Archivio mensile:novembre 2011

Programmazione Monarch Step 3: Bombardamento affettivo fino ai 18 mesi

La terza fase consiste nel soffocare d’affetto il bambino. Viene fornita una dose massiccia d’amore così che la stessa possa essere tolta nella 4a fase. Questa è una parte importante in quanto senza di essa non si otterrebbe il trauma. I bambini degli Illuminati non vengono mai sculacciati nel primo anno e mezzo di vita. Vengono, eufemisticamente parlando, controllati amorevolmente. (Questo modello, che implica una saturazione affettiva del bambino, viene chiamato “love bombing” e viene utilizzato per creare quel sentimento d’affetto che sarà poi rimosso per ottenere l’obbedienza del bambino.) I bambini degli illuminati cominciano a scoprire il proprio corpo. Le loro viscere vengono messe in condizione di funzionare correttamente e vengono mantenuti meticolosamente puliti. Viene insegnato loro ad apprezzare il proprio corpo, prima che il trauma li privi di tutto ciò che per loro ha valore. La dissociazione non viene insegnata al bambino, perché hanno un’affinità genetica verso di essa e la nascita prematura ha già insegnato loro a dissociarsi. A conti fatti, al bambino è stato consentito solo di costruire un rapporto con il suo programmatore(i). Il bambino ha imparato a fidarsi, obbedire e adorare l’handler durante i primi 18 mesi della sua vita. La sua mente è condizionata da suggestioni ipnotiche ed è abituata ad obbedire.

Fonte

Annunci

Gli Eco-Nazi e la futura carestia globale

Sopra. Marina Silva riceve la medaglia “Duca di Edimburgo” dal Principe Filippo, membro del WWF

Il partito dei Verdi sta facendo pressioni sul Consiglio per approvare una legge che potrebbe effettivamente distruggere l’agricoltura brasiliana.

San Paolo – Marina Silva non è un nome molto noto, nonostante ciò potremo pensare spesso a lei la prossima volta che pagheremo la spesa al supermercato. Questa donna, una senatrice del Brasile, ha iniziato una guerra contro l’agricoltura con l’aiuto di ONG internazionali, quali (le naziste), WWF e Greenpeace. Nell’ultimo decennio, il Brasile è diventato il secondo maggior produttore di cibo nel mondo, ed esporta il 30% della sua produzione. In un mondo dove la fame è ancora un problema, con 13 milioni di persone che rischiano di morire di fame nell’immediato e 750 milioni di affamati, questo fa la differenza. Tuttavia, nutrire gli affamati contraddice il piano del Nuovo Ordine Mondiale (datevi una letta all’Agenda XXI dell’ONU e ai documenti del Club di Roma) per depopolare la Terra e concentrare le persone in città super-affollate e controllate, pur conservando una grande quantità di terre per gli interessi dell’elite.
Il fulcro di questa strategia è il partito dei Verdi, una organizzazione internazionale socialista che si dedica alla diffusione dell’ideologia nazista “eco chic” in sostituzione al vecchio marxismo. In Brasile, molte ONG ricevono tonnellate di denaro dal movimento eco nazista globale. Come membro di questo partito, Marina è stata ministro dell’Ambiente nel periodo 2003-2008 e ha reso un’inferno la vita di tutti i piccoli agricoltori, con normative draconiane simili a quelle applicate negli Stati Uniti dall’EPA. Allo stesso tempo, i veri criminali in Amazzonia, cioè società estere che utilizzano gli indiani locali come manodopera, sono ancora impuniti. Anche ai suoi stessi compatriori Marina non piace e la sua popolarità nella regione amazzonica è bassa, poichè sanno che genere di demagoga essa sia. E’ popolare tra i miliardari brasiliani, gli attori e i cantanti. Il fantoccio degli Illuminati, James Cameron (Avatar), è un suo fan, contribuendo a diffondere menzogne ​​assurde sui media globalisti.

Gli illuminati giocano la carta “Brasile”

I verdi hanno fatto pressioni sul Congresso in modo da spingerlo ad approvare una legge che distruggerebbe di fatto l’agricoltura brasiliana. Dopo molte pugnalate alle spalle, calunnie e menzogne ​​da parte dei Verdi, sfidati da una reazione dal basso dei contadini, il Codice Forestale è stato approvato con modeste variazioni. È la legge ambientale più restrittiva del pianeta. Oggi, il 76% della regione amazzonica è già protetta e intoccabile. Nel 24% in cui è consentita l’attività agricola, i contadini dovranno mantenere l’80% di foresta. Ciò significa che il 95,2% della foresta rimarrà intatto. Il Brasile ha il 64% delle foreste native. Il Regno Unito dispone dell’11%. Gli Stati Uniti del 24%. La Cina del 17%.
Ma il Brasile non è solo Amazzonia. Quasi tutta l’attività agricola si svolge al di fuori della foresta. I Verdi però non sono soddisfatti vogliono distruggere anche le 5,1 milioni di piccole aziende nel resto del paese, costringendole a stare lontano da fiumi e colline (in Europa la maggior parte dei terreni delle fattorie esistono proprio perchè sono vicine ai fiumi) e cercando di riforestizzare le terre coltivate da secoli.

Queste persone sono pericolose. Hanno già dato via la metà di uno stato (Roraima), delle dimensioni di un paese, per una riserva indiana di poche migliaia di individui.

Nel processo, hanno distrutto le coltivazioni di riso secolari delle piccole imprese e hanno invitato decine di migliaia di persone, tra cui gli stessi agricoltori indiani, a trovarsi un nuovo posto nei bassifondi della città più grandi.

Se avranno successo con le loro tattiche naziste, aspettiamoci di vedere i prezzi del cibo alle stelle e molte altre notizie su bambini che muoiono di fame.

Fonte

Florence + The Machine: Significato esoterico di “Shake it out” e “No light No light”

Florence + The Machine è riuscita ad ottenere il successo commerciale e della critica rilasciando musica con un suond ben distinto e particolare. Sebbene le sue opere vengano spesso pubblicizzate dai mass media, un aspetto delle sue pubblicazioni viene raramente menzionato: il simbolismo esoterico presente nei video e nelle canzoni. Prenderemo in esame il significato del video “Shake it Out” e “No Light No Light”, due video enigmatici dall’album Ceremonials.

Florence + The Machine è diversa dalla maggior parte dei cantanti citati su questo sito. In primo luogo, sono evidenti il talento e la maestria presenti nelle sue opere, che le rendono le più profonde nel panorama pop. In secondo luogo, vi è un’influenza occulta ben determinata, che non viene nascosta o celata. In un’intervista alla rivista Nylon, Florence ha dichiarato:

    “Volevo essere una strega, quando ero una bambina. Ero ossessionata dalla stregoneria. A scuola, io e i miei due amici possedavamo dei grimori, ho sempre desiderato vivere in una realtà più magica. Avevo un piccolo santuario in casa e una volta lanciai un incantesimo perchè il bambino nella classe vicino alla mia si innamorasse di me. “

Nonostante questo fatto sia noto, non ho mai trovato alcun lavoro che analizzasse le opere di Florence da un punto di vista occulto, un campo in cui evidentemente Florence Welch è ben formata. I video del suo primo album “The lungs” hanno infusi in loro alcuni concetti occulti. Per esempio, la hit Dog Days are Over allude alla stella Sirio nella costellazione del cane maggiore, un corpo celeste importantissimo negli insegnamenti esoterici.

I video di “Shake it Out” e “No Light No Light” contengono entrambi immagini enigmatiche (vedi i commenti confusi su YouTube) che si riferiscono ad antichi concetti occulti. Analizzati da un punto di vista esoterico, entrambi i video possono essere considerati delle “cerimonie”, in cui i simboli e i colori descrivono una storia di profonda trasformazione. Le immagini di “Shake it Out” raccontano la storia di un rito di iniziazione in una strana società segreta mentre “No Light No Light” descrive un profondo cambiamento spirituale nel contesto della dualità. Vedremo il significato esoterico di entrambi i video.

SHAKE IT OUT

Il video è girato durante uno strano ballo in maschera – che ricorda molto le orgie delle elite segrete in “Eyes Wide Shut” – “Shake it Out” segue l’evoluzione di Florence. Dall’essere timida e riservata, diventa dissennata ed estatica. In un’intervista, Welch ha descritto così il setting del video:

“Pensate a una festa psichedelica negli anni ’20 con un tocco demoniaco. La possessione incontra “Il grande Gatsby”. (…) Volevamo fare una sorta di “Gatsby alla West Egg”, con l’aggiunta di elementi satanici e rituali “.

In questo strano ambiente, ci sono diverse Florence, con personalità differenti che indossano abiti dai colori simbolici. Ognuna di esse racconta una parte diversa della storia dell’iniziazione di Florence e dei suoi risultati. Come abbiamo visto nei precedenti articoli, il tema dell’iniziazione si trova spesso nei video pop moderni, con una cosa che gli accomuna tutti: un focus sui colori bianco, rosso e nero. Questo video non fa eccezione visto che il colore degli abiti di Florence ci dice molto sulle personalità che la cantante interpreta .

All’inizio del video, Florence indossa un vestito color perla/oro e sembra timida, quasi reticente mentre si avvicina alla sala da ballo. E’ ovviamente l'”ospite d’onore”, ma non è sicura di ciò a cui sta andando incontro.

Florence timidamente si avvicina alla sala da ballo

Non appena arriva al balletto, viene accolta da strane figure mascherate. Alcune di loro sono molto strane ma allo stesso tempo interessanti.

Una maschera che rappresenta Hypnos, il dio greco del sonno – da cui deriva il termine “ipnosi”. E’ il gemello di Thanatos, il dio della morte. Il suo palazzo era una grotta buia dove il sole non splende mai. All’ingresso venivano posti dei papaveri e altre piante ipnagogiche.

Questa maschera con più facce sembra essere una delle favorite nei balli dell’elite …

Il Barone Alexis de Rede (a destra) indossa una maschera simile ad un ballo dei Rothschild nel 1972.

La cerimonia è incentrata attorno a Florecene per una buona ragione: è il suo rito di iniziazione. Uno dei partecipanti al ballo benda Florence.

Florence viene bendata da un uomo con un mantello rosso

Il bendaggio dei nuovi inziati è una parte intricata dei rituali massonici, che porta con se un significato molto simbolico: rappresenta la precedente cecità e ignoranza del candidato.

Un’immagine tratta dal Rituale della Massoneria di Duncan in cui viene descritta l’iniziazione di un nuovo massone. E’ bendato e viene fatto girare per la loggia.

