Archivi Blog

Luoghi Misteriosi: La piramide degli Illuminati a Blagnac, Francia

Situato in un sobborgo di Tolosa, la “Place de la Révolution” è probabilmente uno dei luoghi dove il design illuminato è più palese: una enorme piramide sopra ad una mappa del mondo.

place11

Il significato simbolico di questa struttura rivela una ideologia piuttosto triste ed elitaria e sembra confermare le affermazioni dei teorici del complotto: il mondo è guidato da una cabala segreta chiamata Illuminati.

La Place de Revolution è situata su una rotatoria nel tranquillo comune di Blagnac a Tolosa ed è attraversata ogni giorno da un costante flusso di automobili. Come accade il più delle volte, la maggior parte dei residenti trovano “carino” e “decorativo” il monumento che adorna la loro città, senza avere la minima idea del suo significato occulto. Per coloro che hanno “occhi per vedere”, tuttavia, la Place de la Révolution rivela inequivocabilmente e chiaramente quella forza nascosta che ha plasmato il passato e sta lavorando senza sosta per costruire il futuro. In questa apparentemente semplice struttura sono incorporati gli obiettivi, le aspirazioni, la filosofia e le credenze delle élite nascosta che guida le masse verso un Nuovo Ordine Mondiale.

CONSIDERAZIONI STORICHE

La Place de la Révolution è stata costruita nel 1989 per commemorare il bicentenario della Rivoluzione francese. Gli storici moderni concordano sul fatto che la Massoneria svolse un ruolo fondamentale nel dispiegarsi della rivoluzione.

“Se uno vuole analizzare un grande evento mondiale ispirato e promosso dalle società segrete, basta che studi la Rivoluzione Francese, che devastò la nazione tra il 1787 e il 1799. I leader rivoluzionari, nel tentativo di rovesciare la monarchia decadente del re Luigi XVI, lanciarono la prima rivoluzione nazionale dei tempi moderni.

Anche se è credenza comune che sia stata il risultato di una rivolta pubblica per la mancanza di cibo e di governance, i documenti e i rapporti sono abbastanza chiari riguardo al fatto che la rivoluzione fu istigata da cellule della massoneria francese e degli illuminati tedeschi.

La Nuova Enciclopedia Britannica ci dice che in Francia, sorse un sistema politico e una prospettiva filosofica che metteva in discussione il cristianesimo … La fratellanza era composta da gruppi come i massoni e gli Illuminati, contrapponendosi alle comunità cristiane. “

Lo studioso di società segrete e autore Nesta H. Webster non va per la leggera, scrivendo nel 1924, “[The Masonic book A Ritual and Illustrations of Freemasonry] in cui possiamo trovare il seguente passaggio: ‘I massoni … diedero vita alla rivoluzione guidati dall’infame duca di Orleans. ‘”

L’autore Bramley scrisse: “Nel corso della prima rivoluzione francese, un leader chiave dei ribelli era il duca d’Orléans, che era gran maestro della massoneria francese prima di dimettersi al culmine della Rivoluzione. Il marchese de Lafayette, l’uomo che fu iniziato nella fraternità massonica di George Washington, svolse un ruolo importante nella rivoluzione francese. Il Club giacobino, che era il nucleo radicale del movimento rivoluzionario francese, venne fondato da massoni di spicco.” – Jim Marrs, Rule By Secrecy

Lungi dal nascondere questo fatto, i massoni francesi sono molto orgogliosi di questo risultato storico. Molti monumenti massonici furono eretti in Francia nel 1989 per celebrare il ruolo della massoneria nella rivoluzione francese. Quello a Blagnac è tuttavia particolarmente rivelatorio. E ‘moderno, un po’ futuristico e si concentra su “ciò che resta da fare” piuttosto che su “ciò che è stato fatto”. Descrive un mondo unito sotto il dominio di una piramide gigante, che rappresenta le società segrete all’interno del regno del Grande Architetto.

LA PIRAMIDE

place11

 

La piramide è composta da un totale di tredici strati, i due strati superiori sono separati da un divisore metallico. Se avete studiato le opere d’arte o i monumenti che sono stati ispirati dagli insegnamenti massonici, saprete già che il numero tredici viene costantemente rappresentato in diversi modi. Gli strati inferiori della piramide rappresentano i gradi inferiori della Massoneria, mentre i primi due, che sono separati dal divisore, rappresentano – i “gradi nascosti” degli Illuminati. Ogni volta che parlo di Massoneria su questo sito, faccio sempre riferimento a quei gradi nascosti. Lì risiede la “verità” e la matrice decisionale. Gli strati inferiori sono semplicemente una scuola di ermetismo e sono un mezzo per reclutare “coloro che sono degni”. Se sei un massone e non sei in cima alla gerarchia, non mi riferisco a te (volevo rendere chiaro questo punto). È interessante notare che la piramide sul retro della banconota da un dollaro americano contiene tredici gradoni.

Questa piramide è letteralmente sospesa sopra una mappa del mondo.

DSCN2375

 

Il simbolismo qui non potrebbe essere più evidente. La piramide, questa struttura simbolica che rappresenta le società segrete, le quali operano in tutti i continenti, fluttua sopra il mondo intero, dominandolo (alcuni potrebbero dire oscurandolo).

