Archivi Blog

Corey Feldman: Minacce di morte dopo aver lanciato un progetto per smacherare la pedofilia ad Hollywood

Corey Feldman sostiene di essersi salvato per miracolo quando qualche giorno prima due camion lo hanno quasi investito dopo aver confermato i piani per portare alla luce il florido abuso di minori ad Hollywood.

L’ex kid star Corey Feldman è stato citato diverse volte su questo sito perché è da anni che denuncia gli abusi sui minori a Hollywood. Mentre ha sempre affermato che molti dirigenti di alto livello ad Hollywood fanno parte di un circolo pedofilo (e che uno di loro violento` un suo collega attore Corey Haim all’età di 11 anni) Feldman non ha mai fatto nomi.

Probabilmente motivato dallo scandalo di Harvey Weinstein, Feldman ha recentemente pubblicato i piani per esporre gli abusi di Hollywood producendo e autodistribuendo “la più onesta e vera rappresentazione degli abusi sui bambini mai ritratta”.

Feldman ha scritto su Twitter:

“Right off the bat I can name six names, one of them who’s still very powerful today.” (Cosi` su due piedi posso fare sei nomi, uno dei quali, oggi, e` ancora molto potente)

Ha anche detto di poter dimostrare un legame tra pedofilia e uno dei maggiori studi di produzione.

Feldman ha inoltre avviato una campagna Indiegogo di 10 milioni di dollari per finanziare il film, assumere una squadra di legali e per la sua stessa sicurezza e quella della sua famiglia. La moglie di Feldman, Courtney, ha suggerito che il denaro serve per la loro sicurezza dopo che alcuni eventi hanno lasciato paranoico suo marito.

Il 19 ottobre Feldman ha twittato:

“For the record: I will not be going on a talk show to disclose names of my abuser or anyone else’s abusers. So please stop asking me to do so. Also let me add, this is not about fear of being sued! Yes that’s a real possibility but the bigger reason is safety for my family.”

“Per la cronaca: non andro` ad un talk show per rivelare il nome di chi mi ha abusato o di altri abusatori. Per favore smettetela di chiedermi di farlo. Vorrei anche aggiungere che non ho paura di essere citato in giudizio! Sì, e` una possibilita` ma la ragione più grande è la sicurezza della mia famiglia “.

NELL’OCCHIO DEL MIRINO?

Da quando Feldman ha lanciato la sua campagna per la verità, sostiene di essere stato preso di mira e che la sua vita e` in costante pericolo. Il 23 ottobre è stato arrestato per il possesso di una dose di marijuana in Louisiana dopo che il suo pullman è stato fermato per eccesso di velocita`. Feldman ritiene che l’arresto sia la conseguenza per il lancio della sua campagna.

La polizia di Mangham ha dichiarato che gli ufficiali sono dovuti intervenire per eccesso di velocita` trovando Feldman alla guida e in possesso di una patente sospesa.

La polizia ha affermato di aver ispezionato il bus trovando della marijuana e delle medicine. Feldman è stato accusato di possesso di marijuana, di eccesso di velocita` e di guida con una licenza sospesa. L’attore ha pagato una ammenda ed e` stato rilasciato.

Nella sua pagina Twitter, Feldman ha detto che non era in possesso di marijuana, tuttavia il bus era a suo nome e le accuse sono ricadute su di lui. La marijuana era legamente posseduta da un membro della crew. Anche le medicine erano legali e gli ufficiali promisero di far cadere le accuse se fosse stato in grado di mostrare una prova della prescrizione.

L’evento con la polizia, sostiene l’attore, e` stato uno “scossone”, e gli ufficiali hanno voluto foto e autografi.
– KNOE8, Police release details in Coery Feldman traffic stop

Ha aggiunto che alcuni membri della crew se ne sono andati perché temevano per la loro vita, domandandosi se “qualcuno li avesse raggiunti”.

Infine, Feldman ha detto di aver avuto una “near death experience” dopo che due camion lo hanno quasi travolto.

Feldman fara` i nomi ed “esporrà” effettivamente il sistema?

Feldman dice nel suo video:

“Non è facile. Sono stato screditato agli alti livelli. Sono girate voci, sono state raccontate storie sul mio conto … tutto perché temono quello che so. Giustizia verra` servita.”

Fonte

Annunci

LGBTQ: Drag Queen “satanica” tiene una lettura per bambini alla Michelle Obama Public Library

La biblioteca pubblica di Michelle Obama a Long Beach, in California, ha ospitato una drag queen “satanica” che ha letto dei libri a dei bambini come parte della celebrazione per il LGBTQ History Month.

La foto sconvolgente di un uomo vestito da demone femminile con corna gigantesche mentre sta leggendo dei passi di un libro a dei  bambini in una biblioteca pubblica è stata twittata e condivisa su Facebook dalla Long Beach Library. L’immagine e` stata cancellata dopo un enorme sciame di critiche, tra cui quelle del Candidato al congresso Omar Navarro. Ah…ha ottenuto anche l’approvazione della chiesa di satana.

Ecco la descrizione dell’evento presa dal calendario degli eventi della Biblioteca Pubblica di Long Beach.

Ubicazione: Michelle Obama Library Data: 10/14/2017 Ora: 12:00 – 15:00

Unisciti a noi per celebrare il mese della storia LGBTQ! Non c’e` limite d’eta! La celebrazione prevede: Drag Queen Story Hour con Xochi Mochi alle ore 12, un'ora d'arte della comunità alle 13 e un workshop della Storia LGBTQ a partire dalle ore 14.00. Tutto questo e` il frutto di una collaborazione tra la Biblioteca Pubblica di Long Beach, il Centro LGBTQ di Long Beach, la rete GSA e la Imperial Court di Long Beach.

La Chiesa di Satana ha dato la sua approvazione tramite il loro Twitter ufficiale con un “Hail Satan!”

Gli Illuminati portano avanti la loro agenda sulla sessualizzazione infantile intrecciandola con quella lgbtq…Il risultato sono questi spettacoli ignobili che aumenteranno esponenzialmente col passare dei mesi per diventare infine la normalita`

Fonte

Illuminati: Lil Uzi Vert in “XO Tour Llif3”/Un nuovo satanista nell’industria musicale

Lil Uzi Vert è stato definito come il “futuro dell’hip-hop”. A quanto pare, il futuro è satanico. Il suo video XO Tour Llif3 ne è la prova.

Avviso: Questo articolo contiene immagini inquietanti.

Provate a dire “Lil Uzi Vert” rapidamente un paio di volte. Il risultato e` qualcosa di simile a “Lil Lucifer”

Questo e` ovviamente solo un piccolo aspetto della questione, diamo un’occhiata ora al video di  “XO Tour Llif3”. Si tratta di qualcosa palesemente satanico, completo di simbolismo rituale. Se in passato alcuni rapper sono stati accusati di essere “devoti al diavolo” utilizzando prove intricate e poco chiare, Lil Uzi Vert rende le cose piuttosto evidenti. Purtroppo, questo non impedisce a questo giovane artista di essere insanamente popolare.

LIL LUCIFER

Lil Uzi Vert ha un seguito “enorme”, centinaia di milioni di visualizzazioni su YouTube e gode del supporto dell’industria. Più di recente, XO Tour Llif3 ha vinto il premio “Song of the Summer” ai 2017 MTV Video Music Awards. La rivista musicale Noisey descrive Lil Uzi come “particolarmente carismatico, un intrattenitore naturale che nel bene e nel male, sta trascinando le persone nel futuro”.

Lil Uzi rappresenta davvero una nuova generazione di artisti hip-hop i cui temi delle canzoni riguardano l’essere sedati col Xanax e che si divertono nel vestire abiti da donna.

Lil Uzi ai 2017 Billboard Music Awards. Fun Fact, la maglia gli e` costata $ 2,400.

Ancora più importante, Lil Uzi gode nell’indossare gioielli specifici che riassumono tutto ciò che è veramente.

L'”immagine ufficiale” di Lil Uzi ai Billboard Awards. Collana con croce invertita.

Durante l’intervista con Complex indossa la stessa collana

Come sicuramente i lettori di questo sito sapranno, il simbolo della croce invertita è un elemento fondamentale del simbolismo satanico. Si tratta della classica pratica della magia nera di invertire e corrompere i simboli cristiani per scopi ritualistici.

Un altare di una chiesa satanica con un crocifisso al contrario

A Lil Uzi piace anche indossare questa collana da 220.000 dollari

La catena di Lil Uzi: Marilyn Manson indossa le orecchie di Mickey Mouse.

Lil Uzi definisce Marilyn Manson “la sua più grande ispirazione”. Oltre alla musica, sembra essere un’altra la cosa che collega i due artisti: la Chiesa di Satana.

Marilyn Manson in posa con Anton LaVey, fondatore della Chiesa di Satana.
Manson è un grande ammiratore di LaVey e della sua Chiesa. Manson era profondamente coinvolto nell’organizzazione.

In un giorno di pausa dal tour della band Nine Inch Nails a San Francisco, Manson ricevette una chiamata in cui il fondatore della chiesa di satana, Anton Szandor LaVey, richiedeva la sua presenza. “Al concludersi della visita, disse:” Voglio farti diventare reverendo “, e mi diede un foglio cremisi che mi certificava come ministro della Chiesa di Satana”, scrisse Manson nella sua autobiografia. “Era come un titolo onorario”.

Conseguenze: Manson scrisse la prefazione al libro di LaVey, Satan Speaks, uscito nel 1997. “Anton LaVey condivise la sua magia e penso che abbia reso questo pazzo pianeta un posto migliore” scrisse in essa.
– Rolling Stone, The Golden Age of Grotesque: Marilyn Manson’s Most Shocking Moments

Conoscendo tutte queste informazioni, saresti sorpreso nel sapere che il video più popolare di Lil Uzi e` puro satanismo?

XO TOUR LLIF3

La canzone fa riferimento alla relazione di Lil Uzi con la sua ex-fidanzata, Brittany Byrd. Vengono affrontati anche temi “cari” agli artisti hip-hop moderni: denaro, morte, suicidio, depressione e droga.

Tuttavia, il video aggiunge alla canzone un livello piu` profondo. Sebbene siano chiaramente presente, generalmente, le allusioni al satanismo nei mass media sono definitivamente piu` sottili.

Una caratteristica curiosità del video, del video, sono i sottotitoli in arabo.

I sottotitoli in arabo sembrano la traduzione della canzone.

Secondo il co-direttore del video Alvin Sonic, i sottotitoli sono stati aggiunti perché gli piaceva il fatto che sembrassero “sbagliati” nel contesto generale. In effetti c’è qualcosa di “sbagliato” nei sottotitoli: sono al contrario. E, nella teologia islamica, la scrittura al contrario è associata alla magia nera. Infatti, un Sihr (incantesimo) comporta quasi sempre la scrittura di versi dal Corano al contrario, a volte utilizzando il sangue. La pratica viene anche chiamata “linguaggio di Sheitan” (Satana). Più tardi nel video, vediamo Lil Uzi scrivere nel sangue.

Mentre alcuni potrebbero pensare che si tratti semplicemente di un errore da parte del video director, il resto del video e` totalmente di matrice satanica.

Qui Lil Uzi e` in una vasca da bagno, completamente vestito. Attorno al suo collo sono presenti 6 croci al contrario (ne vediamo solo una in questo screenshot).

La scena è giustapposta all’immagine di una ragazza posseduta e sanguinante anch’essa in una vasca da bagno. Sono la stessa persona? Sono collegati in qualche modo?

Poi, Lil Uzi viene buttato fuori dalla vasca da bagno. È un battesimo inverso.

Questa scena si basa sullo stesso concetto della magia nera che si applica anche alla scrittura invertita, alle croci invertite e ai pentagrammi invertiti. Si tratta della corruzione di simboli “santi”.

Nella scena qui sopra Lil Uzi inverte il rito religioso del battesimo, che consiste nell’essere immersi nell’acqua. Mentre il battesimo rappresenta la purificazione, la rigenerazione e l’ammissione alla Chiesa cristiana, l’inversione del rito rappresenta l’esatto contrario. In breve, è roba satanica.

CULTURA DELLA MORTE

Al di sopra del simbolismo spirituale, il video va in profondità in un’altra agenda: la cultura della morte. Infatti, la cultura pop odierna ama rendere la morte qualcosa di cool e trendy. Il ritornello della canzone, ripetuto circa 424 volte, riguarda il suicidio.

She said: “I am not afraid to die.”
All my friends are dead
Push me to the edge

La maggior parte delle persone nel video sono morte o stanno per morire o sono zombie o sono possedute.

Lil Uzi mentre si strangola, dicono che gli occhi sono lo specchio dell’anima…

Lil Uzi mentre fa finta di puntarsi delle pistole addosso

C’è anche un gruppo di ragazze non morte che vanno in giro per un cimitero.

La morte. SOOOO Cool

Questa ragazza avrebbe bisogno di un bagno e di un esorcismo…forse meglio prima un esorcismo…

Lil Uzi scrive qualcosa col sangue finche` non sviene…soooo coool

Durante il ponte, Lil Uzi canta una linea un po ‘ enigmatica.

She say: “You’re the worst, you’re the worst.”
I cannot die because this my universe

Questo si riferisce ad un concetto fondamentale del satanismo moderno. Dal sito web della chiesa di Satana:

Il Satanista capisce che tutti gli Dei sono finzione, anziché piegarsi in ginocchio per cercare di adorare – tali entità mitiche, si pone al centro del proprio universo soggettivo.

