Archivi Blog

Epstein: Il compagno di cella minacciato

L’ex compagno di cella di Jeffrey Epstein afferma che gli è stato detto che ci sarebbe stato un “prezzo da pagare” se avesse parlato del presunto suicidio del miliardario pedofilo Epstein e sta chiedendo di essere trasferito in un’altra prigione.

L’ex poliziotto Nicholas Tartaglione ha condiviso una cella con Epstein durante il suo primo tentativo di suicidio, ma i due sono stati separati prima che Epstein si impiccasse il 10 agosto.

Ora Tartaglione chiede un trasferimento perché dice che le guardie carcerarie lo hanno minacciato e gli hanno detto di “smettere di parlare”.

“Il chiaro messaggio che ha ricevuto Tartaglione è che se avesse dato informazioni sulla struttura o sul recente suicidio di [Epstein], ci sarebbe stato un prezzo da pagare”, recita una lettera dell’avvocato di Tartaglione Bruce Barket. “Sia che gli investigatori sul suicidio abbiano scelto di intervistare il signor Tartaglione sul tentato suicidio di cui era testimone o su come viene gestita la struttura e sulle condizioni in cui i detenuti sono costretti a vivere, gli ufficiali di correzione sanno che ha informazioni potenzialmente molto dannose per le stesse persone ora incaricate di proteggere lui o i loro colleghi. ”

Il suicidio di Epstein ora è in gran parte scomparso dai titoli dei giornali, con molti dei clienti di alto profilo a cui ha fornito “servizi” che possono finalmente tirare un sospiro di sollievo.

Come riportato la scorsa settimana, le ferite di Epstein che hanno portato alla sua morte sono più comuni nelle vittime di omicidio per strangolamento che per impiccagione.

Fonte

Tunnel sepolti? Epstein ha ordinato 100.000$ in cemento prima del suo arresto

Jeffrey Epstein ha fatto arrivare un grosso quantitativo di cemento sulla sua isola prima dell’arresto. I registri, inoltre, mostrano che gli è stata consegnata una sedia da dentista sull’isola. Perché?

L’élite sicuramente non vuole che la verità su Epstein e sulla sua isola venga rivelata al pubblico. Da quando il miliardario e` entrato nel mirino dei media mesi fa, ci sono stati sforzi disperati per filtrare, cancellare e distruggere prove dannose sulle proprietà di Epstein. Questo panico estremo è culminato nel “suicidio” estremamente sospetto di Jeffrey Epstein, una morte conveniente per centinaia di persone potenti che lo conoscevano.

Perché c’è molto di più nel caso di Epstein oltre a quello gia` raccontato. Stava gestendo un enorme sistema di traffico e abuso di minori che ha coinvolto un gran numero di individui di grande potere. E si sospetta che gli atti più violenti e orribili siano stati commessi lontano dalla vista del pubblico: all’interno di tunnel sotterranei sulla remota isola privata di Epstein.

Nell’articolo Jeffrey Epstein: Il ripugnante volto dell’elite occulta, ho esaminato diverse caratteristiche bizzarre e simboliche sull’isola di Epstein. Una di queste era la presenza di ingressi che apparentemente conducono a tunnel sotterranei. Ho anche menzionato fonti che affermano, che Epstein stava spendendo milioni di dollari per seppellire i tunnel sotto il “tempio” sull’isola.

Questa settimana, il Daily Mail ha rilasciato informazioni esclusive che sembrano confermare questi sospetti.

CONSEGNA URGENTE DI CEMENTO

Il 7 novembre 2018, Epstein ha fatto consegnare nella sua isola una betoniera autocaricante da $ 100.000 con una polizza di carico espressa, un metodo di spedizione insolito e costoso. Questo metodo di spedizione richiede che il cliente paghi le merci in anticipo, rendendolo responsabile in caso di danni durante la spedizione. In breve, Epstein aveva bisogno di questa strumentazione velocemente.

Il Carmix 5.5 XL presenta una pala di carico che può contenere 160 galloni e una capacità del tamburo di 2000 galloni di cemento.

Mentre il cemento avrebbe potuto essere utilizzato per delle regolari costruzioni, i tempi e l’urgenza della spedizione sono sospetti. William George, analista della società di dati di spedizione Import Genius, ha dichiarato:

“Sebbene l’acquisto della betoniera da solo non sia sospetto, in particolare data la riparazione segnalata e approvata delle cisterne su Little St. James, sia i tempi della spedizione che il fatto che sia stato spedito con una polizza di carico espressa solleva preoccupazioni.

La spedizione è arrivata sull’isola di Epstein il 7 novembre 2018, 21 giorni prima che l’expose` di Julie Brown fosse pubblicato sul Miami Herald e 23 giorni prima che Epstein iniziasse a tentare di pagare i testimoni.

Considerando sia la portata dell’articolo di Brown sia l’urgenza della spedizione, la possibilità che la betoniera sia stata utilizzata per coprire letteralmente le prove non può essere tralasciata “.
– Daily Mail, Jeffrey Epstein shipped $100K cement truck

PROVE PERSE

In un’intervista su SiriusXM, il senatore degli Stati Uniti delle Isole Vergini, Oakland Benta ha ammesso che le prove provenienti dalla proprietà di Epstein “potrebbero essere state perse”. Il 13 agosto, Benta disse delle autorità federali che indagavano sull’isola:

“Quello che sta succedendo qui è quello che sarebbe dovuto succedere molto tempo fa. Come risultato di tutto ciò che è emerso, il governo federale ha deciso [di indagare] ora, anche se forse e` troppo tardi – perché ci sono state moltissime persone sull’isola da quando il signor Epstein è stato incarcerato e, allo stesso tempo, ci sono informazioni preziose, che potremmo aver perso. Quello che sta succedendo è che hanno sequestrato l’isola, e probabilmente stanno “confiscando di beni”, assicurandosi ciò che possono.

