Archivi Blog

Tedx: Parlatrice sostiene che la pedofilia e` un orientamento sessuale

“Dovremmo distinguere tra abusi sessuali su minori e pedofilia”.

Durante un TEDx Talk, Mirjam Heine dell’Università di Würzburg ha affermato che “la pedofilia è un naturale orientamento sessuale, proprio come l’eterosessualità”.

“Secondo la ricerca attuale, la pedofilia è un orientamento sessuale immutabile”, ha sostenuto Heine. “Proprio come, per esempio, l’eterosessualità. Nessuno sceglie di essere un pedofilo. Nessuno può smettere di esserlo. ”

“La differenza tra pedofilia e altri orientamenti sessuali è che, vivere questo orientamento sessuale significa avere finito con la propria vita … È nostra responsabilità superare i nostri sentimenti negativi sui pedofili. E trattarli con lo stesso rispetto con cui trattiamo gli altri “.

“Dovremmo accettare che i pedofili sono persone che non hanno scelto la loro sessualità … Dovremmo accettare che la pedofilia è una preferenza sessuale, un pensiero, un sentimento e non un atto. Dovremmo distinguere tra abusi sessuali su minori e pedofilia. Non dovremmo aumentare la sofferenza dei pedofili escludendoli, incolpandoli e deridendoli “.

Dai un occhio:

Fonte

Cio` che sfugge a questa millennial e` che la pedofilia e` una malattia e va tratta come tale.

Se non fosse chiaro i bambini non sono, per antonomasia, in grado di prendere decisioni cosi` importanti e distinguere il bene dal male, come un adulto.

Perche` allora non diamo il porto d’armi ai bambini o gli facciamo votare alle elezioni???

Come le armi o la politica il sesso non interessa ai bambini, non sono abbastanza maturi per prendere decisioni.

Che merda….

Annunci

Supplies di Justin Timberlake: La non-rivoluzione contro gli Illuminati

 Qual è il significato di Supplies di Justin Timberlake? Perché ci sono persone che adorano una piramide degli Illuminati? Ecco a voi uno sguardo all’intenso simbolismo presente nel video Supplies.

Il video Supplies mostra le avventure di Justin Timberlake e del suo interesse amoroso – interpretato dall’attrice messicana Eiza Gonzalez Reyna – all’interno di una società distopica. Mentre l’ambientazione è in qualche modo futuristica, i temi affrontati sono molto 2017: #MeToo, razzismo, immigrazione, femminismo, Harvey Weinstein, Black Lives Matter e, ovviamente, Donald Trump.
 

Nella scena più impressionante del video, una folla di persone adora una gigantesca piramide degli Illuminati la quale emette luce. Poi, Reyna, che interpreta il ruolo di una leader ribelle, le da fuoco. Procedendo con il video, il mondo sembra essere andato in rovina. Cosa sta succedendo? Il video vuole incitare le persone alla rivolta? Justin Timberlake è diventato una canaglia, un ribelle, un piantagrane? 

Non proprio. Il video è in realtà un invito a … non fare nulla. È semplicemente parte della gigantesca ondata mediatica che sta definendo ciò che può e dovrebbe essere discusso e che cosa può e dovrebbe essere celebrato. Fa parte della tecnica di comunicazione chiamata “agenda-setting”:

“L’agenda-setting è la creazione di consapevolezza pubblica e preoccupazione, da parte dei media riguardo notizie salienti. Inoltre, “agenda setting” descrive il modo in cui i media cercano di influenzare gli spettatori stabilendo una gerarchia nella diffusione delle notizie. Due ipotesi stanno alla base della maggior parte delle ricerche sull’agenda setting:

– La stampa e i media non riflettono la realtà; la filtrano e la modellano;
– Il concentrrsi dei media su alcune questioni e argomenti porta il pubblico a percepire tali questioni come più importanti di altre.
– Wikipedia, “Agenda Setting”

C’è un sacco di agenda setting in Supplies. Come tanti altri video in uscita ultimamente, serve a definire cio` a cui le masse dovrebbero essere interessate (o ossessionate). Tuttavia, al fine di raggiungere i giovani, l’agenda setting viene travestito da rivolta contro un sistema oppressivo. Tuttavia non si tratta di una vera “rivolta”, c’e` solo un burattino del settore che fa ciò che gli viene detto di fronte alle telecamere.

BURATTINO DA SEMPRE
Justin Timberlake ha iniziato la sua carriera nel mondo dello spettacolo all’età di 11 anni come membro del cast del club di Topolino, insieme a diverse future stelle del settore.
Questa edizione del club di Topolino comprendeva Justin Timberlake, Britney Spears, Christina Aguilera e Ryan Gosling.
Timberlake e` diventato poi una super-star come leader della boy band NSYNC.
La copertina dell’album di No Strings Attached include il gruppo (incluso Justin) nel ruolo di burattini .
Nel 2002, Timberlake ha lanciato la sua carriera da solista. Ancora una volta, la copertina dell’album era altamente simbolica.
Vestito in un completo ispirato ad Arancia Meccanica, Timberlake fa il simbolo dell’occhio che tutto vede e del 666.
La copertina del suo ultimo album presenta  ancora il segno dell’occhio che tutto vede
Una settimana prima del rilascio di Supplies, Timberlake ha pubblicato Filthy, un video che lo vede sostituito da … un robot che balla.
In Filthy, Timberlake si trova nel backstage mentre un robot (piuttosto inquietante) damza in maniera sensuale. Alla fine vince il consenso della gente che tifa tutta per lui.
Il concetto del video ricorda in qualche modo il film Metropolis in cui Maria – un leader del popolo – è rimpiazzata da un androide controllato dall’élite. (Leggi il mio articolo sul film qui).

Alla fine di Filthy, Timberlake “si smaterializza” e scompare. Era solo una proiezione? È stato sostituito dall’androide?

Tutto ciò che riguarda la carriera di Timberlake indica che è al servizio dell’industria e nulla è cambiato con il suo ultimo album. È ancora scritturato con RCA records di proprietà d’élite e, in quanto tale, qualsiasi cosa pubblichi è perfettamente in linea con l’agenda delle élite.

SUPPLIES

Contrariamente a Filthy (che è fondamentalmente un robot che danza per quattro minuti),in Supplies succedono molte piu` cose. In tutta questa raffica di messaggi e simbolismi, viene trasmesso un messaggio fondamentale: questo è ciò per cui devi essere arrabbiato e che aiutera` a risvegliarti.

Più precisamente, si tratta di concentrarsi su questioni specifiche, inquadrandole in una maniera specifica e ricorrere ad una specifica “soluzione” socio-politica.

All’inizio del video, Justin guarda diversi schermi, che mostrano eventi dell’ultimo anno: Trump, Harvey Weinstein, dimostrazioni contro il razzismo, controllo delle armi, sparatorie di Las Vegas, ecc.

La scena sembra essere un riferimento al film di fantascienza del 1976 The Man Who Fell to Earth in cui un alieno (interpretato da David Bowie) guarda 12 televisori contemporaneamente diventando un alcolizzato.

Dopo aver assorbito tutte le notizie dai mass media, Justin esce mentre stanno accadendo cose bizzarre.

Alcune persone molto pallide, vestite di bianco, perseguitano la ragazza di Justin, che è vestita di nero. Quelle facce bianche sono un riferimento ai bianchi?

Questo ragazzo rappresenta i “pro gun” che sono contro il controllo delle armi?

Justin osserva questa scena svolgersi dall’altra parte della strada. Gli ombrelli bianchi fluttuanti rappresentano l’America Bianca che è in qualche modo “protetta” dalle intemperie?

A Justin non piace quello che sta vedendo: prende a pugni il ragazzo in bianco e se ne va con la ragazza in nero.
Nella scena seguente, Justin balla mentre gli effetti di luce raffigurano persone che si fanno strada sotto il muro e scappano via, in un riferimento piuttosto chiaro al muro di Trump con il Messico.
Qui, Justin e il suo “esercito” si riuniscono alla biblioteca pubblica di Los Angeles mentre le bandiere sui muri bruciano. Perché le bandiere stanno bruciando? Fatto interessante: nel 2011, ho pubblicato un articolo sul simbolismo occulto di questa stessa biblioteca.
Non la vediamo nel video, ma in realtà c’è una piramide sormontata da una torcia proprio sopra di loro. Questo indica per chi stanno combattendo davvero.
Nella scena successiva, Justin e la sua ragazza si trovano in un luogo di culto terrificante.
La gente si inchina davanti a una piramide degli Illuminati.
Eiza – che è apparentemente un leader ribelle – da fuoco alla piramide con un cocktail Molotov.

Eiza ha dato fuoco agli Illuminati? Non proprio.

Si noti che ci sono dei dollari in fiamme mentre si allontana dalla piramide. Nella scena precedente, le bandiere stavano bruciando. Ora, i soldi. Sono queste allusioni alla distruzione delle bandiere nazionali e delle valute nazionali … le quali saranno sostituite da un governo mondiale e da una moneta mondiale? L’obiettivo ultimo dell’élite?

Le stesse persone che stavano adorando la piramide si prostrano davanti ad Eiza. Le masse sono idiote, inclini al pensiero di gruppo. Che ne dici di pensare per te stesso al fine di apportare un cambiamento nella societa`?