Lil Lucifer chiude il video con un segno che riassume tutto questo video.

CONCLUDENDO

Lil Uzi Vert è considerato, da molti, il “futuro dell’hip-hop”. Apparentemente incarna il suono, lo stile e l’atteggiamento della nuova generazione di intrattenitori. A giudicare dall’enorme quantità di persone che ritengono che la sua musica sia “cool”, sta facendo molto successo tra i giovani.

Fa anche parte di un nuovo “stile di vita hip-hop” che mescola droghe pesanti che portano ad intossicazioni estreme, all’idealizzazione della morte, ai problemi di salute mentale e al fascino per la spiritualità scura. Su una scala più ampia, si può sostenere che la società in generale sembra muoversi in quella direzione. E` la cultura popolare che influenza la società o la società che influenza la cultura popolare? Entrambe. Questo intero stile di vita è attualmente facilitato e promosso attraverso vari canali.

Come innumerevoli altri artisti e canzoni analizzati in questo sito, XO Tour Llif3 lascia gli spettatori con un retrogusto inquietante, una sensazione che vi sia qualcosa di “sbagliato” in cio` che e` stato appena visto. Mentre il video potrebbe essere una rappresentazione della guerra interiore di Lil Uzi,  esso rappresenta anche la turbolenta situazione della cultura pop odierna.

L’elite sta cercando di creare una generazione di persone deboli, depresse e pesantemente sedate. Indeboliti da un punto di vista fisico e mentale, questi soggetti vengono poi esposti al potente simbolismo della magia nera, che si basa sulla profonda corruzione spirituale. Le star che possono rendere tutto cio` cool e trendy sono accolte a braccia aperte dall’industria musicale … finche` queste braccia non decidono di stritolarle fino alla morte.

Fonte

London Fashion Week: Uno Show Satanico

La designer turca Dilara Findikoglu ha presentato la sua collezione primavera / estate 2018 alla settimana della moda di Londra. L’evento si è svolto presso l’altare della chiesa di S. Andrea a Londra e possiamo dire con certezza che il simbolismo mostrato e` di matrice occulta e satanica. In breve, l’evento e` un sunto di tutto cio` che veramente rappresenta il mondo della moda.

Mentre Dilara Findikoglu viene considerata una “ribelle” nel mondo della moda, è in realta` perfettamente in sincrono con la filosofia dell’industria. Non si sta ribellando affatto, sta facendo esattamente quello che le dicono di fare.

Per questo motivo, celebrità come Rihanna, FKA Twigs e Grimes indossano creazioni di Findikoglu.

Il suo ultimo spettacolo di moda ha incluso personaggi come Brooke Candy (i suoi video sono pieni di immagini MK) e l’artista drag Violet Chachki.

Brooke Candy cammina lungo la passerella. Per questo evento, la Chiesa è stata trasformata in un tempio occulto. Più precisamente: una loggia massonica.

Lo sfondo è fondamentalmente un mash-up di immagini ispirate alla massoneria. Vi sono i pilastri gemellari massonici. Tra i pilastri c’è la lettera G all’interno di un pentagramma invertito. Sotto di esso è l’occhio che tutto vede all’interno di un esagramma. Ci sono anche la squadra e il compasso massonici. Come se non bastasse la passerella e` un pavimento a scacchiera. Ecco un classico dipinto massonico per il confronto

In questo contesto fortemente occulto, i modelli erano vestiti e disposti con una pletora di simboli. Naturalmente, il tutto doveva essere condito con l’attuale baggianata del mix gender e dell’androginia.

Questa modella sta indossando un abito da sposa completo di velo. Sul viso vediamo un sigillo

Un sigillo è un simbolo iscritto o disegmato con poteri magici. Il termine si riferisce alla firma di un demone o di un’altra entità ed è usato nella magia cerimoniale. Il sigillo sulla fronte della modella ricorda fortemente il Sigillo di Lucifero.

Un ciondolo con il sigillo di Lucifero

In breve, la modella e` una “sposa di satana”

L’artista drag Violet Chachki indossava un vestito rosso … e delle corna da diavolo. Cosa sta succedendo all’interno di quella chiesa?

Storicamente, una Messa Nera è un rito caratterizzato dall’inversione della Messa Latina Tradizionale celebrata dalla Chiesa Cattolica Romana e dalla dissacrazione di oggetti cristiani per scopi satanici. Il fatto che i modelli vadano in giro per una chiesa con delle corna da diavolo ricorda il concetto di Messa Nera.

Un altro modello con delle corna fatte con i capelli

Una modella ha un occhio di horus disegnato nel volto. Questo ci fa capire che l’evento e` stato approvato dall’elite

L’influenza punk rock c’e...tuttavia l'influenza illuminata e molto piu` visibile

Sulla sinistra vediamo il logo della skull and bones

Il vestito indossato da questa modella e` una esemplificazione del concetto di dualismo

Questo “vampiro” ha un sigillo disegnato in faccia. Nelle vesti vediamo un angelo caduto. Lucifero era un angelo caduto

Questa modella indossa un abito rosso ritualistico e ha un pentagramma disegnato in faccia

Oltre alla croce invertita disegnata sul viso, vediamo scoperti ha la gamba sinistra e il seno sinistro. Ti ricorda qualcosa?

Questa e` la foto di un candidato all’iniziazione massonica. Durante il rituale vengono lasciati scoperti la gamba sinistra e il pettorale sinistro

Questo tipo ha un paio di croci invertite nella sua maglietta

Questo spettacolo di moda è una perfetta rappresentazione della mentalità dell’industria della moda odierna. Non si tratta semplicemente di “abbigliamento” o “moda”, si tratta di eventi rituali, celebrazioni artistiche della mentalità satanica dell’élite occulta.

Mentre camminano con sigilli magici, simboli occulti e altri puntelli ritualistici in tutto il corpo, i modelli vengono trasformati in oggetti caricati magicamente, trasformando questo “spettacolo di moda” – che si è svolto all’interno di una chiesa – in un rituale satanico con una elevata potenza magica.

Fonte

 

Un altro canale “paradiso” per i pervertiti di YouTube

Il canale di YouTube SevenSuperGirls offre ai propri subscribers contenuti in cui sono presenti bambine in svariate situazioni. Tuttavia, sembra fatto su misura per i pedofili. Peggio ancora, il canale sta reclutando bambine su internet.

Nel mio articolo intitolato “C’e` qualcosa di terribilmente sbagliato in molti “video per bambini” su YouTube“, ho descritto i numerosi modi in cui video per bambini possono essere malati ed inquietanti. Purtroppo, questa era solo la proverbiale punta dell’iceberg. Un Iceberg bello profondo. Odioso.

Un segmento del programma Tosh.O ha portato alla luce un canale YouTube denominato SevenSuperGirls che contiene migliaia di video con bambine che fanno cose molto “dolci”. Nel segmento, Tosh.O sostiene che potrebbe essere incappato in “qualcosa di oscuro” aggiungendo che gli spettatori di quel canale dovrebbero “tirarsi su i pantaloni e costituirsi all’FBI”.

Scherzi a parte, c’è chiaramente qualcosa di oscuro in quel canale – non solo per i suoi contenuti, ma anche per il modo in cui cerca di reclutare nuove ragazze richiedendo video per le audizioni. Non ci vuole molta immaginazione per descrivere come le cose possono degenerare rapidamente per le bambine coinvolte. Soprattutto quando si comprende il sistema dietro al canale.

SEVEN SUPER GIRLS

A titolo nominale, SevenSuperGirls sembra essere un canale rivolto a bambine che vogliono vedere le loro coetanee fare diverse attivita. Tuttavia, è difficile NON vedere quanto questi video potrebbero attrarre un pubblico adulto che vuole gemere su delle minorenni in tutta legalita.

La descrizione del canale afferma, addirittura, che è la “piu` grande collaborazione tra ragazzine (sotto i 18 anni) di YouTube”. Ecco uno screenshot della descrizione del canale. Come potete vedere, il canale vanta quasi 7 milioni di subscribers e oltre 7 miliardi di viste. E` enorme.

Questa descrizione è stranamente simile a quella che si potrebbe trovare in un sito per adulti.

Come il nome del canale implica, SevenSuperGirls consiste in sette ragazze che dispongono ciascuna di un sotto-canale su cui pubblicano video. Nella maggior parte di questi video, le ragazze agiscono in maniera eccessivamente infantile, indossando abiti evocativi. Un numero ridicolo di questi video mostra ragazze – di età compresa tra gli 8 e i 12 anni – che indossano bikini. Perché? Serve questo per catturare l’attenzione delle giovani ragazze? No. Tuttavia cosi` si cattura l’attenzione dei pervertiti.

Nonostante mi senta male pubblicando gli screenshot di questi “video” lo devo fare per illustrare come il canale si rivolga ad uno “specifico” gruppo di adulti. Per trovare questi screenshot, non ho bisogno di analizzare centinaia di video. Ho semplicemente cliccato play su alcuni dei video più guardati sul canale. In altre parole, questo articolo potrebbe essere stato molto più lungo e pieno di centinaia di screenshots, ognuno più inquietante dell’altro.

Per cominciare, ecco uno screenshot dal video piu` visualizzato del canale. Conta 138 milioni di viste – un numero che rivaleggia persino i video musicali delle pop star internazionali. Cosa vediamo? Coreografie e musica? No:

Una bambina che indossa una tiara e lecca un gelato

Ecco degli screenshots da altri video:

Il secondo video piu` visto mostra una ragazza legata al letto con del nastro adesivo

Un altro dei video piu` visti mostra una bambina vestita da sirena nuotare in una piscina

Un’altra foto dal video sopra in cui vediamo sei delle bambine vestite da sirene e in bikini

Questo video mostra una bambina in bikini per almeno 5 minuti, chi guarderebbe un video del genere? Lo sai benissimo chi…

In questo video due bambine si mettono il rossetto e indossano dei tacchi con fantasie a leopardo simulando una sfilata….sapete per chi??

Mi inquieta…voi no?

In questo video la bambina chiede agli spettatori di votare con quale dei due bikini vorrebbero vederla nel prossimo video. Quanti adulti hanno votato secondo voi?

RECLUTANDO BAMBINE

Nel video  How to Get on SevenSuperGirls!!, le ragazzine spiegano come funziona il processo di reclutamento. È un processo rigido e specifico.

Le ragazze che infatti desiderano far parte di SevenSuperGirls devono prima applicarsi a uno dei “canali gemelli” che fanno parte di un’entità più grande denominata SAKs Channels. I canali “gemelli” sono SevenGymnasticsGirls, SevenPerfectAngels, SevenAwesomeKids, SevenFabulousTeens, SevenFuntasticGirls, SevenCoolTweens, SevenTwinklingTweens e SevenEpicDancers. Questi canali sono tutti pieni di centinaia di video simili a quelli che si trovano su SevenSuperGirls.

Questo video proviene da uno dei canali paralleli, altre minorenni legate con il nastro adesivo

In un altro video una bambina si sporca il viso con delle feci per poi andare dentro una vasca da bagno. Questo eccitera` molti pervertiti

Pertanto, SAK ha creato un sistema in cui riesce ad ottenere audizioni su nastro, reclutando le piu` promettenti all’interno dei suoi ranghi e trasferendo coloro che hanno “quel qualcosa” a SevenSuperGirls. Il video di reclutamento afferma:

“Attenti ai falsi canali SAK. Ce ne sono a centinaia. “

Che tipo di persone potrebbero creare falsi canali per ingannare le ragazze a mandare audizioni? Lo sai non e` vero?

Una cosa è certa, al fine di essere accettati dal SAK, i video delle audizioni devono rispettare rigide linee guida. Il video “SAKs Guide to Auditions” descrive questi requisiti (vi consiglio di non vederlo in pubblico, soprattutto l’intro).

Ecco alcuni dei requisiti: le ragazze non possono nascondere i loro volti; Devono essere incluse delle riprese di testa e spalle, meta` corpo e a corpo intero; Devono includere “azioni, movimenti” (cioè ballare o nuotare). Una ragazza nel video dice anche:

“Pensa al tuo aspetto. Cerca di apparire al meglio. “

Ecco un altro requisito riportato nella pagina Weebly del canale:

“Se state facendo una audizione per SevenGymnasticsGirls, provate a indossare una calzamaglia. Ricordate che hanno bisogno di vere ginnaste “.

I genitori dovrebbero probabilmente dovrebbero essere scandalizzati nell’inviare video dei propri figli in calzamaglia a sconosciuti. Magari sono solo io…fatto col vecchio stampo.

MOLTO PIU` DI UN CANALE YOUTUBE

Un articolo del NY Times su SAK spiega come una delle ragazze avesse fatto il grande salto andando a cantare per Nickelodeon. Getta anche un po` di luce sull’organizzazione:

“I canali di SAK, sono stati avviati nel 2008 da sette famiglie in Gran Bretagna che, nei primi giorni di YouTube, volevano assicurarsi che i loro figli stessero creando dei contenuti adeguati per le famiglie. L’unico genitore rimasto di quella partnership originale è Ian Rylett, attualmente responsabile dell’operazione SAK.

Il signor Rylett, che vive a Leeds, ha detto che la produzione dei canali era essenzialmente il suo lavoro a tempo pieno. Lui e un gruppo di sei altri si prendono cura di questioni relative al copyright, creano offerte di patnership, propongono i temi settimanali, monitorano i canali e organizzano incontri e saluti. I biglietti per un evento da 1.000 posti a Orlando, Fla. costano 30 dollari l’uno.

