Archivi Blog

HBO: La nuova serie “Euphoria” promuove abusi sessuali su minori e il degrado adolescenziale

Trenta peni in un episodio? La nuova serie di Zendaya, piena di nudità, violenza e uso di droghe tra i giovani, è talmente estrema che una star se ne e` andata dallo show prima di finire le riprese, ma la rete spera che l’autenticità aiuti lo spettacolo a sfondare: “Non è sensazionale essere sensazionali”.

Il 16 giugno, i navigatori televisivi occasionali potrebbero rimanere sorpresi se controllano cosa c’è nel canale HBO: un pene eretto. E ‘ solo uno dei tanti elementi stonati di Euphoria, il nuovo dramma per ragazzi che offre forse la più inflessibile, per non dire esplicita, interpretazione dell’adolescenza moderna.

I genitali maschili nel pilota non sono attaccati a nessuno dei cast formato in gran parte da 20enni. Invece, è dell’attore Eric Dane, che commette uno stupro legale con una trans di 17 anni (la nuova arrivata Hunter Schafer, 20 anni). Anche se nella sequenza viene usata una protesi, è comunque probabile che sconvolga la maggior parte del pubblico – così come una manciata di altre scene grafiche del pilota, da un’overdose di droga della star Zendaya, 22 anni, ad una scena di sesso tra adolescenti che si soffocano. In un singolo episodio e` possibile contare 40 peni.

“Ci saranno genitori che andranno completamente fuori di testa”, dice il creatore di Euphoria Sam Levinson, 34 anni, figlio del regista Barry Levinson, che ha scritto tutti gli otto episodi basati sulle sue lotte passate con la dipendenza. È per queste e altre ragioni che l’ex presidente della HBO, Richard Plepler, avrebbe detto spesso alle persone che la serie rende il dramma suicida di Netflix 13 Reasons Why come un cartone animato per bambini. “È una buona idea di quanto sia difficile crescere in questo periodo”, afferma l’attrice Mauele Apatow, 21 anni, che spera che i suoi genitori, Judd Apatow e Leslie Mann, guardino la serie prodotta da Drake. Aggiunge il presidente della programmazione HBO Casey Bloys: “Non stiamo cercando di creare un nuovo Gossip Girl”.

Lo spettacolo arriva anche con implicazioni commerciali. Tra il movimento #MeToo e una rivalutazione dei costumi sessuali e della politica nell’era digitale, HBO sta cercando di creare fermento nelle nuove generazioni.

Anche se Euphoria non è in grado di riempire i vuoti di Game of Thrones nella rete – “Non è per tutti” – inevitabilmente farà parlare la gente. Tuttavia, “Non è sensazionale essere sensazionali”, afferma Bloys, sottolineando che il punto dello show è quello di esporre un pubblico adulto alle sfide della crescita nel 2019, e che molte delle scene provengono direttamente dalla vita di Levinson. “Può sembrare una spinta al limite, come l’idea di metterli in TV, ma qualcuno li ha vissuti”.

Il materiale era troppo pesante per uno degli attori principali. Durante le riprese del pilot, l’attore Brian “Astro” Bradley, 22 anni, un ex concorrente e rapper di X Factor scritturato con l’etichetta di Nas, se ne e` andato dallo show. I dettagli che circondano la sua uscita sono ferocemente sorvegliati, ma fonti dicono che Bradley era a disagio nel girare scene che non erano nel copione originale del pilota e ha suggerito che il suo personaggio avrebbe sperimentato l’omosessualità negli episodi futuri. Dopo una lunga serie di contrasti con i produttori, HBO interviene e sostituisce Bradley con Algee Smith di The Hate U Give. Hanno ripreso le sue parti nel pilot, tra cui un’intensa scena di sesso con l’attrice ventunenne Sydney Sweeney, la quale afferma, “Diciamo che sono molto contento che Algee interpreti il ​​personaggio.”

