Archivi Blog

Zara rimuove una foto “inappropriata” con protagonista una bambina

Dopo essere stata inondato da commenti che accusavano Zara di “sessualizzare un bambino”, il marchio di moda ha rimosso le foto dal suo account Instagram. Ecco uno sguardo alle foto e al fotografo “leggendario” che le ha scattate.

Il marchio di moda Zara ha pubblicato lo scorso fine settimana un servizio fotografico per mostrare la sua nuova collezione kidswear su Instagram … e non è andata bene. Le immagini sono state inondate da commenti di disapprovazione che accusavano il marchio di “sessualizzare un bambino”, cosa che ha spinto la società a rimuovere le immagini dal suo account IG.

Tuttavia, la polemica non è scomparsa. Una madre inglese ha postato le foto sul popolare forum Mumsnet con il titolo Mi sento a disagio per questa pubblicità per bambini di Zara. Il post ha portato a ulteriori indignazioni e all’attenzione di alcuni media.

Girato dal “mitico” fotografo Fabien Baron (che ha progettato il famigerato Sex book di Madonna), le immagini mostrano una ragazza che indossa un vestiino, in piedi su una spiaggia o seduta su un letto.

In questa foto l’abito è “strategicamente” rivelatore. Inoltre, l’ambientazione attorno alla ragazza è oscura e inquietante e non sembra troppo felice. Ma non è tutto. Possiamo notare un determinato simbolismo. Notare la posizione della mano della ragazza. Ricorda qualcosa?

Baphomet che fa il suo gesto simbolico “Come sopra così sotto”.

Ecco le altre foto pubblicate sull’account IG di Zara.

Mentre alcuni commentatori non vedevano nulla di sbagliato nelle immagini, molti trovavano le immagini “inquietanti” e “inappropriate per un bambino”. La maggior parte è stata disturbata dall’atmosfera “adulta”. Ecco alcuni commenti pubblicati su Mumsnet.

Il fotografo ha sessualizzato di proposito un bambino? O le persone si stanno facendo un po troppe seghe mentali? Forse dovremmo guardare altre opere del fotografo.

SCATTATO DA FABIEN BARON

Fabien Baron è un fotografo francese, art director e editore di riviste. È rinomato a livello internazionale per le sue iconiche campagne pubblicitarie e il suo lavoro come direttore editoriale della rivista Interview di Andy Warhol.

Alcune foto scattate da Fabien Baron per Interview Magazine

Un photoshoot di Fabien Baron con alcuni giovani modelli.

Baron ha guadagnato una grande notorietà per aver progettato il libro di Madonna del 1992 Sex. Al momento della sua uscita, il libro ha generato una grande quantità di polemiche in tutto il mondo a causa delle sue immagini esplicite di varie pratiche tabù. Mentre il libro era ritenuto scioccante 27 anni fa, prefigurava la direzione esatta che l’industria della moda e della musica avrebbe intrapreso nei decenni successivi.

Ecco alcune pagine di quel libro.

Lucifer da piacere a Madonna

Madonna con … un cane.

Non analizzerò l’intero libro qui ma la pagina seguente è rilevante per questo articolo. Riguarda Madonna che copula con un adolescente che aveva “pochissimi peli pubici” e che era “solo un bambino”.

Cosa????

CONCLUDENDO
L’industria della moda si sta prendendo troppe liberta` con i bambini. Primi esempi di questo fenomeno sono l’intero catalogo del marchio di moda per bambini Caroline Bosmans e l’inquietante linea di abbigliamento per bambini di Céline Dion. Sebbene le immagini di Zara siano più sottili, tuttavia emanano un’atmosfera similmente oscura, raccapricciante e scomoda mentre mostrano un bambino in situazioni da adulto.

Considerando il fatto che queste immagini sono state scattate da un fotografo che ha letteralmente segnato la “sovra-sessualizzazione” dei mass media, si sarebbe inclini a pensare che non ci siano stati incidenti qui. Lui sapeva esattamente cosa stava facendo.

Fonte

Ian McKellen giustifica gli abusi di Spacey e Singer: Se avessero fatto coming out non avrebbero commesso crimini

L’attore Ian McKellen ha dichiarato in una nuova intervista che le accuse di cattiva condotta sessuale nei confronti di Kevin Spacey e del regista Bryan Singer potrebbero essere state evitate se avessero fatto coming out.


“La maggior parte di loro non aveva fatto coming out”, ha detto Ian McKellen a proposito degli omosessuali che sono stati accusati di cattiva condotta sessuale nell’era di #MeToo.

“Ecco quindi, il motivo per cui hanno avuto problemi con altre persone”, ha continuato. “Se fossero stati in grado di essere aperti su se stessi e sui loro desideri, non avrebbero iniziato a maltrattare la gente nel modo in cui sono stati accusati”. (quale persona soprattutto  famosa direbbe pubblicamente di essere un pedofilo? n.d.r.)

Infatti, sia Kevin Spacey che Bryan Singer sono stati accusati di cattiva condotta sessuale con uomini e possibilmente con vittime minorenni.

McKellen, lui stesso apertamente gay, ha anche detto al podcast QueerAF che anche lui sta “aspettando” di essere accusato di cattiva condotta.

“Francamente, sto aspettando che qualcuno mi accusi di qualcosa, e io che mi chiedo se sta mentendo o che sono io a non ricordare.”

Questa non è la prima volta che l’attore di X Men ha espresso alcune bizzarre affermazioni sul movimento #MeToo.

Nel 2017, McKellen ha detto che quando stava iniziando nel settore dell’intrattenimento, molte donne offrivano apertamente prestazioni sessuali in cambio di ruoli.

“Spero che stiamo attraversando un periodo che contribuirà a sradicarlo del tutto … ma dalla mia esperienza personale, quando stavo iniziando a recitare nei primi anni Sessanta, il regista del teatro a cui stavo lavorando mi mostrò alcune fotografie che ottenne da donne che stavano cercando lavoro “, ha detto, continuando,” alcune di loro avevano nella parte inferiore della loro fotografia la scritta ‘DRR’ – directors’ rights respected, Ovvero, se mi dai un lavoro, puoi fare sesso con me. ”

Fonte

Instagram e` un fertile terreno di caccia per i pedofili

Bambini di appena cinque anni vengono attirati in trappola e abusati su Instagram, Snapchat e Facebook, con 5.161 incidenti segnalati nel Regno Unito in 18 mesi.

Il numero di bambini presi di mira su Instagram è triplicato in un solo anno. Facebook, Snapchat e Instagram sono stati utilizzati per colpire i bambini nel 70% degli incidenti registrati, secondo i rapporti della Società nazionale per la prevenzione della crudeltà nei confronti dei bambini (NSPCC). Mentre le ragazze di 12-15 anni erano gli obiettivi più comuni per i pedofili, circa il 20% delle vittime aveva meno di 11 anni e la vittima più giovane aveva solo cinque anni.

I predatori hanno utilizzato Instagram per contattare gli obiettivi in 428 casi tra aprile e settembre 2018, un enorme aumento rispetto allo stesso periodo del 2017, con 126 casi. Questa cifra include solo gli incidenti in cui la polizia ha registrato il metodo di comunicazione utilizzato per colpire le vittime, il numero reale potrebbe essere molto più alto.

L’NSPCC ha ottenuto le cifre da 39 forze di polizia in Inghilterra e Galles. Un certo numero di esse, inclusa quella della città di Londra, non hanno risposto alla richiesta. Comunicare a livello sessuale con un bambino è diventato un reato nel Regno Unito ad aprile 2017

“Queste cifre sono la prova schiacciante che la sicurezza dei bambini non può essere lasciata ai social network”, ha detto l’amministratore delegato dell’NSPCC Peter Wanless.

I pedofili stanno infestando da lungo tempo i social media per adescare vittime e ottenere immagini pedo pornografiche. Alastair MacGibbon, commissario australiano per l’infanzia, ha avvertito nel 2015 che decine di milioni di foto di bambini su siti web pedofili erano state prese da Instagram, spesso dall’account dei genitori dei bambini. “Le immagini sono quasi sempre accompagnate da commenti dell’utente altamente espliciti e molto inquietanti”, ha affermato MacGibbon.

A gennaio è emerso che le persone utilizzavano #dropboxlinks sui social media per connettersi con altri pedofili per scambiare immagini di bambini. Quando venivano segnalati gli accounts, Instagram inizialmente affermo` che non violavano i termini. La gente ha inondato l’hashtag con meme per rendere più difficile ai pedofili ritrovarsi fino a quando, in seguito ad un report dell’Atlantic, Instagram ha limitato l’hashtag.

Youtube ha annunciato questa settimana che disabilitera` i commenti sui video dei bambini dopo che un certo numero di grandi inserzionisti ha ritirato le proprie pubblcita` quando sono emerse segnalazioni che i pedofili lasciavano messaggi predatori nelle sezioni dei commenti.

La società e` stata presa di mira dopo che è emerso che gli utenti che cercavano termini come “bikini haul” venivano trasportati a video di bambini in cui i pedofili lasciavano commenti.

Fonte

C’e` qualcosa di terribilmente sbagliato nella linea di abbigliamento per bambini di Caroline Bosmans

Il sito Web e l’account Instagram di questo marchio di moda sono pieni di immagini inquietanti che alludono all’abuso e alla sessualizzazione dei bambini. Ecco uno sguardo al mondo sconvolgente di Caroline Bosmans

Caroline Bosmans è un marchio di lusso per bambini che è stato elogiato nel suo nativo Belgio e nel mondo della moda. Popolare tra i figli dei ricchi e famosi (ad esempio P. Diddy), il marchio è descritto come “radicale e grafico” dalle fashioniste. Infatti, anche se Caroline Bosmans crea abiti per bambini e bambine, si tratta comunque di essere edgy e alla moda.

Tuttavia, c’è un problema. Il mondo della moda è malato e contorto. L’aggiunta di bambini al mix è spesso una ricetta infernale. Un primo esempio è il marchio per bambini NUNUNU che, come si vede nel mio articolo C’e` qualcosa di sbagliato nella nuova linea di abbigliamento “Genderless” di Céline Dion, è semplicemente rivoltante: riferimenti all’abuso di minori, alla sessualizzazione dei bambini e persino al satanismo.

Purtroppo, il marketing di Caroline Bosman trasmette le stesse inquietanti vibrazioni. Quasi tutte le immagini mettono i bambini in contesti bizzarri, opprimenti e spiacevoli in cui si aggiunge un sacco di simbolismo significativo. Oltre a queste vibrazioni negative, tutti i bambini nelle loro foto promozionali sembrano essere tristi, sconvolti, traumatizzati o … morti. In breve, la marca è un riflesso della sub-cultura elitaria nauseabonda che mira a danneggiare i bambini.

Ecco alcuni esempi.

IL SITO WEB

I visitatori del sito ufficiale del marchio sono accolti con un mucchio di foto che riassumono il marchio: mescolare i bambini con la stranezza del mondo della moda.

Benvenuti nel meraviglioso mondo di Caroline Bosmans.

Il bambino è tenuto in braccio da un ragazzo untuo che indossa solo uno Speedo

Un bambino vestito da drag in braccio ad un uomo adulto vestito da drag. Nessuno sembra godersi questo momento.

Il passatempo preferito dell’élite è quello di vestire i bambini come donne “sexy” e completamente cresciute (vedi il mio articolo su Desmond Is Amazing).

Questo non sembra un ambiente sicuro e stimolante per un bambino

Soffocato

Al marchio piace ritrarre bambini che sembrano addormentati, drogati e … morti

Un’altra foto di un bambino che sembra morto. Sulle camice e sui pantaloni dei bambini ci sono le parole “Mangia le persone”. L’élite è ossessionata dal cannibalismo

Ancora un’altra foto di un bambino che sembra morto. C’era del veleno in quella tazza? Le camicie raffigurano una bambola Barbie nuda che si trova a faccia in giù in una tazza. Tutto qui allude all’abuso e alla perdita dell’innocenza.

Il sito web ha una sezione chiamata “Artwork” in cui i bambini vengono usati come oggetti di scena in strane configurazioni.

C’e` qualcosa che proprio non va in questa foto

Questo strano body mette in mostra organi interni. È inquietante da guardare e probabilmente è inquietante da indossare.

Volto coperto (spersonalizzazione e oggettivazione) e un gigantesco teschio (simbolo della morte)

L’intera testa di questo bambino è coperta di mani. Amano mettere le mani sui bambini.

Non sembra una situazione adatta ad un bambino

Il ragazzo sulla destra indossa un vestito che dice “Sono abbastanza confuso”. Inoltre, c’è un occhio (il simbolo preferito delle élite occulte) con una lacrima. Si tratta di abusi.

Un esercito di bambini clonati? Perché?

ACCOUNT INSTAGRAM

Non diversamente da NUNUNU, scorrere l’account Instagram di Caroline Bosman porta a un sentimento sempre più intenso di terrore e disgusto. Ecco alcuni esempi.

L’account IG contiene un servizio di moda per bambini in un ospedale. tutto questo è sbagliato sotto molti aspetti

I bambini vanno negli ospedali quando sono malati o soffrono. A loro non piace starci. Questo marchio utilizza questo contesto sconvolgente per vendere vestiti troppo costosi.

Perche` indossa quel costume in ospedale?

Tirate fuori quella bambina da sto posto. Mentre è assolutamente sconcertante, questi scatti di moda sono perfettamente in linea con il tema dominante di traumatizzare i bambini.

Questa foto non è nemmeno un servizio di moda. È un bambino reale in un ospedale con gli hashtag #alwaysfunwiththiskid e #bruisednotbroken. C’è una freddezza qui che è estremamente inquietante.

#Readytoafterparty? Qualche pervertito ha scritto nei commenti “Mi piacerebbe unirmi a lei;)”. Quindi Caroline Bosman risponde “Ma prima alcuni cocktail!” Huh?

Il quarto commento riassume tutto

Per qualche ragione, hanno deciso di scambiare la faccia di un bambino con una bambola di Ken. Simbolico. E cosa diavolo c’è nella bocca del bambino?

Ci sono un sacco di foto di bambini in questa posizione. Perché? Alcuni pervertiti pubblicano commenti come “Bottoms up”

Ecco un altro esempio. E ce ne sono molti altri. Alcune persone nei commenti sembrano essere estremamente entusiaste di queste foto.

Dove si sta mettendo la mano questo bambino? Chi gli ha detto di farlo?

In combinazione con queste immagini sconvolgenti di bambini ci sono frasi come questa

Le gambe di questo bambino sembrano essere contuse. Inoltre, c’è un adesivo del logo del marchio. Strano.

C’e` una insana fissazione nel ritrarre bambini che stanno male

Ovviamente, per dimostrare che tutto questo fa parte dell’agenda elitaria, ci sono un sacco di simboli con l’occhio che tutto vede.

Un altro

Tutti i bambini sembrano tristi

CONCLUDENDO

Caroline Bosmans è un altro marchio di abbigliamento “di lusso” per bambini che mescola l’alta moda con una sub-cultura inquietante che e` ossessionata dai bambini per le ragioni piu` sbagliate. Si tratta di molestare i bambini, metterli in situazioni traumatizzanti, alludendo al loro abuso e sessualizzandoli.
Qual è lo scopo di tali immagini rivoltanti? E` una tattica commerciale per vendere piu` prodotti o c’è un programma più profondo dietro a questo? Se si combinano le immagini di questo marchio con ciò che è stato osservato con NUNUNU, emerge un modello chiaro. Non si tratta dell’amore per i bambini, si tratta di odio. Si tratta di usare e abusare di loro. Riguarda il male.

Su una scala più ampia, si tratta dell’elite occulta che rapisce i bambini, sottoponendoli al controllo mentale basato sul trauma e mettendoli sotto il controllo di pedofili. Il simbolismo di questi marchi è una celebrazione di questa cultura malata. E le celebrità sono piuttosto felici di spendere i loro soldi in queste schifezze.

Fonte

La Chiesa Cattolica ammette di aver distrutto i documenti sulla pedofilia

Il cardinale della Germania, Reinhard Marx, si è scagliato contro lo scandalo di pedofilia che affligge la Chiesa cattolica durante una conferenza sabato in Vaticano, convocata da Papa Francesco per discutere degli abusi sui minori, secondo il Deutsche Welle.

“L’abuso sessuale di bambini e giovani può essere fatto risalire, in larga parte, all’abuso di potere nell’area amministrativa”, ha detto Marx a circa 200 alti funzionari ecclesiastici incluso il papa, aggiungendo che il Vaticano ha “calpestato” i diritti delle vittime “facendo deragliare le indagini sugli abusi di minori.

“Non sono stati gli autori, ma le vittime a essere richiamate e messe a tacere”, ha detto Marx, aggiungendo: “I file che documentavano questi atti orribili e che potevano rivelarci i responsabili sono stati distrutti o addirittura erano inesistenti”.

La chiesa cattolica ha preso provvedimenti per gestire questo scandalo pedofilo, dopo che un arcivescovo in Vaticano ha causato uno scandalo che ha quasi fatto cadere il papa dopo la sistematica repressione di un’indagine su uno dei cardinali più potenti della chiesa negli Stati Uniti, L’ottantanovenne William McCarrick, che è stato riconosciuto colpevole di abuso della sua posizione di potere abusando sia di seminaristi che di bambini. Di conseguenza, McCarrick e` stato ridotto allo stato laicaleda Papa Francesco.

Lo scorso agosto, un rapporto del gran giurì della Pennsylvania Supreme Court ha concluso che oltre 300 membri del clero cattolico hanno molestato oltre 1.000 bambini attraverso una cover up “sistematica” da parte di leader ecclesiastici da oltre settant’anni – nel secondo grande scandalo pedofilo cattolico quel mese in seguito a un raid condotto in Cile alla Conferenza episcopale cattolica.

“La cover up era sofisticata e per tutto il tempo, in modo scioccante, i dirigenti della chiesa hanno tenuto traccia degli abusi e dell’insabbiamento, documenti che, dagli archivi segreti propri della diocesi, costituivano la spina dorsale di questa indagine”, ha detto il procuratore generale della Pennsylvania Josh. Shapiro.

Nel frattempo, in Cile, le autorità hanno fatto irruzione nel quartier generale della Conferenza episcopale della Chiesa cattolica come parte di un’ampia indagine sugli abusi sessuali clericali nel paese sudamericano, a seguito di un’indagine su 158 membri della chiesa cattolica del paese – sia sacerdoti che laici, che perpetravano o nascondevano l’abuso sessuale di bambini e adulti.

A maggio, Papa Francesco convoco` l’intera conferenza episcopale a Roma dopo aver affermato di aver commesso “gravi errori di giudizio” nel caso di Baros, che è accusato dalle vittime del pedofilo Rev. Fernando Karadima di essere testimone dei loro abusi ma di ignorarli.

Ma lo scandalo è cresciuto oltre il caso Barros dopo che Francesco ha ricevuto il rapporto scritto da due esperti di crimini sessuali vaticani inviati in Cile per avere un’idea della portata del problema.

Il loro rapporto non è stato reso pubblico, ma Francesco ha citato i suoi risultati principali nelle note del documento che ha consegnato ai vescovi all’inizio del loro vertice questa settimana.

E quei risultati non sono per nulla rassicuranti. –Daily Mail

Mentre alcuni dei sacerdoti pedofili sono stati espulsi dalle loro congregazioni in seguito alla scoperta della “condotta immorale”, molti hanno avuto i loro casi “ridotti al minimo rispetto alla gravita` del crimine, attribuendoli ad una mera debolezza o ad una moralita` traballante”, ha scritto Francesco.

Fonte

 

 

 

Disney e Nestle` rimuovono i propri ads dopo che un blogger ha rivelato un circolo pedofilo dietro ad un canale YouTube

A qualche giorno dalla pubblicazione dell’articolo “YouTube promuove ancora la sessualizzazione infantile” dove si criticavano l’inadeguatezza di YouTube nel censurare contenuti pedopornografici e i grandi marchi multinazionali che pagavano le revenue a questi canali, e` piacevole sapere che Disney e Nestle` hanno smesso di finanziare questi pedofili.

Nestle` e Disney restano comunque multinazionali care all’elite, la loro mossa e` stata forzata per evitare che questo scandalo si diffondesse a macchia d’olio.

Sono contento che attraverso la condivisione di queste informazioni gli occhi dell’opinione pubblica, in qualche modo si sono focalizzati su un argomento scottante per l’elite e sono dovuti arretrare.

Walt Disney si sta unendo a Nestle SA e ad altre società ritirando la propria pubblicita` da YouTube dopo che un blogger ha scoperto un “circolo di pedofilia soft core” che si scambiava informazioni tramite la sezione commenti, riporta Bloomberg

Alcuni dei video erano accompagnati dalle pubblicità di Disney e Nestlé, secondo il rapporto.

Tutte le società Nestlé negli Stati Uniti hanno sospeso le pubblicità su YouTube, ha detto mercoledì una portavoce della società in un’email. Il produttore di videogiochi Epic Games Inc. e il gigante alimentare tedesco Dr. August Oetker KG hanno dichiarato di aver posticipato i pagamenti delle revenue youtube dopo che i loro annunci sono stati mostrati durante la riproduzione del video in questione. Disney ha fatto la stessa cosa secondo le persone a conoscenza della questione, che hanno chiesto di non essere identificate perché la decisione non è stata resa pubblica. –Bloomberg

In un video YouTube di 20 minuti pubblicato domenica che ha oltre 1,7 milioni di visualizzazioni al momento della stesura, il blogger Matt Wilson ha descritto come i commenti su YouTube venivano utilizzati per identificare alcuni video in cui le ragazze possono essere viste in comportamenti sessualmente allusivi – come posare di fronte agli specchi e fare ginnastica e “stretching yoga”.

Quando si faceva clic su uno dei video, gli algoritmi di YouTube suggervano simili video “pedocentrici”.

YouTube dice di essere intervenuta in una e-mail: “Qualsiasi contenuto – inclusi commenti – che mette in pericolo i minori è aberrante e abbiamo politiche chiare che vietano questo su YouTube. Abbiamo preso provvedimenti immediati eliminando account e canali, segnalando attività illegali alle autorità e disabilitando i commenti violenti. ”

YouTube afferma che la spesa pubblicitaria totale per i video è stata inferiore a $ 8.000 negli ultimi due mesi e rimborserà gli inserzionisti.

La domanda rimane: perché YouTube non ha fatto di più per sorvegliare questi contenuti pedo soft porno sulla sua piattaforma?

Lo sfruttamento minorile su YouTube non è una novità e ha persino il suo hashtag: #Elsagate, che prende il nome da un personaggio del film animato Disney 2013 Frozen. Il più famoso per questi video “soft core ” era il canale “Seven Super Girls”, che è ancora attivo.

I video sessualmente allusivi sono stati portati alla luce dal comico Daniel Tosh in un segmento del 2017 su Tosh.0.

Tosh ha messo in scena una parodia in stile “To Catch a Predator” sul tipo di spettatori che guardavano i video delle sette ragazze. Hai indovinato … .pedofili.

Il canale ha circa 3000 video caricati. Ma questo non è un ordinario spettacolo per bambini, e senza dubbio, i censori dgli anni 80 sarebbero impazziti nel tentativo di arrestare tutta questa perversione.

A prima vista, la home page di Seven Super Girls su YouTube, probabilmente, sembra un sito porno. Ogni ragazza under-18 ha il suo sottocanale. Per gli inconsapevoli, tuttavia, il sito può sembrare un canale di ragazze, impegnate in attività che piacciono alle ragazze: andare ai giardini, stare con gli amici a bordo piscina e giocare a travestirsi.

Ma per un pedofilo, il sito è un buffet immacolato, accuratamente realizzato per servire ad occhi per adulti e adolescenti che vogliono indulgere nelle loro fantasie sessuali con bambini. Dopo aver fatto clic sull’intero elenco di video e selezionato quelli più popolari, è stato chiaro a noi del The Free Thought Project, che i video non sono in alcun modo innocenti. –The Free Thought Project

Come nota Bloomberg, YouTube ha fatto sì che gli inserzionisti uscissero dalla piattaforma per contenuti estremi e violenti, oltre a “video inappropriati destinati ai bambini”. I marchi che hanno boicottato includono Procter & Gamble e AT & T, che da allora sono tornate a pagare le revenue.

Mercoledì, YouTube ha rilasciato un aggiornamento delle sue politiche su come gestirà i contenuti che “superano la linea”.

Fonte

 

 

Youtube promuove ancora la sessualizzazione infantile

YouTube contiene migliaia di video che sessualizzano i bambini. I commenti su questi video rivelano a chi sono effettivamente indirizzati questi video. Tutto cio` avviene mentre YouTube censura attivamente i video “complottisti”.

Qualcosa di bizzarro e incomprensibile sta accadendo su YouTube. Da un lato, la piattaforma video si e` impegnata a demonetizzare e a non consigliare video che potrebbero “disinformare gli utenti” (cioè teorie del complotto). Dall’altro, YouTube non ha mai smesso di consentire la proliferazione di migliaia di video profondamente inquietanti che sessualizzano i bambini.

Infatti, da un lato, YouTube utilizza un “machine learning” avanzato, combinato con un esercito di moderatori umani, per censurare i video che consistono fondamentalmente in adulti che discutono di argomenti che possono essere o meno reali al 100%. D’altra parte, YouTube sta approfittando di video che sfruttano in modo chiaro e inequivocabile i bambini per il piacere di perversi pedofili. Forse sono pazzo, ma una di queste cose è peggio dell’altra.

Due anni fa, ho pubblicato un articolo intitolato C’e` qualcosa di terribilmente sbagliato in molti “video per bambini” su YouTube che ha evidenziato il contenuto scioccante, inquietante e traumatizzante che si trova in innumerevoli video rivolti ai bambini. Poiché questi video utilizzano spesso personaggi popolari come Elsa per attirare i bambini nella visualizzazione dei video, questo fenomeno sconvolgente è stato soprannominato Elsagate da alcuni forum online tra cui Reddit.

Il mio articolo del 2017 conteneva anche una sezione che esponeva video chiaramente realizzati per compiacere gli “amanti dei bambini”. Questi video mostrano bambini che indossano abiti inappropriati e fanno cose inappropriate mentre i pervertiti che li guardano postano commenti altrettanto inappropriati.

L’esistenza di questi video ha causato molte polemiche negli ultimi due anni. Tuttavia, nessuna azione chiara è stata presa da YouTube per fermare questo fenomeno. In effetti, le cose sono peggiorate.

Il video qui sotto espone l’entità preoccupante del problema. Spiega come un normale spettatore di YouTube può finire in un buco nero di “video consigliati” che consiste fondamentalmente in sfruttamento minorile. I commenti sono per lo più bizzarri “complimenti” e timestamp alle parti più “rivelatrici” dei video. In breve, si tratta di un circolo pedofilo nascosto all’interno di Youtube.

Nella descrizione, MattsWhatItIs scrive:

L’algoritmo consigliato da Youtube sta facilitando la capacità dei pedofili di connettersi l’uno con l’altro, le informazioni di contatto commerciali e altri dati reali. Posso costantemente accedervi da account Youtube mai usati prima tramite video innocui in meno di dieci minuti, a volte con meno di cinque clic. Inoltre, ho prove video che questi video sono monetizzati da YouTube, grazie a marchi come McDonald’s, Lysol, Disney, Reese e altro ancora.

Andando più in profondità nel territorio del WTF ci sono bambini che fanno video ASMR. ASMR sta per “risposta sensoriale autonoma dei meridiani” ed è descritto come “una combinazione di sensazioni positive e una distinta sensazione di formicolio simile all’energia statica sulla pelle” quando si è esposti a specifici suoni visivi come qualcuno che sussurra.

Ci sono video su YouTube di bambini che fanno questo genere di cose. E questi video si rivolgono chiaramente ai pervertiti. Ecco un video che riassume il problema.

Come mai questi video esistono (e vengono monetizzati) mentre altri vengono cancellati dalla piattaforma per motivi dubbi? Il 25 gennaio, un post sul blog di YouTube ha annunciato la rimozione dei “video complottisti” dal suo sistema di raccomandazione.

“Inizieremo a ridurre le raccomandazioni di contenuti borderline che potrebbero disinformare gli utenti in modi dannosi, come i video che promuovono una falsa cura miracolosa per una grave malattia, che sostengono che la terra è piatta o affermazioni palesemente false su eventi storici come l’11 settembre ”.

Inutile dire che l’algoritmo dei consigliati di YouTube è una delle principali fonti di traffico per i creator di YouTube. I creatori dei video interessati da questa politica (che è estremamente ampia e soggettiva) avranno difficoltà a raggiungere il loro pubblico. Si noti inoltre che, in una classica mossa di manipolazione, il post sul blog utilizza la teoria della terra piatta per giustificare la censura di una vasta gamma di argomenti, tra cui l’11 settembre e innumerevoli altri che non sono menzionati qui.

Quindi la domanda deve essere posta: perché YouTube non usa le sue risorse per “censurare” e per combattere un problema reale, urgente e profondamente inquietante? Ci sono bambini reali che vengono utilizzati da adulti senza scrupoli per generare denaro e costruire una rete di pedine direttamente su YouTube. Perché il “machine learning” non è usato per combattere questo male invece di censurare opinioni discutibili e reprimere la libertà di parola?

Quando si considera il fatto che YouTube è direttamente connesso con l’élite occulta, la risposta diventa ovvia.

Fonte

 

Pete Davidson intrattiene la folla con scherzi sul fare sesso con un bambino

L’attore Pete Davidson ha riferito che i membri del pubblico si sono arrabbiati la settimana scorsa durante una commedia che ha visto la star del Saturday Night Live uscirsene con battute sessuali riguardo il figlio del suo amico.

A un certo punto, durante la sua routine alla The Bell House di Brooklyn, a New York, Davidson ha raccontato una storia sul periodo in cui stava facendo da babysitter al figlio del suo amico. Il bambino stava mettendo i dentini. Davidson notò che il bambino gli succhiava il dito, in maniera “piacevole” ha scherzato.

“Non voglio scoparmi questo bambino ma e` lui a chiedermelo”, ha detto Davidson, secondo la Montreal Gazette. In seguito ha aggiunto che non ha mai avuto rapporti con bambini, ma che se gli avesse quel bambino sarebbe il suo prescelto.

La star di 25 anni ha partecipato ad un tour chiamato “Pete Davidson And Friends” dall’inizio di questo mese, e ha sollevato una frenesia mediatica dopo aver postato un messaggio sui social media dicendo che non voleva più essere su questa terra . ”

La missiva è stata vista come un grido di aiuto. Il suo capo SNL Lorne Michael ha obbligato e implorato Davidson di cercare un trattamento psichiatrico. La sua famosa ex (Ariana Grande) ha provato ha provato a raggiungerlo (senza riuscirci) dopo averlo scaricato brutalmente qualche mese fa. Il NYPD ha condotto un “controllo” per confermare che Davidson non era un pericolo per se stesso.

In un altro punto del suo spettacolo a New York City, Davidson ha parlato delle recenti accuse di crimini sessuali a carico di R. Kelly e ha detto che spera che il “cattivo” dell’R & B sia brutalmente assassinato.
“Pensavo di avere un brutto anno”, ha detto Davidson, aggiungendo che avrebbe voluto che R. Kelly “si sparasse in faccia”.

Davidson, che ha un tatuaggio della ex candidata presidenziale Hillary Clinton sulla sua gamba, ha anche riferito di aver voluto la morte sul comico Louis C.K..

Fonte

Un approfondimento sui “drag kids” e la connessione con gli Illuminati

Desmond is Amazing è un performer drag di 11 anni che è diventato caro ai media mainstream. Tuttavia, dopo che un video e` emerso in cui lo vediamo esibirsi in un club gay, possiamo vedere un lato oscuro in tutta questa vicenda. Desmond viene sfruttato?

Desmond Napoles (alias Desmond is Amazing) è un dragster di 11 anni che è diventato famoso grazie alle sue apparizioni nella televisione nazionale, riviste di moda e eventi correlati al mondo LGBTQ. Ha raggiunto il successo mediatico quando e` apparso in un video virale ad una marcia gay.

Ballando al gay pride a 8 anni

Secondo il suo sito web ufficiale, Desmond è un “performer, drag kid, premiato dal mondo LGBTQ, modello editoriale, oratore pubblico, fondatore della sua drag house, stilista, musa e icona”.

Tuttavia, nonostante questi titoli nobili, molti considerano l’intero atto di Desmond poco più che abuso e sfruttamento di minore da parte di handler adulti senza scrupoli. La controversia che circonda Desmond ha raggiunto un altro livello quando un video di lui che balla in un bar gay in cambio di mance è emerso online, scatenando un aspro dibattito online e sui media.

Al centro di tutto c’è un bambino di 11 anni che è stato esposto al mondo drag sin da quando era un bambino.

Napoles si identifica come gay e afferma di essere stato omosessuale fin dalla più tenera età. I genitori di Napoles affermarono che all’età di due o tre anni, avevano gia` capito che era “probabilmente gay” e lo esposero alla cultura gay, includendo esibizioni drag e portandolo alle sfilate del pride. I genitori di Napoles affermano che fosse “apertamente gay” quando entrò all’asilo. La madre di Napoles riferisce che inizio` ad esibirsi nelle performance  drag quando aveva due anni e ha guardato la Drag Race di RuPaul. Secondo i genitori di Napoles, Napoles è autistico e la sua attività drag lo aiutano ad alleviare i sintomi del disturbo dell’autismo.
– Wikipedia, Desmond Napoles (proprio la stessa situazione trovata recentemente da questa scuola inglese)

Desmond “si esprime” o viene sfruttato? Uno sguardo alla sua “carriera” fornisce le risposte. Ecco alcuni esempi.

Un video di YouTube con un omicida condannato Il 25 dicembre 2017,

Desmond è apparso in un video di YouTube con Michael Alig – il fondatore e capobanda del Club Kids, un gruppo di giovani frequentatori di club di New York che è diventato un fenomeno culturale tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90.

Uno screenshot dal video di YouTube con Desmond con Michael Calig (a sinistra) e Ernie Glam (a destra). Sul dipinto dietro di loro: un bambino e la parola Rohypnol – il nome della cosiddetta droga dello stupro.

La maggior parte delle persone conosce Michael Alig per un motivo oscuro: il macabro omicidio di Angel Melendez nel 1996 per cui ha scontato 17 anni di carcere per omicidio.

La notte del 17 marzo 1996, Alig e il suo compagno di stanza, Robert D. “Freeze” Riggs, uccisero Melendez dopo una discussione nell’appartamento di Alig, riguardo un vecchio debito di droga. Alig ha affermato molte volte di essere così drogato da non aver memoria degli eventi.

Secondo Riggs, ha colpito Melendez per un totale di tre volte sulla testa con il martello. Poi Alig ha afferrato un cuscino e ha cercato di soffocarlo. Mentre Melendez era incosciente, Riggs andò nell’altra stanza; quando tornò, notò una siringa rotta sul pavimento. Riggs affermò che Alig stava versando “un detergente o un prodotto chimico” nella bocca di Melendez, poi le tappo` la bocca con il nastro adesivo con l’aiuto di Riggs.

Dopo la morte di Melendez, Alig e Riggs non sapevano cosa fare con il corpo. Inizialmente lo lasciarono nella vasca da bagno, che riempirono di ghiaccio. Dopo alcuni giorni, il corpo cominciò a decomporsi e divenne maleodorante. Dopo aver discusso su cosa fare con il corpo di Melendez e chi avrebbe dovuto farlo, Riggs andò da Macy per comprare coltelli e un box. In cambio di 10 bustine di eroina, Alig accettò di smembrare il corpo di Melendez. Tagliò le gambe, le mise in un sacco della spazzatura, tagliò la testa e la mise in un altro sacchetto, e ficcò il resto in una scatola. In seguito, lui e Riggs gettarono la scatola nel fiume Hudson.
– Wikipedia, Michael Alig

La storia di Alig ha ispirato il film Party Monster del 2003 con Mcauley Caulkin.

Alig è stato rilasciato dal carcere nel 2014. Tre anni dopo, è stato arrestato per aver fumato crystal meth fuori dalla Corte Suprema del Bronx nel febbraio 2017. Alcuni mesi dopo, Desmond si e` seduto accanto a lui per girare questo video.

MEDIA MAINSTREAM

Il 2018 è stato un grande anno per Desmond che ha fatto diverse apparizioni nei media mainstream.

Desmond a Good Morning America

Desmond al Today Show

Desmond è stato ritratto in diverse riviste di moda. Se hai guardato gli album subliminal verses sulla mia pagina facebook riconoscerai sicuramente il simbolismo

Desmond fa il “segno dell’occhio che tutto vede” nella rivista Volition.

Desmond fa il segno dell’occhio che tutto vede nella rivista Refinery29.

Refinery29 presentava anche un video di Desmond che ballava su un pavimento a scacchiera con rose rosse. Questa esatta combinazione di simboli è estremamente significativa nel mondo oscuro del controllo mentale monarch

Questo è un dipinto di Kim Noble, una sopravvissuta del controllo mentale basato sul trauma. Una serie di dipinti descrive l’abuso di uno schiavo MK in un’ambientazione caratterizzata da intensi schemi dualistici.

Occhio che tutto vede nella rivista Blonde

Un occhio nascosto nella rivista Out. Come affermato negli articoli precedenti, il segno dell’occhio che tutto vede viene utilizzato per rappresentare il controllo dell’élite.

Desmond faceva parte di una campagna pubblicitaria per il marchio Gypsy Sport. Come potete vedere, ha posato accanto ad alcune immagini piuttosto esplicite (ho anche dovuto censurare una foto).

Anche gli account social media di Desmond sono pieni di simbolismo

“Account di proprietà di mamma”. È tutto ciò che ti serve sapere

Capelli ossigenati, sopracciglia disegnate, molto trucco e, naturalmente, un occhio nascosto.

Desmond indossa una maschera particolare con un occhio solo. Queste maschere sono usate per “dominare, depersonalizzare e oggettivare sessualmente chi le indossa”. L’account dice che l’outfit è stato ispirato dalla “icona” drag Leigh Bowery.

Leigh Bowery era famoso per le sue stravaganti feste a base di droga fino alla morte da una “malattia legata all’AIDS” nel 1994.

Desmond su un cartellone pubblicitario a Times Square. C’è un simbolo familiare disegnato sulla sua faccia.

BALLARE PER MANCE

Come se il suo programma non fosse abbastanza completo, Desmond si esibisce anche in vari luoghi per soldi. Lo scorso dicembre, un video di Desmond che balla al gay bar 3 Dollar Bill a Brooklyn è emerso online e ha causato indignazione. Vestito in un crop top e pieno di trucco per assomigliare a Gwen Stefani, Desmond ha ballato mentre  uomini adulti gettavano soldi sul palco … non diversamente da una spogliarellista.

Desmond mentre colleziona mance durante lo show al bar gay

Desmond e la sua performance

L’evento e` stato fortemente pubblicizzato dal bar

Il filmato ha causato una grande quantità di polemiche in quanto molti credevano che nessun bambino dovesse esibirsi in un bar per adulti dove l’alcol scorre a fiumi. Di fronte al contraccolpo, la madre di Desmond si è rivolta ai social media per giustificare la performance.

Come potete vedere, la madre afferma che essere preoccupati per il benessere di un bambino di 11 anni è “palese omofobia”. Ha senso? E se fosse una ragazza che balla davanti a uomini eterosessuali? L’indignazione sarebbe stata probabilmente decuplicata. In altri post, la madre di Desmond sottolinea il fatto che Desmond è autistico per giustificare le sue azioni.

HAUS OF AMAZING

Desmond ha anche recentemente pubblicato la notizia di un nuovo progetto “rivoluzionario”: Haus of Amazing, un social network in cui i ragazzi drag possono condividere e connettersi. Il sito dice che “poiché la casa drag è riservata a membri di età inferiore ai 20 anni, i membri possono comunicare liberamente e candidamente con i loro coetanei senza l’interferenza spesso giudicante degli adulti”.

Un post IG che promuove il social network.

C’è la possibilità che un sito del genere attiri pedofili? Voglio dire, andiamo. Perché ci sono altri “drag kids” là fuori e le loro azioni sono ancora più sconvolgenti. Ecco un esempio.

QUEEN LACTATIA

Anche Queen Lactatia, una bambino canadese di 10 anni di nome Nemis Quinn Mélançon-Golden, è stato fortemente promosso dai media mainstream. Non descriverò la sua intera vita. Hai solo bisogno di vedere alcuni post sui social media per capire che c’è qualcosa di terribilmente sbagliato qui.

Sessualizzazione di minore

Parliamo di quella maglietta

Queen Lactatia posa con il vincitore di Ru Paul’s Drag Race … che è nudo.

CONCLUDENDO
Nonostante tutto quello che e` stato menzionato, la principale copertura mediatica di Desmond Is Amazing è straordinariamente positiva. Non ho trovato una fonte tra i mass media che menzionasse anche alcune delle cose discutibili associate ai suoi atti. Al contrario, tutti i rapporti e gli articoli che ho trovato celebrano la “fierezza” di Desmond e dipingono i suoi genitori come santi. Perché la copertura che lo circonda è così orwellianamente unilaterale?

Desmond non è semplicemente un “ragazzo a cui piace vestirsi da drag”. È abituato a spingere diversi ordini del giorno, compresa la sessualizzazione dei bambini e la normalizzazione della pedofilia. Per fare ciò, viene spinto in un mondo che dovrebbe essere riservato esclusivamente agli adulti consenzienti. Qualsiasi altra cosa è abuso minorile.

Fonte

Kevin Spacey: Le recenti accuse di violenze sessuali confermate da un video

Secondo quanto riportato da un rapporto investigativo della polizia di stato del Massachusetts, il caso di violenza sessuale nei confronti dell’attore Kevin Spacey include un video di Snapchat in cui possiamo vederlo toccare la parte anteriore dei pantaloni della presunta vittima.

Spacey sta affrontando un indecente caso di aggressione per aver presumibilmente molestato il figlio adolescente della giornalista WCVB Heather Unruh in un bar di Nantucket nel 2016.

Il rapporto della polizia di stato, che è stato archiviato con una denuncia penale nel tribunale distrettuale di Nantucket, fornisce il primo resoconto dettagliato delle presunte azioni di Spacey al bar e ristorante The Club Car due anni e mezzo fa. E include la prima dichiarazione ufficiale riguardante prove documentali di Spacey che tocca il figlio della Unruh.

“[Il figlio della Unruh] ha detto che l’intera faccenda è imbarazzante e non ha subito un profondo effetto emotivo “. [Ne ha parlato con i suoi amici e fa battute sull’argomento perche` e` il suo modo di far fronte alla vicenda », ha scritto nel suo rapporto il poliziotto Gerald F. Donovan, anche se la famiglia crede che questo possa essere un meccanismo di adattamento al problema. “[Ha] chiamato la polizia perché non vuole che quello che gli e` successo capiti a nessun altro”.

Spacey non ha potuto essere immediatamente raggiunto attraverso il numero di telefono elencato sulla documentazione della corte. MassLive ha contattato il suo avvocato Bryan Freedman per un commento.

Il reclamo penale è stato emesso contro Spacey il 20 dicembre ed è in programma l’udienza il 7 gennaio ala Nantucket District Court.

L’accusa arriva un anno dopo che Unruh ha pubblicamente accusato Spacey di aver aggredito suo figlio. Nel corso di una conferenza stampa televisiva di 30 minuti, Unruh ha detto che Spacey ha fatto ubriacare il suo figlio 18enne al ristorante Club Car a Nantucket nel luglio del 2016 e ha messo la sua mano nei pantaloni del figlio.

“Kevin Spacey gli ha comprato da bere costantemente e quando mio figlio era ubriaco, Spacey ha fatto la sua mossa aggredendolo sessualmente”, ha detto durante la conferenza stampa.

Secondo la denuncia penale, il figlio della Unruh ha riferito per la prima volta l’assalto alla polizia di Nantucket il 31 ottobre 2016 – ben prima che altre accuse contro Spacey venissero divulgate pubblicamente. Il dipartimento di polizia di Nantucket riferì tutte le domande sul caso all’ufficio del procuratore distrettuale di Cape & Islands. MassLive ha contattato l’ufficio del procuratore distrettuale per ulteriori informazioni sul rapporto iniziale.

L’indagine non è andata avanti fino a più di un anno dopo, quando la presunta vittima ha parlato con la Polizia di Stato del Massachusetts il 22 novembre 2017. Ha detto alla polizia di stato che il 7 luglio 2016 lavorava come autista di autobus al Club Car . La voce si diffuse rapidamente tra il personale che Spacey avrebbe dovuto visitare il ristorante quella sera. Alla fine del suo turno, ha chiesto a uno dei suoi colleghi di presentarlo all’attore.

Il figlio della Unruh e Spacey iniziarono a chiacchierare; Spacey disse al diciottenne che il suo cane si chiamava Boston, e il figlio della Unruh disse a Spacey che studiava economia all’università. A un certo punto, il figlio della Unruh disse a Spacey che aveva 23 anni, secondo il rapporto che ha dato alla polizia.

Spacey allora si offrì di comprargli da bere, disse il figlio della Unruh alla Polizia di Stato.

“I drink arrivarono costantemente per tutta la sera. Le cose hanno cominciato a diventare un po ‘confuse quando il ragazzo e Spacey sono andati al piano “, ha scritto Donovan nel suo rapporto. “Il giovane uomo ha detto che aveva bevuto almeno quattro o cinque birre e Spacey disse che era ora di passare al whiskey. “.

Iniziarono a cantare canzoni al piano, ha detto alla polizia. Il giovane ha detto di aver parlato a Spacey della sua fidanzata, che frequentava da cinque mesi, al punto in cui Spacey disse di smetterla di mandare sms e iniziar ea parlare delle dimensioni del suo pene.

“[Il figlio della Unruh] ha detto che non sapeva come rispondere a questa domanda”

Intorno all’una, andarono fuori a fumare una sigaretta. Spacey avrebbe chiesto al figlio di Unruh di tornare alla casa in cui si trovava – una richiesta che la presunta vittima ha detto alla polizia di aver negato a causa del precedente commento sessuale di Spacey.

“[Il figlio di Unruh] ha detto di aver visto quel commento come un chiaro segnale di avvertimento e non voleva tornare a casa di Spacey”, ha scritto Donovan.

Il ragazzo ha detto alla polizia che era a disagio e ha respinto le richieste multiple di Spacey di tornare a casa con lui. Tutto quello che voleva era una foto con l’attore, il figlio di Unruh ha detto alla polizia.

Quando sono tornati dentro, Spacey presumibilmente lo ha aggredito sessualmente. Spacey avrebbe iniziato ad accarezzarli la coscia mentre si trovava in mezzo a una folla di persone attorno al pianoforte. Il giovane ha detto alla polizia che Spacey, quindi gli ha slacciato i pantaloni e lo ha toccato senza consenso.

“[Il figlio della Unruh] non sapeva cosa fare. Non voleva avere problemi nel suo lavoro “, “Sapeva di aver solo 18 anni, e che non avrebbe dovuto bere al lavoro.”

Il ragazzo ha detto alla polizia che né lui né Spacey hanno parlato mentre l’attore lo toccava. L’adolescente ha detto alla polizia che ha tentato di spostarsi, ma Spacey ha continuato a scendere con la mano nei suoi pantaloni. Il giovane non se ne ando` dicendo che la stanza era super affollata.

Il figlio della Unruh ha detto alla Polizia di Stato che, mentre il presunto assalto continuo` per diversi minuti, ha fatto un video con Snapchat di Spacey che lo toccava per dimostrare cosa era successo e lo ha inviato alla sua ragazza.

La fidanzata ha parlato con la polizia di stato e ha detto che aveva ricevuto un video con Spacey che toccava la parte anteriore dei pantaloni del suo ragazzo..

Il giovane ha detto alla polizia che quando Spacey è andato in bagno, ha parlato con un’altra donna nel ristorante e le ha detto che credeva che Spacey stesse cercando di aggredirlo. Poi se ne andò e corse di nuovo a casa sua da ubriaco, dove disse a sua sorella cosa era successo. Sua sorella ha confermato alla polizia di stato che le aveva detto dell’incidente, descrivendolo come “stupro”.

Mentre il figlio della Unruh ha detto a Donovan che l’incidente non lo ha seriamente colpito, sua sorella ha detto di sospettare che si tratti di un “meccanismo di coping”.

“Lo ha notato da quando il comportamento di [suo fratello] in casa e` decisamente; più tranquillo del solito “, scrisse Donovan.

Il giorno dopo, la Unruh gli disse di chiamare la polizia, ma ritardò perché non voleva mettere nei guai nesssuno al bar.

La polizia di stato ha intervistato diversi membri dello staff del Club car. Nessuno ha detto di aver assistito ad un assalto. Due dissero che si ricordavano che il giovane e Spacey furono insieme durante il corso della serata, e uno ricorda che appariva “pallido, vuoto e un po ‘spaventato” dopo che “qualcosa era successo” quella notte.

Nello stesso giorno in cui la notizia e` uscita, Spacey ha pubblicato un video surreale sul suo canale Youtube. Parlando direttamente alla telecamera, Spacey ha rilasciato un monologo interpretando il ruolo del suo ex personaggio in “House of Cards” Frank Underwood – il ruolo da cui è stato licenziato dopo le accuse di cattiva condotta sessuale contro di lui sono state rese pubbliche nel 2017.

“Ma non crederesti al ​​peggio senza prove, vero? Non avresti fretta di giudicare senza fatti, vero? Dice Spacey nel video.

Spacey è stato accusato di cattiva condotta sessuale da oltre una dozzina di uomini l’anno scorso, quando il movimento Me Too ha scatenato un’ondata di accuse sepolte da tempo contro celebrità, uomini d’affari e personalità dei media. Fu inizialmente accusato pubblicamente dall’attore Anthony Rapp, che disse che Spacey gli aveva fatto avances sessuali nel 1986, quando Rapp aveva 14 anni.

Spacey è stato licenziato dal ruolo principale nel dramma politico di Netflix “House of Cards” ed è stato eliminato dal film “All the Money in the World”.

Fonte