Archivi categoria: rischio biologico

Massiva moria di animali nel mondo

ITALIA

Migliaia di tortore morte sono piovute sui tetti e sulle automobili in un comune italiano (Faenza) ultimo di una serie di massive morti di animali in tutto il mondo.I residenti di Faenza hanno descritto gli uccelli “cadere a terra come ‘Piccole palle di Natale’, con strane macchie blu sul loro becco”. I test iniziali condotti fino ad ora su 8.000 dei piccioni hanno indicato come la macchia blu potrebbe essere dovuta ad avvelenamento o da ipossia.

ARKANSAS

Le autopsie preliminari su 17 degli oltre 5.000 merli che sono caduti su questa città indicano che sono morti per un trauma ai loro organi, ha riferito il miglior veterinario dello stato alla NBC News. I loro stomaci erano vuoti, il che esclude il veleno, ci dice il Dr. George Badley, e sono morti a mezz’aria, non nell’impatto con il terreno.
Tali prove, e il fatto che i merli dalle ali rosse volino in stormi vicini, fanno aumentare le possibilità che i merli abbiano subito un qualche tipo di forte urto a mezz’aria, ha aggiunto. Il che dà maggiore peso alla teoria che gli uccelli si siano spaventati per qualche cosa.
All’inizio di Lunedi, la stima del numero di uccelli morti è stato portata tra le 4.000 e le 5.000 unità, in forte aumento rispetto alla stima iniziale di 1.000.

ROCKWALL (TEXAS)

E’ accaduto un fatto strano a Rockwall nel Texas, centinaia e centinaia di uccelli trovati morti sul bordo della strada.

PORT ORANGE (FLORIDA)

Migliaia di pesci morti sono stati ritrovati a Port Orange

FALKOPING (SVEZIA)

Il capo dei soccorsi Christer Olofsson tiene in mano un uccello morto a Falkoping, in Svezia.

PARANA

Misteriosa moria di pesci nel litorale di Parana

Ci sono molte altre zone dove è presente una forte moria di animali, per essere sempre informati cliccate QUI, google mette a disposizione degli utenti una mappa aggiornata in tempo reale con tutti i luoghi colpiti.

LE 10 POSSIBILI TEORIE CHE SPIEGHEREBBERO AL MEGLIO GLI EVENTI

1) SPIEGAZIONE DEI MEDIA

Fulmini, grandine, collisione in volo, linee elettriche, e fuochi d’artificio di Capodanno per gli uccelli. . . per i pesci dicono sia colpa di una malattia. Gli uccelli sono estremamente sensibili al loro ambiente (si pensi al canarino nella miniera di carbone), e il pensiero che
siano stati colti di sorpresa, o che “hanno seguito” il loro piano di volo è palesemente ridicolo. E dove sono gli uccelli arrostiti da questo fulmine? E per quanto riguarda i pesci che muoiono nella stessa regione? Solo una “malattia”
che fa scattare la coincidenza? I media proprio non si sono impegnati per dare una soluzione razionale riuscendo solo a dire che gli uccelli sono stati uccisi a causa di un forte e massivo trauma. Ma davvero?

2) SCIAME DI METEORITI

Siamo in un periodo di intensi sciami meteorici stagionali, e diversi YouTubers hanno riferito di aver sentito molte esplosioni sonore che potrebbero aver provocato un’onda d’urto locale. Questa sarebbe una ipotesi non-cospirativa, una causa naturale che avrebbe effettivamente senso, ma è difficile tracciare in questo senso un collegamento con la moria di pesci, a meno che essa non abbia prodotto una frequenza invalidante. Ci sono state infatti, altre anomalie sonore stando al rapporto citato sopra.

3) LA FAGLIA DI NEW MADRID

Un eccellente articolo dell’ “American Dream” ha raccolto dati sui recenti terremoti che si sono scatenati lungo

la sezione mediorientale degli Stati Uniti. Combinata all’estrema attività sismica della zona e al disastro petrolifero della BP, che ha rilasciato nell’atmosfera il Corexit, che è servito a disperdere le macchie di petrolio, potrebbe essere una buona causa per la moria di massa. Tuttavia l’evento di cui stiamo parlando si è trasformato in qualcosa di globale, questa teoria quindi potrebbe essere solo un effetto secondario di qualcosa di più grande.

4) TEST DEL GOVERNO
La lunga storia dei test condotti dal governo è stata esposta da molti ricercatori. Una componente di questa strana moria è che solo alcune specie sono state colpite, ma all’interno di tutta la regione. Alcuni report hanno indicato che gli organi di questi uccelli sono stati liquefatti, il che potrebbe indicare un possibile virus. Tutto ciò potrebbe implicare armi biologiche indirizzate verso un determinato obiettivo? Sono agli atti le discussioni svoltesi sull’argomento delle armi biologiche con target specifiche razze, è forse questa una prova per testare le capacità di divulgazione della malattia?

5) MUTAZIONE OGM:

Mike Adams del Natural News espone una teoria interessante: l’evento è avvenuto a livello locale, ma la moria sta

avvenendo in tutte le specie passando soprattutto per api e pipistrelli che sono in declino. Adams sottolinea che la

Monsanto ha una sede centrale in Arkansas. Solo speculazioni?

 

6) GEOINGEGNERIA

 

Potrebbero, i gas spruzzati in questa regione, aver causato questa strana moria? Forse qualcosa

di nuovo aggiunto alla miscela? Le scie chimiche si sono rapidamente spostate da mera teoria del complotto a

fatto documentato. Così tanto, che i poteri forti hanno dovuto ammettere l’esistenza del programma, a loro avviso

è ritenuto utile e soprattutto benefico. Tra le varie opzioni possibili e i collegamenti con l’Haarp, il problema scie,

chimiche va considerato soprattutto perché esso si svolge in quasi tutto il mondo. Rosalind Peterson è stato in prima

linea nel collegare la geoingegneria agli

OGM come fonte combinata per l’ossigeno riducendo la proliferazione di alghe che  potrebbero

effettivamente influenzare un ampio spettro di sistemi naturali. Inoltre, alcuni ritengono che il sistema di

sgancio  delle scie chimiche possa disperdere agenti patogeni. Se vi è un focolaio di influenza o malattie nei prossimi

giorni o nelle prossime settimane tra la popolazione umana in aree in cui sono caduti gli uccelli, la connessione alle scie

chimiche potrebbe essere un fatto. Se questo accadesse, il contagio potrebbe essere attribuito a una nuova,

mortale influenza aviaria. Un ultima possibilità è che le scie chimiche contengano nano particelle.

 

7) HAARP
Uccelli e pesci possono essere suscettibili alle minime variazioni di frequenza. Un post interessante su YouTube di un pescatore di lunga data menziona la piastra”perlata” dietro l’occhio dei pesci tamburo colpiti in questo evento. Ha fatto un appello a chiunque nella zona per cercare segni di danno a questa piastra. Sia gli uccelli che i pesci navigano in modo altamente coordinato, il che indica che si muovono e comunicano attraverso frequenze. Può la matrice HAARP in Alaska aver mandato in corto circuito i loro sistemi di navigazione? O, forse questo è l’inizio di un effetto a cascata da decenni di inquinamento elettromagnetico proveniente dai campi elettromagnetici e onde ELF che girano attorno al pianeta attraverso una vasta gamma di moderni mezzi di comunicazione?
8) ARMI SCALARI
Queste armi ad energia diretta possono essere trasmesse via satellite e creano una vasta gamma di “disastri naturali”. Il loro raggio può raggiungere diversi chilometri. Ancora più folle è che ci è stato detto che negli uccelli morti è stato riscontrato un trauma di massa. Una delle abilità riferite alle armi scalari è quella di creare uno scudo di Tesla al plasma, in parole povere una bolla, che è in grado di far esplodere tutto ciò che entra nel suo spazio aereo. Alcuni hanno ipotizzato che questa tecnologia è in piena attività. E se fosse ancora in fase di test? Ricorda, che tutto ciò sta accadendo anche in sud America.
9) IL PROGETTO BLUE BEAM
Stavano per caso provando un generatore sonoro per il teatro globale di un’invasione aliena?Il Progetto Blue Beam, come la sua controparte,l’HAARP, utilizza la naturale energia presente nella ionosfera come un dispositivo acustico e visivo. Probabilmente non sono ancora pronti, ma, come Tesla, hanno fatto un passo falso involontario.
10) GEOMAGNETISMO E ALTRI CAMBIAMENTI TERRESTRI
Come chiunque può vedere dalla gamma di possibilità indicate sopra, siamo di fronte a una serie di interventi umani. Tuttavia, lo sfondo di questo evento sono le anomalie che stanno cominciando a prendere forma con l’apparente vagabondaggio del nostro polo magnetico, come anche il National Geographic ha riferito, verso la Russia. Aggiungete a questo una diminuzione della magnetosfera e i livelli di ossigeno in calo e le morti tra queste specie delicate è il preambolo verso qualcosa di più grande. Infine, un aumento dell’attività solare e le tempeste magnetiche potrebbero indebolire il nostro habitat naturale globale.

 

Annunci

Russia: La catastrofe è iniziata solo ora

A mosca è iniziata una frettolosa evacuazione del personale diplomatico delle ambasciate straniere. Molte ambasciate stanno cercando di nascondere l’evacuazione per motivi politici. L’evacuazione di massa delle ambasciate del Canada e della Polonia è stato ufficialmente riferito la notte del 7 agosto. Nel frattempo i media occidentali hanno riferito che l’ambasciata canadese a Mosca è stata chiusa. L’ambasciata olandese sta urgentemente evacuando il proprio personale diplomatico dalla Russia. L’ alto livello dell’inquinamento atmosferico (vedi foto), conseguenza degli incendi boschivi, è stato il motivo per cui sono stati fatti evacuare gli ambasciatori, i loro staff e i loro familiari.