Il modo in cui si pone il nuovo leader ricorda un quadro iconico del passato.

Questa scena ricrea la famosa immagine di Huey P. Newton, il leader dei Black Panther. Nel video ci sono molte immagini collegate al razzismo.

Qui, la gente fluttua nell’aria con anelli illuminati intorno agli occhi. Quando Justin ed Eiza rimuovono gli anelli, le persone cadono. Ora sono “svegli”.

In tutto il video, varie immagini simboliche lampeggiano velocemente sullo schermo.

Un cartello di protesta che dice “Il ban ai musulmani è supremazia bianca

RIP America – una bandiera americana rovesciata tagliata a metà.

Dopo tutte queste immagini intense, il video termina in maniera criptica.

Justin emerge nella scena mentre dei bambini si riuniscono intorno a lui, in un mondo post-apocalittico. Eiza è fresca e pulita.

Cosa è successo? Un’esplosione nucleare? Perché tutti sono sporchi tranne Eiza? Sapeva che stava per avvenire un disastro?

Il tempismo di questa scena è piuttosto strano dato che Supplies e` statp rilasciato solo pochi giorni dopo il falso allarme atomico alle Hawaii.

 Il 18 gennaio è stato inviato un allarme a tutti i dispositivi delle Hawaii in merito a un missile balistico in arrivo.

Pochi giorni dopo, la rete giapponese NHK ha emesso un falso allarme dicendo: “La Corea del Nord probabilmente ha lanciato un missile. L’allarme del governo Giapponese: evacuare gli edifici e le metropolitane.” L’allarme è stato quindi corretto.

Il climax della canzone allude a un’ambientazione post-apocalittica, in cui Justin (il quale forse rappresenta l’élite) ha tutte le “scorte” necessarie per sopravvivere.

‘Cause I’ll be the light when you can’t see
I’ll be the wood when you need heat
I’ll be the generator, turn me on when you need electricity
Some shit’s ’bout to go down, I’ll be the one with the level head
The world could end now
Baby, we’ll be living in The Walking Dead

Il video termina con un ragazzino che parla direttamente con gli spettatori. Ed è piuttosto arrabbiato.

“Just leave. Die already. You’re still asleep! Wake up! Just leave. We good.”

Perché il video musicale dice agli spettatori di “morire”?

IPOCRISIA

Supplies e` molto simile ad un video musicale di Katy Perry, Chained to the Rhythm. In entrambi i video, i cantanti sono rappresentati come “rivoluzionari” che si “svegliano” e si oppongono ai poteri che sono. Tuttavia, in entrambi i casi, la “rivoluzione” è in realtà al 100% in linea con l’agenda della élite mondiale. Supplies e Chained to the Rhythm fanno parte della nuova tendenza “hollywoodiana”, in cui alle celebrità viene dato il diritto di definire ciò che le persone dovrebbero pensare e credere.

In Supplies, Justin Timberlake sembra sostenere fortemente il movimento #metoo. Tuttavia, meno di due anni fa, Timberlake ha lavorato con Woody Allen, sostenendo che si trattava di un “sogno diventato realtà”, nonostante il fatto che Allen sia stato a lungo accusato dalla sua figlia adottiva di violenze sessuali.

Dylan Farrow ha sottolineato questo punto:

“Faccio fatica a credere che una forza potente come Justin Timberlake possa vantarsi di essere dalla parte delle donne con questo #MeToo Movement e dopo un istante sostenere che lavorare con Woody Allen sia un sogno che diventa realtà. ”
– Business Insider, Dylan Farrow calls out Justin Timberlake for saying working with Woody Allen was a ‘dream come true’ then claiming to support victims of Hollywood sexual misconduct

Sì, Woody Allen è accusato di abusi sessuali da parte della sua stessa figlia adottiva. Inoltre, Woody Allen è in realtà sposato con un’altra figlia adottiva: Soon-Yi Previn. Quindi svegliati!.

Supplies parla anche di razzismo. Qui troviamo il massimo dell’ipocrisia. Alcuni dei simbolismi sono chiaramente “pro-neri”. Tuttavia, non diversamente da altri mezzi di comunicazione di massa, il nuovo “pro-Black” non riguarda il miglioramento della vita dei neri: si tratta di fomentare l’odio e la divisione.

Mentre in molti ricevono la loro educazione dalle celebrità di Hollywood la storia attuale viene dimenticata. L’élite che sta momentaneamente assecondando i neri è la stessa élite che opprime gli stessi da decenni. Chi ha permesso al crack di entrare nei quartieri neri, trasformando gruppi di persone in zombi? Chi ha permesso l’uccisione di così tanti leader neri? Chi ha permesso la brutalità della polizia sugli innocenti neri? La risposta: quelli che sono veramente al potere, non importa chi è il presidente. Queste cose sono accadute quando repubblicani e democratici erano al potere. Queste cose sono accadute mentre Barak Obama era al potere. Non importa. In realtà non credono che “Black Lives Matter”. Nessuna vita conta … tranne la loro.

CONCLUDENDO

Supplies e` l’élite che comunica alle masse usando tecniche estremamente manipolative e il classico discorso doppio. Il video trasmette diversi valori ai giovani, qualii? Rabbia, odio e divisione tra razze, sessi e affiliazioni politiche. Più le masse sono divise, più l’élite può controllare efficacemente ciascun gruppo. Dividere e conquistare è il trucco più antico dell astoria.

C’è una grande inversione in corso qui. Gli Illuminati (alias l’élite mondiale) ritraggono l’accettazione del loro programma come uma “lotta agli Illuminati”. I mass media sono in piena attivita`, utilizzando tutte le loro risorse per inquadrare ciò che sta accadendo in una specifica narrazione. Perché? Perché siamo in un momento centrale nella storia.

Il motto dell’élite è Ordo Ab Chao: Ordine dal Caos. Viviamo in tempi caotici e confusi e Trump è un perfetto agente del caos. La risposta a lui, e a tutte le questioni sopra evidenziate – l’agenda – sara` l’Ordine. E quando “l’ordine dal caos” diventera` una realtà, la gente si inchinerà davvero alla piramide degli Illuminati

Fonte

Charlottesville: Come promuovere una guerra razziale

La protesta di Charlottesville e le sue violente conseguenze sono un passo fondamentale per spingere l’agenda della guerra razziale.

Negli ultimi anni, vi è stato uno sforzo deliberato da parte dell’elite mondiale per causare fratture e divisioni all’interno degli Stati Uniti (e altri paesi occidentali) attraverso l’incitazione alle tensioni razziali. Dividi et impera è un trucco ben collaudato: la contrapposizione tra le persone bianche e le minoranze è qualcosa di desiderabile da parte di coloro che sono al potere. E con”coloro che sono al potere” non mi riferisco al Presidente degli Stati Uniti, ma a coloro che sono veramente al potere, ovvero l’elite mondiale.

Nel mio articolo sull’elezione di Donald Trump, ho citato diverse questioni sul quale rimanere “vigili” durante il suo mandato. La prima riguarda le tensioni razziali.

In primo luogo, la promozione della “guerra razziale” è qualcosa che sta andando avanti da anni e Trump potrebbe essere utilizzato per spingere quella agenda ancora di piu. I leader delle comunità bianche e nere hanno rafforzato le proprie basi e diversi movimenti stanno ottenendo popolarita.

Per comprendere appieno ciò che sta succedendo, è importante considerare come entrambi i lati siano manovrati.

Da un lato, la comunità nera è stata colpita, negli ultimi anni, da una serie di morti violente, spesso per mano delle forze dell’ordine. Alcune di queste uccisioni furono gratuite e alcune non sono mai state punite dalla legge. Questi eventi hanno portato a grandi proteste e anche a delle rivolte in varie città, il tutto accompagnato da un crescente sentimento di diffidenza verso l’America Bianca, un sentimento che non era presente nelle generazioni più giovani. Questi eventi hanno acceso la radicalizzazione di alcuni elementi pro-Black all’interno della comunità. Su un piano politico, il socialismo si è associato al movimento.

Dall’altro, i cittadini bianchi degli Stati Uniti, soprattutto quelli provenienti da un background modesto e conservatore, hanno visto i loro punti di vista andare in fumo e le loro preoccupazioni avverarsi (cioè l’immigrazione illegale). Inoltre, la cultura popolare si e` impegnata a creare contenuti che “demonizzano” i bianchi, aggravando le questioni razziali (cfr. Netflix’s Dear White People). Non solo questo tipo di contenuto “legittima” l’odio contro la gente bianca, ma spinge alcune persone bianche verso la radicalizzazione creando un complesso di vittima / oppressore. Come risultato finale, rinascono gruppi nazisti e simili. A livello politico, il fascismo si è associato al movimento.

Alla fine, da entrambe le parti, la parola chiave è odio. Odio stupido, irrazionale e immorale. Questa e` la motivazione che LORO vogliono darci. Non i fatti, non la ragione e certamente non chiare le richieste politiche che migliorerebbero la vita di tutti i cittadini americani. Solo l’odio che porta a nient’altro che violenza e repressione.

La morte di un manifestante, colpito da un simpatizzante nazista, gia` segnalato alla polizia, è un’altra tappa irreversibile in una guerra razziale.

E ‘stato fatto proprio tutto per prevenire le violenze? Apparentemente no.

PERCHE` LA POLIZIA NON INTERVIENE?

