La battaglia elettorale tra la Clinton e Trump e` una farsa

Da una parte: un miliardario accusato di razzismo e xenofobia. Dall’altra: Una burattina completamente al servizio dell’elite. E in mezzo, gli elettori che si chiedono il motivo per cui la loro democrazia li costringa a scegliere tra due opzioni cosi` terribili.

leadpres-702x336

Mi e stato chiesto molte volte perche scrivessi di cultura popolare quando avrei potuto concentrarmi su questioni “più importanti”, come le elezioni presidenziali. Una risposta secca? Le elezioni presidenziali non sono importanti. A rischio di sembrare un vecchio cinico: Si tratta di una farsa. Non importa chi è in carica, l’agenda e` sempre la stessa, ed e dettata da persone molto lontane da cio ` che potremo chiamare un processo democratico. Per questo motivo, le elezioni presidenziali non sono altro che due gigantesche marionette seguite da un pubblico altrettanto enorme. Mentre le masse vengono abbagliate dalle folli buffonate di tali pupazzi, solo pochi prestano attenzione ai burattinai. Sia che si tratti di democratici o repubblicani, lo stesso governo ombra è dietro le quinte, a dettare le politiche nazionali ed internazionali.

Le elezioni presidenziali, insieme al circo mediatico che le circonda, non sono un “processo democratico”. Si tratta di una facciata con poca o nessuna sostanza. Alcuni problemi vengono discussi, mentre altri sono totalmente ignorati. Le elezioni di quest’anno funzionano allo stesso modo. L’agenda è già impostata ed i candidati stanno svolgendo il loro ruolo. Mentre sembrano essere in netta opposizione su vari argomenti, i candidati sono in realtà parte della stessa squadra.

safe-home-golf-torre

Trump e Clinton al Trump National Golf Club nel 2008.

Il modo in cui le persone si infervorano per i loro candidati, urlando slogan ridicoli e insultando gli avversari, ricorda la folla di un incontro di wrestling – in cui entrambi i lottatori prendono lo stipendio dallo stesso capo per dare spettacolo sul ring. Trump sembra saperne qualcosa.

donaldtrumpwwe

Trump a WrestleMania 23 nel 2007.

Alcuni dicono che Trump sia diverso: “E ‘ un estraneo che riuscira a cambiare le cose!” Trump è davvero qualcosa di caotico – e questo è esattamente ciò che “loro” vogliono. E ‘ fondamentalmente un kamikaze della politica destinato a schiantarsi ed in ultima analisi svanire nel nulla. Nel frattempo, Hillary è stata presentata come la candidata standard, con una carriera politica impopolare, lì solo perche` “era il suo turno”. Questa è la farsa delle elezioni del 2016.

AGENDA PER IL 2016: TERRORISMO ED IMMIGRAZIONE FORZATA

Un rapido sguardo ai titoli dei giornali di tutto il mondo nel corso degli ultimi anni, rivela un forte tema ricorrente: il terrore e l’immigrazione forzata. Questo programma è stato imposto nella maggior parte dei paesi occidentali ed è stato un tema caldo in ognuno di essi. Tutto cio` ha inevitabilmente provocato paura, tensione e divisione … un cocktail perfetto per giustificare una maggiore repressione.

In effetti, negli ultimi anni l’agenda globale della elite è stata particolarmente raccapricciante. In primo luogo, ha permesso la creazione di ISIS in modo da provocare terrore, divisione, e caos in Medio Oriente. In una fase successiva il terrore e la violenza sono stati “esportati” nel mondo occidentale attraverso innumerevoli attacchi terroristici (leggere il mio articolo intitolato ISIS: una creazione della CIA per giustificare la guerra all’estero e repressione in territorio americano per maggiori informazioni).

Nel frattempo, in Europa e America, si e` spinto sul punto “dobbiamo accogliere i rifugiati”, con la conseguente rapida migrazione di centinaia di migliaia di rifugiati siriani colpiti dalla violenza. Ecco una semplice equazione: Migrazione + Terrore = paura, rabbia, tensione e panico. Il caos e l’incertezza risultanti  sono il risultato che “loro” stanno cercando di ottenere.

Il motto della elite è Ordo Ab Chao (ordine dal caos). Essendo questo il loro credo, l’elite sta volutamente cercando di portare il caos al fine di giustificare la grave repressione. L’atteggiamento “dobbiamo accogliere i rifugiati”, che ha assunto l’Occidente non e` frutto del caso. E ‘il risultato di pressioni da una persona e di una organizzazione estremamente potenti: George Soros e la sua Open Society Foundations.

GEORGE SOROS E LA OPEN SOCIETY FOUNDATIONS

108431009-jpg-crop_-cq5dam_web_1280_1280_jpeg-476x320

George Soros

Nel 2015, molti paesi occidentali accettarono una quantità senza precedenti di rifugiati siriani in un processo frettoloso, impopolare, e un po ‘ improvvisato. Le nazioni che hanno accolto piu` immigrati sono la Germania (100.000), Svezia (65.000), Regno Unito (7.000) e Francia (7000), insieme a Ungheria, Danimarca, Canada e Australia. Questo sforzo concertato è stato spinto dalla stessa fonte, la Open Society Foundations. E il miliardario dietro a tutto è George Soros.

George Soros è un finanziere ungherese-americano, un membro di spicco della elite mondiale ed e` un attore importante nella formazione di un Nuovo Ordine Mondiale. Questo ex membro del Consiglio di Amministrazione del Council on Foreign Relations (CFR) ha sostenuto e finanziato numerose organizzazioni e politiche che consentano la globalizzazione. Ha finanziato la campagna di Obama e visita regolarmente la Casa Bianca per garantire che le sue politiche siano rispettate.

La sua Open Society Foundations (OSF) è stata una forza potente che ha spinto l’immigrazione di massa in tutto il mondo. In una nota trapelata nel maggio 2016, la OSF e` orgogliosa della sua influenza nelle politiche di immigrazione mondiali (potete leggere l’intero memo qui):

Un promemoria  di nove pagine dal titolo “Migration Governance and Enforcement,” ci permette di comprendere come l’ONG abbia influenzato la politica di immigrazione su scala globale.

“La corrente crisi dei rifugiati sta creando spazio per rivedere la governance della migrazione e del regime internazionale dei rifugiati”, afferma il rapporto, aggiungendo che le ambizioni del gruppo comprendono “l’aumentare e proteggere i diritti dei migranti “.

“Abbiamo puntato a prevenire la violazione dei diritti dei migranti, riducendo al minimo i controlli alle frontiere e diminuendo l’uso diffuso di detenzione e deportazione,” (rapporto OSF).

“Abbiamo volutamente evitato il termine ‘governance globale’, perché non esiste un unico sistema a livello globale per la gestione della migrazione,” afferma il rapporto preparato dagli operativi di Soros Anna Crowley e Kate Rosin.

Il memo trapelato chiarisce anche che l’ONG vede la crisi come un’opportunità per espandere la sua agenda globalista.

“Mentre le nostre aspirazioni si sono evolute, i nostri obiettivi si sono spostati dalla semplice riduzione del danno a soluzioni più proattive basate su policy che permettano di influenzare il popolo”, afferma il rapporto.

“L’attuale clima presenta nuove opportunità per riformare la governance della migrazione a livello globale, sia attraverso il sistema multilaterale esistente, o cercando soluzioni piu` innovative.”

La relazione esamina anche gli errori nel capitalizzare le opportunità per stimolare il sostegno del “livello base” per questioni migratorie e di finanziamento, ma dice “la crisi dei rifugiati sta aprendo nuove opportunità.”

Il rapporto trapelato lamenta anche la “ascesa della destra radicale”, la quale sostiene che ” gli argomenti tradizionali non funzionano”, tuttavia, l’ONG sta “sperimentando con tematiche e argomentazioni, sia a livello di elite che a livello popolare.”

Invece di cercare di arginare il flusso di migranti, le nazioni, secondo il memo, dovrebbero,accettare la “crisi attuale come la nuova normalità” e guardare avanti per soluzioni di pianificazione a lungo termine.

“Vi è la necessità di creare più spazio per la riflessione, e di sviluppare strategie a medio e lungo termine.”
-– The Daily Caller, “Leaked Soros Memo: Refugee Crisis ‘New Normal,’ Gives ‘New Opportunities’ For Global Influence”

L’impopolare politica sull’immigrazione della Merkel (lasciare aperti i confini) e programmi simili in tutto il mondo sono un risultato diretto degli sforzi Soros ‘. Non fatevi ingannare: l’organizzazione Soros ‘non sta promuovendo l’immigrazione per compassione. La fretta, il flusso non filtrato di immigrati privi di documenti puo portare ad episodi di schiavitu, prostituzione, criminalità e abusi sui minori. Invece di integrare gli immigrati in modo corretto, permettendo loro di diventare a pieno titolo cittadini naturalizzati, il corrente processo a cui vanno incontro gli immigrati permette la creazione di una seconda classe di cittadini che è vulnerabile e soggetta ad abusi.

Mentre ciò accade, in Europa si verificano orribili attacchi terroristici (che si tratti di operazioni false flag o no). Naturalmente, questo ha portato molte persone a dire: «Forse dovremmo stare attenti a chi entra nel nostro Paese”.

Negli Stati Uniti, le fondazioni di Soros hanno lavoro per facilitare il flusso di immigrati clandestini dal Messico. Un memo dell’OSF OSF trapelato nel febbraio 2016 dimostro` anche che l’organizzazione sembrava influenzare la Corte Suprema per quanto riguarda le decisioni circa l’immigrazione clandestina.

Come detto in precedenza gli americani cominciano a preoccuparsi per i loro confini e per gli immigrati che li attraversano. Donald Trump e` il salvatore di queste persone.

TRUMP E LA DESTRA ALTERNATIVA

L’idea di confini sicuri e l’integrazione degli immigrati legali sono questioni politiche reali che dovrebbero essere discussi in un contesto razionale e sensibile. Tuttavia associando le politiche anti-Soros a contesti più ampi come il razzismo e il fascismo, l’intero argomento è screditato e respinto dal dibattito pubblico.

Le elezioni presidenziali del 2016 sono il momento ideale per l’attuazione dell’Agenda. Mentre molti si chiedono come un personaggio come Donald Trump sia riuscito a diventare un candidato alla presidenza, la risposta è abbastanza “deplorevole”: Viene utilizzato per screditare coloro che sono contro l’ordine del giorno di Soros.

Tutta la campagna di Trump ha ruotato intorno all’immigrazione. Tuttavia, invece di affrontare questi problemi in un contesto razionale (che è ciò che la maggior parte degli elettori vorrebbe), non manca mai di dire quella parola o frase in piu` scadendo nel bigottismo. Sostenendo che “il Messico sta mandando criminali e stupratori” e proponendo un divieto di immigrazione musulmana, Trump è, abbastanza intenzionalmente, “andato troppo oltre”. Naturalmente, i mass media sanno come costruirci una storia intorno:

2016-09-19-20_23_12-settings

Una delle tante notizie che associa Trump ai movimenti estremisti e razzisti.

