Archivi Blog

L’inquietante significato di “Time Is Up” di Poppy

Poppy sta passando da YouTube al mainstream. Non sorprende che il suo video “Time is Up” sia una delle celebrazioni più sfacciate degli Illuminati e dell’MKULTRA di sempre.

Poppy intrattiene i suoi fan su YouTube dal 2015 con centinaia di video bizzarri, surrealisti e ipnotici. Nel mio articolo That Poppy: La Youtuber sotto controllo mentale degli Illuminati, ho spiegato come il suo intero spettacolo ruota intorno all’MKULTRA. Infatti, quasi tutti i video su quel canale si rivolgono a un diverso aspetto del controllo mentale mentre Poppy parla alla telecamera in maniera robotica. Inoltre, disseminati in tutti i video, ci sono molti indizi sottili ma inconfondibili che puntano al satanismo. In breve, Poppy è al 100% in linea con l’agenda dell’élite occulta.

Poppy è anche un artista  scritturata con la Island Records. Presto pubblicherà un secondo album in studio dal titolo Am I a Girl? e intraprendera` un secondo tour mondiale con lo stesso nome. E questa volta, la spinta dei media è forte. In effetti, lentamente ma inesorabilmente, sta passando al mainstream ed è pronta a diventare un nome familiare.

ESPOSIZIONE MAINSTREAM

Quando ho scritto per la prima volta su Poppy nel 2017, era un fenomeno virale con milioni di visualizzazioni su YouTube. Tuttavia, era ancora abbastanza sconosciuta al grande pubblico. Questo probabilmente cambierà presto visto che sta ottenendo quella dolce esposizione mediatica che di solito è riservata alle più grandi star del mondo. E faresti meglio a credere che tutto di lei sia ancora focalizzato sul controllo mentale degli Illuminati.

Poppy ha vinto i premi Breakthrough Artist agli Streamy Awards 2017. Sul tappeto rosso, era intrappolata in una scatola come una specie di animale in gabbia – un ottimo modo di rappresentare uno schiavo del controllo mentale. Era stata portata in giro dal suo conduttore MK … Voglio dire associato … Satanic Sinclair … Intendo Titanic Sinclair.

Il particolare abbigliamento di Poppy agli American Music Awards del 2018 attirò molta attenzione da parte dei media. Tuttavia, nessuno ha menzionato che la maschera rappresenta simbolicamente il silenzio forzato degli schiavi MK.

Il poster del tour di Poppy Am I a Girl? Il tour è anche pieno di simbolismo MK.

Il poster presenta un prominente design dualistico, nero contro bianco, un concetto estremamente importante nel controllo della mente. Poppy indossa un cappello di Topolino che viene utilizzato per identificare gli schiavi MK nel settore dell’intrattenimento. Inoltre, i colori rosso, bianco e nero sono i colori ufficiali dell’élite occulta. Infine, le “mani di preghiera” di Poppy alludono alla dimensione spirituale, “leader del culto” della sua persona.

Il nome del tour – Am I a Girl? – è il tipo di domanda che uno schiavo MK potrebbe chiedere dopo essere stato trasformato in una lavagna vuota attraverso intensi traumi e programmazione.

Time is Up, il singolo principale del suo nuovo album è una delle celebrazioni più clamorose del controllo mentale mai pubblicato nei media mainstream. Ed e` stato mandato in onda nella televisione nazionale.

Poppy promuove la sua apparizione al Late Late Show con il presentatore James Corden. Sta diventando mainstream.

In Time is Up, Poppy è come uno schiavo MK (come al solito) che maledice l’umanità nel suo complesso e che si impegna al fine di distruggerla.

TIME IS UP

Il testo di questa canzone e le immagini del video descrivono il fatto che Poppy sia uno schiavo del controllo mentale. Mentre ci sono anche allusioni al fatto che lei sia una specie di robot/intelligenza artificiale, il video suggerisce che è una ragazza che è stata completamente disumanizzata attraverso la programmazione.

Il primo frame del video dice tutto.

Il video inizia con Poppy sdraiata su un letto, all’interno di quello che sembra una cella stilizzata. È agganciata a una macchina che monitora le sue funzioni vitali. I robot non hanno funzioni vitali. Il video parla di un umano sotto MKULTRA.

Ha degli elettrodi collegati alla sua testa. La sua mente è letteralmente sotto controllo.

Poppy viene monitorata da un handler interpretato da Diplo.

Il testo del primo verso non potrebbe essere più sfacciatamente MKULTRA:

It’s a mystery
Everyone around me’s so busy
Is this my home?
Am I your prisoner or your deliverer?
Oh my God, you don’t even know

The Disturbing Meaning of Poppy's "Time is Up"

Poppy viene quindi presentata a una folla come una sorta di innovativo prototipo di robot.

Nei suoi video su YouTube, Poppy è una schiava che è abituata a fare il lavaggio del cervello ad altre persone, in particolare al suo seguito cultista. Questo concetto è presente anche in Time is Up

Poppy da delle pillole ai suoi seguaci non diversamente da un sacerdote durante l’Eucaristia.

Dopo aver inghiottito la pillola, i follower di Poppy hanno proiettati 0 e 1 sui loro volti, il che implica che si stanno trasformando in robot (schiavi).

Apparentemente, queste pillole non sono molto salutari. I seguaci di Poppy si ritrovano presto convulsi dal dolore.

A Poppy non piacciono i suoi seguaci e gli umani in generale. Li vuole davvero morti.

Nel secondo verso, Poppy desidera sostanzialmente la distruzione dell’umanità a causa dell’ambiente.

Exponentially, every day I’m growing my memory
You wouldn’t believe
Your life is meaningless, you’re just like cockroaches
Extermination’s your only hope
Human history, pollution, and overcrowded cities
That’s your legacy
But don’t look so depressed
You’ll soon be nothingness
Oh my God, you don’t even know

Poppy, una schiava MK programmata dall’élite occulta, dice all’umanità che “lo sterminio è la loro unica speranza”. È fondamentalmente un portavoce dell’élite che ha fantasticato di spopolare il pianeta (vedi i Georgia Guidestones e gli affreschi murali all’Aeroporto Internazionale di Denver).

Il video procede quindi nel confermare che Poppy è uno strumento dell’élite occulta.

Poppy canta ai suoi seguaci mentre indossa un vestito con una testa stilizzata di Baphomet – l’idolo dell’élite occulta.

In breve, Time is Up è un mix di temi cari all’elite occulta: MKULTRA e le sue pratiche orribili, lo sterminio dell’umanità e, per finire, Satanismo. La CBS ha pensato che fosse fantastico. In effetti, Poppy ha cantato il singolo al Late Late Show. La performance è stata super-simbolica.

Poppy allo spettacolo sulla CBS.

Come puoi vedere, c’è molto di cui parlare. Primo, l’abbigliamento di Poppy è fondamentalmente una croce gigante rovesciata – un simbolo che rappresenta il satanismo; Le ragazze con parrucche bionde (che rappresentano le schiave Beta Kitten) ballano all’interno di tubi MK; Alla fine, due ragazzi indossano maschere antigas e finiscono “morti” ai piedi di Poppy.

Uno sguardo più attento al monitor conferma che Poppy non è un robot ma uno schiavo MK.

Sul monitor, vediamo il nome “Poppy” e scritte come “Corpo, Sistema scheletrico, Sistema nervoso”. I robot non hanno un sistema nervoso.

CONCLUDENDO

Poppy rappresenta una nuova generazione di pop star che stanno portando le cose a un nuovo ed inquietante livello. Infatti, mentre la maggior parte delle pop star finisce per pubblicare alcuni video a tema MK, l’intero atto di Poppy riguarda il suo essere una schiava MK. Lei interpreta costantemente questo ruolo, anche nelle interviste. Il sottotesto è che è costantemente sottoposta ad abusi, traumi e torture mentre si sottopone a “programmazione”.

C’è qualcosa di surreale nel vedere Poppy che canta sulla TV nazionale riguardo al fatto che le persone sono “come gli scarafaggi” e che “lo sterminio è la loro unica speranza”. Dal momento che lei è fondamentalmente una schiava senza maschera, tutto ciò che dice è stato programmato in lei. In altre parole, l’élite sta parlando attraverso di lei alle masse. E la gente applaude perché Poppy è carina e il ritmo è accattivante.

A meno che non si sveglino presto, le masse continueranno ad applaudire messaggi che celebrano la loro stessa distruzione … fino a quando il loro tempo sara` scaduto.

Fonte

Il significato nascosto di “Fall in Line” di Christina Aguilera

Fall in Line è un duetto interpretato da due ex star Disney: Christina Aguilera e Demi Lovato. Anche se la canzone sembra parlare di “emancipazione”, il video racconta una storia completamente diversa: entrambe sono ancora schiave di un’industria opprimente.

La tendenza del 2018 è forte: bisogna essere arrabbiati e moralisti. Per essere considerati rilevanti, gli artisti devono impegnarsi in intense rappresentazioni di virtù e fingersi martirei per un qualche tipo di causa. Ovviamente, i mass media non permettono alle star di portare avanti un messaggio personale. promuovono invece un concetto attentamente calcolato e commercializzato in modo specifico per generare una reazione specifica.

Sapendo come e` l’industria, i messaggi spinti dalle stelle sono spesso ingannevoli e manipolativi. Infatti, come evidenziato nei miei articoli su Katy Perry, Justin Timberlake o Kesha, il simbolismo trovato nei video di questi artisti trasmette spesso messaggi oscuri e inquietanti che annullano ogni tipo “emancipazione” sotto intesa. Nel caso in cui non lo sapessi, in realtà non vogliono che tu sia “emancipato”. Ti stanno ingannando facendoti credere che essere emancipati significa essere arrabbiati, pieni di odio e sotto il controllo dell’élite.

Fall in Line di Christina Aguilera è un altro esempio di questa triste tendenza. Mentre la canzone sembra incentrata sul movimento #metoo e sull’emancipazione femminile, il video racconta un’altra storia. Attraverso scene simboliche, il video rivela i veri meccanismi interni dell’industria dell’intrattenimento e il vero stato di stelle come Christina Aguilera. No, non sono “emancipati”, sono l’esatto opposto.

Sia Christina Aguilera che Demi Lovato sono state reclutate da bambini dalla Disney. Da allora, sono state sotto stretto controllo del settore.

 

 

A sinistra: Una giovane Christina Aguilera nello show televisivo del Mickey Mouse Club. A destra: Demi Lovato. protagonista del film Disney Camp Rock.

Dopo l’essersi “laureate” attraverso una carriera da cantanti soliste, seguì una pesante sessualizzazione. Entrambe le cantante sono diventate il volto dell’onnipresente programma Monarch/ Sex Kitten

Nel video del 2010 di “Not Myself Tonight”, Christina è una vera sex kitten. Per finire, il video termina con un’orgia in una chiesa

Dopo aver venduto queste stelle come oggetti sessuali per alcuni anni, le stesse case discografiche ora le stanno pubblicizzando come “schiette femministe” perché ora è il momento di sfruttare al massimo il movimento #metoo. Tuttavia, il video racconta l’oscura verità sul settore: non gliene frega un bel niente. Di fatto, si tratta dell’esatto opposto si promuove la schiavitu`.

Il titolo della canzone è fondamentalmente un ordine per entrambe le celebrità e le masse in generale: “Fall in Line” e di non disobbedire. Non c’è nessuna “liberazione” qui. La canzone semplicemente spinge l’agenda “divide et impera” (in questo caso, la divisione tra i sessi) sotto uno strato pesante di simbolismo MK.

FALL IN LINE

Il video inizia con le versioni giovani di Christina e Demi che giocano all’aperto.

Gioventù e innocenza.

Degli uomini malvagi appaiono quindi dal nulla.

Uomini mascherati in divise futuristiche portano via le ragazze.

Poi, vediamo Christina posare dentro una cella. È stata sotto il “loro” controllo per tutto il tempo.

UNA SCHIAVA MK

Fin dall’inizio, il video rivela che si tratta del triste mondo della programmazione Monarch, in cui i bambini vengono rapiti e costretti a vivere in una “location segreta” come schiavi. Considerando il fatto che sia Christina sia Demi sono entrambe cresciute come bambine Disney (aka schiave MK), tutto ciò è piuttosto accurato.

