Archivi categoria: Moria animali

Moria di animali: Pesci trovati morti sulle coste occidentali australiane

Gli esperti suggeriscono che va  ricercata nelle temperature record e nei bassi livelli di ossigeno la causa della moria di pesci che ha investito la costa occidentale australiana.

Pesci morti, anguille e gamberi di fiume sono stati trovati sulle coste di Green Head, 290 chilometri a nord di Perth.

Rod Wilson, residente a Green Head dichiara: “E ‘molto straziante. Sono qui da 28 anni e non ho mai visto niente di simile per noi è un disastro ecologico locale… ”

I rapporti dichiarano che nelle operazioni di “sgombero/pulizia” avvenute a Green Head,  20 km a nord di Jurien Bay, sono stati rinvenuti più di 15000 pesci morti.

“La nostra più grande preoccupazione è quanto ci vorrà perchè tutto torni alla normalità”, ha aggiunto Wilson.

Con le carcasse putrescenti che continuano a morire da più di una settimana, i residenti locali sono invitati a rimanere fuori dall’acqua per paura di possibili batteri nocivi.

Gli esperti dicono che le zone costiere dell’Australia occidentale hanno subito un fortissimo aumento delle temperature con un picco di 4 gradi rispetto alle normali condizioni.

Il Dr Brian Jones del Dipartimento di pesca, dichiara: “Chiunque, abiti a Perth senza aria condizionata avrà notato le morse del caldo negli ultimi mesi.

“Per i pesci funziona uguale. Sono a sangue freddo e sentono allo stesso modo il calore.” (ma loro sono costantemente in acqua n.d.r)

Si riscontra un caso simile negli Stati Uniti dove milioni di acciughe sono state trovate morte in un porto di Los Angeles.

Fonte

Annunci

Moria di uccelli: Migliaia di uccelli morti lungo la baia di Maumee, sul lago Erie

La forestale dice di non avere idea di quello che sta uccidendo migliaia di anatre e di oche lungo il Lago Erie e il fiume Maumee.

Quando questo trend venne scoperto, solo alcuni uccelli erano “infettati”. A partire da Venerdì, circa 200 uccelli sono rientrati nella casistica di questa misteriosa malattia.

Gli uccelli ammalati semplicemente perdono il controllo motorio prima di morire.

Nessuno sa quanto questa presunta malattia potrebbe diffondersi.

“Potrebbe non essere dannoso per gli esseri umani, ma non è una possibilità che si può scartare tanto facilmente, dobbiamo quindi capire veramente quello che sta accadendo”, ci riferisce Laura Zitzelberger.

Finora i test in laboratorio hanno confermato che i volatili non sono morti di influenza aviaria.

I dirigenti della forestale di Stato dicono che forse non si saprà mai la causa della loro morte ma che in ogni caso non è da escludere a priori che si tratti di un evento naturale.

Fonte

Moria di animali: 120 vacche morte, il proprietario sospetta avvelenamento

Più di 100 capi di bestiame sono stati trovati morti in una fattoria nello Sri Cheeding.

Il proprietario, Suppiah Mariappen, crede che le 120 vacche siano state avvelenate. L’ultima volta che aveva nutrito gli animali è stato alle 05:00 di Sabato e due ore più tardi molti capi di bestiame sono stati ritrovati morti.

“Sono rimasto scioccato di ritrovarle con la schiuma alla bocca e con il sangue che usciva dall’ano. Alcune erano già morte. Quelle che erano ancora in vita, morirono poco dopo.

“Penso siano state avvelenate” aggiunge, dicendo che ora da 200 capi di bestiame se ne ritrova solo 80.

Il sospetto dell’allevatore si basa sul fatto che gli animali non sono stati fatti pascolare negli ultimi tre giorni poichè era impegnato a riparare la recinzione che circonda la sua azienda agricola.

Tutte le vacche avevano circa quattro anni e dovevano essere vendute per un valore di 7000 dollari ciascuna nel mese di agosto.

Suppiah ha detto che la terra che lui occupa appartiene alla Selangor Development Corporation e il 31 Gennaio, aveva ricevuto una lettera di sfratto per smontare le tende prima del 7 febbraio, ma ignorò l’ordine.

“Mi è stato detto di lasciare la mia terra, ma non eseguirò quest ordine, per lo meno finchè non avrò un altro luogo dove poter trasferirmi con gli animali. Ora, secondo me così è andata. Credo che qualcuno possa aver avvelenato gli animali, ma lascio alla polizia il compito di indagare “, aggiunge Suppiah, che ha presentato un rapporto al quartier generale della polizia di Kuala Langat.

Datuk Sulaiman Mohd Karli, coordinataore capo della Kuala Langat Barisan Nasional e presidente dell’Agricultural Development Council, che ha visitato l’azienda agricola ieri, ha auspicato che la polizia e il Dipartimento dei Servizi Veterinari si occuperanno del caso rapidamente.

Amran Shair dirigente del Kuala Langat Veterinary Department riferisce che dalle indagini iniziali si sospetta sia avvelenamento.

I campioni di sangue prelevati dalle mucche colpite verranno inviati al Dipartimento di Chimica per l’analisi.

Fonte