Fanno marcire la società parte 3: Invertire il processo di avvelenamento

Nelle prime due parti di questa serie vengono descritti gli effetti negativi, sul corpo e sul cervello, di alcune sostanze chimiche, assunte quotidianamente. Questa terza ed ultima parte mostra alcune vie “naturali” per mantenere il cervello sano e fornisce consigli per liberare il corpo dalle sostanze pericolose. In altre parole, come combattere l’avvelenamento a cui siamo sottoposti.

Le parti I e II di questa serie di articoli hanno individuato alcune sostanze tossiche che si trovano negli alimenti comuni e nelle medicine; sono poi stati descritti alcuni dei loro effetti sul cervello umano. Le principiali sostante discusse sono state: l’aspartame, il mercurio, il fluoro e lo sciroppo di mais ad alto fruttosio (HFC). Se queste sostanze sono lesive per il sistema nervoso, diminuiscono le funzioni cognitive, alterano il giudizio, o influenzano la memoria, il risultato è che siamo di fronte a una cospirazione atta a farci marcire.

Tutta via non tutto è male. La natura, con la sua tendenza a ristabilire il suo meraviglioso equilibrio, fornisce all’uomo la cura per quasi qualsiasi genere di danno potrebbe sviluppare. Gli antichi guaritori credevano che la natura avesse insegnato all’uomo come curarsi in modi sottili e misteriosi:

“La pianta può  essere considerata degna di venerazione, poichè dalle sue foglie schiacciate, dai petali, dagli steli, o dalle sue radici possono essere estratte unzioni guaritive, essenze, o farmaci che incidino sulla natura e sull’l’intelligenza degli esseri umani – come il papavero e le antiche erbe divinatorie. E’ efficace anche nella cura di molte malattie, perché i suoi frutti, le foglie, i petali, o le radici somigliano per forma o per colore a parti o organi del corpo umano. Per esempio, il succo distillato di alcune specie di felci, o anche il muschio che cresce sulle querce, o il cardo si dice abbiano la capacità di far crescere i capelli più in fretta, la dentaria, che ricorda un dente nella forma, veniva utilizzata per curare il mal di denti; la palma Christi, per la sua forma, curava le malattie delle mani. “

Dopo aver analizzato come certi cibi e certi medicinali danneggino gravemente la nostra salute passiamo ora a capire come possiamo difenderci e mangiare sano.

FERMARE L’INTOSSICAZIONE

Avvertenza: Questo articolo fornisce suggerimenti per disintossicare il corpo naturalmente. Se hai bisogno di un serio programma di disintossicazione, si prega di consultare un professionista.

Il primo passo per liberare il corpo da tossine e veleni è ovviamente non ingerirne ulteriormente. Sembra abbastanza semplice, ma questo passaggio è probabilmente il più difficile, poichè molte tossine si trovano negli alimenti di ogni giorno e anche nell’acqua del rubinetto. E’ necessaria una maggiore attenzione nella vita quotidiana, devono essere prese misure, spesso faticose e noiose, per mantenere le tossine fuori dal nostro corpo. Tuttavia, una volta che il vostro corpo e la vostra mente saranno guariti sarete orgogliosi dello sforzo fatto.

Prima di esaminare i modi per evitare tossine specifiche, ecco alcune linee guida generali che una persona attenta alla salute dovrebbe applicare in ogni momento: evitare cibi molto lavorati e le bevande artificiali. Al contrario, consumate cibi biologici locali o, ancora meglio, se ne avete la possibilità, fate crescere la vostra frutta e verdura. In questo modo, automaticamente eviterete molte sostanze nocive, tra cui l’MSG, l’HFC, i pesticidi, il fluoruro di sodio e il mercurio. Si risparmia pure denaro, il che è piacevole. Quando fate la spesa, leggete sempre le etichette e, come si dice, se non riuscite a leggere l’etichetta, non fidatevi del prodotto.

