Archivio mensile:ottobre 2011

RFID Chip: Capacità di uccidere a distanza, implementata!

Pubblicizzato come la soluzione per eliminare il furto di identità, recuperare il portamonete perduto, e per una serie di altre violazioni, il chip “all-inclusive” di tracciamento RFID impiantabile si sta facendo strada verso il diffuso utilizzo umano. Notizie recenti, indicano che un chip RFID, in grado di uccidere gli esseri umani sia stato inventato.

Semplicemente non si nega il fatto che “i poteri forti” stiano lavorando per microchippare tutta l’umanità. Innumerevoli notizie, comprese quelle mostrate nella seguente clip di YouTube, parlano apertamente del microchip progettato per l’innesto umano:

Ciò che però molti non capiscono è che questa tecnologia esiste già adesso, ed è già stata approvata dalla US Food and Drug Administration (FDA) per l’uso sugli esseri umani. Non solo questi chip sono “silenziosi e invisibili”, ma memorizzano e trasmettono i dati personali, oltre ad una serie di altre funzioni.

All’inizio della clip di youutbe al secondo 00:42, si può notare un segmento su un microchip RFID “killer”che, dopo essere stato attivato a distanza, può rilasciare una dose letale di cianuro. Il reporter della FOX News che introduce lo spezzone lo si sente dire che il chip “ti ucciderà se sgarri”.

Successivamente, nel filmato, a circa 04:45, il Chairman e CEO della Applied Digital Solutions, Scott Silverman, che si è fatto impiantare un “VeriChip” nel suo braccio, promuove la tecnologia come utile e benefica nel corso di una parte del video. Molti ospiti richiedono delucidazioni a Silverman sul ​​”lato oscuro” della tecnologia, e cioè di come potrebbe essere utilizzato per controllare la popolazione mondiale.

La PositiveID Corporation, che produce il VeriChip, ha anche annunciato che l’esercito israeliano ha recentemente ordinato dei microchip impiantabili per i suoi soldati. La motivazione di questo gesto è che i chip presumibilmente aiuteranno “nella preparazione e nella gestione delle emergenze”. – http://www.rfidnews.org/2011/10/11/positiveid-receives-verichip-order-for-israeli-military

Ipotizzando che questi chip verranno utilizzati solo per i benigni scopi che vanno sostenendo i loro promulgatori (il che è altamente improbabile), i microchip umani sono un incubo per la privacy molto peggiore delle carte di credito e dei contanti. Poichè i microchip umani trasmettono le informazioni tramite segnali RFID e GPS, i criminali possono facilmente dirottarle per intercettare i segnali in trasmissione.

Fonte

Decifrato codice appartenente ad una società segreta del 18° secolo

Il cifrario Copiale, utilizzato in un libro del 18 ° secolo sulle pratiche delle società segrete, contiene caratteri latini e greci e simboli astratti. I caratteri romani e greci si sono dimostrati meri segnaposti.

Le società segrete hanno spesso creato nella storia codici, cifre e simboli al fine di nascondere ai “profani” (gli outsider) le loro conoscenze scritte. Questo portò alla creazione di curiosi documenti cifrati che rappresentano un rompicapo sconcertante anche per i ricercatori odierni. Ecco un articolo su uno scienziato dell’USC che riuscì a decodificare un cifrario di una società segreta del 18 ° secolo in un documento che ne descrive i riti iniziatici.

I ricercatori hanno utilizzato un software di traduzione allo stato dell’arte – oltre a qualche “intuizione” vecchio stile – per decifrare il codice usato da una società segreta tedesca, tre secoli fa. Il risultato ha messo in luce i trucchi del processo di crittografia, nonché sulla bizzarra storia di tali società, che erano in voga nel 18 ° secolo.

Si scopre che le 105 pagine, descritte in 75.000 caratteri del manoscritto, conosciuto anche come il Cifrario Copiale, forniscono una descrizione dettagliata delle cerimonie inziatiche – tra le quali le tecniche usate per creare terrore negli iniziati. Rivelano anche i metodi utilizzati dai membri per identificarsi l’un l’altro nel mondo esterno e approfondiscono ulteriormente i confronti e le rivalità che circondano i riti massonici dei vari paesi.

“Questo fatto apre un mondo alle persone che studiano la storia delle idee e la storia delle società segrete” afferma,Kevin Knight uno scienziato informatico presso la University of Southern California Information Sciences Institute, in un comunicato stampa diffuso il 25 ottobre. “Gli storici ritengono che le società segrete abbiano avuto un ruolo nelle rivoluzioni, le informazioni però risultano ancora scarse, in larga parte proprio perchè esse venivano cifrate.”

Knight e i suoi colleghi si stanno ora interessando di altri e più famosi rompicapi della crittografia – come quello della scultura Kryptos sul suolo della CIA, del cifrario utilizzato dal killer dello Zodiaco nel 1969, e il manoscritto Voynich del 15 ° secolo. Il veterano dei codici però mette le mani avanti dicendo che questi codici saranno molto più difficili da decriptare. “In generale, quel tipo di decodifica è già stata provata su quei cifrari”, ha affermato Elonka Dunin, nel cui sito si possono trovare aggiornamenti sui cifrari più famosi del mondo.

Knight ha aggiunto che il lavoro potrebbe portare a miglioramenti negli strumenti di traduzione per lingue non latine come il pashto, l’arabo, il cinese, il giapponese e il coreano, “che hanno da sempre rappresentato il tallone d’Achille di queste macchine.”

COME E’ STATO CRACCATO IL CODICE

Rintracciare il manoscritto Copiale (che prende il nome da una delle due parole leggibili sulle sue pagine) è stata la prima sfida che Knight e i due colleghi svedesi dell’Università di Uppsala, Beata Megyesi e Christiane Schaefer hanno dovuto affrontare. Il libro, rilegato in carta verde e oro, sbucò fuori nell’Accademia di Berlino Est dopo la guerra fredda e si trova ora in una collezione privata.

I ricercatori hanno trascritto un versione del testo codificato in caratteri leggibili dalla macchina e lo hanno studiato attraverso un software di analisi statistica. Il programma ha cercato modelli nelle diverse combinazioni di caratteri codificati, tra cui lettere latine/greche e simboli astratti.

In un primo momento, Knight e i suoi colleghi si focalizzarono sulle lettere latine e greche e cercarono di farle corrispondere con parole provenienti da 80 lingue diverse. “C’è voluto molto tempo ed è stato un completo fallimento”, riferisce lo stesso Knight.

Poi ebbero un presentimento: forse quei caratteri erano in realtà spazi “vuoti”e il vero codice era contenuto nei simboli astratti. Quando analizzarono i simboli attraverso le analisi statistiche, ne risultò un testo tedesco dal titolo “Cérémonie der Aufnahme” … “Cerimonie di iniziazione.” Presto ebbero davanti a loro pagine e pagine di tradizioni occulte.

COSA DICE IL MANOSCRITTO

Il testo, apparentemente scritto in un arco di tempo compreso fra il 1760 e il 1780, è “ovviamente correlato ad una società segreta del 18 ° secolo, chiamata l”ordine oculista’”, a detta dei ricercatori. Nel volume vi è iscritto”Phillipp 1866″, suggerendo forse che passò nelle mani di un proprietario di nome Phillipp in quell’anno.

Il manoscritto, disponibile in vari formati dal sito web dell’Università di Uppsala, descrive la procedura per l’iniziazione dei nuovi membri nella società segreta. Ad un certo punto, i candidati vengono invitati a leggere una scritta su un pezzo di carta bianco. Quando non ce la fanno, viene detto loro di indossare un paio di occhiali, sottoponendoli poi ad una “operazione” che implica lo strappare un ciglio dal sopracciglio. Dopo l’operazione, il foglio bianco viene sostituito da un documento intitolato “insegnamenti per gli apprendisti.”

In seguito, “vengono scoperte la parte sinistra del petto e il ginocchio destro del candidato, gli occhi vengono immobilizzati e vengono pronunciate parole consolatorie che aumentano ancora di più la paura.” Ai candidati viene detto: “Preparati a morire” – ma questa è solo una tattica per spaventare. Nel corso della cerimonia non viene inflitta nessuna ferita.

Il cifrario Copiale, impiegato in un libro del 18 ° secolo sulle pratiche delle società segrete, utilizza caratteri latini e greci e simboli astratti. I caratteri romani e greci si sono dimostrati meri spazi vuoti tra le parole.

Un’altra sezione del libro descrive come i membri possono riconoscersi. Quando un membro chiede “con chi è Hans”, l’altro dovrebbe rispondere citando un nome che inizia con la seconda lettera del nome – per esempio, “E ‘con Anton.”

Altri passaggi discutono di quanto i membri, ai vari livelli della società segreta, dovrebbero conoscere su codici e costumi. Il manoscritto fa notare che le società segrete vennero fondate, in Inghilterra, durante il regno della regina Elisabetta, “ma poichè praticavano più male che bene, vennero distrutte.” In Germania, le società di città in città, hanno diversi segni distintivi con le mani: l’indice che tocca la bocca a Berlino, il dito medio che tocca l’ occhio destro e un pollice su un orecchio a Francoforte, l’indice sul mento per Marburg.

Alcuni passaggi riguardano anche la politica, riferendosi ad un mostro a tre teste che simboleggia “la legge e la governance che, per mezzo del potere e della perfidia, privano l’uomo della sua libertà naturale e del godimento del tempo libero che sono ciò di cui l’essere umano ha bisogno. “Tali passaggi potrebbero aiutare gli storici a rintracciare l’influenza delle società segrete sui movimenti politici del tempo, che posero una particolare attenzione sui diritti naturali. Il concetto di diritto naturale pose le basi per la Rivoluzione Americana e per quella Rivoluzione francese.

Fonte

 

Fonte

Nwo: Test della strumentazione

Se vi siete mai domandati quale sia la capacità del governo americano di controllare le onde radio civili, avrete la vostra risposta il 9 novembre.

In quel giorno, le autorità federali spegneranno tutte le comunicazioni televisive e radio contemporaneamente alle 2:00 PM EST per completare il primo test in assoluto dell’Emergency Alert System (EAS).

Questa non è una mera teoria della cospirazione. L’imminente test è pubblicato sul sito del Public Safety and Homeland Security Bureau.
Solo il Presidente ha la facoltà di attivare l’EAS a livello nazionale e ha delegato tale autorità al direttore della FEMA. Il test sarà condotto congiuntamente dal Department of Homeland Security (DHS) attraverso la FEMA, dalla Federal Communications Commission (FCC), dal National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) e dal National Weather Service (NWS).
L’EAS nacque nel 1994. Il suo precursore, il sistema di trasmissione di emergenza (EBS), venne creato nel 1963. Le emittenti televisive, le radio, le radio satellitari e i fornitori di televisione satellitare, TV via cavo e i fornitori di video di rete fissa sono tutti coinvolti nel sistema.

Si pone quindi una domanda: La prima prova dell’Eas rappresenta veramente un problema ?

Probabilmente no. Almeno, per ora.

Ci sono alcuni preoccupanti fattori, in questo momento convergenti, che, concettualmente, potrebbero attivare un vero e proprio uso del sistema EAS in un futuro non troppo lontano. Un crollo finanziario europeo probabilmente avrebbe ripercussioni catastrofiche sull’economia americana. Quello che oggi viene chiamato movimento “occupy” potrebbe evolvere in diffusi disordini civili. Dalla rete ci si aspetta un imponente attacco da parte di Anonymous (probabilmente a facebook) il 5 novembre – che è anche il giorno di Guy Fawke.

Ora sappiamo che in caso di una grave crisi, il popolo americano sarà avvisato da una sola voce, contemporaneamente, circa una situazione di emergenza.

Tutti quello che rimane da stabilre è chi avrà il controllo sull’EAS, quando quel giorno arriverà, e quale sarà il loro messaggio.

Illuminati: La famiglia Kennedy

Venir a sapere che una delle 13 famiglie degli illuminati sono i Kennedy è l’equivalente di gettare un ago in un pagliaio. Qualcuno ha stimato che ci sono 200.000 Kennedy negli Stati Uniti. In un elenco dei cognomi più popolari irlandesi nel 1890 i Kennedy si classificarono diciasettesimi.2 In un recente libro il conteggio viene aggiornato portandoli alla sedicesima posizione. Fortunatamente, ci sono informazioni che mi permettono di identificare almeno una parte dei Kennedy “malvagi” dal resto della genia.

COLLEGAMENTI CON ALTRE FAMIGLIE

Ancora una volta i legami tra le varie famiglie degli Illuminati sono molto importanti, per un ricercatore è come cercare di snodare due nodi complessi. La famiglia Kennedy abbonda di matrimoni con cognomi quali Anketells, Baileys, Booths, Buckley, Collins, Hatfields, Humphreys, Freeman, James, Phelps, Reagan, Russell, e Smith.3 I Kennedy, che andremo ad analizzare sono legati ai Fitzpatricks, una potente famiglia irlandese il cui stemma è formato da 3 fiordalisi con un drago e un leone. (L’origine dei Fitzpatrick può  essere attribuita alla Francia e nelle loro vene potrebbe scorrere Sangre Real (Sangraal -. Sang Raal è il termine usato nei manoscritti più antichi, il termine può siginificare sia linea di sangue reale che Santo Graal) Jackie Bouvier Kennedy Onassis che sposò John F. Kennedy fu legata agli Auchincloss attraverso il matrimonio della sorella con un esponente della famiglia Auchincloss.

Gli Auchincloss sono la linea di sangue scozzese degli Illuminati. “Si può cogliere abbastanza distintamente la trama della storia osservando le ramificazione della tribù dei Auchincloss: i Bunt, i Grosvenor, i Rockefeller, i Saltonstall, i Tiffany, i Vanderbilt e i Winthrop, tra gli altri” 5 Per esempio, Hugh D. Auchincloss, Sr. sposò Emma Brewster Jennings, figlia di Oliver B. Jennings, che fu co-fondatore della Standard Oil di John D. Rockefeller. Per quanto riguarda i matrimoni misti Kennedy vi sono numerosi esempi con nomi di spicco, come Bernet Shafer Kennedy (1798-1878) che sposò Phebe Freeman nel 1820,6 Nel contesto sorge spontanea una domanda – queste persone fanno parte del mondo occulto? Andrew Kennedy sposò Margherita (Penny) Hatfield (1.824-1.989). La famiglia di Andrew Kennedy è alleata con quella degli Hatfield, dei Bailey, dei Collins e dei Mullin.8 Anche in questo caso una persona si trova ad affrontare una grande quantità di indizi.

ORIGINI DELLA FAMIGLIA E LE RELAZIONI DEI KENNEDY

(Si veda la nota 9 per un consulto sull’intera sezione.)

Esistono diverse versioni su dove sia cominciata la dinastia dei Kennedy, ma se si esaminano bene i fatti, ciò che risulta è che le origini dei Kennedy sono attribuibili all’Irlanda. Discendono da Brian Born (conosciuto anche come Brian Caeneddi). Il nome venne mutato in O’KENNEDY. Gli O’Briens e i MacNamaras li costrinsero a trovare nuovi territori dove divennero signori di Ormond – quello che oggi è il Tipperary del nord. La maggior parte dei Kennedy in Irlanda oggi si trova ancora in quella zona. I Kennedy divennero potenti nel 16 ° secolo.

La famiglia Kennedy si divise in 3 rami:

1. Don (brown)
2. Fionn (fair)
3. Rua (red)

I KENNEDY SCOZZESI

Intorno al 1600 apparve un ramo scozzese dei Kennedy. Ci sono diverse storie sul come abbiano ottenuto il nome Kennedy, ed è possibile che non fossero dall’Irlanda. Tuttavia, curiosamente, i genealogisti accertarono che anche se i vari rami dei Kennedy aristocratici in Scozia e in Irlanda avrebbero potuto avere origini diverse (perché le origini del ramo scozzese non sono chiare) – si può dimostrare che attraverso i matrimoni misti tutti i rami divennero correlati tra loro (unendosi a quelli già imparentati da generazioni). Gayle Marie Kennedy lo sottolinea a pagina 3 del suo libro “My Kennedy Ancestors‘: Si ritiene che tutte le famiglie Kennedy siano legate sia in virtù dell’essere discendenti da antenati comuni, sia grazie ai matrimoni misti. “Ecco una lista di Kennedy aristocratici:

Kennedy di Ardmillan, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Auchtyfardell, nella contea di Lanark, 1752

Kennedy di Blairquhan, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Clowburn. Contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Cultura, Down County, Irlanda del Nord

Kennedy di Dublino, 1595, Ulster, Irlanda

Kennedy di Girvanmains, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Hill Foot, Irlanda

Kennedy di Kirkmiehael, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Kirmucks, Aberdeen, Scozia

Kennedy di Londonberry, Irlanda del Nord

Kennedy di Tombrechan, nella contea di Tipperary, in Irlanda

Kennedy di Underwood, nella contea di Ayr, 1850, Scozia

Kennedy di Dublino, 1607, Irlanda

Johnstown-Kennedy di Dublino, Irlanda

Kennedy di Bargany e Ardstencher, nella contea di Ayr, Scozia

Kennedy di Kirkhill dal gruppo Bargany, 1678, Scozia

E’ chiaro che ci sono stati un buon numero di potenti Kennedy aristocratici. Un recente aristocratico della famiglia fu il Marchese di Ailsa (1872-1943). Dato il suo soprannome non tutti sanno che il Marchese di Ailsa in realtà si chiamava Archibald Kennedy, che fu il 15esimo conte di Cassillis. Questo ramo dei Kennedy si sposò con la nobiltà scozzese. Per esempio, Sir James Kennedy sposò Maria, figlia di re Roberto III e il loro figlio fu Sir Gilbert Kennedy che fu investito della carica di “Lord” prima del 1458. Archibald Kennedy era un massone molto potente e ottenne numerose posizioni chiave nella Gran Loggia di Scozia. Fu 1st Grand Principle dal 1913 alla sua morte nel 1943. Quando morì i suoi titoli passarono al fratello Carlo. Archibald Kennedy venne iniziato alla Holyrood House Lodge No. 44, di Edimburgo, il 17 nov 1896. (10,000 Famous Freemasons, Vol. l,–put out by the Missouri Lodge of Research, p. 8)

QUALI SONO I COLLEGAMENTI TRA QUESTI PROMINENTI KENNEDY?

La domanda che sorge quando si esaminano l’elite degli Illuminati e il Nuovo Ordine Mondiale è quella di come i vari Kennedy siano collegati tra loro. Per esempio, che relazioni ci sono tra David M. Kennedy (che è un Bilderberg) e William Jesse Kennedy III (che è un uomo chiave per i Duke una famiglia degli Illuminati -.. È presidente della Mutual Life Assurance Co, un agente finanziario dei Duke, direttore di RCA, fiduciario del Teatro Ford dove l’elite uccise Lincoln, e associato alla Pilgrim Society. attraverso il Conference Board di New York)? Anche se non posso spiegare dettagliatamente i legami, posso tranquillamente dire che se si facesse un salto indietro nel tempo di centinaia di anni,  gli aristocratici Kennedy sarebbero tutti legati fra loro.

COMINCIANDO DALL’INIZIO

Uno dei primi indizi che mi spinse a credere che i Kennedy avessero a che fare con gli Illuminati lo trovai sul libro cospirativo The Widow’s Son– The Historical Illuminatus Chronicles (Vol. 2) di Robert Anton Wilson. Robert Anton Wilson e Robert Shea, autori di “Illuminatus!” non sono cristiani. Al contrario,  parteciparono regolarmente all’Ohio Starwood Festival per streghe e pagani. Robert Anton Wilson spiegò pubblicamente in diverse occasioni, che era uno gnostico e un grande fan di Aleister Crowley. Comprai il libro di Wilson The Widow’s Son in una libreria satanica / New Age. In entrambi i volumi 2 e 3 di The Historical Illuminatus Chronicles si insegnò il significato di Brian Caeneddi, il primo Kennedy e di come il suo sangue salti fuori in alcune linee di sangue reali molto importanti. È interessante notare, che un uomo informato come Wilson, che passa il tempo facendo rituali con gnostici e streghe, dichiarasse apertamente che la famiglia Kennedy fosse una linea di sangue importante connessa agli Illuminati. Quante persone sapevano che Tip O’Neil, presidente della Camera dei rappresentanti, era un discendente del clan dei Kennedy? Wilson scrisse per i seguaci della New Age e delle streghe, non per i cristiani.

GLI ILLUMINATI E MATTHEW KENNEDY

Una delle principali logge degli Illuminati nel 1784 era situata in un castello enorme a Ermenonville vicino a Parigi, Francia. La terra apparteneva ai Marchesi di Gerardin, che proteggevano Rosseau e che in seguito diedero allo stesso una tomba nella loro proprietà. I St. Germain presiedevano questa loggia di illuminati. Nella stessa vennero compiuti rituali di sangue, con tanto di altare composto da ossa umane. È interessante notare che uno dei buoni amici di St. Germain, che venne dall’Irlanda a Parigi fu Matthew Kennedy (1652-1735). Matthew Kennedy era collegato alla corte di St. Germain, e ne scrisse A Chronological. Genealogical and Historical Dissertation of the Royal Family of the Stuarts.. Nel 1613, la famiglia Stuart si mescolò con dei possessori di Sangre Real cominciando ad assumere un ruolo importante nelle genealogie del priorato di sion. Frederick of the Palatinate dopo aver sposato Elisabetta Stuart stabilì uno stato “rosacrociano” segreto. Fu Frederick che contribuì a far iniziare la sanguinosa guerra dei 30 annitra protestanti e cattolici. Gli Stuart diffusero il Rito Scozzese della Massoneria in tutta Europa. Per un po’ il priorato di sion sembrò sostenere gli Stuart, ma ad un certo punto gli abbandonò. St. Germain è venerato come una figura cristica dal movimento I AM e dalla Church Universal Triumphant e da altri gruppi new age. Un quadro simile a Cristo, ma che in realtà è una foto di St. Germain si può spesso trovare nelle case degli adepti al movimeto I AM o dagli spin off collaterali.

JOHN FITZGERALD KENNEDY

Se John F. Kennedy non fosse stato assassinato e così tanto non fosse stato scritto e ricercato sulla sua vita probabilmente non si sarebbe aperta quella finestra che ci ha permesso di scoprire i collegamenti tra i Kennedy e gli Illuminati. In primo luogo, l’assassinio attirò l’attenzione. Negli ultimi anni, gli Illuminati hanno dato il permesso alle case editrici di stampare articoli che esponevano la vita sessuale di JFK, etc.11 Si ritiene che questa autorizzazione fosse stata data loro, nel tentativo di sviare le critiche sul suo assassinio, facilitando un ofuscamento della sua immagine. 12 (spero che i miei lettori stiano cominciando a rendersi conto che in alto le cose sono completamente corrotte, e che JFK non era diverso da tanti altri che sono oggi ai vertici politici di questa nazione nel caos.) John F. Kennedy aveva una vita sessuale molto attiva, anche dopo aver sposato Jackie, e anche dopo essere stato eletto presidente alla Casa Bianca. Per coloro che non credono che l’elite possa mantenere i segreti, basta guardare a come John F. Kennedy fosse stato in grado di avere rapporti sessuali con molte donne mentre era presidente e ad organizzare frequenti festini in piscina nella Casa Bianca di cui il pubblico non ne sapeva niente.13 La passione per le donne di John F. Kennedy era ben conosciuta da parte delle élite.

L’illuminato McGeorge Bundy avvertì il suo amico JFK (mentre quest’ultimo era un senatore) che la sua forte apertura nei confronti delle donne avrebbero potuto provocargli dei guai con il pubblico. John F. Kennedy era così sessualmente attivo, che ad una festa del Mayflower Hotel di Washington, DC John F. Kennedy fece tranquillamente sesso davanti a tutti, mentre il suo amico senatore Estes Kefauver faceva lo stesso. Si scambiarono le patner e iniziarono di nuovo, il tutto sempre in bella vista. John F. Kennedy faceva molte “one-night-stand”. Queste donne provenivano dalla cerchia dei suoi collaboratori, dai servizi segreti o dai suoi amici come Frank Sinatra. Kennedy però ebbe anche relazioni a lungo termine con alcune delle donne con cui fu attivo sessualmente. Proprio queste relazioni rivelano la natura satanica del Kennedy. John F. Kennedy ebbe tre fidanzate a lungo termine, Marilyn Monroe, Jane Mansfield, e Zsa Zsa Gabor, che erano anche amiche di Anton LaVey, che guidò la Chiesa di Satana. Jane Mansfield era una sacerdotessa della Chiesa di Satana. Marilyn Monroe partecipò ad alcuni rituali satanici di LaVey prima che lo stesso fondasse la sua Chiesa di Satana.

Sia JFK che suo fratello Robert Kennedy avevano delle relazioni con Marilyn Monroe, ed entrambi le fecero visita poco prima della sua misteriosa morte. Zsa Zsa era interessata all’occulto da anni. (JFK ebbe anche rapporti con altre donne collegate agli Illuminati) Prima di esaminare il significato di queste tre relazioni di JFK e prima di esaminare a fondo i suoi legami con altre donne degli illuminati, cerchiamo di comprendere il rapporto tra Anton LaVey e gli Illuminati. La California era un terreno molto fertile per il satanismo a causa di una serie di fattori. Due di essi, forse i meno conosciuti erano: la presenza di una comunità haitiana in California che praticava riti voodoo agli inizi del ventesimo secolo. Il secondo fu che la California divenne un paradiso per le streghe e i satanisti che non potevano professare il loro culto in Francia, Sud America, Cuba ecc….. La California risultò tollerante nei confronti di queste pratiche. Quando uno somma a tutto ciò cose come Hollywood, è facile vedere come la valle di San Bernandino sia diventata un forte centro satanico.

La nonna materna di Anton LaVey proveniva dalla Transylvannia. Fu da quel lato della famiglia che Anton ricevette qualche “spinta” verso l’occulto. Anton La Vey amava i film dell’orrore. Studiò Aleister Crowley, e l’O.T.O. che aveva delle logge in California, dove risiedeva, e nel 1947 entrò a far parte del Clyde Beatty Circus. Approposito anche la famiglia Beatty si collega con le famiglie degli Illuminati. LaVey lavorò per diversi circhi e imparò ad essere un uomo di spettacolo. Anton LaVey scoprì Marilyn Monroe, una ragazza ebrea, mentre lavorava come spogliarellista in uno strip club. LaVey la aiutò nelle sue performance, e attraverso le sue connessioni riuscì a farle iniziare la sua grande carriera. LaVey usò il suo talento di showman per creare un tipo di satanismo che potesse essere commercializzato al pubblico. LaVey riuscì sempre a camminare sul sottile confine che divide pratiche sataniche hardcore e sacrifici umani dal semplice atto mediatico/teatrale. In altre parole, si mostrò abbastanza malvagio da attirare a se una folla di fan, ma non permise mai di essere collegato pubblicamente ad abusi su minori, sacrifici umani, ecc Anton LaVey si interessò di satanismo prima del 1960, ma fu solo nel 1966 che fondò la Chiesa di Satana. Alcuni satanisti conservatori “sentono” che LaVey è tutta scena, mentre altri satanisti invece formano congreghe per cercare di servire Anton LaVey, in quanto vedono in lui un modello. Gli Illuminati costituito il loro quartier generale nel sud della California in questo secolo.

La contea di San Bernardino è il loro quartier generale. Ovviamente come ho scritto prima gli illuminati tengono troppo alla loro segretezza da permettersi di agire autonomamente. Hanno bisogno di collaboratori. Gli illuminati controllano segretamente i culti satanici in quello che viene chiamato quarto-quinto livello di satanismo. I livelli inferiori sono per le reclute, i bruti, i privati ​​per così dire, dell’esercito di Satana. Nella zona di San Bernardino, un tipo di sommo sacerdote della Fase 2 o 3 è il Consigliere Maestro. Altre posizioni sono il Custode dei Libri, e il Custode del Sigillo. Alla fine degli anni ’60, Mike Warnke, che era un sacerdote, un Consigliere Maestro, aumentò il numero di satanisti delle prime 3 fasi a 1.500 nella zona di San Bernardino (San Bernandino-Riverside-Colton). Tenete a mente che questi 1.500 satanisti attivi non sono membri degli Illuminati – sono ad un livello molto più basso dei più bassi ranghi degli Illuminati, come ad esempio le Sorelle della Luce. Le sorelle della luce e i generali a cinque stelle e un Asmodeo che sono mezzi di controllo del Nuovo Ordine Mondiale dirigono i livelli superiori dei sacerdoti della congreghe sataniche aperte al pubblico. Anton LaVey partecipò a conferenze sull’occulto in cui il satanismo (nelle sue prime 3 fasi) e sorveglianti in incognito degli illuminati erano presenti. In altre parole, LaVey non è estraneo al satanismo di alto livello, sta solo cercando di mantenere pulita la sua immagine pubblica. Anton LaVey venne sfruttato come agente pubblicitario per fornire al satanismo un’immagine positiva.

MARILYN MONROE

Anton LaVey imparò bene il mestiere di uomo di spettacolo. Prese Marilyn Monroe, la aiutò nella recitazione e con le sue connessioni riuscì a lanciarla nel mondo dello spettacolo. John F. Kennedy ebbe una relazione a lungo termine con Marilyn Monroe. Quando J.F.K. venne eletto candidato presidenziale i Kennedy fecerò una festa alla convention. Il party venne descritto in questo modo, “Il gruppo Kennedy fornì ai delegati tutto ciò che ritennero necessario per divertirsi tra cui liquori e donne inviate nelle loro stanze.” JFK trascorse la sera della convention e il giorno dopo a  fare l’amore con Marilyn Monroe. Peter Lawford, Frank Sinatra e Sammmy Davis, Jr. erano amici stetti tra loro e con John F . Kennedy. Sammy Davis, Jr. divenne un membro della Chiesa di Satana di LaVey dopo la sua fondazione. Dalla metà del 1955 fino alla fine del 1959 JFK possedette una suite all’8 ° piano del Mayflower Hotel di Washington per le sue relazioni extraconiugali. (File FBI)

JAYNE MANSFIELD

Nel corso del 1960 Jayne Mansfield e John F. Kennedy ebbero un rapporto insieme. Si incontrarono in luoghi come Beverly Hills, Malibu, Palm Springs. JFK aveva diversi personaggi che procuravano lui un flusso costante di nuove donne come ad esempio Dave Powers.

Alcune delle altre relazioni sessuali di JFK furono con:

– Lady Jean Campbell – figlia del duca di Argyll

– Flo Pritchett Smith – moglie dell’ambasciatore americano a Cuba

– Kay – Kay Hannon Auchincloss – (In questo caso, anche se ebbero un rapporto a lungo termine, nessuno sa quello che hanno fatto insieme).

– Judith Campbell Exner, Judith era la ragazza di Sinatra, che lo stesso concesse a JFK per un favore. Judith lavorò per la mafia, in particolare, per Sam Giancana e John Roselli, che per qualche motivo lavorarono anche per la CIA.

La Exner fece da tramite per le lettere della mafia a John F. Kennedy mentre era Presidente. (Secondo People Magazine, “The Dark Side of Camelot”, 29 febbraio 1988.)

E’ anche noto che JFK fosse in contatto diretto con Meyer Lansky e Joe Fishetti, altri due capi mafia, dei quali soldi Kennedy beneficiò. Questa non è una sorpresa in quanto il padre di Jack lavorò per tutta la sua vita con la mafia. Ci sono una serie di libri scritti da ex satanisti o da ex-membri della criminalità organizzata dove si legge in chiaro come quei gruppi amino ricattare le persone. John F. Kennedy sarebbe stato facilmente ricattato da questi gruppi, se solo lo avessero voluto. Non ci sono dati che fosse avvenuto un ricatto, quindi l’unica altra conclusione, che è l’insieme di un sacco di prove, è che John F. Kennedy lavorò con i satanisti e la mafia. In realtà, la mafia truccò le elezioni in diverse importanti contee, come a Chicago, dove  John si sarebbe giocato il tutto per tutto per vincere la presidenza.

UNA POESIA DI JACKIE

Jackie, in luna di miele, scrisse qualcosa di molto significativo riguardo a Jack. Quando JFK e Jackie andarono in viaggio di nozze, dopo il matrimonio, nel settembre del 1953, il Presidente del Messico Don Miguel Alemán, lasciò usare la sua villa agli sposini. Durante il soggiorno, Jackie scrisse una poesia su John:

“Avrebbe trovato l’amore

Non avrebbe mai trovato la pace

Colui che deve cercare

Il Vello d’Oro “.

(Una donna di nome Jackie, p. 134.)

Esiste un gruppo chiamato MJ-12, alias The Wise Men, o Study Group. Questo gruppo di uomini governano attualmente gli Stati Uniti. Non avvengono incontri formali, piuttosto gli incontri sono casuali e avvengono con persone con cui  “accidentalmente si va a sbattere contro”. L’MJ-12 attinge i suoi membri dalla Jason Society e dal Jason Group. Sia la Jason Society che il Jason Group prendono il nome da Giasone e il vello d’oro. Ci sono ragioni per credere che Jackie sapesse come funzionasse la struttura di potere. Jackie era amica di molti degli Illuminati di punta di questa nazione. In realtà, finì per sposare un Onassis, che era un re tra i Moriah (gli Illuminati). Il significato della poesia potrebbe essere che Jack volesse salire la scala verso il vello d’oro, cioè la Jason Society e l’MJ-12?

JOSEPH KENNEDY

Joseph Kennedy era il padre di John F. Kennedy. Attraverso ricerche indipendenti scoprii che Joseph Kennedy faceva parte degli Illuminati. Era un membro della Pilgrim Society. Lavoro anche a stretto contatto con i boss della mafia, e con altri Illuminati. Jack Kennedy si fece una reputazione dopo che la Gran Bretagna e la Germania iniziarono a combattere nella Seconda Guerra mondiale. Jack Kennedy ottenne il prestigioso incarico di ambasciatore americano in Gran Bretagna. Il fatto che a Jack Kennedy venne data una posizione estremamente vitale dimostra che la famiglia Kennedy è importante all’interno degli Illuminati.

A quell’epoca, come forse in nessun altra momento della loro storia, per gli Stati Uniti era importante avere un ambasciatore fidato in Inghilterra. Dopo che la guerra cominciò, ed entrambi i paesi dichiararono legge marziale, ed estesero le comunicazioni militari, il ruolo dell’ambasciatore perse di importanza. Uno degli uomini che lavorarono presso l’ambasciata statunitense era un americano di nome Tyler Gatewood Kent, un ufficiale di carriera al servizio del consolato degli Stati Uniti. Tyler Kent credeva in una cospirazione mondiale, ancor prima di lavorare nella stanza dei codici. Mentre lavorò lì si stupì di come Roosevelt fece entrare segretamente gli Stati Uniti nella Seconda Guerra mondiale, mentendo al pubblico americano. Kent rubò 1.500 pagine di documenti segreti, che avrebbe reso pubbliche per dimostrare la cospirazione in atto. Kent non riuscì mai a farlo. Venne arrestato. Per consentire agli inglesi di rinchiuderlo, Jack Kennedy revocò la sua immunità diplomatica il 20 maggio 1940.

L’ambasciatore Joseph Kennedy lo fece per limitare i danni all’immagine pubblica, in quanto se lo avesse riportato in America, il pubblico si sarebbe potuto sentire indignato dal comportamento dei politici. Secondo Standard Operating Procedure and Protocol, Kent avrebbe dovuto essere processato in America poichè le carte che aveva rubato erano americane non inglesi. Anche se il registro del tribunale mostra che non è stata portata nessuna prova a sostegno del fatto che Kent fosse una spia, Joseph Kennedy avrebbe poi intessuto per il pubblico una lunga storia nel quale si affermava che Kent fosse una spia nazista. Kennedy continuò a tenere conferenze negli Stati Uniti dopo essere stato sollevato dal suo incarico di Ambasciatore, parlando come se effettivamente fosse contro la guerra.

Se Kennedy fosse stato realmente contro la guerra, se avesse semplicemente negato agli inglesi la possibilità di trattenere Kent, quest’ultimo avere vuotato il sacco su quello che Roosevelt stava facendo, un oltraggio che avrebbe distrutto Roosevelt e la possibilità di ingannare il popolo americano. Invece, Roosevelt fu in grado di proseguire e sviluppare gli elementi per l’attacco di Pearl Harbor. Mentre Kennedy fingeva di essere contro la guerra, venne utilizzato come complice per prendere ingannare il popolino. Questo rappresenta un buon esempio di come ancora oggi il pubblico cerchi di salvare dalla marmaglia di politici quelli che sembrano dalla parte del popolo. Pensano che questi politici tenteranno tutto il possibile per aiutarli a combattere il sistema, così quando non riusciranno a sconfiggere il sistema, le persone penseranno di essere state mazziate in modo equo.

NOTE

1. Questa stima venne fatta da una discendente Kennedy, Gayle Marie Kennedy, che portò avanti delle ricerche genealogiche. Guarda My Ancestors Kennedy di Fairfield Co. 12 AGOSTO 1969.

2. Irish Genealogical Foundation. Le grandi famiglie d’Irlanda. Kansas City, Mo:Irish Genealogical Foundation, 1981, p. 373

3. Questo elenco di famiglie è stato compilato da una ricerca genealogica, e deriva da circa 20 fonti, ho deciso di non elencarle tutte ma di darvene un piccolo assaggio:

Altpeter, Ullian Horton. Antenati e Discendenti di Stephen & Jane Horton.
Irwin, Francis Houston. Genealogia di Helen Frances Landowne Campbell.
Kennedy, Russell. Discendenza genealogica di David e Jane Geacen Kennedy
Pettibone, I. Fayette. Genealogia della famiglia Pettibone.

4. Le ricerche dell’autore hanno determinato l’appartenenza della famiglia agli Illuminati.

5. Heymann, C. David. Una donna di nome Jackie. NY: Carol Communication, 1989, p.52.

6. Ho perso il riferimento, ma un altro libro che mostra i collegamenti tra la famiglia Freeman e  quella dei Kennedy è Early History Of The Freeman Family.

7. Kennedy, Geneviève C alcuni discendenti di Andrew Kennedy e Margaret (Penny) Hatfield.

8 ibid

9. Per informazioni si veda questa sezione i seguenti tre elementi elencati come ab, & c:a. Grehan, Ida. Irish Family Names. London, 1973.b. Kennedy, Major F.M.E. A Family of Kennedy of Clogher and Londonderry c. 1600-1938 Taunton, U.K., 1938. c. Callanan, M. Records of Four Tipperary Septs Galway, 1938.

10. Per la conferma delle origini della famiglia Kennedy in Brian Caeneddi ci sono numerose fonti, per esempio il libro della Irish Genealogical Foundation Le grandi famiglie d’Irlanda. Anche molti altri libri di storia irlandese discutono di Brian Caeneddi (aka Brian Boru) oltre ad alcuni libri genealogici dei Kennedy.

11 .. dichiarazione fatta verbalmente all’autore

12. ibid.

13. Heymann, op. cit., pp 278-292. John F. Kennedy teneva feste osè quasi ogni giorno alla Casa Bianca. Il capitolo 18 racconta la lunga storia del sesso extraconiugale che JFK praticava quasi ogni giorno alla Casa Bianca e delle sue frequenti feste piccanti. Alcune delle fonti originali provengono da rapporti confidenziali dei servizi segreti ottenuti grazie al Freedom of Information Act.

Nella foto sopra è rappresentato Brian Caeneddi, il primo Kennedy (conosciuto anche come Brian Boru) Il suo seme  si mischiò a molte famiglie nobili

Jayne Mansfield fu una sacerdotessa di alto livello nella chiesa di satana. Jayne e Jfk erano amici stretti

Sammy Davis jr era un membro della chiesa di satana e un amico stretto di Jfk e Frank Sinatra

ALTRE INFORMAZIONI SULLA FAMIGLIA KENNEDY

Dopo la prima guerra mondiale, Joseph Kennedy lavorò per Galen Stone, che fu un socio di spicco dello studio dl Hayden Stone & Co. La Hayden, Stone & Co. ebbe legami con i Rothschild. Al fine di ottenere rispettabilità Joseph andò a sposarsi con una esponente della famiglia Fitzgerald.(Questa è una tattica comune degli Illuminati. Sembra che molti degli Illuminati, cerchino una moglie che faccia loro guadagnare rispettabilità. Spesso le mogli di questo tipo non vengono coinvolte nei piani degli illuminati, in modo che possano fornire la migliore copertura possibile.) Sui contatti di Kennedy con la mafia è stato scritto molto, 2 concetti vale comunque la pena di rispolverarli. Joseph Linsey che era un boss della criminalità organizzata nel New England e un complice assieme a Meyer Lansky era socio in affari criminali di Joseph Kennedy. Joseph Linsey, infatti, venne indicato come il contribuente più importante nella corsa al Senato di Ted Kennedy. André Meyer, capo della famiglia Meyer, fu il responsabile delle tenute Kennedy. Un altro partner commerciale dei Kennedy furono i Bronfman, che sono potenti figure degli Illuminati canadesi.

Kennedy era in affari con il Newark Reinfield Syndacate di cui Bronfman ne era il proprietario al 50%. Dopo l’investitura di Joseph Kennedy ad ambasciatore americano in Gran Bretagna, possiamo intravedere quanto siano potenti gli Illuminati.Quando Kennedy arrivò in Gran Bretagna come ambasciatore americano, contattò gli Astor e i Sassoon. Sir John Wheeler-Bennett, fondatore e responsabile della divisione ricerca RIIA si dice abbia scritto la tesi di laurea di Kennedy, che fu poi trasformata in un libro intitolato Why England Slept. Forse uno degli elementi che meglio evidenziano il potere nascosto dietro i Kennedy fu il matrimonio di sua figlia con William Cavendish e il commento che ne fece Joseph Kennedy.

Kathleen sposò il duca del Devonshire. Il Duca del Devonshire era in una posizione di grande prestigio all’interno della nobiltà britannica. I duchi sono secondi solo ai monarchi. Joseph Kennedy diceva spesso. “Se Kathleen e il marito vivranno, sarò il padre della duchessa del Devonshire (prima dama della regina) e il suocero del capo di tutti i massoni del mondo.” (Koskoff, David E. Joseph P.Kennedy: A Life and Times. Englewood Cliffs, NJ: Prentice-Hall, Inc., p. 378) Joseph Kennedy era nel ramo britannico dei Cavalieri di Malta che si chiamava Order Of St John. È interessante notare che la sorella di Jackie Bouvier Kennedy Onassis, Lee, sposò il principe Stanislao Radziwill. La famiglia Radziwill istituì l’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme (l’equivalente dei Cavalieri di Malta) in Polonia nel 1610. Contribuirono anche a stabilire l’Ordine negli Stati Uniti. Un altro legame tra i Kennedy e i Cavalieri di Malta riguardano il movimento dell’Ospizio. Il Kennedy Institute for the Study of Human Reproduction and Bioethic (che si trova presso l’università gesuita di Georgetown) sta aiutando finanziariamente l’Ospizio dei Cavalieri di Malta in America. Nell’ottobre 1978, ebbe luogo la prima riunione annuale della National Hospice Organization.

Il senatore Edward Kennedy fu uno dei due relatori. I Cavalieri di Malta hanno parecchi precedenti per quanto riguarda il traffico di droga e la somministrazione di farmaci che alterano la percezione nei loro ospedali. Questa vecchia attività venne condotta fino ai giorni nostri, quando nel loro ospedale di San Cristoforo a Londra venne somministrata ai pazienti, Miscela Brompton fino alla morte. La miscela Brompton era composta da eroina, cocaina, alcol, tranquillanti, acqua e cloroformio. Questa miscela vennne somministrata nell’ospedale dei Cavalieri di Malta ogni 3 ore fino alla morte clinica del paziente . Si chiama eutanasia,  può sembrare una idea misericordiosa, fino a quando una persona non scopre chi è a gestire questa delicatissima tematica.

Ai vertici si trovano persone con ideologie simile a quelle del satanista Adolf Hitler. L’idea fondamentale è che sia misericordioso sbarazzarsi delle persone indesiderate. Anche se il movimento degli ospizi della morte sembrò positivo in un primo momento, alla fine si rivelò un incubo. La Hospice Inc. che è legata alla élite viene finanziata dalla Fondazione Kaiser. Oltre che i legami con il traffico della droga, il clan Kennedy ebbe anche molti problemi derivanti l’uso della stessa. La figlia di Ted Kennedy, Kara abusò pesantemente di stupefacenti e finì in mezzo alla strada. I figli di Bobby Kennedy vennero arrestati per droga. Joan Kennedy ebbe problemi di alcolismo. David Kennedy e Robert F. Kennedy, Jr. furono entrambi dipendenti dalle droghe pesanti, nonostante i ripetuti trattamenti nei centri di disintossicazione. David chiamato successivamente “OD” ed (overdose) morì di cocaina nel 1984. Il marito di Pat Kennedy, Lawford era dipendente da droghe e alcool. Non è ben noto se gli Illuminati facciano pesante uso di droghe. Persone che compongono le elite come i Rothschild, Winston Churchill a Londra e la famiglia reale abusano di eroina cocaina e oppio (per non parlare di quando avvengono le cerimonie occulte).

La Regina Vittoria, da tutti reputata come una donna tutta d’un pezzo, offriva regolarmente grandi quantità di cocaina ed eroina. La residenza reale estiva di Balmoral venne usata per festini a base di droga e chissà che altro.

BREVE RIASSUNTO

Queste informazioni su altre importanti posizioni dei Kennedy mostrano altri collegamenti nel vasto sistema degli illuminati. Fino a quando la gente non comincerà a riconoscere che i Kennedy esercitarono un potere occulto attraverso la loro linea di sangue, non inizieranno mai a capire il perché la regina d’Inghilterra e la sua famiglia onorarono la richiesta di un plebeo irlandese che pretese di avere la famiglia reale vestita con le insigne ufficiali e gli abiti regali.

L’amicizia che Winston Churchill aveva con Bill Graham, con Joe Kennedy, e il suo rapporto molto stretto con Onassis sono stati recentemente discussi. Churchill era un massone attivo. Anche lui era un druido. Questa è una foto di Churchill dopo l’iniziazione alla Loggia di Albione dell’Anc, Ordine dei Druidi a Blenheim, 15 ago 1908.

Fonte

Il Vaticano si dedica ad un governo mondiale luciferino

Il Dipartimento di Giustizia e Pace del Vaticano ha pubblicato un documento Lunedi, “Verso la riforma dei sistemi finanziari e monetari internazionali nel contesto di una Autorità pubblica globale”, chiedendo una “istituzione globale”, gestita dalle Nazioni Unite per governare le finanze del globo.

Il testo della carta è quasi religioso: il Riferimento ad un’Autorità Mondiale diviene l’Orizzonte Unico compatibile con le Nuove Realtà del Nostro tempo e con i Bisogni della specie Umana.

Questa visione materialistica va contro 2000 anni di pensiero cristiano, in cui si afferma che Gesù Cristo è la soluzione regia ai bisogni umani e che lo stesso si prende cura anche della natura e degli animali oltre che degli uomini.

Il documento suggerisce misure che fecero da manifesto al nuovo ordine mondiale per un certo periodo, come la tassazione sulle transazioni finanziarie.

Queste idee vennero promosse da gente come Al Gore e dalle grandi banche, che bramavano per la gestione della carbon tax. Ora, con il fallimento della bufala del riscaldamento globale, una tassa finanziaria globale sembra essere all’ordine del giorno. Senza dubbio questo argomento è di grande attualità, dato che gli Stati Uniti hanno appena salvato diverse banche e l’Europa si appresta a spendere più di un trilione di dollari per salvare qualche altra banca. Perché non imporre una nuova tassa?

Se messo in atto, un piano del genere potrebbe effettivamente distruggere la sovranità dei paesi, che perderebbero il controllo sulla propria moneta. Dice: “In effetti, si può avvertire l’emergere del bisogno di un corpo che svolgerà le funzioni di una sorta di ‘banca centrale mondiale’ che regolerà il flusso e il sistema di scambi monetari, similmente a quanto fanno le banche centrali nazionali”.

Non sorprende, che Mons. Mario Toso, Segretario del Consiglio Pontificio della Giustizia e della Pace, sia un ammiratore del leader del nuovo ordine mondiale e sostenitore del marxismo, George Soros.

In un momento in cui la Chiesa romana è sotto grave attacco per i numerosi casi di pedofilia e sta perdendo terreno ogni anno nei confronti delle chiese evangeliche in America Latina e anche con gli spagnoli negli Stati Uniti, è un mistero il fatto che lascino indietro i temi religiosi mettendosi invece a disposizione di un’agenda globalista.

Dobbiamo ricordare che la Chiesa romana fu attiva per decenni dietro le quinte della “Teologia della Liberazione”, una distorsione marxista del Vangelo che venne usata per dirigire l’America Latina e altri paesi del Terzo Mondo verso il comunismo.

Per un certo tempo, sembrava che la leadership romana fosse tornata in una direzione più conservatrice, sembra ora però, che stiano puntando su un livello diverso, che coinvolge i paesi sviluppati.

Non è la prima volta che Papa Benedetto ha chiesto una autorità mondiale. Nel 2009, chiese che tale ente fosse creato al fine di “controllare l’economia e il lavoro per il bene comune”. Anche nel marzo del 2011, chiese la fondazione di una autorità mondiale.

In un senso spirituale, sembra che alcuni autori protestanti come Dave Hunt avessero ragione. Nel suo libro “A Woman Rides The Beast”, egli sostiene che la Chiesa romana è la donna vestita di scarlatto (Puttana di Babilonia, Apocalisse) che aiuta l’antiCristo a raggiungere il potere e a consolidare il suo governo mondiale, solo per essere poi tradita.

Fonte

Il vaticano vuole una banca centrale mondiale

Basta con Gesù, adesso ascoltate le mie politiche economiche

Il 24 ottobre, il Papa ha ufficialmente espresso il suo sostegno al movimento “Occupy Wall Street” e come Gorbaciov, ha proposto una soluzione che va esattamente nella direzione opposta alle richieste dei contestatori: un’economia regolata da un’organizzazione internazionale. In altre parole, una banca centrale mondiale. In altre altre parole, un Nuovo Ordine Mondiale.

Grazie Vaticano per la dritta. Gesù infatti fu uno dei maggiori sostenitori della finanza mondiale. Predicò anche della fondazione di un sistema economico mondiale a beneficio della sola l’elite.

Ecco un articolo che descrive come il vaticano promuova un sistema bancario uguale a quello desiderato dai Rockefeller e dal resto degli Illuminati.

  IL VATICANO CHIEDE DI VIGILARE SULLE FINANZE DEL MONDO

    Il Vaticano ha proposto Lunedì, una revisione della finanza mondiale, riproponendo l’istituzione di un’autorità sovranazionale che controlli l’economia mondiale, definendola necessaria al fine di rendere questi mercati impazziti più democratici ed etici.

    In un rapporto pubblicato dal Consiglio Pontificio di Giustizia e di Pace, il Vaticano sostenne che “alla politica – che è responsabile del bene comune” dovrebbe essere garantito il primato sull’economia e la finanza, e che le istituzioni esistenti come il Fondo Monetario Internazionale non riescono a rispondere adeguatamente ai problemi economici globali.

    Il documento nasce dalla preoccupazione della Chiesa Cattolica Romana sull’instabilità economica e sull’allargamento della diseguaglianza del reddito e della ricchezza di tutto il mondo. Problemi che trascendono il potere dei governi nazionali.

    “È giunto il momento di concepire istituzioni con competenza universale, ora che le risorse vitali sono in gioco, risorse che i singoli Stati non possono promuovere e proteggere da soli”, ha detto il Cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson, presidente della Pontificio Consiglio, presentando la sua relazione Lunedi. “Questo è ciò che ci ha spinto”.

    Il linguaggio del documento, è particolarmente forte. “Non dobbiamo avere paura di proporre nuove idee, anche se potrebbero destabilizzare i preesistenti equilibri di potere che prevalgono su i più deboli”, afferma il rapporto.

    Il documento propone un confronto con i movimenti di protesta che stanno sfidando il sistema finanziario mondiale, come gli indignados di Madrid e i manifestanti di Occupy Wall Street a New York City. Nonostante questo, i funzionari del Vaticano hanno affermanto che il documento non è da considerarsi un manifesto per i dissidenti insoddisfatti.

    “Il documento propone idee che sembrano essere in linea con quelle proposte dagli indignados, ma in realtà siamo in linea con il Magistero della Chiesa”, ha detto il vescovo Mario Toso, segretario del Consiglio Pontificio. “E ‘una coincidenza che condividiamo alcuni punti di vista. Ma dopo tutto, si tratta di proposte che si basano sulla ragionevolezza “.

    Il documento ci ricorda che la Chiesa cattolica, anche se non coinvolta nell’elaborazione delle politiche, cerca ancora di intervenire indirettamente. “Per funzionare correttamente l’economia ha bisogno dell’etica, e non di una qualsiasi, ma di quella che pone al centro la persona” afferma il documento, parafrasando una enciclica che Papa Benedetto XVI rilasciò nel 2009 nel quale chiedeva una maggiore responsabilità sociale nell’economia.

    Negli Stati Uniti, il rapporto è stato abbracciato dai cattolici politicamente liberali, preoccupati dal crescente divario tra ricchi e poveri. Vincent J. Miller, professore di teologia cattolica e della cultura presso l’Università di Dayton, scrisse: “E ‘chiaro che il Vaticano stia dalla parte dei manifestanti di Occupy Wall Street e di tutti coloro che vogliono restituire l’etica e il buon governo ad un settore finanziario cresciuto fuori controllo in 30 anni di sregolatezze “.

    John Gehring di Faith In Public Life, un gruppo liberale di Washington, afferma: “Nel prossimo dibattito presidenziale repubblicano, qualcuno dovrebbe chiedere a Newt Gingrich e Rick Santorum, entrambi orgogliosamente cattolici, se supportano l’idea del Vaticano di una riforma economica più robusta. “

    I cattolici politicamente conservatori, nel frattempo, si affrettano a denunciare che il documento non abbia in se la forza della dottrina della Chiesa, dal momento che è stato prodotto da un ufficio del Vaticano, non dal papa stesso.

    Scrivendo sul National Review, Samuel Gregg dell’Istituto Acton, che promuove le politiche economiche del libero mercato, commenta in questo modo il documento: “Esso riflette un pensiero economico piuttosto convenzionale di questi tempi. Purtroppo, data l’inutilità di gran parte dell’economia odierna, non risulterebbe particolarmente utile. “

    – Fonte

Fonte

Illuminati: Brown Eyed Girls – Sixth Sense

Sostenuto da un sacco di soldi e da milioni di fan, l’industria pop coreana (K-Pop) ha guadagnato il controllo delle frequenze radio dell’Asia e di tutto il mondo. Anche se i gruppi come le Brown Eyed Girls non cantano in inglese, sicuramente mostrano alle masse lo stesso simbolismo degli Illuminati promulgato dalle pop star occidentali. Il video di “sesto senso” è un vero e proprio manifesto dell’élite, che descrive come si controllano gli intrattenitori del mondo dello spettacolo e li si utilizzino per indottrinare le masse. Questo articolo analizza il significato del simbolismo nel video “Sixth Sense” delle Brown Eyed Girls.

Nell’articolo dell’anno scorso: Narsha e SHINee:Illuminati nella musica K-pop, esaminai il simbolismo di due popolari video K-pop e di come essi si inseriscano nel piano mondiale degli Illuminati. Da allora, il pop coreano è solo cresciuto, attraverso etichette discografiche come NegaNetwork e SM Entertainment che sfornano boy band e girl band  ad un ritmo frenetico. Queste etichette producono quasi “musica pop clandestina”, da quando sorsero dei sospetti di maltrattamento nei confronti delle stelle del K-pop e dei loro contratti da schiavitù. Queste etichette sono, a loro volta, possedute e controllate dalla stessa elite globale che possiede le etichette americane e britanniche e le relative pop star. In questo contesto, sarebbe così sorprendente che i video di musica K-Pop mostrino i loro protagonisti sottomettersi ad un potere totalitario?

Il video di “Sixth Sense” della popolare girl band “Brown Eyed Girl”, non poteva meglio rappresentare il controllo dell’elite sui mezzi di comunicazione e di intrattenimento. Più di una semplice carrellata di simbolismo degli Illuminati, il video presenta il sistema attraverso cui, figure popolari possono essere usate per comunicare un messaggio specifico incentivandolo attraverso il sesso e la musica. Ognuna delle membre del gruppo viene mostrata in una diversa posizione di sottomissione, che rappresenta i diversi modi con cui l’elite controlla le stars. Mentre Myrio, Narsha, Ga-In e Jea sembravano quasi ribellarsi ad uno stato di polizia, questo in realtà è la rappresentazione della cosiddetta “ribellione controllata” (guarda occupy wall street), che fa scattare la dialettica hegeliana. Sì, tutti questi complessi concetti si trovano nei video di queste stars K-Pop guardati e riguardati da bambini e adolescenti. Che vengano avvertiti o indottrinati del messaggio del video? Guarderemo ora il simbolismo del video e i messaggi che vuole trasmettere al pubblico.

LA PREMESSA DI SIXTH SENSE

Il video si svolge nel contesto di uno stato di polizia totalitario, in cui i media e le persone vengono strettamente controllati.

Il video inizia mostrando la polizia in tenuta antisommossa e alcune videocamere, immergendo quindi lo spettatore in uno stato di polizia controllato dal Grande Fratello.

Il regime è controllato da un figura mascherata chiamata “l’Assoluto” (secondo un’intervista con lo scrittore dei testi del gruppo), che potrebbe essere facilmente associata all’elite occulta “mascherata”.

L’Assoluto mentre osserva il suo esercito di poliziotti antisommossa. Ancora una volte un video musicale che abitua i giovani all’idea di uno stato di polizia oppressivo.

Sembra che vi siano alcune resistenze al regime dell’Assoluto cioè le Brown Eyed Girls. Vengono mostrate in opposizione ai poliziotti antisommossa e in contrasto all’oppressione dell’Assoluto. Come ultimo gesto di sfida, il gruppo inizia a cantare. Intonano canzoni sulla libertà e sui movimenti di liberazione? Quelle che tutti conoscono o quelle che verrebbe in mente di cantare in una situazione del genere? No, non proprio. Gli ascoltatori vengono sommersi dalle stesse sciocchezze pseudo-sessuali con le quali le normali canzoni pop ci intorpidiscono il cervello. Ecco una traduzione del primo verso:

Il tuo volto assetato comincia a bagnarsi
E la tua carne è sulla punta delle mie dita affilate

La bolla nello champagne esplode
Non c’è bisogno di preoccuparsi, l’amore è solo un gioco

Che cosa ha a che fare con la resistenza? Non molto. In realtà, la canzone parla dell’esatto opposto: non bisogna resistere ma cedere al “Sixth Sense”. Le B.E.G. sono veramente contro alla polizia anti-sommossa o sono in realtà dalla loro parte? La stella a sei punte sulle divise della polizia rappresenta il “sesto senso”….sembra quindi che stiano parlando della stessa cosa!

La polizia antisommossa indossa una stella con la punta rivolta verso il basso rossa, che simboleggia il sesto senso. Nel simbolismo occulto, i triangoli capovolti rappresentano la vulva, l’energia femminile e la riproduzione.

Cos’è esattamente il “sesto senso”? A giudicare dalle parole della canzone e dal simbolismo del video, è l’energia sessuale – gli istinti più elementari e primordiali degli esseri umani. E’ il modo più semplice per catturare e mantenere l’attenzione di un pubblico, viene poi utilizzato ad-nauseam nella musica pop per generare interesse nelle canzoni altrimenti insipide. Le belle ragazze possono rendere di tendenza idee come uno stato di polizia fascista. A livello esoterico, gli organi riproduttivi fanno parte del chakra di base, ciò può spiegare il motivo per cui nel video il “Sixth Sense” viene associato alla punta rivolta in basso dell’esafala. Mentre gli altri cinque sensi inviano informazioni al cervello per essere elaborate ed analizzate, l’impulso carnale negli esseri umani bypassa tutto questo e va a sollecitare i nostri bisogni primari. Per questo motivo, la sessualità può essere (con successo) usata, per vendere qualsiasi cosa, inclusi i video musicali.

All’inizio del brano, Ga-In immediatamente mette in evidenza il suo di triangolino rovesciato, cantando “Touch Touch”. Direi che è tutto quello che c’è bisogno di sapere sul “Sixth Sense”.

Le B.E.G. stanno quindi cantando quanto sia grande il “Sixth Sense”, di fronte ad uno squadrone di poliziotti anitisommosssa che indossa un simbolo rappresentante il sesto senso. Stanno davvero dalla stessa parte? E’ ancora presto per dirlo, ma il video prosegue mostrando i retroscene di ogni membro del gruppo. Nella narrazione del video, ognuno di loro è stato usato dall’Assoluto in modi diversi, ognuno dei quali rappresenta un aspetto del controllo degli Illuminati nel mondo dello spettacolo.

SFACCETTATURE DEL CONTROLLO DEGLI ILLUMINATI

Nel proseguo del video ogni elemento del B.E.G. viene mostrato in un contesto diverso, ma in una situazione simile: vengono tutte controllate e monitorate dall’Assoluto, costrette ad essere complici della sua agenda. Il personaggio interpretato da ogni membro rappresenta un aspetto del controllo degli Illuminati nel mondo dello spettacolo.


Miryo, la rapper del gruppo come la “messaggera”.

Miryo viene mostrata in piedi di fronte al lussuoso palazzo dell’Assoluto. E’ quindi una sua “proprietà” e parla per lui (la doppia “S” sul palazzo sta per sesto senso). Miryo sembra essere forte e sicura ma, con uno sguardo più approfondito, ci si rende conto che in realtà è controllata. E’ costretta a parlare ai microfoni (che rappresentano i media) e a trasmettere il messaggio dell’Assoluto. Questa immagine rappresenta il fatto che gli artisti vengono usati come portavoci dall’elite, che utilizzano la loro popolarità e carisma per recapitare i loro messaggi. Quando Miryo firmò il contratto discografico con la quale divenne una cantante professionista, divenne anche proprietà dell’elite.

Narsha qui rappresenta il controllo mentale e la programmazione sex kitten

Il personaggio di Narsha è molto animalesco, mentre sensualmente gattona a 4 zampe per la stanza. Indossa dei pants leopardati, che, come i lettori di questo sito sanno, rappresentano la programmazione beta/sex kitten (vedi l’articolo dal titolo Origini e tecniche del controllo mentale Monarch per avere maggiori informazioni). E’ anche circondata da gabbie per animali, a rappresentare la disumanizzazione e la prigionia degli schiavi del controllo mentale. Si dice che gli schiavi Mk vengano spesso rinchiusi in gabbie per creare dei traumi Nonostante il suo stato di cattività, Narsha sembra godere nell’essere guardata, allo stesso modo nel quale le Beta Kitten vengono programmate ad agire.

Narsha viene mostrata in contrapposizione ad un gatto che si aggira nei pressi del palazzo dell’élite, sottolineando l’associazione con la programmazione Kitten.

In un’intervista, il paroliere del gruppo Kim Eana, spiega il ruolo di Narsha:

“Narsha rappresenta il ‘sesto senso’ stesso e incarna i testi animaleschi della canzone. Poiché vi è il tema ricorrente di un ‘gatto della giungla’, venne detto a Narsha di comportarsi il più selvaggiamente possibile durante il video. Le luci dentro le gabbie sono torce, simbolo dell’essere costantemente guardato e osservato. La cosa curiosa è che il suo personaggio, anche se appare intimorito dall’idea, sembra allo stesso tempo godere nel venir osservato “.

Jea rappresenta il sacrificio

A prima vista, la scena con Jea sembra aver toni poetici, con il suo galleggiare nell’acqua e quant’altro. Con uno sguardo più approfondito, ci si accorge che è stata legata al pezzo di legno e lasciata a morire, in una rappresentazione vagamente simile a quella del cristo in croce. Ci rendiamo conto che la scena si svolge nella piscina del palazzo dell’élite. In altre parole, l’hanno messa lì per sacrificarla.

Jea, quindi, rappresenta il sacrificio rituale delle élite occulte. Più di semplici dipendenti, i personaggi pubblici che fanno parte del settore degli Illuminati a volte diventano parti riluttanti dei rituali degli Illuminati. Il paroliere del gruppo conferma che

“Jea rappresenta l’immagine del sacrificio. E’ legata ai rami dell’albero, un’idea che deriva dalla religione. Anche se la scena sembra bella da lontano, lo spettatore è in grado di vedere che Jea è stata bloccata e incatenata. “
     – Kim Eana

Ga – in la traditrice
Il personaggio di Ga-in sembra essere stato picchiato e umiliato dal regime dell’Assoluto, come pena per l’essere un traditore. Nella scena è legata ad una sedia, tra dei pilastri massonici. Rappresenta l'”esempio”, che mostra agli altri ciò che accade a chi tenta di andare contro all’Assoluto.
LA RIVOLTA
Ad un certo punto, tutto questo cantare e ballare fa irritare tutti provocando una sommossa/rivoluzione. Le BEG che, come mostrato in precedenza, venivano monitorare e controllate, diventano aggressive e ribelli (sempre e comunque nei limiti della loro programmazione). La polizia anti-sommossa sembra nutrirsi da questa energia ribellandosi a sua volta. Vengono mostrarti levarsi l’elmetto mentre si interrogano su se stessi. Questi soldati non sono semplici pedine, sono uomini giovani con emozioni e tutto ciò che ne consegue.

A quel punto, la maschera dell’Assoluto viene mostrata mentre cade in terra.

La maschera d’oro, che rappresenta l’elite nascosta e senza volto viene mostrata per terra, suggerendo agli spettatori che la rivolta abbia avuto successo.
La scena torna poi alla realtà e dimostra ancora una volta la polizia anti-sommossa che sta per caricare le BEG
Non c’è nessuna rivolta la polizia è lì dove dovrebbe essere
La ribellione incitata dalle ragazze è stata solo una grande fantasia immaginata dalle BEG e dall’esercito. Ora sono entrambi ripiombati nella dura e fredda realtà: non è possibile combattere l’Assoluto.
SIGNIFICATO DEL VIDEO
Con la scusa dell’intrattenimento, il video di Sixth Sense offre ai suoi spettatori una lezione piuttosto dura sul potere e sulla politica. Una analisi basilare della storia, che va a rispondere a semplici domande come “chi ha vinto la battaglia?” E “qual è la morale della storia?”, rivela che è l’elite che ha vinto e che la resistenza è inutile. In realtà, non c’è mai stata alcuna resistenza reale in quanto le BEG sono state manipolate per tutto il tempo dall’Assoluto. La rivolta non era altro che una mera illusione, dimostrando ai telespettatori che possono essere spinti a credere a tutto ciò che vedono.

Presentate come eroine del popolo, le B.E.G. vengono mostrate mentre incitano una rivolta vestendo i panni di agenti di liberazione. L’unica cosa però, che sono riuscite ad ottenere è una distrazione una fuga temporanea in un mondo pieno di gente coraggiosa e determinata, pronta a combattere per la libertà. Questo è ciò che i mass media compiono su base giornaliera: pongono al centro dell’attenzione artisti che sono, in apparenza, ribelli e senza compromessi, che però seguono comunque alla lettera l’ordine del giorno degli illuminati. In termini di teoria della comunicazione, gli spettatori sono sottoposti a una dialettica hegeliana, in cui vengono proposte una tesi e un’antitesi, fornendo una sintesi come soluzione, la quale altro non è che un avanzamento nell’ordine del giorno. Ecco una breve descrizione di come funziona:

    “Per l’elite del suo tempo e per l’élite monetaria di oggi, la dialettica hegeliana fornisce strumenti che consentono di manipolare la società.

    Per spostare il pubblico dal punto A al punto B, basta trovare un portavoce di un certo argomento e metterlo in una posizione di autorità. Esso costituisce il “punto 1”. Un altro portavoce viene posizionato al lato opposto della precedente tesi, a rappresentare il “Punto 2”.

    L’argomento A e B potranno essere poi utilizzati per manipolare una data discussione sociale. Se si vuole, per esempio, promuovere l’idea C, bisognerà semplicemente promuovere gli argomenti del “punto 1” (che tendono a promuovere l’idea C) più efficacemente rispetto agli argomenti del “punto 2”. In questo modo si verifica uno slittamento del “Punto 2”.  Alla fine, il “punto 2” occuperà la posizione originaria del “punto 1″. Gli argomenti'”anti-C” occupano ora le posizioni pro-C. In questo modo tutte le conversazioni sociali vengono spostate da, diciamo, un dibattito tra  “libero mercato contro socialismo” ad un dibattito sul grado di socialismo auspicabile.

    La dialettica hegeliana è una tecnica potente per influenzare le conversazioni di culture e nazioni, soprattutto se uno già controlla (è proprietario) di gran parte dei più importanti media. Si può allora, come l’élite monetaria tipicamente fa, sottolineare un argomento a spese degli altri, spostando di fatto la posizione del “punto 1” e del “punto 2. “
    – Daily Bell, dialettica hegeliana

Le pop star spesso rivestono il ruolo del “punto 2” nei loro video, il ricco simbolismo presente nel video però dimosta come esse stiano lavorando per un governo occulto.

La scena finale dal video di Beyoncé “Run the World (Girls)”, in un saluto alla polizia anti-sommossa. Mentre, in un primo momento, Beyonce sembrava essere a capo di una resistenza o un movimento di liberazione, questa scena finale dice agli spettatori che, indipendentemente da quello che hanno appena visto, lei obbedisce sempre agli ordini del potere. Come per “Sixth Sense”, il video enfatizza anche il potere della sessualità per controllare le masse con testi come “”My persuasion can build a nation/ Endless power, the love we can devour/ You’ll do anything for me.”
Sebbene le quattro componenti delle B.E.G. hanno dimostrato di essere un po’ ribelli, il nucleo del loro messaggio è stato che, alla fine, l’elite ha fatto comunicar loro ciò che voleva. L’appello di Sixth Sense si riferisce al concetto di spegnere qualsiasi funzione intellettiva e cognitiva, di “arrendersi” all’effetto ipnotico della lussuria nei mass media. E’ durante questo stato un po’ ipnotizzato e un po ‘eccitato che i messaggi possono raggiungere efficacemente il cervello dello spettatore con la massima efficacia.
CONCLUDENDO
Analizzando il messaggio politico di Sixth Sense, ci si dimentica che questo video si rivolge principalmente a bambini e adolescenti. Mentre ascoltano la musica e ammirano i loro idoli ballare, gli spettatori vengono esposti ad una forte lezione che si attacca alla loro mente subconscia: La resistenza è inutile. Ancora peggio, la resistenza non esiste neppure in quanto coloro che sembrano resistere sono solo altri pupazzi che portano avanti i piani dell’elite. Questi tipi di video esistevano sotto le dittature, ma vengono fatti oggi passare con il titolo di “intrattenimento”. Ottengono una massicia messa in onda su MTV e milioni di visite su YouTube. In realtà, nessuno è costretto a guardare questi video, ma sono comunque molto popolari. C’è una ragione per cui le persone volontariamente si sottopongono a questo tipo di propaganda d’élite? Sì. Questi video fanno appello al loro sesto senso … e alla gente questo piace.

Mikhail Gorbaciov: Il movimento “Occupy Wall Street” precursore di un Nuovo Ordine Mondiale

Dall’inizio delle proteste di Wall Street, alcune facce improbabili si sono schierate a favore del movimento e alcuni scenari ancora più improbabili sono stati presentati come “soluzioni”. Mentre la maggior parte dei manifestanti chiedono che vega loro restituita la democrazia e che venga fermato lo sfrenato dominio delle banche, si hanno figure che lavorano per l’esatto opposto – un grosso, grasso, governo mondiale socialista -che sostiene il movimento. George Soros e Mikhail Gorbaciov, due dei globalisti più attivi d’elite mondiale, hanno lavorato infatti per anni ad un Nuovo Ordine Mondiale e tutto ciò che lo riguarda.

Che il movimento “Occupy Wall Street” stia intrappolando le persone nella dialettica hegeliana, dove sostenere i manifestanti diventa sostenere il Nuovo Ordine Mondiale? Ecco cosa ha detto Gorbaciov il 20 ottobre al Lafayette College.

    “Stiamo subendo le conseguenze di una strategia che non è favorevole alla cooperazione e al partenariato, per vivere in una nuova situazione globale. Il mondo ha bisogno di obiettivi che faranno unire le persone. Alcuni individui negli Stati Uniti supportvano l’idea di creare un impero globale americano, che fu un errore fin dal principio. Altre persone in America stanno cominciando a pensare al futuro del loro paese. Le grandi banche, le grandi imprese, stanno ancora pagando i gli stessi grossi bonus ai loro capi. C’è mai stata crisi per loro? . . . Credo che l’America abbia bisogno della sua perestrojka. La situazione del mondo intero non si è sviluppata correttamente. Abbiamo visto il deterioramento dove avrebbe dovuto esserci un movimento positivo.

    Il mio amico, il compianto Papa Giovanni Paolo II non lo ha saputo dirlo in maniera migliore. Si espresse così: ‘Abbiamo bisogno di un nuovo ordine mondiale, uno che sia più stabile, più umano e più giusto.’ Altri, me compreso, hanno parlato di un nuovo ordine mondiale, ma stiamo ancora cercando di costruirlo… ci sono problemi ambientali, di arretratezza e di povertà, di carenza di cibo … tutto perché non abbiamo un sistema di governance globale. Non possiamo lasciare le cose come erano prima, quando vedavamo che queste proteste si stavano muovendo anche verso nuovi paesi, ora la gente vuole il cambiamento. Affrontando queste sfide, cioè i problemi sollevati da questi movimenti di protesta, ci faranno giungere gradualmente ad un nuovo ordine mondiale “.
    Fonte

Fonte

Illuminati: La famiglia Freeman

La cosa sorprendente di questa famiglia è che non sembra affatto appartenere alle 13 famiglie di illuminati, come ricercatore delle elite e della gerarchia satanica, però il nome compare con incredibile frequenza. Per esempio, Stephen M. Freeman dirige il Dept. of the Civil Rights Division of the Anti-Defamation League (che è una diramazione del B’nai B’rith). L’ADL è un’organizzazione pericolosa controllata dalla gerarchia. Gli Illuminati usano i soldi ottenuti con la droga per finanziare questa organizzazione. Un altro Freeman è Walter Freeman che introdusse la lobotomia negli Stati Uniti con James W. Watts nel 1936. La lobotomia frontale è un metodo brutale di controllo mentale, che venne utilizzato, con la scusa che sarebbe stato un beneficio per l’umanità. Ci sono poi Simon Freeman, un importante ufficiale dell’intelligence. La lista dei Freeman collocati in posizioni di prestigio continua ancora a lungo. L’incarico più importante di tutti però venne ricoperto da Gaylord Freeman, quest’ultimo fu Gran Maestro del Priorato di Sion. Questo ultimo fatto toglie ogni dubbio sull’appartenenza dei Freeman alla gerarchia satanica.

RICERCATORI INDIPENDENTI DEL PRIORATO DI SION

Cos’è il priorato di sion? Siamo sicuri che esista? Che rapporti intercorrono tra il priorato e la gerarchia? Il Priorato di Sion rimase segreto al grande pubblico fino al 1982 quando un libro co-scritto da Michael Baigent, Richard Leigh e Henry Lincoln venne pubblicato. Il libro venne intitolato “Holy Blood, Holy Grail” e offrì la prova storica di una potente organizzazione chiamata Priorato di Sion che esistette fin dai tempi delle prime crociate (1099 dC). Nel 1991, qualche altra informazione è stata resa disponibile ma la società segreta rimane talmente sconosciuta che c’è da fare qualche chiarimento in proposito.

Nel tentativo di capire i misteri che circondano questa organizzazione, la ricerca di Lincoln, Leigh e Baigent li portò a concludere che la linea di sangue santa che il priorato di sion custodiva era quella di Gesù.. Immediatamente si è attivata la macchina del fango ( il  libro venne pesantemente condannato e disprezzato dai più, della cristianità). Volevo capire se i cristiani fossero riusciti a confutare la parte non biblica della loro ricerca, ma oltre a un paio di brevi articoli (Christian Century, 1/9/82, – “Raiders of the Lost Grail” e del Christianity Today del 3 / 9 / 82 – “Holy Blood, Holy Grail – holy makerer”) i periodici cristiani, hanno semplicemente affermato che il libro non era di nessun valore, perché ovviamente non era corretto, nessuno però fu in grado di confutare con prove valide il libro.

Gli autori continuarono a scrivere e pubblicarono altre due opere che rivelavano i segreti della massoneria e del priorato di sion (The Messianic Legacy e The Temple and The Lodge). Il primo autore cristiano a parlarci del Priorato di sion fu JR Church che ha scritto Guardian of the Grail che venne realizzato basandosi su Holy Blood. Nel libro si fanno ricerche costruttive sul santo graal mettendo assieme più pezzi del puzzle. Mentre il grande pubblico non aveva mai sentito parlare del Priorato di Sion prima di Holy Blood uscì Saint Grail, dell’organizzazione si scrivette ben prima dell’uscita del libro in briefing miliari di alto livello. Alcuni dei dirigenti dei servizi segreti si preoccuparono della direzione in cui stava andando il mondo. E ‘grazie a questi uomini che delle conferme indipendenti sono trapelate ancor prima del libro. Le informazioni poi sono giunte ad alcuni ricercatori. Nel libro Be Wise Like Serpents si parla del priorato di Sion e di come le prove trovate confermino la sua esistenza.

Affrontai la questione dal mio punto di vista. Nella ricerca svolta fin qui sugli illuminati appare chiaro che 1. le linee di sangue sono molto importanti, 2. I satanisti di alto livello credono di provenire dalla Casa di David, 3. Le attività degli illuminati sono collegate in vari modi con il Priorato di sion. Un primo sorprendente collegamento risulta essere, secondo un informatore, l’adesione alle 13 famiglie degli Illuminati da parte dei Freeman. Gli ex illuminati da cui ho ricevuto le informazioni non avevano familiarità con Holy Blood, Holy Grail né con Guardians of the Graal. Anche se avessero conosciuto i precedenti libri, nessuno di essi menziona la famiglia Freeman. Solo in Messianic Legacy pubblicato nel 1987 compare il nome di Freeman, leader del priorato di sion.

DESCRIZIONE DEL PRIORATO DI SION

La nascita del priorato di sion sembra sia stata l’idea di un certo numero di potenti linee di sangue, che comprendevano vari discendenti dei Merovingi, tra cui il casato di Lorena, il casato di Guisa, i Medici, gli Sforza, gli Estensi, i Gonzaga  e i S. Clair (Sinclair). I Medici sono anche legati alla nobiltà nera. Fin dall’inizio il priorato di sion concentrò i suoi sforzi sulla Magia Ermetica (un tipo di magia nera che ebbe origine dagli antichi egizi e che veniva raffigurata nel libro dei Morti egiziano.) René d ‘Angiò, discendente dei Merovingi convinse Cosimo de’ Medici a costruire nel 1444 circa una libreria non-ecclesiastica in piazza San Marco dove potevano essere tradotte le opere di Platone, Pitagora e quelle di magia ermetica. Fino a questo momento, la chiesa cattolica aveva il controllo di tutte le librerie.

Fu dalla libreria di Cosimo dé Medici che uscì la scintilla degli insegnamenti greci ed egiziani che fece maturare il periodo storico del Rinascimento, la rinascita cioè dell’umanesimo e dell’occultismo. Sembra che, durante il Medioevo, la stregoneria e le religioni misteriche si fossero totalmente dileguate al punto che queste modalità di pensiero dovettero essere ripristinate dagli scritti antichi. È interessante notare che il Medioevo, quando cioè la stregoneria e il paganesimo furono banditi, venne bollato con il nome di “tempi bui”, dall’establishment,  dipingendoci un periodo nel quale l’apprendimentò e la cultura sembravano inesistenti.  Durante la seconda guerra mondiale venne pubblicata una rivista dal priorato di sion intitolata Vaincre. L’organizzazione editrice della rivista era la Alpha Galates. Erano contenuti articoli su Atlantide, la Teosofia, la saggezza celtica, e altri argomenti esoterici.

La rivista inoltre si pronunciò a favore di un’Europa unita. Robert Schuman, un’associato della rivista, divenne in seguito uno dei principali architetti della CEE. Una rivista interna per i soci del priorato di sion è CIRCUIT (l’acronimo di Chivalry of Catholic Rules and Institutions of the Independent and Traditionalist Union. Una tematica affrontata dalla rivista CIRCUIT nel 1956 fu quello di promuove l’uso di uno zodiaco di 13 segni al posto di quello da 12. La rivista CIRCUIT che vanta il fatto di celare dei significati nascosti nei suoi articoli, si esprime cripticamente sul priorato di sion, “Non siamo strateghi e stiamo al di sopra di tutte le confessioni religiose, della politica e delle questioni finanziarie. Diamo a coloro che vengono da noi aiuto morale e la manna indispensabile per lo spirito.”  Un altro articolo dice “… se non attraverso nuovi metodi e nuovi uomini, la politica è morta. Il fatto curioso è che gli uomini non vogliono riconoscerlo.

Esiste solo una domanda: l’organizzazione economica Il “Dr. Otto von Hapsburg, discendente dei Merovingi, e dei Cavalieri di Malta, guidò la “Pan-Europa”, un’organizzazione che lavorò a favore della creazione degli Stati Uniti d’Europa Il loro logo era una croce celtica. Cioè una croce in un cerchio. Il primo punto temporale nel quale si può ritrovare il priorato di Sion può essere fatto risalire a quando Gerusalemme venne conquistata dai crociati e fu fatta costruire un’abbazia chiamata Abbey of Notre Dame de Mont de Sion, appena fuori Gerusalemme. In questa abbazia esisteva un ordine chiamato l’Ordre de Sion. Nel corso dei secoli l’Ordre de Sion si trasformò in quello che oggi conosciamo come Priorato di Sion. Tenete a presente che l’Ordine di Sion si rese visibile per diversi secoli, ma diventò invisibile dopo il 13 ° secolo.

Nel corso degli anni 60 e ’70 divenne più visibile per tornare segreto di nuovo nel 1984. Il gruppo di monaci che componevano l’ordine originale erano guidati da Ursus dei Merovingi. Venne loro affidato un posto ad Orval in Francia ma  decisero successivamente di trasferirsi in Terra Santa. Questo ordine sembrò possedere un potere talmente vasto da poter decidere chi si sarebbe seduto sul trono di Gerusalemme, l’uomo che inizialmente scelsero fu Goffredo di Buglione. Il priorato di Sion istituì un ordine militare chiamato i Cavalieri Templari. Luigi VII di Francia si indebitò con i Cavalieri Templari, e nel rimborso per l’aiuto ricevuto fondò alcuni priorati di Sion, oltre a mettere 26 uomini (2 gruppi da 13) in un piccolo priorato sul Monte Sion, Orléans, Francia. Nel 1188, il priorato di sion abbandonò i Cavalieri Templari, che a conti fatti erano di disturbo. La storia dei Cavalieri Templari è estremamente interessante perché riguarda gli attuali banchieri satanici internazionali di oggi. I Cavalieri Templari furono i primi banchieri internazionali europei.

In questo periodo l’Ordine di Sion divenne il Priorato de Sion, usando anche i nomi di Ormus e Rose-Croix, il Priorato di Sion è intimamente connesso alla creazione e alla guida dei Rosacroce e dei massoni. Nel libro Be Wise As Serpents, il capitolo 12 parla di come il priorato di Sion istituì il rito scozzese della massoneria.

Nel 1613, la Casa di Lorena (parte del priorato di Sion) si unì con la Casa degli Stuart. Successivamente il priorato di Sion cominciò a mostrare interesse per la Scozia. La Scozia fu anche uno dei pochi paesi in cui i Cavalieri Templari prosperarono dopo l’ordine di soppressione da parte del papa. La Scozia possedeva anche diverse tradizione occulte. La Scozia e gli scozzesi giocarono un ruolo molto importante nella cospirazione del Nuovo Ordine Mondiale per secoli. Nel frattempo, quando il priorato di Sion sparì stabilirono i loro archivi in ​​alcune stanze segrete sotto la cappella di Santa Caterina, presso il castello di Gisors, nel nord della Francia in rue de Vienne. Gli archivi, secondo i rapporti, sono contenuti in 30 casse. Tunnel segreti collegano la cappella al cimitero locale.

I discendenti dei Merovingi e del Priorato di Sion custodirono la linea di sangue sacra che Satana aveva costruito. I membri vengono segretamente distribuiti in posizioni chiave della società. Molti dei discendenti non sono consapevoli del loro patrimonio. Per esempio, all’interno della famiglia Sinclair solo alcuni rami hanno mantenuto la loro occulta eredità generazionale. Gli alberi genealogici si suddivisero nel corso dei secoli fino a far diventare l’albero genealogico dei Merovingi una foresta. I casati d’Asburgo-Lorena (i cui titoli sono duchi di Lorena e Re di Gerusalemme), i Plantard, i Luxemburg, i Montpezat, i Montesquiou, assieme alla famiglia dei Freeman, e a centinaia di altri. Be Wise As Serpents rivela per la prima volta (per quanto ne so) come tutti i capi (i presidenti) del LDS e del RLDS fossero discendenti della dinastia merovingia, e che assieme ai massoni utilizzarono il simbolo merovingio dell’ape .

LA CASA DI DAVIDE

Nella ricerca sui satanisti di alto livello, è emerso chiaramente che la linea di sangue a cui si riferivano fosse quella della casa di Davide – non a quella di cristo. Scoprii che la casa di Davide fondò un regno nel sud della Francia. Trovai l’informazione mentre rovistavo tra dei libri sulla storia del medioevo. Mi imbattei in un libro: A Jewish Princedom in Feudal France 768-900. Questo libro fu la chiave per realizzare che la dinastia merovingia, che tesseva la sua linea di sangue nel sangue reale europeo, era di origine ebrea. Quando lessi Holy Blood Holy Graill, emerse che la teoria degli autori, sulla linea di sangue di Gesù, offuscò il fatto che la chiave di tutto stava nel Priorato di Sion, nella sua appartenenza alla casa di Davide e che fu in questo senso ebraico (anche se la maggior parte degli adepti al priorato di sion molto probabilmente non frequentano le sinagoghe). Il Gran Maestro del priorato di sion, Pierre Plantard de Saint-Clair, in questa occasione, disse loro parecchie cose. Per citare il comma pertinente da The Messianic Legacy, p. 296, “Al nostro incontro nel mese di aprile, 1982, M. Plantard adottò un atteggiamento ambivalente verso il nostro libro [Holy Blood, Holy Grail].

Nel complesso, ne diede un giudizio positivo e si offrì di correggere, per l’edizione francese, molti dei riferimenti vaghi o poco chiari. Allo stesso tempo, non confermò nè negò la nostra tesi secondo la quale la dinastia merovingia discendeva da Gesù. “In ogni caso non ci sono prove”, disse evitando ogni altro commento. “Fu troppo tempo fà”. “Non esistevano genealogie affidabili”. “Gesù aveva dei fratelli”. Tuttavia, riconobbe che i Merovingi erano di origine giudaica, derivanti dalla stirpe reale di Davide ” Significa, quimdi, che le persone che accusano gli ebrei di cospirare hanno ragione”- anche se molte persone reputano questi personaggi insignificanti.

Questo spiega anche il motivo per cui i vertici degli Illuminati furono disposti a lavorare con gli Ebrei Askenazi. In Be Wise Like Serpents, viene dimostrato attraverso fonti massoniche che vi sia effettivamente una forte connessione tra la leadership ebraica la casa di Davide e la Massoneria. Gli obiettivi della Massoneria si intrecciano con gli obiettivi del Priorato di Sion. C’è però un forte rischio ad etichettate la cospirazione come “ebraica”. Quando la gente associa “ebreo” a “cattivo” si confonde più di chiarirsi. Il popolo ebraico non è il nemico. Quindi, anche se molti della gerarchia satanica dissero di essere dalla Casa di Davide, non si dichiararono ebrei pubblicamente, in quanto, avrebbero potuto assumere posizioni anti ebree, come fecero Lady Astor e alcuni dei DuPont .

E’ forse un bene che il sionismo venga etichettato come un male. Il sionismo comprende sia cristiani che ebrei. Essere un sionista significa identificarsi con un movimento che l’élite ha istituito e controlla per i suoi scopi. Molti nel movimento sionista sono persone comuni di tutto il mondo, vogliono fare la cosa giusta, semplicemente non sono riusciti a vedere il quadro più ampio e cioè che vengono usati. Quando due gruppi hanno alcune similitudini ma entrambi vogliono mantenere la propria identità possono essere rivali mortali. Un gruppo che satana ha facilmente controllato è gestito contro i cristiani sono stati gli ebrei. Forse nessun gruppo di persone ha odiato i cristiani con maggiore intensità. Uno dei primi gruppi con cui lavorò l’oscurità furono proprio gli ebrei. Incolpare gli ebrei della cospirazione, però, risulta fuoriviante.

GAYLORD FREEMAN DA GRAN MAESTRO

Dal 1918 al 1963, Jean Cocteau fu Gran Maestro del priorato di sion. Dopo l’unificazione dei vari poteri in un governo segreto nel 1954, il Priorato di Sion subì una controversia politica. Nel 1963 con la morte di Cocteau, Gaylord Freeman, coadiuvato da Antonio Merzagora e Pierre Plantard de Saint-Clair, governò il priorato di sion. Nel 1981, Pierre Plantard prese il posto di Gran Maestro. Nel 1952, molto prima di diventare Gran Maestro, Plantard de Saint-Clair trasferì 100 milioni di franchi in lingotti d’oro in Svizzera per l’Union des Banques Suisses. Quando il fatto venne reso pubblico, disse che si trattava di una mossa legittima, su commissione del governo francese. Nel 1955, alcuni uomini associati al priorato di sion ottennero alcune vecchie pergamene due delle quali fornirono dati sulla genealogia dei Merovingi, e utilizzarono il notaio inglese di nomina reale Patrick Francis Jourdan Freeman (è tutto un nome) in relazione ad una richiesta diretta al governo francese di portare i vecchi documenti a Londra, in Inghilterra, più precisamente al a39 Great Russell St. Later P.F.J.Freeman venne utilizzato anche l’anno seguente per richiedere che i documenti potessero rimanere in Inghilterra e che venissero collocati in una cassetta di sicurezza presso la Banca Lloyds Europea a Londra.

Uno degli uomini coinvolti si faceva chiamare capitano Ronald Stansmore Nutting di Londra (nacque a Dublino, IR) che, da fonti attendibili, risulta essere un agente dell’ intelligence britannica MI5, si sedette nei consigli di amministrazione di almeno 14 aziende, tra cui la Arthur Guinness e la Guardian Assurance. Fu presidente della British and Irish Steam Packet Company. Fu anche governatore della Banca d’Irlanda. Anche uno dei presidenti di dipartimento della Guardian Assurance fu un agente dell’MI5. Un altro membro del P.d.S. compagno di Nutting fu il visconte Frederick Leathers, che fu ministro dei trasporti da guerra nel governo britannico durante la seconda guerra mondiale. Il visconte Leathers aveva un socio in affari e amico di lunga data di nome Sir William Stephenson, che era il capo, in tempo di guerra, della filiale americana dell’MI6 chiamata BSC (British Security Coordination) a New York. Un altro amico di Leathers era Connop Guthrie anche lui diresse la BSC. Guthrie fu un direttore delle spedizioni. A causa di problemi interni al priorato di sion scatenati da una regola che imponeva ai membri di sottoscrivere e firmare un certificato di nascita con il Priorato, una fazione inglese creò dei falsi certificati di nascita e delle firme false e le inviò in Francia come segreto segno di protesta. PJ. Freeman venne coinvolto in questo atto di sfida. Si verificò una nuova disione tra i membri francesi e anglo-americani. I francesi volevano restaurare il ruolo della monarchia nell’Europa unita. I membri anglo-americani che dominavano numericamente i francesi vollerò evitare l’idea della monarchia. Il Vaticano e il Priorato di Sion lavorarono insieme.

A quanto pare, il Vaticano ricevette qualche contraccolpo minore da questa collaborazione. John Drick, Robert A. Abboud, e Gaylord Freeman furono tre membri del priorato di sion, associati alla First National Bank di Chicago. John Drick iniziò come assistente cassiere nel 1944 e divenne vice-presidente tre anni dopo. Nel 1969 Drick divenne sia il presidente sia uno dei direttori della banca. Fu anche nel consiglio di un certo numero di altre società tra cui, Stephan Chemical, MCA incorporate, Oak Industries, e Central Illinois Public Service. La Guardian Royal Exchange Assurance (Guardian Assurance) a Londra dove lavorò PJ Freeman condivise un edificio con la First National Bank di Chicago che aveva Gaylord Freeman come presidente del consiglio di amministrazione. In altre parole, le due aziende e i due Freeman sembrano collegati al priorato di sion, ci sono altri dettagli inoltre, che collegano i 2 alla gerarchia. La firma di Gaylord Freeman è apparsa su un documento del priorato di sion del 16 dicembre 1983. Gaylord Freeman non ammise mai pubblicamente di conoscere il priorato di sion.

IL GRAN MAESTRO GAYLORD FREEMAN E ROGER FREEMAN DANNO ISTRUZIONI AL GOVERNO DEGLI STATI UNITI

Gaylord Freeman non ha mai concorso per una posizione politica importante, eppure se consultate la biografia del NY Times leggerete “Il Signor Freeman … viene spesso chiamato da Washington in veste di consulente e assistente. ‘Sì, presidenti e membri del Congresso consultarono Gaylord Freeman per ottenere consigli (istruzioni sarebbe il termine esatto), eppure la maggior parte di noi non ha mai sentito parlare di quell’uomo! Sempre per coloro che pensano che solo i Rockefeller e i Rothschild sono famiglie potenti, permettetemi di chiedervi, perché non chiamarono i Rockefeller? Non solo i presidenti si rivolsero a Gaylord Freeman per consigli (ordini), ma chiesero lo stesso genere di “aiuto” ad un altro membro della famiglia, Roger A. Freeman.

Roger A. Freeman fu un socio anziano dell’Istituto Hoover. Nell’articolo di notizie biografiche che uscì alla morte di Roger sul New York Times i titoli sottolinearono che Roger Freeman svolse il ruolo di consigliere sotto 2 presidenti. Eppure dubito fortemente che qualcuno abbia mai sentito parlare di lui. Un Freeman importante, James D. Freeman, svolse un ruolo di leadership nella Unity School. James Freeman scrisse almeno sei libri importanti che la Unity gli pubblicò. Due delle sue opere sono Unity School e History of Unity. Vicino (adiacente) alla Unity School, tra Kansas City, KS. e Kansas City, Mo vi è una striscia di terreno boschivo. La Little Ricky Road. passa attraverso questa zona e la foresta adiacente venne usata per riti satanici da una congrega composta da adulti non interessati agli adolescenti. Un uomo che faceva parte della gerarchia della Unity School, disse che la scuola condusse segretamente iniziazioni Luciferine e che Robert Schuler, Massone 33 ° , leader dei pastori protestanti sapeva tutto delle iniziazioni Luciferine condotte in quel posto, continuando tranquillamente a professare.

La chiamarono Unity School of Christianity, ma un nome più preciso sarebbe Unity School of Witchcraft (scuola unita di stregoneria). Moltre streghe e stregoni vennero infatti associate/i alla Unity School e lavorarono spalla a spalla con essa per distruggere il cristianesimo. Alcuni membri della famiglia sono chiaramente di origine ebraica, come Ernest Robert Freeman, che visse nel Maryland e fu importante leader ebraico. Fu direttore del Consiglio della Comunità Ebraica nella sua area, e il presidente della Sachs / Freeman Assoc. Anche la famiglia Sachs possiede interessanti collegamenti nella cospirazione. Alcuni dei Freeman sono leader anche della cristianità. Lee Jackson Freeman è un pastore battista americano. Lee Jackson Freeman era un membro del consiglio esecutivo della ministeri nazionali della American Baptist Church. Lavorò anche nei ministeri ecumenico nello Scranton. R. Lexie Freeman, è un pastore metodista del Nashville Tennessee ed è pure un massone.

ORIGINI DELLA FAMIGLIA

Ci sono ovviamente diverse famiglie Freeman che non c’entrano  nulla con gli illuminati. Nel lavoro di ricerca genealogica scoprii che i Freeman provenivano dall’Inghilterra, dalla Francia, dalla Germania e dall’Austria. Howard L. Freeman fu un autore cristiano, che scrisse su come il sistema economico statunitense fosse empio. Gli scrissi una lettera con delle domande sulla famiglia Freeman. Lui mi rispose dicendomi che la sua famiglia veniva dalla città inglese di Barnstaple. E che i Freemans della zona lo trattarono come un ospite reale, quando visitai la zona. La sua opinione era che il suo cognome non avesse avuto origine a Barnstaple, in Inghilterra. I libri di storia registrano un M.P. (Membro del Parlamento) il cui nome era Sambrooke Freeman (c. 1721-1782). Era di Fawley Court, nei pressi di Henley, nel Berkshire. Andò a Oxford. Non so se i Freemans in Moriah (gli Illuminati) provengano dall’inghilterra, ma dai pochi indizi in mio possesso questa sarebbe l’ipotesi. Maria Freeman di Marlborough, nel Wiltshire, in Inghilterra nel lontano 1988 sostenne che il 13/7/88, all’incirca a mezzanotte, mentre stava andandosene dall’antico circolo drudidico di Avebury avvistò un UFO sopra Silbury Hill. La maggior parte delle persone sono interessate alla sua esperienza UFO – io mi chiedo perchè questa Freeman fosse in un circolo druidico a tarda notte…

ILLUMINATI E SATANISMO

A causa di limiti temporali non sono riuscito ad approfondire quanto volevo la mia ricerca. Tuttavia, sono stato in grado di identificare un Freeman negli Illuminati. Fu il governatore del Minnesota, Orville Freeman, che nominò Walter Mondale alla carica di Procuratore Generale quando Walter aveva solo 32 anni. Walter Mondale successivamente godette dello status di essere l’unico senatore degli Stati Uniti all’interno della Commissione Trilaterale. Walter Mondale continuò a servire gli Illuminati come vicepresidente degli Stati Uniti ed Orville Freeman venne nominato ministro per Kennedy e poi per l’amministrazione Johnson. Un altro Freeman è rintracciabile nella lista degli iniziati alla Skull & Bones nel 1869. Don Freeman scrisse libri su streghe, tra cui Space Witch e Tilly Witch. Un altro Freeman fu determinante nella realizzazione dell’O.T.O.

LA FAMIGLIA FREEMAN SCRIVE LIBRI

E ‘interessante osservare alcuni dei titoli che i Freeman hanno pubblicato. Ecco un campionario:

  • Martin Freeman – Forecasting Astrology (oltre a diversi altri libri di astrologia)
  • Richard B. Freeman – The Overeducated American
  • Michael Freeman – Cohabitation without marriage
  • Lucy Freeman – Listening to the Inner Self
  • Kathleen Freeman – Book on the greek’s philosophy
  • A.V. Freeman – International Responsiiblity of States for Denial of Justice
  • Harold Freeman – Towards Socialism in America
  • Jo Freeman- Politics’ of Women Liberation e Women A Femminist Perspective

David F. Freeman scrisse un manuale sulle fondazioni private. Questo è interessante in quanto se qualcuno è esperto nella creazione di fondazioni private questi sono gli illuminati.

La famiglia Freeman include molti avvocati, medici e psichiatri. Alcuni degli scienziati Freeman stanno studiando aree molto interessanti. A.J. Freeman scrisse “Studi sull’interazione magnetica nei cristalli”.

Fonte

Illuminati: Fringe II

Il telefilm di fantascienza, Fringe, è incentrato sulle vicende di alcuni agenti dell’FBI che indagano su casi all’apparenza insipegabili. Essendo uno show che va in onda su FOX, (una società che appartiene all’elite), non c’è da stupirsi della forte presenza di simbolismo.

Ogni volta che un episodio va in pausa pubblicitaria uno di questi simboli appare sullo schermo. I fan dello show hanno capito che cosa significa ogni glifo, ogni simbolo infatti rappresenta una lettera dell’alfabeto inglese.


Se uno mette insieme le lettere, mostrate ad ogni pausa pubblicitaria dell’episodio, esse formano una parola che riguarda la puntata. Questo sistema potrebbe essere molto più di un semplice espediente per divertire le persone, potrebbe davvero significare qualcosa di più importante. L’elite ha spesso messo suggerimenti riguardo l’ 11 / 9 nei vari show televisivi, e non v’è ragione per cui non lo potrebbe fare in questo momento.

1a STAGIONE:

  • 1×01: OBSERVER
  • 1×02: CHILD
  • 1×03: AEGER [ AETHER?]
  • 1×04: ROGUE
  • 1×05: SURGG [SURGE?]
  • 1×06: CELLS
  • 1×07: CODES
  • 1×08: TAKEN
  • 1×09: VOICE
  • 1×10: TRADE
  • 1×11: SAVED
  • 1×12: BISHOP
  • 1×13: AVIAN
  • 1×14: OLIVIA
  • 1×15: WALTER
  • 1X16: PETER
  • 1X17: BELLY
  • 1X18: EIGHT
  • 1X19. VISION
  • 1X20: GRAVE

2a STAGIONE:

  • 2X01  TOWER
  • 2X02  MIRROR
  • 2X03BURIAL
  • 2X04 MEMORY
  • 2X05  BETRAY
  • 2X06  DEJAVU
  • 2X07  ARRIVE
  • 2X08  BLIGHT
  • 2X09  HIDDEN
  • 2X10  PORTAL
  • 2X11  MUTATE
  • 2X12 WINDOW
  • 2X13  FATHER
  • 2X14 J REVEAL
  • 2X15  PETERS
  • 2X16  ENERGY
  • 2X17  SECRET
  • 2X18  BRIDGE
  • 2X19  HEART
  • 2X20  RETURN
  • 2X21  WEAPON
  • 2X22  WEISS 
  • 2X23  AVENGE

3a STAGIONE

  • 3X01 AMBER
  • 3X02  ALERT
  • 3X03 BREACH
  • 3X04  SHIFT
  • 3X05  EVENT
  • 3X06  DECAY
  • 3X07  ESCAPE
  • 3X08  CROSS
  • 3X09  ADAPT
  • 3X10   UNITES
  • 3X11 ALTER
  • 3X12  HATCH
  • 3X13  ROMAD
  • 3X14  HEARTS
  • 3X15  SWITCH
  • 3X16  EARTH
  • 3X17 ERODE
  • 3X18  FATED
  • 3X19  FEARS
  • 3X20  AGENT
  • 3X21 MULTI
  • 3X22  NO MORE

4a STAGIONE

  • 4X01 APPEAR
  • 4X02  LIMBUS
  • 4X03  REBORN
Troviamo altri strani simbolismi:
La foglia blu, che rappresenta la lettera “A” nel codice, è probabilmente una delle lettere più utilizzate nel telefilm, dal momento che è una vocale. Si può chiaramente notare il simbolo della piramide al centro della foglia. La seconda immagine che è stata pubblicata sul sito ufficiale, non sottolinea solo la piramide ma da nuovi spunti di interpretazione .
In questo glifo che rappresenta la lettera “n” il numero 6 viene mostrato 3 volte. Si ottiene quindi 666.