In aumento il numero di bambini “transessuali” (10 anni) che cambiano nome in Inghilterra

Il numero di casi in cui i genitori utilizzano Deed Poll per cambiare legalmente il nome e i titoli dei loro figli è aumentato in modo significativo, dal momento che più bambini affermano di essere transgender.


Il servizio di sondaggi Deed del Regno Unito ha rilevato che almeno un minore di 16 anni al giorno sta cambiando il suo titolo da “Mister” a “Miss” o viceversa, di solito accompagnandolo ad una modifica al nome di nascita riporta il Sunday Times.

I bambini devono avere il consenso dei genitori per cambiare titolo e / o nome, e il servizio viene fornito con un costo di £ 35.

Un ufficiale senior di Deed Poll, Louise Bowers, ha dichiarato: “Abbiamo pubblicato un paio di questi sondaggi ogni due mesi – ma ora vanno dai 7 ai 10 alla settimana”, aggiungendo “La maggior parte sono adolescenti – 14 o 15 anni – tuttavia l’eta` sta scendendo a 10 anni. ”

La signora Bowers osserva che una volta c’erano più “Mister” che cambiavano il loro titolo in “Miss”, ora il trend e` l’opposto, in linea con le tendenze riportate dal Tavistock Center – specialisti del Servizio sanitario nazionale britannico (NHS) per bambini che presentano disforia di genere – nel 2017-18 le ragazze che volevano cambiare il genere hanno superato il numero dei ragazzi con un rapporto di 2 a 1.

Breitbart London ha riferito a novembre di un’insegnante che ha notato il comparire di sempre piu` bambini che desideravano cambiare sesso, con i bambini “transgender” più anziani che cercavano di convincere i piu` piccoli e vulnerabili che fosse la scelta giusta.

L’insegnante ha fatto notare che la maggior parte dei 17 alunni transgender della sua scuola erano ragazze con problematiche a livello sociale o con problemi di salute mentale.

I professionisti medici senza scrupoli che prescrivono soppressori ormonali ai bambini minorenni – le linee guida del NHS affermano che ai bambini sotto i 16 anni non dovrebbero essere prescritti farmaci che alterano il corpo – stanno contribuendo al fenomeno.

La dottoressa Helen Webberley, del Galles, è stata dichiarata colpevole di aver prescritto illegalmente ormoni per il cambio di sesso a bambini di appena 12 anni e di gestire una clinica illegale a dicembre. Suo marito, anche lui medico, ha detto che avrebbe continuato il lavoro di sua moglie al Gender GP.

I servizi di Gender GP sono raccomandati dal gruppo di pressione giovanile transessuale Mermaids, che cerca di abolire la fascia di età minima per dare farmaci ai bambini confusi sul genere che causano sterilità permanente.

I mermaids, a cui e` stato legalmente vietato contattare una famiglia dopo aver fatto da consulente a una madre che abusava di suo figlio costringendolo a vivere da ragazza, in passato avevano ricevuto centinaia di migliaia di sterline in denaro dei contribuenti fino a quando l’organizzazione non ha dichiarato che avrebbe riesaminato la decisione alla luce di una “serie di corrispondenze”.

Fonte

Gli insegnamenti segreti di tutte le ere: La teoria Pitagorica di musica e colori

L’ARMONIA è uno stato riconosciuto dai grandi filosofi come il prerequisito della bellezza. Un composto è definito bello solo quando le sue parti sono combinate armonicamente. Il mondo è chiamato bello e il suo Creatore è designato come Bene perché la forza positiva deve agire in conformità con la propria natura; e agire bene è armonia, perché il bene che vuole raggiungere in armonia con il bene che è. La bellezza, quindi, è l’armonia che manifesta la propria natura intrinseca
nel mondo della forma. L’universo è costituito da gradazioni successive di bene, queste gradazioni salgono dalla materia (che è il minimo grado di bene) allo spirito (che è il grado più alto di
bene). Nell’uomo, la sua natura superiore è il summum bonum. Ne consegue che la sua natura più alta conosce più facilmente il bene perché il bene esterno a lui nel mondo è in rapporto armonico con il bene presente nella sua anima. Ciò che l’uomo chiama male è quindi, accomunabile alla materia. Il minimo grado di bene presuppone anche il minimo grado di armonia e bellezza. Così la deformità (male)
è davvero la combinazione meno armoniosa di elementi naturalmente armonici presi individualmente. La deformità è innaturale, perché la somma di tutte le cose è il Bene e tutte le cose dovrebbero prendere parte al Bene e essere disposte in combinazioni armoniose. L’armonia è l’espressione manifestante della Volontà del Bene eterno.

LA FILOSOFIA DELLA MUSICA

È molto probabile che gli iniziati greci abbiano acquisito la loro conoscenza degli aspetti filosofici e terapeutici della musica dagli egiziani, che, a loro volta, consideravano Ermes il fondatore dell’arte. Secondo una leggenda, questo dio costruì la prima lira allungando le corde attraverso la concavità di un guscio di una tartaruga. Sia Iside che Osiride erano patroni della musica e della poesia. Platone, nel descrivere l’antichità di queste arti tra gli egiziani, dichiarò che le canzoni e la poesia esistevano in Egitto da almeno diecimila anni, e
che erano di una natura così elevata ed ispiratrice che solo divinità o uomini simili a Dio potrebbelo averli composti. Nei Misteri la lira era considerata il simbolo segreto della costituzione umana, il corpo dello strumento rappresentava la forma fisica, le stringhe i nervi e il musicista lo spirito. Sfiorando i nervi, lo spirito in questo modo
creava le armonie utili al suo normale funzionamento, che, tuttavia, divenivano discordanti se la natura dell’uomo era contaminata.
Mentre i primi cinesi, indù, persiani, egiziani, israeliti e greci utilizzavano sia la musica vocale che strumentale nei loro cerimoniali religiosi, per abbellire la loro poesia e i loro drammi, Pitagora elevo` l’arte alla sua vera dignità dimostrando le sue fondamenta matematiche. Anche se si dice che fosse un musicista, Pitagora è ora generalmente accreditato per aver scoperto la scala diatonica.
Avendo prima imparato la teoria divina della musica dai sacerdoti dei vari Misteri in cui era stato accettato, Pitagora meditò per diversi anni sulle leggi che governavano la consonanza e la dissonanza. Come ha effettivamente risolto il problema è sconosciuto, ma la seguente spiegazione è stata inventata. Un giorno, mentre meditava sul problema dell’armonia, Pitagora fu costretto a passare per la bottega di un fabbro in cui gli operai martellavano un pezzo di metallo su un’incudine. Notando le variazioni di tono tra i suoni fatti da grandi martelli e quelli fatti con strumenti più piccoli, e valutando attentamente le armonie e le discordie che derivavano dalle combinazioni di questi suoni, ha ottenuto il suo primo indizio sugli intervalli musicali della scala diatonica. Entrò nel negozio e dopo aver esaminato attentamente gli strumenti e stimato il loro peso, tornò a casa sua e costruì un braccio di legno in modo che si estendesse dal muro della sua stanza. Ad intervalli regolari lungo questo braccio attacco` quattro corde attaccate, tutte della stessa composizione, dimensione e peso. Alla prima di queste attacco` un peso di dodici libbre, alla seconda un peso di nove libbre, alla terza un peso di otto libbre, e alla quarta un peso di sei libbre. Questi pesi diversi
corrispondevano alle dimensioni dei martelli. Pitagora scopri` che la prima e la quarta corda suonavano insieme producevano l’intervallo armonico dell’ottava, perché raddoppiare il peso aveva lo stesso effetto di dimezzare la corda. La tensione della prima corda è il doppio di quella della quarta corda, il loro rapporto era detto 2: 1 o doppio. Con una simile sperimentazione ha accertato che la prima e la terza corda producevano l’armonia del diapente o l’intervallo del quinto.
La tensione della prima corda è ancora la metà di quella della terza corda, il loro rapporto è stato detto 3: 2 o sesquialter. Allo stesso modo la seconda e la quarta corda, avendo lo stesso rapporto della prima e della terza corda, ha prodotto un’armonia diapente. Continuando la sua investigazione, Pitagora scoprì che la prima e la seconda corda producevano l’ armonia della diatessaron o intervallo del terzo; e la tensione della prima corda essendo un terzo più grande di quello della seconda corda, avevano un rapporto di 4: 3, o
sesquitercian. La terza e la quarta corda, aventi lo stesso rapporto della prima e della seconda corda, produsse un’altra armonia diatessaron. Secondo Iamblichus, la seconda e la terza corda avevano il rapporto di 8: 9 o epogdoan. La chiave per i rapporti armonici è nascosta nei famosi tetracti pitagorici, o piramide di puntini. I tetracti sono composti dai primi quattro numeri – 1, 2, 3 e 4 – che nelle loro proporzioni rivelano gli intervalli dell’ottava, del diapente e della diatessaron. Mentre la legge degli intervalli armonici come sopra esposta è vera, è stato successivamente dimostrato che i martelli colpiscono il metallo nel modo descritto non produrrà i vari toni a loro attribuiti. In tutta probabilità, quindi, Pitagora elaborò la sua teoria dell’armonia dal monocordo –  uno strumento costituito da una singola corda tesa tra due pioli e fornita di tasti mobili