L’acqua, in questa struttura, ha un profondo significato simbolico e spirituale. Emanata dalla cima della piramide, l’acqua scivola lentamente verso il basso su ogni strato per finire poi sulla mappa del mondo. L’acqua, una rappresentazione della sapienza divina, inizia conquistando il vertice della piramide, che rappresenta l’elite illuminata del mondo. Dalla cima, l’acqua scende da un livello all’altro, “nutrendo” ogni grado massonico con la sua quota di saggezza. Il risultato finale è che simbolicamente, il mondo intero è ripieno (o annegato a seconda del punto di vista) di questa conoscenza.

Se vista in termini cabalistici, l’acqua che scorre attraverso i tredici strati o “canali” è un riferimento a Mem, la fonte della sapienza.

“Proprio come le acque di una fontana vera, esse salgono dalla loro sconosciuta fonte sotterranea (il segreto degli abissi nel racconto della Creazione) per rivelare se stesse alla terra, allo stesso modo si comporta la fonte della sapienza con il suo flusso che ha origine dal superconscio. Nella terminologia della Kabbalah, questo flusso parte da Keter (“corona”) e arriva a Chokmah (“saggezza”). Il flusso è simboleggiato nei Proverbi come “il ruscello che scorre, la fonte della saggezza.”

In particolare, ci viene insegnato che ci sono tredici canali che fluiscono dalla sorgente del superconscio all’inizio della coscienza. Questi canali corrispondono ai Tredici attribuiti della Misericordia rivelati a Mosè sul Sinai, così come ai tredici principi della Torah, la “logica” (soprarazionale) della Torah. fonte: http://www.inner.org

LE TAVOLETTE DI BRONZO

DSCN2374

 

Di fronte alla piramide vi sono due tavole di bronzo, che ricordano molto, nella forma, le tavole dei dieci comandamenti di Mosè, vi sono tuttavia incisi glifi astronomici e planetari al posto di parole. La lastra rettangolare di bronzo che unisce le due tavole mostra la più grande realizzazione dell’illuminismo moderno: la Dichiarazione dei diritti dell’uomo.

DSCN2373

L’incisione è una riproduzione di questo documento:

Declaration_of_Human_Rights

La dichiarazione contiene molti simboli massonici, illuministi e alchemici, come (partendo dall’alto): l’occhio del Grande Architetto, l’Orobouros (serpente che si mangia la coda), il berretto frigio (il cappello rosso sotto l’Ouroboros) e il fascio littorio. Non dimentichiamo le due colonne massoniche su ogni lato che sostengono il tutto.

“Nel punto focale di questo documento illuminato (e delle sue copie), troviamo un motivo mitraico – il berretto frigio rosso situato sulla cima del splendente acciaio di un arma, incastonata verticalmente, stile Excalibur, nella roccia. Se qualcuno avesse dubbi sul significato simbolico di questa lancia e dl suo equivalente mitraico, la spada o la Harpe, l’attenzione è rivolta ai fasci littori, o Barsom, i quali rimarrebbero inspiegabili in questo contesto. Inoltre, la nappa rossa situato sopra il fascio littorio è un importante simbolo massonico per il ‘legame mistico’ che lega i massoni, nonostante abbiano diverse opinioni e prospettive. Il nodo, tuttavia, è un simbolo ancora più antico dell’unione cosmica trans-terrestre”.-Mark Hoffman, Freemasonry and the Survival of the Eucharistic Brotherhoods

In un documentario sui monumenti massonici a Parigi, Jacques Ravenne, un autore francese e massone di alto livello, dichiarò:

“La Dichiarazione dei diritti dell’uomo, creata in Francia e gradualmente adottata in tutto il mondo, è stata concepita, discussa e scritta nelle logge massoniche, prima di essere resa pubblica. Uno può rintracciarne le origini massoniche con l’uso di simboli, che hanno ben poca importanza per il profano, ma sono estremamente importanti per l’iniziato. “(Tradotto dal francese)

Il simbolo più significativo è l’Occhio nel triangolo, che si trova anche sul retro del Gran Sigillo degli Stati Uniti. E’ un simbolo inconfondibile dei Misteri ed è diventato il simbolo più riconosciuto dell’Illuminismo nella cultura pop. L’intera struttura è stata concepita per somigliare a questo occhio all’interno di un triangolo.

DSCN23701Un foro al centro della piramide rappresenta l’Occhio del Grande Architetto. Notate che i sentieri che circondano la piramide sono fatti per assomigliare a raggi di gloria.

LA CITAZIONE DI LEQUEU

angle

I creatori di questa struttura iscrissero, alla base della piramide, il suo vero significato. Leggiamo infatti:

LE BONHEUR EST DANS L’ANGLE OÙ LES SAGES SONT ASSEMBLÉS.

che può essere tradotto in:

LA FELICITA’ E’ NELL’ANGOLO IN CUI I SAGGI SONO RIUNITI.

Questa frase è una citazione di Jean-Jacques Lequeu, un architetto francese di epoca rivoluzionaria che mescolò principi massonici con progetti visionari.

L ‘”angolo” a cui fa riferimento l’enigmatica citazione di Lequeu è un riferimento diretto alla Massoneria, dove l’architettura e la geometria sono alla base delle loro allegorie spirituali. I simboli massonici della squadra e del compasso e la convinzione che Dio sia il “Grande Architetto” sono una prova sufficiente di questo fatto. Nel contesto della piramide, tuttavia, la citazione assume un significato specifico. “L’angolo in cui i saggi riuniti” molto probabilmente allude al divisore posizionato sulla parte superiore della piramide, a livello della cuspide. Come accennato in precedenza, la parte superiore della piramide rappresenta gli Illuminati, l’ordine nascosto che è accessibile solo a pochi eletti. Quindi la citazione dice: “La vera felicità è in cima alla piramide, negli Illuminati, dove i più saggi si riuniscono”.

