Archivi categoria: nazismo

Fringe 1

Nell’articolo che seguirà cercherò di spiegare i punti fondamentali dai quali si può evincere come anche Fringe, sia un mezzo che l’industria dell’intrattenimento ha messo in campo per promuovere gli scopi degli Illuminati. L’universo di Fringe è ricco di significati e simbologie, per questo sarebbe pressochè impossibile analizzare episodio per episodio tutti i riferimenti presenti. Ho scelto perciò alcuni degli episodi più ricchi di significato (seguendo una certa linea di pensiero) in cui vengono sottolineati diversi aspetti della programmazione Monarch. Da questo farò una digressione sulla carriera della protagonista, Olivia mettendo in luce altri suoi lavori “sospetti”. Scopriremo inoltre aspetti nascosti nelle famose immagini che compaiono durante gli stacchi degli episodi. Buona lettura!

Molte immagini pubblicitarie della serie ritraggono, attraverso dei giochi luce, il simbolo dell’occhio onniscente. Un caso?

FRINGE: PROGRAMMAZIONE MONARCH

Il primo episodio che andremo ad analizzare sarà “Fuga dal sogno” in cui sono presenti molti indizi sulla programmazione Monarch. Fin dalle scene iniziali abbiano un uomo, nel suo ufficio, che viene attaccato da un branco di farfalle. E’ la sua mente a renderle reali e aggressive (tanto che lo feriscono). Stranamente il mal capitato non cerca di scappare fuori dall’ufficio uscendo dalle porte e chiedendo aiuto, ma si butta dalla finestra. Qui subentra un’altro aspetto del condizionamento e cioè la frammentazione della personalità attraverso l’uso dell’immagine simbolica del vetro rotto.

Il povero uomo, dopo esser caduto per parecchi metri va ad infrangersi contro una macchina parcheggiata alla massive dynamic. L’inquadratura si sposta poi sul logo della Massive Dynamic (un richiamo alle tipiche corporazione elitarie, guarda anche su Eureka la Global Dynamic). Il marchio dell’azienda è una M (lettera numero 13) che va a formare un cubo tridimensionale. Qui vi è un sottile ma palese riferimento all’opera di Stewart A. Swerdlow “13-Cubed: Case Studies in Mind-Control & Programming“, in cui viene spiegato che il numero massimo di personalità che è possibile creare durante la riprogrammazione sono 2197 (13x13x13). Sapendo questo si può percepire l’escamotage con cui vengono indicati i veri autori degli orrori della programmazione Monarch/Mkultra e cioè le elite.

Il logo della MD ricorda molto un altro logo importante cioè quello del Nintendo 64 (oltre che al Gamecube che raffigura anch’esso un cubo stilizzato):

Il cubo forma una G stilizzata (lettera importante nella massoneria)

Come ogni forma di intrattenimento visivo anche i videogiochi possono essere utilizzati per la programmazione, creando letteralmente zombi che eseguono i comandi da schermo. Forse non a caso è stato dato il nome Mario(netta) all’eroe della Nintendo.

LE RICERCHE DI OLIVIA

Olivia Dunham [interpretata da Anna Torv, attrice australiana,  (allontanò il padre all’età di 8 anni…mi chiedo il motivo…) ha una sorella che si sposò e visse assieme a Rupert Murdoch per 30 anni] comincia a ricercare fra le cose della vittima quando ad un certo punto si imbatte nella scritta MONARCH, innescando il battito di ali delle farfalle riposte nella teca davanti a lei. Il movimento delle farfalle avviene solo dentro la sua testa  (la protagonista ha dovuto subire tonnellate di programmazione MK [privazione sensoriale / droghe psico attive]. C’è una graziosa metafora qui: Le farfalle sono inchiodate al muro e tentano invano di liberarsi come i milioni di schiavi controllati mentalmente sono imprigionati nella prigione del condizionamento.
Si mette a fare allora una ricerca estesa sulla parola Monarch,  trovando come significati la farfalla Monarch, i monarchi europei. Subito dopo aver terminato di leggere le informazioni sulla farfalla Monarch, riceve una e-mail (nella sua mente, la sua coscienza e John Scott sono fusi da quando entrò in uno stato di coscienza condivisa nel primo episodio) dal suo ex findanzato morto che la porta a trovare i rospi con la pelle che secerne sostanza allucinogene.
🙂
Uno dei motivi principali per cui la programmazione Monarch venne chiamata in questo modo fu per la farfalla Monarch. La farfalla Monarch impara dove è nata (le sue radici) e passa questa conoscenza alla sua prole (da una generazione all’altra). Questo fu uno degli animali che fece perdere la testa agli scienziati, essendo la prova vivente che la conoscenza può essere trasmessa per via ereditaria.La programmazione Monarch si basa sugli obiettivi, illuminati e nazisti, di creare una razza superiore in parte attraverso la genetica. Se la conoscenza può essere trasmessa geneticamente, allora è importante trovare dei genitori che passino correttamente quella conoscenza alle vittime selezionate, per il controllo mentale Monarch.

Esistono molti modi per effettuare traumi che non lasciano tracce, andando a colpire la sfera emotiva e spirituale del bambino. Stringere il braccio a qualcuno è un tipo semplice di tortura.  Il solletico e la privazione sensoriale sono due torture che non lasciano segni. Delle casse da morto, alcune all’esterno altre all’interno delle strutture adibite alla programmazione vengono usate dagli schiavi del controllo mentale. È per questo che molti schiavi hanno paura di essere sepolti vivi. Gli handler inseriscono qualsiasi tipo di insetto raccapricciante all’interno di queste bare.