Nonostante l’entusiasmo di HBO per contenuti autentici e edgy, la rete ha i suoi limiti. Secondo Levinson e Zendaya, i dirigenti hanno respinto due scene. Una e` stata lo shot di apertura, che nella versione finale inizia con il personaggio di Zendaya che narra della sua nascita. “Sono stata ripetutamente schiacciata più e più volte dalla crudele cervice di mia madre”, dice mentre una clip in CGI di se stessa da bambina viene mostrata sullo schermo. Ma Levinson in realtà voleva iniziare con un dolly shot con le luci nella stanza dell’ospedale, mentre inseguiva un dottore e andava dritto tra le gambe di sua madre e dentro la sua vagina. “Erano tipo, ‘Nah, non puoi iniziare in questo modo'”, dice Levinson. “Ho pensato, ‘E’ una battaglia che non ho bisogno di combattere in questo momento. ‘” Avevano già girato la scena, però, e l’attrice Nika King, che interpreta la madre di Zendaya nello show, dice che hanno impiegato un’altra attrice per ritrarre la parte più intima.

La rete ha anche espresso la preoccupazione per una scena del secondo episodio con dozzine di ragazzi liceali nudi in quello che Levinson aveva inteso come omaggio alla famosa scena degli spogliatoi di Carrie. Ciò che lvedremo è una versione ridotta dello scatto originale, che includeva piu` di 80 peni, dice. Ciò potrebbe non reggere il confronto con alcuni spettatori, poiché il presidente del Parents Television Council Tim Winter sostiene che la serie “sembra esplicitamente, intenzionata, a commercializzare contenuti per adulti estremamente grafici – sesso, violenza, oscenità e uso di droga – per adolescenti e preadolescenti”.

Ciò che è rimasto nella serie è un montaggio ironico in cui Zendaya decostruisce l’arte di una foto di un pene. “Possiamo farla franca con la commedia”, dice la star, che era alla ricerca di un ruolo importante che avrebbe segnato la sua transizione da Disney Channel a attrice adulta. “Ho fatto solo film per famiglie, quindi tutti mi vedono in un certo modo e non presumono che io possa fare [una parte come questa] – o che io voglia.”

“E ‘stato davvero difficile per me, capire se volevo essere nuda o no”, dice l’attrice Alexa Demie, 24 anni, che alla fine ha deciso che le andava bene mostrare i seni in una scena non sessuale.

Fonte

Neil deGrasse Tyson, il Bill Cosby della scienza? Secondo le accuse ha drogato e stuprato una donna e ne ha assaltate altre due

Lo scienziato delle celebrità Neil deGrasse Tyson, il cui comportamento assomiglia sempre più a quello di Bill Cosby, ora è accusato di comportamento sessuale inappropriato e di stupro di una studentessa di astronomia presso l’Università del Texas ad Austin.

L’accusa di stupro risale al 2014 tuttavia due nuove accuse contro Tyson sono emerse proprio la settimana scorsa, portando a farci nuove domande sull’arroganza di Tyson.

Come riporta Newsweek:

La prima accusa è stata resa pubblica nel 2014. Tchiya Amet, che ha frequentato la scuola di specializzazione con Tyson. Ha detto che la sua esperienza con la star dei media l’ha lasciata traumatizzata per decenni. Spiegò che era stata amica di Tyson negli anni ’80 all’Università del Texas ad Austin, ed era nel suo appartamento quando le offrì qualcosa da bere. Amet ha detto che Tyson l’ha drogata e violentata.

In un post sul blog, Tchiya Amet descrive in dettaglio quello che lei dice essere un terrificante stupro che ha coinvolto Neil Tyson:

“Ero una laureanda in Astronomia all’UT Austin, nello stesso periodo in cui il signor Tyson era lì”, scrive Tchiya Amet su un sito web di WordPress. “Il mio sogno era diventare la prima astronauta donna di colore. Sono andata a casa di [Neil Tyson] per visitarlo come facevo quasi tutti i giorni. Era come mio fratello maggiore, o almeno così pensavo. Mi ha offerto un bicchiere d’acqua. Ho accettato un liquido in una tazza fatta con un guscio di cocco. Ricordo che quando ho ripreso conoscenza, lo ho visto in un corridioio il giorno dopo. Ho vissuto in questo incubo per 30 anni, e sono stanca. ”

Tchiya continua spiegando: “È diventato impossibile tacere. Continuo a chiedermi se sta ancora causando dolore a donne, bambini o uomini. Per me è importante parlare apertamente, perché è importante per TUTTE le persone che sono state sessualmente violate in qualsiasi modo di alzarsi in piedi e parlare apertamente se vogliono che questo tipo di crudeltà cessi “.

Tchiya sta inequivocabile affermando che Neil Tyson l’ha drogata e violentata. “Cosa avresti detto ai miei genitori se avessi detto loro cosa e` successo e che mi hai violentato mentre ero incosciente?” Chiede. Quindi chiede a Neil deGrasse Tyson di interrompere le violenze sessuali sugli altri studenti. “Non violentarli. Non molestarli. Non dire loro che possono passare l’astronomia se ti fanno un pompino. Niente più molestie sessuali consentite o tollerate da membri di facoltà o clero … Sei una truffa e ora anche il mondo lo sa. ”

Un modello di comportamento sta emergendo mentre altre due donne lo hanno pubblicamente accusato.

Presa da sola, quella accusa del 2014 sembrava una bufala, motivo per cui l’informazione non e` fuoriuscita fino ad ora. Ma la scorsa settimana altre due donne si sono fatte avanti e hanno affermato che Neil deGrasse Tyson ha mostrato comportamenti sessuali inappropriati nei loro confronti, conferendo ulteriore peso all’accusa di stupro del 2014.

Le accuse di aggressione sessuale contro celebrità che si oppongono allo status quo scientifico devono sempre essere prese con le pinze, dato che le aziende che fanno “pubbliche relazioni negative” sono assunte dalle industrie dei vaccini e OGM per cercare di distruggere la reputazione degli scienziati indipendenti che mettono in discussione lo status quo. Ma quando le accuse sessuali vengono mosse contro persone come Tyson che sono spudorati promotori dello status quo, hanno automaticamente più peso perché è impossibile che tali accuse siano state fabbricate proprio dalle industrie che Tyson promuove.

Quindi, queste tre accuse contro Tyson ora si aggiungono a un quadro che ricorda da vicino quello di Bill Cosby – una celebrità famosa e ricca che ha abusato del suo potere per drogare e stuprare un gran numero di donne.

Secondo Patheos.com, Neil deGrasse Tyson mostra comportamenti predatori nei confronti delle donne. Ha “sentito” il Dr. Katelyn N. Allers a una festa che ha avuto luogo in seguito alla riunione dell’American Astronomical Society (AAS) nel 2009. “Il presunto incidente si sarebbe svolto in un after-party in seguito alla riunione dell’AAS del 2009”, riferisce Patheos. Dr. Allers ha dichiarato:

Dopo aver scattato la foto, ha notato il mio tatuaggio e mi ha afferrato per guardarlo, ed era davvero ossessionato dal fatto che nel tatuaggio fosse raffigurato Plutone …

Nemmeno queste accuse sono nuove. La dottoressa Allers ha riferito quello che è successo al dottor Michele Thornley, professore associato di fisica a Bucknell. Patheos riporta quello che ha detto sull’incidente:

Sì, Katelyn mi ha parlato del suo incidente precedente, non penso che abbiamo discusso su quando e` effettivamente successo ma sapevo che erano passati alcuni anni prima delle nostre conversazioni sull’argomento. Katelyn mi ha descritto l’incidente precedente nell’autunno 2013, dopo che è stata invitata a partecipare a una cena con il dott. Tyson quando era nel campus nella primavera 2014 come relatore nella serie “Tech / no” di Bucknell.

Un’altra donna, ex assistente di Neil Tyson, lo accusa di avances sessuali inappropriate e di comportamenti “da brividi” a cena nella sua casa privata

Come riporta Patheos, il modello di comportamento inquietante verso le donne di Neil Tyson non termina con l’incidente che coinvolge la Dr. Allers. Un’altra donna, Ashley Watson, ha lavorato come assistente di Tyson. “… è stata costretta a lasciare il lavoro a causa delle sue avances sessuali inappropriate”, riferisce Patheos:

La Watson ha lavorato direttamente con Tyson per diversi mesi. Dice che, durante quel periodo, la mise in una situazione spiacevole tentando di persuaderla a fare sesso dimostrano le sue “tendenze predatorie”.

È importante notare che Ashley Watson ha inviato messaggi di testo alla presunta vittima di stupro Tchiya Amet, che ha detto, “ha cercato di sedurmi a fare sesso con lui … la maggior parte della gente non crede che sia un predatore a causa del suo status di educatore …”

Neil deGrasse Tyson cerco` di indurre una trance ipnotica a sedurla a dormire con lui

Durante una cena bizzarra con Ashley Watson, Neil Tyson, “presumibilmente la indicò con il coltello e fece un commento sull’accoltellamento”, riferisce Patheos. “E ha preparato il palcoscenico per una notte piena di sottili intimidazioni e avances sessuali.”

Tyson proseguì spiegando che ogni essere umano ha bisogno di “appagamenti fisici”, secondo la Watson, e quando lei tentò di andarsene, Neil Tyson provò a farla entrare in trance usando una tecnica di induzione ipnotica. Come riporta Patheos:

Si stava alzando per andarsene quando Neil l’avrebbe fermata, dicendo che voleva mostrarle una “stretta di mano dei nativi americani” che conosceva. Ciò implicava tenere le mani saldamente, stabilire un contatto visivo e sentirsi il polso l’uno dell’altro, ha detto la Watson.

Quando interruppe la stretta di mano imbarazzante e incredibilmente intima, che secondo lui avrebbe rappresentato una “connessione spirituale”, tentò di alzarsi e andarsene.

Quindi Tyson le mise le mani sulle spalle e le disse che voleva abbracciarla, ma se lo avesse fatto, avrebbe “solo voluto di più”.

La Watson dice che lasciò l’appartamento di Tyson subito dopo i commenti sessuali inappropriati e che, il giorno dopo, lo affrontò perché sentiva di essere stata tradita come allieva. Secondo quanto riferito, in quell’incontro le disse che non sarebbe mai salita nei ranghi della sua carriera perché era troppo “frivola”.

Il messaggio di Neil Tyson è evidente: dormi con me o la tua carriera è finita
Quest’ultima riga è particolarmente terrificante, perché se fosse vero, proverebbe che Neil deGrasse Tyson minaccia le lavoratrici e gli studenti che non avranno una carriera se non fanno cio` che dice. E usa inquietanti tecniche di induzione ipnotica anche se pretende di essere un “uomo di scienza”.

Questo abuso di potere fa schifo e ha una chiara assonanza con Bill Cosby, che prometteva alle donne che le avrebbe aiutate se solo avessero accettato di incontrarlo nella sua camera d’albergo o nella sua residenza. Lì, le drograva e le stuprava secondo i resoconti dei media diffusi, quindi le minacciava di distruggere le loro carriere se avessero parlato.

Sembra che Neil deGrasse Tyson stia esibendo lo stesso modello di comportamento, sfruttando le donne vulnerabili per soddisfare i suoi impulsi sessuali mentre minaccia di usare il suo potere accademico e il potere delle celebrità per aiutarle ad avere successo o distruggere le loro carriere, a seconda che accettassero di dormire con lui.

Watson ha chiamato una “hotline per molestie” e ha riferito dell’intero incidente, quindi c’è una registrazione di esso.

Il National Geographic sta ora investigando le accuse contro Tyson
“Fox e National Geographic stanno indagando sull’astrofisico e conduttore televisivo Neil deGrasse Tyson dopo che molte donne hanno fatto reclami di cattiva condotta sessuale contro di lui”, riferisce The Daily Caller. “Anche i produttori di “Cosmos” partecipano all’inchiesta, scaturita dopo che Tyson, che è sposato, è stato accusato di cattiva condotta”.

In conclusione: quando le accuse di aggressione sessuale sono fatte contro scienziati indipendenti, giornalisti indipendenti, autori o informatori che sfidano l’establishment scientifico, tali accuse dovrebbero essere accolte con scetticismo. Ma quando le stesse accuse sono fatte contro persone che rappresentano l’establishment scientifico “d’élite” che spinge la bufala del cambiamento climatico, gli psicofarmaci e gli ingredienti tossici dei vaccini, quelle accuse sono molto piu` credibili perché ci vuole molto più coraggio per parlare contro l’establishment che attaccare qualcuno che si oppone.

Neil deGrasse Tyson è l’epitome di un insider della scienza globalista. Lo hanno reso l’araldo della scienza pop moderna perché è disposto ad attaccare la scienza indipendente e promuovere qualsiasi falsità che l’establishment vuole promuovere. Ecco perché le accuse di queste donne devono essere prese sul serio e indagate ulteriormente.

Fonte

La “strana” relazione tra Asia Argento e Jimmy Bennett

Asia Argento, una figura di spicco del movimento #MeToo e ex-fidanzata di Anthony Bourdain e` stata accusata di violenza sessuale su minore. Questo non è affatto sorprendente.

