Archivi Blog

Jeffrey Epstein e` stato ucciso?

Jeffrey Epstein è stato trovato morto nella sua cella di prigione, anche se era sotto osservazione per tentato suicidio. Ecco perché molto probabilmente Epstein è stato ucciso.

Nel mio ultimo articolo su Jeffrey Epstein, ho esposto alcuni fatti che spiegano come probabilmente sarebbe stato ucciso. Bene, dieci giorni dopo, il finanziere miliardario il cui processo avrebbe potuto rivelare le più brutte verità dell’élite mondiale, è stato trovato morto in un “apparente suicidio”. Secondo fonti, il suo corpo è stato trovato impiccato nella sua cella il 10 agosto alle 7:30 presso il Metropolitan Correctional Center di New York. È stato trasportato dalla sua cella in un ospedale di Lower Manhattan, Epstein aveva un arresto cardiaco.

Mentre i mass media hanno immediatamente spinto la tesi del suicidio, semplicemente non ha senso.

EPSTEIN ERA NELLA PRIGIONE PIU` SICURA DEGLI STATI UNITI

Il Metropolitan Correction Center

Epstein è stato detenuto presso il Metropolitan Correction Center di Manhattan, che è considerata la “prigione più severa negli Stati Uniti”. All’interno delle mura di questa prigione, le luci fluorescenti non vengono mai spente e i detenuti non sperimentano quasi alcuna interazione umana. Inoltre, Epstein era tenuto nell’area più sicura di quella prigione. I detenuti vengono tenuti nelle loro celle per 23 ore ogni giorno e le telecamere a circuito chiuso li guardano mentre fanno la doccia, vanno in bagno e siedono da soli nelle loro celle pesantemente barricate. Inoltre, Epstein era un detenuto di altissimo profilo.

In breve, ogni singola condizione era soddisfatta affinché potesse essere attentamente monitorato, sempre, da un team di persone addestrate a controllar i detenuti e rispondere prontamente in caso di crisi.

Considerando questi fatti, come è possibile che Epstein possa essersi impiccato da solo morendo senza che la sicurezza se ne accorgesse. Ma non è tutto.

EPSTEIN FACEVA PARTE DEL PROGRAMMA SUICIDE WATCH

Due settimane fa, Epstein è stato scoperto semi-cosciente, sdraiato in una posizione fetale con segni sul collo. Nonostante la costante sorveglianza, le autorità non hanno mai confermato ciò che è realmente accaduto. Tuttavia, sappiamo che l’evento ha portato Epstein ad essere inserito nel programma Suicide Watch.

Epstein, 66 anni, è stato trovato semi-cosciente con segni sul collo nella sua cella al Metropolitan Correctional Center di Manhattan, secondo le fonti. Epstein e` nel programma Suicide Watch.

Mentre le due fonti dicono che Epstein avrebbe potuto tentare di impiccarsi, una terza fonte ha avvertito che le lesioni non erano gravi, chiedendo se Epstein avrebbe potuto organizzare un attacco o un tentativo di suicidio per ottenere un trasferimento in un’altra struttura.

Un’altra fonte ha affermato che non era stato escluso un assalto e che un altro detenuto nell’unità di Epstein, identificato da fonti come Nicholas Tartaglione, era stato interrogato. Le fonti hanno anche detto che Epstein e Tartaglione erano compagni di cella.
– NBC News, Jeffrey Epstein found injured with marks on his neck in New York jail cell

In un carcere di massima sicurezza come il Metropolitan Correction Center (noto anche come “Guantanamo di New York”), il programma Suicide Watch non e` uno scherzo. Ecco cosa comporta di solito questo processo:

Il Suicide Watch è un intenso processo di monitoraggio utilizzato per garantire che una persona non possa tentare il suicidio. Di solito il termine è usato in riferimento a detenuti o pazienti in una prigione, un ospedale, un ospedale psichiatrico o una base militare. Le persone vengono messe in questo programma quando si ritiene che esibiscano segnali che indicano che potrebbero essere a rischio di commettere danni fisici o mortali.

Le persone sotto Suicide Watch vengono messe in un ambiente in cui sarebbe difficile per loro farsi del male. In molti casi, eventuali oggetti pericolosi verranno rimossi dall’area, come oggetti appuntiti e alcuni mobili, oppure potrebbero essere collocati in una speciale cella imbottita, che non ha nulla che fuoriesce dalle pareti (ad esempio, un gancio per vestiti o una staffa di chiusura della porta ) Possono essere spogliati di qualsiasi cosa con cui potrebbero farsi del male o che potrebbe essere usata come cappio, compresi lacci delle scarpe, cinture, cravatte, reggiseni, scarpe, calze, bretelle e lenzuola. In casi estremi il detenuto può essere completamente spogliato.

In casi ancora più estremi, i detenuti possono essere posti sotto “restrizioni terapeutiche”. Il detenuto è appoggiato sulla schiena su un materasso. Le loro braccia e gambe sono legate e una cintura è posizionata sul petto. In un sistema a cinque punti anche la testa è trattenuta. A un detenuto viene concesso di muoversi ogni 2 ore, rilasciandogli un arto e permettendoli di muoverlo per un breve periodo. Viene quindi legato di nuovo, e si procede all’arto successivo. Questo processo viene ripetuto fino a quando tutte le aree trattenute non sono state spostate. Questo processo di solito continua con turni di 8 ore e il detenuto ha un incontro faccia a faccia con un professionista della salute mentale almeno una volta in ogni intervallo di 8 ore. Questo non può continuare per più di 16 ore consecutive. Il detenuto viene continuamente sorvegliato dallo staff durante questo periodo.

Nei casi più estremi di autolesionismo, solo quando tutte le altre strade non hanno funzionato o sono impraticabili, è possibile usare un “contenimento chimico” per sedare il detenuto. Affinché una struttura possa amministrare una restrizione chimica, deve avere l’approvazione / raccomandazione di un professionista autorizzato della salute mentale, del responsabile della struttura e un ordine del tribunale.
– Suicide Watch, Wikipedia

Per riassumere la situazione, Epstein era all’interno della prigione più sicura degli Stati Uniti ed era un detenuto di altissimo profilo. Era nella zona più sicura di quella prigione ed era anche all’interno del programma Suicide Watch. Non c’è assolutamente alcun modo in cui avrebbe potuto morire impiccandosi senza che fosse fermato dalle guardie di sicurezza della prigione.