Un altro tipo di privazione sensoriale viene messo in atto immergendo la persona nell’acqua salata (per la galleggiabilità e la leggerezza). Il soggetto viene poi riempito di sensori sensibili che mandano delle scosse elettriche se la vittima si muove. Lo shock porta lo schiavo ad uno stato di incoscienza. Il cervello viene addestrato a fermare tutti i movimenti esterni del corpo dalla mente cosciente. Questo tipo di privazione sensoriale viene utilizzato per inserire nei comandi post-ipnotici un determinato compito da eseguire in un futuro che può essere anche molto distante.
Il programma viene inserito nella mente allo stesso livello primordiale che la mente utilizza per dire al cuore di battere. Una delle “tipiche” torture è quella di mettere una barra tra le gambe di una bambina, che le apre i fianchi in modo da rendere più agevole lo stupro. Le gambe divaricate vengono poi fatte sbattere, mentre alla vittima viene specificatamente detto che è una “Farfalla Monarch”. I programmatori a volte dicono alle loro vittime che da bruco può sbocciare una bellissima farfalla. Mentre violentano la bimba, i programmatori descrivono il proprio sperma come del miele, e gridano “alleluia” quando vengono. Non ci vuole molto al bambino per rendersi conto che non è in grado di resistere a ciò che viene fatto lui. La volontà del vittima viene distrutta e al suo posto rimane uno schiavo flessibile.
MONARCH 6662724 [si capisce che è un numero di telefono, molto più importante è ciò che sta scritto sotto che da una chiave di lettura interessante (666, Programmazione Monarch, 33), di cui il gregge programmato è totalmente ignaro] Sommando i numeri si ottiene 33. Sono sicuro che non si tratti di una coincidenza. A confermare ulteriormente questa ipotesi Olivia Dunham ha 33 anni, il suo ufficio è il # 3233 (In massoneria il numero 32 e 33 sono molto importanti, 32 sono i numeri delle caselle bianche e delle caselle nere di una scacchiera, 33 è il grado massimo in massoneria). Bisognerebbe fare molta più attenzione ai numeri o ai simboli che i registi mettono nelle loro produzioni perchè probabilmente nascondo un significato in linea con il condizionamento che il film vuole esprimere.
I BISHOP
Vengono mostrati alcuni episodi di programmazione Monarch mentre compare Walter Bishop entusiasta / confuso / dissociato / vittima esso stesso. (Una volta disse a suo figlio Peter, che “non poteva immaginare cosa significasse non avere accesso a parti della sua mente. “[come questo sia stato fatto viene descritto più avanti da un tizio asiatico che perse la memoria nello stesso ospedale psichiatrico dove era rinchiuso Walter]) L’ex-programmatore, Walter Bishop, mostra alcune delle sue imprese quali il far pensare ad una persona che stesse bruciando tramite uno stato ipnotico profondo, e che la pelle bruciasse nonostante fosse stato poggiato un cubetto di ghiaccio piuttosto che un tizzone ardente come pensava la vittima, il tutto grazie al potere della mente [per meglio dire il potere della programmazione MK, sia il potere della mente che quello del condizionamento MK sono massicciamente sottovalutati dalle masse in generale (quelli ‘che sanno’ tuttavia l’hanno capito fin troppo bene e l’hanno sfruttato per troppo tempo)].
Il figlio di Walter Bishop,  è Peter, interpretato da Joshua Jacksono che è ovviamente anche lui vittima del condizionamento mentale. Lo vediamo apparire in film come Urban Legends, dove nella copertina si può notare il tipico occhio onniscente e il vetro in frantumi simbolo della multipersonalità.
E’ sorprendente vedere la naturalezza con cui Walter Bishop mette sotto elettroshock il giovane figlio (la maggior parte degli handler usa questa tortura per distruggere la personalità principale della vittima). In una delle puntate precedenti Walter riesce a ricordarsi dell’evento solo tramite un trigger che ha “sbloccato” la sezione di memoria in cui era contenute quelle informazioni (si possono notare qui i riferimenti alla compartimentizzazione della memoria tipici nella programmazione Monarch).

Nel manicomio dove Walter si reca, per cercare di ottenere informazioni trova un uomo ovviamente sottoposto ad una programmazione a base di elettroshock in quanto quando cerca di pensare alle equazioni e ad altre cose pertinenti alla matematica il suo corpo risponde come se una scossa gli attraversasse il corpo (cerca infatti di avere accesso a quella parte del suo cervello in cui venne innestata una memoria dolorosa grazie all’elettroshock, impedendogli di andare più in profondità e ottenere le informazioni di cui ha bisogno). Nell’immagine sotto si può vedere l’interno del manicomio con sopra ad un tavolo una scacchiera a significare che gli schiavi MK sono pedine, oltre che il profondo dualismo dell’episodio: [dualità, alterego (bene/male , stupido/Intelligente), etc]. Walter e Peter Bishop non sono li per caso [sono altri pezzi della scacchiera globale]. Un paziente del manicomio sta anche risolvendo un rompicapo: Puzzle = mente frammentata, la loro mente è in pezzi, un’evidente analogia cosciente.

LA FORMULA DEGLI ILLUMINATI

Un altro componente di base della programmazione Monarch è un forte utilizzo dell’elettroshock. Pistole stordenti, staffe con nascosti pungoli elettrici per bestiame e bastoni elettrici vengono utilizzati di frequente sugli schiavi. L’elettroshock viene usato per creare la dissociazione da trauma durante la programmazione, viene successivamente utilizzato per rimuovere i ricordi dopo che lo schiavo ha effettuato una determinata missione, o per instillare la paura e l’obbedienza in uno schiavo riluttante. Gli schiavi in genere portano sul loro corpo i segni degli strazianti elettroshock a cui erano sottoposti. Non appena gli schiavi iniziano un processo terapeutico di deprogrammazione torneranno a ricordare quei spiacievoli momenti, per non parlare dei tanti altri ricordi dolorosi. Uno schiavo spesso mostra segni di elettroshock sui piedi, o sulla schiena, o nei glutei o sulle gambe. L’handler di uno schiavo normalmente porta con se una pistola stordente. Il voltaggio normalmente è di 120.000 volt in modo da cancellare e compartizzare i ricordi, alcune pistole però arrivano anche a 200.000 volt.. Le pistole stordenti vengono puntate alla base del cranio.

Dopo aver dato le istruzioni della programmazione di solito lo schiavo è costretto a subire una scossa ad alta tensione alla base del cranio in modo da imprimere il comando in maniera efficace. Spesso utilizzano segnali ipnotici oltre allo shock. Per esempio, si racconterà allo schiavo “che sta andando oltre l’arcobaleno”, e che quando il sole tramonterà si dimenticherà di tutto quello che è successo, prima di avviare la seduta “elettrica”.

Lo shock distrugge e sradica la memoria a breve termine che è ancora conservata nel cervello. Devono utilizzare la scossa entro le 24 ore, per assicurare che la memoria a breve termine non passi a quella a lungo termine in un ricordo “coerente”. Ciò significa che se uno schiavo viene usato quotidianamente, avrà un elettroshock al giono!

Quando uno schiavo viene portato in un sito di programmazione improvvisato – viene iniettato lui un farmaco psico attivo per una induzione rapida mentre gli viene messa attorno alla testa una banda che sprigiona 100.000 volt per circa 5 secondi. Questo lo farà tremare e sudare ecc Le mani vengono legate. A volte la bocca viene imbavagliata in modo che la lingua non sporga. Dopo aver impresso i comandi profondamente nel cervello, gli handler potrebbero regolare il tempo in cui si svolgerà l’azione, tramite, ovviamente altre scosse. Alla fine del procedimento, la persona sarà fatta uscire dalla sua trance ipnotica, istruendola nel non ricordare nulla, di sentirsi felice e di andare a fare quello che deve.

Questa sessione di programmazione può durare 15 minuti. Siti di programmazione come questo possono essere il retro di un furgone, una stanza sul retro di un ristorante, o qualsiasi altro luogo che permetta di svolgere correttamente la procedura. È per questo che uno schiavo, utilizzato di recente, potrebbe zoppicare un po ‘, o sentirsi forti cerchi alla testa. Il gestore dello schiavo porterà con se tutti i codici di accesso dello schiavo personale, i trigger, chiavi criptiche e programmi. Tutto questo è comodamente trasportabile in valigetta.

La conoscenza dell’ipnosi è utile per capire come rapportarsi con lo schiavo. La vittima è infatti sotto le più potenti combinazioni di controllo mentale e le sue varie personalità sono in lotta fra loro, se un handler è bravo tuttavia non dovrebbe incorrere in nessun genere di problema. Alcuni gestori però si ubriacano o prestano lo schiavo a persone inesperte, sviluppando problemi.

Naturalmente gli schiavi finiscono sempre per assumersi tutte le responsabilità se le cose vanno male. Se la vittima sfugge al controllo, perché il gestore non sa cosa sta facendo, una pistola di stordimento sarà utile per controllare lo schiavo mal gestito. In altre parole, una valigetta con un libro sulla programmazione e una pistola stordente sono fondamentalmente tutto ciò che serve per controllare uno schiavo Monarch per il resto della sua vita. Alcune di queste pistole stordenti sono di pochi centimetri e vengono quindi facilmente camuffate. Altre pistole stordenti sono incastonate in delle barre. I bastoni e le staffe che si portano in giro i satanisti, come Michael Aquino (anche in pubblico) sono in realtà pistole stordenti per controllare i loro schiavi.

