Archivi Blog

Ignorare l’esperimento gender che e` in atto sui vostri bambini, non lo fara` scomparire magicamente

Con il lancio del nuovo programma governativo di studi sul sesso Ford, sembrerebbe che tutte le speranze di impedire ai bambini dell’Ontario di essere indottrinati nelle pericolose nuove ideologie di genere le quali stanno scatenando caos nel mondo occidentale siano ormai perse. Nonostante la promessa di Ford di rimuovere del tutto la teoria del genere, essa rimane saldamente in atto e i bambini pre-adolescenti saranno ancora introdotti all’argomento. L’impatto di questo, come indica un rapporto agghiacciante di Barbara Kay al National Post all’inizio di questa estate, sarà sia terribile che duraturo. So di averlo già detto decine di volte, ma è così essenziale che lo comprendiamo: si tratta di un esperimento sociale sui bambini con effetti devastanti e permanenti su di essi.

Come ho riferito in precedenza, il numero di bambini canadesi che si identificano come transgender sta aumentando a un ritmo allarmante e le istituzioni canadesi sembrano essere in linea con l’agenda degli attivisti trans, rendendo obbligatorio per tutti i canadesi credere o almeno fingere di credere – che il genere sia fluido. Ecco perché Jonathan “Jessica” Yaniv sta facendo fallire con successo le estetiste che hanno rifiutato di depilarli i genitali, ed è per questo che un giudice canadese ha recentemente dichiarato che un padre che tenta di dissuadere il figlio dal “transizionare” da maschio a femmine costituisce “violenza familiare”.

I momenti importanti del movimento trans non sono ancora finiti, e sospetto che stiamo solo vedendo l’inizio di questa mania di genere. Ad esempio, considera questa storia dalla CBC:

Una clinica per persone transgender a Kingston, Ontario, si sta espandendo nella speranza di servire più pazienti. La dottoressa Ashley Waddington, un ginecologo, ha aperto la clinica a luglio 2017 dopo aver notato un numero crescente di pazienti in cerca di terapia di soppressione mestruale. Quella che è iniziata come una piccola clinica si è presto ampliata e crescerà di nuovo in autunno. La Waddington ha dichiarato di essere sorpresa dalla richiesta.

La clinica era molto più frequentata di quanto mi aspettassi”, ha detto. Waddington ha detto che ha ampliato la clinica quando la lista di attesa ha raggiunto i 150 pazienti. “Ad un certo punto è passato più di un anno e non siamo riusciti a raggiungerli abbastanza in fretta”, ha detto … La clinica offre trattamenti ormonali e cure pre e post intervento, nonché supporto di salute mentale ai pazienti e alle loro famiglie.

“Anche le famiglie che sono molto favorevoli a volte hanno bisogno di un piccolo sostegno, perché è un grande cambiamento da apportare se tuo figlio o tua sorella o tua madre stanno attraversando un cambiamento”, ha detto la Waddington. Molti medici hanno seguito la formazione e anni di pratica medica senza incontrare pazienti transgender. La clinica recentemente ampliata sarà alla Queen’s University, dove la Waddington spera di arruolare studenti di medicina in modo che la prossima generazione di medici abbia le conoscenze di cui hanno bisogno per curarli.

“Uno degli obiettivi della nostra clinica è quello di essere una fonte di istruzione”, ha detto. “Uno dei nostri obiettivi è in realtà quello di metterci fuori dal mercato …. Alla fine, non ci sarà la necessità di avere una clinica specializzata.”

Penseresti che la Waddington e i suoi alleati sarebbero un po ‘ più curiosi del fatto che molti medici hanno trascorso decenni a non incontrare mai bambini che sentivano di essere nati nel corpo sbagliato, ma ora all’improvviso ce ne sono centinaia e le liste di attesa si stanno riempiendo. I medici, a quanto pare, non possono tenere il passo con la domanda. La disforia di genere è stata a lungo riconosciuta come una condizione reale ma rara, quindi perché sembra diffondersi così rapidamente? La risposta, ovviamente, è culturale, ma non sentirai nessuno ammetterlo.

I bambini transgender non si moltiplicano improvvisamente. Vengono reclutati e il linguaggio utilizzato per giustificare questo si sta evolvendo quasi altrettanto rapidamente, motivo per cui gli interventi di cambio di sesso vengono ora definiti “interventi di affermazione di genere”. la nuova frase, ovviamente, implica che la bambina o il bambino che sono stati “trattati” in realtà erano da sempre del sesso opposto, e che fortunatamente ora ci sono medici disposti a tagliare peni e i seni scomodi e altre parti del corpo indesiderate al fine di aiutarli ad apparire come sembrano (ma riflettiamo un istante: i bambini raggiungono effettivamente un livello di autocoscienza che permette loro di giustificare una mutilazione permanente del loro corpo? Questa domanda scomoda viene ignorata da quasi tutti). Se i bambini si renderanno conto, da adulti, che si è trattato di un terribile errore, le loro esperienze saranno debitamente ignorate dai media e demonizzate dagli attivisti trans.

Ciò che stiamo osservando è a dir poco un riallineamento radicale delle istituzioni della nostra società dietro una pericolosa ideologia che usa i bambini come cavie per lanciare l’ultima, e piu` grande battaglia nella guerra culturale per l’autonomia corporea totale: il disimpegno del sé dalla realta` biologica.

