Archivio mensile:giugno 2016

Selma Blair: Breakdown (stile Mk Ultra) in aereoplano e ricovero in ospedale

L’attrice Selma Blair è stata trasportata in un ospedale di Los Angeles su una barella dopo aver avuto un breakdown nervoso in cui inveiva contro un uomo violento (probabilmente un handler).

leadselma-702x336

Selma Blair stava tornando da una vacanza a Cancun con il suo ex-fidanzato e il loro figlio di quattro anni. Tutto filava liscio fino a quando l’attrice comincio` a gridare imprecando contro un uomo che le procuro` ripetute violenze.

“Vuole dar fuoco alle mie parti intime. Non mi permette di mangiare o bere. Mi picchia. Ha intenzione di uccidermi “.

Secondo i testimoni, la Blair mescolo` dell’alcool a dei farmaci. Siamo sicuri che questi vaneggiamenti siano il frutto di tale pericolosa miscela … o invece emersero ricordi degli abusi? La Blair è stata poi portata in ospedale.

Se avete letto altri articoli su questo sito a proposito dei breakdown dovuti alla programmazione MK ultra, come quelli accaduti a Britney Spears o Amanda Bynes, potreste riconoscere un modello simile: uno sclero improvviso dove i ricordi dell’abuso sembrano riemergere, un viaggio forzato in ospedale e i media che pongono pesantemente l’accento su “droga e alcool”.

La frase “Vuole dar fuoco alle mie parti intime” è particolarmente eloquente e inquietante. E ‘ molto probabile che si riferisca ad abusi sessuali combinati a torture agli organi genitali. La frase sembra formulata da un fanciullo. Le vittime del controllo mentale e degli abusi rituali satanici (SRA) soffrono di traumi estremi che portano alla dissociazione e alla creazione di altre personalita`. Questi alterego possono avere diversi nomi, età e storia. Le frasi “Non mi permette di mangiare o bere. Mi picchia. Ha intenzione di uccidermi” descrivono ulteriori torture tipiche del controllo mentale basato sul trauma.

Secondo le fonti, non ci sono stati segni di breakdown nei giorni e nelle ore prima dell’incidente. Era di buon umore e diverse foto mostrano che si sta godendo la vacanza con la famiglia.

2016-06-21-15_31_55-PhotosL’instagram della Blair prima delle vacanze

3583921100000578-3651603-image-a-2_1466511681864

La Blair con il fidanzato e il figlio

I sopravvissuti alla programmazione MK sono inclini a “difetti” imprevisti e breakdown nervosi.

Ma allora, a chi si riferiva Selma Blair? Al suo ex-fidanzato Jason Bleick? Al padre, Elliot I. Beitner che era un avvocato ed era attivo all’interno del Partito Democratico degli Stati Uniti? All’altro suo ex Ahmet Zappa, figlio di Frank Zappa ed esecutore del Zappa Family Trust? Qualcun altro? Non importa quale sia il caso, questo bizzarro sfogo è l’ennesimo esempio della contorta vita dietro le quinte di Hollywood.

Fonte

Annunci

Orlando: L’ultima strage progettata dall’elite

La strage di Orlando dimostra ancora una volta come il governo e i media agiscono all’unisono. Lo spettacolo mediatico ci sta fornendo poco materiale per discernere e giudicare razionalmente l’evento. Vediamo infatti una continua esaltazione di concetti quali: l’Islam e l’ISIS sono antigay, il “terrore islamico” e l'”odio”, utilizzati metodicamente per raggiungere i soliti obiettivi dell’elite. Così chiunque metta in discussione,   ad esempio,  l’omosessualità come  nuova normalita` diventa un terrorista.

omar-mateen-12-e1465776368112

L’intera vicenda si e` tecnicamente conclusa subito. Nelle prime ore del mattino del 12 giugno, Omar Mateen ha aperto il fuoco e “ucciso 50 persone” in una discoteca gay, il “Pulse”, ferendone altre “53”, è stato freddato dalla polizia sul posto, infine e` stato dichiatato colpevole post mortem.

Si potrebbe trattare invece di un burattino?

Naturalmente, i dati sul numero di morti e feriti assieme ad altri dettagli, sono oscillati. Vi sono ancora notevoli incongruenze al momento della stesura di questo articolo: una timeline dice che Mateen è entrato nella discoteca intorno alle 02:02 con una pistola e il consueto fucile AR-15, portando un sacco di munizioni, e ha aperto il fuoco. Tuttavia la polizia e` entrata in azione alle 5 a.m .– dopo aver ricevuto una presunta segnalazione dove erano coinvolti degli ostaggi.

Mentre leggete questo articolo, il presidente Obama per la 15ma volta si espresso in un discorso emotivo dopo una sparatoria domestica, – “la piu` grande strage della storia americana”.

“L’odio è un motivo, il terrorismo di ispirazione internazionale è un motivo,”

Jim Cavanaugh, un tirapiedi degli illuminati, ha speculato sulla NBC News, comportandosi come se conoscesse tutti i fatti – come un procuratore onnisciente ha fatto osservazioni utili a convincere la “giuria popolare americana”.

MEDIA E GOVERNO SONO LA STESSA COSA

Non una volta nelle News della NBC si e` fatto corretto giornalismo descrivendo il sospetto Omar Mateen come il “presunto stragista.”

Non si e` sentita la parola “sospetto”. La stampa aveva gia` dato per scontata la storia della polizia di Orlando e del governo federale. I mezzi radiotelevisivi nazionali e lo “stato” sono la stessa entità. Questo perché, a tutti gli effetti, lo sono.
I tre nemici dichiarati del duo stato-media sono chiari: qualsiasi critico della moderna retorica gay, i musulmani, e, naturalmente, le armi. L’odio permea l’aria, i media lo amplificano. E il loro stretto alleato, lo Stato, e` lì per aiutare ad asciugare le lacrime e calmare le paure.

media-gay

Ho sempre considerato la possibilità che la stringa di 15 sparatorie domestiche, citate da Obama e` un’operazione di terrorismo su larga scala frantumata in piccoli pezzi per farli apparire come eventi casuali e separati. Tuttavia ci sono moltissime connessioni – e molti degli eventi condividono le stesse caratteristiche – capiamo quindi che si tratta di un piano nascosto, con obiettivi precisi.

