelle canzoni altrimenti insipide. Le belle ragazze possono rendere di tendenza idee come uno stato di polizia fascista. A livello esoterico, gli organi riproduttivi fanno parte del chakra di base, ciò può spiegare il motivo per cui nel video il “Sixth Sense” viene associato alla punta rivolta in basso dell’esafala. Mentre gli altri cinque sensi inviano informazioni al cervello per essere elaborate ed analizzate, l’impulso carnale negli esseri umani bypassa tutto questo e va a sollecitare i nostri bisogni primari. Per questo motivo, la sessualità può essere (con successo) usata, per vendere qualsiasi cosa, inclusi i video musicali.

All’inizio del brano, Ga-In immediatamente mette in evidenza il suo di triangolino rovesciato, cantando “Touch Touch”. Direi che è tutto quello che c’è bisogno di sapere sul “Sixth Sense”.

Le B.E.G. stanno quindi cantando quanto sia grande il “Sixth Sense”, di fronte ad uno squadrone di poliziotti anitisommosssa che indossa un simbolo rappresentante il sesto senso. Stanno davvero dalla stessa parte? E’ ancora presto per dirlo, ma il video prosegue mostrando i retroscene di ogni membro del gruppo. Nella narrazione del video, ognuno di loro è stato usato dall’Assoluto in modi diversi, ognuno dei quali rappresenta un aspetto del controllo degli Illuminati nel mondo dello spettacolo.

SFACCETTATURE DEL CONTROLLO DEGLI ILLUMINATI

Nel proseguo del video ogni elemento del B.E.G. viene mostrato in un contesto diverso, ma in una situazione simile: vengono tutte controllate e monitorate dall’Assoluto, costrette ad essere complici della sua agenda. Il personaggio interpretato da ogni membro rappresenta un aspetto del controllo degli Illuminati nel mondo dello spettacolo.


Miryo, la rapper del gruppo come la “messaggera”.

Miryo viene mostrata in piedi di fronte al lussuoso palazzo dell’Assoluto. E’ quindi una sua “proprietà” e parla per lui (la doppia “S” sul palazzo sta per sesto senso). Miryo sembra essere forte e sicura ma, con uno sguardo più approfondito, ci si rende conto che in realtà è controllata. E’ costretta a parlare ai microfoni (che rappresentano i media) e a trasmettere il messaggio dell’Assoluto. Questa immagine rappresenta il fatto che gli artisti vengono usati come portavoci dall’elite, che utilizzano la loro popolarità e carisma per recapitare i loro messaggi. Quando Miryo firmò il contratto discografico con la quale divenne una cantante professionista, divenne anche proprietà dell’elite.

Narsha qui rappresenta il controllo mentale e la programmazione sex kitten

Il personaggio di Narsha è molto animalesco, mentre sensualmente gattona a 4 zampe per la stanza. Indossa dei pants leopardati, che, come i lettori di questo sito sanno, rappresentano la programmazione beta/sex kitten (vedi l’articolo dal titolo Origini e tecniche del controllo mentale Monarch per avere maggiori informazioni). E’ anche circondata da gabbie per animali, a rappresentare la disumanizzazione e la prigionia degli schiavi del controllo mentale. Si dice che gli schiavi Mk vengano spesso rinchiusi in gabbie per creare dei traumi Nonostante il suo stato di cattività, Narsha sembra godere nell’essere guardata, allo stesso modo nel quale le Beta Kitten vengono programmate ad agire.

Narsha viene mostrata in contrapposizione ad un gatto che si aggira nei pressi del palazzo dell’élite, sottolineando l’associazione con la programmazione Kitten.

In un’intervista, il paroliere del gruppo Kim Eana, spiega il ruolo di Narsha:

“Narsha rappresenta il ‘sesto senso’ stesso e incarna i testi animaleschi della canzone. Poiché vi è il tema ricorrente di un ‘gatto della giungla’, venne detto a Narsha di comportarsi il più selvaggiamente possibile durante il video. Le luci dentro le gabbie sono torce, simbolo dell’essere costantemente guardato e osservato. La cosa curiosa è che il suo personaggio, anche se appare intimorito dall’idea, sembra allo stesso tempo godere nel venir osservato “.

Jea rappresenta il sacrificio

A prima vista, la scena con Jea sembra aver toni poetici, con il suo galleggiare nell’acqua e quant’altro. Con uno sguardo più approfondito, ci si accorge che è stata legata al pezzo di legno e lasciata a morire, in una rappresentazione vagamente simile a quella del cristo in croce. Ci rendiamo conto che la scena si svolge nella piscina del palazzo dell’élite. In altre parole, l’hanno messa lì per sacrificarla.

Jea, quindi, rappresenta il sacrificio rituale delle élite occulte. Più di semplici dipendenti, i personaggi pubblici che fanno parte del settore degli Illuminati a volte diventano parti riluttanti dei rituali degli Illuminati. Il paroliere del gruppo conferma che

“Jea rappresenta l’immagine del sacrificio. E’ legata ai rami dell’albero, un’idea che deriva dalla religione. Anche se la scena sembra bella da lontano, lo spettatore è in grado di vedere che Jea è stata bloccata e incatenata. “
     – Kim Eana

Ga – in la traditrice
Il personaggio di Ga-in sembra essere stato picchiato e umiliato dal regime dell’Assoluto, come pena per l’essere un traditore. Nella scena è legata ad una sedia, tra dei pilastri massonici. Rappresenta l'”esempio”, che mostra agli altri ciò che accade a chi tenta di andare contro all’Assoluto.
LA RIVOLTA
Ad un certo punto, tutto questo cantare e ballare fa irritare tutti provocando una sommossa/rivoluzione. Le BEG che, come mostrato in precedenza, venivano monitorare e controllate, diventano aggressive e ribelli (sempre e comunque nei limiti della loro programmazione). La polizia anti-sommossa sembra nutrirsi da questa energia ribellandosi a sua volta. Vengono mostrarti levarsi l’elmetto mentre si interrogano su se stessi. Questi soldati non sono semplici pedine, sono uomini giovani con emozioni e tutto ciò che ne consegue.

A quel punto, la maschera dell’Assoluto viene mostrata mentre cade in terra.

La maschera d’oro, che rappresenta l’elite nascosta e senza volto viene mostrata per terra, suggerendo agli spettatori che la rivolta abbia avuto successo.
La scena torna poi alla realtà e dimostra ancora una volta la polizia anti-sommossa che sta per caricare le BEG
Non c’è nessuna rivolta la polizia è lì dove dovrebbe essere
La ribellione incitata dalle ragazze è stata solo una grande fantasia immaginata dalle BEG e dall’esercito. Ora sono entrambi ripiombati nella dura e fredda realtà: non è possibile combattere l’Assoluto.
SIGNIFICATO DEL VIDEO
Con la scusa dell’intrattenimento, il video di Sixth Sense offre ai suoi spettatori una lezione piuttosto dura sul potere e sulla politica. Una analisi basilare della storia, che va a rispondere a semplici domande come “chi ha vinto la battaglia?” E “qual è la morale della storia?”, rivela che è l’elite che ha vinto e che la resistenza è inutile. In realtà, non c’è mai stata alcuna resistenza reale in quanto le BEG sono state manipolate per tutto il tempo dall’Assoluto. La rivolta non era altro che una mera illusione, dimostrando ai telespettatori che possono essere spinti a credere a tutto ciò che vedono.

Presentate come eroine del popolo, le B.E.G. vengono mostrate mentre incitano una rivolta vestendo i panni di agenti di liberazione. L’unica cosa però, che sono riuscite ad ottenere è una distrazione una fuga temporanea in un mondo pieno di gente coraggiosa e determinata, pronta a combattere per la libertà. Questo è ciò che i mass media compiono su base giornaliera: pongono al centro dell’attenzione artisti che sono, in apparenza, ribelli e senza compromessi, che però seguono comunque alla lettera l’ordine del giorno degli illuminati. In termini di teoria della comunicazione, gli spettatori sono sottoposti a una dialettica hegeliana, in cui vengono proposte una tesi e un’antitesi, fornendo una sintesi come soluzione, la quale altro non è che un avanzamento nell’ordine del giorno. Ecco una breve descrizione di come funziona:

    “Per l’elite del suo tempo e per l’élite monetaria di oggi, la dialettica hegeliana fornisce strumenti che consentono di manipolare la società.

    Per spostare il pubblico dal punto A al punto B, basta trovare un portavoce di un certo argomento e metterlo in una posizione di autorità. Esso costituisce il “punto 1”. Un altro portavoce viene posizionato al lato opposto della precedente tesi, a rappresentare il “Punto 2”.