In quanto la musica per Pitagora era un prodotto della scienza divina della matematica, le sue armonie erano inflessibilmente controllate da proporzioni matematiche. I pitagorici sostenevano che la matematica dimostrava il metodo esatto con cui il bene veniva stabiliva e mantenva il suo universo. Il numero ha quindi preceduto l’armonia, da allora divenne la legge immutabile che governa tutte le proporzioni armoniche. Dopo aver scoperto questi rapporti armonici, Pitagora iniziò gradualmente i suoi discepoli in questo supremo Arcano dei suoi Misteri. Ha diviso le varie parti della creazione in un vasto
numero di piani o sfere, a ciascuno dei quali ha assegnato un tono, un intervallo armonico, un numero, un nome, un colore e una forma. Ha poi proceduto a dimostrare la precisione delle sue deduzioni dimostrandole sui diversi piani di intelligenza e sostanza
spaziando dalla premessa logica più astratta al solido geometrico più concreto.

Dall’accordo comune di questi metodi di prova diversificati ha stabilito l’indiscutibile esistenza di alcune leggi naturali. Stabilendo la musica come una scienza esatta, Pitagora applicò la sua legge degli intervalli armonici a tutti i fenomeni della Natura, arrivando fino al punto di dimostrare la relazione armonica di pianeti, costellazioni ed elementi. Un esempio notevole di conferma moderna dell’antica portata filosofica è quello della progressione degli elementi secondo i rapporti armonici. Mentre faceva una lista degli elementi in ordine ascendente dei loro pesi atomici, John A. Newlands scopri che ogni ottavo elemento aveva una distinta ripetizione di proprietà. Questa scoperta è conosciuta come la legge delle ottave nella chimica moderna. Dal momento che sostenevano che l’armonia deve essere determinata non dalle percezioni sensoriali ma dalla ragione e dalla matematica, i pitagorici si chiamavano Canonici, come distinzione dai musicisti della Scuola Armonica, che hanno affermato il gusto e l’istinto di essere veri principi normativi dell’armonia. Riconoscendo, tuttavia, l’effetto profondo: della musica sui sensi e le emozioni, Pitagora non ha esitato a influenzare la mente e il corpo
con quello che ha definito “medicina musicale”.

Pitagora mostrava una così marcata preferenza per gli strumenti a corda che persino lui cerco` di mettere in guardia i suoi discepoli dal permettere che le loro orecchie venissero contaminate da suoni di flauti o piatti. Ha inoltre dichiarato che l’anima potrebbe essere purificata dall’ irrazionale influenze di canzoni solenni cantate con l’accompagnamento della lira. Nella sua ricerca del valore terapeutico delle armoniche, Pitagora scoprì che le sette modalità – o chiavi –
-del sistema musicale greco avevano il potere di incitare o placare le varie emozioni. Raccontò che una notte, mentre osservava le stelle, incontrò un giovane uomo confuso con una bevanda alcolica e pazzo di gelosia che stava bruciando fascine sulla porta della sua padrona
con l’intenzione di bruciare la casa. La frenesia della gioventù è stata accentuata da un flautista a poca distanza che suonava una melodia nella frenetica modalità frigia. Pitagora ha indotto il musicista a cambiare melodia ad un lento e ritmico Spondaico Dopo cio` il giovane ubriaco divenne immediatamente composto e, raccogliendo i suoi fagotti di legno, tornò tranquillamente a casa sua. C’è anche un resoconto di come Empedocle, un discepolo di Pitagora, cambiando la modalità di una composizione musicale che stava suonando, ha salvato la vita del suo ospite, Anchitus, quando quest’ultimo fu minacciato di morte dalla spada del figlio di un uomo che aveva condannato alla pena capitale. È anche noto che Esculapius, il medico greco, curava la sciatica e altre malattie dei nervi suonando con forza una tromba alla presenza del paziente. Pitagora curò molte malattie dello spirito, dell’anima e del corpo preparando composizioni musicali suonate alla presenza del sofferente o recitando personalmente brevi selezioni di poeti antichi come Esiodo e Omero. Nella sua università a
Crotone era consuetudine che i pitagorici si svegliassero e andassero a letto ogni giorno con canti- calcolati per liberare la mente dal sonno e ispirarla all’attività del giorno successivo; quelli serali erano invece lenitivi, rilassanti, e favorevoli al riposo. All’equinozio di primavera Pitagora fece radunare i suoi discepoli in cerchi intorno a uno di loro che li guidava nelle canzoni suonando la lira come accompagnamento.
La musica terapeutica di Pitagora è descritta da Iamblichus così: “E ci sono certe melodie escogitate come rimedi contro le passioni dell’anima, e anche contro lo scoraggiamento e il lamento, che Pitagora ha inventato come cose che offrono  la massima assistenza in queste malattie E ancora, ha impiegato altre melodie contro la rabbia e la furia, e contro ogni aberrazione dell’anima. C’è anche un altro tipo di modulazione inventata come rimedio contro i desideri. “(Vedi La vita di Pitagora.) È probabile che i Pitagorici abbiano riconosciuto una connessione tra le sette modalita` greche e i sette pianeti. Ad esempio, Plinio dichiara che Saturno si muove nella modalita` Dorica  e Giove si muove in modalità Frigia. È anche evidente che i temperamenti sono abbinati alle varie modalità e alle passioni allo stesso modo. Quindi, la rabbia – che è il fuoco della passione – può essere accentuata da una modalità infuocata o neutralizzata da una modalità acquosa.
Si riassume così l’effetto di vasta portata esercitato dalla musica sulla cultura dei greci di Emil Nauman: “Platone ha svalutato l’idea che la musica fosse destinata esclusivamente a creare emozioni allegre e gradevoli, sostenendo piuttosto che dovrebbe inculcare un amore
di tutto ciò che è nobile e l’odio per tutto ciò che è meschino, e che nulla e` in grado di influenzare i sentimenti più intimi dell’uomo come la melodia e il ritmo. Fortemente convinto di questo, d’accordo con Damon di Atene, l’istruttore musicale di Socrate, sosteneva che l’introduzione di una scala nuova e presumibilmente snervante metterebbe in pericolo il futuro di un’intera nazione, e che non è stato possibile modificare una chiave senza scuotere le fondamenta stesse dello Stato.