Fonte

American College of Pediatricians: L’ideologia gender danneggia il bambino

L’American College of Pediatricians ha diffuso un comunicato dal titolo “L’ideologia gender danneggia i bambini,” suggerendo agli educatori e ai legislatori di resistere all’ordine del giorno avanzato dal movimento LGBT – che incoraggia le transizioni di genere tra bambini come pratica medica accettabile.

8db3a2cb1fc728aa_Gender-1.jpg.xxxlarge_2x-1

L’organizzazione ha detto che la tendenza verso la transizione di genere equivale ad un “abuso su minore.”

“L'[ACP] invita gli educatori ed i legislatori a respingere tutte le politiche che condizionano i bambini ad accettare come normale una vita in cui il “cambio di sesso” e` rappresentato da una finzione chimica e chirurgica. I fatti – non le ideologie – determinano la realtà “.

Il gruppo ha poi steso un elenco di fatti che sono stati confusi o trascurati nelle discussioni politiche sulle questioni transgender.

  • In primo luogo, “la sessualità umana è un oggettivo tratto biologico binario” con i cromosomi “XY” e “XX” come “marcatori genetici di salute, non marcatori genetici di un disturbo”, ha dichiarato l’ACP.

“Questo principio è evidente”, ha detto il gruppo.

  • Secondo: “Nessuno è nato con un gender. Ognuno nasce con un sesso biologico. Genere (una consapevolezza e senso di sé come maschio o femmina) è un concetto sociologico e psicologico, non un tratto biologico “, ha detto APC.
  • E in terzo luogo, sicura di creare scalpore tra la folla LBGT, l’organizzazione ha dichiarato: “le convinzioni di una persona rispetto al fatto che lui o lei siano qualcosa di diverso da cio` che sono, nella migliore delle ipotesi, e` segno di caos mentale.”

Il gruppo dei pediatri ‘va avanti, dicendo che tale confusione è radicata in un “problema psicologico” curabile.

“Questi bambini”, il gruppo ha detto, “soffrono di disforia di genere. Disforia di genere, in precedenza indicata come Disturbo dell’Identità di Genere, è un disturbo mentale riconosciuto nella più recente edizione del Manuale Diagnostico e Statistico della American Psychiatric Association “.

L’ACP si esprime anche riguardo ” gli ormoni che bloccano la puberta` in quanto possono essere pericolosi”, essi infatti rallentano la crescita e diminuiscono la fertilità, infine secondo il Diagnostic and Statistical Manual “, circa il 98 per cento dei ragazzi confusi sul gender e l’88 per cento delle ragazze accettano, dopo la puberta` il loro sesso biologico. ”

In altre parole: se gli adolescenti non vengono disturbati nella loro crescita accettano il loro sesso biologico in quasi la totale percentuale dei casi.

“Condizionare i figli a credere ad una vita basata sulla chimica e sulla chirurgia e` a tutti gli effetti abuso su minore”, l’American College of Pediatricians conclude. “Appoggiando la discordanza di genere come concetto normale tramite l’istruzione pubblica e le politiche governative confondera` i bambini e i genitori. Cio` aumentera il numero di bambini spediti a queste ‘cliniche di genere” a cui saranno somministrati farmaci che bloccano la puberta`. “

ALTI TASSI DI SUICIDIO

Un altro risultato: Coloro che prendono ormoni per modificare il loro sesso biologico sono più a rischio di suicidio.

“Il tasso di suicidio e` venti volte più grandi tra gli adulti che fanno uso di ormoni cross-sessuali e che sono stati sottoposti a chirurgia per il cambio di sesso, anche in Svezia, dove la lobby LGBTQ si e` maggiormente insediata,” l’organizzazione ha scritto. “Quale persona compassionevole e ragionevole condannerebbe i bambini a questo destino, sapendo che dopo la pubertà ben l’88 per cento delle ragazze e il 98 per cento dei ragazzi accettano, in finale, la realtà e raggiungono uno stato di completa salute mentale e fisica?”

David Kupelian parla del movimento transgender nel suo nuovo libro, “The Snapping of American Mind”, dicendo che la dichiarazione dell’ACP rappresenta una svolta per la verità e l’integrità nella scienza.

“E ‘bello quando una organizzazione di professionisti medici osa sfidare la correttezza politica e con coraggio si alza in piedi per la verità e il senso comune”, ha detto Kupelian, che è vice presidente e direttore editoriale di WND.

Ha detto che la maggior parte delle associazioni mediche degli Stati Uniti sono state infiltrate e catturate dalla sinistra estrema.

“Troppe associazioni professionali mediche tempo fa, hanno ceduto alla pressione incessante proveniente dal movimento LGBT.”

“Per primo, l’American Psychiatric Association, sotto pressione enorme, ha declassificato l’omosessualità come disturbo mentale, nel 1973, mentre la sua organizzazione sorella, l’American Psychological Association, ha seguito l’esempio due anni più tardi”, ha aggiunto.

Ironia della sorte, l’ex presidente della American Psychological Association – l’uomo che ha effettivamente introdotto la proposta di declassare l’omosessualità come una malattia mentale nel 1975 – sta ora suonando l’allarme. Dr. Nicholas Cummings dice che l’organizzazione degli psicologi è dominata da “ultraliberisti” succubi del movimento per i diritti gay.

A partire dalla metà degli anni 1990, mette in guardia Cummings, le posizioni del gruppo si basavano sulle “posizioni politiche” cosa che “sembrava ignorare i risultati scientifici”.

“Il movimento di diritti dei gay ha conquistato l’APA,” ha concluso Cummings

Fonte