Archivio dell'autore: neovitruvian

L’elite liberale inglese ancora in diniego rispetto alle gang musulmane di stupratori

Un’altra banda di teppisti pakistani per lo più musulmani nel nord dell’Inghilterra (Huddersfield, questa volta) è stata incarcerata per aver stuprato centinaia di ragazze bianche per lo più minorenni. Ma questa è solo metà della storia.

Quel che è peggio è che, anche dopo la diffusa evidenza che gruppi simili hanno perpetrato queste pratiche barbariche in tutta la Gran Bretagna per decenni, l’establishment liberale di sinistra sta ancora risolutamente cercando di nascondere la verità su ciò che sta accadendo.

Ecco David Lammy, un feroce parlamentare laburista che, se le cose dovessero andare male – ed e` una reale possibilita` – potrebbe diventare un alto membro del governo.

Adoro l’idea che David Lammy impartisca lezioni e voglia far vergognare qualcuno. È un po’ come se Kim Kardashian accusasse qualcuno di prostituirsi per pubblicità.

E ‘ perfettamente ovvio per chiunque abbia anche una conoscenza rudimentale della questione delle violenze sessuali, che la maggior parte dei perpetratori siano musulmani, la maggior parte provenienti da una particolare parte del Pakistan. Questo non è razzismo. Questo è un fatto semplice e verificabile. Lammy non è stupido. (Beh, non cosi` stupido). La sua disonestà qui non è semplicemente spudorata ma pericolosa. È pericoloso perché, come sappiamo da varie indagini sul fenomeno delle violenze sessuali, uno dei motivi principali per cui le autorità non hanno agito era perche` erano terrorizzate dall’essere accusate del razzismo con il quale Lammy sta ora cercando assurdamente di ingannare Javid .

Javid è tuttavia colpevolmente disonesto. Sta usando la parolaccia “asiatico” perché non osa usare i termini politicamente più controversi come “musulmani” o “pakistani”. Questo eufemismo non lo lascia fuori dai guai: è un grave insulto per tutte quelle comunità asiatiche – dai cinesi ai sikh – che sono perfettamente integrate in Gran Bretagna e non vanno in giro a violentare bambini. Davvero, dovremmo aspettarci di meglio da un membro anziano di un governo presumibilmente conservatore, specialmente uno che è tra quelli che hanno la possibilità di sostituire la terrificante Theresa May una volta che è stata finalmente defenestrata.

Se volete vedere della disonesta all’opera, però, è piuttosto difficile battere questo glorioso contributo del corrispondente della BBC per gli affari interni, Dominic Casciani.

Come sicuramente Casciani dovra sapere – è il suo lavoro, dopotutto – “il capobanda di questo massiccio gruppo di stupratori” NON proviene “da un background sikh”.

Amere Singh Dhaliwal – il cui comportamento è stato descritto dal giudice come “disumano” – è nato musulmano e ha una moglie musulmana (e bambini). Come riporta il Mail, si convertì al sikhismo cinque anni fa – in gran parte, si dice, come un trucco per apparire più degno di fiducia nei confronti delle ragazze che stuprava.

Per dire che il vile leader squattrinato della banda viene “da un background sikh”, quindi, è un orribile insulto ai veri sikh – molti dei quali hanno avuto le loro figlie stuprate da queste bande musulmane.

Peggio ancora, però, c’è qualcosa di perniciosamente offensivo sul tweet di Casciani. È quasi come se stesse deliberatamente cercando di dare l’impressione che il problema delle bande non sia principalmente un problema pakistano musulmano.

Altre notizie che vale la pena menzionare: molti dei resoconti dei media sull’ultimo round di condanne per il processo di stupro hanno come protagonista Tommy Robinson.

Il Telegraph, ad esempio:

“Una serie di processi che sono stati messi a rischio da Tommy Robinson, il fondatore della English Defence League, sono finite con 20 membri di una banda asiatica accusati di abusare e stuprare ragazze di appena 11 anni.”

Vedi cosa sta succedendo qui. La giustapposizione suggerisce tacitamente che esiste un’equivalenza morale tra Tommy Robinson e le bande di stupro musulmani pakistani. Questo è davvero un trucco sporco e disonesto, per almeno due ragioni.

Per prima cosa, fare riprese video di uomini che hanno drogato e violentato bambine non è la stessa cosa di drogare e stuprare bambine. Per nulla.

In secondo luogo, il caso – come viene ripetutamente rappresentato nei media mainstream – ovvero che Tommy Robinson ha realmente messo in pericolo i processi di questi uomini rimane una accusa debole. È del tutto possibile che la minaccia fosse puramente teorica. Il fatto che le condanne siano andate avanti, ad esempio, suggerisce chiaramente che Robinson non ha fatto – per usare l’espressione del Telegraph – “quasi deragliare” il processo.

Potrebbe essere adatto all’élite liberale fingere – per ragioni di vigliaccheria e correttezza politica – che il problema posto dall’estrema destra sia uguale a quello rappresentato da comunità musulmane non assimilate totalmente sprezzanti della cultura britannica. Ma non è così. Chiedete ad una qualsiasi delle migliaia di ragazze in tutto il paese.

Fino a quando la nostra élite liberale non si farà avanti verso la verità, le cose andranno molto, molto peggio prima che migliorino.

Fonte

Soros e` dietro l’invasione di caravan honduregni in America

Questa è la guerra del 21 ° secolo condotta da multinazionali e organizzazioni non governative, organizzate attorno alle Nazioni Unite e controllate da gruppi affiliati a Soros. Ha lo scopo di distruggere gli Stati aprendo grandi rotte migratorie dal terzo mondo al primo mondo come parte di un sistema neocolonialista. Le banche multinazionali, le ONG e le multinazionali vogliono utilizzare le popolazioni del terzo mondo come strumento per colonizzare il primo mondo per ridurre i salari e creare instabilità politica che possono poi controllare.

Le popolazioni del terzo mondo stanno esplodendo e sono sotto crescente pressione dalle forze globaliste. Il mondo in via di sviluppo è in uno scenario di tipo pentola a pressione, e le Nazioni Unite e i gruppi globalisti affiliati stanno ora “occidentalizzando” queste popolazioni e trasformandole in arieti politici nel tentativo di far sì che il primo mondo, il mondo occidentale, si sottometta alle multinazionali  e alle richieste aziendali.

Come con la precedente carovana nella scorsa primavera, il gruppo di frontiere aperte Pueblo Sin Fronteras, che è collegato alla Open Society Foundation di Soros, è coinvolto nell’organizzazione della carovana di 4.000 persone e il leader del gruppo è stato arrestato giovedì per aver attaccato gli agenti dell’immigrazione messicani.

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati è intervenuto nella situazione per aiutare i viaggi dei migranti.

“Stiamo discutendo. L’UNHCR sta parlando con il governo per vedere come possiamo aiutarli al meglio “, ha detto Sibylla Brodzinsky, portavoce delle Nazioni Unite. “Questo è solo l’inizio. I colloqui stanno cominciando in questo momento. “

Pueblos Sin Fronteras è solo uno dei numerosi gruppi di Soros che sostengono finanziariamente e logisticamente la carovana.

“La carovana è organizzata da un gruppo chiamato Pueblo Sin Fronteras, lo sforzo è sostenuto dalla coalizione CARA Family Detention Pro Bono Project, che include Catholic Legal Immigration Network (CLIN), American Immigration Council (AIC), il Il Refugee and Immigration Centre for Education and Legal Services (RICELS) e l’American Immigration Lawyers Association (AILA) – da questo l’acronimo CARA, WND ha riportato in aprile.

“Almeno tre dei quattro gruppi sono finanziati dalla Open Society Foundation di George Soros.”

Persino il presidente Trump ha discusso delle strane origini della carovana, notando che era il momento migliore per i democratici in quanto mancano poche settimane alle elezioni di medio termine.

“Stiamo iniziando a scoprirlo … ma sono stati donati un sacco di soldi in modo tale che questi immigrati attraversassero il confine il giorno delle elezioni “, ha detto Trump durante un raduno in Montana giovedì.

Le tensioni tra Stati Uniti, Messico e Honduras si sono intensificate dopo che la carovana ha attraversato violentemente il confine tra Guatemala e Messico, sottolineando il disprezzo per la sovranità nazionale, così come per lo stato di diritto.

“Questo è uno sforzo organizzato per superare e violare la sovranità del Messico, e quindi siamo pronti a fare tutto il possibile per sostenere le decisioni che il Messico attuera` per affrontare questo problema molto serio e importante per il loro paese “, ha dichiarato il segretario di Stato Mike Pompeo.

