Archivi categoria: Kennedy

Illuminati: La famiglia Kennedy

Venir a sapere che una delle 13 famiglie degli illuminati sono i Kennedy è l’equivalente di gettare un ago in un pagliaio. Qualcuno ha stimato che ci sono 200.000 Kennedy negli Stati Uniti. In un elenco dei cognomi più popolari irlandesi nel 1890 i Kennedy si classificarono diciasettesimi.2 In un recente libro il conteggio viene aggiornato portandoli alla sedicesima posizione. Fortunatamente, ci sono informazioni che mi permettono di identificare almeno una parte dei Kennedy “malvagi” dal resto della genia.

COLLEGAMENTI CON ALTRE FAMIGLIE

Ancora una volta i legami tra le varie famiglie degli Illuminati sono molto importanti, per un ricercatore è come cercare di snodare due nodi complessi. La famiglia Kennedy abbonda di matrimoni con cognomi quali Anketells, Baileys, Booths, Buckley, Collins, Hatfields, Humphreys, Freeman, James, Phelps, Reagan, Russell, e Smith.3 I Kennedy, che andremo ad analizzare sono legati ai Fitzpatricks, una potente famiglia irlandese il cui stemma è formato da 3 fiordalisi con un drago e un leone. (L’origine dei Fitzpatrick può  essere attribuita alla Francia e nelle loro vene potrebbe scorrere Sangre Real (Sangraal -. Sang Raal è il termine usato nei manoscritti più antichi, il termine può siginificare sia linea di sangue reale che Santo Graal) Jackie Bouvier Kennedy Onassis che sposò John F. Kennedy fu legata agli Auchincloss attraverso il matrimonio della sorella con un esponente della famiglia Auchincloss.

Gli Auchincloss sono la linea di sangue scozzese degli Illuminati. “Si può cogliere abbastanza distintamente la trama della storia osservando le ramificazione della tribù dei Auchincloss: i Bunt, i Grosvenor, i Rockefeller, i Saltonstall, i Tiffany, i Vanderbilt e i Winthrop, tra gli altri” 5 Per esempio, Hugh D. Auchincloss, Sr. sposò Emma Brewster Jennings, figlia di Oliver B. Jennings, che fu co-fondatore della Standard Oil di John D. Rockefeller. Per quanto riguarda i matrimoni misti Kennedy vi sono numerosi esempi con nomi di spicco, come Bernet Shafer Kennedy (1798-1878) che sposò Phebe Freeman nel 1820,6 Nel contesto sorge spontanea una domanda – queste persone fanno parte del mondo occulto? Andrew Kennedy sposò Margherita (Penny) Hatfield (1.824-1.989). La famiglia di Andrew Kennedy è alleata con quella degli Hatfield, dei Bailey, dei Collins e dei Mullin.8 Anche in questo caso una persona si trova ad affrontare una grande quantità di indizi.

ORIGINI DELLA FAMIGLIA E LE RELAZIONI DEI KENNEDY

(Si veda la nota 9 per un consulto sull’intera sezione.)

Esistono diverse versioni su dove sia cominciata la dinastia dei Kennedy, ma se si esaminano bene i fatti, ciò che risulta è che le origini dei Kennedy sono attribuibili all’Irlanda. Discendono da Brian Born (conosciuto anche come Brian Caeneddi). Il nome venne mutato in O’KENNEDY. Gli O’Briens e i MacNamaras li costrinsero a trovare nuovi territori dove divennero signori di Ormond – quello che oggi è il Tipperary del nord. La maggior parte dei Kennedy in Irlanda oggi si trova ancora in quella zona. I Kennedy divennero potenti nel 16 ° secolo.

La famiglia Kennedy si divise in 3 rami:

1. Don (brown)
2. Fionn (fair)
3. Rua (red)

I KENNEDY SCOZZESI

Intorno al 1600 apparve un ramo scozzese dei Kennedy. Ci sono diverse storie sul come abbiano ottenuto il nome Kennedy, ed è possibile che non fossero dall’Irlanda. Tuttavia, curiosamente, i genealogisti accertarono che anche se i vari rami dei Kennedy aristocratici in Scozia e in Irlanda avrebbero potuto avere origini diverse (perché le origini del ramo scozzese non sono chiare) – si può dimostrare che attraverso i matrimoni misti tutti i rami divennero correlati tra loro (unendosi a quelli già imparentati da generazioni). Gayle Marie Kennedy lo sottolinea a pagina 3 del suo libro “My Kennedy Ancestors‘: Si ritiene che tutte le famiglie Kennedy siano legate sia in virtù dell’essere discendenti da antenati comuni, sia grazie ai matrimoni misti. “Ecco una lista di Kennedy aristocratici:

Kennedy di Ardmillan, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Auchtyfardell, nella contea di Lanark, 1752

Kennedy di Blairquhan, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Clowburn. Contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Cultura, Down County, Irlanda del Nord

Kennedy di Dublino, 1595, Ulster, Irlanda

Kennedy di Girvanmains, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Hill Foot, Irlanda

Kennedy di Kirkmiehael, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Kirmucks, Aberdeen, Scozia

Kennedy di Londonberry, Irlanda del Nord

Kennedy di Tombrechan, nella contea di Tipperary, in Irlanda

Kennedy di Underwood, nella contea di Ayr, 1850, Scozia

Kennedy di Dublino, 1607, Irlanda

Johnstown-Kennedy di Dublino, Irlanda

Kennedy di Bargany e Ardstencher, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Kirkhill dal gruppo Bargany, 1678, Scozia

E’ chiaro che ci sono stati un buon numero di potenti Kennedy aristocratici. Un recente aristocratico della famiglia fu il Marchese di Ailsa (1872-1943). Dato il suo soprannome non tutti sanno che il Marchese di Ailsa in realtà si chiamava Archibald Kennedy, che fu il 15esimo conte di Cassillis. Questo ramo dei Kennedy si sposò con la nobiltà scozzese. Per esempio, Sir James Kennedy sposò Maria, figlia di re Roberto III e il loro figlio fu Sir Gilbert Kennedy che fu investito della carica di “Lord” prima del 1458. Archibald Kennedy era un massone molto potente e ottenne numerose posizioni chiave nella Gran Loggia di Scozia. Fu 1st Grand Principle dal 1913 alla sua morte nel 1943. Quando morì i suoi titoli passarono al fratello Carlo. Archibald Kennedy venne iniziato alla Holyrood House Lodge No. 44, di Edimburgo, il 17 nov 1896. (10,000 Famous Freemasons, Vol. l,–put out by the Missouri Lodge of Research, p. 8)

QUALI SONO I COLLEGAMENTI TRA QUESTI PROMINENTI KENNEDY?

La domanda che sorge quando si esaminano l’elite degli Illuminati e il Nuovo Ordine Mondiale è quella di come i vari Kennedy siano collegati tra loro. Per esempio, che relazioni ci sono tra David M. Kennedy (che è un Bilderberg) e William Jesse Kennedy III (che è un uomo chiave per i Duke una famiglia degli Illuminati -.. È presidente della Mutual Life Assurance Co, un agente finanziario dei Duke, direttore di RCA, fiduciario del Teatro Ford dove l’elite uccise Lincoln, e associato alla Pilgrim Society. attraverso il Conference Board di New York)? Anche se non posso spiegare dettagliatamente i legami, posso tranquillamente dire che se si facesse un salto indietro nel tempo di centinaia di anni,  gli aristocratici Kennedy sarebbero tutti legati fra loro.

COMINCIANDO DALL’INIZIO

Uno dei primi indizi che mi spinse a credere che i Kennedy avessero a che fare con gli Illuminati lo trovai sul libro cospirativo The Widow’s Son– The Historical Illuminatus Chronicles (Vol. 2) di Robert Anton Wilson. Robert Anton Wilson e Robert Shea, autori di “Illuminatus!” non sono cristiani. Al contrario,  parteciparono regolarmente all’Ohio Starwood Festival per streghe e pagani. Robert Anton Wilson spiegò pubblicamente in diverse occasioni, che era uno gnostico e un grande fan di Aleister Crowley. Comprai il libro di Wilson The Widow’s Son in una libreria satanica / New Age. In entrambi i volumi 2 e 3 di The Historical Illuminatus Chronicles si insegnò il significato di Brian Caeneddi, il primo Kennedy e di come il suo sangue salti fuori in alcune linee di sangue reali molto importanti. È interessante notare, che un uomo informato come Wilson, che passa il tempo facendo rituali con gnostici e streghe, dichiarasse apertamente che la famiglia Kennedy fosse una linea di sangue importante connessa agli Illuminati. Quante persone sapevano che Tip O’Neil, presidente della Camera dei rappresentanti, era un discendente del clan dei Kennedy? Wilson scrisse per i seguaci della New Age e delle streghe, non per i cristiani.

GLI ILLUMINATI E MATTHEW KENNEDY

Una delle principali logge degli Illuminati nel 1784 era situata in un castello enorme a Ermenonville vicino a Parigi, Francia. La terra apparteneva ai Marchesi di Gerardin, che proteggevano Rosseau e che in seguito diedero allo stesso una tomba nella loro proprietà. I St. Germain presiedevano questa loggia di illuminati. Nella stessa vennero compiuti rituali di sangue, con tanto di altare composto da ossa umane. È interessante notare che uno dei buoni amici di St. Germain, che venne dall’Irlanda a Parigi fu Matthew Kennedy (1652-1735). Matthew Kennedy era collegato alla corte di St. Germain, e ne scrisse A Chronological. Genealogical and Historical Dissertation of the Royal Family of the Stuarts.. Nel 1613, la famiglia Stuart si mescolò con dei possessori di Sangre Real cominciando ad assumere un ruolo importante nelle genealogie del priorato di sion. Frederick of the Palatinate dopo aver sposato Elisabetta Stuart stabilì uno stato “rosacrociano” segreto. Fu Frederick che contribuì a far iniziare la sanguinosa guerra dei 30 annitra protestanti e cattolici. Gli Stuart diffusero il Rito Scozzese della Massoneria in tutta Europa. Per un po’ il priorato di sion sembrò sostenere gli Stuart, ma ad un certo punto gli abbandonò. St. Germain è venerato come una figura cristica dal movimento I AM e dalla Church Universal Triumphant e da altri gruppi new age. Un quadro simile a Cristo, ma che in realtà è una foto di St. Germain si può spesso trovare nelle case degli adepti al movimeto I AM o dagli spin off collaterali.

JOHN FITZGERALD KENNEDY

Se John F. Kennedy non fosse stato assassinato e così tanto non fosse stato scritto e ricercato sulla sua vita probabilmente non si sarebbe aperta quella finestra che ci ha permesso di scoprire i collegamenti tra i Kennedy e gli Illuminati. In primo luogo, l’assassinio attirò l’attenzione. Negli ultimi anni, gli Illuminati hanno dato il permesso alle case editrici di stampare articoli che esponevano la vita sessuale di JFK, etc.11 Si ritiene che questa autorizzazione fosse stata data loro, nel tentativo di sviare le critiche sul suo assassinio, facilitando un ofuscamento della sua immagine. 12 (spero che i miei lettori stiano cominciando a rendersi conto che in alto le cose sono completamente corrotte, e che JFK non era diverso da tanti altri che sono oggi ai vertici politici di questa nazione nel caos.) John F. Kennedy aveva una vita sessuale molto attiva, anche dopo aver sposato Jackie, e anche dopo essere stato eletto presidente alla Casa Bianca. Per coloro che non credono che l’elite possa mantenere i segreti, basta guardare a come John F. Kennedy fosse stato in grado di avere rapporti sessuali con molte donne mentre era presidente e ad organizzare frequenti festini in piscina nella Casa Bianca di cui il pubblico non ne sapeva niente.13 La passione per le donne di John F. Kennedy era ben conosciuta da parte delle élite.

L’illuminato McGeorge Bundy avvertì il suo amico JFK (mentre quest’ultimo era un senatore) che la sua forte apertura nei confronti delle donne avrebbero potuto provocargli dei guai con il pubblico. John F. Kennedy era così sessualmente attivo, che ad una festa del Mayflower Hotel di Washington, DC John F. Kennedy fece tranquillamente sesso davanti a tutti, mentre il suo amico senatore Estes Kefauver faceva lo stesso. Si scambiarono le patner e iniziarono di nuovo, il tutto sempre in bella vista. John F. Kennedy faceva molte “one-night-stand”. Queste donne provenivano dalla cerchia dei suoi collaboratori, dai servizi segreti o dai suoi amici come Frank Sinatra. Kennedy però ebbe anche relazioni a lungo termine con alcune delle donne con cui fu attivo sessualmente. Proprio queste relazioni rivelano la natura satanica del Kennedy. John F. Kennedy ebbe tre fidanzate a lungo termine, Marilyn Monroe, Jane Mansfield, e Zsa Zsa Gabor, che erano anche amiche di Anton LaVey, che guidò la Chiesa di Satana. Jane Mansfield era una sacerdotessa della Chiesa di Satana. Marilyn Monroe partecipò ad alcuni rituali satanici di LaVey prima che lo stesso fondasse la sua Chiesa di Satana.

Sia JFK che suo fratello Robert Kennedy avevano delle relazioni con Marilyn Monroe, ed entrambi le fecero visita poco prima della sua misteriosa morte. Zsa Zsa era interessata all’occulto da anni. (JFK ebbe anche rapporti con altre donne collegate agli Illuminati) Prima di esaminare il significato di queste tre relazioni di JFK e prima di esaminare a fondo i suoi legami con altre donne degli illuminati, cerchiamo di comprendere il rapporto tra Anton LaVey e gli Illuminati. La California era un terreno molto fertile per il satanismo a causa di una serie di fattori. Due di essi, forse i meno conosciuti erano: la presenza di una comunità haitiana in California che praticava riti voodoo agli inizi del ventesimo secolo. Il secondo fu che la California divenne un paradiso per le streghe e i satanisti che non potevano professare il loro culto in Francia, Sud America, Cuba ecc….. La California risultò tollerante nei confronti di queste pratiche. Quando uno somma a tutto ciò cose come Hollywood, è facile vedere come la valle di San Bernandino sia diventata un forte centro satanico.

La nonna materna di Anton LaVey proveniva dalla Transylvannia. Fu da quel lato della famiglia che Anton ricevette qualche “spinta” verso l’occulto. Anton La Vey amava i film dell’orrore. Studiò Aleister Crowley, e l’O.T.O. che aveva delle logge in California, dove risiedeva, e nel 1947 entrò a far parte del Clyde Beatty Circus. Approposito anche la famiglia Beatty si collega con le famiglie degli Illuminati. LaVey lavorò per diversi circhi e imparò ad essere un uomo di spettacolo. Anton LaVey scoprì Marilyn Monroe, una ragazza ebrea, mentre lavorava come spogliarellista in uno strip club. LaVey la aiutò nelle sue performance, e attraverso le sue connessioni riuscì a farle iniziare la sua grande carriera. LaVey usò il suo talento di showman per creare un tipo di satanismo che potesse essere commercializzato al pubblico. LaVey riuscì sempre a camminare sul sottile confine che divide pratiche sataniche hardcore e sacrifici umani dal semplice atto mediatico/teatrale. In altre parole, si mostrò abbastanza malvagio da attirare a se una folla di fan, ma non permise mai di essere collegato pubblicamente ad abusi su minori, sacrifici umani, ecc Anton LaVey si interessò di satanismo prima del 1960, ma fu solo nel 1966 che fondò la Chiesa di Satana. Alcuni satanisti conservatori “sentono” che LaVey è tutta scena, mentre altri satanisti invece formano congreghe per cercare di servire Anton LaVey, in quanto vedono in lui un modello. Gli Illuminati costituito il loro quartier generale nel sud della California in questo secolo.

La contea di San Bernardino è il loro quartier generale. Ovviamente come ho scritto prima gli illuminati tengono troppo alla loro segretezza da permettersi di agire autonomamente. Hanno bisogno di collaboratori. Gli illuminati controllano segretamente i culti satanici in quello che viene chiamato quarto-quinto livello di satanismo. I livelli inferiori sono per le reclute, i bruti, i privati ​​per così dire, dell’esercito di Satana. Nella zona di San Bernardino, un tipo di sommo sacerdote della Fase 2 o 3 è il Consigliere Maestro. Altre posizioni sono il Custode dei Libri, e il Custode del Sigillo. Alla fine degli anni ’60, Mike Warnke, che era un sacerdote, un Consigliere Maestro, aumentò il numero di satanisti delle prime 3 fasi a 1.500 nella zona di San Bernardino (San Bernandino-Riverside-Colton). Tenete a mente che questi 1.500 satanisti attivi non sono membri degli Illuminati – sono ad un livello molto più basso dei più bassi ranghi degli Illuminati, come ad esempio le Sorelle della Luce. Le sorelle della luce e i generali a cinque stelle e un Asmodeo che sono mezzi di controllo del Nuovo Ordine Mondiale dirigono i livelli superiori dei sacerdoti della congreghe sataniche aperte al pubblico. Anton LaVey partecipò a conferenze sull’occulto in cui il satanismo (nelle sue prime 3 fasi) e sorveglianti in incognito degli illuminati erano presenti. In altre parole, LaVey non è estraneo al satanismo di alto livello, sta solo cercando di mantenere pulita la sua immagine pubblica. Anton LaVey venne sfruttato come agente pubblicitario per fornire al satanismo un’immagine positiva.

MARILYN MONROE

Anton LaVey imparò bene il mestiere di uomo di spettacolo. Prese Marilyn Monroe, la aiutò nella recitazione e con le sue connessioni riuscì a lanciarla nel mondo dello spettacolo. John F. Kennedy ebbe una relazione a lungo termine con Marilyn Monroe. Quando J.F.K. venne eletto candidato presidenziale i Kennedy fecerò una festa alla convention. Il party venne descritto in questo modo, “Il gruppo Kennedy fornì ai delegati tutto ciò che ritennero necessario per divertirsi tra cui liquori e donne inviate nelle loro stanze.” JFK trascorse la sera della convention e il giorno dopo a  fare l’amore con Marilyn Monroe. Peter Lawford, Frank Sinatra e Sammmy Davis, Jr. erano amici stetti tra loro e con John F . Kennedy. Sammy Davis, Jr. divenne un membro della Chiesa di Satana di LaVey dopo la sua fondazione. Dalla metà del 1955 fino alla fine del 1959 JFK possedette una suite all’8 ° piano del Mayflower Hotel di Washington per le sue relazioni extraconiugali. (File FBI)

JAYNE MANSFIELD

Nel corso del 1960 Jayne Mansfield e John F. Kennedy ebbero un rapporto insieme. Si incontrarono in luoghi come Beverly Hills, Malibu, Palm Springs. JFK aveva diversi personaggi che procuravano lui un flusso costante di nuove donne come ad esempio Dave Powers.

Alcune delle altre relazioni sessuali di JFK furono con:

– Lady Jean Campbell – figlia del duca di Argyll

– Flo Pritchett Smith – moglie dell’ambasciatore americano a Cuba

– Kay – Kay Hannon Auchincloss – (In questo caso, anche se ebbero un rapporto a lungo termine, nessuno sa quello che hanno fatto insieme).

– Judith Campbell Exner, Judith era la ragazza di Sinatra, che lo stesso concesse a JFK per un favore. Judith lavorò per la mafia, in particolare, per Sam Giancana e John Roselli, che per qualche motivo lavorarono anche per la CIA.

La Exner fece da tramite per le lettere della mafia a John F. Kennedy mentre era Presidente. (Secondo People Magazine, “The Dark Side of Camelot”, 29 febbraio 1988.)

E’ anche noto che JFK fosse in contatto diretto con Meyer Lansky e Joe Fishetti, altri due capi mafia, dei quali soldi Kennedy beneficiò. Questa non è una sorpresa in quanto il padre di Jack lavorò per tutta la sua vita con la mafia. Ci sono una serie di libri scritti da ex satanisti o da ex-membri della criminalità organizzata dove si legge in chiaro come quei gruppi amino ricattare le persone. John F. Kennedy sarebbe stato facilmente ricattato da questi gruppi, se solo lo avessero voluto. Non ci sono dati che fosse avvenuto un ricatto, quindi l’unica altra conclusione, che è l’insieme di un sacco di prove, è che John F. Kennedy lavorò con i satanisti e la mafia. In realtà, la mafia truccò le elezioni in diverse importanti contee, come a Chicago, dove  John si sarebbe giocato il tutto per tutto per vincere la presidenza.

UNA POESIA DI JACKIE

Jackie, in luna di miele, scrisse qualcosa di molto significativo riguardo a Jack. Quando JFK e Jackie andarono in viaggio di nozze, dopo il matrimonio, nel settembre del 1953, il Presidente del Messico Don Miguel Alemán, lasciò usare la sua villa agli sposini. Durante il soggiorno, Jackie scrisse una poesia su John:

“Avrebbe trovato l’amore

Non avrebbe mai trovato la pace

Colui che deve cercare

Il Vello d’Oro “.

(Una donna di nome Jackie, p. 134.)

Esiste un gruppo chiamato MJ-12, alias The Wise Men, o Study Group. Questo gruppo di uomini governano attualmente gli Stati Uniti. Non avvengono incontri formali, piuttosto gli incontri sono casuali e avvengono con persone con cui  “accidentalmente si va a sbattere contro”. L’MJ-12 attinge i suoi membri dalla Jason Society e dal Jason Group. Sia la Jason Society che il Jason Group prendono il nome da Giasone e il vello d’oro. Ci sono ragioni per credere che Jackie sapesse come funzionasse la struttura di potere. Jackie era amica di molti degli Illuminati di punta di questa nazione. In realtà, finì per sposare un Onassis, che era un re tra i Moriah (gli Illuminati). Il significato della poesia potrebbe essere che Jack volesse salire la scala verso il vello d’oro, cioè la Jason Society e l’MJ-12?

JOSEPH KENNEDY

Joseph Kennedy era il padre di John F. Kennedy. Attraverso ricerche indipendenti scoprii che Joseph Kennedy faceva parte degli Illuminati. Era un membro della Pilgrim Society. Lavoro anche a stretto contatto con i boss della mafia, e con altri Illuminati. Jack Kennedy si fece una reputazione dopo che la Gran Bretagna e la Germania iniziarono a combattere nella Seconda Guerra mondiale. Jack Kennedy ottenne il prestigioso incarico di ambasciatore americano in Gran Bretagna. Il fatto che a Jack Kennedy venne data una posizione estremamente vitale dimostra che la famiglia Kennedy è importante all’interno degli Illuminati.

A quell’epoca, come forse in nessun altra momento della loro storia, per gli Stati Uniti era importante avere un ambasciatore fidato in Inghilterra. Dopo che la guerra cominciò, ed entrambi i paesi dichiararono legge marziale, ed estesero le comunicazioni militari, il ruolo dell’ambasciatore perse di importanza. Uno degli uomini che lavorarono presso l’ambasciata statunitense era un americano di nome Tyler Gatewood Kent, un ufficiale di carriera al servizio del consolato degli Stati Uniti. Tyler Kent credeva in una cospirazione mondiale, ancor prima di lavorare nella stanza dei codici. Mentre lavorò lì si stupì di come Roosevelt fece entrare segretamente gli Stati Uniti nella Seconda Guerra mondiale, mentendo al pubblico americano. Kent rubò 1.500 pagine di documenti segreti, che avrebbe reso pubbliche per dimostrare la cospirazione in atto. Kent non riuscì mai a farlo. Venne arrestato. Per consentire agli inglesi di rinchiuderlo, Jack Kennedy revocò la sua immunità diplomatica il 20 maggio 1940.

L’ambasciatore Joseph Kennedy lo fece per limitare i danni all’immagine pubblica, in quanto se lo avesse riportato in America, il pubblico si sarebbe potuto sentire indignato dal comportamento dei politici. Secondo Standard Operating Procedure and Protocol, Kent avrebbe dovuto essere processato in America poichè le carte che aveva rubato erano americane non inglesi. Anche se il registro del tribunale mostra che non è stata portata nessuna prova a sostegno del fatto che Kent fosse una spia, Joseph Kennedy avrebbe poi intessuto per il pubblico una lunga storia nel quale si affermava che Kent fosse una spia nazista. Kennedy continuò a tenere conferenze negli Stati Uniti dopo essere stato sollevato dal suo incarico di Ambasciatore, parlando come se effettivamente fosse contro la guerra.

Se Kennedy fosse stato realmente contro la guerra, se avesse semplicemente negato agli inglesi la possibilità di trattenere Kent, quest’ultimo avere vuotato il sacco su quello che Roosevelt stava facendo, un oltraggio che avrebbe distrutto Roosevelt e la possibilità di ingannare il popolo americano. Invece, Roosevelt fu in grado di proseguire e sviluppare gli elementi per l’attacco di Pearl Harbor. Mentre Kennedy fingeva di essere contro la guerra, venne utilizzato come complice per prendere ingannare il popolino. Questo rappresenta un buon esempio di come ancora oggi il pubblico cerchi di salvare dalla marmaglia di politici quelli che sembrano dalla parte del popolo. Pensano che questi politici tenteranno tutto il possibile per aiutarli a combattere il sistema, così quando non riusciranno a sconfiggere il sistema, le persone penseranno di essere state mazziate in modo equo.

NOTE

1. Questa stima venne fatta da una discendente Kennedy, Gayle Marie Kennedy, che portò avanti delle ricerche genealogiche. Guarda My Ancestors Kennedy di Fairfield Co. 12 AGOSTO 1969.

2. Irish Genealogical Foundation. Le grandi famiglie d’Irlanda. Kansas City, Mo:Irish Genealogical Foundation, 1981, p. 373

3. Questo elenco di famiglie è stato compilato da una ricerca genealogica, e deriva da circa 20 fonti, ho deciso di non elencarle tutte ma di darvene un piccolo assaggio:

Altpeter, Ullian Horton. Antenati e Discendenti di Stephen & Jane Horton.
Irwin, Francis Houston. Genealogia di Helen Frances Landowne Campbell.
Kennedy, Russell. Discendenza genealogica di David e Jane Geacen Kennedy
Pettibone, I. Fayette. Genealogia della famiglia Pettibone.

4. Le ricerche dell’autore hanno determinato l’appartenenza della famiglia agli Illuminati.

5. Heymann, C. David. Una donna di nome Jackie. NY: Carol Communication, 1989, p.52.

6. Ho perso il riferimento, ma un altro libro che mostra i collegamenti tra la famiglia Freeman e  quella dei Kennedy è Early History Of The Freeman Family.

7. Kennedy, Geneviève C alcuni discendenti di Andrew Kennedy e Margaret (Penny) Hatfield.

8 ibid

9. Per informazioni si veda questa sezione i seguenti tre elementi elencati come ab, & c:a. Grehan, Ida. Irish Family Names. London, 1973.b. Kennedy, Major F.M.E. A Family of Kennedy of Clogher and Londonderry c. 1600-1938 Taunton, U.K., 1938. c. Callanan, M. Records of Four Tipperary Septs Galway, 1938.

10. Per la conferma delle origini della famiglia Kennedy in Brian Caeneddi ci sono numerose fonti, per esempio il libro della Irish Genealogical Foundation Le grandi famiglie d’Irlanda. Anche molti altri libri di storia irlandese discutono di Brian Caeneddi (aka Brian Boru) oltre ad alcuni libri genealogici dei Kennedy.

11 .. dichiarazione fatta verbalmente all’autore

12. ibid.

13. Heymann, op. cit., pp 278-292. John F. Kennedy teneva feste osè quasi ogni giorno alla Casa Bianca. Il capitolo 18 racconta la lunga storia del sesso extraconiugale che JFK praticava quasi ogni giorno alla Casa Bianca e delle sue frequenti feste piccanti. Alcune delle fonti originali provengono da rapporti confidenziali dei servizi segreti ottenuti grazie al Freedom of Information Act.

Nella foto sopra è rappresentato Brian Caeneddi, il primo Kennedy (conosciuto anche come Brian Boru) Il suo seme  si mischiò a molte famiglie nobili

Jayne Mansfield fu una sacerdotessa di alto livello nella chiesa di satana. Jayne e Jfk erano amici stretti

Sammy Davis jr era un membro della chiesa di satana e un amico stretto di Jfk e Frank Sinatra

ALTRE INFORMAZIONI SULLA FAMIGLIA KENNEDY

Dopo la prima guerra mondiale, Joseph Kennedy lavorò per Galen Stone, che fu un socio di spicco dello studio dl Hayden Stone & Co. La Hayden, Stone & Co. ebbe legami con i Rothschild. Al fine di ottenere rispettabilità Joseph andò a sposarsi con una esponente della famiglia Fitzgerald.(Questa è una tattica comune degli Illuminati. Sembra che molti degli Illuminati, cerchino una moglie che faccia loro guadagnare rispettabilità. Spesso le mogli di questo tipo non vengono coinvolte nei piani degli illuminati, in modo che possano fornire la migliore copertura possibile.) Sui contatti di Kennedy con la mafia è stato scritto molto, 2 concetti vale comunque la pena di rispolverarli. Joseph Linsey che era un boss della criminalità organizzata nel New England e un complice assieme a Meyer Lansky era socio in affari criminali di Joseph Kennedy. Joseph Linsey, infatti, venne indicato come il contribuente più importante nella corsa al Senato di Ted Kennedy. André Meyer, capo della famiglia Meyer, fu il responsabile delle tenute Kennedy. Un altro partner commerciale dei Kennedy furono i Bronfman, che sono potenti figure degli Illuminati canadesi.

Kennedy era in affari con il Newark Reinfield Syndacate di cui Bronfman ne era il proprietario al 50%. Dopo l’investitura di Joseph Kennedy ad ambasciatore americano in Gran Bretagna, possiamo intravedere quanto siano potenti gli Illuminati.Quando Kennedy arrivò in Gran Bretagna come ambasciatore americano, contattò gli Astor e i Sassoon. Sir John Wheeler-Bennett, fondatore e responsabile della divisione ricerca RIIA si dice abbia scritto la tesi di laurea di Kennedy, che fu poi trasformata in un libro intitolato Why England Slept. Forse uno degli elementi che meglio evidenziano il potere nascosto dietro i Kennedy fu il matrimonio di sua figlia con William Cavendish e il commento che ne fece Joseph Kennedy.

Kathleen sposò il duca del Devonshire. Il Duca del Devonshire era in una posizione di grande prestigio all’interno della nobiltà britannica. I duchi sono secondi solo ai monarchi. Joseph Kennedy diceva spesso. “Se Kathleen e il marito vivranno, sarò il padre della duchessa del Devonshire (prima dama della regina) e il suocero del capo di tutti i massoni del mondo.” (Koskoff, David E. Joseph P.Kennedy: A Life and Times. Englewood Cliffs, NJ: Prentice-Hall, Inc., p. 378) Joseph Kennedy era nel ramo britannico dei Cavalieri di Malta che si chiamava Order Of St John. È interessante notare che la sorella di Jackie Bouvier Kennedy Onassis, Lee, sposò il principe Stanislao Radziwill. La famiglia Radziwill istituì l’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme (l’equivalente dei Cavalieri di Malta) in Polonia nel 1610. Contribuirono anche a stabilire l’Ordine negli Stati Uniti. Un altro legame tra i Kennedy e i Cavalieri di Malta riguardano il movimento dell’Ospizio. Il Kennedy Institute for the Study of Human Reproduction and Bioethic (che si trova presso l’università gesuita di Georgetown) sta aiutando finanziariamente l’Ospizio dei Cavalieri di Malta in America. Nell’ottobre 1978, ebbe luogo la prima riunione annuale della National Hospice Organization.

Il senatore Edward Kennedy fu uno dei due relatori. I Cavalieri di Malta hanno parecchi precedenti per quanto riguarda il traffico di droga e la somministrazione di farmaci che alterano la percezione nei loro ospedali. Questa vecchia attività venne condotta fino ai giorni nostri, quando nel loro ospedale di San Cristoforo a Londra venne somministrata ai pazienti, Miscela Brompton fino alla morte. La miscela Brompton era composta da eroina, cocaina, alcol, tranquillanti, acqua e cloroformio. Questa miscela vennne somministrata nell’ospedale dei Cavalieri di Malta ogni 3 ore fino alla morte clinica del paziente . Si chiama eutanasia,  può sembrare una idea misericordiosa, fino a quando una persona non scopre chi è a gestire questa delicatissima tematica.

Ai vertici si trovano persone con ideologie simile a quelle del satanista Adolf Hitler. L’idea fondamentale è che sia misericordioso sbarazzarsi delle persone indesiderate. Anche se il movimento degli ospizi della morte sembrò positivo in un primo momento, alla fine si rivelò un incubo. La Hospice Inc. che è legata alla élite viene finanziata dalla Fondazione Kaiser. Oltre che i legami con il traffico della droga, il clan Kennedy ebbe anche molti problemi derivanti l’uso della stessa. La figlia di Ted Kennedy, Kara abusò pesantemente di stupefacenti e finì in mezzo alla strada. I figli di Bobby Kennedy vennero arrestati per droga. Joan Kennedy ebbe problemi di alcolismo. David Kennedy e Robert F. Kennedy, Jr. furono entrambi dipendenti dalle droghe pesanti, nonostante i ripetuti trattamenti nei centri di disintossicazione. David chiamato successivamente “OD” ed (overdose) morì di cocaina nel 1984. Il marito di Pat Kennedy, Lawford era dipendente da droghe e alcool. Non è ben noto se gli Illuminati facciano pesante uso di droghe. Persone che compongono le elite come i Rothschild, Winston Churchill a Londra e la famiglia reale abusano di eroina cocaina e oppio (per non parlare di quando avvengono le cerimonie occulte).

La Regina Vittoria, da tutti reputata come una donna tutta d’un pezzo, offriva regolarmente grandi quantità di cocaina ed eroina. La residenza reale estiva di Balmoral venne usata per festini a base di droga e chissà che altro.

BREVE RIASSUNTO

Queste informazioni su altre importanti posizioni dei Kennedy mostrano altri collegamenti nel vasto sistema degli illuminati. Fino a quando la gente non comincerà a riconoscere che i Kennedy esercitarono un potere occulto attraverso la loro linea di sangue, non inizieranno mai a capire il perché la regina d’Inghilterra e la sua famiglia onorarono la richiesta di un plebeo irlandese che pretese di avere la famiglia reale vestita con le insigne ufficiali e gli abiti regali.

L’amicizia che Winston Churchill aveva con Bill Graham, con Joe Kennedy, e il suo rapporto molto stretto con Onassis sono stati recentemente discussi. Churchill era un massone attivo. Anche lui era un druido. Questa è una foto di Churchill dopo l’iniziazione alla Loggia di Albione dell’Anc, Ordine dei Druidi a Blenheim, 15 ago 1908.

Fonte

Annunci