Platone affermava che la musica che nobilitava la mente era di un tipo molto più alto di quella che si limitava a fare appello ai sensi, e  insisteva fermamente sul fatto che era fondamentale dovere della Legislatura sopprimere tutta la musica di carattere effeminato e lascivo, e incoraggiare solo ciò che era puro e dignitoso; le melodie audaci e commoventi erano per gli uomini, quelle gentili e calmanti per le donne. Da questo risulta evidente che
la musica ha giocato un ruolo considerevole nell’educazione della gioventù greca. La massima cura doveva anche essere presa nella selezione della musica strumentale, perché l’assenza di parole rendeva il suo significato dubbio, ed era difficile prevederla. Il gusto popolare, veniva sempre sollecitato da effetti sensuali e meretrici, per questo doveva essere trattato con meritato disprezzo. (Vedi The History of Music.)

Anche oggi la musica marziale è usata con un effetto significativo in tempo di guerra, mentre la musica religiosa, non è più sviluppata in conformità con la teoria antica, influenza ancora profondamente
le emozioni dei laici.

LA MUSICA DELLE SFERE

La più sublime ma meno conosciuta di tutte le speculazioni pitagoriche era quella delle armoniche siderali. Si diceva che di tutti gli uomini solo Pitagora ascoltava la musica delle sfere.
Apparentemente i caldei furono i primi a concepire che i corpi celesti
si univano in un canto cosmico mentre si muovevano in modo maestoso attraverso il cielo. Job descrive un tempo “quando le stelle del mattino cantavano insieme” e nel mercante di Venezia l’autore delle opere shakespiriane scrive: “Non c’è sfera più piccola visibile in movimento che un angelo che canta “. Rimane ben poco, tuttavia, del sistema pitagorico della musica celeste che si puo` solo approssimare.
Pitagora concepì l’universo come un immenso monocordo, con la sua singola corda connessa all’estremità superiore  con lo spirito assoluto e alla sua estremità inferiore con la materia assoluta in altre parole, una corda tesa tra cielo e terra. Nel conteggio interno della circonferenza dei cieli, Pitagora, secondo alcune autorità, divise l’ universo in nove parti; secondo altri, in dodici parti. Quest’ultimo sistema era suddiviso in questo modo: la prima divisione era chiamata empireo, ovvero la sfera delle stelle fisse, ed era la dimora degli immortali. Le divisioni dalla seconda alla dodicesima erano
(nell’ordine) le sfere di Saturno, Giove, Marte, il sole, Venere, Mercurio e la luna, e fuoco, aria, acqua e terra. Questa disposizione dei sette pianeti (il sole e la luna erano considerati come pianeti nella vecchia astronomia) è identico al simbolismo degli ebrei – il sole al centro come la radice principale con tre pianeti su entrambi i suoi lati.
I nomi dati dai pitagorici alle varie note della scala diatonica erano,
secondo Macrobius, derivati da una stima della velocità e della magnitudine del corpi planetari. Ognuna di queste gigantesche sfere che scorrevano all’infinito nello spazio  si credeva suonasse un certo tono causato dal suo continuo spostamento nell’etere. Poiché questi toni erano una manifestazione dell’ordine divino e del movimento, è necessario assumere che hanno condiviso l’armonia della propria fonte. “L’affermazione che i pianeti nelle loro rivoluzioni intorno alla terra emettevano certi suoni diversi in base alla loro rispettiva ‘magnitudine, celerità e distanza locale’ era comunemente
accettato dai Greci. Così Saturno, il pianeta più lontano, suonava la nota più grave, mentre la Luna, che è la più vicina, dava la nota più acuta. “Questi suoni dei sette pianeti e le sfere delle stelle fisse, insieme a quelle sopra di noi [Antichthon], sono le nove Muse e la loro sinfonia congiunta si chiama Mnemosyne. ‘”(Vedi il Canone). Questa
citazione contiene un riferimento oscuro alla divisione in nove dell’universo precedentemente menzionata.
Gli iniziati greci riconobbero anche una relazione fondamentale tra i cieli o sfere dei sette pianeti e le sette vocali sacre. Il primo paradiso
emise il suono della vocale sacra (Alpha); il secondo paradiso, la vocale sacra  (Epsilon); il terzo, (Eta); il quarto, (Iota); il quinto (Omicron); il sesto, (Upsilon); e il settimo cielo, la sacra vocale (Omega). Quando questi sette cieli cantano insieme produssero un’armonia perfetta che saliva come un’eterna lode al trono del Creatore. (Vedi Ireneo contro le eresie.) Anche se non viene detto, è probabile che i cieli planetari debbano essere considerati come ascendenti nell’Ordine pitagorico, che inizia con la sfera della luna, che sarebbe il primo
Paradiso. Molti dei primi strumenti avevano sette corde, e in genere è concesso che fu Pitagora ad aggiungere l’ottava corda alla lira di Terpandro. Le sette corde erano sempre legate sia alle loro corrispondenze nel corpo umano che nei pianeti. Anche i nomi di Dio erano concepiti per essere formati dalle combinazioni delle sette
armonie planetarie. Gli egiziani confinarono le loro canzoni sacre ai sette suoni primari, vietando a tutti gli altri di essere pronunciati nei loro templi. Uno dei loro inni conteneva la seguente invocazione: “I sette toni sonori lodano Te, il Grande Dio, il Padre incessante che lavora sull’intero universo. ” In un altro la Deità descrive Se Stessa
così: “Io sono la grande lira indistruttibile di tutto il mondo, in sintonia con i canti dei cieli. (Vedi Storia della musica di Nauman.)
I Pitagorici credevano che tutto ciò che esisteva avesse una voce e tutte le altre creature cantassero eternamente la lode del Creatore. L’uomo non riesce a sentire queste melodie divine perché la sua anima è invischiata nell’illusione dell’esistenza materiale. Quando si libera dalla schiavitù del mondo inferiore con i suoi limiti sensibili, la musica delle sfere sarà di nuovo udibile com’era nell’età dell’oro. Armonia
riconosce armonia e quando l’anima umana riacquista la sua vera tenuta non solo ascolterà il coro celeste ma si unira` ad esso in un inno eterno di lode a quell’Eterno Bene che controlla il numero infinito di parti e condizione dell’Essere. I Misteri greci includevano nelle loro dottrine un magnifico concetto della relazione esistente tra musica e forma. Gli elementi di architettura, ad esempio, erano considerati come paragonabili a modalità e note musicali, o come se avessero una controparte musicale. Di conseguenza quando veniva eretto un edificio in cui un certo numero di questi elementi erano combinati, la struttura veniva paragonata a un accordo musicale, che era
armonico solo quando soddisfava pienamente i requisiti matematici degli intervalli armonici. La realizzazione di questa analogia tra suono e forma ha portato Goethe a dichiarare che “l’architettura è musica cristallizzata”. Nel costruire i loro templi di iniziazione, i primi sacerdoti hanno spesso dimostrato la loro conoscenza superiore dei principi alla base del fenomeno noto come vibrazione. Una parte considerevole dei rituali del Mistero consisteva in invocazioni e intonazioni, per
il quale scopo sono state costruite camere sonore speciali. Una parola sussurrata in uno di questi appartamenti era così intensificata che i riverberi facevano ondeggiare l’intero edificio riempiendolo di un ruggito assordante. Lo stesso legno e pietra usati per la costruzione di questi edifici sacri alla fine divennero così completamente permeati dalle vibrazioni sonore delle cerimonie religiose che quando colpiti avrebbero riprodotto le stesse tonalità create durante i rituali.
Ogni elemento in natura ha la sua nota fondamentale individuale. Se questi elementi sono combinati in una struttura composita il risultato è una corda che, se suonata, disintegrerà il composto nelle sue parti integranti. Allo stesso modo ogni individuo ha una nota chiave che, se suonata, lo distruggera`. L’allegoria delle mura di Gerico che cadevano quando vennero suonate le trombe di Israele senza dubbio avevano l’intenzione di esporre l’arcano significato della nota chiave individuale
o vibrazione.

