La vera storia e il simbolismo occulto di Stranger Things (Parte 2)

ELEVEN

stranger1

Eleven piega una lattina con la forza della sua mente

Eleven è una bambina con dei superpoteri, fuggita dal National Laboratory. Attraverso i ricorrenti flashback, gli spettatori sono in grado di ricostruire la sua triste storia – una storia che rispecchia il destino di migliaia di bambini scomparsi nel corso degli ultimi decenni. Infatti, attraverso la storia di eleven, Stranger Things, descrive parti del programma MKULTRA.

Eleven è la figlia di una donna di nome Terry che ha volontariamente partecipato a esperimenti correlati all’MKULTRA.

“- Faceva parte di un gruppo di ricerca al college.
– MKULTRA?
– Sì, proprio quello. Venne alla luce negli anni ’50. Quando Terry si trovo` coinvolta in tale studio, il progetto era ormai in declino, le droghe invece erano diventate molto piu` potenti. La hanno incasinata per bene.
– Era la CIA a gestire il tutto?
– L’Uomo con la U maiuscola. Avrebbero pagato un paio di centinaia di dollari a persone come mia sorella, in modo che prendessero farmaci, droghe psichedeliche, LSD…. Infine l’avrebbero spogliata e messa in uno di quei tank di isolamento “.

Terry è convinta che Eleven le sia stata rapita dalla CIA dopo un “aborto spontaneo” durante il terzo semestre.

Come affermato in precedenti articoli, le schiave MK vengono sottoposte a traumi come, per esempio, “aborti”, per facilitare la scissione della personalita`. I bambini nati da queste situazioni sono più facili da programmare perché sono già stati traumatizzati.

Le famiglie che desideravano bambini dissociati impararono che la tortura prenatale garantiva cio` che volevano. Basta inserire aghi sottili attraverso la madre nel feto per pungere il bambino. Anche le madri incinte sono gravemente traumatizzate durante la gravidanza.

– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

stranger3

Mentre Eleven visita la sua stanza a casa della madre, è ben visibile il Bianconiglio di Alice nel paese delle meraviglie. Si tratta di un simbolo importante nel mondo del controllo mentale. Allo stesso modo in cui il bianconiglio attira Alice oltre lo specchio, i gestori MK attirano gli schiavi nel lato oscuro del controllo mentale.

In Stanger Things, Eleven nasce con un insieme specifico di competenze.

“Dice di essere nata con abilita` “speciali” “. Telepatia, telecinesi. Sai, tutte quelle stronzate che puoi fare  con la mente. Ecco perché il grande Uomo cattivo ha rapito Jane. La sua bambina e` un’arma per combattere i comunisti “.

In termini MK, Eleven è un prodotto della programmazione Theta, che è centrata intorno alla percezione extrasensoriale (ESP). Non c’è nulla di “fantascientifico” in tutto questo. È documentato che la CIA ha investito decine di milioni di dollari in ricerca su questo campo.

THETA – Considerata la programmazione “psichica”. I Bloodliners (quelli provenienti da famiglie sataniche multi-generazionali) sono maggiormenti propensi ad avere capacità telepatiche rispetto ai non bloodliners. A causa degli evidenti limiti, tuttavia, vennero sviluppate varie forme di sistemi elettronici per il controllo mentale, in particolare, dispositivi di telemetria biomedica umana (impianti cerebrali), i laser ad energia diretta utilizzando le microonde e / o l’elettromagnetismo.
– Ron Patton, Mind Control

La programmazione Theta prende il nome, proprio come la programmazione, Alpha, Beta e Delta dai quattro tipi di onde cerebrali EEG. Le onde Theta sono frequenti nei bambini. La guerra psichica è diventata un ramo della programmazione Monarch. Questa è la programmazione Theta. E ‘ il matrimonio tra pratiche occulte e conoscenze scientifiche. L’idea di essere in grado di copiare quello che Eliseo ha fatto al re di Siria (2 KG 6: 11-12), quando “telepaticamente” spio` il nemico, ne scopri` i piani, sgretolando in tal modo ogni sua possibilita di successo. Oggi questo viene chiamato “spionaggio” (ESPionage), e il termine utilizzato dall’esercito degli stati uniti è “psicotronica”. Naturalmente, la posizione della CIA fu quella di sostenere che il tutto fosse stato un fallimento, tuttavia non è vero, perché i co-autori sanno di molti alterego theta e sistemi Theta programmati con successo. I maghi neri sono hanno affinato le loro abilità deviando gli attacchi magici per secoli. I loro sforzi sono solo insensati prodotti della superstizione, o c’e` qualcos’altro? Gli Illuminati e Hitler credevano nella magia nera. E negli ultimi tempi, anche gli altri gruppi coinvolti nel controllo mentale stanno valutando la guerra psichica/”magica”.

