Archivi categoria: Thimerosal

Fanno marcire la società parte 2: Il mercurio nei cibi e nei vaccini

Il mercurio è causa di degenerazione celebrale nello specifico elimina i neuroni oltre a danneggiare il sistema nervoso centrale, nonostante questo si trova ancora negli alimenti lavorati e nei vaccini obbligatori. In questa seconda parte della serie esamineremo l’intenzionale avvelenamento della popolazione e si discutera della presenza di mercurio nei cibi convenzionali e nei vaccini.

Il primo articolo di questa serie – Fanno marcire la società parte 1:Cibi,bevande e medicinali – ha descritto gli effetti dell’aspartame, del fluoro e delle pillole su prescrizione, sul cervello umano. Tutte queste sostanze causano una diminuzione della capacità cognitiva e, su larga scala,  comportano un instupidimento generale della popolazione esposta. Questo secondo articolo si concentra su un altro prodotto tossico che si trova negli alimenti di ogni giorno e  nei vaccini obbligatori: il mercurio.

Il mercurio è un metallo pesante naturalmente presente nell’ambiente. Tuttavia, non è adatto al consumo umano, in quanto è estremamente dannoso per il corpo, soprattutto per il cervello. Mentre alcuni sostengono che qualsiasi cosa possa essere consumata con moderazione, molti esperti concordano sul fatto che nessuna quantità di mercurio è sicura per il corpo umano. Nonostante questo e ai numerosi studi relativi agli effetti negativi del mercurio, il metallo pesante è costantemente aggiunto ai vaccini obbligatori e  agli alimenti lavorati.

Il mercurio provoca la degenerazione dei neuroni del cervello e interferisce con il sistema nervoso centrale. L’esposizione diretta al metallo provoca effetti immediati e violenti:

“L’esposizione a elevati livelli di mercurio, inorganico o organico può causare danni permanenti al cervello, ai reni e allo sviluppo del feto. Gli effetti sul funzionamento del cervello possono variare tra: irritabilità, timidezza, tremori, ofuscamento della vista, modificazione dell’udito e problemi di memoria. ”
– Fonte

La maggior parte delle persone non entra in diretto contatto con il mercurio, ma ne viene esposta a piccole dosi, con un conseguente avvelenamento lento ma costante del cervello. Mentre gli anni passano, gli effetti della sostanza danneggiano l’area del giudizio e del pensiero razionale, diminuiscono la memoria e disturbano la stabilità emotiva. In altre parole: Rende più stupidi.

Il mercurio ha anche la sfortunata capacità di trasferirsi da una donna incinta al feto. Secondo l’Environmental Protection Agency, il mercurio trasmesso al feto durante la gravidanza può avere conseguenze durature, tra cui disturbi della memoria, diminuzione delle capacità linguistiche e altre complicanze cognitive.

E ‘stato pubblicizzato molto il fatto che il mercurio si trovi in quantità pericolose nel pesce commestibile, come il tonno, il pesce spada. Ciò crea una situazione un po’ ironica: invece di farvi diventare intelligenti con tutti gli Omega 3 che contengono, i pesci vi avvelenano il cervello.

Purtroppo, il mercurio si trova anche in altri prodotti: nei vaccini e nello sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio.

I VACCINI

“Penso che sia assolutamente criminale dare del mercurio ad un bambino”.
– Boyd Haley, Ph.D., Presidente Dipartimento di Chimica, Università del Kentucky

Il mercurio si trova, in grandi quantità, nei vaccini obbligatori. Prima di entrare nei dettagli della questione, ecco alcuni fatti sui vaccini in America osservati dal Dr. Sherri Tenpenny:

* Il governo degli Stati Uniti è il maggior acquirente di vaccini nel paese. Infatti, quasi il 30 per cento del budget annuale dei Centers for Disease Control (CDC) viene speso per l’acquisto di vaccini e per garantire a tutti i bambini una vaccinazione completa.

* Le compagnie di assicurazione private, che portano avanti i migliori studi sulla responsabilità penale, hanno completamente tolto la copertura  per danni alla vita e alle proprietà per i seguenti eventi: Atti di Onnipotenza, guerra nucleare, incidente ad una centrale nucleare e … per la vaccinazione.

* Leggi sono state approvate per proteggere il vaccino, mentre allo stesso tempo, le leggi dello stato impongono ai genitori di iniettare ai propri figli fino a 100 antigeni prima di iniziare le scuole. Se dopo la vaccinazione si manifestano effetti collaterali, che variano molto provocando anche la morte , i genitori non possono citare in giudizio il medico, l’azienda del farmaco o il governo, sono  tenuti a presentare una petizione alla “Vaccine Court” per il risarcimento danni, che significa un processo lungo, che può durare anni e spesso che si conclude con una archiviazione del caso.

* Ogni stato ha leggi che richiedono la vaccinazione in età prescolastica, i bambini di una certa età vengono vaccinati per evitare la trasmissione di molte malattie contagiose. La legge di stato sulla vaccinazione impone che i bambini siano vaccinati prima di essere autorizzati a frequentare le scuole pubbliche o private. La mancata vaccinazione dei bambini non solo proibisce loro di frequentare la scuola, ma anche i loro genitori o tutori vengono coinvolti diventato soggetti di multe civili e penali. Le scuole non hanno l’abitudine di dire ai genitori che è così in ogni Stato, esiste però una deroga che consente ai genitori di rifiutare legalmente i vaccini pur consentendo ai loro figli di frequentare la scuola.

*L’industria dei medicinali sostiene i vaccini, i dottori consigliano spesso i genitori di vaccinare la prole anche nella speranza di aumentare la clientela del proprio studio medico . Una parte considerevole del reddito di un pediatra è derivato dal rimborso assicurativo per le vaccinazioni. La continua espansione del piano per le  vaccinazioni che include la produzione di vaccini sempre più costosi è una fonte di entrate molto grande  per i medici.

IL THIMEROSAL

In America un bambino riceve circa 21 vaccini prima dell’età di sei anni e almeno altri 6 entro i 18 anni, per un totale di 27 iniezioni durante l’infanzia. Molte di queste vaccinazioni contengono thimerosal, un conservante, composto per il 49% da mercurio. L’uso senza precedenti di mercurio sui bambini ha creato una generazione cognitivamente deteriorata.

“I sintomi vissuti dai bambini esposti al mercurio sono reali e possono essere direttamente collegati ai vaccini che hanno assunto. E ‘ironico che i vaccini, dati a questi giovani, con lo scopo di proteggerli, influiscano in realtà  negativamente sul loro sviluppo neurologico “.
– Fonte

L’uso di thimerosal nei vaccini è stato collegato da molti scienziati alla crescita impressionante dell’autismo negli ultimi due decenni. Si è spinta così lontano l’iniziativa per avvelenarci e instupidirci tutti?

“I bambini che sono completamente vaccinati, dal sesto mese di vita hanno ricevuto più mercurio (dai vaccini) di quello raccomandato dall’EPA. Ci sono molte somiglianze tra i sintomi di tossicità da mercurio e l’autismo, tra cui il deficit sociale, il deficit al linguaggio, i comportamenti ripetitivi, le alterazioni sensoriali, i deficit cognitivi, i disturbi del movimento, e i problemi comportamentali. Ci sono anche similitudini nei sintomi fisici, compresi quelli biochimici, quelli gastrointestinali, quelli del tono muscolare, nella neurofisiologia, nelle misurazioni EEG, e nel sistema immunitario. ”
– Fonte

A causa del legame sospetto fra vaccini e autismo, più di 5.000 famiglie americane hanno presentato ricorso in un tribunale federale per i vaccini contro le società che li producono. Nella maggior parte dei casi, coloro che hanno tentato il ricorso non hanno ricevuto nessun compenso e ogni correlazione tra vaccini e malattia è stata negata dalla difesa. E’ in corso da anni una guerra sulle pubbliche relazioni, da quando sono apparsi studi e contro studi, a dimostrazione o a confutazione dei legami tra vaccini e autismo, a seconda di dove queste ricerche venissero fatte. Gli studi che sostengono che i vaccini sono sicuri sono stati spesso finanziati dalla società stesse che li producono.

Nonostante le smentite, il Thimerosal, gradualmente e silenziosamente, è stato tolto dai vaccini per i bambini.
Subito dopo questo graduale ritiro, i casi di autismo sono nettamente diminuiti nel paese.

Nel Journal of American Physicians and Surgeons pubblicato il 10 marzo si mostrano i dati raccolti dopo il ritiro del mercurio dai vaccini per l’infanzia, non solo il tasso di bambini autistici e con disturbi neurologici non aumentava più, ma in realtà risultava nettamente diminuito – di ben il 35 per cento. Utilizzando il database del governo stesso, ricercatori indipendenti hanno analizzato i rapporti sui disturbi neurologici infantili, tra cui l’autismo, prima e dopo la rimozione dei conservanti a base di mercurio.

Secondo una dichiarazione della Association of American Physicians & Surgeons,, o AAPS, i dati della California mostrano che il tasso di autisimo ha toccato un picco di 800 nel maggio 2003. Se questo trend fosse continuato, i rapporti avrebbero registrato il picco di 1.000 entro l’inizio del 2006. Ma il numero effettivamente scese a 620, con una diminuzione reale del 22 per cento, e una diminuzione sulle proiezioni del 35 per cento.
– Fonte

La graduale eliminazione del thimerosal dai vaccini destinati ai bambini, è positiva, ma il conservante si trova ancora in molti vaccini destinati agli adulti. Il mercurio nonostante gli scarsi e controproducenti effetti ottenuti sui bambini, risulta perfetto per l’essere umano adulto. La classe dirigente non cerca di creare una generazione di persone autistiche che avrebbero bisogno di cure costanti, ma una massa di “utili idioti” che possano svolgere attività ripetitive e noiose, accettando senza discutere ciò che li viene detto.

Ad oggi, il timerosal si trova ancora  nei vaccini influenzali. Questo tipo di vaccinazione è stagionale, il che significa che i pazienti vengono incoraggiati a tornare ogni inverno per ottenere il loro vaccino annuale / dose di mercurio.

I creatori del vaccino influenzale sostengono che non provochi effetti collaterali, in altre parole non sembra causare malattie osservabili. Quello di cui non si è mai discusso, però, è la lenta e graduale degenerazione dei neuroni del cervello cui la maggior parte delle persone va incontro, anno dopo anno, a causa del costante avvelenamento da mercurio. Questo processo di rallentamento delle funzioni cerebrali, non è facilmente osservabile né quantificabile, ma sta avvenendo su scala globale. Se il mercurio può danneggiare completamente le menti fragili dei bambini portandoli forse all’autismo,esso probabilmente sarà pericoloso anche per il cervello adulto.

Quasi come fossero create per generare richieste di vaccini, le nuove malattie appaiono periodicamente in tutto il mondo e attraverso campagne di terrore mediatico inducono la gente a richiedere a gran voce ai propri governi il vaccino.

L’H1N1, nota anche come influenza suina, è stata l’ultima di queste “spaventose malattie” che ha terrorizzato la gente per mesi. Quando si rese disponibile il vaccino,fù fortemente promosso in tutto il mondo e presero atto vere e proprie campagne di vaccinazione. Un “dettaglio” di cui nessuno ha parlato: L’ Influenza suina, è facilmente curabile, e non è molto diversa dalla “normale influenza”. Un altro fatto taciuto: la maggior parte delle vaccinazioni  influenzali conteneva Thimerosal.

DEPOPOLAZIONE?

Oltre che a instupidire la popolazione, i vaccini potrebbero aiutare negli sforzi verso il depopolamento. In un discorso tenuto nel mese di aprile del 2010, Bill Gates ha citato l’uso dei vaccini come mezzo per ridurre la popolazione mondiale.

“Gates ha detto la sua alla conferenza del TED2010 a Long Beach, California, in un discorso dal titolo “Innovazione Zero” Oltre all’assurdità dell’idea di ridurre le emissioni umane di CO2 a zero entro il 2050, Gates dichiara: “Per prima cosa abbiamo la popolazione. Il mondo oggi è composto da 6,8 miliardi di persone. Di questo passo aumenteremo fino a circa 9 miliardi. Ora, se realizziamo un ottimo lavoro su nuovi vaccini, nelle cure sanitarie, nei servizi per la salute riproduttiva potremo ridurla del 10-15 %.

In parole povere, uno degli uomini più potenti del mondo sostiene chiaramente il fatto che i vaccini vengano utilizzati per la depopolazione. Quando Bill Gates parla di vaccini lo fa con autorità. Nel gennaio 2010 al Davos World Economic Forum, Gates ha annunciato lo stanziamento di 10 miliardi dollari nei prossimi dieci anni per sviluppare e fornire nuovi vaccini ai bambini dei paesi in via di sviluppo. ”
– Fonte

LO SCIROPPO DI MAIS AD ALTO CONTENUTO DI FRUTTOSIO

Un veleno è una “sostanza che causa malattia o morte, soprattutto in termini chimici.” Con tale definizione si può affermare che lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio (HFC) è un vero veleno. L’HFCS è un dolcificante altamente lavorato a base di mais che viene utilizzato dal 1970. Continua a sostituire lo zucchero bianco e il saccarosio negli alimenti lavorati ed è attualmente presente nella maggior parte dei prodotti alimentari in vendita nei supermercati . Gli studi hanno stabilito che gli americani consumano una media di 12 cucchiaini al giorno di questo  dolcificante. Ecco un grafico che raffigura l’ascesa dell’HFCS nella dieta americana:

Grazie alla sua proprietà dolcificante, l’ HFCS è, ovviamente, da ritrovarsi nei prodotti contenenti zuccheri, come le marmellate,le bibite e i cibi preconfezionati da forno. Tuttavia, molte persone non si rendono conto che si trova anche in numerosi altri prodotti, come le minestre, il pane, i sughi per la pasta, i cereali, i primi piatti surgelati, i prodotti con carne, nell’insalata e nei condimenti. L’HFCS si trova anche nei “cosiddetti” prodotti per la salute, tra cui le barrette proteiche, negli alimenti “a basso contenuto di grassi” e nelle bevande energetiche.

Come può qualcosa di così dolce essere così pericoloso? Ecco alcuni fatti sull’HFCS:

* Le ricerche collegano l’HFCS all’accrescimento dei tassi di obesità e diabete nel nord America, specialmente tra i bambini. Il fruttosio si converte in grasso molto più degli altri zuccheri. Essendo un liquido, passa molto più rapidamente nel flusso sanguigno.

* Le bevande contenenti HFCS hanno livelli più elevati di composti reattivi (carbonili), che sono collegati ai danni che portano al diabete.

* Ci sono prove che il fruttosio di mais venga lavorato in maniera diversa dallo zucchero di canna, in modo che esso riduca il senso di sazietà e si vengano così a creare, più facilmente, le condizioni per un suo consumo eccessivo.
* Gli studi dei ricercatori della UC Davis e dell’Università del Michigan hanno dimostrato che il consumo di fruttosio, che è più facilmente convertibile in lipidi nel fegato, aumenta i livelli di grasso nel sangue sotto forma di trigliceridi.

* A differenza di altri tipi di carboidrati costituiti dal glucosio, il fruttosio non stimola il pancreas a produrre insulina. Peter Havel, un ricercatore nutrizionalista presso l’UC Davis, che studia gli effetti metabolici del fruttosio, ha anche dimostrato che il fruttosio non riesce ad aumentare la produzione di leptina, un ormone prodotto dalle cellule lipidiche del corpo. Sia l’insulina che la leptina agiscono come segnali per comandare  al cervello di abbassare l’appetito e controllano il peso corporeo. Dalla ricerca di Havel emerge anche che il fruttosio non sembra sopprimere la produzione di grelina, un ormone che aumenta la fame e l’appetito.

* Perché il corpo elabora il fruttosio dell’ HFCS in modo diverso di quanto non faccia con quello dello zucchero di canna o di barbabietola,altera la funzione regolatrice degli ormoni del metabolismo. Costringe anche il fegato a introdurre più grasso nella circolazione sanguigna. Il risultato finale è che i nostri corpi sono essenzialmente tratti in inganno nel voler mangiare di più, mentre, in realtà, vengono prodotti molti più grassi .

* Uno studio nel Journal of National Cancer Institute ha suggerito che le donne la cui dieta era ricca in carboidrati complessi e fruttosio rischiavano maggiormente di contrarre il cancro colonrettale.

*L’ HFCS interferisce con l’uso che il cuore fa di minerali essenziali quali il magnesio, il rame e il cromo.

*L’ HFCS è colpevole di indebolire/eliminare il sistema immunitario inibendo l’azione dei globuli bianchi. In queste condizioni il corpo non è più in grado di difendersi dagli agenti esterni.

* La ricerca suggerisce che il fruttosio causa malattie più facilmente del glucosio. Il glucosio viene metabolizzato in ogni cellula del corpo, mente il fruttosio può essere metabolizzato solo nel fegato.Il fegato degli animali usati per i test con il fruttosio rivelano la comparsa di cumuli di grasso e cirrosi nel fegato, risultati simili a quelli che si sarebbero ottenuti da un fegato di un alcolista

*L’HFCS viene raffinato molto, anche più dello zucchero bianco.

* Il grano da cui è derivato l’ HFCS è quasi sempre geneticamente modificato, come lo sono gli enzimi utilizzati nel processo di raffinazione.

* Ci sono crescenti preoccupazioni sulla politica che circonda l’economia della produzione di mais (sovvenzioni, le tariffe e i regolamenti), così come sugli effetti sull’ambiente della sua coltivazione estensiv.

Molti studi hanno osservato una forte correlazione tra l’avvento dell’HFC degli ultimi anni e l’aumento dell’obesità durante lo stesso periodo di tempo.

L’obesità, oltre ad essere dannosa per il corpo, influenza direttamente le funzioni cerebrali. Alcuni ricercatori si sono interrogati sul ruolo dell’obesità nella degenerazione del cervello.

I ricercatori hanno a lungo sospettato che esistesse una relazione tra l’obesità e il calo delle capacità cerebrali. Nuovi studi confermano ora la tesi per cui l’essere sovrappeso è dannoso per il cervello. I ricercatori dell’Università della California in un articolo pubblicato nell’ “Archives of Neurology” hanno dimostrato una forte correlazione fra l’obesità  e il restringimento di una parte del cervello (l’ippocampo), fondamentale per la memoria (come misurato nelle scansioni MRI).
– Fonte

Questo non significa che le persone obese siano rincoglionite, vuol dire semplicemente che il loro cervello non lavora così efficacemente come dovrebbe.

Ma anche se l’HFCS non facesse ingrassare, potrebbe ancora rovinarvi il cervello. Studi recenti hanno dimostrato che il famoso dolcificante contiene… dai che lo sapete… mercurio!

“Uno studio – pubblicato sulla rivista Environmental Health – mostra che nove prodotti commerciali su venti, conteneti sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, contengono anche mercurio.

Il secondo studio – dall’Istituto per le politiche agricole e commerciali (IATP) – scopre che quasi 1/3 di 55 prodotti alimentari di marca contiene mercurio, soprattutto i latticini, le salse e i condimenti. Le marche includono grandi nomi quali Quaker, Hershey’s, Kraft and Smucker’s “.
– Fonte

Qui sotto è riportata la tabella che trovate nello studio dello IATP chiamato Not So Sweet: Missing Mercury and High Fructose Corn Syrup che specifica la quantità di mercurio presente nei prodotti di tutti i giorni che si trovano comunemente nei supermercati.

Naturalmente, le aziende che producono l’HFCS negano i risultati di tali studi, sostenendo che il dolcificante è “naturale”. Queste parole sono di chi VENDE il prodotto, intendiamoci… I raffinatori di mais hanno anche creato alcune strane pubblicità per incoraggiare le persone a continuare a consumare queste sostanze tossiche.

CONCLUDENDO

Nonostante l’esistenza di molti studi che descrivono l’impatto negativo del mercurio sul cervello umano, i governi spingono ancora per l’aumento delle vaccinazioni tra la popolazione, che contengono Thimerosal. Inoltre, organi direttivi hanno protetto le case farmaceutiche che producono i vaccini e gli alimenti che contengono l’HFCS contro ogni tipo di causa legale. Il fatto che molti dirigenti di queste imprese ricoprano posizioni chiave all’interno del governo, potrebbe fornire una spiegazione. Ci sono infatti poche persone che occupano posizioni elevate, nel settore pubblico e nel privato. Queste persone si trovano a formare ciò che comunemente si intende per elite o classe dirigente.” La maggior parte di questi individui non è mai stato eletto in posizioni governative, eppure hanno creato politiche pubbliche che hanno promosso la loro agenda, a prescindere dal partito politico al potere. Guardate la composizione del Gruppo Bilderberg, il Comitato dei 300 o del Council of Foreign Relations e troverete i direttori generali delle aziende che producono cibo e medicinali … che sono anche le stesse persone che approvano le leggi sull’alimentazione e sui vaccini.

Dal momento che nessun funzionario pubblico si arrischierà di tradire i suoi colleghi o i suoi finanziatori per diventare un informatore, spetta a ciascuno di noi conoscere ciò che consumiamo. Il clichè di dire “leggere le etichette” è abbastanza vero, ma se non avete idea di che cosa significhi “glutammato monosodico”, leggela non vi aiuterà. Questa serie di articoli, mira a dare delle informazioni di base sulle sostanze più pericolose presenti nei prodotti di tutti i giorni in modo da assumere un atteggiamento più critico di fronte a ciò che consumiamo ogni giorno.

Annunci