Il signor Rylett riceve un reddito dai canali, come alcune delle ragazze. Le ragazze possiedono i propri contenuti ma non hanno firmato alcun contratto “.
– NY Times, With Hair Bows and Chores, YouTube Youth Take On Mean Girls

Mentre nel 2008 l’obiettivo era (secondo quanto riferito) produrre “contenuti adeguati alla famiglia”, ora, probabilmente, visto che sei delle 7 famiglie coinvolte hanno abbandonato e` cambiato. Il canale sembra barcollare sulla sottile linea tra  “appropriato per la famiglia” e “paradiso dei pervertiti”. Inoltre, SAK genera anche un sacco di ricavi con eventi reali.

Diversi video sul canale promuovono i prossimi incontri e saluti in cui i fan incontrano le Seven Super Girls. Chi andrebbe in California per incontrare queste ragazze? Tu sai chi.
In una scena di Tosh.O, Tosh va a uno di quegli eventi cercando di trovare un pervertito. Si avvicina un vecchio e Tosh gli chiede di sedersi. Dalla discussione si capisce che il posto e` pieno di pervertiti. Probabilmente ha ragione.

CONCLUDENDO

Mentre il canale SevenSuperGirls sembra essere rivolto alle ragazzine, non serve un genio per capire a chi altro e` rivolto. Molti video sembrano soddisfare specifiche perversioni adulte e, giudicando da alcuni degli schifosi commenti lasciati dagli spettatori, alcuni di loro amano davvero questi video.

Nel frattempo, le ragazze che cercano di essere la prossima SevenSuperGirl sono invitate a inviare dei video di loro “in azione”, incluse riprese “half-body” e “full body”. Questi video finiscono nelle mani di chi sa chi e le ragazze che riescono a superare i provini potrebbero finire veramente male. Insomma, SevenSuperGirls è un altro esempio di un canale YouTube “sano” che è in realtà un gateway per un mondo oscuro perverso e sfruttabile.

Fonte

CERN: La cerimonia occulta

E` recentemente emerso online un video di una strana cerimonia avvenuta al CERN, dove, degli individui incappucciati, si sono riuniti attorno alla statua di Shiva e hanno messo in scena il rituale dell'”accoltellamento” di una donna vestita di bianco.

leadcern-702x336

Il video, girato da un edificio vicino, mostra alcuni individui vestiti con cappucci neri, mentre camminano nella piazza principale del laboratorio di fisica piu` importante del mondo partecipando ad un rituale occulto che culmina nell’accoltellamento di una donna a simboleggiare il “sacrificio umano”.

Ecco il video.

Il rituale si svolge davanti alla statua di Shiva.

cern_shiva-e1434550635742

Questa statua del dio indù Shiva si trova all’ingresso del CERN, dove il grande collisore di adroni è stato recentemente riattivato. Shiva è anche conosciuto come il “Distruttore” – il suo dovere è “distruggere i mondi e dissolverli nel nulla”. Strano accostamento per un edificio scientifico.

Poco prima della riattivazione del grande collisore di adroni, il CERN pubblico` un video bizzarro dal titolo ‘ La danza della distruzione’ che diede alll’evento scientifico un contesto oscuro e rituale (il video mostra anche una persona vestita di nero che ‘sacrifica’ qualcuno vestito di bianco ).

All’inizio di quest’anno, la Svizzera ha ospitato un altro rituale occulto: La cerimonia di apertura del tunnel del San Gottardo (leggi il mio articolo qui).

ghottard8 (1)

La cerimonia è culminata con le masse che adoravano un uomo – capra.

Una portavoce del CERN ha confermato Mercoledì che un’indagine è stata avviata a seguito del rilascio del video. In una e-mail inviata a AFP, la portavoce ha scritto:

‘Queste scene sono state girate sulla nostra proprieta`, ma senza che ci fosse noto o avessimo dato il permesso ufficiale. ‘CERN non ha intenzione di perdonare questa bravata, che può dar luogo a fraintendimenti circa la natura scientifica del nostro lavoro. L’ ‘indagine’ in corso è stata una ‘questione interna’.
– Mail Online, ‘Human sacrifice’ ceremony at Geneva’s CERN laboratory – involving cloaked men ‘stabbing a woman’ at night – is investigated by chiefs at world-famous science centre

La portavoce ha comunque confermato che la zona dove la cerimonia si è svolta era altamente protetta e che la gente nel video probabilmente possedeva ID del CERN.

‘Gli ID del CERN vengono controllati sistematicamente ad ogni ingresso al sito, notte e giorno. Il CERN accoglie ogni anno migliaia di scienziati provenienti da tutto il mondo e, a volte alcuni di loro si lasciano trasportare un po` troppo. Questo è ciò che è accaduto. ‘
– Ibid.

Mentre alcuni affermano che il video è un “falso”, uno “scherzo” non si possono negare questi fatti: (1) Il rituale ha effettivamente avuto luogo (2) Di notte (3) In una zona altamente protetta del CERN (4) I partecipanti avevano un badge del CERN… (5) …pianificando il rituale con tanto di vestiario  (6). Perché qualcuno stava filmando in modo casuale la piazza del CERN prima che tutto questo accadesse? Qui bisogna investigare.

Non importa quali fossero le reali intenzioni dietro a questo rituale, il risultato finale è lo stesso: Si tratta di un altro rituale associato al CERN.

Fonte

Elijah Wood: Il lato oscuro di Hollywood

Durante un’intervista, l’attore Elijah Wood e` uscito completamente dallo script a cui ci hanno abituato i media tradizionali e ha parlato del lato oscuro di Hollywood affermando che gli abusi sui minori sono dilaganti e che “ci sono un sacco di serpenti in questo settore”.

elijah-wood-702x336

Elijah Wood ha trascorso gran parte della sua vita nel settore dello spettacolo. Attore di successo fin da quando aveva nove anni, ha continuato a crescere letteralmente sotto i riflettori. Si puo` affermare con certezza il fatto che conosca una o due cose sul lato macabro e oscuro di Hollywood – soprattutto per quanto riguarda la pedofilia. Mentre normalmente gli attori tengono la bocca chiusa su questi temi per paura di essere “suicidati”, a volte, tuttavia, emerge la verita` da cui possiamo raccogliere importanti informazioni.

Durante l’intervista al Sunday Times sul suo nuovo film, Elijah Wood ha parlato del lato oscuro di Hollywood, dove personaggi di potere stuprano minorenni senza nessuna ripercussione legale.

“Ad Hollywood sta chiaramente succedendo qualcosa di strano. E ‘ stato tutto organizzato. Ci sono un sacco di serpenti nel settore, persone che pensano soltanto al loro interesse. C’è molta oscurita` nel sottobosco di questo business – se potete immaginarlo, probabilmente e` accaduto “.

Wood poi spiega che le vittime non trovano giustizia perche` “non possono parlare più forte di coloro che comandano.”

La tragedia per lui è (anche) questa:

«Chi prova a rivelare ciò che accade a persone innocenti, viene schiacciato».

Wood ha dichiarato poi di non aver subito abusi, soprattutto perché sua madre non gli ha permesso di partecipare alle feste di Hollywood piene di pervertiti di ogni genere.

“Lei era molto più interessata a farmi diventare un buon uomo piuttosto che facilitare la mia carriera. Se sei innocente hai ben poca conoscenza del mondo e vuoi avere successo a tutti i costi. E` in questo momento che i parassiti ti si avvicineranno. “

Tali osservazioni confermano le affermazioni di Corey Feldman riguardo al fatto che Hollywood sta “attualmente fornendo asilo a circa 100 pedofili”.

“Posso dirvi che il problema numero 1 di Hollywood era e sempre sarà la pedofilia. Questo è il problema più grande per i bambini del settore … E ‘ il grande segreto “.
– Daily Mail, ‘Hollywood’s biggest problem,’ explosive claim by former child star Corey Feldman

Nel 2013, Feldman spiego` che “una delle persone di maggior successo nel settore dello spettacolo, continua a fare soldi a palate”, nonostante abbia abusato del suo migliore amico Corey Haim.

“Un maschio adulto convinse [Haim] che fosse perfettamente normale per gli uomini anziani ed i ragazzi più giovani del settore, avere rapporti sessuali.’

Così andarono fuori in una zona isolata tra due rimorchi, durante una pausa pranzo per il cast e la troupe, e Haim, innocente e ambizioso, si lasciò sodomizzare “.

– NY Daily News, Corey Feldman’s new book details abuse he and Corey Haim experienced in Hollywood

RIMANGIARSI LA PAROLA

Quasi sempre, quando una celebrità fa chiarezza sulle vittime del settore, sente anche il bisogno impellente di fare marcia indietro, negando e sostenendo di essere stati “estrapolati dal contesto”. Riceveranno forse una telefonata che li minaccia di morte? Qualunque sia il caso, Wood ha sentito il bisogno di chiarire che non ha mai assistito a qualsiasi abuso e che le sue affermazioni erano basate su quello che ha visto in un documentario.

“Il Sunday Times mi ha intervistato per il mio ultimo film, ma il tema della discussione e ` variato completamente. Ha creato una serie di falsi titoli e scoop . Avevo appena visto un potente documentario e ne parlai brevemente con il giornalista…non mi aspettavo tali conseguenze. Lezione appresa.

Sia chiaro: questi abusi minorili sono un argomento molto importante che dovrebbe essere discusso e fatto oggetto di indagini. Ma, come ho detto al giornalista, non ho alcuna esperienza in prima persona o osservazione diretta, quindi non ho alcuna autorita` per parlarne se non articoli che ho letto e film che ho visto “.

Queste dichiarazioni patetiche sono semplicemente una prova in piu` che l’elite di Hollywood ha un potente morsa sugli artisti e sui media, godendo allo stesso tempo di una immunita` totale nei confronti della legge.

Fonte

La misteriosa connessione tra Sirio e la storia umana

Sin dai tempi antichi e tra diverse civiltà, Sirio, la stella del cane, è circondata da una misteriosa tradizione . Gli insegnamenti esoterici di tutte le età hanno sempre attribuito a Sirio un ruolo di primo piano e la sua importanza nel simbolismo occulto è una riprova di questo fatto. Cosa rende così speciale Sirio? E’ semplicemente dovuto al fatto che è la stella più luminosa in cielo? Oppure perchè l’ umanità ha un legame tanto antico quanto misterioso con essa? Questo articolo esaminerà l’ importanza di Sirio nel corso della storia e delle società segrete descrivendo il simbolismo che circonda l’astro.

leadsiri

Sirio si trova nella costellazione del Cane Maggiore – conosciuta anche come il Grande Cane – per questo è nota come la “stella cane”. E’ 20 volte più luminosa del nostro sole ed ha una massa doppia. Di notte, Sirio è la stella più luminosa nel cielo ed il suo riflesso bianco-blu ha sempre stupito gli osservatori del cielo, fin dai tempi più antichi. Non c’è da meravigliarsi se il culto di Sirio è rimasto in vita praticamente in tutte le civiltà.

Gli artefatti delle antiche civiltà hanno rivelato come Sirio fosse di grande importanza nell’astronomia, nella mitologia e nell’Occultismo. Le scuole misteriche lo considerano il “sole dietro il sole” e, quindi, la vera fonte della potenza del nostro sole. Se il calore della nostra stella mantiene vivo il mondo fisico, Sirio mantiene vivo quello spirituale. E’ la “vera luce” che brilla a est, la luce spirituale, contrapposta alla luce del sole che illumina il mondo fisico, la quale viene considerata una grande illusione.
Associare Sirio al divino e considerarlo addirittura la casa dei “grandi maestri” dell’Umanità non fa parte della mitologia di poche civiltà primitive: Si tratta di una convinzione diffusa che è sopravvissuta (e pure intensificata) fino ai giorni nostri. Prenderemo in esame l’importanza di Sirio nei tempi antichi, ne analizzeremo l’importanza tra le società segrete e vedremo come questi concetti vengono tradotti nella cultura popolare.

sirius.gif

NELLE ANTICHE CIVILTA’

In Egitto, Sirio era considerata la più importante stella del firmamento. Infatti, fu astronomicamente il fondamento dell’intera religione egiziana. Venne venerato come Sothis e fu associato ad Iside, la dea madre della mitologia egizia. Iside è il principio femminile della trinità formata con Osiride e Horus il loro figlio. Gli antichi Egizi consideravano così importante Sirio che quasi tutte le divinità, in un modo o nell’altro, erano associate alla stella. Anubis, il dio della morte con la testa di cane, ha un evidente connessione con la stella e anche Thoth-Hermes, il grande maestro dell’umanità, è legato esotericamente alla stella.

Il calendario egiziano era basato sul sorgere elicoidale di Sirio che si verifica poco prima dell’inondazione annuale del Nilo durante l’estate. I moti dei corpi celesti venivano osservati e venerari anche dagli antichi Greci, Sumeri, Babilonesi e da innumerevoli altre civiltà. La stella veniva dunque considerata sacra e la sua apparizione nel cielo era accompagnata da feste e celebrazioni. La stella del cane annuncia l’arrivo delle giornate calde e secche di luglio e agosto, da qui il detto popolare “la canicola estiva”.

Diversi ricercatori occulti sostengono che la Grande Piramide di Giza venne costruita in perfetto allineamento con le stelle, soprattutto con Sirio. La luce proveniente da queste stelle si diceva venisse utilizzata nelle cerimonie misteriche egiziane.

“Questo antico popolo (gli egiziani) sapeva che una volta l’anno il Sole si allineava con la Stella del Cane. La Grande Piramide, venne costruita in modo che, in questo sacro momento, la luce della Stella del Cane lambisse l’uscita superiore della Grande Galleria, la quale scendendo sulla testa del sacerdote, lo investiva della Super Forza Solare e cercava attraverso il suo corpo solare perfetto di trasmettere agli altri Iniziati questa ulteriore stimolazione per aiutarli nel loro processo di evoluzione divina. Questo era dunque lo scopo della “Pietra di Dio`, nel rituale dove Osiride si siede per concedere (all’illuminato) la corona Atef o luce celeste. “Seguendo gli insegnamenti dell’antico Egitto la luce non è altro che l’ombra della luce invisibile.” 1

Recenti scoperte scientifiche relative alla Grande Piramide e ai suoi misteriosi “condotti d’areazione” hanno portato i ricercatori a confermare ulteriormente l’importanza di Sirio.

Star-alignment-Great-Pyramid.gifL’allineamento della stella con la Grande Piramide di Giza. Orione (associato al dio Osiride) è allineato con la Camera del Re, mentre Sirio (associato alla dea Iside) è allineato con la Camera della Regina.

Un aspetto affascinante di Sirio è la coerenza del simbolismo e dei significati ad esso collegati. Diverse grandi civiltà hanno infatti associato Sirio ad una figura canina vedendo la stella, come origine o fine di una forza misteriosa. Nell’astronomia cinese e giapponese, Sirio è conosciuta come la “stella del lupo celeste”. Diverse tribù aborigene del Nord America si riferiscono alla stella in termini canini: le tribù dei Seri e dei Tohono O’odham del sud-ovest descrivono Sirio come un “cane che segue le pecore di montagna”, mentre i Blackfoot la chiamano “Faccia di cane”. I Cherokee unirono Antares con Sirio attribuendole il significato di stella del “cane costude” a guardia del “Sentiero delle Anime”. La tribù degli Skidi del Nebraska la conosceva come la “Stella del Lupo”, altre come la “Stella Coyote”. Più a nord, gli Inuit dell’Alaska dello Stretto di Bering la chiamano “Luna cane”. 2

LA TRIBU’ DEI DOGON E ATLANTIDE

 

Nel 1971, lo scrittore americano Robert Temple pubblicò un controverso libro intitolato “Il mistero di Sirio” dove sostenne che i Dogon (un’antica tribù africana del Mali) conoscevano dettagli su Sirio impossibili da scoprire senza un telescopio. Secondo lui, i Dogon compresero la natura binaria di Sirio, che è, infatti, composta da due stelle di nome Sirio A e Sirio B. Questo portò Robert Temple a credere che i Dogon avessero dei collegamenti “diretti” con gli esseri provenienti da Sirio. Mentre alcuni potrebbero dire (you can’t be Sirius);), un gran numero di società segrete (le quali, compresero tra le loro fila, alcune delle persone più influenti del mondo) e sistemi di credenze insegnano che esiste una connessione mistica tra l’umanità e Sirio .

Nella mitologia Dogon, l’umanità si dice fosse nata dai Nommo, una razza di anfibi che abitava un pianeta in orbita attorno a Sirio. La leggenda continua dicendo che “discesero dal cielo in un vascello che produceva fuoco e tuoni” e insegnarono all’uomo profonde conoscenze. Questo portò Robert Temple a teorizzare che i Nommo fossero extraterrestri abitanti di Sirio che, ad un certo punto, in un lontano passato, arrivarono sulla Terra per insegnare alle antiche civiltà (come gli Egiziani e i Dogon) nozioni riguardo il nostro sistema solare e quello di Sirio. Queste civiltà avrebbero poi riportato gli insegnamenti dei Nommo nelle loro religioni rendendoli punti focali degli insegnamenti misterici.

Il sistema mitologico Dogon è sorprendentemente simile a quello di altre civiltà come i Sumeri, gli Egizi, i Babilonesi e gli israeliti in quanto include il mito archetipico di un “grande maestro che proviene dall’alto”. A seconda della civiltà, questo grande maestro è noto come Enoch, Thoth o Ermete Trismegisto e si dice abbia insegnato all’umanità le scienze teurgiche. Nelle tradizioni occulte, si ritiene che Thoth-Hermes fosse il maestro del popolo di Atlantide, che, secondo la leggenda, divenne la civilità più avanzata del pianeta prima del Diluvio Universale (resoconti di un diluvio possono essere trovati nel mitologie di innumerevoli civiltà). I sopravvissuti di Atlantide navigarono verso vari paesi, tra cui l’Egitto, dove diffusero le loro avanzate conoscenze. Gli occultisti ritengono che le inspiegabili somiglianze tra civiltà lontane (come i Maya e gli Egizi), possano essere spiegate da un comune contatto con Atlantide.

 “Fu messa al sicuro la conoscenza religiosa, filosofica e scientifica posseduta dai chierici di Atlantide, dopo che la catastrofe cancellò ogni traccia dell’isola? Il culto solare atlantideo è stato perpetuato nel ritualismo e cerimonialismo cristiano e pagano. Sia la croce che il serpente erano emblemi Atlantidei della sapienza divina. I progenitori (Atlantidei) divini dei Maya e dei Quichés dell’America centrale coesistevano all’interno della luminosità verde/azzurra di Gucumatz, il serpente “piumato”. I sei saggi “nati nei cieli” si manifestarono come centri di luce uniti o sintetizzati dal settimo – e capo – del loro ordine, il serpente “piumato”. Il titolo di serpente “alato” o “piumato” fu applicato a Quetzalcoatl o Kukulcan, l’iniziato dell’America centrale. Il centro della saggezza/religione Atlantidea era presumibilmente un grande tempio piramidale che si ergeva sul bordo di un altopiano nel bel mezzo della Città dalle Porte d’Oro. Da qui i sacerdoti iniziati alla sacra piuma uscivano, portando le chiavi della Saggezza Universale fino agli estremi confini della terra.

(…)

    Dagli Atlantidei il mondo non ha solo ricevuto un patrimonio inestimabile di arti, misteri, filosofie, scienze, etica e religioni, ma anche un’eredità di odio, conflitti e perversione. Gli Atlantidei fomentarono e scatenarono la prima guerra e si disse che tutte le guerre successive vennero combattute in uno sforzo inutile per giustificare la prima e poter eventualmente correggere l’errore che la causò. Prima che Atlantide sprofondasse, i suoi iniziati spiritualmente illuminati, i quali si resero conto che la loro terra era stata condannata in quanto si era allontanata dalla Via della Luce, scapparono dallo sfortunato continente. Portando con se le dottrine sacre e segrete, questi Atlantidei si stabilirono tra gli egiziani, dove divennero i loro primi governanti “divini”. Quasi tutti i grandi miti cosmologici che formano la base dei vari libri sacri del mondo si basano sui rituali dei Misteri Atlantidei. “3

Thoth-Ermete Trismegisto, è l’equivalente dei Nommo Dogon, i quali si ritiene provenissero da Sirio? I testi antichi riguardanti Hermes lo descrivono come un maestro dei misteri “porveniente dalle stelle”. Inoltre, Thoth-Hermes era direttamente collegato con Sirio nella mitologia egizia.

   “La stella del cane: la stella veniva adorata dagli egiziani e riverita dagli occultisti, dal popolo, perché il suo sorgere eliaco con il Sole, era un segno delle benefiche inondazioni del Nilo, dai mistici perché viene misteriosamente associata a Toth- Hermes, dio della saggezza, e a Mercurio, in un’altra forma. Così Sothis-Sirio aveva, ed ha ancora, un’influenza mistica e diretta sopra il creato, ed è collegato a quasi ogni dio e dea. Fu “Iside nel cielo” e venne chiamato Iside-Sothis, in quanto Iside era “nella costellazione del cane”, come dichiarato nei monumenti a lei dedicati. Essendo connessa con la Piramide, Sirio era, quindi, collegata ai rituali iniziatici che avevano luogo in essa. “4

    “Il trattato Trismegistico ‘La Vergine del Mondo’ si riferisce al ‘Rito Nero’, collegato con l’Osiride Nero, come il più alto grado iniziatico segreto possibile, nell’antica religione egizia – è l’ultimo segreto dei misteri di Iside. Questo trattato dice che Hermes giunse sulla Terra per insegnare agli uomini la civiltà per poi “tornare di nuovo fra le stelle”, a casa, lasciandosi alle spalle la tradizione misterica egiziana con i suoi segreti celesti che un giorno forse, verranno decodificati. “5

Interpretare la mitologia delle culture antiche, non è una scienza esatta e le connessioni sono intrinsecamente difficili da provare. Tuttavia, il collegamento simbolico tra Sirio e la conoscenza occulta è sempre presente nel corso della storia attraversando immutato il corso dei secoli. Infatti, lo si venera oggi come lo si venerava millenni fà. Le moderne società segrete come la massoneria, i Rosacroce e la Golden Dawn (considerati ordini ermetici in quanto i loro insegnamenti si basano su quelli di Ermete Trismegisto) attribuiscono tutte, un significato fondamentale alla stella. Uno sguardo preparato al loro simbolismo può evidenziare la profonda connessione tra Sirio e la filosofia occulta.

SIRIO NEL SIMBOLISMO OCCULTO E NELLE SOCIETA’ SEGRETE

Affermare che Sirio è “importante” per gli ordini ermetici sarebbe un eufemismo. La stella del cane è niente di meno che il fulcro degli insegnamenti e del simbolismo delle società segrete. Una prova di questo fatto: molte si sono ispirate a Sirio per il proprio nome.

NEI TAROCCHI

maj17Il diciassettesimo Arcano Maggiore si chiama Les Etoiles (Le stelle in francese), e ritrae una ragazza inginocchiata con un piede in acqua e con la posizione del corpo che ricorda in qualche modo una svastica. Ha due urne, che riversa in mare e in terra. Sopra la testa della giovane donna ci sono otto stelle, una delle quali è eccezionalmente ampia e luminosa. Il Conte de Gébelin considera la grande stella Sothis o Sirio e le altre sette come i sacri pianeti degli antichi. Ritiene che la figura femminile sia Iside nell’atto di provocare le inondazioni del Nilo che accompagnano il sorgere della stella del Cane. La figura nuda di Iside potrebbe significare che la natura non riceve la sua verde veste fino alle inondazioni del Nilo le quali rilasciano la vita germinale di piante e fiori. 6

 

IN MASSONERIA

Nelle logge massoniche, Sirio è conosciuto come la “Stella Splendente”. Uno semplice sguardo alla sua importanza nel simbolismo massonico rivelerà chiaramente la sua estrema importanza. L’autore massonico, William Hutchinson, scrisse su Sirio: “Nella Loggia è il primo e più elevato oggetto su cui va posta l’attenzione”. Allo stesso modo in cui la Luce di Sirio si faceva strada nella grande piramide durante i riti di iniziazione, così oggi è possibile ritrovare il suo simbolo all’interno delle logge massoniche.

     “Gli antichi astronomi videro tutti i grandi simboli della massoneria nelle stelle. Sirio brilla nelle nostre logge come la Stella Splendente. “7.

masonic-floor-21-e1304188737534Sirio, la stella fiammeggiante, al centro del pavimento massonico.

IMG_7911-e1304189249578La stella fiammeggiante risplende sui membri di una loggia massonica

“(La Stella Fiammeggiante) rappresentava in origine Sirio, o stella del cane, il precursore della inondazione del Nilo, il dio Anubi, compagno di Iside nella sua ricerca del corpo di Osiride, suo fratello e marito. Divenne poi l’immagine di Horus, il figlio di Osiride. Figlio di Iside, la quale rappresentava la natura universale, era lui stesso materia primitiva, fonte inesauribile di Vita, scintilla creatrice, seme universale di tutti gli esseri viventi. Fu inoltre Hermes il Dio della Conoscenza, il cui nome in greco è quello di Mercurio. “8

In massoneria, viene insegnato che la stella fiammeggiante è un simbolo di divinità, di onnipresenza (il Creatore è presente ovunque) e di onniscienza (il Creatore vede e sa tutto). Sirio è quindi il “luogo sacro” verso il quale tutti i massoni devono ambire: E’ la fonte del potere divino e la destinazione degli individui divini. Questo concetto è spesso rappresentato nell’arte di ispirazione massonica.

sirius-look04Nell’arte massonica Sirio viene ritratto come la meta del percorso di ogni massone

Per raggiungere la perfezione, l’iniziato deve correttamente comprendere e interiorizzare la duplice natura del mondo (bene e male, maschile e femminile, bianco e nero, ecc) attraverso una metamorfosi alchemica. Questo concetto è simbolicamente rappresentato dall’unione di Osiride e Iside (il principio maschile e femminile) che da vita a Horus, la star-child, la figura simile a Cristo, l’uomo perfetto della Massoneria – il quale viene identificato con la Stella Fiammeggiante.

