Archivi categoria: RIIA

Illuminati: La famiglia Astor

Inizia, con questo primo capitolo, la descrizione delle varie famiglie degli Illuminati.

Il fondatore della fortuna degli Astor fu John Jacob Astor (1763-1848). John Jacob Astor nacque a Walldorf, Ducato di Baden (Germania) da una linea di sangue ebraica. Le origini ebraiche vennero tenute nascoste, e molte delle idee sul loro patrimonio vennero messe in giro dagli stessi Astor. John Jacob Astor faceva il macellaio a Walldorf. Nel 1784, andò in America, dopo aver sostato per un breve periodo a Londra, Inghilterra. Anche se la storia ci dice che andò in America senza il becco di un quattrino – e questo può anche essere vero – subito aderì alla loggia massonica e nel giro di 2-3 anni divenne Maestro della Loggia Olandase n. 8 a New York City. (Questa Loggia Olandese è una loggia di primo piano in quanto molti dei suoi membri avevano buoni collegamenti con l’elite degli Illuminati. Per esempio un membro della Loggia n 8 era Russell Archibald, 1811 – 1871, il cui padre fu presidente di una vera e propria macchina da guerra degli Illuminati: la Royal Society di Edimburgo).

Dal 1788, Astor divenne un maestro della loggia massonica # 8. Questo è piuttosto interessante, visto che Astor non conosceva l’inglese quando arrivò in America, e presumibilmente era molto povero. John Jacob Astor fu sempre molto famoso per essere “glaciale,anti-sociale, un uomo che non aveva fascino, spirito e grazia.” (Questa citazione proviene da un parente della famiglia DuPont che scrisse una biografia sulla famiglia Astor.) Se costui mancava di talento sociale ed era così freddo e povero durante i suoi primi anni negli Stati Uniti, perché assunese un ruolo così di rilevo all’interno della Massoneria? Non certo per le sue capacità sociali. Per esempio, mentre era ad una cena elitaria, quando si sporcò le mani utilizzò la camicia dell’uomo affianco a lui per pulirsele. La prima occasione finanziaria  avvenne attraverso la realizzazione di una serie di ombrose e tortuose offerte immobiliari nella zona della città di New York.

La successiva arrivò quando due uomini che facevano parte degli Illuminati diedero a John Jacob Astor uno speciale privilegio governativo. I due uomini furono il Pres. Jefferson e il Segretario Gallatin – entrambi membri degli Illuminati. Il governo degli Stati Uniti aveva posto un embargo su tutte le navi degli Stati Uniti per il traffico di merci nel 1807. Ma Astor ottenne un permesso speciale da questi due uomini facendo si che la sua nave potessa salpare con il suo carico. La sua nave salpò e, a conti fatti, ottenne un profitto di $ 200.000 in denaro di quell’epoca. Astor stranamente trasse grande profitto dalla guerra del 1812, che paralizzò quasi tutti gli altri colleghi commercianti. Astor lavorò insieme anche a George Clinton, un altro membro degli Illuminati, per quanto riguardava i commerci interni. Anche in quel periodo della storia, l’intelligence britannica lavorò per il Comitato dei 300 e per le tredici famiglie, è interessante notare, che John Coleman, che ebbe accesso come agente dei servizi segreti ai documenti secretati di questo periodo, scoprì che l’originale John Jacob Astor fu anche un agente segreto britannico. Le tredici famiglie ebbero rapporti molto “intimi” con i servizi segreti americani e britannici.

Prima del 1817, John Jacob Astor entrò nel commercio delle pellicce e ne rimase il principale protagonista fino a che non ne uscì nel 1834. Nel corso degli anni, riuscì a costruire un monopolio. Come riuscì a sbarazzarsi della concorrenza? Questa è una bella domanda!

Tenete bene a mente, i bianchi si erano messi a commerciale pellicce nel Nuovo Mondo già da diversi secoli, e gli indiani da chissà quanto tempo in più. Arriva questo Astor e in pochi anni riesce a controllare l’intera industria! Anche in questo caso non avrebbe potuto fallire, in quanto il potere occulto della famiglia Astor gliene diede il diritto. Ovviamente, altri nel Comitato dei 300 dovettero farsi da parte, credetemi se non ne avesse avuto il diritto, le altre famiglie che in origine controllavano il commercio di pellicce lo avrebbero sicuramente eliminato. Uno dei risultati della sua azienda di pelliccie, fu quello della creazione dell’Astoria. Oggi, forse in onore della famiglia che originariamente se ne interessò, l’Astoria è un vero e proprio luogo di culto per le congreghe sataniche in Oregon. John Jacob Astor aveva un paio di collegamenti utili. Tre dei suoi parenti erano capitani di velieri. Aveva connessioni a Londra con la famiglia Backhouse. Sposò una Todd, una famiglia spesso associata al satanismo. Sua moglie, era collegata con l’influente famiglia Brevoort. E, infine, per qualche ragione, John Jacob Astor era anche in buone relazioni con i politici dell’epoca, forse perché per la maggior parte erano massoni.