A causa dei tragici eventi, l’ACLU della Virginia ha denunciato la scarsa gestione di questa situazione volatile da parte delle forze dell’ordine, pubblicando anche un video in cui viene oridinato alle forze dell’ordine di non intervenire mentre la violenza è in rapida espansione.

In un altro tweet, il direttore esecutivo di ACLUVA ha emesso una dichiarazione che critica pesantemente il lavoro degli agenti di polizia quel giorno, sostenendo che il tutto ha creato una situazione prona alla violenza .

Le implicazioni dell’agenda della guerra razziale sono molteplici e servono a diversi scopi. Il principale: dividere la cittadinanza del paese in sottogruppi e impedire loro di unirsi contro la vera origine dell’oppressione percepita: l’elite. Inoltre, l’agenda espande ulteriormente il divario politico tra “liberali” e “conservatori”, alimentando un altro livello di odio e sopprimendo ogni tipo di dibattito razionale. In breve, l’agenda della guerra razziale – identificata anni fa – sta avanzando come previsto perché troppe persone preferiscono gli effetti inebrianti dell’odio piuttosto che la sobria chiarezza della razionalità.

Fonte

L’episodio “Sexual Spectrum” della serie Netflix “Bill Nye Saves The World”

Anche se la parola “scienza” viene utilizzata ogni 10 secondi, la serie “Bill Nye Saves The World” non si attiene ai fatti ma spinge un ordine del giorno specifico, che include la confusione dei giovani sul genere e sulla sessualità.

La gioventu` americana cresciuta nel decennio magico degli anni ’90, ricordera` probabilmente Bill Nye The Science Guy, uno spettacolo televisivo che spiegava concetti scientifici ai bambini. Lo spettacolo fu estremamente popolare perché era educativo mantenendo una certa comincita`. Purtroppo, il nuovo spettacolo di Bill Nye non è né educativo né divertente. È un tentativo sconnesso e indiretto per indottrinare la popolazione usando truffe e celebrità di serie B. Peggio ancora, usa la parola “scienza” per sostenere alcune opinioni discutibili.

Guardare il suo show e` stata una impresa. Anche dopo aver superato la parte in cui tentava una sgangerata connessione con i Millenials (con reazioni forzate ed esagerate da parte del pubblico dello studio.Bill Nye rimprovera costantemente gli spettatori. In un tono altrettanto frustrato e condiscendente, Bill Nye spesso si lancia in diatribe spiacevoli dove si trova in questioni chiaramente fuori dal campo della scienza verificabile. Le cose sono chiaramente motivate politicamente ed il tutto risulta molto fastidioso.

Sembra di essere di fronte ad un esempio di lysenkoismo:

“Il lysenkoismo può essere utilizzato metaforicamente per descrivere la manipolazione o la distorsione del processo scientifico per giungere a una conclusione predeterminata, dettata da una polarizzazione ideologica, spesso legata a obiettivi sociali o politici”.
– Wikipedia, il lysenkoismo

È durante l’episodio intitolato “The Sexual Spectrum” che viene rivelato il vero volto dello spettacolo. Non si e` trattato di scienza, ma di indrottinamento costruito per le giovani menti.

Nessuna parola può catturare veramente le implicazioni di questo episodio. Nel video seguente Rachel Bloom canta di come non esista il gender

Nel prossimo video un gelato alla vaniglia finisce in un’orgia con altri gelati. Cosa dovrebbero rappresentare gli altri gusti di gelato?

La parte piu` brutta dello show e` tuttavia quando Nye cerca di spiegare che i bambini possono determinare il proprio genere

Bill Nye continua a dire che e` un argomento molto “confuso”. Non lo è affatto. Bill Nye era solito rendere facili e comprensibili le cose difficili. Ora sta facendo il contrario.

Ecco cosa diceva Bill Nye sui generi sessuali nella trasmissione degli anni 90 (puoi vedere l’intero episodio Probability qui):

Quando Bill Nye parlava di scienza reale.

In un altro episodio, Bill Nye attacca la medicina tradizionale, implicando che le migliaia di anni di conoscenza acquisita e l’esperienza delle culture antiche sono da rifiutare in toto. Io non sono uno scienziato, ma è possibile che, forse, c’è qualche verità scientifica dietro alcuni di questi rimedi tradizionali? Quando la scienza ha smesso di apprendere e scoprire, imponendo invece la verita`?

Un altra miserabile parte dello show e` durante questa performance in solitaria dai sottotoni razzisti.

Se avete letto altri articoli su questo sito, sapete che la sfumatura tra i sessi e le differenze razziali sono attualmente punti focali dell’agenda dell’elite. Vengono promossi costantemente da ogni media.

Il motore principale di questo ordine del giorno è la “Open Society” di George Soros, un fondo che utilizza miliardi di dollari per forzare l’adozione di politiche sociali aggressive, rendendole socialmente accettabili attraverso l’indottrinamento dei mass media. Il fondo serve per mascherare divisioni, oppressioni e degenerazione sotto lo stendardo di “giustizia sociale”. L’obiettivo finale? Una cultura globale normalizzata facilmente controllabile attraverso un sistema mediatico globale egemonico.

Fatti rilevanti: Alla fine del 2015, Soros deteneva 317.534 azioni di Netflix, ovvero circa 32 milioni di dollari.

Bill Nye non sta salvando il mondo, sta servendo il suo capo.

Fonte

 

Orlando: L’ultima strage progettata dall’elite

La strage di Orlando dimostra ancora una volta come il governo e i media agiscono all’unisono. Lo spettacolo mediatico ci sta fornendo poco materiale per discernere e giudicare razionalmente l’evento. Vediamo infatti una continua esaltazione di concetti quali: l’Islam e l’ISIS sono antigay, il “terrore islamico” e l'”odio”, utilizzati metodicamente per raggiungere i soliti obiettivi dell’elite. Così chiunque metta in discussione,   ad esempio,  l’omosessualità come  nuova normalita` diventa un terrorista.

omar-mateen-12-e1465776368112

L’intera vicenda si e` tecnicamente conclusa subito. Nelle prime ore del mattino del 12 giugno, Omar Mateen ha aperto il fuoco e “ucciso 50 persone” in una discoteca gay, il “Pulse”, ferendone altre “53”, è stato freddato dalla polizia sul posto, infine e` stato dichiatato colpevole post mortem.

Si potrebbe trattare invece di un burattino?

Naturalmente, i dati sul numero di morti e feriti assieme ad altri dettagli, sono oscillati. Vi sono ancora notevoli incongruenze al momento della stesura di questo articolo: una timeline dice che Mateen è entrato nella discoteca intorno alle 02:02 con una pistola e il consueto fucile AR-15, portando un sacco di munizioni, e ha aperto il fuoco. Tuttavia la polizia e` entrata in azione alle 5 a.m .– dopo aver ricevuto una presunta segnalazione dove erano coinvolti degli ostaggi.

Mentre leggete questo articolo, il presidente Obama per la 15ma volta si espresso in un discorso emotivo dopo una sparatoria domestica, – “la piu` grande strage della storia americana”.

“L’odio è un motivo, il terrorismo di ispirazione internazionale è un motivo,”

Jim Cavanaugh, un tirapiedi degli illuminati, ha speculato sulla NBC News, comportandosi come se conoscesse tutti i fatti – come un procuratore onnisciente ha fatto osservazioni utili a convincere la “giuria popolare americana”.

MEDIA E GOVERNO SONO LA STESSA COSA

Non una volta nelle News della NBC si e` fatto corretto giornalismo descrivendo il sospetto Omar Mateen come il “presunto stragista.”

Non si e` sentita la parola “sospetto”. La stampa aveva gia` dato per scontata la storia della polizia di Orlando e del governo federale. I mezzi radiotelevisivi nazionali e lo “stato” sono la stessa entità. Questo perché, a tutti gli effetti, lo sono.
I tre nemici dichiarati del duo stato-media sono chiari: qualsiasi critico della moderna retorica gay, i musulmani, e, naturalmente, le armi. L’odio permea l’aria, i media lo amplificano. E il loro stretto alleato, lo Stato, e` lì per aiutare ad asciugare le lacrime e calmare le paure.

media-gay

Ho sempre considerato la possibilità che la stringa di 15 sparatorie domestiche, citate da Obama e` un’operazione di terrorismo su larga scala frantumata in piccoli pezzi per farli apparire come eventi casuali e separati. Tuttavia ci sono moltissime connessioni – e molti degli eventi condividono le stesse caratteristiche – capiamo quindi che si tratta di un piano nascosto, con obiettivi precisi.

Addentrarsi nella possibilità che la sparatoria di Orlando fosse una false flag, State of the Nation Online dichiara

“In ogni caso le uniche domande che contano davvero quando si cerca di risolvere un tale evento sono chi sia veramente il mandante e quali siano i suoi motivi.”

Dovrebbe essere abbastanza ovvio, ormai, che Obama è stato messo alla Casa Bianca dai suoi maestri per raggiungere cinque obiettivi primari: (1) Emanare l’Obamacare (2) Riavviare la guerra fredda con la Russia (3) Distruggere l’economia (4) Promuovere il matrimonio gay e (5) annullare il 2 ° Emendamento.

“Siamo a 4 su 5 e ci aspettiamo piu` sparatorie per giustificare maggiori controlli sulle armi negli ultimi mesi del regime di Obama.