Fonte

Bono: I partiti politici che criticano l’iimmigrazione di massa sono opera di Satana

Il cantante degli U2 è stato recentemente impegnato in una campagna contro i partiti politici europei che sono critici nei confronti delle migrazioni di massa, il suo ultimo obiettivo è stato il ministro degli interni italiano, Matteo Salvini.

Durante il suo ultimo concerto a Milano questa settimana, il suo alter ego malvagio MacPhisto (cercate sul mio blog cosa sono veramente gli alterego di queste celebrita`) ha attaccato il popolare leader italiano, sostenendo che tutti i partiti politici critici delle migrazioni di massa hanno una cosa in comune, sono creazioni di Satana.

“Ho mandato il mio popolo in tutta Europa. La mia gente ha molti nomi diversi. In Svezia si chiamano democratici, I democratici svedesi. In Francia cambiano nome. In Polonia hanno nomi che non so nemmeno pronunciare. In Ungheria, beh, lasciamo perdere “. Bono ha detto al pubblico.

Vestito come il diavolo, ha esortato gli italiani a sostenere Matteo Salvini, affermando che tutti i partiti populisti in Europa hanno lo stesso volto. Ha indicato quindi la maschera di Satana.

Recentemente Bono è stato coinvolto in polemiche per aver affermato che vuole che gli africani “conquistino il mondo”.

Fonte

Dall’alto dei suoi miliardi Bono puo` permettersi di fare questi discorsi. Come Michael Moore anche Bono sta sfruttando il clima delle elezioni di mid term americane per vomitare le sue ideologie comuniste. Come al solito il Venezuela ti aspetta a porte aperte.

 

Il principe Saudita e la sua ignobile condotta

“Anche se il principe è sposato e ha figli, è noto, alle agenzie di intelligence statunitensi, per essere un omosessuale aggressivo con una preferenza per i piccoli filippini, un numero significativo dei quali, sembrano essere completamente svaniti dal suo palazzo.”

A Washington, in privato, il famigerato principe ereditario saudita Mohammed bin Salman Al Saud è noto come il Gilles de Rais saudita, il barone de Rais. Il barone era un amico di Giovanna d’Arco che in seguito fu condannato come stupratore e killer di bambini piccoli.

Il suo comportamento, dopo essersi fatto strada tra i ranghi più elevati della famiglia reale saudita gli ha fatti guadagnare il nome irrispettoso ma accurato di Calligola.

È il figlio di King Salman dalla sua terza moglie, Fahda bint Falah bin Sultan bin Hathleen.

Anche se il principe ereditario è sposato e ha figli, è noto alle agenzie di intelligence statunitensi anche per essere un omosessuale aggressivo con una preferenza per i piccoli filippini, che sembrano essere svaniti completamente dal suo palazzo. Un piccolo braccio mozzato, con un tatuaggio identificabile, è stato scoperto in una discarica vicino al palazzo reale, ma degli altri, non c’è mai stato alcun segno.

Donald Trump ha sempre avuto ottimi rapporti con la famiglia reale saudita e nell’agosto 2016 suo figlio, Donald Jr. ha incontrato un rappresentante del principe ereditario che si e` offerto per aiutare la campagna presidenziale di Trump. All’incontro c’erano anche Joel Zamel di Israele, un esperto di manipolazione dei social media e il controverso Erik Prince, fratello di Elisabeth DeVos, segretario all’Istruzione di Trump e fondatore dei famigerati mercenari militari della Blackwater.

Va notato che quando le manipolazioni finanziarie di Trump lo portarono alla bancarotta, le uniche banche che gli  prestarono denaro furono le banche saudite. E il giorno in cui divenne Principe ereditario, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump chiamò Mohammed bin Salman a “congratularsi con lui per la sua recente nomina”. Trump e il nuovo principe ereditario hanno promesso una “stretta cooperazione” in materia di sicurezza ed economia, secondo la Casa Bianca, i due leader hanno anche discusso della necessità di tagliare il sostegno al terrorismo e stabilire un impero sunnita attraverso il mondo musulmano.

Il 10 gennaio 2016, il quotidiano The Independent ha riferito che “il BND, l’agenzia di intelligence tedesca, ha ritratto … il ministro della difesa saudita e il vice-principe Mohammad bin Salman … come un giocatore d’azzardo politico che sta destabilizzando il mondo arabo attraverso guerre in Yemen e Siria. ” Funzionari tedeschi preoccupati di “gravi retribuzioni fisiche ed economiche” hanno reagito alla nota di BND, dicendo che la dichiarazione pubblicata “non è la posizione del governo federale”.

Nel novembre del 2017, Mohammed bin Salman ingannò il primo ministro libanese Hariri nel visitare l’Arabia Saudita e lo fece sequestrare costringendolo a dimettersi. Il principe ereditario odiava gli Hezbollah, un gruppo militante sciita con base in Libano, che i sauditi temono come ostile a un impero sunnita in costruzione. Hariri alla fine fu rilasciato, tornò in Libano e annullò immediatamente le sue dimissioni.

Nell’ottobre 2018 Jamal Khashoggi, giornalista saudita e critico del principe ereditario, è scomparso dopo essere entrato nel consolato saudita a Istanbul. Il governo turco ha dichiarato ufficialmente che Khashoggi è stato assassinato al consolato, e ha registrazioni video e audio specifiche che dimostrano che Khashoggi fu prima torturato e poi assassinato e che un esperto di medicina legale faceva parte del gruppo di 15 uomini sauditi visto entrare e uscire dal consolato al momento della scomparsa del giornalista.

Rapporti dettagliati sull’intelligence americana indicano chiaramente che il principe ereditario è deviato e un serial killer, la cui condotta è così bizzarra e crudele che il risultato finale delle sue azioni risulterà in una rivolta pubblica e un probabile rovesciamento dell’attuale famiglia reale saudita.

Il fatto che l’Arabia Saudita e` un importante fornitore di petrolio per gli Stati Uniti, e che ha avuto strani affari con Trump ha impedito a Trump di denunciare apertamente l’Arabia Saudita o di rompere le relazioni diplomatiche con quel regime corrotto e assassino.

Fonte

Ocasio-Cortez: Per sconfiggere il Global Warming dobbiamo utilizzare gli stessi piani con cui abbiamo sconfitto i nazisti

La socialista democratica Alexandria Ocasio-Cortez ha detto venerdì in un evento per la sua campagna elettorale che il piano degli Stati Uniti per battere il riscaldamento globale dovrebbe essere copiato pari pari da quello utilizzato dagli Stati Uniti per sconfiggere la Germania nazista negli anni ’40.

“Stiamo parliamo di minacce esistenziali, l’ultima volta che abbiamo avuto a che fare con una vera minaccia esistenziale e` stato durante la seconda guerra mondiale”, ha detto la Ocasio-Cortez. “La abbiamo gia` affrontata e abbiamo un piano per risolverla.”

“Nessuna di queste sono nuove idee”, ha continuato Ocasio-Cortez. “Quello che avevamo era una minaccia esistenziale nel contesto di una guerra: avevamo una minaccia esistenziale diretta con un’altra nazione, questa volta era la Germania nazista e l’asse, che in modo esplicito si sono inimacate gli Stati Uniti”.

“Quello che abbiamo fatto è stato mobilitare la nostra intera economia e industria e abbiamo messo centinaia di migliaia se non milioni di persone a lavorare per difendere le nostre coste e difendere questo paese”, ha affermato. “Dobbiamo fare la stessa cosa e rendere le nostra energia al 100% rinnovabile, questa e` la sola verita`.”

“Può sembrare davvero ambizioso, può sembrare davvero ‘radicale’ come ci piace dire a noi”, ha continuato la candidata al Congresso. “Ma il punto è che abbiamo a che fare con una verità radicale e una realtà radicale, e più scegliamo di ignorarla, peggio faremo ai nostri figli e ai nostri nipoti, e francamente a noi stessi”.

La Ocasio-Cortez non ha tenuto conto del fatto che gli Stati Uniti, un anno dopo dall’essersi ritirati dall’accordo sul clima di Parigi, guidano la classifica di chi sta riducendo maggiormente le emissioni di CO2 mentre molte altre nazioni stanno violando le promesse prese sugli accordi.

E` tutta una bufala per spillare soldi ai cittadini!

Fonte

L’inquietante significato di “Time Is Up” di Poppy

Poppy sta passando da YouTube al mainstream. Non sorprende che il suo video “Time is Up” sia una delle celebrazioni più sfacciate degli Illuminati e dell’MKULTRA di sempre.