Sono molto turbato dal fatto che la nostra stessa leadership governativa, l’amministrazione di questo governo, che ne fa parte, abbia partecipato e chiuso un occhio per un guadagno finanziario “.

Il governo delle Isole Vergini americane era davvero estremamente indulgente nei confronti di Epstein. Secondo i documenti dei permessi, il bizzarro “tempio” sull’isola di Epstein avrebbe dovuto essere drasticamente diverso. In effetti, il progetto di costruzione presentato al governo doveva essere un “padiglione della musica”. Inoltre, il design presentato era drasticamente diverso.

In alto: il piano originale presentato alle Isole Vergini americane. In basso: cosa è stato effettivamente costruito.

Pertanto, anche prima della costruzione del tempio, sono state presentate alle autorità informazioni false sull’effettiva disposizione dell’isola.

ALTRE CONSEGNE

Il Daily Mail ha riportato anche altre bizzarre spedizioni verso l’isola effettuate negli anni passati. Ad esempio, Epstein aveva una sedia da dentista completamente attrezzata importata dalla Cina il 9 settembre 2013.

Un esempio di un’unità dentistica completamente attrezzata. La sedia di Epstein ha una sputacchiera in ceramica girevole, una lampada “lussuosa”, un’aspiratore ad alta potenza, un sistema di risucchio della saliva e un visore a raggi X panoramico a LED.

A cosa serviva la sedia? Ed è ancora lì? Dov’è esattamente?

Nel 2008, Epstein si e` fatto spedire un trituratore industriale del peso di 53 libbre. Il distruggidocumenti può distruggere CD, raccoglitori a tre anelli e documenti rilegati – e fino a 85 fogli di carta a colpo.

CONCLUDENDO

L’FBI fece irruzione nell’isola di Little St. James poco dopo la morte di Epstein. Secondo molti, le autorità hanno aspettato troppo tempo per agire, permettendo a Epstein e ai suoi associati di prendere misure drastiche per seppellire, nascondere e distruggere le prove. Speriamo che alcune prove siano state messe in sicurezza in anticipo. Perché questo caso non può “morire” convenientemente come e` successo ad Epstein.

Fonte

Jeffrey Epstein e` stato ucciso?

Jeffrey Epstein è stato trovato morto nella sua cella di prigione, anche se era sotto osservazione per tentato suicidio. Ecco perché molto probabilmente Epstein è stato ucciso.

Nel mio ultimo articolo su Jeffrey Epstein, ho esposto alcuni fatti che spiegano come probabilmente sarebbe stato ucciso. Bene, dieci giorni dopo, il finanziere miliardario il cui processo avrebbe potuto rivelare le più brutte verità dell’élite mondiale, è stato trovato morto in un “apparente suicidio”. Secondo fonti, il suo corpo è stato trovato impiccato nella sua cella il 10 agosto alle 7:30 presso il Metropolitan Correctional Center di New York. È stato trasportato dalla sua cella in un ospedale di Lower Manhattan, Epstein aveva un arresto cardiaco.

Mentre i mass media hanno immediatamente spinto la tesi del suicidio, semplicemente non ha senso.

EPSTEIN ERA NELLA PRIGIONE PIU` SICURA DEGLI STATI UNITI

Il Metropolitan Correction Center

Epstein è stato detenuto presso il Metropolitan Correction Center di Manhattan, che è considerata la “prigione più severa negli Stati Uniti”. All’interno delle mura di questa prigione, le luci fluorescenti non vengono mai spente e i detenuti non sperimentano quasi alcuna interazione umana. Inoltre, Epstein era tenuto nell’area più sicura di quella prigione. I detenuti vengono tenuti nelle loro celle per 23 ore ogni giorno e le telecamere a circuito chiuso li guardano mentre fanno la doccia, vanno in bagno e siedono da soli nelle loro celle pesantemente barricate. Inoltre, Epstein era un detenuto di altissimo profilo.

In breve, ogni singola condizione era soddisfatta affinché potesse essere attentamente monitorato, sempre, da un team di persone addestrate a controllar i detenuti e rispondere prontamente in caso di crisi.

Considerando questi fatti, come è possibile che Epstein possa essersi impiccato da solo morendo senza che la sicurezza se ne accorgesse. Ma non è tutto.

EPSTEIN FACEVA PARTE DEL PROGRAMMA SUICIDE WATCH

Due settimane fa, Epstein è stato scoperto semi-cosciente, sdraiato in una posizione fetale con segni sul collo. Nonostante la costante sorveglianza, le autorità non hanno mai confermato ciò che è realmente accaduto. Tuttavia, sappiamo che l’evento ha portato Epstein ad essere inserito nel programma Suicide Watch.

Epstein, 66 anni, è stato trovato semi-cosciente con segni sul collo nella sua cella al Metropolitan Correctional Center di Manhattan, secondo le fonti. Epstein e` nel programma Suicide Watch.

Mentre le due fonti dicono che Epstein avrebbe potuto tentare di impiccarsi, una terza fonte ha avvertito che le lesioni non erano gravi, chiedendo se Epstein avrebbe potuto organizzare un attacco o un tentativo di suicidio per ottenere un trasferimento in un’altra struttura.

