Archivi Blog

Il significato nascosto di “Fall in Line” di Christina Aguilera

Fall in Line è un duetto interpretato da due ex star Disney: Christina Aguilera e Demi Lovato. Anche se la canzone sembra parlare di “emancipazione”, il video racconta una storia completamente diversa: entrambe sono ancora schiave di un’industria opprimente.

La tendenza del 2018 è forte: bisogna essere arrabbiati e moralisti. Per essere considerati rilevanti, gli artisti devono impegnarsi in intense rappresentazioni di virtù e fingersi martirei per un qualche tipo di causa. Ovviamente, i mass media non permettono alle star di portare avanti un messaggio personale. promuovono invece un concetto attentamente calcolato e commercializzato in modo specifico per generare una reazione specifica.

Sapendo come e` l’industria, i messaggi spinti dalle stelle sono spesso ingannevoli e manipolativi. Infatti, come evidenziato nei miei articoli su Katy Perry, Justin Timberlake o Kesha, il simbolismo trovato nei video di questi artisti trasmette spesso messaggi oscuri e inquietanti che annullano ogni tipo “emancipazione” sotto intesa. Nel caso in cui non lo sapessi, in realtà non vogliono che tu sia “emancipato”. Ti stanno ingannando facendoti credere che essere emancipati significa essere arrabbiati, pieni di odio e sotto il controllo dell’élite.

Fall in Line di Christina Aguilera è un altro esempio di questa triste tendenza. Mentre la canzone sembra incentrata sul movimento #metoo e sull’emancipazione femminile, il video racconta un’altra storia. Attraverso scene simboliche, il video rivela i veri meccanismi interni dell’industria dell’intrattenimento e il vero stato di stelle come Christina Aguilera. No, non sono “emancipati”, sono l’esatto opposto.

Sia Christina Aguilera che Demi Lovato sono state reclutate da bambini dalla Disney. Da allora, sono state sotto stretto controllo del settore.

 

 

A sinistra: Una giovane Christina Aguilera nello show televisivo del Mickey Mouse Club. A destra: Demi Lovato. protagonista del film Disney Camp Rock.

Dopo l’essersi “laureate” attraverso una carriera da cantanti soliste, seguì una pesante sessualizzazione. Entrambe le cantante sono diventate il volto dell’onnipresente programma Monarch/ Sex Kitten

Nel video del 2010 di “Not Myself Tonight”, Christina è una vera sex kitten. Per finire, il video termina con un’orgia in una chiesa

Dopo aver venduto queste stelle come oggetti sessuali per alcuni anni, le stesse case discografiche ora le stanno pubblicizzando come “schiette femministe” perché ora è il momento di sfruttare al massimo il movimento #metoo. Tuttavia, il video racconta l’oscura verità sul settore: non gliene frega un bel niente. Di fatto, si tratta dell’esatto opposto si promuove la schiavitu`.

Il titolo della canzone è fondamentalmente un ordine per entrambe le celebrità e le masse in generale: “Fall in Line” e di non disobbedire. Non c’è nessuna “liberazione” qui. La canzone semplicemente spinge l’agenda “divide et impera” (in questo caso, la divisione tra i sessi) sotto uno strato pesante di simbolismo MK.

FALL IN LINE

Il video inizia con le versioni giovani di Christina e Demi che giocano all’aperto.

Gioventù e innocenza.

Degli uomini malvagi appaiono quindi dal nulla.

Uomini mascherati in divise futuristiche portano via le ragazze.

Poi, vediamo Christina posare dentro una cella. È stata sotto il “loro” controllo per tutto il tempo.

UNA SCHIAVA MK

Fin dall’inizio, il video rivela che si tratta del triste mondo della programmazione Monarch, in cui i bambini vengono rapiti e costretti a vivere in una “location segreta” come schiavi. Considerando il fatto che sia Christina sia Demi sono entrambe cresciute come bambine Disney (aka schiave MK), tutto ciò è piuttosto accurato.

Varie riprese mostrano le cantanti imprigionate in una struttura “sotterranea” dove sono strettamente monitorate.

Christina siede in una cella. Tuttavia, questa non è una normale cella di prigione usata per i criminali. Questa è una struttura MK.

Gli schiavi MK sono infatti sotto costante sorveglianza video / audio.

Gli agenti hanno a disposizione numerosi dati biomedici su ogni detenuto.

INDUSTRIA DELL’INTRATTENIMENTO

Quando la canzone inizia, Christina è tenuta da due uomini mascherati – gli handler MK.

Gli uomini costringono Christina in una posa sessuale , alludendo agli abusi sessuali.

Uno degli uomini da un microfono a Christina

Christina interpreta Fall in Line mentre le telecamere la riprendono.

La scena sopra è abbastanza chiara: gli handler in realtà vogliono che Christina canti la canzone che, presumibilmente, parli di liberta:

“Little girls, listen closely
‘Cause no one told me
But you deserve to know
That in this world, you are not beholden
You do not owe them
Your body and your soul”

Chi sono “loro” di cui sta parlando? L’industria che la possiede? Una cosa è certa, “loro” effettivamente possiedono il suo corpo e la sua anima. Il video è abbastanza chiaro su questo.

Anche il verso di Demi Lovato è un po ‘ inquietante.

“Show some skin, make him want you
‘Cause God forbid you
Know your own way home
And ask yourself why it matters
Who it flatters
You’re more than flesh and bones

Mentre il messaggio del verso sembra essere positivo, tutto ciò che riguarda il video e la storia delle cantanti sono in diretta contraddizione con questo messaggio.


Le carriere di entrambi le cantanti era ed e` basata sul sesso (a volte in misura estrema).

Anche nel video Fall in Line, entrambe le cantanti sono vestite con indumenti sexy e rivelatori. Il video e` pregno di fantasie sessuali di sottomissione / dominazione. In breve, c’è una assoluta ipocrisia in una canzone che dice alle ragazze che sono “più dei loro genitali”. In una classica mossa ingannevole dei mass media, le parole delle cantanti non corrispondono a ciò che accade sullo schermo. O nella vita reale.

Il 4 giugno, Demi Lovato ha postato su Twitter una “burla” che ha fatto alla sua guardia del corpo: ha assunto una prostituta e la ha mandata a stringerli il pacco (hahahahaha). Il tweet e` stato prontamente cancellato perche` in realta` si e` trattato di un caso di abuso sessuale

Questo non è il titolo che vuoi vedere pochi giorni dopo aver pubblicato una canzone che denuncia uomini che abusano le donne.

Durante la canzone, una voce maschile ripete alcune cose irritanti.

“One, two, three
Right, two, three
Shut your mouth (oh)
Stick your ass out for me
March, two, three
One, two, three
Who told you you’re allowed to think?”

Si dice che questa voce rappresenti la figura maschile oppressiva contro cui le ragazze combattono. Tuttavia, ancora una volta, c’è qualcosa di perveso in questi versi. In effetti, la sua orecchiabile natura ripetitiva fa sì che il cervello, inconsciamente, interiorizzi questi ordini diretti. Dove tracciamo il confine tra la denuncia di qualcosa e una malsana ossessione? Dovremo ballare sotto le parole di un essere verbalmente abusivo? Non è il contrario di ciò che vorremmo? Ancora tanta ipocrisia

LIBERAZIONE?

Più avanti nel video, un uomo mascherato entra nella cella di Christina e tenta di abusarla.

L’handler allarga con forza le gambe di Christina, indicando che sta per violentarla. L’abuso sessuale è usato abitualmente nel controllo mentale Monarch.

Christina tuttavia riesce a liberarsi e prende a calci il tipo. Libera quindi Demi e entrambe trovano un modo per fuggire. Ma riescono davvero a farlo?

Dopo tutti questi anni bloccate in questa prigione super sicura, le ragazze fuggono attraverso questa botola convenientemente aperta. Strano.

La porta conduce allo stesso campo in cui le ragazze giocavano mentre erano giovani. Strano

Il video ci dice che l’imponente impianto MK era situato proprio sotto il punto in cui stavano giocando le ragazze. È piuttosto una coincidenza … a meno che niente di ciò sia realmente reale e tutto stia accadendo nelle teste della ragazza. Il sottile simbolismo della scena finale dice tutto.

Come puoi vedere in questa gif, ci sono un sacco di farfalle monarca che volano intorno a Christina e Demi alla fine del video, che rappresentano il loro controllo mentale. C’è una ragione per cui la “fuga” è stata così facile e conveniente: non è mai successo. C’è anche una preoccupante verita` implicita: Christina probabilmente è stata effettivamente abusata e la fine del video è la sua dissociazione.

Quindi, nessuno è stato “liberato” da nulla. Christina e Demi hanno eseguito la canzone che i loro gestori volevano che cantassero per le telecamere rimanendo sotto controllo menteale.

BILLBOARD AWARDS

Come spesso accade nei singoli delle principali pedine del settore, Fall in Line è stato promosso con una performance simbolica.

Christina e Demi si esibiscono circondate da uomini in uniforme, conferendo all’ambientazione un’atmosfera molto poliziesca. Dopo aver cantato i suoi versi, Christina viene portata in giro da due uomini.

I cerchi che si uniscono creano qualcosa che assomiglia a un’eclissi solare. In termini occulti, crea un “sole nero” un simbolo occulto con un significato profondo. Si noti che gli uomini in realtà “lodano” le donne.

Tutto questo è veramente #metoo? O l’élite occulta che celebra il suo controllo? Come al solito?

CONCLUDENDO

A valore nominale, Fall in Line è un video “edificante”. Oppresse da uomini malvagi e aggressivi, Christina Aguilera e Demi Lovato si liberano per poi riunirsi come sorelle nello stesso campo magico in cui giocavano da bambine.

Tuttavia, questa interpretazione semplicistica ignora i simboli importanti disseminati nel video. La triste verità è che sia Christina che Demi sono ancora di proprietà dell’industria dell’intrattenimento.

L’agenda MK che è stata prevalente per anni e` in continua espansione. L’unica differenza è che “loro” hanno trovato un modo per mascherare il loro inquietante simbolismo in un inganno chiamato “emancipazione”.

Il video mostra il sistema MK con dettagli sorprendentemente accurati, ritraendo persino le cantanti rapite da bambine e vittime di abusi sessuali. Quindi, sono costrette a cantare Fall in Line per delle telecamere. Dopo una scena fantasy di liberazione, le ragazze si ritrovano circondate da farfalle monarca, a indicare che sono ancora sotto controllo.

Mentre alcuni potrebbero trovare questa interpretazione “strana”, in realtà riflette la realtà. Credere che queste cantanti si stiano liberando e` la cosa “strana”. Se queste ex stelle della Disney fossero andate contro i loro handler e avessero creato musica veramente rivoluzionaria, le avrebbero subito detto: “Chi ti ha detto che ti è permesso di pensare?”.

Fonte

Annunci

Dangerous For Our Democracy: Il video virale e l’ipocrita copertura mediatica

Una compilation video che mostra come innumerevoli giornalisti di reti locali leggano gli stessi identici script negli Stati Uniti è un ricordo agghiacciante della natura orwelliana e fortemente controllata dei mass media. Ancora più agghiacciante: la copertura mediatica di questo video.

Sì, quello che sta accadendo in questo video è davvero “estremamente pericoloso per la nostra democrazia”. Il video virale, pubblicato online da Deadspin, riunisce i segmenti di una varietà di stazioni televisive di proprietà del Sinclair Broadcast Group – il più grande operatore di stazioni televisive negli Stati Uniti. Dozzine di telegiornali, ridotti allo stato di pappagalli, recitano la stessa sceneggiatura, che ovviamente viene da “i poteri forti”. L’inquietante atmosfera orwelliana emanata dal video e il suo editing intelligente evidenziano chiaramente il fatto che i mass media sono di proprietà di poche mega-aziende.

In un tocco di ironia, lo script letto dai giornalisti avvisa minacciosamente gli spettatori a riguardo delle “notizie false e tendenziose che circolano sui social media”, nello stesso modo in cui il Grande Fratello si scaglia contro il “psicoreato” in 1984 di Orwell.

Mentre il video evidenzia la funzione propagandistica dei mass media, i media lo hanno utilizzato per generare altra propaganda.

MEDIA TWIST

Dopo che il video è diventato virale, le principali testate giornalistiche hanno reagito con indignazione e disgusto. Non ci e` voluto  molto prima che la colpa fosse attribuita a Sinclair, un “conglomerato dei media conservatore e pro-Trump”.

Un titolo di giornale sul video che devia dalla vera natura del problema

Un titolo della CNN sul video.

Il giornalista Dan Rather ha pubblicato un tweet rabbioso sul video.

Il video, che mette in evidenza un problema importante che è dilagante su tutti i mass media, viene utilizzato per attaccare una società specifica: Sinclair Broadcast Group. La CNN sta già riferendo che la candidata del partito Democratico nel Kentucky, Amy McGrath, sta ritirando le sue pubblicità dalle stazioni di Sinclair e sta chiedendo un boicottaggio. Sinclair è l’unica azienda colpevole di tali manomissioni? Ovviamente no.