Poppy intrattiene i suoi fan su YouTube dal 2015 con centinaia di video bizzarri, surrealisti e ipnotici. Nel mio articolo That Poppy: La Youtuber sotto controllo mentale degli Illuminati, ho spiegato come il suo intero spettacolo ruota intorno all’MKULTRA. Infatti, quasi tutti i video su quel canale si rivolgono a un diverso aspetto del controllo mentale mentre Poppy parla alla telecamera in maniera robotica. Inoltre, disseminati in tutti i video, ci sono molti indizi sottili ma inconfondibili che puntano al satanismo. In breve, Poppy è al 100% in linea con l’agenda dell’élite occulta.

Poppy è anche un artista  scritturata con la Island Records. Presto pubblicherà un secondo album in studio dal titolo Am I a Girl? e intraprendera` un secondo tour mondiale con lo stesso nome. E questa volta, la spinta dei media è forte. In effetti, lentamente ma inesorabilmente, sta passando al mainstream ed è pronta a diventare un nome familiare.

ESPOSIZIONE MAINSTREAM

Quando ho scritto per la prima volta su Poppy nel 2017, era un fenomeno virale con milioni di visualizzazioni su YouTube. Tuttavia, era ancora abbastanza sconosciuta al grande pubblico. Questo probabilmente cambierà presto visto che sta ottenendo quella dolce esposizione mediatica che di solito è riservata alle più grandi star del mondo. E faresti meglio a credere che tutto di lei sia ancora focalizzato sul controllo mentale degli Illuminati.

Poppy ha vinto i premi Breakthrough Artist agli Streamy Awards 2017. Sul tappeto rosso, era intrappolata in una scatola come una specie di animale in gabbia – un ottimo modo di rappresentare uno schiavo del controllo mentale. Era stata portata in giro dal suo conduttore MK … Voglio dire associato … Satanic Sinclair … Intendo Titanic Sinclair.

Il particolare abbigliamento di Poppy agli American Music Awards del 2018 attirò molta attenzione da parte dei media. Tuttavia, nessuno ha menzionato che la maschera rappresenta simbolicamente il silenzio forzato degli schiavi MK.

Il poster del tour di Poppy Am I a Girl? Il tour è anche pieno di simbolismo MK.

Il poster presenta un prominente design dualistico, nero contro bianco, un concetto estremamente importante nel controllo della mente. Poppy indossa un cappello di Topolino che viene utilizzato per identificare gli schiavi MK nel settore dell’intrattenimento. Inoltre, i colori rosso, bianco e nero sono i colori ufficiali dell’élite occulta. Infine, le “mani di preghiera” di Poppy alludono alla dimensione spirituale, “leader del culto” della sua persona.

Il nome del tour – Am I a Girl? – è il tipo di domanda che uno schiavo MK potrebbe chiedere dopo essere stato trasformato in una lavagna vuota attraverso intensi traumi e programmazione.

Time is Up, il singolo principale del suo nuovo album è una delle celebrazioni più clamorose del controllo mentale mai pubblicato nei media mainstream. Ed e` stato mandato in onda nella televisione nazionale.

Poppy promuove la sua apparizione al Late Late Show con il presentatore James Corden. Sta diventando mainstream.

In Time is Up, Poppy è come uno schiavo MK (come al solito) che maledice l’umanità nel suo complesso e che si impegna al fine di distruggerla.

TIME IS UP

Il testo di questa canzone e le immagini del video descrivono il fatto che Poppy sia uno schiavo del controllo mentale. Mentre ci sono anche allusioni al fatto che lei sia una specie di robot/intelligenza artificiale, il video suggerisce che è una ragazza che è stata completamente disumanizzata attraverso la programmazione.

Il primo frame del video dice tutto.

Il video inizia con Poppy sdraiata su un letto, all’interno di quello che sembra una cella stilizzata. È agganciata a una macchina che monitora le sue funzioni vitali. I robot non hanno funzioni vitali. Il video parla di un umano sotto MKULTRA.

Ha degli elettrodi collegati alla sua testa. La sua mente è letteralmente sotto controllo.

Poppy viene monitorata da un handler interpretato da Diplo.

Il testo del primo verso non potrebbe essere più sfacciatamente MKULTRA:

It’s a mystery
Everyone around me’s so busy
Is this my home?
Am I your prisoner or your deliverer?
Oh my God, you don’t even know

The Disturbing Meaning of Poppy's "Time is Up"

Poppy viene quindi presentata a una folla come una sorta di innovativo prototipo di robot.

Nei suoi video su YouTube, Poppy è una schiava che è abituata a fare il lavaggio del cervello ad altre persone, in particolare al suo seguito cultista. Questo concetto è presente anche in Time is Up

Poppy da delle pillole ai suoi seguaci non diversamente da un sacerdote durante l’Eucaristia.

Dopo aver inghiottito la pillola, i follower di Poppy hanno proiettati 0 e 1 sui loro volti, il che implica che si stanno trasformando in robot (schiavi).

Apparentemente, queste pillole non sono molto salutari. I seguaci di Poppy si ritrovano presto convulsi dal dolore.

A Poppy non piacciono i suoi seguaci e gli umani in generale. Li vuole davvero morti.

Nel secondo verso, Poppy desidera sostanzialmente la distruzione dell’umanità a causa dell’ambiente.

Exponentially, every day I’m growing my memory
You wouldn’t believe
Your life is meaningless, you’re just like cockroaches
Extermination’s your only hope
Human history, pollution, and overcrowded cities
That’s your legacy
But don’t look so depressed
You’ll soon be nothingness
Oh my God, you don’t even know

Poppy, una schiava MK programmata dall’élite occulta, dice all’umanità che “lo sterminio è la loro unica speranza”. È fondamentalmente un portavoce dell’élite che ha fantasticato di spopolare il pianeta (vedi i Georgia Guidestones e gli affreschi murali all’Aeroporto Internazionale di Denver).

Il video procede quindi nel confermare che Poppy è uno strumento dell’élite occulta.

Poppy canta ai suoi seguaci mentre indossa un vestito con una testa stilizzata di Baphomet – l’idolo dell’élite occulta.

In breve, Time is Up è un mix di temi cari all’elite occulta: MKULTRA e le sue pratiche orribili, lo sterminio dell’umanità e, per finire, Satanismo. La CBS ha pensato che fosse fantastico. In effetti, Poppy ha cantato il singolo al Late Late Show. La performance è stata super-simbolica.

Poppy allo spettacolo sulla CBS.

Come puoi vedere, c’è molto di cui parlare. Primo, l’abbigliamento di Poppy è fondamentalmente una croce gigante rovesciata – un simbolo che rappresenta il satanismo; Le ragazze con parrucche bionde (che rappresentano le schiave Beta Kitten) ballano all’interno di tubi MK; Alla fine, due ragazzi indossano maschere antigas e finiscono “morti” ai piedi di Poppy.

Uno sguardo più attento al monitor conferma che Poppy non è un robot ma uno schiavo MK.

Sul monitor, vediamo il nome “Poppy” e scritte come “Corpo, Sistema scheletrico, Sistema nervoso”. I robot non hanno un sistema nervoso.

CONCLUDENDO

Poppy rappresenta una nuova generazione di pop star che stanno portando le cose a un nuovo ed inquietante livello. Infatti, mentre la maggior parte delle pop star finisce per pubblicare alcuni video a tema MK, l’intero atto di Poppy riguarda il suo essere una schiava MK. Lei interpreta costantemente questo ruolo, anche nelle interviste. Il sottotesto è che è costantemente sottoposta ad abusi, traumi e torture mentre si sottopone a “programmazione”.

C’è qualcosa di surreale nel vedere Poppy che canta sulla TV nazionale riguardo al fatto che le persone sono “come gli scarafaggi” e che “lo sterminio è la loro unica speranza”. Dal momento che lei è fondamentalmente una schiava senza maschera, tutto ciò che dice è stato programmato in lei. In altre parole, l’élite sta parlando attraverso di lei alle masse. E la gente applaude perché Poppy è carina e il ritmo è accattivante.

A meno che non si sveglino presto, le masse continueranno ad applaudire messaggi che celebrano la loro stessa distruzione … fino a quando il loro tempo sara` scaduto.

Fonte

James Woods accusa Soros di essere un satanista

Il miliardario George Soros sarebbe un “satanista”, un collaboratore neo-nazista che si accinge a minare la civiltà occidentale,

Il miliardario George Soros è “satanico”, un collaboratore neo-nazista che si accinge a minare la civiltà occidentale, secondo la star del cinema di Hollywood James Woods.

Sabato scorso, in un tweet, Woods e` inveito contro il miliardario.