Un’altra fonte ha affermato che non era stato escluso un assalto e che un altro detenuto nell’unità di Epstein, identificato da fonti come Nicholas Tartaglione, era stato interrogato. Le fonti hanno anche detto che Epstein e Tartaglione erano compagni di cella.
– NBC News, Jeffrey Epstein found injured with marks on his neck in New York jail cell

In un carcere di massima sicurezza come il Metropolitan Correction Center (noto anche come “Guantanamo di New York”), il programma Suicide Watch non e` uno scherzo. Ecco cosa comporta di solito questo processo:

Il Suicide Watch è un intenso processo di monitoraggio utilizzato per garantire che una persona non possa tentare il suicidio. Di solito il termine è usato in riferimento a detenuti o pazienti in una prigione, un ospedale, un ospedale psichiatrico o una base militare. Le persone vengono messe in questo programma quando si ritiene che esibiscano segnali che indicano che potrebbero essere a rischio di commettere danni fisici o mortali.

Le persone sotto Suicide Watch vengono messe in un ambiente in cui sarebbe difficile per loro farsi del male. In molti casi, eventuali oggetti pericolosi verranno rimossi dall’area, come oggetti appuntiti e alcuni mobili, oppure potrebbero essere collocati in una speciale cella imbottita, che non ha nulla che fuoriesce dalle pareti (ad esempio, un gancio per vestiti o una staffa di chiusura della porta ) Possono essere spogliati di qualsiasi cosa con cui potrebbero farsi del male o che potrebbe essere usata come cappio, compresi lacci delle scarpe, cinture, cravatte, reggiseni, scarpe, calze, bretelle e lenzuola. In casi estremi il detenuto può essere completamente spogliato.

In casi ancora più estremi, i detenuti possono essere posti sotto “restrizioni terapeutiche”. Il detenuto è appoggiato sulla schiena su un materasso. Le loro braccia e gambe sono legate e una cintura è posizionata sul petto. In un sistema a cinque punti anche la testa è trattenuta. A un detenuto viene concesso di muoversi ogni 2 ore, rilasciandogli un arto e permettendoli di muoverlo per un breve periodo. Viene quindi legato di nuovo, e si procede all’arto successivo. Questo processo viene ripetuto fino a quando tutte le aree trattenute non sono state spostate. Questo processo di solito continua con turni di 8 ore e il detenuto ha un incontro faccia a faccia con un professionista della salute mentale almeno una volta in ogni intervallo di 8 ore. Questo non può continuare per più di 16 ore consecutive. Il detenuto viene continuamente sorvegliato dallo staff durante questo periodo.

Nei casi più estremi di autolesionismo, solo quando tutte le altre strade non hanno funzionato o sono impraticabili, è possibile usare un “contenimento chimico” per sedare il detenuto. Affinché una struttura possa amministrare una restrizione chimica, deve avere l’approvazione / raccomandazione di un professionista autorizzato della salute mentale, del responsabile della struttura e un ordine del tribunale.
– Suicide Watch, Wikipedia

Per riassumere la situazione, Epstein era all’interno della prigione più sicura degli Stati Uniti ed era un detenuto di altissimo profilo. Era nella zona più sicura di quella prigione ed era anche all’interno del programma Suicide Watch. Non c’è assolutamente alcun modo in cui avrebbe potuto morire impiccandosi senza che fosse fermato dalle guardie di sicurezza della prigione.

Chiaramente qualcosa e` successo.

LASCIATO SUCCEDERE

Le persone vicine al caso hanno avvertito del probabile omicidio di Epstein settimane prima che accadesse.

Qualche settimana fa, Spencer Kuvin, un avvocato che rappresentava tre donne nel processo del 2008 contro Epstein, ha detto questo sul primo “tentativo di suicidio” di Epstein.

“Mi chiedo se sia stato o meno un vero tentativo di suicidio in cui il signor Epstein è stato coinvolto in prigione o se potrebbero esserci o meno delle persone potenti che semplicemente non vogliono che parli. Se verrà processato, tutti quelli con cui è stato in contatto saranno distrutti dalle rivelazioni. Non ho alcun dubbio che nessuna prigione ti proteggerà quando ci sono persone potenti che vogliono raggiungerti, ovunque tu sia.– The Sun, ‘IN DANGER’  Jeffrey Epstein’s life ‘in jeopardy’ as powerful pals ‘don’t want their secrets out’, victim’s lawyer claims

Anche Qanon ha predetto la morte di Epstein poco dopo il suo arresto.

Chiaramente, molte persone sapevano sarebbe andata cosi. Inoltre, molte persone che lavorano al Metropolitan Correctional Center non sono riuscite a svolgere il proprio lavoro. E molto probabilmente gli e  stato ordinato di “chiudere un occhio”.

Perché Epstein doveva morire.

CONSEGUENZE DELLA SUA MORTE

La morte di Epstein è estremamente conveniente per l’élite mondiale. Mentre i mass media sono stati estremamente attenti a non comunicare informazioni che potrebbero danneggiare i loro proprietari elitari, un lungo processo avrebbe presentato alti rischi di perdite sensibili. Individui di grande potere provenienti da tutto il mondo erano a rischio di essere coinvolti in una sordida relazione che coinvolge il traffico e l’abuso di minori. Su una scala più ampia, la cultura malata e contorta e lo stile di vita dell’élite mondiale sarebbero venuti alla luce.

