Archivi Blog

Un professore della John Hopkins sul trend dei bambini transgender: Molti se ne pentiranno

Uno psichiatra della Johns Hopkins University ha puntato il dito contro le industrie mediche e psichiatriche per quello che dice essere un trattamento sconsiderato e irresponsabile dei pazienti che dichiarano di essere transgender.

Paul McHugh, un noto psichiatra della Johns Hopkins University, ha detto a College Fix che le persone transgender sono cavie da laboratorio perché i medici che trattano i pazienti transgender con ormoni “non hanno prove che (il trattamento) sia quello giusto”. ha anche criticato i trattamenti riservati a molti bambini che dichiarano di essere transgender.

“Molte persone stanno facendo “esperimenti” su questi giovani senza dire loro a cosa veramente stanno andando incontro”, ha detto a The Fix via telefono.

“Sono necessarie prove concrete per questi interventi perche` si tratta di trattamenti molto seri. È come se facessero lobotomie frontali. “

Un recente studio pubblicato sull’American Journal of Preventive Medicine ha scoperto che l’80% degli studenti che non si identifica nel genere binario riferisce di avere problemi di salute mentale, quasi il doppio del tasso di studenti “cisgender”. McHugh ritiene che in molti casi la disforia di genere del paziente sia scatenata da una malattia mentale.

“Penso che i loro problemi mentali, come la depressione, vadano curati”, non la disforia di genere.

“Non sono sicuro di questo. È un’ipotesi, ma è un’ipotesi molto plausibile e spiegherebbe perché molte persone che continuano a sottoporsi ai trattamenti di cambio di genere scoprono di essere comunque depresse, scoraggiate e problematiche poiche` non affrontato il problema principale “, ha aggiunto.

POSSIBILE “EFFETTO CONTAGIO”

“Credo che queste confusioni di genere siano principalmente guidate da problemi psicologici e psicosociali che queste persone hanno. Ciò spiega il rapido aumento della disforia di genere che Lisa Littman ha spiegato “, ha detto McHugh.

Lisa Littman a cui il professore si riferiva è una ricercatrice della Brown University, che l’anno scorso ha pubblicato un rapporto che suggerisce che alcuni bambini che si identificano come transgender potrebbero soffrire di “disforia di genere a insorgenza rapida”, un fenomeno in cui “un singolo, molti o addirittura tutti gli amici [in un gruppo] sono diventati disforici di genere e si identificano come transgender nello stesso momento. ”

Ci fu un forte contraccolpo dopo la pubblicazione dello studio della Littman, successivamente la Brown University censurò il rapporto. Lo studio è stato infine validato con i suoi risultati invariati.

Effetti a lungo termine del trattamento transgender infantile

Alla domanda sulle possibili conseguenze a lungo termine della crescente pratica di aiutare i bambini a sviluppare la loro identità transgender, anche con gli ormoni, McHugh ha espresso pessimismo.

“Saranno nelle mani dei dottori per il resto della loro vita, molti di loro saranno sterilizzati non in grado di avere i propri figli, e molti se ne pentiranno”, ha detto McHugh.

“Riesci a immaginare di avere una vita in cui devi sempre essere supportato da dottori? Controllare i tuoi ormoni, controllare tutto. Questo è qualcosa che i medici dovrebbero voler risparmiare alle persone “, ha aggiunto.

McHugh pensa che alla fine la nostra società vedra` questa mania come qualcosa di cui ci dovremo vergognare storicamente. “Credo che fara` la stessa fine dell’eugenetica. Ce ne pentiremo quando scopriremo quanti dei giovani sottoposti a cambio genere rimpiangeranno la loro decisione “, ha detto a The Fix.

Il medico ha sottolineato che i professionisti medici dovrebbero attenersi a uno standard più elevato quando si considera il trattamento per le persone che rivendicano un’identità transgender.

“Puoi pensare quello che vuoi senza prove. Puoi pensare tutto quello che vuoi, se ti fa stare bene. Ma non chiedermi come medico di prescrivere ormoni se cio` va contro il tuo benessere “, ha detto.

Fonte

La CBC accusata di sessualizzazione infantile dopo aver promosso un documentario sui “drag kids”

L’emittente canadese CBC è stata accusata di aver promosso la sessualizzazione dei bambini dopo aver pubblicizzato un nuovo documentario sui “drag kids”.

La clip, che è stata twittata dall’account ‘CBC Kids’, mostra numerosi minori che parlano del loro alter ego ‘drag’ mentre uno di loro, un dodicenne, esegue quelle che alcuni hanno definito lamentandosi mosse di danza sessualmente suggestive.

“Come e` essere un bambino #DRAGQUEEN? @CBCKidsNews ha parlato con le quattro stelle del nuovo documentario #DragKids della CBC per scoprire che cos’è #drag e perché lo fanno “, ha dichiarato il tweet.

Il blacklash è stato piuttosto rapido.

“I genitori di questi bambini e i produttori di questo documentario dovrebbero essere imprigionati per pedofilia”, ha commentato Mark Dice

“Ti chiedi quando CBC presenterà una nuova serie di sfilate di bellezza per bambini, forse con i bambini in tiara? È arte, giusto? Totalmente appropriata e non è affatto un invito a sfruttare o sessualizzare i bambini “, ha osservato un altro utente di Twitter.

Nice @CBCkids, davvero bello. Stiamo addestrando i ragazzi a essere spogliarellisti e lapdancers ora? “, Ha chiesto un altro.

“Perché la @CBC sta sfruttando i bambini e sessualizzandoli. È solo per spingere la loro agenda? “, Ha chiesto un altro.

Come abbiamo già sottolineato, il dodicenne “drag queen kid” Desmond is Amazing è stato inesorabilmente promosso dalle reti mainstream americane.

Sua madre ha recentemente dichiarato a uno show televisivo australiano: “Di non capire i motivi della polemica” dopo che gli è stato chiesto se Desmond si esibisse in un club gay mentre i clienti gli lanciavano dei soldi.

Come abbiamo riferito la scorsa settimana, un pedofilo gia` condannato ha scritto un post sul blog in cui descriveva il dodicenne Desmond come “hot”.

Fonte

Bambini distesi su un uomo travestito da donna ad un evento drag

Una delle famigerate “letture drag per bambini” tanto popolari negli Stati Uniti e appena sbarcate in Italia si è evoluta al di là della semplice narrazione permettendo ai bambini di giocare sul pavimento e sdraiarsi sopra un uomo vestito da donna.

L’evidenza fotografica di bambini che hanno avuto contatti inappropriati con la drag queen Carla Rossi a Portland, nella St. John’s Library dell’Oregon, lo scorso ottobre, è stata portata all’attenzione di LifeSiteNews. Ecco le foto pubblicate sull’account Flickr della Biblioteca della contea di Multnomah.

Un bambino si rotola sul “pancino” della drag queen. Biblioteca della contea di Multnomoah / Flickr

“Non permetterei ai miei figli di mettersi a gattonare su di sconosciuti, non importa come siano vestiti”, ha commentato Kaeley Triller Harms su Facebook.

Ragazzini e ragazzine sopra la drag queen. Biblioteca della contea di Multnomoah / Flickr

“Anche come consigliere del camp diurno 15 anni fa, ero stato addestrato con cura nel non fare sedere sulle ginocchia i bambini o di portarli in groppa”, ha continuato Harms. “E se chiedevano abbracci, adottavo l’approccio dell’abbraccio laterale”.

Le foto pubblicate dalla biblioteca rivelano anche che i bambini erano vestiti con boa di piume durante l’evento.

I più piccoli si travestono da drag queen. Biblioteca della contea di Multnomoah / Flickr

“L’obiettivo è di normalizzare comportamenti omosessuali anormali e sessualmente devianti, suggerendo ai bambini di mettere in discussione la loro sessualità”, ha recentemente detto a LifeSiteNews l’attivista profamiliare Georgia Kijesky. “Più i bambini vedono gli uomini vestirsi da donne, più diventerà normale”.

Fonte

 

Netflix promuove la pedofilia con la sua serie sull’indottrinamento drag “Dancing Queen”

Dancing Queen’ una serie con ragazzi pre-adolescenti drag, e` stata rinnovata per una seconda stagione

Mentre i concorrenti di Netflix continuano ad apparire oltre l’orizzonte, l’azienda ha reso chiara la sua posizione sul mercato in una lettera aziendale.

Come riportato da CNBC, “Le nuove forme di intrattenimento – come Fortnite e YouTube di Google – sono state reputate, nella lettera della società, le concorrenti più forti”.

Netflix è già stato accusato di consentire la fruizione di pornografia infantile nel loro servizio.

Il film argentino “Desiderio” raffigurava due ragazze di dieci anni in una situazione sessuale.

Inoltre, c’è la serie animata di Netflix, estremamente perversa, Big Mouth.

Come ha riassunto il Freedom Project “… la profanità e la grottesca immoralità e perversione rendono lo spettacolo auto-evidentemente inadatto ai bambini. D’altra parte, il ritratto costante dei genitali dei bambini e di immagini simili lo rendono evidentemente inadatto agli adulti. In breve, non è adatto a nessuno se non alle menti più depravate. Il vero obiettivo sembra essere quello di corrompere e sessualizzare più bambini. ”

Ora, Netflix è entrato in quello che alcuni considererebbero territorio inesplorato con la serie “Dancing Queen” di Netflix, una serie che si concentra su un insegnante di danza del Texas che cammina su una linea sottile nel promuovere la normalizzazione dei bambini e lo stile di vita della drag queen .

Mentre la serie non arriva fino alla follia di Michael Alig e allo sfruttamento di Desmond the Amazing, “Dancing Queen” introduce con attenzione la relazione tra Drag Queens e i bambini a un pubblico più vasto.

E con la popolarità di Desmond e il marketing per lo spettacolo, Dancing Queen è una coincidenza orribilmente programmata o sta spingendo la stessa narrativa sovversiva che si trova in altri show di Netflix.

Quindi, se volete risparmiare qualche soldo, cancellare l’abbonamento a Netflix, dovrebbe essere la prima cosa che una persona decente dovrebbe fare.

Fonte

LGBT Agenda: Un bambino di 10 anni “drag kid” fotografato con un drag queen adulto nudo

Lunedì, un bambino canadese di 10 anni, Nemis Quinn Mélançon-Golden, è apparso in un preoccupante articolo della rivista Huck che mette in evidenza la vita di una cosiddetta “drag queen”.

Il giovane Nemis, il cui soprannome drag è “Queen Lactacia”, è stato fotografato da Jonathan Frederick Turton. In uno degli scatti Nemis, bardato con tanto di makeup e abito nero, posa per una foto con il vincitore della settima stagione di “RuPaul’s Drag Race”, Violet Chachki. Nella foto scioccante, Violet indossa solo un paio di tacchi e un piccolo pezzo di stoffa che copre i suoi genitali, come si vede nello screenshot qui sotto:

Turton, secondo il suo sito web, “è un produttore di contenuti multimediali con specializzazioni in fotografia, videografia e giornalismo”. Sostiene di aver prodotto servizi fotografici per i principali negozi e aziende come la BBC, Adidas, Dazed and Confused Magazine e The Discovery Channel.

In uno stridente pezzo per lo Huck Magazine – che ironizza su Ben Shapiro in quanto denuncia i genitori per l’iper sessualizzante dei loro “figli drag” – la madre di Nemis’, Jessica Melancon, sostiene che le persone drag hanno una componente sessuale e non si vergogna del fatto che il suo giovane figlio indossi indumenti sessualmente suggestivi se “lo fanno sentire bello”:

“Drag è un’arena per adulti ed è qui che le persone mettono in dubbio il nostro giudizio”, ammette Jessica. “Quindi dobbiamo censurare le cose. Sa che ci sono aspetti adulti del mondo drag che non gli è permesso applicare nei suoi spettacoli. ”

“Non cercheremmo mai di sessualizzare apertamente nostro figlio. Ma se indossa qualcosa che lo fa sentire bello, che diritto ho di impedirgli di indossare quel vestito? È un problema circolare. ”

Nel 2017, Nemis è apparso sul palco con la popolare drag queen Bianca Del Rio in uno show drag a cui sua madre lo ha portato. La clip dei due sul palco insieme, in cui la drag queen usa ripetutamente la parola “b ****” e rilascia una “f” -bomb, è diventata rapidamente virale.

“Quel video è stato pubblicato e tutti sono impazziti”, ricorda Jessica. “Ma sapevamo fin dall’inizio che non volevamo perdere il controllo, o perdere di vista il fatto che fosse divertente per Nemis.”

Secondo Jessica, il mondo drag è “come Nemis sceglie di esprimersi, è solo un bambino che gioca”.

“Succedono cosi` tante cose nel mondo in questo momento tuttavia risulta più sconvolgente e terrificante che il mio bambino indossi scarpe fantasiose e una gonna. Questo non dovrebbe interessare a nessuno”, ha aggiunto.

Nemis sembra anche essere un sostenitore LGBT. “Scegliere l’amore. essere orgogliosi. Distruggete il patriarcato e siate gentili gli uni con gli altri, sempre! #Pride # lovenothate # loveislove #nonbinary #thefutureisfluid”, recita un post sull’account Instagram del ragazzo, che si dice essere gestito da sua madre.

In dicembre, un undicenne di nome Desmond Napoles ha partecipato ad uno show musicale sessualmente allusivo in un bar gay di New York chiamato 3 Dollar Bill. Il ragazzo ha ricevuto banconote da un dollaro dai maschi adulti nel pubblico, come ci si potrebbe aspettare in uno strip club.

Come riportato da The Daily Wire, Desmond (AKA Desmond is Amazing) “era vestito da sosia di Gwen Stefani – truccato, con una parrucca bionda e un crop top inclusoro. ”

Fonte

Desmond Is Amazing: Un “drag queen” di 11 anni balla in un locale gay mentre gli spettatori gli lanciano banconote

Un ragazzino di 11 anni noto come “Desmond Is Amazing” ha ballato sul palco in un bar gay di New York mentre uomini adulti gli tiravano banconote da un dollaro.

“Il ragazzo pre-adolescente, vestito da drag queen per imitare la cantante Gwen Stefani, ha ballato sul palco del 3 Dollar Bill di Brooklyn, un bar LGBT descritto come ‘gestito e posseduto da queer,’ e ‘Brooklyn Premiere Queer Bar & Performance Venue'” riporta LifeSiteNews.

Per ragioni che hanno improvvisamente un senso, il locale ha imposto un rigoroso divieto di utilizzo del cellulare.

Un recensore di Yelp ha scritto che il bar ti fa “mettere il tuo telefono in una custodia magnetica chiusa all’entrata, quindi non può essere usato mentre sei lì. Puoi infilarlo in tasca ma non entrare nella borsa. ”

Un altro si e` espresso in questo modo: “Il club ha messo i nostri telefoni in queste sacche chiuse, che potevamo [portare] in giro per il club”.

Il primo a riferire su questo sfruttamento sessuale di minore è stato uno YouTuber di nome Yosef Ozia, che ha collegato tutti questi punti sulla base delle recensioni di Yelp:

Come potete vedere nel video, questo ragazzino di 11 anni è vestito da drag e si aggira indossando una canottiera mentre uomini adulti fanno il tifo e gli lanciano soldi.

Ancora piu` gravemente, “Desmond Is Amazing” è stato celebrato dai media dell’establishment.

The Daily Beast e NBC News sono entrambi entusiasti di ciò che può essere descritto solo come sfruttamento sessuale di un bambino.

Secondo LifeSite, “ABC’s Good Morning America” ​​(GMA) ha recentemente dedicato un segmento al ragazzo durante il quale il suo travestimento è stato celebrato come un esempio di individualità, ei suoi genitori sono stati elogiati per il loro sostegno alla sua passione. ”

The Daily Wire riferisce che questo exploit è in corso da anni: “Quando Desmond aveva solo sei anni, è stato protagonista di un video musicale con un drag queen ed e` stato il vincitore della sesta stagione del Drag Race Jinkx Monsoon di RuPaul. Dalla quarta elementare, il bambino era abituato a promuovere l’agenda LGBT, tenendo un discorso al Pride di New York City nel 2017. ”

Secondo la biografia di Desmond, ha fatto coming out – quando è nato:

Desmond è nato nel giugno 2007, durante la NYC Pride Week, al St. Vincent’s Hospital di Manhattan. Come dice lui, questo significa che “è un membro LGBT di default”. Ha anche affermato di aver fatto “coming out quando è nato”. Desmond ha una famiglia amorevole e vive a New York City con suo padre, sua madre e molti animali domestici. Ha anche una sorella maggiore. Il soprannome di Desmond a casa è Desi.

In questo stesso articolo, però, i genitori di Desmond affermano che stanno semplicemente lasciando che lui faccia ciò che vuole – che un terapeuta abbia detto loro che è salutare. In altre parole, se si diverte a vestirsi come una ragazza, a essere un’icona LGBT e ad esibirsi in spettacoli drag, deve poter essere libero di farlo.

Ma dice anche questo [enfasi aggiunta]:

Anche se vuole che tutti si esprimano nel modo più genuino possibile, è preoccupato per la crescente tendenza dei giovani artisti di vestirsi o comportarsi in modo eccessivamente sexy o provocatorio, proprio come le loro controparti adulte. Sente che invia un messaggio sbagliato a tutti i giovani attori di drag e che si traduce in aggressività, bullismo e odio, non solo dalla società, ma anche dalla stessa comunità LGBTQ. Sebbene sia un argomento spesso controverso, vorrebbe personalmente vedere più giovani scoprire lo stile drag che parla della loro verità personale, a in una eta` piu` conforme.

Tornando alla vicenda, abbiamo questo bar gay in cui i dispositivi di registrazione del telefono sono disabilitati al momento dell’ingresso, e i genitori di Desmond lo fanno ballare sul palco in canottiera mentre uomini adulti urlano e lanciano denaro.

Che schifo

Fonte

Drag Queen ammette d indottrinare i bambini durante gli incontri nelle scuole

Le drag queen, negli Stati Uniti, stanno deliberatamente indottrinando la prossima generazione ad accettare l’ideologia LGBT quando leggono storie ai bambini nelle biblioteche pubbliche durante gli eventi “story hour”.

Dylan Pontiff, una drag queen che ha contribuito a organizzare uno di questi eventi per bambini di tre anni presso la biblioteca pubblica Lafayette all’inizio di ottobre, viene mostrata in un video scioccante al consiglio comunale di Lafayette in Louisiana durante un Incontro del 17 settembre.

“Questo sarà l’indottrinamento della prossima generazione, stiamo cercando di controllare la prossima generazione”, ha detto Pontiff, che quando è travestito si fa chiamare Santana Pilar Andrews.

Pontiff ha detto che come drag queen si è esibito in spettacoli per adulti che ha paragonato a un film con rating R. Ha sostenuto che dovrebbe essere in grado di avere accesso ai bambini perché, da adulto, sa come “filtrare” se stesso e rendere i suoi contenuti adatti ai minori.

“Posso entrare e intrattenere gli adulti in un club e intrattenere anche un gruppo di studenti e bambini piccoli. Sono in grado di farlo perché sono un adulto e in grado di filtrare me stesso “, ha detto.

I cittadini di quella comunità in Louisiana scuotevano la testa perplessi dietro Pontiff mentre faceva questo commento.

“Sfortunatamente, il programma Drag Queen Story Hour sta trasformando le biblioteche pubbliche in piattaforme per far progredire la rivoluzione transgender, luoghi in cui gli attivisti omosessuali hanno accesso a bambini di tre anni”, ha detto John Ritchie, direttore di TFP Student Action, in un colloquio.

“Invece di proteggere la preziosa innocenza dei nostri bambini con storie sane, le biblioteche stanno abusando dei nostri dollari per danneggiare la loro innocenza”, ha detto. “Tentare di smantellare e distruggere la distinzione tra maschio e femmina non è solo biologicamente ridicolo, ma anche un attacco diretto contro il piano di Dio per noi e per la famiglia: tutti coloro che amano la famiglia dovrebbero svegliarsi, pregare e respingere questa ideologia malata”.

L’assemblea pubblica del consiglio comunale di Lafayette a settembre doveva prendere in considerazione una mozione per denunciare l’ora di storia della drag queen proposta per la biblioteca locale il 6 ottobre in quanto non appropriata all’eta del pubblico.

La mozione, derisa come “odiosa” e “discriminatoria” dai suoi oppositori, non sarebbe stata vincolante per la biblioteca pubblica.  La maggioranza del Consiglio comunale della città di Lafayette ha rifiutato di votare su di essa, affrontando efficacemente la mozione.

Leslie Alexander, membro della comunità, ha detto che la biblioteca non avrebbe dovuto approvare l’evento della drag queen senza consultare il pubblico.

“Non si tratta di tolleranza o anti-bullismo”, ha detto al Lafayette Daily Advertiser. “È uno sforzo diretto e intenzionale per creare confusione e dubbi sul genere tra i bambini molto piccoli proprio nel momento in cui hanno bisogno di guida e comprensione solide. L’intento è quello di piantare un seme per rendere i bambini più propensi a mettere in dubbio la loro sessualità o genere in età avanzata “.

Secondo Ritchie, i semi di questo indottrinamento dei bambini nelle biblioteche pubbliche sono stati seminati quando il matrimonio è stato ridefinito legalmente.