LA FILOSOFIA DEL COLORE

“La luce”, scrive Edwin D. Babbitt, “rivela le glorie del mondo esterno e tuttavia è la più gloriosa di tutte loro. Dona bellezza, rivela bellezza ed è di per sé la più bella. È l’analizzatrice, espone la verita` svela tutto, perché mostra le cose come sono. I suoi flussi infiniti misurano l’universo e fluiscono nei nostri telescopi dalle stelle che sono quintilioni di miglia distanti. D’altra parte scende sugli oggetti inconcepibilmente piccoli, e rivela attraverso il microscopio oggetti cinquanta milioni di volte meno piccoli di quanto possa essere
visto dall’occhio umano. Come tutte le altre forze sottili, il suo movimento è meravigliosamente morbido, tuttavia
penetrante e potente. Senza la sua influenza vivificante la vita, vegetale, animale e umana perirebbe immediatamente. Faremo
bene, quindi, considerare questo potenziale e bellissimo principio di luce e la sua componente cromatica, perché più profondamente penetriamo nelle sue leggi interiori, più si presenterà come un meraviglioso magazzino di potere per vitalizzare, guarire, raffinare e deliziare il genere umano. “(Vedi I principi di luce e colore.)
Poiché la luce è la manifestazione fisica di base della vita, bagnando tutta la creazione nella sua radianza, è molto importante realizzare, almeno in parte, la natura sottile di questa sostanza divina.
Ciò che viene chiamato luce è in realtà un ritmo di vibrazione che causa certe reazioni sul nervo ottico. Pochi si rendono conto di come sono murati dai limiti delle percezioni sensoriali. Non solo c’è molto più nella luce di qualsiasi altra cosa ma ci sono anche forme di luce sconosciute che nessuna apparecchiatura ottica potrà mai percepire.

Ci sono innumerevoli colori che non possono essere visti, così come suoni che non si possono sentire, odori che non possono essere annusati, sapori che non possono essere assaggiati, e sostanze che non possono essere sentite. L’uomo è quindi circondato da un universo supersensibile di cui non sa nulla perché i centri della percezione sensoriale non sono  stati sviluppati sufficientemente per rispondere ai più sottili tassi di vibrazione di cui l’universo è composto.
Tra i popoli sia civili che selvaggi il colore è stato accettato come lingua naturale in cui mettere a confronto le loro dottrine religiose e filosofiche. L’antica città di Ecbatana come descritto da Erodoto, aveva le sue sette pareti colorate secondo i sette pianeti, rivelando la conoscenza di questo soggetto posseduto dai Magi persiani. La famosa zikkurat o la torre astronomica del dio Nebo a Borsippa salivano in sette grandi passi o fasi, ogni fase veniva dipinta nel colore chiave di uno dei pianeti. (Vedi la magia caldea di Lenormant.) È così evidente che i Babilonesi avevano familiarità con il concetto di spettro nella sua relazione con i sette Dei creativi o poteri. In India, uno degli imperatori moghul fece costruire una fontana con sette livelli. L’acqua che scorreva lungo i lati attraverso canali appositamente disposti cambiava colore mentre scendeva, passando sequenzialmente attraverso tutte le sfumature dello spettro. In Tibet, il colore è utilizzato dagli artisti nativi per esprimere vari stati d’animo. L. Austine Waddell, scrivendo dell’arte nordica buddista, osserva che nella mitologia tibetana “Bianco e giallo” di solito caratterizzano gli stati d’animo miti, mentre il rosso, il blu e il nero appartengono alle forme feroci, anche se a volte il blu chiaro, indicando il cielo, significa semplicemente celestiale. Generalmente gli dei sono rappresentati in bianco, goblin rossi e diavoli neri, come le loro controparti europee. “(Vedi Il buddismo del Tibet.)

In Meno, Platone, parlando attraverso Socrate, descrive il colore come “un’effluenza della forma, commisurata alla vista e sensibile. “In Theætetus discute più a lungo sul soggetto in questo modo: “Eseguiamo il principio appena affermato, che nulla è
auto-esistente, e poi vedremo che ogni colore, bianco, nero e ogni altro colore, nasce dall’occhio che incontra la mozione appropriata e quella che noi definiamo la sostanza di ogni colore non è né l’elemento attivo né quello passivo, ma qualcosa che esiste tra essi, ed è peculiare di ogni percipiente; sei sicuro che i vari colori appaiono ad ogni animale – ad esempio un cane – come appaiono a te? ”
Nei tetracty pitagorici – il simbolo supremo delle forze e dei processi universali – hanno datto via alle teorie dei greci sul colore e la musica. I primi tre punti rappresentano la triplice Luce Bianca, che è la Divinità contenente potenzialmente tutto suono e colore. I restanti sette punti sono i colori dello spettro e le note della scala musicale. I colori e i toni sono i poteri creativi attivi che emanano dalla Prima Causa, stabilendo l’universo. I sette sono divisi in due gruppi, uno
contenente tre poteri e l’altro quattro una relazione mostrata anche nei tetractys. Il gruppo superiore – quello di tre – diventa la natura spirituale dell’universo creato; il gruppo inferiore – quello di quattro – si manifesta come la sfera irrazionale o mondo inferiore. Nei Misteri i sette Logi, o Signori Creativi, sono mostrati come flussi di emissione di forza dalla bocca dell’Eterno. Questo rappresenta lo spettro che viene estratto dal luce bianca della Divinità Suprema. I sette Creatori, o Fabbricatori, delle sfere inferiori erano chiamati dagli Ebrei Elohim. Per gli egiziani erano indicati come i Costruttori (a volte come i Governatori) e sono raffigurati con grandi coltelli nelle loro mani
con cui hanno scolpito l’universo dalla sua sostanza primordiale. Il culto dei pianeti si basa sulla loro accettazione come incarnazioni cosmiche dei sette attributi creativi di Dio. I Signori dei pianeti furono descritti come dimoranti nel corpo del sole, in quanto la vera natura del sole, essendo analoga alla luce bianca, contiene il seme di tutti i toni e le potenze cromatiche che manifesta. Vi sono numerosi accordi arbitrari che stabiliscono le relazioni reciproche dei pianeti, i colori e le note musicali. Il sistema più soddisfacente è quello basato sulla legge dell’ottava. Il senso dell’udito ha una portata molto più ampia di quello della vista, in quanto mentre l’orecchio può registrare da nove a undici ottave di suono l’occhio è limitato a sette tonalità cromatiche fondamentali. Rosso, quando è indicato come il tono di colore più basso nella scala dei cromatismi, quindi corrisponde a fare,
la prima nota della scala musicale. Continuando l’analogia, l’arancione corrisponde al re, il giallo al mi, il verde al fa, il blu al sol, l’indaco al la e l violetto al si (ti). L’ottavo colore il tono necessario per completare la scala dovrebbe essere l’ottava superiore del rosso, L’accuratezza della disposizione di cui sopra è attestata da due fatti sorprendenti: (1) le
tre note fondamentali della scala musicale – la prima, la terza e la quinta – corrispondono ai tre colori primari: rosso, giallo e blu; (2) la settima e la nota meno perfetta della scala musicale corrisponde al viola, il tono meno perfetto della scala di colori.
In The Principles of Light and Colour, Edwin D. Babbitt conferma la corrispondenza del colore e delle scale musicali: “Come C è in fondo alla scala musicale e realizzato con le più rare onde d’aria, così il rosso e` nella parte inferiore della scala cromatica e fatto con le onde più grossolane di etere luminoso. Come la nota musicale B [la settima nota della scala] richiede 45 vibrazioni d’aria ogni volta la nota C all’estremità inferiore della scala richiede 24 vibrazioni. o poco più della metà, così il viola richiede circa 300 trilioni di vibrazioni di etere in un secondo, mentre il rosso estremo richiede circa 450 trilioni,. Quando un’ottava musicale è finita, un’altra inizia e si progredisce con solo il doppio delle vibrazioni usate nella prima ottava, e così le stesse note sono ripetute su una scala più fine. Allo stesso modo quando
la scala di colori visibile all’occhio ordinario è completata nel viola, un’altra ottava di più sottili colori invisibili, con solo il doppio delle vibrazioni, inizieranno e progrediranno seguendo la stessa legge. ”
Quando i colori sono legati ai dodici segni dello zodiaco, sono disposti come i raggi di una ruota. Ad Ariete è assegnato rosso puro; al Toro, rosso-arancio; ai Gemelli, arancio puro; al Cancro, giallo-arancio; al Leone, giallo puro; alla Vergine, giallo-verde; alla Bilancia, verde puro; allo Scorpione, verde-blu; al Sagittario, puro blu; al Capricorno, blu-viola; all’Acquario, viola puro; e ai Pesci, viola-rosso.
Nell’esporre il sistema orientale della filosofia esoterica, H. P, Blavatsky fa riferimento ai colori associandola alla costituzione settenaria dell’uomo e ai sette stati della materia come segue:

Violetto Doppio Eterico Etere

Indaco Intelligenza Spirituale Stato critico chiamato Aria

Blu Contenitore dell’aura  Flusso di Vapore

Verde Spirito Animale Stato Critico

Buddhi Anima Spirituale Acqua

Prana Principio Vitale Stato Critico

 

Kama Rupa, Seggio della vita animale Ghiaccio

Questa disposizione dei colori dello spettro e le note musicali dell’ottava richiede un diverso raggruppamento dei pianeti al fine di preservare il proprio tono e analogie a colori. Così Marte diventa; re, il sole; mi, Mercurio; fa, Saturno; sol, Giove;
la, Venere; si (ti)

 

 

LGBT Agenda: Un bambino di 10 anni “drag kid” fotografato con un drag queen adulto nudo

Lunedì, un bambino canadese di 10 anni, Nemis Quinn Mélançon-Golden, è apparso in un preoccupante articolo della rivista Huck che mette in evidenza la vita di una cosiddetta “drag queen”.

Il giovane Nemis, il cui soprannome drag è “Queen Lactacia”, è stato fotografato da Jonathan Frederick Turton. In uno degli scatti Nemis, bardato con tanto di makeup e abito nero, posa per una foto con il vincitore della settima stagione di “RuPaul’s Drag Race”, Violet Chachki. Nella foto scioccante, Violet indossa solo un paio di tacchi e un piccolo pezzo di stoffa che copre i suoi genitali, come si vede nello screenshot qui sotto:

Turton, secondo il suo sito web, “è un produttore di contenuti multimediali con specializzazioni in fotografia, videografia e giornalismo”. Sostiene di aver prodotto servizi fotografici per i principali negozi e aziende come la BBC, Adidas, Dazed and Confused Magazine e The Discovery Channel.

In uno stridente pezzo per lo Huck Magazine – che ironizza su Ben Shapiro in quanto denuncia i genitori per l’iper sessualizzante dei loro “figli drag” – la madre di Nemis’, Jessica Melancon, sostiene che le persone drag hanno una componente sessuale e non si vergogna del fatto che il suo giovane figlio indossi indumenti sessualmente suggestivi se “lo fanno sentire bello”:

“Drag è un’arena per adulti ed è qui che le persone mettono in dubbio il nostro giudizio”, ammette Jessica. “Quindi dobbiamo censurare le cose. Sa che ci sono aspetti adulti del mondo drag che non gli è permesso applicare nei suoi spettacoli. ”

“Non cercheremmo mai di sessualizzare apertamente nostro figlio. Ma se indossa qualcosa che lo fa sentire bello, che diritto ho di impedirgli di indossare quel vestito? È un problema circolare. ”

Nel 2017, Nemis è apparso sul palco con la popolare drag queen Bianca Del Rio in uno show drag a cui sua madre lo ha portato. La clip dei due sul palco insieme, in cui la drag queen usa ripetutamente la parola “b ****” e rilascia una “f” -bomb, è diventata rapidamente virale.

“Quel video è stato pubblicato e tutti sono impazziti”, ricorda Jessica. “Ma sapevamo fin dall’inizio che non volevamo perdere il controllo, o perdere di vista il fatto che fosse divertente per Nemis.”

Secondo Jessica, il mondo drag è “come Nemis sceglie di esprimersi, è solo un bambino che gioca”.

“Succedono cosi` tante cose nel mondo in questo momento tuttavia risulta più sconvolgente e terrificante che il mio bambino indossi scarpe fantasiose e una gonna. Questo non dovrebbe interessare a nessuno”, ha aggiunto.

Nemis sembra anche essere un sostenitore LGBT. “Scegliere l’amore. essere orgogliosi. Distruggete il patriarcato e siate gentili gli uni con gli altri, sempre! #Pride # lovenothate # loveislove #nonbinary #thefutureisfluid”, recita un post sull’account Instagram del ragazzo, che si dice essere gestito da sua madre.

In dicembre, un undicenne di nome Desmond Napoles ha partecipato ad uno show musicale sessualmente allusivo in un bar gay di New York chiamato 3 Dollar Bill. Il ragazzo ha ricevuto banconote da un dollaro dai maschi adulti nel pubblico, come ci si potrebbe aspettare in uno strip club.

Come riportato da The Daily Wire, Desmond (AKA Desmond is Amazing) “era vestito da sosia di Gwen Stefani – truccato, con una parrucca bionda e un crop top inclusoro. ”

Fonte

I Sauditi erigono un monumento ad Allah al World Trade Center

Una scultura di nove piedi è stata eretta sul luogo dell’attacco terroristico dell’11 settembre al World Trade Center a New York. È un monumento a forma di ‘caramella’ commissionato dell’Arabia Saudita in cui leggiamo le parole: “Non c’è dio all’infuori di Allah, e Maometto è il profeta”.

Quelle sono le stesse parole usate dai terroristi dell’11 settembre che hanno fatto esplodere le Torri Gemelle in quel sito. La maggior parte dei terroristi erano sauditi e il governo stesso era implicato ad alti livelli.

Quindici dei diciannove dirottatori dell’11 settembre erano sauditi, due provenivano dall’U.S.E., uno proveniva dal Libano e un altro dall’Egitto.

Un rapporto dell’Inchiesta del Congresso fa riferimento alla prova del coinvolgimento sostanziale dell’Arabia Saudita nell’esecuzione degli attacchi ad alti livelli di governo.