Inoltre, un’indagine più approfondita su alcune “organizzazioni senza scopo di lucro” come la Clinton Foundation (con cui Epstein era profondamente coinvolto) e il TerraMar Project di Ghislaine Maxwell avrebbero potuto aprire un gigantesco vaso di Pandora. Non vogliono che le masse scoprano il vero motivo per cui l’élite è così preoccupata per Haiti e perché così tante persone vanno lì a fare “opere di beneficenza”.

Ora che Epstein è morto, il caso federale continuerà? Anche se proseguira`, molte persone potenti sono ora fuori dai guai. E i media smetteranno gradualmente di riportare ciò che è realmente accaduto sull’isola di Epstein e sul Lolita Express.

Ancora una volta, l’élite occulta ha dimostrato il suo potere uccidendo un personaggio di alto profilo in bella vista e, probabilmente, nessuno sarà ritenuto responsabile. Tranne forse un capro espiatorio o due.

Fonte

Epstein rischia di essere ucciso da “persone potenti” prima del processo

Un avvocato di una delle vittime di Jeffrey Epstein teme che la vita di Epstein sia in pericolo in quanto le sue rivelazioni metterebbero a rischio molte personalita` influenti, coinvolgendole nello scandalo del traffico sessuale di ragazze e giovani donne.

Spencer Kuvin dubita che le recenti ferite in carcere di Epstein siano state un tentativo di suicidio

“Mi chiedo se sia stato o meno un vero tentativo di suicidio o se potrebbero esserci o meno persone potenti che semplicemente non vogliono che parli”.

Kuvin ha messo in dubbio il modo in cui Epstein avrebbe potuto soffocarsi, aggiungendo: “Non c’è alcun dubbio nella mia mente che nessuna prigione ti proteggerà quando ci sono persone potenti che vogliono raggiungerti, ovunque tu sia.”

Anche se Epstein è tenuto lontano dalla popolazione carceraria generale, “alla fine ci saranno persone che potranno arrivare a lui”, ha avvertito Kuvin.

Kuvin specula sul fatto che Epstein possa sopravvivere fino al suo prossimo processo, confrontando la situazione con l’affare Profumo del 1959, in cui il socialite Stephen Ward fu processato in quanto procurava giovani donne all’élite britannica ma si suicidò prima che il verdetto fosse annunciato.

“Sappiamo che al signor Ward, che era coinvolto in quell’affare e nell’approvvigionamento di donne per alcune persone degne di nota, fu concessa la libertà provvisoria e si suicido` mentre era in libertà vigilata, quindi sarà interessante vedere se il signor Epstein tentera` ancora una volta di uscire su cauzione e se ottenendola sopravvivera` fino al processo “, ha detto Kuvin.

L’avvocato ha anche osservato che festini sessuali in stile Eyes Wide Shut in cui partecipano uomini mascherati si svolgono da oltre 50 anni.

Fonte

Le ultime parole di Isaac Kappy: “Adesso, sono uno di loro”

Isaac Kappy – l’attore che ha accusato diverse figure di Hollywood di abusi sui minori – è morto dopo essersi buttato giù da un ponte. Alcuni giorni prima di questo fatidico evento, Kappy ha pubblicato un video inquietante su di lui nel quale afferma di “aver superato il limite” e che era diventato “uno di loro”. Cosa è successo realmente a Isaac Kappy?

Isaac Kappy era un attore che e` apparso in diverse produzioni hollywoodiane come Thor, Terminator Salvation e la serie Breaking Bad. Tuttavia, negli anni passati, era noto soprattutto per aver accusato diverse personalità hollywoodiane di pedofilia e abusi rituali satanici. Alcuni dei nomi che ha denunciato nei suoi video e post sui social media sono Tom Hanks, Steven Speilberg, James Gunn, Kathie Griffith e Seth Green.

Subito dopo queste accuse, Kappy ha fatto notizia per aver presumibilmente soffocato il suo amico Paris Jackson a una festa e per aver minacciato Seth Green in diverse occasioni. Queste azioni lo portarono ad essere indagato dalla polizia di Los Angeles e ad essere etichettato come un “ciarlatano” dalle fonti dei mass media.

GETTARSI DA UN PONTE

Il 14 maggio, Kappy ha trovato una morte violenta dopo essere precipitatpo da un ponte sull’autostrada Interstate 40 in Arizona. Secondo fonti della polizia, Kappy “si è buttato forzatamente” dal ponte dopo che due adolescenti hanno tentato fisicamente di impedirglielo. Dopo il salto fatale, Kappy fu colpito da un veicolo di passaggio.

Poco prima della sua morte, Kappy ha cancellato tutte le storie di Instagram e ha pubblicato un’ultima lettera con la minacciosa didascalia: “Attenti all’uomo che non ha nulla da perdere, perché non ha nulla da proteggere”. In questa lunga nota sul suicidio, Kappy scrive che “non è stato un bravo ragazzo” e si è paragonato a Giuda Iscariota (che ha tradito Gesù). Ha anche fatto riferimento a Donald Trump, al movimento QAnon e ai suoi tentativi di esporre i luridi segreti di Hollywood.

Fatto bizzarro: la lettera era datata 4 luglio 2019.

IL VIDEO FINALE

Qualche giorno prima della sua morte, Kappy ha pubblicato un video finale in cui ripete più volte che ha fatto una “cosa molto stupida” e che ha lasciato che “l’oscurità lo consumasse”.