I mass media hanno anche documentato la nascita di un movimento soprannominato “Alt-Right” (Alternative Right/ Destra Alternativa).

A riguardo, esiste anche una pagina di Wikipedia.

La destra alternativa è un segmento ideologico di destra che funge da alternativa al conservatorismo tradizionale negli Stati Uniti. E ‘stato descritto come un movimento unificato, a supporto del candidato presidenziale repubblicano Donald Trump, e in opposizione al multiculturalismo e all’immigrazione.

La destra alternativa non ha una ideologia ufficiale, anche se diverse fonti sostengono che si ispiri al nazionalismo bianco, alla supremazia bianca, all’antisemitismo, al populismo di destra, al nativismo, e al movimento neoreazionario.

Molti degli appartenenti si divertono online postando meme offensive per esprimere le proprie opinioni, su siti web come 4chan.
– Wikipedia

Nonostante il fatto che il nucleo di questo movimento sia guidato da troll che cercano di mettersi in mostra, i giornali e i mass media se ne sono usciti con titoli alquanto scioccanti. L’obiettivo: Equiparare Trump e le sue politiche al razzismo.

2016-09-20-15_55_05-settings

Un tipico titolo sulla destra alternativa

2016-09-20-15_54_17-settings

Un’altro…questa volta il soggetto sono i gay

2016-09-20-15_55_29-settings

….

2016-09-21-12_12_00-settings

Anche il figlio di Trump e` stato associato a gruppi di odio

Alla luce delle polemiche che circondano Trump, Hillary diventa la scelta “razionale” e “ragionevole”. Lei è la candidata di default. Anche molti repubblicani non vogliono essere associati a Trump.

2016-09-21-10_15_33-settings

L’ex presidente Bush, repubblicano, vota per…i democratici?

2016-09-21-10_19_20-settings

Il Segretario di Stato di George W. Bush, Colin Powell, non è un fan di Trump.

HILARY LA CANDIDATA STANDARD

Cerchiamo di essere realistici. Anche se sembrera` un testa a testa, Hillary è destinata a vincere.

Non piace a nessuno. Non ha un piano. Ed e` completamente serva dell’elite mondiale, dei banchieri e di tutte le lobby immaginabili. Ma lei è “destinata” ad essere presidente. E Soros stesso è coinvolto attivamente nella nella sua campagna.

Il miliardario George Soros e altri donatori liberali finanzieranno una nuova campagna di $ 15 milioni di dollari per mobilitare i latinos e altri immigrati, questo autunno, nella speranza di canalizzare l’indignazione per la retorica politica di Donald J. Trump e altri repubblicani nel tentativo di massimizzare i voti per i democratici .
-– NY Times, Soros and Other Liberal Donors to Fund Bid to Spur Latino Voters

I Clinton sono profondamente coinvolti nelle organizzazioni d’élite come il Bilderberg, la Commissione Trilaterale e il Council on Foreign Relations (CFR). Hillary ha partecipato alla riunione del Bilderberg nel 1997. Suo marito Bill Clinton ha partecipato alla riunione nel 1991 – due anni prima di essere eletto presidente. Bill Clinton è anche membro della Commissione Trilaterale, un “gruppo di discussione” influente fondato da David Rockefeller.

Ecco la Clinton da senatrice di New York, mentre dice di aspettare con impazienza che il CFR “le dica cosa fare”:

Anche se Hillary non ha presentato una sola idea originale per migliorare il paese, ci ha fornito un motivo per votarla: E` una donna.

Senza nemmeno menzionare la serie di morti misteriose che circondano i Clinton e l’imbarazzante scandalo delle e-mail, si può già capire che Hillary non e` nulla di nuovo. In realtà, lei è l’incarnazione del candidato ideale dell’elite. Tuttavia, la maggior parte delle persone concluderanno che alla fine, si tratta del “male minore”.

CONCLUDENDO

Il pubblico americano è costretto a scegliere tra due opzioni – ed entrambi sono terribili. Infatti, le due opzioni sono fondamentalmente la stessa opzione. Come la maggior parte delle elezioni presidenziali in passato, il vincitore è già stato scelto dall’élite globale. A meno che non si verifichi un evento inaspettato, Hillary è la vincitrice per default . Il ruolo di Trump in questa farsa è quello di guidare il movimento anti-Soros, associandolo a termini negativi come “razzismo”, o destra alternativa..

In questo senso, Trump è utile come Hillary per l’elite. Entrambi hanno un ruolo. L ‘ “estraneo” probabilmente rimarra` fuori dalla casa bianca e la “insider” ci rimarra` dentro. Le elezioni presidenziali del 2016 sono una farsa completa.

Fonte

La performance di Beyoncé ai VMAs 2016: Un contorto rituale occulto

La performance di Beyoncé ai VMAs 2016 e` stata un medley del suo ultimo lavoro, “Lemonade”. Non diversamente dal visual album, la performance e` stata caratterizzata dalla forte presenza di simbolismo spingendo allo stesso tempo l’Agenda, in particolare le guerre razziali.

leadbey1-702x336

I VMAs 2016 sono stati un flop – solo un mucchio di canzoni stantie e prevedibili eseguite da un gruppo di pop star altrettanto stantio e prevedibile. Tuttavia, la performance di Beyoncé, con la sua lunghezza, la portata e la grandezza si e`chiaramente distinta dal resto. Era come se il pubblico di MTV avesse riservato tutti gli “ooh” e gli “ahhs” a Beyoncé che, ancora una volta, doveva essere la regina dello spettacolo.

Il visual album di Beyoncé, Lemonade, contiene una serie di simboli e messaggi che l’elite vuole far assorbire alla popolazione e i VMAs non hanno fatto altro che rinforzare la “lezione”. Come ho descritto nel mio articolo Il significato occulto di “Lemonade”, il visual album è pieno di simbolismo occulto con Beyoncé coinvolta in un rituale oscuro/trasformativo.

LEMONADE XXL

Nella peformance ai VMA di Beyoncé sono stati ricreati la maggior parte degli elementi rituali di Lemonade, completi con gli stessi codici e colori. Si tratta tuttavia di una versione piu` breve e più palese.

 

bey1

Lo spettacolo ha avuto inizio in stile rituale: Beyoncé e le sue dame vestite con vesti bianche verginali a rappresentare la purezza e l’innocenza.

I rituali della elite occulta riguardano la corruzione della purezza e dell’innocenza, al fine di portare avanti il cambiamento metafisico oscuro. Una dopo l’altra, le ragazze vengono uccise, cadendo in una pozza di luce rossa.

bey2

Alla fine, muoiono tutti, tranne lei. E` la “prescelta”. Un uomo incappucciato marcia verso di lei.

bey4

L’uomo incappucciato spinge Beyoncé in avanti e la lascia andare, come per dire: “Questo è il percorso che devi intraprendere”.

Mentre alcuni sostengono che questa figura incappucciata sia Trayvon Martin (che indossava una felpa con cappuccio, quando hanno sparato), se guardiamo al simbolismo potremo trovare una spiegazione molto piu` profonda. Questo uomo che guida Beyoncé alla fase successiva della sua performance rappresenta coloro che guidano Beyoncé nelle prossime tappe della sua carriera. Egli rappresenta l’elite occulta, chi l’ha messa sotto i riflettori e chi si e`assicurato che ci restasse. Naturalmente, la fama ha un prezzo.

bey5

Dopo la fase di purezza (bianco), del sacrificio rituale (rosso) avviene la trasformazione occulta (nero). Beyoncé sta ora facendo ciò che l’industria si aspetta da lei – scuotere il suo culetto. The Good Girl Has Gone Bad – il racconto preferito del settore.

Nella prima scena, le donne vestite in abiti bianchi vengono uccise con dei proiettili a simboleggiare l’uccisione di persone di colore per mano della polizia. Il simbolismo come al solito e` molto meno scontato. Se avete letto gli articoli precedenti su Neovitruvian, sapete già che i rituali dell’elite occulta sono codificati in tre colori: bianco, rosso e nero. E questo è esattamente ciò che accade qui.

Beyoncé non reagisce a tutto cio`, sta prendendo parte ad un rituale contorto che mescola l’ossessione dell’élite occulta con il sacrificio di sangue alla sofferenza reale di persone reali nel mondo. Insomma, Beyonce è dalla parte di coloro che effettivamente consentono questi orrori: L’elite.

des3-e1266699982329

Alcuni anni fa, Beyoncé arrivo ai Grammy, circondata dalla polizia in tenuta antisommossa – spingendo efficacemnte l’agenda, nel particolare lo stato di polizia. La sua “opinione” è una “Loro” scelta.

bey6-1

Mentre la performance prosegue, Beyoncé indossa un cappotto di pelliccia a rappresentare i guadagni materiali ottenuti dalle “marionette” del settore.

Ora che Beyoncé è stata selezionata come “leader del suo popolo”, inizia a dare ordini. Durante Formation, dice:

“Ora donne mettetevi in formazione”

E, naturalmente, le donne del suo corpo di ballo lo fanno

bey8

A quanto pare, le donne dovrebbero seguire ciecamente gli ordini di Beyoncé. Si stendono attorno a lei.

Mentre la telecamera sposta l’inquadratura, ci rendiamo conto che le donne hanno formato un simbolo. O meglio 2.

bey9

Lo spettacolo si conclude con le donne che formano il simbolo di Venere che rappresenta il sesso femminile. O è forse un pene?

Dopo una seconda visione ci rendiamo conto che il simbolo è diviso in due figure distinte: un cerchio aperto e una croce rovesciata. Mentre la gente applaude in lacrime , stanno in realtà rendendo onore ad una croce rovesciata, il simbolo del satanismo.

Questo momento finale riassume l’intera performance di Beyoncé: Io sono dalla loro parte, non dalla vostra.

Fonte

La vera storia e il simbolismo occulto di Stranger Things (Parte 2)

ELEVEN

stranger1

Eleven piega una lattina con la forza della sua mente

Eleven è una bambina con dei superpoteri, fuggita dal National Laboratory. Attraverso i ricorrenti flashback, gli spettatori sono in grado di ricostruire la sua triste storia – una storia che rispecchia il destino di migliaia di bambini scomparsi nel corso degli ultimi decenni. Infatti, attraverso la storia di eleven, Stranger Things, descrive parti del programma MKULTRA.

Eleven è la figlia di una donna di nome Terry che ha volontariamente partecipato a esperimenti correlati all’MKULTRA.

“- Faceva parte di un gruppo di ricerca al college.
– MKULTRA?
– Sì, proprio quello. Venne alla luce negli anni ’50. Quando Terry si trovo` coinvolta in tale studio, il progetto era ormai in declino, le droghe invece erano diventate molto piu` potenti. La hanno incasinata per bene.
– Era la CIA a gestire il tutto?
– L’Uomo con la U maiuscola. Avrebbero pagato un paio di centinaia di dollari a persone come mia sorella, in modo che prendessero farmaci, droghe psichedeliche, LSD…. Infine l’avrebbero spogliata e messa in uno di quei tank di isolamento “.

Terry è convinta che Eleven le sia stata rapita dalla CIA dopo un “aborto spontaneo” durante il terzo semestre.

