Archivio mensile:febbraio 2015

La figlia di Whitney Houston come la madre: priva di sensi in una vasca da bagno e ora “in coma indotto”

Bobbi Kristina Houston è stata trovata priva di sensi nella sua vasca da bagno, a quasi esattamente tre anni dalla strana morte della madre, Whitney Houston.

leadbobbi

Ci sono, a volte, coincidenze che sono troppo inquietanti per essere ignorate. Questa è una di quelle volte. Bobbi Kristina Brown, la figlia di Whitney Houston e Bobby Brown è stata trovata priva di sensi nella sua vasca da bagno, a faccia in giù e priva di sensi. Questo accade a quasi tre anni dalla tragica e strana morte di Whitney Houston ritrovata priva di vita nella sua vasca da bagno l’11 febbraio 2012.

Bobbi Kristina è stata soccorsa dal marito Nick Gordon che ha tentato di farla rinvenire con un massaggio cardiaco. Ora è in coma farmacologico.

La figlia di Whitney Houston, Bobbi Kristina Brown, è in vita grazie ad un respiratore ed è in terapia intensiva, dopo essere stata ritrovat a faccia in giù e priva di sensi in una vasca da bagno piena d’acqua (tutte queste informazioni sono state ottenute da una fonte vicina alla famiglia).

La Brown, 21, è stata posta in coma farmacologico e lo stato delle sue funzioni cerebrali non saranno note fino a quando i sedativi non saranno ridotti CNN.

“Bisognerà avere pazienza”, ha detto la fonte.

La Brown “non respirava” quando un uomo riconosciuto come suo marito la ha trovata Sabato mattina dentro la sua residenza nel sobborgo di Atlanta periferie di Roswell, Georgia.

Ha chiamato il 911 ed eseguito un massaggio cardiaco fino a che i funzionari di pubblica sicurezza sono arrivati e hanno preso il controllo – Lisa Holland portavoce della polizia.

La portavoce ha detto che quando è stata trovata, la Brown, “non rispondeva, ovvero non respirava, e non le batteva il cuore.”

I servizi di emergenza si sarebbero preparati per una “risposta a livello ECHO” – urgente e in pericolo di vita –  con possibile arresto cardiaco”

“Ventuno anni femmina nella vasca da bagno, a faccia in giù. En route (del dipartimento di polizia) di PD. ”

La Brown è stata portata in un ospedale locale, dove “è viva e respira. Oltre a questo, non so le sue condizioni “, ha detto Holland sabato.

Nessuno sa che cosa sia successo alla Brown per ridurla in quelle condizioni, ma la polizia al momento lo considera un incidente medico. Gli investigatori non hanno trovato nulla che indichi che fosse sotto droghe e alcool.

CNN, la figlia di Whitney Houston in coma farmacologico

Secondo il medesimo articolo, la polizia era stata alla residenza una settimana prima dell’incidente.

La polizia era Stata al residence di recente. Qualcuno aveva riportato alle autorità una rissa nel posto il 23 gennaio, ma nessuno rispose alla porta e non sembravano esserci segni di lotta – Holland CNN.

La portavoce della polizia ha notato una stranezza nel caso: “Lei e sua madre sono morte allo stesso modo.”
– Ibid.

La madre di Bobbi Kristina, Whitney Houston, é stata trovata morta l’11 febbraio 2012, in una Camera d’albergo, mentre nello stesso edificio si svolgeva un evento pre Grammy. Nel mio articolo intitolato Whitney Houston e Il Mega Rituale Dei Grammy Awards 2012, ho elencato la grande quantità e fatti strani che circondano la sua morte, tra cui la presenza di un handler, ovvero Raffles van Exel all’interno della camera prima e dopo l’omicidio.

Sulla scia della sua morte, la leggendaria diva Chaka Khan ha riassunto ciò che accade agli artisti che cadono fuori dalla grazia del settore musicale.

“Penso che tutti noi, come artisti, perché siamo persone molto sensibili, e questa macchina intorno a noi, la cosiddetta ‘industria della musica,’ è una cosa demoniaca. Sacrifica la vita delle persone e le loro essenze all’istante … avevo un manager, una volta mi disse – Sai tu vali più denaro da morta che da viva. ‘

– Fonte: Eonline

Poche settimane più tardi, la sorella di Bobby Brown, Leolah, ha dichiarato nel verbale: “Credo la morte di Whitney non sia stata casuale”. Ha anche aggiunto che Bobby Kristina “non era al sicuro”. Questo avvenne 3 anni fa.

La sorella di Bobby Brown Leolah: Bobbi Kristina ‘non è al sicuro’

La sorella di Bobby Brown, Leolah Brown, parla per la prima volta dalla morte di Whitney Houston, difendendo il fratello e inviando un avviso alla figlia – Bobbi Kristina.

“Sono preoccupato per mia nipote Bobbi Kristina, sì”, ha detto Leolah ad Access Hollywood a riguardo della sua nipote diciottenne, chiamata “Krissy.” “Krissy non è al sicuro in questo momento”. Voglio dire a Krissy che è molto, molto, molto importante che non si fidi di nessuno in questo momento. Chiunque tranne suo padre, sua nonna Cissy e me.

“Questo è il momento di chiudere davvero ogni porta”, ha continuato.

Leolah e il suo avvocato, Reginald Mason, sono rimasti vaghi su chi avesse potuto danneggiare Krissy.

“Ci sono persone che forse vorrebbero approfittare della fragile condizione di Bobbi Kristina”, ha dichiarato Mason.

Leolah ha affermato che il fratello Bobby non sta facendo bene, ma non lo accusa per la morte di Whitney.

“Bobby non ha nulla a che fare con la morte di Whitney”.

In attesa dei risultati tossicologici per determinare cosa ha ucciso la cantante, Leolah ha detto ad Access, che si sarebbe recata al Dipartimento di Polizia di Beverly Hills per assicurarsi un’indagine approfondita.

“Credo che la morte di Whitney non sia stata accidentale.”

Secondo Leolah, quindi cosa ha ucciso la cantante?

«Il mio avvocato mi ha consigliato di non approfondire”, ha detto ad Access. “Ma, è molto importante sapere che non è morta senza motivo. No. E fosse l’ultima cosa che faccio, ho intenzione di scoprire cosa realmente è successo a mia sorella. ”
– Fonte: Yahoo! Notizie

Bobbi Kristina è attualmente attaccata ad un respiratore, non esiste attualmente alcuna informazione su una sua ripresa da questo strano “incidente”. Speriamo che la storia non si ripeta.

Fonte

 

Annunci