Archivi Blog

Il co-fondatore di Extinction Rebellion: Le proteste climatiche servono a mettere fine all’idea che l’eterosessualita` e` normale

Lo ammette: “non riguarda il clima”.

Il co-fondatore di Extinction Rebellion scrive che la protesta climatica “non riguarda il clima” e in realtà riguarda il rovesciamento della civiltà europea e la conclusione dell’idea che l’eterosessualità sia “normale”.

Fermi tutti! Cosa?

In un lungo articolo per Medium intitolato “‘Extinction Rebellion isn’t about the Climate“, Stuart Basden rivela i veri obiettivi del gruppo d’azione ambientalista di estrema sinistra.

Basden afferma che qualunque problema climatico esistesse non può essere risolto e che il movimento dovrebbe invece concentrarsi sull’abbattimento dell’intero sistema del capitalismo occidentale (la Cina, il più grande inquinatore del mondo, non viene menzionata una volta).

Afferma che “la civiltà europea” è la causa della diffusione della “crudeltà” e della “violenza” in tutto il mondo negli ultimi 600 anni e di aver portato “tortura, genocidio, carneficina e sofferenza ai confini della terra”.

Cita quindi numerose “baggianate” che sono da biasimare per questa situazione, tra cui la “supremazia bianca”, il “patriarcato” e la “gerarchia di classe” (strano dato che la maggior parte dei manifestanti di extinction rebellion sono snob della classe medio-alta che non fanno altro che danneggiare la classe operaia).

“Le falsita` dell’eterosessismo / eteronormatività propagano l’idea che l’eterosessualità sia” normale “e che altre espressioni della sessualità siano devianti”, scrive Basden.

Quindi non si tratta di cambiamenti climatici, si tratta di porre fine all’idea che l’eterosessualità è l’impostazione biologica predefinita per l’umanità.

Ok….

Alla fine dell’articolo, Basden ammette di aver molestato la sua stessa famiglia al fine di inviare riparazioni a famiglie nere in America che condividono lo stesso nome per compensare del periodo in schiavitu` dei loro antenati.

Come abbiamo sottolineato in precedenza, il grande pubblico ha respinto con veemenza Extinction Rebellion, culminando oggi in un incidente in cui alcuni manifestanti posh sono stati trascinati giu` dal tetto di un treno da pendolari arrabbiati furiosi di essere in ritardo.

Fonte

Centinaia di transgender si pentono della transizione

“Centinaia” di persone che credevano di essere transgender vogliono tornare al loro sesso di nascita, secondo il fondatore della nuova rete britannica di sensibilizzazione.


Il 28enne Charlie Evans, che ha vissuto come maschio per quasi dieci anni dopo essere transizionato nella sua adolescenza, ha detto a Sky News di essere stata contattata da “centinaia” di persone trans che, come lei, hanno rimpianto la loro decisione.

“Sono in comunicazione con ragazzini di 19 e 20 anni che hanno subito un intervento chirurgico di riassegnazione di genere che desiderano non averlo fatto e la loro disforia non è stata alleviata, non si sentono meglio per questo”, ha detto al broadcaster.

“Non sanno quali sono le loro opzioni adesso.”

La Evans ha suggerito che le persone trans che l’hanno contattata con rimpianti tendevano ad avere “20-25 anni, sono per lo più donne e per lo più attratte dallo stesso sesso, e spesso anche autistiche”.

Ciò segue la pubblicazione della ricerca della Boston University che ha mostrato che circa il 78% delle persone che si identificano come trans, non binarie o “genderqueer” soddisfano i criteri per uno o più disturbi mentali.

La cosa più preoccupante per la sig.ra Evans, tuttavia, è il fatto che non sembra esserci una rete di supporto di cui parlare per le persone che sentono di aver “sbagliato”, con una donna biologica che le si è avvicinata dicendo che si era “sentita giudicata dalla comunità LGBT che la considerava una traditrice ”quando si è saputo che desiderava tornare al suo sesso biologico.

A tal fine, la Evans ha fondato la Detransition Advocacy Network, che terrà il suo primo incontro nella città settentrionale di Manchester verso la fine di ottobre.

Il raro esame di Sky sulle persone transgender che si rammaricano della transizione fa seguito a una sentenza del tribunale del lavoro secondo cui il Dipartimento del lavoro e delle pensioni (DWP) del governo aveva il diritto di licenziare un medico cristiano che affermava che non avrebbe “chiamato “signora” un uomo barbuto alto 2 metri” .

La corte ha decretato la convinzione del dottor David Mackereth che “Dio ha creato l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio maschio e femmina “era” incompatibile con la dignità umana “e quindi non coperto dall’Equality Act – usato da molte minoranze religiose e culturali per sfidare i tentativi di rendere il loro comportamento conforme alle norme sociali britanniche – o le limitate protezioni della libertà di parola che esistono nella Regno Unito.

Fonte 

 

Rapporto FDA: I medicinali che bloccano la puberta` hanno ucciso 6730 bambini transgender

Nuovi dati diffusi dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti rivelano che dal 2012, oltre 40.000 persone hanno sofferto di reazioni avverse a causa dell’assunzione del Lupron (leuprolide acetato), mentre dal 2014 almeno 6.370 persone sono morte a causa dell’assunzione del farmaco.

Comunemente prescritto ai bambini che sono stati manipolati facendo loro credere di essere “transgender” e i quali necessitano di un “cambiamento sessuale” chimico, il Lupron ha causato più di 25.500 reazioni “gravi” nei pazienti negli ultimi cinque anni, secondo la FDA. Molte di queste reazioni avverse sembrano essersi verificate in pazienti a cui era stato prescritto il farmaco per usi off-label, come nella “terapia” transgender.

Mentre il Lupron è clinicamente approvato per l’uso nel trattamento della “pubertà precoce” o della pubertà anormalmente precoce che potrebbe causare altri problemi di salute, non è approvato per l’uso nei bambini con disforia di genere. Tuttavia il Lupron viene ora ampiamente prescritto anche per questi casi, mettendo seriamente a rischio la salute dei bambini con disforia di genere.

Anche la versione pediatrica del farmaco è in gran parte etichettata erroneamente, in quanto viene fornita con avvertenze minime sugli effetti collaterali a lungo termine, alcuni dei quali potrebbero essere irreversibili. Tali effetti collaterali irreversibili includono danni permanenti al sistema endocrino, che è responsabile della produzione degli ormoni sessuali che sostengono la vita.

“È una condizione grave che gli endocrinologi normalmente diagnosticano e curano perché interferisce con lo sviluppo, ma in casi di [disforia di genere] stanno inducendo questo stato di malattia”, afferma Michael Laidlaw, endocrinologo con sede a Rocklin, California, come citato dal Registro cattolico nazionale.

Se la FDA ha davvero lanciato una revisione della sicurezza del Lupron nel 2017, perché due anni dopo non è stato fatto nulla?

La FDA sa da almeno due anni che il Lupron non è necessariamente sicuro, specialmente per i bambini piccoli. L’agenzia ha annunciato nel 2017 che stava “conducendo una revisione specifica del sistema nervoso e degli eventi psichiatrici in associazione con l’uso di agonisti del GnRH, [una classe di farmaci] incluso il Lupron, in pazienti pediatrici”.

Tuttavia, finora nulla è emerso da questa presunta inchiesta, che è nata per la prima volta a seguito di domande sollevate da Kaiser Health News and Reveal dal Center for Investigative Reporting, incluso il motivo per cui così tanti bambini a cui viene somministrato Lupron ora soffrono di persistenti convusioni.

Mentre gli attivisti transgender affermano che il Lupron e farmaci simili funzionano semplicemente come un “pulsante di pausa” sulla vita e sono quindi completamente sicuri, i dati suggeriscono il contrario. Inibendo il flusso di testosterone alla prostata, riducendolo a livelli bassi o non rilevabili, Lupron è un pericoloso distruttore endocrino, specialmente nei bambini.

Poiché Lupron è stato progettato pensando al cancro alla prostata, questo è ciò per cui dovrebbe essere prescritto in via di esclusività – e non per il trattamento di condizioni psicologiche come la disforia di genere privando i bambini degli ormoni di cui hanno bisogno per vivere.

“La disforia di genere non è una condizione endocrina, ma è una condizione psicologica e, pertanto, dovrebbe essere trattata con un’adeguata assistenza psicologica”, afferma Laidlaw. “Ma diventa una condizione endocrina quando inizi a utilizzare i bloccanti della pubertà e a dare ormoni incrociati ai bambini”.

Solo negli Stati Uniti nel 2017, le prescrizioni del Lupron, prodotto dal colosso farmaceutico AbbVie, hanno fatto incassare alla societa` circa 669 milioni di dollari. E con la disforia di genere in aumento a causa del dilagante indottrinamento transgender, è probabile che quel numero aumenti ancora di più.

Fonte

Mattel lancia la nuova linea di bambole “gender-neutral”

Il produttore di giocattoli Mattel ha annunciato che sta lanciando una nuova linea di bambole “di genere neutro”, portando alcuni critici ad accusare la compagnia di fare ingegneria sociale sui bambini.

“I bambini possono personalizzare le nuove bambole con capelli lunghi o corti, pantaloni o gonne o entrambi. Le bambole sono disponibili con sei diverse tonalità di pelle “, riferisce Fox Business.

Kim Culmone, vicepresidente senior di Mattel Fashion Doll Design, ha dichiarato che le bambole verranno rilasciate perché “i bambini non vogliono che i loro giocattoli siano legati alle norme di genere”.

“I giocattoli sono un riflesso della cultura e mentre il mondo continua a celebrare l’impatto positivo dell’inclusività, abbiamo pensato che fosse il momento di creare una linea di bambole priva di etichette”, ha detto.

