Archivi categoria: Thomas Henry Huxley

Transumanesimo: Il nuovo volto dell’Eugenetica

Quella sotto è la foto di una copertina di un libro. Non ho letto il libro, ma posso già intuirne il significato, o, per lo meno, il tema dominante.

CHE COSA E’ IL TRANSUMANESIMO?

Il transumanesimo ha una varietà di definizioni e può essere fatto apparire come un innocuo e semplice concetto. Siamo afflitti dalla meccanizzazione e dalla digitalizzazione. Esse muovono informazioni, noi stessi, la nostra economia. Come, tutto ciò, potrà mai essere cattivo? Perché non utilizzarlo per migliorare le nostre capacità?

Già, ma dove è il confine? Che cosa sta succedendo realmente?

Wikipedia ci dice;

“La visione transumanista di una umanità futura trasformata, influenzata dalle techno-utopie raffigurate in alcune grandi opere di fantascienza, ha attratto molti sostenitori e detrattori da una vasta gamma di prospettive [4]. Il transumanesimo venne condannato da un critico , Francis Fukuyama, come l’idea più pericolosa del mondo [6], mentre un sostenitore, Ronald Bailey, replica dicendo che è il “movimento che incarna le aspirazioni più audaci, coraggiose, fantasiose, idealiste dell’umanità” [7]. “

Queste posizioni opposte fan sembrare che vi sia una discussione in materia. In realtà il transumanesimo permea come “prospettiva per il futuro ” ormai tutto il mondo. Dalla pubblicità, alle pop star, alle nuove “scoperte” militari stiamo osservando che l’Agenda del transumanesimo è a pieno regime.

Si tratta di un trend definito disumanizzante che viene messo in atto davanti ad una popolazione ignara.

Il robot HAL, Iron Man e gli esoscheletri militari Sarcos XOS, sono diventati ora delle icone

“Ma ci aiuta …”

L’impulso verso questo “corpo bionico” è scaturito da motivi nobili, come la possibilità di curare malattie o di ridare certe funzioni ai menomati . Senza dubbio ci sono state delle importanti invenzioni in questo campo.

Come per l’energia atomica però, può essere utilizzato per il bene e per il male, così come per tutte le cose. Coloro che ci controllano hanno ora la possibilità di ridare la vista ai ciechi, ridare il movimento ai paralizzati, sostituire arti mancanti…

Ma non fatevi ingannare. I Poteri Forti fanno solo il loro interesse.

Altra letteratura popolare sul tema

Il fatto è, che lo si vede dappertutto. C’è un nuovo apparato meccanizzato ogni giorno utile a qualche nuovo “miglioramento”. Pensi che le cose stiano migliorando? Certo, le cose funzionano più velocemente e con più efficenza, ma in quali settori? Ma soprattutto che importanza ha? E’ l’efficenza quella droga subliminale, di cui non ci accorgiamo e tacciamo sugli effetti?

Stiamo lasciando che la nostra umanità venga cancellata dalla convenienza e che la nostra mancanza di volontà ci impedisca di affrontare la realtà che ci circonda?

 

ORIGINI DELL’AGENDA “TRANSUMANISTA”

Il transumanesimo è essenzialmente eugenetica. E’ la diminuzione del fattore umano (sentimenti ecc…) nell’umanità per il bene dei pochi che ci controllano.

Ecco una citazione terrificante sul profondo impatto del programma transumanista:

Julian Huxley, fratello di Aldous, autore di Brave New World, è stato il primo ad usare la parola Transumanesimo. Huxley era un membro della British Eugenics Society, l’eugenetica fù il fondamento del transumanesimo.

L’eugenetica è una scienza basata sulla filosofia darwinista applicata all’umanità, con i “forti” che dovrebbero prosperare ed evolversi, mentre i “deboli” dovrebbero venir sradicati e abbattuti.

L’eugenetica si basa sulla necessità di affermare che vi sia un gruppo superiore e uno inferiore nella popolazione umana. Sarebbe molto svantaggioso e socialmente inaccettabile, dire pubblicamente che vi sono alcune razze, gruppi etnici o culturali che sono inferiori al resto della popolazione, ma in segreto, è proprio questo che l’elite degli eugenisti crede.

Il pubblico viene condotto, tipo gregge, ad apprezzare l’idea del Transumanesimo essendo persuaso dal fatto che non ha come obiettivo una razza o una etnia, bensì  esso risulta un mezzo per migliorare l’intera umanità. Quest’ultima teoria è abbastanza sbagliata.

L’elite dei transumanisti non ha alcuna intenzione di far “evolvere” tutta l’umanità, il loro obiettivo è quello di promuovere solo le loro linee di sangue e lasciare il resto della popolazione, sofferente, in modo che essa non abbia altra scelta che diventare loro schiava, cavia da laboratorio e ovviamente forza lavoro.

