Archivi Blog

I protocolli di Sion: Gli eventi confermano la loro autenticita`

C’è un collegamento diretto tra i piani delineati oltre 100 anni fa nei protocolli di Sion e la distruzione dell’istruzione superiore e della religione nel mondo occidentale moderno. Questa è la quarta ed ultima parte della sinossi dei Protocolli degli Anziani di Sion.

PROTOCOLLO 16

“Dobbiamo introdurre nella loro educazione tutti quei principi che hanno brillantemente spezzato il loro ordine, ma quando saremo al potere, rimuoveremo ogni tipo di tema inquietante dal corso dell’educazione e ne otterremo figli obbedienti all’autorità, Ameranno colui che si erge a sostegno e a speranza della pace e della tranquillità “.

“Elimineremo dalla memoria degli uomini tutti i fatti dei secoli precedenti che potrebbero farci assumere connotati negativi e lasciermo solo quelli che descrivono gli errori del governo dei goyim”.

“Aboliremo ogni tipo di libertà di istruzione … gli insegnanti leggeranno testi da noi redatti” … Queste teorie saranno elevate allo stato di dogma della fede come fase transizionale verso la nostra fede”.

“Dovremo sequestrare a nostro vantaggio l’ultima scintilla di pensiero indipendente … [trasformeremo] i goyim in imbarazzanti bruti sottomessi che aspettano passivamenti di essere informati. ”

“Abbiamo passato molto tempo a screditare il sacerdozio dei goyim per rovinare la loro missione sulla terra, che in questi giorni potrebbe ancora essere un grande ostacolo… Per quanto riguarda altre religioni, avremo ancora meno difficoltà nel trattare con loro … “(State pensando agli abusi sessuali da parte dei sacerdoti cattolici?)

“Il re degli ebrei sarà il vero Papa dell’universo, patriarca di una Chiesa internazionale”. “… combatteremo contro le [chiese esistenti] con critiche progettate per causare un scisma …” (State pensando al matrimonio gay?)

“Nel nostro programma, un terzo dei nostri soggetti terra` sotto controllo il resto, sul principio del servizio volontario allo Stato”.

“Proprio come i nostri fratelli [i nostri ebrei] sono costretti a denunciare al khal [concilio ebraico] gli apostati all’interno della propria famiglia … così nel nostro regno in tutto il mondo sarà obbligatorio per tutti i nostri soggetti adempiere al dovere nei confronti dello Stato … “(Pensate a KGB, Stazi o Gestapo?)

PROTOCOLLO 17

“… abbiamo distrutto il prestigio dei re goy con frequenti attentati alla loro vita attraverso i nostri agenti, pecore cieche del nostro gregge, che sono facilmente mosse da alcune frasi liberali a compiere reati.”

[Ad esempio,  Alessandro II fu assassinato da una bomba nel 1881. Il ministro degli affari interni von Plehve fu assassinato nel luglio del 1904. Peter Stolypin, primo ministro fu assassinato nel settembre 1911.]

PROTOCOLLO 20

Questo riguarda il “programma finanziario” “il punto di coronamento e decisivo dei nostri piani”. L’esperienza dell’autore in questi argomenti suggerisce che fosse un banchiere. “Quando il nostro regno iniziera`, elimineremo il peso delle tasse per le masse, ricordando loro la nostra parte di padre protettore”.

Sarà introdotta una tassa progressiva sul capitale. “Una tassa che aumenta in percentuale al capitale posseduto darà un guadagno molto più elevato rispetto all’imposta individuale o sulla proprietà, che è utile, a noi, adesso, perche` suscita scontenti e problemi tra i goyim”.

“Le crisi economiche sono state prodotte da noi per i goyim, semplicemente ritirando denaro dalla circolazione”. “L’immissione di denaro dovrebbe corrispondere alla crescita della popolazione …”

“Lo standard aureo è stato la rovina degli Stati Uniti: lo adottarono, perché non furono in grado di soddisfare le richieste di denaro, abbiamo infatti tolto la maggior parte dell’oro dalla circolazione”.

I governi Goy possono creare la propria valuta. “Quanto e` chiara l’immaturita` cerebrale dei goyim, i soldi li stanno prendendo in prestito da noi … senza mai pensare che questo denaro, assieme agli interessi, ci deve essere restituito. Cosa c’e` di più semplice che prendere i soldi che volevano dal proprio popolo? ”

PROTOCOLLO 22

“Nelle nostre mani è il più grande potere… l’oro … Certamente non c’è bisogno di cercare ulteriori prove a sostegno della nostra predestinazione divina. Sicuramente non falliremo con tale ricchezza a dimostrare che tutto quel male che per così molti secoli abbiamo dovuto commettere e` servito in finale, al vero benessere dell’umanita`. ”

“Il nostro Ordine sarà perfetto, e in esso viene inclusa la totale felicita` dell’uomo: l’aurea di questa autorità farà ispirare una mistica sottomissione e una paura riverente in tutti i popoli. Il vero potere non scende a condizioni neppure con Dio “.

PROTOCOLLI 23/24

Il “re degli ebrei” erede dinastico del re Davide sarà il re del mondo. Sostituirà tutti i regnanti esistenti. In caso contrario, i protocolli terminano con una nota curiosamente benigna, promettendo un governo benevolo che assicura la pace e l’ordine in cambio della totale sottomissione.

Ci sono molti nostrum come: “La disoccupazione è una cosa pericolosissima per un governo, essa cessera` al momento in cui saliremo al potere. Anche l’ubriachezza sara` punita dalla legge …”

“Il re degli ebrei non deve cadere vittima delle sue passioni … il seme santo di Davide deve sacrificare al suo popolo tutte le inclinazioni personali. Il nostro supremo signore deve essere esemplare”.

Fonte

I protocolli di Sion: La massoneria al servizio dei Savi (12-15)

I Protocolli di Sion ci mostrano come la massoneria sia al servizio dei Savi. Se si crede, tuttavia, al dictum di Voltaire sul fatto che non sia possibile criticare i “veri padroni”, perche` allora, i fatti sulla massoneria sono ancora poco conosciuti, mentre abbiamo la possiblita` di criticare gli ebrei? Sospetto che i satanisti – non ebrei e ebrei – si siano uniti sotto l’egida degli Illuminati, contro gli ebrei non sionisti e i “goyim”. Che ci crediate o no, come nella Germania nazista, l’ebreo assimilato verra` utilizzato di nuovo come potenziale capro espiatorio.

PROTOCOLLO 12

“La maggioranza del pubblico non ha la minima idea di cosa viene pubblicato dalla stampa”. [Dopo la nostra rivoluzione] nessuno potra` mettere in discussione l’infallibilità del nostro governo … tra coloro che ci attaccheranno ci saranno anche organi creati da noi, tuttavia essi si concentreranno su argomenti e punti che avremo pre calcolato e modificato per tempo. Non una singola notizia arriverà al pubblico senza il nostro controllo “.

“… creeremo la nostra opposizione [stampa] che … presenterà un’alternativa la quale sembrera` agli antipodi rispetto a noi. I nostri veri avversari accetteranno passivamente questa opposizione simulata e mostreranno le loro carte”. “Avremo un trionfo sicuro sui nostri avversari poiché non avranno a loro disposizione gli organi della stampa dove possono esprimere le proprie idee e definire il loro punto di vista”.

PROTOCOLLO 13

“La necessità di portare quotidianamente il pane a casa, costringe i goyim a restare in silenzio ed essere nostri umili servitori”. “Distogliamo ulteriormente l’attenzione delle masse con divertimenti, giochi, arte e sport … in modo che non facciano domande troppo scomode. Crescendo, non abituati a riflettere e a formare opinioni proprie, le persone cominceranno a parlare utilizzando i nostri stessi toni e logiche, perché solo noi offriremo nuove direzioni di pensiero. “Chi mai sospetterà che tutti questi popoli fossero gestiti da noi secondo un piano politico che nessuno sospetto’ nel corso di vari secoli?”

PROTOCOLLO 14

“Quando il nostro regno avra` inizio, sara` indesiderabile avere un’unica religione, la nostra… Dobbiamo quindi spazzare via tutte le altre forme di credenza”. Mostreremo al mondo anche la follia dei governi goy che hanno perseguito “false e mirabolanti teorie politiche [cioè il socialismo e il comunismo] senza mai notare che questi schemi continuavano a produrre governi fallimentari”

“I nostri filosofi discuteranno tutti i difetti delle diverse credenze dei goyim, ma nessuno metterà mai in discussione la nostra fede dal suo vero punto di vista, poiché questo sarà appreso solamente da noi, che non oseremo mai tradire la nostra causa “. “I nostri saggi saranno educati nel diventare capi dei goyim creando materiali che serviranno ad influenzare le menti dei goyim, dirigendoli, verso un livello culturale determinato da noi”.

PROTOCOLLO 15

Dopo la rivoluzione tutte le società segrete si scioglieranno, tuttavia, fino ad allora, “creeremo e moltiplicheremo le loggie massoniche”: cosi` facendo “istituiremo il nostro principale ufficio di intelligence e mezzo di influenza … oltre che a legare e a connettere tutti gli elementi rivoluzionari e liberali “.

J. Edgar Hoover

Grazie alla Massoneria: “Conosceremo i segreti piu` nascosti della politica, in questo modo potremo utilizzarli a nostro vantaggio fin dal giorno della loro concezione. Tra i membri … vi saranno quasi tutti agenti della polizia internazionale e nazionale. Saranno in una posizione in cui potranno utilizzare le proprie particolari misure contro l’insubordinato, ma serviranno anche ad esaminare le nostre attività [cioè agiranno per nostro conto senza farci subire alcuna conseguenza] a fornire pretesti per malcontenti ecc. [Provocazioni] Ecco quindi lo scopo della polizia e delle Agenzie di Intelligence nella nostra società. Se mai complotteranno contro di noi “troveranno dal lato opposto uno dei nostri piu` affidabili e fedeli alleati”.

I massoni goy sono totalmente manipolati. “I goyim entrano nelle loggie nella speranza di afferrare un briciolo dalla torta”. “Queste tigri in apparenza, hanno un animo da pecora e il vento soffia liberamente tra i loro crani”.

“Non è questa la prova che la mente dei goyim è poco sviluppata rispetto alla nostra? E` questo a garantire il nostro successo”.

Uccidiamo chi “ostacola i nostri affari”.

“Uccidiamo i massoni in modo tale che nessuno tranne la fratellanza possa sospettare qualcosa, neppure le vittime stesse … tutti muoiono quando richiesto. Conoscendo questo, anche la fratellanza non protesta, per mezzo di tali metodi abbiamo estratto la radice di ogni vera rivoluzione dalla massoneria “.

L’intelligenza superiore del popolo scelto conferma che “la natura stessa ci ha voluto come guide e dominatori del mondo”. Descrive un dispotismo paternalistico basato sulla sottomissione dell’umanità al potere del piu` forte. In relazione a questo potere, i popoli del mondo e anche i loro governi sono “solo bambini”.

Fonte

 

I protocolli di Sion: La Strage degli Innocenti (5-11)

I goyim sono un gregge di pecore, e noi siamo i loro lupi. Sapete cosa succede quando i lupi si impadroniscono del gregge?

PROTOCOLLO 5

L’autore afferma che il despotismo è necessario per il mondo che sta creando, uno “dove i sentimenti verso la fede e la comunità sono cancellati da convinzioni cosmopolitiche”.

Di seguito è mostrata l’esatta logica su cui si basa il comunismo e la guerra al terrore. “Creeremo un’intensificata centralizzazione del governo per prendere in mano tutte le forze della comunità, regoleremo meccanicamente tutte le azioni della vita politica dei nostri soggetti con nuove leggi. Queste leggi cancelleranno una per una tutte le indulgenze e le libertà consentite dai goyim e il nostro regno sara` distinto da un dispotismo di tali proporzioni, da essere in ogni momento, e in ogni luogo, in grado di eliminare ogni goyim che ci si opponga.”

L’unione dei goyim avrebbe potuto ostacolare gli Illuminati, ma ” gli abbiamo messi uno contro l’altro nelle questioni nazionali, internazionali, religiose e razziale, influenzandoli nel corso dei venti secoli passati. .. Siamo troppo forti, il nostro potere e` inevitabile, le nazioni non possono stipulare un contratto privato senza che la nostra organizzazione lo venga a sapere “.

“È attraverso me che le nazioni regnano. I profeti dicono che siamo il popolo scelto da Dio stesso per dominare la Terra … Gli ingranaggi della macchina degli Stati sono alimentati dalla forza del motore che è nelle Nostre mani, e quel motore è … l’oro … il capitale … “.

“L’obiettivo principale del nostro direttorato è quello di ridurre l’attivita` mentale del pubblico … distrarlo da una riflessione seria, calcolata, che spesso sfocia in atti di resistrenza, distogliere le forze della mente in una lotta di vuota eloquenza”. “Diventeremo l’immagine del liberalismo e gli daremo una voce attraverso oratori che parleranno tanto da esaurire la pazienza dei loro ascoltatori …”

PROTOCOLLO 6

Stiamo creando “monopoli enormi” su cui dipendono anche le grandi fortune dei goyim, in modo che “andranno a fondo con lo Stato quando questultimo andra` in bancarotta …”

“Dobbiamo in ogni modo sviluppare il concetto del nostro super governo rappresentandolo come protettore e benefattore di tutti coloro che si sottomettono volontariamente”. “Vogliamo che l’industria attraverso le speculazioni, trasferisca nelle nostre mani tutto il denaro del mondo e getti tutti i goyim nelle fila del proletariato. I goyim si dovranno cosi` inginocchiare davanti a noi per ottenere il diritto ad esistere “.

Comunismo. “Affinché il vero significato delle cose non venga rivelato ai goyim prima del tempo, lo maschereremo sotto un preteso ardente desiderio di servire le classi lavoratrici …”

PROTOCOLLO 7

“L’aumento delle forze di polizia è essenziale … oltre a noi stessi ci dovrebbero essere solo le masse del proletariato, alcuni milionari dedicati ai nostri interessi, la polizia e i soldati …”

“Dobbiamo costringere il governo dei goyim” ad attenersi al nostro piano, imponendo loro di obbedire all’opinione pubblica che controlliamo attraverso quel grande potere che e` la stampa il quale ovviamente e` già nelle nostre mani.

“In una parola, per mantenere sotto controllo il governo dei goyim in Europa, mostreremo la nostra forza ad uno di loro con attacchi terroristici e a tutti, se dovessero tentare di rivoltarsi in gruppo.”.

PROTOCOLLO 8

“Nei momenti in cui, sara` impossibile affidare posti di responsabilita` ai nostri fratelli negli States, metteremo il potere nelle mani di persone il cui passato e la cui reputazione sono tali che … se non rispetteranno le nostre istruzioni, dovranno affrontare ritorsioni penali o scomparire”.

PROTOCOLLO 9

“De facto abbiamo già eliminato ogni tipo di regola, tranne le nostre … Oggi se alcuni Stati muovono una protesta contro di noi, è solo pro forma a nostra discrezione, e per nostra direzione, perché il loro antisemitismo è indispensabile per la gestione dei nostri fratelli meno importanti “.

“È da noi che nasce il terrorismo: abbiamo a nostro servizio persone di tutte le opinioni, di tutte le dottrine, dai restauratori della monarchia, ai demagoghi, ai socialisti, ai comunisti e ai sognatori utopici. Non avremo pace finché [tutti gli stati] non riconosceranno apertamente il nostro Super-governo internazionale sottomettendosi “.

“Per continuare uno scontro politico bisogna avere i soldi e tutti i soldi sono nelle nostre mani”. Abbiamo preso il controllo delle “istituzioni dei goyim” usando la “licenza caotica del liberalismo”. Ci sono le nostre mani nell’amministrazione della legge, nella conduzione delle elezioni, nella stampa, nella libertà della persona, ma principalmente nell’educazione e nella formazione come pietre angolari di un’esistenza libera “.

“Abbiamo ingannato, sconvolto e corrotto la giovinezza dei goyim, costringendoli a studiare per lungo tempo principi e teorie che sappiamo falsi , nonostante siamo stati noi ad introdurli”.

PROTOCOLLO 10

“Come possono i goyim percepire il significato sottostante delle cose quando i loro rappresentanti non fanno altro che godersi la vita?”

“Inculcando in tutto un senso di importanza del sé, distruggeremo il concetto di famiglia e il suo valore educativo e toglieremo la possibilità di separare le menti individuali, perché la folla, gestita da noi, soffochera` ogni idea alternativa.

“In questo modo creeremo una cieca e potente forza che non sarà mai in grado di muoversi senza la guida dei nostri agenti … Le persone si sottometteranno a questo regime perché sapranno che e` da questi leader che dipenderanno i loro guadagni, le loro gratificazioni e la ricezione di tutti i tipi di prestazione “.

“Quando abbiamo introdotto nell’organismo statale il veleno del liberalismo tutto ha subito un cambiamento: gli stati sono stati contagiati da una malattia mortale, tutto quello che resta è attendere la fine della loro agonia. Il liberalismo ha creato gli Stati costituzionali che hanno sostituito l’unica protezione dei goyim, vale a dire il dispotismo ….

“Il riconoscimento del nostro despota … verrà quando i popoli, completamente stanchi dalle irregolarità e dall’incompetenza – una questione che noi forniremo – dei loro governanti diranno:” Andatevene e dateci un re che ci unira` e annienterà le cause delle discordie – frontiere, nazionalità, religioni, debiti statali – che ci darà pace e tranquillità che non possiamo trovare sotto i nostri governanti e rappresentanti “.

Dobbiamo quindi portare l’umanita` al tracollo con disprezzo, odio, lotta, invidia e utilizzare anche la tortura, la fame, l’inoculazione di malattie, affinché i goyim non vedano altra soluzione che concederci l’assoluta sovranità sul denaro e su tutto il resto. Se tuttavia concederiamo alle nazioni del mondo uno spazio per respirare, non vedremo mai la coronazione della nostra opera”.

PROTOCOLLO 11

“Attraverso l’eliminazione del diritto alla libertà di stampa, del diritto di associazione, della libertà di scienza, del principio di voto e di molti altri “I goyim saranno un indifeso gregge di pecore , E noi siamo i loro lupi. E sapete cosa succede quando i lupi si impadroniscono del gregge? ”

“… continueremo a prometter loro di restituire tutte le libertà che abbiamo portato via non appena avremo zittito i nemici della pace…Non c’e` motivo di discutere sul quanto i goyim dovranno stare senza le loro preziose liberta` … “Questo programma è destinato a far guadagnare, in modo indiretto, agli ebrei, ciò che non sarebbe possibile altrimenti. “Dio ha concesso, al suo popolo scelto, il dono della dispersione”, che ci ha ora portato alla soglia della sovranità planetaria”.

Fonte

I protocolli di Sion: Introduzione e Sinossi (1-4)

Molte persone pensano che “I protocolli degli anziani di Sion” siano letteratura anti-semitica e in generale, una frode.

Il vincitore del premio Nobel Alexander Solzhenitsyn scrisse che il libro mostra “la mente di un genio”. Un libro un po` troppo curato per essere una truffa o sbaglio?

Solzhenitsyn prosegui` inoltre dicendo che

” e` presente un pensiero profondo, forte e una straordinaria intuizione … La sua struttura … ( crescenti liberta` e liberalismo, i quali si concludono nel cataclisma sociale) … è ben al di sopra delle abilità di una mente ordinaria … È più complicato di una bomba nucleare “.

Credo che i protocolli siano autentici. Si tratta di conferenze rivolte ai Massoni ebraici (probabilmente alla loggia Mizraim a Parigi) che descrivono un piano incredibile atto a rovesciare la civiltà occidentale, sottomettere l’umanità e concentrare tutta la ricchezza del mondo … “nelle nostre mani”. Venivano dati come una serie di workshop ai massoni di Parigi. L’autore li descrive come “esposizione del nostro programma” e spesso inizia dicendo: “Oggi discuteremo …”

Coloro che pensano che i protocolli siano emersi al primo Congresso sionista a Basilea nel 1897 sono nel torto. Questa non è un’informazione di cui l’ebreo medio era a conoscenza. C’erano più di 200 delegati in quella conferenza insieme a 26 membri della stampa.

Rabbi Ehrenpreis, (1869-1951) il capo rabbino svedese dal 1910 al 1951, scrisse nel 1924:

“E` da molto tempo che sono a conoscenza del contenuto dei protocolli, da molti anni prima che venissero pubblicati dalla stampa cristiana. I protocolli degli anziani di Sion non erano affatto i protocolli originali, ma un estratto compresso degli stessi. Sono solo dieci gli uomini a conoscenza di questo in tutto il mondo “.

Possiamo trovare la conferma di questo “estratto compresso” dal diffuso utilizzo di ellissi – ovvero dal fatto che diverse parole non sono state riportate. I ricercatori hanno ipotizzato che Adam Weishaupt, Theodore Herzl o Asher Ginzberg abbiano scritto i protocolli. In un primo momento pensavo fosse Meyer Amschel Rothschild (1744-1844). Più tardi pensavo fosse Lionel Nathan Rothschild (1809-1879) o James de Rothschild (1792-1868) o Adolphe Cremieux (1796-1880). È difficile identificare il vero autore perche` il documento e` stato editato da diverse persone.

I protocolli 20-23, il “programma finanziario … il coronamento e il punto decisivo dei nostri piani” è la ragione per cui penso che l’autore fosse un banchiere e probabilmente un Rothschild. Queste lezioni richiedono una conoscenza approfondita della finanza e una profonda comprensione psicologica. Inoltre l’autore afferma che tutto il potere, in ultima analisi, risiederà nelle mani del “re degli ebrei”, allo stesso modo in cui i Rothschilds erano conosciuti. Mentre state leggendo questo articolo, probabilmente gran parte del piano avra` gia` avuto inizio.

SINOSSI

PROTOCOLLO 1

Si riferisce al piano come “al nostro sistema”. Dice che gli uomini sono governati “dalla forza”: “La legge del piu` forte”.

La maggior parte degli uomini è disposta a tradire il proprio collega per un profitto. La promessa di “libertà” (vale a dire il liberalismo, il riformismo, la rivoluzione) viene utilizzata per trasferire il potere dal Vecchio Ordine (Monarchia, Aristocrazia, Chiesa, Esercito) nelle Loro mani”.

Lo Stato dipende da noi, o “crolla”. Se uno stato può essere spietato nel sottomettere un nemico esterno, un “nemico interno” (cioè gli ebrei massonici, che sono “i distruttori della societa` e della comunita’), e', allora, giusticato nell'utilizzare qualsiasi forma di sotterfugio. La moralità è un ostacolo alla conquista del successo e un punto debole di ogni guida politica.

L’obiettivo è quello di “distruggere tutti i poteri di ordine e regolamentazione esistenti” e diventare “signori” di coloro che sono stati così stupidi da aver ceduto i loro poteri ed essere caduti nelle trappole del liberalismo. Il loro potere è tanto “più invincibile” quanto piu` “rimangono invisibili”. Si tratta di un “piano strategico” da cui non possiamo deviare in quanto rischieremo di vedere sfumare il lavoro di molti secoli”.

“Il nostro contrassegno è “Costringi e Fai credere”, cioè inganna. Lo scrittore sottolinea che l’obiettivo è quello di “confiscare la proprieta` altrui” e “portare tutti i governi sotto il controllo del nostro super governo”.

Le parole “libertà, uguaglianza e fraternita" erano "specchi per le allodole" usati dagli ebrei massonici fin "dai tempi antichi" per rovesciare "l'aristocrazia genealogica dei goyim", che era l'unica difesa dei popoli. Verra' sostituita dall’aristocrazia del denaro.

Durante la storia hanno giocato sull’avidità, sulla lussuria e sulla vanità degli uomini per ricattare i loro agenti. In altre parole, la “democrazia” è uno strumento perfetto per il loro controllo segreto. I monarchi erano molto più difficili da spodestare. La democrazia, ovvero la periodica “sostituzione dei rappresentanti del popolo” li ha “messi a disposizione” e “ci ha dato il potere di nominali”.

PROTOCOLLO DUE:

“Le guerre per quanto possibile non dovrebbero portare a guadagni territoriali”, ma dovrebbero dimostrare a entrambe le parti la loro dipendenza dalla “nostra agenzia internazionale” [Agenti] i quali “possiedono milioni di occhi e non sono limitati da alcun ostacolo”.

Ciò implica che controllano l’esito delle guerre e dispongono di milioni di spie (massoni, ebrei?). “Il nostro diritto internazionale cancellerà i diritti nazionali …”, in quanto la legge civile degli stati governa i propri soggetti. I leader gentili (“amministratori”) saranno scelti per la loro severa obbedienza e saranno gestiti da “consulenti”. I goyim “potranno divertirsi finche` non giunge l’ora…”

Abbiamo impiantato false dottrine “attraverso la nostra stampa, suscitando fiducia cieca in tali teorie”. “Pensa con attenzione ai successi che abbiamo ottenuto con il Darwinismo, il Marxismo, il Nietzchismo. A noi Ebrei, in ogni caso, dovrebbe essere chiaro che effetto deleterio queste direttive abbiano avuto sulle menti dei goyim”.

La Stampa è caduta nelle nostre mani. Modella il pensiero della gente. Il suo ruolo è quello di esprimere e creare il malcontento. Grazie alla stampa, abbiamo l’Oro nelle nostre mani anche se abbiamo sacrificato molte delle nostre persone. Ognuno di essi … alla vista di Dio vale “mille goyim”.

PROTOCOLLO 3

“Abbiamo creato un abisso tra il potere Sovrano e quella forza cieca che e` il popolo, in modo che entrambi perdessero di significato, perché come avviene per l’uomo cieco e il suo bastone, presi singolarmente sono impotenti”.

“Abbiamo trasformato gli Stati in arene dove i gladiatori si contendono numerose e confuse questioni…” “Entriamo in scena come i presunti salvatori del lavoratore … e gli suggeriamo di entrare nelle fila delle nostre forze da combattimento – – Socialisti, Anarchici, Comunisti – a cui diamo sempre sostegno attraverso la nostra massoneria sociale. L’aristocrazia … era interessata a mantenere i lavoratori ben nutriti, in buona salute e forti. A noi interessa l’opposto – vogliamo la loro diminuzione, che vengano sterminati».

PROTOCOLLO 4

“Chi e cosa è in grado di rovesciare una forza invisibile? E questo è proprio ciò che la nostra forza è. La massoneria gentile e` solo un mezzo per noi, il piano e il luogo da dove deriva il nostro Potere, restano per il popolo un mistero sconosciuto “. La libertà sarebbe possibile se fosse riposta “sulla base della fede in Dio, sulla fraternità dell’umanità, non legata alla concezione di uguaglianza, che è negata dalle stesse leggi della creazione …” “Questa è la ragione per cui È indispensabile minare ogni fede, per strappare dalle menti dei goyim il principio stesso di Dio e dello spirito e mettere al suo posto … le necessità materiali “. I Goyim non devono avere il tempo di pensare ma essere occupati costantemente nel lavoro.

“Tutte le nazioni saranno alla febbrile ricerca del guadagno, senza prendere atto del loro nemico comune”. Questo irrefrenabile impulso ha gia` creato “comunità disincantate, fredde e senza cuore”. Questo materialismo ci permetterà di dirigere le classi inferiori dei goyim contro i nostri rivali  “i privilegiati e gli intellettuali tra i goyim”.

Fonte

Ragazzo brasiliano scompare lasciando una stanza ricoperta di codici cifrati e simbolismo occulto

Uno studente brasiliano è scomparso misteriosamente, lasciando, come unico indizio, una stanza chiusa a chiave ricoperta di testi crittografati, 14 libri scritti a mano e una statua enorme dell’occultista Giordano Bruno.

Bruno Borges, uno studente brasiliano di 24 anni, è scomparso, secondo quanto riferito, il 27 marzo dopo aver completato un progetto segreto composto da migliaia di pagine di testi crittografati combinati con simboli misteriosi. Oltre ai riferimenti alla Bibbia, all’alchimia, alla demonologia e al Leonardo da Vinci, Borges ha lasciato un bizzarro dipinto di lui con un alieno – spingendo alcune persone a concludere che è stato … rapito da alieni.

Da quanto ci e` dato sapere, Borges ha chiesto ripetutamente alle persone di investire nel suo progetto segreto senza pero` divulgare alcuna informazione. Disse a sua madre che stava scrivendo 14 libri che avrebbero cambiato l’umanità per il meglio. Dopo aver ricevuto $ 6500 dal cugino, riusci` a completare il suo progetto.

Ecco le immagini di questa stanza misteriosa.

Borges ci ha lasciato 14 libri pieni di testi crittografati e diagrammi occulti / scientifici.

Tutto il testo nei libri e nell’intonacato sulle pareti è scritto in codice.
Al centro della stanza possiamo osservare una statua di Giordano Bruno dal valore di diverse migliaia di dollari
La statua si regge su un complesso diagramma che assomiglia al simbolo alchemico della trasmutazione
Un mini santuario con la Vergine Maria
Una raffigurazione di Bruno Borges con un alieno
In un’altra bizzarra pittura vediamo una figura nascosta con lo stesso simbolo che abbiamo appena visto negli occhi di Borges e dell’alieno. Il personaggio tiene in mano una croce ansata (nota anche come croce egiziana Ankh). Una croce cristiana e` appesa al muro. La stanza sembra combinare l’immaginario cattolico a quello occulto.
Qui sotto un video della stanza in questione:

Il punto centrale di questa stanza, la statua di Giordano Bruno, ci fornisce una visione del significato di questo intero impianto.

Giordano Bruno era un frate domenicano, filosofo, matematico, poeta e teologo cosmologico italiano del XVI secolo. È conosciuto soprattutto per la sua unica combinazione di conoscenze esoteriche tratte dall’ermetismo, dalla magia egiziana e dalla Kaballah con teorie sul cosmo e sulla vita extra-terrestre.

“Giordano Bruno (1548-1600) è considerato un occultista, un secolare, e un martire del libero pensiero. Nato a Napoli, Bruno era un prete cattolico, monaco dominicano, filosofo, ermetista, cabalista, matematico e astronomo. Influenzato da Lucretius, la sua cosmologia andò ben al di là del modello copernicano proponendo che il sole era semplicemente una stella tra le tante e, inoltre, che l’universo contenesse un numero infinito di mondi popolati da esseri extraterrestri intelligenti. Interessandosi profondamente di conoscenza occulta, Bruno preferiva il ragionamento magico a quello matematico. La fede di Bruno è stata descritta come “un incoerente panteismo materialistico”. Inoltre, Bruno, sosteneva che le sue credenze non contraddicevano le Scritture o la vera religione. Questo ci fa sorgere una domanda: che cosa considerava “vera” religione?

Bruno definiva la magia come “la conoscenza della scienza della natura”. All’interno della visione del mondo rinascimentale, era comune unire la magia e la scienza perché entrambi esplorano e cercano di acquisire padronanza sulla struttura dell’universo. Allo stesso modo, la religione e la magia furono conflati perché entrambi rispondevano alle domande ultime e offrirvano la comunione con il divino. Di conseguenza, per Bruno, la magia era lo strumento per realizzare  i fini ultimi della scienza e della religione.
– Cris D. Putnam, Giordano Bruno

Il lavoro di Frances Yates Giordano Bruno e la Tradizione Ermetica descrivono ulteriormente la singolare miscela di magia esoterica e cosmologia che contraddistingue Bruno.

“Bruno era un intenso religioso ermetista, credente nella magica religione degli egiziani, come descritto nell’Asclepio, del quale profetizzo` l’imminente ritorno in Inghilterra. Elogio` Copernico perché capi` la sua teoria solo come matematico, mentre lui (Bruno) vide i suoi significati religiosi e magici più profondi.

Da qui viene quel meraviglioso lampo di genio immaginativo con il quale Bruno estese il suo Copernicanismo ad un universo infinito popolato da mondi innumerevoli, tutti moventi e animati dalla vita divina. Venne inteso dall’occultista – attraverso i suoi errori di interpretazione di Copernico e Lucrezio – come una vasta estensione della gnosi ermetica, della conoscenza del mago della vita divina della natura.

L’egizianesimo di Giordano Bruno era demoniaco e rivoluzionario, richiedendo il pieno restauro della religione egiziana-ermetica “.
Frances A. Yates, Giordano Bruno e la Tradizione ermetica

L’autore Karen Silvia de León-Jones credeva che Bruno fosse soprattutto un cabalista e conclude:

“Bruno sta implementando quelle “sovrastrutture angeliche “attraverso le quali i demoni sono controllati, e questa è magia demoniaca”.
– Karen Silvia de León-Jones, Giordano Bruno e la Kabbalah

La stanza di Borges è chiaramente un santuario deil lavoro di Giordano Bruno con, forse, qualche ulteriore dettaglio importante.

DOVE E ` BORGES?

Bruno Borges

La famiglia di Borges è apparentemente scossa dalla scomparsa dello studente di psicologia di 24 anni.

Il padre, uomo d’affari, e` scosso e disse di aver visto per l’ultima volta suo figlio quando lascio` la famiglia a Rio Branco, Acre, senza soldi dopo pranzo il 27 marzo.

Riporto` inoltre che la famiglia ricevette alcune informazioni, ma senza ancora sapere quello che e` successo veramente.

Disse a G1.Globe.com: “Abbiamo cercato di chiamarlo sul suo cellulare, ma è spento.

“Non se ne era mai andato prima. Non ha preso nulla e l’ultima volta che l’abbiamo visto stava uscendo di casa “.

La madre di Borges, Denise Borges, disse al giornale Gaucho che la famiglia pranzo` insieme e che tutto sembrava apposto.

Disse: “Era intelligente. A scuola spiccava – un leader nato con un alto poteri di persuasione.

“È un ragazzo così gentile.”

Mr and Mrs Borges erano appena tornati da un viaggio di un mese prima della sua scomparsa.

Mentre erano in vacanza, la sorella di Borges, Gabriela, disse che suo fratello si era isolato nella sua camera da letto.

Gabriella afferma di credere che suo fratello abbia un “piano” e stia lavorando alla pubblicazione di 14 libri scritti a mano.

Ha detto: “Siamo molto preoccupati. Ora pensiamo che sia tutto okay. Ha un progetto, che è la pubblicazione di questi 14 libri. Credo che doveva farlo in questo modo “.

I 14 manoscritti, ognuno con un numero romano, sono stati trovati nella stanza e sono scritti con lo stesso codice ritrovato nelle pareti della stanza “.
– The Mirror, Alien enthusiast mysteriously disappears

The Criminal Investigation Department (DIC) sta indagando sulla scomparsa di Borges. Secondo l’investigatore principale, Fabrizzio Sobreira, il caso rimane riservato, ma tutte le possibilità sono da considerarsi.

Luoghi Misteriosi: La cappella di Sansevero

Le leggende locali sulla cappella di Sansevero a Napoli affermano che le sorprendenti opere d’arte in essa presente sono il risultato di stregoneria e magia nera. Le sculture sembrano impossibili da creare a mano e inoltre possiamo vedere due macabre figure umane frutto, a quanto pare, di uccisioni rituali. Infine la cappella e` circondata da un atmosfera oscura e da una forte presenza di simbolismo massonico.

A prima vista, la Capella di Sansevero è una tua tipica cappella italiana del XVII secolo, ricca di dipinti e sculture di natura religiosa. Tuttavia, uno sguardo più attento ai vari elementi della cappella rivela come vi sia qualcosa di “fuori posto”. Alcune sculture sono così “vivide” che portano molti a credere che siano stati il risultato di un processo soprannaturale. Inoltre, il simbolismo enigmatico che si trova all’interno della cappella e` un mezzo per inviare un importante messaggio allegorico esoterico.

Quando i visitatori scendono alcuni scalini, vedono cose come questa:

????

Nella cappella sono in mostra i resti di due corpi umani con tanto di sistema nervoso in bella vista. Soprannominati “Adamo e Eva” – ma conosciuti come “macchine anatomiche” – questo bizzarro spettacolo è stato oggetto di ogni sorta di speculazione occulta.

Per comprendere appieno il perche` di questa cappella, bisogna capire il suo creatore: Raimondo di Sangro, il principe di Sansevero. Considerato un inventore e un brillante filosofo da molti, altri credevano che fosse un crudele mago nero il quale uccideva la gente per bizzarri scopi.

Una visita alla sua Cappella di Sansevero dà credibilità a entrambi i punti di vista, poiché mette in evidenza il suo genio alchemico e…la sua follia. Prima di esaminare le bizzarre opere d’arte esposte nella cappella, spendiamo qualche parola per spiegare chi e` l’uomo dietro a questa strana opera.

RAIMONDO DI SANGRO IL “PRINCIPE STREGONE”

Dall’età di 10 anni, Sangro fu educato presso il Collegio dei Gesuiti di Roma. Nel 1730, all’età di 20 anni, ritornò a Napoli usando il titolo “Principe di Sansevero”. Presto si unì alle fila di società segrete occulte.

“Nonostante la formazione religiosa che aveva ricevuto con i gesuiti, il giovane si unì presto alla fratellanza segreta dei rosicrucani, dove fu avviato allo studio di antichi riti alchemici, la cosiddetta “arte sacra” o “arte del re” tramandata nei secoli dal sacerdote egiziano ai suoi discepoli. Don Raimondo trovo` la sua vocazione. Pur mantenendo il silenzio estremo sui “suoi fratelli” e sugli insegnamenti ricevuti (non ha lasciato alcun documento sulle attività della setta misteriosa) il principe cambio` radicalmente la sua vita e dedico` tutto il suo tempo all’alchimia. Flaconi, forni e alambicchi riempivano la cantina del suo palazzo e durante la notte non era raro vedere strani vapori e odori disgustosi che uscivano dalle finestre della cantina. Fu da allora che i napoletani cominciarono a soprannominarlo stregone “.
– Rino Di Stefano, Raimondo de Sangro,
Il principe “Stregone”

Di Sangro introdusse la Massoneria nella sua città, diventando il capo della massoneria napoletana. Questo fatto, combinato con la sua capacità di presentare invenzioni peculiari, come una “fiamma eterna” fatta da un composto chimico di sua creazione e da ossa di cranio umano, non faceva altro che accrescere la leggenda attorno a Di Sangro.

“Il principe Raimondo di Sangro era conosciuto come un uomo eccentrico, enigmatico e mistico. Era il capo della loggia massonica napoletana, i cui simboli si stagliano in tutta la cappella. Era inoltre studente in numerose aree scientifiche, nonché alchimista e mistico. Parlava diverse lingue esotiche come l’ebraico e l’arabo e fu un inventore di creazioni alquanto bizzarre, come ad esempio un trasporto meccanizzato con cavalli di legno che si diceva fosse in grado di viaggiare sia su terra che su acqua. Queste eccentricità fecero assumere al principe una reputazione come praticante di magia e magia nera. Girava voce che eseguisse riti magici sinistri, sacrifici umani e maledizioni. Si diceva anche potesse compiere grandi risultati alchemici, come creare sangue dall’acqua o addirittura dall’aria e che usasse le varie parti del corpo delle sue vittime sacrificate nei suoi odiosi incantesimi e pozioni. Si dice che il Principe si rinchiudesse per giorni e eseguisse esperimenti sugli esseri umani, come rianimare i morti. Queste voci e leggende oscure che circondavano il principe lo resero un uomo da temere e da evitare; Un mago nero potente che poteva piegare forze magiche e naturali alla sua volontà. Il principe fece ben poco per negare queste voci e si pensa che le abbia anzi incoraggiate “.
– Brent Swancer, The Bizarre Anatomical Machines of Italy

Uno dei molti “hobby” di Sangro era il Bel Canto. Niente di strano, no? Chi non apprezza un bel canto?

Tuttavia,  il “Bel Canto”, per il di Sangro, significava acquistare ragazzini da genitori poveri, castrarli e costringerli a cantare.

“Nonostante fosse un padre di famiglia (…), al Principe piaceva avventurarsi nelle sue proprieta` in cerca di giovani ragazzi con belle voci. Di solito li trovava nel coro della chiesa. Il passo successivo era quello di comprarli offrendo denaro ai genitori (di solito poveri, contadini analfabeti con una prole numerosa). Questi ragazzini venivano poi portati dal suo medico personale, Don Giuseppe Salerno, che li castrava. La loro meta finale era il conserrvatorio dei Poveri di Gesù Cristo a Napoli, dove i giovani avrebbero iniziato la loro carriera da “soprani”.
(…)

Vedeva nei castrati una ricerca di perfezione, che secondo i rosicruciani derivava dall’ “annullamento del dualismo che proviene dalla separazione, un ritorno all’essere primordiale androgeno”.
– Ibid.

Mentre la reputazione di di Sangro cresceva, e i suoi scritti hanno ottennero pubblicità, si costitui` una cerchia di potenti amici e nemici. Il suo coinvolgimento nella Massoneria gli procuro` una scomunica da parte della Chiesa Cattolica.

Trascorse il resto della sua vita decorando la Cappella di Sansevero, trasformando questo piccolo luogo in una rappresentazione grandiosa del “percorso alchimico e massonico all’illuminazione”.

UN MISTERIOSO TEMPIO OCCULTO

Prima che fosse trasformata da Raimondo di Sangro, la Cappella Sansevero era già oggetto di voci bizzarre. Si diceva fosse stata costruita su un vecchio tempio di Iside e, per dimostrare questo fatto, i locali indicano una statua enorme del Dio del Nilo, situata proprio dietro l’angolo della sua casa.

La Statua del Dio del Nilo a Napoli.

Come se non bastasse, alla fine del XVI secolo, Palazzo Sansevero fu la scena di un brutale omicidio, quando il compositore Carlo Gesualdo scopri`la moglie e il suo amante a letto uccidendoli. Fino al 1888, un passaggio collegava Palazzo Sansevero alla cappella Sansevero.

Tuttavia, è quando Raimondo di Sangro trasformo` questa cappella in un progetto alchemico che il sito divenne un’attrazione, soprattutto nei circoli occulti. Oltre all’enigmatico “messaggio nascosto” della cappella, sono le opere d’arte che mistificano i visitatori. Sembrano dichiarare con audacia: “ero un occultista e questo era quello che potevo fare”.

Le opere d’arte della Cappella Sansevero sono davvero uniche, potenti e sconvolgenti, e costringono i visitatori a chiedersi: “Come c’e` riuscito?” Quando si conosce lo sfondo esoterico e alchemico del principe, si arriva alla domanda: “Che queste opere siano state create attraverso un processo alchemico?”

L’esempio più interessante è il Cristo velato. Situato in mezzo alla cappella, questa scultura di Cristo coperta da un sottile velo ha una caratteristica incredibile: come sono riusciti a creare questa scultura dal marmo, con un semplice scalpello? Il velo è troppo … reale.

Il Cristo velato

Un ingrandimento del volto

“Completata nel 1753 da Giuseppe Sanmartino e commissionata da Raimondo di Sangro, raffigura Cristo deposto dopo la crocifissione, coperto da un velo trasparente. Questo velo è reso con una tale meticolosita` da ingannnare, quasi, l’osservatore: si ha l’impressione che la “vera” scultura sia sotto e che il velo possa essere facilmente sollevato.

Per merito della straordinaria virtuosità di Sanmartino, nel scolpire il velo, e` cominciata a circolare una strana leggenda.

La leggenda narra che fu lo stesso principe Raimondo di Sangro, il quale commissiono` l’opera, a realizzare in realtail velo, lo pose sulla scultura di Sanmartino e la pietrifico` con un metodo alchemico di propria invenzione; Da qui la fenomenale fluidità del drappo e la “trasparenza” del tessuto “.
– Bizarrobazar, The Mystery of Chapel Sansevero

Per secoli, una “leggenda nera” circondava questa e altre sculture nella cappella la quale sosteneva che il Principe usasse un misterioso processo alchemico per “marmizzare” un fine drappo sopra la scultura.

Alcuni osservatori notarono un particolare inquietante: Sembra che il Cristo respiri.

“Ci potrebbe essere un’altra piccola anomalia in questo Cristo velato, poiché c’è una leggera indentazione sulla narice, come se il drappo venisse “risucchiato” dal respiro – che questo Gesu` morto sia vivo? Sangro credeva che Gesù non fosse morto sulla croce? Se è così, forse non era solo un massone, ma un membro di un altro ordine ancora più misterioso?

Gesù scomparve dalla sua tomba – ma non è solo. La lapide del principe può ancora essere vista nella cappella. Morì il 22 marzo 1771, “da una malattia improvvisa causata dai suoi esperimenti meccanici”. Durante le lunghe notti passate nel suo laboratorio aveva probabilmente inalato o ingerito qualche sostanza tossica, che questa volta era diventata letale. Il suo sarcofago, tuttavia, non contiene il suo corpo; Qualcuno lo ha rubato. Quando o perché non è noto.

Raimondo aveva una placca posta nella cappella, affermando che la persona che ha commissionato queste opere (cioè se stesso) è stata spinta dal desiderio “di stupire, scoprire e insegnare”.
– Phillip Coppens, la cappella alchemica

Sulla sinistra di Cristo velato è la castità, una scultura modellata ad immagine della madre di Sangro, Cecilia Caetani d’Aragona. La donna nuda è coperta da testa a piedi da un sottile velo che rivela le sue forme in ogni dettaglio. Questa opera d’arte è, ancora una volta, un’altra impresa scultorea “impossibile”. Come si può ottenere questo effetto utilizzando del marmo?

La castita`

“La Pudicizia di Corradini, con il suo drappeggio che riveste il carattere femminile come se fosse trasparente, è un altro ” mistero ” della tecnica scultorea, dove la pietra sembra perdere il suo peso, diventando eterea e quasi fluttuante. Immaginate come l’artista abbia iniziato il suo lavoro da un blocco quadrato di marmo, come l’occhio della sua mente “abbia visto” questa figura dentro di sé, come ha pazientemente rimosso tutto ciò che non le apparteneva, liberando a poco a poco la figura dalla pietra, levigando raffinando e scolpendo ogni superficie rugosa del suo velo “.
– Cit, Bizarrobazar.

Anche se la statua è stata modellata ad immagine della madre di Sangro, è chiaramente un omaggio alla figura più importante della massoneria: L’iside velata.

“La donna velata può essere interpretata come allegoria della Saggezza ed e` un riferimento all’Iside velata, divinità speciale della scienza dell’iniziazione”.
– Made in South Italy, The Alchemist Chapel

Infatti, nel simbolismo occulto, l’Iside velata è la rappresentazione ultima dei misteri occulti dove la verità è velata al profano fino alla vera iniziazione esoterica.

“I misteri dell’ermetismo, le grandi verità spirituali nascoste dal mondo dall’ignoranza del mondo e le chiavi delle dottrine segrete degli antichi filosofi sono tutti simboleggiati dalla Vergine Iside. Velata da capo a piedi, rivela la sua saggezza solo ai pochi iniziati che hanno guadagnato il diritto di partecipare alla sua sacra presenza, strappando alla natura il suo velo di oscurita` e stando faccia a faccia con la realtà divina. (…)

Per il moderno ricercatore è l’epiteto della Grande Incognita  e solo coloro che la sveleranno potranno risolvere i misteri della vita, della morte, della generazione e della rigenerazione “.
– Manly P. Hall, Gli Insegnamenti Segreti di tutte le età

I locali sostengono che la castità è posta esattamente dove si trovava la statua di Iside, nel passato, quando la cappella era un tempio di Iside.

Sul lato opposto della castità è la disillusione, un’altra significativa scultura infusa con un profondo simbolismo. Modellata ad immagine del padre del principe Antonio di Sangro, raffigura un uomo che lotta per liberarsi da una rete mentre viene aiutato da un giovane alato.

Ancora una volta, un mistero circonda questa scultura: come può essere creata una rete sopra un corpo che sembra essere stato già scolpito? È stato usato un processo alchemico per ottenere questo sorprendente risultato?

A differenza della Castita`, questa scultura è un’allegoria di un fondamentale concetto massonico: la liberazione dell’Uomo attraverso il suo intelletto.

“Il suo significato allegorico è che l’uomo cerca di liberarsi dalle false credenze (la rete) con l’aiuto dell’intelletto (il giovane)”.
– Rino Di Stefano, “San Severo”

Sebbene ci siano altre sculture nella cappella, le tre sopra descritte sono legate alle loro misteriose qualità organiche. Inoltre, queste tre sculture costituiscono un “triangolo esoterico”. Con la castità a sinistra (rappresentante il principio femminile), la disillusione sulla destra (che rappresenta il principio maschile) e il Cristo velato al centro (rappresentante “l’uomo perfetto”), le sculture esotericamente rappresentano un principio ermetico fondamentale: Creare l’uomo perfetto.

Nei circoli occulti, questo concetto è personificato da Iside e da Osiride che si uniscono per creare Horus – l’essere perfetto.

Nel mio articolo su Sirio scrivo:

“Per ottenere la perfezione, l’iniziato deve, con successo, comprendere e interiorizzare la doppia natura del mondo (bene e male, maschile e femminile, bianco e nero, ecc.) attraverso la metamorfosi alchemica. Questo concetto è rappresentato simbolicamente dall’unione di Osiride e Iside (i principi maschili e femminili) per dare vita a Horus, figlio stellare, figura simile a Cristo, l’uomo perfetto della Massoneria – che è equiparato alla Stella Ardente. ”

Il piano originale della cappella gioca anche sul concetto di dualità e di iniziazione esoterica.

Il pavimento originale della cappella prima che venisse cambiato nel 1909.

Il pavimento originale era in bianco e nero – a rappresentare la dualità e l’unificazione delle forze opposte – non diversamente dal pavimento a scacchiera che si trova in tutte le loggie massoniche. L’intricato disegno tridimensionale rappresenta un labirinto – un simbolo iniziatico nella massoneria.

“I labirinti erano luoghi di iniziazione privilegiati tra molti antichi culti. I resti di questi labirinti mistici sono stati trovati tra gli indiani americani, gli indù, i persiani, gli egiziani e i greci. (…) Il celebre labirinto di Creta, in cui si poteva trovare il Minotauro, era indubbiamente un luogo di iniziazione nei Misteri Cretesi.

I labirinti erano simbolici delle implicazioni e delle illusioni del mondo inferiore attraverso cui vagano l’anima dell’uomo nella sua ricerca della verità “.
– Sala, op. cit.

ADAMO ED EVA

Le due “macchine anatomiche” esposte nella Capella di Sansevero.

Vi starete forse chiedendo di che cosa si tratta. Beh, e` esattamente quello che sperate non sia. E forse peggio.

L’opera è costituita da due scheletri reali di un maschio maturo e di una donna incinta. Viene esposto il loro intero sistema nervoso, dove le arterie sono colorate di rosso e le vene sono colorate di blu.

Un primo piano della testa della donna.

Originariamente anche il feto della donna era esposto, ma nel tempo e` misteriosamente scomparso.

Come e` riuscito, Raimondo di Sangro, a preservare il sistema nervoso di questi due esseri umani? Beh, questo è un mistero che continua a non trovare soluzione. E, ancora una volta, una “leggenda oscura” circonda queste “macchine anatomiche”.

Si diceva infatti che “Adamo ed Eva” erano due servi di Sangro a cui veniva somministrata una sostanza che cristallizzava il loro sistema nervoso, uccidendoli nel processo. Ecco un racconto drammatico della leggenda:

“Il principe, proprio come uno stregone, stava mescolando la preparazione in un grande calderone. Alla fine del processo, il liquido misterioso è pronto. Dall’altra parte della stanza, i due servitori legati e imbavagliati non possono nemmeno più urlare. L’uomo sta singhiozzando, mentre la donna, immobilizzata, rimane vigile e attenta – forse la nuova vita che porta nel suo grembo le impedisce di provare paura. Il principe non ha molto tempo, deve agire rapidamente. Riversa il liquido in una strana pompa, si avvicina poi alle sue vittime: nei loro occhi vede un terrore senza nome. Comincia con l’uomo, stimolando la vena jugulare e iniettando il liquido nel suo sangue con una siringa. Il cuore pomperà la preparazione in tutto il corpo, mentre il principe guarda l’uomo agonizzare. E` tutto finito: il servo è morto. Ci vorranno due o tre ore perché la miscela si solidifichi e sicuramente più di un mese prima che la carne putrificata cada dallo scheletro e dalla rete delle vene, delle arterie e dei capillari. Ora è il turno della donna “.
– bizzarrobazar, I misteri della Cappella Sansevero

Mentre recenti “studi” affermano che di Sangro ricostrui artificialmente i sistemi nervosi di questi corpi utilizzando filo e cera d’api, lo trovo difficile da credere. Voglio dire, basta guardare le foto sopra. Come può un uomo creare quel complesso sistema manualmente?

“Questi due scheletri sono costituiti da una complessa rete di tendini, arterie e vene  metallici che rappresentano il sistema arterioso, le viscere e la muscolatura con una precisione accattivante e minuziosa. I crani delle due figure sono incernierati e possono essere aperti per rivelare la ragnatela incredibilmente dettagliata dei vasi sanguigni. I modelli sono talmente inquietanti e grotteschi che si credeva che il principe oscuro avesse effettivamente usato magia nera e alchimia su alcuni dei suoi servitori per trasformarli in queste abominazioni.

Indipendentemente dal fatto che siano il risultato di magia nera o meno, Adamo ed Eva presentano un certo numero di misteri molto reali, come ad esempio l’essenziale enigma sul come siano stati creati. Per anni il metodo di costruzione e` stata fonte di confusione tra scienziati e medici. Erano reali i sistemi circolatori induriti e, in caso affermativo, come sono rimasti così notevolmente ben conservati per più di 200 anni? Erano artificiali? In caso affermativo, come potrebbero essere riprodotti così fedelmente? Dal momento che c’era poca o nessuna documentazione sulla creazione originale delle macchine anatomiche, si trattava di domande, le quali le risposte, sono rimaste per lungo tempo, sfuggenti. La teoria principale era che le due macchine anatomiche furono create attraverso un processo noto come plastificazione o “metallizzazione umana”, che prevede l’iniezione di sostanze direttamente nei sistemi circolatori dei soggetti mentre erano ancora in vita. Successivamente questi materiali scorrevano lungo le vene per poi indurirsi, uccidendo dolorosamente la sfortunata vittima nel processo. Nessuno tuttavia sa quello che e` successo veramente “.
– Op Cit. Swancer

A conti fatti non importa se siano veri o falsi, queste macchine anatomiche non sono li semplicemente per spaventare i visitatori. Servono a scopo simbolico nel “grande lavoro” alchimico che è la cappella.

Attraverso vari indizi, si ritiene che le macchine anatomiche rappresentino l’ultima fase del processo alchemico chiamato Rubedo – il rossore – simboleggiato da una fenice rossa che sale dalle sue ceneri. Fatto interessante: le “macchine” erano originariamente esposte in una stanza chiamata “La Fenice”.

“Il posizionamento originario delle `macchine anatomiche “, all’interno del settore Fenice su una piattaforma girevole, sembra una scelta simbolica: forse Raimondo di Sangro li considerava una rappresentazione della rubedo, una fase nella ricerca della pietra del filosofo nella quale la materia si ricompone, concedendo l’immortalità “.
– Cit., Bizzarrobazar

Possiamo dire, senza ombra di dubbio, che la cappella è circondata dal mistero. Questo è amplificato dal fatto che di Sangro distrusse il proprio archivio scientifico prima di morire. Dopo la sua morte, sotto minaccia di scomunica da parte della Chiesa a causa del coinvolgimento di Sangro con la Massoneria e l’alchimia, i suoi discendenti distrussero ciò che era rimasto dei suoi scritti, delle sue formule, delle attrezzature di laboratorio e dei risultati degli esperimenti. Tutto quello che resta è simbolismo sottilmente velato.

CONCLUDENDO

Ad immagine del suo creatore, la Cappella di Sansevero è brutale e inopportuna. È una celebrazione del percorso esoterico e una vetrina del know-how alchemico di un entusiasta occultista. Mentre “occulto” significa letteralmente “nascosto dal pubblico”, Raimondo di Sangro ha trascorso la sua vita pubblicando i suoi interessi e scoperte, mettendo a malapena “un velo” sulla vera natura dei suoi esperimenti.

La Cappella è dunque una di quelle rare situazioni in cui la “magia” può essere osservata da vicino. Mentre le sublimi opere d’arte della cappella sono una celebrazione della vita, della bellezza e della spiritualità, la manipolazione morbosa dei cadaveri celebra la morte, il decadimento e il terribile. Insomma, non diversamente dai pavimenti in bianco e nero che coprivano questo tempio occulto, la Cappella di Sansevero rappresenta visivamente la dualistica natura dell’universo e, per corrispondenza, la natura dualistica dell’uomo. Una volta che queste forze opposte sono unite e la dualità è risolta, si dice che la perfezione esoterica sia raggiunta. Per conseguire cio, non si deve avere paura ne di alzare il proprio sguardo al cielo ... ne` di fissare le profondità dell’inferno.

Fonte

Il mondo nel 2017: Le strane predizioni dell’Economist attraverso i tarocchi

L’Economist ha pubblicato la tradizionale edizione di fine anno, dove vengono previsti gli eventi del prossimo anno. L’edizione 2017 presenta evidenti tratti occulti: Un mazzo di tarocchi modificato con dei simboli criptici.

leadeconomist2
Se pensate che il 2016 non sia stato un buon anno, beh… il The Economist non sembra essere ottimista neppure per l’anno a venire. Infatti, nella copertina “Il mondo nel 2017”, la pubblicazione, predice morte e scontri in un contesto occulto scuro, usando le carte dei tarocchi e il simbolismo criptico.

Quando il The Economist pubblico` “Il mondo nel 2015”, scrissi un ampio articolo su di esso, perché alludeva, attraverso il simbolismo, a vari ordini del giorno delle élite. In effetti, l’Economist non è una rivista tipica, si tratta di una pubblicazione ‘prestigiosa’ in mano a persone potenti. Come scrissi nell’articolo del 2015:

“Normalmente non dedico un intero articolo all’analisi di una copertina, ma, in questo caso, non si tratta di una pubblicazione qualsiasi. E’ contenuta nel The Economist ed è direttamente correlata all’elite mondiale. E’, in parte, di proprietà della famiglia di banchieri Rothschild inglesi e del suo redattore capo, John Micklethwait, il quale ha partecipato più volte alla Conferenza Bilderberg – la riunione segreta in cui le figure più potenti del mondo, dal mondo della politica, della finanza aziendale e dei media discutono di politiche globali. Il risultato di questi incontri è totalmente segreto. E’ quindi giusto dire che chi lavora al The Economist sa cose che la maggior parte di noi ignora.”

Mentre alcune immagini facevano riferimento a fatti ovvi, altre erano estremamente criptiche – ‘codificate’ – non venendo mai spiegate in maniera soddisfacente.

L’edizione di quest’anno è ancora più enigmatica. Essa utilizza tarocchi per predire gli eventi dell’anno a venire. Ecco qui.

economist-2017-front-cover-doom

La prima cosa che si può dire di questa copertina è che è occulta. Si dice infatti che il tarocco contenga nel suo simbolismo la totalità dei misteri occulti trasmessi dalle società segrete. Inoltre, considerando che le carte degli Arcani Maggiori vengono anche chiamate “trionfi” (trumps), possiamo facilmente dedurre che il prossimo anno sarà molto influenzato dalla elezione di Trump.

I TAROCCHI

Utilizzare i tarocchi, per predire il futuro, in una pubblicazione che è di proprietà degli illuminati, calza perfettamente a pennello. Nel corso dei secoli, sono state create diverse versioni dei Tarocchi. Tuttavia, la maggior parte di esse contengono lo stesso simbolismo che allude a specifici concetti esoterici. Gli occultisti concordano sul fatto che i tarocchi provengano dall’Egitto.

“Il Libro di Thot fu un compendio esoterico per ogni Apprendista in Egitto. Dopo la caduta della loro civiltà, questa tradizione venne cristallizzata in forma geroglifica, i Tarocchi; questi Tarocchi divenuti in parte o del tutto dimenticati, caddero nelle mani degli indovini e dei maghi da palco “.
– Manly P. Hall, il segreto insegnamenti di tutte le età

Il tarocco è una compilation estremamente densa di concetti e simbolismi occulti, che comprende la Massoneria, la numerologia, la kabbalah e l’alchimia.

“Molti simboli che compaiono sulle carte dei Tarocchi si possono anche ritrovare nella massoneria. Il numerologo Pitagorico notera’ l’importante relazione che c’e` tra il numero delle carte e il loro design. Il Qabbalista verrà immediatamente colpito dalla significativa sequenza di carte e l’alchimista ritrovera` alcuni emblemi scoperti nella chimica divina della trasmutazione e della rigenerazione “.
– Ibid.

La copertina dell’Economist è stata ispirata dal deck Rider-Waite pubblicato nel 1909. Eccolo.

tarotbtab

Il mazzo di tarocchi Rider-Waite.

Il mazzo Rider-Waite è stato ideato dall’occultista spicco Arthur Edward Waite che era un un iniziato e un maestro di diverse società segrete.

“Waite entrò nell’Ordine esterno della Golden Dawn nel gennaio 1891 dopo essere stato introdotto da E.W. Berridge. Nel 1893 si ritirò dalla Golden Dawn. Nel 1896 si riunì all’Ordine Esterno della Golden Dawn. Nel 1899 entro` nel secondo ordine della Golden Dawn. Divento` un massone nel 1901, ed entro` nella Societas Rosicruciana in Anglia nel 1902. Nel 1903 Waite fondo` l’Independent and Rectified Order R. R. et A. C. L’ordine fu sciolto nel 1914. La Golden Dawn fu martoriata da faide interne fino alla partenza di Waite nel 1914; nel mese di luglio 1915 formò la Compagnia della Rosa Croce, da non confondere con la Societas Rosicruciana. “

Pertanto, utilizzando il deck Rider-Waite per predire gli avvenimenti del 2017, il The Economist rivela la vera forza dietro alla realizzazione di queste “profezie”: L’elite occulta.

Diamo un’occhiata al simbolismo criptico trovato su ogni carta.

LA TORRE

thetower

La prima carta del ‘Pianeta Trump’ è la torre. In questo modo, la pubblicazione inizia le sue previsioni in maniera piuttosto cupa. Non diversamente dalla Torre del deck Rider-Waite, la carta mostra una torre distrutta da un fulmine, un riferimento alla Torre di Babele distrutta da Dio. Questa carta è di solito associata con il pericolo, la crisi, la distruzione, e la liberazione.

“Questa carta viene subito dopo Il diavolo in tutti i tarocchi che la contengono, ed è associata ad un cambiamento improvviso, dirompente, e potenzialmente distruttivo”.
– Bill Butler, dizionario dei Tarocchi

Sulla copertina dell’Economist, la torre è circondata da una folla di persone in possesso di una bandiera rossa comunista e un crocifisso. Perché i comunisti e i cristiani si combattono, mentre la torre viene distrutta? Che l’Economist stia alludendo alle due forze che avrebbero favorito l’elezione di Trump – ovvero la Russia e il cristianesimo conservatore?

Oppure si tratta forse di un riferimento alla crescente divisione tra due gruppi opposti – globalisti / liberali / socialisti contro nazionalisti / religiosi / conservatori?

Sulla porta della torre è inchiodato un pezzo di carta. Questo sembra essere un riferimento alle novantacinque tesi di Martin Lutero.

luther-nailing-theses-560x538

Un dipinto di Martin Lutero mentre inchioda le sue tesi sulla porta della Chiesa di Ognissanti a Wittenberg.

Le tesi di Martin Lutero criticavano vari aspetti del cattolicesimo, un gesto che causo` la Riforma protestante. Che l’Economist stia prevedendo un anno difficile per la Chiesa cattolica?

GIUDIZIO

thejudgement

Donald Trump è seduto sul globo terrestre mentre tiene in mano una sfera e uno scettro – oggetti che si riferiscono alla monarchia. In altre parole, Trump è il re del mondo. Monarchia e democrazia sono sistemi politici estremamente diversi. Il The Economist sembra prevedere che Trump governerà il mondo come un monarca.

Inoltre, perché questa immagine e` associata alla carta Giudizio? La carta dell’Economist non assomiglia per nulla alla carta Giudizio del deck Rider-Waite che raffigura l’angelo Gabriele nel Giorno del Giudizio, come descritto dal Libro della Rivelazione.

L’Apocalisse menziona più volte l’espressione ‘Re della terra’. A volte adorano Cristo e in altri passaggi, adorano invece la bestia.

“E vidi la bestia, i re della terra, e i loro eserciti radunati per far guerra contro colui che era seduto sul cavallo e contro il suo esercito.”
– Rivelazione 19:19

Quando ritratti in un contesto negativo, questi ‘re della terra’ subiscono il giudizio simboleggiato dai sette sigilli, trombe, e coppe, il quale si conclude con la loro sconfitta per mano del cavaliere dal cavallo bianco. Fatto strano: C’è un cavallo bianco nella copertina.

IL MONDO

theworld

Ancora una volta, la carta dell’economist non somiglia per niente alla sua controparte del deck Rider-Waite. Nei tarocchi, la carta del Mondo rappresenta la fine di un ciclo vitale, una pausa della vita prima del prossimo grande ciclo che inizia con il Matto. Essa è anche associata al concetto di ‘unificazione’.

Sulla versione dell’Economist, vediamo immagini che rappresentano le arti, la letteratura e il teatro galleggiare sopra tre monumenti. Due di esse sembrano prodotti dell’architettura classica trovata a Roma, in Grecia, a Washington DC e a Parigi (il monumento al centro assomiglia al Pantheon). La piramide egizia conferisce alla carta una dimensione esoterica mistica.

Questi tre monumenti rappresentano perfettamente l’influenza storica della ‘elite occulta’ sulla società. Affermando di essere i guardiani dei Misteri provenienti dall’Egitto, tramandati attraverso società segrete come i Cavalieri Templari, i massoni, i Rosacroce e gll Illuminati di Baviera, l’elite è stata la forza segreta dietro profondi cambiamenti culturali e politici.

“Il compito di tramandare l’insegnamento delle scuole esoteriche è stato affidato a gruppi già ben condizionati per il lavoro. Le corporazioni, i sindacati, e Societa` benevole. Questi enti vennero internamente rafforzati con l’introduzione di un nuovo apprendimento. Tale avanzamento richiese l’allargamento dei confini filosofici e culturali. Era necessaria una Fraternità mondiale, sostenuta da un programma di ampia e profonda formazione applicando il “metodo”. Tale Fraternità non potra` comprendere immediatamente tutti gli uomini, ma potrebbe unire le attività di taluni tipi di uomini, indipendentemente dalle loro convinzioni religiose o razziali o dalle nazioni in cui abitavano. Questi erano i figli del domani, il cui simbolo è un sole ardente che sorge sulle montagne dell’est “.
– Manly P. Hall, le chiavi della Massoneria

Sulla carta dell’Economist, linee collegano questi tre edifici di potere con simboli che rappresentano la cultura popolare. In altre parole, l’elite occulta produce una cultura popolare unica e coesa a livello globale.

L’EREMITA

thehermit

Mentre la carta dell’Eremita nel mazzo Rider-Waite è piuttosto semplice, la versione dell’Economist raffigura un popolo in protesta. Orde di persone in marcia con in mano bandiere anti TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership), anti TPP (Trans-Pacific Partnership) e anti UE (Unione Europea). Come gli Eremiti vivono in isolamento dalla società cosi` queste persone vogliono vivere lontante dal nuovo ordine mondiale.

In basso a destra della carta vi è un globo incrinato, un altro simbolo inquietante in riferimento alla profonda divisione e distruzione.

In silenzio a sorvegliare la scena è lo stesso eremita trovato sul deck Rider-Waite il quale tiene in mano un bastone e una lanterna. Che cosa rappresenta? Ecco il significato esoterico dell’eremita.

“L’eremita impersonifica in tal modo le organizzazioni segrete che per secoli innumerevoli hanno accuratamente nascosto la luce della saggezza antica al profano. La staffa dell’eremita rappresenta la conoscenza, che è l’unico supporto duraturo dell’uomo. Nei Tarocchi pseudo-egiziani l’eremita protegge la lampada dietro un mantello di forma rettangolare a sottolineare la verità filosofica che la saggezza, se esposta alla furia dell’ignoranza, verrebbe distrutta come la fiamma della candela esposta ai venti di una tempesta. I corpi dell’uomo formano un mantello attraverso il quale la sua natura divina è debolmente visibile come lo e` la fiamma della lanterna coperta dal mantello. Attraverso la rinuncia – la vita ermetica – l’uomo raggiunge la profondità di carattere e la tranquillità dello spirito “.
– Manly P. Hall, il segreto insegnamenti di tutte le età

L’Eremita rappresenta quindi l’elite occulta, le organizzazioni segrete “che hanno governato il mondo per secoli e nascosto la conoscenza occulta dal profano (cioè le masse). Che l’eremita guardi silenzioso le masse cadere nell’ennesima trappola dell’elite? Non importa quale sia il caso, la prossima carta e` tutt’altro che positiva.

MORTE

death

Questa carta e` inquietante. Non diversamente rispetto alla versione Rider-Waite, la carta mostra uno scheletro seduto su un cavallo bianco. Sulla versione dell’Economist, possiamo notare, sullo sfondo, un fungo nucleare,  che probabilmente allude alle tensioni tra le potenze nucleari di tutto il mondo (c’era un fungo anche sulla copertina del 2015). Sulla carta possiamo notare altre calamita`, come le zanzare (un riferimento al virus Zika o simili?) E un pesce morto in un fiume prosciugato (la crescente crisi idrica in tutto il mondo?).

Strano dettaglio: La tessera presenta lo stesso ‘Sole ardente’ trovato sulla carta del Mondo (con colori invertiti).

“Il piano in cui la morte miete è l’universo, e la carta rivela che tutte le cose che crescono dalla terra devono essere tagliate e tornare di nuovo alla terra.”
– Manly P. Hall, il segreto insegnamenti di tutte le età

IL MAGO

themagician

Questa carta è molto simile alla sua controparte Rider-Waite. In entrambi i casi, il mago ha una mano verso il cielo e un altra verso la terra – un riferimento all’assioma ermetico “come sopra, così sotto”. Nella versione dell’Economist, il mago indossa un casco VR (realtà virtuale) mentre sta lavorando con una stampante 3D.

Come la terza legge di Arthur C. Clark prevede:

“Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia.”

In questa carta, la stampa 3D sembra essere una soluzione ‘magica’ per creare soluzioni abitative a basso costo – un settore che si sta gia` espandendo esponenzialmente. La VR sarà senza dubbio protagonista nel 2017 dato che dai prossimi anni usciranno molti prodotti basati su questa tecnologia.

Il simbolo di infinito che si scorge sopra il mago può fare riferimento alle possibilità illimitate offerte da entrambe le tecnologie: si possono creare infiniti mondi virtuali, ed ampliare notevolmente i limiti delle nostre risorse materiali.

LA RUOTA DELLA FORTUNA

wheeloffortune

Questa carta fa riferimento alle prossime elezioni in tre paesi europei: Francia, Germania e Paesi Bassi. Marine Le Pen, Angela Merkel e Geert Wilders sono collegati a una ruota che gira vicino alle schede elettorali.

Nel deck Rider-Waite, la carta della Ruota della Fortuna dispone di una ruota a otto raggi – il ciclo di necessità – un simbolo esoterico che si riferisce alla ciclicità della vita.

Anche il mondo della politica e` ciclico e, secondo il The Economist, una Marine Le Pen sorridente, si sta dirigendo verso la parte superiore della ruota, mentre una Merkel triste sta scendendo. Per peggiorare le cose, la Merkel si trova accanto alla nube oscura mentre Le Pen è sotto un bel cielo sereno. Che la Merkel stia per subire una amara sconfitto? Sarà stata la sua controversa “politica delle porte aperte”, che ha permesso l’ingresso di oltre un milione di rifugiati in Germania negli ultimi anni, la causa della sua sconfitta?

Al contrario, sarà utile alla Le Pen lo slancio nazionalista iniziato dal Brexit e l’elezione di Trump? La Francia diventerà un altro paese governato dall’estrema destra e dal nazionalismo?

Geert Wilders, che è un altro candidato dell'”estrema destra”, descritto dai media come “populista” e “razzista” sembra avere un futuro migliore.

Mentre coloro che rifiutano la globalizzazione potrebbero percepire questo cambiamento di scenario politico come una vittoria, il simbolismo di questa carta sembra dire: “Fa tutto parte del piano”. In effetti, i partiti politici, siano essi ‘di estrema destra’ o di ‘estrema sinistra’ sono tutti parte della stessa ruota che gira in continuazione, il “ciclo di necessità” che mette al potere chi è necessario in quel momento specifico.

LA STELLA

thestar

Nei tarocchi, la carta della stella rappresenta la gioia, l’ottimismo e la sensazione di contatto con il divino. Nella versione dell’Economist, i volti di 15 giovani appaiono all’interno di stelle gialle. Non ho potuto identificare nessuna di queste facce. Alcuni di loro sembrano essere nei primi anni dell’adolescenza.

Chi sono questi giovani? Saranno stelle nascenti nel 2017? Perché c’è una stella cadente al centro? Che strana carta

CONCLUDENDO

Il tarocco è conosciuto da tutti eppure nasconde, in bella vista, la conoscenza che è stato nascosto dall’occhio ‘profano’ per secoli. La copertina dell’Economist ha la stessa funzione: E ‘ stata pubblicata in tutto il mondo ma il suo vero significato sarà pienamente compreso solo da pochi.

La copertina è stata fortemente ispirata dal mazzo di tarocchi creato da A.E Waite, un occultista prominente e fondatore di società segrete.

Come i tarocchi, “Il mondo nel 2017” prevede varie tendenze future mentre nasconde, nella simbologia, i veri meccanismi di lavoro. Infatti, molte di queste carte implicano l’esistenza di una ‘mano invisibile’, una forza esterna che non si limita a osservare che cosa sta accadendo – sta silenziosamente guidando il mondo in una specifica direzione.

Fonte

CERN: La cerimonia occulta

E` recentemente emerso online un video di una strana cerimonia avvenuta al CERN, dove, degli individui incappucciati, si sono riuniti attorno alla statua di Shiva e hanno messo in scena il rituale dell'”accoltellamento” di una donna vestita di bianco.

leadcern-702x336

Il video, girato da un edificio vicino, mostra alcuni individui vestiti con cappucci neri, mentre camminano nella piazza principale del laboratorio di fisica piu` importante del mondo partecipando ad un rituale occulto che culmina nell’accoltellamento di una donna a simboleggiare il “sacrificio umano”.

Ecco il video.

Il rituale si svolge davanti alla statua di Shiva.

cern_shiva-e1434550635742

Questa statua del dio indù Shiva si trova all’ingresso del CERN, dove il grande collisore di adroni è stato recentemente riattivato. Shiva è anche conosciuto come il “Distruttore” – il suo dovere è “distruggere i mondi e dissolverli nel nulla”. Strano accostamento per un edificio scientifico.

Poco prima della riattivazione del grande collisore di adroni, il CERN pubblico` un video bizzarro dal titolo ‘ La danza della distruzione’ che diede alll’evento scientifico un contesto oscuro e rituale (il video mostra anche una persona vestita di nero che ‘sacrifica’ qualcuno vestito di bianco ).

All’inizio di quest’anno, la Svizzera ha ospitato un altro rituale occulto: La cerimonia di apertura del tunnel del San Gottardo (leggi il mio articolo qui).

ghottard8 (1)

La cerimonia è culminata con le masse che adoravano un uomo – capra.

Una portavoce del CERN ha confermato Mercoledì che un’indagine è stata avviata a seguito del rilascio del video. In una e-mail inviata a AFP, la portavoce ha scritto:

‘Queste scene sono state girate sulla nostra proprieta`, ma senza che ci fosse noto o avessimo dato il permesso ufficiale. ‘CERN non ha intenzione di perdonare questa bravata, che può dar luogo a fraintendimenti circa la natura scientifica del nostro lavoro. L’ ‘indagine’ in corso è stata una ‘questione interna’.
– Mail Online, ‘Human sacrifice’ ceremony at Geneva’s CERN laboratory – involving cloaked men ‘stabbing a woman’ at night – is investigated by chiefs at world-famous science centre

La portavoce ha comunque confermato che la zona dove la cerimonia si è svolta era altamente protetta e che la gente nel video probabilmente possedeva ID del CERN.

‘Gli ID del CERN vengono controllati sistematicamente ad ogni ingresso al sito, notte e giorno. Il CERN accoglie ogni anno migliaia di scienziati provenienti da tutto il mondo e, a volte alcuni di loro si lasciano trasportare un po` troppo. Questo è ciò che è accaduto. ‘
– Ibid.

Mentre alcuni affermano che il video è un “falso”, uno “scherzo” non si possono negare questi fatti: (1) Il rituale ha effettivamente avuto luogo (2) Di notte (3) In una zona altamente protetta del CERN (4) I partecipanti avevano un badge del CERN… (5) …pianificando il rituale con tanto di vestiario  (6). Perché qualcuno stava filmando in modo casuale la piazza del CERN prima che tutto questo accadesse? Qui bisogna investigare.

Non importa quali fossero le reali intenzioni dietro a questo rituale, il risultato finale è lo stesso: Si tratta di un altro rituale associato al CERN.

Fonte

Elijah Wood: Il lato oscuro di Hollywood

Durante un’intervista, l’attore Elijah Wood e` uscito completamente dallo script a cui ci hanno abituato i media tradizionali e ha parlato del lato oscuro di Hollywood affermando che gli abusi sui minori sono dilaganti e che “ci sono un sacco di serpenti in questo settore”.

elijah-wood-702x336

Elijah Wood ha trascorso gran parte della sua vita nel settore dello spettacolo. Attore di successo fin da quando aveva nove anni, ha continuato a crescere letteralmente sotto i riflettori. Si puo` affermare con certezza il fatto che conosca una o due cose sul lato macabro e oscuro di Hollywood – soprattutto per quanto riguarda la pedofilia. Mentre normalmente gli attori tengono la bocca chiusa su questi temi per paura di essere “suicidati”, a volte, tuttavia, emerge la verita` da cui possiamo raccogliere importanti informazioni.

Durante l’intervista al Sunday Times sul suo nuovo film, Elijah Wood ha parlato del lato oscuro di Hollywood, dove personaggi di potere stuprano minorenni senza nessuna ripercussione legale.

“Ad Hollywood sta chiaramente succedendo qualcosa di strano. E ‘ stato tutto organizzato. Ci sono un sacco di serpenti nel settore, persone che pensano soltanto al loro interesse. C’è molta oscurita` nel sottobosco di questo business – se potete immaginarlo, probabilmente e` accaduto “.

Wood poi spiega che le vittime non trovano giustizia perche` “non possono parlare più forte di coloro che comandano.”

La tragedia per lui è (anche) questa:

«Chi prova a rivelare ciò che accade a persone innocenti, viene schiacciato».

Wood ha dichiarato poi di non aver subito abusi, soprattutto perché sua madre non gli ha permesso di partecipare alle feste di Hollywood piene di pervertiti di ogni genere.

“Lei era molto più interessata a farmi diventare un buon uomo piuttosto che facilitare la mia carriera. Se sei innocente hai ben poca conoscenza del mondo e vuoi avere successo a tutti i costi. E` in questo momento che i parassiti ti si avvicineranno. “

Tali osservazioni confermano le affermazioni di Corey Feldman riguardo al fatto che Hollywood sta “attualmente fornendo asilo a circa 100 pedofili”.

“Posso dirvi che il problema numero 1 di Hollywood era e sempre sarà la pedofilia. Questo è il problema più grande per i bambini del settore … E ‘ il grande segreto “.
– Daily Mail, ‘Hollywood’s biggest problem,’ explosive claim by former child star Corey Feldman

Nel 2013, Feldman spiego` che “una delle persone di maggior successo nel settore dello spettacolo, continua a fare soldi a palate”, nonostante abbia abusato del suo migliore amico Corey Haim.

“Un maschio adulto convinse [Haim] che fosse perfettamente normale per gli uomini anziani ed i ragazzi più giovani del settore, avere rapporti sessuali.’

Così andarono fuori in una zona isolata tra due rimorchi, durante una pausa pranzo per il cast e la troupe, e Haim, innocente e ambizioso, si lasciò sodomizzare “.

– NY Daily News, Corey Feldman’s new book details abuse he and Corey Haim experienced in Hollywood

RIMANGIARSI LA PAROLA

Quasi sempre, quando una celebrità fa chiarezza sulle vittime del settore, sente anche il bisogno impellente di fare marcia indietro, negando e sostenendo di essere stati “estrapolati dal contesto”. Riceveranno forse una telefonata che li minaccia di morte? Qualunque sia il caso, Wood ha sentito il bisogno di chiarire che non ha mai assistito a qualsiasi abuso e che le sue affermazioni erano basate su quello che ha visto in un documentario.

“Il Sunday Times mi ha intervistato per il mio ultimo film, ma il tema della discussione e ` variato completamente. Ha creato una serie di falsi titoli e scoop . Avevo appena visto un potente documentario e ne parlai brevemente con il giornalista…non mi aspettavo tali conseguenze. Lezione appresa.

Sia chiaro: questi abusi minorili sono un argomento molto importante che dovrebbe essere discusso e fatto oggetto di indagini. Ma, come ho detto al giornalista, non ho alcuna esperienza in prima persona o osservazione diretta, quindi non ho alcuna autorita` per parlarne se non articoli che ho letto e film che ho visto “.

Queste dichiarazioni patetiche sono semplicemente una prova in piu` che l’elite di Hollywood ha un potente morsa sugli artisti e sui media, godendo allo stesso tempo di una immunita` totale nei confronti della legge.

Fonte

Il massone Sadiq Khan araldo della “trasformazione razziale” in UK

Sorprendendo molti londinesi, Sadiq Khan, ha prestato giuramento come nuovo sindaco di Londra, per il partito laburista, l’8 maggio, dopo aver battuto il candidato conservatore Zac Goldsmith. E` il primo sindaco musulmano di Londra e l’unico sindaco di tale fede nelle capitali occidentali piu` importanti.


london-mayor-at-temple_650x400_61463216059

Sadiq Khan partecipa ad un rituale nel tempio di Swami Narayan a Londra

Questa nomina a sindaco di un musulmano ha inviato un forte segnale a tutto il mondo, facendo capire che Londra e` destinata a cambiare. L’uomo bianco a Londra diventerà storia passata. L’elezione di un sindaco musulmano a Londra è stata pianificata da un bel po ‘di tempo. I tempi sono ormai maturi per creare una società a razza mista come previsto fin dal 1925.

Khanmasonic-handshake

Stretta di mano massonica

Khan è un membro del partito laburista che è affiliato all’Internazionale socialista, un gruppo essenzialmente di facciata per il cartello bancario massonico sionista (comunista).

E ‘ stato probabilmente tenuto sotto controllo sin da tenera eta`. E` stato mandato all’università, gli e` stato fornito un considerevole sostegno finanziario. Non molti bambini provenienti dalle case popolari e da ambienti della classe operaia potevano permettersi l’università. Avrebbe dovuto essere introdotto al partito conservatore. Invece è stato più logico, a causa delle sue umili origini, crescerlo nel partito laburista.

All’insaputa di molte persone, il governo britannico è fondamentalmente solo uno gruppo politico di uomini / donne che serve la Casa dei Rothschild. Tuttavia, al fine di dare una idea credibile di “democrazia” questo gruppo è stato diviso in tre parti principali (Tory, Laburisti e liberaldemocratici).

La nomina di Sadiq Khan è stata meticolosamente pianificata, come parte della campagna globale per cambiare la società inglese passando da una societa` a prevalenza bianca ad una società mista. Le recenti strambate e insulti da parte dei politici conservatori sono solamente una cortina di fumo. Sadiq Khan ha un enorme programma non solo per Londra, ma anche per il mondo islamico. Londra diventerà probabilmente il centro di coordinamento per la crescita dell’Islam in Europa.

COSA SAPPIAMO DI KHAN?

Khan è nato nel quartiere di Tooting, a sud di Londra da un autista di autobus dal Pakistan e da una madre sarta. E ‘ cresciuto in un complesso residenziale con sette fratelli. I suoi genitori da allora sono stati in grado di risparmiare in modo da comprarsi una propria casa. Dopo aver frequentato le scuole statali a Tooting, ha imparato a proteggersi dagli insulti razziali. Khan ha studiato Giurisprudenza presso l’Università di Londra e ha lavorato come avvocato per i diritti umani per più di un decennio. Divenne il consigliere più giovane di Londra a 23 anni.

Ha sposato la collega avvocato Saadiya Khan nel 1994 e la coppia ha due figlie. Lavoro` anche come presidente di Liberty, una delle principali organizzazioni per i diritti umani in Inghilterra e Galles per tre anni. Khan è stato eletto al Parlamento britannico nel 2005. E ‘ diventato il primo membro musulmano del parlamento nel 2005.

Nel 2008 ha scritto il libro How to connect with British Muslims.. E ‘ stato Ministro dei Trasporti nel governo di Gordon Brown tra il 2009 e il 2010. Khan, un musulmano praticante, ha votato a favore del matrimonio gay nel 2013. Secondo i media il suo comportamento ha scatenato minacce di morte dagli estremisti.

fabian

(L’emblema della Fabian Society, il lupo travestito da pecora.)

Khan è anche un membro della Fabian Society, che è un “think tank” sovversivo che guida le politiche del partito laburista. Questo fatto nella bio di Wikipedia di Khan è stato rimosso l’8 maggio per qualche motivo…. Khan ebbe successo in una campagna del 2015 per la liberazione di un musulmano britannico detenuto nel carcere di Guantanamo.

Un aspetto interessante di questa vittoria inaspettata è che i bianchi londinesi nativi devono essere stati una parte significativa dei complessivi 1,2 milioni di voti di Khan. I bianchi sono bombardati quotidianamente dalla propaganda multiculturale dalla BBC e dalla stampa controllata dai Rothschild. Hanno votato per Khan per dimostrare che non sono “razzisti”.

Fonte