Chiaramente qualcosa e` successo.

LASCIATO SUCCEDERE

Le persone vicine al caso hanno avvertito del probabile omicidio di Epstein settimane prima che accadesse.

Qualche settimana fa, Spencer Kuvin, un avvocato che rappresentava tre donne nel processo del 2008 contro Epstein, ha detto questo sul primo “tentativo di suicidio” di Epstein.

“Mi chiedo se sia stato o meno un vero tentativo di suicidio in cui il signor Epstein è stato coinvolto in prigione o se potrebbero esserci o meno delle persone potenti che semplicemente non vogliono che parli. Se verrà processato, tutti quelli con cui è stato in contatto saranno distrutti dalle rivelazioni. Non ho alcun dubbio che nessuna prigione ti proteggerà quando ci sono persone potenti che vogliono raggiungerti, ovunque tu sia.– The Sun, ‘IN DANGER’  Jeffrey Epstein’s life ‘in jeopardy’ as powerful pals ‘don’t want their secrets out’, victim’s lawyer claims

Anche Qanon ha predetto la morte di Epstein poco dopo il suo arresto.

Chiaramente, molte persone sapevano sarebbe andata cosi. Inoltre, molte persone che lavorano al Metropolitan Correctional Center non sono riuscite a svolgere il proprio lavoro. E molto probabilmente gli e  stato ordinato di “chiudere un occhio”.

Perché Epstein doveva morire.

CONSEGUENZE DELLA SUA MORTE

La morte di Epstein è estremamente conveniente per l’élite mondiale. Mentre i mass media sono stati estremamente attenti a non comunicare informazioni che potrebbero danneggiare i loro proprietari elitari, un lungo processo avrebbe presentato alti rischi di perdite sensibili. Individui di grande potere provenienti da tutto il mondo erano a rischio di essere coinvolti in una sordida relazione che coinvolge il traffico e l’abuso di minori. Su una scala più ampia, la cultura malata e contorta e lo stile di vita dell’élite mondiale sarebbero venuti alla luce.

Inoltre, un’indagine più approfondita su alcune “organizzazioni senza scopo di lucro” come la Clinton Foundation (con cui Epstein era profondamente coinvolto) e il TerraMar Project di Ghislaine Maxwell avrebbero potuto aprire un gigantesco vaso di Pandora. Non vogliono che le masse scoprano il vero motivo per cui l’élite è così preoccupata per Haiti e perché così tante persone vanno lì a fare “opere di beneficenza”.

Ora che Epstein è morto, il caso federale continuerà? Anche se proseguira`, molte persone potenti sono ora fuori dai guai. E i media smetteranno gradualmente di riportare ciò che è realmente accaduto sull’isola di Epstein e sul Lolita Express.

Ancora una volta, l’élite occulta ha dimostrato il suo potere uccidendo un personaggio di alto profilo in bella vista e, probabilmente, nessuno sarà ritenuto responsabile. Tranne forse un capro espiatorio o due.

Fonte

Epstein: Le inquietanti foto ritrovate nelle sue case

Le immagini del raid nella dimora di Epstein in Florida hanno rivelato molti dettagli inquietanti. Ad esempio, perché nel suo bagno c’era una poltrona da dentista completamente attrezzata?

Le cose non vanno bene per Jeffrey Epstein. Attualmente è detenuto presso il Metropolitan Correction Center di Manhattan, che è considerata la prigione più severa degli Stati Uniti. Epstein è detenuto nella zona più sicura di questa prigione, dove le luci fluorescenti non vengono mai spente. I detenuti non sperimentano quasi alcuna interazione umana, vengono tenuti nelle loro celle per 23 ore al giorno e le telecamere a circuito chiuso li guardano mentre fanno la doccia, vanno in bagno e siedono da soli nelle loro celle pesantemente barricate.

Nonostante questi fatti, Epstein è stato trovato nella sua cella “semi-cosciente, ferito e in posizione fetale” con segni sul collo. Una settimana dopo, gli investigatori stanno ancora cercando di “mettere insieme” ciò che è accaduto nella cella di Epstein e il Federal Bureau of Prisons rifiuta ancora di commentare l’incidente.

Considerando le apparecchiature di sorveglianza ad alta tecnologia del Metropolitan Correction Center, il mistero che circonda l’incidente è bizzarro. Alcune fonti hanno affermato che Epstein ha cercato di impiccarsi per essere spostato altrove. Altri credono che sia stato tentato un attentato ai danni di Epstein.

Secondo Spencer Kuvin, un avvocato che ha rappresentato tre donne nel processo contro Epstein del 2008, la vita del miliardario è in evidente pericolo. Kuvin ritiene che sia stato ordinato un attentato contro Epstein per assicurarsi che non testimonierà contro i suoi amici elitati.

Mentre la permanenza in carcere di Epstein è tutt’altro che confortevole, la sua vita precedente riguardava il comfort, il lusso e l’abuso disgustoso dei bambini. Le foto scattate nella sua villa in Florida durante un raid lo dimostrano.

RAID DEL 2005 NELLA DIMORA DI EPSTEIN IN FLORIDA

Il Daily Mail ha recentemente ottenuto un video di un raid della polizia nella dimora della Florida di Epstein nel 2005. Alcuni degli articoli trovati sul luogo sono estremamente inquietanti. Ad esempio: perché c’è una poltrona da dentista completamente attrezzata nella sua casa?

Una sedia da dentista completamente attrezzata è stata trovata all’interno del bagno

Accanto alla sedia c’è un carrello contenente una lampada, trapani e altri strumenti usati dai dentisti.

Quattordici anni dopo, non c’è ancora una chiara spiegazione del perché questa poltrona da dentista fosse nella sua casa. Epstein si faceva curare i denti in casa?

Alcuni osservatori hanno proposto una teoria molto più oscura: la sedia era usata per torturare e traumatizzare i bambini che erano stati attirati all’interno della villa.

L’élite occulta è fortemente orientata al controllo mentale basato sul trauma. Andare dal dentista è una paura comune nei bambini. Costringerli a vivere questa paura – nel peggior contesto possibile – è un’esperienza particolarmente sadica e che provoca traumi. E l’abuso era probabilmente molto peggio sull’isola di Epstein.

La presenza della poltrona da dentista è ancora più preoccupante se si considerano gli altri oggetti all’interno della casa.

Su una parete è un bizzarro disegno di un bambino e un teschio.