Il monumento saudita è una delle statue che rappresentano le 20 nazioni – il G20 – che l’artista Laurence Jenkell riteneva appropriato per la sua “Candy of Nations”, secondo l’Observer. Anche l’Autorità portuale di New York ha pensato che fosse un pezzo adatto da mettere in questa posizione.

E` stato costruito per celebrare la presenza dell’Arabia Saudita nel Vertice del G20 ed è stato eretto la scorsa settimana.

Ho perso delle persone care l’11 settembre e non posso nemmeno iniziare a dirti come mi sento riguardo a questa statua.

Se mai una statua dovesse essere demolita, è questa.

Fonte

L’associazione americana degli psicologi sostiene che la mascolinita` e` “pericolosa”

L’American Psychological Association (APA) ha pubblicato linee guida che insegnano agli psicologi che lavorano con uomini e ragazzi che “la mascolinità tradizionale è psicologicamente dannosa”.

Secondo un annuncio dell’APA, il rilascio di Linee guida per la pratica psicologica con ragazzi e uomini arriva dopo una revisione di oltre 40 anni di ricerche che dimostrano che gli uomini che non sono emotivamente espressivi sono danneggiati e finiscono con gravi problemi comportamentali.

Secondo l’annuncio dell’APA:

Gli uomini commettono il 90% degli omicidi negli Stati Uniti e rappresentano il 77% delle vittime di omicidi. Sono il gruppo demografico più a rischio di essere vittima di crimini violenti. Hanno  3,5 volte più probabilità delle donne di morire per suicidio e la loro aspettativa di vita è di 4,9 anni più bassa rispetto alle donne. I ragazzi hanno molte più probabilità di essere diagnosticati con disturbo da iperattività da deficit di attenzione rispetto alle ragazze, e affrontano punizioni più severe a scuola, in particolare i ragazzi di colore.

“Anche se gli uomini beneficiano del patriarcato, sono anche influenzati dal patriarcato”, ha detto Ronald F. Levant, Ed.D, professore emerito di psicologia presso l’Università di Akron e co-editore di The Psychology of Men and Masculinities, edito da APA.

L’APA afferma che le linee guida insegnano che la mascolinità tradizionale, “caratterizzata da stoicismo, competitività, dominio e aggressività, è, nel complesso, dannosa”.

“Gli uomini socializzati in questo modo hanno meno probabilità di impegnarsi in comportamenti sani”, afferma il gruppo.

Tuttavia, la dott.ssa Jane Orient, direttore esecutivo dell’Associazione dei medici e chirurghi americani, ha detto a Breitbart News che l’APA “si è apparentemente unita alla guerra contro gli uomini, proponendo di risolvere i loro problemi castrandoli, trasformandoli in ciò che CS Lewis chiamava “uomini senza pelo sullo stomaco’”

Lei nota:

Sforzarsi duramente contro gli ostacoli è un problema? Lo stoicismo e l’autosufficienza non sono virtù, ma sono patologici? Senza il coraggio degli uomini, l’aggressività, l’assunzione di rischi e la dedizione mirata al problem-solving, saremmo ancora nelle caverne.

L’organizzazione dice che, mentre gli studi psicologici del passato spesso usavano solo uomini e ragazzi bianchi come soggetti, non riuscivano a prendere in considerazione “le esperienze di genere degli uomini”.

Adottando l’ideologia dell’identità di genere e della fluidità di genere, l’APA spiega che, in passato, “I ricercatori presumevano che la mascolinità e la femminilità fossero estremità opposte di uno spettro, e la psicologia” sana “implicava fortemente identificarsi con i ruoli di genere conferiti dal sesso biologico di una persona “.

“Che cos’è il genere negli anni 2010?”, Afferma Ryon McDermott, Ph.D., psicologo dell’Università del Sud dell’Alabama che ha anche contribuito alle linee guida degli uomini, secondo l’APA.

Una volta che l’APA ha affrontato le sue Linee guida per la pratica psicologica con ragazze e donne nel 2007, alcuni degli stessi contributori a quel volume sono passati alle linee guida per il lavoro con uomini e ragazzi, dice il gruppo.

Nelle sue nuove linee guida, l’APA sta insegnando ai suoi medici che dovrebbero essere consapevoli di ciò che chiamano”ideali maschili dominanti”, così come “i loro potenziali pregiudizi”.

“I professionisti della salute mentale devono anche capire come il potere, i privilegi e il sessismo funzionano sia conferendo benefici agli uomini sia intrappolandoli in ruoli ristretti”, afferma il gruppo. “Dovrebbero considerare lo stoicismo e la riluttanza ad ammettere la vulnerabilità nelle relazioni personali, e dovrebbero combattere queste forze, in parte, incoraggiando i padri a impegnarsi maggiormente con i loro figli”.

“Uomini e donne non sono la stessa cosa”, afferma Orient, comunque. “Cercare di omogeneizzarli distruggerà entrambi. Le donne hanno bisogno della forza e dell’istinto protettivo dei loro uomini, e gli uomini hanno bisogno dell’amore e del sostegno fedele delle loro donne “.

Fonte

Un’analisi dell’Illuminati Ball 2019

Il “Ballo degli Illuminati” di capodanno ha avuto come tematiche finti sacrifici, cannibalismo e rituali occulti, il tutto reso il più sexy possibile.

Il 31 dicembre 2018, oltre 800 ospiti hanno partecipato all'”Illuminati Ball” a New York. Fortemente ispirato dal famigerato ballo in maschera tenuto dalla Baronessa di Rothschild nel 1972, il ballo degli Illuminati comprendeva rituali oscuri, finti sacrifici umani e i “leader” degli Illuminati in maschere ornate con temi animaleschi. L’evento ha anche presentato elementi di Eyes Wide Shut mentre gli ospiti mascherati hanno assistito a spettacoli che mescolavano erotismo a rituali esoterici.

The Weylin, New York

All’arrivo, gli ospiti hanno scelto una maschera dalla Sala delle maschere e sono stati poi portati alla Sala da ballo dove sono stati accolti da “Baron de Rothschild”, a.k.a il Re Maiale.

Il re maiale

Il Re maiale si trovava in una cerchia di donne – una performance ispirata alle scene orgiastiche in Eyes Wide Shut.

Il Re Maiale era accompagnato da sua moglie incinta, la “Baronessa di Rothschild”, che a un certo punto ha partorito una bizzarra creatura.

La baronessa incinta dà alla luce un maiale in maschera.

Entrambi i padroni di casa erano vestiti come il barone e la baronessa de Rothschild nel loro famigerato ballo del 1972.

Durante la notte, i rituali e le “iniziazioni” hanno avuto luogo nelle molte stanze e piani dell’edificio all’insegna di vari temi come ricchezza, amore, bisogni di base, fama e rispetto.

Alcuni “rituali” coinvolgevano l’acqua in qualcosa che assomigliava ad un finto battesimo. 

In molti erano bendati

Kamadhenu, la dea vacca e le sue quattro donzelle camminavano intorno mentre gli ospiti le mungevano e assaggiavano il loro latte.

Ovviamente, nessun evento a tema elitario sarebbe completo senza una celebrazione del cannibalismo.

L’evento includeva un “dolce” umano – con il viso, le mani e i piedi di una modella che spuntavano da un dessert a forma di corpo.

Fatto strano: il rapper Prodigy del gruppo Mobb Deep era apparentemente un grande fan dei precedenti party degli Illuminati.

Durante la sua carriera, Prodigy ha scritto diverse canzoni sugli Illuminati e su altri argomenti relativi alla società segreta. Ha anche scritto una canzone fatta appositamente per promuovere l’evento Illuminati Ball, che è stato utilizzato nel video promozionale della serata. Prodigy è morto nel 2017 a causa di “soffocamento accidentale”.