    “Il sole e la luna … rappresentano i due grandi principi … il maschio e la femmina … entrambi illuminano loro figlio, la stella fiammeggiante, o Horus.” 9

Il geroglifico egiziano che rappresenta Sirio è stato esotericamente interpretato come una rappresentazione di questa trinità cosmica.

siriushieroglyph1-e1304782865737Il geroglifico che rappresenta Sirio contiene tre elementi: un obelisco “fallico” (che rappresenta Osiride), una cupola “simile ad un utero” (che rappresenta Iside) e una stella (che rappresenta Horus)

Questo concetto è così cruciale per i massoni, che è stato incorporato in alcune delle strutture più importanti del mondo.

siriusIl Washington Monument, un obelisco egizio che rappresenta il principio maschile, è collegato direttamente con la cupola del Campidoglio, che rappresenta il principio femminile. Insieme producono un’energia invisibile Horus, rappresentata da Sirio. (Per ulteriori informazioni sul Washington Monument, leggete questo articolo).

Come affermato sopra da Albert Pike, il dio egizio Horus e la stella Sirio vengono spesso associati. Nel simbolismo massonico, l’occhio di Horus (o occhio che tutto vede) è spesso raffigurato circondato dalla scintillante luce di Sirio.

McL_masonic12-e1304203538489Una tavola massonica raffigurante il sole sopra la colonna di sinistra (che rappresenta il maschile), la luna sopra la colonna di destra (che rappresenta il femminile) e Sirio sopra il pilastro centrale, che rappresenta l’ “uomo perfetto” o Horus, il figlio di Iside e Osiride. Si noti l’​​”occhio di Horus” in Sirio.

sirius-final04-e1304203670110L’occhio di Horus all’interno di un triangolo (a simboleggiare la divinità) circondato dai bagliori/raggi di Sirio.

blazing2L’occhio che tutto vede all’interno della stella fiammeggiante, nell’arte massonica

Data la correlazione simbolica tra l’occhio che tutto vede e Sirio, l’immagine successiva diventa auto-esplicativa.

09108La luce dietro all’occhio che tutto vede sulla banconota da un dollaro americano non proviene dal sole, ma da Sirio. Un omaggio a Sirio quotidianamente portato nelle tasche di milioni di cittadini.

L’ORDINE DELLA STELLA D’ORIENTE

OES-Symbol.gifIl simbolo dell’ordine della stella d’oriente è molto simile alla stella fiammeggiante della massoneria

Considerata la “versione femminile” della massoneria (anche gli uomini tuttavia possono entrarci), l’Ordine della Stella d’Oriente (OES) venne chiamata così in onore di Sirio, la “Stella che sorge a Oriente”. Una spiegazione per il “grande pubblico” sulle origini del nome dell’Ordine sostiene che deriva dalla “Stella d’Oriente” che portò i Tre Magi presso la grotta della natività di Gesù Cristo. Uno sguardo al significato occulto del simbolismo dell’Ordine rende tuttavia chiaro che OES è un riferimento a Sirio, la stella più importante della Massoneria, l’organizzazione madre dell’ordine.

sister_in_the_desertUn’opera dell’Oes che ritrae Sirio sopra la grande piramide

MADAME BLAVATSKY, ALICE BAILEY E LA TEOSOFIA

Helena Blavatsky e Alice Bailey, le due principali figure associate alla Teosofia, considerano entrambe Sirio fonte di potere esoterico. La Blavatsky affermò che Sirio esercita un’influenza mistica su tutti gli esseri viventi ed è collegato ad ogni grande religione dell’antichità.

Alice Bailey vede la Stella del Cane come la vera “Grande Loggia Bianca” e crede che sia il luogo d’origine della “Gerarchia Spirituale”. Per questo motivo si considera Sirio, come la “stella dell’iniziazione”.

“Questa è la grande stella dell’iniziazione perché la nostra Gerarchia (espressione del secondo aspetto della divinità) è sotto la supervisione o sotto il controllo spirituale magnetico della Gerarchia di Sirio. Queste sono le principali influenze di controllo con cui il Cristo cosmico lavora sul principio del Cristo nel sistema solare, nel pianeta, nell’uomo e nelle espressioni inferiori della vita. Viene esotericamente chiamata la “brillante stella della sensibilità.” 10

Non diversamente dalla maggior parte degli scrittori esoterici, Bailey ritiene che Sirio abbia un grande impatto nella vita umana.

“Tutto quello che si può fare nel trattare questo importante tema è elencare brevemente alcune delle influenze cosmiche che sicuramente influiscono sulla nostra terra producendo risultati nelle coscienze di ogni individuo e che durante i rituali iniziatici producono certi tipi di fenomeni.”

     In primo luogo vi è l’energia o forza emanata dalla stella Sirio. Cercando di esprimere a parole il concetto, l’energia del pensiero, o forza mentale, nella sua totalità, raggiunge il sistema solare da un lontano centro cosmico attraverso Sirio. Sirio funziona da trasmettitore, o da punto focale, da cui partono quelle influenze che producono l’autocoscienza nell’uomo. “11

ALEISTER CROWLEY, L’A.A. E KENNETH GRANT

Nel 1907, Crowley fondò il suo ordine occulto chiamandolo A.A. – Abbreviazione di Astrum Argentium, che può essere tradotto con ‘L’Ordine della Stella d’Argento’. La ‘Stella d’Argento’ era, naturalmente, un riferimento a Sirio. Anche se Crowley si riferì quasi sempre alla stella del cane in termini velati, tutta la sua filosofia magica, dal suo sviluppo ai tempi della massoneria arrivando fino agli ultimi anni nell’OTO, era completamente in linea con l’influenza Siriana, che venne identificato ed espresso da altri scrittori della sua epoca. Il presunto contatto con il suo Santo Angelo Custode che lo portò successivamente alla stesura del ‘Liber AL:The Book Of The Law’ tramite canalizzazione (fece da medium per l’”Angelo), si crede abbia avuto origine da Sirio.

Se Crowley utilizzava parole in codice per descrivere Sirio, il suo protetto Kenneth Grant scrisse esplicitamente e ampiamente sulla stella del cane. Nei suoi numerosi libri, descrive spesso Sirio come un potente centro di potere magico magnetico. La sua convinzione che la stella fosse la chiave centrale per svelare i misteri delle tradizioni egiziane e tifoniane si rafforzò nel tempo e divenne lo scopo principale delle sue ricerche. Una delle tesi più importanti e controverse di Grant fu la sua scoperta della “corrente Sirio / Set”, che è una dimensione extra-terrestre che connette Sirio, la Terra e Set, il dio Egiziano del Caos – che verrà associato in seguito a Satana.

    “Set è l’iniziatore, il mezzo di apertura delle coscienze umane ai raggi del Dio immortale Sirio – il Sole del Sud” 12.

 “Sirio, o Set, fu “l’uno senza testa” originale – la luce della regione inferiore (al sud) conosciuta (in Egitto) come An (il cane), quindi Set-An (Satana), il signore delle regioni infernali, il luogo del calore,  a cui venne dato successivamente il nome di “inferno” da una interpretazione moralistica. “13

Anche se ogni filosofia occulta descrive Sirio in maniera leggermente differente, viene ancora considerato il “sole dietro il sole”, la vera fonte del potere occulto. La stella viene reputata la culla della conoscenza umana e persiste la convinzione che vi sia un forte collegamento tra la razza umana e questo astro. C’è un vero collegamento tra Sirio e la Terra? La stella del cane è un simbolo esoterico che rappresenta qualcosa che avviene nel regno spirituale? E’ entrambe le cose? Un fatto è certo, il culto di Sirio non è una “cosa del passato” anzi è più vivo che mai ai giorni nostri. Un sguardo in profondità alla nostra cultura popolare, pesantemente influenzata dal simbolismo occulto, rivela numerosi riferimenti a Sirio.

SIRIO NELLA CULTURA POPOLARE

I riferimenti diretti a Sirio nella cultura popolare, sono troppi da elencare (ad esempio, provate a visualizzare il nome ed il logo della più importante radio satellitare del mondo). Un aspetto più interessante da analizzare sono i riferimenti codificati a Sirio. Importanti film hanno infatti, al loro interno, dei velati ma profondi riferimenti alla stella del cane (apparentemente destinati a coloro “che sanno”), dove la star interpreta lo stesso ruolo che avrebbe nelle scuole misteriche: quello di insegnante divino o iniziatore. Ecco alcuni esempi.

pinocIn Pinocchio della Disney, basato su una storia scritta dal massone Carlo Collodi, Geppetto prega la stella più luminosa del cielo perchè gli conceda un “bambino vero”. La fata turchina (il suo colore è un riferimento alla brillantezza azzurra di Sirio), discende allora dal cielo per dare vita a Pinocchio. Nell’impresa che vedrà il burattino tentare di diventare un ragazzo (un’allegoria per l’iniziazione esoterica), la fata turchina guiderà Pinocchio sulla “retta via”. Sirio viene quindi rappresentato come fonte di vita, una guida e un maestro. (Per ulteriori informazioni vedi l’articolo sull’interpretazione esoterica di Pinocchio)

Anche la colonna sonora del film Pinocchio è un’ode a Sirio:

When you wish upon a star, makes no difference who you are
Anything your heart desires will come to you

If your heart is in your dreams, no request is too extreme
When you wish upon a star as dreamers do

(Fate is kind, she brings to those who love
The sweet fulfillment of their secret longing)

Like a bolt out of the blue, fate steps in and sees you thru
When you wish upon a star, your dreams come true

siriusblackIn Harry Potter, il personaggio Sirius Black è un probabile riferimento a Sirio B. (la stella più “scura” del sistema binario di Sirio ‘). E’ il padrino di Harry Potter, il che rende Sirio, ancora una volta, un maestro e una guida. Il mago può trasformarsi in un grosso cane nero, un altro collegamento alla “stella del cane”.

0_SiriusIn “The Truman Show”, un riflettore – utilizzato per imitare la luce di una stella nel mondo fittizzio di Truman – cade dal cielo sfiorandolo. L’etichetta sul riflettore lo identifica come Sirio. L’incontro tra Sirio e Truman diede a quest’ultimo un assaggio di “vera conoscenza” e stimolò la sua ricerca della verità. Sirio è dunque la “stella dell’iniziazione”. Ha fatto capire a Truman i limiti del suo mondo costruito (il nostro mondo materiale) conducendolo verso la libertà (l’emancipazione spirituale).

CONCLUDENDO

Dagli albori della civiltà fino ai tempi moderni, dalle remote tribù dell’Africa alle grandi capitali del mondo moderno, Sirio era – ed è ancora visto come portatore di vita. Nonostante la disparità tra le culture e le epoche, vengono riconosciuti gli stessi attributi misteriosi alla stella del cane, che può indurci a chiederci: come possono tutte queste definizioni sincronizzarsi in modo così perfetto? Esiste una fonte comune per questi miti di Sirio? La stella del cane è da sempre associata alla divinità ed è considerata una fonte di conoscenza e potere. Queste connessioni sono particolarmente evidenti quando si esaminano gli insegnamenti e la simbologia delle società segrete, che insegnano da sempre l’esistenza  di un collegamento mistico con questo particolare corpo celeste. C’è un legame segreto tra l’evoluzione umana e Sirio? Risolvere questo enigma significherebbe svelare uno dei più grandi misteri dell’umanità.

Fonte

La vita segreta di Marilyn Monroe, il prototipo di schiava del controllo mentale (PARTE 1)

Marilyn Monroe è forse la maggior figura iconica nella cultura americana e la sex symbol più famosa di sempre.
Tuttavia, dietro il sorriso fotogenico della Monroe si nascondeva una persona fragile, che è stata sfruttata e sottoposta al controllo mentale da potenti handler.

leadmonroe1
La prima parte di questa serie in due parti esaminerà la vita segreta di Marilyn, una schiava Monarch di Hollywood.

Marilyn Monroe è la sex symbol definitiva, incarnando tutto ciò che Hollywood rappresenta: il glamour, lo sfarzo e il sex-appeal. Il suo personaggio ha rivoluzionato l’industria cinematografica e, ad oggi, è molto influente nella cultura popolare. Mentre Marilyn rappresenta tutto ciò che è glamour ad Hollywood, l’inquietante storia della sua vita privata rappresenta, allo stesso modo, tutto ciò che è oscuro ad Hollywood. Marilyn venne infatti manipolata da importanti “dottori della mente” i quali controllavano ogni aspetto della sua vita facendola sostanzialmente uscire di senno. La sua morte, alla giovane età di 36 anni è una delle prime “morti misteriose” nella cultura pop. Nonostante molte prove/fatti puntino all’omicidio, è ancora classificata come un “probabile suicidio”.

Mentre molti biografi cercano di spiegare i disagi di Marilyn attribuendoli a “problemi psicologici”, unendo fatti riguardanti la sua vita con dettagli che fanno riferimento al lato oscuro di Hollywood emerge un qualcosa di molto più oscuro: Marilyn Monroe fu una delle prime celebrità sottoposte al controllo mentale Monarch, un ramo della programmazione MK Ultra della CIA (per ulteriori informazioni su questo argomento, leggere il mio articolo intitolato Origini e Tecniche del controllo mentale Monarch). Attraverso il trauma e la programmazione psicologica, la Monroe divenne una marionetta di alto livello e l’amante di JFK.

Quando la programmazione della Monroe perse il suo effetto iniziando a “cedere”, secondo alcuni, fu “gettata dal treno della libertà”, un termine usato nella programmazione MK Ultra per designare gli schiavi che vengono uccisi quando non sono più utili (o potenzialmente pericolosi) ai loro gestori.

La prima parte di questa serie di articoli riguarderà la vita e la carriera della Monroe, una ragazza isolata la cui bellezza divenne suo malgrado una vera e propria maledizione.

I PRIMI ANNI

237marCANorma Jeane da teenager

Norma Jeane Mortenson ebbe una gioventù difficile e instabile. Non conobbe mai suo padre e sua madre era una malata di mente, la quale era incapace di prendersi cura della figlia. In “My Story”, Monroe scrisse di aver visto la madre “urlare e ridere” mentre veniva portata con forza ad un ospedale statale.

All’età di 11 anni, Norma Jeane fu messa sotto tutela dello Stato. Durante la giovinezza, visse in un totale di 11 case-famiglia e quando non c’era una famiglia adottiva a disposizione, finiva in orfanotrofio a Hollygrove (Los Angeles). Come se passare da una famiglia adottiva a un’altra non fosse già abbastanza difficile, Norma Jeane ricordò di essere stata trattata duramente da molte di esse. Ancora peggio, subì abusi in almeno tre casi.

Per esempio, a 11 anni, Norma Jeane fu adottata dalla migliore amica della madre, Grace McKee, e dal suo nuovo marito, Ervin Silliman “Doc” Goddard. Lì, il “Doc” la violentò ripetutamente, costringendo la giovane ad andarsene. In un altro caso, quando frequentava la scuola media, Norma Jean fu invitata a casa della prozia a Compton, California. Lì, uno dei figli della prozia abusò di lei, costringendola, di nuovo, a scappare. Ecco un altro resoconto degli abusi subiti:

“Disse di essere stata frustata da una madre adottiva per aver toccato ‘la parte cattiva’ del suo corpo. Un altro grave incidente si verificò quando aveva 8 anni. Una sera un inquilino che chiamò signor Kimmel (Marilyn in seguito disse che questo non era il suo vero nome) le chiese di entrare nella sua stanza e chiuse la porta dietro di lei. La abbracciò. Lei cercò di dimenarsi. Nonostante questo l’uomo raggiunse il suo obiettivo.

Quando la lasciò andare, le porse una moneta dicendole di comprarsi un gelato. La bambina tuttavia gettò via la moneta e corse a dire alla madre adottiva che cosa era successo, la donna fece finta di niente.

‘Vergogna, disse la madre adottiva. ‘Mr. Kimmel è un mio ospite. ‘

Norma Jean andò in camera e pianse tutta la notte.

Marilyn disse che si sentiva sporca e fece parecchi bagni nei giorni seguenti. Tali coazioni a ripetere sono un comportamento tipico delle vittime di un’aggressione.

Marilyn sostiene di aver iniziato a balbettare dopo l’incidente e che nei momenti di stess le ricapita. Quando raccontò ad un intervistatore dell’abuso, emerse questo fastidioso problema.

Le prove indicano il fatto che, l’aver subito degli abusi da piccola, fu la causa dei suoi comportamenti inappropriati da adulta.

– Daily Mail, “The magic red sweater that turned ‘Norma Jeane, string bean’ into Marilyn Monroe”

La gioventù instabile e talvolta traumatica di Norma Jeane la rese un candidato perfetto per la programmazione Monarch. Essendo sotto tutela dello Stato, non aveva una famiglia stabile.

“Alcuni bambini vivono in case-famiglia, con genitori adottivi, o in orfanotrofi, o con custodi e tutori. Poiché questi bambini sono in balia di adulti non correlati, spesso vengono venduti a delle agenzie di intelligence per divenire schiavi del controllo mentale. “- Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

Il background di Norma Jeane la rese una candidata ottimale per la programmazione Beta (nota anche come programmazione Kitten). Essere inoltre una donna attraente e carismatica che cerca di farsi strada nel mondo dello spettacolo, ha dato un valore aggiunto al tutto.

“Beta è la seconda lettera dell’alfabeto greco e rappresenta i modelli sessuali e gli alterego che i programmatori stanno creando. In questo tipo di programmazione è coinvolta la parte primitiva del cervello. Un abuso precoce verrà utilizzato per ancorare questa programmazione. “- Ibid.

CONTATTI CON L’HOLLYWOOD OCCULTA

Prima di diventare famosa, Norma Jeane si faceva chiamare Mona e lavorò come spogliarellista in una casa di Burlesque a Los Angeles. Qui, incontrò Anton LaVey, l’uomo che più tardi avrebbe fondato l’influente chiesa di Satana. Secondo Springmeier, LaVey era un handler e la Monroe divenne una delle sue schiave “Sex Kitten”.

“Marilyn Monroe era un’orfana e, durante la sua infanzia, gli Illuminati/CIA la programmarono per essere una schiava Monarch. Prima di diventare attrice, mentre era ancora una spogliarellista, trascorse del tempo con il fondatore della Chiesa di Satana, Anton LaVey. Le vittime di LaVey fanno riferimento a lui come ad un handler del controllo mentale.”- Ibid.

La biografia di LaVey cita anche una “avventura” con la Monroe.

“LaVey avrebbe guadagnato soldi suonando l’organo a Los Angeles nei spettacoli burlesque, è proprio durante questo periodo che ebbe una relazione con un’allora sconosciuta Marilyn Monroe.” – Magus Peter H. Gilmore, Anton Szandor LaVey: A Biographical Sketch

laveymonroeAnton Lavey mentre visita la tomba della Monroe nel 1967

Nello stesso periodo di tempo, LaVey si frequentò con un’altra attrice: Jayne Mansfield. Il rapporto tra i due fu descritto come una “avventura”, la realtà, tuttavia, era qualcosa di molto più oscuro.

“Anton LaVey fu un handler per un certo numero di attori e attrici di Hollywood, tra cui Jayne Mansfield e Marilyn Monroe, utilizzate come schiave del sesso”. – Anton Szandor LaVey, Whale.to

tumblr_mdgcsiA1SZ1qcgenbo1_400Foto di Jayne Mansfield con Anton LaVey

Marilyn Monroe e Jayne Mansfield avevano molto in comune. Entrambe erano “bionde da urlo” (non naturali) e le si accredita per aver contribuito fortemente alla “sessualizzazione” di Hollywood. Entrambe lavoravano per Playboy, entrambe ebbero un’”avventura” con Anton LaVey ed entrambe ebbero una “relazione” con Robert F. Kennedy e John F. Kennedy. Infine, entrambe morirono prima dei quarant’anni.

UNA STAR CHE VIVE COME UNA DETENUTA

Un altro punto in comune tra la Monroe e la Mansfield è che facevano entrambe parte della Blue Book Model Agency. E’ lì che Norma Jean si trasformò nell’iconica Marilyn Monroe.

redsweatersycamorebranchatgenehansonskneeup__dg03126_12mar1946_18x22jpgQuando Norma Jeane fu assunta come modella, aveva i capelli rossi e ricci. Questa “ragazza della porta accanto”, subirà una trasformazione e incarnerà un nuovo personaggio di nome Marilyn Monroe.

Gli insider del settore convinsero Norma Jeane a sottoporsi ad interventi chirurgici, cambiare il suo nome in Marilyn Monroe e a colorarsi i capelli di biondo platino. La “nuova personalità” della Monroe le permise di recitare in diversi ruoli cinematografici dando inizio ad un cambiamento culturale.

gentlemen-prefer-blondes-marilyn-monroe-02_large_0Nel film “Gli uomini preferiscono le bionde”, Marilyn battezzò il suo marchio di fabbrica ovvero la caratteristica pettinatura e il biondo platino. In questo film, interpretò il ruolo di una donna sensuale ma materialista che non ha paura di usare il suo fascino per ottenere ciò che vuole. Tale concetto verrà ripetuto più e più volte nella cultura popolare.

Norma Jeane utilizzò Marilyn Monroe come nome d’arte per diversi anni, ma nel 1956, compì una strana e altrettanto simbolica mossa: cambiò legalmente il suo nome in Marilyn Monroe. Il cambiamento riflette molte tristi verità della sua vita: In termini di controllo mentale, la sostituzione del nome in Marilyn Monroe rappresenta la soppressione della sua “vera personalità” in modo da consentire solo al suo alterego programmato di esistere. Marilyn era solamente ciò che “loro” volevano che fosse.

Come hanno rivelato diverse biografie, Marilyn non aveva quasi nessuna libertà personale. Non le era consentito avere contatti con la famiglia, e i suoi handler la isolarono al fine di controllarla ulteriormente evitando che delle persone “reali” la aiutassero a capire che veniva manipolata. Le uniche persone con cui era in contatto erano i suoi “psicologi” e i suoi handler.

“L’esistenza di Marilyn non somigliava a quella di una persona ricca, sembrava piuttosto una detenuta. A Marilyn non fu permesso di avere una vita privata, al di fuori dei dettami dei programmatori e dei suoi maestri. I programmatori controllarono così duramente Marilyn che più volte sfiorò la follia. “- Springmeier, op. Cit.

Marilyn veniva costantemente tenuta sotto controllo. Anni dopo la sua morte, fu ritrovata una quantità incredibile di apparecchiature di sorveglianza in una delle sue case.

“Nel 1972, l’attrice Veronica Hamel e suo marito divennero proprietari di una casa di Marilyn a Brentwood. Durante le operazioni di ristrutturazione, si scoprì un sofisticato sistema per le intercettazioni telefoniche che copriva ogni stanza della casa. I componenti non erano disponibili commercialmente nel 1962, si trattava tuttavia di “equipaggiamento standard” dell’FBI secondo un ex funzionario del dipartimento di giustizia. Questa scoperta supportò ulteriormente le rivendicazioni dei teorici della cospirazione secondo cui Marilyn fu sorvegliata dai Kennedy e dalla mafia. I nuovi proprietari spesero 100.000 dollari per rimuovere le microspie dalla casa. “- Fonte: IMDB

SOTTO L’INCANTESIMO DEI DOTTORI DELLA MENTE

Nel 1956, Marilyn si convertì al giudaismo e sposò il suo terzo marito, lo sceneggiatore Arthur Miller. A questo punto, le uniche persone nella vita della Monroe erano suo marito, il suo insegnante di recitazione Lee Strasberg e gli psichiatri Margaret Hohenberg, Marianne Kris e Ralph Greenson.

“La vita di Marilyn era incredibilmente monotona. Gli appuntamenti dal medico (ho appreso dopo che erano appuntamenti con lo psichiatra) e le sue lezioni di recitazione occupavano, nel complesso, quasi tutta la sua vita”.-  Lena Pepitone, Marilyn Monroe Confidential: An Intimate Account”

237px-Lee_Strasberg_LAT_1978Lee Strasberg, insegnante di recitazione della Monroe. Secondo Elia Kazan: “Possedeva l’aurea di un profeta, di un mago, di uno stregone, di uno psicoanalista.”

La prova definitiva che questi individui furono le uniche persone nella vita di Marilyn è il fatto che ereditarono la maggior parte della sua fortuna. Lee Strasberg ereditò il 75% del suo patrimonio, mentre il dottor Kris ottenne il restante 25%.

“Marilyn iniziò a frequentare Lee e sua moglie Paula Strasberg intorno al 1955, ben presto i 2 influenzarono pesantemente la vita della Monroe, manipolando quasi ogni aspetto della sua essenza.

Molti degli amici e dei colleghi di Marilyn osservarono il tutto e si sentirono a disagio, ma non riuscirono a fare nulla per aiutarla. Mentre era sposata con Arthur Miller, quest’ultimo cominciò a farle presente queste preoccupazioni.

Durante l’ultimo anno della sua vita vi furono segni che la sua fede nei Strasbergs si stava indebolendo e che non voleva più essere sotto il loro controllo.” – Loving Marilyn, Who Owns Marilyn’s Things?

Dopo la sua morte, il testamento di Marilyn venne contestato in quanto “condizionato” dai suoi handler.

“Il 25 ottobre 1962, il Los Angeles Times riferì che il testamento di Marilyn Monroe venne contestato dalla sua manager commerciale Inez Melson. La signorina Melson, la quale non era una beneficiaria del testamento affermò che Marilyn era sotto l’influenza indebita di entrambi Lee Strasberg e Marianne Kris al momento in cui il testamento fu redatto. “- Ibid.

Un’altra prova dell’eccessivo controllo di questi “dottori della mente”, sulla vita di Marilyn, è il fatto che il suo psichiatra, Ralph Greenson, fu colui che trovò la Monroe morta. Perché era a casa sua a tarda notte? Come vedremo nella prossima parte di questa serie di articoli, le circostanze della sua morte sono incredibilmente sospette.

In breve, come nel caso della maggior parte degli schiavi Monarch, gli handler di Marilyn erano preposti ad ogni aspetto della sua vita. Il contatto con i membri della famiglia era assolutamente vietato.

“Anche se Marilyn Monroe aveva una famiglia, i suoi medici, psicologi e trainer la isolarono. (…) I membri della famiglia Hogan, che vivevano nella zona di Los Angeles, tentarono di entrare in contatto con Marilyn Monroe dopo che divenne famosa, ma i loro sforzi furono ineluttabilmente bloccati. “- Jennifer Jean Miller, “Was Phenergan Marilyn Monroe’s Silent Killer, and Was She a Victim of Psychological Abuse, Medical Malpractice and Wrongful Death?”

Scollegata dalla sua famiglia e praticamente senza amici, la Monroe frequentava i suoi terapisti quotidianamente. Queste visite erano in realtà sessioni di programmazione? Una cosa è certa, più aumentavano le visite, più la Monroe peggiorava. Una considerazione particolare va fatta per “La Storia del Chirurgo”, un testo scritto dalla stessa Monroe.