EVITARE IL FLUORO

Ci sono due tipi di fluoro: il fluoruro di calcio e il fluoruro di sodio. Il fluoruro di calcio si trova in natura, nelle fonti d’acqua, mentre il fluoruro di sodio è un prodotto di scarto delle industrie del nucleare, del sintetico, dell’alluminio e dei fertilizzanti. Indovinate quale dei 2 tipi si trova nella nostra acqua? Esatto, quello più pericoloso. I filtri per l’acqua, fanno un buon lavoro nell’eliminare il gusto ferroso e dei prodotti chimici contenuti nell’acqua ma non filtrano il fluoro. Purificare l’acqua per osmosi inversa è il modo più efficace per rimuovere il fluoruro di sodio dall’acqua.

Sistema standard per l’osmosi inversa

Anche altri alimenti contengono elevate concentrazioni di fluoruro di sodio, compresi il tè in polvere, il succo d’uva e il latte di soia per neonati, lo ripeto evitate i cibi lavorati. Inoltre, scegliete  un dentifricio senza fluoro (o almeno cercate di non ingerire il dentifricio Colgate che avete preso al supermercato).

Cercate di consumare cibi ricchi di calcio e magnesio che aiutano a prevenire l’intossicazione da fluoro, in quanto impediscono al veleno di intaccare il corpo.

“Il magnesio è un minerale molto importante ma in molti è carente. Oltre ad essere così importante per il metabolismo e la sintesi delle sostanze nutritive all’interno delle cellule, inibisce anche l’assorbimento del fluoro da parte delle cellule! Insieme al magnesio, il calcio sembra aiutare a preservare ossa e denti dal fluoro, permettendo al corpo di eliminare le tossine. Durante la disintossicazione dal fluoro, è essenziale che si includa una sana dose supplementare di calcio assorbibile / magnesio come parte della dieta “.
Alcuni alimenti trasformati contengono anche elevate concentrazioni di fluoruro di sodio, compresi il tè istante, prodotti di succo d’uva e latte di soia per neonati, così, ancora una volta, evitare cibi elaborati. Inoltre, passare a un dentifricio al fluoro-free (o almeno cercare di non ingerire il 0,93 dollari Colgate che hai comprato a Walmart).

Consumare cibi ricchi di calcio e magnesio aiutare a prevenire l’intossicazione di fluoro, in quanto impediscono il veleno di attaccarsi al corpo.

“Il magnesio è un minerale molto importante che molti mancano. Oltre ad essere così importante per il metabolismo e la sintesi delle sostanze nutritive all’interno delle cellule, inibisce anche l’assorbimento di fluoro nelle cellule! Insieme al magnesio, il calcio sembra aiutare attirare i fluoruri lontano da ossa e denti, permettendo al corpo di eliminare le tossine. Così durante gli sforzi di disintossicazione con fluoro, è essenziale che si includa una sana dose supplementare di calcio assorbibile / magnesio come parte del protocollo “.
– Paul Fassa, How to Detox Fluoride from Your Body

EVITARE IL MERCURIO

Evitare il pesce e i  prodotti pescherecci con un elevato tasso di mercurio; i pesci con alti livelli di mercurio sono: il marlin, il pesce specchio,atlantico, lo squalo, il pesce spada, il tonno e il tile gibboso. Alcuni prodotti della pesca hanno bassi livelli di mercurio, quindi risultano più adatti al consumo umano, come: le acciughe, il pesce gatto, le vongole, i granchi, i gamberi, il rombo, il salmone, le sardine, la tilapia e le trote. Come regola generale, più grande è il pesce più è facile che contenga mercurio in dosi elevate in quanto si ciba di pesci più piccoli e assorbe tutto il loro mercurio, oltre a questo i pesci che vivono più  a lungo contengono mercurio in quantità più abbondanti

Come si è visto nella seconda parte di questa serie, alcuni cibi che contengono anche l’HFC sono contaminati con il mercurio. Ecco il grafico prodotto dalla EPA:

EVITARE L’ASPARTAME

Leggere sempre le etichette ed evitarei prodotti “senza zucchero”. L’aspartame si trova nelle bibite, nei farmaci da banco e nei farmaci da prescrizione (molto spesso, indicato sotto la voce “eccipienti”), nelle vitamine e negli integratori alle erbe, nello yogurt, nelle caramelle, nei cereali, nelle gomme da masticare senza zucchero, nelle miscele di cacao, nelle bevande col caffè, nelle colazioni pronte, nei dolci con la gelatina, nei  dessert surgelati, nei succhi di frutta, nei lassativi, nelle bevande al latte, negli edulcoranti da tavolo, nel  tè e nel caffè istantaneo.

EVITARE L’HFCS

Se leggete nelle etichette sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio riponete il prodotto nello scaffale e cercatene un altro che non abbia HFCS al suo interno.

Passiamo ora a dare un’occhiata ad alcuni metodi, del tutto naturali, per la disintossicazione del corpo dalle sostanze nocive.

IL CORIANDOLO

La procedura standard per la rimozione dei metalli pesanti dal proprio corpo è chiamata “la chelazione.” Tutto è compiuto con la somministrazione di un agente chelante – solitamente l’acido dimercaptosuccinico (DMSA) – che si lega ai metalli pesanti del corpo e li induce ad essere eliminati naturalmente. Questo tipo di trattamento è abbastanza faticoso, ha molti effetti collaterali e deve essere fatto solo sotto controllo medico.

Se, tuttavia, ritenete che liberare il corpo da una sostanza dura con un’altra sostanza dura potrebbe essere controproducente,non posso che essere d’accordo con voi. Fortunatamente ci sono delle erbe e delle spezie che agiscono naturalmente come agenti chelanti: il coriandolo è ottimo per questo tipo di intervento.

Le erbe aromatiche e le spezie più largamente usate e amate in tutto il mondo derivano dalla stessa pianta, il Coriandrum sativum. Le foglie di questa pianta sono spesso indicate con il nome di cilantro, mentre i semi sono più comunemente chiamati coriandolo. Oltre a rendere il piatto delizioso, questo tipo di pianta ha il potere esclusivo di neutralizzare il mercurio.

“Questa erba da cucina ha il potere di spostare il mercurio, il cadmio, il piombo e l’alluminio sia dalle ossa che dal sistema nervoso centrale. È probabilmente l’unico agente efficace nel spazzar via il mercurio immagazzinato nello spazio intracellulare e nel nucleo della cellula (invertendo il danno causato dal mercurio al DNA). “
– Dietrich Klinghardt, MD, PhD,  Chelation: How to remove Mercury, Lead, & other Metals

Gli studi hanno tuttavia suggerito che il coriandolo sposta solo il problema in altre parti del corpo è quindi necessario utilizzare un altro agente per completare il processo di disintossicazione.

CHLORELLA, UN ALLEATA ASSIEME AL CORIANDOLO

La Chlorella,oltre ad essere conosciuta per le sue funzioni di riparazione e disintossicazione del corpo, si lega a tutti i metalli tossici noti e alle tossine del corpo per facilitare l’evacuazione. Ciò la rende un perfetto aiutante  del coriandolo.

“Poichè il coriandolo smuove più tossine di quante possa effettivamente eliminarne dal corpo, alcuni metalli potrebbero invadere il tessuto connettivo.
Questo processo è chiamato re-intossicazione. Si può facilmente evitatare assumendo contemporaneamente un agente che assorba le tossine intestinali. La scelta definitiva è l’alga chiamata Clorella. Uno studio recente ha dimostrato che negli animali, promuove una rapida eliminazione dell’ alluminio dallo scheletro superiore e di qualsiasi altro agente intossicante.

Se non viene utilizzata la clorella molte tossine verranno riassorbite dal tessuto connettivo durante la discesa verso l’intestino.

L’AGLIO

Non sappiamo se l’aglio respinga effettivamente i vampiri, ma possiamo essere sicuri che respinge le tossine dal corpo.

“L’aglio contiene numerosi componenti di zolfo, compresi i Solfiti-Idrati, che ossidano il mercurio, il cadmio e il piombo rendendo questi metalli solubili in acqua. L’aglio contiene anche il minerale più importante, che protegge dalla tossicità del mercurio, il selenio bioattivo “.

Così, l’aglio scompone il mercurio e il piombo aiutando il corpo a evacuare i metalli dal corpo.

LA CURCUMA

Questa pianta della famiglia dello zenzero è ampiamente usata nel sud est asiatico come spezia e i suoi poteri disintossicanti sono noti da secoli. La curcuma è ritenuta, dalla medicina ayurvedica, come la regina delle spezie. La spezia amara aiuta a ripulire il fegato, purifica il sangue, e aiuta nella digestione e nell’eliminazione. Possiede forti proprietà anti-infiammatorie, ma nessuno dei spiacevoli effetti collaterali dei farmaci anti-infiammatori. È stata usata per la pulizia della pelle, per valorizzare certi colori e per la  conservazione degli alimenti.