Addentrarsi nella possibilità che la sparatoria di Orlando fosse una false flag, State of the Nation Online dichiara

“In ogni caso le uniche domande che contano davvero quando si cerca di risolvere un tale evento sono chi sia veramente il mandante e quali siano i suoi motivi.”

Dovrebbe essere abbastanza ovvio, ormai, che Obama è stato messo alla Casa Bianca dai suoi maestri per raggiungere cinque obiettivi primari: (1) Emanare l’Obamacare (2) Riavviare la guerra fredda con la Russia (3) Distruggere l’economia (4) Promuovere il matrimonio gay e (5) annullare il 2 ° Emendamento.

“Siamo a 4 su 5 e ci aspettiamo piu` sparatorie per giustificare maggiori controlli sulle armi negli ultimi mesi del regime di Obama.

OMOSESSUALITÀ

Per la cronaca, gli scettici gay come me non fanno un enorme problema dell’omosessualità di per sé, anche perche` si tratta di una personale scelta di vita. Il problema è quando gruppi radicali omosessuali organizzati cercano di imporre le loro opinioni su eterosessuali e bambini impressionabili godendo di un eccessivo favoritismo da parte dei media – ben al di là della parcondicio.

Naturalmente e` stato invocato l’argomento dell’ “odio”, perché Mateen leggeva i messaggi online dell’ISIS. E l’ISIS è stata descritta da Cavanagh e da altri il 12 giugno sulla NBC News come “violenti anti gay”.

E, presumibilmente, in base alla NBC News, l’ISIS ritiene ufficialmente che l’omosessualità meriti la pena di morte secondo la legge islamica della Sharia. Pertanto, Mateen, che avrebbe presubimilmente giurato fedeltà all’ISIS in più di una occasione, “deve per forza” essere dello stesso stampo. Qualcuno sostiene che Mateen rimase indignato dall’aver visto due gay baciarsi – così indignato da portare a termine un omicidio di massa.

“In tutto il paese ci sono un sacco di eventi per festeggiare il gay pride in programma per questo periodo dell’anno”

Sostiene Pete Williams,suggerendo che l’uomo islamico di Los Angeles non avesse alcuna connessione effettiva con Omar Mateen – che aveva 29 anni ed è nato presubimilmente a New York .obama-12

“Non abbiamo raggiunto un giudizio definitivo sui precisi motivi del killer”

Afferma Obama nella sua breve conferenza stampa, aggiungendo: “Quello che è chiaro è che era una persona piena di odio .Questa avrebbe potuto essere… una delle nostre comunità “.

Questo imprime, nella mente di massa, che l’odio è anti-gay, esponendo, allo stesso tempo, i bambini delle elementari e degli asili a comportamenti ed idee che mettono a rischio le loro vite.

Obama ha osservato che la discoteca “Pulse”, è diventata un luogo di “solidarietà” e “diritti civili” per la comunità gay e che questo è un momento particolarmente buio per loro. Obama è arrivato a dire che un attacco alla comunità LGBT o a chiunque altro per la loro etnia, razza o sessualità “è un attacco che colpisce tutti.”

Gettando la psiche degli americani in un fiume di incertezza e paura, Obama ha anche sottolineato che “l’orrore senza senso” può scatenarsi in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo, in qualsiasi momento e che questo spettro della paura è ormai un appuntamento fisso nella vita degli statunitensi

ANALISI DEI VIDEO

Per la prima volta in assoluto, il presidente ha chiamato questo attacco “atto di terrore e atto di odio”, ci tiene a sottolineare NBC News

“Stiamo parlando di cinquanta vita, la più grande strage in America”

Ha detto un direttore di giornale gay intervistato sulla stessa trasmissione della NBC, intorno alle 2:30 della costa orientale, poco prima era stato mostrato il video di un cellulare, da una distanza considerevole, dell’attentato di Orlando.

Durante la visualizzazione del video, il giornalista ha preso appunti. Si possono sentire degli spari e vedere le sirene delle macchine della polizia, confermando il fatto che la polizia fosse gia` la. NBC News ha anche ipotizzato che gli spari potessero provenire parzialmente anche dagli SWAT che secondo la versione ufficiale dei fatti non riuscirono ad arrivare sulla scena in tempo per impedire la strage.

download (14)

(HumanRightsCampaign ‏@HRC  1h1 hour ago.@NYGovCuomo lit One World Trade Center in the colors of the pride flag to honor #orlando victims. #AnalLoveConquersHate)
“Quello che sappiamo è che l’ISIS ha effettuato attacchi gay in tutto il mondo” a detta dell’ospite-giornalista-conduttore della NBC – Sinceramente non ho sentito nulla del genere prima di questo evento ad Orlando L’ISIS finora non ha mai portato a termine atti terroristici che avevano come vittime i gay.
“L’ISIS vuole assolutamente rivendicare il merito di tutto questo”, tranne per il fatto che Mateen fosse semplicemente “ispirato dall’ISIS” . (NBC news)
Inoltre, Mateen avrebbe presumibilmente fatto commenti sui fratelli coinvolti nell’attentato della maratona di Boston – una storia piena di mille contraddizioni e incoerenze in termini di narrazione. «Tutto ruota attorno alla chiamata fatta al 911″, ha aggiunto Pete Williams, il che significa che Mateen avrebbe fatto una tale commento in una chiamata alle forze dell’ordine diversi anni fa nel periodo dell’incidente di Boston , cosi` da aver una prova registrata del suo presunto “odio”.

Poi alle 2:45 pm Domenica 12 giugno il senatore Bill Nelson (D-Fla.) Si presentò a Orlando, sostenendo che lo Stato Islamico ha in realtà una “news agency” e che tale agenzia ha rivendicato la responsabilita` dell’ISIS per la strage di Orlando. Tuttavia pochi secondi dopo Nelson ritira cio` che ha detto sotenendo che Mateen avrebbe potuto benissimo essere un “lupo solitario”.