Come affermato in precedenti articoli, le schiave MK vengono sottoposte a traumi come, per esempio, “aborti”, per facilitare la scissione della personalita`. I bambini nati da queste situazioni sono più facili da programmare perché sono già stati traumatizzati.

Le famiglie che desideravano bambini dissociati impararono che la tortura prenatale garantiva cio` che volevano. Basta inserire aghi sottili attraverso la madre nel feto per pungere il bambino. Anche le madri incinte sono gravemente traumatizzate durante la gravidanza.

– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

stranger3

Mentre Eleven visita la sua stanza a casa della madre, è ben visibile il Bianconiglio di Alice nel paese delle meraviglie. Si tratta di un simbolo importante nel mondo del controllo mentale. Allo stesso modo in cui il bianconiglio attira Alice oltre lo specchio, i gestori MK attirano gli schiavi nel lato oscuro del controllo mentale.

In Stanger Things, Eleven nasce con un insieme specifico di competenze.

“Dice di essere nata con abilita` “speciali” “. Telepatia, telecinesi. Sai, tutte quelle stronzate che puoi fare  con la mente. Ecco perché il grande Uomo cattivo ha rapito Jane. La sua bambina e` un’arma per combattere i comunisti “.

In termini MK, Eleven è un prodotto della programmazione Theta, che è centrata intorno alla percezione extrasensoriale (ESP). Non c’è nulla di “fantascientifico” in tutto questo. È documentato che la CIA ha investito decine di milioni di dollari in ricerca su questo campo.

THETA – Considerata la programmazione “psichica”. I Bloodliners (quelli provenienti da famiglie sataniche multi-generazionali) sono maggiormenti propensi ad avere capacità telepatiche rispetto ai non bloodliners. A causa degli evidenti limiti, tuttavia, vennero sviluppate varie forme di sistemi elettronici per il controllo mentale, in particolare, dispositivi di telemetria biomedica umana (impianti cerebrali), i laser ad energia diretta utilizzando le microonde e / o l’elettromagnetismo.
– Ron Patton, Mind Control

La programmazione Theta prende il nome, proprio come la programmazione, Alpha, Beta e Delta dai quattro tipi di onde cerebrali EEG. Le onde Theta sono frequenti nei bambini. La guerra psichica è diventata un ramo della programmazione Monarch. Questa è la programmazione Theta. E ‘ il matrimonio tra pratiche occulte e conoscenze scientifiche. L’idea di essere in grado di copiare quello che Eliseo ha fatto al re di Siria (2 KG 6: 11-12), quando “telepaticamente” spio` il nemico, ne scopri` i piani, sgretolando in tal modo ogni sua possibilita di successo. Oggi questo viene chiamato “spionaggio” (ESPionage), e il termine utilizzato dall’esercito degli stati uniti è “psicotronica”. Naturalmente, la posizione della CIA fu quella di sostenere che il tutto fosse stato un fallimento, tuttavia non è vero, perché i co-autori sanno di molti alterego theta e sistemi Theta programmati con successo. I maghi neri sono hanno affinato le loro abilità deviando gli attacchi magici per secoli. I loro sforzi sono solo insensati prodotti della superstizione, o c’e` qualcos’altro? Gli Illuminati e Hitler credevano nella magia nera. E negli ultimi tempi, anche gli altri gruppi coinvolti nel controllo mentale stanno valutando la guerra psichica/”magica”.

I militari e gli Illuminati stanno utilizzando la telepatia, la guerra psichica, la proiezione astrale e le altre scienze occulte con i loro schiavi programmati. La possibilità di mettere in pratica alcune di queste scienze occulte (abilità psichiche) può essere notevolmente migliorata da alcuni farmaci, onde cerebrali, formazione e demonologia.
– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

Anche se Eleven ha “superpoteri” che sono ritenuti “abbastanza impressionanti” dai suoi amici, sono chiaramente il prodotto di anni di abusi. Fin dalla nascita, è stata programmata da un gestore che lei chiama “Papa`” (una parola effettivamente utilizzata nella programmazione MK). Dopo aver trascorso la sua vita confinata all’interno delle mura di un laboratorio, Eleven riesce a malapena a comunicare e mostra numerosi segni di traumi.

stranger4

Eleven ha paura dopo aver sentito un tuono – le ricorda forse l’elettroshock?

stranger6

Quando Eleven ha disubbidito al suo gestore e` stata portata altrove per essere punita, mentre suo “papà” guarda. Non ci sono confini all’abuso degli schiavi MK.

stranger7

Dopo essersi comportata “bene” (ha effettivamente ucciso due guardie utilizzando la sua mente), suo papà  la “ricompensa” con un po ‘di affetto. I gestori MK si comportano alla stessa maniera.
Priva di una personalità di base (le è stata negata dal suo gestore),

Eleven assume temporaneamente il ruolo di un “alterego” per evolvere nel “mondo reale”.

stranger25

Nella programmazione Monarch, alle schiave MK vengono spesso fatte indossare parrucche (bionde in genere), quando sono nel mondo reale.

E ‘comunque all’interno della casetta che Mike ha costruito per Eleven che la bambina riacquista parte della sua umanita`

stranger27Dotata di un senso di sicurezza, Eleven diventa piu` umana e meno macchina. Il rifugio può rappresentare il suo essere in contatto con la sua personalita`, la “vera” lei, al sicuro dal male del mondo esterno.

Anche altri personaggi della serie hanno i loro piccoli rifugi

stranger26

Joyce riesce a comunicare con il figlio di Will attraverso le luci di Natale, una volta entrata nel suo rifugio. Essere in sintonia con il suo nucleo permette al figlio di connettersi.

stranger28

Will Byers è andato al Castello Byers – un piccolo capannone costruito – per “nascondersi”. In altre parole, è andato lì per sentirsi al sicuro ed essere in sintonia con la sua personalita` dominate.

Nonostante le numerose allusioni ad abusi disseminate in tutta la serie, Eleven è comunque ritratta come un “supereroe” con superpoteri cool (viene fatto il confronto con X-Men e Lanterna Verde).

Il fatto che i suoi amici la chiamano El (abbreviazione di Eleven) è significativo. El è una parola semitica che significa “Dio” o “divinità”. Come visto in precedenza, vi è una dimensione religiosa, metafisica all’intero della serie. Il fatto che El è in contatto con il metafisico le conferisce un aspetto “divino”.

stranger24

El è l’unica persona in grado di tenere testa alla Demogorgone. Questa battaglia pero la condurra a commettere l’estremo sacrificio.

Alla fine, il destino ultimo di Eleven è un mistero. Dopo aver utilizzato i suoi poteri per distruggere il Demogorgone, scompare con lui. È morta o è tornata di nuovo nelle mani del sistema MKULTRA?

Sappiamo che il capo della polizia Hopper ha accettato di rivelare la posizione di Eleven in cambio che il governo liberasse Will. Hopper ha anche promesso di non parlare del sistema MK con nessuno. Dice a;la madre di Will:

“Ascolta, non parleremo di tutto quello che è successo qui e di tutto ciò che succederà. Vuoi che Will torni da te? “Questo e` l’affare”

stranger29

Hopper lascia degli Eggos (i preferiti di eleven) in una scatola nel bosco. Gli ha lasciati per Eleven, sapendo che e` stata reinserita nel sistema MK (a causa sua)? O è un’offerta a una divinità morta?

Alla fine, eleven è tornata dove “appartiene” e la segretezza del sistema MK è stata perseverata. I buoni hanno davvero vinto? Beh, almeno Will è salvo ed è con la sua famiglia. Questa è una buona cosa, giusto?

stranger30

Dopo essere andato a casa, Will festeggia il Natale con la sua famiglia. Quando va in bagno, Will “vomita” una creatura disgustosa e si ritrova momentaneamente di nuovo nel mondo sottosopra.

Anche se è stato salvato dal Demogorgone e dal sistema MK, il calvario di Will avrà effetti duraturi. La programmazione, infatti danneggia la mente, il corpo e l’anima per sempre.

Oltre a Will e Barb, che sono stati fisicamente rapiti, altri personaggi, sembrano essere indirettamente influenzati dal sistema MK. Infatti, attraverso sottili indizi, la serie stabilisce un forte legame tra eleven – la schiava MK – e Nancy – la ragazza perfetta di periferia.

IL LEGAME TRA ELEVEN E NANCY

Sebbene l’MKULTRA è un’operazione top secret, la serie implica che il progetto abbia avuto ripercussioni sull’intera popolazione. Come detto sopra, la porta d’ingresso provoca manda in tilt le bussole, beh, forse, fa lo stesso con le bussole morali.

Mentre Eleven è un prodotto strano, unico ed enigmatico di un esperimento governativo, Nancy è l’esatto contrario: una ragazza normale proveniente da una famiglia normale che vive in un quartiere di periferia regolare. Tuttavia, entrambi i personaggi sono collegati attraverso varie scene.

stranger13

Eleven, completamente fradicia, viene invitata a cambiarsi i vestiti. Si spoglia immediatamente di fronte ai suoi amici, facendoli sclerare. Questa scena ritrae la mancanza di privacy e confini nella mente degli schiavi MK e potrebbe implicare l’abuso sessuale. Michael poi la manda in bagno per cambiare e le dice: “Privacy. Capito?”.

stranger14

Dopo essere stata spinta in piscina, a Nancy viene dato un cambio di vestiti. Dice poi al suo ragazzo li presente “Un po` di privacy per favore?”. Alla fine si spoglia davanti a lui.

La serie rispecchia il rapporto tra Nancy e Steve – il tipico coglione, insistente e manipolativo – con la condizione di Eleven, una schiava MK, programmata da un gestore. Anche se Nancy non è costretta a fare qualsiasi cosa, le serie disegna un forte parallelismo tra la sua perdita di innocenza (sesso con Steve) e il controllo mentale – come per dire che l’intera popolazione è “sotto l’incantesimo” di questo sistema.

stranger16

La scena di Nancy che fa sesso con Steve è giustapposta a quella della sua amica Barb la quale viene catturata dal mostro e portata nel mondo sottosopra.

stranger17

Focalizzando la scena sulla mano di Nancy durante il sesso e sulla mano di Barb, mentre viene rapita dal mostro, la serie paragona la perdita dell'”innocenza” ad una ragazza schiavizzata dal sistema MK.

stranger18

Il giorno dopo, Nancy e` in preda alla vergogna e dice a Steve che “tutti la stanno fissando”. Lui le risponde che non si tratta di un grosso problema. Poi, senza alcuna ragione apparente, indica una farfalla sul suo armadietto. Se non avete mai visitato questo sito, le farfalle rappresentano la programmazione Monarch.

Nel corso della serie, molti dei personaggi osservano che, dal momento in cui Nancy si frequenta con Steve è una “persona diversa”, allo stesso modo in cui gli schiavi MK diventano “persone diverse”. Barb dice Nancy: “Questa non sei tu”. Jonathan dice di Nancy: “Ho notato che questa ragazza, cerca di essere qualcun altro”.

Anche il destino finale di Nancy è identico a quello di Eleven. Mentre sembrava essersi liberata dall’irresistibile incantesimo di Steve, lei finisce per ritornarci assieme.

stranger19

Forse Steve e` cambiato veramente o si tratta invece di una finta per tornare con Nancy? Credo che lo sapremo nella seconda stagione.

CONCLUDENDO

Mentre la maggior parte dei critici si concentrano sul fattore “nostalgia” di Stranger Things, la serie è molto più che l’estetica anni ’80. Si rivolge a un aspetto inquietante della storia americana e, attraverso del simbolismo evidente e sottile, rivela le profonde implicazioni metafisiche, delle elite.

Stranger Things non è un documentario, però. Si tratta di uno spettacolo di “fantascienza” che finisce per raffigurare l’MKULTRA come arma contro il comunismo. Mentre si allude sottilmente agli abusi, la serie presenta una versione piuttosto sbiadita dell’MKULTRA, priva dei suoi aspetti più raccapriccianti. Questo potrebbe portare gli spettatori a credere che l’MKULTRA “non è poi così male”, o peggio, che si tratti di una finzione.

Alla fine, le serie realizza un obiettivo simbolico: Rivela a coloro che sanno e nasconde agli ignoranti. O si crede che la storia è un riflesso dei poteri forti e delle forze oscure che li governano … o non è altro che una raccapricciante Quest di Dungeon & Dragon raccontata da capaci Dungeon Masters.

Fonte

La vera storia e il simbolismo occulto di “Stranger Things” 1

La famosa serie tv, Stranger Things, mostra, al pubblico, l’inquietante mondo dell’MK ULTRA, mescolandolo ad una buona dose di fantasia e fantascienza. Attraverso la sua storia e il suo simbolismo, le serie racconta una verità più profonda, una che non molti sono disposti ad accettare o credere. Analizzeremo ora, la serie tv, Stranger Things:

leadstranger-702x336

ATTENZIONE: SPOILER

Acclamato per la sua storia avvincente e per l’incredibile interpretazone, Stranger Things si e` trasformato rapidamente in un successo globale. I protagonisti, un gruppo di bambini che gioca a Dungeon & Dragons e che gira per il quartiere in bicicletta, comunicando con walkie talkie della Realistic™, immergono la serie in una atmosfera anni 80, con rara autenticità. Ancora piu` interessante, Stranger Things, ha portato alla ribalta un soggetto considerato un tabu` per decenni: Il mondo dell’MKULTRA e delle sue pratiche orribili. (Se non sai cos’e` l’MKULTRA, leggi questo articolo prima di proseguire ulteriormente).

Contrapponendo continuamente, l’orrore della realtà con la beatitudine della fantasia, la bruttezza del genere umano con l’innocenza dei bambini, Stranger Things ha un forte sottofondo dualistico. Questo è esemplificato dal fatto che l’avventura si svolge su due regni separati, il “mondo reale” e il “mondo sottosopra”, una versione oscura della realtà. Anche se separati, questi regni sono collegati attraverso un gateway, che quasi nessuno conosce. L’esistenza di questo gateway è nascosta al pubblico, ma influisce in diversi modi. Stranger Things parla di coloro che ci governano e di come siano coinvolti in “cose strane” di cui la gente comune e` quasi del tutto ignara. Attraverso la sua storia, i suoi personaggi e il suo simbolismo, la serie, rivela  uno dei lati più oscuri della elite. Diamo uno sguardo più profondo alla storia.

TRA REALTA` E FINZIONE

La serie inizia con quattro amici, Mike, Will, Dustin e Lucas, mentre giocano a Dungeons & Dragons. Mike, il Dungeon Master, introduce la quest ai suoi amici. Tale introduzione funge anche da premessa per l’intera serie.

“Qualcosa sta arrivando. Qualcosa affamato di sangue. Un’ombra compare sulla parete dietro di voi, inghiottendovi nel buio. E ‘quasi arrivata “.

stranger31

La campagna di Dungeon & Dragons di Mike e` durata quasi dieci ore. La prima stagione di Stranger Things ha una durata di quasi dieci ore.

Mentre i ragazzi si confrontano, in ultima analisi, con il terrificante mondo del controllo mentale, la loro avventura è costantemente equiparata ad una missione di Dungeons & Dragons. Will, il ragazzo che viene rapito dal governo, è il mago del gruppo. La forza dei maghi risiede nelle loro menti in quanto sono capaci di azioni paranormali come il teletrasporto e la telecinesi. Come vedremo più avanti, possiamo notare diversi elementi della programmazione Theta (MKULTRA).

In questo senso, gli oscuri ed inquietanti obiettivi dell’élite occulta sono direttamente in contrasto con l’innocenza e la giocosità dei bambini.

stranger20

Il rapimento di Will, è collegata al fatto che il mago e` bloccato nella Valle delle Ombre con la Demogorgone.

In sostanza, i creatori della serie ‘sono dei dungeon masters che guidano gli spettatori in una missione di 10 ore. Ma mentre D & D è pura fantasia, gli eventi che accadono in Stranger Things sono basate su alcuni fatti molto strani accaduti realmente.

SULLA BASE DEL PROGETTO MONTAUK

“Tesoro, dobbiamo fidarci di loro. Questo è il nostro governo. Sono dalla nostra parte “.

Considerando quello che accade nella serie, la citazione qui sopra, detto da un padre, assume un significato profondamente ironico. La storia descrive in effetti un governo ombra che esiste indipendentemente da chi è in carica e che si evolve del tutto fuori dalla vista del pubblico, partecipando a programmi, esperimenti e missioni che sono completamente al di là della cosa pubblica, controllando tutte le risorse e le reti del paese. In Stranger Things, le principali organizzazioni citate sono la CIA, la NSA e il Dipartimento dell’Energia.

stranger8

Il sito di programmazione MK e il gateway per il mondo sottosopra si trovano in un laboratorio nazionale del Dipartimento statunitense dell’Energia.

L’attuale Dipartimento dell’energia statunitense è una di quelle gigantesche organizzazioni massicciamente finanziate dal governo federale (24 miliardi di dollari nel 2014), e gestisce una imponente infrastruttura in tutto il paese. Eppure, poche persone sanno veramente cosa succede all’interno di questi laboratori.

Il Dipartimento dell’energia degli Stati Uniti (DOE) è un dipartimento a livello di gabinetto del governo degli Stati Uniti coinvolto nelle politiche degli Stati Uniti ‘in materia di energia e sicurezza nella gestione del materiale nucleare. Le sue responsabilità includono il programma nucleare nazionale, produrre i reattori nucleari per la Marina degli Stati Uniti, il risparmio energetico, la ricerca in materia di energia, dello smaltimento dei rifiuti radioattivi, e della produzione di energia domestica. Dirige anche la ricerca nel campo della genomica; il Progetto Genoma Umano, fu una idea del DOE. Il DOE sponsorizza più ricerca nel campo delle scienze fisiche di qualsiasi altra agenzia federale degli Stati Uniti, la maggior parte delle quali vengono gestite attraverso il suo sistema di Laboratori nazionali.
– Wikipedia

Stranger Things ha luogo nella città fittizia di Hawkins, Indiana, dove un laboratorio nazionale agisce come un sito di programmazione MKULTRA.

E ‘interessante notare che il titolo originale della serie era Montauk e che avrebbe dovuto aver luogo a Montauk, NY. Per coloro che hanno fatto qualche ricerca sul controllo mentale della CIA, questo nome dovrebbe suonare un campanello. Montauk è il sito di Camp Hero, la base militare in cui ebbe luogo l’infame progetto Montauk.

Gli eventi avvenuti a Long Island sono conosciuti come “Montauk Project”. Questa frase si riferisce ad una serie di esperimenti top-secret sul controllo mentale, sui viaggi nel tempo, sulla psicotronica, e sulla creazione di buchi neri. Questi esperimenti avvennero presso una vecchia stazione radar della Air Force, o più precisamente, in un vasto complesso nascosto sotto questa stazione radar.

Gli sforzi dei militari si sono principalmente concentrati sulla sperimentazione del controllo mentale. Vennero riuniti (e sequestrati) giovani maschi con una forte sensibilità psichica. Questi ragazzi dovevano sedersi su una sedia appositamente sviluppataper far fiorire le loro abilità psichiche latenti. Questa sedia era inondata da onde di energia che permisero agli scienziati di controllare le menti dei loro giovani soggetti. Sorprendentemente, si è scoperto che i più abilitra questi giovani sensitivi erano in grado di concentrarsi così intensamente su degli oggetti da farli fisicamente materializzare. (…)

Secondo la leggenda, la base in realtà e` stata chiusa alla finedegli anni 60 perché la tecnologia radar era obsoleta, tuttavia rimase attiva fino al 1983. La zona è ora un parco di New York, ma gli edifici sono intatti e le apparecchiature radar rimangono in piedi. Inoltre, basandomi su quello che ho studiato, il governo ha si dato la terra allo Stato, ma possiede ancora la base sotterranea.

A quanto pare ci sono molti livelli sotto terra utilizzati per la ricerca. Alcuni dicono che è assolutamente documentato l’esistenza di una città sotterranea sotto la base che è ancora utilizzata da rami segreti delle forze armate. La gente dice che le apparecchiature radar vennero costruite come copertura in modo che i militari potessero condurre esperimenti riguardanti il controllo mentale i viaggi nel tempo. La Montauk Air Force Station ha effettuato numerosi esperimenti terribili in collaborazione con numerosi laboratori di ricerca a Long Island. A quanto pare, questa base cooperava con la Mitchell Air Force Base a Long Island.
– – Weird US, Military Mayhem in Montauk, Long Island

CampHeroVillanoSAGE-e1471892185380

Camp Hero Base a Montauk

I creatori di Stranger Things si sono chiaramente ispirati alla “leggenda” del progetto Montauk. I creatori comunque in ultima analisi, hanno scelto di basare la serie in una città immaginaria in Indiana. Mentre il luogo e` diverso, lo stesso governo ombra si puo` ritrovare in Stranger Things.

stranger10

Dentro ai laboratori nazionali le chiamate dei cittadini vengono monitorate

stranger12

Il governo usa i camion della Hawkins Power and Light per muoversi tra la comunità inosservato, spiando le conversazioni del popolo

stranger2

Mentre il progetto MkUltra termino nel 1970 in Stranger Things e un fatto di attualita`

In Stranger Things, il governo ombra prende tutte le misure necessarie per coprire le sue tracce: Spia cittadini, uccide quelli che sanno troppo (facendolo apparire come un suicidio), simula la morte di bambini rapiti, e ostacola gli investigatori alla ricerca della verità. In breve, il governo ombra opera al di sopra della legge e sostituisce tutti i livelli di governo.

Jim Hopper, il capo della polizia di Dawkins, scopre lentamente lo schema del governo federale.

“So che fai esperimenti sui bambini piccoli rapiti… E so che ti sei spinto un po` troppo oltre questa volta “.

Non diversamente da quanto sostenuto dal progetto Montauk, gli esperimenti del Laboratorio Nazionale portano all’apertura di un gateway per una dimensione oscura e alla comparsa di un mostro senza volto. Attingere alle forze oscure piu` potenti della Terra non porta mai a cose buone.