Dall’altro lato c’è una incisione che recita:

“TEMPLE DE LA SAGESSE SUPREME”

che può essere tradotto in:

“IL TEMPIO DELLA SAGGEZZA SUPREMA”

Potrebbe essere considerato il vero nome della struttura, la quale contiene terminologia massonica confermandone il significato riportato sopra.

LA “CASA”

La struttura metallica di una casa circonda la piramide. Questo rappresenta la creazione metaforica del “Grande Architetto”, un grande tempio, all’interno del quale la sapienza divina fluisce liberamente. D’altra parte, si può interpretare questa cosa come una sorta di prigione. Notate come la punta della piramide superi la struttura metallica.

pyramidtipSolo la cuspide supera i confini della casa

Gli illuminati sono gli unici in grado di fuggire alla prigione della materialità?

IL BERRETTO FRIGIO

DSCN2384

Nella piazza che circonda la piramide ci sono numerose colonne, compresa questa, sormontata da un berretto frigio stilizzato. Questo cappello rosso, con la punta rivolta in avanti, è diventato il simbolo della rivoluzione in Francia e negli Stati Uniti. Ancora una volta, le origini e il significato di questo cappello si possono trovare nei misteri occulti.

“Nel corso del 18° secolo i ‘misteri di Mitra’ e il loro simbolismo furono di grande interesse per la massoneria, e la fusione tra il berretto utilizzato nel mitraismo e il Pileus risultò nel berretto frigio rosso, un simbolo di ‘libertà’, il quale sormontava un palo della libertà durante la guerra d’indipendenza americana e nella rivoluzione francese. “-Mark Hoffman, Freemasonry and the Survival of the Eucharistic Brotherhoods

275px-Senate_Seal.svg

Berretto frigio sul sigillo del Senato degli Stati Uniti

“Come berretto frigio, o berretto simbolico, ha sempre mantenuto il suo colore rosso. Si trasformò poi nel ‘Berretto della Libertà’, uno stendardo rivoluzionario. E’ sempre maschile nel suo significato. Segna la punta dell’obelisco, la corona o la punta del fallo. Le sue origini risalgono al rito della circoncisione.

Il vero significato del berretto rosso, o ‘berretto della libertà’, è oscuro da tempo immemorabile, nonostante il fatto che venisse considerato come un importante geroglifico/figura. Ha come significato il simultaneo soprannaturale ‘sacrificio’ e ‘trionfo’. Discende dai tempi di Abramo e si suppone che sia un emblema dello strano rito della circoncisione. Il berretto rosso,  o ‘berretto della libertà’ rappresenta quel tegumento separato da un determinato punto, che ha vari nomi in diverse lingue e che fornisce l’idea centrale di questo “rito sacrificale”. Ora è un simbolo magico ed è divento un talismano di indicibile potenza. Si tratta di un’emblema dell”iniziazione’, e di un certo tipo di battesimo. Il berretto frigio, fin dalla sua nascita, è considerato un simbolo dell”illuminato’ “. – Hargrave Jennings, Rosacroce: i loro riti e misteri

CONCLUDENDO

La Place de la Révolution di Blagnac è uno di quei monumenti con palesi riferimenti agli illuminati. Celebra apertamente, la natura delle opere delle società segrete. Il “Tempio della Suprema Saggezza” è permeato di simbolismo e di messaggi che alludono direttamente alla Massoneria e agli Illuminati nascondendo in bella vista la vera filosofia dei nostri leader mondiali.

La Rivoluzione francese fu condotta principalmente dalla massoneria e provocò un grande successo politico – la creazione della Repubblica francese – i cui ideali si irradiarono in tutto il mondo. È realistico pensare che il lavoro delle società segrete si sia fermato lì? Gli studiosi della massoneria ritengono che quegli eventi siano stati solo l’inizio, il primo passo verso un “mondo illuminato”. Il fatto è che la storia non è altro che una serie di cospirazioni. La rivoluzione francese fu una teoria della cospirazione fino a che non divenne un fatto storico. Allo stesso modo, il Nuovo Ordine Mondiale è una cospirazione che diventerà un fatto storico. Non vi è tuttavia alcuna necessità di mantenere questa cospirazione nascosta, le masse sono troppo ignoranti per capire cosa sta succedendo.

Fonte

I Re della Kundalini: Simbolismo massonico nell’arte e nell’architettura regale francese

I re francesi erano massoni illuminati i quali utilizzarono il simbolo esoterico della Pigna nella loro arte e architettura per simboleggiare il terzo occhio (ghiandola pineale). Ciò è evidente in una serie di vasi, urne, orologi, e altre opere regali rococo` di inestimabile valore (1700). Gli studiosi di storia dell’arte e gli esperti di antiquariato non hanno mai correttamente decifrato e spiegato queste opere al pubblico. In questo articolo, vedremo come queste opere celino, al loro interno, uno degli insegnamenti spirituali fondamentali della massoneria.

pic-1-768x731

Qui di seguito c’è l’immagine di un magnifico vaso dell’epoca di Luigi XVI, che ho soprannominato “Il vaso della Kundalini” perché riflette chiaramente la tradizione indù del Kundalini Yoga, il percorso di risveglio del Terzo Occhio. Il vaso ritrae una coppia di serpenti, che rappresentano i serpenti yogici Ida e Pingala, che, simmetricamente, crescono sui lati destro e sinistro, verso l’apice a forma di pigna (ghiandola pineale) per attivare il Terzo Occhio:

pic-6-768x531

A sinistra: “Il Vaso Kundalini” di Luigi XVI di Francia (1700). A destra: Kundalini Yoga.