Questo disegno è stato usato per traumatizzare ulteriormente i bambini in questa casa? Era una specie di avvertimento? Sotto i disegni ci sono le citazioni “A Friend May Well Reckoned The Masterpiece Of Nature” di Ralph Emerson e “Live Long and Prosper” di Spock.

La dimora conteneva molti altri oggetti tipicamente di proprietà di pedofili.

Un orsacchiotto seduto su un comodino

Uno schizzo di una persona disperata e piena di dolore.

Una foto di una ragazza adolescente (di circa 15 anni) in un minuscolo bikini. La foto è stata scattata all’isola di Epstein?

Un’altra donna non identificata sdraiata su una spiaggia.

Una foto di una giovane donna nuda con le braccia sopra la testa.

Foto di bambini

Immagini di un uomo non identificato con un bambino e una bambina in un abito bianco.

Alcune immagini erano così vili che la polizia le ha censurate nel video del raid. Si dice che questa foto rappresenti una bambina di 6 anni chinata in un minuscolo vestito.

Una foto di Epstein e della sua “fidanzata” Ghislaine Maxwell con Papa Giovanni Paolo II.

Ghislaine Maxwell – la figlia del magnate dei media britannici Robert Maxwell – è stata descritta da Epstein come la sua “ragazza principale”. Tuttavia, documenti giudiziari rivelano che Maxwell era in realtà una “madame” che reclutava giovani vittime e ne abusava insieme a Epstein.

Ci sono molte foto di Ghislaine Maxwell nella dimora di Epstein.

Questa foto di Ghislaine Maxwell nuda è una delle tante trovate in casa. Un modo strano di stabilire il dominio sulle ragazze attirate all’interno di quel palazzo.

Un ritratto di Ghislaine sopra un water … dove probabilmente le ragazze vomitavano dal dolore e dall’orrore.

Varie foto tra cui una donna in topless e due persone a letto.

Come detto sopra, queste immagini sono state scattate nel 2005. Se ritieni che la condanna di Epstein del 2008 per aver sollecitato un minore per prostituzione abbia cambiato le sue abitudini, ti sbagli di grosso.

RAID DEL 2019 NELLA CASA DI EPSTEIN A MANHATTAN

L’FBI ha fatto irruzione nella dimora di Manhattan di Epstein a luglio 2019 e le scoperte sono state abbastanza importanti. Sebbene al momento non siano disponibili immagini del raid, l’Ufficio del procuratore degli Stati Uniti a Manhattan ha rivelato alcuni degli oggetti trovati sul sito. Qui ce ne sono un po:

  • Centinaia di foto di ragazze e giovani donne nude
  • CD con l’etichetta “Misc nudes 1” e “Girl pics nude”, o nomi individuali di ragazze
  • Note e messaggi che presumibilmente vanno a confermare le nuove accuse di traffico sessuale contro Epstein
  • Un lettino da massaggio
  • Giocattoli sessuali
  • Lubrificante
  • Una cassaforte contenente contanti e diamanti
  • Un passaporto scaduto con l’immagine di Epstein e un nome falso rilasciato nei primi anni ’80 in un “paese straniero” che indica l’Arabia Saudita come paese di residenza di Epstein

Le immagini del raid riveleranno molte informazioni aggiuntive.

CONCLUDENDO

Le immagini del raid del 2005 non solo dimostrano che Epstein era un pedofilo, ma dimostrano anche che ha aderito pienamente alla cultura dell’élite occulta permeata di abusi sui minori e controllo mentale. Non si accontentano semplicemente degli abusi, li celebrano attraverso “l’arte” e modellano il loro intero stile di vita attorno ad essi. Trascorrono una quantità sorprendente di tempo ed energia per reclutare minori e per attirarli nella loro tana malata di abusi. È tutto sistematico e organizzato e coinvolge le persone più ricche e potenti della terra.

Chi ha ancora il coraggio di dire che questa e` una “teoria complottista”?

Fonte

 

Jeffrey Epstein: Il ripugnante volto dell’elite occulta

Descritto come un “asteroide pronto a colpire il mondo delle élite”, il caso di Jeffrey Epstein potrebbe distruggere molte persone. Tuttavia, questa storia è molto più profonda di quella che la maggior parte delle fonti di notizie attualmente lascia intendere. In effetti, tutto ciò che lo riguarda è puro sfruttamento da parte dell’élite occulta.

L’arresto di Jeffrey Epstein per traffico di minori ha un potenziale davvero esplosivo e (se le informazioni importanti vengono rivelate al pubblico) potrebbe esporre al mondo il vero volto dell’élite. L’elenco delle persone potenti legate a Jeffrey Epstein e al suo famigerato “Lolita Express” è sbalorditivo. Combinato con il reclutamento e lo sfruttamento sistematici di minori per il piacere di persone potenti, il caso potrebbe convincere molte persone che il “pedogate” è fin troppo reale.

A causa della natura potenzialmente esplosiva di questo caso, entrambe le parti dello spettro politico sono già al lavoro per girare la storia per favorire la loro parte. Tuttavia, questo caso non ha assolutamente nulla a che fare con i “conservatori” e i “liberali” e tutto ciò che riguarda “l’elite”. Dai capi di stato ai membri delle famiglie reali senza dimenticare, celebrità, socialite e amministratori delegati di grandi aziende, i membri di tutti i rami dell’élite si sono riuniti per celebrare la depravazione estrema. Ma ora Epstein è in arresto e le parti si fermano. Ora, rimane una domanda: tutta la disgustosa verità di Epstein verra` alla luce o l’elite coprirà le sue tracce mentre getta Epstein sotto il bus? (Oggi Epstein e` stato trasportato in ospedale per tentato suicidio/assalto n.d.r.)

QUELLO CHE GIA` SAPPIAMO

Jeffrey Epstein è un finanziere che ha accumulato, secondo i documenti del tribunale, un “ammontare strabigliante di ricchezze”. Sebbene la maggior parte della sua fortuna sia nascosta nei paradisi fiscali offshore, le fonti ritengono che sia (o una volta fosse) un miliardario.