“Il grado in cui questo collaboratore nazista ha indebolito la stabilità delle democrazie occidentali è praticamente incalcolabile”, ha twittato Woods. “È satanico.”

La scorsa settimana, l’attore ha accusato Soros in un altro tweet di essere il finanziatore dietro al movimento antifa negli Stati Uniti.

Sebbene i membri del movimento antifa di sinistra si identifichino come antifascisti, le loro vessazioni e l’uso della violenza nei confronti di coloro che etichettano come fascisti, razzisti o estremisti di destra li ha resi temuti dalle loro vittime, molte delle quali sembrano essere attaccate solo per il loro conservatorismo politico.

A maggio, la giornalista conservatrice Faith Goldy è stata presa da una banda di antifa di estrema sinistra mentre tentava di documentare in video una protesta anti-immigrazione vicino a Colette, nel Quebec.

Indossando maschere sul viso, i teppisti spinsero Goldy da parte, le buttarono via il cellulare e la circondarono. Poi l’hanno presa a calci e pugnalata.

Negli Stati Uniti, un ex collaboratore dell’ex presidente George W. Bush ha dichiarato che i cosiddetti attivisti “antifascisti” che attaccano dimostranti pacifici non sono “diversi dai neo-nazisti”. Quell’ex scrittore, Marc A. Thiessen, si riferiva al violento attacco di membri antifa di colore nero sui dimostranti a Berkeley, in California, nell’agosto 2017.

In quell’attacco, i teppisti usarono stivali, bastoni, spray al peperoncino e scudi fatti in casa, che riportavano ironicamente le parole “No Hate”, mentre assalivano le loro vittime.

Mercoledì scorso, in un tweet, Woods ha detto che questi teppisti sono sostenuti dai soldi di Soros.

“Chiariamo chi sono i ‘nazisti’ in America: sono gli #Antifa”, ha twittato Woods. “E l’Antifa è l’ala paramilitare del Partito Democratico, sovvenzionata da Soros.” I teppisti Antifa sono le odierne magliette marroni. ”

Le accuse che Soros stia usando la sua ricchezza per controllare gli eventi politici in tutta la civiltà occidentale sono circolate per anni. Nel Regno Unito, il politico Nigel Farage ha dichiarato l’anno scorso che Soros potrebbe far parte della più grande “collusione politica internazionale nella storia”.

All’inizio di quest’anno, il miliardario, un esplicito critico della Chiesa cattolica romana, avrebbe influenzato il lavoro di alcuni giornalisti che stavano attaccando la chiesa finanziando il loro marchio attraverso qualcosa chiamato The Media Consortium e Bitch Media.

Sebbene Hollywood sia nota per la sua inclinazione anti-cattolica e di sinistra, Woods è un conservatore che ha criticato non solo Soros e i  teppisti Antifa, ma anche Planned Parenthood, il più grande fornitore di aborti negli Stati Uniti.

In un tweet a maggio 2017, la presidentessa di Planned Parenthood, Cecile Richards, ha suggerito che il modo migliore per dire “Ti amo, mamma” in occasione della festa della mamma era di sostenere l’aborto.

Woods ha sistemato l’abortistacon un tweet particolare.

“Difficile dire ‘Ti amo, mamma’ da una discarica di rifiuti medici … #DefundPP,”.

Fonte

Nick Cannon su Kanye West: L’MKULTRA e` una realta`

In un tweet su Kanye, Nick Cannon ha scritto: “MKULTRA is Real!”. Lo stesso Kanye West ha pubblicato numerosi tweet sul “Controllo Mentrale”.

Kanye West è l’ultimo di una lunga lista di celebrità passate al microscopio dei mass media dopo un grave esaurimento nervoso. Nel caso di Kanye, le cose stanno assumendo una più ampia dimensione socio-politica poiché è una delle rare celebrità che sostiene apertamente il presidente Trump. E Trump ha accolto favorevolmente questo sostegno a braccia aperte. Letteralmente..

La visita di Kanye allo Studio Ovale l’11 ottobre.

L’amore di Kanye per la “dragon energy” e il “MAGA” di Trump ha suscitato reazioni estreme da parte dei colleghi rapper e dei mass media in generale che lo accusano dei peggiori insulti: Venduto, zio Tom, traditore della razza, ecc.

Il rapper TI, che ha lavorato con Kanye in passato, si è scagliato sui social media:

“Mi fermo qui, sono ufficialmente fuori!!!! [F-] Trump e il suo ragazzetto. Un tempo è stato un piacere lavorare con te. Ora, mi vergogno di essermi associato a te. Questo è l’atto più ripugnante, vergognoso, imbarazzante, e hai schifosamente venduto l’anima per ottenere il potere. Hai iniziato a leccare il culo ad un livello completamente nuovo e mi rifiuto di associarmi a qualcosa di così vile, debole e sconsiderato rispetto all’effetto che questo ha sul bene superiore di TUTTA LA NOSTRA GENTE !!!! “

TI ha anche pubblicato un video di lui seduto nello Studio Ovale mentre una sosia di Melania Trump si spoglia per lui.

Il video era intitolato “Caro 45, non sono Kanye”.

La reazione contro Kanye si e` estesa alla stampa.

Un titolo dal The Guardian che chiede se Kanye West dovrebbe essere chiamato zio Tom – un termine dispregiativo usato per i neri che si “vendevano” ai bianchi. Personalmente non credo che il The Guardian dovrebbe chiamare qualcuno zio Tom.

Alcuni credono che il supporto di Kanye per Trump sia il risultato del suo essere mentalmente instabile. Il presentatore televisivo e rapper Nick Cannon ha espresso ulteriori opinioni alludendo all’MKULTRA.

“L’MKULTRA E` UNA REALTA`”

Dopo la visita di Kanye alla Casa Bianca, Nick Cannon ha pubblicato un tweet piuttosto incisivo che implica che Kanye è sotto il controllo mentale.

Mentre si potrebbe respingere questo tweet come un’altra celebrità che posta cretinate sui sociale media, il caso di Nick Cannon è diverso: conosce le cose. In effetti, Cannon è stato sposato per otto anni con Mariah Carey in uno degli esempi più eclatanti di controllo mentale dell’industria.

Nick Cannon con Mariah Carey e le sue gemelle ai Kid’s Choice Awards.

La storia di Mariah Carey è un tipico esempio di controllo mentale dell’industria. Nel 1993, all’età di 23 anni, Mariah si sposò con Tommy Mottola, il presidente di Sony Music. Mentre Mariah salì alle stelle in cima alle classifiche, il suo tumultuoso rapporto con Mottola – che era più di un gestore MK che un marito – ebbe le sue conseguenze sul suo benessere mentale. In effetti, Motolla controllava ogni aspetto della vita personale e professionale di Mariah. Ha monitorato ogni sua mossa e ha tenuto in clausura in una villa che ha finito per chiamare “Sing Sing” (il nome di una prigione di massima sicurezza a New York).

Nel 2004, Michael Jackson disse che Tommy Mottola era “un diavolo” mentre descriveva la situazione di Mariah Carey:

“E Tommy Mottola è un diavolo!

Non dovrei dire quello che sto per dire adesso. Per favore, non filmare quello che sto per dire, ok? Ma chi se ne frega registralo pure!

Mariah Carey, dopo aver divorziato da Tommy, venne da me piangendo. Stava piangendo così tanto che ho dovuto abbracciarla forte. Mi ha detto: “Questo è un uomo malvagio, e Michael, quest’uomo mi segue”. Mette sotto controllo i suoi telefoni, ed è molto, molto malvagio. Lei non si fida di lui. È un essere umano orribile. Non possiamo permettergli di farlo ad altri grandi artisti, semplicemente non possiamo. “

È una coincidenza che tutto ciò che circonda Mariah durante quegli anni abbia coinvolto farfalle monarca – il principale simbolo del controllo mentale monarch?

L’album di Mariah “Butterfly”, pubblicato nel 1997 (un anno prima del suo divorzio con Motolla).

Negli anni successivi al divorzio di Motolla, Mariah attraversò un crollo mentale, che spesso accade dopo anni di controllo mentale basato sul trauma. Non diversamente da Britney Spears e altri, questo periodo è iniziato con “comportamenti irregolari”.

Il 21 luglio 2001, la Carey ha fatto una bizzarra apparizione allo show di Carson Daly, che ora è tristemente definito “Ice Cream Meltdown”. Cominciò con Mariah che spingeva un carrello per il gelato mentre indossava una camicia da uomo di grandi dimensioni. Poi si spoglio` e chiese a Carson Daly di “rapirla”. Ha poi parlato di come aveva bisogno di terapia e che “non aveva soldi in banca”. Daly, visibilmente scosso ha annunciato: ‘

“Signore e signori, Mariah Carey ha perso la testa.”

