Archivi categoria: Roman Polansky

Vma 2011: Celebrare l’industria musicale odierna degli illuminati

Gli MTV Video Music Awards assegnano il trofeo “moon man” agli artisti musicali che hanno maggiore successo durante l’anno precedente. In esso però c’è molto di più dell’ambito trofeo. I VMAs sono una celebrazione degli Illuminati, di quelli che spingono la loro agenda e uno strumento promozionale per pubblicizzare la prossima generazione di “iniziati”. Analizzeremo ora i VMAs 2011, le stelle che vi hanno partecipato e il materiale che le ha portate fino a qua.

L’MTV Video Music Awards è considerato come una miscellanea, di un paio d’ore, di esibizioni, di discorsi durante il ritiro dei premi, conditi da  alcuni momenti scioccanti che servono a generare pubblicità. Questo mega evento mediatico, trasmesso in tutto il mondo, serve a diversi scopi: in primo luogo, è un importante strumento di promozione che consente a un gruppo selezionato di artisti di ottenere visibilità e riconoscimento, ignorando gli altri, in secondo luogo, è una celebrazione rituale dell’industria degli Illuminati, che mette in luce gli artisti che hanno spinto la sua agenda l’anno precedente. L’articolo del 2009 sui VMAs descrisse gli elementi rituali e simbolici in evidenza durante lo spettacolo – si arrivò alla conclusione che vi era un distinto elemento occulto sottostante che rifletteva anche lo stato mentale del settore.

Nel VMAs del 2011 probabilmente si sono riscontrati molto meno elementi rituali, ma ha rappresentato ancora una volta un spettacolo altamente coreografico con un numero selezionato di artisti. Questi pochi attori si sono alternati, nella performance, nella presentazione e nella premiazione. In altre parole, i VMAs possono essere paragonati ad uno spettacolo burlesque dove pochi attori appaiono a turno sul palco per interagire tra di loro. A volte, vengono introdotti nuovi personaggi, mentre altri vengono “uccisi“.

Quasi tutti gli artisti che sono stati riconosciuti ai VMAs hanno un articolo su questo sito, non sorprende dato che nelle loro canzoni e video viene spinta l’agenda degli Illuminati. I principali attori di questo spettacolo sono: Lady Gaga (ovviamente), Katy Perry, Jessie-J, Jay-Z, Kanye West, Nicki Minaj, Beyonce e Odd Future. Indossando dei costumi stravaganti e assumendo il ruolo di personaggi teatrali, molti degli artisti presenti alla rappresentazione non erano essi stessi, ma interpretavano dei personaggi. Lo spettacolo è infatti iniziato con un lungo discorso di Lady Gaga mentre interpretava un rozzo ragazzo italiano degli anni 50.

Diamo un occhio ai vari “atti” del VMA 2011 e del loro significato nel contesto degli Illuminati.

Gli artisti e i presentatori emergono da una specie di grembo prima di arrivare al palcoscenico. Letteralmente usciti dal “ventre della bestia”.;)

L’ATEREGO DI LADY GAGA

L’alterego di Lady Gaga apre i VMA 2011

Lo show si apre con l’ultima trovata della Gaga: Un alter ego maschile che è un rozzo tipo proveniente da New York. Molti dei singoli della Gaga sono accompagnati da una configurazione complicata, tra cui personaggi e oggetti di scena teatrale (ricordiamo le corna sulla sua testa?) – Ognuno dei quali riesce a generare pubblicità su diversi media, tra cui la TV e le riviste.

Per il singolo You and I, la Gaga ha introdotto Joe Calderone, un suo alter-ego maschile. Come per la maggior parte delle sue performance, il più delle persone non ha assolutamente capito il motivo per cui la Gaga ha fatto quello che ha fatto. Perché era vestita come un tizio italiano mentre suonava una canzone “country rock”? Qual è il punto? Come per la maggior parte delle stranezze di Lady GaGa, il significato occulto di questa farsa può essere trovata nel video musicale.

Mentre il video avrebbe potuto essere oggetto di un intero articolo, posso riassumerlo in 2 parole: controllo mentale. Più specificamente, si tratta di programmazione Monarch e della creazione di un alter-ego attraverso l’utilizzo di un trauma indotto da certe tecniche. Nel video, Gaga viene ritratta legata e torturata da un handler crudele che la sottopone ai più comuni metodi di controllo mentale: elettroshock, abusi sessuali, iniezioni di droga e tortura fisica. Sì, tutte queste cose sono state ritratte in un video, insieme alla presenza di diversi alter-ego creati durante il processo. (Se non avete idea di cosa stia parlando, vi consiglio di leggere l’articolo intitolato Origini e Tecniche del controllo mentale Monarch).

Così Lady Gaga, che è già un alterego di Stefanie Germanotta (la persona reale) ha un altro alter-ego che è praticamente l’esatto opposto di Lady Gaga: Maschio, vestito con abiti di tonalità spente, assolutamente non glamour, sconosciuto, ecc. Nel lungo discorso di Calderone, all’inizio dei VMA, Joe dice di aver lasciato la Gaga e che vuole ricongiungersi con lei. Dal punto di vista occulto, l’unione degli opposti è chiamato il “matrimonio alchemico” ed è spesso rappresentato dalla figura del Baphomet – un androgina divinità dalla testa di capra. Il titolo You And I rappresenta l’unione di due personaggi opposti, la Gaga e Joe Calderone, e, dato che sono fondamentalmente la stessa persona, questo crea in definitiva un soggetto androgino, non diversamente da Baphomet. Nella tradizione cabalistica, l’androginia è percepita come il più alto livello di avanzamento occulto e il concetto di dualità è fortemente instillato nelle vittime del controllo mentale. In altre parole, la presenza di Joe Calderone ai VMAs è un grande omaggio al controllo mentale. Buon modo per iniziare uno spettacolo. Ma Lady Gaga non si è fermata qui. Ha interpretato il ruolo di Calderone durante l’intero spettacolo.