«Ha visto due uomini baciarsi e si è offeso”, l’ex SWAT Shawn Henry proclama saccente nel telegiornale della NBC, al fine di convincere il pubblico che Mateen fosse un pazzo assassino solitario.
Da una diversa angolazione supponendo che Mateen fosse coinvolto nella sparatoria, Zero Hedge on-line ha rilevato che Mateen, secondo le prime ricostruzioni, “era gia` presente nella lista dei terroristi”, ma “riusciva comunque ad ottenere armi grazie alle sue varie licenze e permessi essendo membro di una delle più grandi aziende di sicurezza del mondo, dove avrebbe potuto ottenere facilitazioni per l’accesso ad armi e attrezzature militari sofisticate “.
In attesa di nuovi sviluppi…Stay Tuned

 

Bilderberg 2016: L’agenda e la lista dei partecipanti

Quest’anno la riunione del Bilderberg si terrà dal 9 al 12 Giugno a Dresda, Germania. Ancora una volta, saranno riunite le persone più potenti del mondo e si affronteranno temi cruciali nella segretezza piu` totale.

leadbilderberg1-702x336

Tra i partecipanti di quest’anno vi sono due primi ministri, quattro ministri delle Finanze, il capo del Fondo monetario internazionale, il vice-presidente della Commissione europea, politici di alto livello, decine di boss bancari, magnati dell’alta finanza, imprenditori ed ex capi di CIA e MI6. Naturalmente, Henry Kissinger sarà presente, in veste di burattinaio della politica internazionale.

L’incontro si svolgerà presso l’hotel Taschenbeinpalais a Dresda, che è stato circondato da una massiccia barriera di cemento e custodito da più di 400 persone armate. Leggiamo cosa ci dice il Guardian a riguardo:

Sai che il Bilderberg sta per iniziare quando iniziamo a vedere le armi. L’hotel Taschenbergpalais a Dresda si sta riempiendo di poliziotti in borghesementre arrivano gli ultimi ospiti dell’evento. Pistoleri accigliativanno avanti ed indietro per i corridoi con le loro mappe d’albergo, cercando di sventare possibili minacce, mentre, giù nella hall dell’hotel, magnati finanziari e politici discutono in totale segretezza.
– The Guardian, Bilderberg: still powerful but perhaps a bit more anxious this year

7268

Una barricata di cemento è stata eretta attorno al sito della riunione Bilderberg. C’è letteralmente un muro tra l’elite mondiale e le masse.

Ecco gli argomenti principali della riunione di quest’anno – secondo il sito ufficiale del Bilderberg.

Attualità
Cina
Europa: migrazione, crescita, riforme, visione, unità
Medio Oriente
Russia
Stati Uniti panorama politico, economia: la crescita, il debito, la riforma
Sicurezza informatica
Geo-politica dei prezzi dell’energia e delle materie prime
Precariato e la classe media
Innovazione tecnologica

Ecco la lista completa dei partecipanti.