Insieme a questa ricchezza arrivò una grande quantità di potere e influenza. Il suo famoso “piccolo libro nero” conteneva i nomi di oltre 1000 individui di alto livello in tutti i campi della società. Epstein faceva anche parte di due delle più potenti organizzazioni del mondo: il Council on Foreign Relations e la Trilateral Commission. Entrambe queste entità raccolgono l’élite mondiale per decidere le politiche che modellano il mondo come lo conosciamo. La Commissione Trilaterale è stata accusata una volta di essere un

“Abile, sforzo coordinato per prendere il controllo e consolidare i quattro centri del potere: politico, monetario, intellettuale ed ecclesiastico (…) nella creazione di un potere economico mondiale superiore ai governi politici degli stati nazionali coinvolti”.
– With No Apologies,  Senator Barry Goldwater

La Commissione Trilaterale è stata fondata da David Rockefeller. Fatto interessante: Epstein era un membro del consiglio della Rockefeller University.

All’inizio degli anni 2000, Epstein organizzò feste sontuose nelle sue case a Manhattan e Palm Beach, dove erano presenti molti socialiti, celebrità e politici. C’erano anche molte ragazze minorenni. Anche Gli amici di Epstein volavano sul suo jet privato per feste in località remote. Il jet è stato soprannominato “Lolita Express” perché trasportava schiave sessuali minorenni all’elite.

Nel 2005, dopo che il genitore di una ragazza di 14 anni molestata si è lamentato con la polizia, Epstein si è dichiarato colpevole e nel 2008 è stato condannato in un tribunale dello stato della Florida per sollecitazione alla prostituzione e per aver fatto prostituire una ragazza di 17 anni. Ha servito 13 mesi in “custodia con rilascio lavorativo” come parte di un patteggiamento in cui funzionari federali avevano identificato 36 vittime.

Il “Little Black Book” di Epstein conteneva i nomi di oltre 1000 persone che vanno da amici intimi a contatti periferici dal mondo della politica, degli affari, dei media e dell’alta società europea.

I nomi includono celebrità come Woody Allen, Bill Cosby, Kevin Spacey, Chris Tucker, Ralph Fiennes, Alec Baldwin, David Blaine, Jimmy Buffett e Courtney Love; figure mediatiche tra cui Charlie Rose, George Stephanopoulos, Katie Couric, Mike Wallace e Barbara Walters; l’ex primo ministro israeliano Ehud Barak, l’ex primo ministro britannico Tony Blair, l’industriale David Koch e l’amministratore delegato dei fratelli Salomon John Gutfreund e sua moglie Susan.

Epstein era anche amico intimo del miliardario Leslie Wexner, fondatore di Victoria’s Secret. Secondo questo articolo, il collegamento tra Victoria’s Secret ed Epstein ha portato all’abuso di innumerevoli modelli.

Epstein è stato nuovamente arrestato il 6 luglio 2019, con l’accusa federale di traffico di minori in Florida e New York.

Mentre il processo imminente è descritto come un “asteroide pronto a colpire il mondo d’élite”, due nomi attireranno molto probabilmente maggiore attenzione. Uno è l’attuale presidente degli Stati Uniti. L’altro un ex presidente degli Stati Uniti.

TRUMP E CLINTON

Poco dopo l’arresto di Epstein il 6 luglio, fonti dei mass media hanno immediatamente collegato Donald Trump al finanziere.

Poco dopo l’arresto di Epstein, NBC News ha scoperto un video del 1992 che mostrava Donald Trump mentre discuteva con Epstein in Florida.

Nei suoi più noti commenti pubblici su Epstein, Donald Trump ha dichiarato al New York Magazine nel 2002:

“Conosco Jeff da quindici anni. Ragazzo fantastico. È molto divertente stare con lui. Si dice anche che gli piacciano le belle donne quanto me, e molte di loro sono giovani. Non c’è dubbio: Jeffrey si gode la sua vita sociale “.

Nel luglio 2019, l’opinione di Trump su Epstein è cambiata drasticamente. Sosteneva di conoscerlo “come tutti quelli di Palm Beach lo conoscevano”. Inoltre ha aggiunto in diverse occasioni che non era stato “un fan” di Epstein e che non gli parlava da circa quindici anni.

Nel 2007, Epstein sarebbe stato bandito dal club di Trump. Il divieto era incluso nei documenti giudiziari presentati dall’avvocato Bradley Edwards.

Un altro fatto che potrebbe causare un po ‘ di dolore a Trump: il suo attuale segretario del lavoro Alex Acosta ha svolto un ruolo importante nel porre fine alle indagini contro Epstein. Nel 2008, in qualità di avvocato statunitense nel sud della Florida, Acosta ha mediato un patteggiamento con Epstein che gli ha permesso di sfuggire a gravi punizioni per precedenti accuse di cattiva condotta sessuale.

Mentre ci sono innegabili legami tra Trump ed Epstein, il rapporto tra Bill Clinton ed Epstein è molto più coinvolto. I registri dei voli mostrano che Clinton è volato sull’aereo di Epstein almeno 26 volte in circa una dozzina di destinazioni internazionali. I registri di volo non elencavano alcun dettaglio del servizio segreto per cinque voli. Epstein fu anche coinvolto in alcuni progetti di Clinton: era un forte donatore della Clinton Foundation. Secondo l’avvocato Gerald B. Lefcourt, Epstein era anche “parte del gruppo originale che ha concepito la Clinton Global Initiative”.

Se il processo di Epstein iniziasse a scavare nei legami tra la Clinton Foundation, il suo coinvolgimento ad Haiti e il Lolita Express, il proverbiale vaso di Pandora potrebbe essere aperto.

I SEGRETI DELL’ISOLA DI EPSTEIN

Una veduta aerea di Little Saint James – l’isola privata di Jeffrey Epstein.

Situata nelle Isole Vergini Americane, Little Saint James è la residenza principale di Jeffrey Epstein dal suo acquisto nel 1998. Non ci volle molto prima che l’isola si guadagnasse una reputazione disgustosa.

“È stata soprannominata“ l’isola del peccato ”. Little Saint James è anche nota ai locali come “Pedophile Island” e “Orgy Island”. Secondo The Independent, “l’isola di Epstein si è guadagnata una reputazione depravata, e si dice che ragazze adolescenti abbiano preso parte alle orge su Little St James.