    L’argomento A e B potranno essere poi utilizzati per manipolare una data discussione sociale. Se si vuole, per esempio, promuovere l’idea C, bisognerà semplicemente promuovere gli argomenti del “punto 1” (che tendono a promuovere l’idea C) più efficacemente rispetto agli argomenti del “punto 2”. In questo modo si verifica uno slittamento del “Punto 2”.  Alla fine, il “punto 2” occuperà la posizione originaria del “punto 1″. Gli argomenti'”anti-C” occupano ora le posizioni pro-C. In questo modo tutte le conversazioni sociali vengono spostate da, diciamo, un dibattito tra  “libero mercato contro socialismo” ad un dibattito sul grado di socialismo auspicabile.

    La dialettica hegeliana è una tecnica potente per influenzare le conversazioni di culture e nazioni, soprattutto se uno già controlla (è proprietario) di gran parte dei più importanti media. Si può allora, come l’élite monetaria tipicamente fa, sottolineare un argomento a spese degli altri, spostando di fatto la posizione del “punto 1” e del “punto 2. “
    – Daily Bell, dialettica hegeliana

Le pop star spesso rivestono il ruolo del “punto 2” nei loro video, il ricco simbolismo presente nel video però dimosta come esse stiano lavorando per un governo occulto.

La scena finale dal video di Beyoncé “Run the World (Girls)”, in un saluto alla polizia anti-sommossa. Mentre, in un primo momento, Beyonce sembrava essere a capo di una resistenza o un movimento di liberazione, questa scena finale dice agli spettatori che, indipendentemente da quello che hanno appena visto, lei obbedisce sempre agli ordini del potere. Come per “Sixth Sense”, il video enfatizza anche il potere della sessualità per controllare le masse con testi come “”My persuasion can build a nation/ Endless power, the love we can devour/ You’ll do anything for me.”
Sebbene le quattro componenti delle B.E.G. hanno dimostrato di essere un po’ ribelli, il nucleo del loro messaggio è stato che, alla fine, l’elite ha fatto comunicar loro ciò che voleva. L’appello di Sixth Sense si riferisce al concetto di spegnere qualsiasi funzione intellettiva e cognitiva, di “arrendersi” all’effetto ipnotico della lussuria nei mass media. E’ durante questo stato un po’ ipnotizzato e un po ‘eccitato che i messaggi possono raggiungere efficacemente il cervello dello spettatore con la massima efficacia.
CONCLUDENDO
Analizzando il messaggio politico di Sixth Sense, ci si dimentica che questo video si rivolge principalmente a bambini e adolescenti. Mentre ascoltano la musica e ammirano i loro idoli ballare, gli spettatori vengono esposti ad una forte lezione che si attacca alla loro mente subconscia: La resistenza è inutile. Ancora peggio, la resistenza non esiste neppure in quanto coloro che sembrano resistere sono solo altri pupazzi che portano avanti i piani dell’elite. Questi tipi di video esistevano sotto le dittature, ma vengono fatti oggi passare con il titolo di “intrattenimento”. Ottengono una massicia messa in onda su MTV e milioni di visite su YouTube. In realtà, nessuno è costretto a guardare questi video, ma sono comunque molto popolari. C’è una ragione per cui le persone volontariamente si sottopongono a questo tipo di propaganda d’élite? Sì. Questi video fanno appello al loro sesto senso … e alla gente questo piace.
Annunci

Narsha e SHINee:Illuminati nella musica K-pop

Il simbolismo degli Illuminati non è presente solo nella cultura pop americana, ma ha anche radici nel pop coreano (K-Pop), una industria multi-miliarda che raggiunge milioni di giovani fan. Vedremo il simbolismo occulto nei video di Narsha “BBI-Ri-Bop-A” e in “Lucifer” di SHINee per vedere come la stessa forza nascosta che controlla l’industria musicale americana detti legge anche nel K-Pop.

La maggior parte degli articoli hanno trattato dell’influsso degli illumianti nella musica pop americana. Negli ultimi anni però , il J-Pop ( il pop giapponese) e il K-Pop (il pop della Corea del Sud), hanno prodotto molte stars per servire il grande mercato asiatico. Considerando la grande  popolazione (e quindi i potenziali clienti), non sorprende che la cultura pop dell’estremo oriente sia fortemente influenzata dall'”agenda” dell’elite.