PRESIDENTE
Castries, Henri de (FRA), Presidente e CEO, Gruppo AXA

Aboutaleb, Ahmed (NLD), Sindaco, Comune di Rotterdam
Achleitner, Paul M. (DEU), Presidente del Consiglio di Sorveglianza, Deutsche Bank AG
Agius, Marcus (GBR), Presidente, PA Consulting Group
Ahrenkiel, Thomas (DNK), Segretario generale del Ministero della Difesa
Albuquerque, Maria Luis (PRT), Ex Ministro delle finanze; MP, Partito Socialdemocratico
Alierta, César (ESP), presidente esecutivo e amministratore delegato, Telefónica
Altman, Roger C. (USA), presidente esecutivo, Evercore
Altman, Sam (USA), Presidente, Y Combinator
Andersson, Magdalena (SWE), Ministro delle Finanze
Applebaum, Anne (USA), Editorialista del Washington Post; Direttore del Forum Transizioni, Legatum Institute
Apunen, Matti (FIN), direttore, Finnish Business e Policy Forum EVA
Aydin-Düzgit, Senem (TUR), professore associato e presidente Jean Monnet, Istanbul Bilgi University
Barbizet, Patricia (FRA), CEO, Artemis
Barroso, José M. Durão (PRT), ex presidente della Commissione europea
Baverez, Nicolas (FRA), Partner, Gibson, Dunn & Crutcher
Bengio, Yoshua (CAN), Professore di Informatica e Ricerca Operativa, Università di Montreal
Benko, René (AUT), fondatore e presidente del consiglio consultivo, SIGNA Holding GmbH
Bernabè, Franco (ITA), Presidente, CartaSi S.p.A.
Beurden, Ben van (NLD), CEO, Royal Dutch Shell plc
Blanchard, Olivier (FRA), Fred Bergsten Senior Fellow, Peterson Institute
Botín, Ana P. (ESP), presidente esecutivo, Banco Santander
Brandtzæg, Svein Richard (NOR), Presidente e CEO, Norsk Hydro ASA
Breedlove, Philip M. (INT), ex Supreme Allied Commander in Europe
Brende, Børge (NOR), Ministro degli Affari Esteri
Burns, William J. (USA), Presidente, Carnegie Endowment for International Peace
Cebrián, Juan Luis (ESP), presidente esecutivo, Prisa e El País
Charpentier, Emmanuelle (FRA), Direttore, Istituto Max Planck per la biologia delle infezioni
Coeuré, Benoît (INT), membro del Comitato esecutivo, Banca centrale europea
Costamagna, Claudio (ITA), Presidente, Cassa Depositi e Prestiti S.p.A.
Cote, David M. (USA), Presidente e CEO di Honeywell
Cryan, John (DEU), CEO, Deutsche Bank AG
Dassù, Marta (ITA), Senior Director, affari europei, Aspen Institute
Dijksma, Sharon A.M. (NLD), il ministro per l’Ambiente
Döpfner, Mathias (DEU), amministratore delegato, Axel Springer
Dyvig, Christian (DNK), Presidente, Kompan
Ebeling, Thomas (DEU), CEO, ProSiebenSat.1
Elkann, John (ITA), presidente e amministratore delegato, EXOR; Presidente, Fiat Chrysler Automobiles
Enders, Thomas (DEU), CEO, Gruppo Airbus
Engel, Richard (USA), capo corrispondente estero, NBC News
Fabius, Laurent (FRA), Presidente, Consiglio costituzionale
Federspiel, Ulrik (DNK), Gruppo esecutivo, Haldor Topsøe A / S
Ferguson, Jr., Roger W. (USA), Presidente e CEO, TIAA
Ferguson, Niall (USA), professore di Storia, Università di Harvard
Flint, Douglas J. (GBR), Presidente del Gruppo, HSBC Holdings plc
Garicano, Luis (ESP), Professore di Economia, LSE; Senior Advisor per Ciudadanos
Georgieva, Kristalina (INT), Vice Presidente, Commissione europea
Gernelle, Etienne (FRA), direttore editoriale, Le Point
Gomes da Silva, Carlos (PRT), Vice Presidente e Amministratore Delegato, Galp Energia
Goodman, Helen (GBR), deputato, Partito Laburista
Goulard, Sylvie (INT), membro del Parlamento Europeo
Graham, Lindsey (USA), il senatore
Grillo, Ulrich (DEU), Presidente, Grillo-Werke AG; Presidente, Bundesverband der Deutschen Industrie
Gruber, Lilli (ITA), Editrice e presentatrice di “Otto e mezzo”, La7
Hadfield, Chris (CAN), il colonnello, Astronauta
Halberstadt, Victor (NLD), Professore di Economia, Università di Leiden
Harding, Dido (GBR), CEO, TalkTalk Telecom Group plc
Hassabis, Demis (GBR), co-fondatore e CEO, DeepMind
Hobson, Mellody (USA), Presidente, Ariel Investment, LLC
Hoffman, Reid (USA), co-fondatore e presidente esecutivo, LinkedIn
Höttges, Timotheus (DEU), CEO, Deutsche Telekom AG
Jacobs, Kenneth M. (USA), presidente e amministratore delegato, Lazard
Jäkel, Julia (DEU), CEO, Gruner + Jahr
Johnson, James A. (USA), presidente, Johnson Capital Partners
Jonsson, Conni (SWE), Fondatore e Presidente, EQT
Jordan, Jr., Vernon E. (USA), Senior Director Managing, Lazard Frères & Co. LLC
Kaeser, Joe (DEU), Presidente e CEO, Siemens AG
Karp, Alex (USA), CEO di Palantir Technologies
Kengeter, Carsten (DEU), CEO, Deutsche Börse AG
Kerr, John (GBR), Vice Presidente, Scottish Power
Kherbache, Yasmine (BEL), deputato, Parlamento fiammingo
Kissinger, Henry A. (USA), Presidente, Kissinger Associates, Inc.
Kleinfeld, Klaus (USA), Presidente e CEO di Alcoa
Kravis, Henry R. (USA), Co-Presidente e Co-CEO, Kohlberg Kravis Roberts & Co.
Kravis, Marie-Josée (USA), Senior Fellow, Hudson Institute
Kudelski, André (CHE), Presidente e CEO, Gruppo Kudelski
Lagarde, Christine (INT), direttore generale del Fondo Monetario Internazionale
Levin, Richard (USA), CEO, Coursera
Leyen, Ursula von der (DEU), Ministro della difesa
Leysen, Thomas (BEL), Presidente del Gruppo KBC
Logothetis, George (GRC), Presidente e CEO, Gruppo Bilancia
Maizière, Thomas de (DEU), ministro degli Interni, Ministero federale degli Interni
Makan, Divesh (USA), CEO, ICONIQ Capitale
Malcomson, Scott (USA), Autore; Presidente, Monere Ltd.
Markwalder, Christa (CHE), Presidente del Consiglio Nazionale e l’Assemblea federale
McArdle, Megan (USA), Editorialista, Bloomberg View
Michel, Charles (BEL), il primo ministro
Micklethwait, John (USA), Editor-in-Chief, Bloomberg LP
Minton Beddoes, Zanny (GBR), Editor-in-Chief, The Economist
Mitsotakis, Kyriakos (GRC), presidente, Nuovo Partito Democrazia
Morneau, Bill (CAN), Ministro delle Finanze
Mundie, Craig J. (USA), Principal, Mundie & Associates
Murray, Charles A. (USA), W.H. Brady Scholar, American Enterprise Institute
Paesi Bassi, H.M. il Re (NLD)
Noonan, Michael (IRL), Ministro delle finanze
Noonan, Peggy (USA), Autore, Editorialista, il Wall Street Journal
O’Leary, Michael (IRL), CEO, Ryanair Plc
Ollongren, Kajsa (NLD), vicesindaco di Amsterdam
Özel, Soli (TUR), professore, Università Kadir Has
Papalexopoulos, Dimitri (GRC), CEO, Titan Cement Co.
Petraeus, David H. (USA), Presidente, KKR Global Institute
Philippe, Edouard (FRA), sindaco di Le Havre
Pind, Søren (DNK), Ministro della Giustizia
Ratti, Carlo (ITA), direttore, MIT Senseable City Lab
Reisman, Heather M. (CAN), presidente e CEO di Indigo Books & Music Inc.
Rutte, Mark (NLD), il primo ministro
Sawers, John (GBR), Presidente e Partner, Macro Partner Advisory
Schäuble, Wolfgang (DEU), Ministro delle Finanze
Schieder, Andreas (AUT), Presidente, Gruppo socialdemocratico
Schmidt, Eric E. (USA), presidente esecutivo, Alphabet Inc.
Scholten, Rudolf (AUT), CEO, Oesterreichische Kontrollbank
Schwab, Klaus (INT), presidente esecutivo, World Economic Forum
Sikorski, Radoslaw (POL), Senior Fellow, Università di Harvard; L’ex Ministro degli Affari Esteri
Simsek, Mehmet (TUR), Vice Primo Ministro
Sinn, Hans-Werner (DEU), professore di Economia e Finanza Pubblica, Università Ludwig-Maximilian di Monaco
Skogen Lund, Kristin (NOR), direttore generale, la Confederazione delle imprese norvegesi
In piedi, Guy (GBR), Co-Presidente, BIEN; Research Professor, University of London
Svanberg, Carl-Henric (SWE), Presidente, BP plc e AB Volvo
Thiel, Peter A. (USA), Presidente, Thiel Capitale
Tillich, Stanislaw (DEU), ministro-presidente della Sassonia
Vetterli, Martin (CHE), Presidente, NSF
Wahlroos, Björn (FIN), Presidente, Gruppo Sampo, Nordea Bank, UPM-Kymmene Corporation
Wallenberg, Jacob (SWE), Presidente, Investor AB
Weder di Mauro, Beatrice (CHE), Professore di Economia, Università di Mainz
Wolf, Martin H. (GBR), capo Economia Commentatore, Financial Times

La maggior parte degli osservatori concordano sul fatto che l’elenco dei partecipanti è pro-Unione Europea, anti-Brexit, pro-migrazione, pro-Hillary Clinton (frequente la sua partecipazione alle riunioni del Bilderberg) e pro sorveglianza high-tech. In breve, è pro-NWO. L’esistenza stessa di questi incontri riflette il concetto di democrazia per l’elite.

Anche un confronto rapido tra la lista degli ospiti e il programma della conferenza fa suonare campanelli d’allarme. Tutti quei ministri delle Finanze seduti insieme a discutere la “geopolitica dei prezzi dell’energia e delle materie prime”, con il capo gruppo esecutivo della BP, il vice-presidente del gigante petrolifero portoghese Galp Energis e l’amministratore delegato di Royal Dutch Shell. Queste persone ovviamente dovranno mantenere l’assoluta segretezza sulle riunioni con i parlamentari del loro Paese. Questo incontro e` completamente fuori luogo
– Ibid.

Secondo questo articolo di Infowars, una “fonte interna” sostiene che l’incontro avra` come temi l’attuazione di un Internet ID e di una tassa globale.

Il Gruppo Bilderberg discutera i piani per attuare un Internet ID per sradicare l’anonimato sul web così come una tassa globale sulle transazioni finanziarie e il trasporto aereo, secondo una fonte interna.

Secondo la nostra fonte, la creazione di un passaporto virtuale che gli utenti di Internet dovranno ottenere prima di poter utilizzare molti servizi Internet è in cima all’ordine del giorno.

L’Internet ID sarà giustificato con il pretesto della “sicurezza informatica” e la creazione di un metodo conveniente per i cittadini di accedere ai servizi pubblici, ma i sostenitori della libertà di espressione percepiranno la proposta con profondo timore in quanto minacerebbe l’anonimato e il dissenso in rete.
Servizi come Facebook, YouTube e Twitter potrebbero anche utilizzare il passaporto on-line per revocare il permesso di pubblicare contenuti se un utente viola i termini d’accordo, un’altra minaccia evidente per il libero flusso di informazioni che ha reso il web quello che è oggi.
-– Infowars, Bilderberg Leak: Secretive Group To Discuss Internet ID, Global Tax.

In breve, l’incontro di quest’anno si concentrera` nel spianare la strada all’obiettivo finale dell’elite: un governo mondiale, una moneta mondiale e il controllo totale delle masse attraverso politiche insidiose e all’alta tecnologia.

Fonte

La cerimonia di apertura della galleria più lunga del mondo è stata un bizzarro rituale occulto

Presenziato dalle persone più potenti d’Europa, la cerimonia di apertura del tunnel del San Gottardo in Svizzera e` stata un rituale occulto oscuro ed inquietante. Ecco una analisi approfondita di questa ennesima celebrazione elitaria.

Lunga oltre 57 km, e costata 11 milioni di euro, la galleria del San Gottardo è il tunnel più lungo e più costoso mai realizzato. Per realizzare il tunnel ci sono voluti ben 17 anni e si dice sia un simbolo dell’unificazione europea in un contesto di crescente nazionalismo e chiusura delle frontiere.

Per festeggiare l’inaugurazione di questo tunnel, e` stata presentata una cerimonia elaborata davanti a dignitari europei come la cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente francese Francois Hollande e il primo ministro italiano Matteo Renzi. Mentre la maggior parte si aspettava una cerimonia classica, gli ospiti sono stati sorpresi da un inquietante spettacolo orchestrato dal regista tedesco Volker Hesse, dove un uomo vestito da caprone ha presieduto uno strano rituale.

L’elite occulta si diverte a mostrare simbolicamente la propria agenda occulta, mettendo in scena drammi che ricordano i rituali tenuti nelle logge massoniche. Inoltre, non esiste metodo migliore per “firmare” queste opere grandiose.

Ecco parte dello spettacolo.

La cerimonia inizia con i lavoratori, vestiti con tute arancione, che camminano lentamente al ritmo di tamburi militari.

gothard1

La scena rappresenta i lavoratori che vanno a costruire il tunnel

C’è qualcosa di molto “Nwo” in questa rappresentazione militarista della forza lavoro. Mentre i tamburi aumenano il ritmo, i lavoratori diventano più eccitati, iniziando a ballare.

Le cose poi si fanno strane. Viene mostrato un treno che trasporta ragazzi in bianchera intima bianca.

ghottard2

Vestiti di bianco, questi uomini e donne rappresentano le masse che viaggeranno attraverso il tunnel.

ghottard3

Per qualche ragione, la cerimonia assume una nota sessuale con i ragazzi che cominciano a masturbarsi tra loro.

Dopo aver mostrato gli operai nelle vesti di soldati zombie, la cerimonia ritrae il popolo come un gruppo di persone lascive che sembrano essere estremamente suggestionabili.

Poi, dal treno emerge un angelo caduto, una sorta di Lucifero con la faccia da bambino.

ghottard4

Questa scena aveva lo scopo di “onorare” i lavoratori caduti durante la costruzione del tunnel. Perché un angelo bambino dalle sembianze luciferine sta volando sopra di loro?

Da questo punto in poi, l’evento si trasforma in una cerimonia satanica

ghottard8

Un uomo vestito da capra diventa il maestro cerimoniale mentre tutti gli altri li rendono omaggio.

Cosa ha a che fare con la costruzione del tunnel? I mass media, nei loro vani tentativi di spiegare questa cerimonia, hanno detto che ci sono molte capre nelle Alpi … il che spiega l’uomo capra. Ma perché questo uomo capra assume una posizione di potere? Perché la gente si inchinana davanti a lui?

ghottard5

Uomini in processione mentre tengono in mano teschi come se fossero inestimabili manufatti religiosi

ghottard6

Donne vestite di bianco tengono piccole corna sopra la testa come per dire “Accettiamo l’uomo capra come nostro dio”.

ghottard7

Per tutto il tempo, l’uomo capra corre, eccitandosi sempre di piu`

La seconda parte della cerimonia si svolge fuori e segue la stessa narrativa di base. Gli zombie-lavoratori  vanno per primi, seguiti dalle persone in biancheria, per arrivare a Satana stesso.

ghotthard8

Per qualche ragione, i lavoratori si tolgono la tuta e si mettono in formazione militare.

ghotthard10 (1)

 Giovani in biancheria, appaiono molto confusi mentre si trascinano in giro. Cosi` l’elite percepisce le masse.

Ancora una volta, la cerimonia ritrae la morte dei lavoratori in modo piuttosto inquietante.

ghotthard11

Questi lavori sospesi per aria appaiono morti

ghotthard12

I lavoratori vengono rimpiazzati da fantasmi

ghotthard13-1

Vediamo poi un mega occhio che tutto vede. E ‘ l’elite che celebra il sacrificio umano?

ghotthard14

L’uomo capra il suo ingresso, preceduto da persone che indossano veli bianchi … come spose prima del matrimonio.

ghotthard15

Mentre l’uomo capra corre per il palco, urlando come se fosse posseduto, il grande schermo visualizza immagini in cui l’uomo capra sembra essere malvagio.  Davanti a lui tre scarabei. Satana considera i tre operai morti come semplici insetti?

ghotthard16

Mentre le persone in bianco si inginocchiano all’uomo capra, un cerchio di occhi veglia su di loro, a conferma che questa è stata una grande e palese cerimonia satanica sponsorizzata dall’elite occulta.

ghottard9

Una donna veste l’uomo capra di bianco, dicendo “Ora sei il re del mondo”.

CONCLUDENDO

L’elite occulta fa mostra di se attraverso il simbolismo. La cerimonia lo dimostra ampiamente. Attraverso essa l’elite occulta vuole dimostrare che ha il controllo della forza lavoro e delle risorse planetarie. In altre parole, sono gli unici che possono fare questo tipo di progetti in quanto controllano la politica, la finanza e gli affari. Inoltre, con la creazione di cerimonie apertamente occulte, l’elite dice al mondo: “Questo è ciò in cui crediamo, questo è ciò che pensiamo di voi e non c’è niente che voi possiate fare al riguardo.”

La cerimonia della galleria del San Gottardo ha trasformato una grande opera di ingegneria in una cerimonia religiosa dedicata a Baphomet mettendo, allo stesso tempo, in ridicolo gli operai morti e le masse che viaggeranno attraverso il tunnel. Nota conclusiva: alla fine dello spettacolo, le persone più potenti di Europa si sono alzate e si sono esibite in una standing ovation per questa cerimonia dedicata al vero dominatore delle élite occulte.

Fonte

Camille Paglia: La mania transgender e` un sintomo del collasso culturale

C’è uno sforzo deliberato e concertato per inondare i mass media di propaganda transgender. Camille Paglia, accademica e critica sociale, spiega come questo fatto sia sintomatico di un problema culturale più ampio.

leadcambia-702x336

 

Nel corso del tempo ho indicato come la questione transessuale e quella del “genere fluido”, siano propaganda creata artificialmente per portare importanti cambiamenti nella società. Nel mio articolo intitolato L’Agenda dietro la trasformazione di Bruce Jenner, ho spiegato come, il cambio di sesso, ampiamente pubblicizzato, di Bruce Jenner faceva parte di un programma più ampio che mirava a confondere i confini di genere e celebrare l’innaturalita` come un grande risultato. Inoltre, preparo` il campo per i successivi cambiamenti politici avvenuti in tutto il mondo.

Mesi dopo, la propaganda di massa, si trasformo` in leggi e politiche. Dalla “guerra dei bagni” al permettere ai genitori di aiutare i loro bambini durane il cambio di sesso, la società moderna si sta spostando drasticamente verso una nuova definizione di genere – un termine che è stato considerato binario sin dalla notte dei tempi.

In un contesto in cui i personaggi pubblici che hanno il coraggio di affrontare questi problemi vengono prontamente confusi ed etichettati come “transfobici”, un dibattito aperto sul tema è quasi impossibile. Per fortuna, ci sono un paio di menti illuminate che osano andare contro corrente mettendo l’intero programma transgender in prospettiva.

Camille Paglia, un autore e accademico che non ha mai avuto peli sulla lingua, ci mostra chiaramente le implicazioni dell’agenda transgender. Sia chiaro, la Paglia e` una lesbica femminista e ha sempre criticato i costrutti artificiali e irragionevoli fatti in nome dell'”uguaglianza” e della correttezza politica.

https://www.mrctv.org/embed/140882

Ecco alcune citazioni dal video qui sopra.

“La chirurgia di riassegnazione di genere, con tutti i suoi progressi, non puo`, di fatto, cambiare sesso ad una persona.”

“In ultima analisi, ogni singola cellula del corpo umano, il DNA in quella cellula, rimane codificato rispetto al sesso biologico di nascita.”

“Penso che i propagandisti transgender facciano affermazioni selvaggiamente inesatte circa la molteplicità di genere.”

In questo epoca ed eta`, affermare questo tipo di fatti è considerato sbagliato e “doloroso”. Se i mass media possono trasformare qualcosa di cosi` chiaro e definito, come il genere di una persona, in qualcosa di vago e confuso, possono ridefinire qualsiasi altra cosa per soddisfare le loro esigenze … e la gente…..si adattera`.

Fonte

Pink – Just Like Fire: Un altro video sul controllo mentale

Just Like Fire, di Pink, è uno dei video con maggiori riferimenti all’MKULTRA della storia. Associato al film Alice Through the Looking Glass, il video conferma la predilezione della Disney per il controllo mentale Monarch.

leadjustlikefire-702x336

Se si conosce un pochino il controllo mentale Monarch, e` possibile capire che la canzone di Pink fa sfoggio del suo simbolismo. Si segue la stessa narrativa e si utilizza lo stesso immaginario di innumerevoli altri video analizzati in questo sito, dimostrando ancora una volta che c’è uno sforzo sostenuto per esporre i giovani a questo mondo malato.

Nel video, Pink si ritrova “persa nel paese delle meraviglie” per poi venire rinchiusa in un istituto mentale – contro la sua volonta`. Attraverso immagini del controllo mentale, il video descrive simbolicamente la dissociazione e la programmazione di Pink. In breve, tutto il video è direttamente collegato al controllo mentale Monarch.

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE + DISNEY = CONTROLLO MENTALE

Just Like Fire è il primo singolo della colonna sonora di Alice attraverso lo specchio – un film Disney che certamente conterrà la sua parte di simbolismo MK. Come indicato nel mio articolo sul controllo mentale Monarch, l’obiettivo finale è quello di provocare la dissociazione dello schiavo utilizzando un trauma intenso ed insopportabile. Gli “handler” incoraggiano questo comportamento sottoponendo schiavi ad uno “script di programmazione”, una storia che guiderà il giovane schiavo attraverso la programmazione. Uno script comunemente utilizzato è Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll , una storia che può perfettamente essere applicata alle prove di uno schiavo MK.

Allo stesso modo in cui Alice segue il bianconiglio attraverso lo specchio per entrare nel paese delle meraviglie, gli schiavi seguono i loro gestori attraverso la programmazione per raggiungere la completa dissociazione. Nella favola, Alice entra in un mondo di fantasia dove tutto è magico, invertito e instabile, un posto simile al mondo interno dello schiavo, in cui tutto può essere modificato dal gestore. Pertanto, nella simbologia MK, “Il paese delle meraviglie” rappresenta lo stato d’animo di uno schiavo del controllo mentale, il luogo in cui “fugge” dal dolore causato da un trauma. In breve, la storia di Alice nel Paese delle Meraviglie – e altrie simili – vengono utilizzati come scenari nel controllo mentale.

I programmatori tendono a modificare queste storie perche` si adattino alla programmazione e i classici Disney sono il frutto di questa manipolazione.

Questo è il motivo per cui i film Disney e gli altri spettacoli sono così importanti per i programmatori. Sono lo strumento ipnotico perfetto per controllare e dissociare la mente del bambino. Gli handler hanno utilizzato i film per aiutare i bambini ad imparare lo script. I fanciulli hanno bisogno di prender parte del processo ipnotico. Se l’ipnotista permette al bambino di creare il suo immaginario, le suggestioni ipnotiche saranno più forti. Invece di dire al bambino di che colore e` il cane, il programmatore può chiederlo direttamente al bambino. Film e libri aiutano ad orientare la mente del bambino nella giusta direzione. Se l’ipnotizzatore parla ad un bambino, deve cautelarsi, cercando di non cambiare il tono della sua voce e di avere transizioni fluide. La maggior parte dei film Disney sono utilizzati per programmare. Alcuni di essi sono specificamente progettati per il controllo mentale.
– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave.

Un esempio lampante di come la Disney abbia adattato una storia per la programmazione è il film del 1984 “Il fantastico mondo di Oz”. Nel film, estremamente inquietante, Dorothy viene inviata ad un istituto di igiene mentale dove viene sottoposta ad elettroshock. Naturalmente, niente di tutto questo era presente nella storia originale.

Decenni più tardi, la Disney fa la stessa cosa. Il video musicale Just Like Fire illustra quanto la Disney ha investito nel simbolismo MK. Nota: Pink stessa ha recentemente discusso la canzone Just Like Fire in una intervista al Jimmy Kimmel Live, mettendo in luce quanto sia diverso scrivere una canzone per la Disney rispetto ad una per il suo album, dicendo in sostanza che aveva ben poco controllo sul processo di songwriting.

Diamo un’occhiata al video.

JUST LIKE MK

Just Like Fire interpreta il mondo di Alice nel paese delle meraviglie secondo i dettami dell’MK ULTRA, dove “attraversare lo specchio” significa dissociarsi dalla realtà.

fire1

Il video inizia con le parole “Disney Presents”, facendoci sapere che questa “fabbrica del controllo mentale” e` ancora attiva.

Il marito di Pink, Carey Hart, va a trovare Pink. Non c’e` da preoccuparsi, fa le solite cose, ovvero appendersi al soffito.

fire2

Pink è a testa in giù e dondola all’interno di una stanza riccamente decorata.

Entrambi, pavimenti e pareti di questa stanza, sono a schacchiera a richiamo della tematica dualistica. Nel simbolismo massonico, il pavimento a scacchiera è la superficie rituale in cui si verifica la trasformazione occulta … e Pink non è nuova al simbolismo massonico.masonicpink

La performance di Pink ai 2009 MTV VMAs è stata una chiara iniziazione massonica. Il suo costume rispecchiava perfettamente le vesti utilizzate dai candidati massonici durante l’iniziazione: E` stata bendata, il seno sinistro è stato esposto e la parte sinistra dei suoi pantaloni erano a scacchiera.

Tornando alla stanza a scacchi, Pink inizia a roteare ad alta velocità. Proprio in quel momento, una ragazza (interpretata dalla figlia di Pink) emerge e segue una farfalla.

fire3

La ragazza segue una farfalla blu monarca attraverso uno specchio.

Questa serie di eventi mostra esplicitamente, simbolismo sul controllo mentale. Pink, appesa ad un soffitto mentre rotea rappresenta la sensazione vertiginosa e disorientante di un trauma. Una volta verificatasi la dissociazione, la ragazza, che rappresenta la personalità di base di Pink, appare e segue una farfalla monarca, emblema della programmazione Monarch. La farfalla attira la ragazza attraverso lo specchio nel Paese delle Meraviglie – la terra della dissociazione.

fire4

Nel paese delle meraviglie, Pink si ritrova su una scacchiera mentre la sua personalita` di basa (la bambina) continua a correre dietro la farfalla (seguendo lo script di programmazione).

Il motivo a scacchiera ricorda la stanza in cui Pink stava roteando, il che implica che si trova ancora in quel luogo, ma in uno stato di dissociazione. Grazie alle sue potenti proprietà dualistiche, questo modello è utilizzato nella reale programmazione MK.

judy-tears-str-tuned-shrunk

Questo dipinto di una superstite del controllo mentale, Kim Noble raffigura una ragazza che piange su un pavimento a scacchiera dualistica. Tutto, di questo dipinto, si riferisce al concetto di dualità nelle fasi di programmazione MK la quale induce la scissione della personalità dello schiavo.

fire5

Sulla scacchiera delle meraviglie, c’è un alterego di Pink, vestito in abiti a tema dualistico.

fire6

In una partita a scacchi contro se stessa, Pink interpreta il ruolo di tutti i pezzi, tra cui il “Re” che indossa una “corona di spine”. Uno degli occhi e` convenientemente celato, illustrando ancora una volta che l’intera storia riguarda il simbolismo MK.

Questa scena rappresenta ciò che accade agli schiavi dopo la dissociazione: scissione della personalita`.

Il bambino sarà anche privato del sonno e drogato. Insieme, tutto questo, fornirà la base dissociativa per frantumare la personalita` di base
– Ibid.

fire7

Questa scena rappresenta visivamente la scissione della personalità (bianco e nero), mentre Pink, vestita di rosso danza (rosso che rappresenta il colore del sacrificio).

Pink e sua figlia poi hanno un tè con il Cappellaio Matto.

fire8

Pink (e la sua personalita` principale) fluttuano in aria, alludendo alla sensazione di leggerezza sentita dagli schiavi dissociati

fire9

Pink poi cade a terra e si ritrova paralizzata mentre galleggia sopra i fiori, a rappresentare l’impotenza degli schiavi dissociati. La bambina segue la farfalla monarch.

fire11

Tempo (il tipo raccapricciante con i baffi) sta girando, in cerca della bambina – il personaggio principale.

Nel video, Tempo interpreta il ruolo di un handler che entra nella psiche dello schiavo dissociato per programmarlo.

cdwumvruuaaqa-r-jpg-large-e1464280167661

Il simbolo dell’occhio che tutto vede nella locandina dedicata a Tempo, ci dice che il personaggio rappresenta l’elite occulta

fire10

Tempo ha trovato la core persona di Pink e le offre un orologio

Quando l’handler raggiunge la personalità principale dello schiavo, si verifica una rottura completa. Il video mostra chiaramente questo processo in modo piuttosto grafico.

fire12

Pink esce immediatamente dal Paese delle Meraviglie (dissociazione) e viene condotta con la forza in un istituto psichiatrico, mentre indossa una camicia di forza.

fire13

Durante il breakdown di Pink, sullo schermo vengono proiettate un sacco di immagini inquietanti tra cui faccia arrabbiata di Tempo. Mentre il gestore sembra una brava persona durante la dissociazione, in realta`, e` un psicopatico.

fire14

Il video finisce con il marito che firma le carte per rinchiuderla in un istituto psichiatrico

Grazie, Disney, per questa storia edificante, sulla dissociazione e sul collasso mentale. I bambini la ameranno.

SCRIPT PER LE MASSE

Allo stesso modo in cui gli schiavi MK seguono un copione per la programmazione e la dissociazione, le masse sono sottoposte ad uno script di programmazione attraverso i media. In effetti, i lettori di questo sito potrebbero aver già riconosciuto la stessa narrativa di base in altri video. Per esempio, Wide Awake di Katy Perry ci mostra la cantante assieme ad una bambina attraversare lo specchio.

wideawake7

La Perry attraverso lo specchio con una bambina… ci sono un sacco di farfalle

wideawake101

Si ritrova in un istituto psichiatrico, completamente impotente

wideawake16

Il video finisce con Katy Perry che stringe nelle mani una farfalla

L’industria della musica non si occupa di “originalità”. Il suo scopo principale e` la programmazione mentale.

CONCLUDENDO

Just Like Fire è l’ennesimo caso in cui e` chiaro come l’industria dell’intrattenimento cerchi costantemente di esporre le masse al mondo del controllo mentale. Anche se Alice nel paese delle meraviglie di Carol è stato scritto nel corso del 19 ° secolo, la Disney ha adattato il racconto per soddisfare le esigenze del sistema MKULTRA, un sistema in cui l’azienda è direttamente coinvolta.

L’aggiunta di una scena in cui Pink perde la ragione è il modo con cui Disney sottolinea chiaramente che vi è di più nella storia di Alice nel paese delle meraviglie che semplice fantasia. La storia è utilizzata in una materia specifica per normalizzare il simbolismo della programmazione Monarch ed esporre in modo subliminale i giovani a questo orribile processo. Se non credete che la Disney e l’intera industria siano in grado di fare queste cose subdole, state ancora vivendo nel paese delle meraviglie.

Fonte