ALTRI OSPITI ALTRI ALTEREGO

L’alterego della Gaga è stato fortemente sponsorizzato per tutto i Vma. Anche gli altri ospiti, a loro modo, interpretavano alterego diversi nei loro “atti”.

NICKI MINAJ

Anche Nicki Minaj è un alterego, molto diverso dalla persona reale che è Onika Tanya Maraj. La personalità fortemente scompensata, malata per la moda, migliorata chirurgicamente che è la Minaj è perfetta per impersonificare il ruolo di star delle industrie musicali controllate dagli illuminati. Un altro importante altergo della cantante,è Roman Zolanski, un alter ego maschile che è apparso su alcune delle sue canzoni e che probabilmente apparirà molto di più in futuro. Roman Zolanski è ovviamente basato su Roman Polanski, il produttore cinematografico che è stato accusato di stupro sotto effetti di sostanze stupefacenti e comportamento lascivo su una ragazzina di meno di 14 anni.

Nel corso dei VMA 2011, Nicki indossava un abito di ispirazione Harajuku con frammenti di specchio (simbolo Monarch rappresentante la frammentazione della personalità). La combinazione di accessori “infantili” con la sensualità del taglio del vestito ‘(rivelatorio per usare un eufemismo) è un po’ discutibile.

KATY PERRY

Anche Katy Perry è stata una delle “protagoniste” dei VMA di quest’anno. Il suo ultimo singolo dal titolo Friday Night ha introdotto i fan di Katy al suo strano alter-ego: una ragazza nerd di 13 anni.

La giovane alter ego di Katy Perry si sveglia accanto ad alcuni sconosciuti

Per riassumere l’ultimo video di Friday Night, questa imbarazzante adolescente riesce ad ottenere un make-over da Rebecca Black per assomigliare ad ua puttana, poi si ubriaca e infine si applica in un menage a trois. Grande messaggio per le ragazze tra i 10 e i 14 anni!

Uno dei quattro abiti indossati da Katy Perry era caratterizzato da un grande cubo luminoso sulla testa, come se i suoi pensieri fossero controllati da quel coso. In realtà, potrebbe essere un riferimento all’icona che vedete sopra la testa del giocatore in The Sims.

Quando il segnalino verde comincia a fluttualre sopra la testa del giocatore, si può far fare lui praticamente tutto quello che si vuole … un po ‘ come l’industria musicale che può fare praticamente ciò che vuole con i suoi artisti.

TRIBUTI VERGOGNOSI

Ogni spettacolo sugli awards rende omaggio ad artisti che hanno avuto una carriera straordinaria e per i grandi che hanno lasciato questo mondo. I VMAs non fanno eccezione, ma questi tributi stanno diventando sempre più strani, insinceri e dedicati alle vittime del settore. Nell’articolo del 2009 sui VMAs, ho descritto il tributo a Michael Jackson, che venne messo in scena da Madonna – qualcuno che non ha mai avuto un particolare “feeling” con MJ. L’omaggio comprendeva anche un bizzarro montaggio video con lui travestito da zombie – che è uno strano modo per onorare un morto.

I Vma del 2011 hanno presentato due omaggi che non sono stati solamente strani, ma quasi beffardi per l’artista in questione.

BRITNEY SPEARS

Britney è stata la destinataria del Premio Michael Jackson Video Vanguard per l'”influenza nei video musicali e nella danza” … anche se non ha mai diretto uno dei suoi video, né concepito una qualsiasi delle sue coreografie … ma lasciamo perdere questo dettaglio. Per sottolineare la non sincerità del tributo e per assicurarsi di chiarire bene che “questo è tutta una commedia”, il premio viene assegnato da Joe Calderone … un personaggio immaginario. Britney, una vera e propria vittima del controllo mentale, che ha spesso dimostrato il desiderio di lasciare tutto, viene premiata da un alter-ego che è fondamentalmente un omaggio al controllo mentale.

L’omaggio procede poi mostrando un mix dei video più popolari di Britney i cui costumi e coreografie sono stati indossatti e riprodotte da giovani ragazze.

L’omaggio alla carriera di Britney è stato eseguito da giovani ragazze in abiti succinti, ricordandoci il “contributo” di Britney al capitolo dell’agenda degli Illuminati riguardo la sessualizzazione dei bambini.

Quando Britney arriva finalmente sul palco per ritirare il suo premio, un imbarazzante Joe Calderone le ruba quasi la scena.

Mi dispiace, ma non mi metto a fare una lesbicata con una travestita…grazie ancora per avermi rovinato il tributo.

Dopo aver ricevuto il suo premio, invece di fare il discorso di ringraziamento e avere “il suo momento”, Britney procede a presentare … Beyonce , mentre Joe Calderone continua ad elogiarla sul fatto di quanto grande sia. Non è forse questo l’omaggio meno sincero di tutti i tempi?

AMY WINEHOUSE

Avendo perso la vita un paio di settimane prima della premiazione, era giusto che anche Amy Winehouse avesse un tributo per il suo grande talento. Tuttavia, come abbiamo visto nell’articolo intitolato Amy Winehouse e il Club dei 27, la sua morte avrebbe potuto essere il risultato di un sacrificio rituale e il tributo è stato strano, alla pari di quello fatto per Michael Jackson, un altro grande che morì in circostanze strane.

Russell Brand è stato scelto per onorare Amy Winehouse. Alludeva alla sua grande voce, ma ha parlato di lei come se fosse una “pazza, puzzolente di alcol che girovagava per Londra”. Ha poi continuato a dire che era afflitta da una “malattia” che colpisce un sacco di gente, l’alcolismo e la tossicodipendenza, anche se nessuna traccia di droga è stata trovata sulla Winehouse, né nella sua casa al momento della morte. Perché non concentrarsi sull’essere umano e sui suoi risultati?

Le perfomance del tributo che ne seguì presentarono diverse immagini di Amy Winehouse con un occhio nascosto che, come i lettori di questo sito sanno, è un simbolo del controllo degli Illuminati.

Nella raccolta di video poco prima della performance di Bruno Mars, vediamo la Winehouse nascondere un occhio, poi l’altro.

Un’immagine di Amy con un occhio nascosto durante la performance

Un’altra foto di Amy con un occhio che sembra nascosto col photoshop

LA COPPIA REALE E IL GRANDE ANNUNCIO

Come per la scorsa volta ai VMA, Jay-Z e Beyonce sono stati praticamente il re e la regina delle cerimonie. In primo luogo, Jay-Z e Kanye West hanno eseguito il primo singolo dal loro album Watch the Throne. Questo album si apre con una canzone dal titolo rivelatore No Church in the Wild (con Frank Ocean degli Odd Future). La canzone descrive una filosofia che è simile a quella del “Thelema” di Aleister Crowley. La strofa di Kanye West fa così:

Coke on her black skin made a stripe like a zebra
I call that jungle fever
You will not control the threesome
Just roll the weed up until I get me some
We formed a new religion
No sins as long as there’s permission
And deception is the only felony
So never f-ck nobody wit’out tellin’ me

Il motto di Aleister Crowley era “Fai Ciò Che Vuoi”, al quale Kanye sembra fare eco dicendo: “Abbiamo formato una nuova religione / Nessun peccato finché c’è permesso”. Crowley era anche noto per aver ampiamente sperimentato droghe e sesso in un contesto spirituale – un altro concetto che si riflette nei suoi versi. Più tardi nella canzone, Kanye sembra riferirsi a rapporti con una Sex Kitten.

Thinkin’ ’bout the girl in all-leopard
Who was rubbin’ the wood like Kiki Shepard
Two tattooes, one read “No Apologies”
The other said “Love is cursed by monogamy”

La canzone fa inoltre eco a concetti espressi da altre pop star (come la Gaga) – che è in finale l’idea promossa dall’industria dell’intrattenimento.
Tornando allo spettacolo, la prima coppia di MTV ha fatto un importante annuncio ai suoi fedeli sudditi: la first lady è incinta e darà alla luce il successore del re.

Beyoncè stringe il suo ventre con alle spalle l’entrata del palco a forma di grembo

Dimostrando l’importanza della coppia, questo annuncio di gravidanza ha infranto tutti i record precedenti di Twitter con più di 8.000 tweet al secondo. Questo tipo di attenzione mi ha ricordato i versi quasi profetici di Jay-Z  del nuovo singolo New Day, dall’album rilasciato circa 2 settimane prima dei VMAs:

Sorry junior, I already ruined ya
‘Cause you ain’t even alive, paparazzi pursuin’ ya
Sins of a father make yo’ life ten times harder
I just wanna take ya to a barber
Bondin’ on charters, all the shit that I never did
Teach ya good values, so you cherish it
Took me 26 years to find my path
My only job is cuttin’ the time in half
So at 13 we’ll have our first drink together

Chi parlerebbe male di un bambino appena nato. Spero solo che lui / lei non diventi un’altra Willow Smith.

PRESENTANDO LA NUOVA GENERAZIONE

I VMAs non solo celebrano la corrente degli artisti Illuminati, li “iniziano”, una nuova generazione di artisti che porteranno la torcia degli Illuminati nel futuro.

Jessie J, che ha già pubblicato alcuni video musicali simbolici (guarda l’articolo Jessie J e la sua “Price Tag”), ha goduto di grande visibilità durante quella notte, occupando il Trono, dove si è esibita un dozzina di volte.

Jessie J sul trono dei Vma come iniziata

L’artista che ha ottenuto più pubblicità è stato tuttavia Tyler The Creator, fa un genere alternative-rap, shock-rap, lo-fi rap, rap horrorcore, qualsiasi cosa li vogliate etichettare e fa parte degli Odd future. Considerato (dalle persone che non sanno nulla di rap), i “nuovi Wu-Tang Clan”, gli Odd Future hanno ottenuto grandi elogi da artisti come Kanye West, che hanno ritenuto Yonkers la canzone dell’anno, mentre sono stati criticati da altri, come Chris Brown, che ha twittato: “Tutta questa è musica demoniaca! Non ho mai preteso di essere un santo ma non per questo sto cercando di promuovere la morte, la violenza e la distruzione con la mia musica! “.

Qualunque sia la vostra opinione su Tyler The Creatore, è ovvio che il suo talento teatrale, il suo atteggiamento, il suo promuovere l’auto distruzione e le croci rovesciate lo renderanno un perfetto schiavo del settore musicale degli Illuminati. Aspettatevi molto di più da lui in futuro.

CONCLUDENDO

I VMAs non sono semplicemente uno spettacolo concepito per dare premi. Essi definiscono chi è ok e chi no. Celebrano in una cerimonia rituale la “creatività” che è apprezzata dall’industria – cioè valori terribilmente superficiali. Come abbiamo visto in questo articolo, quasi tutti gli artisti che hanno ottenuto visibilità durante i VMA hanno pubblicato album e video direttamente in linea con l’agenda degli Illuminati e che contengono elementi come la promozione del controllo mentale, l’auto-distruzione, il materialismo , la superficialità, la sessualizzazione dei bambini e il degrado delle religioni. Spingere questo tipo di messaggi attraverso testi e simboli è un requisito per essere nelle “grazie” di questo settore – che è una, gigantesca macchina di controllo, che funziona con codici e rituali e che calcola e filtra i messaggi inviati alle masse .