Varie riprese mostrano le cantanti imprigionate in una struttura “sotterranea” dove sono strettamente monitorate.

Christina siede in una cella. Tuttavia, questa non è una normale cella di prigione usata per i criminali. Questa è una struttura MK.

Gli schiavi MK sono infatti sotto costante sorveglianza video / audio.

Gli agenti hanno a disposizione numerosi dati biomedici su ogni detenuto.

INDUSTRIA DELL’INTRATTENIMENTO

Quando la canzone inizia, Christina è tenuta da due uomini mascherati – gli handler MK.

Gli uomini costringono Christina in una posa sessuale , alludendo agli abusi sessuali.

Uno degli uomini da un microfono a Christina

Christina interpreta Fall in Line mentre le telecamere la riprendono.

La scena sopra è abbastanza chiara: gli handler in realtà vogliono che Christina canti la canzone che, presumibilmente, parli di liberta:

“Little girls, listen closely
‘Cause no one told me
But you deserve to know
That in this world, you are not beholden
You do not owe them
Your body and your soul”

Chi sono “loro” di cui sta parlando? L’industria che la possiede? Una cosa è certa, “loro” effettivamente possiedono il suo corpo e la sua anima. Il video è abbastanza chiaro su questo.

Anche il verso di Demi Lovato è un po ‘ inquietante.

“Show some skin, make him want you
‘Cause God forbid you
Know your own way home
And ask yourself why it matters
Who it flatters
You’re more than flesh and bones

Mentre il messaggio del verso sembra essere positivo, tutto ciò che riguarda il video e la storia delle cantanti sono in diretta contraddizione con questo messaggio.


Le carriere di entrambi le cantanti era ed e` basata sul sesso (a volte in misura estrema).

Anche nel video Fall in Line, entrambe le cantanti sono vestite con indumenti sexy e rivelatori. Il video e` pregno di fantasie sessuali di sottomissione / dominazione. In breve, c’è una assoluta ipocrisia in una canzone che dice alle ragazze che sono “più dei loro genitali”. In una classica mossa ingannevole dei mass media, le parole delle cantanti non corrispondono a ciò che accade sullo schermo. O nella vita reale.

Il 4 giugno, Demi Lovato ha postato su Twitter una “burla” che ha fatto alla sua guardia del corpo: ha assunto una prostituta e la ha mandata a stringerli il pacco (hahahahaha). Il tweet e` stato prontamente cancellato perche` in realta` si e` trattato di un caso di abuso sessuale

Questo non è il titolo che vuoi vedere pochi giorni dopo aver pubblicato una canzone che denuncia uomini che abusano le donne.

Durante la canzone, una voce maschile ripete alcune cose irritanti.

“One, two, three
Right, two, three
Shut your mouth (oh)
Stick your ass out for me
March, two, three
One, two, three
Who told you you’re allowed to think?”

Si dice che questa voce rappresenti la figura maschile oppressiva contro cui le ragazze combattono. Tuttavia, ancora una volta, c’è qualcosa di perveso in questi versi. In effetti, la sua orecchiabile natura ripetitiva fa sì che il cervello, inconsciamente, interiorizzi questi ordini diretti. Dove tracciamo il confine tra la denuncia di qualcosa e una malsana ossessione? Dovremo ballare sotto le parole di un essere verbalmente abusivo? Non è il contrario di ciò che vorremmo? Ancora tanta ipocrisia

LIBERAZIONE?

Più avanti nel video, un uomo mascherato entra nella cella di Christina e tenta di abusarla.

L’handler allarga con forza le gambe di Christina, indicando che sta per violentarla. L’abuso sessuale è usato abitualmente nel controllo mentale Monarch.

Christina tuttavia riesce a liberarsi e prende a calci il tipo. Libera quindi Demi e entrambe trovano un modo per fuggire. Ma riescono davvero a farlo?

Dopo tutti questi anni bloccate in questa prigione super sicura, le ragazze fuggono attraverso questa botola convenientemente aperta. Strano.

La porta conduce allo stesso campo in cui le ragazze giocavano mentre erano giovani. Strano

Il video ci dice che l’imponente impianto MK era situato proprio sotto il punto in cui stavano giocando le ragazze. È piuttosto una coincidenza … a meno che niente di ciò sia realmente reale e tutto stia accadendo nelle teste della ragazza. Il sottile simbolismo della scena finale dice tutto.

Come puoi vedere in questa gif, ci sono un sacco di farfalle monarca che volano intorno a Christina e Demi alla fine del video, che rappresentano il loro controllo mentale. C’è una ragione per cui la “fuga” è stata così facile e conveniente: non è mai successo. C’è anche una preoccupante verita` implicita: Christina probabilmente è stata effettivamente abusata e la fine del video è la sua dissociazione.

Quindi, nessuno è stato “liberato” da nulla. Christina e Demi hanno eseguito la canzone che i loro gestori volevano che cantassero per le telecamere rimanendo sotto controllo menteale.

BILLBOARD AWARDS

Come spesso accade nei singoli delle principali pedine del settore, Fall in Line è stato promosso con una performance simbolica.

Christina e Demi si esibiscono circondate da uomini in uniforme, conferendo all’ambientazione un’atmosfera molto poliziesca. Dopo aver cantato i suoi versi, Christina viene portata in giro da due uomini.

I cerchi che si uniscono creano qualcosa che assomiglia a un’eclissi solare. In termini occulti, crea un “sole nero” un simbolo occulto con un significato profondo. Si noti che gli uomini in realtà “lodano” le donne.

Tutto questo è veramente #metoo? O l’élite occulta che celebra il suo controllo? Come al solito?

CONCLUDENDO

A valore nominale, Fall in Line è un video “edificante”. Oppresse da uomini malvagi e aggressivi, Christina Aguilera e Demi Lovato si liberano per poi riunirsi come sorelle nello stesso campo magico in cui giocavano da bambine.

Tuttavia, questa interpretazione semplicistica ignora i simboli importanti disseminati nel video. La triste verità è che sia Christina che Demi sono ancora di proprietà dell’industria dell’intrattenimento.

L’agenda MK che è stata prevalente per anni e` in continua espansione. L’unica differenza è che “loro” hanno trovato un modo per mascherare il loro inquietante simbolismo in un inganno chiamato “emancipazione”.

Il video mostra il sistema MK con dettagli sorprendentemente accurati, ritraendo persino le cantanti rapite da bambine e vittime di abusi sessuali. Quindi, sono costrette a cantare Fall in Line per delle telecamere. Dopo una scena fantasy di liberazione, le ragazze si ritrovano circondate da farfalle monarca, a indicare che sono ancora sotto controllo.

Mentre alcuni potrebbero trovare questa interpretazione “strana”, in realtà riflette la realtà. Credere che queste cantanti si stiano liberando e` la cosa “strana”. Se queste ex stelle della Disney fossero andate contro i loro handler e avessero creato musica veramente rivoluzionaria, le avrebbero subito detto: “Chi ti ha detto che ti è permesso di pensare?”.

Fonte

Il governo invia per sbaglio documenti sul “controllo mentale a distanza” ad un giornalista

Un giornalista che ha richiesto documenti utilizzando il Freedom of Information Act ha ricevuto assieme ad essi file aggiuntivi sul “controllo mentale a distanza” e sugli effetti delle “armi psicoelettriche”.

Un giornalista che lavora per l’organizzazione non profit Muckrock ha fatto una bizzarra scoperta dopo aver richiesto documenti al governo degli Stati Uniti attraverso il FOIA. Infatti, come parte di un’indagine in corso sugli Antifa e sui gruppi di supremazia bianchi, il giornalista ha inviato una richiesta al Washington State Fusion Center, un dipartimento per la sicurezza interna, specializzato in antiterrorismo, rilevamento di attività criminali, pianificazione di disastri, sicurezza informatica.

Insieme a documenti standard come e-mail, briefing di intelligence e bollettini, il giornalista ha ricevuto un bizzarro archivio intitolato “EM effects on human body.zip”..

Un documento in cui si descrivono gli effetti delle “armi psicoelettriche” tra cui la “cancellazione forzata della memoria”, “rigor mortis forzato” e persino “l’orgasmo forzato”.

Un altro documento spiega i campi biomagnetici e le onde cerebrali (Alpha, Beta, Delta, ecc.) Due concetti che sono estremamente importanti nel controllo mentale MKULTRA e Monarch.

Il documento finale descrive come losche organizzazioni possano condurre operazioni di “controllo mentale a distanza” attraverso reti di telefonia mobile, camion camuffati da veicoli di comunicazione ed elicotteri “neri”.

Sebbene questi documenti siano stati inviati dal WSFC, non sembrano essere stati creati da un’agenzia governativa. La prima immagine “Psycho-Electric Weapon Effects” sembra essere parte di un articolo del 1996 della rivista Nexus che descrive una causa intentata da John St. Clair Akewi contro la NSA. La causa del 1992 affermava che la NSA aveva la “capacità di assassinare segretamente i cittadini statunitensi o di eseguire operazioni segrete di controllo psicologico per far si che gli individui venissero diagnosticati con una malattia mentale”. L’articolo afferma:

Una causa intentata contro la US National Security Agency rivela una serie spaventosa di tecnologie e programmi progettati per tenere d’occhio le persone. Il seguente documento comprende le prove per una causa intentata presso il tribunale degli Stati Uniti a Washington, DC, da John St Clair Akwei contro la National Security Agency, Ft George G. Meade, Maryland (Civil Action 92-0449), ed e` costituita della sua conoscenza della struttura dell’NSA, delle tecnologie proprietarie di sicurezza nazionale e operazioni segrete per il monitoraggio dei singoli cittadini.

L’immagine contiene anche l’indirizzo web http://www.raven1.net che ora è offline.

L’autore del secondo documento sembra avere il nome di Supratik Saha un ingegnere software.

Il giornalista di Muckrock non ha idea di come mai sia entrato in possesso di tali documenti.

“Non è del tutto chiaro come mai siano finiti nelle mie mani. Avrebbe potuto essere il materiale di una futura relase, avrebbe potuto essere stato raccolto per un imminente rapporto del WSFC o potrebbe anche provenire dai file personali di un ufficiale dei servizi segreti che in qualche modo si sono confusi nel rilascio. Una chiamata al WSFC è andata a vuoto al momento della stampa, quindi fino a quando non avremo la risposta, la loro presenza rimane un mistero. ”
– Muckrock, Washington State Fusion Center accidentally releases records on remote mind control

Sebbene questi documenti non siano stati probabilmente creati dal governo, sembrano abbastanza pertinenti da far si che il WSFC li conservi in archivio.

Questi documenti potrebbero spiegare i misteriosi “attacchi sonici” cubani, in cui 24 funzionari governativi hanno sofferto “perdita dell’udito, vertigini, disturbi del sonno e della visione, mal di testa, stanchezza e danni al cervello”? Quasi tutti questi sintomi possono essere trovati nel primo documento.

Fonte

NXIVM: Keith Raniere, leader del culto, arrestato per traffico di schiave sessuali

Il leader di NXIVM, un culto di schiavi sostenuto da ingenti fondi di una famiglia elitaria, è stato arrestato in Messico e accusato di traffico sessuale e lavoro forzato.

Nel novembre dello scorso anno, ho pubblicato un ampio articolo in cui ho descritto i dettagli della storia, il finanziamento da parte dell’elite e le tecniche di controllo mentale utilizzate da Keith Raniere e dalla sua organizzazione NXIVM. L’articolo spiegava come NXIVM trasformasse le donne ricche e credulone in schiave del sesso usando tecniche prese direttamente dal manuale di programmazione Monarch. Mi chiedevo anche perché questa organizzazione fosse ancora attiva e perché Ranière fosse ancora un uomo libero.

Bene, Raniere non è più un uomo libero. È stato arrestato domenica dalle autorità messicane nella villa di lusso da $ 10.000 a settimana che stava affittando a Puerto Vallarta. Ranière si stava nascondendo in questa proprietà con diverse donne seguaci tra cui Clare Bronfman, la figlia del miliardario Edgar Bronfman.

L’arresto ha portato a una bizzarra scena in cui diverse donne, tra cui le attrici hollywoodiane Allison Mack e Nicki Clyne, hanno intrapreso un inseguimento ad alta velocità con la polizia.