OMOSESSUALITÀ

Per la cronaca, gli scettici gay come me non fanno un enorme problema dell’omosessualità di per sé, anche perche` si tratta di una personale scelta di vita. Il problema è quando gruppi radicali omosessuali organizzati cercano di imporre le loro opinioni su eterosessuali e bambini impressionabili godendo di un eccessivo favoritismo da parte dei media – ben al di là della parcondicio.

Naturalmente e` stato invocato l’argomento dell’ “odio”, perché Mateen leggeva i messaggi online dell’ISIS. E l’ISIS è stata descritta da Cavanagh e da altri il 12 giugno sulla NBC News come “violenti anti gay”.

E, presumibilmente, in base alla NBC News, l’ISIS ritiene ufficialmente che l’omosessualità meriti la pena di morte secondo la legge islamica della Sharia. Pertanto, Mateen, che avrebbe presubimilmente giurato fedeltà all’ISIS in più di una occasione, “deve per forza” essere dello stesso stampo. Qualcuno sostiene che Mateen rimase indignato dall’aver visto due gay baciarsi – così indignato da portare a termine un omicidio di massa.

“In tutto il paese ci sono un sacco di eventi per festeggiare il gay pride in programma per questo periodo dell’anno”

Sostiene Pete Williams,suggerendo che l’uomo islamico di Los Angeles non avesse alcuna connessione effettiva con Omar Mateen – che aveva 29 anni ed è nato presubimilmente a New York .obama-12

“Non abbiamo raggiunto un giudizio definitivo sui precisi motivi del killer”

Afferma Obama nella sua breve conferenza stampa, aggiungendo: “Quello che è chiaro è che era una persona piena di odio .Questa avrebbe potuto essere… una delle nostre comunità “.

Questo imprime, nella mente di massa, che l’odio è anti-gay, esponendo, allo stesso tempo, i bambini delle elementari e degli asili a comportamenti ed idee che mettono a rischio le loro vite.

Obama ha osservato che la discoteca “Pulse”, è diventata un luogo di “solidarietà” e “diritti civili” per la comunità gay e che questo è un momento particolarmente buio per loro. Obama è arrivato a dire che un attacco alla comunità LGBT o a chiunque altro per la loro etnia, razza o sessualità “è un attacco che colpisce tutti.”

Gettando la psiche degli americani in un fiume di incertezza e paura, Obama ha anche sottolineato che “l’orrore senza senso” può scatenarsi in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo, in qualsiasi momento e che questo spettro della paura è ormai un appuntamento fisso nella vita degli statunitensi

ANALISI DEI VIDEO

Per la prima volta in assoluto, il presidente ha chiamato questo attacco “atto di terrore e atto di odio”, ci tiene a sottolineare NBC News

“Stiamo parlando di cinquanta vita, la più grande strage in America”

Ha detto un direttore di giornale gay intervistato sulla stessa trasmissione della NBC, intorno alle 2:30 della costa orientale, poco prima era stato mostrato il video di un cellulare, da una distanza considerevole, dell’attentato di Orlando.

Durante la visualizzazione del video, il giornalista ha preso appunti. Si possono sentire degli spari e vedere le sirene delle macchine della polizia, confermando il fatto che la polizia fosse gia` la. NBC News ha anche ipotizzato che gli spari potessero provenire parzialmente anche dagli SWAT che secondo la versione ufficiale dei fatti non riuscirono ad arrivare sulla scena in tempo per impedire la strage.

download (14)

(HumanRightsCampaign ‏@HRC  1h1 hour ago.@NYGovCuomo lit One World Trade Center in the colors of the pride flag to honor #orlando victims. #AnalLoveConquersHate)
“Quello che sappiamo è che l’ISIS ha effettuato attacchi gay in tutto il mondo” a detta dell’ospite-giornalista-conduttore della NBC – Sinceramente non ho sentito nulla del genere prima di questo evento ad Orlando L’ISIS finora non ha mai portato a termine atti terroristici che avevano come vittime i gay.
“L’ISIS vuole assolutamente rivendicare il merito di tutto questo”, tranne per il fatto che Mateen fosse semplicemente “ispirato dall’ISIS” . (NBC news)
Inoltre, Mateen avrebbe presumibilmente fatto commenti sui fratelli coinvolti nell’attentato della maratona di Boston – una storia piena di mille contraddizioni e incoerenze in termini di narrazione. «Tutto ruota attorno alla chiamata fatta al 911″, ha aggiunto Pete Williams, il che significa che Mateen avrebbe fatto una tale commento in una chiamata alle forze dell’ordine diversi anni fa nel periodo dell’incidente di Boston , cosi` da aver una prova registrata del suo presunto “odio”.

Poi alle 2:45 pm Domenica 12 giugno il senatore Bill Nelson (D-Fla.) Si presentò a Orlando, sostenendo che lo Stato Islamico ha in realtà una “news agency” e che tale agenzia ha rivendicato la responsabilita` dell’ISIS per la strage di Orlando. Tuttavia pochi secondi dopo Nelson ritira cio` che ha detto sotenendo che Mateen avrebbe potuto benissimo essere un “lupo solitario”.

«Ha visto due uomini baciarsi e si è offeso”, l’ex SWAT Shawn Henry proclama saccente nel telegiornale della NBC, al fine di convincere il pubblico che Mateen fosse un pazzo assassino solitario.
Da una diversa angolazione supponendo che Mateen fosse coinvolto nella sparatoria, Zero Hedge on-line ha rilevato che Mateen, secondo le prime ricostruzioni, “era gia` presente nella lista dei terroristi”, ma “riusciva comunque ad ottenere armi grazie alle sue varie licenze e permessi essendo membro di una delle più grandi aziende di sicurezza del mondo, dove avrebbe potuto ottenere facilitazioni per l’accesso ad armi e attrezzature militari sofisticate “.
In attesa di nuovi sviluppi…Stay Tuned

 

Bilderberg 2016: L’agenda e la lista dei partecipanti

Quest’anno la riunione del Bilderberg si terrà dal 9 al 12 Giugno a Dresda, Germania. Ancora una volta, saranno riunite le persone più potenti del mondo e si affronteranno temi cruciali nella segretezza piu` totale.

leadbilderberg1-702x336

Tra i partecipanti di quest’anno vi sono due primi ministri, quattro ministri delle Finanze, il capo del Fondo monetario internazionale, il vice-presidente della Commissione europea, politici di alto livello, decine di boss bancari, magnati dell’alta finanza, imprenditori ed ex capi di CIA e MI6. Naturalmente, Henry Kissinger sarà presente, in veste di burattinaio della politica internazionale.

L’incontro si svolgerà presso l’hotel Taschenbeinpalais a Dresda, che è stato circondato da una massiccia barriera di cemento e custodito da più di 400 persone armate. Leggiamo cosa ci dice il Guardian a riguardo:

Sai che il Bilderberg sta per iniziare quando iniziamo a vedere le armi. L’hotel Taschenbergpalais a Dresda si sta riempiendo di poliziotti in borghesementre arrivano gli ultimi ospiti dell’evento. Pistoleri accigliativanno avanti ed indietro per i corridoi con le loro mappe d’albergo, cercando di sventare possibili minacce, mentre, giù nella hall dell’hotel, magnati finanziari e politici discutono in totale segretezza.
– The Guardian, Bilderberg: still powerful but perhaps a bit more anxious this year

7268

Una barricata di cemento è stata eretta attorno al sito della riunione Bilderberg. C’è letteralmente un muro tra l’elite mondiale e le masse.

Ecco gli argomenti principali della riunione di quest’anno – secondo il sito ufficiale del Bilderberg.

Attualità
Cina
Europa: migrazione, crescita, riforme, visione, unità
Medio Oriente
Russia
Stati Uniti panorama politico, economia: la crescita, il debito, la riforma
Sicurezza informatica
Geo-politica dei prezzi dell’energia e delle materie prime
Precariato e la classe media
Innovazione tecnologica

Ecco la lista completa dei partecipanti.