Una pubblicità per il nuovo prodotto presenta un ragazzo con i capelli viola e uno che indossava un orecchino.

Alcuni intervistati hanno accusato la compagnia di aver cercato di ingegnerizzare socialmente i bambini, contribuendo a renderli confusi sul genere.

“Si tratta solo di ingegneria sociale”, ha commentato Robbie Starbuck. “Se @Mattel voleva fare una bambola senza parti private definite, tutto bene, è stato fatto molte volte e offre opzioni per i bambini. Non è quello che sta succedendo qui. Si tratta di ingegneria sociale mascherata da giocattolo. ”

Ci si chiede quanto avrà successo la nuova linea.

“Get Woke, Go Broke” è un ritornello comune, ma la quantità di pubblicità gratuita di cui gode qualsiasi azienda che asseconda le politiche sull’identità è sempre notevole.

Fonte

Greta Thunberg denuncia 5 nazioni tralasciando (ovviamente) la Cina

L’allarmista climatica svedese Greta Thunberg e altri 15 bambini hanno presentato una denuncia alle Nazioni Unite lunedì, accusando cinque paesi di inazione nella lotta contro i cosiddetti cambiamenti climatici.
La denuncia, presentata al Comitato dei diritti dell’infanzia delle Nazioni Unite, accusa Argentina, Brasile, Francia, Germania e Turchia di non aver adempiuto ai loro obblighi di agire contro i cambiamenti climatici, mettendoli in violazione della Convenzione sui diritti del Bambino, un trattato sui diritti umani di tre decadi che stabilisce i “diritti civili, politici, sociali e culturali dei bambini.

“Il cambiamento deve avvenire ora se vogliamo evitare le conseguenze peggiori. La crisi climatica non riguarda solo il tempo. Significa anche, mancanza di cibo e mancanza di acqua, luoghi che sono invivibili e moltissimi rifugiati climatici. È spaventoso “, ha detto Thunberg in una dichiarazione.

I 16 bambini che hanno sottoscritto la petizione vanno dagli 8 ai 17 anni e provengono da Argentina, Brasile, Francia, Germania, India, Isole Marshall, Nigeria, Palau, Sudafrica, Svezia, Tunisia e Stati Uniti.

La denuncia è stata presentata tramite il terzo protocollo opzionale, un meccanismo che consente ai minori di richiedere formalmente all’ONU di agire in merito alla causa scelta dal firmatario.

La denuncia non nomina la Cina, che rappresenta da sola il 30 percento delle emissioni globali, perché non ha firmato la parte della Convenzione sui diritti dell’infanzia che consente ai minori di chiedere giustizia per aver violato l’accordo. I media dell’establishment durante il fine settimana sono rimasti in silenzio sul divieto di Pechino di manifestare con gli scioperi climatici in tutto il paese.

La denuncia è arrivata lo stesso giorno in cui la Thunberg ha dedicato un discorso profondamente emotivo contro i leader mondiali al Summit delle Nazioni Unite sul clima a New York City.

“È tutto cosi` sbagliato. Non dovrei essere qui. Dovrei tornare a scuola dall’altra parte dell’oceano, ma voi tutti venite da noi giovani per una speranza. Come osate! ”, ha detto l’adolescente svedese nelle sue osservazioni programmate.

“Avete rubato i miei sogni e la mia infanzia con le vostre parole vuote”, ha aggiunto.

Fonte

Un professore della John Hopkins sul trend dei bambini transgender: Molti se ne pentiranno

Uno psichiatra della Johns Hopkins University ha puntato il dito contro le industrie mediche e psichiatriche per quello che dice essere un trattamento sconsiderato e irresponsabile dei pazienti che dichiarano di essere transgender.

Paul McHugh, un noto psichiatra della Johns Hopkins University, ha detto a College Fix che le persone transgender sono cavie da laboratorio perché i medici che trattano i pazienti transgender con ormoni “non hanno prove che (il trattamento) sia quello giusto”. ha anche criticato i trattamenti riservati a molti bambini che dichiarano di essere transgender.

“Molte persone stanno facendo “esperimenti” su questi giovani senza dire loro a cosa veramente stanno andando incontro”, ha detto a The Fix via telefono.

“Sono necessarie prove concrete per questi interventi perche` si tratta di trattamenti molto seri. È come se facessero lobotomie frontali. “

Un recente studio pubblicato sull’American Journal of Preventive Medicine ha scoperto che l’80% degli studenti che non si identifica nel genere binario riferisce di avere problemi di salute mentale, quasi il doppio del tasso di studenti “cisgender”. McHugh ritiene che in molti casi la disforia di genere del paziente sia scatenata da una malattia mentale.

“Penso che i loro problemi mentali, come la depressione, vadano curati”, non la disforia di genere.

“Non sono sicuro di questo. È un’ipotesi, ma è un’ipotesi molto plausibile e spiegherebbe perché molte persone che continuano a sottoporsi ai trattamenti di cambio di genere scoprono di essere comunque depresse, scoraggiate e problematiche poiche` non affrontato il problema principale “, ha aggiunto.