Ufficiosamente, hanno discusso sul rischio biologico, ma specialmente, dell’elevato tasso di radiazioni registrato nella città, causate dall’incendio di alcune testa nucleari e dall’arsenale atomico situato poco fuori Mosca. Secondo informazioni non ufficiali, dei depositi di armi chimiche e batteriologiche hanno preso fuoco. La decisione finale sulla immediata evacuazione dei diplomatici stranieri dalla Russia è stata fatta dopo l’uscita del capo del gruppo terroristico Disaster Ministry, Shoigu: “Il livello delle radiazioni può aumentare nella regione di Bryansk a causa degli incendi” (nel terreno vi è ancora una forte presenza di contaminanti di Cernobyl). I diplomatici hanno immediatamente colto al volo l’informazione, hanno preso i loro familiari, hanno fatto i bagagli e se ne sono andati, a quanto riportano i media russi. La mattina presto del 7 agosto, la fuga dei diplomatici stranieri dalla Russia ha preso proporzioni epidemiche. E’ ‘possibile che i diplomatici, attraverso i servizi di intelligence dei loro paesi, sappiano qualcosa che non è ancora noto al grande pubblico? La Germania ha ufficialmente chiuso la sua ambasciata e ha fatto evacuare tutto il personale dal moribondo impero russo,ci segnalano i media. L’ Austria, insieme con la Polonia e il Canada, ha evacuato quasi tutti i suoi dipendenti dalla Russia. Le ambasciate straniere si rivolgono ai loro cittadini rimasti bloccati nel Paese con il consiglio di lasciare la Russia il più presto possibile. Un giornale di Amburgo, Die Welt, ha riferito chiaramente che la fretta dei diplomatici di scappare dalla Russia è stata provocata dalle radiazioni nei pressi di Mosca. Le radiazioni, secondo il giornale, provengono da impianti per la produzione di bombe atomiche (400 km a est di Mosca) che stanno bruciando a Sarov. L’ emissione di radiazioni nell’ambiente prosegue. Nella zona “del centro di ricerca atomica”,come viene chiamato in gergo, due incendi sono ancora in corso, scrive il giornale. I russi non possono nascondere i fatti, dal momento che gli incendi sono perfettamente visibili dai satelliti. Naturalmente, l’evacuazione è stata generale, senza eccezioni tutte le ambasciate a Mosca hanno dovuto chiudere i battenti, ma la maggior parte di esse ha fatto cadere il silenzio per motivi politici. Il caso è molto grave, e certamente non è collegato allo smog e ai fumi. Nel frattempo, i governi dei paesi civili stanno avvertendo i propri cittadini di non andare in nessun caso, in Russia che sta vivendo un cameo delle peggiori catastrofi ambientali e non. L’ambasciata austriaca a Mosca ha promulgato l’appello a tutti i cittadini austriaci in Russia di lasciare il paese immediatamente. Solo gli agenti minori senza uno status diplomatico rimarranno presso l’ambasciata. Naturalmente, non ci sarà nessun rilascio di visti ai russi. Il Dipartimento di Stato americano ha avvertito gli americani che un viaggio con soggiorno in Russia è una minaccia mortale per la loro vita. La notifica è stata emendata venerdì dall’Ufficio per gli affari consolari del Dipartimento di Stato Usa. Nella dichiarazione si legge: “Il Dipartimento di Stato mette in guardia i cittadini americani sui rischi legati agli spostamenti a causa degli incendi in Russia e il loro impatto sulla sicurezza, qualità dell’aria, e sul trasporto”. Nella dichiarazione si osserva che gli incendi e le “alte temperature”, nella parte centrale della Russia hanno prodotto “livelli pericolosi di inquinamento atmosferico e numerosi ritardi e cancellazioni dei voli nell’aereoporto di Mosca”. I cittadini statunitensi con malattie cardiache o polmonari che sono già all’interno della zona rossa delle catastrofi naturali, che rappresenta ora l’intera Russia, viene consigliato di evitare di stare all’aperto e di fare troppi sforzi fisici.

L’allarme resterà in vigore fino al 5 settembre, quando la situazione in Russia, come gli Stati Uniti prevedono,si stabilizzerà, per quanto riguarda gli incendi, in quanto non ci sarà più nulla da bruciare. La situazione resta imprevedibile per quanto riguarda le possibili epidemie e le radiazioni.

I ministri degli esteri della Germania, della Bulgaria, della Francia, dell’ Italia e di altri paesi hanno fatto appello ai loro cittadini di non recarsi in Russia.