Anche se molti degli artisti presenti nello show sono “eccentrici” e “originali”, il messaggio centrale rimane lo stesso ed è straordinariamente omogeneo, indipendentemente dal genere musicale. Gli aspiranti artisti che sognano di ottenere questo livello di celebrità, capiscano che questa è una “forma di adattamento” al fine di ottenere il successo. I VMAs sono una creazione artificiale che promuove artificialmente gli artisti a crea del clamore artificiale. Si tratta di uno spettacolo finto, pieno di personaggi finti che cantano con voci false, indossando parrucche finte e mostrano falsi sorrisi, dando falsi tributi ad altri falsi che sono stati falsi più di loro. Ci sono ancora veri, autentici artisti che cantano con il cuore e non spingono i messaggi “approvati dal settore”? Sì, ma non li troverete guardando i VMAs. Quindi spegnete la TV e guardate cosa il mondo ha in realtà da offrire!

Fonte

Annunci

Il lato oscuro di Hollywood: Rosemary’s Baby – Nastro rosso a New York

Il film del 1968 “Rosemary’s Baby” è una delle produzioni più agghiaccianti e acclamate di Roman Polanski. Il film descrive la manipolazione di una giovane donna da una congrega occulta dell’alta società per scopi rituali. L’inquietante qualità del film non è la forte presenza di sangue e di elementi gore, ma la sua veridicità, che costringe lo spettatore a riflettere sull’esistenza di società segrete gestite dalle elite. Ancora più disturbanti sono gli eventi inquietanti che hanno circondato la produzione del film che comprendono omicidi rituali e l’utilizzo dell’MK Ultra. Prenderemo in esame il significato simbolico di “Rosemary’s Baby” e gli eventi non comuni che sono seguiti al suo rilascio.

Sebbene gli altri articoli su questo sito trattino, nel caso, di nuove uscite cinematografiche, uno sguardo al passato risulta necessario per comprendere meglio il presente. Lo stato della cultura pop degli Illuminati oggi non è una tendenza spontanea sorta dal nulla. Piuttosto, è il risultato di anni di influenza occulta sul settore dello spettacolo e sul condizionamento graduale delle masse a determinati messaggi e simboli. Anche se la cultura pop è da sempre viziata dalla agenda dell’elite che modella le menti giovani, è negli anni ’60 e ’70 che i tirapiedi dell’MK-Ultra e le oscure società segrete sono diventate parti visibili del mix. La necessità di reprimere i movimenti anti-guerra e quelli anti-establishment degli anni ’60 hanno costretto l’elite ad infiltrarsi e distruggere la cultura. Una serie di eventi destabilizzanti hanno provocato uno shock nelle menti degli idealisti facendo diventare gli eroi, nemici. Il “Peace and Love” degli anni ’60 viene sostituito da Charles Manson e dall’LSD negli anni ’70.

Rosemary’s Baby di Roman Polanski è il racconto di una manipolazione mentale avvenuta grazie ad una congrega elitaria di stregoni su una ragazza, la quale successivamente darà alla luce l’Anti-Cristo. In questo film viene catturata la mentalità di questa epoca e diventa simbolo del cambiamento irreversibile che è accaduto alla fine degli anni ’60. Tuttavia, sono gli avvenimenti reali accaduti attorno alla produzione del film che hanno veramente definito questa epoca: Meno di un anno dopo il rilascio di Rosemary’s Baby, la moglie incinta di Roman Polanski venne ritualmente uccisa dai membri della famiglia Manson. Questo orribile evento ha portato ad una fine brutale per le “vibrazioni positive” degli anni ’60 e viene considerato dagli storici come un evento cardine della storia americana. Daremo un occhio al significato simbolico di Rosemary’s Baby e analizzeremo gli strani eventi che lo circondano, che coinvolgono le società occulte, il controllo mentale e gli omicidi rituali.

ROSEMARY’S BABY

Il film del 1968 di Roman Polanski è un adattamento fedele al romanzo di Ira Levin che apparì solo un anno prima. Anche se non contiene sangue o scene gore, Rosemary’s Baby è considerato uno dei film più spaventosi di tutti i tempi. Perché? La natura inquietante del film non è nei suoi effetti speciali, ma nella sua premessa realistica. La storia si svolge in un vero appartamento (il Dakota), che ha la reputazione (reale) di attrarre elementi eccentrici dell’alta società di New York. La malvagia congrega non è un ricettacolo di stereotipi, come streghe dal naso a punta, ma vicini amichevoli, prestigiosi medici e individui distinti. Sono eleganti, razionali e intelligenti e sono collegati a persone importanti. Il realismo del film costringe gli spettatori a riflettere sull’esistenza di tali gruppi, al punto che alcuni temevano che il film, dopo la sua uscita avrebbe potuto causare una nuova caccia alle streghe. La manipolazione di Rosemary è inoltre estremamente realistica, tanto da provocare lo spettatore e fargli pensare: “Potrebbe succedere anche a me”.

L’AMBIENTAZIONE

Il film inizia con una inquadratura della skyline newyorkerse, mostrando i tetti degli edifici, per poi stabilirsi nel prestigioso Dakota Building (ribattezzato “The Bramford” nel film).

Il Dakota (trasformato in  “Bramford” nel film)

Il Dakota, e molti altri edifici del West Side, sono noti per essere la dimora dell’aristocrazia Newyorkese (il “vecchio denaro”). Il Dakota ha anche attirato celebrità come attori, cantanti e scrittori. E’ il “place to be” per l’elite di New York.

Nel film, il Bramford ha la reputazione di essere stato il luogo di numerosi eventi strani, che coinvolgono la magia nera e gli omicidi rituali. Adrian Marcato, un uomo ricco, praticante di stregoneria, fu quasi ucciso nella hall del palazzo. Dieci anni dopo, John Lennon, che visse nel Dakota, venne assassinato davanti a questo stesso edificio. Durante l’introduzione del film, il Bramford è solo uno, dei tanti tetti della città di New York, il quale nasconde, nelle sue austere mura, rituali occulti che una persona normale non avrebbe mai sospettato.

LA GIOVANE COPPIA

John and Rosemary Woodhouse mentre visitano il Bramford

Rosemary e Guy Woodhouse (interpretati da Mia Farrow e John Cassavetes) sono una giovane coppia che sta cercando di affittare un appartamento al Bramford. Guy è un attore in difficoltà, non è in grado di ottenere un adeguato riconoscimento o ruoli importanti e deve ricorrere a spot TV degradanti per riuscire a generare un certo reddito. Rosemary è una ragazza di campagna fragile e timida che proviene da una famiglia rigidamente cattolica. Il nome di Rosemary è stato storicamente associato con la Vergine Maria, la quale si dice abbia appoggiato il suo mantello su un cespuglio fiorito di rosmarino bianco, durante una pausa, facendolo diventare blu. Nel film, la fiduciosa e a modo Rosemary diventerà una sorta di “Madonna Nera”, portando nel proprio grembo il figlio di Satana.

I CASTEVET

Minnie e Roman Castevet, una distinta ed eccentrica coppia di anziani

Una volta sistemati nel loro appartamento, i Woodhouses conoscono i loro vicini, i Castevets, una coppia di anziani simpatica e ficcanaso che li invitano a cena. Durante questa serata importante, Roman Castevet si complimenta con Guy per la sua recitazione, sostenendo che ha “delle interessanti qualità latenti che un giorno lo avrebbero portato lontano” … a patto che si volti pagina su molte cose (apprenderemo poi che questi cambiamenti vengono facilitati quando si è parte del loro culto). Roman afferma che suo padre fù un regista teatrale e che lavorò con tutte le più grandi star dell’epoca (il padre è in realtà Adrian Marcato, lo stregone che venne quasi ucciso nella hall del palazzo).

In cucina, Minnie interroga Rosemary sul numero di bambini presente nella sua famiglia. E’ ovviamente molto interessata riguardo la “fertilità” di Rosemary.

Nel soggiorno, Roman sta discutendo privatamente con Guy.

L’importante discussione tra Roman e Guy

Guy viene a conoscenza della congrega di cui fa parte Roman. Quest’ultimo comunica al giovane attore che la sua carriera diventerà brillante se si unirà a loro. Il prezzo dell’ingresso è comunque pesante: deve consentire che la moglie venga drogata e messa incinta da Satana durante un rituale occulto.

SOTTO IL LORO CONTROLLO

Anche se all’inizio la coppia non gli sta simpatica, Guy si unisce alla congrega e diventa un buon amico di  Roman. Rosemary, che non sà nulla di questo argomento, comincia a stancarsi della coppia e del loro strano comportamento. Nel corso di una veloce visita, Minnie dà a Rosemary un ciondolo contenente radici di Tannis (una pianta fittizia), sostenendo che esse siano un portafortuna.

Il ciondolo sferico fù precedentemente indossato da una giovane donna che viveva con i Castevet. La coppia di anziani la trovò per strada (Gli “handler” (manipolatori” del controllo mentale cercano le loro prede in mezzo a questi individui perduti e disadattati). La donna si uccise gettandosi da una finestra, probabilmente dopo aver appreso i piani occulti che i Castevet avevano in serbo per lei. Il pendente diventa simbolo del controllo mentale esercitato della congrega.

La stessa notte, Guy ottiene il ruolo di protagonista principale, perché l’attore è diventato improvvisamente cieco. Questo strano evento convince Guy del potere della congrega, eliminando tutti i dubbi circa la capacità di Roman di aiutare la sua carriera come attore. Rosemary si accorge presto del drastico cambiamento avvenuto nell’atteggiamento di Guy: Suo marito è diventato “improvvisamente molto popolare”, conquistando ruoli di qua e di la. E’ anche diventato “egocentrico”, “vano”, “paranoico”, e “assorbito in se stesso”. Strano come questo descriva perfettamente i cambiamenti osservati nelle celebrità che “vendono l’anima” per la fama.

IL RITUALE

Una notte, Guy regala un mazzo di fiori a Rosemary proponendole bruscamente di avere un bambino. Il ragazzo comincia a cerchiare sul calendario i migliori giorni per il concepimento – Il 4 o il 5 Ottobre 1965. (La congrega stabilì che erano questi i giorni privilegiati per la copulazione e ottenere quindi un nascita numerologicamente corretta). Mentre la coppia prepara e gusta una cena romantica come preludio alla nottata di fuoco, Minnie bussa alla loro porta per regalare loro un dessert fatto apposta per loro. Rosemary assaggia il dolce dicendo che la mousse al cioccolato presentava un “sapore farinoso”, ma il marito la invita a consumarla comunque. La sua mousse in realtà conteneva droga e a Rosemary cominciano le vertigini.

Durante il suo stato di trance, Rosemary ha delle allucinazioni incoerenti: l’ex presidente JKF(l’unico presidente cattolico degli Stati Uniti, morto sei anni prima) le immagini della Cappella Sistina e del Papa (che indossa il pendente di Rosemary, simbolo di controllo occulto). Viene poi inquadrata nuda sul letto, circondata dal marito, dall’intera congrega di stregoni compresi i Castevet, mentre cantano inni rituali durante un rituale occulto che sta venendo praticato sulla ragazza.

Simboli sul petto di Rosemary, pari pari a quelli dei rituali satanici “reali”

Nel suo strano sogno, Guy comincia a fare l’amore con lei, ma il suo aspetto cambia in una figura grottesca/bestiale che ricorda il Diavolo, con gli occhi giallastri, gli artigli e le mani squamose. Nel mentre in cui Rosemary viene ‘violentata’ realizza:

“Questo non è un sogno, questo sta succedendo davvero!”

Ci furono insistenti voci sostenenti che Anton LaVey, il fondatore della Chiesa di Satana, interpretasse il ruolo (non accreditato) di Satana durante la scena del concepimento, ed è servito anche come consulente tecnico per il film. Non vi è alcuna prova del coinvolgimento di LaVey nel film, ma fù comunque legato all’aura di questo film da una cosa: Susan Atkins, uno dei membri della famiglia Manson, che in seguito ha assassinato la moglie incinta di Polanski, Sharon Tate, è stata una ex-seguace di Anton LaVey.

Poco dopo, Rosemary scoprirà di essere incinta.

LA GRAVIDANZA

Subito dopo aver appreso della gravidanza di Rosemary, Guy bussa alla porta dei Castevet per comunicare loro la “buona notizia”. Minnie raccomanda a Rosemary di andare a farsi vedere subito dal “migliore ostetrico del paese”, Abe Sapirstein. Lui è il medico dell’elite fintanto che mette al mondo “tutti i bambini della alta società”.


Il Dr. Sapirstein risulta essere un affiliato della congrega dei Castevet. Egli usa il suo prestigio e la sua autorità per manipolare Rosemary durante la gravidanza

La cover (reale) della rivista Time uscita nell’Aprile del 1966 nella sala d’attesa del dottor Sapirstein. La “chiesa di Satana” è stata messa in piedi da Lavey lo stesso mese e lo stesso anno

Il dottore ordina a Rosemary di evitare tutti i libri sulla gravidanza e tutti i consigli amichevoli, perché non esistono due gravidanze uguali. In realtà, sa benissimo che questa empia gravidanza sarà estremamente dolorosa. Viene richiesto a Rosemary anche di consumare quotidianamente una bevanda fatta dalla sua vicina di casa Minnie Castevet. Rosemary diventa quindi totalmente dipendente dai membri della congrega per tutte le questioni riguardanti la sua gravidanza. La tengono al riparo dal mondo esterno, la monitorizzano e la tengono sedata attraverso diversi modi:

Torte e beveraggi preparati da Minnie

Pillole prescritte dal Dottor Sapirstein

Punture. Rosemary viene tenuta all’oscuro di tutto per circuirla come viene fatto nel mondo reale con le persone: Attraverso cibi che rincretiniscono, bevande, pillole e vaccini

Anche l’aria che Rosemary respira, viene controllata dal suo handler attraverso i condizionatori dell’aria. A un certo punto Rosemary  spegne l’aria e apre una finestra – simbolicamente rappresenta una riemersione dalla realtà. L’handler di Rosemary le dice fulminante: “Hai spento il condizionatore dell’aria? Non devi farlo, cara.” Lei chiude la finestra e riattiva il condizionatore dell’aria di nuovo.

La gravidanza di Rosemary è estremamente difficile. Perde peso e continua a sentire forti dolori allo stomaco. Il Dr. Sapirstein minimizza le sue preoccupazioni, dicendole che il dolore sarebbe andato via presto. Rosemary si stanca dei suoi vicini, che sono un po’ troppo “interessati” alla sua gravidanza. A questo punto le viene dato un libro da un amico  (che muore misteriosamente in seguito): All of Them Witches.

Il libro descrive la società segreta internazionale dei Castevet, la quale è nota per i rituali di sangue che esegue. Rosemary acquisterà successivamente più libri sulla stregoneria. Viene inquadrata mentre legge un passaggio del libro che potrebbe descrivere il motivo per cui Guy ottenne ruoli importanti.

“Molte persone in quel periodo morirono di morte apparentemente naturale. Da allora è stato determinato che la forza mentale del collettivo può rendere cieca, sorda, paralizzata, e in ultima analisi, uccidere la vittima prescelta. Questo uso di una forza mentale collettiva è a volte chiamato congrega “.

Rosemary mentre legge Dogma e Rituale di Eliphas Levi. Notare la rappresentazione del Baphomet di Levi

Rosemary tenta di sfuggire al controllo della congrega e cerca aiuto ma viene sempre sgamata e riportata a casa. Viene drogata dal dottor Sapirstein e, subito dopo, entra in travaglio.

IL BAMBINO

Quando Rosemary si sveglia, le viene detto che il suo bambino è morto (in realtà è nelle mani della congrega). Guy tenta di confortare la moglie dicendole che le grandi società di produzione cinematografiche come la Paramount e la Universal erano interessate ad assumerlo. E’ stato promesso lui anche una grande casa a Beverly Hills – tutti premi per l’iniziazione di Guy nella congrega e per il sacrificio di Rosemary.

Decisa a trovare il suo bambino, Rosemary, si intrufola nell’appartamento dei Castevet e inciampa in una scena satanica dell’ “Adorazione dei Magi”, con persone provenienti da tutto il mondo che portando doni al bambino.

Quando Rosemary vide gli occhi da rettile del bambino, cominciò ad urlare. Così Roman Castevet le disse:

“Satana è il padre, non Guy. Egli venne dalle profondità dell’inferno e generò un figlio da donna mortale. Satana è il padre e il suo nome è Adrian. Egli rovescerà i potenti e devasterà i loro templi. Egli riscatterà i disprezzati e vendicherà coloro che sono stati bruciati e torturati. Ave, Adrian! Ave, Satana! Dio è morto! Satana vive! L’anno è Uno, l’anno è Uno! Dio è morto “

La nascita del figlio di Rosemary è il nuovo “Anno Uno”. Trova perfetto riscontro anche nella Chiesa di Satana attribuendo la data del 1966,  all’Anno Uno. Si tratta di un voluto e parallelo riferimento all’anno della nascita di Gesù Cristo, anche questa avvenuta nel primo anno, un altro fatto tralasciato: il bambino è nato nel giugno del 1966, che è numericamente 6 / 66.

Roman chiede poi a Rosemary di essere la “madre del suo bambino” e di prendersene cura.

Roman chiede a Rosemary di prendersi cura di Adrian, che si trova in una culla nera, sotto una croce rovesciata.

Incapace di resistere alla sua istintiva, quasi animalesca necessità di rispondere ai pianti del bambino, Rosemary inizia a far dondolare la culla. Il film finisce con una scena piuttosto inquietante: la congrega si raccoglie intorno a Rosemary mentre lei si sta prendendo cura del mostruoso bambino. Lei accetta la realtà della situazione e sorride in maniera finta.

La telecamera si sposta verso la finestra con le tende e quindi al di fuori dell’appartamento – il film termina con la stessa inquadratura iniziale … tutti questi eventi sono accaduti all’interno di una dei molti palazzi di New York, nessuno potrebbe mai sospettare qualcosa.

IL DOPO FILM

Mentre alcuni considerano il film Rosemary’s Baby come niente più che un film spaventoso che gioca sulla sensibilità dei cristiani devoti e delle giovani madri, altri lo vedono come una coraggiosa descrizione, fatta da Roman Polanski, dello stato mentale delle società segrete elitarie. Molti altri però lo interpretano come il manifesto occulto, che preannuncia una nuova era. Il figlio di Rosemary è ciò che Aleister Crowley identifica con il “Figlio del nuovo Eone”, o Horus, il figlio di Iside – il portatore di una nuova era nella storia del mondo. Se sia stato intenzionale o meno, Rosemary’s Baby si colloca ai confini di una nuova era ed è diventato parte di un importante cambiamento sociale.

“Il film è apparso in un momento di caos spirituale nella vita americana. Rosemary’s Baby rimane una traccia iconica di un tempo in cui tutto sembrava possibile, anche la nascita della Anti-Cristo “.
– Gary Indiana, “tormentato”, “Village Voice”

Rosemary è rappresentativo della società americana tradizionale e ingenua degli anni ’50 e ’60 – piena di idealismo e di speranza. Ma questa speranza è stata venduta, drogata e manipolata da un culto nascosto (formata da membri prestigiosi e rispettabili della società) per dare forza alla luce di una nuova era. Gli eventi scioccanti hanno lasciato segni indelebili sulla mente pubblico, compresa la misteriosa morte di JFK, Marilyn Monroe e di Martin Luther King; Gli orribili omicidi rituali perpetrati da capri espiatori vittime dell’MK-Ultra come Charles Manson hanno provocato paura e orrore. Questi eventi hanno distolto l’America dai suoi veri ideali e la hanno costretta a fissare un indefinibile, si tangibile forza influenzare la società. Le cospirazioni e i cover-up hanno portato a poco a poco le masse a scoprire l’esistenza di un governo ombra. Disillusione e cinismo ne seguirono, facendo si che la società americana dovesse decidere se ignorare o accettare la vera natura dei suoi governanti. La società è diventata l’equivalente di Rosemary, che ha preso conoscenza della natura malvagia del suo bambino, ma comunque ha accettato la responsabilità della maternità. La cultura pop degradata di oggi è semplicemente l’evoluzione di questo sistema.

Anche se uno dovesse trascurare il significato simbolico del film, gli eventi sincroni che circondano la sua produzione sono semplicemente stupefacenti. Per capire gli eventi che circondano il film Rosemary’s Baby è necessario mettersi faccia a faccia con il lato oscuro di Hollywood. Ecco alcuni degli eventi:

L’OMICIDIO DI SHARON TATE

Roman Polanski con sua moglie Sharon Tate

Prima di scegliere Mia Farrow, Roman Polanski aveva originariamente previsto che fosse di sua moglie, Sharon Tate, il ruolo di Rosemary. Non è stata messa nel cast , ma ha fatto una apparizione non accreditata nel film, durante una scena di festa. Quattordici mesi dopo l’uscita del film, Tate (che era incinta di 8 mesi) è stata ritualmente uccisa dai membri della famiglia Manson. E’ stata accoltellata 16 volte e il suo killer ha scritto la parola “maiale” con il suo sangue sul muro della casa.

Charles Manson è descritto da Fritz Springmeier come “sia uno schiavo del programma Monarch sia come un Handler”. Secondo Springmeier, i suoi handlers sapevano in anticipo quali sarebbero state le sue mosse successive. Era fondamentalmente utilizzato dalle elite per eseguire gli omicidi rituali.

“(…) Gli omicidi attribuiti ai Figli di Sam, la Famiglia Manson, e numerosi altri omicidi collegati (tra cui forse gli omicidi Zodiac) non erano ciò che sembravano essere. Mentre queste uccisioni sembravano essere il lavoro casuale di assassini seriali, in realtà erano killer sotto contratto per scopi specifici da parte di una rete di culti satanici … In altre parole, questi sono stati colpi professionalmente orchestrati e fatti apparire come il lavoro di un pazzo serial killer solitario “.
– David McGowan, “There’s Something About Henry”

“Gli omicidi Manson suonano la campana da morto per gli hippies e per tutto ciò che simbolicamente gli rappresentava”, ha detto il Bugliosi Observer la settimana scorsa. “Hanno chiuso un’epoca. Gli anni ’60, il decennio dell’amore, si è concluso in quella notte, il 9 agosto 1969 “.
-The Guardian, “Charles Manson follower ends her silence 40 years after night of slaughter”

Secondo numerosi osservatori, gli omicidi Manson vennero programmati attraverso le canzoni dei Beatles (Manson stesso affermò che la canzone Helter Skelter contiene messaggi nascosti destinati alla sua famiglia).

“Gli omicidi Manson sono stati eseguiti secondo il rito antico con l’hoodwinks e le ” corde dell’iniziazione ” attorno al collo dei sacrifici. Una riga di una una canzone di John Lennon dei Beatles fù dipinta sulla casa della morte, “Helter Skelter”, che si trovava adeguatamente nel Cielo (spagnolo per “cielo”), Drive ( la casa di Sharon Tate e di Roman Polanski).

Quello a cui stiamo assistendo in seguito alla emanazione pubblica di questi psicodrammi alchemici, le cui conseguenze spirituali per l’umanità sono di gran lunga più importanti rispetto a qualsiasi previsione sia stata fino ad ora, è un processo di iniziazione occulta globale “.
– Michael Hoffman A., società segrete e guerra psicologica

A proposito del quale, la morte di John Lennon è un altro strano pezzo del puzzle. L’omicidio si è verificato mentre John stava camminando nei pressi del Dakota, il palazzo dove venne girato Rosemary’s Baby, e dove viveva in quel momento. Mark David Chapman, il “pazzo solitario” che ha ucciso Lennon è fortemente sospettato di essere uno schiavo mentale del programma Monarch.

Una folla di persone davanti al Dakota dopo la morte di Lennon

Chapman ebbe rapporti anche con handlers di alto profilo e con l’occulto circolo di celebrità.

“L’assassino di Lennon, Mark David Chapman, ha incontrato l’amico LaVey Kenneth Anger, un discepolo americano di Aleister Crowley, a Honolulu nel tardo 1970. Nel 1967 Anger aveva diretto un film intitolato Lucifer Rising, interpretato dal seguace di Manson Bobby Beausoleil. Un altro seguace e soprattutto assassina di Tate, Susan Atkins, apparve con LaVey in uno strip club nella zona di Los Angeles. “
– Ibid.

Perché venne scelta Sharon Tate? Non era una grande star di Hollywood e ha goduto solo di un limitato successo commerciale. E’ l’inevitabile risultato a cui sono destinate le star che si avventurano troppo oltre nel lato oscuro del mondo dell’intrattenimento? Tre anni prima della sua morte, la Tate aveva recitato il ruolo di una strega nel film Occhio del Diavolo. La conclusione del film: un sacrificio di sangue si rese necessario per “mettere tutte le cose apposto”.

L’occhio del diavolo, uno degli ultimi film della Tate, un altro caso di un’attrice che appare in un film simbolico prima di morire in circostanze anomale

Roman Polanski sacrificò sua moglie (allo stesso modo in cui Guy ha sacrificato Rosemary) per ottenere favori da Hollywood? Poco dopo la morte, egli si lasciò fotografare dalla rivista Life nel soggiorno dove era morta Tate. Il sangue secco era ancora ben visibile sul pavimento di fronte a lui. Il servizio fotografico costò lui pesanti critiche.

Altri eventi non hanno aiutato la sua credibilità. Sette anni dopo l’omicidio di Tate, Polanski è stato arrestato con l’accusa di una serie di reati nei confronti della 13enne, Samantha Geimer, tra cui stupro con l’aggravante degli stupefacenti, perversione, sodomia, atti osceni e lascivi su una minore di 14 anni. Secondo la testimonianza della Geimer al gran giurì, Polanski aveva chiesto alla madre di Samantha (una attrice televisiva e modella) se potesse fotografare la figlia come parte del suo lavoro per l’edizione francese di Vogue (possiamo tutt’ora vedere le inclinazioni malate della rivista che pubblica photoshoot di bambini in pose e comportamenti adulti). Secondo l’autore Michael A. Hoffman, Polanski aveva prodotto un film snuff che coinvolgeva minori per la vendita sul mercato privato, ma queste accuse restano senza prove. Nonostante tutte queste accuse, Polanski resta un uomo libero.

Sono tutte strane coincidenze o parte di un disegno più grande? E’ qualcosa nel mezzo? Qualunque sia il caso, sono sintomatici di una forza nascosta che ha influenzano la cultura pop americana.

CONCLUSIONE

Rosemary’s Baby può essere visto come nulla più che un film ben fatto che gioca sulla paura e nell’archetipica figura senza tempo del “Diavolo”. Tuttavia, quando si guarda alla tempistica precisa del film, alla storia americana e la serie incredibile di eventi che seguirono la sua uscita, il film diventa un’opera fondamentale che simboleggia un importante cambiamento culturale nella vita americana. Allo stesso modo in cui Rosemary scopre il funzionamento della congrega internazionale di stregoni, così la società americana “scopre” il lato oscuro del mondo commerciale e dell’intrattenimento. Gli schiavi controllati mentalmente vengo sguinzagliati, vengono messi in piedi mega rituali occulti e la cultura pop diventa così una celebrazione della depravazione.

Questo sentiero tracciò la strada per l’agenda attuale degli Illuminati. Con il consenso silenzioso derivante dall’indifferenza del pubblico, l’industria culturale di oggi è ancora al lavoro, nella manipolazione delle menti giovani per un “nuovo eone”.

Detto questo, sarebbe troppo semplicistico dare la colpa a “Satana” per tutto ciò che è successo. In effetti, ai burattinai piacerebbe vedere una popolazione spaventata e confusa accusando un capro espiatorio non umano, liberando gli uomini e le donne reali dalla responsabilità delle loro azioni. Anche la Chiesa di Satana di LaVey è una commedia teatrale in perfetto stile hollywoodiano, rispetto ai veri attori della scena mondiale. Le cabale Segrete, evolvendo ai livelli più alti della società, sono le vere burattinaie che distolgono l’attenzione dei media. Distruggendo e corrompendo gli antichi insegnamenti esoterici per soddisfare le loro esigenze, i governanti si sono dati un codice morale inesistente per giustificare le loro azioni. Hanno usurpato la “vera scienza”, che fù ispirata dalle leggi della natura, per creare un sottoprodotto tossico che serve il potere e avidità. Le masse, considerate “profane” e indegne della verità, sono degli sconcertati spettatori in uno spettacolo malato di burattini, che non si rendono neppure conto di stare a guardare delle marionette. Per questo motivo, è importante sollevare il sipario e vedere cosa succede dietro le quinte. Una volta che vediamo realmente i burattinai malati tirare le fila, si spera di riuscire a sbloccarci da questo stato ipnotico e abbandonare la scena.

Fonte