LA STORIA DEL CHIRURGO

La storia del chirurgo è un testo, scritto dalla Monroe, in forma di poesia dove dice di essere stata sezionata da Lee Strasberg e dalla sua psichiatra Margaret Hohenberg. Mentre alcuni sostengono che questa storia sia il ricordo di un incubo, altri ricercatori affermano che in realtà sia la descrizione di una sessione di controllo mentale.

Il miglior chirurgo – Strasberg mi ha sezionata ma non importa perchè il Dr. H mi ha preparata somministrandomi dell’anestetico. Ha anche diagnosticato il caso e concorda su ciò che deve essere fatto – un’operazione che mi farà tornare in vita e che curerà questa terribile malattia (…)

Strasberg mi ha sezionata dopo che il dottor H mi ha somministrato l’anestesia cercando di consolarmi in termini medici – nella camera tutto è bianco, non riesco a vedere nessuno solo oggetti bianchi

mi hanno sezionata. e non c’è assolutamente nulla Strasberg è profondamente deluso, ma è ancor di più stupito di aver commesso un tale errore. Pensava che ci sarebbe stato molto di più di quanto avesse mai immaginato. Invece non c’era assolutamente nulla privo di ogni sentimento umano l’unica cosa che uscì fu della segatura finissima come da una bambola che si versò su tutto il pavimento e nel tavolo il Dr. H è perplesso perché improvvisamente si è reso conto che si tratta di un nuovo caso. Il paziente vive in un vuoto completo I sogni e le speranze di Strasberg sono state distrutte. I sogni e le speranze del Dott. H per una stabile cura psichiatrica sono svanite – Arthur è deluso.

In questa strana e inquietante storia, la Monroe descrive il fatto di essere stata drogata e sezionata dai suoi psichiatri. Afferma che “non le importava dell’operazione” perché era “preparata”. Era in procinto di dissociarsi? Disse anche di vedere “tutto bianco” facendo probabilmente riferimento alla deprivazione sensoriale – un metodo utilizzato nella programmazione MK Ultra.

Una volta sezionata, i medici trovarono solo “segatura finissima” “come da una bambola”. Queste sono le tipiche parole di uno schiavo MK che ha completamente perso il contatto con la sua vera personalità. Marilyn si percepisce come una bambola “vuota”.

Secondo Jason Kennedy, un membro della famiglia di Marilyn, la storia del chirurgo descrive le tecniche di controllo mentale come la deprivazione sensoriale e la somministrazione di droghe anestetico-dissociative.

“Le pubblicazioni on-line fanno riferimento alla “Storia del Chirurgo” come ad un sogno o ad un incubo. Anche una musicista, Annie Clark, si è ispirata alla poesia, credendo che Marilyn avesse scritto il testo in onore di Lee Strasberg.

Jason, d’altra parte, associò la poesia ad una reale esperienza della Monroe, in cui fu sottoposta a tecniche di controllo mentale per mano di Lee Strasberg e della Dr.ssa Margaret Hohenberg, quando venne “aiutata” dal duo, nel 1955, a superare i blocchi che la ostacolavano nella recitazione.

La loro metodologia consisteva nell’approfondire i ricordi dolorosi dell’infanzia di Marilyn Monroe, per trasformarla, a parer loro, in una grande attrice.

“Si tratto di un’operazione mentale”, disse Jason. “Non venne fisicamente sezionata, il processo fu psicologico.”

Affermò che il trattamento venne applicato per farle cambiare atteggiamento.

“Questo non ha niente a che fare con la recitazione,” continuò Jason. “Si tratta di pura e semplice estorsione, utilizzando tecniche di controllo mentale. Inoltre, “i farmaci utilizzati nel controllo mentale” erano solo un aspetto del processo. La deprivazione sensoriale, i farmaci anestetici dissociativi, e la guida psichica sono anch’essi parte del sistema. “

– Ibid.

Che questa vicenda sia realmente accaduta o no, veicola tuttavia lo stato mentale di una schiava del controllo mentale, che è impotente contro i suoi handler e i loro tentativi clinici di programmarla e manipolarla. Purtroppo, vi sono stati anche altri eventi traumatici causati dai suoi handler.

TRAUMATIZZATA DAI SUOI HANDLER

Nel 1961, il Dr. Kris convinse Marilyn a farsi ricoverare presso il reparto psichiatrico del Payne Withney. Gli eventi che seguirono furono scioccanti considerando il fatto che Marilyn era una famosa diva del cinema – non, tuttavia, sorprendenti considerando il fatto che era una schiava del controllo mentale. Ecco cosa è successo nel reparto psichiatrico:

“Kris guidò Marilyn al New York Hospital—Weill Cornell Medical Center, con vista sull’East River sulla 68th Street. Avvolta in un cappotto di pelliccia e utilizzando il nome Faye Miller, firmò i documenti del ricovero. Al posto, però, di essere scortata in un posto dove poteva riposare, fu rinchiusa in una stanza imbottita presso un reparto psichiatrico. Più lei singhiozzava chiedendo di essere rilasciata, sbattendo le porte in acciaio, più il personale psichiatrico si convinceva della sua psicosi. Le fu fatta indossare una camicia di forza. Fu costretta a farsi un bagno e ad indossare un camice.

L’uno e il due marzo 1961, Marilyn scrisse una straordinaria, lettera di sei pagine al dottor Greenson dove descrisse vividamente il suo calvario: “Non c’era empatia al Payne-Whitney, mi interrogarono, dopo avermi messo in una ‘cella’ (fatta di blocchi di cemento) per i pazienti depressi e con disturbi gravi (mi sentivo in una specie di prigione per un crimine che non aveva commesso. L’inumanità lì aveva un sapore arcaico … tutto era sotto chiave … le porte erano dotate di finestre per cui i pazienti non avevano privacy.) “

(…)

Uno psichiatra la visitò, sottoponendola ad un’esame al seno. Lei obiettò, dicendogli che si era fatta visitare meno di un mese prima, tuttavia non servì a nulla.

Quando si rifiutò di collaborare con il personale, “due uomini muscolosi e due donne enormi” la presero per le gambe e le braccia e la trasportarono in ascensore al settimo piano dell’ospedale. (“Devo dire che almeno hanno avuto la decenza di mettermi a faccia in giù …. piansi in silenzio per tutto il tragitto”.)

Le fu ordinato di farsi un altro bagno – il secondo da quando era arrivata, l’amministratore capo, poi, la interrogò. “Mi disse che ero una ragazza molto, molto malata e che lo sarei stata per parecchi anni.”

Il dottor Kris, che le promise di andarla a trovare il giorno dopo il suo confino, non si presentò e né Lee Strasberg né sua moglie, Paula, a cui finalmente riuscì a scrivere, poterono aiutarla, in quanto non facevano parte della famiglia. “

– Marilyn e suoi mostri, Vanity Fair

Un altro aspetto meno pubblicizzato della vita della Monroe sono le due gravidanze fallite. Mentre la maggior parte delle biografie affermano che subì due aborti spontanei, alcuni resoconti suggeriscono che, in realtà, gli aborti furono provocati. Provocare l’aborto è una pratica comune nell’MK Ultra e, leggendo le parole di Marilyn, sembra che il suo bambino le fu portato via dai suoi gestori. Nel libro di Pepitone, Marilyn avrebbe parlato sulla sua gravidanza:

“Non prendete il mio bambino. Così presero il mio bambino… e non lo rividi mai più. “

– Pepitone, op. Cit.

Il libro afferma in sostanza che Marilyn non subì un aborto spontaneo. “Loro” le portarono via il bambino.

“Dopo che Marilyn diede alla luce un bambino in buona salute le fu portato via e non poté più rivederlo. Molto probabilmente fu sacrificato. Marilyn aveva troppa paura e non fece domande”.

– Springmeier, op. Cit.

Secondo le sue biografie, Marilyn perse entrambi i suoi bambini all’ospedale policlinico, il luogo in cui, secondo Springmeier, venne programmata.

“L’operazione ebbe luogo presso l’Ospedale Policlinico dove Marilyn perse il suo bambino l’anno prima … Marilyn disse:”Tornare all’ospedale è un incubo … Dolore? Quale dolore? “. Per lei, l’unico dolore è l’aver perso il figlio “

– Pepitone, op. Cit.

“Va fatto notare che tornò spesso al Policlinico. Le vittime della programmazione Monarch devono sopportare grandi quantità di orribili torture. Imparano a sopravvivere dissociandosi. Quando Marilyn dice: “Che cosa è il dolore?” Descrive perfettamente la sua risposta al dolore. Non poteva provare dolore, perché era dissociata. Alcuni alterego sono creati per “assorbire” il dolore, in modo che le altre personalità non lo provino”.

– Springmeier, op. Cit.

CONCLUSIONE

Nella prima parte di questa serie di articoli, abbiamo analizzato alla vita segreta di Marilyn Monroe. Marilyn non solo era completamente manipolata dai suoi gestori, ma veniva anche maltrattata e traumatizzata, al fine di “mantenerla docile” e rafforzare la programmazione. I fatti agghiaccianti citati sopra provengono da fonti diverse, ma, quando vengono affrontati nell’insieme, dipingono una triste, ma chiara immagine della vita di uno schiavo MK. Traumi, abusi, isolamento, controllo mentale e una costante sorveglianza facevano parte della vita quotidiana di Monroe.

Questo tipo di abuso richiede tuttavia un pesante pedaggio alle vittime, che dopo un pò, quasi inevitabilmente, collassano. A quel punto, gli schiavi del controllo mentale vengono “gettati dal treno della libertà”. Fu questo il destino finale di Marilyn?

Si conclude la prima parte della serie in due parti su Marilyn Monroe. Restate sintonizzati per la seconda parte, che descrive la sua vita come amante di JFK e le strane circostanze della sua morte. Esamineremo anche come sia diventata l’emblema della Programmazione Beta nel mondo dello spettacolo moderno e di come la sua storia si ripeta ancora e ancora.

Fonte

David Bowie: Interpretazione occulta di Black Star

“Blackstar”, e` un’odissea di suoni sperimentali della durata di dieci minuti e il titolo del nuovo album di David Bowie. Il video è piuttosto drammatico, pieno zeppo di immagini la cui interpretazione risulta, a tratti, difficile. Cerchiamo ora di capire al meglio cio` che viene mostrato in Black Star.

screen-shot-2015-11-23-at-2-36-00-pm (1)

 

Riferendosi forse a Major Tom, un astronauta che possiamo ritrovare in “Space Oddity”, “Ashes to Ashes” e “Hallo Spaceboy.” La sequenza iniziale del video mostra il corpo di un astronauta.

screen-shot-2015-11-23-at-12-10-06-pm screen-shot-2015-11-23-at-12-09-08-pm screen-shot-2015-11-23-at-12-09-27-pm

Successivamente nel video, vediamo un teschio (quello dell’astronauta?), intriso di gemme, e un corpo scheletrico che sta andando alla deriva verso la stella nero nello spazio. Tutto ciò implica una sorta di sacrificio rituale.

Il giorno in cui è morto è successo qualcosa
Lo spirito (o “l’anima”) è salito di un metro e si e` fatto da parte
Qualcun altro prese il suo posto, e coraggiosamente urlò
(Sono una Stella Nera, sono una Blackstar)

La strofa potrebbe anche riferirsi a una religiosa come Gesù Cristo.

I vari miti che parlano di un “salvatore” diffusi in tutto il mondo si possono ritrovare in queste parole: Ogni volta che un leader spirituale muore, un altro individuo o un gruppo di altri individui lo sostituiscono, al fine di cercare di contribuire a cambiare l’umanità per il meglio (o il peggio).

Ci sono diverse possibili interpretazioni di questa strofa, tutte ruotano intorno all’idea centrale del perpetuare idee ed energia.

Se si assume il dato in questione rappresentandolo nel ricorrente personaggio di Bowie, Major Tom, siamo in grado di interpretarla come una versione astratta del suo elogio. Anche se è morto, ciò che rappresenta persiste attraverso coloro che lo hanno conosciuto e sapevano di lui. Mentre è importante considerare Blackstar come un’opera distinta, se guardiamo il video di questa canzone e il testo di “Space Oddity”, possiamo vedere implicazioni riguardo al fatto che Major Tom era influente per gli altri sia prima che dopo la sua morte. Al di fuori del contesto del suo personaggio, la sua influenza ci venne comunque trasmessa, tramite la musica di Bowie.

Il testo potrebbe anche descrivere David Bowie stesso e la sua percezione del settore della musica. Anche se la canzone Blackstar e l’album omonimo sono l’ultimo lavoro di Bowie, il suo impatto vivrà attraverso altri artisti che seguiranno le sue orme.

E ‘ anche possibile che queste strofe siano un commento all’idea filosofica generale che gli esseri umani diventino uno con l’universo nella morte. Letteralmente, dal momento che sono costituiti da elementi che si trovano all’interno dell’universo, gli elementi tornano con l’universo quando i nostri corpi si decompongono. Poeticamente, la nostra “energia” persiste nonostante l’estinzione delle nostre coscienze.

Nella villa di Ormen, nella villa di Ormen
Si trova una candela solitaria, ah-ah, ah-ah
Al centro di tutto, nel centro di tutto
I tuoi occhi
Ah-ah-ah

Ormen è il nome di un villaggio in Norvegia. “Ormen” in realtà significa “Serpente” in Norvegese. Il più famoso esempio di utilizzo di questo nome nella storia è “Ormen Lange,” (il “Lungo Serpente”) – una nave vichinga che Re Olav catturo` da un re rivale che respinse violentemente Cristo durante la crociata cristiana negli ultimi anni dell’8 ° secolo dC.
Pertanto, si può leggere come:

“Ecco … la città del serpente”

L’apertura della canzone può implicare che questo è l’ultimo e solitario baluardo di speranza / luce / fede
(la candela tremolante) in una triste, “Villa di Ormen”(“villaggio / città di serpenti”).

screen-shot-2015-11-23-at-12-11-50-pm

Bowie è volontariamente imperscrutabile. Il “centro di tutto” può o non può essere un centro fisico letteralmente. Potrebbe essere un “centro” nel senso di “un elemento essenziale, il nucleo della sua situazione.” Un significato non necessariamente annulla l’altro.

Citazione:

Nel giorno dell’esecuzione, nel giorno dell’esecuzione
Solo le donne si inginocchiavano e sorridevano, ah-ah, ah-ah
Al centro di tutto, nel centro di tutto
I tuoi occhi, i tuoi occhi

Le immagini qui sono ricche di sfumature sataniche, qualcosa a cui Bowie era molto collegato soprattutto in passato. Nel 1970, durante la sua fase da Thin White Duke, studio` profondamente gli scritti dell’occultista e scrittore, Aleister Crowley, disegnando pentagrammi sul pavimento, alimentato da copiose quantità di cocaina, peperoncini e latte. Qui, Bowie descrive una messa nera, o un’inversione delle prassi tradizionali cattoliche, o una messa gnostica, lo gnosticismo era un altro grande interesse di Bowie. La ripetizione di “ah-ah, ah-ah” è ritualmente demoniaco, mentre la “candela solitaria” e l’esecuzione delle “donne inginocchiate”
ci induce un atmosfera decisamente minacciosa.

e597e58ba06a87061f60e4f33cdfd5fc.564x371x1

Ci sono diversi significati di “black star” in fisica, sia in riferimento alla energia oscura, che ai buchi neri.

Nella mitologia mesoamericana e occulta, il “sole nero” ha significati associati alla morte e alla rinascita. In antichi culti ebraici e islamici “black star” farebbe riferimento al pianeta Saturno.

screen-shot-2015-11-23-at-12-10-51-pm

Ecco il nostro primo assaggio di Bowie. Si tratta di una immagine suggestiva, per non dire altro: si presenta come una sorta di pazzo, profeta cieco, dal volto bendato, due bottoni sugli occhi sembrano ridicolizzare la sua cecità. Gli occhi hanno un ruolo piuttosto significativo nel testo: “Al centro di tutto, i tuoi occhi.”

Citazione:

Quante volte cade un angelo?
Quante persone mentono invece di parlare di fatti scomodi?
Egli calpestò una terra consacrata, gridò rumorosamente in mezzo alla folla
(Io sono una Blackstar, sono una Blackstar, io non sono un membro di una banda)

Bowie introduce ancora più immagini sataniche, spostando l’attenzione dalla ritualità dei primi versi a riferimenti più espliciti a Satana in persona.
Un “angelo caduto” è colui che, una volta puro, è stato inquinato o dalla tentazione o dall’orgoglio. Il più famoso angelo caduto è Lucifero, che aspirava a essere Dio, piuttosto che il suo servitore. Forse la più canonica, e simpatica, rappresentazione di Satana è nel Paradiso perduto di Milton in cui descrisse Satana, precaduta, come il “Sole tra le stelle”.

La Blackstar ha il coraggio e la fiducia per camminare dove gli altri non osano, e raggiungere i seguaci che potrebbero considerarla una bestemmia.

bowie

E poi, l’immagine curiosa che si ripete in tutto il video. Secondo il direttore Johan Renck, gli strani movimenti ripetitivi sono ispirati, a… Popeye: “Bowie era affascinato da come si muovevano i personaggi di sfondo nei cartoni di Max Fleischer. Dal momento che gli animatori si sono concentrati sull’azione in primo piano, ma non volevano lasciare il resto statico, i personaggi periferici avrebbero dovuto compiere gli stessi movimenti ogni 3 secondi per, diciamo, 30 secondi in un cartone animato. Quindi, Bowie suggeri` di fare lo stesso nel suo video “E ‘anche evocativa di una forma d’arte molto più moderna, che ho usato sopra:. La GIF animata.
Quanto a quello che potrebbe significare: forse nulla. Forse Bowie voleva darci l’idea di marionette rotte, a rappresentare la gente comune spesso prigioniera di una vita ripetitiva. Ma ecco un’altra idea: il video parla di un grande rituale. Un rituale è un insieme di una serie di azioni, ripetute più e più volte, anno dopo anno, generazione dopo generazione. Movimenti ripetuti. Dopo un po ‘, i rituali assumono una vita propria; molto tempo dopo la loro funzione originaria o provenienza vengono dimenticate, la gente continua ad eseguirli.

screen-shot-2015-11-23-at-12-13-12-pm

Non sembra Labyrinth?

Citazione:

Non posso rispondere perché (sono una Blackstar)
Seguimi (non sono una stella del cinema)
Ti porterò a casa (sono una Blackstar)
Prendi il tuo passaporto e le scarpe (non sono una stella del pop)
E i tuoi sedativi, boo (sono un Blackstar)
Sei un fuoco di paglia [o “meteora”] (non sono una stella da ammirare)
Sono il grande (o famoso) sono (sono una Blackstar)

Bowie definisce “Blackstar” in termini di ciò che non e`- una specie di definizione negativa, che si sposa con il simbolismo “nero”.
La canzone ha due stili musicali molto diversi. L’inizio e la fine sono molto influenzati dalla musica orientale, mentre la sezione centrale è nettamente occidentale (americana). Ciò suggerirebbe, sulla base prettamente musicale, che l’ambito della canzone è di tipo culturale – l’Oriente e l’Occidente.

Possiamo anche leggere che la Blackstar non è famosa per le cose per cui le celebrita` sono note.
“Io non sono una popstar” “Io non sono una Filmstar”, ecc.  E`quindi una sorta di anti-celebrità, ma che e` comunque imbevuta del potere delle star.

Bowie stesso ha assunto il ruolo del iconoclasta per tutta la sua carriera, identificandosi, in una certa misura, con questo personaggio.

Consegnare il passaporto e rimuovere le scarpe e` un rito negli aeroporti, passando attraverso la sicurezza. I sedativi sono presi dalle persone malate, e sono anche un metodo di controllo. Può essere una dichiarazione di disprezzo generale riguardo la passività di chi segue questo o quel leader, o di altri che aspirano ad essere celebri.

Il linguaggio del corpo di Bowie è come quello di uno che gioca a “cucù”, quando alza e apre la mano. Questa potrebbe essere una dichiarazione sulla arroganza beffarda del potere.

In Esodo 3:14, Dio si riferisce a se stesso come “Io Sono” quando parla a Mosè presso il roveto ardente.

Bowie (o il personaggio che incarna) si vede come eterno Dio rispetto a coloro il quale si rivolge. L’iconografia popolare di un eroe dei fumetti è nulla in confronto alla potente immagine di un Dio.

screen-shot-2015-11-23-at-12-15-40-pm

Il nostro secondo scorcio di Bowie: sembra un profeta pulito e sicuro di se – in contrasto con la precedente incarnazione dove era cieco e disperato. I suoi occhi fissano un futuro che può solo vedere. La differenza da prima? Un libro. Con una stella nera sulla copertina. Le implicazioni religiose qui sono a) evidenti e b) inquietanti.

screen-shot-2015-11-23-at-12-15-56-pm

Non è solo, al contrario del povero occhi di bottone. Come ha notato  Andrew Pulver del Guardian ha notato, l’immagine qui ricorda l’arte  sovietico /  maoista, e se la religione e il totalitarismo ateo hanno qualcosa in comune, è il culto della personalità.

1077

Citazione:

Sono la Stella Nera, gioco salendo sul denaro (oppure “salgo fin lassù, sul denaro, conosco il gioco”)
Vedo bene (o “vedo il giusto”), così tanto, la sofferenza davvero sincera (oppure “soffro così a cuore aperto”)
Nei miei sogni ad occhi aperti desidero le aquile, diamanti nei miei occhi
(Sono una Blackstar, sono una Blackstar)

Qui Bowie nomina alcuni degli indicatori tradizionali del divismo – denaro e gioco. Mentre la Blackstar dichiara di non essere una star del cinema o una pop star, ne valorizza alcuni aspetti. Ci sono anche alcune connotazioni occulte nell’essere “sul denaro”

L’aquila è stata a lungo un simbolo di forza, visione e leadership. L’immagine di un’aquila veniva rappresentata sugli stendardi di molti dei grandi imperi mondiali nel corso della storia.

Le aquile trasmettono i poteri e i messaggi dello spirito; è il collegamento dell’uomo con il divino.
L’aquila porta il messaggio del rinnovo della verita` perché è associata ai venti orientali – alla direzione della primavera, all’alba e alla rinascita.

Dall’altra parte, i diamanti sono un simbolo di amore, prosperità e perseveranza. I diamanti sono spesso associati con le fedi nuziali, che li rendono simbolo di impegno.

Attraverso il contrasto dei termini “sogni ad occhi aperti” (di fantasia) e “occhi” (la realtà), Bowie accenna all’idea che “le azioni parlano più forte delle parole.”

Bowie in ultima analisi sta descrivendo la sua idea di leadership, ma riconosce che cio` non e` sufficiente. Bowie vuole che le idee e le politiche di leadership e di governo soiano più di una semplice visione – la leadership va messa in pratica, se vuole manifestarsi con successo.

screen-shot-2015-11-23-at-12-20-08-pm

E ora, la suggestiva immagine finale del video: tre spaventapasseri, crocifissi su una collina in un modo che deve sicuramente essere un riferimento intenzionale al modo in cui Gesù venn3 crocifisso, affiancato da due ladri.

screen-shot-2015-11-23-at-12-21-58-pm

Hanno gli occhi con i bottoni!

screen-shot-2015-11-23-at-12-22-28-pm

Mentre il video si avvia alla conclusione, cominciamo a mettere insieme i vari fili narrativi. Prima vediamo la destinazione del cranio ingioiellato: una sorta di rito, dove una sacerdotessa tiene il cranio e lo mette sul retro di un devoto, mentre intorno a loro un cerchio di altre donne replicano i movimenti delle marionette. E` un momento in cui si collegano le varie narrazioni,  la ragazza con il cranio al rito, gli spaventapasseri crocifissi, il predicatore, il profeta cieco – coincidono.

screen-shot-2015-11-23-at-12-24-21-pm

E poi appare questa. Non è chiaro se è a causa del rituale o semplicemente coincide con esso, ma in entrambi i casi: un mostro senza volto uscito dai testi di HP Lovecraft. Questo sicuramente non può finire bene.

screen-shot-2015-11-23-at-12-26-03-pm

Il mostro si sta dirigendo volutamente verso i tre sfortunati sulle loro croci. Se sembravano a disagio prima, lo sembrano ancora di più ora, perché hanno capito la loro funzione: sono sacrifici. Appena la creatura li raggiunge, vediamo un suo artiglio conficcarsi nella gsamba di una delle vittime. Le loro urla si intensificano.

 

 

Citazione:

Non posso rispondere perché (non sono un gangstar)
Ma posso dirti come (io non sono una stella imbrogliona)
Siamo nati a testa in giù [o “capovolti, al contrario”] (sono la stella di una stella)
Nati al contrario (non sono una stella bianca)

Questo può essere un riferimento al “senso di colpa ereditato” di molte religioni; Eva mangiò la mela, Gesù è morto per i nostri peccati – Tutti noi meritiamo sofferenza eterna a meno che non ci pentiamo (o ci conformiamo alle richieste del profeta.)

Si può anche fare riferimento alla Blackstar stessa, in opposizione alla stella bianca e alla società in generale, un iconoclasta come Bowie. La Blackstar sembra essere definita come diversa dalle altre stelle, il che è in linea con il simbolismo di molte religioni e culti.

Citazione:

(Io sono una Blackstar, non sono un gangstar
Sono una Blackstar, sono una blackstar
Non sono una pornostar, non sono una stella vagante
Sono una Blackstar, io sono una Blackstar)

Bowie ci presenta altri due tipi di stella: pornostar e errante.

“Porno star” sembra adattarsi bene con “gang star”, “film star” e “pop star” amplificatori dei desideri edonistici.

La “Stella Errante” si inserisce nella tematica occulta o cosmica. La “Stella Errante ” è un antico termine per un pianeta, e ha anche significato biblico (da Giuda 1,13) in riferimento alle anime ribelli che si sono allontanate dal sentiero di Cristo.

CONCLUSIONE

Si tratta di un video satanico ed eretico con un messaggio profondamente occulto. Potreste sentirvi a disagio nel guardarlo. La celebrazione dell’anti cristo e` evidente dopo una attenta analisi di simboli e parole. Viene infine propagandato uno stile  di governo totalitario e di matrice comunista, lo stesso modello di governo utilizzato dal nuovo ordine mondiale. La morte di Bowie e i sentimenti che ha scaturito in milioni di fan conferiranno a questo rituale una energia spaventosa che verra’ sfruttata dagli illuminati.