IL MONDO SOTTOSOPRA E LA DEMOGORGONE

Gli intensi e pericolosi esperimenti presso il Laboratorio Nazionale generano la creazione di un portale che conduce al mondo “sottosopra” – una versione oscura del mondo reale. I bambini la paragonano alla Valle delle Ombre di Dungeons & Dragons.

“E ‘un luogo di decadimento e morte. Un luogo fuori fase. Un luogo di mostri. E ‘proprio accanto a voi e non riuscite a vederlo. “

Il portale per quest’altra dimensione è così potente che altera il campo magnetico della zona circostante, facendo impazzire le bussole. Simbolicamente, questo rappresenta il modo in cui i piani del élite occulte interessano direttamente tutta la popolazione.

Il mondo dell’MKULTRA ha le radici nel regno della metafisica, dell’esoterico e dell’occulto. Traendo costantemente e intensamente potere dalle forze oscure si creano sottoprodotti, che hanno effetto sulle masse ignare. In breve, le persone perdono il loro “vero Nord”.

In Stranger Things, il sottoprodotto che emerge dal mondo sottosopra è un mostro senza volto – una creatura chiamata “Demogorgone” dai bambini.

stranger21

Il Demogorgone rapisce i bambini e li porta alla testa in giù nel mondo sottosopra.

Anche se questo mostro è pura fantascienza, rappresenta simbolicamente il lato bestiale, mostruoso degli esperimenti “scientifici” delle élite occulte. Attratto dal sangue dei bambini, il Demogorgone li fa scomparire dalla superficie della Terra e li porta nel mondo sottosopra che rappresenta il buio, il male, il mondo dissociato delle élite occulte. Nel descrivere Demogorgone, i personaggi della serie dicono tutti che “non ha volto” (un po` come l’elite occulta). Il nome dato a questo mostro, Demogorgone, è significativo. Si riferisce ad una potente forza demoniaca:

In Dungeons & Dragons, il Demogorgone è un potente principe demone. Egli è conosciuto come il principe dei demoni, un titolo auto-assunto in virtù del suo potere e influenza, che, a sua volta, è un titolo riconosciuto da entrambi i mortali e dai suoi compagni demoni.
– Wikipedia

Le origini della parola Demogorgone si riferisce a un’entità malvagia menzionata dagli studiosi occulti.

Demogorgone è un nome usato per riferirsi ad una divinità pagana o demone, associato al mondo sotterraneo. E` un potente essere primordiale, il cui nome era un tabù.
– Ibid.

Nella serie, Demogorgone rappresenta l’elite satanica che si nutre del sangue degli innocenti, sequestrando i bambini e utilizzandoli per ottenere potere.

A un certo punto, Brenner, il gestore MK, dice una frase significativa:

“Sei … sei … sei persone sono state prese questa settimana.”

Anche se questo sembra casuale, Brenner ripete la parola “sei” tre volte facendo riferimento a coloro che sono stati rapiti a Hawkins. È un modo codificato per dire che i bambini scomparsi sono stati sacrificati a 666? Una cosa è certa, Will Byers è uno di loro.

stranger22

Intrappolato nel mondo sottosopra, Will Byers viene progressivamente penetrato fisicamente da una cosa disgustosa. Un altro bambino vittima del sistema MK.

Un’altra vittima del sistema è Eleven, uno schiavo MK che è stato rapito alla nascita.

Altro su Eleven nella seconda parte dell’articolo.

Fonte

CERN: La cerimonia occulta

E` recentemente emerso online un video di una strana cerimonia avvenuta al CERN, dove, degli individui incappucciati, si sono riuniti attorno alla statua di Shiva e hanno messo in scena il rituale dell'”accoltellamento” di una donna vestita di bianco.

leadcern-702x336

Il video, girato da un edificio vicino, mostra alcuni individui vestiti con cappucci neri, mentre camminano nella piazza principale del laboratorio di fisica piu` importante del mondo partecipando ad un rituale occulto che culmina nell’accoltellamento di una donna a simboleggiare il “sacrificio umano”.

Ecco il video.

Il rituale si svolge davanti alla statua di Shiva.

cern_shiva-e1434550635742

Questa statua del dio indù Shiva si trova all’ingresso del CERN, dove il grande collisore di adroni è stato recentemente riattivato. Shiva è anche conosciuto come il “Distruttore” – il suo dovere è “distruggere i mondi e dissolverli nel nulla”. Strano accostamento per un edificio scientifico.

Poco prima della riattivazione del grande collisore di adroni, il CERN pubblico` un video bizzarro dal titolo ‘ La danza della distruzione’ che diede alll’evento scientifico un contesto oscuro e rituale (il video mostra anche una persona vestita di nero che ‘sacrifica’ qualcuno vestito di bianco ).

All’inizio di quest’anno, la Svizzera ha ospitato un altro rituale occulto: La cerimonia di apertura del tunnel del San Gottardo (leggi il mio articolo qui).

ghottard8 (1)

La cerimonia è culminata con le masse che adoravano un uomo – capra.

Una portavoce del CERN ha confermato Mercoledì che un’indagine è stata avviata a seguito del rilascio del video. In una e-mail inviata a AFP, la portavoce ha scritto:

‘Queste scene sono state girate sulla nostra proprieta`, ma senza che ci fosse noto o avessimo dato il permesso ufficiale. ‘CERN non ha intenzione di perdonare questa bravata, che può dar luogo a fraintendimenti circa la natura scientifica del nostro lavoro. L’ ‘indagine’ in corso è stata una ‘questione interna’.
– Mail Online, ‘Human sacrifice’ ceremony at Geneva’s CERN laboratory – involving cloaked men ‘stabbing a woman’ at night – is investigated by chiefs at world-famous science centre

La portavoce ha comunque confermato che la zona dove la cerimonia si è svolta era altamente protetta e che la gente nel video probabilmente possedeva ID del CERN.

‘Gli ID del CERN vengono controllati sistematicamente ad ogni ingresso al sito, notte e giorno. Il CERN accoglie ogni anno migliaia di scienziati provenienti da tutto il mondo e, a volte alcuni di loro si lasciano trasportare un po` troppo. Questo è ciò che è accaduto. ‘
– Ibid.

Mentre alcuni affermano che il video è un “falso”, uno “scherzo” non si possono negare questi fatti: (1) Il rituale ha effettivamente avuto luogo (2) Di notte (3) In una zona altamente protetta del CERN (4) I partecipanti avevano un badge del CERN… (5) …pianificando il rituale con tanto di vestiario  (6). Perché qualcuno stava filmando in modo casuale la piazza del CERN prima che tutto questo accadesse? Qui bisogna investigare.

Non importa quali fossero le reali intenzioni dietro a questo rituale, il risultato finale è lo stesso: Si tratta di un altro rituale associato al CERN.

Fonte

Oliver Stone: Uno nuovo passo verso il “totalitarismo” e il “capitalismo di sorveglianza”

Il regista Oliver Stone ritiene che Pokemon Go sia uno strumento in grado di raccogliere grandi quantità di dati sui propri utenti e rappresenta un passo verso la “società dei robot”.

leadpoke-702x336

Il direttore di Platoon, Wallstreet e JFK era al Comic-Con 2016 di San Diego per parlare del suo nuovo film Snowden. Considerando il tema del film, durante l’intervento si discuteva di NSA, privacy online e sorveglianza governativa. Una delle domande ha permesso ad Oliver Stone di scagliarsi contro il recente tormentone globale: Pokemon Go.

“Si tratta di un nuovo tipo di invasione”, sostiene Stone. “Nessuno ha mai visto, nella storia del mondo, qualcosa di simile a Google. E ‘ il business che cresce piu` velocemente, e ha investito enormi quantità di denaro nella sorveglianza, ovvero nel data-mining. Stanno eseguendo operazioni di data-mining con ogni persona presente in questa stanza in modo da registrare informazioni su ciò che state acquistando, su cio` che vi piace, e, soprattutto, sul vostro comportamento “.
–CBS News, Oliver Stone: Pokemon Go is “totalitarianism”

Oliver Stone sostiene che Pokemon Go è un ulteriore passo verso il “capitalismo di sorveglianza”.

“Pokemon Go lo sfrutta appieno, e` ovunque. E ‘quello che alcuni chiamano il capitalismo di sorveglianza. E ‘ “la nuova fase “, ha detto. “Vedrete una nuova societa, una societa robotica, dove sapranno come vi comporterete fornendovi cio` che corrisponde ai vostri bisogni apparenti. E ‘cio` che viene comunemente chiamato totalitarismo “.
– Ibid.

3000-e1469203126355

Il pannello di “Snowden” al Comic-Con 2016 di San Diego.

Poco dopo il lancio del gioco, gli osservatori, si preoccuparono per la massiccia quantità di permessi richiesti da Pokemon Go al momento dell’installazione. Il gioco infatti richiede l’accesso completo all’account Google degli utenti iOS. Anche se il sviluppatore di giochi Niantic sostiene di aver risolto questo problema, l’applicazione raccoglie ancora enormi quantità di dati.

Niantic può raccogliere – tra le altre cose – il tuo indirizzo e-mail, l’indirizzo IP, la pagina Web che si stava utilizzando prima di accedere a Pokémon Go, il nome utente e la tua posizione. E se si utilizza l’account Google per fare il login da un dispositivo iOS, a meno che non si revochi specificamente l’accesso, Niantic puo` utilizzare l’intero account Google. Ciò significa che la Niantic ha la possibilita` di leggere e scrivere nella tua casella di posta elettronica, in Google Drive, e in altro ancora. (Significa anche che se i server Niantic vengono infettati, chi ha hackerato i server avrebbe potenzialmente accesso a tutti gli account di Google registrati. Possiamo con certezza dire che l’enorme popolarita` del gioco ha reso i server un bersaglio per gli hacker. Dato il numero di bambini che ci giocano, ognuno di noi puo` trarre delle logiche conclusioni sulle terribili conseguenze.) È possibile controllare se Niantic ha accesso al tuo account Google qui.

Potrebbe anche condividere queste informazioni con altri soggetti, tra cui la Pokémon Company che ha co-sviluppato il gioco, “fornitori di servizi di terze parti,” e “terzi” per condurre “ricerche e analisi, profili demografici, e altri scopi analoghi.” inoltre, può condividere tutte le informazioni che raccoglie con le forze dell’ordine in risposta ad una denuncia in sede giudiziaria, per tutelare i propri interessi, o interrompere attivita` “illegali, immorali, o legalmente perseguibili.”

Ora, nessuna di queste disposizioni sulla privacy sono di per sé uniche. Applicazioni che si basano su sistemi di geo localizzazione come Foursquare o Tinder possono e fanno cose simili. Ma Pokémon Go con le sue dettagliate mappe del territorio, in combinazione con la sua crescente popolarità, potrebbe diventare l’applicazione basata sulla geolocalizzazione che fornisce i migliori e piu` dettagliati grafici sociali.
– Buzzfeed News, “You Should Probably Check Your Pokémon Go Privacy Settings”

Il senatore Al Franken, un senatore democratico di alto livello nel Senate Privacy and Technology Subcommittee ha recentemente inviato una lettera a Niantic esprimendo preoccupazioni sulla privacy.