Come spiego in diversi articoli, il concetto della Kundalini correlato al “risveglio del terzo occhio” è un “segreto perduto” della massoneria, un segreto che un tempo era conosciuto a tutti i monarchi e ai nobili d’Europa, tra cui Luigi XVI di Francia.

pic-3

Ritratto di Luigi XVI.

Secondo la tradizione massonica, tutti noi abbiamo un terzo occhio, sotto forma di una ghiandola pineale. Essa e` simboleggiata nell’arte dalla Pigna – e si trova vicino al “centro” del nostro cervello. La ghiandola pineale, una volta era considerata un “residuo vestigiale” di un organo più grande, il terzo occhio. Sebbene l’idea di risveglio del terzo occhio, era il punto centrale di un’antica religione universale, praticata in tutto il mondo, la tradizione fu poi considerata “pagana” e divenne fuorilegge con l’ascesa del cristianesimo. In Occidente solo i suoi simboli sono sopravvissuti. Uno di questi simboli è il più famoso e prolifico emblema araldico francese – il fiordaliso. Questo antico simbolo, che è stato adottato dai primi re di Francia, i Merovingi, e poi utilizzato dai successivi monarchi, costituisce, in realtà, una dettagliata “tabella di marcia” su come risvegliare il Terzo occhio – ovviamente – nascosta in bella vista. Nel fiordaliso “due petali gemelli – fiancheggiano – un terzo petalo centrale” ovvero come i canali di Ida e Pingala fiancheggiano la Sushumna centrale:

pic-4-768x629

Il simbolo del fiordaliso è un antico “Trittico” europeo (tre-in-uno, con il potere concentrato al centro) simboleggia il risveglio del terzo occhio.

Il fiordaliso assomiglia stranamente ad un altro antico, esoterico e potente simbolo, il Caduceo, emblema iconico ampiamente utilizzato dai reali francesi e da altri re e potentati d’Europa. Il Caduceo è un altro emblema che simboleggia il grande segreto massonico del terzo occhio. Il Caduceo, simbolo, oggi, acquisto della medicina, è direttamente correlato al simbolismo della Kundalini Yoga, come possiamo vedere in questa statua della dea in possesso di un Caduceo di fronte al Palazzo di Versailles fuori Parigi:

pic-5

Statua della dea con caduceo al palazzo di Versailles, 1600. I due serpenti del Caduceo simboleggiano i serpenti della Ida e della Pingala; il palo verticale simboleggia la Sushumna e la colonna vertebrale.

Per secoli, i massoni francesi codificarono il Caduceo nell’arte e nell’architettura, utilizzando a volte il simbolo della pigna al posto della solita “sfera” al vertice del Caduceo come riferimento al potere illuminante del ghiandola pineale o terzo occhio:

pic-6.5-768x512

L’architettura massonica francese raffigura il simbolo del Caduceo con una pigna all’apice.

E’ interessante vedere questo dettaglio nel caduceo. La bellezza naturale evocata dalla pigna migliora notevolmente l’estetica di queste immagini. Questo simbolismo è, infatti, massonico nella misura in cui imita il motivo comunemente illustrato, di seguito, su un grembiule massonico francese del 18 ° secolo. Il motivo è costituito da due pilastri (“Jachin” e Boaz “), uno con in cima il sole e l’altro con in cima la luna. Questi due pilastri sono ai lati di un terzo e più alto pilastro perfettamente centrato, che è sormontato da un occhio luminoso:

pic-7-768x491

A sinistra: 1700 Grembiule massonico Francese . A destra: il simbolo del Caduceo con pigna all’apice.

Nota: i paralleli

– I pilastri esterni gemelli della Tracing Board sormontati dalla luna e dal sole (Boaz e Yakin) non sono altro che i serpenti Ida e Pingala del Caduceo.

– Il pilastro centrale della Tracing Board corrisponde alla parte centrale del Caduceo, che è il Sushumna / colonna vertebrale della Kundalini Yoga.

– Il cosiddetto “All Seeing Eye” che sormonta la Tracing Board (Terzo Occhio) corrisponde alla pigna in cima al Caduceo.

Entrambe le immagini sopra si riferiscono al risveglio del Terzo Occhio nell’uomo. Questo è il segreto nascosto del simbolo della pigna nella muratoria, secondo il famoso autore Manly P. Hall:

“… la Kundalini del misticismo induista … è la chiave perduta della Massoneria … lo spirito del fuoco è sollevato attraverso trentatre gradi o segmenti della colonna vertebrale, ed entra nella camera a cupola del cranio umano … dove si invoca Ra (la ghiandola pineale) … Come indica il suo nome, la ghiandola pineale è la pigna sacra nell’uomo – l’occhio singolo … “-Manly Hall, The Secret of all Ages

Nel tempio massonico  del 18 ° secolo al castello di Mongenan, nella foto qui sotto, due pilastri fiancheggiano il terzo occhio centrale”all’interno di un triangolo. I due sono allineati con il Sole e la Luna sui lati destro e sinistro, un perfetto parallelismo con il grembiule massonico francese sopra indicato:

pic-8-768x624

Tempio massonico al Castello di Mongenan (Portets, Gironde) 8 secolo.

Oltre a utilizzare il Terzo Occhio nei propri motivi fraterni (tracing board, grembiuli massonici, ecc), la massoneria e le organizzazioni predecenti di scalpellini riuniti in corporazioni codificarono questo concetto del terzo occhio nell’arte e nell’architettura, tra cui chiese, castelli e la maggior parte di cattedrali gotiche medievali. I Massoni hanno realizzato tutto cio` per riconoscere e celebrare l’idea, che nelle civilita` antiche fu condivisa la stessa avanzata tradizione del Terzo Occhio, punto centrale di una religione universale nell’Antichità. Questo è il segreto dell ‘ “occhio nel Triangolo” massonico dipinto come completamento di una piramide incompiuta, un simbolo familiare agli americani sotto forma del Gran Sigillo degli Stati Uniti; questo famoso emblema è un monumento a una eta` dell’oro, in cui era presente una religione universale un tempo diffusa in tutto il mondo:

pic-15-768x723

Il simbolo del Terzo Occhio nella Massoneria è allo stesso tempo un memoriale a, e una affermazione di questa perduta tradizione Terzo Occhio.

L’autentica Massoneria si considera un gruppo di Ciclopi (giganti grazie al risveglio del terzo occhio) per aiutare gli iniziati più giovani a risvegliare il loro Terzo Occhio per diventare esseri più consapevoli e capaci:

pic-9-768x512

Il Terzo Occhio nel triangolo, raffigurato sopra una sedia decorata con la squadra e il compasso massonici nella loggia del Grande Oriente di Francia.

Gli autori e gli studiosi della massoneria hanno a lungo sostenuto che i re e i nobili francesi erano massoni, ma pochi studi sono stati intrapresi per dimostrare che arte ed architettura rivelano la saggezza massonica. Possiamo vedere questa saggezza perduta non solo nella loggia del Grande Oriente di Francia, ma anche in un’ opere d’arte dell’eta` di Luigi XVI, un’orologio in cui pigna e serpente si fondono:

pic-10-768x757

“L’orologio Kundalini”

Nel design dell’orologio, vediamo il serpente della Kundalini che sale verso il pinnacolo (Pigna) (ghiandola pineale) per attivare il terzo occhio. L’orologio è dotato di due quadranti sovrapposti che indicano, rispettivamente, le ore in numeri romani e i minuti in numeri arabi. La lingua arrotolata del serpente indica il tempo.
Qui di seguito vi sono diverse immagini dell’arte reale francese raffiguranti il simbolo della pigna. perfettamente al vertice di ogni disegno, un riferimento occulto alla potenza del terzo d’occhio dentro l’uomo, in quanto conferisce la capacità leggendaria di vedere verso l’interno:

“Chi guarda all’esterno sogna, chi guarda dentro si risveglia …”
-Carl Jung

pic-11-768x618

I simboli della pigna raffigurati su vasi e su urne dell’epoca di Luigi XVI rappresentano la ghiandola pineale, simbolica a sua volta del terzo occhio.

L’autore francese, scienziato e filosofo René Descartes è stato tra coloro che hanno creduto che la ghiandola pineale fosse la “sede dell’anima” considerandola come il terzo occhio. Cartesio attribui` particolare importanza alla ghiandola perché credeva che fosse l’unica sezione del cervello ad esistere come una singola parte, piuttosto che una metà di una coppia. La ghiandola pineale, posta in tal modo, proprio tra i due emisferi, incarna il concetto occulto/astratt di bilanciamento della dualita`. Nel corso degli ultimi decenni, gli accademici hanno cercato di capire e studiare la storia della Massoneria in Francia. L’interpretazione corrente principale è la seguente:

“… la prima loggia massonica in Francia è stata fondata nel 1688 …” -Wikipedia

“Nel 1740 una forma di massoneria per ambo i sessi, nota come “Massoneria di adozione” sorse tra l’alta aristocrazia francese. La duchessa di Borbone-Condé, sorella del duca di Chartres, era Gran Dama. “-Wikipedia

Questi fatti sono interessanti, ma le date sono errate, perché la Massoneria esisteva in Francia molto tempo prima della fine del 1600 o metà del 1700! Lo sappiamo per l’altissima concentrazione di simbolismo massonico presente al Louvre e al Palazzo di Versailles, due istituzioni francesi leggendarie, i fondatori e creatori delle quali sono stati massoni ben prima del 1600. Il Castello di Versailles fu la residenza del Re Sole (massone), Luigi XIV (1638-1715) e il Palazzo del Louvre, ora sede di uno dei più grandi musei del mondo, risale al 12 ° secolo. L’arte e architettura dal Louvre e Versailles collegano i re francesi alla Kundalini Yoga della Massoneria. Ecco il Terzo Occhio immaginario dal Palazzo di Versailles:

Décor al Louvre, in Francia, raffigurante in senso esoterico due occhi che fiancheggiano un’immagine solare, al posto del terzo occhio.

Come possiamo vedere, sono rappresentati un paio di occhi umani ai lati di un cerchio solare gigante che simboleggia il Terzo Occhio. Questo terzo occhio è allineato con la “luce” al centro della stanza, un riferimento alla luce spirituale o all’illuminazione del Terzo Occhio. Guardando meglio,l’immagine qui sotto, vediamo all’interno di entrambi i bulbi oculari un singolo profilo umano. Ogni profilo e` rivolto verso l’interno, verso il centro della parete. Nel loro insieme, questi profili umani gemelli ritraggono i doppi opposti:

Seguendo le antiche tradizioni di saggezza dell’antichità, come quelle degli antichi indù e degli egiziani, i Massoni hanno usato in tutto il mondo questo tipo di simbolismo solare del “terzo occhio” per indicare l ‘ “anima interiore” o la “luce divina” interiore. Qui di seguito sono riportate più istanze del simbolismo solare, questa volta al Palazzo di Versailles:

Versailles non e` solo famosa per essere un importante edificio, ma anche come un simbolo della monarchia assoluta. Il palazzo è passato dall’essere un umile rifugio per cacciatori, costruito da Luigi XIII nel 1623 per poi venir ampliato, fino a diventare un palazzo reale da Luigi XIV, il “Re Sole”, che ha anche aggiunto dei giardini. L’antropomorfismo del simbolismo solare a Versailles è chiaramente inteso per riflettere l’antica credenza che il sole sia un simbolo dell ‘ “anima “interiore”, proprio per questo il sole e` diventato l’elemento centrale dei rituali e dell’esperienza religiosa.

I critici della Massoneria invece credono che si tratti degli effetti della avidità e degli eccessi della monarchia francese nel periodo pre rivoluzione francese. Luigi XVI, fu decapitato per i suoi eccessi e gli abusi di privilegio e di potere. Sua moglie, Maria Antonietta (falsamente accusata di aver detto “Che mangino brioches” dopo aver sentito che i francesi stavano morendo di fame) venne anch’essa decapitata. Tra i mobili che ha lasciato in eredita` vi e` anche la sua amata sedia con pigna.

Particolare della sedia progettata per Maria Antonietta per il Petit Trianon, 1787.

Anche se è certamente vero che i reali e gli aristocratici francesi hanno cercato di cooptare simboli massonici rilanciandoli come riflessi della loro gloria, il suggerimento che la massoneria fosse guidata dai re francesi per impoverire e reprimere i poveri è un grave travisamento della storia . La Massoneria era popolare su entrambi i lati della Rivoluzione francese, non solo nella monarchia e nell’aristocrazia. Anche alcuni normali cittadini capirono i poteri della Massoneria e la sua pletora di simboli; In effetti, alcune autorità contemporanee sostennero che i massoni abbiano causato la rivoluzione, perché l’elite avrebbe abusato dei suoi privilegi e potere. Scrivendo nel 1797, il famoso fisico scozzese e matematico John Robison (1739-1805), un professore stimato di filosofia presso l’Università di Edimburgo, e un massone pratico, dichiaro` categoricamente che i massoni contribuirono a rovesciare il regno corrotto di Luigi XVI:

“nel 1789 … un manifesto fu inviato dalla Gran Loggia Nazionale dei massoni … a Parigi … indirizzato e inviato alle loggie in tutte le città rispettabili d’Europa, esortandoli ad unirsi per il sostegno della rivoluzione francese, coinvolgendo amici , difensori, e familiari, secondo le loro possibilità … fomentando e diffondendo lo spirito della rivoluzione attraverso tutte le terre. “- John Robison, Prove di una cospirazione

Dopo la rivoluzione, apparsero in tutta la Francia immagini massoniche che caratterizzano il triangolo con l’occhio che tutto vede, come si può vedere nelle seguenti immagini :

Proprio come si vede sulle tracing board e grembiuli massonici, l’occhio è luminoso, unico e centrato in ogni ritratto. L’occhio è affiancato da angeli gemelli su entrambi i lati, fornendo l’equilibrio necessario per il suo risveglio. Confrontare le immagini sopra con le tre immagini qui sotto (provenienti da tracing board), dove gli angeli gemelli sono raffigurati come due pilastri, Jakin e Boaz, con Jachin sormontato dal sole e Boaz dalla luna (opposti)

Come in ogni movimento composto da diverse diramazioni e che si dispiega attraverso un lungo processo storico, la massoneria e` stata correttamente associata ad uomini malvagi, i quali hanno cercato di distorcere i suoi insegnamenti e tradizioni per giustificare la repressione, l’accumulo di ricchezza e potere, e anche atrocità come la tortura, la schiavitù e le guerre imperialiste. In questo, non è diversa dal cristianesimo, dal giudaismo o dall’islam. Nel complesso, tuttavia, i massoni sono state figure di primo piano sul palco e dietro le quinte in molti dei momenti più brillanti della storia: la rivoluzione americana, la Rivoluzione francese, e i grandi movimenti per i diritti civili del 20 ° secolo. E ‘anche indubbiamente vero che i massoni hanno creato alcune delle più belle strutture e alcune delle più grandi opere d’arte della storia umana. Molti di loro si sono rivolti all’arte e all’architettura, perché la loro libertà di esprimersi attraverso la parola scritta o parlata è stata limitata in base ai dettami delle autorità religiose o politiche che controllavano i termini del dibattito. Per quanto i papi e i potentati d’Europa hanno cercato di spazzare via le grandi idee spirituali che hanno creato e promosso lo sviluppo della civiltà da prima dagli albori della storia documentata, la tradizione del Terzo Occhio non scomparve, ma venne sviluppata in nuove forme di espressione e guadagnato nuovi adepti con ogni generazione . Si può parlare del secolo di Luigi XIV o l’età di Barack Obama, ma non si può negare l’altrettanto potente presenza nella storia e nella nostra tradizione vivente degli artisti che hanno creato codeste potenti opere d’arte come le cattedrali gotiche francesi o i bei vasi ed urne mostrate in questo articolo.

Fonte

Gli attacchi a Parigi vennero predetti dall’Economist?

Nel mese di gennaio il The Economist ha pubblicato una copertina dal titolo criptico “The World in 2015” caratterizzata da diverse immagini enigmatiche. Che abbia previsto entrambi gli attacchi terroristici avvenuti a Parigi nel 2015? Vediamo…

Sulla scia dei attacchi terribili di Parigi che sono costati la vita ad (almeno) 150 persone innocenti,  mi sono subito ricordato di una specifica copertina del The Economist.

L’8 gennaio 2015, ho pubblicato un articolo su tale copertina…è piena di simboli criptici e fosche previsioni. In effetti, la copertina della rivista contiene diverse immagini strane e sinistre che sembravano annunciare un anno piuttosto violento. Considerando il fatto che il The Economist è in parte di proprietà della famiglia di banchieri Rothschild inglesi e che il suo redattore capo, John Micklethwait, frequenta le conferenze del Bilderberg, si dovrebbe prestare attenzione a questi avvertimenti.

economist_magazine_jan2015

Probabilmente la parte più enigmatica della copertura è in basso a destra dove si vedono due frecce con numeri misteriosi, un mucchio di terra e un vecchio dipinto.

dirt

Guardando indietro a quello che è successo quest’anno, questa porzione della copertina diventa piuttosto preoccupante. E’ un po’ troppo profetica.

In primo luogo, il dipinto accanto alle frecce è di Leonardo Da Vinci, La Belle Ferronière. Il dipinto si trova attualmente al Louvre, a Parigi.

In secondo luogo, i numeri sulle due frecce sono 11.5 e 11.3. I due attacchi terroristici di Parigi del 2015 si sono verificati il 5/1/15 (Charlie Hebdo) e il 13/11/15. Le cifre sulle frecce possono quindi essere riorganizzate per formare entrambe le date. Se si vuole andare più a fondo nella numerologia cabalistica, entrambe le date sommate formano il numero 12 (1 + 5 + 1 + 5 e 1 + 1 + 1 + 3 + 1 + 5).

E’ possibile notare, dietro ad Alice, un pallone da calcio, un probabile riferimento all’amichevole Francia-Germania, in diretta internazionale. La partita e’ stata interrotta a causa degli attacchi.

france-germany

2E6CBCDB00000578-3317836-A_French_couple_stand_together_inside_the_Stade_de_France_after_-a-61_1447459227212

Le masse distolgono lo sguardo dalla partita e fissano attonite l’orrore

Entrambi gli attacchi sono stati rivendicati da gruppi terroristici islamici: Al Qaeda e ISIS. Nella copertina dell’Economist vediamo un soldato dell’Isis con un fucile in mano.

cover1

La maggior parte delle vittime parigine sono state giustiziate da fucili Kalashnikov. Il terrorista è circondato da quelle che sembrano essere macchie di sangue.

La copertina mostra anche il presidente francese François Hollande … mentre guarda da un’altra parte.

Come ho detto nel mio articolo ISIS: Una creazione della CIA per giustificare la guerra all’estero e repressione in territorio americano, ho pochi dubbi che l’ISIS venga utilizzata come strumento per promuovere l’Agenda dell’elite occulta tra cui: Invadere la Siria e giustificare le misure di sorveglianza draconiane e da stato di polizia in Occidente.

Guardiamo agli effetti concreti provocati dall’ISIS quest’anno.

-Giustificare l’invasione della Siria, distruggendo infine il suo status di forza regionale
-Accelerare l’esodo di massa dei siriani verso l’Occidente
-Aprire le porte ai rifugiati siriani in tutto il mondo occidentale.
-Causare panico diffuso nel mondo occidentale con l’attacco terroristico a Parigi in modo da giustificare maggiore monitoraggio e controllo dei cittadini.
-Le news gia’ ci dicono che uno dei terroristi aveva un passaporto siriano e che Hollande sta prendendo in considerazione gli attacchi come un atto di guerra.

In breve, dopo aver costretto con il rimorso, il mondo, ad accogliere migliaia di profughi siriani in tutto il mondo, un attacco provoca paura, odio e diffidenza verso siriani e musulmani in questi stessi paesi. Le cose stanno per complicarsi.

Perché gli “illuminati” farebbero di proposito una cosa talmente orribile? Beh, il loro motto è Ordo ab Chao … Ordine dal caos.

ordo_ab_chao

Fonte

L’attivismo gay parte della cospirazione illuminata

“Siamo di fronte ad un nuovo Stalinismo della correttezza politica, che veste panni  rosa o arcobaleno. Le ex vittime sono i nuovi carnefici …. Vogliono far diventare i gay dei piccoli sionisti, partner in oppressione.”

lobby_gay

A causa della soppressione della libertà di parola, in Francia, il sito di “Le Gall” è stato messo offline. Può essere letto solo qui.

gall

“Le Gall” è una cantante contralto, e scrittore di origine bretone. Ecco come era 30 anni fa, quando faceva parte della scena gay di Parigi.

Francia – L’omosessualità è strana e ripugnante per coloro che non sperimentano attrazione sessuale per il proprio sesso, che porta di fatto a non avere progenie. Il perché e il come dell’omosessualità non ci interessano. La nostra preoccupazione è il suo uso da parte delle élite per la costituzione di un governo mondiale.

Il movimento LGBT è nato negli anni ’90 negli Stati Uniti e ha raggiunto la Francia negli anni 2000.

Siti web come Gay Romeo hanno milioni di membri, e hanno più di 100.000 connessioni all’ora. E’ attraverso questi siti web che il movimento internazionale gay funziona.

L’obiettivo di ogni lobby gay, sia a destra che a sinistra, presuppone l’eliminazione delle nazioni identificando i gay con il One World Order. L’LGBT è fortemente coinvolta nel minare il concetto di famiglia, di patria, e le radici di ogni credo (spirituale e religioso)….

L’attivismo gay è un burattino nelle mani delle lobby ebraiche e dei massoni. La formula è matematica; più potenti sono le lobby ebraiche e massoniche, più forte è la lobby gay, e la promozione della bisessualità, dell’ideologia femminista, dell’aborto, dell’immigrazione e così via. In altre parole, vi è un attacco di vastissima portata alla salute delle società e alla loro coesione.

E’ davvero una guerra contro la civiltà e contro le religioni. La religione (e la spiritualità) sono un ostacolo naturale al Nuovo Ordine Mondiale. L’attivismo LGBT, soprattutto di sinistra, fa parte di questo programma.

L’incredibile quantità di pornografia stordisce le masse, le rende più animalesche e quindi più malleabili. Da notare inoltre l’infantilismo o l’arresto dello sviluppo che colpisce molti giovani gay i quali sono molto sensibili alle lusinghe della società dei consumi.

Una sopravvalutazione malata della giovinezza e la paura della vecchiaia e della morte, contaminano tutta la civiltà.

Il movimento LGBT, considerato un movimento di liberazione è estremamente dannoso per le culture tradizionali. Mentre alcuni sono riusciti a integrare perfettamente la omo o la transessualità (Thailandia, ecc ..) altri la hanno respinta.

Gli attivisti gay hanno quindi il compito di creare una sub-massoneria, una nuova lobby. Si noti che qualsiasi sessualità alternativa, tra cui il sadomasochismo, viene apprezzata. Tutte le star di Hollywood sono gay-friendly. E’ uno scandalo se una celebrità rivela un parere diverso o critica l’omosessualità. Ogni percorso artistico o politico può venirne scalfito o distrutto. C’è un nuovo stalinismo della correttezza politica, che veste panni rosa o arcobaleno. Le ex vittime sono i nuovi carnefici.

In Francia, organizzazioni come SOS Razzismo, Licra, MRAP, dirette e create da gruppi ebraici monitorizzano il pensiero e terrorizzano chi non conforme. SOS omofobia si trova nella stessa linea. Non è un invito alla tolleranza; è promuovere l’omosessualità tra gli eterosessuali.

Quello che questi movimenti, sponsorizzati dallo stato francese, chiamano “tolleranza” è in realtà una mossa acuta, utile alla causa ebraica.

La Francia controllata dagli Illuminati sionisti e dai massoni francesi offre molte sovvenzioni agli attivisti gay. L’LGBT è una nuova schiavitù mascherata da libertà.

L’omosessualità sarà promossa nel NWO, tanto più che molti membri della comunità sionista sono anche massoni e gay, (Pierre Berger, Bertrand Delanoë, Jack Lang) – e spesso sono sieropositivi. Vogliono trasformare i gay in piccoli sionisti, partner in oppressione. L’LGBT finge di non capire la sfida che rappresenta per la comunità umana. In questo modo, la propaganda LGBT si auto inganna!
OBIETTIVI GEMELLI

Tra i molti punti in comune tra il NWO e le lobby gay, si segnalano:

– L’idolatria di celebrità, cantanti e attori / attrici, ovvero i pupazzi controllati dagli illuminati.
– Infantilismo
-Adorazione Della società dei consumi e dei suoi lati più stupidi (“Gay Day” a Disneyland Paris, per esempio)
– Sopravvalutazione del piacere sessuale
– Sradicamento della famiglia e dei suoi valori
– Decadimento spirituale
– Sopravvalutazione delle idee della gioventù manipolata, a scapito dell’antica saggezza
– Identificazione con una minoranza oppressa (come Illuminati i sionisti controllano il sistema finanziario, e quindi il mondo)
– Identificazione con un “orientamento sessuale” e non è un paese, una cultura …
– Visione di un mondo senza barriere, e la speranza di creare «un’organizzazione gay internazionale» (E perché non una futura nazione?)
– Sottocultura del porno che canalizzi l'”energia” delle masse.
-Il Gay Pride e l’espressione di una falsa gioia
-La distruzione del confine tra maschile e femminile.
– Narcisismo
– Sessualità perversa che a volte porta alla spiritualità perversa, come il satanismo …

Negli anni a venire un esame del movimento LGBT e dei pericoli che rappresenta per l’umanità sarà assolutamente obbligatorio.

Fonte