Sei giorni dopo, Carey ha postato messaggi inquietanti sul suo sito web:

“Non so cosa sta succedendo nella mia vita”

Alcuni giorni dopo è stata ricoverata in ospedale per 14 giorni.

“Il 26 luglio, è stata improvvisamente ricoverata in ospedale, citando” un’esaurimento estremo “e” un esaurimento fisico ed emotivo “. La Carey è stata ricoverata in un ospedale non dichiarato nel Connecticut, e rimase ricoverata in ospedale e sotto cura del medico per due settimane, seguito da una lunga assenza dl pubblico. ”
– Wikipedia, Mariah Carey

La Carey è stata ricoverata in ospedale per la stessa ragione di Kanye ed è rimasta sotto “cure mediche” per circa lo stesso periodo di tempo presso “l’ospedale non rivelato”. Oggi a Mariah viene ufficialmente diagnosticato lo stesso problema mentale di Kanye: disturbo bipolare.

Nick Cannon è stato sposato con Mariah tra il 2008 e il 2016. Durante questo periodo, ha esibito il tipico comportamento di una schiava MK: “Non in se`” e sotto effetto di droghe pesanti. Se qualcuno può attestare che l’MKULTRA è reale, è Nick Cannon.

L’ESAURIMENTO DI KANYE

Il 20 novembre 2016, Kanye è stato ammanettato e portato di corsa al centro medico dell’UCLA dove ha trascorso dieci giorni sotto cure mediche.

Mentre la diagnosi ufficiale era “psicosi temporanea” dovuta alla disidratazione e alla privazione del sonno, le rivelazioni fatte da persone vicine a Kanye implicavano un problema molto più grave. Infatti, più di tre mesi dopo che Kanye è uscito dall’ospedale, il collaboratore di lunga data Malik Yussef ha rivelato durante un’intervista che la sua “memoria stava tornando”. Yussef ha detto a Popsugar:

“Sono stato a casa sua seduto con lui per circa sei, sette ore, parlando della sua salute e del suo recupero. La sua memoria sta tornando, il che è molto buono. [Sta] guarendo, passando del tempo con la sua famiglia. “

Quindi Yussef ha indicato che, in seguito al suo ricovero forzato, Kanye ha sofferto di una grave perdita di memoria e che, tre mesi dopo, non si era ancora completamente ripreso. Considerando questi fatti, è naturale chiedersi: cosa è successo in questi dieci giorni in ospedale e cosa potrebbe causare una perdita di memoria così prolungata?

Qui c’è qualcosa da considerare: lo strumento principale del controllo mentale basato sul trauma è la terapia con elettroshock (ECT) e l’effetto collaterale principale dell’ECT ​​è la perdita di memoria.

“La perdita di memoria è l’effetto collaterale principale associato al trattamento ECT. La maggior parte delle persone sperimenta quella che viene chiamata amnesia retrograda, che è una perdita di memoria degli eventi che portano al trattamento stesso incluso. La perdita di memoria di alcune persone è più lunga e maggiore con. Alcuni hanno difficoltà a ricordare gli eventi verificatisi nelle settimane precedenti il ​​trattamento o nelle settimane successive al trattamento. Altri perdono ricordi di eventi ed esperienze nel loro passato.

La perdita di memoria generalmente migliora in poche settimane dopo il trattamento con ECT. Come con i farmaci psichiatrici, nessun professionista o medico può dirvi con certezza quale tipo di perdita di memoria si verificherà, ma praticamente tutti i pazienti subiscono una perdita di memoria. A volte la perdita di memoria in alcuni pazienti è permanente “.
– PsychCentral, rischi della terapia elettroconvulsiva (ECT)

Un altro fatto da tenere in considerazione: Kanye ha ricevuto questi “trattamenti” nella stessa struttura in cui Britney Spears e Amanda Bynes sono state rinchiuse durante i loro glitch MKULTRA.

Poco dopo il suo rilascio dall’ospedale, Kanye si e` ossigenato i capelli. Gli schiavi MK sono spesso identificati con capelli biondi (usando tinture o parrucche).

FUORI DAL SUNKEN PLACE?

Nel 2018, Kanye riemerse nello spazio pubblico, sostenendo che era “Out of the sunken place” (lontando dal posto affondato).

l tweet di Kanye su Sunken Place.

L’espressione “sunken place” deriva dal film uscito nel 2017 e si riferisce allo stato di dissociazione del personaggio principale dopo essere stato ipnotizzato da una donna che utilizzava un trauma passato.

Meme di Kanye nel “Sunken Place” sono emersi dopo che e` stato accusato di essere sotto il controllo dei bianchi per aver sostenuto Trump.

Come puoi vedere, ci sono state molte discussioni su Kanye e il controllo mentale. Sai chi altro ha parlato di Kanye e del controllo mentale? Kanye.

I TWEET SUL CONTROLLO MENTALE DI YE

Kanye (che ora si fa chiamare Ye) ha postato su Twitter diversi video criptici dal titolo “Mind Control”. Nell’ultimo video della serie, va contro il controllo mentale dei social media e di massa e della loro agenda nascosta.

Uno screenshot del tweet “Mind Control”.

Quindi, è ancora sotto controllo mentale? È controllato da – come dice Nick Cannon – “diavoli” che lo “usano come un burattino”? Su Twitter, molti sono in disaccordo con la valutazione di Cannon.

È possibile che in realtà abbia infranto la programmazione? Ha assistito in prima persona al lato oscuro dell’industria e ora sta prendendo posizione contro di essa? E` semplicemente un comico? Potrebbe essere un mix di tutto. Non penso di sapere la risposta esatta. Tuttavia, sono sicuro di questo: ha attraversato qualcosa di oscuro e inquietante durante il suo ricovero ed è uscito come una persona cambiata. I veri “diavoli” erano in clinica.

Fonte

Streghe/Charmed 2018: L’ennesimo reboot “politicizzato” e non divertente, creato per la propaganda e non per l’intrattenimento

Prima di guardare il Pilot di streghe ho “predetto”, ironicamente, i temi di cui avrebbe parlato il telefilm: femminismo, politiche liberali, sjw, patriarcato e satanismo.

Non mi aspettavo tuttavia che il telefilm parlasse SOLO di questo.  Comparandolo infatti al suo predecessore, non sembra esserci chimica tra le protagoniste, l’avventura non e` originale ma sembra ripresa dai titoli dei giornali scandalistici e la “magia” e` lasciata in secondo piano, a fare da sfondo a questo video femminista. Partiamo dall’inizio

LE “PRIME” STREGHE INDIGNATE DAL REBOOT 

Shannon Doherty (Prue) non è contenta sul tipo di reboot che Streghe ha subito

Shannon Doherty ha criticato il riavvio dello show televisivo degli anni ’90, Streghe, definendolo “offensivo”.

La rete americana CW, ha bollato lo show come un “reboot femminista”.

La Doherty, che interpreta Prue Halliwell nel programma, ha twittato dopo l’annuncio: “Charmed è stato un spettacolo meraviglioso per le donne”. Più tardi, quando ha risposto ai fan, ha detto: “La formulazione della CW è terribile e un po ‘ offensiva.

“Ma tutti commettono errori. Forse con il contraccolpo saranno più premurosi in futuro. ”

Quando un seguace le ha chiesto: “Dicono che il remake è femminista, perche` la vostra versione non lo era?”, Lei ha risposto: “Sì, questo non mi era sfuggito … probabilmente si tratta di un commento di uno stupido millennial che si e` limitato a leggere la sinossi del telefilm. ”

La sinossi ufficiale per il reboot recita: “Questo feroce, divertente e femminista reboot della serie originale è incentrato su tre sorelle di una città universitaria che scoprono di essere streghe. Tra sconfiggere demoni soprannaturali, abbattere il patriarcato e mantenere legami familiari, il lavoro di una strega non viene mai fatto “.

Anche Holly Marie Combs (Piper) ha preso di mira il reboot, criticando le affermazioni che lo show fosse “divertente, feroce e femminista”.

In una lungo Twitter, la Combs ha espresso la sua frustrazione per come la serie veniva commercializzata.

“Lasciatemi dire innanzitutto che apprezzo i lavori e le opportunità che il reboot di Charmed ha creato. Ma non capirò mai cosa sia feroce, divertente o femminista nel creare uno spettacolo che in fondo dice che le attrici originali sono troppo vecchie per fare un lavoro che hanno fatto 12 anni fa “

“Spero che il nuovo spettacolo sia di gran lunga migliore del marketing, perche` l’eredita` rimanga intatta

Le due “vecchie” (mi perdoneranno) streghe ignorano che nel 2018 la parola femminismo ha assunto un significato completamente opposto rispetto a quello originale. Non si parla piu` di diritti delle donne, ma di superiorita` femminile, di lotta contro il sesso maschile.