Il video di Narsha, BBI-Ri-Bop-A, è un ottimo esempio di simbolismo degli Illuminati nel K-Pop, viene infatti utilizzata la stessa successione di eventi, il simbolismo e i codici di colore che si trovano in altri video rituali descritti in questo sito (vedi Rihanna, Lady Gaga, Beyonce). L’omogeneità dei messaggi a cui è esposta la popolazione mondiale  risulta sempre più evidente, le differenze culturali e locali invece, vengono sostituite da un unica, calcolata e degradata cultura popolare.

Qui il video sottotitolato in Inglese:

ANALISI DELLA CANZONE E DEL VIDEO

La canzone e il video ruotano attorno ai temi dell’iniziazione rituale e della dualità spirituale, i quali sono stati abbondantemente osservati in altri video. Narsha comincia con l’essere una brava ragazza e subisce poi una profonda trasformazione spirituale.

Il video inizia con un operaio medio ( che rappresenta la masse) che lavora duro per i suoi soldi. Durante una perforazione, scopre accidentalmente un mondo segreto sotterraneo da cui viene subito attratto.

Spia questo mondo con il suo occhio sinistro, simbolo dell’occhio di Horus e / o dell’occhio che vede tutto.

Viene poi trasportato in un modo alternativo, un mondo spirituale, che alcuni potrebbero chiamare il piano astrale, dove deve scegliere il suo destino spirituale.

Narsha si pone come un essere spirituale duale, indossando, inizialmente, simboli cristiani.

Narsha indossa la corona di spine di Gesù Cristo con alle spalle un disco solare.

Il testo della canzone invita l’ascoltatore a seguirla in un luogo “senza tristezza e felicità”, “senza malattia”, ma che è ancora paragonato ad un incubo. Durante il bridge della canzone dice:

People that are worn out come to me
Give me your worn out soul
I will erase for you every memory you want to erase
What you want boy, what you want girl
Try to believe me, entrust me and come into me

Mentre quelle parole vengono pronunciate, Narsha ha una trasformazione spirituale visiva, che illustra il significato profondo della canzone ‘. In effetti, sta giurando fedeltà a Lucifero.

L’INIZIAZIONE DI NARSHA

All’inizio di questa scena centrale, Narsha è vestita come la Vergine Maria, in una veste bianca rappresentante la purezza e l’innocenza, mentre prega con assiduità. Interviene poi una forza soprannaturale che le fa iniziare la metamorfosi

La veste Verginale di Narsha diventa rossa, il colore del sacrificio e dell’iniziazione.

La purezza diNarsha è stata “contaminata” dalla forza soprannaturale. Si trasforma poi in un corvo e vola verso il tridente davanti a lei, che rappresenta simbolicamente il suo passaggio al “lato oscuro”.

Il tridente è anche conosciuto come il “forcone del diavolo” nell’iconografia religiosa, e spesso è raffigurato nelle mani del sopracitato. Il tridente può anche essere associato a Shiva il Distruttore e a Poseidone, due figure mitologiche che di solito vengono raffigurate mentre tengono un tridente in mano e che sono di grande importanza nelle società segrete occulte.

Il diavolo, Shiva e Poseidone giocano un ruolo simile nelle allegorie occulte

La Narsha con i capelli rossi si intrufola poi attraverso il bosco dove l’operaio edile è ancora in cerca di risposte. La cantante si ferma e dispiega le grandi ali nere, in un omaggio a Lucifero, l’angelo caduto. Narsha è in lacrime e ha lo sguardo turbato, alludendo a un senso di dolore e di rimpianto.

L’operaio edile è comunque attratto dalla bella tentatrice e va da lei.

Narsha sorride con soddisfazione. Allo stesso modo in cui è stata tentata dal lato oscuro, così usa i suoi poteri di seduzione per portare altre persone dalla sua parte.

Il lavoratore (che, ricordiamo, rappresenta le masse ignoranti) viene quindi mostrato sul pavimento, attonito e disorientato. Siamo di nuovo nel “mondo reale”, facendo intendere che l’intera scena si è svolta nella sfera spirituale dell’uomo.