IL SITO UFFICIALE

Il logo dell’Illuminati Ball.

Il sito ufficiale dell’evento afferma:

La festa di capodanno più eccitante, surreale, unica e coinvolgente del mondo.

Concediti un’esperienza surreale e indimenticabile in questo Capodanno, dove sarai guidato attraverso un’esplorazione del mito e del mistero degli Illuminati da sirene e marinai, mucche sacre, baroni e baronesse.

Esplora i tuoi desideri più profondi, senza paura e con danze provocatorie e esperienze interattive che si svolgono continuamente attraverso tre piani tentacolari in un imponente monumento alla ricchezza e alla prosperità, il Weylin.

Le FAQ del sito contengono alcune informazioni interessanti.

Siamo davvero degli Illuminati?
No. Questa è una produzione teatrale immersiva sugli Illuminati. Cerchiamo di illuminarti e divertirti.

E ‘un festino a base di sesso?
No. La serata sarà decadente e sensuale e lo spettacolo conterrà alcune scene di nudo, ma questa non è assolutamente un festino sessuale.

Adorate il diavolo?
Assolutamente no! Non stiamo adorando il diavolo. Non stiamo sacrificando nessuno – o niente. Siamo persone che amano la pace e credono nella natura e nella positività. Vogliamo che le persone trovino la via dei loro sogni dentro di sé e trattino tutti gli esseri viventi con gentilezza.

Sebbene gli organizzatori affermino che l’evento non abbia nulla a che fare con l’occulto e il “culto del diavolo”, i simboli proiettati alla festa riguardavano l’occulto e il diavolo. La grande stella gialla capovolta è il simbolo dell’Ordine della stella orientale – l’appendice “femminile” ufficiale della Massoneria. In alto a destra è 666 modellato in forma circolare. In basso a sinistra c’è il sigillo di Lucifero.

Il sito contiene anche una strana scheda i “Comandamenti” che parla delle Georgia Guidestones.

 

La sezione Comandamenti del sito web

Gli organizzatori sembrano essere grandi fan dei Guidestones creati dall’élite occulta.

L’ORGANIZZATRICE

Cynthia von Buhler

L’evento è stato organizzato da Cynthia von Buhler – un’artista che è principalmente conosciuta per il suo lavoro come autrice e illustratrice di libri per bambini. Nel 2001 von Buhler è stata incaricata da Steven Spielberg di illustrare la trama di Once Upon A Fairy Tale (Viking) di Martha Stewart.

Tuttavia, la maggior parte delle altre creazioni della von Buhler, che includono dipinti, sculture e “teatri immersivi”, sono lontane dal mondo dei bambini.

Diverse creazioni della von Buhler sono piene di simbolismo della programmazione monarch come questo dipinto.

Pura Programmazione Monarch

Una donna che bacia un uomo con le corna con una farfalla sopra i genitali. Le parole “I’m no angel” sono stampate dappertutto. Programmazione Monarch.

È anche la cantante principale della band Women of Sodom. Sodoma è una città biblica associata a “immoralità sessuale, lussuria innaturale e cose abominevoli”.

CONCLUDENDO

L’Illuminati Ball è molto simile al Ballo mascherato dell’UNICEF che è stato descritto su questo sito alcuni mesi fa. Entrambi sono stati ispirati dai Rothschild ed entrambi hanno attratto individui benestanti in una versione annacquata dei rituali d’elite occulti. Gli ospiti di queste feste hanno preso parte a finti sacrifici, cannibalismo e rituali occulti fingendo di essere parte di un cerimoniale dell’elite occulta.

Immagino che il prossimo passo sia quello di sacrificare realmente i bambini, mangiare veri esseri umani e compiere rituali di magia nera per il massimo potenziale magico.

Fonte

Dopo aver introdotto la migrazione di massa in Europa, la Germania paga gli immigrati per andarsene a casa

Il governo tedesco ha organizzato una campagna aggressiva per incoraggiare i migranti illegali a partire, corrompendoli con l’affitto gratuito per un anno nei loro paesi d’origine.

“Il tuo paese, il tuo futuro, adesso!”, si puo` leggere nei cartelloni pubblicitari in sette lingue, affissi in quasi 2.500 località in 80 città tedesche, riporta il National Post.

Una serie di bandiere corrispondenti alle principali destinazioni – Egitto, Turchia, Afghanistan, Eritrea e Russia – tracciano una strada a zigzag verso un orizzonte immaginario.

La campagna pubblicitaria “ReturningfromGermany” è l’ultima tattica del governo tedesco per aumentare le partenze e scoraggiare la migrazione, in un’inversione della controversa politica di accoglienza di Angela Merkel del 2015 al culmine della crisi dei rifugiati siriani. La campagna è stata ideata dal ministro degli Interni Horst Seehofer, rivale ribelle di destra della Merkel, che ha forzato una crisi di coalizione sulla politica di asilo della Germania la scorsa estate.

Mentre le richieste di asilo respinte si accumulano – e gli arrivi si sono normalizzati da un’inondazione di 700.000 migranti tre anni fa, il cartellone della campagna è indirizzato alle circa 235.000 persone che devono ancora lasciare il paese secondo il ministero dell’interno.

La maggior parte dei richiedenti asilo le cui richieste sono state respinte non possono tornare nel loro paese di origine per diverse ragioni; pericolo, mancanza di documentazione o soffrono di una malattia. Il governo tedesco ha soprannominato queste persone “duldung”, che significa “tollerati”.

I richiedenti a cui e` stato negato l’asilo, che non rientrano in nessuna di queste categorie in genere non si presentano per la loro deportazione. Di oltre 20.000 rimpatri aeroportuali programmati nel 2018, solo la metà di loro e` tornata a casa.

Seehofer, il ministro degli interni tedesco, mira a incoraggiare i migranti a partire con il denaro contante – offrendo 1.000 – 1.200 euro ai singoli e 3.000 per le famiglie per soddisfare i bisogni primari.

Non tutti sono fan del nuovo “sistema”, in cui “si ottiene più denaro se si sceglie di partire prima”, secondo Meiki Riebau – avvocato ed esperto di migrazione presso Save the Children Germany.

Riebau – che non è un fan della campagna, dice “È un regalo di Natale senza gusto.”

A seconda della loro nazionalità, i richiedenti asilo possono ricevere 1.200 euro se ritornano prima che la procedura di asilo sia completata; si scende a 800 dopo una richiesta respinta.

La reazione contro i cartelloni pubblicitari e la campagna si è gonfiata rapidamente. Molti hanno imbrattato sui poster la scritta “Tutti i migranti sono benvenuti”. Più di 30.000 persone hanno firmato la petizione “Il tuo futuro senza Horst” in risposta – criticando il loro ministro per aver proposto un futuro incerto agli immigrati a Natale.

“È insensibile e un pessimo affare: 1.000 euro non permetteranno a nessuno di andare da nessuna parte se non hanno un futuro”, afferma la creatrice della petizione Hannah Huebner. Anche i cartelloni pubblicitari hanno avuto un effetto collaterale non intenzionale: l’annuncio non specifica chiaramente il gruppo target, provocando irritazione e confusione tra la popolazione migrante della Germania in generale, attualmente stimata al 15%.

“La bandiera turca sul manifesto è particolarmente spinosa: molti turchi sono qui da decenni”, ha detto Huebner.