Nicki Clyne (a sinistra) e Allison Mack (a destra). Si ritiene che vivessero con Raniere in Messico al momento dell’arresto. L’anno scorso è stato rivelato che la Mack era un membro di alto rango che ha reclutato almeno 25 donne nella setta.

Raniere è stato estradato in Texas ed è attualmente in custodia federale. Affronta la vita in prigione dopo essere stato accusato di traffico sessuale e cospirazione per il lavoro forzato. La denuncia federale accusa Raniere di gestire una società segreta in cui le donne venivano reclutate come schiave da un cosiddetto gruppo di auto-miglioramento chiamato NXIVM. Il documento accusa anche Ranier di avere una “lunga” storia di abusi su donne e ragazze “, tra cui” ripetuti incontri sessuali con diverse ragazze adolescenti di 12 anni.

L’FBI ha anche sequestrato e-mail a dimostrazione che Clare Bronfman ha recentemente inviato minacce legali e tentato accuse criminali contro le vittime che hanno parlato contro Raniere.

Le autorità stanno anche indagando sulla campagna di Sara e Clare Bronfman per ottenere informazioni riservate su giudici, funzionari eletti e giornalisti statunitensi considerati nemici di NXIVM usando investigatori privati.

Inoltre, l’Ufficio del Procuratore di Stato di New York sta indagando sulla Ethical Science Foundation, un’organizzazione di ricerca finanziata da Clare e Sara Bronfman. Una cittadina di Vancouver si è lamentata di essere stata costretta a guardare video di violenza e stupri come parte di un “esperimento scientifico” condotto dall’organizzazione senza una supervisione formale.

Speriamo che questa indagine serva a svelare anche gli altri crimini di questa losca organizzazione che ha chiaramente legami con l’élite occulta e ha una ossessione per il controllo della mente.

Fonte

NXIVM: Il potente culto che trasforma donne ricche in schiave del controllo mentale

Nascondendosi, sotto le spoglie di un “seminario per il successo dei dirigenti”, NXIVM recluta donne ricche e le introduce in una bizzarra società segreta che fa il lavaggio del cervello ai suoi membri usando rituali e tecniche di induzione del trauma prese direttamente dal manuale dell’MKULTRA.

Quando veniamo a conoscenza delle oscure ed inquietanti verita` dietro NXIVM (pronunciato Nexium), è difficile capire come questa organizzazione sia riuscita a rimanere attiva per oltre due decenni. Mentre i resoconti sugli orribili metodi del culto sono emersi per la prima volta più di 15 anni fa, NXIVM continua a reclutare donne ricche, a incanalare milioni di dollari provenienti da famiglie elitarie e ad espandersi in tutta America.

Fondato dall'”affascinante e carismatico” leader Keith Raniere (chiamato “Vanguard” dai membri) e dalla sua collaboratrice Nancy Salzman (che si fa chiamare “Prefect”), l’organizzazione vende seminari per aiutare i dirigenti a raggiungere il successo. Tuttavia, all’interno di NXIVM c’è una società segreta chiamata DOS che trasforma le donne in schiave attraverso metodi simili al Controllo mentale Monarch.

Gli ex membri raffigurano Raniere come un uomo che manipola i suoi seguaci, facendo sesso con loro e esortando le donne a seguire diete impossibili per raggiungere il tipo di fisico che trovava attraente.
– New York Times, all’interno di un gruppo segreto in cui le donne sono marchiate

Analizzeremo ora questa bizzarra “sorellanza” e i suoi metodi che sono chiaramente basati sul Controllo mentale Monarch.

MAESTRI DEL CONTROLLO MENTALE

Keith Raniere e Nancy Salzman

Nel 1998, Keith Raniere e Nancy Salzman fondarono l’Executive Success Programs (ESP), una società che offriva corsi e seminari di life-coaching e auto-miglioramento. Il sistema era basato su un “amalgama di tecniche terapeutiche” come l’ipnosi e la programmazione neuro-linguistica (PNL). Sia Raniere che Salzman erano addestrati nella PNL, una ben nota tecnica di modificazione del comportamento. Non sorprende che la PNL sia una parte importante del controllo mentale Monarch.

I programmatori utilizzavano la PNL prima che diventasse nota come PNL nel 1976. (…) Se si studia la PNL, si scoprirà che libri come “Basic Techniques Book II” di Clifford Wright insegnano alla gente come creare stati dissociativi che sono personalità alternative e come come sviluppare diversi stati mentali e pseudo personalità multiple. È difficile esprimere tutti i diversi crossover che la PNL ha con la programmazione Monarch, ma in in molte situazioni i concetti della PNL potrebbero essere stati d’aiuto ai gestori.
– Fritz Springmeier, la formula per creare uno schiavo del controllo mentale

In pochi anni, l’ESP ha formato più di 3.700 persone, compresi individui di grande potere come: Sir Richard Branson, magnate miliardario; Sheila Johnson, co-fondatrice di Black Entertainment Television (BET); Antonia C. Novello, un ex chirurgo generale degli Stati Uniti; Stephen Cooper, amministratore delegato in carica di Enron; Ana Cristina Fox, figlia dell’ex presidente messicano; e Sara e Clare Bronfman, le figlie dell’erede della fortuna di Seagram.

Pochi anni dopo, ESP cambiò il suo nome in NXIVM e rastrellò milioni di dollari vendendo il suo sistema brevettato chiamato “Rational Inquiry”. Per un corso di cinque giorni si spendono $ 10.000, NXIVM fornisce “formazione in settori quali etica, analisi logica e capacità di problem solving”.

Non ci volle molto prima che i giornalisti scoprissero i bizzarri metodi utilizzati nel culto NXIVM. Nel 2003, la rivista Forbes ha pubblicato un articolo intitolato Cult of Personality, che descrive alcune particolarità del programma:

Gli studenti pagano fino a $ 10.000 per cinque giorni di lezioni e un’intensa ricerca emotiva nelle sedute quotidiane di 13 ore. Si tolgono le scarpe durante la lezione, imparano oscure strette di mano e indossano fasce colorate brevettate in dozzine di diverse varianti che indicano il rango nell’organizzazione. Quando uno studente di alto rango entra nella stanza, gli si deve mostrare rispetto. Agli studenti viene insegnato di inchinarsi l’un l’altro e verso “Vanguard”. Durante le sue rare apparizioni, gli studenti si precipitano, in adorazione, da lui. Alcuni ex membri dicono di averlo visto salutare ogni donna con un bacio sulla bocca, anche se Raniere nega il tutto.
– Forbes, Cult of Personality

Tutti gli studenti devono firmare accordi di non divulgazione e giurare di non parlare mai di ciò che apprendono. Non diversamente dalla maggior parte delle società segrete elitarie, il silenzio dei membri è garantito da “potenziali ricatti”.

Per ottenere l’ammissione, ai membri viene richiesto di consegnare – fotografie compromettenti che saranno divulgate se l’esistenza e i segreti del gruppo venissero resi noti .
– New York Times, op cit.

I SOLDI DELLE BRONFMAN

Sara e Clare Bronfman all’evento con il Dalai Lama organizzato per NXIVM

Sara e Clare Bronfman sono le figlie del miliardario elitario Edgar Bronfman Sr. che era il presidente di Seagram (un tempo l’azienda distillatrice di bevande alcoliche piu` importante del mondo), il presidente del World Jewish Congress e un membro di spicco del gruppo Bilderberg. Sono le ereditiere di un impero globale che è ancora estremamente influente nel mondo di oggi. Inutile dire che quando sono entrate nei ranghi di NXIVM, le cose si sono fatte estremamente interessanti.

Il coinvolgimento delle sorelle Bronfman con l’organizzazione non è piaciuto al loro padre (che una volta definì NXIVM un “culto”), ma questo disaccordo non ha impedito il trasferimento di enormi quantità di denaro a Keith Raniere. I registri mostrano che Sara e Clare Bronfman hanno dato a Raniere più di $ 150 milioni, salendo nel frattempo ai vertici della compagnia.

Nel 2009, il Dalai Lama appari` ad un evento ad Albany, che ha dato a NXIVM un nuovo livello di “credibilità spirituale”.

Keith Raniere con il Dalai Lama nel 2009.

Tuttavia, i soldi di Bronfman non sono stati utilizzati solo per eventi media friendly. Si ritiene che una grossa fetta di quei soldi sia stata usata per scopi più nefandi.

Negli ultimi mesi, le persone hanno iniziato a farsi avanti con storie su nxivm. Storie su investigatori privati che ​​presumibilmente hanno messo le mani sui conti bancari e hanno intercettato telefonicamente gli oppositori di nxivm; storie riguardo alle minacce nei confronti degli oppositori del culto, racconti di un bambino di tre anni senza madre, portato nel gruppo come un neonato in circostanze misteriose, e racconti delle circostanze alla base della visita del Dalai Lama ad Albany. Al contempo iniziavano ad essere sollevate domande piu` oscure su come venivano usati i soldi delle Bronfman. In effetti, oggi, nelle molteplici cause che coinvolgono le sorelle Bronfman, vengono fatte accuse gravi – non solo riguardo a possibili ricatti e spergiuri ma anche concernenti altre attività “potenzialmente illegali”, tra cui il furto e “una cospirazione per falsificare documenti”.
– Vanity Fair, The Heiress and the Cult

Sorprendentemente, NXIVM è solo la facciata di un’organizzazione ancora più inquietante: un circolo magico che trasforma le donne in schiave.

DOS: IL CULTO DEL CONTROLLO MENTALE

Negli ultimi 20 anni, diversi giornalisti hanno esposto le pratiche sadiche e rituali del DOS (“Dominant Over submissive”). Nonostante la gravità delle accuse contro il DOS, le forze dell’ordine non hanno intrapreso alcuna azione contro di esso.

Secondo notizie recenti, una delle figure principali dietro DOS è Allison Mack, ex attrice nota per il suo ruolo nella serie “Smallville”.

La Mack intervista Raniere in “Raniere Conversations”.

Secondo Frank Parlato, ex portavoce di NXIVM, Mack è la seconda in comando in DOS. Secondo lui, non solo recluta schiavi, ma ha anche introdotto punizioni corporali nella società segreta. Dopo aver promesso loro maggiore “emancipazione” e attirandole usando attrici famose, DOS introduce le donne ad un mondo di traumi e di brainwashing che ha le sue origini nell’MKULTRA.

I detrattori dicono che Raniere gestisce un programma simile a un culto volto a scomporre psicologicamente i suoi sudditi, separandoli dalle loro famiglie e inducendoli in un mondo bizzarro di pretese messianiche, linguaggio idiosincratico e pratiche rituali.
– Forbes, op. Cit.

I più allarmanti, erano i resoconti dei crolli psicotici che si verificavano tra coloro che avevano partecipato al programma nxivm, resoconti che descrivevano quelle che sembravano essere tecniche classiche di lavaggio del cervello, in cui le persone venivano separate dalle loro famiglie e lentamente distrutte a livello psicologico.
– Vanity Fair, op. Cit.

Nel DOS, ai “maestri” viene detto di reclutare “schiavi” da introdurre nel circolo.

La sottomissione e l’obbedienza venivano usati come strumenti per raggiungere questi obiettivi, hanno affermato diverse donne. La sorellanza comprendeva circoli, ciascuno guidato da un “maestro” che avrebbe reclutato sei “schiavi”, secondo due donne. Col tempo, avrebbero reclutato schiavi per conto proprio.
– New York Times, Inside a Secretive Group Where Women are Branded

Le nuove reclute venivano poi condotte attraverso rituali di iniziazione che sono, in realtà, sessioni di tortura per provocare la dissociazione. In breve, è il controllo mentale basato sul trauma.

A marzo, la signora Edmondson giunse alla casa della signora Salzman a Clifton Park, New York, una città a circa 20 miglia a nord di Albany dove vivono Raniere e alcuni seguaci per una cerimonia di iniziazione. Dopo essersi spogliata, fu condotta con un lume di candela presso l’ubicazione del rito, dove si tolse una benda che le copriva gli occhi vedendo per la prima volta gli schiavi della signora Salzman. Le donne furono poi trasferite in una casa vicina, dove vennero marchiate.
– New York Times, op cit.

Si le donne vengono marchiate come bestiame!

L’ex membro Sarah Edmondson mostra il simbolo che è stato marchiato sul suo corpo.