Uno screenshot dal video finale di Isaac Kappy.

Sebbene Kappy non spieghi esattamente cosa ha fatto (perché ciò metterebbe certe persone in pericolo), è convinto che non ci sia ritorno dalla sua decisione e che la sua vita sia sostanzialmente finita.

Ecco alcune citazioni notevoli del video in cui risponde anche alle domande degli spettatori.

“Probabilmente sarà la mia ultima trasmissione.”

“Ci sono molte persone che ho tenuto fuori dalla mia vita, che volevo nella mia vita, ma a cui non volevo recare danno a causa degli Illuminati.”

“Questa lotta contro l’oscurità mi ha consumato. Sì, sono un cattivo ragazzo. Sono un cattivo ragazzo. ”

“Ho fatto un cattivo servizio a Dio. Ho fatto un disservizio all’America “.

“Ho fatto del male a un bambino? No, non ho fatto del male a un bambino. Non ho ucciso nessuno, no. No, non vengo minacciato. ”

“Mi sono lasciato ingannare.”

“Sono un traditore ed è successo in un batter d’occhio. Ho avuto accesso a livelli molto alti di coscienza e poi sono ricaduto in basso.”

“Ho esposto molti cattivi e ora e` il mio turno”.

“Sono diventato uno di loro? Si. Ora sono uno di loro. Quelle persone a cui davo la caccia nell’oscurita`… mi hanno distratto e ho lasciato che l’oscurità mi consumasse.”

“All’inizio, quando parlavo, il tutto proveniva da un luogo di coraggio e amore. Ho tradito tutti voi. ”

“Scriveranno libri su questa decisione e su quanto stupida sia.”

“Ho mentito su Seth Green? No, Seth Green è un pedofilo. ”

Ho superato il limite che non avrei dovuto attraversare.

“No, non ho fatto un patto satanico”.

“Non sono un suicida.”

“Non ho intenzione di dirti cosa ho fatto o perché, a questo punto, potrebbe ancora mettere in pericolo le persone e io non voglio farlo.”

“Mi violete aiutare? Potete pregare per la mia anima. ”

“Non sono entrato negli Illuminati.”

“Sta per succedere qualcosa di brutto.”

“Alcune cose sono state piantate nella mia coscienza”.

“Sono una vittima dell’Mkultra? Bene, diciamo che ci sono state cose che non erano normali per quanto riguarda le cose che mi venivano in mente, sembrava provenissero dall’esterno. ”

“Ho bisogno di pregare, ho bisogno di pregare molto”.

Kappy ha anche affermato in alcune occasioni di soffrire di PTSD e di aver subito gravi traumi.

TEORIE

Tutti questi fatti bizzarri hanno scatenato un gran numero di teorie su Internet. Alcuni sostengono che le persone che stavano “trattenendo fisicamente Kappy” prima di saltare in realtà lo stavano spingendo giu` dal ponte. Il fatto che Kappy affermasse chiaramente di non essere un suicida nel suo video finale ha solo esacerbato queste teorie.

Altri affermano che Kappy è stata una vittima del gangstalking,. Altre teorie affermano che è stato ricattato dall’élite, citando un misterioso video che coinvolge bambini che è emerso brevemente sugli accounts social di Kappy.

Ancora più bizzarro, alcuni sostengono che Tom Hanks abbia “predetto” la morte di Kappy in uno dei suoi post IG.

View this post on Instagram

Historic Route 66. Roadkill? I hope not! Hanx.

A post shared by Tom Hanks (@tomhanks) on

Per anni, Tom Hanks ha incuriosito le persone con immagini bizzarre di singoli guanti, scarpe o stivali casualmente trovati sul terreno, combinati con strane didascalie. Molti dei commenti su queste immagini affermano che queste foto rappresentano in realtà le persone che sono state uccise o rapite dall’élite occulta.

Circa un mese prima della morte di Kappy, Hanks (che fu accusato da Kappy di pedofilia) ha pubblicato la foto sopra di un guanto sulla Route 66 (Kappy è morto sulla Route 66) con la didascalia:

“Percorso storico 66. Roadkill? Spero di no! Hanx.”

Strano.

Una cosa è certa, Kappy era convinto di avere avuto un fatidico (e fatale) scontro con l’élite occulta nei giorni precedenti alla sua morte e che fosse irrimediabilmente svenduto. Era convinto di aver tradito i suoi seguaci ed era ben consapevole del fatto che i suoi giorni erano contati.

Ma cosa è successo realmente? Probabilmente non lo sapremo mai.

Fonte

Mac Miller e` stato ucciso?

La morte di Mac Miller è avvenuta in circostanze strane ed è stata preceduta da un macabro simbolismo. Mac Miller è stato ucciso dall’industria degli Illuminati?

Il rapper e produttore Mac Miller è stato trovato senza vita in una camera da letto nella sua casa di San Fernando Valley il 7 settembre. Le autorità sono state allertate da un amico che ha fatto una telefonata al 911 dalla casa di Mac. I soccorritori sono stati chiamati per un caso di arresto cardiaco e Mac è stato dichiarato morto sulla scena. Poco dopo, è emerso che Mac e` morto per overdose.

Molti penseranno: “Beh, Mac Miller e` un grande consumatore di droga quindi non sono sorpreso che ci abbia lasciato le penne”. Ok… Tuttavia, prima di dichiarare che il “caso chiuso”, diamo un’occhiata ad alcuni fatti che lo circondano.

