Archivi Blog

Il filmato del primo tentato suicidio di Epstein e` scomparso

Il filmato della sorveglianza che mostra il primo presunto tentativo di suicidio di Jeffrey Epstein è “scomparso”.

Il 23 luglio, Epstein stava condividendo la sua cella con Nick Tartaglione quando apparentemente il trafficante sessuale cercò di impiccarsi. Successivamente Epstein affermò che Tartaglione, un ex poliziotto accusato di aver ucciso quattro persone in un caso di droga, aveva tentato di ucciderlo.

Tuttavia, quando l’avvocato di Tartaglione ha richiesto il filmato di sorveglianza dalla cella del Metropolitan Correctional Center, gli è stato detto che era scomparso.

“Abbiamo chiesto che tutte le prove video e fotografiche fossero preservate, in particolare questo video di sorveglianza. Ora non c’è più “, ha dichiarato l’avvocato Bruce Barket.

“Non conosco i dettagli di come è stato perso o distrutto o perché non è stato conservato quando avrebbe dovuto esserlo”, ha aggiunto.

Ricorda; Non ci sono assolutamente cospirazioni e puoi fidarti delle autorità e dei media mainstream.

Infine, Epstein non si è ucciso.

Fonte

L’accusatrice di Epstein e del Principe Andrea posta un tweet inquietante: “Non ho manie suicide”

Virginia Giuffre ha accusato Jeffrey Epstein di traffico sessuale e il principe Andrew di avere avuto rapporti con lei mentre era minorenne. Di recente ha pubblicato un tweet che afferma: “Sto facendo sapere pubblicamente che in nessun modo o forma ho manie suicide”.

Virginia Giuffre è l’accusatrice più visibile e di spicco nei casi di Jeffrey Epstein e del Principe Andrea. E` andata per tribunali in diverse occasioni ed è apparsa in interviste televisive per rendere pubblica la sua storia

Virginia Guiffre con il principe Andrew quando aveva 17 anni. Sulla destra c’è Ghislaine Maxwell, la “fidanzata” di Epstein, che si dice sia la Gran Dama nella sua organizzazione di traffici sessuali.

L’11 dicembre, Giuffre ha pubblicato un tweet agghiacciante nel quale avvisa il mondo che non ha tendenze suicide. Ecco il tweet completo:

Sto rendendo pubblico che in nessun modo o forma ho tendenze suicide. L’ho fatto sapere al mio terapeuta e al mio medico di famiglia. Se succede qualcosa a me, per il bene della mia famiglia, non ignorarlo e aiutami a proteggerli. Troppe persone malvagie vogliono farmi stare zitta.

Il tweet è stato pubblicato in risposta a un altro tweet che diceva:

L’F.B.I. la ucciderà per proteggere gli ultra ricchi…

Guiffre ha anche ritwittato un post dicendo:

Non hai  tendenze suicide e se muori in un “incidente”, non è stato veramente un incidente.

Le paure della Guiffre sono piuttosto comprensibili. Jeffrey Epstein – che avrebbe dovuto affrontare un processo che avrebbe messo in ginocchio l’élite occulta – è morto “suicidato” nella sua cella di prigione. E, come hanno osservato le persone, tutto riguardo a quel caso era sospetto

Guiffre ora vive in Australia e recentemente ha rilasciato un’intervista al programma della BBC Panorama, dove ha affermato di essere stata costretta a fare sesso con Prince Andrew negli Stati Uniti, nel Regno Unito e sull’isola di Epstein. Ha anche spiegato il suo primo incontro con il principe Andrew, che ha avuto luogo nel nightclub Tramp di Londra:

“È il ballerino più orribile che abbia mai visto in vita mia. Il suo sudore era ovunque come se praticamente piovesse dappertutto. In macchina Ghislaine mi dice che dovevo fare per Andrew quello che facevo per Jeffrey ”.

Più tardi quella sera, fece sesso con il principe Andrew a casa della Maxwell in Belgravia.

L’intervista si è conclusa con un appello al pubblico:

“Imploro le persone nel Regno Unito di alzarsi di fianco a me, di aiutarmi a combattere questa lotta, di non farselo andare bene. Questa non è una sordida  storia di sesso. Questa è una storia di traffico di esseri umani. Questa è una storia di abusi e questa è una storia di come e` la nobilta` inglese “.

Il principe Andrew e Ghislaine Maxwell hanno categoricamente smentito tutte le accuse. Andrew ha persino affermato di essere stato in un “ristorante pizzeria” la notte del presunto abuso. Strano.

ESATTAMENTE COME NATASHA JAITT

Lo strano tweet della Guiffre ricorda molto il tweet pubblicato dall’informatrice anti pedofili Natasha Jaitt … pochi mesi prima della sua morte.

Natacha Jaitt, ex modella di Playboy e concorrente del “Grande Fratello Spagna”.

Nel 2018, la modella argentina ha accusato un certo numero di personaggi pubblici noti – tra cui politici, giornalisti, animatori e star dello sport – di essere stati coinvolti nella prostituzione minorile in diretta TV. Si crede che nel presunto anello pedofilo vi sia anche una persona molto vicina a papa Francesco.

Nell’aprile 2018, Jaitt ha pubblicato su Tweeter un avviso:

“ATTENZIONE: non mi suiciderò, non mi faro` di cocaina e affogherò in un bagno o mi sparerò. Quindi, se ciò accade, NON ERA IO. Salva questo tweet “

Tweet di Natacha Jaitt pubblicato il 5 aprile 2018.

Il 23 febbraio 2019, Jaitt è stata trovata morta e nuda dopo una festa in casa a Buenos Aires. I media locali hanno rapidamente riferito che Jaitt aveva consumato “quantità eccessive di cocaina, LSD e champagne”. I risultati dell’autopsia hanno mostrato che Jaitt ha sofferto di insufficienza multipla di organi senza alcun segno di violenza. Ha effettivamente previsto la propria morte e il fatto che sarebbe stata causata da droghe.

In breve, l’abuso e il traffico di minori è la pratica più orribile dell’élite occulta. È dilagante, coinvolge molte persone potenti e ancora più bambini che vengono profanati oltre ogni immaginazione. Coloro che tentano di portare alla luce questo orrore vengono uccisi e messi a tacere. Quando ciò accade, la struttura di potere corrotta si assicura che tutte le prove vengano sepolte.
Fonte

La “Banana di Cattelan” vandalizzata con la scritta: “Epstein didn’t kill himself”

“Se qualcuno può mangiare la banana da $ 120.000 senza venire arrestato, perché scrivere su un muro e` un crimine?”

La famigerata installazione artistica che presentava una banana attaccata ad un muro con del nastro adesivo è stata vandalizzata con le parole “Epstein non si è suicidato”.

L’opera e` stata poi mangiata da un altro uomo che ha affermato di aver consumato la banana come parte di una performance artistica.

Questa ridicola farsa ha preso un’altra svolta surreale quando un individuo ha utilizzato del rossetto per scarabocchiare le parole “Epstien didn’t kill himslef” sopra la tela dove una volta c’era la banana (il nome di Epstein è stato scritto in modo errato).

La scritta e` stata successivamente coperta con del cartone bianco, ma non prima che agli spettatori fosse venuto il dubbio che il “writer” fosse lui stesso protagonista di una “performance artistica”.

Sentiamo l’artista affermare, mentre e` confrontato dalla sicurezza: “Questa è la galleria in cui chiunque può fare arte, giusto?”

In seguito l’autore è stato identificato come Roderick Webber e ora è accusato di atti vandalici.

 

“Se qualcuno può mangiare una banana da $ 120.000 senza venire arrestato, perché non posso scrivere sul muro?” Ha urlato Webber mentre veniva scortato fuori dall’edificio.

E questo signore e signori, è proprio il punto dell’intero evento.

Fonte

Ex spia israeliana: Epstein era un agente del Mossad utilizzato per ricattare i politici americani

Secondo una ex spia israeliana, Jeffrey Epstein era una risorsa del Mossad che veniva utilizzata dall’intelligence israeliana per ricattare i politici americani.

Ari Ben-Menashe, ex spia israeliana e presunto “handler” di Robert Maxwell, ha detto agli autori di un nuovo libro, Epstein: Dead Men Tell No Tales, che Epstein condusse una “complessa operazione di intelligence” per volere del Mossad.

Credendo che Epstein avesse pianificato di sposare sua figlia, Maxwell, presentò lui e Ghislaine Maxwell alla cerchia del Mossad di Ben-Menashe.

“Maxwell ha iniziato ad apprezzarlo, e la mia teoria è che Maxwell pensasse che Jeffrey sposasse sua figlia”, ha detto Ben-Menashe.

I capi dell’intelligence israeliana hanno dato il via libera e Epstein è quindi diventato una risorsa del Mossad.

“Erano agenti dei servizi segreti israeliani”, ha detto Ben-Menashe.

Quando divenne chiaro che Epstein non era molto competente, il suo ruolo principale divenne “ricattare i politici americani e altre figure importanti”.

“Il sig. Epstein era l’utile idiota che forniva ragazze ai politici negli Stati Uniti “, ha detto Ben-Menashe. “Vedi, fare sesso non e` un crimine. Certo forse potrebbe essere imbarazzante, ma non è un crimine. Ma scoparsi una ragazza di quattordici anni è certamente un crimine. Ed Epstein fotografava politici mentre facevano sesso con ragazzine di quattordici anni. Il suo lavoro e quello della Maxwell era quello di ricattare le persone importanti. ”

C’è anche una connessione del Mossad con un diverso tipo di molestatore sessuale; Harvey Weinstein.

Secondo quanto riferito, Weinstein ha assunto ex agenti del Mossad per reprimere le accuse mosse contro di lui. Lavorando per un’azienda israeliana chiamata Black Cube, questi agenti fecero pressioni sui testimoni e cercarono di intimidire il giornalista Ronan Farrow per “seppellire la verità” sull’attività di Weinstein.

Fonte

C’e` qualcosa di terribilimente sbagliato nell’hotel Lucia

Situato a Portland, nell’Oregon, la hall dell’Hotel Lucia è da brividi: rappresentazioni di bambini che soffrono e in schiavitù combinate con immagini di celebrità e politici. Cosa sta succedendo esattamente in quel posto?

Alla domanda “Vuoi essere spaventato dall’hotel in cui stai per dormire?”, Circa il 99,6% delle persone risponde: “Certo che no, sei pazzo?”. Beh, nonostante queste sconcertante statistiche, l’Hotel Lucia sembra fare di tutto per rendere la sua lobby il più scoraggiante possibile.

A prima vista, la maggior parte delle persone potrebbe liquidare l’arte presente in questo hotel come la “stranezza tipica di Portland”. Tuttavia, uno sguardo più ravvicinato ai vari pezzi in mostra rivela che in realtà c’è un tema sottendente. Ed è in qualche modo terrificante. È quasi come se l’hotel stesse cercando di inviare un messaggio in codice attraverso l’arte simbolica riguardo a qualcosa di terribile che sta accadendo lì dentro.

Questo non è il mio primo articolo sugli hotel inquietanti. L’articolo del 2013 sulla camera 322 dell’Hotel ZaZa? ha descritto le molte strane caratteristiche di una stanza “segreta” in un elegante hotel in Texas. Oltre al sospetto specchio doppio, la stanza contiene inquietanti dipinti di volti deformi accoppiati con l’immagine di un importante uomo d’affari del Texas.

La hall dell’Hotel Lucia segue lo stesso strano schema: arte e immagini inquietanti di persone potenti. Diamo un’occhiata più da vicino all’hotel.

HOTEL LUCIA

Descritto come “l’hotel più storico del centro di Portland”, l’Hotel Lucia ospita la più grande collezione permanente di fotografie in bianco e nero del mondo. È anche sede di un’arte inquietante. La combinazione di questi due elementi crea uno spazio bizzarro, dove ci si chiede se c’è un tema generale sotto inteso.

La lobby.

I visitatori che entrano nella hall sono accolti con una collezione di curiose opere d’arte che chiedono di essere indagate. E questo ci porta in profondita` nella tana del bianconiglio.

Innanzitutto, sei accolto da questo dipinto.

Tre ragazzini in costume da bagno o forse biancheria intima.

Il dipinto ricorda gli strani dipinti di bambini esposti nella casa di Tony Podesta.

Arte a casa di Tony Podesta.

Mentre gli ospiti proseguono nella hall, entrano anche più in profondità nelle stranezze.

Una scultura di un ragazzo che sembra essere legato.

Tutto su questa scultura urla MKULTRA. Il ragazzo è coperto da uno schema a strisce dualistico – un punto fermo nel simbolismo del controllo mentale Monarch. Le strisce ricordano anche le barre della prigione.

Una mente dietro le sbarre.

Proprio accanto a questa scultura è un dipinto che utilizza un modello a strisce simile

Non sono esattamente sicuro di cosa si tratta, ma sembra che ci sia una piccola persona in possesso di un oggetto fallico.

Dall’altra parte della scultura c’è una collezione di sculture più piccole con lo stesso tema di schiavitù e stranezze.

Cinque figure nella stessa posizione del ragazzo con vari oggetti dentro e intorno al corpo. Pura programmazione Monarch.

Parlando della programmazione Monarch, un altro dipinto sembra essere un riferimento diretto ad esso.

Questo dipinto presenta una farfalla (simbolo della programmazione Monarch), i volti di quattro bambini e, a destra, il corpo di un bambino.

Man mano che l’orrore cesce, si incontra questa mostruosità:

Biancheria intima con un notevole rigonfiamento fatto di pastelli … che sono usati dai bambini. Qual è il messaggio qui? Voglio dire, davvero??

Un bambino in una posizione piuttosto scomoda, un adulto che sembra arrabbiato. E due anatre?

Onestamente non so cosa stia succedendo in quel dipinto. Potrebbe raffigurare un bambino che viene torturato mentre viene urlato da una persona attraverso una specie di proxy (le anatre).

Una persona di colore e una bianca incatenate insieme. MK Slavery.

La cattiveria espressa da questa donna

Questa è una xilografia a colori chiamata “The Empty Hand” dell’artista John Buck. È pieno di strane immagini come una donna che tiene in braccio un bambino mentre è legata con bombe, chiese che bruciano e un sacco di simboli esoterici

Nella parte inferiore sono le ossa e parti del corpo smembrate.

Il tema generale del dipinto sembra ruotare attorno a guerre, inquinamento, gruppi di odio come il KKK e molte persone che muoiono

Il pezzo di Buck sembra ispirato al Grande Sigillo di Solomone, uno dei simboli più importanti nell’occultismo occidentale che si basa sul concetto fondamentale di dualità.

Procedendo, nella hall di questo hotel piena di immagini relative a dolore, abuso, schiavitù e sofferenza, c’è una vasta collezione di immagini di celebrità e persone potenti. Il sito web ufficiale dell’hotel afferma:

“L’Hotel Lucia ospita la più grande collezione permanente di fotografie in bianco e nero del fotografo premio Pulitzer David Hume Kennerly, originario dell’Oregon. Kennerly ha vinto il Premio Pulitzer nel 1972 all’età di 25 anni ed è stato fotografo personale del presidente Gerald R. Ford. Ha fotografato otto guerre, assieme a molti presidenti degli Stati Uniti e innumerevoli celebrità “.

Accanto ai pezzi visti sopra c’è un muro di immagini di Hugh Hefner e dei suoi compagni di gioco di Playboy; Ex presidenti Bush, Nixon, Carter, Ford e Reagan; Kramer di Seinfeld; Il leader sovietico Leonid Brezhnev e … un parco deserto.

Molte altre immagini sono sparse per l’hotel.

Dick Cheney su un autoscontro

Bill e Hillary Clinton sono al settimo piano

Tutto ciò che manca è una foto di Jeffrey Epstein che gioca a mini-golf.

Infine, come per riassumere tutto, questo è ciò che è in mostra sopra il ristorante.

La testa di una capra sopra il ristorante dell’hotel.

CONCLUDENDO

Mentre le opere d’arte esposte all’Hotel Lucia sono piuttosto enigmatiche, sembra esserci un tema comune che le unisce. E ruota attorno ai bambini, agli abusi e all’élite mondiale. Le varie raffigurazioni di schiavitù e sofferenza, insieme a immagini di celebrità e politici sembrano inviare un messaggio specifico ai visitatori. Beh, almeno, a quelli “nella luce”.

Dopotutto, il nome Lucia deriva dalla parola latina Lux, che significa “luce”. E chi è la figura preferita dell’élite occulta? Lucifero … alias il “portatore di luce”.

Fonte

Project Veritas – Una giornalista della ABC News e` sicura al 100% che Epstein e` stato assassinato

La giornalista della ABC News Amy Robach, che in una registrazione trapelata ha rivelato che la rete ha cercato di insabbiare lo scandalo di Jeffrey Epstein per 3 anni, è sicura al “cento per cento” che sia stato assassinato.

Il Progetto Veritas ha rilasciato oggi alcuni filmati-bomba da un insider della ABC News rivelando al suo produttore che aveva gia` pronta la storia di Epstein anni prima che uscisse, ma ABC News ha contribuito ad insabbiarla.

Alla domanda su cosa pensasse fosse successo a Epstein, che secondo la storia ufficiale si e` suicidato, la Robach e` stata inequivocabile.

“Se credo che sia stato ucciso? Si, al cento per cento", ha detto. “Perché?" Perche ha passato tutta la sua vita a ricattare persone. ”

“C’erano molti uomini su quegli aerei, molti uomini che hanno visitato quell’isola, molti uomini potenti che sono entrati in quell’appartamento.”

Robach ha continuato dicendo che “sapeva immediatamente” che la spiegazione ufficiale del “suicidio” era falsa.

La giornalista della ABC News ha anche spiegato come l’apparente “tentativo di suicidio” di Epstein due settimane prima fosse quello di “piantare il seme” della successiva spiegazione del suicidio.

Fonte

Agenda Illuminati: Il cannibalismo

Il punto dell’agenda degli illuminati che riguarda il cannibalismo è stato identificato alcuni anni fa su Neovitruvian e continua a diventare sempre più ovvio. Sì, per quanto assurdo possa sembrare, c’è una chiara e palese spinta nei mass media per normalizzare il cannibalismo tra le masse. Utilizzando giornalisti, scienziati, la paura del riscaldamento globale e, naturalmente, l’industria dell’intrattenimento, l’idea di mangiare carne umana viene razionalizzata e persino resa glamour su tutte le piattaforme di proprietà dell’élite. Ecco alcuni esempi.

Nel tweet sopra, il biologo britannico Richard Dawkins ci chiede se possiamo superare il nostro “tabù contro il cannibalismo”. La stessa domanda viene posta in un recente articolo di Newsweek.

Mentre l’articolo non supporta il cannibalismo, apre le porte alla razionalizzazione del concetto:

“Sospettiamo che sia possibile adattarsi alla carne umana se necessario. Molte persone sviluppano disgusto per tutti i tipi di carne, mentre i medici e i chirurghi si adattano rapidamente alla difficile esperienza iniziale di lavorare sui cadaveri. Le nostre ricerche in corso con i macellai in Inghilterra suggeriscono che si adattano facilmente al lavoro con parti di animali che il consumatore medio trova abbastanza disgustose. “

Anche l’industria dell’intrattenimento viene utilizzata per “piantare i semi” del cannibalismo nella coscienza delle masse. Ad esempio, nella serie “Le terrificanti avventure di Sabrina” di Netflix, il concetto di cannibalismo viene aggiunto giocosamente alla storia in numerose occasioni.

Una scena di Le terrificanti avventure di Sabrina che raffigura un bambino mentre viene mangiato dai protagonisti della serie.

L’idea del cannibalismo è anche al centro di un’altra serie Netflix: Santa Clarita Diet.

Sì, c’è sangue umano sui loro volti.

Anche le pop star sono usate per rendere cool il cannibalismo.

Nel video Bon Apétit, Katy Perry viene trattata come un pezzo di carne. Letteralmente. È preparata da chef ed è servita come piatto principale in un ristorante.

Il video termina con la Perry che mangia una torta piena di parti di corpo umano. Non c’è da stupirsi che stia impazzendo.

UN’OSSESSIONE DELL’ELITE OCCULTA

Se ti stai chiedendo “perché viene promosso il cannibalismo?”, La vera risposta a questa domanda non è “salvare l’ambiente”. In effetti, la risposta a questa domanda è la risposta al quesito “perché i bambini vengono sessualizzati nei mass media?”. La risposta: normalizzare le perversioni malate dell’élite occulta.

Se il caso di Jeffrey Epstein dimostra che l’élite occulta ha un’ossessione malata per la pedofilia, possiamo facilmente dimostrare che è anche fortemente incline al cannibalismo.

Questa è una foto scattata a un ballo in maschera tenuto dalla famiglia Rothschild nel 1972. La festa prevedeva finti cadaveri sul tavolo da pranzo

Il menu del ballo includeva “cadavres exquis” che significa “deliziosi cadaveri”.

Le recenti feste che hanno coinvolto le persone più potenti e influenti del mondo hanno incluso lo stesso tipo di “celebrazione”.

Marina Abramovic (l’occultista preferita dell’élite dell’intrattenimento) e Lady Gaga a un evento che si è tenuto al Watermill Center nel 2013. In questa foto, stanno davanti a una donna che giace in quella che sembra una pozza di sangue. Gli ospiti hanno raccolto quel sangue con dei cucchiai per mangiarlo. L’evento è stato soprannominato “Il paradiso del diavolo”

La Abramovic ha tenuto diversi eventi che ruotavano attorno all’idea del cannibalismo.

Se queste persone partecipano a “finti atti di cannibalismo” nei loro eventi pubblici, Dio sa cosa fanno a porte chiuse.

Nel 2015, un articolo di Politico intitolato Inside Hillary’s campaign headquarters mostrava un dipinto piuttosto inquietante.

Il quartier generale della campagna Clinton aveva un dipinto raffigurante due uomini che mangiavano un altro uomo disteso su un tavolo.

Un articolo del 2016 sulla rivista Time intitolato  Meet the Man Behind Hillary Clinton’s Campaign ha affrontato direttamente il bizzarro quadro:

Sul muro del suo ufficio nel quartier generale di Hillary Clinton a Brooklyn, il presidente della campagna John Podesta ha un dipinto ad olio preso in prestito dal fratello lobbista, che è un appassionato collezionista d’arte. L’immagine mostra due uomini curvi su un tavolo da pranzo, con coltelli e forchette. Sul tavolo giace un uomo in giacca e cravatta che assomiglia vagamente a Podesta. “È meglio essere il tipo con la forchetta”, chiede retoricamente Podesta ai suoi colleghi, se fanno domande sull’immagine, “o il ragazzo sul tavolo?”.

In conclusione, l’idea del cannibalismo viene promossa alle masse usando l’ambiente e i cambiamenti climatici. Tuttavia, la vera ragione dietro questa spinta dei mass media è molto più oscura: si tratta di normalizzare ancora un’altra malattia dell’élite occulta nel tentativo costante di spingere le masse verso tutto ciò che è tossico per la mente, il corpo e l’anima.

Fonte

 

Cosa sta succedendo nell’isola di Epstein?

Le recenti riprese dei droni a Little Saint James rivelano strane attività. Come previsto, sembra che sia in corso un enorme insabbiamento. Ecco le immagini più rivelatrici catturate dai droni nelle ultime settimane.

Dalla morte altamente sospetta di Jeffrey Epstein in una prigione di massima sicurezza, le cose sono diventate sempre piu` torbide. Sebbene l’autopsia abbia ufficialmente concluso che la causa della morte è stata il suicidio, un flusso costante di fatti e rivelazioni suggerisce fortemente un massiccio insabbiamento.

In primo luogo, è stato recentemente rivelato che due telecamere che hanno filmato la cella del carcere di Jeffrey Epstein al momento della sua morte erano “rotte” e le registrazioni sono state ritenute “inutilizzabili” dalle autorità. In secondo luogo, le due guardie stavano presumibilmente dormendo durante i controlli programmati a Epstein falsificando i registri. In terzo luogo, il francese Jean-Luc Brunel, il magnate della moda sospettato di essere un collegamento fondamentale per la tratta di schiave sessuali di Jeffrey Epstein a Parigi, “è scomparso come un fantasma senza lasciare traccia“.

Mentre i mass media hanno accuratamente filtrato alcune di queste informazioni ignorando altri fatti, il canale YouTube di Rusty Shackleford ha fornito una fonte di informazioni grezza e non filtrata pubblicando, su base regolare, filmati con droni dell’isola di Epstein e dei suoi dintorni.

Il filmato catturato nelle ultime settimane rivela che stanno accadendo cose strane sull’isola. Ecco alcuni esempi.

TRAMBUSTO

Considerando il fatto che Litte Saint James era il luogo in cui avvenivano crimini atroci i quali coinvolgevano persone potenti, ci si aspetterebbe che l’isola fosse trattata come una scena del crimine e fosse completamente chiusa ai non investigatori. Purtroppo non è quello che sta succedendo.

Dopo aver rivelato una scena del crimine, è importante adottare misure per proteggere il luogo da contaminazioni. Al fine di mantenere l’integrità della scena, le forze dell’ordine devono agire per bloccare l’area circostante e tenere traccia di chi entra ed esce. Prendendo queste precauzioni, i funzionari possono garantire che le prove raccolte possano essere utilizzate in tribunale. Le prove contaminate, manomesse o rovinate possono inquinare la scena e causare il rifiuto da parte della corte.
– Wikipedia, scena del crimine

Due settimane prima delle incursioni dell’FBI sull’isola di Epstein, un drone ha filmato una squadra di operai che eseguivano pesanti lavori di costruzione sull’isola utilizzando trattori, bulldozer e tonnellate di nuovo materiale.

Questo filmato è stato girato il 30 luglio, 10 giorni prima della morte di Epstein e 12 giorni prima delle incursioni dell’FBI. Possiamo vedere operai edili, macchinari pesanti e sacchi di materiale, possibilmente di cemento

Questo filmato è stato girato poche settimane dopo l’arresto di Epstein. Viene buttata fuori molta spazzatura, tra cui diversi materassi e molle. Potrebbero esserci prove incriminanti lì dentro?

Numerosi veicoli sull’isola continuano a muoversi, inclusa un’ambulanza che porta le lettere L.S.J. (Little Saint James). Perché c’è persino un’ambulanza su un’isola che non ha un ospedale?

In luglio l’ambulanza era parcheggiata sul tetto di un palazzo

Alcune settimane dopo, l’ambulanza è stata spostata in un posto diverso.

Dopo la morte di Epstein e dopo le incursioni dell’FBI, l’isola era ancora piena di attività

Questo filmato del 30 agosto mostra che l’isola è ancora gestita da una squadra di lavoratori.

Considerando il fatto che Epstein è morto, perché stanno ancora facendo manutenzione sull’isola e chi paga questi lavoratori? Gli assegni provengono dal fondo fiduciario da $ 577 milioni creato da Epstein due giorni prima della sua morte – con beneficiari anonimi?

Quest’ultimo video contiene un altro strano dettaglio.

Il drone ha filmato un uomo bianco anziano che non sembra essere un lavoratore mentre parla con un altro uomo.

Un gran numero di commenti sul video di YouTube afferma che quest’uomo assomiglia sospettosamente a … Jeffrey Epstein … che è morto un paio di settimane prima. Ad un certo punto, quell’uomo alza lo sguardo e nota il drone. Si sofferma quindi per un paio di secondi e si nasconde nel suo camion.

Si tratta forse di Epstein?

I filmati con i droni catturati nelle scorse settimane hanno anche ripreso immagini inedite del famigerato “tempio”.

ALL’INTERNO DEL TEMPIO

Il tempio nel 2017. La cupola d’oro e` scomparsa.

Ci sono state molte speculazioni sullo strano tempio sull’isola di Epstein. Costruito su un’altitudine di 60 piedi, si ritiene che il tempio si trovi sopra una rete di tunnel sotterranei. I filmati sui droni rilasciati di recente hanno scattato alcune immagini ravvicinate del tempio, rivelando diversi strani dettagli.

Innanzitutto, la “porta” principale del tempio è effettivamente dipinta.

La porta sul tempio di Epstein.

Sulla porta è dipinta una serratura medievale progettata per tenere chiuse le persone all’interno del tempio. È un indizio di ciò che stava realmente accadendo dentro?

Sulla sinistra della porta ci sono le lettere JE – le iniziali di Jeffrey Epstein.

Le stesse iniziali si trovano a sinistra della porta della dimora di New York di Epstein.

Mentre le fonti dei mass media hanno affermato che il tempio era in realtà una palestra, i filmati girati all’interno del tempio rivelano che sicuramente non è una questo il caso.

All’interno del tempio sono presenti diversi materassi e impalcature. Nessuna attrezzatura da palestra in vista.

Qui vediamo un pavimento in legno

Mentre il drone filma verso l’alto, possiamo vedere una libreria, una colonna ornamentale e alcuni cavi.

Ancora una volta, abbiamo le prove chiare che questa non è una palestra. Il fatto che i mass media abbiano propagato questa fake news la dice lunga. E, considerando il fatto che tutto ciò che riguarda questo tempio è altamente simbolico, anche ciò che vediamo qui è altamente simbolico.

Anche se non possiamo vedere l’altro lato dello scaffale, possiamo presumere che ci sia un secondo pilastro sull’altro lato. Come sappiamo, i pilastri gemelli sono un punto fermo nel simbolismo massonico. Inoltre, il design contorto di questi pilastri è significativo: sono chiamate colonne solomoniche.

La forma a spirale, comune in natura, ha adornato edifici sin dagli albori della storia. Secondo la leggenda, le colonne a spirale ornavano il Tempio di Salomone a Gerusalemme.
– thought.co, Che cos’è una colonna solomonica?

La tradizione massonica, il rituale e il simbolismo sono fortemente basati sulla leggenda che circonda il Tempio di Salomone. In combinazione con la meridiana massonica al centro dell’isola di Epstein, da questo luogo emerge un chiaro schema “elitario”.

Un massone spiega l’importanza delle colonne salomoniche

IL RAID DELL’FBI

Il 12 agosto, il drone ha catturato le immagini del raid dell’FBI sull’isola di Epstein mentre stava accadendo. La prima domanda che ci si potrebbe porre è: perché l’FBI ha fatto irruzione nell’isola due giorni dopo la morte di Epstein e non molto prima? Perché hanno permesso alle persone di spostarsi e lavorare liberamente sull’isola in precendenza?

L’altra domanda che ci si potrebbe porre è: cosa stanno facendo in questo filmato?

Un agente si trova all’interno di una stanza con computer e altre apparecchiature impacchettate e, apparentemente, pronte per essere spedite.

Quindi altri agenti entrano nella stanza. Si noti che ci sono diversi agenti del NYPD che indagano su quest’isola alle Bahamas

Quando gli agenti si sono resi conto di essere ripresi da un drone hanno coperto la finestra

Perche` tanta segretezza?

CONCLUDENDO

Le riprese dei droni scattate nelle ultime settimane dimostrano che pesanti lavori di costruzione si sono svolti sull’isola di Epstein solo pochi giorni prima delle incursioni dell’FBI. Considerando il fatto che queste persone sono state pagate da Epstein, esiste una chiara possibilità che gli sia stato ordinato di distruggere le prove e di seppellire tutto ciò che doveva essere sepolto. Quando le autorità hanno infine fatto irruzione nell’isola (due giorni dopo la morte di Epstein), hanno reso evidente che non volevano essere filmati.

Non diversamente da quanto accaduto al Metropolitan Correctional Center il giorno della morte di Epstein, le autorità hanno mostrato un modello costante di “disattenzione intenzionale” durante la debacle di Epstein. Nonostante il fatto che l’isola sia stata un paradiso noto e ben documentato per gli abusi sui minori da parte delle persone più potenti del mondo, l’inchiesta che la circonda è, per non dire altro, lenta. In breve, stiamo assistendo mentre l’élite occulta copre le sue tracce e seppellisce il caso Epstein sotto letteralmente un mucchio di cemento.

Fonte

L’inquietante risposta di Barbara Walter a Corey Feldman mentre parlava della pedofilia ad Hollywood

Per anni Corey Feldman – un famoso attore bambino negli anni ’80 – ha affermato di essere stato abusato sessualmente da importanti personaggi di Hollywood. Nel 2014, è stato invitato a The View per discutere delle sue esperienze passate a Hollywood. E Barbara Walters non era proprio felice.

In effetti, quando Feldman disse alla Walters che le “persone più ricche e potenti in questo settore” violentavano i bambini, il suo umore cambio` drasticamente.

Quindi, quando Feldman ha avvertito i genitori dei pericoli di spingere i loro figli nel settore dell’intrattenimento, la risposta della Walters è stata estremamente significativa:

“Stai danneggiando un intero settore”.

Perché e` stata così sprezzante, come se fosse stata attaccata sul personale? Forse perché è una di “loro”?

La inquietante risposta di Barbara Walter a Corey Feldman espone la pedofilia di Hollywood

Uno screenshot del NY Mag che elenca Barbara Walters come “contatto dell’alta società” nel libro nero di Epstein.

Da allora, Corey Feldman ha continuato a sostenere che lui e il suo co-protagonista ormai scomparso Corey Haim, sono stati abusati da importanti uomini di Hollywood.

Come adulto, Feldman ha dichiarato di essere un sopravvissuto agli abusi sessuali su minori. Secondo lui, è stato molestato da un uomo che ha identificato per la prima volta solo con l’alias “Ron Crimson”, che ha lavorato come assistente del padre di Feldman. Feldman ha indicato che “Ron” ha facilitato il suo ingresso nella tossicodipendenza. Feldman in seguito identificò quell’uomo come attore ed ex assistente personale Cloyd Jon Grissom; ha anche accusato l’agente Marty Weiss e l’ex agente di talenti e proprietario del club per minorenni di Hollywood Alphy Hoffman di averlo abusato sessualmente.
– Corey Feldman, Wikipedia

Nel 2017, Feldman ha affermato di essere stato minacciato di morte a causa dei suoi sforzi per esporre il circolo di pedofili presente ad Hollywood.

Ecco il video:

Fonte

Epstein: Il compagno di cella minacciato

L’ex compagno di cella di Jeffrey Epstein afferma che gli è stato detto che ci sarebbe stato un “prezzo da pagare” se avesse parlato del presunto suicidio del miliardario pedofilo Epstein e sta chiedendo di essere trasferito in un’altra prigione.

L’ex poliziotto Nicholas Tartaglione ha condiviso una cella con Epstein durante il suo primo tentativo di suicidio, ma i due sono stati separati prima che Epstein si impiccasse il 10 agosto.

Ora Tartaglione chiede un trasferimento perché dice che le guardie carcerarie lo hanno minacciato e gli hanno detto di “smettere di parlare”.

“Il chiaro messaggio che ha ricevuto Tartaglione è che se avesse dato informazioni sulla struttura o sul recente suicidio di [Epstein], ci sarebbe stato un prezzo da pagare”, recita una lettera dell’avvocato di Tartaglione Bruce Barket. “Sia che gli investigatori sul suicidio abbiano scelto di intervistare il signor Tartaglione sul tentato suicidio di cui era testimone o su come viene gestita la struttura e sulle condizioni in cui i detenuti sono costretti a vivere, gli ufficiali di correzione sanno che ha informazioni potenzialmente molto dannose per le stesse persone ora incaricate di proteggere lui o i loro colleghi. ”

Il suicidio di Epstein ora è in gran parte scomparso dai titoli dei giornali, con molti dei clienti di alto profilo a cui ha fornito “servizi” che possono finalmente tirare un sospiro di sollievo.

Come riportato la scorsa settimana, le ferite di Epstein che hanno portato alla sua morte sono più comuni nelle vittime di omicidio per strangolamento che per impiccagione.

Fonte