Il video di BBI-Ri-Bop-A raffigura simbolicamente ciò che accade nel mondo dello spettacolo occulto. Promettenti giovani talenti in cerca di fama e ricchezza sono scelti e “iniziati” da parte dell’élite. Le stelle sono poi utilizzate per attirare ignari fan che gli ammirano e gli imitano, in ultima analisi, adottando i valori che l’elite vuole che loro adottino.

SHINee

Le ultime marionette del K-pop?

SHINee è uno dei gruppi musicali Coreani più popolari. Ciò che sembra essere una versione asiatica di sesso maschile delle Pussycat Dolls ha pubblicato un secondo album che sembra andare di pari passo con l’agenda degli illuminati. Ecco il video di una loro nuova canzone “Lucifer”:

Non c’è nessuna trama elaborata in questo video solo molta pubblicità alla BMV, capelli strani e una forza soprannaturale (Lucifero)che ipnotizza il gruppo.

Il testo della canzone compara l’amore  di una donna pericolosa con l’incantesimo di Lucifero … o è il contrario? Ecco una traduzione in inglese del testo:

Even if I try to avoid you, I can’t find a place to hide
I’m trapped by you, who I can’t even deny
If it was love, if you really loved me, don’t do this to me
Her whisper is the Lucifer

If you tie me down and trap me
Then the love is also tied down
The future is also tied down
It can’t grow anymore
Freely empty yourself and look at me
I’ll fill you only, I’ll completely fill you only

Your undeniable spell is the Lucifer
Your undeniable magic is the Lucifer
When I approach you
With your angelic face
Say the reason you live is for me
Say it

When I first saw you, I stopped for a short time
As if someone was tightly seizing my heart, not letting it go (still)
You took all, all, all, all, all, all of my heart just like that
You make my heart burn out when you’re not here

If you tie me down and trap me
Then the love is also tied down
The future is also tied down
It can’t grow anymore
Freely empty yourself and look at me
I’ll fill you only, I’ll completely fill you only

Loverholic, robotronic, loverholic, robotronic

The love stories I shared with you
You look towards the same places I do
When we feel that we can’t get any more perfect
Only stare at me, you want me more, more, more, more, more, more
Only look at me, you’re the center of everything, thing, thing, thing, thing, thing

Since before, something has been wrong, you’ve been weird
The love I knew left my side, one by one
All I have is you

If you tie me down and trap me
Then the love is also tied down
The future is also tied down
It can’t grow anymore
Freely empty yourself and look at me
I’ll fill you only, I’ll completely fill you only

I feel like I’ve become a clown trapped in a glass castle
I dance for you, who will never be satisfied
You look into me openly, touching my brain
I think I’ve become a fool
I think I’m only getting more and more attracted to you

Loverholic, robotronic, loverholic, robotronic

It’s not that I hate you or that I dislike you
It’s just that kind of stare is a burden is all
I’m not going anywhere
I’ve waited like this by only looking at you

Your stare captures me
As the days went by, it became sharper
I’m tired of your obsession
I’ve been cut a lot, my heart is bleeding
When it’s about time for me to pass out
She comes to me like an angel, saying “I love you”
Even though I knew it was really you
You really confused me

If you tie me down and trap me
Then the love is also tied down
The future is also tied down
It can’t grow anymore
Freely empty yourself and look at me
I’ll fill you only, I’ll completely fill you only

I feel like I’ve become a clown trapped in a glass castle
Leave me alone, when I’m free, I’ll be able to truly love you
Leave me alone, don’t make me sick of you
So I can truly look at you

If you tie me down and trap me
Then love is also tied down
The future is also tied down
It can’t grow anymore
Loverholic, robotronic, loverholic, robotronic
Your undeniable spell is the Lucifer

I feel like I’ve become a clown trapped in a glass castle (Mi sento come se fossi diventato un clown intrappolato in un castello di vetro) è un modo interessante per descrivere il destino delle pop star. Come i loro omologhi del mondo occidentale, queste stelle del pop ci cantano di essere in trappola, usate e confuse, mentre i loro giovani fan ballano la loro musica e recitano a memoria le parole. Quasi a confermare l’ispirazione occulta della canzone, il video si conclude con l’intero gruppo che evoca una simbologia ermetica occulta cioè il “come sopra così sotto”.