Forse l’incentivo in denaro si rivelerà più efficace dell’approccio della Gran Bretagna quando il Primo Ministro Theresa May ha viaggiato con i furgoni attraverso i quartieri con cartelloni pubblicitari che recitavano “Vai a casa o in prigione”. La sua iniziativa ha comportato solo 11 partenze volontarie

Fonte

Un’altra marcia delle donne annullata. Il motivo? Non tutte le donne hanno organi genitali femminili

L’evento principale per la seconda marcia delle donne anti-Trump a Washington, DC, è ancora attivo, ma le cancellazioni delle marce “sorelle” continuano ad accumularsi tra le accuse secondo cui la leadership è antisemita.


Finora, le marce sono state annullate a Chicago, New Orleans, nello stato di Washington e in California, quest’ultima annullata perche` l’evento coinvolgeva troppe persone bianche.

Il Times Standard della California del Nord riporto` cosi` la notizia

“Dopo esserci incontrati periodicamente per diversi mesi, è diventato chiaro che ci mancava un gruppo dirigente che rappresentasse adeguatamente la nostra comunità”, ha dichiarato al Times-Standard l’organizzatore di eventi Allison Edrington.

Al di là della razza, gli organizzatori hanno stabilito che la leadership dell’evento non includeva abbastanza persone non binarie. Non tutte le donne hanno parti riproduttive femminili, ha detto Edrington.

Come riportato da Breitbart News a dicembre, il capitolo sullo stato di Washington del Women’s March si è sciolto a causa della controversia antisemita della leadership:

La fine della marcia femminista in California arriva pochi giorni dopo che il gruppo di Chicago ha annunciato che non avrebbe proseguito con i suoi piani nel 2019 per commemorare la marcia del terzo anniversario del gruppo nazionale. Quelli di Chicago hanno citato costi elevati e ore di volontariato insufficienti come ragionamento alla base dell’annullamento dell’evento.

L’Advocate ha riportato a riguardo del geuppo di New Orleans e della cancellazione dell’evento di marzo:

In una dichiarazione pubblicata sui social media il 29 dicembre, il gruppo di Baton Rouge che ha co-organizzato gli eventi di New Orleans, ha detto che il problema riguarda il fatto che i fondi, il coinvolgimento, gli sponsor e i numeri di partecipanti sono drasticamente diminuiti questo anno.”

L’ufficio nazionale di NOW ha detto che “rifiuterà il sostegno finanziario diretto finché non verranno risolte le attuali domande riguardanti la leadership”.

La polemica è iniziata quando uno dei leader della Marcia delle Donne, Teresa Shook, ha invitato i leader dell’organizzazione – Tamika Mallory, Carmen Perez, Bob Bland e l’attivista palestinese anti-israeliana Linda Sarsour a dimettersi.

Mallory ha elogiato il leader della Nation of Islam Louis Farrakhan, un antisemita ampiamente riconosciuto. Sarsour ha scritto in una dichiarazione di novembre pubblicata sul sito web di Women’s March:

La Marcia delle donne esiste per combattere il bigottismo e la discriminazione in tutte le loro forme – compresa l’omofobia e l’antisemitismo – e per sollevare la voce delle donne che sono troppo spesso tralasciate. Dovremmo essere più veloci e più chiari nell’aiutare le persone a comprendere i nostri valori e il nostro impegno nella lotta contro l’antisemitismo. Ci dispiace. Tutti i membri del nostro movimento sono importanti per noi, inclusi i nostri incredibili membri ebrei e LGBTQ. Siamo profondamente dispiaciuti per il danno che abbiamo causato, ma vi vediamo, vi amiamo e stiamo combattendo con voi.

L’Associated Press (AP) ha riferito dell’annullamento della Chicago’s Women March, con gli organizzatori che citano costi elevati e pochi volontari.

Fonte

Pazzesco: Supercoppa italiana – Proibita alle donne

La decisione dello scorso anno di giocare la Supercoppa italiana in Arabia Saudita ha avuto alcune gravi conseguenze e sta persino scatenando una faida tra i due paesi.

Ieri l’organizzatore della gara di calcio italiana, ha pubblicato un comunicato stampa con l’istruzione per acquistare i biglietti per il gioco.

I biglietti per la partita nello stadio King Abdullah a Jeddah sono divisi in due categorie: “Singoli” e “Famiglie”.

Ma secondo il quotidiano italiano Il Post, i biglietti singoli sono riservati agli uomini mentre alle donne non è permesso partecipare all’evento senza un uomo.

Il vice primo ministro italiano e leader della Lega Nord, Matteo Salvini, ha detto subito che “la Supercoppa italiana in un paese che non permette alle donne di entrare nello stadio è pura spazzatura!”

Anche la leader del partito Fratelli d’Italia Giorgia Meloni si è espressa contro questa decisione chiedendo alla Lega Calcio Italiana e ai due club di prendere posizione su questa violazione dei diritti delle donne.

Meloni ha chiesto di “fermare immediatamente questa vergogna assoluta” e portare “la Supercoppa in una nazione che non discrimini le nostre donne e i nostri valori”.

Vincenzo Spadafora, del M5S, ha detto di non essere d’accordo con la scelta di giocare in uno stadio dove le donne possono entrare solo se accompagnate da uomini e guardare la partita segregate con speciali recinti “.

Fonte

Institute for Strategic Dialogue: E` in atto una campagna di diffamazione nei confronti della Svezia

“L’immagine della Svezia all’estero è cambiata significativamente negli ultimi tempi”, scrive Fria Tider. Ma si tratta in realtà di una “campagna diffamatoria” secondo il think tank britannico “Institute for Strategic Dialogue” (ISD).

ISD – che collabora con la fondazione Open Society di George Soros – sostiene che e ` in corso una cospirazione globale di estrema destra, diretta alla Svezia per diffamare il paese.

Questo perché i media stranieri scrivendo della Svezia si stanno concentrando sugli incendi di automobili, stupri, sparatorie, zone vietate, Islam e sharia e le conseguenze negative della migrazione.

“Cercano di demolire l’immagine della Svezia come utopia liberale e sostituirla con l’immagine di uno stato instabile – inondato dai migranti che islamizzano il Paese”, dice l’analista Chloe Colliver dell’ISD in un’intervista con TT.

“Questo non è vero”, continua. Di fatto, sono i cosiddetti estremisti di destra che diffondono “storie ingannevoli o false” sulla Svezia.

“È soprattutto l’immagine mediatica della Svezia che è cambiata, non lo sviluppo sociale nel Paese”, afferma.

Questa immagine oscura della Svezia viene quindi utilizzata dalle forze politiche di altri paesi, come Donald Trump negli Stati Uniti, per ottenere sostegno per le loro politiche.

Paul Rapacioli, fondatore di The Local, è della stessa opinione. Sostiene che c’è una guerra ai valori nel mondo occidentale e che la Svezia è usata come esempio del perché la politica liberale di sinistra non funziona.

Secondo lui, è facile “mentire o distorcere la verità” sulla Svezia perché la conoscenza del paese è relativamente piccola.

I sostenitori della “disinformazione” sono le cosiddette reti “di destra” in diversi paesi, compresi gli Stati Uniti, il Regno Unito, la Polonia e l’Ungheria.

I canali russi Sputnik e Russia Today sono stati indicati come responsabili per l’errata percezione dello Stato.

La conclusione dell’articolo di TT è che la Russia e gli estremisti di destra, attraverso esagerazioni e menzogne, cercano di rovinare la reputazione della Svezia all’estero.

Tuttavia, la diffusione mediatica dell’immagine negativa è stata relativamente limitata e non corrisponde alle opinioni del pubblico generale, afferma ISD.

Neanche un singolo esempio, né alcuna prova della presunta “disinformazione” è stata fornita nell’intervista. Oltre a ciò, la maggior parte, se non tutti i rapporti sulla Svezia all’estero sono stati confermati dalla polizia svedese.

Fonte