Sarah Edmondson, una delle partecipanti, afferma che gli organizzatori le dissero che le avrebbero fatto un piccolo tatuaggio come parte dell’iniziazione. Tuttavia la donna non era preparata per quello che la aspettava. Ad ogni donna venne detto di spogliarsi e sdraiarsi su un lettino da massaggio, mentre altri tre le trattenevano le gambe e le spalle. Secondo una donna, il loro “padrone”, un alto funzionario Nxivm di nome Lauren Salzman, ordinò loro di dire: “Maestro, per favore marchiami, sarebbe un onore.”

Una dottoressa procedette utilizzando un dispositivo di cauterizzazione per marchiare a fuoco un simbolo di due pollici sotto l’anca di ogni donna, una procedura che durò da 20 a 30 minuti. Per ore, grida soffocate e l’odore del tessuto bruciato riempirono la stanza.
“Ho pianto tutto il tempo”, ha ricordato la signora Edmondson. “Sono stata dissociata dal mio corpo”.
– Ibid.

Si noti che “dissociarsi dal proprio corpo” è l’obiettivo ultimo della programmazione Monarch. Altre tecniche che inducono il trauma includevano l’esposizione delle donne a filmati “ultraviolenti”.

Il dottor Porter, come parte di un “esperimento”, mostro` alle donne clip di filmati graficamente violenti mentre una macchina a onde cerebrali e una videocamera registrarono le loro reazioni.

Le donne affermano di non essere state avvertite riguardo al contenuto violento delle clip.
– Ibid.

Non diversamente dalla maggior parte degli schiavi MK, quelli che subiscono la programmazione DOS hanno un trauma psicologico.

Dopo notti insonni e giorni di workshop di 17 ore, una donna di 28 anni di un’importante famiglia messicana dice che inizio` ad avere allucinazioni e che subi` un crollo mentale nel suo hotel vicino ad Albany. Ando` in ospedale e richiese un trattamento psichiatrico. Il suo psichiatra, Carlos Rueda, afferma che negli ultimi tre anni aveva trattato altri due membri della congregazione; uno ebbe un episodio psicotico.
– Forbes, op cit.

Toni Natalie, una delle ex fidanzate di Raniere (o, più esattamente, ex schiava) descrisse nel 2012 il trauma che è stata costretta a sopportare.

 Durante i suoi anni con Ranière era così sottomessa a livello psicologico che, secondo i documenti del tribunale, rinuncio` a prendersi cura di suo figlio perché Raniere l’aveva incoraggiata a farlo. (…)

Era davvero brillante, dice, ma ” la sua genialità era la cosa più vicina alla pazzia”, ​​ricordando come le avesse detto di tenere il corpo del suo cucciolo morto nel congelatore del garage e guardarlo ogni giorno per poter affrontarne meglio la perdita.
– Vanity Fair, op cit.

Costringere gli schiavi a trascurare i loro bambini e tenere animali morti sono tecniche classiche di controllo mentale per indurre il trauma. E quando Natalie ha tentato di lasciare Raniere, si è trovata di fronte a terribili conseguenze.

La casa di Natalie è stata distrutta; la polizia venne mandata a casa di sua madre; la sua famiglia fu minacciata. (…)

Durante quegli anni, Natalie venne a sapere che nxivm ingaggio` il controverso investigatore privato di origine israeliana Juval Aviv per sorvegliare la sua casa e indagare sulla sua vita privata e le sue attività commerciali. Più volte, dice, gli agenti dell’FBI le hanno fatto visita, l’ultima volta in Febbraio.
– Ibid.

Una donna non e` riuscita ad uscire viva dal culto. Le circostanze intorno alla scomparsa di Kristin Snyder sono estremamente inquietanti.

Nel 2003, Kristin Snyder, una consulente ambientale di 35 anni, è scomparsa dopo una sessione in Alaska. Il suo corpo non fu mai trovato, ma nel suo camion, parcheggiato sulla riva della Resurrection Bay, c’era una nota che diceva: “Sono stata sottoposta a lavaggio del cervello e non riesco piu` a provare emozioni . . . . Si prega di contattare i miei genitori. . . se trovi me o questa nota mi dispiace . . . ma sono gia` morta. ”
– Ibid.

Mentre la maggior parte delle vittime sono donne, un’altra storia bizzarra coinvolge un bambino senza madre che venne allevato da NXIVM.

Si dice che le fondazioni delle Bronfman avessero usato fondi per pagare le cure di Gaelen, il bambino di tre anni che viveva nel “compound” di Halfmoon. La sua identità è un mistero. La storia “ufficiale” e` che venne “dato” a Barbara Jeske, una delle seguaci di Raniere, da suo nonno, dopo che la madre del bambino morì – per un incidente d’auto. Potrebbe essere nato nel Michigan, dove fonti dicono che la Jeske è andata a prendere Gaelen, ma anche questo non può essere confermato. Oggi Gaelen vive con Kristin Keeffe, la “consulente legale” delle Bronfman e di nxivm. Cresciuto come “l’erede” di Raniere e secondo le teorie sull’educazione dei figli di Raniere, nutrito con una dieta crudista, tenuto lontano da altri bambini, e curato da cinque bambinaie che gli parlano in una lingua diversa, tra cui russo, spagnolo, hindi e cinese. Gli ex addetti di nxivm sono stati così preoccupati per il bambino che hanno telefonato ai servizi di protezione dei minori, senza tuttavia avere successo.
– Ibid.

Anche Gaelen è uno schiavo MK?

CONCLUDENDO

NXIVM ha reclutato e annullato psicologicamente i suoi membri nelle ultime due decadi, sottoponendo i suoi partecipanti a orribili abusi al fine di distruggerli. Usando il carisma naturale di Keith Raniere, la conoscenza della PNL di Nancy Salzman e il denaro di Sara e Clare Bronfman, l’organizzazione è diventata una setta potente, che opera apparentemente al di sopra della legge.

Dopo anni in cui le denunce sono state sistematicamente ignorate dai media e dalle forze dell’ordine, sembra che le recenti storie abbiano finalmente fatto crollare la copertura dell’organizzazione rivelandone le strutture segrete. Rimangono tuttavia molti misteri irrisolti e ci si può facilmente chiedere se questa sia solo la punta di un iceberg molto oscuro.

Queste rivelazioni dimostrano che le organizzazioni elitarie possono utilizzare tecniche di controllo mentale per creare schiavi e, inoltre, che queste tecniche funzionano davvero. Le storie so testimonianze provenienti da donne vere e dalla loro vera esperienza con una vera organizzazione operativa. Questa non è una “teoria della cospirazione”. È un fatto.

Fonte

Selena Gomez (Fetish): Sintomi di una cultura popolare malata

Nel video musicale di Fetish, Selena Gomez, si fa del male, umiliandosi e mostrando sintomi di gravi problemi mentali. Il video è considerato “sensuale”. C’e` qualcosa di veramente sbagliato nella cultura popolare moderna.

Selena Gomez è un classico esempio di child star, con milioni di fan, introdotti, a loro malgrado nella depravata cultura dell’industria dello spettacolo.

Dopo essere apparsa nella trasmissione televisiva Barney and Friends, la Gomez è stata assunta dal canale Disney per apparire in Hannah Montana (interpretato da Miley Cyrus, un’altra ex-stella della disney). Selena e` stata “premiata” con il suo show su Disney Channel, Wizards of Waverly Place.

Selena Gomez e` Alex, la stella di Wizards of Waverly Place.

Nel 2014, la Gomez licenzio` la madre e il patrigno (avevano gestito la Gomez dall’inizio della sua carriera) e firmo un contratto con le società WME e Brillstein. Più tardi quell’anno, la Gomez firmò con la Interscope Records. Come Miley Cyrus, Ariana Grande, Demi Lovato e innumerevoli altri bambini cresciuti dall’industria (specialmente dalla Disney Network), la Gomez si lancio` in una carriera solista che introdusse i suoi giovani fan ad una nuova Selena estremamente sessualizzata e dai contenuti pesantemente manipolati dall’elite.

Nel 2016, la Gomez annullò 34 date del suo tour mondiale, Revival, in quanto costretta, per 3 mesi, a frequentare un rehab, per “problemi di salute mentale” sconosciuti. Nell’industria, “riabilitazione” è spesso una parola in codice per “ri-programmazione”.

13 MOTIVI PER CUI NON E` GIUSTO

13 Reasons Why di Netflix

Poco dopo aver finito con la riabilitazione, la Gomez è stata produttrice esecutiva della serie “hit” Netflix 13 Reasons Why. La serie è stata una costante fonte di controversie a causa dei suoi contenuti grafici, e della sua rappresentazione in chiave glamour del suicidio.

“Gli esperti di salute mentale descrivono lo spettacolo come preoccupante e indicano come i loro personaggi, con cui si puo` entrare facilmente in correlazione, e la rappresentazione grafica del suicidio possano costituire un rischio per la salute dei i giovani che stanno già affrontando problemi di salute mentale”.
– CNN, ’13 Reasons Why’ tied to rise in suicide searches online

Uno studio ha recentemente rivelato che lo spettacolo è stato collegato ad un aumento delle ricerche su web correlate al suicidio, in particolare: “Come commettere suicidio”.

“Dopo la prima serie di “13 reasons why “, l’utilizzo della frase, “come commettere suicidio”, nei motori di ricerca, è aumentata del 26% rispetto a quello che normalmente ci si aspetterebbe; La frase “prevenzione del suicidio” è aumentata del 23%; E la ricerca per una “suicide hotline” è salita del 21%. “Il tempo per il dibattito retorico è finito”, ha detto John Ayers, professore di ricerca presso la San Diego State University e autore principale dello studio. “Mentre 13 reasons why ha sicuramente provocato la controversia – vediamo che una serie di ricerche correlate al suicidio aumentano – i nostri peggiori timori sono stati confermati”, ha detto. “Ovvero che, migliaia di persone, altre migliaia, stanno cercando online modi per suicidarsi”.
– Ibid.

Alcuni ricercatori sostengono inoltre che lo spettacolo potrebbe avere un impatto negativo su alcuni adolescenti con problemi di salute mentale.

“Osservando il fenomeno da un punto di vista della prevenzione, è preoccupante quando un giovane ha già avuto un trascorso o un problema di salute mentale esistente come ansia, depressione.”, ha detto Schwartz, aggiungendo che tali malattie sono Fattori di rischio per il comportamento suicidario. “Se un giovane ha una storia di gravi problemi di salute mentale o di sostanze, ciò aggiunge ovviamente uno strato di vulnerabilità”.
– Ibid.

In breve, la Gomez è al comando di uno spettacolo che favorisce un fascino malsano per il suicidio nelle menti dei giovani. Alcuni sostengono che lo spettacolo serve per “sensibilizzare” il pubblico nei confronti del suicidio, non per glamorizzarlo. Se è così, perché la produttrice esecutiva dello spettacolo, Selena Gomez, apparirà in un video musicale dove si fa del male in un contesto “sexy””? Siamo sicuri che non sta glamourizzando il suicidio?
Coloro che guidano e finanziano la cultura popolare sembrano essere impegnati nell’abbattimento e nella demoralizzazione dei giovani. Di conseguenza, la cultura popolare è deprimente, promuove l’auto-distruzione e sta aiutando a creare una generazione di persone malate, deboli e vulnerabili.

FETISH

In Fetish, Selena appare completamente “svalvolata”. Ha assunto droghe? È malata mentale? È sotto controllo mentale? È posseduta dal diavolo? Tutti i precedenti? Chi lo sa. Una cosa è certa, non sta bene.

Il video inizia con una bella ripresa di un cielo estivo con gli uccelli che cinguettano. Poi questo lampeggia sullo schermo:

Un rapido shot del volto distorto di Selena. C’e` qualcosa che non va, come se le stesse accadendo qualcosa di male. È una tipica scena “rapida” che prepara il cervello ad essere sub-consapevolmente disturbato.

Vediamo poi Selena camminare verso un auto distrutta

È questo un modo per simboleggiare lo stato mentale di Selena?

All’interno della casa, Selena si dirige verso la cucina, getta a terra le borse con i prodotti appena comprati dal fruttivendolo e comincia a rotolarsi su di loro. Già, c’e` qualcosa di sbagliato in lei.

Perche` sei distesa sul pavimento?

Nel frattempo, la Gomez canta dicendo di essere l’ossessione sessuale di qualcuno. Percepiamo il fatto che non abbia controllo sulle sue azioni.

“You got a fetish for my love
I push you out and you come right back
Don’t see a point in blaming you
If I were you, I’d do me too”

Le ultime righe, “Non vedo la ragione di accusarti, lo farei anche io”, ricordano la Sindrome di Stoccolma, dove un prigioniero simpatizza con il loro cacciatore:

“Sentimenti di fiducia o di affetto provati, in alcuni casi di rapimento, da una vittima verso l’aguzzino”.

Un altra parte della canzone si riferisce allo stesso concetto:

I’m not surprised
I sympathize, ah
I can’t deny
Your appetite, ah

Durante il video, possiamo notare come Selena canti solo in una parte: mentre fissa il cielo e il sole.

La Gomez passa un sacco di tempo a cantare sotto il sole ardente. L’ombra della sua mano nasconde un occhio – in modo da evocare il simbolo dell’occhio che tutto vede (aka il segno che le stelle pop mostrano per enfatizzare la loro sottomissione all’élite occulta).

Ancora l’occhio che tutto vede

La canzone parla in realta` dell’elite che possiede sessualmente Selena? Perché non sta cantando a una persona, ma all'”occhio del cielo”. Inoltre, perché la maggior parte delle stelle Disney finisce per diventare Beta Kittens (leggi di più qui).

Quando Selena arriva nella sala da pranzo vediamo un quadro con un gatto. Un riferimento alla programmazione beta kitten?

Selena si strappa le calze con un look folle. Come al solito, Selena e` vestita e truccata per assomigliare ad una ragazzina di 14 anni.

Una cosa che è certa, questo “fetish” sembra aver portato Selena all’autodistruzione. Ecco esempi di mutilazione e danni che si auto infligge. Tieni presente che una grande percentuale dei suoi fan lo conosce per il suo lavoro alla Disney.

Selena raccoglie un pezzo di vetro e se lo mette in bocca. Cio` provoca molto dolore e un copioso sanguinamento

Selena si lega la lingua con una corda. La sua lingua è “legata” letteralmente. Inoltre, questa è una vera tecnica di tortura.

Selena, come molti pedoni dell’industria prima di lei, ha perso la capacita` di parlare liberamente?

Selena si mangia un pezzo di sapone. Chi ti ha detto di farlo? Lo stai facendo perche` odi te stessa?

I comportamenti mostrati da Selena in questo video sono sintomi reali della depressione, della scarsa autostima, dell’odio di sé e persino delle tendenze suicide. Considerando i testi, si può anche aggiungere alla lista l’utilizzo del sesso, anche di sesso degradante, come un modo per ottenere gratificazioni. Io non sono uno psicologo e non sono in grado di fare una diagnosi specifica, ma posso tranquillamente dire che questo video e` sbagliato.

Questa e` la merda che viene fatta passare come “intrattenimento” al giorno d’oggi. Canzoni in cui si vede una coppia tenersi per mano e amarsi? NO. Canzoni sull’essere usato come oggetto sessuale mentre ti torturano? OVVIAMENTE SÌ.

Gucci Mane, infine parte rappando su come stia usando a suo vantaggio quella situazione. Grazie per il tuo contributo, Gucci Mane … o è il suo clone della CIA? (Quando Mane è stato liberato dalla prigione nel 2016, alcuni voci affermarono che venne sostituito da un clone perché mancavano alcuni dei suoi tatuaggi e il suo timbro vocale cambio`.

Nel frattempo, Selena viene ancora torturata.

Selena si rotola sul pavimento di un congelatore industriale, facendo del suo meglio per andare in ipotermia

Selena, non stai affatto bene

CONCLUDENDO

Purtroppo, Fetish è un prodotto tipico della cultura popolare di oggi. Il video è stranamente deprimente, lascia gli spettatori con l’amaro in bocca e mescola concetti di autodistruzione con la sessualità … tutti avvolti in un pacchetto “sexy” e commercializzati a giovani che stanno imparando ancora cosa sia l’amore, la sessualità e le relazioni.

Selena è anche direttamente coinvolta in una serie che commercializza il suicidio per i giovani che si sono appena affacciati nella vita adulta. Perché Selena è associata a queste idee terribili? Selena Gomez è veramente l’autrice di una serie che ha avuto un impatto così forte sul cervello dello spettatore e che è stata scientificamente legata a un picco di ricerche su come commettere suicidio? Oppure, forse, è semplicemente un volto “adatto ai bambini” associato a questi progetti?

Fetish e 13 reasons whysono simili in molti modi: sono programmi di intrattenimento attentamente elaborati per mettere le persone in uno stato d’animo specifico e per contemplare idee specifiche. Questa non è arte. È condizionamento mentale.

La cultura popolare è malata perché è prodotta intenzionalmente per creare una generazione malata. Le persone dietro a tutto cio` vogliono che il loro pubblico sia ansioso, confuso, depresso e autodistruttivo. Perché? Perché, in ultima analisi, in questo modo, il pubblico e` piu` facilmente controllabile.

Fonte

Selma Blair: Breakdown (stile Mk Ultra) in aereoplano e ricovero in ospedale

L’attrice Selma Blair è stata trasportata in un ospedale di Los Angeles su una barella dopo aver avuto un breakdown nervoso in cui inveiva contro un uomo violento (probabilmente un handler).

leadselma-702x336

Selma Blair stava tornando da una vacanza a Cancun con il suo ex-fidanzato e il loro figlio di quattro anni. Tutto filava liscio fino a quando l’attrice comincio` a gridare imprecando contro un uomo che le procuro` ripetute violenze.

“Vuole dar fuoco alle mie parti intime. Non mi permette di mangiare o bere. Mi picchia. Ha intenzione di uccidermi “.

Secondo i testimoni, la Blair mescolo` dell’alcool a dei farmaci. Siamo sicuri che questi vaneggiamenti siano il frutto di tale pericolosa miscela … o invece emersero ricordi degli abusi? La Blair è stata poi portata in ospedale.

Se avete letto altri articoli su questo sito a proposito dei breakdown dovuti alla programmazione MK ultra, come quelli accaduti a Britney Spears o Amanda Bynes, potreste riconoscere un modello simile: uno sclero improvviso dove i ricordi dell’abuso sembrano riemergere, un viaggio forzato in ospedale e i media che pongono pesantemente l’accento su “droga e alcool”.

La frase “Vuole dar fuoco alle mie parti intime” è particolarmente eloquente e inquietante. E ‘ molto probabile che si riferisca ad abusi sessuali combinati a torture agli organi genitali. La frase sembra formulata da un fanciullo. Le vittime del controllo mentale e degli abusi rituali satanici (SRA) soffrono di traumi estremi che portano alla dissociazione e alla creazione di altre personalita`. Questi alterego possono avere diversi nomi, età e storia. Le frasi “Non mi permette di mangiare o bere. Mi picchia. Ha intenzione di uccidermi” descrivono ulteriori torture tipiche del controllo mentale basato sul trauma.

Secondo le fonti, non ci sono stati segni di breakdown nei giorni e nelle ore prima dell’incidente. Era di buon umore e diverse foto mostrano che si sta godendo la vacanza con la famiglia.

2016-06-21-15_31_55-PhotosL’instagram della Blair prima delle vacanze

3583921100000578-3651603-image-a-2_1466511681864

La Blair con il fidanzato e il figlio

I sopravvissuti alla programmazione MK sono inclini a “difetti” imprevisti e breakdown nervosi.

Ma allora, a chi si riferiva Selma Blair? Al suo ex-fidanzato Jason Bleick? Al padre, Elliot I. Beitner che era un avvocato ed era attivo all’interno del Partito Democratico degli Stati Uniti? All’altro suo ex Ahmet Zappa, figlio di Frank Zappa ed esecutore del Zappa Family Trust? Qualcun altro? Non importa quale sia il caso, questo bizzarro sfogo è l’ennesimo esempio della contorta vita dietro le quinte di Hollywood.

Fonte

Pink – Just Like Fire: Un altro video sul controllo mentale

Just Like Fire, di Pink, è uno dei video con maggiori riferimenti all’MKULTRA della storia. Associato al film Alice Through the Looking Glass, il video conferma la predilezione della Disney per il controllo mentale Monarch.

leadjustlikefire-702x336

Se si conosce un pochino il controllo mentale Monarch, e` possibile capire che la canzone di Pink fa sfoggio del suo simbolismo. Si segue la stessa narrativa e si utilizza lo stesso immaginario di innumerevoli altri video analizzati in questo sito, dimostrando ancora una volta che c’è uno sforzo sostenuto per esporre i giovani a questo mondo malato.

Nel video, Pink si ritrova “persa nel paese delle meraviglie” per poi venire rinchiusa in un istituto mentale – contro la sua volonta`. Attraverso immagini del controllo mentale, il video descrive simbolicamente la dissociazione e la programmazione di Pink. In breve, tutto il video è direttamente collegato al controllo mentale Monarch.

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE + DISNEY = CONTROLLO MENTALE

Just Like Fire è il primo singolo della colonna sonora di Alice attraverso lo specchio – un film Disney che certamente conterrà la sua parte di simbolismo MK. Come indicato nel mio articolo sul controllo mentale Monarch, l’obiettivo finale è quello di provocare la dissociazione dello schiavo utilizzando un trauma intenso ed insopportabile. Gli “handler” incoraggiano questo comportamento sottoponendo schiavi ad uno “script di programmazione”, una storia che guiderà il giovane schiavo attraverso la programmazione. Uno script comunemente utilizzato è Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll , una storia che può perfettamente essere applicata alle prove di uno schiavo MK.

Allo stesso modo in cui Alice segue il bianconiglio attraverso lo specchio per entrare nel paese delle meraviglie, gli schiavi seguono i loro gestori attraverso la programmazione per raggiungere la completa dissociazione. Nella favola, Alice entra in un mondo di fantasia dove tutto è magico, invertito e instabile, un posto simile al mondo interno dello schiavo, in cui tutto può essere modificato dal gestore. Pertanto, nella simbologia MK, “Il paese delle meraviglie” rappresenta lo stato d’animo di uno schiavo del controllo mentale, il luogo in cui “fugge” dal dolore causato da un trauma. In breve, la storia di Alice nel Paese delle Meraviglie – e altrie simili – vengono utilizzati come scenari nel controllo mentale.

I programmatori tendono a modificare queste storie perche` si adattino alla programmazione e i classici Disney sono il frutto di questa manipolazione.

Questo è il motivo per cui i film Disney e gli altri spettacoli sono così importanti per i programmatori. Sono lo strumento ipnotico perfetto per controllare e dissociare la mente del bambino. Gli handler hanno utilizzato i film per aiutare i bambini ad imparare lo script. I fanciulli hanno bisogno di prender parte del processo ipnotico. Se l’ipnotista permette al bambino di creare il suo immaginario, le suggestioni ipnotiche saranno più forti. Invece di dire al bambino di che colore e` il cane, il programmatore può chiederlo direttamente al bambino. Film e libri aiutano ad orientare la mente del bambino nella giusta direzione. Se l’ipnotizzatore parla ad un bambino, deve cautelarsi, cercando di non cambiare il tono della sua voce e di avere transizioni fluide. La maggior parte dei film Disney sono utilizzati per programmare. Alcuni di essi sono specificamente progettati per il controllo mentale.
– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave.

Un esempio lampante di come la Disney abbia adattato una storia per la programmazione è il film del 1984 “Il fantastico mondo di Oz”. Nel film, estremamente inquietante, Dorothy viene inviata ad un istituto di igiene mentale dove viene sottoposta ad elettroshock. Naturalmente, niente di tutto questo era presente nella storia originale.

Decenni più tardi, la Disney fa la stessa cosa. Il video musicale Just Like Fire illustra quanto la Disney ha investito nel simbolismo MK. Nota: Pink stessa ha recentemente discusso la canzone Just Like Fire in una intervista al Jimmy Kimmel Live, mettendo in luce quanto sia diverso scrivere una canzone per la Disney rispetto ad una per il suo album, dicendo in sostanza che aveva ben poco controllo sul processo di songwriting.

Diamo un’occhiata al video.

JUST LIKE MK

Just Like Fire interpreta il mondo di Alice nel paese delle meraviglie secondo i dettami dell’MK ULTRA, dove “attraversare lo specchio” significa dissociarsi dalla realtà.

fire1

Il video inizia con le parole “Disney Presents”, facendoci sapere che questa “fabbrica del controllo mentale” e` ancora attiva.

Il marito di Pink, Carey Hart, va a trovare Pink. Non c’e` da preoccuparsi, fa le solite cose, ovvero appendersi al soffito.

fire2

Pink è a testa in giù e dondola all’interno di una stanza riccamente decorata.

Entrambi, pavimenti e pareti di questa stanza, sono a schacchiera a richiamo della tematica dualistica. Nel simbolismo massonico, il pavimento a scacchiera è la superficie rituale in cui si verifica la trasformazione occulta … e Pink non è nuova al simbolismo massonico.masonicpink

La performance di Pink ai 2009 MTV VMAs è stata una chiara iniziazione massonica. Il suo costume rispecchiava perfettamente le vesti utilizzate dai candidati massonici durante l’iniziazione: E` stata bendata, il seno sinistro è stato esposto e la parte sinistra dei suoi pantaloni erano a scacchiera.

Tornando alla stanza a scacchi, Pink inizia a roteare ad alta velocità. Proprio in quel momento, una ragazza (interpretata dalla figlia di Pink) emerge e segue una farfalla.

fire3

La ragazza segue una farfalla blu monarca attraverso uno specchio.

Questa serie di eventi mostra esplicitamente, simbolismo sul controllo mentale. Pink, appesa ad un soffitto mentre rotea rappresenta la sensazione vertiginosa e disorientante di un trauma. Una volta verificatasi la dissociazione, la ragazza, che rappresenta la personalità di base di Pink, appare e segue una farfalla monarca, emblema della programmazione Monarch. La farfalla attira la ragazza attraverso lo specchio nel Paese delle Meraviglie – la terra della dissociazione.

fire4

Nel paese delle meraviglie, Pink si ritrova su una scacchiera mentre la sua personalita` di basa (la bambina) continua a correre dietro la farfalla (seguendo lo script di programmazione).

Il motivo a scacchiera ricorda la stanza in cui Pink stava roteando, il che implica che si trova ancora in quel luogo, ma in uno stato di dissociazione. Grazie alle sue potenti proprietà dualistiche, questo modello è utilizzato nella reale programmazione MK.

judy-tears-str-tuned-shrunk

Questo dipinto di una superstite del controllo mentale, Kim Noble raffigura una ragazza che piange su un pavimento a scacchiera dualistica. Tutto, di questo dipinto, si riferisce al concetto di dualità nelle fasi di programmazione MK la quale induce la scissione della personalità dello schiavo.

fire5

Sulla scacchiera delle meraviglie, c’è un alterego di Pink, vestito in abiti a tema dualistico.

fire6

In una partita a scacchi contro se stessa, Pink interpreta il ruolo di tutti i pezzi, tra cui il “Re” che indossa una “corona di spine”. Uno degli occhi e` convenientemente celato, illustrando ancora una volta che l’intera storia riguarda il simbolismo MK.

Questa scena rappresenta ciò che accade agli schiavi dopo la dissociazione: scissione della personalita`.

Il bambino sarà anche privato del sonno e drogato. Insieme, tutto questo, fornirà la base dissociativa per frantumare la personalita` di base
– Ibid.

fire7

Questa scena rappresenta visivamente la scissione della personalità (bianco e nero), mentre Pink, vestita di rosso danza (rosso che rappresenta il colore del sacrificio).

Pink e sua figlia poi hanno un tè con il Cappellaio Matto.

fire8

Pink (e la sua personalita` principale) fluttuano in aria, alludendo alla sensazione di leggerezza sentita dagli schiavi dissociati

fire9

Pink poi cade a terra e si ritrova paralizzata mentre galleggia sopra i fiori, a rappresentare l’impotenza degli schiavi dissociati. La bambina segue la farfalla monarch.

fire11

Tempo (il tipo raccapricciante con i baffi) sta girando, in cerca della bambina – il personaggio principale.

Nel video, Tempo interpreta il ruolo di un handler che entra nella psiche dello schiavo dissociato per programmarlo.

cdwumvruuaaqa-r-jpg-large-e1464280167661

Il simbolo dell’occhio che tutto vede nella locandina dedicata a Tempo, ci dice che il personaggio rappresenta l’elite occulta

fire10

Tempo ha trovato la core persona di Pink e le offre un orologio

Quando l’handler raggiunge la personalità principale dello schiavo, si verifica una rottura completa. Il video mostra chiaramente questo processo in modo piuttosto grafico.

fire12

Pink esce immediatamente dal Paese delle Meraviglie (dissociazione) e viene condotta con la forza in un istituto psichiatrico, mentre indossa una camicia di forza.

fire13

Durante il breakdown di Pink, sullo schermo vengono proiettate un sacco di immagini inquietanti tra cui faccia arrabbiata di Tempo. Mentre il gestore sembra una brava persona durante la dissociazione, in realta`, e` un psicopatico.

fire14

Il video finisce con il marito che firma le carte per rinchiuderla in un istituto psichiatrico

Grazie, Disney, per questa storia edificante, sulla dissociazione e sul collasso mentale. I bambini la ameranno.

SCRIPT PER LE MASSE

Allo stesso modo in cui gli schiavi MK seguono un copione per la programmazione e la dissociazione, le masse sono sottoposte ad uno script di programmazione attraverso i media. In effetti, i lettori di questo sito potrebbero aver già riconosciuto la stessa narrativa di base in altri video. Per esempio, Wide Awake di Katy Perry ci mostra la cantante assieme ad una bambina attraversare lo specchio.

wideawake7

La Perry attraverso lo specchio con una bambina… ci sono un sacco di farfalle

wideawake101

Si ritrova in un istituto psichiatrico, completamente impotente

wideawake16

Il video finisce con Katy Perry che stringe nelle mani una farfalla

L’industria della musica non si occupa di “originalità”. Il suo scopo principale e` la programmazione mentale.

CONCLUDENDO

Just Like Fire è l’ennesimo caso in cui e` chiaro come l’industria dell’intrattenimento cerchi costantemente di esporre le masse al mondo del controllo mentale. Anche se Alice nel paese delle meraviglie di Carol è stato scritto nel corso del 19 ° secolo, la Disney ha adattato il racconto per soddisfare le esigenze del sistema MKULTRA, un sistema in cui l’azienda è direttamente coinvolta.

L’aggiunta di una scena in cui Pink perde la ragione è il modo con cui Disney sottolinea chiaramente che vi è di più nella storia di Alice nel paese delle meraviglie che semplice fantasia. La storia è utilizzata in una materia specifica per normalizzare il simbolismo della programmazione Monarch ed esporre in modo subliminale i giovani a questo orribile processo. Se non credete che la Disney e l’intera industria siano in grado di fare queste cose subdole, state ancora vivendo nel paese delle meraviglie.

Fonte

Controllo mentale e nuovo ordine mondiale

Il 28 novembre 1953, alle 2 del mattino, un uomo si schiantò contro una finestra chiusa e cadde dal 10 ° piano del Statler Hotel a New York City. Venne identificato come Frank Olson, un batteriologo dell’US Army Research Center a Fort Detrick, in Maryland.
La vittima condivideva la stanza con un altro scienziato, Robert Lashbrook.

cia_seal1

Ventidue anni dopo, nel 1975, William Colby, l’attuale direttore della CIA, declassificò dei documenti che cambiarono completamente le dinamiche del caso. Si scoprì che Olson era un agente sotto copertura della CIA, a Fort Detrick e che, una settimana prima della sua morte, bevve del Cointreau ad un incontro di alto livello con degli scienziati a Deep Creek Lodge nelle zone rurali del Maryland. Il Cointreau venne mischiato ad una massiccia dose di LSD somministrata dal suo superiore, Sidney Gottlieb. Venne poi inviato a New York con Lashbrook, anche lui della CIA, per sottoporsi a delle cure psichiatriche in quanto l’LSD aveva indotto in lui una psicosi.

Si scoprì anche che Olson faceva parte del programma segreto CIA conosciuto come Progetto MK-ULTRA, nel quale venivano utilizzati prodotti chimici/farmaci ai fini del controllo mentale. Olson lavorò nelle metodologie con cui diffondere l’antrace via aerosol, utilizzandola come arma. Nuove prove venute alla luce, grazie agli sforzi persistenti del figlio di Olson, Eric, hanno gettato forti ombre sulla tesi del suicidio.

Dai documenti desecretati risultò che Olson venne etichettato come un rischio per la sicurezza dai servizi segreti inglesi dopo essersi arrabbiato a causa delle sperimentazioni condotte in un laboratorio a Francoforte, in Germania, l’estate precedente. Eric Olson crede che suo padre sia stato drogato e poi ucciso per fare in modo che non rivelasse i segreti del progetto MK-ULTRA. A seguito delle rivelazioni del 1975, il governo deve essersi sentito in colpa in quanto vennero concessi, alla famiglia Olson, 17 minuti di udienza con il presidente Ford, il quale porse le sue scuse e consegnò loro, come risarcimento, 750.000 dollari.

CONTROLLO DEL COMPORTAMENTO UMANO

Il programma MK-ULTRA venne istituito il 13 aprile 1953 dal direttore della CIA Allen Dulles, per contrastare, apparentemente, le tecniche di lavaggio del cervello a cui erano stati sottoposti i prigionieri americani nella Corea del Nord durante la guerra di Corea. Questa fu la scusa per ottenere i finanziamenti. Tuttavia, si trattò solo della punta dell’iceberg: gli esperimenti della Cia infatti spaziarono in lungo e in largo nella tematica del controllo mentale ed ebbero poco a che fare con le metodologie con cui veniva portato avanti un interrogatorio.

Le rivelazioni di Colby facevano parte di un’indagine radicale della CIA, avvenuta nel gennaio del 1975, ad opera della “Commissione sulle attività della CIA all’interno degli Stati Uniti”, presieduta dal vicepresidente Nelson Rockefeller. La Relazione Presidenziale affermò quanto segue: “Il programma faceva parte di un progetto più vasto della CIA per studiare i mezzi possibili per controllare il comportamento umano. Altri studi esplorarono gli effetti delle radiazioni, delle scariche elettriche, della psicologia, della psichiatria e della sociologia.”

Anche se il programma ebbe un inizio difficoltoso, con la vicenda Olson, recuperò in fretta e fu cardine di altri 149 sotto-progetti. Le linee guida generali vennero succintamente dichiarate in una nota interna della CIA datata gennaio 1952: “Possiamo prendere il controllo di un individuo al punto in cui agirà contro la sua volontà e contro le leggi fondamentali della natura, come l’auto-conservazione?”

Il programma passò sotto l’egida della divisione chimica del personale dei Servizi Tecnici diretta da Sidney Gottlieb dal 1.951 al 1.956.

L’Agenzia finanziò programmi di ricerca con l’LSD in molti importanti centri medici e università tra cui il Boston Psychopathic, il Mt. Sinai Hospital presso la Columbia University, l’University of Illinois Medical School, l’University of Oklahoma e altri. Il finanziamento venne effettuato, segretamente, tramite la Josiah Macy Foundation e il Geschickter Fund for Medical Research a Washington, DC. La CIA sostenne che la segretezza era necessaria per evitare che i russi entrassero in possesso di determinate informazioni, ma, come abbiamo già visto, tutto ciò faceva parte di un progetto molto più grande, il quale scopo era quello di controllare il comportamento umano in generale, perciò la loro scusa non è molto credibile.

Gottlieb disse al dottor Harold Abramson al mt. Sinai (lo psichiatra che Olson avrebbe dovuto frequentare!) che “aveva bisogno di materiali pertinenti [circa]: a. il disturbo della memoria, b. lo screditamento dei comportamenti aberranti, c. l’alterazione degli schemi sessuali, d. l’estorsione delle informazioni, e. la suggestionabilità, f. la creazione di dipendenze.”