Per cominciare, perché la casa di Mac Miller è stata “ripulita” prima dell’indagine della polizia? Il NY Post riporta:

Mac Miller ha lasciato dietro di sé poche prove della sua apparente overdose fatale.

Le autorità hanno trovato solo una piccola quantità di polvere bianca quando hanno inspezionato la sua casa a San Fernando Valley, in California, riferiscono fonti a TMZ, aggiungendo che la residenza è stata probabilmente “pulita” dopo aver parlato con i testimoni.

La ricerca di bottigliette di pillole o di stupefacenti non ha rivelato nulla, le fonti hanno detto al sito.
– NY Post, Mac Miller’s home reportedly cleaned before cops could investigate

Ecco il primo fatto sospetto

Di cosa hanno parlato i media dopo la morte di Miller? … Ariana Grande (ancora).

DANGEROUS WOMAN

Esattamente una settimana prima della morte di Mac Miller, Ariana Grande e` stata la protagonista principale del funerale di Aretha Franklin … per tutte le ragioni sbagliate. Un anno prima, si verifico` l’attentato di Manchester ad uno dei suoi concerti. Sembra che la morte la segua. Certo, niente di tutto questo è colpa sua. È stata una pedina del settore da quando era bambina e fa quello che i suoi gestori le dicono di fare.

Nei mass media, Mac Miller veniva per lo più definito come l’ex fidanzato di Ariana Grande e molti la biasimano per la sua morte. Alcuni dicono che, dalla loro rottura, Mac Miller ne e` uscito depresso e che era ancora più incline all’abuso di droghe del solito. Ovviamente, pochissimi sapevano la vera natura della relazione tra Miller e la Grande, e cosa veramente stava succedendo nella testa del rapper. Una cosa che sappiamo è che Ariana Grande è stata, negli anni passati, una delle più grandi popstar del mondo e una pedina di alto livello nel settore. Tutto su di lei è strettamente controllato e lei è stata abituata a mettere in scena tutti i tipi di dramma dell’elite occulta.

Poiché è costantemente utilizzata per portare avanti l’agenda occulta, Ariana Grande è stata oggetto di numerosi articoli su questo sito. Più di recente, i suoi video musicali riguardavano il controllo mentale Monarch e il suo divenire una dea attraverso la Sex Magick. Fatto interessante: l’album del Mac Miller del 2016 – creato dopo aver incontrato Ariana – si chiamava The Divine Feminine. Era un’allusione allo stato di “dea” della Grande?

Pete Davidson – l’attuale fidanzato di Ariana Grande – sembra cadere nello stesso “modello” di Miller. La sua relazione con Grande sembra essere molto “consumante” mentre mostra tutti i segni di un tossicodipendente

Pete Davidson indossa una maglia rovesciata di Ariana Grande (simbolismo occulto). I suoi capelli sono ossigenati – un simbolo che a volte si riferisce al controllo mentale degli illuminati.

Quindi, anche se non possiamo incolpare Ariana Grande direttamente per la morte di Mac Miller, la relazione ha fatto sì che il rapper avesse a che fare con il lato oscuro dell’industria musicale. E, da allora, il simbolismo a lui associato e` diventato molto illuminato.

SIMBOLISMO PROFETICO

Come spesso accade in bizzarri eventi occulti, la morte di Mac Miller è stata preceduta da un cupo simbolismo. Per i principianti, questa è l’ultima foto pubblicata sul profilo Instagram di Miller, il giorno prima della sua scomparsa ..

Mac Miller nasconde un occhio.

Come già sanno i lettori di questo sito, questo è un segno di “sottomissione” all’industria dell’intrattenimento dell’élite occulta. Il fatto che sia stato pubblicato poco prima della sua morte (probabilmente non da lui) è piuttosto inquietante.

Il Ny Times ha usato questa foto per ricordare Mac Miller

Ariana Grande lo fa da anni.

Miller ha anche pubblicato una storia su Instagram in cui vediamo un giradischi che suona la sua canzone So It Goes, che presenta i testi: “Nine lives, never, die, f*** a heaven, I’m still gettin’ high.”

Uno screenshot dell’ultima storia di Miller su Instagram.

L’espressione “So It Goes” è stata resa popolare dal classico romanzo di Kurt Vonnegut Slaughterhouse Five, in cui il narratore avrebbe detto “So it Goes” dopo la morte di ogni personaggio.

Strano e` anche il simbolismo trovato nell’ultimo video di Mac Miller Self Care, diretto dal fotografo di alto profilo Christian Weber.

La prima scena è ispirata a una scena del film Kill Bill II.

In Self Care, Mac Miller è sepolto vivo.

Mac accende una sigaretta e inizia a scavare la parte superiore della bara di legno.

Scolpisce le parole “Memento Mori”, che in latino significa “ricorda la morte”.

Memento Mori è definito come “teoria e pratica della riflessione sulla mortalità” e può essere trovato in più culture nel corso della storia.

“Memento Mori Remember to Die”, 1640, incisione su legno, Folger Shakespeare Library, Washington DC.

Un anello massonico. Questo concetto di Memento Mori è estremamente importante nella Massoneria.

Dopo aver scritto Memento Mori, Mac Miller colpisce il cerchio con l’iscrizione ed esce dalla bara, che è stata sepolta sotto un cumulo di terra.

Mac Miller esce dal mucchio di terra.

Mentre sembra che Mac sia emerso vittorioso da questo evento traumatico, le cose si mettono di nuovo male.

Mentre Miller si alza, tutto intorno a lui esplode al rallentatore,.

Così, mentre Mac pensava di poter sfuggire alla morte, non lo ha fatto. E, circa due mesi dopo l’uscita di questo video, Mac è effettivamente morto.

Questo video profetico ricorda il video postumo di XXXtentacion SAD! in cui il rapper partecipa al suo funerale. La sua morte fu anch essa circondata da eventi bizzarri.

Nel suo video finale SAD !, XXXtentacion guarda il suo stesso cadavere.

CONCLUDENDO

Carl Jung ha descritto il concetto di sincronicità come “eventi che sono coincidenze significative” “senza relazione causale, ma sembrano essere significativamente correlati”. Questi eventi accadono spesso a un livello molto intimo e personale. Tuttavia, nel caso del mondo oscuro e contorto dell’élite occulta che è basato su mega-rituali e sacrifici di alto profilo, gli eventi sincronici possono essere osservati dal mondo intero.

Come visto sopra, tutto ciò che riguarda Mac Miller nelle settimane passate punta direttamente alla sua morte. E` stata tutta una coincidenza? O le persone del settore intorno a lui sapevano che sarebbe giunta la sua ora? È caduto dalle grazie del settore? Sapeva troppo? Si e` suicidato … o e` stato suicidato?

Fonte

Le inquietanti somiglianze tra le morti di Kate Spade, Alexander McQueen e L’Wren Scott

Kate Spade è la terza major fashion designer a morire per asfissia dal 2010. In effetti, le circostanze della sua morte sono stranamente simili a quelle di Alexander McQueen e L’Wren Scott. Inoltre, tutti e tre erano vicini all’élite occulta.

Il 5 giugno, la famosa stilista Kate Spade è stata trovata morta da una governante nel suo appartamento di New York. Era appesa a una sciarpa rossa attaccata a un gancio.

Secondo fonti giornalistiche, Spade ha lasciato una nota suicida indirizzata a sua figlia di 13 anni, Frances Valentine, dicendole che non è stata colpa sua.

 “Bea – ti ho sempre amato. Non è colpa tua chiedi a papà!”

Vari dettagli sulla vita della Spade sono emersi per spiegare la sua morte prematura. E, come spesso accade nelle bizzarre morti delle celebrità, molti di questi dettagli sono in conflitto.

TMZ ha riferito che Spade “beveva molto ed era depressa per problemi derivanti la separazione e di business”. L’articolo ipotizzava che Spade fosse depressa a causa del marito da cui voleva divorziare.

Kate e Andy Spade – una “coppia benestante di New York”.

L’articolo di TMZ afferma:

“La sua nota e` particolarmente interessante e possibilmente rivelatrice. Ha scritto a sua figlia tredicenne, Frances Beatrix, “Bea – Ti ho sempre amato. Non è colpa tua chiedi a papà! “Non è chiaro cosa intendesse Kate con le parole” Chiedi a papà! “. Una interpretazione è che il genitore sa perché la donna si sia suicidata.”

Poco dopo la morte della Spade, sua sorella Reta Saffo ha inviato una e-mail a diversi media con una teoria totalmente diversa. Saffo ha scritto che credeva che Spade soffrisse di un disturbo bipolare e che “avesse tentato numerose volte di ottenere il suo aiuto”.

“La mia sorellina Katy era una piccola persona preziosa. Genuina in quasi tutti i modi. Era circondata da YES men, per troppo tempo, quindi non ha potuto ricevere le cure adeguate per quello che io credo essere Disturbo bipolare … derivante dalla sua immensa celebrità. Non se lo sarebbe mai aspettato, né era adeguatamente preparata. Purtroppo, non trattato, ha finalmente preso il suo pedaggio su di lei. “

La famiglia di Spade reagì prontamente alle affermazioni di Saffo, affermando che non la conosceva affatto.

“La famiglia è disgustata e rattristata dal fatto che in questo momento di grande dolore, la sorella di Kate che è stata allontanata da tutta la famiglia per più di 10 anni avrebbe scelto di affiorare con commenti non comprovati”, . “Le sue dichiarazioni dipingono un’immagine di qualcuno che non la conosceva affatto.”
– People, Kate Spade’s Family ‘Disgusted’ After Designer’s Sister Claims Suicide ‘Wasn’t Unexpected’:

Mallis incontrò per la prima volta la Spade nei primi anni ’90, quando decollò il marchio Kate Spade.
Mallis ha anche aggiunto che la coppia Spade è apparsa felice ed “era nella corsia principale dell’universo della moda”.

“Facevano parte della prima fila dell’universo della moda. Sembravano essere una coppia perfetta, molto felici insieme “, ha detto. “Erano adatti l’uno per l’altro. Il mio cuore va solo ad Andy e alla loro figlia. “

Andy Spade ha rilasciato una dichiarazione al New York Times sulla morte di sua moglie, affermando che “Non c’erano indicazioni e nessun avvertimento che lo avrebbe fatto. E ‘stato uno shock completo. E chiaramente non era lei. C’erano demoni personali che stava combattendo. ”

Kate ha sofferto di depressione e ansia per molti anni. Stava attivamente cercando aiuto e lavorando a stretto contatto con i suoi medici per curare la sua malattia, una che ha tolto fin troppe vite. Siamo stati in contatto con lei la sera prima e sembrava felice. Non c’era nessuna indicazione e nessun avvertimento che avrebbe fatto questo. E ‘stato uno shock completo. E chiaramente non era lei. C’erano demoni personali che stava combattendo.

Negli ultimi 10 mesi abbiamo vissuto separatamente, ma a pochi isolati l’uno dall’altro. Bea viveva con entrambi e ci vedevamo o parlavamo ogni giorno. Abbiamo mangiato molti pasti insieme come una famiglia e abbiamo continuato a passare le vacanze insieme come una famiglia. Nostra figlia era la nostra priorità. Non eravamo separati legalmente e non abbiamo mai nemmeno discusso del divorzio. Siamo stati i migliori amici che cercavano di risolvere i nostri problemi nel modo migliore in cui sapevamo. Siamo stati insieme per 35 anni. Ci amavamo molto e avevamo semplicemente bisogno di una pausa.

Questa è la verità. Tutto il resto che è là fuori in questo momento è falso. Stava attivamente cercando aiuto per la depressione e l’ansia negli ultimi 5 anni, vedendo un medico su base regolare e assumendo farmaci sia per la depressione che per l’ansia. Non c’era sostanza o abuso di alcool. Non ci sono stati problemi di business. Ci è piaciuto creare insieme le nostre attività. Eravamo co-genitori della nostra bellissima figlia.
– Bazaar, il marito di Kate Spade ha appena rilasciato una dichiarazione straziante sulla sua morte

Le persone più vicine a Spade, a quanto pare, non possono credere al suo suicidio. Ci potrebbe essere di piu`? A parte il modo in cui sono morti, Kate Spade, Alexander McQueen e L’Wren Scott hanno condiviso un altro punto in comune: erano molto vicini all’élite occulta.

ELITE OCCULTA

Come ha detto la sua amica Mallis, Spade era nella “prima fila dell’universo della moda”. Il suo marchio è diventato nientemeno che iconico ed e` rapidamente stato adottato dall’élite.

Esempi di tweet provenienti da entrambi i lati dello spettro politico.

Nonostante abbia venduto le sue quote di proprietà nel 2007, è ancora attiva nel settore. Nel settembre 2016, Spade ha lanciato un nuovo marchio di accessori, Frances Valentine, e ha cambiato legalmente il suo nome in Kate Valentine Spade per abbinare la sua nuova etichetta.

Nel frattempo, il marchio Kate Spade pubblicò campagne pubblicitarie simboliche che riflettevano la vera natura dei suoi proprietari.

Una campagna pubblicitaria per le festività di Kate Spade con un occhio che tutto vede.

La campagna pubblicitaria che promuove la collaborazione di Kate Spade con Gap mette in evidenza i bambini che fanno simboli che tutti conosciamo

Un altra pubblicita` con l’occhio che tutto vede.

La morte di Kate Spade è stranamente simile a quella di altri due designer che erano anch’essi nella “prima linea dell’universo della moda”: Alexander McQueen e L’Wren Scott.

ALEXANDER MCQUEEN

Alexander McQueen. Il simbolismo di questa foto è ovvio.

Nel febbraio 2010, Alexander McQueen è stato trovato morto appeso nel guardaroba del suo appartamento di Londra. Ha lasciato un messaggio suicida ma i funzionari non hanno mai rivelato il suo contenuto.

McQueen era in prima linea nel mondo della moda, vestendo celebrità come Sarah Jessica Parker, Nicole Kidman, Rihanna, Lady Gaga e membri della famiglia reale inglese. Era spesso presente in Neovitruvian perché le sue opere erano spesso permeate di un pesante simbolismo occulto. E la tendenza è continuata dopo la sua morte.

Un occhio che tutto vede in questa creazione di Alexander McQueen.

Un sacco di creazioni di Steve McQueen alludono al controllo mentale Monarch come questo cappello fatto di farfalle monarca.

Alcune sfilate di moda di Alexander McQueen non erano altro che veri e propri rituali occulti.

L’WREN SCOTT

 

 

 

 

L’Wren Scott e suo marito Mick Jagger.

Nel marzo 2014, la stilista L’Wren Scott è morta nella stessa identica maniera di Kate Spade: appesa a una sciarpa nel suo appartamento di New York.

Scott ha iniziato la sua carriera come modella per poi diventare stilistTa. Le sue creazioni sono state indossate da una lunga lista di celebrità tra cui Julia Roberts, Michelle Obama, Carla Bruni-Sarkozy (l’ex first lady di Francia), Sarah Jessica Parker, Angelina Jolie, Nicole Kidman e molti altri. Forse la creazione più riconoscibile di Scott è l’abito “Head Mistress” (appropriatamente chiamato) che ha creato per Madonna.

CONCLUDENDO

Nel 2010, Alexander McQueen è stato trovato morto per impiccagione. Quattro anni dopo, L’Wren Scott fu trovata morto per impiccagione. Quattro anni dopo, Kate Spade è stata trovata morta appesa. C’è un bizzarro schema che coinvolge alcuni tra i creatori di moda più famosi e influenti del mondo.

Tutti e tre i designer avevano legami con l’élite mondiale e tutti e tre hanno perso la vita in circostanze simili. Non si può ignorare il cupo simbolismo associato a queste morti: McQueen è stato trovato all’interno del suo guardaroba mentre Scott e Spade sono stati trovati appesi a sciarpe (un accessorio di moda). C’è un messaggio che ci viene comunicatoi? Provenendo da un’industria che è incline alla cultura della morte, ai rituali oscuri e al simbolismo occulto, non sarebbe sorprendente.

Fonte