La lettera osserva che Pokémon Go raccoglie il profilo e le informazioni dell’account, i dati relativi all’ubicazione, e i dati “ottenuti attraverso Cookies e Web Beacons.” Il gioco richiede anche permessi quali il controllo della vibrazione e evitare che il telefono vada in stand by. Franken vuole sapere quali sono le informazioni e le funzioni esistenti per sostenere e migliorare i servizi, e ciò che viene raccolto per “altri scopi”.

Io sono preoccupato per la misura in cui Niantic raccolga inutilmente dati, sull’uso e la condivisione di una vasta gamma di informazioni personali senza il consenso degli utenti “.
– arstechnica, Sen. Franken asks Pokémon Go creator: Why all the privacy problems?

Alcuni potrebbero sostenere che gia` parecchie applicazioni raccolgano tutte queste informazioni e che non c’è nulla di nuovo sotto il sole. È corretto. Pokemon Go è semplicemente un ulteriore passo verso il controllo incrementale ad alta tecnologia, dove gli utenti vengono attirati in posizioni specifiche e monitorati durante tutto il tempo.

Se si butta una rana in una pentola con acqua bollente, cerchera` freneticamente di uscire. Ma se la si inserisce delicatamente in una pentola di acqua tiepida e si accende il fuoco aumentandolo gradualmente, essa galleggerà tranquillamente. Mentre l’acqua si riscalda la rana affonderà in uno stato di torpore, per poi venir bollita. Un po cio che sta accadendo alla nostra societa` dove gradualmente veniamo abituati ad idee che ci porteranno all’autodistruzione.

Fonte

La propaganda “amichevole” nel nuovo video del CFR

Il Council on Foreign Relations ha twittato un video auto celebrativo in cui i protagonisti sono celebrita` o star cinematografiche. Se come obbiettivo aveva quello di rendersi piu’ simpatico alle masse, ha fallito di grosso. E` la dimostrazione che veramente una elite di persone selezionate, si riuniscono, a porte chiuse per decidere come procedere verso un Nuovo Ordine Mondiale.

leadcftr-702x336

Se sapete qualcosa di politica internazionale o del Nuovo Ordine Mondiale, conoscerete sicuramente il CFR. Spesso considerato “il think tank di politica estera più influente del mondo” dai giornalisti internazionali, l’elenco dei membri è sorprendente, per non dire altro, in quanto comprende giganti del mondo aziendale, finanziario e politico. Alcuni esempi di aziende: ABC News, American Express, Boeing, Coca-Cola, Ford Motor, Google, Halliburton, Heinz, IBM, Nike, Sony Corporation America e Visa. Esempi di membri: Barack Obama, Zbigniew Brzezinski (consigliere di Obama), Hillary Clinton, Dick Cheney, John McCain e David Rockefeller. I ricercatori hanno osservato che queste personalita` stanno lavorando verso un governo mondiale e i membri non hanno mai veramente negato questo fatto. Poco dopo la sua elezione, Obama scelse il presidente del Council on Foreign Relations, Richard Haass, insieme xco dopo la sua elezione, Obama ha scelto il presidente del Council on Foreign Relations Richard Haass, insieme ad alti membri del CFR come Richard Holbrooke e Dennis Ross come Foreign Envoys/ Foreign Policy Advisors.

Qui il video:

Mentre il video avrebbe lo scopo di regalare un’immagine amichevole del CFR utilizzando personaggi televisivi e stelle del cinema, ci dimostra invece che questa organizzazione globalista (creata da JP Morgan e John D. Rockefeller) è più potente (e meno democratica) che mai. Il video in pratica dice: “Il mondo è complesso e orientato verso la globalizzazione … e noi siamo gli unici in grado di affrontare il problema”.

Mostrandone i membri, il video ci racconta chi e che cosa l’elite veramente “possiede”. Ecco alcune delle persone presenti nel video.

  • Juliette Kayyem CNN National Security Analyst,
  • Robert Rubin Former Treasury Secretary , Co-Chair CFR
  • Juju Chang, ABC News Anchor
  • Dina Habib Powell, Global Head of Impact Investing, Goldman Sachs
  • Condolezza Rice, Former Secretary of State
  • Angelina Jolie, Actress
  • Jon Meacham, CEO Random House Publishing
  • Rev. Chloe Breyer, Interfaith Center of New York
  • Rabbi Elliot Cosgrove, Park Avenue Synagogue
  • Richard Plepler, CEO HBO
  • Jared Cohen, President of Jigsaw

Random House è la piu` grande casa editrice al mondo. Goldman Sachs è una delle più grandi imprese bancarie del pianeta. CNN, ABC e HBO sono alcune delle più grandi stazioni televisive del mondo. Questo vi dà un’idea della portata del CFR.

Includendo il Rev. Chloe Breyer, che lavora presso l’Interfaith Center di New York, si ottiene un assaggio della “religione mondiale” del NWO. Il center ha sede alla St John the Divine Cathedral di New York – un luogo NWO-friendly.

Jared Cohen è il fondatore e presidente di Jigsaw (in precedenza Google Ideas). E ‘ anche un Senior Fellow presso il Council on Foreign Relations. In precedenza, ha lavorato come membro del Secretary of State’s Policy Planning Staff e come consulente per Condoleezza Rice e poi Hillary Clinton. Venne inizialmente introdotto da Condoleezza Rice come membro del Policy Planning Staff, è stato uno dei pochi membri dello staff che rimase sotto Hillary Clinton.

2016-08-12-09_36_09-CFR-@CFR_org-_-Twitter-e1471015155710

Il video mostra Henry Kissinger vicino ad un mucchio di pubblicazioni sugli affari esteri (pubblicato dal CFR). Nel caso non lo sappiate, Henry Kissinger ha fondamentalmente plasmato il mondo come lo conosciamo dettando la politica estera degli Stati Uniti per decenni.

In breve, questo video del CFR e` un piccolo assaggio della portata tentacolare di questa organizzazione creata dall’elite – con lo scopo di instaurare un nwo,  nonostante ufficialmente smentisca qualsiasi ordine del giorno. I suoi membri fondatori non si sono mai fatti scrupoli nell’affermare di avere un piano ben preciso…

Fonte

Selma Blair: Breakdown (stile Mk Ultra) in aereoplano e ricovero in ospedale

L’attrice Selma Blair è stata trasportata in un ospedale di Los Angeles su una barella dopo aver avuto un breakdown nervoso in cui inveiva contro un uomo violento (probabilmente un handler).

leadselma-702x336

Selma Blair stava tornando da una vacanza a Cancun con il suo ex-fidanzato e il loro figlio di quattro anni. Tutto filava liscio fino a quando l’attrice comincio` a gridare imprecando contro un uomo che le procuro` ripetute violenze.

“Vuole dar fuoco alle mie parti intime. Non mi permette di mangiare o bere. Mi picchia. Ha intenzione di uccidermi “.

Secondo i testimoni, la Blair mescolo` dell’alcool a dei farmaci. Siamo sicuri che questi vaneggiamenti siano il frutto di tale pericolosa miscela … o invece emersero ricordi degli abusi? La Blair è stata poi portata in ospedale.

Se avete letto altri articoli su questo sito a proposito dei breakdown dovuti alla programmazione MK ultra, come quelli accaduti a Britney Spears o Amanda Bynes, potreste riconoscere un modello simile: uno sclero improvviso dove i ricordi dell’abuso sembrano riemergere, un viaggio forzato in ospedale e i media che pongono pesantemente l’accento su “droga e alcool”.

La frase “Vuole dar fuoco alle mie parti intime” è particolarmente eloquente e inquietante. E ‘ molto probabile che si riferisca ad abusi sessuali combinati a torture agli organi genitali. La frase sembra formulata da un fanciullo. Le vittime del controllo mentale e degli abusi rituali satanici (SRA) soffrono di traumi estremi che portano alla dissociazione e alla creazione di altre personalita`. Questi alterego possono avere diversi nomi, età e storia. Le frasi “Non mi permette di mangiare o bere. Mi picchia. Ha intenzione di uccidermi” descrivono ulteriori torture tipiche del controllo mentale basato sul trauma.

Secondo le fonti, non ci sono stati segni di breakdown nei giorni e nelle ore prima dell’incidente. Era di buon umore e diverse foto mostrano che si sta godendo la vacanza con la famiglia.

2016-06-21-15_31_55-PhotosL’instagram della Blair prima delle vacanze

3583921100000578-3651603-image-a-2_1466511681864

La Blair con il fidanzato e il figlio

I sopravvissuti alla programmazione MK sono inclini a “difetti” imprevisti e breakdown nervosi.

Ma allora, a chi si riferiva Selma Blair? Al suo ex-fidanzato Jason Bleick? Al padre, Elliot I. Beitner che era un avvocato ed era attivo all’interno del Partito Democratico degli Stati Uniti? All’altro suo ex Ahmet Zappa, figlio di Frank Zappa ed esecutore del Zappa Family Trust? Qualcun altro? Non importa quale sia il caso, questo bizzarro sfogo è l’ennesimo esempio della contorta vita dietro le quinte di Hollywood.

Fonte

Orlando: L’ultima strage progettata dall’elite

La strage di Orlando dimostra ancora una volta come il governo e i media agiscono all’unisono. Lo spettacolo mediatico ci sta fornendo poco materiale per discernere e giudicare razionalmente l’evento. Vediamo infatti una continua esaltazione di concetti quali: l’Islam e l’ISIS sono antigay, il “terrore islamico” e l'”odio”, utilizzati metodicamente per raggiungere i soliti obiettivi dell’elite. Così chiunque metta in discussione,   ad esempio,  l’omosessualità come  nuova normalita` diventa un terrorista.

omar-mateen-12-e1465776368112

L’intera vicenda si e` tecnicamente conclusa subito. Nelle prime ore del mattino del 12 giugno, Omar Mateen ha aperto il fuoco e “ucciso 50 persone” in una discoteca gay, il “Pulse”, ferendone altre “53”, è stato freddato dalla polizia sul posto, infine e` stato dichiatato colpevole post mortem.

Si potrebbe trattare invece di un burattino?

Naturalmente, i dati sul numero di morti e feriti assieme ad altri dettagli, sono oscillati. Vi sono ancora notevoli incongruenze al momento della stesura di questo articolo: una timeline dice che Mateen è entrato nella discoteca intorno alle 02:02 con una pistola e il consueto fucile AR-15, portando un sacco di munizioni, e ha aperto il fuoco. Tuttavia la polizia e` entrata in azione alle 5 a.m .– dopo aver ricevuto una presunta segnalazione dove erano coinvolti degli ostaggi.

Mentre leggete questo articolo, il presidente Obama per la 15ma volta si espresso in un discorso emotivo dopo una sparatoria domestica, – “la piu` grande strage della storia americana”.

“L’odio è un motivo, il terrorismo di ispirazione internazionale è un motivo,”

Jim Cavanaugh, un tirapiedi degli illuminati, ha speculato sulla NBC News, comportandosi come se conoscesse tutti i fatti – come un procuratore onnisciente ha fatto osservazioni utili a convincere la “giuria popolare americana”.