Il testo della canzone è in linea con il contesto generale di questo tipo di iniziazioni che verte sull’abbandono di un passato oscuro e l’abbraccio di una nuova vita. Alcune parti della canzone sono particolarmente interessanti in quanto sembrano alludere ad aspetti specifici delle iniziazioni massoniche. Il seguente passo si riferisce al “buio” spirituale e mentale in cui il candidato si trova prima del completamento dell’iniziazione.

It’s always darkest before the dawn (…)
And I’ve been a fool and I’ve been blind

Altri passaggi della canzone ricordano stranamente i giuramenti che si recitano durante le iniziazioni massoniche. Ad esempio:

I am done with my graceless heart
So tonight I’m gonna cut it out and then restart

che può essere correlata a questa parte della cerimonia di iniziazione massonica:

“Oh! that my breast had been torn open, my heart plucked out, and placed upon the highest pinnacle of the Temple, there to be devoured by the vultures of the air …”

Un’altra parte del brano si riferisce a diversi aspetti di una iniziazione:  il concetto di buio (la maggior parte dei candidati viene messa in stanze buie per un determinato periodo di tempo in modo da rappresentare la morte e la rinascita) e la  preparazione alla sofferenza (durante il rito di iniziazione)

And I’m damned if I do and I’m damned if I don’t
So here’s to drinks in the dark at the end of my road
And I’m ready to suffer and I’m ready to hope
It’s a shot in the dark and right at my throat

Questa ultima frase è simile a una parte del giuramento massonico.

  “I arose, and on my passage around the Lodge was accosted by three Fellow Crafts, who thrice demanded of me the secrets of a Master Mason; and, on being refused, the first gave me a blow with the twenty-four-inch gauge, across my throat”

Che tali allusioni alle società segrete fossero intenzionali o meno, danno sicuramente un senso al concetto di “rinascita spirituale” presente nel brano.

In un’altra scena in cui Florence interpreta il ruolo di “nuova iniziata”, viene ritratta mentre partecipa ad una seduta spiritica per interpellare gli spiriti, confermando la natura occulta del raduno.

Florence partecipa alla seduta spiritica

La versione di Florence vestita in rosso è completamente diversa, quasi come se fosse stata posseduta da uno spirito

In un’altra parte del video, Florence è vestita di rosso – il colore del sacrificio e dell’iniziazione – e sembra avere un atteggiamento completamente diverso. E’ disinibita, danza freneticamente e sembra essere posseduta. Sembra però allo stesso tempo disturbata e consumata da ciò che sta avvenendo dentro di lei.

Un’altra Florence sembra essere il risultato diretto dell’iniziazione: Pura, angelica e vestita di bianco simbolo di purezza e di innocenza.

Florence in un abito verginale bianco

La Florence in rosso è dunque l’opposto della timida e innocente Florence vestita di bianco. Questi due personaggi rispecchiano il concetto occulto di dualità, che si riflette anche nel testo della canzone:

Cause looking for heaven, for the devil in me
Looking for heaven, for the devil in me
Well what the hell I’m gonna let it happen to me

Nel video viene mostrato anche un quarto alterego: una calma e carismatica Florence vestita in modo formale – a simboleggiare la completa appartenenza alla società segreta.

Florence, vestita di nero, danza assieme a due uomini mascherati

L’iniziazione di Florence sembra avere prodotto due risultati: una Florence vestita di rosso, ubriaca e completamente abbandonata al mondo degli istinti sessuali e una Florence vestita di bianco che lascia il ballo per arrampicarsi su un albero (simbolicamente vuol dire lasciare il mondo materiale per abbracciare quello spirituale). L’equilibrio tra queste due forze opposte è alla base del concetto ermetico di dualità. Questo importantissimo tema sembra anche essere al centro del secondo video di Florence, “No Light No Light”.

NO LIGHT, NO LIGHT

“No Light No Light” non va tanto per il sottile come “Shake it Out”. Il video è piuttosto la rappresentazione dello scontro di due forze diametralmente opposte che lottano niente meno che per l’anima di Florence. Le immagini del video si basano su contrasti e opposizioni, usando concetti come luce e oscurità, bene e male, bianco e nero, civiltà e tribalismo, chiesa e stregoneria e avanti in questo modo. Le due scene principali del video risultano clichè quasi caricaturali: uno stregone voodoo in stato di trance mentre pratica della magia nera su degli innocenti ragazzi del coro di una chiesa. L’opposizione è vivida, ma entrambi i mondi sembrano essere parte dell’esperienza di Florence (nella sua gioventù faceva parte del coro, ma si dilettava anche nell’occultismo). Le due scene hanno un senso quasi archetipico della lotta tra bene e male, rappresentando così la lotta tra opposti che sta avvenendo nell’anima di Florence.

La prima scena mostra un uomo mascherato, seduto al buio, davanti a delle candele accese e ad una bambola voodoo.

Lo stregone voodoo mentre sta per lanciare un incantesimo su Florence

Lo sciamano si trova all’interno di una loggia massonica. Anche se è buio, possiamo notare il trono massonico, la stella fiammeggiante sopra di esso e l’importantissimo pavimento con motivo a scacchiera.

Lo sciamano infila un ago all’interno di una bambola voodoo. Il pavimento a scacchiera è lo spazio su cui si svolgono rituali e cerimonie occulte. Il pattern in bianco e nero rappresenta la coesistenza del bene e del male in uno schema ripetuto all’infinito ed è quindi una rappresentazione visiva del concetto di dualità.

Come nel caso della scacchiera, il video mostra visivamente l’eterna lotta tra due forze opposte nel regno spirituale, utilizzando però figure umane. In opposizione allo sciamano voodoo vi è un altra immagine suggestiva: i giovani ragazzi del coro all’interno di una chiesa.

Il coro di ragazzi a rappresentare la forza opposta allo sciamano

Florence si trova in piedi sulla cima di un grattacielo, con sguardo confuso, sapendo che dovrà fare una scelta. Questo senso di incertezza si riflette nel testo:

“I was disappearing in plain sight
Heaven help me, I need to make it right
You want a revelation, You want to get it right
But it’s a conversation, I just can’t have tonight”

Florence sembra essere sotto l’incantesimo dello sciamano dato che quest’ultimo le provoca dolore infilando gli aghi dentro la bambola voodoo. Ad un certo punto, Florence si lascia cadere dalla cima di un alto edificio. Si schianta contro le vetrate del soffitto della chiesa.

Florence entra nella chiesa, non dalla porta principale, bensì dal soffitto.

Florence entra nella chiesa dall’alto, galleggia a mezz’aria e assume una posizione simile a quella di Cristo. Questa immagine simbolica si riferisce al concetto gnostico di “Cristo – interiore”, dove la salvezza e la divinità vengono ottenute grazie all’illuminazione interiore. Florence viene poi catturata dai ragazzi del coro e portata da qualche parte. Il suo abbraccio al “bene” uccide apparentemente lo stregone voodoo che ha le convulsioni. Bandendo il male che aveva il controllo sulla sua mente, Florence raggiunge la Gnosi e diventa quindi “come Cristo”.

Questo video ha scatenato polemiche in quanto ritenuto razzista. I critici sostengono che il “cattivo” è un stereotipo dello sciamano tribale, che di fatto è di pelle scura. Ad un certo punto durante il video, si vede Florence, una donna bianca dai capelli rossi in fuga dal male che è rappresentato da un ragazzo nero. Si segnala inoltre che viene salvata da un coro europeo composto esclusivamente da ragazzi bianchi. Detto questo, possiamo veramente dire che il video è volutamente razzista? Onestamente i dati sono scarsi e comunque non è questo il tema dell’articolo. Si può però dire che il contrasto di colori viene effettivamente utilizzato in modo simbolico per sottolineare il concetto occulto di dualità e per sviluppare ulteriormente il senso di contrapposizione tra le due scene.

Come detto sopra, gli esseri umani sono stati usati in questo video per dipingere il concetto astratto di lotta tra forze opposte, similmente a ciò che rappresenta il simbolo di Ying e Yang. La battaglia sta avvenendo all’interno di Florence, a livello spirituale, da qui l’immaginario spirituale del video. Tutto ciò che riguarda queste forze si oppone, compreso il colore della pelle – bianco e nero – come se diventassero proiezioni del pavimento a scacchiera. Il bianco è tradizionalmente associato con il bene e il nero con il male. Quando questo concetto viene traslato nel colore della pelle si rischia, come è successo a questo video,  di essere additati di razzismo, il regista ha comunque deciso di fare questa scelta coraggiosa.

Il testo della canzone accentua ulteriormente il concetto di lotta tra il bene e il male. Mentre può essere interpretato come una dedica ad un amante, il vocabolario che viene utilizzato, insieme alle immagini del video, fanno capire che si allude ad una lotta spirituale. L’entità di cui sta parlando sembra avere una qualità eterea. Detto questo di chi o cosa sta parlando? A Dio (che porta la rivelazione)? Al diavolo (che si dice abbia gli occhi blu)?

“No light, no light in your bright blue eyes
I never knew daylight could be so violent
A revelation in the light of day
You can’t chose what stays and what fades away
And I’d do anything to make you stay”

C’è un preciso senso di ambiguità che pone l’accento sul concetto di dualità, dove le forze opposte sono parte di un tutto più grande. In altre parole, il bene e il male, Dio e Satana sono considerati come “due facce della stessa medaglia”.

CONCLUDENDO

I video di Florence + The Machine estratti dall’album Cerimonials includono una grande quantità di cerimonie e rituali. Attraverso il simbolismo e i codici di colore trovati nel video, “Shake it Out” e “No Light No Light” si può evincere che entrambi raccontano storie che si svolgono sul piano esoterico, che coinvolgono principalmente l’importantissimo concetto di dualità. Il primo video è incentrato sul concetto di iniziazione nel contesto di un ballo in maschera di una società segreta (un riferimento ai reali balli in maschera degli illuminati ). Il secondo video pone in contrasto figure spirituali che rappresentano il bene e il male che rasentano la caricatura, in cui Florence, un’anima in pericolo, si libera dall’incantesimo di uno sciamano voodoo per essere salvata da un coro della chiesa, che rappresenta il suo lato buono e oscuro. Detto questo, si può sostenere che è stato lo sciamano (il suo lato oscuro) che ha spinto Florence verso l’illuminazione. È quindi da considerarsi come il male assoluto o come qualcosa che fa parte di un piano più grande? Questo è il mistero della dualità e questi sono i concetti esoterici che traspaiono dalle opere di Florence + The Machine. Ciò rende il suo messaggio buono o cattivo? Citando le sue parole: “Looking for heaven, for the devil in me“.

Fonte

Programmazione Monarch Step 2: Il trauma di una nascita prematura

Un parto prematuro è fondamentale poichè il naturale complesso di eventi che lo attornia assicuri che il bambino rimanga traumatizzato. Ricerche (come quella di Fenaroff, nel 1972) dimostrarono che solo
il 7-8% dei neonati vivi erano prematuri, ma che la percentuale saliva al 25 – 40% (circa un terz0) sei i bambini venivano seviziati in età prenatale. Alcune delle nascite premature indotte dagli Illuminati hanno fatto notizia tanto dall’essere riportate nei giornali (i bambini nati prematuramente erano incredibilmente piccoli). Il fatto che avvenga un parto prematuro non è naturale, purtroppo però i traumi subiti dal neonoato sono comunque presenti. Farmaci mirati (non solo l’ossitocina endogena normalmente utilizzata per indurre il travaglio) vengono utilizzati per indurre la madre in uno stato di trance profondo. (Ricordate, che il fegato e i reni sottosviluppati del preoce nascituro rendono molto più difficile l’eliminazione di tali sostanze). La madre comincerà il parto in questo momento. Bisogna tuttavia far uscire la madre da questa trance/sonno profono in modo che spinga fuori il bambino. Il pargolo è troppo debole per rendersi utile in questo processo. Questo è il più difficile tipo di parto che ci sia, perché il bambino non è minimamente in grado di aiutare la madre. Lo sforzo sul cuore della madre è estremo. Gli Illuminati impararono che una madre può portare a termine circa 2 o 3 nascite premature prima di rischiare la morte. Se questo
tipo di parto si ripetesse troppo spesso il cuore della donna non resisterebbe. Questo è il motivo per cui gli Illuminati forniscono ai programmatori 2 -3 figli prematuri mentre il resto della progenie “normale” fungerà da vittima sacrificale.
Per descrivere le metodologie con cui vengono allevati i bambini dobbiamo necessariamente parlare in termini generali, in quanto ogni linea di sangue, ogni bambino ed ogni madre sono un
caso a parte. Tuttavia, ci sono alcuni modelli che dovrebbero essere sottolineati. Solitamente la linea di sangue pretende che il primogenito maschio venga sacrificato al loro sistema di credenze; viene impartita la programmazione Lilith agli alterego contenuti nella struttura dell’albero della vita kabalistico che viene costruito durante la programmazione Mengel utilizzata per creare i livelli più stratificati (alterego nascosti in profondità) che conoscono la magia nera degli Illuminati. (Questo argomento verrà trattato in seguito.) I tutori che allevano i figli degli Illuminati possono essere donne nate esse stesse premature. Alcuni di
questi tutori fanno parte di linee di sangue eccellenti, ma che, durante la prematura nascita, hanno subito danni al cervello, non ottenendo così la super-intelligenza che gli Illuminati richiedono al fine della programmazione. Quando gli illuminati vogliono programmare dei bambini utilizzano dei tutori, che sono a loro volta donne con una programmazione multipla. Vengono utilizzate come “levatrici”, perché geneticamente possiedono buoni geni dell’intelligenza, anche se non sono così brillanti come i fratelli ben riusciti. Queste donne di minore intelligenza inizieranno dal livello di sacerdotessa potendo a volte raggiungere anche il rango di “Alta Sacerdotessa”. A tutte queste donne, non importa la loro situazione, viene fatto credere che offrire i propri bambini a Satana sia l’onore più alto, in modo da eliminare i normali scrupoli che potrebbero affiorare durante il processo. E’ importante sottolineare che gli Illuminati sono Luciferini ma credono sia in lucifero che in satana. I satanisti sono organizzativamente un gruppo separato, con una storia separata, ma entrambi i gruppi hanno molte pratiche in comune, tra cui il sacrificio di bambini. (Gli Illuminati sono pienamente consapevoli dei gruppi sanguigni rari e delle altre particolarità del DNA umano presenti nelle linee di sangue, incrociano individui per far risaltare certi tratti e prendono in considerazione anche alcuni
punti deboli, come coloro con il cuore debole o come quelli con il gruppo sanguigno AB- senza il fattore RH.)

I criteri per i precettori non-Illuminati sono molto meno rigidi. Spesso queste congreghe rappresentano i culti formati dagli scarti. Questa è la differenza sostanziale tra la discendenza “regolare” degli Illuminati e il pensiero satanico degenerato dei gruppi satanici aperti al pubblico. Una delle organizzazioni di questo tipo è quella del Ku Klux Klan., in cui le donne vengono tenute sotto chiave per essere utilizzate a piacimento come allevatrici. A queste ultime viene solitamente impedito di acquisire competenze che potrebbero servir loro nel mondo esterno. Alcune non sono autorizzate ad avere una patente di guida.

Come riuscirebbero queste metodologie occulte a funzionare all’interno di un ambiente ospedaliero? I culti satanici indipendenti spesso non prevedono l’utilizzo degli ospedali. Ho avuto modo di consultare abbastanza informazioni di prima mano da avere familiarità con alcuni dei culti che prevedono il parto in casa seguito da una ostetrica personale . Un esempio è il culto satanico professato nelle contee di Seminole & Garvin dell’Oklahoma dove nelle case di loro proprietà sono avvenute nascite non registrate per anni. Dalle informazioni che ho ottenuto è possibile confermare che che gli ospedali a Tacoma, Vancouver, Portland e San Francisco vengono utilizzati dagli Illuminati per le nascite premature. Per estensione, si può capire che molti ospedali in giro per gli Stati Uniti hanno una buona parte del personale infermieristico e medico fedele al credo occulto (il cosiddetto “Network”), guidato dagli Illuminati. I bimbi prematuri vengono seguiti da streghe/infermiere, molte volte esse stesse levatrici. Se il mondo occulto vuole che la madre veda il suo bimbo, l’infermiera nel turno notturno (facente parte anch’essa del culto) permetterà alla madre di creare un legame con il neonato. C’è anche un sacco di corruzione che va avanti inosservata. Questi medici e infermieri hanno avuto tra le mani un sacco di neonati prematuri che utilizzarono per la programmazione. Se la madre è povera, i massoni le permetteranno di usare la loro rete di ospedali gratuitamente.

Alcune volte il personale medico fa credere alle madri che questi bambini prematuri siano morti, dicendo che “non respirano più”. Vengono poi utilizzati per sperimentare la programmazione. Gli Illuminati, lavorando in collaborazione con altri gruppi occulti, studiano schemi per sottrarre altri bimbi. Questo permette dloro di avere più materiale di lavoro. Concedendo alle madri con un basso reddito l’uso degli ospedali massonici, il mondo occulto può successivamente escogitare qualche stratagemma per strappare alla neomamma la tutela del bambino.

Le madri di diversi animali sono esempi di quanto sia importante in contatto con il neonato. Una mucca o un cane stimoleranno da subito la loro prole. Inizieranno anche ad impartire insegnamenti al cucciolo subito dopo la nascita. Gli studi hanno messo in luce che la maggior parte dei mammiferi leccano il loro neonato, fondamentale per un sano sviluppo fisico del piccolo animale. Gli Illuminati vogliono lo stesso sviluppo per la loro prole. Diverse ricerche hanno dimostrato che accarezzando e cullando i bambini prematuri essi riusciranno a sviluppare le capacità motorie e respiratorie più facilmente. Tutto ciò in sostituzione alla pratica di “leccare” tipica degli animali. Le carezze aiutano anche le funzioni cardiache (cuore) durante il sonno di questi bambini prematuri. Stimolando una parte del cervello essa si svilupperà. Anche se il bambino prematuro non può parlare, pretende attenzione. Anche se fa male, il bambino vuole – anzi necessita – di essere abbracciato. Il bambino può venir toccato e lo desidererà, anche se ciò gli farà male. Qui ha inizio il processo di ridefinizione delle sensazioni di amore/dolore. La pelle dei bambini prematuri è sottile e sensibile al tocco tanto da poter essere danneggiata anche da un leggero sfregamento. Una nascita prematura creerà uno spirito combattente nel bambino. Se il bambino non possiede un forte istinto per la sopravvivenza e non lotta per la sua sopravvivenza alla nascita prematura, allora non potrà resistere durante le torture della programmazione. Con le nascite premature si avvia già il processo di selezione. Quale bambino diventerà un combattente? I neonati prematuri verrano privati del latte materno e alimentati con un contagocce o con un biberon. Spesso viene formato un team interdisciplinare in ospedale che si farà carico del bambino. Verranno eseguite una serie di valutazioni, come ad esempio la Neonatal Behavioral Assessment Scale (NBAS) o la Bayley Scale of Infant Development. Verranno poi stilati degli obiettivi a breve e a lungo termine in base alle esigenze individuate per ogni bambino. La NBAS andrà ad analizzare: la capacità di escludere gli stimoli negativi, la risposta agli stimoli visivi e auditivi, il tono muscolare e le capacità motorie, l’irritabilità,  il colore della pelle, i riflessi. Ogni parte del corpo del bambino prematuro verrà violata. Viene inserito un catetere nella vescica, perché i condotti urinari dei neonati prematuri tendono a chiudersi oltre a questo bisogna evitare che si formino piaghe da decubito. Generalmente vengono usate delle iniezioni endovenose. Questo aumenterà il carico di lavoro dei reni, ma aiuterà i prematuri a svilupparli e a mantenerli in salute. Tuttavia, ciò fà parte anche del naturale processo di traumatizzazione. Ad alcuni verrà fornito dell’ossigeno. I loro cuori presenteranno dei problemi e spesso saranno in difficoltà anche a livello polmonare.

Appena nasce il bambino, gli Illuminati si assicurano che le prime persone che vedrà saranno anche quello che lo programmeranno. Spesso si tratta di una “Grande Dame” all’interno della gerarchia, ma potrebbe anche essere un programmatore di sesso maschile. Nei mesi successivi, la figura del programmatore interagirà spesso con il neonato in toni amorevoli. In questa fase il bambino crea naturalmente legami con il programmatore. Mengele era il migliore in questo tipo di operazioni. I programmatori vedono il bambino come un pezzo di creta che hanno il compito di plasmare secondo la loro volontà. Quando nasce il bambino prematuro affronta il dolore dissociandosi. La voce suadente del programmatore viene proferita attraverso toni ipnotici. Le tecniche ipnotiche vengono addirittura utilizzate sul feto.

Ronald Shor, un rispettato ipnologo, scrisse nel Amer. Journal of Psychotherapy, vol. 13, 1959, pp 582-602,

“Solo nel feto si può concepire uno stato idealmente puro di trance, cioè uno stato in cui vi è una totale assenza di orientamento nella realtà. Nell’organismo che si sta sviluppando vengono fatte le prime esperienze, indipendente da qualsiasi contesto strutturato di esperienze. L’unica organizzazione che può avvenire in un primo momento è quella geneticamente determinata”

In altre parole, se si vuole ipnotizzare qualcuno, l’ideale è quando è ancora nel feto. Da notare anche la consapevolezza da parte di Shor, che vi sia una certa strutturazione tramandata geneticamente. Questo sottolinea ancora una volta l’importanza della scelta di vittime generazionali poiché queste ultime trasmettono attraverso la genetica alcune delle strutturazioni mentali necessarie per la regolare programmazione della prossima generazione. Guardando negli occhi il bambino prematuro e parlandogli, il programmatore inizia ad istruire al bambino. Il bimbo prematuro capisce che il suo custode primario è anche il suo handler. Quest’ultimo controlla l’accesso del bambino al biberon e a tutto quello che lo riguarderà nella sua vita. Gli Illuminati stanno insegnando al bambino di considerare il suo gestore come un dio fin dal primo istante. Vogliono che il bambino adori il suo programmatore. Gli handler sviluppano la mente del bambino fin da subito. Le due o tre persone che controllano la vita del bambino nei primi anni, utilizzando una voce ipnotica, cominciano ad impartire insegnamenti fin da subito. Vengono utilizzate registrazioni con parti subliminali per fissare da subito certi concetti nella mente del bambino. L’obiettivo è quello di insegnare al bambino a leggere e a parlare molto prima degli altri i bambini. Nell’ambiente controllato della programmazione Monarch, i bambini impareranno a leggere a sei mesi, potendo esser programmati anche con competenze sociali. In un ambiente non controllato, i bambini tenderanno a sviluppare le loro capacità intelletuali a discapito di quelle sociali, trovandosi ad affrontare seri problemi con i loro coetanei e durante il periodo scolastico. I bambini possono essere ipnotizzati più facilmente rispetto agli adulti, ma in maniera diversa, soprattutto se il bambino è preverbale. Accarezzandogli la testa e coccolandolo si tenderà a rilassarlo. L’ipnotista non deve aver rapidi cambiamenti tonali nella sua voce. Questa è una delle ragioni per cui gli Illuminati utilizza delle donne dai modi gentili in questa fase. Al neonato viene insegnata l’obbedienza. Per un certo periodo gli è consentito piangere in modo da sviluppare i suoi polmoni, ma poi gli viene proibito. Ottengono l’approvazione dell’handler solo se non piangono. Questo tipo di programmazione viene chiamata modificazione del comportamento che verrà trattata nei capitoli successivi.

Fonte

Michelle Williams: Nei panni di Marilyn Monroe

Marilyn Monroe è da sempre un’icona sia per il popolo sia per l’elite. A dire il vero fu il prototipo di vittima del controllo mentale, prodotta dall’industria dell’intrattenimeto. Abbiamo potuto osservare, con diversi esempi, che le star femminili della musica e del cinema, nei loro shoot fotografici o video, prima o poi interpretano la Monroe.

Lindsay Lohan nei panni di Marilyn

Rihanna servizio fotografico su Vogue

Megan Fox (Molto simbolica come foto)

Quelli riportati sopra sono solo pochi esempi di come l’immaginario di Marilyn Monroe venga sfruttato ampiamente dagli Illuminati. Recentemente Megan Fox ha deciso di cancellare con il laser il tatuaggio di Marilyn Monroe ecco le sue motivazioni:

“La sto eliminando,” dice la Fox al giornale italiano Amica.È un personaggio negativo, soffriva di disturbi della personalità, era bipolare. Non voglio attrarre questo tipo di energie negative nella mia vita.“Ho praticamente letto ogni libro mai scritto su Marilyn Monroe,”  disse la Fox a Wonderland Magazine nel 2009. “Potrei finire così perché ho sempre in testa l’idea di essere una personalità borderline. A volte mi capitano alcuni lievi attacchi di schizofrenia. Credo sicuramente di avere qualche disturbo della personalità ma non ho ancora capito di cosa si tratti. “

 Vi propongo ora un breve articolo sulla nuova incarnazione cinematografica di Marilyn Monroe. Il difficile ruolo toccherà a Michelle Williams:

La star del telefilm “Dawson Creek” (1998-2003) Michelle Williams ha interpretato il ruolo di Marilyn Monroe nel film indie “My week with Marilyn” uscito nei cinema il 23 novembre. Il film è basato sul libro di Colin Clark intitolato “My Week with Marilyn” che narra le cronache del tempo passato a lavorare con Marilyn mentre l’attrice era Inghilterra per recitare la commedia romantica “Il principe e la ballerina” del 1956.

“Mi sono imbottita” dice la Williams al sito OnTheRedCarpet.com per cercare di sommigliare il più possibile a Marilyn Monroe. “Non ho mai pensato al fatto che ci siano distanze che non posso raggiungere. Non posso modificare completamente il mio volto. Non posso neppure crescere di qualche centimetro. Non posso comandare ai chili di spostarsi nelle giuste posizioni, quindi devo accettare che ci sono dei limiti che non potrò mai oltrepassare ma allo stesso tempo essere soddisfatta nell’interpretare la sua essenza. “

Michelle Williams è cronologicamente l’ultima ad aver vestito i panni di Marilyn Monroe. Oltre a lei si possono citare attrici come Angelina Jolie, Ashley Judd, Barbara Niven, Poppy Montgomery, Sophie Monk, Charlotte Sullivan, Lindsay Lohan, Nicole Kidman, Anna Nicole Smith, ecc

Mark Jenkins, artista americano  scrive sul Washington Post: “La Monroe della Williams è la più vitale mai vista. L’attrice ha catturato la gamma emozionale e la personalità della Monroe assieme ai suoi repentini passaggi da vulnerabilità a sfrontatezza.” Roger Ebert scrive: “Quello che conta è la performance di Michelle Williams. Evoca tante Marilyn, quella pubblica e quella privata, quella reale e quella fittizia. Non conoscevamo la Monroe, ma crediamo che fosse più o meno qualcosa del genere.” La Williams sta girando il film di fantasia “Oz: The Great and Powerful”  che verra rilasciato l’8 marzo 2013.Fonte

Sembra che l’interpretazione della Williams sia stata molto apprezzata soprattutto per la sua abilità nel cambiare stato d’umore e personalità (Evoca tante Marilyn). Nonostante Michelle elenchi le cause di forza maggiore che non le hanno permesso di essere completamente uguale a Marilyn, probabilmente la programmazione ne ha manipolato a tal punto la personalità da creare un clone della defunta star. Più che un film su Marilyn Monroe sembra une encomio alla dissociazione della personalità. A coronare il tutto, l’attrice, sta lavorando ad un film sul Mago di Oz….è una a cui piace essere programmata!

Programmazione Monarch: Step 1 “Preparazione del bambino e trauma prenatale”

La preparazione del soggetto che si andrà a condizionare riguarda anche la sua capacità di essere posseduto. Le famiglie che da generazioni sono fedeli a satana, generano figli che appartengono alle forze del male, che li rende “diversi” da coloro i quali sono nati da famiglie “normali”. A causa della maledizione generazionale, della genetica, propensa verso l’occulto, a causa delle forze demoniache tramandate di generazione in generazione, i pargoli degli Illuminati sono ottimi
candidati alla programmazione Monarch. Parte della programmazione include l’invocazione di forze demoniache e la partecipazione a
rituali di sangue al fine di attirare il più potente dei demoni. I rituali chiamati “Moonchild” servono a demonizzare il feto. Lavorando con le vittime di tale programmazione, è risultato palese che demoni di elevata potenza venissero introdotti nelle vittime già in età precoce, si ritiene che molti di loro vennero posseduti addirittura prima della nascità in rituali quali il Moonchild. I sacrifici umani e il sangue sono sempre necessari per questo livello di magia. Aleister Crowley (1875-1947) era un satanista massone 33 del Rito Scozzese. Fu leader dell’OTO, Capo della “Stella Matutina” e un agente dell’MI-6. I suoi scritti furono importanti per il satanismo del 20 ° secolo e tra i maghi neri. Scrisse Moonchild che venne pubblicato la prima volta nel 1917. L’idea del Moonchild è che tramite la magia nera un’anima perfetta può venir catturata. La credenza nella reincarnazione, che prevale  tra gli Illuminati ed i gruppi satanici, si presta alla credenza che le anime siano destinate, ognuna, ad un embrione particolare. A pagina 107 – 108 di Moonchild viene espressa tale idea: “Per produrre un uomo che non è legato al suo lignaggio e che possiede le caratteristiche a loro più congeniali. “Quest’anima perfetta posta all’interno del corretto individuo si chiama Homunculus. Il meccanismo su cui si basa questo processo deriva dagli studi di Bacon, Alberto Magno e Paracelso ognuno dei quali avrebbe, secondo le registrazioni dei circoli occulti, catturato un’anima trasferendola poi in una statua d’ottone. Gli illuminati fanno anche riferimento agli Ittiti, il popolo dell’Asia Minore e della Siria che cercò a lungo il modo di creare un superuomo e una superdonna (Gli Ittiti vengono annoverati fra gli antenati degli Illuminati). Facendo un balzo indietro ormai nel lontano 1917, molto prima che superman apparisse nei fumetti e nei film, Aleister Crowley stava già scrivendo di un Superuomo. L’idea magica è quella di catturare l’anima dalla 4a dimensione. Nel libro Moonchild, la villa usata per “generare” un Moonchild venne chiamata “Butter-fly-Net”. Il Progetto Monarch prende il nome
dall’omonima farfalla ma è anche un’allusione al progetto Moonchild in cui le farfalle erano un’allusione alle anime. I rituali svolti per creare un Moonchild vengono descritti nel dettaglio in tre degli scritti di Crowley. Leggendo Moonchild se ne può trarre una vaga descrizione. Il rituale si svolse in una villa soprannominata “The Butterfly Net”. La stessa fu realmente un tempio occulto disposto seguendo le geometri sacre. Erano raffigurate statue di  satiri, fauni e ninfe. C’erano anche statue di Artemide. Vi era una estrema quantità di oggetti, mezzelune e stelle a 9 punte in argento in quanto fanno riferimento alla magia lunare. La donna incinta venne circondata da oggetti legati alla luna. Venne invocata più volte l’influenza della luna. Fu utilizzato un altare triangolare di Artemide. C’era una fonte sacra dove la donna venne lavata. Il numero 9 che è sacro alla luna venne utilizzato assieme al suo quadrato, 81. Venivano rivolte preghiere ad Artemide e venne messa in atto la rievocazione della cattura di Diana da parte di Pan. La donna venne allenata a identificarsi con ciò che è noto come Nonna Luna (nel libro si chiama semplicemente Luna o Diana), identificando i suoi pensieri e le sue azioni con le divinità che vuole richiamare. La creazione dei Moonchildren nell’ambito del Progetto Monarch include l’uso di magia di alto livello da parte dei maghi neri degli Illuminati. Va fatto notare che gli alterego del Gran Maestro e della Gran Dama masticano perfettamente la demonologia, ma se andiamo ad osservare gli altri strati (personalità) ci accorgeremo che non ne sanno nulla. Uno dei più grandi segreti non rivelati alla maggior parte delle vittime della programmazione è che sono stati demonizzati quando erano ancora dei feti. In primo luogo, questo metterebbe alcuni alterego nella strada giusta verso la guarigione e potrebbe anche influenzare negativamente la programmazione di certi alterego che non si rendono conto minimamente della premeditazione degli abusi e delle torture. I principali alterego delle vittime si ricordano la storia di copertura: divennero Moonchild da bambini tramite delle torture. Preferiscono i bambini nati fuori dal matrimonio in modo che il pargolo sia illegittimo. Questo serve per infrangere il comandamento sull’adulterio e inoltre permette di distruggere più facilmente l’autostima del bambino. Questo intero piano prevede maledizioni generazionali verbalizzate e non. Durante le cerimonie degli Illuminati, si tengono patti rituali che includono l’avere un bambino al di fuori del matrimonio proprio per sbefeggiare dio. Mentre gli Illuminati distruggono qualsiasi fondamento divino spirituale, allo stesso tempo si crea una solida base di “amore” (adorazione o idolatria) nei confronti del nuovo nato nel quale si intende costruire la programmazione. Il secondo comandamento è “Non dire il nome di dio invano “. Nelle Messe Nere, vengono invocati i nomi di dio per far giungere spiriti dai nomi blasfemi, come Yahweh Elohim. Per la maggior parte del tempo il bambino non sentirà mai il nome di Dio ma quello del suo Maestro, che
un giorno gli verrà presentato con il nome di “Dio”. La mano che dondola la culla governa il mondo. Cominciano a formarsi i primi legami del bambino con i suoi handlers. In futuro si porrà molta attenzione nell’organizzare eventi che faranno odiare Dio alla vittima.

TRAUMA PRENATALE

Il progetto Monarch venne sviluppato osservando le famiglie sataniche di alto livello. Queste famiglie non ebbero remore sul concetto di traumatizzare il feto. La stregoneria generazionale italiana viene chiamata “La via delle streghe”. La toscana e la Campania (Napoli) sono due regioni dove queste linee di sangue occulte prolificarono maggiormente. Proprio qui Crowley imparò a creare Moonchild. Ricorda, che le famiglie italiane e tedesche di illuminati vennero studiate dai fascisti e dai nazisti per sviluppare una comprensione scientifica del controllo mentale. Le famiglie degli illuminati tedeschi vennero segretamente e scientificamente studiate negli anni ’20 per determinare cosa esattamente succedeva e per
migliorare sistematicamente il controllo che gli Illuminati esercitavano sulle vittime già programmate. Il contributo del 20 secolo fu la raccolta sistematica e lo studio scientifico di tutte le diverse metodologie raccolte in un unico pacchetto di programmazione. Questa ricerca venne avviata su larga scala nel 1940 e si è evoluta negli anni successivi. Le famiglie che vollero figli con tendenze dissociative imparararono che la tortura del bambino nel grembo materno era utile a tale fine. Vengono infilati sottili aghi nel grembo della madre per pungere il feto. Le madri, incinte di bambini in attesa di programmazione, venivano anche loro gravemente traumatizzate per la durata dlla gravidanza, con un assortimento di traumi, che contemporaneamente traumatizza anche i bambini che portavano in grembo. Per esempio, il padre può volutamente abbandonare la madre incinta nel bel mezzo di un
foresta, oppure si può far ascoltare alla futura mamma musica ansiogena e ad altissimo volume.

Fonte

La Germania tenta di sopprimere la sterlina

Wolfgang Schauble ha recentemente predetto che, in futuro, tutta l’Europa utilizzerà una moneta unica

Venerdì, una delle più importanti personalità del governo tedesco, si è espresso in questo modo: La Gran Bretagna sarà presto costretta a rottamare la sterlina e aderire all’euro.

In un agghiacciante minaccia alla sovranità britannica, il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schauble ha previsto che tutta l’Europa un giorno, utilizzerà la la moneta unica. “Accadrà più velocemente di quanto, alcuni dei britannici pensino”.

Il suo sinistro avvertimento segue l’emergere di un piano segreto per creare un nuovo e potente governo economico nell’eurozona e il blocco di un referendum sull’Unione Europea in Inghilterra.

Da un promemoria sottrato al Ministro degli Esteri tedesco si evincono i dettagli per la creazione di un nuovo Fondo monetario europeo. Lo stesso afferma inoltre che i trattati dell’Unione europea potrebbero essere modificati per centralizzare maggiormente il potere senza rendere necessario il voto.

In un ulteriore segno che dimostra la crescente supremazia tedesca in europa, David Cameron è stato snobbato ieri dalla cancelliera Angela Merkel sulle questioni riguardo i problemi dell’euro.

La notte scorsa gli oppositori britannici dell’UE erano inorriditi dalla bellicosa minaccia all’indipendenza della Gran Bretagna.

 Tory MP Peter Bone ha affermato: “Sarei felice di scommetere con il ministro delle finanze tedesco che l’euro sparirà prima la sterlina. “

Douglas Carswell del partito dei Tory, ha dichiarato: “E ‘una tragedia che un continente popolato da milioni di uomini di buona volontà sia gestito da pagliacci come questi”.

Nigel Farage leader dell’UK Independence Party ha detto: “Questo bullismo tedesco è terribilmente sgradevole prima lasciamo l’Europa meglio è.”

Il Dr Schauble, che utilizza una sedia a rotelle da quando tentarono di assassinarlo nel 1990, è soprannominato “Dottor Stranamore” negli ambienti diplomatici.

Nel suo sorprendente sfogo, ha insistito nel sottolineare il suo “rispetto” verso la decisione della Gran Bretagna di rimanere fuori dall’euro. Ma allo stesso tempo ha anche affermato che il Regno Unito non riuscirebbe mai, in ultima analisi a sopravvivere alla marea della storia.

Il suo avvertimento giunge in un momento di forte sentimento anti-britannico a Berlino. Il giornale tedesco più venduto, il Bild chiede: “Cosa ci fa l’Inghilterra ancora in Europa?”, un altro quotidiano invece titola: “Gran Bretagna l’impero malato.

Le osservazioni di Dr Schauble hanno preceduto il gelido incontro tra Cameron e Angela Merkel ieri altro a Berlino.

La cancelliera tedesca ha respinto l’opposizione di David Cameron ad una nuova europa economicamente centralizzata, la quale avrebbe un impatto devastante sulla città di Londra.

Non si è lasciata neppure persuadere dall’appelo di Cameron, che invita ad appellarsi alla BCE per sostenere l’euro. I mercati monetari sono crollati vertiginosamente dopo il loro mancato accordo.

Fonte

Illuminati: Labyrinth, un modello per il controllo mentale

Nel film del 1986, Labyrinth, interpretato da David Bowie e Jennifer Connelly, lo spettatore viene immerso in un mondo di fantasia e meraviglia. Come molti altri racconti fantastici, il film nasconde all’interno del suo simbolismo un significato di fondo che, in questo caso, è piuttosto inquietante. Labyrinth descrive la programmazione di una vittima del controllo mentale nelle mani di un handler perverso. Prenderemo in esame il significato occulto del simbolismo riscontrato in Labyrinth.

Labyrinth è un famosissimo film degli anni ’80 contenente tutto ciò che più amiamo di quel decennio: la musica synth, gli effetti CGI e un David Bowie con una pettinatura che all’epoca, era molto in voga…nel mondo femminile. Un capovaloro insomma! Il film, infatti, è diventato un “cult” ed è ancora molto apprezzato dai bambini.

Purtroppo, come spesso accade, con questi deliziosi e intricati film di fantascienza, Labyrinth nasconde diversi strati interpretativi. Comprendendo il simbolismo occulto e le allusioni di Labyrinth, il film diventa una grande allegoria del controllo mentale, in cui ogni scena si riferisce ad un particolare aspetto del processo. Ciò che sembra essere la ricerca di una sorella preoccupata per il suo fratellino diventa la metafora del mondo interno di una vittima del controllo mentale, che viene “educato” da un gestore. Gli ostacoli che Sarah, l’eroina della storia, dovrà affrontare rappresentano il calvario che sono costretti a subire gli schiavi del controllo mentale affinche avvenga la dissociazione (se non avete idea di cosa stia parlando, leggetevi l’articolo dal titolo Origini e Tecniche del controllo mentale Monarch). C’è un allusione, attraverso un velato simbolismo, ai giochetti mentali, alla tortura, alle droghe e all’abuso sessuale, fornendo a “coloro che sanno” una storia completamente diversa da quella narrata nella trama. Labyrinth è quindi costruito come la maggior parte delle opere esoteriche: utilizzano il simbolismo per nascondersi dalle masse pur rivelandosi agli iniziati.

Non servono molte conoscenze occulte per comprendere il significato sotteso del film Labyrinth. Il film venne definito da alcuni autori come uno dei film in cui veniva messa maggiormente in evidenza la programmazione Monarch. Fritz Springmeier affermò addirittura che Labyrinth venisse utilizzato dai reali “Handler”, come uno script di programmazione per la creazione di schiavi. Ciò è molto plausibile dato che il film presenta molte somiglianze ad Alice nel paese delle meraviglie e al Mago di Oz – due film, noti anche per essere utilizzati nelle procedure di controllo mentale. L’unica differenza è che Labyrinth venne probabilmente realizzato appositamente a questo scopo, esponendo allo stesso tempo le masse a tale simbolismo.

Dato che Labyrinth è un modello utilizzato nel controllo mentale, quadra perfettamente che la star dello show, sia un artista che ha servito da “archetipo” alle moderne pop star: David Bowie. Durante la sua lunga ed eclettica carriera, Bowie toccò molte tematiche occulte e ritualistiche che vengono costantemente rimarcate dalle pop star dei giorni nostri. Per qualche ragione, inolte, molti di coloro che trattano questi argomenti, integrano all’interno delle loro opere anche riferimenti al controllo mentale. Probabilmente perchè il controllo mentale si basa fortemente sui rituali di magia nera e sugli insegnamenti cabalistici. Quindi, prima di analizzare il simbolismo del film, daremo un breve sguardo ad alcuni dei simbolismi utilizzati da David Bowie.

DAVID BOWIE: COLUI CHE TUTTI IMIATORONO

Molti articoli su questo sito citano le pop star famose e il simbolismo occulto incorporato nelle loro opere. Era solo una questione di tempo prima che David Bowie fosse mezionato in quanto fonte di ispirazione di parecchi musicisti odierni. David Bowie è davvero il prototipo dell’icona pop-star/occulta le cui opere integrano concetti provenienti dalle società segrete. Dagli strani alter-ego, al concetto occulto di androginia, senza dimenticare i riferimenti ad Aleister Crowley e alla sua opera,  Thelema, Bowie fece decenni fa quello che le star fanno oggi.
“Un alterego di Bowie, Ziggy Stardust, che rappresentava l’idea di “uomo illuminato” giunto al massimo livello iniziatico: l’androginia. Notare anche il riferimento all’occhio che tutto vede.
David Bowie mentre disegna l’albero della vita della cabala
Bowie vestito in stile egiziano (come usava fare Crowley), mostra con le mani  il simbolismo del “come sopra così sotto”
La differenza tra Bowie e le pop star odierne è che il protagonista di Labyrinth era piuttosto aperto circa le influenze occulte nei suoi film/video e nella musica. In un’intervista del 1995, Bowie dichiarò: “I miei interessi principali sono per la Cabala e per il Crowleysmo. Quell’oscuro e temibile non-mondo della parte sbagliata del cervello” Nel 1971 nella canzone Quicksand, Bowie, intonò queste parole:

“I’m closer to the Golden Dawn
Immersed in Crowley’s uniform of imagery”

(Golden Dawn è il nome di una società segreta che annoverava Crowley tra i suoi membri). Questi sono solo alcuni esempi dell’influenza occulta presente nei lavori di Bowie, potrebbe infatti essere scritto un intero libro sull’argomento.

Dal momento che il principale antagonista in Labyrinth è uno stregone a cui piace improvvisare canzonette pop, David Bowie risulta perfetto per il suo ruolo. Sapeva che avrebbe recitato nei panni di un Handler?

LABYRINTH
Il poster del film Labyrinth è pieno di attivatori del controllo mentale
Pubblicato nel 1986, Labyrinth fu il risultato dello sforzo congiunto di George Lucas, Jim Henson (il suo ultimo film) e David Bowie. Utilizzando degli effetti speciali allo stato dell’arte, il film divenne rapidamente un classico. La trama della pellicola è semplice: una ragazza di nome Sarah deve attraversare uno strano labirinto magico per recuperare il suo fratellino, che è stato rapito da uno stregone di nome Jareth e dal suo esercito di goblin.Alcuni critici non hanno apprezzato la natura casuale degli eventi del film. Robert Ebert dichiarò che questi tipi di film “non raggiungono un grande livello di suspense, in quanto non seguono nessuna logica. Può accadere di tutto o viceversa, nulla è come sembra e le regole cambiano in continuazione.” Dipingendo il film in questo modo, Ebert descrive inconsapevolmente il mondo interiore di uno schiavo del controllo mentale, che è esattamente ciò che il labirinto rappresenta. Attraverso un trauma, la psiche dello schiavo viene riprogrammata dall’handler che da vita ad una situazione dove “può accadere di tutto o viceversa, nulla è come sembra e le regole cambiano in continuazione.”

L’avventura di Sarah alla ricerca del fratellino è, infatti, una missione per recuperare il suo vero sè, che le è stato “tolto” dal suo Handler. I vari eventi che accadono a Sarah sono riflessi distorti di un vero e proprio controllo mentale basato sul trauma – nascosto dietro un velo di fantasia e di immaginazione.

LA PREMESSA

La trama del film ricorda molto il Mago di Oz e Alice nel paese delle meraviglie, due storie che vengono utilizzate nella programmazione mentale. Una giovane ragazza, annoiata e turbata dalla sua vita , si ritrova in un luogo di fantasia, dove tutto può accadere. Per riuscire a tornare a casa, la ragazza intraprende una missione pericolosa che le permetterà di raggiungere un grande castello (la trama non si differenzia molto da quella del Mago di Oz con la sua città di Smeraldo). Lungo il percorso, la coraggiosa ragazza utilizza l’intelligenza, il coraggio e la forza per superare gli ostacoli in un mondo dove non esiste nessuna regola.

Labyrinth è estremamente simbolico dall’inizio alla fine. La primissima scena mostra Sarah in un parco, vestita come una principessa, mentre sta giocando sotto l’occhio vigile di un gufo, in piedi in cima ad un obelisco.

Un gufo in piedi sopra un obelisco mentre osserva Sarah

Impariamo da subito che il gufo è Jareth, il Re dei goblin (interpretato da David Bowie). Il fatto che Jareth assuma la forma di un gufo, nel “mondo reale” e che si sieda in cima ad un obelisco ci da molte informazioni su cosa in realtà rappresenta: le elite occulte. Il gufo rappresenta il simbolo principale degli Illuminati bavaresi e viene ancora utilizzato dai gruppi elitari come il Bohemian Grove. Esso rappresenta “coloro che agiscono sotto il manto delle tenebre”.

Simbolo della Chiesa Minervale degli Illuminati bavaresi.

Il gufo è in cima ad un obelisco, un monumento che è costantemente visibile per tutto il film. L’obelisco è stato, per secoli, uno dei maggiori simboli dell’elite occulta. Essi sono presenti nei luoghi di potere più importanti. Questi alti monumenti provengono dall’antico Egitto e si dice rappresentino il fallo mancante di Osiride – in altre parole, l’energia maschile. L’obelisco è dunque un simbolo fallico e il fatto che questa ragazza ne incontri molti durante la sua ricerca potrebbe essere un ricordo del suo “handler” che la domina mentalmente e sessualmente (attraverso l’abuso).

Il gufo osserva Sarah, che è vestita come una principessa e si sta esercitando per interpretare un ruolo in un’opera teatrale, mostrando la sua naturale tendenza a dissociarsi dalla realtà e ad assumere altre personalità, una caratteristica che i gestori del MK cercano quando vanno a caccia di potenziali schiavi. Sarah viene quindi “prescelta” per l’ombroso sistema di controllo mentale degli Illuminati .

A casa di Sarah, troviamo diversi indizi relativi alla sua predisposizione al controllo mentale. E’ circondata da giocattoli, libri e poster che preannunciano l’avventura dissociativa che sta per intraprendere. Molti dei giocattoli di Sarah prenderanno vita nella sua avventura, cosa che ci suggerisce che tutto è frutto della sua immaginazione, alimentata dagli oggetti che le sono più famigliari.

Tra le cose di Sarah troviamo una versione giocattolo del labirinto in cui sta per entrare e i libri del Mago di Oz e di Alice nel paese delle meraviglie. Entrambe queste fiabe vengono utilizzate per incoraggiare le vittime a dissociarsi dalla realtà. Il labirinto ha un ruolo simile e viene probabilmente usato nell’odierna programmazione.

Sopra il letto di Sarah vi è il famoso dipinto di Escher chiamato “Relatività”.

La “Relatività” di Escher (il dipinto con le scale che vanno in tutti i sensi) proprio sopra il letto di Sarah.

Le sbaloriditive immagini di Escher contengono caratteristiche talmente contorte che la mente non riuscirà mai ad elaborare in toto. Per questo motivo, i suoi dipinti vengono utilizzati nei reali programmi di controllo mentale. Questo particolare dipinto diventerà molto importante nel proseguo del film.

     “Se [il bambino] ha tendenze artistiche, allora il gestore utilizzerà opere d’arte nella programmazione. Le opere d’arte dell’artista europeo M.C. Escher sono eccezionalmente adatte alla programmazione. Per esempio, nel suo dipinto del 1947, “Another World”, il piano al centro funge da muro in relazione all’orizzonte […]. Le inversioni, le immagini speculari, l’illusione, e molte altre qualità appaiono nelle opere d’arte di Escher che le rendono eccelenti per la programmazione. “
     – – Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

Tornando al film, Sarah è arrabbiata con i suoi genitori, specialmente con la matrigna, perché deve rimanere a casa a fare da babysitter a suo fratello, Toby, mentre loro escono. A causa degli incessanti pianti del bambino, Sarah desidera che il Re dei Goblin se lo porti via. Nella stanza entra poi un gufo che si trasformerà in Jareth, il Re dei Goblin.

Jareth offre a Sarah dei “doni” rappresentati dalla sfera di cristallo

Jareth rapisce Toby portandolo nel suo mondo, poichè vuole trasformarlo in un goblin. In termini di controllo mentale, Toby rappresenta il nucleo della personalità di Sarah, ora in possesso di Jareth, il suo gestore. Finché Jareth avrà potere sul nucleo della sua peronalità, sarà anche in grado di farle attraversare il labirinto – che rappresenterà la sua programmazione.

Quando Sarah chiede a Jareth di restituirle Toby, il Re dei Goblin usa le sue abilità di manipolazione e di persuasione. Mostra a Sarah una sfera di cristallo e le dice che essa contiene “tutti i suoi sogni”. La avverte però che “non è un regalo per una per una ragazza normale che si prende cura di un neonato in lacrime”. In altre parole, il dono è solo per le ragazze che hanno perso il bambino – cioè le vittime del controllo mentale. Jareth, l’handler, ha il potere di aiutare Sarah a sfuggire dalla vita che detesta ma deve permettergli di possedere la sua personalità di base – per controllare la sua mente. Quando Sarah rifiuta l’offerta di Jareth, che è l’equivalente faustiano di vendere la propria anima al Diavolo, la sfera di cristallo si trasforma magicamente in un serpente. Jareth esclama allora minaccioso: “Non sfidarmi”. Vedendo che la ragazza non lascia perdere il bambino, Jareth le dice che Toby è al suo castello e che ha 13 ore di tempo per trovarlo. Vengono entrambi trasportati nel Labirinto, una metafora che rappresenta il mondo interiore di Sarah, sotto il controllo del suo gestore.

DENTRO IL LABIRINTO

Sarah deve attraversare un enorme labirinto per raggiungere il castello, che rappresenta il nucleo compartimentalizzato della sua peronalità. L’intero labirinto è il mondo interiore di Sarah e Jareth è l’indiscusso padrone di tutto ciò che accade in esso. Può anche modificarlo a suo piacimento. In tutto il labirinto si trovano degli Obelischi, dei simboli fallici che ricordano il controllo sessuale che i gestori hanno sulle proprie vittime.

All’interno del labirinto, Sarah si rende conto rapidamente che esso non obbedisce alle regole della realtà. Si ritrova a camminare in sentieri senza fine che la portano dritta verso il nulla.

Il Labirinto sembra essere un percorso infinito verso il nulla.

Sarah impara poi che solo immaginando mentalmente un’entrata per il castello essa apparirà. Dovrà quindi crearsi la strada con la sua mente.

Strane piante, con gli occhi, sui muri del Labirinto, ci ricordano che Sarah è strettamente monitorata dal suo handler durante l’intero processo. Il simbolo dell’occhio che tutto vede è molto utilizzato nella reale programmazione per il controllo mentale.

Attraversando il labirinto, Sarah si rende conto che tutto intorno a lei, cambia in continuazione. Incontra strane creature che le propongono indovinelli incoerenti e confusi. Il suo slogan (di Sarah) sembra essere: “Non è giusto”, il quale viene ripetuto numerose volte durante il film. Questa frase si riassume abbastanza bene la vita di uno schiavo MK. Non ci sono regole e può accadere loro ogni genere di ingiustizia.

Nel frattempo, Jareth è nel castello con Toby, mentre osserva i progressi di Sarah.

Jareth nel suo trono con tanto di corna

LE PROVE

Nel cammino verso il castello, Sarah affronta innumerevoli ostacoli, molti dei quali rappresentano simbolicamente traumi reali, vissuti dalle vittime del controllo mentale.

Nella prima prova, Sarah, cade in una fossa piena di “mani che cercano aiuto”.

Sarah viene catturata e trattenuta da innumerevoli mani. Questa scena potrebbe riferirsi alle vittime che vengono manipolate ed abusate da degli handler

Successivamente, Sarah si ritrova in una foresta circondata dalla Fire Gang, un gruppo di creature che possono, a comando, rimuovere parti del proprio corpo. Il concetto dello smembramento di parti del corpo è fondamentale nella programmazione.

Le performance della Fire Gang si trasformano presto in un incubo, quando decidono di scaraventarsi contro Sarah con il fine di staccarle la testa.

La Fire Gang mentre cerca di rimuovere la testa di Sarah dal corpo, la scena rappresenta la  dissociazione dello schiavo MK dalla realtà.

Dopo essere sfuggita dalla Fire Gang, Sarah si ritrova in un posto ancora peggiore, la Pool of Eternal Stench.

La Pool of Eternal Stench è fondamentalmente un grande stagno gassoso pieno di feci. Emette costantemente rutti e flatulenze risultando quindi un posto molto “corporale”.

Sara ed i suoi amici sono costretti ad attraversare il nauseante stagno per continuare la ricerca. Questa strana scena può fare riferimento alla reale tecnica di controllo mentale, che consiste nell’immergere gli schiavi nelle feci e nelle urine e / o mangiarle/berle. La nostra naturale repulsione per gli escrementi e per il loro cattivo odore è il modo con cui il nostro corpo ci dice di stare lontano da loro in quanto sono infestati da ogni sorta di vermi e parassiti che sono tossici per il nostro corpo. Il nostro organismo è talmente ben fatto che proviamo istintivamente repulsione per le cose che lo danneggerebbero. Il consumo forzato di escrementi è quindi particolarmente traumatico in quanto va contro gli istinti più basilari del corpo umano. Il passaggio nella Pool of Eternal Stench è un modo “fantasioso” per descrivere l’esperienza traumatica di Sarah come schiava MK.

Dopo aver attraversato lo stagno, a Sarah viene dato un dono – avvelenato natualmente…

Sarah riceve una pesca che le provoca allucinazioni – un’allusione appena velata alle droghe che vengono date agli schiavi Monarch durante la programmazione.

Quando Sarah morde la pesca, si sente stordita e inizia ad avere allucinazioni. Agli schiavi Monarch vengono constantemente somministrate droghe per amplificare gli effetti della programmazione e per incitare paura e terrore. Stesa per terra, Sarah vede una sfera di cristallo con una immagine simbolica che la rappresenta.

Sarah vede una bambola vestita da principessa circondata da sbarre – un modo classico per rappresentare gli schiavi del controllo mentale.

Sarah compare poi ad un ballo eccentrico, con gli ospiti che indossano maschere da capra, da maiale e da uccello (aka ballo degli illuminati) e trova Jareth, il suo gestore, che la sta aspettando.

Jareth mentre aspetta Sarah nascosto da una maschera cornuta al ballo degli Illuminati.

Jareth e Sarah si incontrano e iniziano a ballare un valzer insieme. La scena ritrae simbolicamente la forzata unione Satanica tra uno schiavo e il suo gestore. Le parole delle canzoni di David Bowie durante il ballo possono essere interpretate come una “canzone d’amore” rivolta da un gestore al suo schiavo controllato mentalmente.

As the pain sweeps through
Makes no sense for you
Every thrill has gone
Wasn’t too much fun at all
But I’ll be there for you
As the world falls down …

… It’s falling down”

Il ballo si trasforma poi rapidamente in un incubo, in cui tutti gli ospiti mascherati cominciano ad inseguirla (è in bad trip?). Sarah comincia a correre, frantuma uno specchio e lo attraversa, un altro classico simbolo del controllo mentale.

Per scappare dal ballo, Sarah deve rompere uno specchio – una immagine simbolica che rappresenta la frattura della sua personalità.

AFFRONTANDO JARETH

Nonostante tutte queste difficoltà, Sarah finalmente raggiunge il castello. Si ritrova all’interno di un quadro di Escher con Toby che ci gattona al suo interno. Jareth appare magicamente in ogni parte della scena, allo stesso modo nel quale gli handler si muovono nel mondo interno di uno schiavo Monarch.

Sarah nell’opera di Escher

Dopo di che l’intero mondo attorno a Sarah va in frantumi, lasciandola faccia a faccia con il suo handler. Sarah chiede a Jareth di restituirle il bambino (la sua anima innocente). Jareth come risposta le propone un tipico gioco di parole – una frase a doppio senso che viene spesso usata dagli handler del controllo mentale. Il re dei goblin afferma:

“Ho riordinato il tempo … ho messo sotto sopra il mondo … ho fatto di tutto per te. Sono esausto di vivere all’altezza delle tue aspettative. Non è generoso? ”

Le offre di nuovo la sfera di cristallo.

Jareth chiede a Sarah di vendergli la sua anima in cambio dei suoi sogni

Jareth continua:

“Guarda quello che ti sto offrendo. I tuoi sogni. Per così poco poi. Devi solo ubbidirmi, e potrai avere qualunque cosa tu desideri. Temimi, amami, fai come ti dico, e sarò il tuo schiavo “.

Questo è il classico “patto con il diavolo” di matrice faustiana, dove Jareth afferma di “voler così poco”, mentre in realtà sta chiedendo tutto a Sarah: La sua mente, il suo corpo e la sua anima.

Sarah inizia allora a recitare il copione su cui si stava esercitando all’inizio del film dicendo: “Non hai nessun potere su di me”. Tutto si sbriciola ancora una volta, Sarah lascia il suo mondo interiore ritrovandosi di nuovo nel mondo esterno, nella sua casa. Toby è tornato nella sua culla e tutto è apparentemente tornato alla normalità.

All’interno della sua camera, vede alcune delle creature che ha incontrato nel labirinto e sembra essere felice nel rivederle. Dice loro:

“Non so il perché, ma … ogni tanto nella mia vita, avrò bisogno di voi, senza una ragione in particolare.”

In altre parole, Sarah ha accettato il mondo interno che il suo handler le ha programmato. Potrà essere attivato dal suo gestore a piacimento.

Sarah e il suo gruppo di amici, sotto l’occhio vigile di un gufo, Jareth, che non ha mai perso il controllo della sua vita. Il re dei Goblin in realtà è il vincitore del duello con Sarah. La sua programmazione è ora completa.

Il film si chiude con la canzone di David Bowie “Underground”. La canzone sembra quasi religiosa (con un forte coro gospel che la accompagna) e parla di un luogo “privo di dolore”. Quel luogo non è il paradiso, ma è l'”Underground”, che può essere equiparato all’inferno, che, in termini di controllo mentale, è la vita costellata di traumi dello schiavo controllato mentalmente.

Così, continuando coerentemente il messaggio del film, Bowie lascia gli spettatori con un’ultima inversione/confronto tra bene e male, paradiso e inferno, piacere e dolore, con questa canzone:

“No one can blame you
For walking away
Too much rejection (na na)
No love injection
Life can be easy
It’s not always swell
Don’t tell me truth hurts, little girl
‘Cause it hurts like hell
But down in the underground
You’ll find someone true
Down in the underground
A land serene
A crystal moon, ah, ah

It’s only forever
Not long at all
Lost and lonely
That’s underground
Underground

Daddy, daddy, get me out of here
Ha ha I’m underground
Heard about a place today
Nothing ever hurts again
Daddy, daddy, get me out of here
Ah ha I’m underground
Sister sister, please take me down
Ah ah I’m underground
Daddy, daddy, get me out of here

Mentre la maggior parte degli spettatori interpreta la storia di Labyrinth come un racconto sull’ “importanza della fantasia”, o qualcosa del genere, il simbolismo del film dà un significato più profondo. Mentre la storia potrebbe essere interpretato in molti modi (potrebbe essere scritto un altro articolo nel quale il percorso di Sarah è metafora dell’iniziazione esoterica) i riferimenti al controllo mentale sono sicuramente presenti. Una volta che l’immaginario e i trigger relativi al controllo mentale vengono compresi, il film diventa una vivida descrizione del mondo interno di uno schiavo Monarch durante la programmazione. Totalmente in balia del suo Handler e del mondo contorto creatosi nella sua mente, lo schiavo tenta di tornare alla realtà, dove le cose hanno un senso. Il compito è difficile in quanto l’handler controlla il tempo (pensate al tempo di 13 ore dato da Jareth a Sarah) e lo spazio (i passaggi segreti nel labirinto). Durante la ricerca, lo schiavo incontra amici che sembrano accorrere in suo aiuto, ma che sono, in realtà, mezzi che il gestore utilizza per portare lo schiavo esattamente dove vuole. Infatti, l’avventura di Sarah non è altro che una manipolazione atta all’accettazione della sua programmazione. Attraversando il Labirinto, Sarah ha attraversato tutti i traumi necessari per programmarla. Quello che sembra essere la sconfitta di Jareth è in realtà una vittoria.

CONCLUDENDO

Come il Mago di Oz e Alice nel paese delle meraviglie, Labyrinth è una favola fantasiosa la cui storia può essere utilizzata come uno script nella programmazione per il controllo mentale. A differenza dei vecchi racconti tuttavia, Labyrinth potrebbe essere stato specificamente costruito ai fini del controllo mentale. La storia, il simbolismo e la musica del film formano un coeso sovraccarico sensoriale, in cui gli spettatori sono totalmente immersi nello strano mondo del controllo mentale. C’è però un intoppo: come avviene per le vittime della programmazione, la maggior parte degli spettatori vengono ingannati dal film e dal suo messaggio. Mentre sembra descrivere il trionfo della mente e della fantasia di una ragazza sul male, in realtà si tratta dell’esatto opposto: la vittoria del male sulla mente di una giovane ragazza. Nelle parole di Bowie, Don’t tell me truth hurts, little girl, ‘Cause it hurts like hell.

Fonte

Cina: Mistero nel deserto

Delle persone che monitorano costantemente Google Earth, sorvolando il deserto cinese, si sono imbattute, per caso, in una imamgine molto strana. La figura sembra formata da solchi scavati sopra il terreno della zona. Alcuni di essi sembrano essere fatti di un materiale color bianco/argento.

Considerando che queste formazioni possono essere osservate dal satellite, non sorprende che il caso abbia fatto incuriosire più di qualcuno. Sarebbero una sorta di griglie per l’allineamento o il puntamento delle armi spaziali? In una delle foto, si possono chiarmanete vedere delle strutture a griglia distrutte o ancora parzialmente in piedi come se servissero da bersaglio.

L’immagine più strana è quella delle griglie intersecate, la struttura copre un’area di circa 30 km. L’altra figura che assomiglia a una sorta di griglia di targeting, è costituita di anelli concentrici formati da quelle che sembrano strutture che si irradiano dal centro. Ci sono degli aerei posti al centro del cerchio. Non ho idea di cosa sia, ma mi ricorda il metodo utilizzato dai militari per verificare il raggio d’azione di una data bomba dal punto di impatto.

Fonte

Dalle ceneri del collasso dell’Unione Europea, nasceranno gli Stati Uniti D’Europa?

In tutta Europa, i titoli dei quotidiani stanno dichiarando che l’euro è sull’orlo del collasso. Molte persone erroneamente ritengono che ciò significherà un ritorno alla moneta nazionale. Purtroppo, si sbagliano di grosso. Questa crisi rappresenta l’ennesimo esempio di come le elite tentino di ottenere l’ordine dal caos. L’élite europea non ha alcuna intenzione di rinunciare ad una Europa unita. Piuttosto, essa spera di poter dar vita agli “Stati Uniti d’Europa”, dalle ceneri della eurozona già esistente. Nei prossimi mesi vedremo panico e paura diffusi in tutta Europa. L’euro probabilmente affonderà come un sasso e ci saranno gravi problemi economici in tutta Europa e di riflesso in tutto il mondo. Per l’elite europea, una grande crisi come questa rappresenta un’occasione d’oro per abbattere le strutture esistenti e costruirne di nuove. La soluzione che l’elite europea proporrà non sarà quella di tornare al vecchio sistema. Proporranno infatti una maggiore integrazione, cosa al momento molto complessa.

Naturalmente non si chiamerà “Stati Uniti d’Europa”, ma la frase rende bene il concetto.

L’elite europea sa anche però che i popoli non accetteranno mai una tale soluzione, in condizioni normali.

In questo momento, siamo nella fase in cui  l’Europa si prepara ad affrontare l’imminente crisi. Tutta l’Unione europea, assieme ai media ci comunicano di tenerci pronti al peggio. Per esempio, il seguente trafiletto proviene da un articolo del Telegraph ….

Il presidente della commissione europea avverte che il crollo dell’eurozona potrebbe causare un incidente che spazzerebbe immediatamente via metà del valore dell’economia europea, gettando il continente in una depressione profonda come avvenne nella crisi del 1930.

Alcuni giornali si spingono oltre dichiarando che un “Armageddon” finanziario è in arrivo. Basta controllare il seguente estratto da un articolo dell’Express ….

Ieri sera erano in corso i preparativi per il collasso dell’Euro da quando la spirale del debito europeo è andata fuori controllo.

I funzionari del Tesoro hanno lavorato tutta la notte per attenuare l’impatto sulla Gran Bretagna, David Cameron ha annunciato che la moneta unica europea sta affrontando ora la sua “prova del fuoco”.

Il segretario del business Vince Cable è andato oltre parlando di “Armageddon”, mentre i funzionari di Bruxelles hanno avvertito che il caos creato sta minacciando di far precipitare tutti noi in una nuova recessione.

Che ci crediate o no molti elementi dell’elite europea stanno sperando in un collasso dell’euro.

Perché?

Beh, darà loro l’opportunità di implementare qualcosa di nuovo.

Una crisi finanziaria è solo temporanea, ma molti fra l’elite europea credono di poter costruire una “nuova Europa” che durerà per secoli.

Le agenzie di stampa in tutta Europa stanno già riportando notizie ufficiose sul fatto che il presidente francese Nicolas Sarkozy e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno “complottato segretamente” per creare una “nuova eurozona” che escluda alcune delle nazioni più deboli come la Grecia e l’Italia.

Per esempio, qui sotto è possibile leggere un trafiletto di un articolo appena uscito sul Telegraph ….

La Francia sta elaborando dei piani per creare una organizzazione separatista dei paesi dell’eurozona con i suoi trattati, il suo parlamento e la sua sede – una mossa che potrebbe minare in modo significativo l’esistente Unione europea.

Lo stesso articolo del Telegraph prepara i lettori ad accettare “la soluzione” e cioè quella di “rafforzare i legami tra i paesi della zona euro” ….

Francia e Germania intendono rafforzare l’unione tra i paesi della zona euro, con nuove tasse e misure legali per fermare i prestiti delle nazioni per poter limitare le spese future.

Ciò che però non viene detto in questi articoli è che nè la Germania nè la Francia vogliono lasciare fuori nessuno, sulla lunga distanza. Desiderano solo che alcuni dei paesi più deboli si spaventino all’idea di essere “lasciati fuori” dal “nuovo club”. Così facendo si cercherà di trovare un accordo per un’Europa più strettamente unita imponendo allo stesso tempo tutte le nuove regole volute da Francia e Germania.

Tenete bene a mente le mie parole. I paesi finanziariamente più deboli come Italia e Grecia alla fine si uniranno al nuovo “blocco economico” che la Germania e la Francia stanno ora preparando.

Prima però che tutto ciò accada, l’euro è destinato probabilmente ad affondare come un sasso con il caos che regnerà in Europa per un breve periodo di tempo.

La fredda e dura realtà è che l’attuale struttura dell’eurozona semplicemente non funziona e non sarebbe mai dovuta nascere. Un recente articolo pubblicato su Crackerjack Finance riassume molto bene alcuni dei problemi dell’eurozona ….

Vengono ora esposti i problemi strutturali dell’eurozona. Un blocco di 17 nazioni sovrane hanno adottato una moneta comune e hanno esternalizzato la loro politica monetaria in una banca centrale comune. Eppure ciascuna delle 17 nazioni sovrane ha differenti vantaggi comparativi, industrie, livelli di debito, tassi di interesse, deficit di bilancio, regole del mercato del lavoro e politiche fiscali. Riflettendo su tutte le differenze, è incredibile come l’Eurozona sia sopravvissuta per oltre un decennio.

Invece di tornare alle valute nazionali però, l’elite d’Europa, è convinta che sia tempo per gli “Stati Uniti d’Europa” che necessiteranno di una integrazione molto maggiore di quella attuale.

Angela Merkel, la cancelliera tedesca, affermò che la situazione era “sgradevole”, e chiese ai membri dell’eurozona di accelerare i piani per una più stretta integrazione politica. “E’ tempo di una svolta per una nuova Europa,” ha proclamato. “Poichè il mondo sta cambiando così tanto, dobbiamo essere pronti a rispondere alle sue nuove sfide. Questo significherà più Europa, non meno Europa “.

Per facilitare questo processo, vengono piazziati nuovi politici in tutta europa, che sono a favore dell’agenda elitaria.

In Italia, Silvio Berlusconi è caduto e sembra che verrà sostituito dall’economista Mario Monti.

Monti ha studiato a Yale, è membro della Commissione europea, è il presidente della Commissione Trilaterale in Europa ed è anche membro del Gruppo Bilderberg.

In Grecia, George Papandreou si è dimesso, e Lucas Papademos lo ha sostituito.

Papademos ha insegnato ad Harvard,  ha precedentemente lavorato come governatore della banca centrale greca, come vicepresidente della Banca centrale europea e come economista senior presso la Federal Reserve Bank di Boston. Egli è anche membro della Commissione Trilaterale.

E’ buffo notare come gli elementi di queste organizzazioni elitarie sembrano sempre sbucare fuori nelle posizioni di potere, o sbaglio?

Con uomini come questi nelle posizioni chiave dei vari governi, sarà molto più facile per l’elite europea ottenere la transizione verso la “nuova Europa” del resto del continente.

Ma a cosa assomiglierà la “nuova Europa”? Ebbene, un articolo di qualche tempo fa del Daily Mail, dal titolo “Rise of the Fourth Reich, how Germany is using the financial crisis to conquer Europe” contiene la seguente valutazione di ciò che avrebbe comportato una maggiore integrazione economica in Europa….

Ciò comporterebbe una perdita di sovranità per le nazioni equiparabile a quella avvenuta durante il terzo Reich, 70 anni fa.

Per togliervi ogni dubbio su ciò che significherebbe una unione fiscale: si tratta di un’unica politica economica, di un unico sistema di tassazione, di un unico sistema di sicurezza sociale, di un unico debito, un’unica economia, un unico ministro delle finanze. Tutto questo sarebbe in mano alla Germania.

Non suona molto bene.

Ma questo è ciò che l’elite ha da sempre voluto.

Maggiore potere e maggiore controllo.

In questo momento, però, i cittadini europei non sono pronti ad accettare la “nuova Europa”.

Ciò significa che vi sarà necessariamente un periodo di forte caos, dolore e paura.

Il collasso finanziario europeo è imminente.
Sarà terribile.

Al termine di questo periodo tumultuoso, l’elite europea spera di ottenere ciò che ha da sempre desiderato – cioè una “nuova Europa” più strettamente integrata di quanto non lo sia stata in un qualsiasi altro momento dopo la caduta dell’impero romano.

Fonte