“Gli strati più bassi della popolazione si riproducono troppo in fretta. Quindi … non devono avere accesso facile alle strutture di soccorso o agli ospedali in quanto questi ostacoli alla selezione naturale, faciliterebbero la sopravvivenza e la riproduzione ulteriore del volgo. La disoccupazione a lungo termine dovrebbe comportare la sterilizzazione dell’individuo “

– Julian Huxley

L’elite, come viene erroneamente chiamata, è formata da consanguinei, che discendono da dei tiranni ibridi che hanno governato sul mondo, in conseguenza della stessa filosofia transumanista, nell’epoca pre diluvio. (timenolonger)

 

Un’elite di geni? O co – cospiratori nel costruire questo nuovo ordine mondiale? Come spiega David Icke, queste linee di sangue hanno altre capacità dimensionali, sono infatti in grado di vedere quello che accadrà nel corso del tempo. In qualche modo Huxley, George Orwell, HG Wells, Darwin riuscirono a dare una sbirciatina all’agenda elitaria con molti anni di anticipo. Pensateci.

Anche ad Hollywood l’elite ha le mani in pasta

Le produzioni di Hollywood non sono semplice intrattenimento. Sono una forma di psico-intrattenimento, che insegnano all’umanità ad entrare in risonanza con i valori e i principi che vogliono essere introdotti nella coscienza umana.

Il transumanesimo è un punto FONDAMENTALE nella loro agenda.

 

CONOSCI GLI HUXLEY

Sir Julian Sorell Huxley FRS (22 Giugno 1887 – 14 febbraio 1975) è stato un biologo evoluzionista inglese, umanista e internazionalista.

Si noti che questi uomini dell’elite sono sempre dei cavalieri, o è stato conferito loro un premio Nobel, hanno storie di successo bizzarre e sono coinvolti in gruppi ambientalisti. Fa tutto parte dei rischi che si corrono nel loro gioco per la conquista futura del mondo, noi siamo solo pedine sacrificabili ai loro occhi.

Fù un sostenitore della selezione naturale e una figura di primo piano nella metà del XX secolo per la sintesi evolutiva. Fù segretario per la Zoological Society of London (1935-1942), il primo direttore dell’UNESCO, e membro fondatore del World Wildlife Fund.

(Julian) Huxley provene dalla distinta famiglia Huxley. Suo fratello era lo scrittore Aldous Huxley e il suo fratellastro era un biologo e un premio Nobel, Andrew Huxley; suo padre era scrittore ed editore, Leonard Huxley; e il suo nonno paterno era Thomas Henry Huxley, amico e sostenitore di Charles Darwin e fautore della teoria dell’evoluzione. Suo nonno materno era l’accademico Tom Arnold, il prozio era il poeta Matthew Arnold.

Huxley era ben noto anche per il modo che aveva di rappresentare la scienza nei suoi libri e nei suoi articoli oltre che alla radio e in televisione. Venne insignito del Premio Kalinga dell’Unesco per la divulgazione scientifica nel 1953, della Medaglia Darwin della Royal Society nel 1956, e della medaglia Darwin-Wallace della Società Linneo nel 1958. Fu anche nominato cavaliere in quello stesso anno, 1958, cento anni dopo Charles Darwin e Alfred Russel Wallace annunciò la teoria dell’evoluzione per selezione naturale. Nel 1959 ricevette il Premio Speciale della Fondazione Lasker nella categoria Pianificazione delle NascitePopolazione Mondiale. Huxley è stato un importante membro della Società Eugenetica Britannica, e il suo Presidente tra il 1.959 e il 1.962. (Fonte)

L’eugenetica sin dagli inizi. Interessante. Pensi che il darwinismo, il Brave New World, l’Eugenetica e il Transumanesimo potrebbe essere collegati? Per eliminare questo dubbio dai un occhio alla The (Bill) Gates of Hell Foundation per dei malati di eugenetismo.)

E per favore, svegliatevi e agite. Non si tratta di informazioni del cazzo. Ognuno di noi nel suo piccolo può fare la differenza.

“L’ambizione antica dell’impero oscuro della società segrete,la “Grande Opera “, è l’istituzione di una gerarchia occulta, che presiede ad un Nuovo Ordine Mondiale e una Nuova Religione Mondiale sognati da tempi immemori. In sintesi la Gerarchia Occulta governa e attua le sue politiche in piena vista del pubblico come leader supremo del Novus Ordo seclorum … del Nuovo Ordine Mondiale. La massoneria, è stata superbamente coltivata dagli adepti oscuri, leader segreti del Nuovo Ordine Mondiale, per diventare il veicolo principale di questa esteriorizzazione della Gerarchia Occulta “-. Manly P. Hall

Annunci