Archivi categoria: Morte digitale

L’ipocrisia delle stars (BOICOTTALE)

Lady Gaga, Alicia & C. chiudono
i loro profili sui social network:
«Li riapriremo se donerete
soldi alla lotta contro l’Aids»
Mercoledì Lady Gaga, Alicia Keys, Justin Timberlake, David La Chapelle e molte altre celebrità americane moriranno digitalmente. Le star, infatti, spegneranno i loro profili sui social network nel corso della Giornata Mondiale contro l’Aids, e ritorneranno alla vita digitale soltanto quando i loro fans avranno donato un milione di dollari.

Lady Gaga ha su Facebook 24 milioni di “amici” (e altri 7 su Twitter) che resteranno senza contatti con la diva del pop, così come i 5 milioni di fan di Timberlake e gli 8 milioni che seguono Alicia Keys.

All’iniziativa, lanciata dalla stessa Alicia Keys sul suo sito Internet, aderiranno anche le sorelle Kardashian, Usher, Serena Williams, Elijah Wood, Ryan Seacrest e Jennifer Hudson . Queste celebrità, che stanno invitando i loro fans, attraverso alcuni video, a «ricomprare le loro vite», chiuderanno i loro account su Facebook e Twitter. «E’ molto importante usare media ai quali siamo naturalmente collegati», spiega Alicia Keys, «cerchiamo di scuotere chi ci insegue, di stimolare la loro attenzione».

L’idea di Alicia Keys è piaciuta subito a Leigh Blake, presidente di Keep a Child Alive: «Cerchiamo di dire alla gente una cosa semplice: perchè vi addolorate tanto per la morte di una persona famosa, mentre non vi commuovete per milioni di persone che muoiono ogni anno».

FONTE

Ma quanta ipocrisia c’è in queste dichiarazioni? I vips se ne lavano le mani e lasciano a noi l’onere di pagare per la ricerca contro l’aids? Ma stiamo scherzando? Queste persone guadagnano in un mese ciò che la maggior parte delle persone forse guadagna in 10 anni e pretendono che paghiamo per loro?

Se ognuna di queste “caritatevoli” stars mettesse la mano nel proprio conto in banca e donasse 1 milione di euro alla causa non sarebbe tutto più veloce e più facile?

No!Deve essere la gente comune, sotto “ricatto”, chiudendo il loro facebook personale (mamma mia che minaccia) a pagare. Loro pieni di soldi, vivono nel lusso, spendono e spandono e poi chiedono la carità. VERGOGNATEVI

Ma che razza di iniziativa è?

Lasciamoli morire “digitalmente” questi cancri della società, parassiti schifosi che con il ricatto cercano di gestire i loro fan.

Sono le persone comuni colpevoli dell’Aids? NO. Lo sono loro? NEPPURE. Se queste persone hanno a disposizione ingenti capitali, che senso ha chiedere denaro ai loro fans “ricattandoli” con la chiusura dei loro social network?

BOICOTTATELI! Boicottate la loro musica di merda, se proprio siete persi per la loro musica, scaricate i loro cd, masterizzatevi copie. NON SI MERITANO IL VOSTRO DENARO.

Eliminateli dai vostri facebook/twitter.

Questi personaggi (assieme alle case discografiche) vi spillano una ventina di euro a cd, vi fanno pagare 30-50 euro a concerto, se volete una loro maglietta partono altri 20 – 30 euro, per una serata richiedono decine di migliaia di euro ma ancora…vogliono soldi da voi!!! MANDATELI A FANCULO! BOICOTTATE