La Curcuma stimola la produzione di tre enzimi: l’aril-idrocarburo-idrossilasi, il glutatione-S-transferasi, e l’UDP-glucuronil-transferasi. Questi sono “coltelli” chimici che distruggono le sostanze potenzialmente nocive nel fegato. La curcuma garantisce una protezione analoga per le persone che stanno assumendo farmaci come il metotressato e altre forme di chemioterapia, che sono metabolizzati da, o che sono diretti verso il fegato.
– James A. Dukes, Ph D., Dr. Duke’s Essential Herbs

Studi scientifici hanno scoperto recentemente che la miscelazione tra la curcuma e il pepe nero aumenta in modo esponenziale le sue proprietà curative. Non vi è nessuna meraviglia che nelle ricette tradizionali dell’Asia meridionale spesso si mischiassero le due spezie. Quindi non trattenetevi … macinate del pepe nero in quella curcuma!

OMEGA 3

Non è un segreto che il consumo di acidi grassi presenti nel pesce apporti molti benefici salutari. Questi acidi grassi fanno miracoli per il nostro cervello. In effetti, l’Omega-3 è letteralmente il carburante del nostro cervello, contribuendo a mantenerne attive le funzioni principali. Il nostro organo più importante dipende fortemente dall’acido eicosapentaenoico (EPA) e dall’acido docosaesaenoico (DHA),acidi grassi che il nostro corpo non può produrre da solo. L’unico modo per ottenere tali acidi è attraverso la dieta.

“La maggior parte dei professionisti sanitari ritiene che il DHA sia l’acido grasso più importante per un sano sviluppo del cervello e per la vista è altresì  fondamentale che ci sia abbastanza DHA nella dieta durante la gravidanza e nei primi anni di vita di un bambino. L’EPA d’altro canto, è essenziale per un sano funzionamento del cervello giorno per giorno, il che significa che dovrebbe esserci un rifornimento costante di EPA durante tutta la vita “.
- David McEnvoy, Why Fish Oil is Brain Fuel

Ecco alcuni fatti sull’Omega-3 che sono di particolare interesse nel contesto di questi articoli:

* La ricerca della University of Western Australia ha scoperto che le donne che avevano assunto una maggiore quantità di olio di pesce durante l’ultima parte della gravidanza partorivano neonati più coordinati e inoltre a 2 anni e mezzo erano in grado di capire più cose di quanto facessero i bambini a cui in gravidanza era stato dato olio di oliva.
* Uno studio della Aberdeen University, guidato dal professor Lawrence Whalley, scoprì che l’olio di pesce aiuta il cervello a lavorare più velocemente, aumenta il QI e rallenta il processo di invecchiamento.
* Gli esperimenti di Durham condussero la Dott.sa Madeleine Portwood a osservare che l’olio di pesce migliora il comportamento, la concentrazione e l’apprendimento a scuola.
* La ricercatrice Natalie Sinn in Australia ha scoperto che l’olio di pesce è più più efficace del Ritalin per l’ADHD.
* Hibbeln osservando la dieta di 22 paesi scoprì un significativo collegamento tra consumo di pesce e tra la depressione post parto, capendo che maggiori quantità di olio aiutavano a diminuirla.
* Il dottor Malcolm Peet ha scoperto che l’etil-EPA, una forma altamente concentrata di Omega 3, riduce drasticamente la depressione.

L’olio di pesce ha un ruolo importante nell’eliminare dal cervello le sostanze indesiderate:

“I complessi di acidi grassi EPA e DHA nell’olio di pesce rendono i globuli rossi e bianchi più flessibili, migliorando la microcircolazione del cervello, del cuore e di altri tessuti. Tutte le funzioni di disintossicazione dipendono dall’apporto ottimale di ossigeno e dal flusso sanguigno.L’ EPA e la DHA proteggono il cervello dalle infezioni virali e sono necessarie per lo sviluppo dell’intelligenza e della vista. L’organello cellulare più vitale per la disintossicazione è il perossisoma. Queste strutture di piccole dimensioni sono anche responsabili del lavoro specifico di ogni cellula.