Per alcuni anni John Jacob Astor partecipò al commercio di oppio, ma nel 1818 – abbandonò pubblicamente i traffici con la Cina. John Coleman nel suo libro The Conspirator’s Hierarchy: The Story of the Committee of 300, alla pag 131 fa notare , “John Jacob Astor accumulò una grossa fortuna dal commercio dell’oppio in Cina …. era il Comitato dei 300 che aveva il compito di scegliere a chi sarebbe stato permesso di partecipare al favoloso e lucrativo commercio di oppio in Cina, attraverso la loro monopolistica BEIC, i beneficiari della loro generosità rimasero per sempre legati al Comitato dei 300 “. E’ interessante notare che un’altra famiglia delle 13, i Russell, fu tra i fortunati ad avere una fetta del commercio dell’oppio in Cina. E’ chiaro che Astor beneficiò del privilegio di conoscere informazioni direttamente dal governo, e mantenne il suo sistema di traffici. John Jacob Astor acquistò grandi quantità di terreni a NY che aumentarono notevolmente di valore. Il panico finanziario del 1837 gli permise di guadagnare su un gran numero di mutui. La ricchezza di John Jacob Astor continuò a salire esponenzialmente. Come una biografia disse: “Posto di fronte al dilemma “principi” contro “profitto”, Astor si rivelò essere un uomo molto pratico.” In parole povere, non aveva scrupoli. Astor aveva la reputazione di essere un padrone di casa senza scrupoli. Aveva anche la fama di non pagare i suoi debiti. Astor divenne un banchiere, della nuova banca nazionale che Hamilton creò per il governo degli Stati Uniti chiamandola “Banca degli Stati Uniti”. Astor possedeva una cospiqua parte degli stock della Banca degli Stati Uniti. Astor fu anche piuttosto attivo durante la sua vita come massone, assumendo ruoli sempre più importanti all’interno della loggia. John Jacob divenne l’uomo più ricco degli Stati Uniti.

E’ interessante notare questo riferimento. Meyers, Gustavo. Storia della grandi fortune americane. Londra: Stationers Hall, 1909, p. 147: “Le statistiche rilasciate nel 1844 dai produttori negli Stati Uniti mostrarono un importo totale lordo di 307.196.844 $ investiti. La ricchezza di Astor, allora, era un quindicesimo dell’intero importo investito in tutto il territorio degli Stati Uniti … “Possedere 1/15 di tutto il denaro investito negli Stati Uniti non vuol dire essere ricchi? John I discendenti di Jacob Astor ebbero un debole per la segretezza, impostarono il loro potere in modo da controllarlo da dietro le quinte. Al contrario, di alcune famiglie altolocate, gli Astor preferirono non sedersi a capo delle corporazioni che controllavano. Nel 1890, un esperto immobiliare calcolò che gli Astor possedevano 1 / 20 delle proprietà di New York. Dopo aver fatto la loro fortuna negli Stati Uniti, gli Astor in linea di massima andarono tutti in Inghilterra. Esercitando ancora un grande potere economico negli Stati Uniti grazie a dei prestanome. Forum Magazine, di novembre 1889, commentò che le autorità stimarono le ricchezze degli Astor a circa 300.000 dollari, tale cifra però sembra essere sottostimata.

Gli Astor forniscono denaro alle agenzie contrarie al possedimento delle armi da fuoco da parte dei privati. Finanziano anche la biblioteca pubblica di New York. Immaginate quanta influenza hanno. La Vincent Astor Foundation nel 1971 venne citata per il suo contributo nel fermare la violenza giovanile. Perchè non mi sento convinto che gli Astor abbiano dato una mano alla popolazione aiutando pure le forze dell’ordine? La Fondazione William Waldorf afferma che il suo scopo è la ‘Promozione della comprensione reciproca e la diffusione della conoscenza e della cultura tra gli Stati Uniti e i suoi domini, colonie e tra i  paesi del Commonwealth britannico.’ Questo suona molto simile a una pubblica dichiarazione degli intenti data dalla segreta Pilgrim Soc. fornita a coloro che ne volevano sapere di più. Le attività di questa fondazione fruttavano appena $ 64.000. Vincent Astor (ora deceduto) era un membro di 41 circoli privati, Per dare un’idea di quanta potenza era concentrata in uno dei tanti uomini Astor ecco alcune delle attività che vedevano coinvolto Vincent:

  • Direttore dell’American Express Company
  • Direttore Atlantic Fruit and Sugar Co.
  • Direttore Chase Manhattan Bank (dei Rockefellers)
  • Direttore City and Suburban Homes Co.
  • Direttore Classical Cinematograph Corporation
  • Direttore Cuban-Dominican Sugar Co.
  • Direttore Great Northern Railroad
  • Direttore. Ill. Central Railroad
  • Direttore Inter. Mercantile Marine Co.
  • Direttore National Park Bank of NY
  • Direttore NY County Trust Co.
  • Direttore Weekly Publications Inc.
  • Direttore Western Union Telegraph trustee NY
  • Consulente Zoological to Bankers Trust of NYmember Amer. Museum of Nat.
  • Membro storico del Nat. Instit. of Soc. Sciences (notare le ultime due, come molte altre sono controllate dagli illuminati e sono quelle che più spingono la teoria evoluzionistica.)

Proprio come i Rothschild, i DuPont, e i Rockefeller, gli Astor hanno posto a capo della famiglia sempre uno dei loro maschi. Questa headship si trasmise come un diritto di nascita all’interno dei diversi rami della famiglia, allo stesso modo in cui un re passa il suo trono. All’angolo tra la 33 St. e la 5th Ave. (Il sito diverrà in seguito l’ubicazione dell’Empire State Building), venne costruito l’originale Waldorf-Astoria Hotel  da William Waldorf. L’hotel venne inaugurato nel marzo 1893. Venne descritto come “l’apoteosi per lo snob”. Più Tardi due cugini Astor costruirono l’Astoria (un hotel elitario ancora più alto) a New York che ha aprì nel 1897. Naturalmente, come molte delle altre famiglie dell’élite, gli Astor possedevano una proprietà nel Maine per fuggire e rilassarsi. Nel 1894, John Jacob scrisse un romanzo A Journey in Other Worlds dove si descrive una società che opera sul concetto di risparmio energetico. Alla fine del 1800, gli Illuminati iniziarono a riconfigurare il loro volto verso l’esterno. I livelli più elevati iniziarono a creare innocenti organizzazioni di copertura in modo da potersi incontrare segretamente. Nel 1901, gli Astor contribuirono alla creazione della Pilgrim Society. Credo che almeno cinque degli Astors siano ora membri della Pilgrim Society. La pilgrim Society incluse recentemente David Astor, John Jacob Astor 8, e William Waldorf Astor 3. Negli anni 1970, il Barone Astor di Hever fu il Presidente della filiale londinese della Pilgrim Society. Ciò implica che gli Astor di Hever appartenevano ad una linea di comando superiore.

Gli Astor inoltre svolsero un ruolo molto importante all’interno dell’equivalente brittanica della Skull & Bones Soc. In Gran Bretagna, gli Astor, insieme a circa 20 altre famiglie dominarono il gruppo, proprio come certe famiglie tipo i Whitney concorrono a reggere l’Ordine della Skull & Bones. Ancora una volta, come è stato in precedenza sottolineato, la chiave per comprendere il satanismo sta nella linea di sangue. Nel 1910, i rami che andavano a costituire l’ossatura e la muscolatura degli illuminati riconfigurarono nuovamente se stessi creando i cosiddetti gruppi della “tavola rotonda”. Gli Astor erano i finanziatori dietro i gruppi “tavola rotonda” insieme ad Abe Bailey. Rhodes e Milner svolsero un ruolo da protagonisti nella costituzione della “Società degli Eletti”, una cerchia supersegreta superiore degli Illuminati. Rhodes Trust venne in parte aiutato dagli Astor, che contribuirono a finanziare il sistema di borsa di studio Rhodes.

Nel 1919, il Royal Institute of International Affairs (RIIA) venne creato. Gli Astor furono i principali sostenitori finanziari della RIIA, che funge da 4 ° copertura per gli Illuminati. Per i novizi, il RIIA è l’equivalente britannico del Council on Foreign Relations (CFR), che assume un ruolo importante nel processo decisionale negli Stati Uniti. Appena sopra la CFR / RIIA vi sono i gruppi delle tavole rotonde che vennero inizialmente soprannominate da Cecil Rhodes “Associazioni di aiutanti”. Cecil Rhodes impostò il sistema delle Borse di studio Rhodes in modo da reclutare e portare le migliori menti da diverse nazioni a Oxford per far si che vengano iniziati agli Illuminati e per insegnare loro le tattiche verso un unico governo mondiale. La selezione nel programma Rhodes equivaleva quindi all’iniziazione alla Skull & Bones. Gli studenti di Rhodes visitavano frequentemente la Tenuta Cliveden. Osservando l’albero genealogico della famiglia Astor si può vedere come una volta a Londra si divise in 2 parti molto potenti. Una incentrata sulla Tenuta Cliveden. L’altra acquisì il titolo nobiliare di “Baroni”- diventando gli Astor di Hever – o gli Astor Hever in breve. William Waldorf Astor proprietario della Pall Pall Mall Gazette, l’Observer, e la rivista Pall Mall. Il Times di Londra era in gran parte controllato dagli Astor, e dal 1922 possiedono completamente questa importante fonte di notizie inglesi. Anche i Dupont e i Rockefeller possedevano grandi aziende. Tuttavia, la maggior parte della ricchezza delle 13 famiglie è nascosta in modo che i legami che potrebbero ricondurla ai legittimi proprietari siano ben occultati. Hoyt Ammidon è stato un prestanome per Vincent Astor e per gli altri Astor.  La famiglia Astor utilizzò anche Owen Lattimore come prestanome per il commercio dell’oppio, che a sua volta utilizzò Laura Spelman finanziata dall’Istituto per le relazioni del Pacifico (DPI).

L’IPR fu un gruppo che supervisionò la decisione degli Illuminati che consentì alla Cina comunista di condividere i profitti nel commercio dell’oppio. I fili, che controllano le marionette, dietro i grandi eventi del mondo vengono spesso nascosti al pubblico, ma se si riesce a risalire alle origini di alcuni grandi eventi vediamo che gli Astor hanno spesso contribuito a muovere questi fili. L’IRP contribuì a gettare le basi per l’attacco di Pearl Harbor. Gli Astor furono anche dietro le quinte della politica di pacificazione europea che permise a Hitler di diventare una minaccia. Gli Astor furono coinvolti anche nel temperance movement contro le bevande alcoliche iniziato dalla Women’s Christian Temperance Union. Il movimento della temperanza fu un movimento d’elite creato con il pretesto di tener occupata la popolazione (avviene anche attualmente tipo con l’aparteid). Joseph Kennedy e Onassis, facenti parte delle 13 famiglie d’elite degli Illuminati si arricchirono durante il periodo del “movimento della temperanza” attraverso il contrabbando.

L’equivalente odierno del “movimento della temperanza” è la guerra alla droga. Il colonnello Jack Astor, uno degli uomini più potenti del mondo, fu tra coloro che affondarono con il Titanic. Per provare il suo onore, non avrebbe dovuto sacrificare la propria vita, ma lo fece. Se fosse stato un farabutto avrebbe potuto scaraventare fuori dalla scialuppa di salvataggio una donna con i figli ma non lo fece. Un’altra invenzione degli Illuminati è stato il comunismo. Questo fatto è stato documentato in modo così completo, che ormai il citarlo sembra superfluo apparte per coloro che non hanno avuto tempo di studiarlo. Il libro di Billington Fire In the Minds of Men – è un lavoro molto erudito, in cui la dottrina teocratica occulta ha un ruolo predominante. Anche la Fabian Society è ricollegabile agli Illuminati. Per esempio, il principe degli Illuminati George Edward Gordon Catlin, membro della Pilgrim Soc. fu pure membro del comitato esecutivo della Società Fabiana. Il logo della società Fabiana è un lupo travestito da pecora!

Fabiani come H.G. Wells, che scrissero con tanta eloquenza sul nuovo ordine mondiale con libri come The New World Order, A Modern Utopia, The Open Conspiracy Blue Prints For A World Revolution erano lupi travestiti da agnellini. HG Wells ha descritto il Nuovo Ordine Mondiale come qualcosa che poteva essere vantaggioso per tutti, una sorta di utopia. Non sarà così. Nel corso del 1930, i socialisti Fabiani crearono il gruppo di programmazione politica ed economica (PEP). Il visconte massone Waldorf Astoria era un leader del PEP. Un programma confidenziale che il PEP creò e implementò attraverso il governo britannico fu poi descritto nel libro Principi di Programmazione Economica del 1935. Il libro non spiega perché nella sua copertina sono disegnati un compasso e una squadra massonica. George Bernhard Shaw, che era un comunista e socialista Fabiano era il migliore amico di Lady Nancy Astor, che divenne la prima donna membro del Parlamento. Questi due passarono molto tempo insieme, molto più di quello che Nancy passava con suo marito Waldorf di cui evidentemente non le importava un granche. Waldorf  fu il massone che in precedenza contribuì alla realizzazione del PEP. Dopo che Nancy Astor venne eletta (o selezionata dalla elite) parlamentare, anche una delle signore Russel lo divenne poco dopo.

Il comunismo pretende di essere il nemico dei capitalisti e dei ricchi, ma sia la ricca élite che i leader comunisti sono impegnati a spazzare via il cristianesimo, a spazzare via il libero mercato con i monopoli, e di creare un unico governo mondiale illuminato. Riuscite a vedere che hanno obiettivi simili? C’è anche una foto dove vengono ritratti Waldorf e Nancy Astor mentre fanno visita alla Russia nel corso del 1930. Gli Astor non sono stati trattati come nemici ma come dei re. Riuscite a vedere come l’elite ci stia ingannando grazie all’informazione controllata? Non fidarti delle nostre elite che dicono di volerci proteggere dal comunismo, perchè in realtà lo controllano. Oltre che del socialismo, Nancy Astor fu una grande sostenitrice della Scienza Cristiana. La scienza cristiana fu da subito una copertura per la stregoneria. Per maggiori informazioni su quello che è la Scienza Cristiana suggerisco alle persone di leggersi Be Wise As Serpents, al capitolo 2.6  ‘La luce che cura “. Nancy Astor scrisse La storia naturale del vampiro e un libro suk massone / comunista Bakunin. Usò le carte della famiglia Grenfell. La famiglia Grenfell condividevano una amicizia intima per gli Astor Cliveden. David Astor, (L’Onorevole) ha partecipato alle riunioni del Bilderberg nel 1957 e nel 1966. L’Alpha Lodge è la loggia inglese che è tradizionalmente della nobiltà. Ci sono anche altre logge elitarie dove quest’ultima, può proteggersi dal costante confronto con quelle di più bassa caratura. Queste furono il tipo di logge massoniche a cui si unirono gli Astor.

In sintesi, un esame della famiglia Astor rivela la loro stretta connessione con l’intero spettro di attività che vanno dalla Massoneria, agli stessi Illuminati, alla Pilgrim Society, alle tavole rotonde, al comunismo, al socialismo fabiano, alla CFR, al RIIA, i Bilderbergers, così come le banche contaminate, come la Chase Manhattan. Ava Alice Muriel Astor era una occultista. Nacque nel 1902, era molto bella ma era anche una donna molto seria. Era una persona che aveva una forte volontà in grado di dominare l’altra persona a patto che anche quest’ultima non avesse una personalità pronunciata. Si interessava di magia egizia e credeva di essere la reincarnazione di una principessa egizia e una discepola di Ikhnaton. Alice Astor potrebbe essere stata una delle prime persone ad entrare nella tomba di Tutankamon, doveè si tenne per lei una collana. Myers e altri hanno notato che gli Astor sono al di sopra della legge. Le 13 famiglie elitarie non obbediscono alla legge – sono la legge.

Ecco il background massonico di John Jacob Astor (1763-1848):

  • Maestro della Loggia Olandese n ° 8, di N.Y.C.-1788
  • Gran Tesoriere della Gran Loggia di New York-1796-1801
  • Junior Grand Warden in due occasioni-1796 & 1801

CI SONO 13 LINEE DI SANGUE ELITARIE

Tredici famiglie o linee di sangue controllano il mondo, e cinque di queste famiglie sono il nucleo interno di questi tredici. Prima di “Be Wise As Serpents”, l’esistenza delle tredici famiglie era sconosciuta ai più. La loro presenza e influenza venne svelata nel libro di Berry Smith del 1980, Final Notice ma i nomi rimanevano ancora sconosciuti. Berry Smith, australiano, scrisse nel suo libro Final Notice, p. 9, “Ci sono 13 famiglie o gruppi che portano avanti i piani per un nuovo ordine mondiale. Queste famiglie vengono ritratte come i 13 scalini presenti sullo strano sigillo posto sul retro della banconota da US $ 1. Recentemente, uno dei Du Ponts era in uno show televisivo perché i DuPont stavano cercando di rapirlo in quanto alla famiglia non andava bene il suo supporto al libro Dope. Inc. Sono riuscito ad ottenere una copia del libro, e sono stato molto felice di aver tra le mani un libro del genere. Parla del fatto che i commerci di droga internazionali sono in mano agli illuminati. Sì, le persone malvagie qui descritte sono anche coloro che distruggono l’umanità tramite il traffico di droga.

Le seguenti famiglie (oltre che altre) vengono menzionate nel libro Dope Inc. in quanto coinvolte in qualche modo nel traffico di droga: gli Astor, i Bundys, i DuPont, i Freemans, i Kennedy, i Li, i Rockefeller, i Rothschild, e i Russell. Non è una coincidenza che nove delle 13 famiglie compaiono in un libro che rivela i veri mandati del traffico di narcotici internazionale. Va ricordato che alcune altre importanti famiglie degli Illuminati hanno giocato un ruolo chiave nel traffico di droga come i Bronfman, i Cabot, i Shaw, i Bacon, i Perkins, i Morgan, i Forbes, i Cisneros e gli Oppenheimer. Ci sono nomi in Dope Inc. che la gente farebbe bene a conoscere come Louis Mortimer Bloomfield, Robert Vesco, François Genoud della Svizzera, Ivan Slavkov di Bulgaria, il Duca di Kent – il Maestro della Gran Loggia Madre di rito scozzese, e Jardine Matheson per citarne alcuni. Tutti i nostri gruppi segreti preferiti appaiono in Dope, Inc. Per esempio, le Triadi, la massoneria P2, la massoneria regolare, la CIA, l’Ordine di San Giovanni, e i gesuiti.

DIFFICOLTA NELLA DETERMINAZIONE DEI FATTI

La maggior parte del materiale che descrive gli Astor mette in luce la distorsione che scrittori e storici ci hanno fornito in modo che le informazioni ci giungessero come gli Astor volevano che le conoscessimo. I libri sugli Astors contengono materiale sia credibile che incredibile, realtà e finzione, alcuni dei fatti reali potrebbero rimanere oscuri per sempre, ma questo non ci impedisce di ricostruirne il quadro più affidabile possibile. Gli Astor non rendono il compito facile agli indagatori. Sono sempre rimasti estremamente chiusi e ignannevoli nelle loro azioni. John Jacob Astor, il primo Astor prominente era un famigerato bugiardo”, si dice che inventasse storie romantiche per edificare le persone che lo infastidivano con le domande …….. “(Terrell, John Upton. Furs by Astor., P. 102.) Il figlio di John Jacob si assicurò che le bugie del padre non venissero mai a galla e bruciò tutti i registri aziendali e gli altri documenti sensibili.

ORIGINE DELLA FAMIGLIA E DEL SUO NOME

Gli Astor hanno proposto varie spiegazioni per la loro discendenza e coloro a favore o contro la famiglia non hanno fatto altro che aggiungere altre idee. Una forte possibilità è che gli Astor discendano della famiglia Astorga che si trovava in Italia meridionale prima del 1600. Il significato più probabile del nome è che sia Astorga che Astor siano variazioni del nome “Astarte”, che è la madre dell’occulto. Il suo nome è anche Semiramide. A Babilonia la trinità era formata da Nimrod (il sole), Semiramide (la luna), e Tammuz (la stella del mattino). In Egitto, queste divinità erano chiamate Osiride, Iside e Horus. Le statue e i quadri di Iside vennero rinominate dalla Chiesa cattolica romana con il nome di Vergine Maria e di Cristo.

LA FAMIGLIA IN EUROPA

La famiglia potrebbe essersi spostata dalla Savoia a Walldorf, in Germania. Anche se non vi è certezza, la migliore spiegazione che si può ottenere dagli indizi a disposizione indica che la congrega di Walldorf aveva tra le sue file alcuni personaggi importanti della stregoneria / sistema satanico e che la famiglia di Johann Astor ne controllava il potere. A quel tempo in Europa, la famiglia Astor non aveva alcuna possibilità di trasformare il suo potere occulto in successo. Il potere e la sua struttura in Europa erano rigide e paralizzate. I confini tra contadini e aristocrazia erano saldamente al loro posto. Così la famiglia guardò verso il Nuovo Mondo per poter trasmutare la loro posizione nella gerarchia satanica in ricchezza finanziaria e potere. Johann Astor a Walldorf era solo un macellaio. Il suo miglior figlio John Jacob (1763-1848) venne selezionato per stabilire la Casata degli Astor in America.

JOHN JACOB ASTOR VA IN AMERICA

All’età di 16 anni, John Jacob Astor uscì dal business di famiglia, andò in Inghilterra e poi in America. Guardando i dettagli delle cose, e mettendo insieme la verità sembra che avesse già abbastanza autorità da parlare faccia a faccia con la famiglia Backhouse in Inghilterra. Naturalmente i biografi tendono a far capire che John Jacob Astor lasciò la Germania per se stesso, piuttosto che per la sua famiglia. Michael Astor dà un assaggio della missione di John Jacob, “Si è concentrato quasi esclusivamente sulla costruzione di una fortuna, per sfuggire alla povertà della sua infanzia e stabilire una posizione finanziaria sicura per la sua famiglia in America.” (Astor, Michael. Tribal Feeling p. 11 )

PANORAMICA

Il processo avuto luogo in 400 anni si presenta così: Varie famiglie sataniche si spostano nella zona sud-ovest tedesca nel periodo del tardo medioevo. La stregoneria associata al culto di Diana era praticata nella Germania sud-occidentale e questo cominciò ad allarme i vari elementi della Chiesa cattolica romana. La famiglia Astor fornì una leadership nelle congreghe della zona di Heidelberg. La stregoneria si diffuse praticamente in tutta la Germania sud-occidentale. Un esame dei vecchi registri del 1500-1650 mostrano che la stregoneria veniva praticata in tutta la zona. Gli Astors non avevano posizioni di rilievo, la ricchezza e il potere come riscontrato nel 1700. In Germania, Inghilterra e Francia non c’era modo di salire la scala sociale. Tuttavia, il Nuovo Mondo presentò delle grosse opportunità. Gli Astor inviarono due figli per preparare la strada a John Jacob, uno in Inghilterra e uno in America. Fu poi il turno di John Jacob, il figlio più brillante e promettente per il Nuovo Mondo.