Secondo gli avvocati delle presunte vittime di Epstein, Little St. James è il luogo in cui molti dei peggiori crimini contro minori sono stati commessi da Epstein e dagli amici che hanno viaggiato lì con lui. I documenti del tribunale affermano che l’allora diciassettenne Virginia Roberts fu costretta da Epstein a fare sesso con il Principe Andrew in tre occasioni: a Londra, a New York e nell’ambito di un’orgia a Little St. James. ”
– Little St. James, Wikipedia

Secondo la maggior parte dei ricercatori, Little St. James è l’epicentro dello scandalo di Epstein. Si ritiene che un gran numero di persone ricche e potenti siano volate su questa isola remota per abusare di una scorta apparentemente infinita di minori che sarebbero stati forniti da una squadra di trafficanti.

Uno sguardo più attento all’isola rivela alcuni strani dettagli che stanno implorando di essere ulteriormente indagati. Tutto sull’isola sembra essere costruito su misura per soddisfare il desiderio estremo di depravazione dell’élite occulta.

Un’immagine del misterioso “tempio” che fu costruito sull’isola privata di Jeffrey Epstein.

Il fatto che un “tempio” sia stato costruito su un’isola nota per l’estrema depravazione è inquietante. Tuttavia, quando si comprende appieno la mentalità dell’élite occulta, ha perfettamente senso. Si tratta di simbolismo e rituali.

Ad esempio, il “tempio” ha una sorprendente somiglianza con Hammam Yalbugha – un bagno pubblico di epoca mamelucca situato in Siria.

Hammam Yalbugha ad Aleppo, Siria. Fu costruito nel 1491.

Perché Epstein ha modellato il suo “tempio” su questo specifico edificio? A causa del simbolismo ad esso collegato. In effetti, l’hammam è un classico esempio di architettura dell’era mamelucca. In arabo, la parola “mamelucco” significa letteralmente “proprietà” e viene utilizzata per designare gli schiavi.

Durante l’era mamelucca, i bambini furono catturati dalla classe dominante per diventare schiavi. Di solito i ragazzi venivano addestrati a diventare soldati mentre le ragazze venivano preparate per diventare le concubine personali dei loro padroni. Considerando il fatto che l’isola di Epstein era usata per importare schiave sessuali minorenni per l’élite, il simbolismo si adatta perfettamente.

Al fine di conferire al “tempio” un’inconfondibile dimensione occulta, l’edificio e` stato adornato con statue dorate raffiguranti divinità (Nettuno) e uccelli simili a gufi. L’edificio è inoltre circondato da schemi simili a labirinti, simili a quelli trovati nell’architettura islamica.

Per avere un’idea migliore dell’isola di Epstein, ti suggerisco di vedere questo filmatoche fornisce fantastici scatti di alcuni elementi davvero bizzarri.

Un dettaglio che necessita urgentemente di essere indagato è la possibile presenza di tunnel sotterranei.

Le riprese dei droni rivelano che il tempio si trova ad un’altitudine di 60 piedi. Proprio sotto sembra esserci un’entrata del tunnel.

Altre riprese di droni rivelano l’esistenza di numerosi ingressi.

Qui le teorie diventano estremamente oscure. Alcune fonti sostengono che un elaborato sistema di tunnel sia stato costruito sotto la superficie dell’isola – ed è qui che si verificano i piu` orribili abusi di bambini.

Al centro dell’isola è una meridiana inquietante che è piena di dettagli bizzarri.

La meridiana è circondata da panchine. Chi siede lì e perché? Fanno parte di un qualche tipo di rituale? Una grande roccia piatta fu posta sul numero XII.

Anche il design della faccia solare sulla meridiana è estremamente simbolico. È quasi una replica della testa dell ‘”Uomo massonico” come raffigurato nei documenti massonici classici.

Una litografia massonica classica raffigurante “l’Uomo Massonico”. La faccia solare è quasi identica alla meridiana sull’isola di Epstein.

Un’indagine approfondita sull’isola di Epstein porterebbe molto probabilmente a scoperte estremamente inquietanti. Tuttavia, come rivela questo recente filmato con i droni, il “tempio” sembra subire alcuni “rinnovamenti” (vari strumenti possono essere visti attraverso la finestra) mentre la cupola d’oro e altre statue d’oro sono sparite. Secondo Qanon, Epstein ha speso oltre $ 29 milioni per seppellire i tunnel sotterranei sotto l’isola.

L’élite sta disperatamente cercando di coprire le sue tracce mentre Epstein fa da capro espiatorio? Alcune fonti di notizie stanno già pubblicando articoli (come questo) affermando che il “tempio” era in realtà la palestra di Epstein.

CONCLUDENDO

Il caso Epstein ha il potenziale di esplodere in faccia all’elite. Secondo i media “liberali”, il caso potrebbe collegare Donald Trump a Epstein e causargli un grave danno alle prossime elezioni. Secondo i media “conservatori”, il caso potrebbe finalmente mettere in luce la profonda associazione tra i Clinton e Jeffrey Epstein rivelando anche la losca rete di trafficanti di bambini che era sostenuta dalla Fondazione Clinton.

Tuttavia, per i cercatori di verità senza agenda politica, questo caso è l’occasione per esporre lo stato mentale malvagio, depravato e sadico dell’élite occulta, che si diverte a rubare l’innocenza dei bambini mentre ostenta il suo simbolismo al mondo. I segreti oscuri dell’isola di Epstein e dell’élite occulta saranno finalmente svelati al mondo? O i mass media filtreranno e censureranno le informazioni che andranno contro gli interessi dei suoi proprietari d’élite?

Fonte

Un nuovo video mostra una strana meridiana e materassi all’interno del tempio dell’isola di Epstein

I video in 4k “del’isola dei pedofili” di di Jeffrey Epstein mostra materassi all’interno del'”tempio” e una strana meridiana solare circondata da rocce.

Epstein è stato arrestato lo scorso fine settimana con l’accusa di traffico sessuale di minori.

Il miliardario acquistò la sua isola di 75 acri, Little St. James, per $ 7,95 milioni nel 1998, sebbene i locali ora si riferiscano ad essa come all'”isola delle orgie” o all'”isola dei pedofili” in seguito alle rivelazioni che bambine di 12 anni venivano trafficate in questo posto.

Il nuovo filmato in 4k drone girato sull’isola mostra una meridiana solare circondata da grandi rocce.

Un particolare della meridiana. Possiamo notare che c’e` una pietra sacrificale sulla “mezzanotte”.

Un edificio a forma di cubo noto come il “tempio”, che una volta aveva una cupola dorata sopra di esso, prima che l’uragano Irma la facesse crollare nel 2017, sembra essere in fase di ristrutturazione e ha al suo interno due materassi a strisce.