Gli SHINee puntano un dito verso l’alto e un verso il basso cantando a gran voce la parola “Lucifer”.
Quale altra figura mostra questo simbolo???…. Mmmm ah si il Baphomet!!

La parte dove cantano “loverholic, robotronic” ricorda il tema transumanista trovato nei video pop occidentali. Lo stesso mix di occulto, robotica, insensatezza, meccanica e le immagini sessualmente ambigue trovate nella musica pop occidentale si ritrovano nel K-pop.

Immagini palesemente occulte si ritrovano anche nelle performance del gruppo. Date un’occhiata allo stadio dove si sono esibiti in una performance recente.

Gli SHINee letteralmente circondati da un motivo a scacchiera massonico. Credo che ormai non ci siano dubbi su chi crea e possiede questi gruppi.

PER CONCLUDERE

Poiché la cultura popolare è prodotta da un numero sempre più ridotto di conglomerati di media, stiamo assistendo ad una omogeneizzazione e standardizzazione del messaggio che la cultura popolare trasporta. Attraverso i video di Narsha, i giovani coreani sono esposti allo stesso ritualismo spirituale che i giovani americani assorbono tramite Lady Gaga, Rihanna o Christina Aguilera. In tutta la cultura popolare, i giovani in America, nel Regno Unito, in Australia e in Corea e in qualsiasi altro luogo dove viene trasmessa Mtv-sono esposti alle stesse “tendenze”, simboli e messaggi che i loro idoli trasmettono: lo stesso simbolismo, i colori e i significati nascosti sono inseriti nei video come se fossero tutti emersi dallo stesso progetto.

L’elite del Nuovo Ordine Mondiale mira, come suggerisce il nome, ad appropiarsi di tutto il pianeta. Per raggiungere questo obiettivo, la popolazione mondiale deve abbracciare la stessa cultura, gli stessi valori e gli stessi messaggi. Chi meglio di un “clown intrappolato in un castello di vetro” può incastonare tali messaggi nelle menti delle giovani generazioni?

Fonte

Narsha and SHINee: Illuminati Infiltration of K-Pop

By Vigilant | August 7th, 2010 | Category: Featured Posts, Music Business | 28 comments Illuminati symbolism is not only present in American pop culture, it is also heavily referenced in Korean pop (K-Pop), a multi-billion industry that reaches millions of young fans. We’ll look at the occult symbolism found in Narsha’s “Bbi-Ri-Bop-A” and SHINee’s “Lucifer” to see how the same hidden force that rules the American music industry also rules K-Pop.

Most of the articles found on The Vigilant Citizen have discussed the Illuminati symbolism found in the works of American artists. In the last years however, the J-Pop (Japanese pop) and K-Pop (South Korean pop) industries have been producing their own factory-made pop stars to serve the enormous Asian market. Considering the importance of its large population, it is not surprising that the popular culture of the Far East is heavily tainted by the elite’s agenda.

Narsha’s video Bbi-Ri-Bop-A is a prime example of Illuminati symbolism in K-Pop, using the same story line, symbolism and color codes found in other ritualistic videos described on this site (see Rihanna, Lady Gaga, Beyonce). The homogeneity of the messages the global population is exposed to is becoming increasingly apparent as cultural and local differences are being replaced by a single, calculated and debased popular culture.

Here’s the video with subtitles.

//

//

Analysis of the Song and Video

The song and video revolve around the themes of ritualistic initiation and spiritual duality,   which have both been abundantly observed in other videos. Narsha starts by being a good, godly girl and undergoes a profound spiritual transformation.

The video begins with an average working guy (representative of the masses) working hard for his money. While drilling a hole, he accidentally uncovers a secret underground world that immediately attracts him.

He peeps through this world with his left eye, symbolic of the Eye of Horus and/or the All-Seeing  Eye.

He is then swept into an alternate, spiritual world—some might call it the astral plane—where he must choose his spiritual destiny.

Narsha poses as a dualistic spiritual being, starting the video wearing classical Christian symbols.

Narsha wearing Jesus Christ’s crown of thorns in front of a solar halo

The lyrics of the song invite the listener to follow her into a place “without sadness and happiness,” “with no disease,” but that is still compared to a nightmare. During the bridge of the song she says:

People that are worn out come to me
Give me your worn out soul
I will erase for you every memory you want to erase
What you want boy, what you want girl
Try to believe me, entrust me and come into me