In America la famiglia Astor aiutò l’elite satanica con sede in Inghilterra, per mantenere il suo controllo in America. Arrivato dalla Germania e anche a causa del segreto che vi era attorno al satanismo, John Jacob riuscì ad aiutare l’elite inglese senza farsi scoprire. Gli Astor dopo essersi stabiliti come aristocratici in america, la tribù degli Astor si trasferì in Inghilterra, dove a causa della loro alta posizione sociale in America, nessuno mise in dubbio il fatto che la regina donò loro titoli nobiliari. Lungo tutto il processo, le persone con connessioni Illuminati aprirono le porte agli Astor. A questo punto, bisogna precisare che vi erano legami tra i seguenti gruppi: i reali inglesi, il satanismo inglese, la massoneria inglese, la stregoneria tedesca, e la nobiltà nera italiana. (Mi prenderò la libertà di fare molte digressioni per sottolineare i vari collegamenti esistenti tra le famiglie e gli illuminati)

GRUPPI SPECIFICI

L’ordine dei cavalieri dell’elmo – Questa era una società segreta illuminata con Sir Francis Bacon come capo. Allo scopo di nascondere i suoi rituali massonici, Sir Francis Bacon scrisse una commedia dal titolo “L’Ordine dell’elmo.” L’opera venne eseguita il 3 gennaio 1594 e ancora per dodici giorni nel mese di dicembre 1594. Nel dicembre 1594, gli aristocratici britannici che furono demonicamente illuminati, si riunirono e misero in piedi una loro “rappresentazione”. Quest’ultima altro non era che una copertura per i loro riti iniziatici. Sir Francis Bacon fu fatto re e “principe di porpora.” Molti uomini vennero investiti con il Collare del Cavalierato dell’elmo, e presero i voti. I lettori potranno chiedersi che cosa questo abbia a che fare con gli Astor? E’ semplicemente uno sguardo fugace allo sfondo di quello che stava accadendo nel panorama occulto europeo. La regina d’Inghilterra inviò Sir Francis Bacon poco più che ventenne per il continente europeo. Il tour di sir Francis Bacon comprendeva la Francia, con posti come il Louvre, St. Cloud, Blois, Parigi e Poitiers, si recò anche in Germania, Italia e Spagna. Visitò le varie corti reali, come la corte di Margherita di Valois. Margherita era sposata con il re Enrico di Navarra. Sua madre era la malvagia Caterina de ‘Medici. Sir Francis Bacon incontrò anche molte società segrete. Alla corte di Margherita trascorse del tempo con la fratellanza “La Pleiade”, gruppo composto da 7 intellettuali.

Secondo il miglior biografo di Sir Francis Bacon, che fu Alfred Dodd (Alfred trascorse la sua intera vita a studiare Sir Francis Bacon), Sir Francis Bacon venne iniziato ad un gran numero di società segrete occulte quando visitò il continente europeo. Imparò la magia cabalistica, il misticismo egiziano, il misticismo arabo, e le usanze della Steinmetzin tedesca. (Dodd, Alfred. Francis Bacon’s Life-Story. London: Rider & Co., 1988, p.10.4) Questa informazioni ci possono dare una idea di come l’occulto fosse visto in Europa e di come le varie parti fossero in qualche modo connesse, comprendendo anche molte famiglie nobili.

Il club Hell Fire – fu un culto segreto satanico che veniva associato alla prima Massoneria. Quando le connessioni divennero note tra i satanisti del Club Hell Fire e l’elite della massoneria, la massoneria e l’elite fecero alcune mosse radicali. In primo luogo, la Massoneria proclamò pubblicamente di non aver niente a che fare con il Club Hell Fire. Il Club Hell Fire venne poi pubblicamente sciolto dal governo (che agisce sotto gli ordini di persone legate al club). Più tardi, con calma il club venne ricostituito. Phillip, duca di Wharton (1698-1731) che fu la seconda persona della nobiltà inglese ad essere Gran Maestro della massoneria britannica (GM della Gran Loggia 6/1722-11/25/1723) fu presidente del Club Hell Fire. Fu un M.P, alla Camera dei Lord. Nel 1726, lasciò l’Inghilterra e venne messo in cattiva luce ed allontanato dalla massoneria. Anche George Lee, conte di Lichfield fu una massone di primo piano, membro del Club Hell Fire. Benjamin Franklin, che era il capo dei massoni americani a vario titolo, e anche il capo dei Rosacroce e di una serie di altri gruppi occulti segreti fu anche lui membro del Club Hell Fire.

Il satanismo di Benjamin Franklin non venne citato dal libro Be wise as serpents, ma fu un satanista importante che faceva parte dell’Ordine della Ricerca – che fu il gruppo al quale venne affidato il progetto di portare un Nuovo Ordine Mondiale satanico. Ricordate che John Jacob Astor era molto coinvolto nella Massoneria, come lo erano un certo numero dei suoi amici intimi tipo il Governatore di NY DeWitt, Clinton e il generale John A. Armstrong. Per quanto riguarda il Club Hell Fire, il conte di Sandwich, Benjamin Franklin e Sir Francis Dashwood furono dei leader nel Club Hell Fire e furono anche Generali Maestri del servizio postale britannico. La loro posizione nelle poste cosentì loro l’accesso totale alla posta, che permise agli stessi di spiare le comunicazioni del 18 ° secolo. L’uomo che divenne Generale Maestro dopo Dashwood, che divenne deputato, nel parlamento britannico, fu il massone John Wilkes. John Wilkes subentrò nel 1766 (nel 1774 divenne sindaco di Londra). Wilkes poi si portò dietro uno dei membri originali dell Hell Fire, un suo amico, Willis Hill, per aiutarlo con il servizio postale. Il prossimo Generale Maestro delle poste fu un uomo totalmente corrotto il conte di Sandwich, che assolse il compito fino al 1771. Benjamin Franklin trascore le estati del 1772, 1773 e 1774 nella tenuta Dashwood a West Wycombe. Le grotte sotto la tenuta di Dashwood a West Wycombe vennero utilizzate per riti satanici sessuali, presenziati anche da Benjamin Franklin.