POSSIBILE “EFFETTO CONTAGIO”

“Credo che queste confusioni di genere siano principalmente guidate da problemi psicologici e psicosociali che queste persone hanno. Ciò spiega il rapido aumento della disforia di genere che Lisa Littman ha spiegato “, ha detto McHugh.

Lisa Littman a cui il professore si riferiva è una ricercatrice della Brown University, che l’anno scorso ha pubblicato un rapporto che suggerisce che alcuni bambini che si identificano come transgender potrebbero soffrire di “disforia di genere a insorgenza rapida”, un fenomeno in cui “un singolo, molti o addirittura tutti gli amici [in un gruppo] sono diventati disforici di genere e si identificano come transgender nello stesso momento. ”

Ci fu un forte contraccolpo dopo la pubblicazione dello studio della Littman, successivamente la Brown University censurò il rapporto. Lo studio è stato infine validato con i suoi risultati invariati.

Effetti a lungo termine del trattamento transgender infantile

Alla domanda sulle possibili conseguenze a lungo termine della crescente pratica di aiutare i bambini a sviluppare la loro identità transgender, anche con gli ormoni, McHugh ha espresso pessimismo.

“Saranno nelle mani dei dottori per il resto della loro vita, molti di loro saranno sterilizzati non in grado di avere i propri figli, e molti se ne pentiranno”, ha detto McHugh.

“Riesci a immaginare di avere una vita in cui devi sempre essere supportato da dottori? Controllare i tuoi ormoni, controllare tutto. Questo è qualcosa che i medici dovrebbero voler risparmiare alle persone “, ha aggiunto.

McHugh pensa che alla fine la nostra società vedra` questa mania come qualcosa di cui ci dovremo vergognare storicamente. “Credo che fara` la stessa fine dell’eugenetica. Ce ne pentiremo quando scopriremo quanti dei giovani sottoposti a cambio genere rimpiangeranno la loro decisione “, ha detto a The Fix.

Il medico ha sottolineato che i professionisti medici dovrebbero attenersi a uno standard più elevato quando si considera il trattamento per le persone che rivendicano un’identità transgender.

“Puoi pensare quello che vuoi senza prove. Puoi pensare tutto quello che vuoi, se ti fa stare bene. Ma non chiedermi come medico di prescrivere ormoni se cio` va contro il tuo benessere “, ha detto.

Fonte

La BBC insegna ai bambini delle elementari che ci sono 100 generi diversi

La British Broadcasting Company (BBC) ha detto ai bambini delle elementari che ci sono oltre 100 generi sessuali come parte della sua serie di video “Teach”, che ha destato preoccupazioni fra molti genitori.

“Sai, ci sono così tante identità di genere”, dichiara il preside in risposta alla domanda del bambino. “Sappiamo che abbiamo maschi e femmine, ma ora ce ne sono oltre 100, se non di più”.

Il video per scolari di età compresa tra 9 e 12 anni fa parte di nove nuovi film della BBC Teach prodotti come materiale di supporto per il curriculum di educazione personale, sociale e sanitaria (PSHE) nelle scuole del Regno Unito.

La editorialista del Telegraph, Celia Walden, ha scritto una recensione negativa del programma, che definisce una “sciocchezza nociva” che avvelena le menti dei bambini, un prodotto della moderna “narrativa sulla diversità di genere”.

La BBC si sta abbandonando alla “propagazione della disinformazione”, scrive la signora Walden, tradendo in tal modo il suo dovere giornalistico “di non trattare le mode, ma i fatti”.

“Sta volontariamente deformando le loro menti”, continua, la BBC sta contribuendo a rendere la nuova generazione di bambini “ossessionata dal sé come i presunti adulti”.

L’espressione del sé non significa più “apprezzare l’individualità e produrre qualcosa di più ampio valore culturale”, lamenta Walden, ma “piegarsi su se stessi e comportarsi in modo spudoratamente egoista”.

“Tutto ciò probabilmente ci lascerà con una generazione di giovani adulti persi, confusi e arrabbiati che faranno una domanda a cui sara` molto difficile rispondere:” Come avete permesso che accadesse? ”

Fonte

Agenda Illuminati: Il cannibalismo

Il punto dell’agenda degli illuminati che riguarda il cannibalismo è stato identificato alcuni anni fa su Neovitruvian e continua a diventare sempre più ovvio. Sì, per quanto assurdo possa sembrare, c’è una chiara e palese spinta nei mass media per normalizzare il cannibalismo tra le masse. Utilizzando giornalisti, scienziati, la paura del riscaldamento globale e, naturalmente, l’industria dell’intrattenimento, l’idea di mangiare carne umana viene razionalizzata e persino resa glamour su tutte le piattaforme di proprietà dell’élite. Ecco alcuni esempi.

Nel tweet sopra, il biologo britannico Richard Dawkins ci chiede se possiamo superare il nostro “tabù contro il cannibalismo”. La stessa domanda viene posta in un recente articolo di Newsweek.

Mentre l’articolo non supporta il cannibalismo, apre le porte alla razionalizzazione del concetto:

“Sospettiamo che sia possibile adattarsi alla carne umana se necessario. Molte persone sviluppano disgusto per tutti i tipi di carne, mentre i medici e i chirurghi si adattano rapidamente alla difficile esperienza iniziale di lavorare sui cadaveri. Le nostre ricerche in corso con i macellai in Inghilterra suggeriscono che si adattano facilmente al lavoro con parti di animali che il consumatore medio trova abbastanza disgustose. “

Anche l’industria dell’intrattenimento viene utilizzata per “piantare i semi” del cannibalismo nella coscienza delle masse. Ad esempio, nella serie “Le terrificanti avventure di Sabrina” di Netflix, il concetto di cannibalismo viene aggiunto giocosamente alla storia in numerose occasioni.

Una scena di Le terrificanti avventure di Sabrina che raffigura un bambino mentre viene mangiato dai protagonisti della serie.

L’idea del cannibalismo è anche al centro di un’altra serie Netflix: Santa Clarita Diet.

Sì, c’è sangue umano sui loro volti.

Anche le pop star sono usate per rendere cool il cannibalismo.

Nel video Bon Apétit, Katy Perry viene trattata come un pezzo di carne. Letteralmente. È preparata da chef ed è servita come piatto principale in un ristorante.

Il video termina con la Perry che mangia una torta piena di parti di corpo umano. Non c’è da stupirsi che stia impazzendo.

UN’OSSESSIONE DELL’ELITE OCCULTA

Se ti stai chiedendo “perché viene promosso il cannibalismo?”, La vera risposta a questa domanda non è “salvare l’ambiente”. In effetti, la risposta a questa domanda è la risposta al quesito “perché i bambini vengono sessualizzati nei mass media?”. La risposta: normalizzare le perversioni malate dell’élite occulta.

Se il caso di Jeffrey Epstein dimostra che l’élite occulta ha un’ossessione malata per la pedofilia, possiamo facilmente dimostrare che è anche fortemente incline al cannibalismo.

Questa è una foto scattata a un ballo in maschera tenuto dalla famiglia Rothschild nel 1972. La festa prevedeva finti cadaveri sul tavolo da pranzo

Il menu del ballo includeva “cadavres exquis” che significa “deliziosi cadaveri”.

Le recenti feste che hanno coinvolto le persone più potenti e influenti del mondo hanno incluso lo stesso tipo di “celebrazione”.

Marina Abramovic (l’occultista preferita dell’élite dell’intrattenimento) e Lady Gaga a un evento che si è tenuto al Watermill Center nel 2013. In questa foto, stanno davanti a una donna che giace in quella che sembra una pozza di sangue. Gli ospiti hanno raccolto quel sangue con dei cucchiai per mangiarlo. L’evento è stato soprannominato “Il paradiso del diavolo”

La Abramovic ha tenuto diversi eventi che ruotavano attorno all’idea del cannibalismo.

Se queste persone partecipano a “finti atti di cannibalismo” nei loro eventi pubblici, Dio sa cosa fanno a porte chiuse.

Nel 2015, un articolo di Politico intitolato Inside Hillary’s campaign headquarters mostrava un dipinto piuttosto inquietante.

Il quartier generale della campagna Clinton aveva un dipinto raffigurante due uomini che mangiavano un altro uomo disteso su un tavolo.

Un articolo del 2016 sulla rivista Time intitolato  Meet the Man Behind Hillary Clinton’s Campaign ha affrontato direttamente il bizzarro quadro:

Sul muro del suo ufficio nel quartier generale di Hillary Clinton a Brooklyn, il presidente della campagna John Podesta ha un dipinto ad olio preso in prestito dal fratello lobbista, che è un appassionato collezionista d’arte. L’immagine mostra due uomini curvi su un tavolo da pranzo, con coltelli e forchette. Sul tavolo giace un uomo in giacca e cravatta che assomiglia vagamente a Podesta. “È meglio essere il tipo con la forchetta”, chiede retoricamente Podesta ai suoi colleghi, se fanno domande sull’immagine, “o il ragazzo sul tavolo?”.

In conclusione, l’idea del cannibalismo viene promossa alle masse usando l’ambiente e i cambiamenti climatici. Tuttavia, la vera ragione dietro questa spinta dei mass media è molto più oscura: si tratta di normalizzare ancora un’altra malattia dell’élite occulta nel tentativo costante di spingere le masse verso tutto ciò che è tossico per la mente, il corpo e l’anima.

Fonte

 

L’oscuro significato di “all the good girls go to hell” di Billie Eilish

Sebbene fosse stata pubblicizzata come una canzone sul riscaldamento globale, il video di “all the good girls go to hell” contiene simboli e riferimenti che alludono a un messaggio spirituale più oscuro. Ecco il significato più profondo di “all the good girls go to hell”.

Billie Eilish è attualmente la pop star più popolare e influente al mondo. Se ti stai chiedendo “Billie chi?”, Allora probabilmente non sei una ragazzina di 14 anni. Perché quasi tutte le ragazzine di 14 anni conoscono Billie Eilish. In effetti, è l’attuale idolo degli adolescenti raffigurato sulla copertina di tutte le riviste per adolescenti, postato su tutti i social media e discusso su tutti i siti di gossip. Una prova innegabile della popolarità di Eilish può essere trovata su YouTube dove il suo video, all the good girls go to hell, ha accumulato oltre 13 milioni di visualizzazioni e 140.000 commenti in meno di 24 ore. Billie Eilish sta anche guadagnando grandi elogi nel settore della musica poiché è considerata il “futuro del pop” da diverse personalità di spicco.

Mentre i fan di Billie adorano lo stile e la personalità unici della cantante, non c’è assolutamente nulla di unico nei temi e nel simbolismo che si trovano nei suoi video. Nel mio articolo L’inquietante significato di “Bury a Friend” di Billie Eilish, ho spiegato come l’intero atto di Billie Eilish si basi sui concetti di controllo mentale basato sul trauma e pseudo-satanismo – temi che possono essere trovati in innumerevoli altri video musicali pubblicati da innumerevoli altre pop star.

IL PREQUEL

In Bury a Friend, Billie viene abusata e drogata da persone invisibili (gestori del controllo mentale). Mostra quindi segni di possessione da parte di un demone mentre canta le parole:

For the debt I owe, gotta sell my soul
‘Cause I can’t say no, no, I can’t say no
Then my limbs all froze and my eyes won’t close
And I can’t say no, I can’t say no

Uno screenshot di Bury a Friend. Billie sembra “completamente andata” ed abusata da gestori invisibili.

Dopo Bury a Friend, Eilish ha rilasciato un video molto colorato e divertente, fatto su misura per soddisfare i giovani spettatori. La canzone divenne un enorme successo che rapidamente salì in cima alle classifiche e rese Billie Eilish un nome familiare.

Poi all the good girls go to hell è stato rilasciato … e non era ne` colorato né divertente. Il video riprende da dove ci aveva lasciato Bury a Friend in quanto mostra Billie “controllata e posseduta da un demone” che canta dalla prospettiva di Lucifero ai giovani.

ALL THE GOOD GIRLS GO TO HELL

Il marketing che circonda all the good girls go to hell afferma che la canzone parla del riscaldamento globale. La descrizione del video di YouTube contiene questa “nota di Billie”:

Una nota di Billie: in questo momento ci sono milioni di persone in tutto il mondo che chiedono ai nostri leader di prestare attenzione. la nostra terra si sta riscaldando a un ritmo senza precedenti, le calotte polari si stanno sciogliendo, i nostri oceani si stanno alzando, la nostra fauna selvatica viene avvelenata e le nostre foreste stanno bruciando. il 23 settembre, le Nazioni Unite ospiteranno il vertice di azione per il clima del 2019 per discutere su come affrontare questi problemi. l’orologio sta ticchettando. venerdì 20 settembre e venerdì 27 settembre puoi far sentire la tua voce. portala in strada. #climatestrike

La maggior parte delle fonti dei media ha seguito l’esempio e ha elogiato il messaggio ambientale della canzone. Tuttavia, come spesso accade nei mass media, il messaggio principale del video viene completamente ignorato. In effetti, non si può guardare il video senza notare le forti sfumature sataniche dell’intera faccenda. Mentre la canzone e il video contengono riferimenti al riscaldamento globale, all the good girls go to hell è principalmente un manifesto dell’élite occulta, in cui Billie interpreta il ruolo di Lucifero stesso.

Il video inizia con una scena di Bury a Friend cosa che indica che all the good girls go to hell è il suo sequel.

Billie viene pugnalata con diversi aghi da persone invisibili che hanno abusata di lei nel video di Bury a Friend.

In Bury a Friend, le iniezioni hanno fatto sì che Billie diventasse posseduto dai demoni (o qualcosa del genere). In all the good girls go to hell, le cose vengono portate ad un altro livello.

Dopo le iniezioni, a Billie crescono enormi ali sulla schiena.

Billie cade quindi dal cielo

Billie Eilish è un “angelo caduto” – il soprannome di Lucifero. La scena sopra sembra essere ispirata alla classica opera d’arte The Fall of Satan di Gustave Dore

La caduta di Satana di Gustav Dore raffigura Lucifero che cade sulla Terra dopo essersi ribellato a Dio.

L’introduzione del video fornisce il contesto necessario per comprendere il resto. Billie è drogata da persone invisibili e finisce sotto il controllo di Lucifero. Le prime parole della canzone confermano questo fatto.

My Lucifer is lonely

Questa frase enigmatica si riferisce all’immagine classica di un angelo e un diavolo sulla spalla di una persona.

Una rappresentazione classica di un angelo e un diavolo che bisbigliano nell’orecchio di una persona che cerca di risolvere un conflitto.

Cantando “My Lucifer is alone”, Billie indica che non c’è un angelo sulla sua spalla. Pertanto, è completamente controllata dal diavolo. Nel video, gli occhi di Billie riflettono questo stato di controllo.

A sinistra: Billie in Bury a Friend con gli occhi neri. A destra: Billie in all the good girls go to hell con gli stessi occhi neri. Gli occhi neri indicano che la sua anima è posseduta.

Il testo della canzone ci viene proposto dal punto di vista di Lucifero che canta attraverso Billie. Il primo verso denigra il concetto di paradiso, in cui le persone buone vengono premiate con la vita eterna.

Standing there, killing time
Can’t commit to anything but a crime
Peter’s on vacation, an open invitation
Animals, evidence
Pearly Gates look more like a picket fence
Once you get inside ’em
Got friends but can’t invite them

Il verso si riferisce a San Pietro che si dice sia il guardiano del cielo alle Porte Perlate. Coloro che vengono respinti vengono mandati all’inferno. Billie canta che Pietro (senza il prefisso “San” per sottolineare la mancanza di rispetto) è “in vacanza”, il che significa che la porta del paradiso non è custodita e che chiunque può andarci liberamente.

Tuttavia, nelle frasi successive, Billie paragona i Cancelli Perlati a una staccionata che è spesso associata alla noiosa vita domestica dell’America suburbana. Aggiunge che non può invitare i suoi amici in paradiso perché, a quanto pare, sono legati all’inferno. Che tipo di amici ha? Oh giusto, gente dello spettacolo.

Mentre Billie discute il paradiso, l’inferno è … sulla Terra.

Mentre Billie cammina per la strada coperta di petrolio, tutto intorno a lei prende fuoco. L’inferno è sulla terra.

Il pre-chorus sottolinea questo concetto:

Le colline bruciano in California
Il mio turno di ignorarti
Non dire che non ti avevo avvertito

Si dice che la frase “Hills burns in California” sia un riferimento agli incendi della California che sarebbero provocati dal riscaldamento globale. Billie (alias Lucifer) canta che non farà nulla al riguardo. È davvero contenta che stia succedendo. A livello biblico, il pre-coro si riferisce alla Terra che diventa un inferno. Ed è davvero contenta che stia succedendo.

Il coro indica l’impotenza di Dio di fronte a ciò che sta accadendo sulla Terra.

All the good girls go to Hell
‘Cause even God herself has enemies
And once the water starts to rise
And Heaven’s out of sight
She’ll want the Devil on her team

Nella canzone, Dio viene indentificato come donna. Lo stesso concetto è stato sfruttato anche su God is Woman di Ariana Grande. È un’inversione del tradizionale titolo di “Padre celeste” dato a Dio.

Di fronte alla minaccia dell ‘”innalzamento dell’acqua” sulla Terra (a causa del riscaldamento globale), Dio è ritratto come indifeso. “Lei” chiede persino aiuto al diavolo. Nel secondo verso, Lucifero respinge le richieste di Dio per aiutare l’umanità.

Look at you needing me
You know I’m not your friend without some greenery
Walk in wearin’ fetters
Peter should know better
Your cover up is caving in
Man is such a fool, why are we saving him?
Poisoning themselves now
Begging for our help, wow

In questo verso, Lucifero mostra il totale disprezzo per l’umanità ed è felice di vederla autodistruggersi. Sai chi altro è felice di vedere l’umanità distruggersi? L’élite occulta – quelli che controllano Billie – quelli che “cantano” attraverso di lei. Vorrebbero una riduzione massiccia della popolazione umana.

Ad un certo punto, la scia di petrolio fa prendere fuoco alle ali di Billie

Alla fine del video, le piume sulle ali sono tutte bruciate. Lucifero non può più volare ed è qui per restare. Inoltre, nota le donne che ballano all’inferno. Le brave ragazze sono all’inferno.

Dopo aver visto la Terra trasformarsi in un inferno, la canzone termina con queste parole inquietanti:

My Lucifer is lonely
There’s nothing left to save now
My god is gonna owe me
There’s nothing left to save now

Per riassumere, Billie Eilish è drogata da coloro che la controllano. Si trasforma nel suo alterego demoniaco dagli occhi neri e si fa crescere le ali di Lucifero. Discende sulla Terra e, mentre il fuoco si diffonde intorno a lei, denigra l’umanità e ride dell’impotenza di Dio.

CONCLUDENDO

All the good girls go to hell è un messaggio dell’élite occulta alle masse: ci piace vederti diventare corrotto e morire. Lo stesso sentimento di odio contro l’umanità può essere trovato nelle canzoni di altre star come Poppy e Madonna (entrambe amano il simbolismo pseudo-satanico).

In all the good girls go to hell, il messaggero è una pop star controllata mentalmente e posseduta dal diavolo che viene utilizzata per spingere le agende dell’élite, tra cui: la normalizzazione del satanismo, la profanazione del cristianesimo e l’uso del panico del riscaldamento globale per causare paura e odio contro l’umanità.

Controllata da Lucifero (la figura biblica preferita dell’élite occulta), Billie canta alle sue legioni di giovani fan che è bello essere malvagi perché “all the good girls go to hell”.

In breve, “le brave ragazze” vanno all’inferno non tanto per la distruzione del pianeta … quanto per la distruzione della loro anima.

Fonte

Studio: Il 78% degli studenti universitari confusi sul loro genere ha problemi mentali

Un nuovo studio il quale ha esaminato gli studenti che affermano di avere problemi di identità di genere ha scoperto che, rispetto al 45% degli studenti che si sentono a proprio agio con il proprio sesso biologico, il 78% degli studenti con disturbi di genere soddisfava i criteri per almeno 1 problema di salute mentale.

I ricercatori affiliati alla School of Public Health della Boston University, alla Harvard Medical School e alla University of Michigan School of Public Health, hanno condotto uno studio estensivo, pubblicato sull’American Journal of Preventive Medicine.

Lo studio, che ha incluso più di 1.200 studenti universitari con problemi di identità di genere in 71 campus universitari statunitensi, ha scoperto che, attraverso le misure di salute mentale comunemente utilizzate, il 78% degli studenti con disturbi di genere soddisfava i criteri per uno o piu` di questi disturbi mentali: depressione , ansia, problemi alimentari, autolesionismo e tendenze suicide.

Avere problemi di identità di genere era associato a probabilità 4,3 volte più elevate di avere almeno un problema di salute mentale, secondo lo studio che utilizzava i dati provenienti dal Healthy Minds Study del 2015-2017.

Attraverso tutte le misure di salute mentale utilizzate, gli studenti con disturbi di genere hanno avuto una prevalenza significativamente più elevata di problemi di salute mentale rispetto agli studenti a loro agio con il loro sesso biologico.

I risultati dello studio hanno mostrato che oltre la metà degli studenti con disturbi di genere sono risultati positivi allo screening per la depressione (58%) e hanno riportato comportamenti autolesionistici (53%), mentre il 28% degli studenti a proprio agio con il proprio sesso biologico è risultato positivo alla depressione e Il 20% ha riportato comportamenti autolesionistici.

Inoltre, oltre un terzo degli studenti con disturbi di genere ha riportato gravi tendenze suicide nell’ultimo anno rispetto a un solo studente su dieci a proprio agio con il proprio sesso biologico.

I ricercatori hanno tratto la conclusione che i loro risultati dimostrano “un bisogno urgente” di affrontare i problemi di salute mentale degli studenti con disturbi di genere e di “dare priorità” ai loro bisogni.

Usando la “teoria dello stress minoritario”, come base, i ricercatori suggeriscono che gli studenti con disturbi di genere “possono essere esposti a fattori di stress unici (ad esempio, rifiuto familiare o transfobia), che possono aumentare il rischio per la salute mentale”.

Riferiscono anche di aver analizzato studenti universitari, in parte perché “gli anni universitari (18-24 anni) coincidono con l’età di insorgenza di molte malattie mentali.

Nel 2018, la dott.ssa Lisa Littman della Brown University ha iniziato a scoprire di più sul perché il numero di ragazze adolescenti che si identificano come transgender presso il servizio di sviluppo dell’identità di genere in Gran Bretagna è aumentato dal 41 percento nel 2009 al 69 percento nel 2017.

La ricercatrice ha affermato di aver osservato adolescenti senza una storia di disforia di genere – un termine clinico che descrive il disagio psicologico causato dal fatto che il gender di un individuo è incompatibile con il proprio sesso biologico – stavano facendo “coming out” come transgender ” dopo aver visitato siti Web di nicchia. ”

Nel suo studio su 256 genitori, che è stato condannato da attivisti LGBT, Littman ha scoperto che l’87% dei giovani ha fatto “coming out” come transessuale dopo aver trascorso molto tempo su pagine web dedicate e sui social media e dopo la creazione di “focolai” di disforia di genere tra i loro gruppi di amici. La maggior parte degli adolescenti che alla fine si sono identificati come transgender hanno anche mostrato una maggiore popolarità con i gruppi di coetanei, secondo i rapporti dei loro genitori.

Inoltre, Littman ha scoperto che quasi i due terzi dei giovani i cui genitori hanno partecipato al sondaggio erano già stati diagnosticati con almeno un disturbo dello sviluppo psichiatrico prima dell’inizio della disforia di genere. Ad esempio, quasi la metà dei giovani ha già tentato di farsi del male o ha subito un trauma, suggerendo che i problemi di salute mentale hanno preceduto il disturbo dell’identità di genere segnalato.

Fonte