L’insensibilità della ricerca è meglio esemplificata dal lavoro finanziato dalla CIA del dottor Harris Isbell, Direttore del Centro di Ricerca sulle dipendenze a Lexington, Kentucky. I detenuti tossicodipendenti dell’ospedale riabilitativo, per lo più di colore, vennero incoraggiati a diventare cavie per delle ricerche sull’ LSD in cambio di droghe pesanti o tempo libero. Nella maggior parte dei casi, vennero ricompensati con eroina o morfina pura. A un certo punto Isbell gestì contemporaneamente 7 uomini sotto LSD per 77 giorni di fila. Anche altri parteciparono all’esperimento ma resistettero solo 42 giorni.

Per quanto riguarda l’utilizzo esteso dell’LSD, John Marks nel suo libro The Search for the Manchurian Candidate: The CIA and Mind Control disse che lo scrittore Hunter S. Thompson (recentemente scomparso), “spaventò i suoi lettori con resoconti dove descriveva le sue abbuffate di droghe (LSD) , durante i quali sentiva il cervello bollire sotto il sole e i suoi nervi attorcigliarsi nel filo spinato. “Il recente film The Rum Diary, con Johnny Depp, basato sul libro autobiografico di Hunter S. Thompson, presenta una fantasiosa rievocazione delle sue avventure con l’LSD.

LA CIA FOMENTA LA CONTRO CULTURA

Non soddisfatto della ricerca universitaria, Gottlieb reclutò l’agente della narcotici George White per distribuire LSD alle classi più emarginate. Attraverso case sicure a Greenwich Village, Haight-Ashbury e Marin County, White fornì dosi a prostitute, protettori, tossicodipendenti e altri “emarginati” per osservarne gli effetti comunicandoli poi a Gottlieb.

John Marks disse che tali persone sarebbero state “impotenti nel cercare qualsiasi forma di vendetta, se mai avessero scoperto quello che la CIA aveva fatto loro. Oltre all’essere improbabili delatori, queste persone vivevano in un mondo in cui un spesso, la droga, era parte integrate della loro attività professionale. “

Alla fine, White iniziò a spacciare, in maniera del tutto casuale, a New York e San Francisco. Per quanto riguarda i risultati, Marks disse: “Gli scienziati del progetto MKULTRA non ottennero grossi risultati nell’utilizzo dell’LSD come arma miracolosa contro le menti dei loro avversari.” Tuttavia, il programma continuò per altri 10 anni fino al 1963.

Gli esperimenti con l’LSD, tuttavia, furono un successo, più di quanto Marks stesso realizzò. Tale fatto divenne evidente quando iniziarono ad utilizzare la sostanza come coadiuvante negli esperimenti ipnotici ed elettrici.

RICONFIGURAZIONE CEREBRALE

Il più noto e nefasto progetto MK-ULTRA venne realizzato presso l’Allan Memorial Institute di Montreal, in Canada sotto la direzione del dottor Donald Ewen Cameron, un americano di Albany, New York. Cameron studiò al Royal Mental Hospital di Glasgow, in Scozia, sotto la guida dell’eugenista Sir David Henderson e fondò il ramo canadese della Federazione Mondiale per la Salute Mentale. In diversi momenti, fu eletto presidente delle associazioni canadesi, americane, e mondiali di psichatri. In altre parole, Cameron aveva la piena approvazione dell’establishment psichatrico.

La CIA voleva Cameron per “deconfigurare” il contenuto della mente e renderlo recettivo a nuovi pattern. David Remnick in un articolo del Washington Post del 28 luglio 1985 disse: “Il …. cuore del laboratorio fu la Grid Room …. Il soggetto veniva legato su una sedia involontariamente, forzatamente, con la testa irta di elettrodi e trasduttori. Ogni resistenza veniva placata con una dose di curaro paralizzante. L’annientamento sistematico o ‘destrutturazione’ della mente del soggetto e della sua memoria veniva realizzato attraverso un’overdose di LSD, barbiturici, 65 giorni di sonno continuo ed elettroshock 75 volte sopra la dose raccomandata. Messaggi ripetuti per 16 ore di fila programmavano la mente vuota.”

Anton Chaitkin nel suo saggio, ‘British Psychiatry: From Eugenics to Assassination’, disse: “I pazienti persero tutti o parte dei loro ricordi e alcuni non riuscirono più a parlare e controllare le proprie funzioni corporee. Almeno un paziente venne ridotto quasi ad un vegetale e Cameron tagliò a pezzi i centri cognitivi del suo cervello, mantenendola in vita. Alcuni soggetti vennero rinchiusi permanentemente in centri psichiatrici. “

La CIA finanziò questi orrori tramite un’organizzazione di facciata chiamata “The Society for the Investigation of Human Ecology”. Altri sostenitori dell’Istituto Allan furono la Rockefeller Foundation, la Fondazione Geschickter e il governo canadese.

UN INCUBO ORWELLIANO

Come ci si potrebbe aspettare, le tecnologie attualmente disponibili per chi sfrutta il controllo mentale sono avanzatissime, al punto da far impallidire il mondo immaginato da George Orwell. Certo, è vero che oggi siamo nel 2013 e non nel 1984. Tuttavia anche nel lontano 1970, il membro del Congresso statunitense, James Scheur disse esplicitamente: “A seguito delle ricerche mediche, aerospaziali e industriali, siamo in procinto di sviluppare dispositivi e prodotti in grado di controllare i criminali violenti senza far loro del male. Siamo in grado di tranquillizzare, ostacolare, immobilizzare, molestare, sconvolgere, stupefare, nauseare, rendere temporaneamente ciechi o semplicemente spaventare a morte chiunque la polizia abbia bisogno di controllare e frenare.”

Per fare una breve rassegna di alcuni dei più spaventosi prodotti noti nell’arsenale delle agenzie segrete possiamo citare il Neurophone, brevettato dal Dr. Patrick Flanagan nel 1968. Converte il suono in impulsi elettrici che possono essere trasmessi dai satelliti. Quando puntati verso le persone, gli impulsi viaggiano direttamente al cervello, dove i suoni vengono rimontati assomigliando a delle voci, che possono essere percepite come provenienti da Dio, o da alieni telepatici, o da qualsiasi altra cosa. Oppure i suoni possono uscire da una  TV o da una radio. Attraverso il software, il dispositivo è in grado di simulare la voce di qualcuno e tradurla in qualsiasi lingua.

Si ritiene che la CIA, la DIA, l’NSA ed altri utilizzino il Neurophone per minacciare target selezionati, o semplicemente per tormentare qualcuno che non va loro a genio. Questo sistema potrebbe spiegare alcune delle uccisioni perpetrate da “psicopatici” che dicono di essere stati istruiti da Dio, come Mark David Chapman, David Berkowitz, o Sirhan Sirhan?

Abbiamo tutti sentito parlare di “polizia del pensiero” e ne abbiamo riso perchè sembra inverosimile. La tecnologia di scansione cerebrale è ormai in fase avanzata. Nel 1974, Lawrence Pinneo, un neurofisiologo ed ingegnere elettronico dello Stanford Research Institute riuscì a correlare modelli di onde cerebrali da EEG con parole specifiche. Nel 1994, i modelli delle onde cerebrali di 40 soggetti vennero ufficialmente correlate sia con la voce che con il pensiero presso l’Università del Missouri. Si ritiene che le agenzie di intelligence degli Stati Uniti abbiano ora un vocabolario di onde cerebrali composto da oltre 60.000 parole nella maggior parte delle lingue comuni.

Le onde cerebrali costituiscono un campo magnetico attorno alla testa (l’aura), ogni persona ha una firma elettromagnetica diversa che diventa visibile attraverso la tecnica fotografica di Kirlian e tali campi possono essere monitorati dai satelliti. I risultati vengono tradotti e rispediti sulla Terra ad un super computer ad una velocità di 20 gigabyte / secondo. Messaggi neurofonici possono quindi essere direzionati verso le persone selezionate in base ai loro pensieri. Si ritiene che circa un milione di persone in tutto il mondo vengono monitorati su base regolare. Il numero è in costante aumento per includere le persone più istruite e importanti del mondo.

Altre tecnologie, come il bombardamento a microonde per confondere e disorientare, i microchip, i messaggi subliminali acustici ecc sono stati sviluppati appieno dalle agenzie di intelligence…

Queste sono solo alcune delle tecnologie per il controllo mentale sfruttate dal Nuovo Ordine Mondiale per sottometterci. Il futuro promette ancora più controllo e meticolosità nel bloccare sul nascere ogni forma di ribellione ai Poteri Forti.

“America Ultra”: Un altro tentativo per rendere cool l’MKULTRA

Il film “American Ultra” è basato sul progetto MKULTRA della CIA, che mira a creare schiavi del controllo mentale. Nonostante questa premessa sia orribile, il film ritrae il controllo mentale della CIA come qualcosa di cool e “ribelle”. E ‘ l’ennesimo tentativo, da parte dei media, di fare accettare l’MKULTRA.

leadamericanultra-702x336

Attenzione: Spoiler

Americana Ultra è un film strano. Mentre la storia ruota attorno agli orribili esperimenti che la CIA conduce sulla popolazione, essa viene raccontata in maniera divertente, trasformando tutto il soggetto in uno scherzo. Non solo, il film ritrae il controllo mentale della CIA come qualcosa di straordinario e allettante- anche se è l’esatto contrario di tutto cio`.

Date un’occhiata al poster del film qui sopra: Uno schiavo MK e un handler della CIA vestiti con colori sgargianti, armati e con lo sguardo da duri. C’è qualcosa di MENO ribelle di uno schiavo che ha perso completamente il suo libero arbitrio e un handler della CIA? Sono entrambe pedine del sistema elitario. Questo è un altro caso di doppio linguaggio e, se avete letto Neovitruvian, sapete bene che rendere accettabile il controllo mentale e` parte importante dell’Agenda. Prima di esaminare il film, diamo un’occhiata a cio` su cui e` basato.

MKULTRA

Il Progetto MKULTRA – programma di controllo mentale della CIA – era il nome in codice dato a un programma illegale di esperimenti su soggetti umani. Anche se il programma è ufficialmente stato bloccati, alcuni informatori sostengono che il progetto e` stato segretamente portato avanti con altri nomi, come progetto Monarch (approfondimento).

aaf6c6182c_md

Immagine declassificata di un giovane soggetto MK-ULTRA (1961). La didascalia dice: “individuo femmina non identificato, età compresa tra gli 8 e i 10 anni. Il soggetto è stato sottoposto a 6 mesi di trattamento con dosi massicce di LSD, elettroshock e deprivazione sensoriale. Gli esperimenti rientravano in un programma, nome in codice MKULTRA nei primi anni ’60. La memoria del soggetto è stata cancellata e il suo cervello è quello di un bambino appena nato. “

Come si può vedere, il controllo mentale della CIA non è cosi` cool. In realtà, è uno dei più pericolosi e orribili programmi mai concepiti. Sulla base di abusi sessuali, traumi, torture, confinamento, intossicazione, ipnotismo, lavaggio del cervello e altri metodi subdoli, il controllo mentale distrugge letteralmente la vita dello schiavo per mano di freddi e sadici, handler. Gli schiavi sono poi programmati per diverse attività come ad esempio diventare schiavi del sesso, corrieri della droga o, come nel caso di American Ultra, killer addestrati. In termini di controllo mentale Monarch, “la programmazione killer” è indicata con il nome “programmazione delta”.

DELTA è conosciuta come la programmazione “killer” ed è stata originariamente sviluppata per la formazione di agenti speciali o soldati d’elite (cioè Delta Force, First Earth Battalion, Mossad, etc.) in operazioni segrete. L’ottimale produzione adrenalinica e l’aggressività controllata sono evidenti. I soggetti sono privi di paura e molto sistematici nello svolgimento della loro missione. L’autodistruzione o le istruzioni di suicidio sono stratificate a questo livello.
– Ron Patton, Progetto Monarch

Gli schiavi delta sono “addormentati” finché non vengono “attivati” da un trigger – di solito una serie di parole o immagini.

Gli alterego Delta sono addestrati a svolgere missioni speciali con conseguente morte. I Delta che sono inattivi vengono definiti addormentati. Essi devono essere attivati. La programmazione per attivarli sarà avviata se viene assegnata una missione o se alcune delle parti più profonde del sistema vengono manomesse.
– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

I prodotti di quel programma diventano letteralmente macchine per uccidere, addestrati in varie forme di combattimento e alcuni sono anche in grado di sviluppare percezioni extrasensoriali (ESP).

I Delta verranno addestrati nel combattimento corpo a corpo e saranno in grado di riconoscere le parti vulnerabili del corpo umano, per essere il piu` letali possibile. L’addestramento comprendeva una grande quantità di armi.
– Ibid.

Anche se le conseguenze delle loro azioni sono molto reali, gli schiavi non sono in grado di distinguere la realtà dalla finzione.

Il loro pensiero è sepolto nelle favole. Sono programmati per vedersi nelle favole, sono programmati per non vedere i loro gestori. Questi altergo non hanno la possibilità di capire quello che stanno facendo.
– Ibid.

Infine, se questi schiavi diventano problematici, l’unica soluzione per loro è la morte.

Se i programmatori si stancano o se lo schiavo si ribella/danneggia, soprattutto a causa dei gravi abusi che ricevono da questi sadici programmatori / gestori, bastera` assegnare il loro vecchio pupazzo ad una missione suicida.
– Ibid.

Pertanto, anche se non viene effettivamente detto, l ‘”eroe” di American Ultra è uno schiavo MK i cui “superpoteri” sono il risultato di traumi e abusi. Mostra tutte le caratteristiche sopra descritte, ma la storia che lo contorna lo rende divertente e lo glorifica. In breve, la CIA sta cercando di vendere alla gente il suo programma più disgustoso.

Anche se la programmazione Delta è orribile e viene utilizzata per portare avanti assassinii politici e persino fucilazioni di massa (sì, avete letto bene), American Ultra lo trasforma in una cosa divertente, eccentrica, teenage-fumato-friendly.

Diamo un’occhiata al film

AMERICAN ULTRA

L’eroe del film è Mike Howell (interpretato da Jesse Eisenberg), un fattone stereotipato che è incline agli attacchi di panico. Vive con la sua ragazza Phoebe Larson (interpretata da Kristen Stewart), che vuole sposare più di ogni altra cosa al mondo. Più avanti nel film, veniamo a sapere che lei è handler MKULTRA, quando, senza problemi, gli confida:

«Sono il tuo handler.”

Non ancora consapevole di questo fatto, Mike è follemente innamorato di Phoebe e vuole proporsi. L’amore per la sua ragazza è un po` ossessivo, quasi come se fosse stato … programmato per amare il suo handler.

american1

american4

In una scena, vediamo lo stesso tatuaggio nei piedi della coppia. Non sorprendentemente, e` un occhio che tutto vede. Anche se puo` sembrare una cosa romantiva, rappresenta il rapporto schiavo / handler.

Controllata dal Governo

Mike Vuole portare la sua ragazza a fare un viaggio, ma la SUA Programmazione non glielo permette.

american2

All’aeroporto, a Mike prende il panico, rendendolo fisicamente non in grado di salire sull’aereo.

Impariamo successivamente che questi “attacchi di panico” sono in realtà frutto della programmazione MK ULTRA, al fine di non farlo scappare . Sulla via del ritorno a casa, ci rendiamo conto che Mike è monitorato dalle autorità statali.
Mike e Phoebe vengono fermati da un agente di polizia che li conosce molto bene. Mike non può sfuggire all’occhio che tutto vede dell’élite.

american3

Mike e Phoebe vengono fermati da un agente di polizia che li conosce molto bene. L’agente chiede se Michael avesse avuto “uno dei suoi episodi”. Mike non può sfuggire all’occhio che tutto vede dell’élite.

Mike sfugge dalla routine giorno per giorno disegnando fumetti.
Mike ha creato Apollo Ape, una “scimmia astronauta che va alla ricerca di avventure”.

american5

Mike ha creato Apollo Ape, una “scimmia astronauta che va alla ricerca di avventure”.

Anche se Mike è “addormentato”, il suo alterego Delta si riflette inconsciamente nelle violente avventure di Apollo Apes. Come detto in precedenza, quando gli schiavi MK sono attivati, le cose si trasformano in una favola surreale. Il fumetto di Mike riflette il ricordo distorto di quando venne attivato.
Anche se e` addormentato da anni, Mike è comunque sotto costante sorveglianza

american6

Mike è costantemente monitorato da satelliti spia.

Mentre tutti questi dati puntano direttamente ad un oppressivo stato di polizia, il film serve agli spettatori, un divertimento, PG-13 versione CIA.

LA CIA E` COOL

Vuoi rendere la CIA amichevole e non minacciosa? Utilizza la ragazza che ha recitato in Twilight come handler del controllo mentale e utilizza Eric Foreman da That ’70 Show come direttore del programma MKULTRA.

american7

L’Agente della CIA neopromosso Adrian Yates vuole uccidere Mike usando i suoi schiavi MK. E ‘anche molto impertinente.

american8

Un altro agente non minaccioso CIA. Qui, si sta facendo un selfie da inviare al suo fidanzato perché vuole essere a casa con lui e il loro cagnolino. Aaaaw 😦

L’altro principale rappresentante della CIA è Victoria Lasseter, che era responsabile del programma ULTRA di Mike. Anche se fu responsabile della distruzione e ricostruzione del cervello di Mike con tecniche traumatiche, è ritratta come una sorta di figura materna.

american9

In questa scena, Lasseter parla con Mike utilizzando parole in grado di scantenare il suo alterego Delta – sbloccando i suoi “super poteri” e` in grado di fare il culo praticamente a tutti . Il controllo mentale e` cosi` cool. (Non) vorrei essere uno schiavo del controllo mentale.

Più avanti nel film, quando Mike incontra di nuovo Lasseter, lui le chiede:

«Sei mia madre?”

Questa frase è un po ‘ triste. Dal momento che Lasseter ha cancellato la sua memoria e creato letteralmente un nuovo personaggio, Mike crede istintivamente che questo agente della CIA sia sua madre.

La donna, poi, cerca di salvarsi dicendogli che e` speciale e che si sta prendono cura di lui.

– Ti ricordi quando sei stato arrestato quando eri 18enne per l’acido? Qui ci siamo conosciuti. Reclutavo persone per un programma chiamato Wisemen, progettato fondamentalmente per offrireai detenuti minorenni la possibilita` di fare volontariato … per un esperimento.

– È stato un errore.

– No Mike, ha funzionato. Tutti gli altri soggetti erano guasti. Ma non tu. Eri un successo. Ma ti ha portato alla follia.

– Quindi hai cancellato i miei ricordi e hai cazzeggiato con la mia testa. E mi hai abbandonato con una falsa fidanzata.

– Io non voglio che tu muoia. Perché io tengo a te, va bene?

L’aspetto della figura materna di Lasseter si riferisce ad una figura importante nella reale programmazione Monarch: La “Grand Dame” o “Mother-Of-Darkness”.

Una Grand Dame aiuterà i programmatori ad assicurare che lo script corretto sia dato al bambino e che non si verifichi una rottura psicotica facendo impazzire la vittima.

Gli alterego delle Madri delle Tenebre sono un importante punto di equilibrio per evitare che i sadici programmatori maschi uccidano i bambini su cui stanno lavorando.
– Ibid.

Pertanto, anche se e` sembra “buona”, nel film, rappresenta la Grand Dame della programmazione Monarch, una “figura materna”, che esiste solo per fare in modo che gli schiavi MK non perdano la ragione – non perché li amano.

L’altra figura della CIA nel film è l’handler di Mike (e la fidanzata) Phoebe. Anche se i gestori di MK sono di solito sadici, disumani, essi stessi schiavi MK, il film ritrae l’handler come una ragazza carina.

american11

In un rapido flashback, Mike ricorda come la sua “fidanzata” lo intervisto` nelle vesti di agente della CIA

In breve, l’intera CIA e il programma MKULTRA sono sterilizzate e rappresentate da persone amiche. Inoltre, le molte tattiche illegali, antidemocratiche liberticide, da stato di polizia utilizzate dall’Agenzia, sono ritratte come se fossero quasi normali.

american10

Yates ordina un camion pieno di schiavi del controllo mentale per uccidere Mike

american12

I media danno una notizia falsa per giustificare la caccia all’uomo contro Mike e Lasseter

american13

Attrezzature FEMA vengono utilizzate per imporre la legge marziale nella città di Mike

american14

Viene mandato un drone telecomandato a bombardare casa di Mike

american15

Nonostante tutte queste tattiche, Yates non riesce a catturare Mike. Il risultato? Viene freddato nel bosco dal suo superiore.

La vita di Lasseter viene risparmiata perché convince il suo capo che Mike è una grande risorsa che deve essere utilizzata da parte della CIA, invece di essere ucciso.

IL CONTROLLO MENTALE E ` COOL

Non appena Mike viene attivata dalla sua Mother of Darkness, si trasforma in un supereroe che è in grado di utilizzare qualsiasi oggetto comune come arma. Mentre i suoi ritrovati poteri confondono Mike, alla fine li abbraccia. Durante le sue avventure, dice a Phoebe cose come:

“Mi ricordo ogni singola cosa che è accaduta negli ultimi 94 minuti.”

“E se  sono come un robot? Con gigabyte di ram, programmato con il Karate dove uso oggetti per uccidere la gente? “

“Sai cosa e` un M1 Abrams? È un tipo di carrarmato. Posso pensare a circa 50 tipi di carri armati diversi in questo momento. “

Ad un certo punto Phoebe gli chiede se si sente male. Si guarda allo specchio, e le dice:

“No, mi sento benissimo”

american16

In un ambiente simile ad un funky club, Mike dice di sentirsi “benissimo”. Poi sorride stranamente. Essere uno schiavo del controllo mentale programmato per uccidere la gente, ti fa sentire “benissimo”. Questo è ciò che Hollywood sta dicendo alla gioventù moderna.

Mike uccide tutti, nel suo percorso in una varietà di modi esilaranti (uccidere la gente è stra cooool). Una volta finito sembra essere tornato normale.

american17

Dopo aver vinto tutto, Mike chiede di sposarlo alla fidanzata (handler) di fronte ad un gruppo di poliziotti pronti a sparare

american18

Infine vengono taserati perché non sono, giovani ribelli cool, sono pedine di un sistema oppressivo.

La CIA ritiene che Mike è ancora utilizzabile. Alla fine del film, Mike e Phoebe sono in un albergo di lusso nelle Filippine, con un aspetto gradevole e di classe.

american19

Ci accorgiamo subito che sono entrambi in una missione della CIA e che Mike e` stato attivato. E ‘ ancora uno schiavo MK e sua “moglie” è ancora il suo handler.

Nella scena finale del film, Mike si trova di fronte ad un boss della mafia asiatica. Il film si trasforma in un cartone animato.

american20

Mike si trasforma in Apollo Ape facendo una strage.

Mentre la maggior parte degli spettatori potranno dire: “Wow, il film si è concluso in modo così fresco e creativo”, questo cartone animato finale implica una cosa importante: Mike è uno schiavo MK innescato in uno stato dissociativo. Quando attivato, non può percepire la differenza tra realtà e finzione. Insomma, nonostante il “lieto fine”, Mike non ha ancora assolutamente alcun controllo sulle sue azioni, e` un assetto della CIA.

CONCLUDENDO

American Ultra è basato sul programma MKULTRA, che ha cercato di trasformare civili ignari in schiavi del controllo mentale. Anche se il controllo mentale utilizza le tecniche di tortura più atroci conosciute nella storia e si industria nell’infimo compito di trasformare un essere umano in uno schiavo senza cervello, American Ultra disinfetta l’intero processo. Evita la maggior parte della roba orribile mentre si concentra sul divertimento e sul supereroe che trionfa. I bambini amano questo. Mentre alcuni spettatori potrebbero pensare che il film sia finito bene e che i “bravi ragazzi” abbiano vinto, la realtà è che hanno assistito ad un lungo spot pubblicitario manipolatorio a sostegno del controllo mentale.

American Ultra è l’ennesimo tentativo da parte dei mass media di rendere il controllo mentale una tematica cool, glamour. Ma cosa vi aspettate? Se la CIA non ha problemi a fare il lavaggio del cervello ad americani ignari rendendoli schiavi, pensate che abbia problemi a fare il lavaggio del cervello pure al pubblico con i loro messaggi sovversivi? L’MKULTRA riguarda il lavaggio del cervello di alcuni individui, American Ultra riguarda il lavaggio del cervello del pubblico americano.

Fonte