Secondo James Both, la porta di legno della struttura “sembrava progettata per rinchiudervi dentro le persone, piuttosto che tenerle fuori”.

Vi sono speculazioni anche sul fatto che sia stata costruita una struttura sotterranea sotto il tempio.

“È assolutamente possibile installare un’abitazione e un ascensore sotto la struttura”, ha affermato Both.

“È interessante notare che il tempio sembra essere stato costruito tra il 2009 e il 2013, dopo che Epstein ha ottenuto una pena generosa di 13 mesi in una prigione della contea in Florida”, riferisce Law and Crime.

L’accusatrice di Epstein Virginia Roberts ha detto ai suoi avvocati nel 2011 che ha visto Bill Clinton sull’isola e ha chiesto a Epstein cosa stava facendo lì, dicendole che Clinton gli doveva un favore.

I registri di volo mostrano che Clinton ha viaggiato almeno 26 volte con il jet privato Lolita Express.

Secondo una relazione, Epstein si appresta a fare i nomi delle persone che hanno pagato per fare sesso con minori in cambio di una pena detentiva massima che non superi i 5 anni.

Guarda il filmato dei droni qui sotto.

Fonte

Il libretto nero di Jeffrey Epstein

Con l’arresto di Jeffrey Epstein – che si dice disposto a fare i nomi dei pedofili elitari coinvolti in cambio di clemenza, una copia trapelata del “libricino nero” del predatore miliardario può fornire alcune informazioni su alcuni individui molto ricchi che dovrebbero essere, ora come ora, in uno stato di panico.

Il libro è stato presp di nascosto dalla residenza di Epstein dal suo ex manager, Alfredo Rodriguez, che è stato arrestato nel tentativo di venderlo nel 2009 per $ 50.000 – solo per essere scoperto, accusato di ostruzione alla giustizia e morire in prigione dopo 18 mesi a causa di una lunga malattia. ‘

Secondo una dichiarazione giurata all’FBI, Rodriguez ha descritto il libro e le informazioni contenute al suo interno come il “Sacro Graal”che svelerebbe la vasta rete dei minorenni schiavi del sesso di Epstein. Ma nonostante fosse stato citato in giudizio per tutto quello che aveva sul suo ex capo, Rodriguez non lo ha condiviso con gli investigatori del Dipartimento di Polizia dell’FBI o di Palm Beach che indagavano su Epstein. Invece, ha cercato di ottenere $ 50.000 vendendolo a uno degli avvocati che rappresentavano le cause legali contro Epstein per conto delle sue vittime. –Gawker

Secondo un articolo del Gawker del 2015, il piccolo libro nero di Epstein contiene centinaia di nomi, tuttavia circa 50 delle voci sono state cerchiate da Rodriguez – “comprese quelle di molte delle presunte vittime e complici di Epstein”, secondo al rapporto.

Alcuni dei nomi nel libro includono:

Ralph Fiennes
Alec Baldwin
David Blaine
Jimmy Buffett
Courtney Love
Charlie Rose
Mike Wallace
Barbara Walters
Ehud Barak
Tony Blair
David Koch
John Gutfreund
Il principe Andrea

E naturalmente:

Bill Clinton e Donald Trump

Circa 50 delle voci, incluse quelle di molte delle presunte vittime e complici di Epstein, oltre a Trump, Love, Barak, Dershowitz e altri, sono state cerchiate da Rodriguez.

Oltre ai nomi sopra, oltre a decine di vittime apparentemente minorenni in Florida, New Mexico, California, Parigi e Regno Unito, elencate sotto la voce “massaggio”, le voci cerchiate includono:

  • Il miliardario Leslie Wexner
  • L’ex governatore del New Mexico, Bruce King
  • L’ex governatore del New Mexico e il candidato alla presidenza democratico Bill Richardson
  • Peter Soros, il nipote di George Soros
  • L’ex signorina Sweden e la dottoressa socialista di New York City Eva Andersson Dubin

Alcune voci cerchiate includono note aggiuntive: un indirizzo di New York City, ad esempio, è contrassegnato come “selezione dei modelli” e due nomi recano il marchio “testimone”. –Gawker

Quando gli è stato chiesto perché il suo nome fosse cerchiato, Alan Dershowitz, socio di Epstein di lunga data, nel 2015 ha dichiarato: “Non ho mai visto il libro e non ho idea di cosa significhi. Non ero né una vittima né un testimone materiale – non ho mai visto nessuno crimine o non ho partecipato ai crimini, e posso provarlo. ”

Dershowitz ha aderito a una mozione del 2017 promossa dal cineasta e autore Mike Cernovich per svelare i registri di un caso di diffamazione del 2015 portato avanti dalla vittima di Epstein, Virginia Roberts Giuffre contro la socialite britannica Ghislaine Maxwell. Giuffre dice che Maxwell ha aiutato Epstein nel traffico di ragazze minorenni ai festini sessuali nelle numerose residenze del miliardario pedofilo.

In una dichiarazione di lunedì pomeriggio, il segretario per la stampa di Bill Clinton, Angel Ureña, ha twittato che l’ex presidente “non sa nulla dei terribili crimini di cui Jeffrey Epstein e` accusato in Florida alcuni anni fa” e afferma di aver volato solo sul “Lolita Express” quattro volte.”

Trump, nel frattempo, è stato “l’unico” ad aver aiutato un avvocato che rappresenta una delle presunte vittime di Epstein. Si dice che il presidente abbia cacciato Epstein dal suo club Mar-a-Lago dopo che è stato scoperto mentre cercava di reclutare ragazzine minorenni

Una teoria sul racket di Epstein è descritta di seguito dall’utente Twitter @ Quantian1

I contenuti completi del libricino nero possono essere letti qui:

Fonte

Pedogate Italia: Un approfondimento sul caso “Angeli e Demoni”

Negli ultimi giorni l’Italia e` stata profondamente sconvolta da un terribile fatto di cronaca: la rete dei servizi sociali della Val d’Enza e` coinvolta in operazioni illecite che coinvolgono minori allontanati dalle famiglie di origine.

Come avete potuto leggere nell’articolo La polizia italiana scopre un network elitario dove si faceva il lavaggio del cervello ai bambini ai minori venivano impiantati falsi ricordi attraverso elettrodi in modo da manipolare le loro testimonianze davanti ai giudici.