JOHN JACOB ASTOR LASCIA LA GERMANIA PER L’INGHILTERRA E L’AMERICA

John Jacob Astor arrivò in Inghilterra e potrebbe essere stato introdotto all’intelligence britannica grazie a suo fratello George. In ogni caso, fu coinvolto con i servizi segreti inglesi che da sempre sono strettamente legati alla massoneria e all’elite. Spese parecchio tempo con la famiglia Backhouse che è una famiglia aristocratica. Come è possibile che un così giovane uomo, privo del becco di un quattrino e della conoscenza della lingua madre, possa essere accolto e vivere con la famiglia Backhouse? Questo non viene spiegato dai biografi moderni. Dopo quattro anni, suo fratello George lo mandò in America per rappresentare la compagnia musicale di George. Suo fratello Henry lo incontrò quando arrivò nel 1784 all’età di 20 anni e lo introdusse nel mondo occulto di New York City. Thomas Backhouse & Co. fu leader nel commercio lucrativo di pellicce. John Jacob Astor decise di portare il commercio di pellicce sotto il suo controllo. E’ necessario però spiegare un nodo della questione. Il comitato dei 300 (elitario),  un gruppo legislativo segreto degli Illuminati, decise che John Jacob Astor avrebbe potuto espandersi nel commercio di pellicce e nel commercio di narcotici. Dope, Inc. dimostra che la famiglia Astor fu la prima famiglia americana ad entrare nel commercio dell’oppio, e che il loro commercio di stupefacenti ebbe un tal privilegio che nessun altra azienda delle epoca provò a competere. Perché? Dope, Inc. non ci dice questo, ma c’è ovviamente di mezzo il comitato dei 300, non il sogno americano. Il commercio delle pellicce diede il 1000% nei guadagni. Il privilegio del commercio di pellicce fu per così dire, un piatto d’oro, che venne servito agli Astor da parte del comitato dei 300, cosa resa possibile solo dal fatto che gli Astor appartenevano già ad una linea principale di sangue elitaria/satanista. (I membri della famiglia degli Astor oggi usano la loro influenza per aiutare coloro negli illuminati che si dedicano ai traffici di droga.)

William Backhouse, il rappresentante americano della famiglia Backhouse di Londra e il fratello di John Jacob, Henry furono i due contatti iniziali di John Jacob nel Nuovo Mondo. Presto John Jacob incontrò tutti i tipi di persone coinvolte nel mondo occulto di New York. John Jacob sposò Sarah Todd. La matrigna di John Jacob Christina Barbara fu descritta come “la perfetta, matrigna crudele delle fiabe.” John Jacob ‘sollevò il principio di auto-interesse al livello di una filosofia e rivendicò su di se una superiorità naturale sugli altri uomini meno capaci e meno potenti, una sorta di diritto divino di sfruttare il mondo ed i suoi abitanti per il suo guadagno personale. Queste persone … fanno la storia, ma anche la distorcono, perché il loro mondo e come lo governano non hanno nulla a che fare con la morale. ‘Sinclair, David. Dynasty The Astors and Their Times. p. 59)’ Astor prese sul serio la Massoneria. .. [Governatore DeWitt] Clinton scalò in maniera insolitamente veloce i gradi della massoneria, ma l’immigrato tedesco [John Jacob] che parlava, a volte, come se avesse le palle in bocca non li era tanto dietro. Astor probabilmente raggiunse Clinton … ‘(Terrell. Furs by Astor, p. 84).

Lo zio di DeWitt Clinton George Clinton, che fu il vice presidente di Jefferson fu anche un membro della Holland Lodge n ° 8. Russell Archibald della famiglia Russell, assieme a due membri della famiglia elitaria, Livingstone furono membri di questa loggia. La famiglia Livingstone partecipava al Comitato dei 300 in quel periodo.

Tuttavia, la pretesa di John Jacob di costruire una nazione sulla costa occidentale non si realizzò. Thomas Jefferson, che faceva parte degli Illuminati, aveva un ruolo nella trama. Jefferson disse di “sperare nella creazione di una nazione indipendente sulla costa del Pacifico, legata agli Stati Uniti da vincoli di sangue, di lingua, e d’amicizia.” Il Nord-Ovest sarebbe poi diventata una nazione sovrana sotto il dominio Astor. Il piano fallì miseramente a causa di una serie di motivi. Astor ottenne profitti anche dalla guerra del 1812 . John Jacob sapeva benissimo che la guerra del 1812 era alle porte e cercò di trarne profitto in diversi modi. (Suo fratello massonico e amico John A.. Armstrong 1758-1843 contribuì allo sforzo di guerra britannico come segretario americano della guerra. Un discendente di John sposerà poi un Astor.) Lo stesso Astor aiutò gli inglesi quando vide che ne avrebbe potuto approfittare. I due Illuminati Jefferson e Gallatin diedero ad Astor grossi privilegi di navigazione consentendoli un guadagno molto sostanzioso. Quando venne dichiarata la guerra contro la Gran Bretagna, Astor inviò degli agenti verso i forti inglesi in Canada per informarli. Questo fornì informazioni vitali agli inglesi, prima ancora che le truppe americane lo sapessero. Ciò permise agli inglesi di impadronirsi dei forti americani a nord e che avessero ancora il controllo del commercio delle pellicce a Nord.

Questa mossa fu essenziale perchè Astor potesse ottenere il controllo del mercato della pelliccia, in quanto successivamente, quando le pellicce inglesi furono poste sotto embargo avrebbe avuto meno concorrenza. Ottenne il permesso speciale da parte del Presidente di importare tutte le pellicce di sua proprietà e di tenerle in Canada prima della guerra. Usò questa autorizzazione illegalmente per commerciare anche nuove pellicce. Quando la guerra finì. Astor fu in grado di riscaldare con le sue pelliccie anche tutti gli europei. Cancello dal suo nome l’eco del traditore, grazie all’invio a Washington DC di informazioni su un ammutinamento in una fortezza britannica che permise all’esercito USA di approfittare della condizione debole del nemico e catturare l’area. John Jacob Astor coomerciò in armi, ed esse vennero utilizzate almeno in una rivoluzione latino-americana. Tenete a mente che le rivoluzioni latino-americane sono state tutte previste dalle logge massoniche.