Michael Aquino con la sua schiava Lilith e la staffa, utilizzata come pungolo elettrico

Fonte

Origini e tecniche del controllo mentale Monarch

La programmazione Monarch è un metodo per il controllo mentale utilizzato da numerose organizzazioni per scopi segreti. Si tratta della prosecuzione del progetto MK-ULTRA, un programma di controllo mentale sviluppato dalla CIA, e testato su militari e civili. I metodi sono incredibilmente sadici (lo scopo principale è quello di traumatizzare la vittima), ed i risultati sono raccapriccianti: la creazione di una schiavo mentalmente controllato, che può essere attivato in qualsiasi momento per eseguire qualsiasi azione richiesta dal gestore (handler). Mentre i mass media ignorano il problema, oltre 2 milioni di americani hanno subito gli orrori di questa programmazione. Questo articolo esamina le origini della programmazione Monarch, alcuni dei suoi metodi e il simbolismo.

Attenzione questo articolo contiene elementi forti che potrebbero fungere da attiviatori per i sopravvissuti della programmazione Monarch

La programmazione Monarch è una tecnica di controllo mentale che comprende elementi del Satanic Ritual Abuse (SRA) e del disturbo di personalità multipla (MPD). Si utilizza una combinazione di psicologia, neuroscienze e rituali occulti per creare all’interno degli schiavi un alter ego che può essere attivato ​​e programmato dai gestori. Gli schiavi della programmazione Monarch vengono utilizzati da varie organizzazioni collegate con l’elite mondiale in settori come: l’esercito, la schiavitù sessuale e l’industria dell’intrattenimento. In questo articolo daremo un occhio alle origini della programmazione Monarch, alle sue tecniche e al suo simbolismo.

ORIGINI

Durante il corso della storia, sono stati registrati molteplici resoconti che descrivevano rituali e pratiche simili al controllo mentale. Uno dei primi scritti che si riferisce all’uso dell’occultismo per manipolare la mente, può essere trovato nel Libro dei Morti egiziano. Si tratta di una raccolta di rituali, molto studiato dalle società segrete di oggi, che descrive i metodi di tortura e di intimidazione (per creare un trauma), l’uso di pozioni (farmaci) e il “lancio” di incantesimi (ipnotismo), che si traduce nel totale asservimento dell’iniziato. Altri eventi attribuiti alla magia nera, alla stregoneria e alla possessione demoniaca (dove la vittima è animata da una forza esterna) sono anche essi antenati della programmazione Monarch.

Tuttavia è durante il 20 ° secolo che il controllo mentale diviene una scienza in senso moderno del termine, dove migliaia di soggetti sono stati sistematicamente osservati, documentati e sperimentati.

Uno dei primi studi sulla metodica del controllo mentale basato sul trauma sono state condotte da Josef Mengele, medico che lavorava in campi di concentramento nazisti. Inizialmente acquisì notorietà per essere stato uno dei medici delle SS che curò la selezione dei prigionieri in arrivo, determinando chi doveva essere ucciso e che sarebbe diventato un operaio per i lavori forzati. Tuttavia, egli è noto soprattutto per aver condotto degli esperimenti macabri sugli esseri umani all’interno dei campi di concentramento. Mengele conduceva esperimenti pure sui bambini, motivo per il quale venne chiamato “L’angelo della Morte”.

Joseph Mengele, 1935

Mengele non gode di stima per i suoi sordidi esperimenti sui prigionieri dei campi di concentramento, in particolare sui gemelli. Una parte del suo lavoro, menzionata raramente, è la ricerca sul controllo della mente. Gran parte di essa è stata confiscata dagli Alleati ed è ancora classificata ai nostri giorni.

    “DR. GREEN (Dr. Joseph Mengele): Il miglior programmatore, si potrebbe forse conferire lui il titolo di padre della programmazione Monarch, un ex-medico del campo di concentramento nazista. Migliaia di schiavi Monarch controllati mentalmente negli Stati Uniti avevano il “Dr. Green” come loro programmatore capo “1

    “Il Dr. Joseph Mengele, conosciuto ad Auschwitz, fu il principale promotore del Progetto Monarch, basato sul trauma, e dei programmi MkUltra della CIA. Mengele e circa 5, 000 altri nazisti di alto rango sono stati segretamente trasferiti negli Stati Uniti e nel Sud America all’indomani della seconda guerra mondiale in una Operazione progettata dalla Paperclip. I nazisti hanno continuato la loro opera nello sviluppo di tecnologie di controllo mentale e missilistica in segreto nelle basi sotterranee militari. L’unica cosa che c’è stata detta era che il lavoro di progettazione missilistica era portato avanti in collaborazione con l’ex celebrità nazista Warner Von Braun. Gli assassini, i torturatori, i mutilatori che hanno spezzato migliaia di vite sono stati discretamente tenuti da parte, occupando comunque le basi sotteranee militari degli Stati Uniti che a poco a poco sono diventate la dimora di migliaia e migliaia di bambini americani rapiti dalle strade (circa un milione l’anno) e messi in gabbie di ferro impilate dal pavimento al soffitto come parte della “rieducazione”. Questi bambini sarebbero stati utilizzati per affinare e perfezionare ulteriormente le tecnologie sul controllo mentale di Mengele. Alcuni bambini selezionati (almeno quelli che sopravvivevano alla ‘rieducazione’), sarebbero diventati gli schiavi controllati mentalmente del futuro che sarebbero poi stati utilizzati in migliaia di lavori diversi che vanno dalla schiavitù sessuale agli omicidi. Una parte consistente di questi bambini, che erano considerati materiali di consumo, sono stati abbattuti intenzionalmente di fronte (e da) altri bambini, al fine di traumatizzare il tirocinante selezionato in totale rispetto e sottomissione 2.

Le ricerche di Mengele servirono come base per l’illegale e segreto programma di ricerca CIA chiamato MK-ULTRA.

MK-ULTRA

Documento sull’Mk-Ultra declassificato

Il progetto MK-ULTRA è andato avanti dagli inizi degli anni 50 fino alla fine degli anni 60, utilizzando i cittadini americani e canadesi come soggetti di prova. Le prove pubblicate sul  Progetto MK-ULTRA indicano l’utilizzo di metodologie che miravano a manipolare i singoli stati mentali e alterare le funzioni cerebrali, compresa la somministrazione di farmaci surrettizia e di altre sostanze chimiche, la deprivazione sensoriale, l’isolamento e abusi verbali e sessuali.

Gli esperimenti MK-ULTRA più pubblicizzati indicano la somministrazione di LSD su soggetti umani inconsapevoli, compresi i dipendenti della CIA, i militari, i medici, gli agenti governativi, le prostitute, i malati di mente, e i membri del pubblico in generale, al fine di studiare la loro reazioni.

Tuttavia, la portata dell’MK-ULTRA, non si ferma qui. Vennero sistematicamente utilizzate sedute di elettroshock, torture fisiche/mentali e abusi sessuali su molti soggetti, compresi i bambini.

Foto declassificata di una giovane vittima dell’MK-Ultra (1961). Bambina di 8 – 10 anni sottoposta a 6 mesi di LSD, elettroshock, privazione sensoriale. Circa ogni 60 minuti la memoria le veniva cancellata ed ora il suo cervello è come quello di un neonato.