Scavando nella vicenda e facendo luce sui protagonisti della vicenda si puo` osservare un quadro piu` ampio che sembra coinvolgere trasversalmente gran parte delle istituzioni politico-religiose italiane (e internazionali).

GLI AFFIDAMENTI IN ITALIA – IL PIU` OSCENO BUSINESS ITALIANO

Il magistrato Francesco Moncavallo ha raccontato a Panorama le sue vicende gettando luce su un sistema che deve essere riformato il piu` presto possibile. Giudici onorari che gestiscono istituti e si ritrovano coinvolti come tutori legali degli stessi bambini coinvolti, creando insanabili conflitti di interesse< giudici, csm che ignorano tutto questo e un inesistente registro nazionale degli affidati (presente in quasi tutte le nazioni occidentali)

Tra le cause di allontanamento, però, ci sono anche le denunce di abusi sessuali in famiglia. In quei casi non è bene usare ogni possibile cautela?
Dove si trattava di presunte violenze, una quota comunque inferiore al 5 per cento, io a Bologna ho visto che molti casi si aprivano irritualmente a causa di lettere anonime. Era il classico vicino che scriveva: attenzione, in quella casa molestano i figli. Non c’era nessuna prova. Ma i servizi sociali segnalavano e il tribunale allontanava. Un arbitrio e un abuso grave, perché una denuncia anonima dovrebbe essere cestinata. Invece bastava a giustificare l’affido. Del resto, se si pensa che molti giudici onorari erano e sono in conflitto d’interesse, c’è di che capirne il perché.

Che cosa intende dire?
Chi sono i giudici onorari? Sono psicologi, sociologi, medici, assistenti sociali. Che spesso hanno fondato istituti. E a volte addirittura le stesse case d’affido che prendono in carico i bambini sottratti alle famiglie, e proprio per un’ordinanza cui hanno partecipato.

Possibile?
A Bologna mi trovai in udienza un giudice onorario che era lì, contemporaneamente, anche come «tutore» del minore sul cui affidamento dovevamo giudicare.

Ma sono retribuiti, i giudici onorari?
Sì. Un tanto per un’udienza, un tanto per ogni atto. Insisto: certi fanno 20-30 udienze a settimana e incassano le parcelle del tribunale, ma intanto lavorano anche per gli istituti, le cooperative che accolgono i minori. È un business osceno e ricco, perché quasi sempre bambini e ragazzi vengono affidati ai centri per mesi, spesso per anni. E le rette a volte sono elevate: ci sono comuni e aziende sanitarie locali che pagano da 200 a oltre 400 euro al giorno. Diciamo che il business è alimentato da chi ha tutto l’interesse che cresca.

Fonte: Panorama – Li chiamano affidi ma troppo spesso sono scippo

Vi consiglio di leggervi l’intero articolo, il magistrato Moncavallo ha dovuto subire diversi attacchi a causa di questa “intromissione” in fatti che non lo dovevano interssare.

Si puo` concludere che in Italia la situazione degli affidamenti ha delle evidenti falle che possono dare (e hanno dato) vita a scenari orribili in cui bambini vengono traumatizzati ulteriormente da questi “centri” fiore all’occhiello della regione.

LA ONLUS HANSEL E GRETEL

1 – Supporto politico religioso ed economico

La Onlus Hansel e Gretel di Torino, al centro dell’inchiesta che ha sconvolto la rete di servizi sociali della provincia di Reggio Emilia, oltre che ad utilizzare i suoi psicologhi per risolvere le problematiche di bambini vittime di violenze, svolgeva anche un ruolo di modello per la formazione degli operatori. Il fondatore della Onlus Claudio Foti, ora ai domiciliari, era stato giudice onorario del Tribunale dei minori.

La Onlus era cosi rinomata dall’organizzare sotto l’egida della Pontificia facolta` delle scienze dell’educazione Auxilium, dei master che secondo il manifesto dell’organizzazione avrebbero portato il candidato a:

“Comprendere e rispettare a pieno le emozioni arricchendo e rivoluzionando la pratica educativa, la pratica clinica e la pratica sociale, umanizzando la relazione di cura in ambito sanitario, trasformando la dinamiche dei gruppi e i processi organizzativi” Manifesto cshg.it

Claudio Foti parla all’Auxilium

Sostenitori Politici:

La senatrice del PD Iori Vanna con il sindaco di Bibbiano, entrambi collegati con le attivita` della Onlus

Il Pd e` pesantemente coinvolto in queste attivita`/organizzazioni.

Il Pd non e` la sola istituzione politica ad aver sostenuto la Onlus. Anche l’M5s ha fatto una donazione a questa perversa organizzazione.

L’associazione coinvolta nello scandalo degli affidi illeciti era stata scelta dal Movimento 5stelle come destinataria del fondi ricavati dalle restituzioni che ogni anno i consiglieri regionali sottraggono dal loro stipendio

C’è infatti anche l’associazione di Moncalieri tra le 11 che lo scorso maggio erano state scelte dal Movimento 5stelle del Piemonte come destinatarie del 195 mila euro ricavati dalle restituzioni che ogni anno i consiglieri regionali sottraggono dal loro stipendio per versarle a realtà del territorio – La Repubblica – M5S rivuole indietro il contributo assegnato un mese fa ad Hansel e Gretel

Possibile che non sapessero nulla?

Tra i sostenitori troviamo anche una delle famiglie elitarie italiane ovvero gli Agnelli con la loro fondazione Giovanni Agnelli.

Dopo i fatti scoperti, affidereste l’insegnamento dell’educazione sessuale ad organizzazioni come queste?

2 – La favola di Hansel e Gretel

Hansel e Gretel è una famosa fiaba tedesca scritta dai fratelli Grimm e pubblicata nel 1812. Hansel e Gretel sono un giovane fratello e una sorella rapiti da una strega cannibale che vive in una foresta, in una casa costruita con dolci, confetti, caramelle e molti più dolcetti di quanto si possa immaginare.