WILLIAM BACKHOUSE ASTOR

Questo fu il figlio di John Jacob Astor. Viene ricordato negativamente per come trattò le famiglie a cui affittò i suoi appartamenti a New York. Ci furono delle sommosse da parte dei clienti che si erano opposti alle dure condizioni di vita e alla sporcizia presente negli edifici di proprietà Astor, ma le loro lamentele vennero costantemente ignorate da Astor e le loro rivolte represse dalla polizia. Solo la metà dei bambini dei suoi inquilini visse fino all’età di 20 anni. Gli Astor erano profondamente coinvolti con l’organizzazione Tammany. William B. sostenne l’amministrazione corrotta del famigerato sindaco di New York, Fernando Wood. Il governo a quel tempo era composto da un branco di uomini corrotti. Quando Wood venne accusato, il coinvolgimento Astor fu trascurato. Questo è un altro esempio del potere degli Astor.

JOHN JACOB III

Fu il figlio di William Backhouse Astor. Fu altezzoso, crudele, e altrettanto corrotto come suo padre e suo nonno erano stati al tempo. Creò “negozi del sudore” per le masse povere che vivevano nelle sue case popolari di New York. Sostenne anche politici corrotti, come il criminale Tweed “Boss” che diresse New York. Tweed rubò milioni di dollari alla città di New York. Venne catturato dalla polizia e mandato in prigione, ancora una volta il potere di John Jacob Astor III gli permise si venir sostanzialmente trascurato dalla stampa, mentre Tweed andò in prigione a vita.

IL RAMO CHANLER

La maggior parte delle Astor decollò per l’Inghilterra, ma un ramo della famiglia, che chiaramente è coinvolto nel satanismo e nell’occultismo è quello dei Chanler. La famiglia Chanler hanno sangue Astor tramite “Madie” Astor Ward. I genitori dei Chanler morirono in giovane età, e la Tenuta Rokeby a New York venne data ad una cugina Maria Marshall, in modo da poter allevare i figli dei Chanler. La famiglia Chanler è un ramo che mostra chiaramente tutte le caratteristiche della gerarchia satanica. Il comportamento di Robert Chanler, Elizabeth Chanler e Armstrong Chanler mostrano i chiari sintomi di malattie come la MPD, e la SRA. Il palazzo Rokeby Chanler in cui la famiglia viveva era  una casa infestata di prim’ordine. Fate, fantasmi ed ogni tipo di attività occulta avveniva in questa casa, testimonianza di ex-Illuminati che sono riusciti a distaccarsi dal satanismo confermano e descrivono che nelle loro case il fenomeno occulto era una cosa normale. I Chaniers non sono molto noti pubblicamente, ma hanno fatto parte della scena sociale dell’elite. Theodore Roosevelt e il senatore Henry Cabot Lodge (della famiglia elitaria Cabot) erano buoni amici dei Chanlers. I Chanlers crearono la città di Roanoke Rapids, nella Carolina del Nord.

John Armstrong Chanler sposò l’occultista e la morfinomane Amelie Rives. “Una volta vagando nella penombra malinconicamente lei chiese:” Pensi che se bevessi una tazza di sangue caldo ancora spumeggiante, riuscirei a vedere una fata vera e propria? “… Ci fu poi il periodo in cui soffrì d’angoscia al pensiero che Satana l’avesse bandita per sempre dal Paradiso, pregò in lacrime che alla fine venisse perdonata e riaccettata nella beatitudine celestiale “(Thomas, Lately. The Astor Orphans: A Pride of Lions p. 76..) John portò avanti degli esperimenti in quello che egli definiva “buddismo esoterico”. A causa della sua ossessione per questa pratica e una lotta di business con i suoi fratelli lo misero in un manicomio. Alla fine ottenne di essere rilasciato. Bisogna chiedersi quale fosse la vera storia dietro l’incarcerazione. Il suo buddismo esoterico o “facoltà x” era uno stato di trance in cui uno spirito parlava lui o comunicava con lo stesso attraverso la scrittura automatica. Il colore degli occhi cambiava quando uno spirito lavorava tramite lui.

Margaret Livingston Chanler mantenne i diritti su Rokeby. Si sposò con la famiglia Aldrich, un’altra famiglia degli Illuminati. Rokeby è ora proprietà degli Aidriches.

William Chanler era un amico di Tom Foley, che era il capo del distretto Tammany del quartiere irlandese-italiano a est delle porte della città. Un altro amico era Jack Follansbee. Cugino di Jack Follansbee era Randolf  William Hearst, un Illuminato di 6 ° che fece decollare il ministero Billy Graham finanziandolo i primi anni. La famiglia Hearst è negli Illuminati. Uno dei discendenti Rothschild di Don Hearst Bauer, ha cambiato il suo nome in don Hearst.

Il padre della moglie di Winthrop Chanler, Amelie Rive,  William Cabell Rives studiò giurisprudenza sotto Thomas Jefferson.

IL COLLEGAMENTO CON ROOSEVELT

La famiglia Roosevelt venne collegata alla famiglia Delano, che fa parte della nobiltà nera venenziana. La vita di queste famiglie si intrecciano anche con gli Astor. Degli esempi di intreccio sono:

  •     Franklin Delano Hughes – erede di una fortuna enorme basata sull’olio di balena. Sposò Lavia Astor, figlia dell’originale William Backhouse Astor.
  •     James Roosevelt. Roosevelt sposò Helen Astor, figlia di William Backhouse, Jr.
  •     James Roosevelt – un massone, sposò la sorella della moglie di Vincent Astor.

Fonte

Annunci