Anche se gli obiettivi ammessi dei progetti erano quelli di sviluppare metodi di tortura e interrogatorio da usare contro i nemici del paese, alcuni storici hanno affermato che il progetto mirò a creare il “candidato della Manciuria”, programmato per compiere atti diversi, quali omicidi e altre missioni segrete.

L’MK-ULTRA venne portato davanti alla luce dei riflettori da varie commissioni nel 1970, compresa quella della Rockefeller del 1975. Anche se si sostiene che la CIA abbia interrotto tali esperimenti, dopo l’intervento di queste commissioni, alcuni whistle-blowers affermano che il progetto ha assunto un basso profilo e il programma Monarch sia diventato il suo successore “classificato”.

L’affermazione più incriminate finora fatta da un funzionario del governo per quanto riguarda la possibile esistenza di un progetto MONARCH venne estratta da Anton Chaitkin, uno scrittore per il Taurillon. Quando venne chiesto direttamente all’ex direttore della CIA William Colby: “Cosa ne pensa del progetto Monarch?”, rispose con rabbia e con ambiguità, “Ci siamo fermati tra la fine del 1960 e i primi anni del 1970.”3.

PROGRAMMAZIONE MONARCH

Anche se non c’è mai stata alcuna ammissione ufficiale dell’esistenza della programmazione Monarch, eminenti ricercatori hanno documentato l’uso sistematico del trauma in soggetti per scopi di controllo mentale. Alcuni sopravvissuti, con l’aiuto di terapisti dedicati, sono stati in grado di “deprogrammare” se stessi per andare poi a registrare e divulgare i dettagli raccapriccianti delle loro traversie.

Gli schiavi Monarch sono principalmente utilizzati dalle organizzazioni per effettuare operazioni mediante capri espiatori addestrati a svolgere compiti specifici, che non contestino gli ordini, che non ricordino le loro azioni e che, se scoperti, si suicidino automaticamente. Sono il capro espiatorio perfetto per gli omicidi di alto profilo (vedi Sirhan Sirhan), candidate ideali per la prostituzione, per la schiavitù sessuale e della pornografia snuff. Sono anche perfette marionette per l’industria dell’intrattenimento che fa di loro delle star.

    “Quello che posso dire è che oggi la programmazione rituale basata sull’abuso è molto diffusa, è sistematica, si organizza attraverso le conoscenze esoteriche che non sono scritte, o pubblicate su qualsiasi libro o dette in un talk show, ma che vediamo costantemente aggirarsi in tutto il paese.

    La gente dice: “A quale scopo?” La mia ipotesi migliore è quella che vogliono un esercito di candidati della Manciuria, decine di migliaia di robot mentali che si prostituiranno, agiranno nella pornografia infantile, nel contrabbando della droga, nel contrabbando internazionale di armi, faranno snuff-film, ogni sorta di cosa che porti un forte guadagno economico, ci tenteranno insomma, alla fine i megalomani al vertice della piramide penseranno di aver creato un ordine satanico che comanderà il mondo”. 4

I programmatori Monarch causano traumi intensi ai soggetti, attraverso l’uso di elettroshock, torture, abusi sessuali e giochi mentali, al fine di costringerli a dissociarsi dalla realtà – una risposta naturale in alcune persone, quando si trovano a sopportare un dolore insopportabile. La capacità del soggetto di dissociarsi è un requisito importante ed è, più facilmente riscontrabile nei bambini che provengono da famiglie che hanno subito abusi anche nelle generazioni precedenti. La dissociazione mentale permette ai gestori di creare diversi alter ego in compartimenti a tenuta stagna nella psiche del soggetto, che possono essere quindi programmati e attivati a piacimento.

“La programmazione basata sul trauma può essere definita come la tortura sistematica che blocca la capacità di elaborazione cosciente della vittima (attraverso il dolore, il terrore, la droga, l’illusione, la privazione sensoriale o l’eccesso di stimolazione sensoriale, la diminuzione dell’ossigeno, il freddo, il caldo, la stimolazione cerebrale e, spesso, con esperienze di pre-morte), e che impiega poi suggerimenti e / o condizionamenti classici e operanti (in coerenza con i principi consolidati della modificazione comportamentale) per impiantare i pensieri, le direttive e le percezioni nella mente inconscia, nelle nuove identità, che forzano la vittima a fare, sentire, pensare o percepire le cose, agli scopi del programmatore. L’obiettivo è che la vittima segua le direttive senza consapevolezza, compresi gli atti che sono in palese violazione con la morale o i principi del soggetto.

L’installazione della programmazione per il controllo mentale si basa sulla capacità della vittima di dissociarsi, che consente la creazione di nuovi personaggi indipendenti l’un l’altro che sono i veicoli con cui la programmazione si attua in maniera segreta. I bambini dissociati sono i primi “candidati” per questo genere di programmazione “. 5

Il controllo mentale Monarch è segretamente utilizzato da vari gruppi e organizzazioni per vari scopi. Secondo Fritz Springmeier, questi gruppi sono conosciuti come il “Network” e formano la struttura portante del Nuovo Ordine Mondiale.

ORIGINI DEL NOME

Il controllo mentale Monarch è chiamato in questo modo in riferimento alla farfalla Monarca – un insetto che comincia la sua vita come un verme (che rappresenta il potenziale non sviluppato) e, dopo un periodo nel bozzolo (programmazione) rinasce come splendida farfalla (lo schiavo Monarch). Alcune caratteristiche specifiche per la farfalla monarca, sono applicabili anche al controllo mentale.

    “Uno dei motivi principali per cui la programmazione Monarch ha assunto questo nome fù la farfalla monarca. La farfalla monarca impara dove è nata (radici) e passa questa conoscenza genetica ai suoi discendenti (di generazione in generazione). Questo è stato uno degli animali che ha fatto tacere gli scienziati, rendendo scientifico il fatto che il sapere possa essere trasmesso geneticamente. Il programma Monarch si basa sugli obiettivi Nazisti/Illuminati di creare una razza superiore, in parte attraverso la genetica. Se la conoscenza può essere trasmessa geneticamente (ed è così), allora è importante che vengano trovati i corretti genitori che possano passare la corretta conoscenza a quelle vittime selezionate per il controllo mentale Monarch “6.

“Quando una persona sta subendo traumi indotti da elettroshock, è provato che essa subisce una sensazione di leggera vertigine, come se si sentisse sospeso o fluttuante come una farfalla. Vi è anche una rappresentazione simbolica relativa alla trasformazione o alla metamorfosi di questo bell’insetto: da un bruco in un bozzolo (dormienza, inattività), ad una farfalla (nuova creazione), che ritorna al suo punto di origine. Tale è il modello migratorio che rende questa specie unica.”7

METODO

La vittima viene chiamata “schiavo” da parte del programmatore / gestore, che a sua volta è percepito come un “maestro” o “Dio”. Circa il 75% è di sesso femminile, in quanto in possesso di una maggiore tolleranza al dolore e perchè tendono a dissociarsi più facilmente rispetto ai maschi. Gli Handler della programmazione Monarch cercano di dividere in comparti la psiche del soggetto, creando personalità multiple usando il condizionamento basato sul trauma.

Di seguito è riportato un elenco parziale di queste forme di tortura:

1. Abuso sessuale e tortura

2. Confinamento in box, gabbie, bare, ecc, o sepoltura (spesso con una piccola apertura o un tubo d’aria per l’ossigeno)

3. Contenzione con corde, catene, polsini, ecc

4. Provocando la sensazione di annegamento

5. Caldi o freddi estremi, immersione nell’acqua ghiacciata o in prodotti chimici corrosivi/acidi

6. Scarnificazione (alle vittime destinate a sopravvivere venivano staccati solo le parti superiori dello strato epidermico)

7. Girare su se stessi

8. Luce Accecante

9. Scosse elettriche

10. Ingestione forzata di fluidi corporei, come sangue, urina, feci, carne, ecc

11. Essere appesi in posizioni scomode e dolorose

12. La fame e la sete

13. La privazione del sonno

14 Compressione forzata con pesi e oggetti

15. Privazione sensoriale

16. Allucinogeni, per creare confusione e amnesia, somministrate per iniezione o per via endovenosa

17. Ingestione o iniezione di sostanze chimiche tossiche per creare dolore o malattia, compresi agenti chemioterapici

18. Stiramento degli arti o dislocamento degli stessi

19. Posizionamento di serpenti, ragni, vermi, ratti e altri animali per indurre paura e disgusto sul corpo

20. Esperienze vicine al pre morte, come l’asfissia da soffocamento o annegamento, con immediata rianimazione

22. Si è costretti ad essere esecutori o testimoni di abusi, della tortura e il sacrificio di persone e animali.

23. Partecipazione coatta nella pedopornografia e nella prostituzione

24. Stuprare una donna per metterla incinta, viene quindi fatta abortire e il feto viene utilizzato a scopo rituale, o se la gravidanza non viene interrotta, il bambino viene rapito per essere una vittima sacrificale o diventare uno schiavo.

25. Abusi che vanno a colpire anche la spiritualità delle vittime facendole sentire possedute, molestate, e completamente controllate da spiriti o demoni

26. Profanazione delle credenze giudaico-cristiana e delle forme di culto; dedizione a Satana o ad altre divinità

27. Abusi e illusioni vengono perpetrati in modo da convincere le vittime che Dio è il male, come ad esempio convincere una bambina che è stato Dio a violentarla.

28. La chirurgia usata come forma di tortura, di sperimentazione, o che causa una variata percezione delle cose.

29. Danni o minacce ai familiari, agli amici, alle persone care, agli animali domestici, e alle altre vittime, per forzare il rispetto

30. L’uso della illusione e della realtà virtuale per confondere e rendere l’intera vicenda unw cosa poco credibile 8.

    “La base per il successo della programmazione Monarch è che possono essere create differenti personalità o parti di personalità, che non si conoscono tra loro, ma che possono prendere il controllo del corpo in momenti diversi. Le pareti di amnesia costruite grazie ai traumi, formano uno scudo protettivo di segretezza che protegge i colpevoli dall’essere scoperti, e impedisce alla personalità principale di sapere quando il sistema di cambio personalità è attivo. Lo scudo del segreto permette ai membri del culto di vivere e di lavorare assieme agli altri e di rimanere totalmente inosservati. La personalità dominante potrebbe essere un buonissimo cristiano, ma la personalità che si nasce sotto di essa potrebbe essere più satanica di quella di Mr. Hyde (Guardatevi BTK Bind Torture Kill). Si cerca di fare molto sotto il profilo del mantenimento della segretezza della agenzia di intelligence o del gruppo occulto che sta controllando lo schiavo. Il tasso di successo di questo tipo di programmazione è alto, ma quando fallisce, i fallimenti vengono eliminati attraverso la morte. Ogni trauma e tortura serve a uno scopo. Una grande quantità di sperimentazioni e ricerca furono condotti per sapere cosa poteva essere fatto e cosa no. Vennero elaborati grafici con i dati statistici su quanto si potesse torturare un corpo di un dato peso e di una data età senza che tale individuo morisse. “9

    “A causa del grave trauma indotto dalla terapia elettroconvulsiva, dagli abusi sessuali e da altri metodi, la mente si divide in personaggi differenti dal principale. Precedentemente indicato come Disturbo di Personalità Multipla, è attualmente riconosciuto come Disturbo dissociativo di identità ed è la base per la programmazione Monarch. Il condizionamento della mente della vittima viene ulteriormente rafforzato attraverso l’ipnosi, la coercizione a doppio legame, inversioni tra piacere e dolore, privazioni di cibo, acqua, sonno e sensoriale, insieme a vari farmaci che modificano alcune funzioni cerebrali “. 10

La dissociazione viene quindi ottenuta traumatizzando il soggetto, utilizzando l’abuso sistematico e rituali occulti terrificanti. Una volta che la scissione della personalità di base si verifica, un “mondo interno” può essere creato e nuovi alterego possono essere programmati utilizzando strumenti quali la musica, i film (soprattutto le produzioni Disney) e le fiabe. Questi ausili visivi e audio rafforzano il processo di programmazione con immagini, simboli, significati e concetti. Gli alterego appena creati possono essere attivati con le parole di attivazione o con dei simboli con cui è stata programmata la psiche del soggetto dal gestore. Alcune delle immagini più comuni interne viste dagli schiavi del controllo mentale sono gli alberi, l’Albero Cabalistico della Vita, loop infiniti, antichi simboli e lettere, ragnatele, specchi, vetri rotti, maschere, castelli, labirinti, demoni, farfalle, clessidre, orologi e robot. Questi simboli sono comunemente inseriti nei film della cultura popolare e nei video per due motivi: per desensibilizzare la maggioranza della popolazione, utilizzando i messaggi subliminali e la programmazione neuro-linguistica e di costruire deliberatamente specifici trigger e chiavi per la programmazione di base per i bambini “monarch” altamente impressionabili. 11 Alcuni dei film utilizzati per la programmazione Monarch includono Il mago di Oz, Alice nel paese delle meraviglie, Pinocchio e la Bella Addormentata.

Il film Il mago di Oz è utilizzato dai gestori del programma Monarch per i loro schiavi. Simboli e significati nel film diventano attivatori nella mente della vittima che consentono un facile accesso alla mente dello schiavo da parte del gestore. Nella cultura popolare, velati riferimenti alla programmazione Monarch usano spesso analogie con Il mago di Oz e Alice nel paese delle meraviglie.

In ogni caso, allo schiavo viene fornita una particolare interpretazione della trama del film, al fine di migliorare la programmazione. Ad esempio, ad uno schiavo che guarda Il mago di Oz viene insegnato che “Somewhere Over The Rainbow”è il “luogo felice” dove le vittime del controllo Monarch devono andare per sfuggire al dolore insopportabile che gli affligge. Utilizzando il film, i programmatori incoraggiano gli schiavi ad andare “oltre all’arcobaleno” dissociandosi, separando in modo efficace le loro menti dai loro corpi.

     “Come accennato prima, l’ipnotizzatore troverà più facile ipnotizzare i bambini se ci sa fare con loro. Un metodo che è efficace è quello di dire ai bambini piccoli, “Immagina di guardare il tuo programma tv preferito.” Questo è il motivo per cui i film della Disney e gli altri show per i piccoli sono così importanti per i programmatori. Essi sono lo strumento ipnotico ideale per ottenere la dissociazione mentale del bambino. I programmatori hanno utilizzato i film fin dall’inizio per far imparare ai piccoli gli script ipnotici. I bambini hanno bisogno di sentirsi parte del processo ipnotico. Se l’ipnotista permette al bambino di costruirsi il suo immaginario personale, le suggestioni ipnotiche saranno più forti. Piuttosto di dire il colore del cane, il programmatore può chiederlo direttamente al bambino. E’ proprio in questo aspetto che i libri e i film proiettati assistono il bambino nel focalizzare la giusta direzione da intraprendere con la sua psiche. Se l’ipnotista parla con il bambino, dovrà prendere delle precauzioni extra per non cambiare il tono della voce e avere transizioni morbide. La maggior parte dei film della Disney sono utilizzati ai fini della programmazione. Alcuni di essi sono progettati specificatamente per il controllo della mente “12.

LIVELLI DELLA PROGRAMMAZIONE MONARCH

I livelli di programmazione Monarch identificano le “funzioni” dello schiavo e prendono il nome dalla elettroencefalografia (EEG) delle onde cerebrali ad essi associate.

Tipi di onde cerebrali

Monitoraggio delle onde cerebrali attraverso il cuoio capelluto

Considerata come la programmazione “generale” o regolare, quella ALPHA si situa all’interno delle dinamiche di base del controllo della personalità. E’ caratterizzata da una ritenzione mnemonica estremamente pronunciata, insieme ad un sostanziale incremento della forza fisica e visiva. La programmazione alpha si realizza attraverso la deliberata suddivisione della personalità delle vittime, in sostanza, provoca una divisione sinistra-destra del cervello, consentendo una riunione programmata dell’emisfero sinistro e destro attraverso la stimolazione neuronale.

La BETA rappresenta la programmazione “sessuale” (schiavi sessuali). Questa programmazione elimina le convinzioni morali apprese e stimola l’istinto sessuale primitivo, privo di inibizioni. Alterego “Gatte” possono crearsi a questo livello. Conosciuta come la programmazione Sex-Kitten, è la più visibile delle programmazioni sulle celebrità femminili, sulle modelle, sulle attrici e sulle cantanti che sono state sottoposte a questo tipo di programmazione. Nella cultura popolare, i vestiti con stampe feline spesso denotano la programmazione sex-kitten.

La DELTA è nota come programmazione “killer” ed è stata originariamente sviluppata per l’addestramento degli agenti speciali o dei soldati d’elite (cioè la Delta Force, il First Earth Battalion, il Mossad, ecc) nelle operazioni di infiltrazione. L’ottima risposta adrenalinica e l’aggressività controllata sono evidenti. I soggetti sono privi di paura e sono molto sistematici nello svolgimento delle loro assegnazioni. Istruzioni come il suicidio  sono stratificate in a questo livello.

THETA. Viene considerata una programmazione psichica. I bloodliners (cioè coloro che discendono da famiglie di tradizione satanista) hanno una propensione psichica, sconosciuta a chi non appartiene alle loro casate, utilizzando la telepatia. Tuttavia, dati i limiti intrinseci di questo tipo di controllo mentale vennero introdotti svariati sistemi elettronici, come impianti cerebrali che sfruttano le tecnologie laser ed elettromagnetiche. E’ noto che essi vengono utilizzati in abbinamento a super computer e a satelliti di geolocazione.13

CONCLUDENDO

E’ difficile rimanere obiettivi descrivendo gli orrori subiti dagli schiavi Monarch. L’estrema violenza, l’abuso sessuale, la tortura mentale e i giochi sadici inflitti alle vittime da “rinomati scienziati” e da funzionari di alto livello dimostrano l’esistenza di un vero e proprio “lato oscuro” del potere. Nonostante le rivelazioni, i documenti e i whistle blowers, la grande maggioranza della popolazione ignora, respinge o evita il problema del tutto. Oltre due milioni di americani sono stati programmati dal condizionamento basato sul trauma dal 1947 e la CIA ha ammesso pubblicamente i propri progetti sul controllo mentale nel 1970. Film come The Manchurian Candidate fanno riferimento direttamente al soggetto della discussione che sto portando avanti, raffigurando le tecniche di tortura, come l’elettroshock, l’uso di parole “attivatrici” e l’implementazione del microchip nelle nostre vite. Diversi personaggi pubblici che vediamo nei nostri schermi tv e nei film sono schiavi del controllo mentale. Personaggi famosi, da Candy Jones, a Celia Imrie a Sirhan Sirhan sono uscite allo scoperto e hanno raccontato le loro esperienze di vittime del controllo mentale … ma ancora il pubblico rivendica l’idea che “sia tutto una finzione”.

La ricerca e i fondi investiti nel progetto Monarch non vennero spesi solo per le vittime del controllo Monarch. Molte delle tecniche della programmazione messe a punto in questi esperimenti vengono applicati su una scala mondiale attraverso i mass media. I video musicali, le notizie dei media ufficiali, i film, le pubblicità e i programmi televisivi sono concepiti utilizzando i dati più avanzati sul comportamento umano a disposizione. Molti di questi provengono dalla programmazione Monarch.

Fonte

Illuminati:L’aereoporto internazionale di Denver

Un cavallo dell’apocalisse con dei brillanti occhi rossi nella hall dell’aereoporto?

Murales da incubo?

Strane parole e simboli incassati sul pavimento?

Gargoyles, seduti sulle valigie?
Piste di volo a forma di svastica nazista?

OK, questo posto non promette nulla di buono.

Seriamente, sono così tante le irregolarità che circondano il DIA, che potrebbe essere scritto un libro voluminoso sull’argomento. Le strutture e l’arte presenti nell’aereoporto portano molti visitatori a pensare che il DIA sia molto di più che un aereoporto: è letteralmente una cattedrale New-Age, piena di simbolismo occulto e riferimenti alle società segrete. L’arte presso il DIA non è un aggregato di scelte strane fatte da persone di cattivo gusto, come molti pensano. Si tratta di una collezione coesa di pezzi simbolici che riflettono la filosofia, le credenze e gli obiettivi delle élite globali. Il DIA è l’aeroporto più grande in America costato oltre 4,8 miliardi di dollari. Tutto ciò che riguarda questo aeroporto è stato meticolosamente pianificato e tutto sta lì per una ragione.

L’AEREOPORTO

Le strutture aeroportuali stesse sollevano un sacco di domande riguardanti il ​​vero scopo della mega-struttura. Numerose teorie “creative” aleggiano attorno al DIA: basi militari sotterranee, alieni e / o creature rettiliane.

L’aeroporto fu costruito nel 1995 su 34.000 acri di terra. La sua costruzione costrinse l’aeroporto internazionale di Stapleton a chiudere, anche se venivano utilizzate più piste e più gateway che nel DIA. Il costo iniziale della costruzione fù di 1,7 miliardi di dollari ma il progetto finale elevò la cifra a 4,8 miliardi: 3,1 miliardi di dollari oltre il budget di base. Numerose irregolarità sono state segnalate per quanto riguarda la costruzione del sito:

Diversi imprenditori sono stati assunti per le diverse parti dell’aeroporto. Sono stati tutti licenziati dopo che il loro lavoro venne svolto. Questo portò gli osservatori a credere che fosse una strategia per essere sicuri che nessuno avesse in mente in quadro generale del progetto.

Sono stati spostati 110 milioni di metri cubi di terra, molto più di quanto solitamente è necessario. Questo ha fatto sorgere il sospetto che vi fossero delle costruzioni sotterranee.

Per le comunicazioni vennero installati 5.300 miglia di fibra ottica (per fare un confronto, la distanza fra le due coste statunitensi è di 3000 miglia).

Il sistema di alimentazione può pompare 1000 galloni di carburante al minuto. Tale approvigionamento è totalmente assurdo per un aeroporto commerciale.

Venne importato del granito da tutto il mondo, anche se il progetto aveva già sforato il budget iniziale.

Venne costruito un sistema di tunnel enorme (i camion possano circolare al loro interno) e di metropolitane. La maggior parte dei quali non vengono utilizzati al momento.

L’analisi dei dati disponibili mi fa raggiungere almeno una conclusione: questa gigantesca struttura finirà per diventare molto più di un regolare aeroporto commerciale. Ha la capacità di gestire una quantità enorme di persone e veicoli, che fa intuire agli osservatori che la struttura potrebbe essere utilizzata come base militare; altri aggiungono che sarà utilizzato come un campo di concentramento civile nel prossimo futuro. Non voglio avanzare su questo argomento perché non ho la prova di tali affermazioni. Analizziamo ora la “tranquilla” e “viaggiatore- friendly” arte del DIA.

1 IL CAVALLO DELL’APOCALISSE

Quindi è questa l’accoglienza alle porte degli inferi … scusate, volevo dire ai cancelli dell’aeroporto di Denver. Uno stallone in fibra di vetro alto 32 metri con venature che fuoriescono dal suo corpo e degli occhi demoniaci che risplendono di rosso. Mmm….bello. Ho sentito che i bambini lo adorano. Curiosità: il cavallo uccise il suo creatore, Luis Jimenez, mentre stava lavorando su di esso. Una parte della scultura si sciolse e cadde, causandogli ferite mortali. I suoi amici ora dicono che il cavallo è maledetto.

Cosa rappresenta? La prima cosa che mi è venuta in mente quando ho visto quest’opera orrenda è: il cavallo dell’Apocalisse. In particolare il quarto cavaloo del  libro dell’apocalisse nella Bibbia, viene giustamente chiamato “Morte”.

“Guardai e vidi, un cavallo pallido;
e il nome di chi lo cavalcava era
Morte e l’Inferno lo seguiva. E
venne dato loro potere sulla quarta parte della Terra per sterminare con la
spada, la fame, e con la
morte, e con le bestie della Terra “.
-Apocalisse 6:7-8

In altre parole, il cavallo “morte” uccide con le armi, con la fame, e con le malattia. Piuttosto estremo per un aereoporto, giusto? Sembra che il cavallo sia un pò fuori luogo. Scoprirai presto invece, che si adatta perfettamente al resto del DIA.

2 LA PIETRA ANGOLARE MASSONICA

La pietra si trova nella “Grande Sala” dell’aeroporto (termine che viene utilizzato anche dai massoni per riferirsi alla loro sala riunioni). Ci sono simboli massonici sia sulla pietra che sulla insegna sopra, che sembra essere scritta in braille.

Notare  la menzione della “New World Airport Commission ” sulla pietra angolare. Questa commissione particolare non esiste, quindi molto probabilmente si riferisce al Nuovo Ordine Mondiale. C’è anche una capsula del tempo sepolta sotto la pietra che verrà disotterrata nel 2094.

3 MURALES PROFETICI

Divisi su quattro pareti, i murales dipinti da Leo Tanguma dovrebbero rappresentare la pace, l’armonia e la natura. Quando si analizzerà il simbolismo dei murales, vi renderete conto che essi raccontano una storia terribile per gli avvenimenti futuri, come se fossero una specie di profezia. Ci sono specifici riferimenti sociali, politici, e altri dettagli occulti che, trasmutano questi dipinti in un manifesto per un Nuovo Ordine Mondiale. Tanguma riferì, che li furono date le linee guida per i murale e gli vennero versati sul conto 100 000 $ per i primi. In seguito negò il fatto che li vennero date istruzioni su come realizzare l’opera e confutò ogni domanda sul significato occulto di questi dipinti. Precedente i murales di Leo Tanguma erano tipici dell’arte chicana, pervasi politicamente e orientati alla comunità. Tuttavia, il suo lavoro presso il DIA invia “vibrazioni” totalmente diverse, dandomi la sensazione che stia semplicemente interpretando la visione di qualcun altro. Guardiamo i quadri uno per uno:

A) PACE ED ARMONIA CON  LA NATURA

Il sito ufficiale dell’aereoporto indica che l’affresco si chiama “pace e armonia con la natura”. Davvero? Al centro del pezzo, dei bambini rattristati, con animali e vegetali estinti. Sullo sfondo, una foresta in fiamme, in lontananza si può vedere una città in fiamme.

Un fatto interessante: la città venne ridipinta e ritoccata più volte nel corso degli anni, come se essa rappresentasse qualcosa di importante per i suoi creatori. Sembra circondata da un alone colorato, come se fosse stata attaccata da un arma bio-chimica.

Uno dei bambini ha una tavoletta maya raffigurante la fine della civiltà.

In basso, di questa pacifica opera, vediamo tre bare aperte contenenti ragazze morte di diverse culture. A sinistra vi è una donna nera, al centro vi è una donna nativa. Perché sono lì, con gli altri animali morti? Che sia una previsione sull’estinzione di queste razze? Sappiamo già che i militari hanno sviluppato armi chimiche specifiche per le razze. Qui sotto riporto ciò che il Project for a New American Century (PNAC), un think tank che definisce la politica estera e quella di difesa degli Stati Uniti ha da dire su questo argomento:

“… l’arte della guerra … sarà molto diversa rispetto ad oggi …
Il “Conflitto” probabilmente si svolgerà in una nuova
dimensione … forme avanzate di guerra biologica in grado di acquisire “target” specifici possono trasformare la guerra biologica dal regno del terrore in uno strumento utile politicamente. “

La ragazza sulla destra tiene in mano una Bibbia e una stella gialla “Giudea” usata dai nazisti per identificare gli ebrei. Sembra simboleggiare la morte delle credenze giudaico-cristiane. Coloro che hanno voluto i murales di questo aereoporto sono senza ombra di dubbio NON cristiani o ebraici. Le società segrete hanno un proprio sistema di credenza che è troppo complesso da spiegare qui. Posso però dirvi che le bare sono una parte importante del simbolismo massonico, come potete vedere nella prossima immagine raffigurante i simboli principali della massoneria. Le tombe sono anche un oggetto rituale della Skull And Bones.

B) I BAMBINI DEL MONDO DELLA PACE

Il secondo murale è formato da due parti. Leggiamo da sinistra a destra, quindi io lo analizzerò da sinistra a destra.

Bambini di tutti i colori, vestiti in costumi folcloristici forniscono armi avvolti nella propria bandiera nazionale, ad un ragazzo tedesco …? Eh? Sì, il costume bavarese non lascia alcun dubbio. Il ragazzo al centro dell’immagine, che tiene un martello in mano, e apparentemente costruisce qualcosa è tedesco. Anche il ragazzo americano (vestito da boyscout) sembra ansioso di dare le sue armi e la bandiera al ragazzo tedesco. Siete nel più grande aeroporto d’America, nel bel mezzo degli Stati Uniti, e questo è il murale che visualizziamo. La gioia e la spensieratezza Usa, sottomessa alla Germania. Ciò rappresenta, ovviamente, i paesi del mondo mentre concedono la loro forza militare e la loro identità nazionale per “il bene comune”. Un altro riferimento al un nuovo ordine mondiale, con un governo ed un esercito. Ma perché il ragazzo tedesco è al centro di tutto? Ci sono così tante allusioni alla Germania e al nazismo in questo aeroporto, che per nessuna ragione si può parlare di una coincidenza. Non posso fare a meno di pensare all’ “Operazione Paperclip“, che ha portato importanti scienziati e ricercatori nazisti negli Stati Uniti dopo la Seconda Guerra Mondiale. Posa, sul fondo del murale, un figura che tiene in mano un fucile rotto (rappresentante la guerra) con due colombe, sedute sopra di esso (che rappresentano la pace). Commovente. Ora seguiamo il movimento dell’arcobaleno che comincia sotto quella statua, attorniando i bambini per poi arrivare alla seconda parte del murale.

PARTE 2

Il mostro si è svegliato! Questa grande e aggressiva figura militare è vestita con una uniforme nazista (si noti il ​​simbolo sul cappello), con un viso a forma di maschera antigas. Le sue mani stringono un fucile e una scimitarra con il quale molesta violentemente la colomba della pace che prima poggiava sul cusinetto. Sulla sinistra è raffigurata una schiera infinita di genitori che piangono i loro bambini morti. E’ un dipinto veramente atroce, senza alcun messaggio salvifico o morale. Il fatto che questa opera sia stata esposta alle porte del principale aeroporto d’America, durante l’età della correttezza politica (anni novanta) è del tutto aberrante. La figura militarista è glorificata e onnipotente, situata al centro dell’azione. Ha riacquistato i suoi poteri che sembrava aver perso dopo la seconda guerra mondiale. E’ di nuovo nel pieno delle sue forze e sta aprendo con la forza la strada verso un nuovo olocausto.

Osservate attentamente i bambini dormienti/morti distesi sulla strada di mattoni. Non vi è alcuna traccia di violenza su di loro. Sono semplicemente privi di vita, come se fossero stati avvelenati dal gas mortale emanato dall’arcobaleno sopra di loro. Il mostro, protetto dalla sua maschera a gas, sta puntando l’attenzione dello spettatore sulla letterra in basso a destra.

Si tratta di una lettera scritta da Hama Herchenberg, 14 anni, morto il 18 dicembre 1943 nel campo di concentramento di Auschwitz (come scritto nella parte inferiore della lettera). Un po ‘inquietante, o sbaglio. Auschwitz fù tristemente famosa per l’utilizzo di gas tossici.

Il comandante del campo, Rudolf Höss, testimoniò al processo di Norimberga che ad Auschwitz furono uccise 3 milioni di persone, il 90 per cento dei quali erano ebrei. La maggior parte delle vittime sono state uccise nelle camere a gas di Auschwitz II con lo Zyklon B
(fonte: Wikipedia).

La presenza di un arcobaleno colorato e un orsacchiotto in questa immagine, sono simboli che ci fanno venire in mente l’innocenza e la giovinezza. Un’ultima cosa sulla scimitarra: è ​​un simbolo spesso usato nell’immaginario massonico:

C) PACE E ARMONIA CON LA NATURA

Cosa si fa quando hai ucciso la maggior parte della popolazione mondiale con dei gas tossici? Si fa festa per la nascita di una pianta geneticamente modificata/che fa luce! Persone felici di tutto il mondo si dirigono irrisitibilmente verso questa pianta, alcuni sembrano quasi che stiano volando verso di essa. Proprio sopra questa pianta (che non esiste nella vita reale) vi è una figura simile a Gesù, chiaramente non lo è!

Tutte le specie estinte del murale precedente sono di nuovo in vita e si può addirittura osservare una piccola colomba nascere dalla pianta. Che bello. Sono più felici ora che la popolazione sulla Terra è drasticamente diminuita. Anche gli animali sono felici e rigraziano per averli fatti morire. Le persone possono ora utilizzare un elevato livello di conoscenza scientifica e vivere in uno stato di felicità sintetizzata fornita dalle piante geneticamente modificate. Buon per loro. Se si guarda attentamente ai cuccioli di tigre, hanno volti di bambini umani. Piuttosto bizzarro. Questo murales ci parla di magia e di modificazioni genetiche.

Per riassumere, i murales espongono con chiarezza gli obiettivi, ammessi, che si possono leggere nei documenti per un Nuovo Ordine Mondiale:

Spopolamento massiccio della terra
Morte delle credenze giudaico-cristiane
Un governo mondiale
Un restauro della natura

Se avete letto il pezzo sulle Georgia Guidestones, è possibile notare che i temi sono incredibilmente simili. Coincidenza? Le Georgia Guidestones dispongono anche di pietra angolare con una capsula del tempo sepolta sotto di essa. Non c’è “teoria del complotto “: questi sono fatti. Tutto è scritto nella pietra sotto i vostri occhi. Le élite fanno propri questi luoghi ci costruiscono sopra monumenti per celebrare la loro cultura. La loro “conoscenza divina” è comunque inaccessibile a meno che tu non sia un membro di alto rango. C’è così tanto da interpretare in questi murales che sono convinto di aver perso un sacco di dettagli (colori, forme, movimenti, simboli).

3 LA SVASTICA

Dopo aver osservato tutte le allusioni alla Germania nazista, sareste sorpresi se le piste fossero a forma di svastica? Ecco una veduta aerea delle piste di Google Maps. Traetene le vostre conclusioni.

Dubito fortemente che il ragazzo che ha disegnato queste piste di decollo non abbia notato la loro strana forma. Voglio dire, qualcuno nel processo di disegno e / o la costruzione avrà pensato: “Aspetta un attimo, questo progetto assomiglia alla svastica nazista! Forse lo dovremo cambiare! Non vogliamo che il nostro nuovo aereoporto da 4,1 miliardi $ sia offensivo”.

4 ALTRE STANEZZE

Come ho detto prima, potrebbe essere scritto un libro sul DIA, quindi vi lascio con le stranezze che si possono osservare al DIA.

Gargoyles

Il simbolismo dei Gargoyles è sempre stato un mistero. Nessuno può realmente spiegare il motivo della loro presenza, in particolare negli edifici religiosi. Sono residui di credenze pagane mai tramontate?

Che cosa sono questi mostri fantastici? Qual è il significato di queste scimmie immonde, leoni selvaggi e strani mostri? Per quale scopo sono qui collocati queste creature, metà bestia, metà uomo?
-San Bernardo di Chiaravalle, 12 ° secolo

Il pavimento

Queste foto rappresentano una strana serie di simboli presenti sul pavimento dal lato sud della grande sala al livello 5 e che continuano fino all’estremità nord della Grande Sala. Notare il disco nero che copre il sole. Quando arriviamo nella zona nord della Sala Grande, troviamo una statua di Jeppesen, che copre il sole. E ‘un riferimento al sole nero, adorato dai nazisti?

???????

Che si tratti di un esempio di arte “nativa” rappresentante la madre Terra? Sembra un entità aliena che inietta la vita sulla Terra. Cosa sono quelle piccole facce nella parte superiore del dipinto? Sono alieni che ci guardano dallo spazio? Non lo so, non riesco a trovare nesusna informazione su questa opera. Mi fa pensare per qualche ragione ai cerchi nel grano.

Spero che abbiate apprezzato questo tour virtuale nel DIA e che attualmente vi stiate facendo delle domande. Per ulteriori informazioni sulle società segrete e le loro convinzioni, si prega di visitare questa pagina. Se si dispone di ulteriori informazioni riguardanti il DIA, non esitate a contattarmi.

Ulteriori fonti di informazioni e di teorie.

Fonte