Il fatto che le fonti dei media stiano tentando di inquadrare questo tema in un dibattito liberal-conservatore mette in evidenza solo la mediocrità, la mancanza di obiettività e il pregiudizio completo del giornalismo moderno. Se i giornalisti fossero in realtà “imparziali”, farebbero notare che tutte le fonti dei media sono di proprietà di una manciata di conglomerati che sono collegati alla stessa élite mondiale.

NON SI TRATTA DI LIBERALI CONTRO CONSERVATORI

Se si osserva da vicino il video sopra, si può facilmente notare che lo stesso script è stato letto su reti CBS, ABC, NBC e FOX. Ciò significa che è stato letto su OGNI importante rete televisiva negli Stati Uniti, e queste stazioni sono di proprietà di mega compagnie che sono rappresentate in organizzazioni d’élite come il Council on Foreign Relations, il gruppo Bilderberg e così via. NBC è di proprietà di Comcast; La CBS è di proprietà di Viacom; ABC è di proprietà della Walt Disney Company; Le stazioni TV di Fox sono di proprietà della 21st Century Fox che è stata venduta a … la Walt Disney Company.

Il fatto che le notizie locali siano scritte dai poteri forti è tutt’altro che nuovo. Questo è successo per decenni. Ecco alcuni esempi di diversi anni fa.

I mass media stanno attualmente manipolando la storia per trasformarla in un dibattito politico e attaccare una società specifica.

In tal modo, ignora volutamente la verità fondamentale sul video. Il segmento delle notizie riguardava il non fidarsi delle “false notizie sui social media”. I mezzi di comunicazione di massa hanno creato il termine “notizia falsa” per censurare e sopprimere notizie reali, cosi` reali da andare contro gli interessi dell’élite e che rivelano verità poco lusinghiere (pedogate).

Negli ultimi anni, un numero crescente di persone ha imparato importanti fatti attraverso notizie “alternative”. Ciò ha impaurito a morte l’elite, portandola ad utilizzare tutta la sua influenza nei mass media per darci avvertimenti orwelliani sulle “Fake News”. Questo è ciò che i giornalisti sono costretti a recitare ogni giorno. Non si tratta di liberali contro conservatori. Si tratta di giornalismo che cerca la verità contro la propaganda sponsorizzata dalle élite.

Fonte

Selena Gomez (Fetish): Sintomi di una cultura popolare malata

Nel video musicale di Fetish, Selena Gomez, si fa del male, umiliandosi e mostrando sintomi di gravi problemi mentali. Il video è considerato “sensuale”. C’e` qualcosa di veramente sbagliato nella cultura popolare moderna.

Selena Gomez è un classico esempio di child star, con milioni di fan, introdotti, a loro malgrado nella depravata cultura dell’industria dello spettacolo.

Dopo essere apparsa nella trasmissione televisiva Barney and Friends, la Gomez è stata assunta dal canale Disney per apparire in Hannah Montana (interpretato da Miley Cyrus, un’altra ex-stella della disney). Selena e` stata “premiata” con il suo show su Disney Channel, Wizards of Waverly Place.

Selena Gomez e` Alex, la stella di Wizards of Waverly Place.

Nel 2014, la Gomez licenzio` la madre e il patrigno (avevano gestito la Gomez dall’inizio della sua carriera) e firmo un contratto con le società WME e Brillstein. Più tardi quell’anno, la Gomez firmò con la Interscope Records. Come Miley Cyrus, Ariana Grande, Demi Lovato e innumerevoli altri bambini cresciuti dall’industria (specialmente dalla Disney Network), la Gomez si lancio` in una carriera solista che introdusse i suoi giovani fan ad una nuova Selena estremamente sessualizzata e dai contenuti pesantemente manipolati dall’elite.

Nel 2016, la Gomez annullò 34 date del suo tour mondiale, Revival, in quanto costretta, per 3 mesi, a frequentare un rehab, per “problemi di salute mentale” sconosciuti. Nell’industria, “riabilitazione” è spesso una parola in codice per “ri-programmazione”.

13 MOTIVI PER CUI NON E` GIUSTO

13 Reasons Why di Netflix

Poco dopo aver finito con la riabilitazione, la Gomez è stata produttrice esecutiva della serie “hit” Netflix 13 Reasons Why. La serie è stata una costante fonte di controversie a causa dei suoi contenuti grafici, e della sua rappresentazione in chiave glamour del suicidio.

“Gli esperti di salute mentale descrivono lo spettacolo come preoccupante e indicano come i loro personaggi, con cui si puo` entrare facilmente in correlazione, e la rappresentazione grafica del suicidio possano costituire un rischio per la salute dei i giovani che stanno già affrontando problemi di salute mentale”.
– CNN, ’13 Reasons Why’ tied to rise in suicide searches online

Uno studio ha recentemente rivelato che lo spettacolo è stato collegato ad un aumento delle ricerche su web correlate al suicidio, in particolare: “Come commettere suicidio”.

“Dopo la prima serie di “13 reasons why “, l’utilizzo della frase, “come commettere suicidio”, nei motori di ricerca, è aumentata del 26% rispetto a quello che normalmente ci si aspetterebbe; La frase “prevenzione del suicidio” è aumentata del 23%; E la ricerca per una “suicide hotline” è salita del 21%. “Il tempo per il dibattito retorico è finito”, ha detto John Ayers, professore di ricerca presso la San Diego State University e autore principale dello studio. “Mentre 13 reasons why ha sicuramente provocato la controversia – vediamo che una serie di ricerche correlate al suicidio aumentano – i nostri peggiori timori sono stati confermati”, ha detto. “Ovvero che, migliaia di persone, altre migliaia, stanno cercando online modi per suicidarsi”.
– Ibid.

Alcuni ricercatori sostengono inoltre che lo spettacolo potrebbe avere un impatto negativo su alcuni adolescenti con problemi di salute mentale.

“Osservando il fenomeno da un punto di vista della prevenzione, è preoccupante quando un giovane ha già avuto un trascorso o un problema di salute mentale esistente come ansia, depressione.”, ha detto Schwartz, aggiungendo che tali malattie sono Fattori di rischio per il comportamento suicidario. “Se un giovane ha una storia di gravi problemi di salute mentale o di sostanze, ciò aggiunge ovviamente uno strato di vulnerabilità”.
– Ibid.

In breve, la Gomez è al comando di uno spettacolo che favorisce un fascino malsano per il suicidio nelle menti dei giovani. Alcuni sostengono che lo spettacolo serve per “sensibilizzare” il pubblico nei confronti del suicidio, non per glamorizzarlo. Se è così, perché la produttrice esecutiva dello spettacolo, Selena Gomez, apparirà in un video musicale dove si fa del male in un contesto “sexy””? Siamo sicuri che non sta glamourizzando il suicidio?
Coloro che guidano e finanziano la cultura popolare sembrano essere impegnati nell’abbattimento e nella demoralizzazione dei giovani. Di conseguenza, la cultura popolare è deprimente, promuove l’auto-distruzione e sta aiutando a creare una generazione di persone malate, deboli e vulnerabili.

FETISH

In Fetish, Selena appare completamente “svalvolata”. Ha assunto droghe? È malata mentale? È sotto controllo mentale? È posseduta dal diavolo? Tutti i precedenti? Chi lo sa. Una cosa è certa, non sta bene.

Il video inizia con una bella ripresa di un cielo estivo con gli uccelli che cinguettano. Poi questo lampeggia sullo schermo:

Un rapido shot del volto distorto di Selena. C’e` qualcosa che non va, come se le stesse accadendo qualcosa di male. È una tipica scena “rapida” che prepara il cervello ad essere sub-consapevolmente disturbato.

Vediamo poi Selena camminare verso un auto distrutta

È questo un modo per simboleggiare lo stato mentale di Selena?

All’interno della casa, Selena si dirige verso la cucina, getta a terra le borse con i prodotti appena comprati dal fruttivendolo e comincia a rotolarsi su di loro. Già, c’e` qualcosa di sbagliato in lei.

Perche` sei distesa sul pavimento?

Nel frattempo, la Gomez canta dicendo di essere l’ossessione sessuale di qualcuno. Percepiamo il fatto che non abbia controllo sulle sue azioni.

“You got a fetish for my love
I push you out and you come right back
Don’t see a point in blaming you
If I were you, I’d do me too”

Le ultime righe, “Non vedo la ragione di accusarti, lo farei anche io”, ricordano la Sindrome di Stoccolma, dove un prigioniero simpatizza con il loro cacciatore:

“Sentimenti di fiducia o di affetto provati, in alcuni casi di rapimento, da una vittima verso l’aguzzino”.

Un altra parte della canzone si riferisce allo stesso concetto:

I’m not surprised
I sympathize, ah
I can’t deny
Your appetite, ah

Durante il video, possiamo notare come Selena canti solo in una parte: mentre fissa il cielo e il sole.

La Gomez passa un sacco di tempo a cantare sotto il sole ardente. L’ombra della sua mano nasconde un occhio – in modo da evocare il simbolo dell’occhio che tutto vede (aka il segno che le stelle pop mostrano per enfatizzare la loro sottomissione all’élite occulta).

Ancora l’occhio che tutto vede

La canzone parla in realta` dell’elite che possiede sessualmente Selena? Perché non sta cantando a una persona, ma all'”occhio del cielo”. Inoltre, perché la maggior parte delle stelle Disney finisce per diventare Beta Kittens (leggi di più qui).

Quando Selena arriva nella sala da pranzo vediamo un quadro con un gatto. Un riferimento alla programmazione beta kitten?

Selena si strappa le calze con un look folle. Come al solito, Selena e` vestita e truccata per assomigliare ad una ragazzina di 14 anni.

Una cosa che è certa, questo “fetish” sembra aver portato Selena all’autodistruzione. Ecco esempi di mutilazione e danni che si auto infligge. Tieni presente che una grande percentuale dei suoi fan lo conosce per il suo lavoro alla Disney.

Selena raccoglie un pezzo di vetro e se lo mette in bocca. Cio` provoca molto dolore e un copioso sanguinamento

Selena si lega la lingua con una corda. La sua lingua è “legata” letteralmente. Inoltre, questa è una vera tecnica di tortura.

Selena, come molti pedoni dell’industria prima di lei, ha perso la capacita` di parlare liberamente?

Selena si mangia un pezzo di sapone. Chi ti ha detto di farlo? Lo stai facendo perche` odi te stessa?

I comportamenti mostrati da Selena in questo video sono sintomi reali della depressione, della scarsa autostima, dell’odio di sé e persino delle tendenze suicide. Considerando i testi, si può anche aggiungere alla lista l’utilizzo del sesso, anche di sesso degradante, come un modo per ottenere gratificazioni. Io non sono uno psicologo e non sono in grado di fare una diagnosi specifica, ma posso tranquillamente dire che questo video e` sbagliato.

Questa e` la merda che viene fatta passare come “intrattenimento” al giorno d’oggi. Canzoni in cui si vede una coppia tenersi per mano e amarsi? NO. Canzoni sull’essere usato come oggetto sessuale mentre ti torturano? OVVIAMENTE SÌ.

Gucci Mane, infine parte rappando su come stia usando a suo vantaggio quella situazione. Grazie per il tuo contributo, Gucci Mane … o è il suo clone della CIA? (Quando Mane è stato liberato dalla prigione nel 2016, alcuni voci affermarono che venne sostituito da un clone perché mancavano alcuni dei suoi tatuaggi e il suo timbro vocale cambio`.

Nel frattempo, Selena viene ancora torturata.

Selena si rotola sul pavimento di un congelatore industriale, facendo del suo meglio per andare in ipotermia

Selena, non stai affatto bene

CONCLUDENDO

Purtroppo, Fetish è un prodotto tipico della cultura popolare di oggi. Il video è stranamente deprimente, lascia gli spettatori con l’amaro in bocca e mescola concetti di autodistruzione con la sessualità … tutti avvolti in un pacchetto “sexy” e commercializzati a giovani che stanno imparando ancora cosa sia l’amore, la sessualità e le relazioni.

Selena è anche direttamente coinvolta in una serie che commercializza il suicidio per i giovani che si sono appena affacciati nella vita adulta. Perché Selena è associata a queste idee terribili? Selena Gomez è veramente l’autrice di una serie che ha avuto un impatto così forte sul cervello dello spettatore e che è stata scientificamente legata a un picco di ricerche su come commettere suicidio? Oppure, forse, è semplicemente un volto “adatto ai bambini” associato a questi progetti?

Fetish e 13 reasons whysono simili in molti modi: sono programmi di intrattenimento attentamente elaborati per mettere le persone in uno stato d’animo specifico e per contemplare idee specifiche. Questa non è arte. È condizionamento mentale.

La cultura popolare è malata perché è prodotta intenzionalmente per creare una generazione malata. Le persone dietro a tutto cio` vogliono che il loro pubblico sia ansioso, confuso, depresso e autodistruttivo. Perché? Perché, in ultima analisi, in questo modo, il pubblico e` piu` facilmente controllabile.

Fonte