MEDIA E GOVERNO SONO LA STESSA COSA

Non una volta nelle News della NBC si e` fatto corretto giornalismo descrivendo il sospetto Omar Mateen come il “presunto stragista.”

Non si e` sentita la parola “sospetto”. La stampa aveva gia` dato per scontata la storia della polizia di Orlando e del governo federale. I mezzi radiotelevisivi nazionali e lo “stato” sono la stessa entità. Questo perché, a tutti gli effetti, lo sono.
I tre nemici dichiarati del duo stato-media sono chiari: qualsiasi critico della moderna retorica gay, i musulmani, e, naturalmente, le armi. L’odio permea l’aria, i media lo amplificano. E il loro stretto alleato, lo Stato, e` lì per aiutare ad asciugare le lacrime e calmare le paure.

media-gay

Ho sempre considerato la possibilità che la stringa di 15 sparatorie domestiche, citate da Obama e` un’operazione di terrorismo su larga scala frantumata in piccoli pezzi per farli apparire come eventi casuali e separati. Tuttavia ci sono moltissime connessioni – e molti degli eventi condividono le stesse caratteristiche – capiamo quindi che si tratta di un piano nascosto, con obiettivi precisi.

Addentrarsi nella possibilità che la sparatoria di Orlando fosse una false flag, State of the Nation Online dichiara

“In ogni caso le uniche domande che contano davvero quando si cerca di risolvere un tale evento sono chi sia veramente il mandante e quali siano i suoi motivi.”

Dovrebbe essere abbastanza ovvio, ormai, che Obama è stato messo alla Casa Bianca dai suoi maestri per raggiungere cinque obiettivi primari: (1) Emanare l’Obamacare (2) Riavviare la guerra fredda con la Russia (3) Distruggere l’economia (4) Promuovere il matrimonio gay e (5) annullare il 2 ° Emendamento.

“Siamo a 4 su 5 e ci aspettiamo piu` sparatorie per giustificare maggiori controlli sulle armi negli ultimi mesi del regime di Obama.

OMOSESSUALITÀ

Per la cronaca, gli scettici gay come me non fanno un enorme problema dell’omosessualità di per sé, anche perche` si tratta di una personale scelta di vita. Il problema è quando gruppi radicali omosessuali organizzati cercano di imporre le loro opinioni su eterosessuali e bambini impressionabili godendo di un eccessivo favoritismo da parte dei media – ben al di là della parcondicio.

Naturalmente e` stato invocato l’argomento dell’ “odio”, perché Mateen leggeva i messaggi online dell’ISIS. E l’ISIS è stata descritta da Cavanagh e da altri il 12 giugno sulla NBC News come “violenti anti gay”.

E, presumibilmente, in base alla NBC News, l’ISIS ritiene ufficialmente che l’omosessualità meriti la pena di morte secondo la legge islamica della Sharia. Pertanto, Mateen, che avrebbe presubimilmente giurato fedeltà all’ISIS in più di una occasione, “deve per forza” essere dello stesso stampo. Qualcuno sostiene che Mateen rimase indignato dall’aver visto due gay baciarsi – così indignato da portare a termine un omicidio di massa.

“In tutto il paese ci sono un sacco di eventi per festeggiare il gay pride in programma per questo periodo dell’anno”

Sostiene Pete Williams,suggerendo che l’uomo islamico di Los Angeles non avesse alcuna connessione effettiva con Omar Mateen – che aveva 29 anni ed è nato presubimilmente a New York .obama-12

“Non abbiamo raggiunto un giudizio definitivo sui precisi motivi del killer”

Afferma Obama nella sua breve conferenza stampa, aggiungendo: “Quello che è chiaro è che era una persona piena di odio .Questa avrebbe potuto essere… una delle nostre comunità “.

Questo imprime, nella mente di massa, che l’odio è anti-gay, esponendo, allo stesso tempo, i bambini delle elementari e degli asili a comportamenti ed idee che mettono a rischio le loro vite.

Obama ha osservato che la discoteca “Pulse”, è diventata un luogo di “solidarietà” e “diritti civili” per la comunità gay e che questo è un momento particolarmente buio per loro. Obama è arrivato a dire che un attacco alla comunità LGBT o a chiunque altro per la loro etnia, razza o sessualità “è un attacco che colpisce tutti.”

Gettando la psiche degli americani in un fiume di incertezza e paura, Obama ha anche sottolineato che “l’orrore senza senso” può scatenarsi in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo, in qualsiasi momento e che questo spettro della paura è ormai un appuntamento fisso nella vita degli statunitensi

ANALISI DEI VIDEO

Per la prima volta in assoluto, il presidente ha chiamato questo attacco “atto di terrore e atto di odio”, ci tiene a sottolineare NBC News

“Stiamo parlando di cinquanta vita, la più grande strage in America”

Ha detto un direttore di giornale gay intervistato sulla stessa trasmissione della NBC, intorno alle 2:30 della costa orientale, poco prima era stato mostrato il video di un cellulare, da una distanza considerevole, dell’attentato di Orlando.

Durante la visualizzazione del video, il giornalista ha preso appunti. Si possono sentire degli spari e vedere le sirene delle macchine della polizia, confermando il fatto che la polizia fosse gia` la. NBC News ha anche ipotizzato che gli spari potessero provenire parzialmente anche dagli SWAT che secondo la versione ufficiale dei fatti non riuscirono ad arrivare sulla scena in tempo per impedire la strage.

download (14)

(HumanRightsCampaign ‏@HRC  1h1 hour ago.@NYGovCuomo lit One World Trade Center in the colors of the pride flag to honor #orlando victims. #AnalLoveConquersHate)
“Quello che sappiamo è che l’ISIS ha effettuato attacchi gay in tutto il mondo” a detta dell’ospite-giornalista-conduttore della NBC – Sinceramente non ho sentito nulla del genere prima di questo evento ad Orlando L’ISIS finora non ha mai portato a termine atti terroristici che avevano come vittime i gay.
“L’ISIS vuole assolutamente rivendicare il merito di tutto questo”, tranne per il fatto che Mateen fosse semplicemente “ispirato dall’ISIS” . (NBC news)
Inoltre, Mateen avrebbe presumibilmente fatto commenti sui fratelli coinvolti nell’attentato della maratona di Boston – una storia piena di mille contraddizioni e incoerenze in termini di narrazione. «Tutto ruota attorno alla chiamata fatta al 911″, ha aggiunto Pete Williams, il che significa che Mateen avrebbe fatto una tale commento in una chiamata alle forze dell’ordine diversi anni fa nel periodo dell’incidente di Boston , cosi` da aver una prova registrata del suo presunto “odio”.

Poi alle 2:45 pm Domenica 12 giugno il senatore Bill Nelson (D-Fla.) Si presentò a Orlando, sostenendo che lo Stato Islamico ha in realtà una “news agency” e che tale agenzia ha rivendicato la responsabilita` dell’ISIS per la strage di Orlando. Tuttavia pochi secondi dopo Nelson ritira cio` che ha detto sotenendo che Mateen avrebbe potuto benissimo essere un “lupo solitario”.

«Ha visto due uomini baciarsi e si è offeso”, l’ex SWAT Shawn Henry proclama saccente nel telegiornale della NBC, al fine di convincere il pubblico che Mateen fosse un pazzo assassino solitario.
Da una diversa angolazione supponendo che Mateen fosse coinvolto nella sparatoria, Zero Hedge on-line ha rilevato che Mateen, secondo le prime ricostruzioni, “era gia` presente nella lista dei terroristi”, ma “riusciva comunque ad ottenere armi grazie alle sue varie licenze e permessi essendo membro di una delle più grandi aziende di sicurezza del mondo, dove avrebbe potuto ottenere facilitazioni per l’accesso ad armi e attrezzature militari sofisticate “.
In attesa di nuovi sviluppi…Stay Tuned

 

Bilderberg 2016: L’agenda e la lista dei partecipanti

Quest’anno la riunione del Bilderberg si terrà dal 9 al 12 Giugno a Dresda, Germania. Ancora una volta, saranno riunite le persone più potenti del mondo e si affronteranno temi cruciali nella segretezza piu` totale.

leadbilderberg1-702x336

Tra i partecipanti di quest’anno vi sono due primi ministri, quattro ministri delle Finanze, il capo del Fondo monetario internazionale, il vice-presidente della Commissione europea, politici di alto livello, decine di boss bancari, magnati dell’alta finanza, imprenditori ed ex capi di CIA e MI6. Naturalmente, Henry Kissinger sarà presente, in veste di burattinaio della politica internazionale.

L’incontro si svolgerà presso l’hotel Taschenbeinpalais a Dresda, che è stato circondato da una massiccia barriera di cemento e custodito da più di 400 persone armate. Leggiamo cosa ci dice il Guardian a riguardo:

Sai che il Bilderberg sta per iniziare quando iniziamo a vedere le armi. L’hotel Taschenbergpalais a Dresda si sta riempiendo di poliziotti in borghesementre arrivano gli ultimi ospiti dell’evento. Pistoleri accigliativanno avanti ed indietro per i corridoi con le loro mappe d’albergo, cercando di sventare possibili minacce, mentre, giù nella hall dell’hotel, magnati finanziari e politici discutono in totale segretezza.
– The Guardian, Bilderberg: still powerful but perhaps a bit more anxious this year

7268

Una barricata di cemento è stata eretta attorno al sito della riunione Bilderberg. C’è letteralmente un muro tra l’elite mondiale e le masse.

Ecco gli argomenti principali della riunione di quest’anno – secondo il sito ufficiale del Bilderberg.

Attualità
Cina
Europa: migrazione, crescita, riforme, visione, unità
Medio Oriente
Russia
Stati Uniti panorama politico, economia: la crescita, il debito, la riforma
Sicurezza informatica
Geo-politica dei prezzi dell’energia e delle materie prime
Precariato e la classe media
Innovazione tecnologica

Ecco la lista completa dei partecipanti.

PRESIDENTE
Castries, Henri de (FRA), Presidente e CEO, Gruppo AXA

Aboutaleb, Ahmed (NLD), Sindaco, Comune di Rotterdam
Achleitner, Paul M. (DEU), Presidente del Consiglio di Sorveglianza, Deutsche Bank AG
Agius, Marcus (GBR), Presidente, PA Consulting Group
Ahrenkiel, Thomas (DNK), Segretario generale del Ministero della Difesa
Albuquerque, Maria Luis (PRT), Ex Ministro delle finanze; MP, Partito Socialdemocratico
Alierta, César (ESP), presidente esecutivo e amministratore delegato, Telefónica
Altman, Roger C. (USA), presidente esecutivo, Evercore
Altman, Sam (USA), Presidente, Y Combinator
Andersson, Magdalena (SWE), Ministro delle Finanze
Applebaum, Anne (USA), Editorialista del Washington Post; Direttore del Forum Transizioni, Legatum Institute
Apunen, Matti (FIN), direttore, Finnish Business e Policy Forum EVA
Aydin-Düzgit, Senem (TUR), professore associato e presidente Jean Monnet, Istanbul Bilgi University
Barbizet, Patricia (FRA), CEO, Artemis
Barroso, José M. Durão (PRT), ex presidente della Commissione europea
Baverez, Nicolas (FRA), Partner, Gibson, Dunn & Crutcher
Bengio, Yoshua (CAN), Professore di Informatica e Ricerca Operativa, Università di Montreal
Benko, René (AUT), fondatore e presidente del consiglio consultivo, SIGNA Holding GmbH
Bernabè, Franco (ITA), Presidente, CartaSi S.p.A.
Beurden, Ben van (NLD), CEO, Royal Dutch Shell plc
Blanchard, Olivier (FRA), Fred Bergsten Senior Fellow, Peterson Institute
Botín, Ana P. (ESP), presidente esecutivo, Banco Santander
Brandtzæg, Svein Richard (NOR), Presidente e CEO, Norsk Hydro ASA
Breedlove, Philip M. (INT), ex Supreme Allied Commander in Europe
Brende, Børge (NOR), Ministro degli Affari Esteri
Burns, William J. (USA), Presidente, Carnegie Endowment for International Peace
Cebrián, Juan Luis (ESP), presidente esecutivo, Prisa e El País
Charpentier, Emmanuelle (FRA), Direttore, Istituto Max Planck per la biologia delle infezioni
Coeuré, Benoît (INT), membro del Comitato esecutivo, Banca centrale europea
Costamagna, Claudio (ITA), Presidente, Cassa Depositi e Prestiti S.p.A.
Cote, David M. (USA), Presidente e CEO di Honeywell
Cryan, John (DEU), CEO, Deutsche Bank AG
Dassù, Marta (ITA), Senior Director, affari europei, Aspen Institute
Dijksma, Sharon A.M. (NLD), il ministro per l’Ambiente
Döpfner, Mathias (DEU), amministratore delegato, Axel Springer
Dyvig, Christian (DNK), Presidente, Kompan
Ebeling, Thomas (DEU), CEO, ProSiebenSat.1
Elkann, John (ITA), presidente e amministratore delegato, EXOR; Presidente, Fiat Chrysler Automobiles
Enders, Thomas (DEU), CEO, Gruppo Airbus
Engel, Richard (USA), capo corrispondente estero, NBC News
Fabius, Laurent (FRA), Presidente, Consiglio costituzionale
Federspiel, Ulrik (DNK), Gruppo esecutivo, Haldor Topsøe A / S
Ferguson, Jr., Roger W. (USA), Presidente e CEO, TIAA
Ferguson, Niall (USA), professore di Storia, Università di Harvard
Flint, Douglas J. (GBR), Presidente del Gruppo, HSBC Holdings plc
Garicano, Luis (ESP), Professore di Economia, LSE; Senior Advisor per Ciudadanos
Georgieva, Kristalina (INT), Vice Presidente, Commissione europea
Gernelle, Etienne (FRA), direttore editoriale, Le Point
Gomes da Silva, Carlos (PRT), Vice Presidente e Amministratore Delegato, Galp Energia
Goodman, Helen (GBR), deputato, Partito Laburista
Goulard, Sylvie (INT), membro del Parlamento Europeo
Graham, Lindsey (USA), il senatore
Grillo, Ulrich (DEU), Presidente, Grillo-Werke AG; Presidente, Bundesverband der Deutschen Industrie
Gruber, Lilli (ITA), Editrice e presentatrice di “Otto e mezzo”, La7
Hadfield, Chris (CAN), il colonnello, Astronauta
Halberstadt, Victor (NLD), Professore di Economia, Università di Leiden
Harding, Dido (GBR), CEO, TalkTalk Telecom Group plc
Hassabis, Demis (GBR), co-fondatore e CEO, DeepMind
Hobson, Mellody (USA), Presidente, Ariel Investment, LLC
Hoffman, Reid (USA), co-fondatore e presidente esecutivo, LinkedIn
Höttges, Timotheus (DEU), CEO, Deutsche Telekom AG
Jacobs, Kenneth M. (USA), presidente e amministratore delegato, Lazard
Jäkel, Julia (DEU), CEO, Gruner + Jahr
Johnson, James A. (USA), presidente, Johnson Capital Partners
Jonsson, Conni (SWE), Fondatore e Presidente, EQT
Jordan, Jr., Vernon E. (USA), Senior Director Managing, Lazard Frères & Co. LLC
Kaeser, Joe (DEU), Presidente e CEO, Siemens AG
Karp, Alex (USA), CEO di Palantir Technologies
Kengeter, Carsten (DEU), CEO, Deutsche Börse AG
Kerr, John (GBR), Vice Presidente, Scottish Power
Kherbache, Yasmine (BEL), deputato, Parlamento fiammingo
Kissinger, Henry A. (USA), Presidente, Kissinger Associates, Inc.
Kleinfeld, Klaus (USA), Presidente e CEO di Alcoa
Kravis, Henry R. (USA), Co-Presidente e Co-CEO, Kohlberg Kravis Roberts & Co.
Kravis, Marie-Josée (USA), Senior Fellow, Hudson Institute
Kudelski, André (CHE), Presidente e CEO, Gruppo Kudelski
Lagarde, Christine (INT), direttore generale del Fondo Monetario Internazionale
Levin, Richard (USA), CEO, Coursera
Leyen, Ursula von der (DEU), Ministro della difesa
Leysen, Thomas (BEL), Presidente del Gruppo KBC
Logothetis, George (GRC), Presidente e CEO, Gruppo Bilancia
Maizière, Thomas de (DEU), ministro degli Interni, Ministero federale degli Interni
Makan, Divesh (USA), CEO, ICONIQ Capitale
Malcomson, Scott (USA), Autore; Presidente, Monere Ltd.
Markwalder, Christa (CHE), Presidente del Consiglio Nazionale e l’Assemblea federale
McArdle, Megan (USA), Editorialista, Bloomberg View
Michel, Charles (BEL), il primo ministro
Micklethwait, John (USA), Editor-in-Chief, Bloomberg LP
Minton Beddoes, Zanny (GBR), Editor-in-Chief, The Economist
Mitsotakis, Kyriakos (GRC), presidente, Nuovo Partito Democrazia
Morneau, Bill (CAN), Ministro delle Finanze
Mundie, Craig J. (USA), Principal, Mundie & Associates
Murray, Charles A. (USA), W.H. Brady Scholar, American Enterprise Institute
Paesi Bassi, H.M. il Re (NLD)
Noonan, Michael (IRL), Ministro delle finanze
Noonan, Peggy (USA), Autore, Editorialista, il Wall Street Journal
O’Leary, Michael (IRL), CEO, Ryanair Plc
Ollongren, Kajsa (NLD), vicesindaco di Amsterdam
Özel, Soli (TUR), professore, Università Kadir Has
Papalexopoulos, Dimitri (GRC), CEO, Titan Cement Co.
Petraeus, David H. (USA), Presidente, KKR Global Institute
Philippe, Edouard (FRA), sindaco di Le Havre
Pind, Søren (DNK), Ministro della Giustizia
Ratti, Carlo (ITA), direttore, MIT Senseable City Lab
Reisman, Heather M. (CAN), presidente e CEO di Indigo Books & Music Inc.
Rutte, Mark (NLD), il primo ministro
Sawers, John (GBR), Presidente e Partner, Macro Partner Advisory
Schäuble, Wolfgang (DEU), Ministro delle Finanze
Schieder, Andreas (AUT), Presidente, Gruppo socialdemocratico
Schmidt, Eric E. (USA), presidente esecutivo, Alphabet Inc.
Scholten, Rudolf (AUT), CEO, Oesterreichische Kontrollbank
Schwab, Klaus (INT), presidente esecutivo, World Economic Forum
Sikorski, Radoslaw (POL), Senior Fellow, Università di Harvard; L’ex Ministro degli Affari Esteri
Simsek, Mehmet (TUR), Vice Primo Ministro
Sinn, Hans-Werner (DEU), professore di Economia e Finanza Pubblica, Università Ludwig-Maximilian di Monaco
Skogen Lund, Kristin (NOR), direttore generale, la Confederazione delle imprese norvegesi
In piedi, Guy (GBR), Co-Presidente, BIEN; Research Professor, University of London
Svanberg, Carl-Henric (SWE), Presidente, BP plc e AB Volvo
Thiel, Peter A. (USA), Presidente, Thiel Capitale
Tillich, Stanislaw (DEU), ministro-presidente della Sassonia
Vetterli, Martin (CHE), Presidente, NSF
Wahlroos, Björn (FIN), Presidente, Gruppo Sampo, Nordea Bank, UPM-Kymmene Corporation
Wallenberg, Jacob (SWE), Presidente, Investor AB
Weder di Mauro, Beatrice (CHE), Professore di Economia, Università di Mainz
Wolf, Martin H. (GBR), capo Economia Commentatore, Financial Times

La maggior parte degli osservatori concordano sul fatto che l’elenco dei partecipanti è pro-Unione Europea, anti-Brexit, pro-migrazione, pro-Hillary Clinton (frequente la sua partecipazione alle riunioni del Bilderberg) e pro sorveglianza high-tech. In breve, è pro-NWO. L’esistenza stessa di questi incontri riflette il concetto di democrazia per l’elite.

Anche un confronto rapido tra la lista degli ospiti e il programma della conferenza fa suonare campanelli d’allarme. Tutti quei ministri delle Finanze seduti insieme a discutere la “geopolitica dei prezzi dell’energia e delle materie prime”, con il capo gruppo esecutivo della BP, il vice-presidente del gigante petrolifero portoghese Galp Energis e l’amministratore delegato di Royal Dutch Shell. Queste persone ovviamente dovranno mantenere l’assoluta segretezza sulle riunioni con i parlamentari del loro Paese. Questo incontro e` completamente fuori luogo
– Ibid.

Secondo questo articolo di Infowars, una “fonte interna” sostiene che l’incontro avra` come temi l’attuazione di un Internet ID e di una tassa globale.

Il Gruppo Bilderberg discutera i piani per attuare un Internet ID per sradicare l’anonimato sul web così come una tassa globale sulle transazioni finanziarie e il trasporto aereo, secondo una fonte interna.

Secondo la nostra fonte, la creazione di un passaporto virtuale che gli utenti di Internet dovranno ottenere prima di poter utilizzare molti servizi Internet è in cima all’ordine del giorno.

L’Internet ID sarà giustificato con il pretesto della “sicurezza informatica” e la creazione di un metodo conveniente per i cittadini di accedere ai servizi pubblici, ma i sostenitori della libertà di espressione percepiranno la proposta con profondo timore in quanto minacerebbe l’anonimato e il dissenso in rete.
Servizi come Facebook, YouTube e Twitter potrebbero anche utilizzare il passaporto on-line per revocare il permesso di pubblicare contenuti se un utente viola i termini d’accordo, un’altra minaccia evidente per il libero flusso di informazioni che ha reso il web quello che è oggi.
-– Infowars, Bilderberg Leak: Secretive Group To Discuss Internet ID, Global Tax.

In breve, l’incontro di quest’anno si concentrera` nel spianare la strada all’obiettivo finale dell’elite: un governo mondiale, una moneta mondiale e il controllo totale delle masse attraverso politiche insidiose e all’alta tecnologia.

Fonte