Hänsel e Gretel sono due bambini, figli di un povero taglialegna rimasto vedovo. Visto che l’uomo non riesce più a sfamare la famiglia, la sua nuova moglie lo persuade a disfarsi dei bambini, sicché egli, con la scusa di farsi aiutare nel lavoro, li conduce nel bosco e li abbandona. I due però, avendo origliato la sera prima la conversazione dei genitori, si sono premuniti e hanno segnato il percorso con dei sassolini bianchi, e così, seguendo la scia, riescono a ritrovare la strada di casa. La matrigna però non demorde e ordina al taglialegna di portare Hänsel e Gretel ancora più in profondità nel bosco. Stavolta ai fratellini i sassolini non bastano e devono usare le briciole di pane, che però vengono mangiate dagli uccelli; così, una volta che il padre li ha lasciati, i bambini si smarriscono. Vagando per la foresta, Hänsel e Gretel raggiungono una radura in cui sorge una piccola casa, che con meraviglia scoprono essere fatta interamente di dolci, in particolare di marzapane. Spinti dalla fame, i due ne staccano dei pezzi per mangiarne, finché non vengono sorpresi da una vecchietta, che fa capolino da una finestra. Molto affabile, questa li invita a entrare e i bambini accettano con gratitudine, venendo sfamati con un’ottima cena e fatti coricare in morbidi letti. Al risveglio però la vecchia svela la sua vera natura: si tratta di una strega, che, sfruttando come esca la sua casa di marzapane, cattura bambini per poi divorarli – Wikipedia

La fiaba ha degli incredibili punti in comune con le vicende di cronaca avvenute in questi giorni: bambini provenienti da famiglie povere o da situazioni difficili (o presunte tali) vengono allontanati dalle famiglie e spostati in centri di reclusione e tortura per essere poi “divorati” dall’elite.

La storia di Hasel e Gretel richiama il culto di Moloch e i suoi cerimoniali nei quali bambini innocenti vengono sacrificati nel fuoco per propiziare il futuro. Allo stesso modo la vicenda di Bibbiano denota connotazioni sataniche, in cui i bambini vengono privati della loro innocenza e dati in pasto all’elite.

FEDERICA ANGHINOLFI – LA STREGA CATTIVA E LA LOBBY LGBT

Secondo gli inquirenti Federica Anghinolfi sarebbe uno dei vertici del sistema malato in cui venivano gestiti i minori.

La donna omosessuale era una attivista LGBT e secondo le carte delle indagini sono state le sue profonde convinzioni a dare linfa vitale al suo metodo operativo:

No un padre e una madre sani di mente possono formare un ambiente famigliare sano dove il bambino puo` crescere. Amore non e` un passpartout che giustifica e rendee inattaccabile qualsiasi azione

“Sono state la sua stessa condizione personale e le sue profonde convinzioni – si legge nelle carte dell’inchiesta – ad averla portata a sostenere con erinnica perseveranza la “causa” dell’abuso da dimostrarsi ‘ad ogni costo'”. Il Giornale, La paladina dei diritti gay “regista” degli affidi dell’orrore

Il denaro certo, era molto importante, ma c’era anche una componente ideologica dietro questi crimini. La lobby LGBT attraverso Federica, stava portando avanti la sua agenda di denigrazione ed eliminazione progressiva della famiglia tradizionale. La Anghinolfi era una forte sostenitrice delle adozioni gay come possiamo vedere dal suo profilo facebook.

Dale carte dell’inchiesta spunta anche una famiglia arcobaleno formata da due donne cui era stata consegnata una bambina. Nell’ordinanza il giudice sottolinea i “collegamenti stretti tra le affidatarie e operatrici e dirigenti del servizio sociale”. In alcuni casi, le donne affidatarie sono ex compagne della Anghinolfi. L’affido dei bambini alle coppie Lgbt, in fondo, é una battaglia che Federica porta avanti da diverso tempo. -Ibid

Nel 2014 il Corriere dedica un lungo articolo alla prima famiglia omosessuale affidataria e a curarlo non c’e` altro che Federica Anghinolfi per il suo lavoro nella genitorialita` gay

Nel 2014 viene invitata al circolo arci colombofili di Parma per discutere del tema delle famiglie arcobaleno

In un video pubblicato nel 2013 da Rosso Parma, Federica Anghinolfi parla del sistema degli affidi. “Andiamo oltre al tema dell’identità di genere nella relazione genitoriale”, la si sente dire nell’intervento.

A maggio 2018 compare tra le protagoniste di un’iniziativa organizzata dall’Arcigay a Mantova in occasione della “Giornata di contrasto all’omofobia, alla bifobia e alla transfobia”. La Anghinolfi è tra le relatrici dell’evento – guarda caso – sull’affido alle coppie omosessuali, un seminario dal titolo “affidarSI. Uno sguardo accogliente verso l’affido LGBT

Infine, nell’estate del 2018 Federica è relatrice alla Festa dell’Unitá al Parco Nord a Bologna, anche se in quell’occasione il focus é un altro: “Cura dell’infanzia, maltrattamenti e prostituzione minorile”

Questa signora è legata a quel mondo, nessuno mi toglie dalla testa che in fondo, dietro a tutto questo, ci sia la teoria gender. Vogliono i bambini senza famiglie, senza identità. Come corpi eterei

Se diamo un’occhiata al profilo Facebook della Anghinolfi noteremo diverse immagini a sostegno del mondo LGBT oltre che a molte immagini simboliche dove e` spesso presente l’occhio che tutto vede.

Mi ha dato quasi l’impressione che attraverso parte della sua arte voglia esprimere il fatto di essere controllata costantemente…ecco alcuni esempi:

Spirali (un simbolo di riconoscimento tra i pedofili), occhi che tutto vedono e molti altri simbolismi sono presenti nell’album fotografico di Facebook della Anghinolfi

Guardando le “opere” della Anghinolfi non puo` non venire in mente la storia di Kim Noble la famosa ex schiava del controllo mentale con 13 personalita`.

E` possibile che Federica Anghinolfi fosse a sua volta vittima del controllo mentale?

CONCLUSIONE

La vicenda di Bibbiano e` terribile e inquietante. Scavando la superficie si possono notare i legami con il vaticano e il mondo politico e le falle nel sistema giuridico che regola l’affidamento dei minori.

Ovviamente i media hanno gia` cominciato a “ridimensionare” il caso focalizzandosi sulle “fake news” (elettroshock e sindaco come uomo nero) tralasciando le vere vittime, ovvero i bambini. Questa e ` la risposta che ci si attende da un sistema ormai divorato dal cancro in cui si difendono con forza e molto spesso strafottenza crimini ignobili, al fine di salvare il salvabile.

Ci sono persone tuttavia che non accettano la risposta dei media e delle autorita` e non smetteranno mai di mettere in luce lo sporco lavoro dell’elite.