Nella ghiandola pineale la melatonina viene prodotta nel perossisoma, nei neuroni la dopamina e la noradrenalina, ecc È qui, dove il mercurio ed altri metalli tossici attaccano e inibiscono il lavoro cellulare. “
– Dietrich Klinghardt, MD, PhD,  Chelation: How to remove Mercury, Lead, & other Metals

Fin qui tutto bene, ma quali sono le migliori fonti di olio di pesce? Il consumo di grandi quantità di pesce sarebbe la scelta più logica, ma sapendo che molte specie contengono alti livelli di mercurio, ciò potrebbe effettivamente causare ulteriori danni al cervello. Per questo motivo, gli integratori di Omega-3 sono probabilmente il modo migliore per mantenere il corpo ben fornito di EPA e DHA.

Quando si seleziona un supplemento Omega-3, è necessario assicurarsi che sia molecolarmente distillato e vi sia un alto contenuto di DHA ed EPA, di DHA in particolare. La distillazione molecolare è un processo speciale che rimuove tutte le tossine dall’olio (compreso il mercurio), rendendolo sicuro per il consumo umano. Evitate i prodotti di bassa qualità. Spesso contengono bassi livelli di acidi grassi e sono pieni di altri oli e conservanti.

CONSIGLIO FINALE: DORMIRE, SUDARE, STIMOLARE

*Un sonno adeguato è fondamentale per mantenere il corpo e il cervello in buone condizioni. Al contrario, la privazione del sonno pregiudica la capacità di pensare e gesire lo stress, i avere un sistema immunitario sano e uno stato emozionale equilibrato.

* L’esercizio fisico regolare è estremamente importante per la disintossicazione. Consente infatti l’evacuazione delle tossine attraverso la pelle, migliorando il metabolismo intero.
* Stimolare il cervello: leggere, pensare, meditare e metterlo alla prova continuamente.

PER CONCLUDERE

Questo articolo esamina i modi per evitare le sostanze nocive contenute nei prodotti di uso quotidiano e indica una manciata di metodi del tutto naturali  per liberare il corpo dal suo carico di veleni. Oltre che fornirci un aiuto per evacuare le tossine, le sostanze naturali descritte in questo articolo aiutano anche a mantenere la salute in generale. Il regolare consumo di coriandolo,aglio, curcuma e Omega-3 stimola il sistema immunitario, migliora il pensiero razionale e aumenta la memoria. Le proprietà sorprendenti di questi semplici ingredienti che solo adesso (lentamente) la scienza sta documentando, sono conosciute da secoli da molte civilità estranee alla nostra.

Siamo condizionati a trattare i disturbi causati da prodotti artificiali con altri prodotti artificiali, che, a loro volta, possono causare altri disturbi. È solo spezzando questo circolo vizioso che si può reclamare la proprietà del nostro cervello e raggiungere il nostro pieno potenziale.

About these ads

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 1 agosto 2010 su Alimentazione, Boicotta, Fruttosio, hfcs, Illuminati, Inquinamento, Lobby, Massoneria, mercurio, Mercurio cibo vaccini, Monsanto, Nwo, Ogm, Vaccini. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 6 commenti.

  1. porrei proprio l’accento sul sonno. la gente non si rende conto di quanto e come vengono privati del sonno. un esempio per tutti (ma ci sono un sacco di altri trucchi che impiegano): quand’ero bambino, trent’anni fa, la “prima serata” iniziava alle 20.30 e finiva alle 22.30/23.00. adesso inizia alle 21.15 (su canale 5 addirittura alle 21.30) e finisce ben dopo la mezzanotte…a voi trarre le conseguenti considerazioni.

  2. Ottimi consigli! Metterò questa pagina tra i preferiti!
    Per quanto riguarda il sonno: non è la quantità ma la qualità che è importantissima! Ciao!

  3. Non riesco a trovare le prime due parti dell’argomento in oggetto e la quarta, la quinta e così via sempre se esistono. Grazie

  1. Pingback: Consumismo irrazionale (ovvero le poche multinazionali che sfamano il mondo) « Neovitruvian's Blog

  2. Pingback: Come disintossicarsi naturalmente | Lorecalle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 534 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: