Archivi Blog

Storia Proibita: La TimeLine del Nuovo Ordine Mondiale (Napoleone)

1769-1785: PRIMI ANNI

Napoleone Bounaparte nasce il 15 agosto 1769 da una famiglia aristocratica dell’isola italiana della Corsica. È cresciuto cattolico, ma diventerà un Deista nella sua vita adulta (credente in Dio come il Creatore).

All’età di 10 anni, viene iscritto ad una scuola religiosa in Francia, dove adotta una versione francese del suo nome italiano. Successivamente, sarà conosciuto come Napoleone Bonaparte.

Dopo essersi distinto in matematica, Napoleone viene poi ammesso ad un’accademia militare d’élite a Parigi, dove si allena per diventare un ufficiale di artiglieria. Napoleone si laurea, all’età di 16 anni, nel 1785.
Contrariamente alla credenza popolare (iniziata dalla British Press e successivamente sfruttata dallo psicologo ebreo Alfred Adler nel 1908), Napoleone non ha un “complesso di inferiorità dovuto alla sua bassa statura”. La sua altezza da adulto e`  di 5 ‘7 “ovvero l’altezza media dei primi anni del 1800. Scelgerà uomini alti come sue guardie del corpo, il che forse diede la falsa impressione che Napoleone fosse basso.

Napoleone da Teenager 

1789-1795: LA RIVOLUZIONE FRANCESE ‘GIACOBINA

A differenza della Rivoluzione americana, i cui leader deisti e cristiani ponevano limiti al potere del governo, i radicali atei della “spontanea” rivoluzione francese (finanziata e organizzata dagli agenti delle società segrete dell’Ordine internazionale del Nuovo Mondo Rothschild ) cercano il potere totale. Le loro grida di protesta di “Libertà, Fraternità, Uguaglianza” sono parole vuote che attirano le masse credulone. . La Rivoluzione porto` alla nascita di un killer pazzo e irritabile chiamato Maximillien Robespierre e dei “Giacobini”. Dal 1793 al 1794, la “Commissione per la sicurezza pubblica” opero` come una dittatura in Francia. Si scatena un vero e proprio regno del terrore. Il re Luigi XVI, la regina Maria Antonietta e altre 40.000 persone vennero giustiziate. I gruppi sovversivi dei Giacobini (“Rossi”) portarono la loro follia omicidia tra sacerdoti, le suore e i ricchi


1: “L’assalto alla Bastiglia” significava prendere le armi, non liberare i prigionieri

2: la Rivoluzione francese ha generato un’orgia di violenza e terrore.

1793-1794: NAPOLEONE DIVENTA UN LEADER MILITARE

Alcune delle monarchie europee, guidate dalla Gran Bretagna, condussero una guerra contro la Francia repubblicana-giacobina. Napoleone, un nazionalista francese, è nominato comandante di artiglieria delle forze repubblicane all’assedio di Tolone, una città francese che è sorta contro il governo repubblicano ed è ora occupata dalle truppe britanniche. Napoleone adotto` un piano per conquistare una collina dove i cannoni repubblicani avrebbero dominato il porto della città costringendo gli inglesi alla ritirata. L’assalto alla posizione, durante il quale Bonaparte viene ferito alla coscia, porto` alla cattura della città.

Napoleone è promosso a Generale di brigata all’età di 24 anni. Attirando l’attenzione del Comitato di pubblica sicurezza, viene messo a capo dell’artiglieria dell’esercito francese d’Italia. Il giovane Napoleone quindi escogito` un piano per attaccare il Regno di Sardegna come parte della campagna della Francia contro gli Alleati. Portando avanti il ​​piano di Bonaparte nell’aprile del 1794, l’esercito francese mette in scena una serie di incredibili progressi

Napoleone sarà considerato uno dei più grandi geni militari della storia.

1795: I GIACOBINI VENGONO CACCIATI; ‘Il DIRETTORIO’ PRENDE IL CONTROLLO

I giacobini (precursori dei comunisti) vengono alla fine rimpiazzati da elementi repubblicani. Lo stesso Robespierre viene quindi giustiziato. Il direttorato governerà la Francia dal 1795 al 1799 mentre le preoccupate monarchie d’Europa (guidate dalla Gran Bretagna), così come gli sfollati Giacobini Rossi, organizzano la guerra contro la Francia repubblicana

Robespierre assapora la sua stessa medicina mentre il Direttorio prende il controllo.

1796: NAPOLEONE SPOSA JOSEPHINE

Napoleone sposa Josephine de Beauharnais nel 1796. Lui Aveva 26 anni mentre lei era una vedova di 32 anni il cui primo marito era stato giustiziato durante la Rivoluzione. Giuseppina stessa era stata imprigionata da Robespierre e dai Giacobini.
Sebbene si risposerà con la famiglia reale austriaca negli anni successivi (per ragioni politiche), Josephine rimarrà sempre il vero amore per Napoleone. Invio` spesso lettere d’amore durante le sue campagne militari.

1797: CAMPAGNA ITALIANA – NAPOLEONE CATTURA ROMA / NON OBBEDISCE ALLA RICHIESTA DEL DIRETTORIO DI SPODESTARE IL PAPA

Napoleone completo` la sua fortunata campagna italiana, sconfiggendo le forze austriache, sarde e napoletane prima di conquistare Roma. La sua statura di genio e capo militare è tale che può sfidare la volontà del Direttorio di detronizzare il Papa. Napoleone è ormai una leggenda in divenire, una futura forza politica a tutti gli effetti.

Napoleone attraversa le Alpi

Napoleone entra a Roma

1798: LA SPEDIZIONE EGIZIANA

La campagna francese in Egitto e in Siria (1798-1801) è la campagna che consentira` a Napoleone Bonaparte di proteggere il commercio francese, minare l’accesso della Gran Bretagna all’India e promuovere l’impresa scientifica nella regione.
Napoleone si avvicino` agli Egiziani non come un conquistatore, ma come un liberatore che rispettava la loro religione e cultura. Questa posizione gli procura un solido sostegno in Egitto e l’ammirazione di Muhammad Ali, che più tardi riuscirà a dichiarare l’indipendenza dell’Egitto dai turchi ottomani.

Un aspetto insolito della spedizione militare egiziana è l’inclusione di un ampio gruppo di scienziati e studiosi. Questo dispiegamento di risorse intellettuali è un’indicazione della devozione di Napoleone all’apprendimento superiore. Molto di ciò che sappiamo oggi sull’antico Egitto è il risultato di questa missione. Le scoperte includono la decifrazione degli antichi geroglifici egiziani attraverso “La stele di Rosetta”.

Napoleone visita le piramidi

La stele di Rosetta era incisa in geroglifici e in greco. Le parole greche conosciute hanno permesso al francese di decifrare l’egiziano sconosciuto e di tradurlo nelle lingue moderne

1799: NAPOLEONE ORGANIZZA UN COLPO DI STATO A PARIGI – SCACCIA IL DIRETTORIO

Napoleone l’eroe di guerra ritorna in una Parigi divisa. Con l’aiuto degli alleati nel Senato francese, Napoleone mette in scena un colpo di stato senza sangue e viene nominato Primo Console. Un plebiscito (votazione popolare) si svolse poco dopo. L’ascesa di Napoleone al Primo Console è approvata in modo schiacciante dal pubblico francese.

Il direttorio se ne deve andare, Napoleone e` ora il capo

1799-1815: LE GUERRE NAPOLEONICHE

Le famiglie reali e i primi ministri dell’Europa continuarono a condurre una serie di “guerre di coalizione” . In tempi diversi, la Gran Bretagna (il principale istigatore), la Russia, l’Austria, la Prussia, la Spagna e altri regni minori si unirono in opposizione alla Francia repubblicana. Le successive guerre sono conosciute come le guerre napoleoniche, anche se Napoleone non inizio` queste guerre. Le ha ereditate.

OTTOBRE 1800: I GIACOBINI CERCARONO DI UCCIDERE NAPOLEONE A PUGNALATE

I comunisti giacobini (che lavorano per i loro capi segreti dei Rothschild dell’Ordine del Nuovo Mondo a Londra) vogliono riavere la loro sanguinosa dittatura. Richiesero apertamente la morte di Napoleone. Un agitatore di sinistra, di nome Metge, pubblico` un opuscolo che paragonava Napoleone al sovrano romano Giulio Cesare, ucciso dai pugnali impugnati da Bruto e altri. Metge chiede apertamente “la nascita di migliaia di Bruti per pugnalare il tiranno Bonaparte”.

Uno dei piani giacobini che infatti è stato sventato è la “Conspiration des poignards” (Cospirazione dei Pugnali) nell’ottobre del 1800. I Giacobini progettavano di pugnalare Napoleone, proprio come era capitato a Giulio Cesare, mentre arrivava al Teatro dell’Opera di Parigi. Gli informatori furono in grado di sventare la trama dell’assassinio, ma i giacobini tenteranno nuovamente di uccidere Napoleone

DICEMBRE 1800: I GIACOBINI FANNO QUASI SALTARE IN ARIA NAPOLEONE.

Due mesi dopo che la Dagger Plot venne sventata, i giacobini riuscirono quasi a far saltare in aria la carrozza di Napoleone con una bomba (Trama della Rue Saint-Nicaise o “La macchina infernale”). Napoleone e Giuseppina (che sveni) sopravvissero alla massiccia esplosione, ma 10-12 innocenti spettatori vennero uccisi e dozzine furono feriti o mutilati. Napoleone uso l’indignazione pubblica per annientare gli ultimi resti dei violenti Rossi Giacobini.

La potente bomba comunista che ha quasi ucciso Napoleone era conosciuta come “The Infernal Machine”

1801: NAPOLEONE FA LA PACE CON LA CHIESA CATTOLICA

Dopo anni di persecuzioni per mano di radicali giacobini atei, Napoleone si muove per proteggere e preservare la Chiesa cattolica. Cresciuto cattolico, Napoleone è egli stesso un Deista (credenza in un unico Dio) che conserva una particolare predilezione per i principi morali e le cerimonie della Chiesa. Napoleone è anche colpito dall’Islam e crede che le persone di tutte le fedi dovrebbero avere la libertà di coscienza.
Il Concordato del 1801 tra Napoleone Bonaparte e Papa Pio VII riafferma la Chiesa cattolica come chiesa maggioritaria della Francia e ripristina il suo status civile.

Il Concordato rassicurò i cattolici francesi e migliorò i rapporti con Roma.

MARZO 1802: IL TRATTATO DI AMIENS: PACE CON LA GRAN BRETAGNA

Il trattato di Amiens pone fine alle ostilità tra la Repubblica francese e il Regno Unito. È firmato nella città di Amiens il 25 marzo 1802 e celebrato come “Trattato definitivo di pace” tra Francia e Gran Bretagna

L’intera vicenda fu solo uno stratagemma inglese per guadagnare tempo?

APRILE 1803: NAPOLEONE VENDE IL TERRITORIO DELLA LOUISIANA AGLI STATI UNITI

Napoleone sapeva che la Gran Bretagna avrebbe fatto di nuovo guerra alla Francia. Napoleone aveva bisogno di soldi per finanziare lo sforzo bellico francese, ma è contrario ai prestiti dei banchieri corrotti. Napoleone una volta scrisse:

“Quando un governo dipende dai banchieri per soldi, loro e non i capi del governo controllano la situazione, poiché la mano che dà è al di sopra della mano che prende. Il denaro non ha una patria, i finanzieri sono senza patriottismo e senza decenza; l’oggetto è guadagno. “

Invece di strisciare verso Rothschild e amici, Napoleone raccoglie denaro vendendo il massiccio Territorio della Louisiana agli Stati Uniti (The Louisiana Purchase). Così facendo, chiude anche un possibile fronte nell’emisfero occidentale da cui la Gran Bretagna potrebbe scatenare la guerra contro il territorio francese.

MAGGIO 1803: LA GRAN BRETAGNA ROMPE LA PACE

La Pace di Amiens dura solo un anno ed è stato l’unico periodo di pace estesa durante la “Grande Guerra francese” tra il 1793 e il 1815.
La Gran Bretagna non lascio` Malta come promesso. Invece, Gran Bretagna protesto` contro l’annessione del Piemonte da parte di Bonaparte e del suo atto di mediazione, che istitui` una nuova Confederazione svizzera, sebbene nessuno di questi territori fosse coperto dal trattato.
Questi falsi pretesti per iniziare una nuova guerra contro Napoleone culminarono in una dichiarazione di guerra della Gran Bretagna e nel riassemblaggio di un’altra coalizione contro la Francia.

1804: NAPOLEONE CREA IL CODICE NAPOLEONICO

Le riforme durature di Napoleone includono l’istruzione superiore, un sistema fiscale, i sistemi stradali e i sistemi fognari. L’insieme delle leggi civili di Napoleone, il Codice Civile – ora noto come il Codice Napoleonico – è preparato da comitati di esperti legali. Napoleone partecipa attivamente alle sessioni del Consiglio di Stato che rivedono le bozze. Il Codice proibisce i privilegi basati sulla nascita, consente la libertà di religione e specifica che i lavori governativi devono essere assegnati ai più qualificati
Altri codici sono stati commissionati da Napoleone per codificare la legge criminale e commerciale. Venne pubblicato anche un codice di istruzioni penali che stabilisce le regole del giusto processo.

Il Codice sarà accettato in gran parte dell’Europa e rimarrà in vigore anche dopo l’eventuale sconfitta di Napoleone. È un’idea rivoluzionaria che stimolo` lo sviluppo della classe media estendendo il diritto alla proprietà. Napoleone riorganizzo` anche quello che era stato il Sacro Romano Impero, costituito da più di mille entità, in una Confederazione dei 40 stati del Reno. Questa confederazione fornirà le basi per la Confederazione tedesca e l’unificazione della Germania nel 1871.

DICEMBRE 1804: NAPOLEONE VIENE INCORONATO IMPERATORE DA PAPA PIO VII

Napoleone, con un margine molto ampio, viene eletto “Imperatore dei Francesi” in un plebiscito del novembre 1804. È incoronato da Papa Pio VII come Napoleone I nella Cattedrale di Notre Dame.
La storia secondo la quale Napoleone ha strappato la corona dalle mani del Papa durante la cerimonia, per evitare di sottomettersi all’autorità del Papa, non è precisa, in quanto la procedura di incoronazione era stata concordata in anticipo.

1805: NAPOLEONE SCONFIGGE L’AUSTRIA E LA RUSSIA NELLA BATTAGLIA DI AUSTERLITZ

Nel primo anniversario della sua incoronazione, Napoleone sconfigge Austria e Russia ad Austerlitz. Questo conclude la terza guerra della coalizione contro di lui. Per commemorare la vittoria, Napoleone commissiona l’Arco di Trionfo.
L’Austria deve concedere territorio. La successiva Pace di Pressburg porta alla dissoluzione del Sacro Romano Impero e alla creazione della Confederazione del Reno con Napoleone nominato Protettore.
Napoleone continuava a dire: “La battaglia di Austerlitz è più bella di tutte le altre che ho combattuto”.

Austerlitz la piu` grande battaglia di Napoleone

1805-1808: LA FRANCIA DIVENTA LA PRIMA POTENZA DELL’EUROPA

Dopo una lunga serie di straordinarie vittorie, la Francia si afferma come la potenza continentale leader dell’Europa e costruisce molte alleanze. Gli orgogliosi imperialisti britannici e i loro influenti partner / sostenitori Rothschild non accetteranno mai questa situazione. Sono loro, non Napoleone, che desiderano continuare le guerre “Napoleoniche” fino a quando Napoleone non viene distrutto

1807: IL CZAR E NAPOLEONE FANNO PACE

Nel 1805 e nel 1807 la Russia subi` gravi perdite nelle battaglie con gli eserciti di Napoleone. Le forze di Napoleone, sebbene vittoriose, sono stanche di combattere e incapaci di perseguire ulteriormente gli eserciti russi. Infine, lo zar Alessandro I fa pace con Napoleone con il trattato di Tilsit (1807). Il sovrano russo accetta la posizione continentale della Francia e promuove il sostegno di Napoleone. Da parte sua, Napoleone crede che Alessandro voglia la pace.

Brutte notizie per gli inglesi

1800: NAPOLEONE VUOLE ASSIMILARE GLI EBREI

Napoleone è molto tollerante nei confronti degli ebrei. Di conseguenza, vinse il rispetto di molti di loro. Aveva tuttavia via i suoi motivi per farlo. Lo storico Rabbi Berel Wein rivela che Napoleone era interessato principalmente a vedere gli ebrei assimilati, piuttosto che prosperare come una comunità: “La tolleranza e l’onestà verso gli ebrei di Napoleone erano in realtà basate sul suo grande piano di farli sparire interamente per mezzo di una totale assimilazione, matrimonio e conversione”.

Questo atteggiamento può essere visto da una lettera scritta da Napoleone nel novembre 1806,

“È necessario ridurre, se non distruggere, la tendenza degli ebrei a praticare un gran numero di attività che sono dannose per la civiltà e per l’ordine pubblico nella società in tutti i paesi del mondo. È necessario fermare il danno prevenendolo, per prevenirlo, è necessario cambiare gli ebrei … Una volta che parte della loro giovinezza prenderà il suo posto nei nostri eserciti, cesseranno di avere interessi e sentimenti ebraici, i loro interessi e sentimenti saranno francesi. “

Di nuovo, in privato, in una lettera del 1808 a suo fratello Girolamo, Napoleone chiarisce i suoi piani di assimilazione:

“Mi sono impegnato a riformare gli ebrei, ma non ho cercato di attirarne altri nel mio reame, lungi da quello, ho evitato di fare qualsiasi cosa che potesse mostrare stima per la piu` spregevole delle razze umane”.

Napoleone vuole assimilare gli ebrei

1808: NAPOLEONE ANNULLA I DEBITI DOVUTI AI BANCHIERI EBREI

In risposta alle denunce relative ai prestatori di denaro ebrei, nel 1806 Napoleone sospese tutti i debiti nei loro confronti. Nel 1808, fece un passo avanti e emise un decreto a cui i prestatori di denaro fanno riferimento come “Decreto infame”.

Napoleone vuole che gli ebrei si allontanino dalle loro pratiche tradizionali di prestito di denaro e diventino invece agricoltori e artigiani. Il suo decreto limita fortemente la pratica del prestito e annulla tutti i debiti dovuti dalle donne sposate, minori e soldati. Anche un prestito con un tasso di interesse superiore al 10% viene annullato.

La tolleranza religiosa di Napoleone è ammirata da molti ebrei. Ma i suoi sforzi per regolare l’usura sconvolgono i prestatori di denaro ebrei e suggellano il suo destino. Ecco perché, fino ad oggi, si riferiscono al decreto di Napoleone come “Al decreto infame”.

Guidati da Nathan in Gran Bretagna, i cinque fratelli Rothschild (con base in Gran Bretagna, Germania, Italia, Austria e Francia) sono determinati a distruggere Napoleone prima che la sua filosofia monetaria anti-debito possa prendere piede in Europa.

I Fratelli Rothschild

1808 -1814: LE GUERRE PENISOLARI, FRANCIA vs SPAGNA, GRAN BRETAGNA E PORTOGALLO

L’intrigo internazionale britannico attiro` la Spagna in guerra contro il suo ex alleato francese. Gli anni di combattimenti in Spagna hanno gravato pesantemente sulla Grande Armée francese. Mentre i francesi vincevano una battaglia dopo l’altra, le loro linee di comunicazione e rifornimenti vengono seriamente messe alla prova. Le unità francesi sono isolate e pian piano dissanguate dai guerriglieri.

Gli eserciti spagnoli vengono ripetutamente sconfitti, ma di volta in volta si raggruppano e perseguitano i francesi. Questo esaurimento delle risorse francesi porta Napoleone a chiamare il conflitto, “l’ulcera spagnola”.

APRILE 1810: NAPOLEONE SPOSA LA PRINCIPESSA AUSTRIACA MARIE LOUISE

Principalmente per motivi politici, e anche perché Giuseppina non poteva dare un erede a Napoleone, Napoleone divorzio, e poi si risposo ` con una principessa austriaca. Tuttavia, il suo cuore apparterrà sempre a Josephine

1811: UN INTRIGO INGLESE E UNO INTERNO FANNO  SI CHE LA RUSSIA ANNULLI LA SUA ALLEANZA CON NAPOLEONE

Napoleone e lo zar Alessandro I di Russia ora godono relazioni amichevoli. Nel 1811, tuttavia, le tensioni aumentarono quando Alessandro viene sottoposto a pressioni da parte di alcuni all’interno della nobiltà russa per interrompere l’alleanza con la Francia. Temendo un’altra guerra, Napoleone minaccio` gravi conseguenze se la Russia avesse strett0 un’alleanza con la Gran Bretagna.

Nel 1812, i consiglieri (cospiratori) di Alessandro suggerirono la possibilità di un’invasione dell’impero francese e la riconquista della Polonia (ora alleata della Francia). Al ricevimento dei rapporti di intelligence sui preparativi di guerra della Russia, Napoleone si preparo` ad una campagna offensiva preventiva contro la Russia. L’invasione inizio` il 23 giugno 1812

1812: L’INVASIONE DELLA RUSSIA DI NAPOLEONE SI RIVELO` COSTOSA

I russi evitarono di scontrarsi direttamente con Napoleone e si ritirarono invece più in profondità nella Russia. Un breve tentativo di resistenza viene fatto a Smolensk in agosto, ma i russi vennero sconfitti in una serie di battaglie. Napoleone riprese la sua avanzata.
A causa delle tattiche dell’esercito russo, i francesi hanno difficoltà a procurarsi cibo per sé e per i loro cavalli. Alla fine i russi combatterono alle porte di Mosca. La battaglia di Borodino si tradusse in circa 44.000 russi e 35.000 morti francesi, feriti o catturati.
Sebbene i francesi vinsero, l’esercito russo resistette alla grande battaglia che Napoleone sperava sarebbe stata decisiva. Il racconto di Napoleone: “La più terribile di tutte le mie battaglie è stata quella prima di Mosca: i francesi si sono dimostrati degni di vittoria, ma i russi si sono mostrati degni di essere invincibili”.

SETTEMBRE 1812: I RUSSI BRUCIANO MOSCA; L’ESERCITO DI NAPOLEONE E` AFFAMATO

L’esercito russo si ritira davamto a Mosca. Napoleone entra nella città, supponendo che la sua caduta metterà fine alla guerra e Alessandro negozierà la pace. Tuttavia, piuttosto che capitolare, i russi, che avevano già bruciato gran parte delle campagne circostanti, incendiarono la città di Mosca. L’esercito di Napoleone rimase senza riparo e affamato. Dopo un mese, preoccupato per la perdita di controllo in Francia, Napoleone e il suo esercito si ritirarono.
I francesi soffrono molto durante il corso di una rovinosa ritirata, compresa la durezza dell’inverno russo e le tattiche di guerriglia dei combattenti russi. L ‘”Armée” era inizialmente composta da 400.000 truppe di prima linea, ma alla fine rimasero meno di 40.000 nel novembre del 1812.

1812-1814: L’ESERCITO ROTHSCHILD CONRO L’ESERCITO DI NAPOLEONE

Dalla sua base nel distretto finanziario di Londra, (“La City”), Nathan Rothschild da solo continua a finanziare la guerra britannica per sconfiggere Napoleone. Le spedizioni di oro nel continente europeo finanziarono gli eserciti del duca di Wellington e anche quelli degli alleati della Gran Bretagna, della Prussia e dell’Austria. I fratelli Rothschild coordinano le loro attività in tutto il continente e svilupparono una rete di agenti, spedizionieri e corrieri per trasportare l’oro attraverso l’Europa dilaniata dalla guerra. Se non fosse per la fortuna illimitata dei Rothschild, gli Alleati avrebbero sicuramente dovuto fare la pace con Napoleone a questo punto.

1813: NAPOLEONE PORTA A CASA ALTRE VITTORIE, MA LE SUE FORZE DIMINUISCONO RAPIDAMENTE

Ci fu una pausa nella battaglia dell’inverno del 1812-13, quando sia i russi che i francesi ricostruirono le loro forze. Napoleone è quindi in grado di schierare 350.000 soldati. Incoraggiato dalla perdita della Francia in Russia, la Prussia si unisce ad Austria, Svezia, Russia, Gran Bretagna, Spagna e Portogallo in una nuova coalizione. Napoleone assume il comando in Germania e infligge una serie di sconfitte alla Coalizione, culminando nella battaglia di Dresda nell’agosto del 1813.
Nonostante questi straordinari successi contro più eserciti, le perdite continuano a salire. L’esercito francese viene alla fine inchiodato da una forza due volte più grande nella battaglia di Lipsia. Questa è di gran lunga la più grande battaglia delle guerre napoleoniche e costò più di 90.000 vittime in totale.

PRIMAVERA 1814: PARIGI È CATTURATA, NAPOLEONE FORZATO AD ABDICARE

Napoleone si ritira in Francia, il suo esercito ridotto a 110000 unita, contro la forza 3 volte piu grande delle truppe alleate. I francesi sono circondati da eserciti britannici che esercitano pressioni da sud, e altre forze della Coalizione si schierarono per attaccare dagli stati tedeschi. Parigi viene catturata dalla Coalizione nel marzo del 1814. Il 2 aprile 1814, il Senato francese dichiara deposto Napoleone. Quando Napoleone scopre che Parigi si è arresa, propone che l’esercito marciasse sulla capitale. I suoi secondi ammutinarono. Affrontarono Napoleone e lo costrinsero ad annunciare la sua abdicazione incondizionata solo due giorni dopo.

APRILE 1814: NAPOLEONE È ESILIATO SULL’ELBA

La combinazione tra denaro infinito dei Rothschild, l’astuzia degli intrighi britannici, l’illimitata manodopera alleata, “l’ulcera spagnola” e il disastroso ritiro invernale russo la Francia non aveva speranze. Dopo l’abdicazione di Napoleone, il re Luigi XVIII fu installato come sovrano di Francia: Napoleone venne esiliato all’isola d’Elba al largo della costa italiana, dove li venne data autorità sui 12.000 abitanti dell’isola.

FEBBRAIO 1815: LA LEGGENDA CONTINUA. NAPOLEONE FUGA DALL’ESILIO!

Separato da moglie e figli, e consapevole delle voci secondo cui potrebbe essere spedito su un’isola sperduta nel mezzo dell’Atlantico, Napoleone stordisce l’Europa fuggendo dall’Elba, con una manciata di sostenitori e soldati, nel febbraio del 1815. All’arrivo sulla terraferma francese, un reggimento di soldati francesi, con l’ordine di arrestarlo, si confronta con il loro ex imperatore. Napoleone si avvicina al reggimento da solo, smonta dal suo cavallo e grida,

“Eccomi. Uccidi il tuo Imperatore, se lo desideri.”

I soldati risposero con “Lunga vita all’Imperatore!” e marciarono con Napoleone a Parigi! Il re Luigi XVIII fuggi. Napoleone creo rapidamente un altro esercito. Affronterà ancora una volta i britannici e i prussiani finanziati dai Rothschild nella decisiva battaglia di Waterloo in Belgio.

GIUGNO 1815: LA BATTAGLIA DI WATERLOO

Di nuovo finanziati dalla Casa dei Rothschild, gli inglesi, guidati dal duca di Wellington, e i prussiani, guidati da Gebhard von Blucher, ammassarono i loro eserciti vicino al confine nord-orientale della Francia. Napoleone è costretto ad attaccare preventivamente i nemici della Francia prima che possano scatenare una massiccia e coordinata invasione della Francia, insieme ad altri membri di questa ultima coalizione alleata.
La battaglia di Waterloo si combatte domenica 18 giugno 1815, vicino a Waterloo nell’attuale Belgio. L’esercito francese stava quasi per vincere la grande battaglia. È solo il successivo arrivo dei rinforzi prussiani che improvvisamente fece perdere la battaglia ai francesi.

La sconfitta di Waterloo segna la fine del ritorno dei cento giorni di Napoleone dall’esilio e termina il suo regno di imperatore una volta per tutte. La stessa parola “Waterloo” è stata sinonimo di sconfitta finale.

GIUGNO 1815: ROTHSCHILD CAPITALIZZA SULLA BATTAGLIA DI WATERLOO

I fratelli Rothschild utilizzarono i piccioni viaggiatori per comunicare rapidamente tra loro e i loro agenti. La rete fornisce a Nathan Rothschild informazioni politiche e finanziarie in anticipo sui suoi colleghi, dandogli un vantaggio sui mercati finanziari. Dopo la definitiva sconfitta di Napoleone a Waterloo, Rothschild ricevette la notizia del risultato della battaglia molto prima di chiunque altro.
Rothschild userà le “informazioni privilegiate” della vittoria di Wellington per diventare il supremo maestro britannico. Ordino` ai suoi broker di svendere le sue holdings. Altri broker pensarono che Rothschild abbia appreso che la Gran Bretagna aveva perso a Waterloo. Il mercato arrivo` ai minimi storici. Rothschild compro` poi il mercato svalutato a prezzi stracciati. . Quando il pubblico seppe della vittoria della Gran Bretagna su Napoleone, le azioni salirono alle stelle! Nathan Rothschild moltiplico` la sua già massiccia fortuna per ben 20 volte!

1815: NAPOLEONE VIENE ESILIATO NUOVAMENTE, E PROBABILMENTE ASSASSINATO

Dopo la sconfitta finale a Waterloo, Napoleone viene esiliato sull’isola di Sant’Elena, a 1000 miglia al largo della costa dell’Africa occidentale. Le voci del suo ritorno continueranno a circolare occasionalmente in tutta Europa. Napoleone viene trascurato dai suoi carcerieri britannici e alla fine morirà nel 1821, a 51 anni, da quello che sembra essere avvelenamento da arsenico.

1815-1848: I ROSSI DEI ROTHSCHILD SFRUTTANO L’EUROPA POST NAPOLEONICA

Nel vuoto politico lasciato dalla rimozione di Napoleone, i gruppi sovversivi comunisti di Rothschild crescono e si diffondono in tutto il continente europeo, scoppiando “spontaneamente” durante la “primavera europea” del 1848. In quello stesso anno, Karl Marx pubblica “Il Manifesto comunista”. Lo stesso Marx era imparentato a distanza con i Rothschild, attraverso il matrimonio

COSA SAREBBE SUCCESSO SE? UN PENSIERO FINALE

Se Napoleone fosse riuscito a governare la Francia e ad influenzare gli affari europei, il Comunismo del Nuovo Ordine Mondiale dei Rothschild sarebbe stato ucciso sul nascere. Così pure la piaga del prestito di denaro ebraico, che asservisce ancora l’Europa e l’America.
Quale tragica ironia che inglesi, prussiani, austriaci e russi si allearono contro Napoleone, un giorno vedranno tutte le loro nazioni conquistate esternamente o internamente sovvertite dallo stesso Rothschild NWO / Rossi che hanno finanziato le infinite guerre contro Napoleone.

 

Annunci

Storia Proibita: La TimeLine del Nuovo Ordine Mondiale (1881-1910)

MARZO 1881: I COMUNISTI UCCIDONO ALESSANDRO II

Dopo quattro tentativi all’attivo, i terroristi rossi di Rothschild riescono finalmente ad assassinare lo zar Alessandro II di Russia. Con il figlio Alessandro III e il nipote Nicholas testimoni, i marxisti lanciarono bombe allo zar. Le gambe di Alexander vennero polverizzate e lo zar mori` dissanguato.

A causa della presenza di così tanti ebrei nel movimento rivoluzionario, violenza antisemita attraverso` la Russia dopo l’omicidio dello Zar. Questi “pogrom”, sebbene esagerati per scopi propagandistici, contribuirono a scatenare un’ondata di immigrazione ebraica negli Stati Uniti, in Inghilterra e in Germania.
Molti di questi nuovi immigranti portarono con sé la loro politica radicale, mentre continuano ad agitare contro la Russia cristiana.

L’uccisione di Alessandro II scatenò una massiccia immigrazione ebraica in America. Alessandro è ricordato come l’uomo che ha liberato i servi.

2 LUGLIO 1881 – IL PRESIDENTE AMERICANO JAMES GARFLIED VIENE FERITO DA UN COLPO DI ARMA DA FUOCO/ MORIRA` A CAUSA DI UNA INFEZIONE IN SETTEMBRE

Il mondo civilizzato si sta ancora riprendendo dal brutale omicidio dello zar Alessandro II avvenuto pochi mesi prima. Ora l’America perderà il suo secondo presidente in 16 anni. James Garfield. Si tratta di un repubblicano dell’Ohio che è stato in carica solo 4 mesi. Lo stato dell’Ohio si guadagnerà la reputazione di terra di origine di presidenti repubblicani (Garfield, McKinley, Taft, Harding)
.
Garfield è un brillante studioso, talentuoso oratore e un sostenitore della valuta aurea senza interessi come valuta nazionale. Come Napoleone, Andrew Jackson e Abe Lincoln prima di lui, Garfield diffida dei banchieri internazionali. Garfield avverte:

“Chi controlla il volume di denaro in qualsiasi paese è padrone assoluto di ogni industria e commercio”.

Il 2 luglio del ’81, Garfield viene ferito da una arma da fuoco in una stazione ferroviaria da un “folle solitario” Charles Guiteau. Garfield sopravvive ed e` in lenta ripresa ma le sue condizioni peggiorarono dopo settimane in cui i dottori tentarono inutilmente di trovare l’ormai innocuo proiettile. Alla fine, Garfield mori` il 19 settembre, non a causa del proiettile, ma dall’infezione provocata da medici “incompetenti”. Garfield è il primo dei 4 presidenti repubblicani dell’Ohio che, nel corso dei prossimi 40 anni, saranno o uccisi o “sconfitti” alle elezioni.

Garfield viene colpito alle spalle e mori` 10 settimane dopo

1880-1890: LA “SPAZZATURA” ROSSA INVADE L’AMERICA

Sulla scia dell’omicidio dello zar Alexander, le rivolte antiebraiche e anti-rosse attraversarono l’impero russo. Dopo aver visto suo padre distrutto da una bomba rossa, lo zar Alessandro III fece ben poco per sedare l’indignazione pubblica (o almeno così si dice). I “pogrom”, portano molti ebrei a fuggire in Germania, in Gran Bretagna o negli Stati Uniti. Gli ebrei si adattarono bene alle loro nuove terre, ma gli ebrei rossi portarono con sé la loro politica radicale. Nel 1885, Emma Goldman, la famigerata anarchica che terrorizzerà l’America per 30 anni, arrivo` a New York. Nel 1883, la scrittrice ebrea Emma Lazurus recito` il “The New Colossus”, una poesia ancora in mostra alla Statua della Libertà. Cambio` per sempre il tema originale della Statua (libertà), in ciò che la maggior parte della gente crede rappresenti ora (immigrazione). Il poema include la famosa frase in cui si accolgono i “poveri disgraziati”:

“Dammi i tuoi stanchi, i tuoi poveri, le tue folle ammassate che bramano di respirare liberamente, i miseri rifiuti della tua brulicante riva”.

Naturalmente, durante questo periodo arrivarono molti buoni europei, ma anche molti “miserabili rifiuti”. Una raccolta di sionisti, comunisti, anarchici e strozzini diffonderà presto la violenta piaga rossa dell’Europa in tutta la societa` americana.

Emma Goldman aizzo` le folle non appena arrivata in America

1882 – LA GUERRA ANGLO EGIZIANA/ L’INGHILTERRA DEI ROTHSCHILD AVANZA IN PALESTINA

I sionisti sognano di catturare un giorno la Terra Santa (attualmente sotto il controllo turco ottomano). Ricordiamo come anni prima, con la Turchia ottomana sull’orlo della totale sconfitta, Benjamin Disraeli intervenne per tenere lontani i russi dalla Palestina. Ora, i sionisti stanno posizionando i loro “pezzi degli scacchi” per il prossimo passo.

Quando il canale franco-britannico di Suez apri` nel 1869, è la Gran Bretagna di Benjamin Disraeli; con il finanziamento Rothschild che acquista abbastanza azioni per rendere la Gran Bretagna il principale azionista della via navigabile che collega il Mediterraneo al Mar Rosso.

Nel 1882, la nazione che ospita il canale, l’Egitto, viene trattata come un soggetto coloniale della Gran Bretagna. Combattendo sempre la guerra con false pretese, i Rothschild mossero guerra all’Egitto, con il pretesto di “proteggere il Canale di Suez”. Durante la guerra anglo-egiziana, i britannici bombardarono Alessandria e invasero il Cairo. La Britannia dei Rothschild diventa padrona dell’Egitto. Durante la prima guerra mondiale, l’Egitto (che confina con la Palestina) sarà un utile punto di partenza per lanciare attacchi contro la Turchia. La Palestina (Israele) è ora alla portata della famiglia dei Sionisti Rothschild.

1884 – VIENE FONDATA LA FABIAN SOCIETY

Come i loro cugini apertamente comunisti, i socialisti fabiani sono seguaci di Karl Marx. La Fabian Society prende il nome da Quintus Fabius Maximus, un antico generale romano famoso per le sue tattiche sthealth. La differenza tra Fabiani e comunisti è una delle tattiche. I comunisti lavorano per raggiungere il loro obiettivo attraverso l’omicidio, il terrore e la rivoluzione. I Fabiani, tuttavia, usano la segretezza, il gradualismo e la “democrazia” per stabilire un mondo rosso. I Fabiani praticano l’evoluzione invece della rivoluzione. Gli omosessuali dei Fabiani presero il controllo del partito laburista britannico. La malattia si diffuse negli Stati Uniti sotto il nome di “progressismo”, conquistando infine il Partito Democratico e prendendo piede nel Partito Repubblicano.

Il logo della Fabian Society

4 MAGGIO 1886: PROTESTE DEL PRIMO MAGGIO A HAYMARKET SQUARE/ IMMIGRATI COMUNISTI UCCIDONO 8 POLIZIOTTI DI CHICAGO

I comunisti rossi organizzarono massicce dimostrazioni il Primo Maggio (Giorno in cui vennero fondati gli Illuminati) a Chicago. Il 3 maggio August Spies, un leader anarchico laburista nato in Germania e sedicente “eroe del lavoratore” si rivolge a una folla di sindacalisti: la folla agitata attacca quindi un gruppo di lavoratori non scioperanti della McCormick Harvesting Machine Company. Per proteggere i non scioperanti (“crumiri”), e loro stessi, la polizia spara colpi alla folla in delirio, uccidendo due dei teppisti dei sindacati rossi.

Gli agitatori rossi diffusero poi la falsa diceria secondo cui la polizia avrebbe ucciso gli scioperanti a sangue freddo. I volantini della stampa Rossa chiedono agli operai di prendere le armi e partecipare a una riunione di massa nella Haymarket Square di Chicago.
.
Il giorno seguente, una fila di poliziotti mantiene l’ordine mentre gli oratori rossi si rivolgono alla folla. Improvvisamente, una bomba viene lanciata contro le linee della polizia. I rossi iniziano a sparare con le pistole alla polizia e la polizia restituisce il fuoco. Quando il fumo si dirada, otto poliziotti sono morti e altri 60 sono feriti. Vengono uccisi anche quattro dei rossi. Sette leader rossi (molti di loro immigrati europei) saranno processati e giustiziati.

Il monumento ai poliziotti morti sarà bombardato nel 1968 dal terrorista Bill Ayers; l’amico comunista e ghost writer del futuro presidente Barack Obama.

GIUGNO 1887: IL TRATTATO DI RIASSICURAZIONE/ LA GERMANIA E LA RUSSIA FORMANO UNA ALLEANZA SEGRETA

Sebbene l’agente britannico dei Rothschild Disraeli avesse distrutto la Lega dei Tre Imperatori (Russia / Germania / Austria-Ungheria) nel 1878, il cancelliere tedesco Bismarck continuo` a lavorare per la pace. Per “assicurare” la pace dell’Europa orientale, e per evitare che gli intrighi britannici o francesi fossero causa di altre guerre, la Germania di Bismarck e la Russia zarista romanista accettarono un trattato segreto noto come “Trattato di controassicurazione”.
Secondo i termini dell’accordo, la Germania e la Russia accettavano di rimanere neutrali nel caso fossero state coinvolte in una guerra con una terza nazione. Tuttavia, la neutralità non si applicherebbe se la Russia attaccasse l’alleato della Germania, l’Austria-Ungheria.
Le due potenze rimangono vulnerabili alla controversia balcanica in Austria-Ungheria (la Russia è il protettore della minoranza slava / comunità ortodossa sotto il dominio austriaco, e anche dei piccoli stati slavi come la Serbia). Tuttavia, il trattato è un ottimo segno che La Russia e la Germania saranno in grado di risolvere eventuali differenze future diplomaticamente.

Bismarck ha lavorato per impedire alla Francia e alla Gran Bretagna di convincere la Germania e la Russia a combattere. Sopra: Bismarck con il principe russo Andrey Lieven

1890: IL NUOVO KAISER ALLONTANA BISMARCK/ NON RINNOVA IL TRATTATO CON LA RUSSIA

Il Kaiser Wilhelm I mori` nel marzo del 1888 all’età di 91 anni. Gli succedette il figlio Federico I, che mori` di cancro alla gola dopo un regno di soli 3 mesi. Il figlio di Frederick, 29 anni, Wilhelm II, diventa poi Kaiser nel giugno del 1888.
Come molti giovani europei “istruiti”, Guglielmo II è parzialmente infetto dal veleno del “liberalismo”. Mentre il “cancelliere di ferro” Bismarck vuole distruggere i rossi della Germania, il giovane Wilhelm esita a schiacciare i comunisti e crede che se la Germania diventerà più “democratica”, pacificando gli agitatori rossi. A tal fine, Wilhelm (forse sotto l’influenza di forze del NWO) volta le spalle alla Russia, rifiutando le ripetute richieste della Russia di rinnovare il trattato di controassicurazione di Bismarck.
Queste differenze inconciliabili portano Wilhelm a liquidare il leggendario Bismarck nel 1890. Come nipote della regina Victoria, Wilhelm evidentemente credette di potersi fidare e fare amicizia con la Gran Bretagna (che appartiene davvero ai Rothschild, non a Victoria). Crede anche di poter risolvere i problemi con la Russia attraverso negoziati. La Russia ora si sente isolata e diffida dell’alleato della Germania, Austria-Ungheria. Questo lascia la Russia molto vulnerabile agli intrighi francesi e britannici. La storia dimostrerà che il saggio vecchio Bismarck aveva ragione, e il giovane e ingenuo Wilhelm aveva torto.

1892: GLI SCIOPERI IN PENNSYLVANIA SI FANNO VIOLENTI/ I ROSSI UCCIDONO L’AD DI CARNEGIE STEEL

L’Homestead Steel Strike diventa micidiale quando i membri dell’Associazione Amalgamata di Lavoratori del Ferro e dell’acciaio minacciarono i lavoratori non scioperanti della Carnegie Steel.Corporation. Vennero chiamati gli uomini della sicurezza a protezione della fabbrica. I teppisti dell’Unione spararono su di loro mentre stavano arrivando. I Pinkertons spararono a loro volta per 10 minuti con un totale di 2 morti da ciascun lato.
.
Nella vicina Pittsburgh, i lavoratori dell’industria siderurgica si riunirono per le strade, ascoltando i racconti degli attacchi a Homestead. Centinaia di loro, molti armati, si spostarono verso la città per assistere gli scioperanti. I Pinkerton affrontarono la folla inferocita e li respinsero.

Lo sciopero e la stessa Steel Union vennero finalmente smantellate quando arrivo` la milizia statale. Poco dopo, Alexander Berkman, un anarchico ebreo di origine russa di New York, arrivo` e tento` di uccidere Henry Clay Frick, il presidente di Carnegie. Berkman aveva complottato con la sua amante, l’anarchica ebrea russa Emma Goldman, per eseguire l’omicidio. Frick viene colpito e pugnalato, ma sopravvive a Berkman resterà in carcere per 14 anni. “Red Emma” Goldman rimane libera e continuo` a promuovere apertamente violenze contro importanti americani.

1890-1894: ESPLOSIONE DI ANTI SEMITISMO IN FRANCIA/ IL “PANAMA AFFAIR” E IL “DREYFUS AFFAIR”

Il crollo della Panama Canal Company nel 1889, a causa della corruzione, fece perdere a 800.000 investitori francesi i loro risparmi. Due ebrei, Cornelius Herz e Jacques Reinach, svolsero un ruolo di primo piano per quanto riguarda l’aspetto della corruzione nel massiccio scandalo. Il loro ruolo nella massiccia frode porto` ad un esplosione di antisemitismo.

Nel novembre del 1894, un capitano dell’esercito francese ebreo di nome Alfred Dreyfus viene condannato per tradimento per aver passato segreti militari agli agenti tedeschi. Tra una tempesta internazionale e accuse di “antisemitismo”, la condanna viene in seguito ribaltata. Molti francesi tuttavia credevano ancora che Dreyfus fosse colpevole. L’affare Dreyfus divise profondamente il popolo francese.

1 e 2-  Cartolina francese: “Museum of Horrors” raffigura Dreyfus come un serpente e Dreyfus è evitato cerimonialmente dai suoi commilitoni
3 Lo scandalo degli investimenti del Canale di Panama ha scosso la Francia

1893: UN BANCHIERE CREA ARTIFICIALMENTE IL COSIDDETTO PANICO USA DEL 1893

Come tutte le bolle in economia, il panico statunitense del 1893 è una grave depressione economica causata da un eccessivo prestito di banconote (espansione monetaria) seguito dall’inevitabile irrigidimento dei prestiti. Come sempre, quando non c’è abbastanza nuova moneta che fluisce nel sistema per supportare il rimborso dei vecchi prestiti, il risultato finale sono i crolli delle borse, le bancarotte e i fallimenti bancari.
Anche se la moneta è supportata dall’oro, e sebbene non esista una banca centrale, i banchieri sono in grado di gonfiare artificialmente la massa monetaria con “oro cartaceo” emesso attraverso la truffa della”riserva frazionaria”.
I democratici e il presidente Cleveland sono generalmente accusati della Depressione poiché il declino delle riserve auree immagazzinate nel Tesoro è sceso a un livello pericolosamente basso. Questo costrinse Cleveland a prendere in prestito 65 milioni di dollari in oro dal leggendario banchiere di Wall Street J.P. Morgan e dai Rothschild d’Inghilterra. Strisciare da Morgan & Rothschild è l’unico modo per supportare lo standard aureo. Morgan è un uomo immensamente ricco e potente a pieno titolo; ma è un “uomo costruito” – il suo creatore è la casa dei Rothschild.

Come tutti i precedenti e futuri scontri monetari e panici, il 1893 è un anno molto buono per i Rothschild. Segna un’importante presa del potere americano per la Casa dei Rothschild e i suoi agenti e alleati americani.

I mercati sono in panico

Il fronte della casata Rothschild, JP Morgan

Un fumetto politico “antisemita” in un numero della rivista “Sound Money” apparso nel 1800. La didascalia recita: “Questi sono gli Stati Uniti nelle mani degli ebrei”, ritraendo lo zio Sam crocifisso come Gesù.

DICEMBRE 1893: COMUNISTI FRANCESI FANNO ESPOLEDERE UNA BOMBA ALLA CAMERA DEI DEPUTATI 

L’anarchico francese Auguste Vaillant lancio’ un ordigno fatto in casa nella galleria pubblica della Camera dei deputati francese. L’esplosione feri` 20 deputati francesi ma non riusci` ad uccidere nessuno.
Vaillant viene condannato a morte e giustiziato nel febbraio 1894. Le sue ultime parole furono “Morte alla borghesia! Lunga vita all’anarchia!”

GENNAIO 1894: LA RUSSIA COINVOLTA IN UNA ALLEANZA FRANCO BRITANNICA

Isolata dalla Germania e sospettosa dell’Austria-Ungheria, la Russia, cade in una trappola intelligente imposta dalla Francia e dagli agenti Rothschild del NWO (che hanno un quadro molto più grande in mente). L’alleanza franco-russa crea un’alleanza militare tra le due nazioni. Il gigante russo può ora essere utilizzato per creare un secondo fronte mortale in ogni futura guerra con la Germania. Questo è ciò che il cancelliere tedesco Bismarck aveva lavorato così duramente per evitare!

Il grande romanziere russo Leo Tolstoy (Guerra e pace) condanna con passione l’Alleanza franco-russa come un trucco francese per imbrigliare la Russia in un guerra futura contro il nemico della Francia (Germania). Tolstoj descrive sarcasticamente l’improvvisamente amichevole francese come “gente che, senza ragione, improvvisamente professava un amore così spontaneo ed eccezionale per la Russia”.

GIUGNO 1894: I ROSSI ASSASSINANO IL PRESIDENTE DELLA FRANCIA

Il famoso presidente francese Marie Francois Sadi Carnot ha una reputazione di onestà e non è stato toccato dall’enorme scandalo del Canale di Panama del 1890. Stabilisce un’amicizia con lo zar russo Alessandro III, ricevendo l’ordine di Sant’Andrea dallo stesso zar.
La popolarità di Carnot, l’immunità ai ricatti e la stretta amicizia con l’odiato Czar lo rendono difficile da controllare per i Rothschild. A questo punto della storia, sembra che i sionisti stiano “togliendo alcune delle loro uova” dal paniere francese sempre più antisemita,  mettendoli nel paniere tedesco sempre più influenzato dagli ebrei (come suggerito dal capitano Dreyfus ebreo-francese che passo` i segreti alla Germania e l’attacco ai deputati francesi). L’unica costante che rimane è l’odio dei Rothschild per la Russia Questo potrebbe spiegare perché Carnot è stato pugnalato a morte dall’anarchico italiano Sante Geronimo Caserio. . L’omicidio suscito` orrore e indignazione in tutta la Francia. Nessun re o presidente era al sicuro dalle bestie rosse e dai loro padroni del Nuovo Ordine Mondiale.

Come il presidente degli Stati Uniti Abe Lincoln prima di lui, il presidente Carnot fece amicizia con uno zar russo. Carnot viene quindi pugnalato a morte dal Rosso Italiano, Caserio

1896: I SIONISTI COMPRANO IL NEW YORK TIMES

Dalla sua fondazione nel 1851 da parte del repubblicano Henry Jarvis Raymond, The NY Times è stato un grande attore nel plasmare l’opinione pubblica. Nel 1896, il Times prende una svolta nella sinistra internazionalista quando viene acquistato da un ebreo tedesco di nome Adolph Ochs. Nel 1897, lo stesso Ochs incide lo slogan del giornale: “Tutte le notizie che si adattano alla stampa”

La figlia di Ochs sposa Arthur Hays Sulzberger, che diventa editore quando Adolph muore. Il grande nipote di Ochs, Arthur Ochs Sulzberger, Jr. è l’editore del NY Times oggi. Per 117 anni, la minaccia più influente d’America è stata nelle mani della stessa famiglia sionista-marxista. Il Times funge da mezzo per promuovere l’ampliamento del governo, il globalismo, l’ambientalismo fasullo, Israele, la Fed e le guerre senza fine

1896-1898: LA “STAMPA GIALLA” PROMUOVE UNA GUERRA IN SPAGNA

Iniziando su piccola scala nel 1896, e culminando in un climax comico nel 1898, la stessa “Yellow Press” di New York, la cui propaganda aveva già inventato la leggenda del super commissario di polizia di Roosevelt, spinse incessantemente per una guerra con la Spagna, apparentemente per la “liberazione” di Cuba.

Le favole nella storia delle scuole superiori ci hanno insegnato che la guerra ispano-americana del 1898 fu una guerra senza senso, istigata dal giornalista giallo William Randolph Hearst allo scopo di vendere giornali. Ecco un tipico esempio da libro di storia su come veniamo avvelenati dai testi scolastici:

“È probabilmente vero che la guerra ispano-americana fu la guerra più inutile nella storia degli Stati Uniti, anche se non era noto all’epoca, la guerra non fu realmente combattuta per il territorio, per i mercati, per principio, o addirittura per l’onore, è iniziata perché William Randolph Hearst, editore del popolare New York Journal, ha cercato materiale sensazionale da stampare “.

Certamente, Hearst e il suo rivale di propaganda nel mondo di New York, Joseph Pulitzer, stavano contribuendo ad avvelenare la mente pubblica contro la Spagna mentre vendevano un sacco di copie nel processo. Ma questa analisi idiota e incompleta ignora il “grande quadro” della mano geopolitica che sta muovendo i pezzi degli scacchi. Il punto del gioco è di proiettare il potere imperiale degli Stati Uniti sul Pacifico asiatico. A tal fine, è necessario cacciare la Spagna dalle Filippine e da Guam in modo da poter stabilire lì basi navali statunitensi. È un gioco sporco e, come vedremo presto, il super-poliziotto diventato cowboy diventerà un giocatore chiave nel gioco.

Le storie di atrocità fasulle, assurde e vili della Yellow Press hanno creato lo slancio necessario per la guerra ispano-americana

APRILE 1897: TEDDY ROOSEVELT VIENE NOMINATO ASSISTENTE SEGRETARIO DELLA MARINA STATUNITENSE/ MUOVE LE ACQUE PER UNA GUERRA CONTRO LA SPAGNA

Con il riscaldamento della propaganda di guerra, la vita e la straordinaria ascesa di Theodore Roosevelt (TR) continuano con la nomina ad assistente segretario della Marina degli Stati Uniti. Chiaramente, qualcuno sta spingendo la carriera di questo giovane.

Verso la fine del 1897, TR spiega le sue priorità guerrafondaie a uno dei pianificatori della Marina. Ecco le agghiaccianti parole di un social enginner psicopatico che vede gli americani come la sua argilla personale, e i militari come carne da macello da sacrificare per “la classe dirigente”. TR:

“Considererei la guerra con la Spagna da due punti di vista: in primo luogo, l’opportunità e l’interesse personale di interferire, e di compiere un ulteriore passo verso la completa liberazione dell’America dal dominio europeo; secondo, il beneficio di utilizzare l’esercito e la marina “.

AGOSTO 1897: I ROSSI UCCIDONO IL PRIMO MINISTRO SPAGNOLO

La banda criminale del Nuovo Ordine Mondiale vuole destabilizzare la Spagna cattolica e trasformarla in una “democrazia” controllabile. Antonio Canovas è Primo Ministro di Spagna, è un sostenitore di una monarchia costituzionale e un sostenitore della Chiesa cattolica. Questo fa di lui il bersaglio dei rossi e dei Rothschild che odiavano i cristiani: i terroristi rossi avevano precedentemente lanciato una bomba a Canovas nel 1896, ma il tentativo fallì.

Mentre il tumulto interno dei rossi indeboliva la Spagna dall’interno, i globalisti statunitensi cercavano in tutti i modi di entrare in guerra con la Spagna per il controllo delle sue basi navali cubane e filippine. Canovas non vivrà per vedere la disastrosa guerra ispano-americana. Viene ucciso a colpi d’arma da fuoco da parte del rosso italiano, Michele.Angiolillo, prima dell’inizio della guerra.

Aggiungi Canovas alla crescente lista di re, presidenti e primi ministri morti

AUGUSTO 1897: SI TIENE IL PRIMO CONGRESSO SIONISTA A BASILEA IN SVIZZERA/ VENGONO GETTATE LE BASI PER RUBARE LA PALESTINA

L’ex cancelliere tedesco Bismarck ora ha 83 anni e ha problemi di salute. L’imperatore Guglielmo II visita Bismarck per l’ultima volta nel dicembre 1897. Ancora una volta, il vecchio saggio avverte il Kaiser di fare attenzione agli intrighi dei cortigiani che lo circondano e di un disastro europeo che potrebbe ancora succedere.

Bismarck avverte Wilhelm di non fidarsi dei consiglieri della corte:

“Vostra Maestà, finche` avrete questo personale nel governo, potete fare come volete, ma quando questo non sarà più il caso, sarà molto diverso per voi”.

Successivamente, Bismarck fece accurate predizioni:

“… l’incidente accadra` vent’anni dopo la mia dipartita se le cose andranno avanti così.” ….. “Un giorno, la grande guerra europea scoppiera` a causa di un fatto dannatamente sciocco che accadra` nei Balcani”.

Questa profezia ha avuto un tempismo quasi perfetto! .Bismarck sapeva che una crisi balcanica poteva sfociare in una guerra a due fronti contro la Gran Bretagna e la Francia a ovest, la Russia a est accompagnata ad una rivolta rossa interna.

15 FEBBRAIO 1898: L’AFFONDAMENTO DEL USS MAINE

Nel gennaio del 1898, con la propaganda di guerra al suo comico, l’Assistente Segretario Roosevelt, di sua iniziativa, ordina che l’incrociatore corazzato USS Maine navighi provocatoriamente nell’Avana Harbour di Cuba (controllato dalla Spagna). In una sorprendente “coincidenza”, la nave esplode, provocando la morte di 266 uomini. I guerrafondai della New York Yellow Press, suscitati dalla falsa accusa di Roosevelt nei confronti della Spagna, hanno finalmente il loro “casus belli” (causa della guerra). Che “fortuna”, eh?

Senza una minima prova, e nonostante forti negazioni spagnole, l’infido TR proclama la Spagna come il colpevole. La pressione cresce su un riluttante presidente McKinley per chiedere al Congresso una dichiarazione di guerra. Sapendo che la Spagna è innocente, McKinley resiste.

La posizione ufficiale del governo degli Stati Uniti oggi è che “l’accumulo di polvere di carbone” ha causato l’esplosione orribile e senza precedenti. Tuttavia gli astuti studenti di storia capiscono come tali eventi siano spesso progettati dai servizi clandestini della stessa nazione “vittima”.

Parlando di “polvere di carbone” e servizi clandestini, ricordate come durante i giorni della Guerra Civile il servizio segreto della Confederazione sviluppò un “siluro di carbone” – un dispositivo scavato che assomigliava a un pezzo di carbone, ma in realtà era pieno di esplosivi? Questa brutta arma ha causato grandi perdite di vite umane durante la guerra civile; ed e` probabilmente il mezzo usato dal segretario Roosevelt per far saltare in aria il Maine.

25 FEBBRAIO 1898: TR ORDINA ALLA MARINA AMERICANA DI PREPARARSI ALLA GUERRA

Ad appena 10 giorni dall’esplosione della nave da guerra Maine, il Segretario della Marina lascio` il suo ufficio e Roosevelt divento` Segretario ad interim per quattro ore. TR non perse tempo nel contattare la Marina Militare in tutto il mondo e farla preparare alla guerra, ordino` munizioni e rifornimenti, convoco` “esperti” e ando` al Congresso per chiedere l’autorità di reclutare quanti più marinai possibili. Per tutto il tempo, la Spagna continuava a protestare sostenendo la sua innocenza.

APRILE 1898: MCKINLEY NON PUO` PIU` RESISTERE/ CHIEDE ALA CONGRESSO DI DICHIARARE GUERRA ALLA SPAGNA

Anche dopo la strana esplosione nel Maine, il presidente McKinley, il presidente della Camera Thomas Brackett Reed, e la comunità imprenditoriale americana avevano tutti sollecitato una soluzione diplomatica alla crisi manifatturiera a Cuba. McKinley comunico` anche con il Papa nella speranza di una mediazione pacifica.
Tuttavia la coalizione guerrafondaia del Congresso e della New York Press è ormai troppo forte. Nutrendosi delle vili calunnie di Roosevelt, la Yellow Press ha titoli come “Spanish Murderers” e “Remember the Maine”. È interessante notare che quando McKinley alla fine si arrese all’inevitabile, non menziona mai l’affondamento della USS Maine. perché sa che la Spagna è innocente e, a differenza di Roosevelt, non è disposto a mentire al pubblico americano.

Né il Papa, né gli innocenti spagnoli, né il presidente degli Stati Uniti riuscirono a respingere la folle mania della guerra e la propaganda della stampa che seguì la distruzione del Maine. La pressione del Congresso e dei media su McKinley lo costrinse a chiedere finalmente una dichiarazione di guerra

12 APRILE 1898: TR ORDINA ALLA MARINA DI ATTACCARE LA FLOTTA PACIFICA SPAGNOLA

A poche ore dalla dichiarazione di guerra, il sottosegretario “Assistente” Roosevelt ne fece un’altra delle sue emettendo un ordine per lo squadrone asiatico americano, di stanza a Hong Kong, per “proteggere il commercio” – distruggendo la flotta spagnola con sede nelle Filippine. Cerca di non ridere, caro lettore; ma alcuni guerrafondai giustificano questo oltraggioso atto di aggressione come un necessario attacco difensivo volto a prevenire un attacco spagnolo in California!

La battaglia di Manila Bay si svolse il 1 ° maggio e fu una disfatta assoluta. Il commodoro Dewey non solo distrusse la flotta spagnola, ma catturo` anche il porto di Manila – che da allora fu effettivamente sotto il controllo americano. Il 20 giugno, una flotta degli Stati Uniti comandata dal Capitano Henry Glass, catturo` anche l’isola di Guam – un territorio degli Stati Uniti da allora.

E infine, a luglio, la Camera e il Senato riuscirono ad annettere ke Hawaii votando su una risoluzione comune. L'”emergenza” della guerra è ciò che permise finalmente la creazione di un’enorme base alle Hawaii (Pearl Harbor). Questo è contro i desideri della maggior parte degli hawaiani nativi.

Filippine, Guam, Hawaii; sì, la guerra con la Spagna si rivelò molto fruttuosa per gli imperialisti globalisti guerrafondai di quell’epoca. Ehi Teddy! Si supponeva che questa tua santa guerra riguardasse la “liberazione” di Cuba o sbaglio?

6 MAGGIO 1898: TR DA LE DIMISSIONI DA ASSISTENTE SEGRETARIO PER DIVENTARE UN FALSO EROE DI GUERRA

La guerra totalmente sbilanciata si concluderà ad agosto, dopo soli 3 mesi e mezzo. Ma non prima che il più importante istigatore della guerra, Teddy Roosevelt, si dimetta dalla sua posizione e “combatta” con i volontari. Il grande clown servi` il tempo necessario per farsi riconoscere come “eroe di guerra”. Le sue mitiche imprese come essere l’impavido capo a cavallo dei “The Rough Riders” e “l’eroe di San Juan Hill” saranno pubblicizzati dalla stessa Yellow Press che fece propaganda per la guerra stessa.

In realtà, la Battaglia di San Juan Hill, che si svolse effettivamente a Kettle Hill, fu solo una piccola schermaglia di supporto, combattuta a piedi, in cui gli americani superavano gli spagnoli 15-1! In realtà erano i Buffalo Soldiers dells 10 ° Cavalleria e del 24 ° Reggimento di fanteria che avevano già combattuto pesantemente, non i “Rough Riders” di TR.

Il mitico “eroe di guerra” scrisse in seguito sul suo ruolo immaginario nella non-battaglia:

“Nel giorno del grande combattimento ho dovuto chiedere ai miei uomini di fare un atto che gli scrittori militari europei considerano assolutamente impossibile per le prestazioni, vale a dire, attaccare su terreno aperto una fanteria armata fino ai denti con i migliori fucili a ripetizione dietro un sistema formidabile di trinceramenti: l’unico modo per convincerli a farlo nel modo in cui doveva essere fatto era di guidarli da solo. “

Il cercatore di gloria ha ricordato la battaglia di Kettle Hill come “il piu` grande giorno della mia vita” e “il momento piu` stressante della mia vita”. Tuttavia ricevette la medaglia da “eroe di guerra” solo nel 2001. Il motivo per cui la richiesta di TR per la Medaglia d’Onore è stata negata fino a quel momento era perché i funzionari dell’esercito, che conoscevano la verità sul suo “eroismo” ingannatore, bloccarono la sua nomina.

SETTEMBRE 1898: I ROSSI UCCIDONO L’IMPERATRICE DELL’IMPERO AUSTRO UNGARICO

Elisabetta d’Austria è la moglie dell’imperatore Francesco Giuseppe I, e quindi imperatrice d’Austria e regina d’Ungheria. Nonostante gli avvertimenti di possibili tentativi di omicidio, la sessantenne Elisabeth viaggia in incognito verso la Svizzera.
Il 10 settembre 1898, Elisabeth e la sua dama di compagnia lasciano il loro hotel sulla riva del lago di Ginevra, a piedi, per prendere il piroscafo. Le due camminano lungo la passeggiata quando un anarchico italiano di 25 anni di nome Luigi Lucheni si avvicina a loro. Lucheni improvvisamente accoltella Elisabeth con una lima da 4 pollici inserita in un manico di legno.

Lucheni aveva in origine pianificato di uccidere il duca di Orléans, ma il nobile francese aveva gia` lasciato Ginevra. Non riuscendo a trovarlo, l’assassino scelse Elisabeth quando un giornale di Ginevra rivelo` che l’elegante donna la quale viaggiava sotto lo pseudonimo di “Contessa di Hohenembs” era l’imperatrice Elisabetta d’Austria. Dopo che Lucheni la colpi, l'Imperatrice crollo e mori` poco dopo. Lucheni viene presto catturato mentre la rabbia e il dolore divampano nell’Autria-Ungheria.

I rossi vengono incitati dalla propaganda e da manipolatori invisibili per servire ciecamente la sete di sangue del Nuovo Ordine Mondiale

NOVEMBRE 1898: L’EROE DI GUERRA VIENE NOMINATO GOVERNATORE DI NEW YORK

Quasi immediatamente dopo aver lasciato l’esercito nell’agosto del 1898, la leggenda americana viene fatta camdidare come il partito repubblicano alla carica di governatore. Come uno si sarebbe già aspettato dal narcisista, TR si batte` vigorosamente sfruttando il suo curriculum da “eroe”. La mitologia venne diffusa ancor maggiormente dalla Stampa Gialla. Il “colonnello” Roosevelt vinse le elezioni con un margine storicamente ristretto di appena l’1%. Theodore Roosevelt e` veramente un uomo fortunato!

Il suo breve governatorato di due anni è segnato dal supporto al “cittadino comune” contro le grandi corporazioni cattive. Come la sua fantasia di essere un eroe di guerra, questa semplicistica narrativa si basa su fumo e cazzate. In realtà, TR era una creazione interamente posseduta dagli stessi Re di Wall Street a cui dovrebbe fare la guerra.

L’altro notevole, e tipico, sviluppo del Governatorato di TR è stata la stranissima innovazione di tenere conferenze stampa non su base settimanale; non su base giornaliera, ma per ben 2 volte al giorno!

Apparentemente, cio` è stato fatto per “rimanere in contatto con la classe media”. In realtà, le due conferenze stampa al giorno servono come ulteriore prova del fatto che TR è un megalomane ossessionato dall’attenzione, che non dovrebbe mai essere stato autorizzato ad avvicinarsi alle leve del potere.

1889-1890: IL VICE PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI MUORE/ TR PRENDE IL SUO POSTO

A soli 55 anni, il vicepresidente Garret Hobart muore per una strana malattia cardiaca nel novembre del 1899. Hobart è un conservatore costituzionale. La sua morte prematura crea convenientemente un’apertura per la fazione progressista-globalista che si è infiltrata nel Partito Repubblicano.
La stessa fazione di guerrafondai che aveva imposto la folle guerra ispano-americana a McKinley dara` presto a TR un biglietto presidenziale per le elezioni del 1900. Questo sforzo è supportato anche da alcuni a New York che desiderano liberarsi dell’egoico governatore e della sua eccessiva interferenza nel commercio.

I globalisti sono ora “a un solo istante” dall’avere il loro primo fantoccio installato nella Casa Bianca. Hobart è stato avvelenato per aprire la strada al globalista TR? Eventi successivi suggeriscono che la morte stranamente conveniente di Hobart era probabilmente parte di un piano.

Step 1: Il record militare di TR è esagerato dalla Yellow Press (San Juan Hill).
Step 2: Il “War Hero” viene poi introdotto nel Governatorato di New York
Step 3: Quando Hobart muore, “l’eroe di guerra” viene affiancato ad un riluttante McKinley. Il popolare McKinley viene rieletto. A settembre, Roosevelt conia la frase per la quale è meglio conosciuto:

“Parla piano e porta un grosso bastone, e andrai lontano”.

1899-1902: LA GUERRA DEI CONFINI/I ROTHSCHILD INVADONO IL SUD AFRICA

La seconda guerra anglo-boera è la prima grande guerra del 20 ° secolo. (La prima guerra fu un breve conflitto vinto dai boeri nel 1881) I boeri sono discendenti da coloni tedeschi, francesi e olandesi arrivati ​​in Sud Africa nel 1600. Grandi lavoratori i boeri coltivarono la terra vergine e costruirono repubbliche prosperose e libere. Come le mosche sulla merda, la scoperta dei diamanti nel 1800 attiro` l’immigrazione e gli intrighi britannici / sionisti. L’agente Rothschild Cecil Rhodes. (dalla quale la globalista “Rhodes Scholarship” prende il nome) e il magnate ebreo Barney Barbato fondarono la compagnia DeBeers, che controllerà la produzione mondiale di diamanti. Nel dicembre del 1895, una banda di 500 avventurieri britannici avevano tentato di impadronirsi del Sudafrica in un’acquisizione armata “non ufficiale”. Il raid fallito è guidato dall’amico personale di Rhodes, Leander Starr Jameson. Non scoraggiati dal fallimento del raid, gli aggressori continuarono a fomentare la guerra contro i boeri, con i giornali sionisti nel Regno Unito. I boeri chiesero alla Gran Bretagna di ritirare le sue truppe. I britannici rifiutarono. La seconda guerra boera inizio` nell’ottobre del 1899.

Gli inglesi intrapresero una crudele guerra, ammassando persino donne e bambini affamati in luridi campi di concentramento. Istigarono e armarono le tribù nere ad “uccidere i boeri”. I boeri infine si sottometteranno e accetteranno il dominio britannico (fino al 1961). La famiglia ebraica Oppenheimer – i cui legami commerciali con i Rothschild risalgono a più di 100 anni fa – domineranno DeBeers e i media sudafricani. Fino ad oggi, i Globalisti stanno usando i neri per dichiarare guerra ai boeri.

Molte donne e bambini sono morti nei campi di concentramento della Gran Bretagna dei Rothschild

29 LUGLIO 1890: I ROSSI UCCIDONO IL RE D’ITALIA

Nel maggio del 1900, il terrorista rosso Gaetano Bresci lascio` la sua casa a Paterson, New Jersey, e torno’ in Italia. Qui cerco` di uccidere il Re Umberto, arrivando nella città di Monza il 26 luglio. Il Re, che era sopravvissuto ad un tentativo di omicidio Rosso nel 1878, arrivo` la sera del 29 in una carrozza e inizio` a distribuire medaglie agli atleti italiani riuniti.
Dopo un breve discorso di congratulazioni di congratulazioni, Umberto scese dalla piattaforma e torno` nella sua carrozza. Mentre si stava per sedere, Bresci usci` dalla folla brandendo un revolver e sparo` quattro volte. Il Re mori` pochi secondi dopo, colpito tre volte al petto. Bresci viene affrontato da agenti di polizia e arrestato.

SETTEMBRE 1901: I ROSSI UCCIDONO IL PRESIDENTE AMERICANO MCKINLEY/ TR DIVENTA PRESIDENTE

La vita politica incantata dell’eroe Roosevelt continua quando Leon Czolgosz, un terrorista rosso, spara a distanza ravvicinata al presidente McKinley. Sono stati i discorsi della famigerata sovversiva rossa, Emma Goldman, che SPINSERO Czolgosz a “fare qualcosa di eroico” e diventare così famoso.
McKinley sembra essere in forte ripresa, prima di indebolirsi e morire improvvisamente il 14 settembre 1901. Poco prima del suo 43esimo compleanno, l’ultra-ambizioso Theodore Roosevelt diventa il più giovane presidente della storia degli Stati Uniti. Una pallottola rossa ha messo un “progressista” nella Casa Bianca.
E ancora, tante cose positive stanno accadendo a Theodore Roosevelt!

1902-1907: TR COMBATTE LA GUERRA NELLE FILIPPINE E LA RIVOLTA DEI MORI

La vergognosa guerra filippina e la successiva ribellione dei mori derivano dalla altrettanto vergognosa guerra ispano-americana – la “splendida piccola guerra” a cui fa riferimento TR. Durante la guerra di aggressione asiatica di TR, vengono uccisi 5.000 americani e 20.000 filippini, con oltre 100.000 indigeni che muoiono di malattie.  Questa è la ricompensa del movimento indipendentista filippino, basato sulle vuote promesse dell’America. I nativi di lingua spagnola sono convertiti alla lingua inglese, che parlano ancora oggi.

1903: TR ORGANIZZA UNA RIVOLUZIONE IN COLOMBIA

Contrariamente alle affermazioni sulla post-Presidenza di TR, e anche contrariamente alle favole storiche degli Stati Uniti, il falso Faraone d’America non ha “costruito il Canale di Panama”. Si stava lavorando sul concetto da ben prima che TR arrivasse sulla scena. Al massimo, TR può essere accreditato con l’accelerazione del progetto in stallo; ma il modo in cui e` riuscito a far terminare il progetto ci porta ad un altro episodio vergognoso e non richiesto del bullo che e` Roosevelt.
Irritato dalla ragionevole richiesta della Colombia di condizioni migliori per quello che diventerà il Canale di Panama, TR fomenta una finta rivoluzione nella regione panamense della Colombia. Come dimostrazione di intimidazione, TR ordina anche il dispiegamento di corazzate nell’area. Il risultato è il neonato stato fantoccio di Panama.

APRILE 1904: “L’ENTENTE CORDIAL” / FRANCIA E INGHILTERRA STRINGONO UN ACCORDO LA GERMANIA E` SOSPETTOSA

L’Entente Cordial è una serie di accordi firmati tra Francia e Gran Bretagna. Gli accordi risolvono le questioni relative all’espansione coloniale e segnano anche la fine di un’era secolare di conflitti tra Francia e Gran Bretagna. La Germania vede la nuova alleanza con grande sospetto, soprattutto perché la Francia si era già alleata con la Russia nel 1892. I “pezzi degli scacchi” d’Europa sono chiaramente in preparazione in vista del Grande Gioco che verrà. L’alleanza Rothschild-Anglo-francese un giorno incastrera` gli Stati Uniti. Queste nazioni fungeranno da “sicari” militari del Nuovo Ordine Mondiale

Cartone animato tedesco: John Bull (Regno Unito) cammina con la sua puttana francese mentre la Germania, guarda con sospetto

1905: SIONISTI BANCHIERI E ROSSI TENTANO LA RIVOLUZIONE IN RUSSIA

Il tentativo di rivoluzione russa del 1905 è un’ondata di rivolte politiche, massicci scioperi del lavoro e atti terroristici contro il governo della Russia. I Rossi (sotto gli ordini dei loro padroni Rothschild / Schiff) usarono il malcontento che circonda la guerra perduta con il Giappone (finanziata da Schiff) per fomentare la rivoluzione. Dal 1905 al 1909, i terroristi rossi uccideranno 7.300 persone e ne feriranno circa 8.000.

Sebbene la Rivoluzione Rossa di ispirazione ebraica sia soppressa, lo zar Nicola II è costretto a fare concessioni “democratiche” che indeboliscono il suo potere. Nicholas commise un errore critico mostrando clemenza ai leader rossi come Lenin e Trotsky. Invece di giustiziare i leader marxisti, i russi semplicemente li arrestarono o li deportarono.
Lenin si reco` in Svizzera e Trotsky fini` a New York dopo essere fuggito dalla prigione. I comunisti in esilio torneranno un giorno, con più soldi dai banchieri sionisti, a terrorizzare ancora una volta la Russia cristiana.

17 FEBBRAIO 1905: I ROSSI UCCIDONO IL GRAN DUCA RUSSO

Il granduca russo Sergei Alexandrovich è il fratello del defunto zar Alessandro III. Il loro padre, Alessandro II (alleato di Lincoln), viene assassinato dai Rossi nel 1881. Il Granduca è una figura molto influente durante il regno di suo nipote e attuale zar, Nicola II. Il Granduca incontra lo stesso triste destino di suo padre quando un terrorista rosso di nome Ivan Kalyayev lancio` una bomba sulla carrozza del Duca. La bomba atterro` sulle sue ginocchia, cancellando il Duca dalla faccia della Terra. La duchessa Elisabetta, moglie del Granduca, si ritiro` dalla vita pubblica, fondo` un convento e si dedico` ad aiutare i poveri. I Rossi finiranno per uccidere lei e la sua suora nel 1918.

1905: IL MISTERIOSO PROTOCOLLO DEI SAVI DI SION VIENE PUBBLICATO IN RUSSIA

Il professore russo Sergei Nilus pubblico` una versione completa de I protocolli degli Anziani di Sion, un documento controverso scoperto alcuni anni prima. Si presume che i protocolli siano i verbali di un incontro segreto delle élite ebraiche in cui un piano generale per il dominio del mondo, da completare nei prossimi 100 anni, è presentato in termini agghiaccianti. I protocolli parlano del controllo ebraico delle banche mondiali, dei media mondiali, del comunismo, del liberalismo e dei partiti politici di ogni tipo. La trama principale include piani per:

  1. Distruggere la Chiesa cattolica e tutto il cristianesimo
  2. Promuovere l’ateismo
  3. Fomentare la lotta di classe / lavoro contro il datore di lavoro
  4. Rovesciare la Russia zarista
  5. Correggere la morale delle persone  Promuovere l'”arte moderna” senza senso e la letteratura erotica
  6. Usare l’antisemitismo per mantenere “gli ebrei minori” “coesi
  7. Gestire le donne attraverso ideologie emancipatorie
  8. Creare depressioni economiche e inflazioni
  9. Creare opposizione controllata
  10. Utilizzare il debito pubblico come arma per asservire i paesi
  11. Sovvertire e controllare tutti i governi esistenti
  12. Installare politici corrotti che possono essere ricattati
  13. Gestire gli studenti universitari con falso idealismo
  14. Assassinare i leader mondiali
  15. Diffondere malattie mortali
  16. Utilizzare il bilanciamento delle politiche di potere per controllare le nazioni
  17. Utilizzare il terrorismo
  18. Promuovere sport e giochi per allontanare le persone dalla politica
  19. Iniziare una guerra mondiale che includerà gli USA
  20. Istituire il governo mondiale dopo un incidente economico

Alcuni sostengono che i Protocolli siano stati creati dagli agenti di sicurezza russi per convincere lo zar Nicola II dell’esistenza del Nuovo Ordine Mondiale. Sebbene l’autenticità del documento rimanga in discussione, gli eventi mondiali dei prossimi decenni corrisponderanno così strettamente ai Protocolli che il documento diventerà virale a livello mondiale negli anni ’20 e ’30. Falsificazione o no, chiunque l’abbia scritto aveva una conoscenza inusuale della storia

MARZO 1906: IL NEW YORK TIMES RIPORTA LA FALSA NOTIZIA CHE 6 MILIONI DI EBREI STANNO RISCHIANDO LA VITA IN RUSSIA

Anche i giornali più piccoli ripresero la storiella dei “6.000.000” di ebrei.

31 MAGGIO 1906: I ROSSI HANNO QUASI UCCISO IL RE E LA REGINA DI SPAGNA DURANTE LE LORO NOZZE

Il giorno del matrimonio del popolare re Alfonso XIII di Spagna e della regina consorte Victoria Eugenia (nipote della regina d’Inghilterra) è segnato dall’ennesimo complotto rosso. La bomba di Mateu Morral Roca è nascosta in un mazzo di fiori, lanciato alla coppia reale da un balcone vicino. La micidiale bomba a fiori manca l’obiettivo, ma diversi passanti vengono uccisi.
La guerra omicida del Nuovo Ordine Mondiale contro la Spagna non ha mai fine.

1907: IL TRIPLO ENTENTE PORTA L’EUROPA PIU` VICINA ALLA GUERRA

La triplice intesa è un’alleanza militare tra Regno Unito, Francia e Russia, conclusa dopo la firma dell’Intesa britannico-russa nel 1907. Naturalmente, la Gran Bretagna Rothschild non si allea con la Russia per una questione di amicizia L’obiettivo dei Globalisti è attirare la Russia nella lotta contro la Germania e l’Austria-Ungheria dall’est. Dopo che la Russia, la Germania e l’Austria-Ungheria si sarebbero sconfitte a vicenda, tutti e tre gli ex alleati avrebbero potuto essere sovvertiti dall’interno dai comunisti e / o dai liberali, controllati dai globalisti. La Triple Entente è il contrappeso alla Triple Alliance del 1882 (o Poteri Centrali) di Germania, Austria-Ungheria e Italia. Anche Gli agenti Rothschild e Warburg sono al lavoro anche all’interno della Triple Alliance. L’Italia in seguito cambiera` schieramento e verra` sostituita dall’Impero ottomano (nemesi della Russia). Le due alleanze sono state abilmente create come meccanismi allo scopo di innescare la prossima guerra mondiale per riorganizzare l’Europa e il mondo. Un piccolo incidente nella regione balcanica dell’Austria meridionale-Ungheria è tutto ciò che servirà per accendere la miccia e trascinare i poteri dell’Europa (e dell’America) in una guerra di massa. Il Nuovo Ordine Mondiale e i suoi agenti manipoleranno abilmente la passione patriottica delle varie nazioni in modo da provocare un disastro che avvantaggi il Sionismo, il Comunismo e il Globalismo.

INIZI DEL 900: FREUD SESSUALIZZA LA PSICOLOGIA

Lo psicologo ebreo Sigmund Freud è un ciarlatano pubblicizzato dalla stampa, le cui “intuizioni” giocheranno un ruolo importante nel demolire e cancellare i costumi sessuali necessari per stabilizzare una società basata sulla famiglia – un obiettivo fondamentale che il New World Order ha sempre promosso.
Freud è un nevrotico che proietta le sue strane ossessioni sui suoi pazienti e nei suoi scritti. Fuma 20 sigari al giorno e non si ferma nemmeno quando gli viene diagnosticato un cancro alla mandibola. Freud sarà operato molte volte prima che la malattia lo uccida.
La “teoria della seduzione” di Freud afferma che molti disturbi mentali sono dovuti a ricordi repressi o persino immaginati di vedere o udire adulti che si impegnano in varie forme di attività sessuale. La schizofrenia, sosteneva, era causata da sentimenti irrisolti di omosessualità.

Tutto con Freud riguarda l’invidia del pene, il desiderio sessuale per la propria madre e i presunti mali della “repressione” (autocontrollo sessuale). La sua immaginazione è il suo unico controllo in realtà. In breve, il messaggio distruttivo di Freud verso l’Occidente è che la “sessualità repressa” è la radice della follia. Indulgere. Indulgere. Indulgere. Questo è male per la società, ma buono per coloro che desiderano distruggerla.

Spinto dalla stampa globalista, la frode di Freud ha arrecato un grande danno al pensiero e alla cultura europea e americana

INIZI 900: L’ASCESA DELLA CASATA ROCKEFELLER

Nei primi anni del 1900, facoltose élite “inglesi” non ebree (JP Morgan, Rockefeller, ecc.) strinsero alleanze con dinastie ebraiche come le famiglie Rothschild, Warburg e Schiff. Ubriachi del loro potere e della loro ricchezza, queste famiglie credono che sia loro diritto di nascita controllare l’umanità sotto il loro Nuovo Ordine Mondiale. Il più prominente dei Globalisti statunitensi è John D Rockefeller Sr., che fondò la Standard Oil nel 1870. La fortuna di Rockefeller, regolata per inflazione, lo rende l’americano più ricco della storia (un patrimonio netto di 700 miliardi di dollari nel 2013!) Suo figlio, John Jr. eredito` l’impero Rockefeller e lo espanse nel settore bancario. Crebbe 5 figli che portano l’operazione criminale della famiglia nel 21 ° secolo.

OTTOBRE 1907 I BANCHIERI DI WALL STREET ORGANIZZANO IL PANICO DEL 1907

I banchieri di New York hanno gonfiato artificialmente il mercato azionario con prestiti facili. Quando il prestito viene ridotto, la bolla esplode. Le azioni persero quasi il 50% . Il New York Times e i banchieri di Wall Street usarono il Panico del 1907 per creare una causa per la creazione di una banca centrale di stile europeo (come immaginava Karl Marx). Alcuni anni dopo, il senatore Robert Owen  accuso` i banchieri,

“Il panico è stato determinato da una deliberata cospirazione per l’arricchimento di coloro che l’hanno progettata”.

JP Morgan, John D Rockefeller, Jacob Schiff e Paul Warburg, tutti dichiararono che la lezione da trarre dal Grande Panico è che gli Stati Uniti hanno bisogno di una Banca Centrale. Infatti, nove mesi prima della crisi, Schiff avvertì, in un discorso alla Camera di commercio: “a meno che non abbiamo una banca centrale con controllo delle risorse creditizie, questo paese subira` a breve il panico più grave e di vasta portata nel suo storia. ”  Profetico non trovate?

FEBBRAIO 1908: I RADICALI UCCIDONO IL RE E IL PRINCIPE DI PORTOGALLO

Il bagno di sangue reale in Europa continua mentre assassini uccidono il re Carlo del Portogallo insieme al figlio ed erede al trono, il principe Luis Filipe. Gli assassini, Alfredo Costa e Manuel Buiça, sono legati alla società segreta dei Carbonari. Avrebbero voluto anche uccidere la regina. La loro speranza era di provocare una rivoluzione. Come nel caso dell’omicidio di Abe Lincoln, gli assassini vengono giustiziati sul posto prima di poter parlare, suggerendo che la cospirazione potrebbe aver incluso elementi all’interno del governo. Ne consegue il panico, ma non si arrivo` alla rivoluzione. Il principe Manuel (figlio minore del re) succese a suo padre. I capi dell’Europa sono disgustati, in parte a causa della popolarità del re Carlos, e anche del modo brutale in cui l’assassinio è stato pianificato e orchestrato

1908: TR PONE UN FRONTMAN A WALL STREET PER MONOPOLIZZARE LA VALUTA E IL CREDITO AMERICANO

Un anno dopo il panico apparentemente progettato del 1907, TR e il Congresso stabiliscono la “National Monetary Commission” per studiare l’incidente e dare suggerimenti. In netto contrasto con l’immagine che Roosevelt si e` costruito ovvero “di piaga per i baroni  e i ladri di Wall Street”; Il senatore Nelson Aldrich, genero di John D. Rockefeller, fu nominato presidente. In seguito NMC suggeri` la creazione di una Banca centrale di proprietà privata per l’America, che alla fine verrà istituita nel 1913 sotto il nome di “Federal Reserve”.

Il danno causato dalla Fed all’America da allora è oltre lo scopo di questo lavoro e troppo lontano dall’argomento. L’essenziale punto da tenere in considerazione è che le battaglie ben pubblicizzate di TR contro i “Ladri e Baroni” di New York sono una finzione pubblicitaria.

In effetti, la NMC di TR, costituita durante gli ultimi mesi del mandato di TR, miro` a fornire il denaro ai vari Rockefeller, Warburg, Schiff, Morgan e Rothschild!

 

1908: LA RIVOLUZIONE DEI “GIOVANI TURCHI” INDEBOLISCE L’IMPERO OTTOMANO

I Giovani Turchi (come I Giovani Inglesi anni prima) sono un gruppo di “progressisti” sostenuti dai globalisti che lavorano per indebolire il Sultano dell’Impero ottomano e per creare “democrazia”. Nel 1908, i Giovani Turchi, sostenuti da elementi all’interno dell’esercito, inscenano una rivolta contro il Sultano. Poiché i Giovani Turchi sono penetrati nell’esercito, il Sultano è costretto a sottomettersi a concessioni che indebolirono il suo potere. Il “Comitato dell’Unione e del progresso” (CUP), emerse dalla sua precedente oscurità cospiratoria e diventera` una forza potente nella politica parlamentare turca. Come in Europa, i riformatori ebrei svolsero un ruolo di primo piano nei Giovani Turchi / CUP (Carasso, Bey, Russo, Jabotinsky ecc.)
Quest’ultima “mossa di scacchi” avanza i piani Globo-Sionisti. Il Sultano si era fortemente opposto alla creazione di uno stato ebraico nella Palestina ottomana. Ora, con così tanti importanti giovani turchi ebrei in ascesa, i sionisti hanno alcuni partner amichevoli con cui lavorare in Turchia.

1900-1920: EMERGONO NUOVI BOSS SIONISTI

L’orbita Rothschild include altri banchieri sionisti che emergono come giganti a tutti gli effetti. Questi magnati “americani” domineranno la prossima presidenza di 8 anni del loro patetico burattino, Woody Wilson.

JACOB SCHIFF: la famiglia Schiff ha condiviso una casa con i Rothschild nel 1700. Schiff aiutò il Giappone a sconfiggere la Russia nel 1905. Aiuterà anche a fondare / finanziare il NAACP e l’ADL.

BERNARD BARUCH: Baruch introdusse per la prima volta Woodrow Wilson nella ricca comunità ebraica di New York City. Secondo un resoconto, “Baruch guidava Wilson come si farebbe con un barboncino al guinzaglio”. Durante la prima guerra mondiale, Baruch dirigerà le War Industries Board di Wilson, rendendolo la figura più potente dell’industria statunitense.

I FRATELLI WARBURG: Paul Warburg diventerà presto il “padre della Federal Reserve statunitense” – un sindacato di private banking e di manipolazione delle scorte di denaro che accumula l’interesse per il privilegio di stampare la valuta nazionale. Suo figlio James costituirà i “Federalisti del mondo unito” nel 1947 per promuovere apertamente il governo mondiale. Suo fratello, Max è un banchiere molto potente in Germania, e il suo altro fratello, Felix, un “filantropo”, usa la sua fortuna per promuovere cause Globo-Sioniste.

FEBBRAIO 1909: RICCHI SIONISTI COSTITUISCONO LA NAACP PER CONTROLLARE LA POPOLAZIONE NERA

La NAACP (National Association for the Advancement of Coloured People) è l’organizzazione americana nera più conosciuta. Ciò che non è ampiamente noto è che i suoi fondatori sono tutti ebrei!  I primi fondatori ebrei includono Julius Rosenwald, Lillian Wald, il rabbino Emil Hirsch e il rabbino Steven Wise. Un comunista nero di nome W.E. Dubois è abilmente presentato come il front man della NAACP. Nel 1914, il professore ebreo Joel Spingarn diventera` presidente e reclutera` per il suo consiglio leader ebraici come Jacob Billikopf, il rabbino Stephen Wise e il possente Jacob Schiff. Il denaro sionista ha controllato a lungo questo gruppo per i “diritti civili”. Secondo la progettazione, la NAACP distraeva i neri dall’influenza positiva del conservatore afroamericano Booker T. Washington., Un popolare leader nero che credeva nei principi fondatori dell’America e cercava di costruire ponti tra bianchi e neri. La NAACP liberaldemocratica rappresenta l’opposto di ciò che rappresenta il Repubblicano Booker T. La NAACP è uno strumento marxista globalista che serve a dividere e incitare gli americani mentre raduna gli elettori neri (di cui non si preoccupano!) sotto l’egira della sinistra. Di conseguenza, anche oggi, il 90-95% degli elettori neri vota ciecamente per i candidati del Partito Democratico.

1909: NATHAN ROTSCHILD E` L’UOMO PIU` POTENTE IN GRAN BRETAGNA

Dopo aver accumulato enormi fortune durante il 19 ° secolo, il nome Rothschild è ormai sinonimo di potere e ricchezza. La famiglia è conosciuta per le sue collezioni d’arte e palazzi. Entro la fine del 19 ° secolo, la famiglia Rothschild possiede circa 40 palazzi, una proporzione e un lusso senza eguali anche tra le famiglie reali. Il primo ministro britannico Lloyd George afferma, nel 1909, che Lord Nathan Rothschild ( figlio di Lionel) “è l’uomo più potente in Gran Bretagna”. Anche i rami francese e austriaco del consorzio Rothschild hanno un potere simile (anche se in misura minore) su quelle nazioni. I loro agenti influenzano anche la politica e la finanza americana e tedesca. Insieme alle altre dinastie bancarie ebraiche (Schiff, Warburg, Baruch, Lazard) e agli alleati e agenti anglo-americani (Rockefeller, JP Morgan), La Casa Globo-Sionista dei Rothschild è il cuore pulsante del sindacato criminale che e` il Nuovo Ordine Mondiale

1909: LA BIBBIA SCOFIELD TRASFORMA I CRISTIANI IN SIONISTI

Cyrus Scofield è un politico e un criminale in carriera da poco tempo. Nel 1873, è costretto a dimettersi dalla carica di procuratore distrettuale a causa di transazioni finanziarie irregolari che includono l’accettazione di tangenti, il furto di contributi politici e l’assicurazione di banconote attraverso la creazione di firme. Egli servi` in carcere per accuse di contraffazione.

Forte bevitore, Scofield in seguito abbandonera` sua moglie e due figlie. Sua moglie, infine, divorzio` dal truffatore ubriaco nel 1883. Come fanno molti truffatori, Scofield disse di aver “trovato Gesù”. È ordinato ministro affermando poi di avere un dottorato in teologia, questa e` una bugia.

Dopo diversi viaggi misteriosi in Europa e New York; Scofield pubblica la nota Bibbia di riferimento che porta il suo nome. Le note laterali aggiunte nella Bibbia di Scofield ci presentano una profezia biblica per la fine dei tempi. A causa dell’antica Bibbia di Scofield, molti cristiani oggi credono che Gesù ritornerà per salvare i suoi seguaci dai “tempi finali” (Il Rapimento), solo dopo che Israele sara` stato stabilito, e che “Dio benedirà coloro che benedicono Israele”.

Questa alterazione biblica, per mano di un noto criminale, segna l’inizio di una potente forza nella politica americana nota come “sionismo cristiano”. Molti milioni di cristiani “evangelici” sono stati mentalmente infettati dal veleno di Scofield. I sionisti cristiani sono ancora più fanatici nel loro sostegno a Israele di quanto lo siano i sionisti ebrei. La Bibbia Scofield è molto buona per il sionismo! La domanda è; chi ha incontrato il truffatore Scofield a New York e in Europa?

NOVEMBRE 1910: L’INCONTRO SEGRETO A JEKYLL ISLAND E LA COSPIRAZIONE PER LA CREAZIONE DI UNA BANCA CENTRALE

Le stesse forze che hanno deliberatamente creato il Panico del 1907, e la Commissione monetaria del 1908, continuano ad avanzare la loro trama per imporre una “soluzione” alle stesse crisi che hanno architettato. Il senatore Nelson Aldrich (nonno materno di Nelson e David Rockefeller) invita i migliori banchieri a partecipare a una conferenza segreta presso il club di caccia Jekyll Island in Georgia. Incontrandosi sotto l’inganno di un’escursione, i cospiratori pianificarono la creazione di una Banca Centrale di proprietà privata per l’America.

L'”escursione” a Jekyll Island incluse il senatore Aldrich, Henry P. Davison (il frontman per il finanziatore JP Morgan), il presidente della National City Bank Frank A. Vanderlip, e il “padre della Fed”, il recente immigrato ebreo tedesco e Agente Rothschild, Paul Warburg.

Fin dall’inizio, il gruppo procedette di nascosto. Evitando l’uso dei cognomi mentre si incontravano tranquillamente nell’automobile privata di Aldrich nel New Jersey. I dettagli della riunione segreta di Jekyll Island non emersero fino a qualche anno più tardi. Successivamente è stato riconosciuto apertamente che la Banca Centrale Warburg-Rothschild (che sarà istituita nel 1913 come Sistema della Riserva Federale) fu concepita all’incontro di Jekyll Island.

Scritto nella sua autobiografia 25 anni dopo, Frank Vanderlip rivela:

“C’è stata un’occasione, verso la fine del 1910, quando ero segretissimo – anzi, furtivo – come qualsiasi cospiratore. ..Non ritengo esagerato parlare della nostra spedizione segreta a Jekyll Island come occasione dell’effettiva concezione di ciò che alla fine divenne il Sistema della Federal Reserve. Ci è stato detto di non pronunciare il nostro cognome. Ci è stato detto inoltre che dovremmo evitare di cenare insieme la sera della nostra partenza. Fummo istruiti a venire uno alla volta e il più discretamente possibile al terminal ferroviario sul litorale del New Jersey dell’Hudson, dove la macchina privata del senatore Aldrich sarebbe stata prontamente attaccata all’estremità posteriore di un treno a sud. Una volta a bordo dell’auto privata avremo iniziato ad osservare il tabù che era stato fissato sui cognomi. Ci siamo rivolti l’un l’altro come Ben, Paul, Nelson e Abe. Davison e io adottammo ancora più profondi travestimenti abbandonando i nostri nomi di battesimo. Sulla teoria che avevamo sempre ragione, lui divenne Wilbur e io divenni Orville in omaggio a quei due pionieri dell’aviazione dei fratelli Wright. I servitori e il personale del treno potrebbero aver conosciuto l’identità di uno o due di noi, ma non sapevano tutto.

Una analisi oggettiva del fenomeno QAnon

Sostenendo di essere un insider governativo di alto livello, “Q” ha pubblicato messaggi criptici su 8Chan, svelando la portata del cosiddetto “deep state”, affermando che e` vicino alla sua fine. Ecco uno sguardo a questo curioso fenomeno.

Per alcuni, “Q” è un eroe, un patriota e forse anche un simil salvatore. Per gli altri, Q è un troll che conduce un elaborato LARP (un gioco di ruolo dal vivo) o una PSYOP condotta dal governo. Al centro di tutto: centinaia di messaggi criptici pubblicati su base regolare da un utente anonimo di 8Chan che afferma di avere una “Autorizzazione di livello Q”, il “più alto livello di sicurezza all’interno di tutti i reparti”. (Anche se non sappiamo se Q è un uomo, una donna o un gruppo di persone, il pronome “lui” sarà usato in questo articolo per leggibilità).

Attraverso brevi post su forum composti da parole chiave, codici, indovinelli, domande, immagini e bizzarri comandi informatici, Q afferma di offrire il “più grande leak di informazioni nella storia conosciuta”. Ogni pochi giorni, un pezzo viene aggiunto a un gigantesco puzzle cospirativo che, una volta compreso, si dice che sblocchi la verità sui poteri che sono.

Attraverso i suoi post, Q descrive un’élite globale che è malvagia, satanica e incline alla pedofilia. Nelle sue descrizioni, questo gruppo di élite si occupa della tratta internazionale di esseri umani, orchestra false flag per far avanzare l’Agenda e conduce rituali occulti a porte chiuse. Possiede e utilizza Hollywood, i media mainstream e i social network per controllare la narrazione e censurare la verità.

Anche se quanto sopra potrebbe non sorprendere il “truther” medio, il messaggio di Q ha un twist sorprendente: Donald Trump sta scatenando una guerra silenziosa contro questa élite globalista e sta persino preparando un importante “contro colpo di stato” per riprendere possesso del governo americano. Secondo Q, l’indagine di Mueller sulla collusione russa è uno specchio per le allodole. In realtà, sta per incriminare centinaia di politici e celebrità di alto profilo tra cui i Clinton, i Podesta e Soros. Ci si aspetta che questa operazione causi turbolenze intense e persino rivolte.

I seguaci di Q si riferiscono a questo periodo come “la tempesta” – un riferimento al commento di Trump il 6 ottobre ad un incontro con gli ufficiali militari “la calma prima della tempesta”. Alla domanda su cosa intendesse, Trump ha risposto: “Vedrete”.

Ecco uno sguardo agli elementi principali del fenomeno Q.

BRICIOLE

Q usa 8Chan per le sue “briciole” di Intel: un post praticamente non moderato e popolato da utenti che amano investigare online e sono ossessionati dai dettagli. Per questo motivo, fanno riferimento a loro stessi come “autistici”.

L’elemento “autistico” è necessario perché Q afferma di non poter rivelare le cose direttamente. Deve usare codici e domande per “beffare i programmi che assorbono e analizzano continuamente i dati online”.

Il primo post di Q, realizzato il 28 ottobre 2017, ha fatto una audace previsione sull’arresto di Hillary Clinton, che avrebbe provocato “massicce rivolte” e l’attivazione della Guardia Nazionale in tutto il paese il 30 ottobre.

Evidentemente, il 30 ottobre e` arrivato e passato, e nulla di tutto ciò e` accaduto. Ciò non ha impedito a Q di aggiungere centinaia di altri post nei mesi successivi.

Nella seconda briciola vengono utilizzate le caratteristiche brevi domande e parole chiave di Q per tracciare il nucleo della trama.

Come molte altre briciole di Q, questo post si riferisce a molte persone, teorie e concetti. “Mockingbird” è una parola chiave che viene spesso utilizzata da Q. Molto probabilmente si riferisce al progetto CIA Operation Mockingbird:

“L’operazione Mockingbird era un presunto programma su larga scala della Central Intelligence Agency (CIA) statunitense che iniziò nei primi anni ’50 e tentò di manipolare i media per scopi propagandistici. Ha finanziato organizzazioni studentesche e culturali e riviste come organizzazioni di facciata “.
– Wikipedia, OPeration Mockingbird

La briciola di Q afferma che Trump è “isolato”, che si affida all’intelligence militare e che si è volutamente circondato di generali. Aggiunge che la battaglia non riguarda i democratici contro i repubblicani.

Il post # 133 descrive la concezione di Q dell’élite globale

 

Questo post afferma che i “maestri burattinai” sono disposti su ” 3 fronti/lati”, come un triangolo: i Sauditi, i Rothschild e i Soros. Al centro del triangolo, l ‘”occhio” è alimentato dai governi di tutto il mondo che usano fondi neri, guerre e accordi sull’ambiente. Q allude quindi al culto di Satana e all’isola di Epstein. Più specificamente, menziona il bizzarro tempio di Epstein Island, che a suo avviso ha dei livelli nascosti.

Il tempio sull’isola caraibica privata di Jeffrey Epstein, Little St James.

Jeffrey Epstein è un miliardario molto influente noto per l’organizzazione di grandi feste con politici di alto profilo e celebrità. I registri di volo mostrano che Bill Clinton è volato sull’aereo di Epstein 26 volte. Nel 2008, Epstein è stato condannato per aver spinto uno “schiavo del sesso” minorenne alla prostituzione, per il quale ha scontato 13 mesi di prigione.

“Portati sui jet privati del miliardario, soprannominato Lolita Express dai locali, numerose ragazze adolescenti avrebbero preso parte a orge depravate nella sua proprieta` nelle Isole Vergini Americane.”
– The Telegraph, Stephen Hawking nella foto di “Island of Sin” di Jeffrey Epstein

Altre briciole alludono all’importanza dello “spirit cooking” e degli schiavi controllati mentalmente a Hollywood.

Analizzare ogni briciola potrebbe riempire un’enciclopedia. Durante i suoi post, Q tocca una serie di argomenti come la sparatoria di Las Vegas, il cambio di regime saudita, i negoziati della Corea del Nord, Edward Snowden, la spinta per una Carta dei diritti di Internet e molto altro.

Per molti, queste affermazioni sono difficili da credere.

Tuttavia, le “prove” di Q – la prova che è direttamente collegato al POTUS – hanno trasformato molti scettici in credenti.

PROVE

Per dimostrare il fatto che è vicino al POTUS, Q ha presentato immagini rivelatrici e ha previsto alcuni eventi relativi al POTUS. Ciò ha portato molti a credere che sia davvero un membro della Casa Bianca. Alcuni addirittura credono che Q sia Trump stesso. Ecco alcuni esempi.

1- DO IT Q
Si dice che un tweet di Trump pubblicato l’8 novembre, nella quale si celebrava il primo anniversario della sua vittoria elettorale, contiene indizi relativi a Q.

Se si va sull’account ufficiale di Twitter di Trump cercando questa specifica immagine, il nome del file e` DOITQJ8UIAAowsQ.jpg. Il fatto che le prime lettere siano “DO IT Q” è interpretato da alcuni come un indizio che conferma che Q è direttamente connesso a Trump.

Inoltre, il titolo del giornale di fronte a Trump dice: “Principi e magnati arrestati nella repressione saudita alla corruzione” – un argomento spesso riportato nelle briciole di Q.

Infine, questa è una delle risposte del tweet:

2- POSTO SPECIALE
Il 10 dicembre, una briciola di Q sostenne che avevano scelto un “posto speciale” per GS (forse George Soros).

Il 17 dicembre Trump ha pubblicato un tweet usando le parole “posto speciale” che è stato interpretato come un altro indizio.

Q spesso insiste nel notare la somiglianza tra i suoi post e i tweet inviati dal POTUS.

3- LA PENNA

Il 12 dicembre, Q ha pubblicato una foto di una penna accanto a un elemento decorativo della Casa Bianca con il messaggio “Buon Natale”.

10 minuti dopo, Trump ha pubblicato un tweet dicendo Happy Hanukkah.

Quando un utente di 8Chan ha evidenziato questa connessione, Q ha pubblicato un’altra immagine di questa misteriosa penna.

In un’intervista, il giornalista Jerome Corsi crede di aver identificato la misteriosa scrivania.

“Questa è la scrivania Laurel. È quella che Obama ha usato e che a quanto pare anche Trump usa a Camp David. Questa è la scrivania di Camp David.

La penna è una penna a inchiostro Montblanc che Trump ha usato per molto tempo. Quello è Camp David durante il fine settimana e quella foto doveva essere stata scattata da qualcuno che era lì con il presidente Trump. La sua penna sulla scrivania; questo praticamente autentica il fatto che QAnon è molto vicino a Donald Trump e presente in alcuni di questi incontri davvero importanti della Casa Bianca.

Obama seduto nell’ufficio Laurel a Camp David. È la stessa scrivania?

4- TWEET CONSENSUALE

Il 7 gennaio, un tweet di Trump conteneva un errore in cui veniva usata la parola “consensuale” invece di “consequenziale”.

A sinistra: il tweet originale. A destra: il tweet corretto.

Sebbene l’errore sia stato corretto pochi minuti dopo, ha rapidamente fatto notizia ed è stato ampiamente ridicolizzato

Un esempio di un titolo che deride il tweet.

Tuttavia, secondo i seguaci di Q, l’errore di battitura non è stato casuale. Il fatto che Trump abbia omesso e poi aggiunto una parola con la lettera Q è stato interpretato come un messaggio da Trump ai seguaci di Q. Lo stesso Q ha aggiunto che non è stato un caso.

5- PREVISIONE
La sera del 10 dicembre, la briciola di Q conteneva le parole Blunt & Direct Time. Il successivo menzionava “false flag (s)” e “fireworks”.

 

Il mattino seguente, una bomba ad artiglieria si è parzialmente detonata nella stazione della metropolitana di Times Square – 42nd Street / Port Authority Bus della metropolitana di New York. Il presunto attentatore è stato identificato dalla polizia come Akayed Ullah, 27 anni, un immigrato musulmano salafita del Bangladesh.

La sera seguente, Q ha spiegato cosa intendeva per “Blunt & Direct Time”.

BDT è la valuta del Bangladesh. Pertanto, la briciola implica che Q fosse a conoscenza dei “fuochi d’artificio” in arrivo e della nazionalità del terrorista.

Diverse altre prove circolano su The Storm, che possono essere interpretate come indizi innegabili dallo stesso POTUS o da semplici coincidenze sognate da menti iperattive.

COPERTURA MEDIATICA

Come previsto, la copertura mediatica su Q è estremamente parziale, di parte e supponente. Uno dei primi articoli su Q è apparso su NYmag. L’articolo afferma:

“Una nuova teoria del complotto chiamata “The Storm” ha preso piede nei meandri piu` inquietanti del web. la cospirazione “Storm” include una cabala segreta, un circolo pedofilo composto (in parte) dal Partito democratico satanico e, naturalmente, innumerevoli balzi logici e assunti paranoici che non riescono a reggere sotto il minimo esame di realta`. ”

Anche la copertura della rivista Newsweek sul fenomeno è estremamente critica. Il titolo dice tutto: “Come “Storm” è diventata la più grande bufala del 2018“.

A marzo, lo show Comedy Central The Opposition With Jordan Keppler ha ironizzato su Q e The Storm.

All’altro capo dello spettro, Alex Jones crede fermamente nell’autenticità di Q. Il 24 dicembre ha dichiarato:

“Molto di quello che ha detto QAnon, mi era già stato comunicato da fonti separate nella Casa Bianca, nel Pentagono, e nella CIA”.

Liz Crokin, giornalista di TownHall.com, ha dichiarato in un’intervista che crede che Q potrebbe essere Trump stesso.

“Ora, credo che Q sia il presidente Trump, forse in collaborazione con Stephen Miller, rilasciano queste informazioni segrete per portare avanti una campagna, in modo da informare le persone sull’operazione Storm e sulla demolizione del Deep State. Ho raccontato alla gente da molto tempo ciò che succede a questi elitisti, questi elitisti occulti, che letteralmente stanno stuprando, sacrificando bambini, e bevendone il sangue. È troppo difficile per una persona media mandar giu` tutta questa dose di verita` in una sola volta.

Quindi c’è stato uno sforzo orchestrato da dietro le quinte del presidente Trump e della sua amministrazione per svegliare lentamente il pubblico su una cosa, che A) L’operazione e` reale e B) che stanno per prendere queste persone . Quando ci saranno gli arresti di massa, e verranno fuori nomi come Hillary Clinton, non ci sara` isteria di massa. La gente realizzerà, “Oh mio Dio, forse questo è reale,”!

CONCLUDENDO

Mentre Q è una figura estremamente polarizzante, ci sono fatti sul fenomeno che dovrebbero essere ovvi a tutti. Primo, tutto di Q è al 100% pro-Trump e in pieno accordo con l’intera agenda politica di Trump. Dal punto di vista delle pubbliche relazioni, è un modo efficace e innovativo per rafforzare il supporto a Trump, evitando i mass media.

Ma è tutto vero? Trump sta davvero distruggendo una rete di satanisti globalisti? È questo il motivo per cui il 90% della copertura mediatica di Trump è negativa? Viceversa, The Storm è in realtà un modo per ottenere il supporto dei “truthers” mentre, in realtà, non si sta verificando alcuna tempesta? Potrebbe essere il LARP più elaborato nella storia umana, condotto da un brillante troll?

Una cosa è certa: c’è qualcosa di profondamente messianico nel fenomeno Q. Le profezie di grandi tribolazioni e promesse di liberare il mondo dai seguaci di Satana assumono davvero proporzioni epiche e bibliche. Attraverso tweet e immagini “miracolose”, Q ha convertito moltitudini di scettici in devoti seguaci che ora credono e sono pronti a diffondere la sua parola. Lo stesso Q da carburante a questo misticismo citando spesso Dio e citando la Preghiera del Signore.

Q e` affidabile? Come dice lui stesso, “la verità vince sempre”. Solo il tempo dirà se le sue profezie sul giudizio finale si avvereranno o se finirà per essere un altro falso profeta.

Fonte

Storia Proibita: La TimeLine del Nuovo Ordine Mondiale (1821-1880)

DICEMBRE 1923: LA DOTTRINA MONROE

La dottrina Monroe ha lo scopo di arginare l’influenza europea nelle “Americhe”. La politica del presidente James Monroe afferma che gli Stati Uniti non interferiranno negli affari coloniali dell’Europa, ma considererebbero l’ulteriore colonizzazione negli Stati Uniti come un atto di aggressione, che potrebbe innescare l’intervento degli Stati Uniti. Mentre le colonie spagnole lottano per l’indipendenza, Monroe cerca di impedire l’insediamento di fantocci britannici o monarchie francesi al loro posto. Che la Spagna mantenga o meno le sue colonie non riguarda Monroe. Il suo obiettivo è impedire che la politica di “bilanciamento del potere” dell’Europa si diffonda nelle Americhe, minacciando così i giovani Stati Uniti.

1825: LA CASATA DEI ROTHSCHILD SALVA LA GRAN BRETAGNA DAL “PANICO DEL 1825”

Il panico del 1825 è un crollo del mercato azionario che nasce, in parte, da investimenti speculativi in America Latina. Come sempre, la crisi è stata scaturita dalla politica monetaria espansiva – in questo caso dalla Banca d’Inghilterra. Questo alimento` una bolla del mercato azionario. L’inevitabile svalutazione del denaro la fece esplodere.
La crisi porto` alla chiusura di sei banche londinesi e sessanta banche di paesi in Inghilterra; ma si manifesto` anche nei mercati dell’Europa, dell’America Latina e degli Stati Uniti. Nathan Rothschild intervenne per fornire abbastanza moneta alla Bank of England per consentirle di rimanere a galla.

Anche un’infusione di riserve auree della Banque de France affiliata ai Rothschild aiuto` a salvare la Bank of England dal completo collasso. Come se la famiglia non avesse abbastanza ricchezza e potere – il piano di salvataggio / acquisto della casa del 1825 li rese ancora più grandi

1825: LO ZAR RUSSO ALESSANDRO I MUORE IN CIRCOSTANZE MISTERIOSE MENTRE I ROTHSCHILD FOCALIZZANO I LORO SFORZI CONTRO LA RUSSIA

Dopo la caduta di Napoleone e il Congresso di Vienna, i Rothschild hanno rivolto i loro sforzi contro la famiglia reale russa Romanov. L’impero russo è una potenza mondiale emergente, in possesso di un vasto territorio e di risorse. Come i giovani Stati Uniti d’America, anche la Russia cristiana ortodossa è destinata alla grandezza. E anche come gli Stati Uniti, non è sotto il completo controllo dei Rothschild. Lo zar (re) Alessandro I era già sopravvissuto a un tentativo di rapimento mentre era in viaggio per una conferenza in Europa. Nel 1825, lo zar muore per una malattia inaspettata, contratta mentre viaggiava lontano dalla sicura Capitale di San Pietroburgo. La morte è improvvisa e misteriosa, dando origine a “teorie del complotto”. Gli eventi che scossero il mondo il quale si verificheranno nei prossimi 100 anni aggiungono molta credibilità alla teoria dell’avvelenamento. Gli eventi in arrivo confermeranno chiaramente che i Romanov e il loro impero sono stati condannati a morte dalle forze del Nuovo Ordine Mondiale e dalla loro gag di terroristi rossi

Nathan Rothschild vuole i Romanov morti e l’enorme Impero russo e le sue risorse sotto il controllo dell’NWO. La morte dello zar Alessandro fu avvolta nel mistero.

1832-1835: IL CAPO DELLA BANCA CENTRALE NICHOLAS BIDDLE COMBATTE CONTRO ANDREW JACKSON

La licenza della Seconda Banca degli Stati Uniti scadrà nel 1836. Nicholas Biddle è il Presidente della Banca Centrale di proprietà privata. Biddle è un sostenitore del grande governo, dell’istruzione pubblica (governativa) e delle banche centrali. Nel 1833, il presidente Andrew Jackson inizio` il suo sforzo per “uccidere la banca” ritirando da essa i fondi del governo e non rinnovandone la licenza. Jackson odia la Banca di Biddle. Lo accusa di causare inflazione, creare bolle speculative e corrompere la politica della nazione. Si dice che abbia dichiarato ai banchieri: “Siete un covo di vipere e ladri. Ho intenzione di sbarazzami di voi, e per l’Eterno Dio, lo faro! " Biddle poi provoco‘ deliberatamente la recessione del 1834 diminuendo la massa monetaria, lasciando i debitori a corto di nuova moneta per ripagare i vecchi prestiti. Biddle ci sta provando in modo da intimidire l’ex generale e l’eroe della guerra del 1812, ma l’infuocato Andrew Jackson è un difensore senza paura della gente comune. Invece di tirarsi indietro dalla pressione dei banchieri, Jackson ha cominciato a fare sul serio. Minaccio` i banchieri e vinse il favore del pubblico nella cosiddetta “The Bank War”.

Quando non è riuscito a fare a modo suo, Biddle ha danneggiato deliberatamente l’economia. Jackson è determinato a chiudere le banche e a punire i banchieri.

GENNAIO 1835: JACKSON RIPAGA COMPLETAMENTE IL DEBITO DEGLI STATI UNITI – LA PRIMA E UNICA VOLTA NELLA STORIA DEGLI STATI UNITI

Le dinastie bancarie guardarono con sgomento, mentre Andrew Jackson diventava il primo e unico presidente nella storia degli Stati Uniti a pagare l’intero debito nazionale. I contribuenti statunitensi vennero quindi risparmiati dall’obbligo di pagare gli interessi sul debito ai Banchieri Centrali. Jackson mise in guardia l’America sul pericolo del debito:

“Sono uno di quelli che non credono che un debito nazionale sia una benedizione nazionale, ma piuttosto una maledizione per una repubblica; nella misura in cui è calcolato per creare intorno all’amministrazione un’aristocrazia a pagamento pericolosa per le libertà del paese. “

Privati dei profitti enormi che le banche centrali generano dai debiti del grande governo, i banchieri complottarono per distruggere Andrew Jackson.

Jackson odiava il debito

30 GENNAIO 1835: UN AGENTE BRITANNICO TENTA DI UCCIDERE ANDREW JACKSON

Mentre il presidente Jackson lascia il Campidoglio dopo un funerale, un uomo “squilibrato” dalla Gran Bretagna di nome Richard Lawrence emerge da dietro una colonna e spara contro Jackson. La pistola si inceppa. Lawrence tira fuori poi una seconda pistola, che manca di poco il presidente! Jackson attacca Lawrence con il suo bastone. L’aspirante assassino viene quindi trattenuto.
Lawrence recito` la parte di un pistolero solitario “squilibrato”, ma suggeri` che l’opposizione di Jackson alla Banca Centrale è ciò che ha motivato la sua azione, dicendo che con Jackson morto, “Il denaro sarebbe stato più abbondante.” Il tentato omicidio di Jackson è il primo contro un presidente americano che ha sfidato i banchieri del Nuovo Ordine Mondiale. Molti altri tentativi contro conservatori e nazionalisti, primi ministri e presidenti, accadranno nel corso dei prossimi anni.

Il presidente diventava ogni giorno piu` forte

1836: JACKSON VINCE – LA BANCA CENTRALE E` MORTA

Lo sforzo di Biddle atto a mantenere in vita la Banca Centrale fallisce con la scadenza del contratto. Quando gli venne chiesto negli anni successivi quale credeva fosse il suo più grande successo, Jackson ha risposto: “I Killed the Bank.”
La banca privata cesserà di esistere completamente nel 1841. Biddle venne arrestato per frode, ma in seguito prosciolto. L’eroismo di Jackson ha riportato gli sforzi dei banchieri NWO indietro di molti anni. Ci vorranno altri 77 anni prima che il mostro fraudolento del sistema bancario centrale riemerga in America sotto il nome di “Federal Reserve”.

1- Jackson è ancora odiato tutt’orai dalla Ruling Financial Class americana e dai suoi prostituti “storici” . Nel 2015 è stato lanciato uno sforzo mediatico per rimuovere l’immagine di Jackson dalla banconota da $ 20.

1- Cartone del 1836: Jackson uccide la ‘Monster Bank’

WRITER FUTURO PRIMO MINISTRO DELLA GRAN BRETAGNA CONFERMA ATTRAVERSO LA FICTION LA COSPIRAZIONE DEI ROTHSCHILD

Benjamin Disraeli è uno scrittore ebreo e un aspirante politico. Diventerà primo ministro della Gran Bretagna (1868 e 1874) e sara` ub uomo di potere nel 19 ° secolo. Molto prima della sua ascesa al potere, Disraeli pubblico` Coningsby: The New Generation. Sebbene finzione, Coningsby si basa sulla politica britannica (Young England Movement).
Un personaggio di nome Sidonia rappresenta Lionel de Rothschild (figlio di Nathan). Sidonia descrive al politico Coningsby come le forze invisibili – le “Sidonie” , modellano gli affari europei. Sidonia rivela la sua avversione per i Romanov (zar russi):

“non c’è amicizia tra la corte di San Pietroburgo (Russia) e la mia famiglia”.

Sidonia predice il ruolo ebraico nelle prossime rivoluzioni del 1848 iche sono in procinto di abbattersi sull’Europa.

“Non troverai mai un grande movimento intellettuale in Europa in cui gli ebrei non si siano infiltrati … quella potente rivoluzione di cui tanto poco è ancora noto in Inghilterra, si sta sviluppando interamente sotto gli auspici degli ebrei”.

Sidonia suggerisce di sovvertire le nazioni Bianche facendo sparire i Bianchi attraverso il “mescolamento razziale”:

“Il fatto è che non si può distruggere una razza puramente caucasica, è una semplice legge della natura, la razza mista persecutrice scompare, la razza pura perseguitata (gli ebrei) rimane”.

 “persecuzione” = opposizione ai Rothschild

Sidonia conclude la sua confessione parlando di coloro che governano nell’ombra:

“Così vedi mio caro Coningsby, il mondo è governato da personaggi molto diversi da ciò che viene immaginato da coloro che non sono dietro le quinte”.

Disraeli era molto vicino alla dinastia dei Rothschild. In ‘Coningsby’, Disraeli usa la finzione per descrivere il potere reale e i piani reali di Lionel de Rothschild 

1848: RIVOLUZIONI PRE PIANIFICATE AFFLIGGONO 50 PAESI

Come predetto da Disraeli, le insurrezioni pre-pianificate – simili alle odierne “rivoluzioni colorate” – iniziarono in Sicilia nel gennaio del 1848. Poco dopo, le rivolte scoppiarono “spontaneamente” in 50 stati in Europa e in Sud America. I Rossi ribelli e altri gruppi assortiti richiedono “democrazia” (governo fantoccio manipolato dalle Dinastie bancarie / Globalisti).

Sebbene ci siano legittime lamentele in qualsiasi nazione, e molti dei riformatori del 1848 erano persone sincere con visioni nobiliari repubblicane, lo scopo più alto delle rivolte non fu quello di migliorare la vita della gente. Il vero obiettivo era sovvertire l’autorità dei governi esistenti e installare governi “democratici” che potevano essere facilmente controllati dagli agenti che lavorano per il Nuovo Ordine Mondiale. Ancora una volta, ripetiamo:

Il Nuovo Ordine Mondiale si riferisce a un movimento tra élite bancaria, media ed accademica – in cui la famiglia Rothschild spicca su tutti – con radici filosofiche che risalgono ai tempi della rivoluzione francese.
Il N.W.O. immagina la futura istituzione di un sistema integrato di “Governance globale” da erigere sulle rovine del “Vecchio Ordine Mondiale” – un mondo basato su nazioni sovrane e indipendenti.

Le rivoluzioni controllate provocarono il caos, causando migliaia di morti e portando a cambiamenti politici in alcuni stati. Entro un anno, le rivoluzioni saranno state soppresse, ma la struttura politica dell’Europa venne indebolita dal lento veleno del “liberalismo”. La Russia zarista, l’odiata nemica della leggendaria famiglia Rothschild, non è influenzata dal tumulto rosso del 1848, ma non per molto.

Il 1848 fu un grande anno per i globalisti e le loro folle ‘pro-democrazia’ controllate di comunisti, repubblicani e capi assortiti

1848: KARL MARX PUBBLICA IL MANIFESTO COMUNISTA

Mentre movimenti rivoluzionari ben organizzati si diffondono in tutta Europa, il “filosofo” ebreo tedesco Karl Marx espone gli obiettivi dei comunisti. Nonostante i suoi pompoai discorsi e le promesse vuote di un “paradiso operaio” e di “giustizia sociale”, il Manifesto comunista è solo una maschera intellettuale per il piano globalista della famiglia Rothschild: asservire l’umanità ad un nuovo ordine mondiale. I nonni di Marx erano in realtà imparentati con la famiglia Rothschild, attraverso il matrimonio.

I comunisti chiedono pesanti imposte sul reddito, una banca centrale con il monopolio sul credito, l’abolizione della proprietà privata e dell’eredità, il controllo statale sulla comunicazione, l’istruzione, la produzione, l’agricoltura e la medicina. Marx si riferisce a questo schema totalitario come alla “dittatura del proletariato (masse oppresse).

I seguaci del culto di Marx promuovono la violenza, l’invidia di classe e l’ostilità verso il libero mercato, la famiglia, gli affari, la tradizione e il cristianesimo. Oltre ai disadattati arrabbiati, perdenti invidiosi e criminali che adorano Marx; ci sono molti idealisti ben intenzionati che cadono vittime delle vuote e velenose promesse di Marx di un mondo migliore con sicurezza e prosperità per tutti.

Questi “utili idioti” sono conosciuti, oggi, come “liberali” o “progressisti”. Il loro idealismo sconsiderato aiuterà inconsapevolmente molto i rossi e i globalisti.

La filosofia rivoluzionaria e le false promesse di Marx & Engels destabilizzeranno l’Europa per molti anni a venire. La “Fattoria degli animali” di George Orwell è un’esposizione allegorica di ciò che il comunismo idealista è in realtà.

1840-1880: LA REGINA VITTORIA SUBISCE SETTE ATTENTATI

Durante i 64 anni di regno della regina Vittoria (1837-1901),  la leggendaria monarca sopravviverà a sette incredibili tentativi di omicidio! Tre di questi falliti tentativi si verificarono durante il turbolento 1840. Casi simili accadranno in tutte le corti europee, combinandosi per inviare un messaggio chiaro e intimidatorio ai monarchi d’Europa.

C’erano le forze oscure del NWO dietro a questi attentati? Possiamo solo speculare, ma sembra plausibile. Alla fine del suo regno, la potente Victoria e i suoi eredi sarebbero stati ridotti ad un ricordo. Il Nuovo Ordine Mondiale dei Rothschild ha il suo quartiere generale finanziario a Londra (AKA “The City”).

Il potere di Victoria viene usurpato dal casato dei Rothschild e dai suoi agenti

FEBBRAIO 1853: ATTENTATO FALLITO CONTRO FRANZ JOSEPH

L’ondata di tentati omicidi di monarchi europei continua con quello ai danni dell’imperatore d’Austria-Ungheria Franz Joseph. L’imperatore sopravvisse a un’accoltellamento del “nazionalista” ungherese Janos Libenyi, che attacco` Franz da dietro, pugnalandolo al collo.
Oltre a usare i rossi (comunisti e anarchici), la mafia dell’NWO userà spesso strumenti “nazionalisti” mentalmente instabili per compiere attentati suicidi e destabilizzare gli imperi multinazionali.

Fortunatamente per l’Imperatore, il colletto della sua uniforme è così robusto da smussare l’effetto del coltello. Uno degli ufficiali dell’imperatore poi colpi` l’assassino con la sua sciabola, uccidendolo sul posto. Franz Joseph continuerà a vivere una lunga vita. Sarà ancora l’imperatore quando Austria-Ungheria, Serbia e Russia saranno manipolate nella prima guerra mondiale dopo l’assassinio del nipote nel 1914 da parte di un “nazionalista” serbo.

1853-1856: ROTHSCHILD, GRAN BRETAGNA, FRANCIA E TURCHIA LANCIANO LA GUERRA DI CRIMEA CONTRO LA RUSSIA

La guerra di Crimea è combattuta tra la Russia e un’alleanza tra Gran Bretagna, Francia e Impero Ottomano (Turchia). La maggior parte del conflitto si svolse nella penisola di Crimea (Mar Nero / Ucraina). In superficie, la guerra è combattuta per l’influenza sul territorio, incluso il controllo della Palestina governata dagli ottomani. Lo zar russo Nicola I cerco` di evitare la guerra assicurando alla Gran Bretagna che il suo unico interesse era proteggere i cristiani ortodossi sotto il dominio ottomano. Tuttavia i Rothschild sono determinati a combattere la Russia. La Francia si unirà a loro. La famiglia Rothschild finanzio` lo sforzo bellico franco-britannico contro lo zar. Dopo 2 anni e 1/2 di guerra, i negoziati di pace iniziano nel 1856 sotto il figlio e successore di Nicola I, Alessandro II. La Russia e la Turchia concordarono di non istituire basi navali sul Mar Nero. La perdita dei porti del Mar Nero è svantaggiosa per la Russia, tuttavia riprenderà possesso dei porti in seguito.

I risultati della guerra di Crimea prefigurano gli eventi futuri. È il primo assalto diretto alla Russia da parte delle forze del Nuovo Ordine Mondiale

La guerra di Crimea indebolira` la posizione della Russia

1859: LA TEORIA DARWINIANA DELL’EVOLUZIONE VIENE ABBRACCIATA DAI COMUNISTI E SPINTA DAI MEDIA

Quando Charles Darwin pubblico` “The Origins of Species” c’era un grande scetticismo sulla sua teoria secondo cui tutta la vita “si è evoluta” da un antenato comune. La “teoria dell’evoluzione”, non verificabile e non osservabile, sostiene che una creatura auto-formante, a singola cellula, per un tempo molto lungo, si è evoluta in un pesce – quindi un anfibio – poi in una scimmia – e poi in un essere umano. Confondendo Adattamento per “Evokuzione”, Darwin prevede che nel tempo le prove fossili riveleranno la progressione di miliardi di anni dalla feccia oceanica alla macchina quasi perfetta che e` l’uomo. Dopo 150 anni di ricerche, questa catena di prove deve ancora materializzarsi. Ci sono enormi buchi nel darwinismo e le sue opere sono assolutamente piene di errori logici e trucchi retorici. Tuttavia, sin dal suo inizio, Darwin ha beneficiato di intensa popolarita` tra i media e tra gli accademici. Porre domande sull'”evoluzione” equivale a essere considerati “ignoranti” e “sciocchi”: questa è esattamente la prova dei suoi difetti! L’accettazione cultistica del darwinismo ha fatto molto per distruggere la fede in un Creatore Supremo – e di riflesso gli standard morali che derivano logicamente da tale fede: la storia mostra che un popolo non radicato nei principi morali non può sostenere l’autogoverno, che a suo tempo degenererà e cadrà facilmente preda di tiranni.

Pertanto, il fatto che Karl Marx nel suo lavoro del 1873, ” Das Kapital “scrive una dedica a Charles Darwin, non è affatto sorprendente:” Il lavoro di Darwin si adatta al mio scopo in quanto fornisce una base nelle scienze naturali per la lotta di classe. ”
E non è nemmeno la prima e unica espressione dell’eccitazione comunista sul darwinismo:

27-30 novembre 1859: l’icona comunista Friedrich Engels acquisisce una delle primissime copie e invia una lettera a Marx dicendogli:
“A proposito, Darwin, che sto leggendo ora, è assolutamente splendido

19 dicembre 1860: Marx scrive una lettera a Engels nel quale gli dice che il libro di Darwin fornisce le basi della storia naturale per il punto di vista comunista:

“In queste ultime quattro settimane, ho letto ogni genere di cose. Tra gli altri, il libro di Darwin … questo è il libro che contiene le basi della storia naturale per la nostra visione.

16 gennaio 1861: Marx scrive una lettera eccitata al suo amico comunista Ferdinand Lassalle, il fondatore del movimento socialista internazionale in Germania:

“Il lavoro di Darwin è molto importante e si adatta al mio scopo in quanto fornisce una base nelle scienze naturali per la lotta di classe storica.”

18 giugno 1862: Marx aveva già riletto L’origine delle specie, e scrive ancora a Engels:

“Sono esterefatto da Darwin, che ho letto di nuovo recentemente”

1862: Marx cita di nuovo Darwin nelle sue “teorie sul plusvalore”:

“Nella sua splendida opera, Darwin non si è reso conto che scoprendo la” progressione geometrica “nel regno animale e vegetale, ha rovesciato la teoria di Malthus.”

Il leader comunista tedesco Wilhelm Liebknecht descrisse in seguito quanto fossero eccitati i leader comunisti dell’Ottocento sulla nuova teoria:

“Quando Darwin trasse le conclusioni dal suo lavoro di ricerca e le portò alla conoscenza del pubblico, per mesi non parlammo di nient’altro che di Darwin e dell’enorme significato delle sue scoperte scientifiche.”

In effetti, “l’evoluzione” è molto buona per il globalismo. Ciò spiega il clamore accademico e dei media, così come il motivo per cui non ci è permesso metterla in discussione.

Nonostante i suoi difetti scientifici – come la completa mancanza di prove fossili per le specie di transizione, l’impossibilità di testare l’ipotesi dell’evoluzione, l’impossibilità di aggiungere e perdere cromosomi complessi, l’evento non osservabile della vita proveniente dalla non vita, l’impossibilità dei codici DNA di scrivere e riscrivere sequenze nuove e mai viste prima, la mancanza di qualsiasi spiegazione plausibile per l'”evoluzione” della complessità integrata presente in tutti gli organismi viventi, e il semplice fatto che l’evoluzione tra specie non è mai stata osservata ( è stato osservato solo un piccolo adattamento dei tratti all’interno di una specie) – l'”evoluzione” è spinta come un fatto indiscutibile e protetto da estremo bullismo intellettuale e dalla forza della legge.

Lo scopo è distruggere la fede dell’uomo in un Creatore Intelligente e a delle virtu` superiori che derivano logicamente da tale conoscenza. Nel vuoto lasciato dalla “morte di Dio”, un popolo demoralizzato e degenerato “adora” il governo. Mentre le famiglie tradizionali e le chiese a corto di denaro svaniscono, lo stato ateistico si assume i compiti di beneficenza che famiglie e chiese fornivano in precedenza.

Shhhh non contestate la teoria dell’evoluzione

1859: IL TERRORISTA JOHN BROWN

Nel 1859, il terrorista abolizionista John Brown tento` di razziare un arsenale federale a Harper’s Ferry, in Virginia. Il suo scopo era di avviare un violento movimento di liberazione tra i neri asserviti. Lo sforzo falli` e Brown venne processato per tradimento contro il Commonwealth della Virginia, omicidio e istigazione a un’insurrezione di schiavi. Qualche anno prima, Brown e i suoi uomini avevano anche massacrato cinque bianchi nel Kansas.

Brown venne dichiarato colpevole su tutti i fronti e impiccato. I sudisti credono che la sua ribellione sia solo la punta dell’iceberg abolizionista e che l’evento abbia rappresentato il desiderio del Partito repubblicano di porre fine alla schiavitù. Il raid di Harpers Ferry nel 1859 intensifico` le tensioni già esistenti che, un anno dopo, porteranno alla secessione e alla Guerra Civile. Se non fosse stato per irragionevoli psicopatici come Brown, il Sud avrebbe, a tempo debito, eliminato gradualmente la schiavitù senza spargimento di sangue – come altri paesi avevano già fatto

Nelle menti dei comunisti John Brown sara` per sempre un eroe

1861: INIZIA LA GUERRA CIVILE AMERICANA

Potrebbe essere un po  ‘troppo semplicistico dire che la gang del New World Order abbia progettato l’intera Guerra Civile, aka La Guerra tra gli Stati. Differenze regionali di cultura, interessi e ideologie esistevano sin dalla fondazione della Repubblica americana (ricordiamo Hamilton vs Jefferson / Jackson vs Biddle) .Il sistema americano di mercantilismo / protezionismo giova al Nord a spese del Sud. La perpetuazione di quel sistema fu causa di attrito tra le due regioni. Un altro fattore fu che i cosiddetti New Englander (nordisti con la puzza sotto il naso) disprezzavano i cittadini più libertari e meno istruiti del Sud.

Tuttavia, i piani del governo del Nord contro una Confederazione del Sud si combina molto bene con il modo in cui i Globalisti hanno sempre operato (e hanno continuato a operare). Gli Stati Uniti sono ora un potere commerciale per lo più al di fuori del controllo dei Rothschild. Ma quelle differenze politiche e culturali tra il Nord industriale e il Sud agricolo sono da tempo motivo di preoccupazione. Quando le tensioni tra il Sud e il governo federale degli Stati Uniti andarono in ebollizione, gli stati del sud (Confederazione) cominciarono a ritirarsi dall’Unione. Nell’aprile del 1861, dopo aver provocato un attacco del Sud contro i federali a Fort Sumter, il presidente Lincoln ordino` un’invasione del sud.

Contrariamente alla storia popolare, il problema principale della guerra civile non riguardava la schiavitù.
Al massimo, solo il 3% circa dei sudisti deteneva schiavi, e in quattro degli stati del Nord c’erano ancora schiavi! Il presidente Lincoln si oppose effettivamente alla schiavitù, ma in seguito userà la questione solo come uno strumento di propaganda per aumentare il sostegno morale per il suo vero obiettivo; salvare e rafforzare l’Unione / il governo federale.

LUGLIO 1861: LA BATTAGLIA DI BULL RUN/ I SUDISTI VINCONO LA PRIMA BATTAGLIA MA NON RIESCONO A VINCERE LA GUERRA

Se il Sud avesse avuto qualche possibilità di ottenere la sua indipendenza, avrebbe dovuto terminare la guerra velocemente, prima che il Nord più industrializzato e popolato li avesse schiacciati. La prima battaglia della guerra a Bull Run (Manassas, Virginia) è quindi fondamentale. Per farla breve, i ribelli costrinsero alla ritirata l’Unione e alla sua successiva sconfitta. La battaglia di Bull Run sarà presto indicata da alcuni come “La battaglia di Yankee Run” (gli Yankees sono i nordisti).

La Union Capital, a Washington DC, è a pochi chilometri di distanza e ora essenzialmente indifesa. Il sud e` pronto a prenderne possesso. La cattura della Capitale e di altre parti a nord avrebbe dato un enorme botta psicologica al Nord. Perché molti nordisti non sono comunque favorevoli alla guerra; la cattura di Washington potrebbe benissimo aver concluso la guerra lo stesso anno. Ma invece di finire il lavoro, qualcuno decise di salvare la Capitale – una decisione che infiammo` la stampa del sud e porto` ad amare accuse

The “Fall Guy” ovvero la persona incolpata per questo errore sara` il segretario di guerra Leroy Walker. Tuttavia, è l’ex eroe della guerra e l’ex segretario di guerra e l’attuale presidente confederato Jefferson Davis il vero colpevole, non il giovane Walker. E` anche noto che Davis si affidava al consiglio del procuratore generale ebreo e l’ex senatore della Louisiana Judah Benjamin, definito dai critici come “il domestico ebreo di Davis”.

Giuda Benjamin, l’uomo apertamente ammirato da Solomon de Rothschild, potrebbe aver consigliato Davis, dicendogli di non prendere la Capitale cancellando quindi la possibilita` di vincere la guerra velocemente? Dopo che Walker venne usato come capro espiatorio e licenziato; chi lo sostitui` come segretario di guerra? Nient’altro che Giuda Benjamin!

Potrebbe l’interferenza sui generali del Segretario di Guerra Benjamin  avere avuto un effetto? Tanto da negare i rifornimenti necessari a vincere la guerra? Si tratto` di uno stratagemma progettato per prolungare la guerra fino all’arrivo degli hitmen britannici e francesi dei Rothschild in modo da dividere l’America in 2 distinte sfere di potere?

Gli storici affermeranno in seguito che l’opposizione di Benjamin ai generali era dovuta alla mancanza di rifornimenti nel sud. Tuttavia, vista la velocita` in cui si svolse la guerra, affermare che il sud non avesse sufficienti risorse sembra una storia di copertura. Se la “mancanza di riforzi/rifornimenti” fosse stata la causa delle decisioni di Benjamin, i generali Jackson e Beauregard non avrebbero avuto motivo di disprezzare Benjamin.

Un tale “ritardo” si adatterebbe perfettamente al piano Rothschild per avere una lunga guerra, una in cui entrambe le parti si sarebbero indebolite prima dell’arrivo degli eserciti francesi e britannici.

Diamo un’occhiata più da vicino all’omboso Mr. Benjamin.

1861-1865: JUDAH BENJAMIN/ IL COSPIRATORE EBREO DIETRO AL “TRONO” CONFEDERATO

Esteriormente, lo stimato Jefferson Davis è l'”uomo di punta” del Sud – il Presidente degli Stati Confederati d’America. Ma dietro le quinte, Giuda Benjamin, con le sue connessioni europee e l’impressionante intelletto, è, nel grande schema delle cose, più potente di Davis. Quello che l’agente bancario Alexander Hamilton era stato per George Washington, il fidato Benjamin è per Davis. Come Hamilton, anche Benjamin era un britannico (West Indies).

Il biografo Eli Evans ha scritto che Benjamin:

“… ottenne un maggiore potere politico rispetto a qualsiasi altro ebreo nel diciannovesimo secolo – forse persino in tutta la storia americana”.

Lo storico Charles Curran, in un numero del 1967 di “History Today”, scrisse:

Judah Philip Benjamin dovrebbe essere associato a Disraeli, che era suo contemporaneo e il più abile politico ebreo mai nato sotto la bandiera britannica. L’audacita` di Benjamin, tuttavia, supera nettamente quella di Disraeli. Benjamin visse tre vite in una. “

Judah era un proprietario di piantagioni, schiavi e originariamente un senatore della Louisiana – come lo era il già citato John Slidell. Benché non abbia esperienza militare, Benjamin viene nominato Segretario di guerra del Sud nel 1861, dopo aver prestato servizio come Procuratore generale per diversi mesi. Molti nel Sud odiano e diffidano di Benjamin. Il grande generale Stonewall Jackson una volta ha minacciato di dimettersi per i conflitti con Benjamin – che è stato comunemente indicato nel Sud come “Il domestico ebreo di Davis “.

Tuttavia alcune persone in Europa avevano un’opinione molto più alta di Benjamin. Nel 1861, Salomon de Rothschild – nipote del fondatore della dinastia Mayer Amschel Rothschid – descrisse Benjamin come: “la più grande mente del Nord America” ​​Questo ci dice tutto ciò che dobbiamo sapere sul “ribelle meridionale” Judah Benjamin!
Nel 1862, Benjamin è costretto a dimettersi come Segretario di Guerra. Ma Davis lo nominera` in seguito Segretario di Stato del Sud. In questa posizione, Benjamin lavorerà con Swindell e il genero ebreo francese di Swindell, Erlanger, per assicurarsi non solo i finanziamenti del consorzio Rothschild, ma anche per indurre il coinvolgimento diretto della Britannia e della Francia nella guerra, dalla parte del Sud.

La faccia di Giuda Benjamin apparve sulla valuta e sui bond confederati

NOVEMBRE 1862: LINCOLN CACCIA IL GENERALE MCCLELLAN PER LE SUE RIPETUTE TATTICHE DILATORIE

Il generale George B. McClellan costruì abilmente l’Esercito dell’Unione nelle prime fasi della guerra e conseguì alcuni successi iniziali. Tuttavia nel 1862, le campagne di McClellan divennero famose per la timidezza e la lentezza. Proprio come l’esercito confederato di Judah Benjamin si lascio` sfuggire un’occasione d’oro con la Union Capital (Washington DC) nel 1861, McClellan era pronto a prendere la capitale confederata (Richmond, Virginia) nel 1862 – ma scelse di ritirarsi

Dopo che Robert E. Lee sconfisse l’Unione nella seconda battaglia di Bull Run alla fine di agosto del 1862, invase il Maryland. Con i confederati che stanno attaccando il territorio dell’Unione, Lincoln non ha altra scelta che rivolgersi a McClellan per fermare Lee.

McClellan e Lee lottano fino a fermarsi lungo Antietam Creek vicino a Sharpsburg, nel Maryland. Lee si ritira in Virginia e McClellan ignora la sollecitazione di Lincoln a inseguirlo. Per sei settimane, Lincoln e McClellan si scambiano messaggi arrabbiati, ma McClellan rifiuta testardamente di marciare su Lee.

Alla fine di ottobre, McClellan finalmente si muove attraverso il Potomac inseguendo Lee, ma ci vogliono nove giorni per completare la traversata. Lincoln ha visto abbastanza. In finale rimuove McClellan e chiama il generale Ambrose Burnside a comandare l’esercito.

Emerge ora un quadro in cui i giocatori di entrambe le parti del conflitto rifiutano di sfruttare i vantaggi che potrebbero porre fine alla guerra in anticipo. Abbiamo già esaminato gli intrighi di Giuda Benjamin e i suoi legami con la banda dei Rothschild. C’è un giocatore dei Rothschild che possiamo collegare a McClellan? C’è!

Due anni dopo la sua rimozione, in un momento in cui l’Unione stava vincendo la guerra, McClellan sarà nominato come candidato democratico alla presidenza contro Lincoln nel 1864. Il presidente del Partito Democratico, ed entusiasta sostenitore di McClellan, non è altro che un ebreo Rothschild conosciuto con il nome inglese di – August Belmont; il nipote del senatore della Louisiana, John Slidell.

McClellan-Belmont-Slidell-Erlanger-Benjamin – Rothschild.

Il gioco tra Nord-Sud è ora chiaro. Nessuna delle due parti avrebbe dovuto vincere la Guerra tra gli Stati, almeno non cosi` presto. Entrambe le parti dovevano essere dissanguate prima di perdere nei confronti del nuovo ordine mondiale.

La stampa nordica ha deriso la riluttanza di McClellan a combattere, in numerose storie e cartoni animati. Il suo passato rifiuto di ingaggiare divenne un problema quando si candidò alla presidenza nel 1864.

1861-1865: L’UNIONE SFIDA LA CASATA DEI ROTHSCHILD E STAMPA LA PROPRIA MONETA

Lincoln ha bisogno di soldi per finanziare la guerra. Subisce estorsione dai banchieri di New York, che vogliono che l’Unione venda loro delle obbligazioni ad alto tasso di interesse (20%!), Che possono rivendere al sindacato bancario di Londra. Lincoln ostacolo` i banchieri emettendo moneta non sovvenzionata direttamente dal Tesoro. La valuta divenne nota come Greenbacks. L’effetto fu inflazionistico, ma impedi` all’Unione di chinare la testa di fronte al consorzio New York-Londra.

Stampare la propria moneta e` vietato dal Nuovo Ordine Mondiale

1-3 LUGLIO 1863: L’UNIONE VINCE LA BATTAGLIA DI GETTYSBURG

La battaglia di Gettysburg fu combattuta dentro e intorno alla città di Gettysburg, in Pennsylvania. La battaglia coinvolse il maggior numero di vittime dell’intera guerra e segnerà il punto di svolta della guerra civile, a favore del Nord.

Dopo il suo successo in Virginia nel maggio 1863, il generale Robert E. Lee guido` il suo esercito attraverso la valle dello Shenandoah per iniziare l’invasione del nord. Con il suo esercito di buon umore, Lee intende spostare l’attenzione della guerra lontano dal nord della Virginia.

L’obiettivo era quello di influenzare i politici del nord in modo che fermassero la guerra penetrando fino a Harrisburg, in Pennsylvania o addirittura in Philadelphia.
Dopo una lotta estenuante, l’esercito dell’Unione respinse gli attacchi dei confederati e concluse il tentativo di Lee di invadere il nord. Per una battaglia durata solamente tre giorni, i numeri finali delle vittime sono orribili.

Nord: 3.150 uccisi / 14.500 feriti
Sud: 4.700 uccisi / 13.000 Feriti

LUGLIO 1863: VIOLENTE RIVOLTE A NEW YORK

Il crescente sostegno agli abolizionisti ha portato una forte ansia tra gli irlandesi di New York. Dal momento in cui Lincoln venne eletto nel 1860, il Partito Democratico aveva avvertito i residenti irlandesi e tedeschi di New York di prepararsi all’emancipazione degli schiavi e alla conseguente competizione sindacale quando i neri del sud sarebbero giunti a nord. Per questi newyorkesi, la proclamazione di emancipazione era la conferma delle loro peggiori paure.

Nel marzo del 1863, fu aggiunta benzina al fuoco sotto forma di un rigido disegno di legge federale. Tutti i cittadini di sesso maschile tra i venti e i trentacinque anni e tutti gli uomini non sposati tra i trentacinque e i quarantacinque anni sarebbero stati soggetti al servizio militare. Il governo federale inseri` tutti gli uomini idonei in una lotteria. Coloro che avrebbero potuto permettersi di assumere un sostituto o pagare al governo trecento dollari avrebbero evitato l’arruolamento. I neri, che non erano considerati cittadini, erano esenti dall’obbligo.

Inizialmente destinate ad esprimere rabbia nei confronti del disegno di legge, le proteste si trasformarono in una rivolta di 4 giorni, con immigranti bianchi irlandesi che attaccavano i neri ovunque potessero trovarli. I militari non raggiunsero la città fino a dopo il primo giorno di rivolta, quando la folla aveva già distrutto numerosi edifici governativi, due chiese protestanti, le case degli abolizionisti, molte case nere e un orfanotrofio colorato, che fu bruciato. Lincoln dovette utilizzare 4.000 soldati per controllare la città.

Il bilancio ufficiale delle vittime è stato quotato a 119, con 2000 feriti. I giornali pro-Unione sostennero poi che alcuni dei leader delle rivolte vennero finanziati da interessi stranieri che cercavano di dividere il paese.

1863: LINCOLN E IL SEGRETARIO DI STATO SEWARD SI RIVOLGONO ALLO ZAR RUSSO ALESSANDRO II PER AIUTO

Un’entrata in guerra congiunta di Gran Bretagna e Francia avrebbe fatto pendere la bilancia in favore del Sud, e alla fine alla creazione di due nazioni americane. Lincoln e il suo segretario di stato, William Seward, bloccarono lo schema di Judah Benjamin rivolgendosi alla Russia.

In un chiaro messaggio ai suoi vecchi nemici finanziati dai Rothschild della guerra di Crimea, lo zar Alessandro II invio` la parte migliore della sua flotta del Pacifico a San Francisco e un’altra a New York. Gli istigatori britannici e francesi della guerra di Crimea ricevettero il messaggio e furono costretti a fare marcia indietro. Giuda Benjamin e i finanzieri Rothschild vennero ostacolati. Insieme, Alex e Abe hanno sfidato i banchieri di Londra, e pagheranno entrambi un prezzo pesante, come vedremo.

Dopo la guerra, in riconoscimento o in pagamento, dell’aiuto della Russia nel mantenere la Gran Bretagna e la Francia fuori dalla guerra; Seward organizzerà l’acquisto dell’Alaska dalla Russia dopo la guerra – un atto liquidato allora come “Seward’s Folly”. Ma ora conosciamo la ragione della sua “follia”

Questo evento fu un messaggio rivolto verso i Rothschild

9 APRILE 1865: IL GENERALE LEE SI ARRENDE/ IL SUD INIZIA A COLLASSARE

Dopo aver perso la battaglia ad Appomattox Courthouse, il generale Lee accetto` i termini della resa. Ci saranno combattimenti isolati per alcune settimane, ma in sostanza, il gioco è finito a questo punto. I veri sudisti avevano combattuto coraggiosamente per “Dixieland” contro quello che vedevano come un governo centrale che usurpava i diritti degli stati. Alla fine, la manodopera nordica, l’industria e, francamente, la brutalità di Generali come Sherman e Sheridan diedero all’Unione un vantaggio che non poteva essere superato. L’Unione è preservata, al costo di 600.000 morti. Sebbene le differenze tra Nord e Sud fossero molto reali; il bagno di sangue non sarebbe mai dovuto accadere. Questioni come i diritti degli Stati, la schiavitù, le tariffe, ecc., sarebbero potute discusse elaborate in modo intelligente e pacifico da saggi uomini di buona fede da entrambe le parti. L’America ha John Brown, John Slidell, Judah Benjamin, August Belmont e altri fantocci e traditori assortiti da entrambe le parti se vogliamo trovare i responsabili di questo disastro. E al di sopra di quei burattinai c’erano i “soliti sospetti” – la Casa dei Rothschild.

14 APRILE 1865: LINCOLN VIENE UCCISO/ IL SEGRETARIO DI STATO SEWARD ACCOLTELLATO IN CASA

Negli ultimi giorni della Guerra Civile Americana, una cospirazione massiccia per decapitare il governo degli Stati Uniti porto` all’assassinio del Presidente Lincoln da parte di un attore con legami con società segrete. John Wilkes Booth sparo` a Lincoln nella parte posteriore della testa mentre Lincoln e sua moglie guardavano uno spettacolo al Ford’s Theatre. Booth sfuggi`.

Nella stessa notte dell’omicidio di Lincoln, Lewis Powell, un associato di Booth, attacco` il segretario di stato William Seward nella sua casa. Seward venne pugnalato alla faccia e al collo prima che Powell venisse sottomesso. La moglie di Seward, Frances, muore due mesi dopo per lo stress causato dalla morte di suo marito.

Anche il vicepresidente Johnson e il generale Ulysses S Grant sarebbero stati uccisi.

I “teorici della cospirazione” del tempo puntano il dito contro Giuda Benjamin, che brucio` proprio i documenti ufficiali del Servizio segreto confederato. Grazie a Bennie the Burner, la storia completa dei servizi clandestini confederati, e molto probabilmente dell’assassinio di Lincoln, potrebbero non essere mai conosciuti.

Lincoln fu colpito da dietro mentre si sedeva accanto a sua moglie. Ore più tardi, il segretario di Stato Seward è quasi pugnalato a morte nella sua casa

26 APRILE 1865: I MORTI NON PARLANO/ L’ASSASSINO DI LICOLN VIENE UCCISO

John Wilkes Booth fu rintracciato dalle truppe quasi due settimane dopo. I soldati diedero fuoco a un granaio in cui Booth si nascondeva. Invece di prenderlo vivo, il sergente Boston Corbett sparo` a Booth in testa mentre era dentro alla stalla. I segreti di Booth morirono con lui

27 APRILE 1865: IL SULTANA AFFONDA/ E` IL PIU` GRANDE DISASTRO MARITTIMO NELLA STORIA DEGLI STATI UNITI

Il Sultana è un battello a vapore del fiume Mississippi fermo al Cairo, in Illinois, quando in citta` inizia a circolare la voce che Lincoln è stato colpito al Ford’s Theatre. Immediatamente, il Capitano Mason afferra un carico di giornali e si dirige verso sud per diffondere la notizia, sapendo che la comunicazione telegrafica con il Sud era stata quasi completamente interrotta a causa della guerra.

Durante l’attracco a Vicksburg, nel Mississippi, per raccogliere un paio di migliaia di Prigionieri di Guerra rilasciati di recente, il Sultana era in riparazione a causa di una caldaia che perdeva. Questo diede agli agenti segreti confederati di Benjamin l’accesso alla nave.

Dopo aver lasciato il porto nel Mississippi, tre delle quattro caldaie della barca esplosero improvvisamente. Il Sultana ando` in fiamme, affondando vicino a Memphis, nel Tennessee. Si stima che circa 1.700 dei suoi 2.400 passeggeri morirono (più del numero di morti del famoso Titanic). Il disastro sarà messo in ombra dalla stampa dalle uccisioni di John Wilkes Booth, avvenute da un giorno, e dalla recente uccisione del presidente Lincoln.

Nel 1888, un residente di St. Louis di nome William Streetor rivelo` che il suo ex socio in affari, Robert Louden, confesso in punto di morte di aver sabotato il Sultana con un’arma conosciuta come siluro di carbone – un puntello scavato che sembrava un pezzo di carbone, ma che in realtà era pieno di esplosivi. Gli agenti nemici avrebbero nascosto le armi nella riserva di carbone di una nave. Nel momento in cui fossero state inserite nella caldaia della nave, sarebbe esplosa. Diverse navi dell’Unione sono state distrutte in questo modo con sostanziali perdite di vite umane.

Louden, un ex agente e sabotatore confederato che operava a St. Louis e nei dintorni, ne ebbe l’opportunità e il motivo e potrebbe aver avuto accesso ai mezzi. Thomas Edgeworth Courtenay, l’inventore del siluro di carbone, era un ex residente di St. Louis e fu coinvolto in simili atti di sabotaggio contro gli interessi marittimi dell’Unione. A sostegno dell’affermazione di Louden ci sono resoconti di testimoni oculari secondo cui un frammento di artiglieria venne osservato nel relitto.
Ricorda questa piccola arma diabolica – il siluro del carbone – perché Sultana non sarà l’ultima nave a esplodere misteriosamente.

MAGGIO 1865: JUDAH BENJAMIN SCAPPA DAL SUD E SI TRASFERISCE IN GRAN BRETAGNA

Mentre il sud crollava, Benjamin rimase nella casa di un mercante ebreo nella Carolina del Sud mentre i negoziati finali sulla resa venivano portati a termine. Qui, Benjamin abbandono` il piano del presidente Davis di combattere, dicendogli che la causa era senza speranza. Quando i negoziati fallirono, Benjamin rimase parte del gruppo attorno a Davis.

Ad un certo punto, Benjamin (sospettato di essere coinvolto nell’assassinio di Lincoln) disse a Davis che doveva separarsi temporaneamente dal partito presidenziale e andare alle Bahamas per poter inviare istruzioni agli agenti stranieri. Rassicuro` Davis dicendogli che si ricongiungerà a lui in Texas. Secondo lo storico William C. Davis, “il pragmatico segretario di stato quasi certamente non ebbe mai intenzione di tornare nel Sud una volta partito”.

Mentre altri leader confederati, tra cui lo stolto fidato Jefferson Davis, sono stati incarcerati e maltrattati, Benjamin arrivo` a Londra prima di recarsi a Parigi – dove sua moglie e sua figlia erano state mandate a vivere anni prima che la guerra iniziasse. Benjamin torno` in Inghilterra e godrà di una carriera molto redditizia e di una “seconda vita” come avvocato, fino alla sua morte nel 1884. Il membro del Congresso John Wise, figlio del Confederate General e Virginia Governor Henry Wise, scrisse un libro molto popolare sul Sud nella Guerra Civile del 1899, The End of an Era. In esso, ha dichiarato:

“(Benjamin) aveva più cervello e meno cuore di qualsiasi altro leader civico nel Sud …

Sfortunatamente per gli storici, e fortunatamente per i Rothschild, Benjamin, esattamente come aveva fatto con le carte relative ai servizi segreti della Confederazione nel 1865, bruciò i suoi documenti personali poco prima della sua morte nel 1884.

1865: MOGUL EBREO FONDA REUTERS

La Reuters Telegram Company è la prima grande agenzia di notizie al mondo. Istituita da Paul Reuter (nato Israel Bere.Josafat), Reuter’s si è fatta una reputazione in Europa per essere stata la prima a riferire notizie “scoop” dall’estero, come l’assassinio di Abraham Lincoln.

Quasi tutte le principali fonti di notizie al mondo aderiscono oggi ai servizi di Reuters, che opera in oltre 200 città in 94 paesi in circa 20 lingue. La creazione dell’impero dei media Reuters segna il punto critico della storia quando i magnati ebrei cominciano a dominare la stampa di Europa e Stati Uniti.

Sebbene i fondatori e gli eredi della famiglia Reuters siano da allora scomparsi, la compagnia pubblica continua a vomitare propaganda pro-globalista e pro-sionista

1865-1870 – LA MORTE DI LINCOLN FA NASCERE UNA FAZIONE RADICALIZZATA CHE BRUTALIZZA IL SUD/ I VETERANI SUDISTI FORMANO IL KKK

Sebbene la sua guerra contro il Sud fosse brutale e distruttiva, la politica postbellica di Lincoln nei confronti degli stati sconfitti sarebbe stata di una fraterna riconciliazione e ricostruzione. Con la sua morte improvvisa, tuttavia, una fazione radicale simile ai Giacobini del Partito Repubblicano nota come “repubblicani radicali” è libera di abusare e punire gli stati del sud per il loro tentativo di successione.

Durante la ricostruzione, a molti sostenitori della Confederazione fu tolto il diritto al voto mentre gli schiavi appena liberati ricevettero questo diritto prima di poter essere educati. Truffatori e banditi provenienti dal Nord allagano il Sud, promettendo agli ex schiavi “40 acri e un mulo” in cambio dei loro voti.

Una volta in carica, questi ladruncoli e i loro alleati ex-schiavi aumenteranno le tasse ai sudisti conquistati. Gli atti criminali contro i cittadini del sud, così come gli stupri delle donne del sud, sono comuni. In questa atmosfera di opprimente occupazione, i veterani dell’esercito confederato formano una società segreta conosciuta come Ku Klux Klan (KKK). I membri sono vestiti con vesti bianche e cappucci ricoprendo il ruolo di vigilanti. Ristabiliscono l’ordine, proteggono le donne bianche dallo stupro, linciano i criminali, attaccano i radicali e impediscono agli ex-schiavi di votare per i truffatori.

Più che la Guerra Civile, fu l’oppressione vendicativa nei confronti del Sud durante la Ricostruzione che inciterà le tensioni razziali e lascerà cicatrici durature che richiederanno quasi un secolo per guarire.

APRILE 1866: IL PRIMO ATTENTATO ALLA VITA DI ALESSANDRO II 

Un anno dopo l’omicidio del presidente Lincoln, anche l’alleato, e zar russo Alessandro II viene preso di mira. Il rivoluzionario rosso Dimitry.Karakozov estrasse la sua pistola e tento` di sparare ad Alexander. Il tentativo venne sventato quando uno dei presenti spinse il braccio dell’attentatore mentre stava sparando. Karakozov viene catturato e verrà giustiziato. Dieci dei suoi complici vengono arrestati e condannati ai lavori forzati

1870-71: LA FRANCIA  INIZIA E PERDE UNA GUERRA CONTRO LA PRUSSIA

La guerra franco-prussiana è un conflitto tra l’impero francese di Napoleone III (nipote di Napoleone Bonaparte) e il regno germanico di Prussia. La Prussia è aiutata da una confederazione di molti stati tedeschi più piccoli. La rapida vittoria prussiana / tedesca contrasta le ambizioni francesi nell’Europa centrale e determina la fine del dominio di Napoleone III.

Dopo la guerra, il ramo francese della famiglia Rothschild sale al potere con un massiccio salvataggio del governo francese quasi in bancarotta. Il nuovo governo (La Terza Repubblica è di nuovo una “democrazia”, comprata e pagata dai Rothschild e sotto la loro influenza più di prima.

GENNAIO 1871: GLI STATERELLI TEDESCHI SI UNIFICANO/ L’ELITE CERCA DI PRENDERE IL CONTROLLO DEL NUOVO IMPERO TEDESCO

La vittoria prussiana / tedesca sulla Francia porta all’unificazione degli stati tedeschi sotto il Kaiser (re) Wilhelm I di Prussia. La Germania unita diventerà presto la principale potenza economica dell’Europa continentale con uno degli eserciti più potenti e professionali del mondo.

Nel frattempo, tornando in Inghilterra, i globalisti complottano per controllare la nuova nazione tedesca. Sebbene i banchieri ebrei prosperino in Germania, la Germania (come la Russia dello Zar Alessandro), ha la capacità di plasmare il proprio destino e contrastare le ambizioni della “City of London”. Non solo la politica tedesca è al di fuori del controllo totale dei Rothschild, ma il fatto che diversi regni tedeschi siano uniti alla nobiltà britannica complica la capacità della city di minacciare la Germania con il potere britannico.

Passeranno 48 anni prima che la nuova nazione tedesca possa essere portata sotto il controllo del Nuovo Ordine Mondiale. Ma il piano a lungo termine entro` in vigore immediatamente. L’agente Rothschild e il futuro (nonché ex) primo ministro “britannico” Benjamin Disraeli complotto` sia contro la Germania che contro la Russia.

1871: LA NUOVA GERMANIA GARANTISCE LA CITTADINANZA AGLI EBREI/ GLI EBREI PROSPERANO IN GERMANIA

Otto Von Bismarck è il cancelliere del nuovo Reich tedesco sotto il Kaiser Wilhelm I. Attraverso la sua abile ed energica diplomazia, terrà la Germania fuori dalla guerra, e il resto dell’Europa in pace.
Poco dopo l’insediamento della Germania unita, il governo di Bismarck diventa la prima nazione europea a concedere privilegi di cittadinanza alla sua popolazione ebraica. Persino l’Inghilterra dei Rothschild doveva ancora farlo. Il primo ministro ebreo del Regno Unito (Disraeli) è in carica perché si era “convertito” al cristianesimo. Entro il 1900, questo straordinario popolo avrà ottenuto un’influenza enorme sul commercio, l’istruzione, la stampa, la politica, le arti e il commercio in Germania.

1874: I ROSSI TENTANO DI UCCIDERE IL CANCELLIERE BISMARCK

Un rosso ebreo di nome Frederick Cohen aveva precedentemente sparato a Bismarck quando era primo ministro di Prussia nel 1866. Ora, nel 1874, il terrorista Eduard Kullman tento` di assassinare il cancelliere Bismarck. Lo sparo di Kullman colpi` la mano di Bismarck.

Il Kaiser Wilhelm I e il Cancelliere Von Bismarck erano gli artefici della pace in Europa, ma la banda criminale del Nuovo Ordine Mondiale dei Rothschild vorrebbe che questi leader fossero uccisi in modo che la potente Germania potesse essere sottomessa.

OTTOBRE 1873: GERMANIA AUSTRIA UNGHERIA E RUSSIA FORMANO LA LEGA DEI 3 IMPERATORI

Il cancelliere Bismarck negozio` un accordo tra i monarchi dell’Austria-Ungheria (imperatore Francesco Giuseppe), la Russia (zar Alessandro II) e la Germania (Kaiser Guglielmo I). L’alleanza, conosciuta come La lega dei tre imperatori, ha tre scopi:

1. La Lega serve da difesa reciproca contro i crescenti movimenti rossi, che hanno minacciato l’Europa dal 1848.

2. La Lega eviterà la guerra quando la diplomazia e` in grado di risolvere le divergenze.

3. La Lega si oppone all’espansione del potere francese e britannico, così come ai complotti per minacciare l’ordine interno dei loro paesi.

Il potere militare e finanziario di questi tre imperi costituisce una base di potere dell’Europa centro-meridionale-orientale che i Rothschild e i loro “sicari” britannici e francesi non possono controllare.

Non ci può essere nuovo ordine mondiale finché questa potente coalizione difensiva di imperi non viene in qualche modo distrutta pezzo per pezzo.

Cartone inglese ironizza sulla Lega dei Tre Imperatori. Bismarck è raffigurato come burattinaio degli Imperatori

1877-1878: LA RUSSIA SCONFIGGE L’IMPERO OTTOMANO (TURCHIA)

Furono due le cause principali della guerra russo-turca. Innanzitutto, la Russia desidera recuperare il vitale territorio del Mar Nero perso nella guerra di Crimea finanziata dai Rothschild di 20 anni prima. L’altro obiettivo, o almeno l’altro obiettivo dichiarato, è liberare le popolazioni slave cristiane ortodosse degli stati balcanici. Alleati ortodossi cristiani e slavi della Russia, Serbia, Montenegro, Romania e Bulgaria, tutti si ribellarono contro la Turchia e combatterono con la Russia. Voci sui maltrattamenti turchi ai danni dei cristiani bulgari hanno ulteriormente sconvolto i russi.

La Russia domina i combattimenti e inizia ad avanzare verso Istanbul (Costantinopoli). Sconvolto dal fatto che la Russia possa conquistare Costantinopoli e persino la Palestina dal battuto impero turco, il primo ministro ebreo britannico Benjamin Disraeli incita la Russia ad accettare una tregua offerta dalla Turchia. La Gran Bretagna invio` navi nell’area per intimidire la Russia e costringere una conferenza di pace a Berlino, in Germania

11 MAGGIO E 2 GIUGNO 1878: I ROSSI TENTANO DI UCCIDERE IL KAISER IN DUE OCCASIONI

Nei giorni precedenti l’importante conferenza internazionale post-guerra russo-turca (Congresso di Berlino) che si svolgerà a Berlino, la vita del Kaiser Wilhelm I verra` messa in pericolo per bene 2 volte. L’11 maggio ’78, un Rosso di nome Emil Max Hodel spara all’Imperatore e a sua figlia mentre viaggiavano nella loro carrozza. Hodel viene catturato e poi giustiziato in agosto.

Tre settimane dopo, un altro Rosso di nome Karl Nobiling spara contro l’Imperatore. Il Kaiser di 82 anni è ferito, ma sopravvive. Nobiling quindi si spara e muore 3 mesi dopo. La guerra segreta del Nuovo Ordine Mondiale contro la Lega dei Tre Imperatori e tutti i monarchi cristiani d’Europa sta davvero iniziando ad entrare nel vivo

GIUGNO 1878: DISRAELI E I SUOI TRUCCHETTI A BERLINO

Il primo ministro ebreo dei Rothschild, Benjamin Disraeli, domina la conferenza che è stata convocata per sedare la guerra russo-turca. Gran Bretagna, Germania, Austria-Ungheria, Russia, Francia, Italia e Turchia partecipano al Congresso di Berlino. I turchi ottomani controllano ancora la “Terra Santa”, ma la Gran Bretagna e i Rothschild vogliono conquistare la Palestina. La Russia è impegnata nella protezione dei cristiani ortodossi in tutta l’Europa meridionale e in Turchia. Prima dell’apertura del Congresso, Disraeli conclude un accordo segreto con la Turchia contro la Russia, in cui la Gran Bretagna manterrà sotto controllo Cipro. Questo dà a Disraeli un vantaggio, portandolo a lanciare minacce di guerra se la Russia non si fosse conformata alle richieste dei turchi, che hanno perso la guerra!

Un altro sporco accordo pre-Congresso è stato siglato tra Disraeli e dall’ex-alleata della Russia, l’Austria-Ungheria. I cristiani slavi ortodossi, inclusi i serbi della Bosnia, sarebbero stati sottoposti al dominio dell’Austria-Ungheria. La Russia e i suoi alleati slavi avevano vinto la guerra contro la Turchia, ora pero` molti di essi dovevaano essere trasferiti dal dominio turco al dominio austro-ungarico. Ciò alimento` il risentimento tra i sudditi slavi dell’Austria-Ungheria, specialmente tra i serbi della Bosnia a cui era vietato unirsi con la nazione indipendente della Serbia. Gli intrighi di corte su tutti i fronti hanno messo un cuneo permanente tra la Russia e l’Austria-Ungheria.

Disraeli ha dominato il Congresso di Berlino e messo in difficolta`, Bismarck. I russi “vittoriosi” non erano contenti dell’accordo, né i loro alleati bulgari, né i serbi che vivevano nella Bosnia austro-ungarica.

GIUGNO 1878: IL GIOCO SPORCO DI DISRAELI FA SCIOGLIERE LA LEGA DEI TRE IMPERATORI

Il cancelliere Bismarck cerco` di impedire che le polemiche progettate da Disraeli vadano a indebolire la Lega dei Tre Imperatori, ma l’umiliazione della Russia per mano di Gran Bretagna, Turchia e Austria-Ungheria era troppo da sopportare. La Russia usci` dalla Lega. Invece di allearsi con la Germania (che Disraeli voleva isolare), la Russia è ora tagliata fuori e posta in una posizione in cui può essere usata contro l’Austria-Ungheria – un classico schema di divisione e conquista.

Le fondamenta della Grande Guerra del 1914-1918 (Prima guerra mondiale) furono poste al Congresso di Berlino, grazie allo sporco lavoro dell’agente globalista-sionista Rothschild Benjamin Disraeli. .
Al suo ritorno in Inghilterra, Disraeli si vanto` con la regina Vittoria di come abbia distrutto la Lega dei Tre Imperatori.

NOVEMBRE 1878: DISRAELI PROVOCA LA RUSSIA INVADENDO IL PACIFICO AFGHANISTAN

Con la Lega dei Tre Imperatori sciolta, Rothschild e Disraeli intensificarono il loro assalto alla Russia. Disraeli complotto` per proiettare il potere britannico lungo il confine asiatico tra la Russia e l’Afghanistan. Il problema era vendere il suo complotto afgano al Parlamento, al pubblico, e ad una regina sciocca che ha stregato e posto alla sua merce`. Due anni prima, l’ingannevole adulatore aveva conferito il titolo di “Imperatrice d’India” alla regina Vittoria.

Disraeli accuso` falsamente la Russia di aver pianificato la conquista dell’India (una colonia britannica) attraverso l’Afghanistan. L’accusa era ridicola. La Russia non aveva intenzione di attaccare l’India e le montagne afgana e himalayane rendono praticamente impossibile la conquista. Per contrastare l’inesistente minaccia russa Disraeli propose un’occupazione britannica dell’Afghanistan. Scrisse a Victoria del suo piano di: “liberare l’Asia centrale dai moscoviti (russi) e portarli nel Mar Caspio”.

L’appello al patriottismo porto` la Gran Bretagna a un’invasione dell’Afghanistan, una campagna che fini` molto male per gli inglesi. Si ritirarono nel 1880 e l’influenza di Disraeli venne finalmente controllata.

Il “Grande Gioco” in Afghanistan sarà giocato di nuovo nel 2001. Invece di una minaccia fittizia contro l’India, saranno gli attacchi orchestrati dal NWO l’11 settembre 2001 e la minaccia fittizia di “Al Qaeda” che verranno usate come scusa per circondare la Russia (e la Cina) attraverso l’Afghanistan e altre nazioni asiatiche.

Il malvagio agente dei Rothschild ha il pieno controllo della sciocca regina. Il fumetto raffigura Disraeli che incorona Victoria come imperatrice indiana

APRILE 1879, DICEMBRE 1879, FEBBRAIO 1880: ALTRI TRE ATTENTATI ALLA VITA DI ALESSANDRO II

La banda oscura del Nuovo Ordine Mondiale è implacabile nella sua ossessione per l’omicidio dello zar Alessandro II. Un tentativo era già fallito nel 1866. Nell’aprile del 1879, un Rosso di nome Alexander Soloviev fa un tentativo sullo Zar a San Pietroburgo.
Nel dicembre dello stesso anno, un gruppo rosso che si autodefinisce “Volontà del popolo” cerca di far saltare in aria lo zar con degli esplosivi.

Due mesi dopo, il terrorista rosso Stephan Khalturin fa esplodere una bomba destinata a uccidere lo Zar ad una cena. Lo zar è in ritardo per la cena, ma altri 11 vennero uccisi e 30 feriti.
Mentre Disraeli dichiara guerra alla Russia sul fronte diplomatico e militare; I folli rivoluzionari rossi dei Rothschild attaccano internamente la Russia dei Romanov.

 

Il massone Sadiq Khan araldo della “trasformazione razziale” in UK

Sorprendendo molti londinesi, Sadiq Khan, ha prestato giuramento come nuovo sindaco di Londra, per il partito laburista, l’8 maggio, dopo aver battuto il candidato conservatore Zac Goldsmith. E` il primo sindaco musulmano di Londra e l’unico sindaco di tale fede nelle capitali occidentali piu` importanti.


london-mayor-at-temple_650x400_61463216059

Sadiq Khan partecipa ad un rituale nel tempio di Swami Narayan a Londra

Questa nomina a sindaco di un musulmano ha inviato un forte segnale a tutto il mondo, facendo capire che Londra e` destinata a cambiare. L’uomo bianco a Londra diventerà storia passata. L’elezione di un sindaco musulmano a Londra è stata pianificata da un bel po ‘di tempo. I tempi sono ormai maturi per creare una società a razza mista come previsto fin dal 1925.

Khanmasonic-handshake

Stretta di mano massonica

Khan è un membro del partito laburista che è affiliato all’Internazionale socialista, un gruppo essenzialmente di facciata per il cartello bancario massonico sionista (comunista).

E ‘ stato probabilmente tenuto sotto controllo sin da tenera eta`. E` stato mandato all’università, gli e` stato fornito un considerevole sostegno finanziario. Non molti bambini provenienti dalle case popolari e da ambienti della classe operaia potevano permettersi l’università. Avrebbe dovuto essere introdotto al partito conservatore. Invece è stato più logico, a causa delle sue umili origini, crescerlo nel partito laburista.

All’insaputa di molte persone, il governo britannico è fondamentalmente solo uno gruppo politico di uomini / donne che serve la Casa dei Rothschild. Tuttavia, al fine di dare una idea credibile di “democrazia” questo gruppo è stato diviso in tre parti principali (Tory, Laburisti e liberaldemocratici).

La nomina di Sadiq Khan è stata meticolosamente pianificata, come parte della campagna globale per cambiare la società inglese passando da una societa` a prevalenza bianca ad una società mista. Le recenti strambate e insulti da parte dei politici conservatori sono solamente una cortina di fumo. Sadiq Khan ha un enorme programma non solo per Londra, ma anche per il mondo islamico. Londra diventerà probabilmente il centro di coordinamento per la crescita dell’Islam in Europa.

COSA SAPPIAMO DI KHAN?

Khan è nato nel quartiere di Tooting, a sud di Londra da un autista di autobus dal Pakistan e da una madre sarta. E ‘ cresciuto in un complesso residenziale con sette fratelli. I suoi genitori da allora sono stati in grado di risparmiare in modo da comprarsi una propria casa. Dopo aver frequentato le scuole statali a Tooting, ha imparato a proteggersi dagli insulti razziali. Khan ha studiato Giurisprudenza presso l’Università di Londra e ha lavorato come avvocato per i diritti umani per più di un decennio. Divenne il consigliere più giovane di Londra a 23 anni.

Ha sposato la collega avvocato Saadiya Khan nel 1994 e la coppia ha due figlie. Lavoro` anche come presidente di Liberty, una delle principali organizzazioni per i diritti umani in Inghilterra e Galles per tre anni. Khan è stato eletto al Parlamento britannico nel 2005. E ‘ diventato il primo membro musulmano del parlamento nel 2005.

Nel 2008 ha scritto il libro How to connect with British Muslims.. E ‘ stato Ministro dei Trasporti nel governo di Gordon Brown tra il 2009 e il 2010. Khan, un musulmano praticante, ha votato a favore del matrimonio gay nel 2013. Secondo i media il suo comportamento ha scatenato minacce di morte dagli estremisti.

fabian

(L’emblema della Fabian Society, il lupo travestito da pecora.)

Khan è anche un membro della Fabian Society, che è un “think tank” sovversivo che guida le politiche del partito laburista. Questo fatto nella bio di Wikipedia di Khan è stato rimosso l’8 maggio per qualche motivo…. Khan ebbe successo in una campagna del 2015 per la liberazione di un musulmano britannico detenuto nel carcere di Guantanamo.

Un aspetto interessante di questa vittoria inaspettata è che i bianchi londinesi nativi devono essere stati una parte significativa dei complessivi 1,2 milioni di voti di Khan. I bianchi sono bombardati quotidianamente dalla propaganda multiculturale dalla BBC e dalla stampa controllata dai Rothschild. Hanno votato per Khan per dimostrare che non sono “razzisti”.

Fonte

La copertina dell’Economist “World in 2015”: una miscela di simbolismo criptico e terribili predizioni

L’importante rivista The Economist ha pubblicato una edizione speciale chiamata “The World in 2015”. Sulla copertina ci sono delle immagini strane: un fungo atomico, la Federal Reserve in un gioco chiamato “Panic” e molto altro.

leadeconomist

Normalmente non dedico un intero articolo all’analisi di una copertina, ma, in questo caso, non si tratta di una pubblicazione qualsiasi. E’ contenuta nel The Economist ed è direttamente correlata all’elite mondiale. E’, in parte, di proprietà della famiglia di banchieri Rothschild inglesi e del suo redattore capo, John Micklethwait, il quale ha partecipato più volte alla Conferenza Bilderberg – la riunione segreta in cui le figure più potenti del mondo, dal mondo della politica, della finanza aziendale e dei media discutono di politiche globali. Il risultato di questi incontri è totalmente segreto. E’ quindi giusto dire che chi lavora al The Economist sa cose che la maggior parte di noi ignora. Per questo motivo, la “previsione per il 2015” contenuta nella copertina è piuttosto sconcertante.

La tetra e cupa copertina mostra personalità politiche, personaggi di fantasia e icone della cultura pop che sicuramente faranno notizia nel 2015. Tuttavia, la cosa più importante, è la presenza di una serie di immaginari estremamente simbolici i quali alludono a concetti importanti e ad eventi mondiali. Ecco la copertina:

economist_magazine_jan2015

A prima vista, notiamo personaggi politici come Obama e Putin, riferimenti alla Rugby Cup e il nuovo film di Spider-Man. Ma uno sguardo più attento rivela una pletora di concetti importanti. Eccone alcuni.

IL GLOBO A DUE FACCE

world

Un lato del globo guarda stoicamente verso l’Occidente, mentre l’altro lato appare iracondo. Rappresenta forse un confronto tra l’Oriente e l’Occidente? La copertina presenta un paio di altri simboli che si riferiscono alla “rivolta dell’Oriente”. Ciò che inquieta di più tuttavia, è che immediatamente sotto quel globo arrabbiato vi sono raffigurati un fungo atomico e il lancio di un satellite spia nello spazio.

mushroom

Sorveglianza Hi-tech e guerra nucleare. Il The Economist non è molto positivo

IL COLORE DEI VOLTI

Date un’occhiata più da vicino ai volti dei personaggi presenti sulla copertina. Alcuni sono a colori e altri sono in bianco e nero. Perché?

faces

Tra quelli in bianco e nero vi sono Putin, la Merkel, Obama, Hillary Clinton, David Cameron, Hollande e Renzi. Tra quelli a colori vediamo David Blaine, un giovane con in mano uno striscione recante la scritta “Singapore” (a Singapore si terranno i South Asian Games nel 2015). Un altro ragazzo indossa dispositivi per la realtà virtuale. Una rapida raccolta di questi dati rivela che quelli in bianco e nero sembrano essere parte dell’elite (compreso il ragazzo dell’ISIS che probabilmente lavora per loro) e quelli di colore sono “estranei”. È così che l’elite percepisce il mondo?

IL PIFFERAIO MAGICO

piper2

La presenza del Pifferaio Magico su questa copertina “del 2015” è decisamente inquietante. Il Pifferaio di Hamelin è una leggenda tedesca basata su un uomo che utilizzava il suo flauto magico per portare via i bambini dalla città di Hamelin.

800px-Pied_Piper2-e1420662741656

Il pifferaio magico conduce i bambini fuori da Hamelin. Illustrazione di Robert Browning “The Pied Piper of Hamelin

Questa figura folkloristica risalente al Medioevo si dice rappresenti la massiccia morte per peste e catastrofi, o a causa di un movimento di massiccia immigrazione. E’ inoltre una perfetta rappresentazione di come gli odierni giovani vengano “attirati” e disorientati dalla “musica” dei mass media. In maniera quasi scontata possiamo vedere un ragazzino proprio sotto il flauto del Pifferaio.

IL RAGAZZO INETTO

boy

Proprio sotto il pifferaio magico si vede un ragazzo con uno sguardo sbalordito. Sta guardando un gioco chiamato “Panic”. Le parole “Federal Reserve” e “Chi” (che probabilmente sta per China) sono in cima, mentre le parole “luce verde” e “sis!” (Che probabilmente stanno per “Iside” o “crisi”) sono sul fondo. Questo ragazzino guarda imperterrito lo svolgersi del gioco come le masse impotenti vengono a conoscenza degli eventi tramite i mass media. L’obiettivo finale del gioco è quello di causare panico in tutto il mondo attraverso delle crisi generate casualmente da coloro che controllano il gioco. Ricordo che si tratta di una copertina di una rivista Rothschild.

CROP-O-DUST

Untitled-1

Di fronte a Putin vi è un piccolo elicottero su cui è scritto Crop-O-Dust. Sembra far riferimento a  “quel processo di irrorazione delle colture con insetticidi in polvere o fungicidi da un aereo.” Proprio sotto l’elicottero c’è un ragazzino che sta mangiando. Inquietante.

kid

Seduto proprio sotto l’elicottero, questo bambino sta mangiando un pacchetto di noodles pesantemente lavorato. Sta ingurgitando il veleno diffuso dal velivolo?

CINA

china-e1420664430567

Un panda indossa una bandiera della Cina – mentre flette i muscoli, è un modo piuttosto chiaro per mostrare come la Cina stia guadagnando potere. Accanto ad essa c’è un lottatore di sumo in possesso di un grande batteria in cui le polarità (+ e -) sono chiaramente indicate. Sta alludendo a uno switch nella polarità delle potenze mondiali da Ovest ad Est?

IL FANTASMA

ghost

Da dietro la gamba di Obama vediamo emergere un fantasma che legge una rivista dal titolo “Holiday”. Perché questo fantasma, che rappresenta una persona morta, sta pianificando una vacanza? Significa forse che le masse saranno così impoverite da poter pensare alle vacanze solo una volta morte? Potrebbe rapportarsi alle innumerevoli persone che sono morte in viaggio negli ultimi mesi? Sconcertante.

LA TARTARUGA

turtle

In piedi di fronte a tutto il resto, guardandoci fissi vi è una tartaruga con delle linee che ne circondano il guscio. Cosa rappresenta? Ci sarà un grande aumento delle tartarughe nel 2015? Probabilmente no.

Una tartaruga arrabbiata è il simbolo della Fabian Society, un’organizzazione estremamente potente che ha lavorato per oltre un secolo verso la formazione di un unico governo mondiale.

when-i-strike-i-strike-hard

Il motto della Fabian Society è “Quando colpisco, colpisco duro”.

La filosofia dietro il socialismo Fabiano è fondamentalmente il modello di quello che oggi chiamiamo il Nuovo Ordine Mondiale.

La Fabian Society è un gruppo molto antico il quale ebbe origine in Inghilterra nel 1884, con lo scopo di formare uno stato unico socialista, globale. Il loro nome deriva dal nome dal generale romano Fabio, che pianificò attentamente le strategie per portare lentamente i suoi nemici alla sconfitta. Il “Socialismo Fabiano” utilizza il cambiamento incrementale per un lungo periodo di tempo in modo da trasformare lentamente uno stato anziché utilizzare una rivoluzione violenta. Si tratta essenzialmente di socialismo occulto. Il loro stemma originale era uno scudo con un lupo travestito da agnello in possesso di una bandiera con le lettere FS. Oggi il simbolo internazionale della Fabian Society è una tartaruga, con il seguente motto: “Quando colpisco, colpisco duro.”
– La Fabian Society, The Weather Eye

La Fabian Society sosteneva apertamente una società scientificamente programmata e l’eugenetica attraverso la sterilizzazione. Il suo logo originale era un lupo travestito da agnello … non credo tuttavia fosse il modo migliore per nascondere il lupo alle masse.

Fabian_Society_Logo

Il logo originale della Fabian Society

Portare avanti un sistema globale attraverso piccoli cambiamenti incrementali è esattamente ciò che l’elite mondiale sta facendo. Questo è probabilmente il motivo per cui c’è una tartaruga arrabbiata sulla copertina di questa pubblicazione Bilderberg friendly.

11.3 E 11.5

dirt

La parte in basso a destra della copertina presenta alcuni simboli più criptici. C’è un mucchio di immondizia a terra e due frecce in cui leggiamo 11,5 e 11,3. Si tratta di date da ricordare? Perché sono vicino ad un mucchio di immondizia? Se si guarda a queste figure come a coordinate, puntano da qualche parte in Nigeria. In altre parole, la presenza di 11,5 e 11,3 è un po’ inquietante, soprattutto considerando il fatto che chi ha fatto la copertina non ha voluto far capire alla gente di cosa stesse realmente parlando.

In piedi di fronte alla spazzatura vi è Alice nel paese delle meraviglie, la quale sta guardando in alto verso lo stregatto.

cat

Questo iconico gatto è noto per scomparire del tutto, lasciando visibile solo il suo inquietante sorriso. Abbiamo quindi un’altra allusione ad un mondo di fantasia, illusione e inganno, percepito da Alice – le masse. Insieme all’inclusione piuttosto inutile di David Blaine – il mago – la copertina mescola eventi del mondo reale con simboli che alludono all’inganno.

Altri simboli di rilievo su questa copertina sono un salvadanaio volante che esce dalle tasche di James Cameron; Un modello che porta una creazione di Alexander McQueen (stilista preferito della elite che morì in circostanze strane) e un ufficiale asiatica che porta una maschera per proteggerla da una malattia mortale.

Il 2015 sembra proprio fantastico!

CONCLUSIONE

L’Economist non è un giornaletto che pubblica eccentriche previsioni sul 2015 per vendere una manciata di copie in più. E’ collegato direttamente a coloro che danno forma alle politiche globali e che ne garantiscono l’attuazione. Il giornale è in parte proprietà della famiglia di banchieri Rothschild di Inghilterra e il suo editore partecipa regolarmente alle riunioni del Bilderberg. In altre parole, The Economist è collegato a coloro che hanno i mezzi e il potere per fare “predizioni” della realtà.

La copertina della rivista riflette essenzialmente l’Agenda globale delle élite ed è disseminata di simboli criptici che sembrano essere inclusi per “coloro che sanno”. E le masse, come Alice guarderanno lo stregatto scomparire, rimanendo confuse dalle illusioni, mentre il lupo travestito da agnello colpirà … e colpirà duro.

Fonte

Il lato oscuro dei Kennedy: La dinastia elitaria che venne decimata (Parte 2)

John F. Kennedy è stato un presidente iconico che ha definito un’intera epoca. Anche se fu messo al potere dal suo potente padre, sembra che JFK stesse tentando di recidere quei fili i quali rendono i presidenti degli Stati Uniti marionette del governo ombra del paese. Prenderemo in esame il lato nascosto della presidenza di John F. Kennedy.

leadkennedy2a

Nella prima parte della serie abbiamo visto l’ascesa al potere dei Kennedy. Si consiglia di leggerla.

L’assassinio di John F. Kennedy fu un punto di svolta nella storia americana. Il colpo di pistola che ha colpì la testa di Kennedy risvegliò brutalmente l’innocente pubblico americano che entrò poi in una turbolenta età di metamorfosi. Destato dal sonno tranquillo del dopoguerra e dal baby-boom economico dell’era degli anni ’50, il pubblico americano si trovò di fronte ad un drastico cambiamento dopo il trauma della morte di JFK. Questa nuova era coincide (non è una coincidenza) con l’ascesa della televisione e dei mass media nelle case americane, un potente perno verso il cambiamento.

JFK era il volto perfetto di questa nuova era. Il suo carisma naturale e le affascinanti maniere sono stati pienamente sfruttati dai mass media per trasformare questo politico in una celebrità amata da tutto il paese. I sentimenti di speranza e di ottimismo generati da JFK non erano solo un’illusione, però. I registri mostrano che cercò effettivamente di portare cambiamenti significativi al suo paese, andando a testa alta, contro le più potenti organizzazioni che controllano il paese: la CIA, la Federal Reserve e le grandi compagnie petrolifere.

UN PRESIDENTE PER LA NUOVA ERA DEI MASS MEDIA

JFK fu una figura politica che si seppe adattare bene nell’era dei mass media. Anche prima di diventare presidente, JFK e la sua squadra abbracciarono pienamente il potere della televisione al fine di ottenere un ampio sostegno. Nel 1960, Kennedy affrontò Richard Nixon nel primo dibattito televisivo nella storia degli Stati Uniti e il suo esito è ormai leggendario. Mentre Nixon apparve pallido, malaticcio, sudato e nervoso, JFK assunse degli esperti e dei truccatori per apparire amichevole e sano attraverso l’occhio della televisione.

kennedy2

Durante i dibattiti presidenziali del 1960, JFK sembrava un abitudinario dei salotti televisivi mentre Nixon non smetteva di asciugarsi il sudore dalla faccia, facendolo apparire come lo stereotipo del “cattivo” che spesso vediamo nei film

I sondaggi dopo il dibattito erano piuttosto eloquenti: Una lieve maggioranza di ascoltatori della radio ritenne che fosse Nixon il vincitore del dibattito, mentre la stragrande maggioranza dei telespettatori proclamarono JFK vincitore. Il dibattito fornì una preziosa lezione a tutti i politici futuri: Nell’era della televisione, la politica è ormai tutta basata sulle apparenze. La gente, guardando i candidati discutere nei loro salotti, poteva ora concludere: “Mi piace questo uomo” o “Non mi fido di questo uomo” senza nemmeno ascoltare quello che veniva dettl. L’esito del dibattito fu un fattore importante che portò alla vittoria di JFK. Ma questo era solo l’inizio dell ‘”era Camelot”, un termine di ispirazione arturiana per definire la popolarità dell’era Kennedy.

Dopo il suo insediamento, il discorso inaugurale di JFK scosse la nazione. E’ ormai ampiamente considerato il miglior discorso nella storia americana.

‘E così, miei concittadini americani – Non chiedete cosa il vostro paese possa fare per voi, chiedete cosa potete fare voi per il vostro paese.’

Non passò molto tempo prima che i Kennedy divennero celebrità a pieno titolo. Apparvero nelle pagine delle riviste e il loro senso della moda contribuì a fare tendenza.

jackie-kennedy-lilly-pulitzer-636-e1404847642322

Mentre JFK era l’uomo più potente del mondo, utilizzò i poteri dei mezzi di comunicazione per trasmettere un lato informale e familiare, in cui il pubblico si poteva facilmente identificare.

JFK fu anche il primo presidente ad avere conferenze stampa e discorsi pubblici trasmessi in diretta televisiva, segnando un nuovo modo di fare politica negli Stati Uniti. In breve, Kennedy fu il primo presidente a essere pienamente presente nell’arena dei mass media, con il suo fascino , carisma e sex appeal per creare un fenomeno mondiale, cambiando per sempre il mondo della politica.

Mentre i mass media amplificarono ogni aspetto della vita di JFK, fu la sua morte prematura a scatenare un vero e proprio fenomeno mediatico. Le ore, i giorni e i mesi successivi il suo assassinio sono stati un punto di svolta nel giornalismo, assistendo alla nascita della cosiddetta copertura in tempo reale degli eventi.

6a00d8341c90b153ef019b016bee06970b

 

Walter Cronkite annuncia la morte di JFK. E’ un momento decisivo nella storia degli Stati Uniti. Visibilmente scosso, Cronkite si tolse gli occhiali e affrontò una nazione che era in stato di shock totale. Questo momento segna anche il periodo di transizione tra le vecchie notizie scritte e la copertura televisiva in diretta.

In quanto l’aura di JFK venne amplificata dai mass media, la sua morte causò un forte trauma e sgomento in tutta l’America e il mondo. Fu uno dei primi mega-rituali condotti dall’elite. Dopo JFK, diverse personalità furono letteralmente costruite dai mass media per poi morire e provocare shock e traumi. L’era dei mass media corrisponde anche ad una nuova era di controllo da parte dell’elite occulta.

COLLEGAMENTI CON IL LATO OSCURO DI HOLLYWOOD

In quanto JFK godette dello status di celebrità hollywoodiana, partecipò anche agli aspetti più oscuri di essa. Nel corso del 1960, Hollywood era decisamente orientata allo sfruttamento sessuale, al controllo mentale e all’occultismo. JFK era grande amico dei suoi principali esponenti, vale a dire: Frank Sinatra, Peter Lawford e Sammy Davis, Jr., alias “Rat Pack”. Secondo Fritz Springmeier, questi uomini erano gestori di schiavi MK, collegati con la chiesa di Anton LaVey.

Molti dei film e degli spettacoli utilizzavano schiavi Monarch come attori e performer. Venivano impiegati anche un sacco di gestori di schiavi come Frank Sinatra, Peter Lawford, e Bob Hope. E di tanto in tanto programmatori, come Anton LaVey, Jerry Lee Lewis. (…)

Frank Sinatra è stato un gestore di schiavi. Gestì gli schiavi di Bob Hope, quando Bob Hope li prestò al Rat Pack (formato da Dean Martin, Frank, Sammy Davis, Jr. Peter Lawford e Joey Bishop). Frank Sinatra passò il tempo con i Rockefeller e i Rothschild.
– Fritz Springmeier, La formula degli illuminati per creare uno schiavo del controllo mentale

File dell’FBI recentemente rilasciati descrivono “festini erotici” in cui parteciparono i fratelli Kennedy, Sammy Davis, Jr., Frank Sinatra e Marilyn Monroe (schiava della programmazione beta).

28tgvwy

Un file dell’FBI che descrive un party in cui parteciparono i Kennedy, membri del Rat Pack, e Marilyn Monroe.

13

Sammy Davis Jr. con Anton LaVey, il capo della Chiesa di Satana – una potente organizzazione satanista.

I rapporti d’affari con diversi partner durante la sua presidenza non è oggi un segreto. Le due donne più famose associate a JFK sono Marilyn Monroe e Jayne Mansfield, due stelle bionde del cinema le quali possedevano personalità simili. Vi è, tuttavia, un altro punto che le accomuna: erano entrambe “partner” di Anton LaVey. In realtà, la Mansfield era una “sacerdotessa” della sua Chiesa di Satana.

A San Francisco nel 1966 durante il Film Festival, la Mansfield visitò la Chiesa di Satana con Sam Brody (il suo avvocato e fidanzato) per incontrare Anton LaVey, fondatore della chiesa. LaVey assegnò alla Mansfield un medaglione e il titolo di “Gran Sacerdotessa della Chiesa di San Francesco di Satana”. I media non si fecero scappare l’occasione e riportarono minuziosamente gli eventi che stavano occorendo, descrivendo la donna come una satanista sentimentalmente coinvolta con LaVey. Quell’incontro rimase un evento molto pubblicizzato e spesso citato della sua vita, così come nella storia della Chiesa di Satana
Strait, Raymond (1974). Tragic Secret Life of Jayne Mansfield.

 

1099123_f260

Foto della Mansfield con LaVey

Il legame tra Marilyn Monroe, Jayne Mansfield, Anton LaVey e JFK non è semplicemente il risultato di una coincidenza. Dietro la sua facciata teatrale, Anton LaVey era un gestore MKULTRA che programmò la Monroe e la Mansfield per essere beta kitten.

“Anton LaVey è stato l’handler / programmatore di un certo numero di attori e attrici di Hollywood, tra cui Jayne Mansfield e Marilyn Monroe, di cui se ne servì come schiave sessuali”.
– Anton Szandor LaVey, Whale.to

“Marilyn Monroe era un’orfana, e durante la sua infanzia venne programmata per essere una schiava Monarch. Prima di diventare attrice, mentre era ancora una spogliarellista, trascorse del tempo con il fondatore della Chiesa di Satana di Anton LaVey.”
– Ibid.

article-2065939-09EFCC65000005DC-148_468x470

Marilyn Monroe parla con John F. Kennedy dopo aver cantato “Happy Birthday, Mr. President”. Indossa l’iconico vestito tempestato di diamanti (i diamanti sono associati alle modelle presidenziali nel simbolismo MK).

Come la maggior parte degli schiavi MK, la Monroe e la Mansfield morirono giovani (a 36 anni e 34 rispettivamente) e in circostanze strane (“overdose” e incidente d’auto).

UN PRESIDENTE AUDACE

Nonostante tutte le feste e le distrazioni, JFK era un Presidente impegnato e dedicato. Mentre si occupava di questioni gigantesche, come l’aumento dei diritti civili e la guerra fredda, affrontò anche problemi meno conosciuti. JFK, infatti capì rapidamente che era a capo di Washington e che non era lui, il presunto presidente democraticamente eletto. Era l’elite ombra che controllava il paese da dietro le quinte, attraverso vari gruppi di potere, che lavoravano in modo completamente indipendente dal governo. In quello che sembrò essere un tentativo di portare il potere e l’influenza di nuovo ai rappresentanti democraticamente eletti, JFK si scontrò con la CIA, la Federal Reserve, le grandi compagnie petrolifere e con il complesso militare-industriale. Quasi tutte le politiche adottate che andavano contro questi gruppi vennero cambiate subito dopo la sua morte.

CONTRO LA FED?

La Federal Reserve System fu creata nel 1913 per diventare il sistema bancario centrale degli Stati Uniti. Tuttavia, nonostante il suo “nome governativo”, il Federal Reserve System non è federale. Non è nemmeno governativo. Anche se è stata creata da un atto del Congresso, la Federal Reserve è completamente indipendente dal governo. Si tratta essenzialmente di un organismo privato di proprietà di dodici monopoli di credito, che sono di proprietà delle più potenti famiglie di banchieri in tutto il mondo.

Il dizionario di Black Law definisce la Fed come:

“Una rete di dodici banche centrali a cui la maggior parte delle banche nazionali appartengono. Le regole di appartenenza richiedono investimenti di stock e di riserve minime “.

La Federal Reserve è il soggetto che presta denaro alle banche, che poi prestano soldi ai cittadini, ad interesse. Ancora più importante, la Fed statunitense crea denaro, che viene prestato al governo degli Stati Uniti, anch’esso ad interesse. Il governo deve quindi raccogliere le imposte sul reddito per pagare questo interesse. Il sedicesimo emendamento, che dava al Congresso il potere di riscuotere le tasse sul reddito, è stato approvato nello stesso anno in cui la Fed venne creata.

Nel 1934, il deputato Louis T. McFadden della Pennsylvania fece un discorso incredibile portando alla luce chi c’era dietro la FED. Secondo lui, erano le stesse persone che manipolavano importanti eventi mondiali. Senza nominarle, McFadden descrisse le linee di sangue elitarie.

“Sig. Presidente, abbiamo in questo Paese una delle istituzioni più corrotte che il mondo abbia mai conosciuto. Mi riferisco al Consiglio della Federal Reserve e la Federal Reserve Banks, denominata la Fed. La Fed ha truffato il governo degli Stati Uniti e il suo popolo su abbastanza soldi per pagare il debito della Nazione. I saccheggi e le iniquità della Fed hanno un costo tale da poter pagare il debito nazionale più volte.

“Questa istituzione malvagia ha impoverito e rovinato il popolo di questi Stati Uniti, si è in bancarotta e lo è praticamente il nostro governo. Lo ha fatto attraverso i difetti della legge sotto cui opera, attraverso la cattiva amministrazione di tale legge da parte della Fed e attraverso le pratiche corrotte dei danarosi avvoltoi che la controllano.

“Alcune persone pensano che le banche della Federal Reserve degli Stati Uniti sono istituzioni di governo. Sono monopoli privati che depredano il popolo di questi Stati Uniti a beneficio di se stessi e dei loro clienti stranieri; speculatori e truffatori stranieri e nazionali; ricchi e predatori prestatori di denaro. In quell’oscuro equipaggio di pirati finanziari ci sono quelli che avrebbero tagliato la gola di un uomo per ottenere un dollaro dalle sue tasche; ci sono quelli che mandano soldi negli stati per comprare voti per controllare le nostre legislature; ci sono quelli che mantengono la propaganda internazionale allo scopo di ingannarci nel rilascio di nuove concessioni che permetteranno loro di coprire i loro misfatti passati e riavviare nuovamente il loro gigantesco treno del crimine.

“Questi dodici monopoli di credito privati sono stati subdolamente e slealmente imposti dai banchieri che sono venuti qui dall’Europa e hanno ripagato la nostra ospitalità minando le nostre istituzioni. Quei banchieri hanno preso i soldi da questo Paese per finanziare il Giappone in una guerra contro la Russia. Hanno creato un regno di terrore in Russia con i nostri soldi. Hanno finanziato il passaggio di Trotsky da New York alla Russia in modo che potesse contribuire alla distruzione dell’Impero russo. Hanno fomentato e istigato la rivoluzione russa, e collocato un grande fondo di dollari americani a disposizione di Trotsky in una delle loro filiali bancarie in Svezia.

In questo discorso di rara veridicità, il membro del Congresso McFadden si riferisce a “banchieri che sono venuti qui dall’Europa” e che usano la loro immensa ricchezza per influenzare gli eventi mondiali come la rivoluzione russa. La sua descrizione dei “banchieri” è perfettamente applicabile ad una famiglia d’elite come i Rothschild, una dinastia di banchieri europei che hanno finanziato le azioni belligeranti di vari paesi per secoli.

Detto questo, Kennedy è andato contro la Fed o no? Fino ad oggi, la questione è ancora oggetto di accesi dibattiti. Alcuni sostengono che JFK emise un ordine esecutivo che andava contro gli interessi della Fed, altri sostengono che ha rafforzato la Fed. Sembra che ci sia una grande quantità di informazioni contraddittorie e disinformazione che circondano il tema.

Nel suo libro del 1990 Crossfire, Jim Marrs dichiara che, cinque mesi prima del suo assassinio, JFK firmò l’ordine esecutivo 11110, permettendo al governo di emettere moneta senza interessi bypassando l’intero sistema della Federal Reserve.

Un altro aspetto trascurato del tentativo di Kennedy di riformare la società americana riguarda il denaro. Kennedy pensando alla costituzione, e al fatto che solo il Congresso potesse coniare e regolare il denaro, tentò di non pagare gli interessi sul denaro prestato con il Federal Reserve System. E’ il 4 giugno 1963, e JFK fima l’Ordine Esecutivo 11110 che chiedeva l’emissione di 4292893815 dollari negli Stati Uniti.

Il controllore della moneta di Kennedy, James J. Saxon, fu in contrasto con la potente Federal Reserve Board per qualche tempo, incoraggiando investimenti e concedendo più ampi poteri alle banche che non facevano parte del sistema della Federal Reserve.

Vennero emessi un certo numero di dollari Kennedy- ma vennero rapidamente ritirati dopo la morte di Kennedy. Secondo le informazioni della Biblioteca del Comptroller of the Currency, l’ordine esecutivo 11110 rimane in vigore oggi, anche se le amministrazioni successive a cominciare da quella del presidente Lyndon Johnson a quanto pare hanno semplicemente ignorato reintroducendo la pratica degli interessi della Federal Reserve. Oggi continuiamo ad usare banconote della Federal Reserve, e il deficit tocca cifre altissime “.
– Jim Marrs, Crossfire

5-dollar-note

 

Un confronto tra una “United States Note” (in alto), rilasciata dal governo degli Stati Uniti e di una regolare nota “Federal Reserve Note” (in basso). Anche se le fatture sono esteticamente simili, la prima è priva di debiti, senza interessi e bypassa l’intero sistema parassitario della Federal Reserve.

Secondo Marrs, l’Excecutive Order fu uno sforzo di Kennedy atto a trasferire il potere della Federal Reserve al Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, sostituendo le Federal Reserve Notes con Certificati d’Argento.

Tuttavia, la teoria di Marrs è stata contestata da osservatori che affermano che l’Ordine Esecutivo 11110 non menziona la creazione di quattro miliardi di dollari di “United States Note” ed è solo una modifica di un ordine esecutivo del 1951 relativo alle deleghe al Segretario del Tesoro in questioni relative ai certificati d’argento.

CONTRO LA CIA E LA GUERRA?

La Presidenza Kennedy ebbe luogo in un periodo di tempo in cui gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica stavano giocando una partita a scacchi su scala mondiale. Attraverso una varietà di operazioni segrete, la CIA fomentò rivoluzioni, finanziò gruppi armati, e assassinò leader per ottenere il controllo di diverse parti del globo. Durante la presidenza di Kennedy, la guerra fredda ha causato conflitti in aree tra cui il Vietnam, il Laos e Cuba.

Nel 1961, Kennedy autorizzò la Baia dei Porci, l’invasione a lungo pianificata di Cuba con un gruppo paramilitare sponsorizzato dalla CIA denominato “Brigata 2506”. L’obiettivo finale era il rovesciamento (o assassinio) di Fidel Castro. L’operazione si è conclusa con un fallimento, che fece cadere le accuse su Kennedy. Kennedy parlò con un funzionario del suo governo dicendo: “. Voglio frammentare la CIA in mille pezzi e disperderli al vento” Pochi mesi dopo, il direttore della CIA Allen Dulles, il direttore per i piani Richard M. Bissell, Jr., e il Vice direttore Charles Cabell sono stati tutti costretti a dimettersi. Dopo la morte di Kennedy, Allen Dulles era parte della Commissione Warren che indagò sull’assassinio di JFK – una nomina che stupisce ancora, ai giorni nostri.

Nel 1963 Kennedy venne a sapere dell’assassinio del presidente del Vietnam del Sud, Ngo Dinh Diem, il quale venne considerato suicidio grazie agli sforzi della CIA. Il sanguinoso colpo di stato scosse JFK dall’interno.

“Secondo il generale Maxwell Taylor,” Kennedy balzò in piedi e uscì dalla stanza con uno sguardo di sgomento sul suo volto che non avevo mai visto prima. “Kennedy aveva previsto che Ngo Đình Diem sarebbe stato esiliato in modo sicuro e Arthur M . Schlesinger, Jr. ha ricordato che il presidente degli Stati Uniti era “triste e scosso”. Kennedy in seguito scrisse un memo, in cui si lamentava riguardo all’assassinio come ad un  “particolarmente ripugnante” e incolpava se stesso per l’approvazione del cable 243, il quale autorizzò la Lodge nell’esplorare delle opzioni per un colpo di stato sulla scia degli attacchi di Nhu sulle pagode buddiste. Forrestal disse che “lo scosse personalmente … lo infastidiva come una questione morale e religiosa.  ”
Halberstam, David Singal, Daniel J, “The Making of a Quagmire: America and Vietnam during the Kennedy Era”

Negli ultimi giorni della sua amministrazione, JFK fece alcuni passi nel ridurre il numero dei soldati americani in Vietnam prevedendo di ottenere alla fine un ritiro completo. Le registrazioni del segretario alla Difesa McNamara e del Vice-Presidente Lyndon Johnson concordano sul fatto ce JFK volesse il ritiro delle truppe dal Vietnam dopo la sua rielezione nel 1964 (erano entrambi contro di esso).

Kennedy rafforzò la sua posizione per la pace il 10 giugno 1963, quando pronunciò un importante discorso alla American University:

Per discutere di un argomento su cui troppo spesso l’ignoranza abbonda e la verità è troppo raramente percepita, ma è l’argomento più importante sulla terra: la pace nel mondo … parlo di pace a causa del nuovo volto della guerra … in un’epoca in cui il una singola arma nucleare contiene dieci volte la forza esplosiva sviluppata da tutte le forze alleate durante la seconda guerra mondiale … un’epoca in cui i veleni mortali prodotti da uno scambio nucleare sarebbero trasportati dal vento e dell’aria e dal suolo e dalle sementi per gli angoli più remoti del globo e per generazioni non ancora nate … parlo di pace, dunque, come la fine razionale necessaria di uomini razionali … la pace nel mondo, come la pace della comunità, non richiede che ogni uomo ami il suo prossimo, richiede soltanto che vivano insieme nella tolleranza reciproca … i nostri problemi sono artificiali, quindi possono essere risolti dall’uomo. E l’uomo può essere grande come lui vuole.

Circa un mese prima del suo assassinio, JFK firmò il National Security Action Memorandum (NSAM) 263 in cui si oridinava il ritiro di 1.000 militari dal Vietnam entro la fine dell’anno. Tuttavia, il 26 novembre 1963, solo quattro giorni dopo la morte di Kennedy, Lyndon Johnson approvò il NSAM 273 che invertì il ritiro e rafforzò l’impegno degli Stati Uniti in Vietnam.

CONTRO LE GRANDI COMPAGNIE PETROLIFERE?

Fin dai tempi della Standard Oil di Rockefeller, le grandi compagnie petrolifere hanno goduto di grandi privilegi e di influenza negli Stati Uniti. Ad esempio, dal 1926, le compagnie petrolifere beneficiano di agevolazioni fiscali di grandi dimensioni, tra cui l’indennità di esaurimento del petrolio, che permette loro di mantenere il 27,5 per cento del loro esentasse entrate.

Nel 1963, il presidente Kennedy ha proposto di rimuovere l’indennità di esaurimento del petrolio, l’incentivo fiscale principale per le compagnie petrolifere. Le stime hanno dimostrato che sarebbe costato ai petrolieri del Texas 300 milioni di dollari in profitti ogni anno. Egli ha anche approvato la legge Kennedy, un atto legislativo che, infastidiva specialmente le compagnie petrolifere.

Dopo la morte di Kennedy, il suo successore Lyndon Johnson, estremamente collegato ai grandi petrolieri texani, abbandonò completamente questi piani.

CONCLUDENDO

Anche se è facile divinizzare o diffamare JFK, la verità è che si trattava di un uomo il quale era un prodotto del suo ambiente – l’elite occulta. Come membro di questo gruppo, si mescolò al lato oscuro di Hollywood entrando in contatto con i gestori degli schiavi mk.

Tuttavia, a livello professionale, Kennedy è andato contro gli interessi delle élite più volte. Infatti, Kennedy fece passi in avanti coraggiosi nel limitare i poteri delle organizzazioni che agiscono in totale segretezza e che non danno assolutamente conto delle proprie azioni al pubblico. Andò contro il governo ombra che opera nel buio e, poco dopo, fu assassinato in pieno giorno. Cinquant’anni dopo, la teoria ufficiale è che un uomo armato uccise Kennedy. È plausibile? Nei decenni che seguirono, la maledizione Kennedy continuò, decimando i membri più importanti della famiglia. La dinastia Kennedy venne cacciata dall’elite occulta?

Fonte