Analizzeremo successivamente la trama del Pilot e vi accorgerete come il femminismo sia il tema principale dello show.

IL CAST NON E` LATINO

Uno dei cavalli di battaglia del nuovo reboot e` stata la “diversita" dello staff. La serie voleva ritrarre 3 ragazze latine (sud americane) in modo da "opporsi" al fatto che la televisione e il cinema sono "saturi" di attori bianchi. (In questo modo, per "includere" quante piu razze possibili, si va a minare la qualita`, cosa che e` controproducente perche` si scarta il talento per dare spazio ai mediocri)

Doveva essere una nuova interpretazione di Charmed con tre donne latine che diventavano le streghe più potenti del secolo. Tuttavia, Sarah Jeffrey, l’attrice che interpreta la sorella minore Maggie, e Madeleine Mantock, l’attrice che interpreta la sorella maggiore Macy, non sono latine.

Il marketing di CW (anche durante lo stesso tour stampa in cui Jeffrey ha dichiarato di non essere Latina) ha sempre affermato che le streghe provengono da una madre latina e hanno padri diversi, e la serie esplorerà ulteriormente le loro “eredità uniche”.

Tuttavia, durante il tour di stampa estivo della Television Critics ‘Association, Jeffrey ha dichiarato di non essere latina ma “afro-americana” e sua madre è indigena canadese.

Nel frattempo, Mantock ha condiviso su Twitter che anche lei non è latina, ma afro-caraibica e caucasica. Le sue radici caraibiche sono giamaicane, per essere chiari.

Possiamo anche leggere i commenti di moltissimi Social Justice Warrior indignati dal fatto che non fossero tutte “Latine”, rivelando interessanti “lacune” da parte dei produttori.

Ovviamente il reboot di Charmed ha una agenda politica e non serve ad intrattenere i telespettatori ma solamente a trasmettere un messaggio, percio` non aspettatevi l’accuratezza del primo streghe, o coerenza in generale.

Due delle streghe non sono latine e la mamma e` bianca…che merda!

Questo Tweet mette in evidenza un punto interessante: Ma se gli autori erano cosi` interessati alla diversita, perche nel contesto del telefilm continuano ad utilizzare magia Europea (triqueta) al posto che Brujeria? Dimenticanza, o il simbolo di Streghe e` troppo importante (per i fan e per gli incassi) per rinunciarvi? Dove e` la vostra diversita`?

Qui la perla. Se dunque le nuove streghe sono nate da padri diversi vuol dire che il potere deriva dalla madre BIANCA. Ah la diversita` che concetto superficiale e malleabile…

L’ANALISI DEL PILOT

INTRODUZIONE

I primi 5 minuti del telefilm servono ad introdurci al “nuovo” mondo di Streghe: una famiglia monogenitoriale composta da una madre, una professoressa di “studi sulle donne” e due figlie: Melanie una attivista femminista “incazzata” (una nazifemminista) e la sorella piu` piccola, una ragazza piu` interessata alle feste che alla politica.

Marisol, la madre, sta discutendo di un professore che ha stuprato diverse donne al campus, utilizzando frasi come “It’s not a witch hunt” (Non e` una caccia alle streghe) riferendosi agli eventi reali che riempiono i giornali. Il movimento Metoo ovviamente e` degenerato sia dal punto di vista degli attori (Asia Argento) che dal punto di vista degli obiettivi diventando una vera e propria inquisizione, in cui gli uomini devono stare attenti anche a parlare, pena essere accusati di molestie sessuali.

Qui in Europa il fenomeno non ha preso piede ma in America ha causato gravi problemi a molti uomini innocenti che hanno visto la loro carriera, famiglia e vita distrutta da false accuse.

Certamente gli abusi, la pedofilia e il sistema degli Illuminati va distrutto e smascherato, ma non saranno` vecchie “streghe” (McGowan e Asia Argento) con il loro femminismo tossico a smantellare queste perversioni.

Melanie e` la tipica SJW (social justice warrior), incazzosa, maschiaccia e con un tono di voce veramente difficile da sopportare. Una delle poche cose che veniamo a sapere su Mel, in questi 5 minuti e` che…rullo di tamburi….e` lesbica. Per condire l’evento sentiamo le note di Camila Cabello (in 2 occasioni) forse per veicolare l’immagine della ragazza latina bella, forte indipendente e di successo.

Mel viene chiamata a casa dalla madre e va a prendere la sorella che era la campus per una festa di una confraternita` (piu` informazioni a seguito). Arrivata al campus, Mel, comincia a inveire sulla Rape Culture (la (ipotetica) cultura dello stupro in cui la societa` occidentale vive) e rivolgendosi a una coppia che stava baciandosi focosamente, sul fatto che il consenso a livello sessuale puo` essere negato in qualsiasi momento.

Mi dispiace ragazze ma il mondo occidentale garantisce il massimo dei diritti a voi donne e punisce chi abusa sessualmente di voi. Andate nei paesi islamici e vediamo quanto sopravvivete. Non esiste alcuna cultura dello stupro nella nostra societa’. Gli stupratori vengono puniti e perseguitati.

Con l’idea del consenso negabile in qualsiasi momento, si vuole fare passare l’idea (ricordate che questi telefilm vengono visti da bambini e da ragazzini) che il consenso sia un’arma nelle mani delle donne con cui possono distruggere facilmente la vita di un uomo. Uno sgarro, un tradimento, una mancata promozione, un licenziamento, possono diventare motivi utili per scatenare l’arma del consenso.

Mel somiglia molto ad un personaggio reale, su cui la sinistra americana ha puntato per il suo futuro: Alexandria Ocasio Cortez

Potete leggere la sua bio su wikipedia, ma e` una fanatica socialista che ha gia` fatto la sua terribile figura quando intervistata sul suo “piano”:

Maggie e` una semplice adolescente, naive che ammira Melanie, la sorella maggiore, ma e` alla costante ricerca di adeguarsi al suo “branco” di consorelle.

Nell’unica scena degna di nota, respinge la cavalleria di un suo ex dicendogli che aveva bisogno dei suoi spazi.

Le femministe disprezzano la cavalleria perche` non si abbasseranno mai al livello di farsi aiutare da un uomo.

ARRIVA LA NUOVA SORELLA IL POTERE DEL TRIO SI ATTIVA

La scena si apre con Macy, la terza sorella, mentre cammina con un ragazzo di colore, il quale sembra il suo maggiordomo piu` che un amico/possibile interesse. I dialoghi sono forzati e non convincono.

Ragazzi se vi siete mai trovati in una situazione del genere lasciate perdere…la ragazza ha solo voglia di essere messa in un piedistallo/ascoltata. Siamo uomini non amiche del cuore!

Dalla strada passiamo al laboratorio in cui Macy lavora. C’e` una interazione tra lei e il professore Taine (il professore che la madre indagava per violenze sessuali), nella quale Taine dice di essere stato assolto da tutte le accuse. Si capisce immediatamente che il professore non e` innocente anche perche` una delle sue accusatrici e` in coma e un’altra non e` stata reputata sana di mente.

Lo stereotipo dell’uomo bianco potente che “preda” sulle giovani donne che traslato nella realta` possiamo riferire a Weinstein (e che tornera` con le caratteristiche del demone)

Stranamente il professore e` un bianco seduto su una carrozzina con un aspetto veramente creepy. Si tratta forse di una metafora per il “patriarcato” e sul fatto che gli uomini bianchi etero sono il male assoluto?

Cambiamo personaggio e passiamo quindi a Melanie che si ritrova a scuola ed e` disturbata da un uomo bianco, Greenwood che ha preso il posto di sua madre a scuola. L’aggressiva social justice warrior, vomita tutto il suo dissenso, dicendo che non le sembrava giusto che vi fosse un uomo etero bianco al posto di sua madre.

Ecco il metro di giudizio di questi socialisti: il colore, il genere e l’orientamento sessuale. Ma quanto razzisti sono? Perche` non guardano al merito ma al colore della pelle?

Greenwood e` un femminista che si vanta di aver pubblicato ben 12 articoli nelle riviste femministe ed e` stato retwettato da Roxanne Gay (nel mondo reale si tratta di un professore univeristario che recentemente a scritto uno spin off di Black Panter incentrato sugli LGBTQ).