“Quando il” matrimonio “omosessuale è stato legalizzato nel 2015, ci hanno detto di non preoccuparci perché la decisione non avrebbe mai influito su di noi”, ha detto Ritchie. “Il matrimonio è solo una parola, hanno detto, ma per coloro che comprendono la storia, la ridefinizione del vero matrimonio da parte della Corte Suprema degli Stati Uniti esso incorporava una serie di brutte conseguenze”.

“Ciò che ieri era impensabile è tollerato oggi: gli artisti della resistenza transgender sono autorizzati a colpire esplicitamente i bambini negli edifici pubblici”, ha affermato.

Un numero di attivisti LGBT ha evidenziato negli ultimi anni che l’obiettivo del movimento è quello di “indottrinare” i bambini ad accettare la normalità dell’agenda LGBT.

“Sono qui per dirti: per tutto quel tempo ho detto che non stavo indottrinando nessuno con le mie convinzioni su gay e lesbiche e bi, trans e queer people? È stata una bugia “, ha scritto l’attivista gay canadese Sason Bear Bergman, una donna che si identifica come un transgender, in un pezzo del marzo 2015 intitolato” Sono venuto per indottrinare i tuoi bambini alla mia agenda LGBTQ. “Bergman non ha nulla in contrario, affermando che vuole fare figli” come noi “anche se questo” va contro il modo in cui hai interpretato gli insegnamenti della tua religione “.

Nel 2011 l’attivista gay statunitense Daniel Villarreal ha scritto una colonna per Queerty.com affermando che era giunto il momento per la lobby omosessuale di ammettere di “indottrinare” gli scolari ad accettare l’omosessualità.

“Perché dovremmo spingere programmi anti-bullismo o corsi di studi sociali che insegnano ai bambini i contributi storici dei famosi queer a meno che non volessimo educare deliberatamente i bambini ad accettare la sessualità queer?”

“Vogliamo che gli educatori insegnino alle future generazioni di bambini ad accettare la sessualità queer. In realtà, il nostro futuro dipende da questo. Reclutare i bambini? Ci puoi scommettere “, ha aggiunto.

L’attivista omosessuale Michael Swift ha scritto nelle Gay Community News nel 1987 che i bambini delle scuole sarebbero diventati obiettivi espliciti per l’indottrinamento omosessuale. “Li sedurremo nelle vostre scuole … saranno rifondati a nostra immagine. Verranno a desiderare e ad adorarci “, scrisse all’epoca.

Fonte

LGBTQ: Drag Queen “satanica” tiene una lettura per bambini alla Michelle Obama Public Library

La biblioteca pubblica di Michelle Obama a Long Beach, in California, ha ospitato una drag queen “satanica” che ha letto dei libri a dei bambini come parte della celebrazione per il LGBTQ History Month.

La foto sconvolgente di un uomo vestito da demone femminile con corna gigantesche mentre sta leggendo dei passi di un libro a dei  bambini in una biblioteca pubblica è stata twittata e condivisa su Facebook dalla Long Beach Library. L’immagine e` stata cancellata dopo un enorme sciame di critiche, tra cui quelle del Candidato al congresso Omar Navarro. Ah…ha ottenuto anche l’approvazione della chiesa di satana.

Ecco la descrizione dell’evento presa dal calendario degli eventi della Biblioteca Pubblica di Long Beach.

Ubicazione: Michelle Obama Library Data: 10/14/2017 Ora: 12:00 – 15:00

Unisciti a noi per celebrare il mese della storia LGBTQ! Non c’e` limite d’eta! La celebrazione prevede: Drag Queen Story Hour con Xochi Mochi alle ore 12, un'ora d'arte della comunità alle 13 e un workshop della Storia LGBTQ a partire dalle ore 14.00. Tutto questo e` il frutto di una collaborazione tra la Biblioteca Pubblica di Long Beach, il Centro LGBTQ di Long Beach, la rete GSA e la Imperial Court di Long Beach.

La Chiesa di Satana ha dato la sua approvazione tramite il loro Twitter ufficiale con un “Hail Satan!”

Gli Illuminati portano avanti la loro agenda sulla sessualizzazione infantile intrecciandola con quella lgbtq…Il risultato sono questi spettacoli ignobili che aumenteranno esponenzialmente col passare dei mesi per diventare infine la normalita`

Fonte