I militari e gli Illuminati stanno utilizzando la telepatia, la guerra psichica, la proiezione astrale e le altre scienze occulte con i loro schiavi programmati. La possibilità di mettere in pratica alcune di queste scienze occulte (abilità psichiche) può essere notevolmente migliorata da alcuni farmaci, onde cerebrali, formazione e demonologia.
– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

Anche se Eleven ha “superpoteri” che sono ritenuti “abbastanza impressionanti” dai suoi amici, sono chiaramente il prodotto di anni di abusi. Fin dalla nascita, è stata programmata da un gestore che lei chiama “Papa`” (una parola effettivamente utilizzata nella programmazione MK). Dopo aver trascorso la sua vita confinata all’interno delle mura di un laboratorio, Eleven riesce a malapena a comunicare e mostra numerosi segni di traumi.

stranger4

Eleven ha paura dopo aver sentito un tuono – le ricorda forse l’elettroshock?

stranger6

Quando Eleven ha disubbidito al suo gestore e` stata portata altrove per essere punita, mentre suo “papà” guarda. Non ci sono confini all’abuso degli schiavi MK.

stranger7

Dopo essersi comportata “bene” (ha effettivamente ucciso due guardie utilizzando la sua mente), suo papà  la “ricompensa” con un po ‘di affetto. I gestori MK si comportano alla stessa maniera.
Priva di una personalità di base (le è stata negata dal suo gestore),

Eleven assume temporaneamente il ruolo di un “alterego” per evolvere nel “mondo reale”.

stranger25

Nella programmazione Monarch, alle schiave MK vengono spesso fatte indossare parrucche (bionde in genere), quando sono nel mondo reale.

E ‘comunque all’interno della casetta che Mike ha costruito per Eleven che la bambina riacquista parte della sua umanita`

stranger27Dotata di un senso di sicurezza, Eleven diventa piu` umana e meno macchina. Il rifugio può rappresentare il suo essere in contatto con la sua personalita`, la “vera” lei, al sicuro dal male del mondo esterno.

Anche altri personaggi della serie hanno i loro piccoli rifugi

stranger26

Joyce riesce a comunicare con il figlio di Will attraverso le luci di Natale, una volta entrata nel suo rifugio. Essere in sintonia con il suo nucleo permette al figlio di connettersi.

stranger28

Will Byers è andato al Castello Byers – un piccolo capannone costruito – per “nascondersi”. In altre parole, è andato lì per sentirsi al sicuro ed essere in sintonia con la sua personalita` dominate.

Nonostante le numerose allusioni ad abusi disseminate in tutta la serie, Eleven è comunque ritratta come un “supereroe” con superpoteri cool (viene fatto il confronto con X-Men e Lanterna Verde).

Il fatto che i suoi amici la chiamano El (abbreviazione di Eleven) è significativo. El è una parola semitica che significa “Dio” o “divinità”. Come visto in precedenza, vi è una dimensione religiosa, metafisica all’intero della serie. Il fatto che El è in contatto con il metafisico le conferisce un aspetto “divino”.

stranger24

El è l’unica persona in grado di tenere testa alla Demogorgone. Questa battaglia pero la condurra a commettere l’estremo sacrificio.

Alla fine, il destino ultimo di Eleven è un mistero. Dopo aver utilizzato i suoi poteri per distruggere il Demogorgone, scompare con lui. È morta o è tornata di nuovo nelle mani del sistema MKULTRA?

Sappiamo che il capo della polizia Hopper ha accettato di rivelare la posizione di Eleven in cambio che il governo liberasse Will. Hopper ha anche promesso di non parlare del sistema MK con nessuno. Dice a;la madre di Will:

“Ascolta, non parleremo di tutto quello che è successo qui e di tutto ciò che succederà. Vuoi che Will torni da te? “Questo e` l’affare”

stranger29

Hopper lascia degli Eggos (i preferiti di eleven) in una scatola nel bosco. Gli ha lasciati per Eleven, sapendo che e` stata reinserita nel sistema MK (a causa sua)? O è un’offerta a una divinità morta?

Alla fine, eleven è tornata dove “appartiene” e la segretezza del sistema MK è stata perseverata. I buoni hanno davvero vinto? Beh, almeno Will è salvo ed è con la sua famiglia. Questa è una buona cosa, giusto?

stranger30

Dopo essere andato a casa, Will festeggia il Natale con la sua famiglia. Quando va in bagno, Will “vomita” una creatura disgustosa e si ritrova momentaneamente di nuovo nel mondo sottosopra.

Anche se è stato salvato dal Demogorgone e dal sistema MK, il calvario di Will avrà effetti duraturi. La programmazione, infatti danneggia la mente, il corpo e l’anima per sempre.

Oltre a Will e Barb, che sono stati fisicamente rapiti, altri personaggi, sembrano essere indirettamente influenzati dal sistema MK. Infatti, attraverso sottili indizi, la serie stabilisce un forte legame tra eleven – la schiava MK – e Nancy – la ragazza perfetta di periferia.

IL LEGAME TRA ELEVEN E NANCY

Sebbene l’MKULTRA è un’operazione top secret, la serie implica che il progetto abbia avuto ripercussioni sull’intera popolazione. Come detto sopra, la porta d’ingresso provoca manda in tilt le bussole, beh, forse, fa lo stesso con le bussole morali.

Mentre Eleven è un prodotto strano, unico ed enigmatico di un esperimento governativo, Nancy è l’esatto contrario: una ragazza normale proveniente da una famiglia normale che vive in un quartiere di periferia regolare. Tuttavia, entrambi i personaggi sono collegati attraverso varie scene.

stranger13

Eleven, completamente fradicia, viene invitata a cambiarsi i vestiti. Si spoglia immediatamente di fronte ai suoi amici, facendoli sclerare. Questa scena ritrae la mancanza di privacy e confini nella mente degli schiavi MK e potrebbe implicare l’abuso sessuale. Michael poi la manda in bagno per cambiare e le dice: “Privacy. Capito?”.

stranger14

Dopo essere stata spinta in piscina, a Nancy viene dato un cambio di vestiti. Dice poi al suo ragazzo li presente “Un po` di privacy per favore?”. Alla fine si spoglia davanti a lui.

La serie rispecchia il rapporto tra Nancy e Steve – il tipico coglione, insistente e manipolativo – con la condizione di Eleven, una schiava MK, programmata da un gestore. Anche se Nancy non è costretta a fare qualsiasi cosa, le serie disegna un forte parallelismo tra la sua perdita di innocenza (sesso con Steve) e il controllo mentale – come per dire che l’intera popolazione è “sotto l’incantesimo” di questo sistema.

stranger16

La scena di Nancy che fa sesso con Steve è giustapposta a quella della sua amica Barb la quale viene catturata dal mostro e portata nel mondo sottosopra.

stranger17

Focalizzando la scena sulla mano di Nancy durante il sesso e sulla mano di Barb, mentre viene rapita dal mostro, la serie paragona la perdita dell'”innocenza” ad una ragazza schiavizzata dal sistema MK.

stranger18

Il giorno dopo, Nancy e` in preda alla vergogna e dice a Steve che “tutti la stanno fissando”. Lui le risponde che non si tratta di un grosso problema. Poi, senza alcuna ragione apparente, indica una farfalla sul suo armadietto. Se non avete mai visitato questo sito, le farfalle rappresentano la programmazione Monarch.

Nel corso della serie, molti dei personaggi osservano che, dal momento in cui Nancy si frequenta con Steve è una “persona diversa”, allo stesso modo in cui gli schiavi MK diventano “persone diverse”. Barb dice Nancy: “Questa non sei tu”. Jonathan dice di Nancy: “Ho notato che questa ragazza, cerca di essere qualcun altro”.

Anche il destino finale di Nancy è identico a quello di Eleven. Mentre sembrava essersi liberata dall’irresistibile incantesimo di Steve, lei finisce per ritornarci assieme.

stranger19

Forse Steve e` cambiato veramente o si tratta invece di una finta per tornare con Nancy? Credo che lo sapremo nella seconda stagione.

CONCLUDENDO

Mentre la maggior parte dei critici si concentrano sul fattore “nostalgia” di Stranger Things, la serie è molto più che l’estetica anni ’80. Si rivolge a un aspetto inquietante della storia americana e, attraverso del simbolismo evidente e sottile, rivela le profonde implicazioni metafisiche, delle elite.

Stranger Things non è un documentario, però. Si tratta di uno spettacolo di “fantascienza” che finisce per raffigurare l’MKULTRA come arma contro il comunismo. Mentre si allude sottilmente agli abusi, la serie presenta una versione piuttosto sbiadita dell’MKULTRA, priva dei suoi aspetti più raccapriccianti. Questo potrebbe portare gli spettatori a credere che l’MKULTRA “non è poi così male”, o peggio, che si tratti di una finzione.

Alla fine, le serie realizza un obiettivo simbolico: Rivela a coloro che sanno e nasconde agli ignoranti. O si crede che la storia è un riflesso dei poteri forti e delle forze oscure che li governano … o non è altro che una raccapricciante Quest di Dungeon & Dragon raccontata da capaci Dungeon Masters.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 27 agosto 2016, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: