Archivi categoria: Mar Nero

Moria di animali: Pesci morti nel nord della Turchia

L’improvvisa e inspiegabile moria di pesci nella regione del Mar Nero della Turchia ha preoccupato i residenti per la sicurezza del loro approvvigionamento di acqua e hanno chiesto alla protezione civile di risolvere il mistero.

Quando i residenti del villaggio di Mescitli nella provincia di Gümüşhane osservarono per la prima volta i pesci morti nel torrente Harşit, all’incirca 15 giorni fa, pensarono che il pesce fosse morto per cause naturali, ha detto il sindaco del villaggio Cenk Ince.

“Tuttavia, quando ci siamo resi conto che il numero di pesci morti cresceva, abbiamo urgentemente informato i funzionari. C’erano pesci per due chilometri lungo la riva, il che ovviamente ci ha preoccupato. Usiamo normalmente l’acqua del ruscello per le nostre attività agricole “, ha detto Ince, secondo l’agenzia di stampa Dogan, o DHA. Ha aggiunto che gli abitanti del villaggio hanno fatto pressioni sui funzionari per sbrigarsi con le indagini.

Il consiglio provinciale per la salute, per la foresta, per l’ambiente e per l’agricoltura ha fatto scattare un’indagine, prelevando e analizzando campioni d’acqua e di pesci morti del fiumiciattolo.

Gli abitanti del posto credono che le morti siano dovute all’inquinamento. “I pesci sono morti a causa dell’inquinamento prodotto dalle persone,” ci riferisce un abitante del villaggio.

“Quaranta anni fa, noi e i nostri animali eravamo in grado di bere l’acqua del ruscello. L’acqua per le nostre colture veniva fornita dal flusso del ruscello. Ora qui non cresce più nulla, non c’è più segno di vita “, la DHA citando un residente locale.

Il paese non aveva mai visto niente di simile alla moria di pesci, ha detto Tacettin Ince.

Il direttore Provinciale del Ministero della Salute Osman Öztürk ha detto che il ministero è incaricato di investigare quali siano le implicazioni della moria di pesci sulla salute umana, ma anche gli impatti ambientali. “L’inquinamento qui, facilmente visibile ad occhio nudo, potrebbe aver causato la morte di massa”, ha detto, aggiungendo che gli impianti di pesca nel Torul e le riserve di Kürtün dovrebbero anche loro essere ispezionati per bene.

“Se necessario, invieremo i campioni d’acqua al Erzurum Provincial Hygiene Institute Directorate”.

“Stiamo collaborando con i funzionari provinciali del ministero dell’agricoltura. Abbiamo deciso di istituire un centro di gestione delle crisi. ” ha detto.

Il residente Tacettin Ince ha detto che i serbatoi sono stati puliti da parte del comune e ciò potrebbe aver causato l’inquinamento dell’acqua, quando i residui pericolosi dalla soluzione del detergente si sono miscelati con il flusso dell’Harşit.

Continua dicendo che anche gli animali del villaggio non mangiano le colture locali, il che ha costretto i residenti ad acquistare il grano che usano per nutrire i loro animali da altre città.

Fonte

Annunci