I maschi femministi sono i peggiori: fanno i femministi perche` vogliono attorniarsi di donne per poi provarci. Non hanno fascino ne` mascolinita` per conquistare una donna.

L’azione si sposta all’esterno con Melanie che sta attaccando poster per una manifestazione contro il professor Taine. C’e` una breve interazione tra la nostra sjw e un compagno di scuola che sfocia in un bel pugno sul naso per il ragazzo.

I giovani socialisti del 2018 sono ragazzini pieni di rabbia e odio. Non sanno controllarsi e sono molto volubili. Provenendo da famiglie medio ricche sono viziati insofferenti e non hanno alcuna responsabilita`.

Nel caso specifico Melanie e` una assistente alla cattedra (questo vi fa capire il livello delle universita` americane) e rischia di perdere il lavoro per questo assalto.

Una cosa da notare e` la figura maschile. Non abbiamo ancora incontrato un Uomo con la U maiuscola: ragazzini, maggiordomi, femministi. La femminista del 2018 odia gli uomini veri perche` non potra` mai esserne uno!

Macy decide di andare a visitare le sorelle, annunciando di essere la loro sorellastra. Non appena entra in casa vediamo un fulmine abbattersi sulla casa

Il fulmine rappresenta Lucifero. L’unione delle sorelle ha permesso alle forze del male di penetrare nelle loro vite

Luca 10:18, “E disse loro,
Vidi Satana come un fulmine caduto dal cielo. “

Nella mitologia greca il fulmine è attribuito a Zeus. Molte persone pensano che questa fosse la versione greca del Dio cristiano, ma non e` cosi`.
Ecco alcune caratteristiche da considerare quando si confronta Zeus con Lucifero:

Era pieno di orgoglio e arroganza.

Ha combattuto contro gli dei che lo controllavano.

Era un maestro del travestimento e dell’inganno.

Ha esercitato un potente potere sulla terra.

Era conosciuto come il “dio del cielo”, spesso definito il “signore del cielo”.

Ha copulato con le donne umane per creare semi-divinità.

Era conosciuto come il “dio di questo mondo” in molte delle antiche culture.

Conosciuto anche come “S satanica”, il fulmine è un simbolo di potere soprannaturale, punizione e distruzione. Significa la capacità e il diritto di infliggere danno agli altri

Tornando al telefilm, le sorelle non vanno inizialmente d’accordo soprattutto per il mastino che e` Melanie. Macy se ne va e la ritroviamo in un pub mentre si sfoga con il maggiordomo di colore, il quale sta facendo di tutto per motivare la strega a dare un’altra possibilita` alle sorelle.

Manco a farlo a posta come se lo show volesse dimostrarci visivamente il femminismo di Macy, la ragazza esplode sul suo povero accompagnatore scagliando con la forza del pensiero una bottiglia sul muro.

Pover’uomo, hai scelto la ragazza sbagliata

Vorrei capire, chi ne la realta` uscirebbe veramente con queste ragazze? Sono ostili, manipolatorie e umilianti. Questo non e` il modello di donna che una societa` sana vuole.

LA PRESA DI COSCIENZA/TRUMP SEGNO DELL’APOCALISSE

L’incubo di ogni donna e soprattutto di ogni femminista essere impotente di fronte ad un uomo. La scena si apre con Greenwood davanti alle tre streghe legate nella soffitta di casa.

Greenwood si presenta come un “Angelo Bianco” dicendo che le ragazze sono delle streghe incaricate di salvare il mondo da una minaccia impellente. Lui sara` la loro guida e aiuto.

Il telefilm sembra dirci che un angelo, sia femminista e una guida spirituale per le streghe. Sinceramente non me la bevo (e il telefilm mi da ragione nel finale ma non si sa ancora chi veramente Greenwood rappresenti). Da quando in qua un angelo protegge e guida le streghe? Somiglia molto a Pan, una divinita` mezza caprina mezza umana (proprio come il bafometto) descritta anche come il Dio delle Streghe:

Pan è lo spirito dell’essenza della vita selvaggia e irrefrenabile. È un grande Dio dal tremendo potere, il Signore della fertilità, della natura selvaggia, della musica estatica, delle capre selvatiche, dei pastori, delle greggi e dei cacciatori. Dona abilità musicali. La natura di Pan e` paradossale. Era un dio incivile in un mondo civile. Proprio come la capra, che non puo` mai essere veramente addomesticata, Pan ha sempre conservato un po ‘della sua natura selvaggia

Nel 1933 Margaret Murray scrisse di Pan nel suo libro The God of the Witches in cui teorizzava che Pan era una forma dell’antico dio cornuto che era adorato dal Culto degli stregoni in tutta Europa. Il suo libro ha influenzato la nozione neopagana del dio cornuto, come un archetipo della virilità maschile e della sessualità. Fonte

Anche il nome GreenWood ha referenze con la natura e il suo comportamento in generale mi portano a credere che nascondi la sua vera natura dietro una apparenza calma e posata.

Greenwood successivamente mostra alle streghe il “Libro delle Ombre” in cui ci vi sarebbero i segreti per distruggere i demoni e un elenco con i 3 segni dell’Apocalisse. Il primo e` questo:

“Quando il piu` debole degli uomini, raggiungera` la gloria non meritata

La frase si riferisce ovviamente a Trump. A inizio 2017 fece notizia il rituale di massa in cui delle streghe maledirono Trump. Sembra proprio che queste fattucchiere non abbiano ottenuto i risultati voluti, il presidente americano sembra vincere su tutti i fronti.

Perche` voler politicizzare a tal punto un telefilm? L’elite vuole manipolare le giovani menti per crescere utili idioti come i social justice warrior.

Il Libro delle Ombre e` l’opposto della Bibbia. Mentre uno parla dell’ombra dell’oscurita` l’altro e` il libro della luce. L’apocalisse descritta nel libro delle ombre e` l’apocalisse del mondo dell’oscurita` e le streghe devono prevenire questo destino.

La Triquetra è un simbolo grafico che arriva dalle popolazioni e tradizioni celtiche. La Triquetra rappresenta la trinità e tutti i fenomeni della natura triplice quali: la nascita, la vita, la morte, il passato, il presente, il futuro, il corpo, lo spirito, l’anima, il Mercurio-Zolfo-Sale per gli alchimisti.

Questo simbolo, era molto utilizzato dai popoli nordici come i Celti, perché ritenuto un simbolo di protezione dal grande potere.

La triquetra si trova ancora oggi incisa sulle rocce, su antichi elmi e armature da guerra di quegli antichi popoli, poiché essa simboleggiava la protezione, l’interconnessione e la compenetrazione dei tre livelli: il fisico, il mentale e lo spirituale. In questo simbolo, il cerchio nel mezzo, come nel pentagramma, rappresenta la perfezione e la precisione. Secondo alcuni studiosi esso rappresenta anche i tre volti della donna, considerata massima espressione della Natura: l’anziana, la madre e la vergine.
Usato come talismano, la triquetra attira le tre principali qualità femminine(ovvero: intuizione, tenerezza e bellezza) e, portato sempre con se, aiuta ad ottenere la protezione contro tutti i mali
La triquetra che compare nella serie televisiva Charmed, e` probabilmente una alternativa meno minacciosa al pentacolo (l’emblema preferito delle streghe reali e immaginarie). Nello spettacolo, rappresenta la “potenza del tre, che agisce come una”, che a sua volta rappresenta le tre sorelle.
IL CANE DEMONE E IL WHITE WALKER
Da qui la trama e` ancora piu` povera di contenuti con Maggie che deve fronteggiare un cane demone e Macy che sconfigge demoni con il bicarbonato.

Il mostro finale? Una versione economica di un white walker di Game of Thrones, il quale viene ucciso quando finalmente le streghe uniscono il loro potere.

Fantasia portami via

Il mostro si nutre da secoli di streghe (donne forti) per ottenere maggiore potere. Questo e` un palese richiamo al Metoo movement e a Weinstein. Certo le attrici lo hanno denunciato vent’anni dopo, una volta diventate popolari e famose, ma questo poco importa alle nostre streghette.

CONCLUSIONE
È chiaro che gli autori della storia hanno fatto il passo piu` lungo della gamba. Avanzare in modo cosi` esagerato l’agenda non e` passato inosservato e questa sorta di politicamente corretto si e` ritorto contro.
Anche se nel reboot ci fosse stato il cast originale (o si fosse continuato con la line di sangue Halliwell) con gli stessi dialoghi e la stessa narrativa sarebbe comunque stato un flop.

Mentre mi aspettavo piu` simbolismo occulto/satanico (come probabilmente accadra` in Sabrina) questo telefilm e` sulla propaganda liberale prodotto da e per social justice warrior. Che delusione e nausea.

In definitiva, le 3 sorelle avrebbero avuto bisogno di un padre. Non sarebbero cresciute cosi` male.

Khashoggi: La Cia e i Sauditi temevano che il giornalista avrebbe rivelato segreti sull’11 settembre?

Il macabro caso del giornalista scomparso Jamal Khashoggi solleva la domanda: i governanti sauditi temevano che rivelasse informazioni altamente dannose sui loro rapporti segreti? In particolare, il possibile coinvolgimento negli attacchi terroristici dell’11 settembre a New York nel 2001?

Ancora più intriganti sono i resoconti che stanno emergendo dai media statunitensi e che i servizi segreti americani hanno indagato nella quale venivano informati che i funzionari sauditi stavano architettando piani per catturare Khashoggi prima della sua apparente scomparsa al consolato saudita a Istanbul la scorsa settimana. Se gli americani sapevano che la vita del giornalista era in pericolo, perché non lo hanno avvisato?

Jamal Khashoggi (59 anni) era diventato un ladro, dal punto di vista dell’élite saudita. Un tempo redattore capo dei media statali sauditi e consigliere della corte reale, era a stretto contatto con gli affari del Casato dei Sauditi. Come diceva un commentatore in modo enigmatico: “Sapeva dove erano sepolti tutti i corpi”.

Nell’ultimo anno, Khashoggi è andato in esilio auto-imposto, prendendo residenza negli Stati Uniti, dove ha iniziato a fare l’opinionista per il Washington Post.

Gli articoli di Khashoggi sembravano assumere un tono sempre più critico contro l’erede al trono saudita, il principe ereditario Mohammed bin Salman. Il trentacinquenne principe ereditario, o Mbs, come è noto, è di fatto il capo del regno ricco di petrolio, al posto del vecchio padre, il re Salman.

Mentre i media occidentali e diversi leader, come i presidenti Trump e Macron, si sono lasciati convincere da Mbs inquadrandolo come “un riformatore”, Khashoggi stava rovinando questo sforzo per le relazioni pubbliche saudite criticando la guerra in Yemen, il blocco del Qatar e la repressione dei critici del Casato dei Sauditi.

Tuttavia, ciò che preoccupava veramente i reali sauditi era quello che Khashoggi sapeva riguardo alle questioni più oscure e più sporche. E non solo dei sauditi, ma anche degku attori americani del “deep state”.

In passato aiutava il principe Turki al Faisal nelle relazioni con i media, Turki è una eminenza grigia nell’intelligence saudita, con le sue relazioni sistematiche con le controparti americane e britanniche. Il padre del principe Turki, Faisal, era in precedenza il re dell’Arabia Saudita fino al suo assassinio nel 1975 da parte di una famiglia rivale. Faisal era un fratellastro dell’attuale re, Salman, e quindi il principe Turki è un cugino del principe ereditario – sebbene a 73 anni ha più del doppio della sua età.

Per quasi 23 anni, dal 1977 al 2001, il principe Turki era il direttore del Mukhabarat, l’apparato di intelligence dello stato saudita. È stato determinante nell’organizzazione saudita, americana e britannica dei combattenti mujaheddin in Afghanistan per combattere le forze sovietiche. Questi militanti in Afghanistan si sono evoluti in seguito nella rete terroristica di al Qaeda, che è servita come casus belli in varie guerre per procura statunitensi in Medio Oriente, Nord Africa e Asia centrale, fino ad arrivare nel cortile della Russia in Caucaso.

Dieci giorni prima degli attacchi terroristici dell’11 settembre a New York, in cui morirono circa 3.000 americani, il principe Turki si ritirò dal suo incarico di capo dell’intelligence saudita. È stata una partenza improvvisa, molto prima che il suo mandato scadasse.

Precedentemente ci sono state speculazioni sui media statunitensi che questa importante figura saudita sapeva in anticipo che qualcosa di importante sarebbe accaduto l’11 settembre. Almeno 15 dei 19 arabi che presumibilmente dirottarono tre aerei commerciali quel giorno erano cittadini sauditi.

Il principe Turki è stato successivamente nominato in una causa del 2002 organizzata da famiglie di vittime dell’11 settembre. C’è poco da suggerire che sia stato intenzionalmente coinvolto nell’organizzazione della trama del terrore. Più tardi commenti pubblici hanno indicato che il principe Turki era inorridito dalle atrocità. Ma la domanda è: se sapeva dell’incidente e ha allertato l’intelligence USA, perche` quest’ultima non ha intrapreso azioni utili per impedirlo?

Jamal Khashoggi era stato per lungo tempo un fidato consulente dei media per il principe Turki, prima che quest’ultimo si dimettesse da un incarico pubblico nel 2007. Dopo l’11 settembre, Turki fu l’ambasciatore saudita negli Stati Uniti e in Gran Bretagna.

Una teoria è che Khashoggi, nei suoi stretti rapporti con il principe Turki nel corso degli anni, potrebbe aver raccolto informazioni altamente sensibili su ciò che realmente accadde l’11 settembre. I dirottatori arabi erano semplici burattini usati dalla CIA per facilitare un evento che da allora è stato usato dai pianificatori militari americani per lanciare una “guerra al terrore” globale come copertura per le guerre illegali all’estero? Vi è un’enorme quantità di prove che gli attacchi dell’11 / 9 sono stati effettivamente un evento “false flag” orchestrato dal deep state degli Stati Uniti come pretesto per le sue furie imperialiste.

L’apparente rapimento e omicidio della scorsa settimana di Jamal Khashoggi sembra una mossa così incredibilmente disperata da parte dei governanti sauditi. Altre prove stanno emergendo dalle fonti turche che il giornalista è stato effettivamente invitato dal consolato di Istanbul dove è stato ucciso da una squadra di 15 membri. I rapporti dicono che il presunto assassinio è stato ordinato al più alto livello della corte reale saudita, il che implica il principe ereditario MbS.

Perché i governanti sauditi ordinerebbero un atto così atroce, che porterebbe inevitabilmente a problemi politici acuti, come stiamo assistendo con le ricadute sui governi e con la copertura dei media in tutto il mondo?

Nell’ultimo anno, il Casato dei Sauditi si era appellato a Khashoggi affinche` tornasse a Riyadh e riprendesse i suoi servizi come consulente dei media alla corte reale. Rifiutò, temendo che qualcosa di più sinistro fosse in atto. Quando Khashoggi arrivo` a Istanbul per raccogliere un documento di divorzio dal consolato saudita, il 28 settembre, sembra che i Sauditi abbiano deciso di catturarlo. Gli fu detto di tornare al consolato il 2 ottobre. In quello stesso giorno, il gruppo di 15 membri arrivò da Riyadh su due jet privati ​​Gulfstream con la missione di ucciderlo.

I Sauditi dicono che Khashoggi ha lasciato l’edificio del consolato incolume da una porta sul retro, sebbene non forniscano immagini CCTV per dimostrarlo. I turchi sostengono che le telecamere a circuito chiuso delle loro strutture che sorvegliano la parte anteriore e posteriore del consolato saudita mostrano che Khashoggi non ha lasciato i locali, le sue spoglie sono state smembrate e rimosse in veicoli diplomatici. I due jet privati ​​sono partiti lo stesso giorno da Istanbul con i 15 sauditi a bordo per tornare a Riyadh, via Cairo e Dubai.

Per compiere un atto così imprudente, i sauditi devono essere stati allarmati dai commenti critici di Khashoggi che appaiono sul Washington Post. I suoi articoli sembravano fornire ulteriori e più dannose intuizioni sul regime di MbS.

Il Washington Post di questa settimana riporta che fonti di intelligence statunitensi sapevano dalle intercettazioni delle telecomunicazioni che i sauditi stavano progettando di rapire Khashoggi. Ciò implica che la Casata dei Sauditi sia implicata in un omicidio premeditato.

Inoltre questa stessa divulgazione potrebbe anche, inconsapevolmente, implicare i servizi segreti degli Stati Uniti. Se l’intelligence era a conoscenza di questa trama maligna nei confronti di Khashoggi, perché non lo hanno avvertito? Sicuramente, avrebbe potuto ottenere gli stessi documenti personali dall’ambasciata saudita a Washington, un paese in cui risiedeva e sarebbe stato più al sicuro.

Jamal Khashoggi potrebbe aver conosciuto troppi oscuri segreti sulla collusione di Stati Uniti e Arabia Saudita, principalmente legati agli episodi terroristici dell’11 settembre. E con la sua crescente volubilità come giornalista critico in un importante sbocco americano, potrebbe essere stato il momento di zittirlo.

Fonte