PRESIDENTE
Castries, Henri de (FRA), Presidente e CEO, Gruppo AXA

Aboutaleb, Ahmed (NLD), Sindaco, Comune di Rotterdam
Achleitner, Paul M. (DEU), Presidente del Consiglio di Sorveglianza, Deutsche Bank AG
Agius, Marcus (GBR), Presidente, PA Consulting Group
Ahrenkiel, Thomas (DNK), Segretario generale del Ministero della Difesa
Albuquerque, Maria Luis (PRT), Ex Ministro delle finanze; MP, Partito Socialdemocratico
Alierta, César (ESP), presidente esecutivo e amministratore delegato, Telefónica
Altman, Roger C. (USA), presidente esecutivo, Evercore
Altman, Sam (USA), Presidente, Y Combinator
Andersson, Magdalena (SWE), Ministro delle Finanze
Applebaum, Anne (USA), Editorialista del Washington Post; Direttore del Forum Transizioni, Legatum Institute
Apunen, Matti (FIN), direttore, Finnish Business e Policy Forum EVA
Aydin-Düzgit, Senem (TUR), professore associato e presidente Jean Monnet, Istanbul Bilgi University
Barbizet, Patricia (FRA), CEO, Artemis
Barroso, José M. Durão (PRT), ex presidente della Commissione europea
Baverez, Nicolas (FRA), Partner, Gibson, Dunn & Crutcher
Bengio, Yoshua (CAN), Professore di Informatica e Ricerca Operativa, Università di Montreal
Benko, René (AUT), fondatore e presidente del consiglio consultivo, SIGNA Holding GmbH
Bernabè, Franco (ITA), Presidente, CartaSi S.p.A.
Beurden, Ben van (NLD), CEO, Royal Dutch Shell plc
Blanchard, Olivier (FRA), Fred Bergsten Senior Fellow, Peterson Institute
Botín, Ana P. (ESP), presidente esecutivo, Banco Santander
Brandtzæg, Svein Richard (NOR), Presidente e CEO, Norsk Hydro ASA
Breedlove, Philip M. (INT), ex Supreme Allied Commander in Europe
Brende, Børge (NOR), Ministro degli Affari Esteri
Burns, William J. (USA), Presidente, Carnegie Endowment for International Peace
Cebrián, Juan Luis (ESP), presidente esecutivo, Prisa e El País
Charpentier, Emmanuelle (FRA), Direttore, Istituto Max Planck per la biologia delle infezioni
Coeuré, Benoît (INT), membro del Comitato esecutivo, Banca centrale europea
Costamagna, Claudio (ITA), Presidente, Cassa Depositi e Prestiti S.p.A.
Cote, David M. (USA), Presidente e CEO di Honeywell
Cryan, John (DEU), CEO, Deutsche Bank AG
Dassù, Marta (ITA), Senior Director, affari europei, Aspen Institute
Dijksma, Sharon A.M. (NLD), il ministro per l’Ambiente
Döpfner, Mathias (DEU), amministratore delegato, Axel Springer
Dyvig, Christian (DNK), Presidente, Kompan
Ebeling, Thomas (DEU), CEO, ProSiebenSat.1
Elkann, John (ITA), presidente e amministratore delegato, EXOR; Presidente, Fiat Chrysler Automobiles
Enders, Thomas (DEU), CEO, Gruppo Airbus
Engel, Richard (USA), capo corrispondente estero, NBC News
Fabius, Laurent (FRA), Presidente, Consiglio costituzionale
Federspiel, Ulrik (DNK), Gruppo esecutivo, Haldor Topsøe A / S
Ferguson, Jr., Roger W. (USA), Presidente e CEO, TIAA
Ferguson, Niall (USA), professore di Storia, Università di Harvard
Flint, Douglas J. (GBR), Presidente del Gruppo, HSBC Holdings plc
Garicano, Luis (ESP), Professore di Economia, LSE; Senior Advisor per Ciudadanos
Georgieva, Kristalina (INT), Vice Presidente, Commissione europea
Gernelle, Etienne (FRA), direttore editoriale, Le Point
Gomes da Silva, Carlos (PRT), Vice Presidente e Amministratore Delegato, Galp Energia
Goodman, Helen (GBR), deputato, Partito Laburista
Goulard, Sylvie (INT), membro del Parlamento Europeo
Graham, Lindsey (USA), il senatore
Grillo, Ulrich (DEU), Presidente, Grillo-Werke AG; Presidente, Bundesverband der Deutschen Industrie
Gruber, Lilli (ITA), Editrice e presentatrice di “Otto e mezzo”, La7
Hadfield, Chris (CAN), il colonnello, Astronauta
Halberstadt, Victor (NLD), Professore di Economia, Università di Leiden
Harding, Dido (GBR), CEO, TalkTalk Telecom Group plc
Hassabis, Demis (GBR), co-fondatore e CEO, DeepMind
Hobson, Mellody (USA), Presidente, Ariel Investment, LLC
Hoffman, Reid (USA), co-fondatore e presidente esecutivo, LinkedIn
Höttges, Timotheus (DEU), CEO, Deutsche Telekom AG
Jacobs, Kenneth M. (USA), presidente e amministratore delegato, Lazard
Jäkel, Julia (DEU), CEO, Gruner + Jahr
Johnson, James A. (USA), presidente, Johnson Capital Partners
Jonsson, Conni (SWE), Fondatore e Presidente, EQT
Jordan, Jr., Vernon E. (USA), Senior Director Managing, Lazard Frères & Co. LLC
Kaeser, Joe (DEU), Presidente e CEO, Siemens AG
Karp, Alex (USA), CEO di Palantir Technologies
Kengeter, Carsten (DEU), CEO, Deutsche Börse AG
Kerr, John (GBR), Vice Presidente, Scottish Power
Kherbache, Yasmine (BEL), deputato, Parlamento fiammingo
Kissinger, Henry A. (USA), Presidente, Kissinger Associates, Inc.
Kleinfeld, Klaus (USA), Presidente e CEO di Alcoa
Kravis, Henry R. (USA), Co-Presidente e Co-CEO, Kohlberg Kravis Roberts & Co.
Kravis, Marie-Josée (USA), Senior Fellow, Hudson Institute
Kudelski, André (CHE), Presidente e CEO, Gruppo Kudelski
Lagarde, Christine (INT), direttore generale del Fondo Monetario Internazionale
Levin, Richard (USA), CEO, Coursera
Leyen, Ursula von der (DEU), Ministro della difesa
Leysen, Thomas (BEL), Presidente del Gruppo KBC
Logothetis, George (GRC), Presidente e CEO, Gruppo Bilancia
Maizière, Thomas de (DEU), ministro degli Interni, Ministero federale degli Interni
Makan, Divesh (USA), CEO, ICONIQ Capitale
Malcomson, Scott (USA), Autore; Presidente, Monere Ltd.
Markwalder, Christa (CHE), Presidente del Consiglio Nazionale e l’Assemblea federale
McArdle, Megan (USA), Editorialista, Bloomberg View
Michel, Charles (BEL), il primo ministro
Micklethwait, John (USA), Editor-in-Chief, Bloomberg LP
Minton Beddoes, Zanny (GBR), Editor-in-Chief, The Economist
Mitsotakis, Kyriakos (GRC), presidente, Nuovo Partito Democrazia
Morneau, Bill (CAN), Ministro delle Finanze
Mundie, Craig J. (USA), Principal, Mundie & Associates
Murray, Charles A. (USA), W.H. Brady Scholar, American Enterprise Institute
Paesi Bassi, H.M. il Re (NLD)
Noonan, Michael (IRL), Ministro delle finanze
Noonan, Peggy (USA), Autore, Editorialista, il Wall Street Journal
O’Leary, Michael (IRL), CEO, Ryanair Plc
Ollongren, Kajsa (NLD), vicesindaco di Amsterdam
Özel, Soli (TUR), professore, Università Kadir Has
Papalexopoulos, Dimitri (GRC), CEO, Titan Cement Co.
Petraeus, David H. (USA), Presidente, KKR Global Institute
Philippe, Edouard (FRA), sindaco di Le Havre
Pind, Søren (DNK), Ministro della Giustizia
Ratti, Carlo (ITA), direttore, MIT Senseable City Lab
Reisman, Heather M. (CAN), presidente e CEO di Indigo Books & Music Inc.
Rutte, Mark (NLD), il primo ministro
Sawers, John (GBR), Presidente e Partner, Macro Partner Advisory
Schäuble, Wolfgang (DEU), Ministro delle Finanze
Schieder, Andreas (AUT), Presidente, Gruppo socialdemocratico
Schmidt, Eric E. (USA), presidente esecutivo, Alphabet Inc.
Scholten, Rudolf (AUT), CEO, Oesterreichische Kontrollbank
Schwab, Klaus (INT), presidente esecutivo, World Economic Forum
Sikorski, Radoslaw (POL), Senior Fellow, Università di Harvard; L’ex Ministro degli Affari Esteri
Simsek, Mehmet (TUR), Vice Primo Ministro
Sinn, Hans-Werner (DEU), professore di Economia e Finanza Pubblica, Università Ludwig-Maximilian di Monaco
Skogen Lund, Kristin (NOR), direttore generale, la Confederazione delle imprese norvegesi
In piedi, Guy (GBR), Co-Presidente, BIEN; Research Professor, University of London
Svanberg, Carl-Henric (SWE), Presidente, BP plc e AB Volvo
Thiel, Peter A. (USA), Presidente, Thiel Capitale
Tillich, Stanislaw (DEU), ministro-presidente della Sassonia
Vetterli, Martin (CHE), Presidente, NSF
Wahlroos, Björn (FIN), Presidente, Gruppo Sampo, Nordea Bank, UPM-Kymmene Corporation
Wallenberg, Jacob (SWE), Presidente, Investor AB
Weder di Mauro, Beatrice (CHE), Professore di Economia, Università di Mainz
Wolf, Martin H. (GBR), capo Economia Commentatore, Financial Times

La maggior parte degli osservatori concordano sul fatto che l’elenco dei partecipanti è pro-Unione Europea, anti-Brexit, pro-migrazione, pro-Hillary Clinton (frequente la sua partecipazione alle riunioni del Bilderberg) e pro sorveglianza high-tech. In breve, è pro-NWO. L’esistenza stessa di questi incontri riflette il concetto di democrazia per l’elite.

Anche un confronto rapido tra la lista degli ospiti e il programma della conferenza fa suonare campanelli d’allarme. Tutti quei ministri delle Finanze seduti insieme a discutere la “geopolitica dei prezzi dell’energia e delle materie prime”, con il capo gruppo esecutivo della BP, il vice-presidente del gigante petrolifero portoghese Galp Energis e l’amministratore delegato di Royal Dutch Shell. Queste persone ovviamente dovranno mantenere l’assoluta segretezza sulle riunioni con i parlamentari del loro Paese. Questo incontro e` completamente fuori luogo
– Ibid.

Secondo questo articolo di Infowars, una “fonte interna” sostiene che l’incontro avra` come temi l’attuazione di un Internet ID e di una tassa globale.

Il Gruppo Bilderberg discutera i piani per attuare un Internet ID per sradicare l’anonimato sul web così come una tassa globale sulle transazioni finanziarie e il trasporto aereo, secondo una fonte interna.

Secondo la nostra fonte, la creazione di un passaporto virtuale che gli utenti di Internet dovranno ottenere prima di poter utilizzare molti servizi Internet è in cima all’ordine del giorno.

L’Internet ID sarà giustificato con il pretesto della “sicurezza informatica” e la creazione di un metodo conveniente per i cittadini di accedere ai servizi pubblici, ma i sostenitori della libertà di espressione percepiranno la proposta con profondo timore in quanto minacerebbe l’anonimato e il dissenso in rete.
Servizi come Facebook, YouTube e Twitter potrebbero anche utilizzare il passaporto on-line per revocare il permesso di pubblicare contenuti se un utente viola i termini d’accordo, un’altra minaccia evidente per il libero flusso di informazioni che ha reso il web quello che è oggi.
-– Infowars, Bilderberg Leak: Secretive Group To Discuss Internet ID, Global Tax.

In breve, l’incontro di quest’anno si concentrera` nel spianare la strada all’obiettivo finale dell’elite: un governo mondiale, una moneta mondiale e il controllo totale delle masse attraverso politiche insidiose e all’alta tecnologia.

Fonte

Camille Paglia: La mania transgender e` un sintomo del collasso culturale

C’è uno sforzo deliberato e concertato per inondare i mass media di propaganda transgender. Camille Paglia, accademica e critica sociale, spiega come questo fatto sia sintomatico di un problema culturale più ampio.

leadcambia-702x336

 

Nel corso del tempo ho indicato come la questione transessuale e quella del “genere fluido”, siano propaganda creata artificialmente per portare importanti cambiamenti nella società. Nel mio articolo intitolato L’Agenda dietro la trasformazione di Bruce Jenner, ho spiegato come, il cambio di sesso, ampiamente pubblicizzato, di Bruce Jenner faceva parte di un programma più ampio che mirava a confondere i confini di genere e celebrare l’innaturalita` come un grande risultato. Inoltre, preparo` il campo per i successivi cambiamenti politici avvenuti in tutto il mondo.

Mesi dopo, la propaganda di massa, si trasformo` in leggi e politiche. Dalla “guerra dei bagni” al permettere ai genitori di aiutare i loro bambini durane il cambio di sesso, la società moderna si sta spostando drasticamente verso una nuova definizione di genere – un termine che è stato considerato binario sin dalla notte dei tempi.

In un contesto in cui i personaggi pubblici che hanno il coraggio di affrontare questi problemi vengono prontamente confusi ed etichettati come “transfobici”, un dibattito aperto sul tema è quasi impossibile. Per fortuna, ci sono un paio di menti illuminate che osano andare contro corrente mettendo l’intero programma transgender in prospettiva.

Camille Paglia, un autore e accademico che non ha mai avuto peli sulla lingua, ci mostra chiaramente le implicazioni dell’agenda transgender. Sia chiaro, la Paglia e` una lesbica femminista e ha sempre criticato i costrutti artificiali e irragionevoli fatti in nome dell'”uguaglianza” e della correttezza politica.

https://www.mrctv.org/embed/140882

Ecco alcune citazioni dal video qui sopra.

“La chirurgia di riassegnazione di genere, con tutti i suoi progressi, non puo`, di fatto, cambiare sesso ad una persona.”

“In ultima analisi, ogni singola cellula del corpo umano, il DNA in quella cellula, rimane codificato rispetto al sesso biologico di nascita.”

“Penso che i propagandisti transgender facciano affermazioni selvaggiamente inesatte circa la molteplicità di genere.”

In questo epoca ed eta`, affermare questo tipo di fatti è considerato sbagliato e “doloroso”. Se i mass media possono trasformare qualcosa di cosi` chiaro e definito, come il genere di una persona, in qualcosa di vago e confuso, possono ridefinire qualsiasi altra cosa per soddisfare le loro esigenze … e la gente…..si adattera`.

Fonte

La “Rivoluzione Femminista” e il postgenderismo

Prenderemo in considerazione la visione del mondo evolutivo dietro il movimento postgender che considera arbitraria la nostra bio-chimica, e quindi il nostro genere. Quale e` il ruolo del femminismo radicale. Ciò che io definirei “rieducazione” per quanto riguarda le questioni di genere. L’obiettivo finale del movimento e il transumanesimo.

Postgender-androgyny-and-hermaphroditism-3

Come riportato nel titolo di questo articolo, abbiamo a che fare con una “rivoluzione femminista” contrapposta al “movimento femminista”:

Nel suo libro del 1970 “The Dialectic of Sex socialist-feminist”, Shulamith Firestone sostenne che, proprio come la realtà materiale dei mezzi di produzione ha determinato il differenziale di potere tra i proprietari e lavoratori, la realtà materiale delle donne che hanno figli determina il potere di un gender sull’altro.

“Il nucleo dell’oppressione femminile è la maternita` e il suo ruolo di genitore…
Per assicurare l’eliminazione del “classismo sessuale” e` necessaria la rivolta del sottoproletariato
(donne) e dell’acquisizione del controllo sulla riproduzione: … in modo che l’obiettivo finale della rivoluzione femminista
sia diverso da quello del primo movimento femminista, non vogliamo solo l’eliminazione del privilegio maschile, ma anche delle distinzioni sessuali; le differenze genitali
tra gli esseri umani non sarebbero piu` importanti. (Firestone, 1970: 12) “

Così, la “rivoluzione femminista” vede il genere femminile e il suo ruolo come opprimente, richiedendo l’eliminazione delle classi sessuali.

Questi concetti sono disseminati nella letteratura della ” rivoluzione femminista”:

… La maternita e` la sua oppressione … l’onere della maternita`… Le donne sono svantaggiate nel mondo del lavoro a causa di gravidanza e parto … liberare le donne dalla biologia … la contraccezione e l’aborto liberano le donne dall’essere madri … svincolati dai limiti di sesso e genere … liberare le donne dai dettami della riproduzione …

Postgender-androgyny-and-hermaphroditism-4

Come per il segmento precedente faccio riferimento a:

.…New sub-discipline of “cyborgology” (Gray, 1995) o “Cyberfeminism” (Plant, 1998; Sollfrank, 2007) e “technofeminism” (Wajcman, 2004)

All’interno del suo saggio del 1984 “A Manifesto for Cyborgs: Science, Technology, and Socialist Feminism in the 1980s“, scrisse:

… che è proprio erodendo il confine tra gli esseri umani e le macchine, nell’integrazione di donne e macchine, in un nuovo archetipo androgino, che possiamo trovare la liberazione dal patriarcato e dal capitalismo. Haraway dice “Preferirei essere un cyborg che una dea.”

La “rivoluzione femminista” postgenderista e transumanista cerca di “smantellare l’eredità, la cultura e il pensiero patriarcale.”

Sono stati fatti passi in avanti in questa direzione grazie “alla produzione post-industriale, alla contraccezione e all’aborto”, che “hanno eliminato la maggior parte delle motivazioni per i ruoli sociali di genere.”

Nel corso del 1970 la posizione dominante sulla natura-cultura tra le femministe e i progressisti era il “costruttivismo sociale” (Delamater, 1998). Atteggiamenti e comportamenti patriarcali, differenze di genere nelle abilità e negli interessi, e preferenze sessuali, erano tutti il risultato di una specifica cultura patriarcale e della socializzazione eterosessista. In base a Freud, gli esseri umani sono naturalmente predisposti ad essere “perversi polimorfi”, o almeno bisessuali, fino a quando non vengono condizionati a rispondere solo al sesso genitale eterosessuale.

Donna Haraway sali` alle cronache nel 1984 come teorica postgender sostenendo il concetto di trasgressione tecnologica per liberare uomini e donne dal genere binario …

… Emerse, una nuova politica “Genderqueer” che sfidava il genere binario. Un testo di critica al genderqueer fu  Gender Trouble: Feminism and the Subversion of Identity di Judith Butler. La Butler sostenne che le femministe avevano erroneamente reificato il genere binario, insistendo, allo stesso tempo, sul fatto che biologia non significasse destino.

Un femminismo veramente liberatorio avrebbe cercato di decostruire e liberarci dai legami imposti tra sesso biologico, genere performativo, e desiderio eterosessuale.”

Shulamith Firestone sostenne, nel 1971, la causa degli uteri artificiali come mezzo per decostruire le basi biologiche del patriarcato …

Molte femministe sono sospettose nei riguardi della riproduzione assistita sulla base del fatto che si tratta di un tentativo di affermare il controllo tecnologico patriarcale sulle donne, e, naturalmente, vi è una critica del tutto legittima ad un apparato ostetrico dominato dal genere maschile. Tuttavia, alcune femministe sostennero che sono necessarie tecnologie per liberare la donna dai dettami della riproduzione….

… Le tecniche di riproduzione assicureranno alle donne il controllo sulla loro biologia e le libereranno da potenziali gravidanze.

La gravidanza è la deformazione temporanea del corpo dell’individuo per il bene della specie. Inoltre, il parto e` doloroso e non vi fa bene.

Nel 1980 l’influente socialista-femminista Alison Jaggar, osservo`:

… La trasformazione definitiva della natura umana scopo delle femministe socialiste … le capacità di fecondare, di allattare e di gestare in modo che, per esempio, una donna ne potra` inseminare un’altra, in modo che uomini e donne nonparturitive potranno allattare e in modo che ovuli fecondati potranno essere innestati sia in corpi femminili che in corpi maschili. (Jaggar, 1983: 132)

 

Consigli per giovani uomini

Come ben sappiamo l’elite finanziaria è impegnata in una guerra per destabilizzare la società attraverso l’eliminazione dei ruoli sessuali. Questo attacco, perpetrato da un governo malvagio, sulla famiglia tradizionale, non accenna a diminuire. Lo scopo è quello di creare un Nuovo Ordine Mondiale, dove le persone vivono in uno stato di isolamento e controllo totale.

Come milioni di uomini, anch’io, in passato, accettai senza spirito critico femminismo e liberalismo sessuale di vario genere. Invece di diventare un marito e padre, il sesso era l’obiettivo primario.

Quello che segue è un antidoto alla propaganda femminista elitaria. Non voglio che i giovani facciano gli stessi errori che la maggior parte di noi uomini ha fatto.

youngmen

1. La creazione di una famiglia forte e amorevole è forse la meta più alta a cui un uomo possa aspirare. Questo è il processo naturale con cui gli uomini (e le donne) si sviluppano nel corso della vita. Questo è il modo in cui troviamo l’amore e l’intimità.

2. Basta ascoltare i media, i vostri amici o genitori. “Fidati di te stesso”, Emerson dice nella sua opera Self Reliance (1841) “Per essere un uomo, bisogna essere anticonformisti”. Cosa vi dice il vostro istinto?

3. Rendere il lavoro (non le donne) la tua passione. Il lavoro è la spina dorsale di un uomo. Gli uomini guadagnano fiducia in se stessi se svolgono bene un compito. Le donne potrebbero mettersi in mezzo tra un uomo e il suo lavoro, non permettetelo. Non lasciate che qualcuno o qualcosa ostacolino la vostra fonte di soddisfazione. Le donne non rispettano gli uomini che le mettono al primo posto. Il vostro lavoro vi terrà sulla retta via evitando l’insorgere della tentazione.

4. Non confondere l’attrazione sessuale per l’amore. La nostra società rende la bellezza femminile e il sesso un culto, in modo da distrarci e manipolarci. Sesso e bellezza diventano presto noiosi. La magia finisce. Non sposare qualcuno se ne sei solo attratto sessualmente. Il vero amore si sviluppa su un lungo periodo di tempo e si basa sulla dipendenza, la fiducia e la cura reciproca.

5. Non mettere le belle donne su un piedistallo. Non c’e` alcuna relazione tra l’aspetto di una donna e il suo carattere. Le belle donne sono come tutte le altre. Sono semplicemente piu` problematiche in quanto sentono di aver piu` “diritti” a causa della loro bellezza.

6. Non mostrare debolezza. Nel corteggiamento, non mostratevi ansiosi. Le donne interpretano questo come debolezza. Mantenete la vostra dignità. Il modo piu` veloce per ottenere il rispetto di una donna e` il rifiuto. Gli uomini pensano di essere amati per le loro incredibili qualita` . Non e` vero. Le donne sono alla ricerca di uomini che le facciano sentire sicure. Vogliono uomini che trasudano fiducia. Se sei insicuro, ricorda che ci sono molte donne più insicure di te.

7. Il modo migliore per combattere la dipendenza da sesso è quello di sposarsi. Il sesso senza amore è degradante e disumanizzante. Il sesso è utilizzato per distrarre e venderci. La gente non sarebbe sessualmente frustrata se si sposasse in giovane età come si faceva nel 1950. Le donne dovrebbero sposarsi e avere figli prima di andare all’università;  gli uomini dopo l’inizio della loro carriera.

8. Non sposare una donna che non faccia della sua famiglia la sua prima priorità. Vuoi condividere tua moglie con il suo capo? Se si ha uno scopo nella vita, perché sposare qualcuno che non lo supporta? O che ha degli obiettivi contrastanti? Nel “mercato” dell’amore, gli uomini decidono. La nostra fertilità dura tre volte più a lungo della loro. Noi siamo gli acquirenti. Ci sono un sacco di belle donne.

9. Le vere donne sono schive. Hanno messo i loro mariti e i loro figli prima di se stesse. Cosi` le donne mostrano l’amore: attraverso l’auto rinuncia. Evitare le donne che competono, controllano, criticano o si lamentano. Evitare le donne nevrotiche e perennemente insoddisfatte. Non concentratevi su donne non disponibili. Non sono così speciali come pensano. Scegli una moglie che si integri e che sia una buona compagna. Non cercate la vostra controparte femminile. Scegline una che ha competenze e qualità che tu non hai, una donna che sara` una buona madre.

10. Essere possessivi è naturale. Un uomo vuole possedere una donna. Le donne vogliono essere possedute. Nell’atto sessuale, diciamo che un uomo “possiede” una donna. L’amore totale equivale al possesso totale. Sia ben chiaro ho detto possesso non dominio. Si tratta di un partenariato basato sulla fiducia reciproca e sul rispetto. Una moglie puo` non condivide le mie idee politiche o leggere il mio blog. Dov’e` il problema?

11. Il seme (sperma) è la vostra essenza. Lo affideresti ad una donna volgare o mediocre solo perché è attraente? Idealmente dovremo farlo solo con la donna che vorremmo come madre dei nostri figli. Questo è il motivo per cui il sesso una volta era una pratica post matrimoniale.

12. I bambini rappresentano la vostra crescita organica. I bambini sono l’estensione dei genitori. Siamo ricchi in proporzione alle cose che amiamo.

13. Non perdete il vostro tempo “cercando Dio”. Troviamo Dio servendolo e obbedendolo. Dio parla attraverso il nostro senso di giusto e sbagliato, attraverso gli ideali di assoluta verità, giustizia e amore. Non siamo uomini, se ci rifiutiamo di sacrificare il nostro “sé” a Dio (cioè obbedire).

14. Non sei la voce nella tua testa. Non lasciatevi ingannare o turbare da come i vostri pensieri, a volte, possano essere volgari o cattivi. Non siete voi. Voi siete una scintilla della coscienza divina alloggiata nel corpo di una scimmia evoluta. Il vostro compito è quello di controllare la “scimmia” grazie all’anima.

Alcune di queste “regole” erano “senso comune” ai tempi dei miei nonni. Purtroppo nel corso degli ultimi decenni, gli Illuminati hanno progressivamente minato l’ordine naturale, promuovendo l’omosessualità, che comprende la liberazione sessuale e il lesbismo nelle vesti di femminismo.

Un sistema basato sulla paura e sulla confusione tra i sessi, che promuove la promiscuità e la disgregazione della famiglia non ha a cuore gli interessi di una nazione.

Molti dei nostri “leader” politici, culturali ed economici “femministi” sono delle puttane a livello morale, creduloni, traditori e spesso peggio. Noi resistiamo costruendo famiglie forti, sane e dando ai nostri figli valori sani.

L’agenda dietro la trasformazione di Bruce Jenner

Bruce Jenner ora conosciuto come Caitlyn Jenner ha subito una copertura mediatica per la sua enorme trasformazione. Come mai? La trasformazione di Jenner non e` stata personale, si tratta di un evento previsto destinato a sostenere una particolare agenda tutt’ora in atto.

leadbruce-702x336

Dopo le Olimpiadi di Montreal del 1976, Bruce Jenner divenne un eroe americano ed è stato soprannominato “il più grande atleta del mondo”. Ha poi intrapreso una carriera televisiva, che ha solidificato la sua quasi supereroica reputazione nella cultura popolare.

Dopo il suo matrimonio con Kris Houghton e il suo coinvolgimento con Keeping Up with the Kardashians, la maggior parte di quella “energia mistica” era sparita. Ha fatto parte dell’esperimento Kardashian, la famiglia costruita dai mass media e per i mass media, dal niente, in modo da monopolizzare l’attenzione delle masse. Da sex tapes a voci di relazioni a foto di “sederi”, matrimoni tra celebrità, e una sessualizzazione sfrenata soprattutto per le giovani ragazze, le Kardashian cercano costantemente l’attenzione dei media per tutti gli scopi possibili. La vicenda di Bruce Jenner è un altro capitolo di questa storia. E, come nella maggior parte degli “eventi” che coinvolgono i Kardashian, la trasformazione di Jenner è stata meticolosamente pianificata con una perfetta copertura dei mass media per attirare l’attenzione di tutto il mondo.

Prima di andare oltre (e perché ad alcune persone piace pontificare sul nulla), ho bisogno di sottolineare che non credo che tutti i transgender siano “malvagi”, né che essi facciano parte di una sinistra Agenda. Se uno si sente più a suo agio e più felice da vivere con un sesso opposto a quello della nascita, sono affari loro non miei. Come sostenitore convinto della vera libertà, non potrò mai giudicare una persona che ha preso una decisione personale di vivere una vita migliore. Il cambiamento di sesso di Bruce Jenner, però, era tutto tranne che personale. E ‘ stato un evento mediatico orchestrato, gonfiato fino a proporzioni così grandi che è stato trasformato in un grande rito, una cerimonia con lo scopo di spingere un ordine del giorno specifico.

SEGUENDO LO SCRIPT

Come per il resto dei Kardashian, la fama di Bruce Jenner nel 2015 (quasi 40 anni dopo aver vinto la medaglia d’oro), è dovuta unicamente ai mass media. In altre parole, è famoso perché è famoso. E rimane famoso perché l’élite sta usando la sua famiglia per spingere un ordine del giorno.

Nel 2013, e` uscita una immagine natalizia delle Kardashian con molti dettagli interessanti. La cartolina natalizia e` stata realizzata da David Lachapelle – fotografo di moda che non è estraneo al settore dell’intrattenimento basato sull’Mk-Ultra. Analizzando velocemente tale cartolina si puo` notare alcune parti “profetiche”.

card2-e1433524224237

La cartolina di Natale delle Kardashian mostra quest’ultime all’interno di un cinema deserto che dove sono inserite immagini che rappresentano il vero ruolo e il vero destino di questa famiglia creata dallo showbiz.

Bruce Jenner, l’unico maschio in quella foto, è l’unico che non e` in posa. Al contrario, è imprigionato nella cabina del cassiere, la quale somiglia ad una provetta gigante.

card3

Bruce Jenner è intrappolato nella cabina del cassiere.

Bloccato in un quello che sembra un tubo gigante, Bruce Jenner sta fissando una statua che indossa una medaglia d’oro – smembrata. Quella statua rappresenta chiaramente il se stesso passato, che da allora, e` stato simbolicamente smembrato. Jenner è ora intrappolato nel tubo che è lo show-business, come una specie di topo da laboratorio.

Anche le figlie, 15enni all’epoca, sono state rappresentate in una posa abbastanza profetica.

kendall_kylie_xmas

Kylie e Kendall Jenner in posa davanti a una piramide degli Illuminati suggeriscono con forza il fatto di essere di proprietà di un sistema elitario occulto.

Dal 2013, le sorelle Jenner sono state integrate perfettamente nel sistema Illuminati, spingendo pienamente l’attuale agenda di sessualizzante minorile.

10843681_1387321161563411_1804659968_n-e1421335745991

Le sorelle spesso posano con un occhio coperto, dimostrando di appartenere agli illuminati

tumblr_n3ixn6AgKS1rr1k6go1_500

In questa immagine, le sorelle stanno tenendo per mano due invisibili uomini “ombra”, i quali rappresentano i gestori invisibili che controllano le loro vite.

Quindi, non diversamente da Keeping Up With the Kardashians, le vite reali delle Jenners sono condizionate. Anche Caitlyn Jenner fa parte dello script.

LA PERFETTA COPERTURA MEDIATICA

Dopo il suo divorzio, Bruce Jenner avrebbe potuto silenziosamente allontanarsi dai riflettori e vivere la sua vita in relativa segretezza. Tuttavia, e` accaduto l’esatto contrario! Caitlyn e` stata il soggetto di una tempesta mediatica attentamente orchestrata. Ecco cosa è successo nel giro di poche settimane

Bruce-Jenner-Reality-TV-Star-Says-I-Am-a-Woman-in-Interview-Special-With-Diane-Sawyer1-e1433526145400

Primetime 20/20 intervista con Diane Sawyer

vanityfair-e1433526241956

Diverse copertine di magazine, incluso Vanity Fair, che ha presentato Caitlyn al mondo

1429816590_u1055-cover-bruce-jenner-zoom

Us Magazine va alla scoperta dell’eroica trasformazione di Jenner. Eroica.

Presidnt-Obama-Supporting-Caitlyn-Tweet

Il Presidente degli Stati Uniti stima il coraggio di Jenner

Parlando di coraggio, in una trovata mediatica piuttosto assurda, quasi forzata, Caitlyn Jenner ha ricevuto l’Arthur Ashe Courage Award nel corso dei 2015 ESPY Awards nel mese di luglio 2015. Il “coraggio” di Caitlyn è stato ritenuto superiore a Lauren Hill, un atleta del college che ha giocato pallacanestro nonostante un tumore al cervello non operabile e che è morto all’inizio di quest’anno.

Vi è di più: Caitlyn sarà oggetto del suo reality show … aspettatevi un sacco di servizi fotografici nelle riviste.

L’AGENDA NASCOSTA

Come detto sopra, la trasformazione di Jenner non era intima e personale. E ‘ stato un grande e cerimoniale, evento rituale che simboleggia un cambiamento nella società nel suo complesso. Una parte importante del programma della élite è svilire, confondere e mescolare il naturale e armonioso ordine delle cose. Si tratta di un cambio di rotta da ciò che è reale, puro e autentico al falso, l’artificiale e il costruito. Per questo motivo, vi e` un aspetto dell’agenda che sta diventando sempre piu` visibile: La femminilizzazione del maschio e la mascolinizzazione della femmina. Con la scusa di un “empowerment”, i maschi che si comportano come femmine e le femmine che si comportano come maschi non solo sono accettati, ma celebrati. Personalmente non ho nessun problema. Ho un problema con l’altro lato di questa agenda: Gli uomini che si comportano come uomini tradizionali (e non sentono il bisogno di scusarsi) vengono ora descritti come il male. E, tutto ad un tratto, raffigurare una mamma che è orgogliosa di cucinare per la sua famiglia è considerato “sessista”.

In altre parole, si tratta di una completa inversione dei ruoli di genere. Semplicemente, guardando il nostro patrimonio genetico e il comportamento della maggior parte dei mammiferi, si può osservare che i maschi sono progettati per la caccia e la protezione mentre le femmine sono fatte per la cura del “nido” e della prole, mentre la vita moderna ha reso questi tratti meno dominanti, sono comunque parte del nostro essere. I mass media cercano disperatamente di convincerci dell’opposto. Si tratta di attaccare la mente con messaggi che sono in conflitto con le nostre inclinazioni naturali. Se si guarda a ciò che sta accadendo in questo momento nei mass-media, si ha, da un lato, il capo della famiglia Kardashian che si trucca e indossa abiti da donna, mentre, dall’altro lato, abbiamo Taylor Swift che si addestra al combattimento con armi pesanti, assieme ad una banda di donne violente (guarda il video di Bad Blood).

Mentre Jenner è un prodotto tutto americano, anche l’Europa ha attraversato il suo evento transgender rituale.

article-2625866-1DC4B04000000578-154_634x944-e1433530382325

Conchita Wurst è stato il vincitore di Eurovision 2014. Per confondere tutti ulteriormente (compresi altri transgender) fa sfoggio di una barba.

L’immagine qui sopra di Conchita, con le corna in posizione strategica, allude alla meno nota, parte esoterica, dell’Agenda. Nelle società segrete occulte, il più alto livello di illuminazione è ottenuta attraverso l’internalizzazione della dualità e l’equilibrio tra le forze opposte – bene e male, attivo e passivo. maschio e femmina. Questo concetto è simbolicamente rappresentato dalla corna, dell’ermafrodita dio Baphomet. E’ anche rappresentato nel simbolismo alchemico come l’Androgino Alchemico:

2015-06-05-15_18_32-The-Secret-Teachings-of-All-Ages-M-P-Hall.pdf-Adobe-Acrobat-Reader-DC

“Il simbolo riprodotto sopra è tratto da una rara edizione del Turbae Philosophorum pubblicato in Germania nel 1750, e rappresenta attraverso la figura ermafrodita la realizzazione della grande opera. I principi attivi e passivi della Natura erano spesso rappresentati da figure maschili e femminili, e quando questi due principi, erano armoniosamente congiunti in qualsiasi natura o corpo era consuetudine simboleggiare questo stato di perfetto equilibrio con la figura sopra rappresentata. “( Manly P. Hall, The Secret Teachings of all Ages).

Naturalmente, i concetti sopra esposti sono destinati ad essere interpretati in un contesto esoterico e spirituale in cui l’anima umana trascende il suo involucro fisico. Tuttavia, l’elite è intenzionata a manipolare i concetti occulti, utilizzando i suoi poteri intrinseci per loschi fini. Il concetto di equilibrio, quindi, si è trasformato in una malsana ossessione sulle pedine transgender dei media.

CONCLUDENDO

Perché, semplicemente toccando i temi di cui ho parlato sopra si potrebbero scatenare accuse ingiustificate di sessismo, “transfobia” e quant’altro, sento il bisogno di sottolineare un punto: questo articolo non è contro le persone transgender che decidono di fare un cambiamento, perché le rende felici . E ‘ contro lo sfruttamento delle persone transgender per spingere un agenda.

La storia di Caitlyn Jenner è stata orchestrata per portare concetti specifici alla ribalta, in particolare la completa inversione dei ruoli di genere. Anche se l’insegnamento occulto dell’élite riguarda il totale e perfetto equilibrio, vogliono che le masse siano fuori asse. E` l’unica maniera per mantenerle confuse e malleabili.

Fonte