Documenti legali hanno rivelato che Asia Argento ha pagato $ 380.000 all’ex attore co-protagonista Jimmy Bennett dopo aver accusato l’attrice di violenza sessuale. Gli eventi accaddero nel 2013, in una camera d’albergo al Ritz-Carlton a Marina del Rey. In questo momento, Jimmy Bennett aveva compiuto diciassette anni da 2 mesi e Asia Argento aveva 37 anni. Poiché l’età del consenso in California e` 18 anni, l’assalto si qualifica come stupro a tutti gli effetti.

I documenti legali ottenuti dal New York Times affermano che l’incontro del 2013 è stato “un tradimento da cui e` derivata una spirale di problemi emotivi”.

L’evento e` stato cosi` traumatico da ostacolare il lavoro e le entrate del signor Bennett minacciando la sua salute mentale, queste le parole scritte dall’avvocato di Bennett a Richard Hofstetter, avvocato di lunga data del signor Bourdain, che rappresentava anche la signora Argento al momento.
– NY Times, Asia Argento, a #MeToo Leader, Made a Deal With Her Own Accuser

Il documento supporta la versione di Mr. Bennett:

La signora Argento ha chiesto ai membri della famiglia di andarsene così da poter stare da sola con l’attore. Gli diede da bere alcolici e gli mostrò una serie di note che gli aveva scritto durante la sua permanenza all’hotel. Poi lo baciò, lo spinse sul letto, gli tolse i pantaloni e fece sesso orale. Infine si sposto` sopra di lui ed ebbero un rapporto sessuale, dice il documento. Poi gli chiese di scattare una serie di foto.
– Ibid.

Mentre veniva accompagnato a casa dei suoi genitori, Bennett iniziò a sentirsi “estremamente confuso, mortificato e disgustato”.

UNA RELAZIONE MADRE FIGLIO

I documenti legali affermano che la Argento, che è divorziata e ha due figli, era sia una mentore che una figura materna per Jimmy Bennett. Il suo avvocato Gordon K. Sattro ha scritto:

“L’impressione di Jimmy riguardo alla situazione era che durante l’esperienza nel set, una relazione madre-figlio era sbocciata tra loro”.

Gli scambi tra i due nei social media mostrano che si riferiscono l’un l’altro come “madre e figlio”.

In questo post di Instagram, che è stato pubblicato subito dopo l’assalto, la Argento si riferisce a Bennett letteralmente come a “suo figlio”.

THE HEART IS DECEITFUL ABOVE ALL THINGS

Bennett ha incontrato per la prima volta “sua madre” nel 2004 – all’età di 7 anni – quando è stato scritturato nel film The Heart is deceitful above all things. Nel film diretto dalla Argento, Bennett ha interpretato il ruolo di figlio di una prostituta tossicodipendente (interpretata da Asia Argento). Il figlio fu vittima di negligenza e fu addirittura violentato dal findanzato della “madre”.


Asia Argento e Bennett in The Heart is deceitful above all things

Il film ha anche visto protagonisti Cole e Dylan Sprouse, che hanno interpretato il ruolo di figli di Asia all’età di 11 anni.

Cole e Dylan Sprouse sono meglio conosciuti come le stelle della serie Disney Zack e Cody.

Ecco una sintesi di ciò che accade al personaggio interpretato da Sprouse. Preparati ad essere inorridito.

Sarah capisce che se vuole mantenere i suoi uomini non può dire che Jeremiah è suo figlio. Persuade quindi Jeremiah a vestirsi da femmina per poter sembrare la sua “sorellina”. Il travestimento di Geremia si evolve per includere le tecniche di seduzione della madre. Dopo essersi vestito come una  versione “baby doll” di Sarah che consisteva in trucco, la sua camicia da notte bianca e le sue tacco a spillo rorsse. Jeremiah seduce Jackson (Marilyn Manson), l’ultimo uomo di sua madre, che inizialmente cerca di respingere le avances del ragazzo, ma poi cede. Sarah è furiosa con Jackson per aver ceduto alle avances del ragazzo e con Jeremiah per aver rovinato le sue mutandine sporche di gocce di sangue.

Dylan Sprouse vestito da mini prostituta in The Heart is deceitful above all things.

Asia con i bambini che hanno interpretato il ruolo di Jeremiah.

Argento e Bennett all’età di 7 anni.

LEGGERE I SEGNI

Nel mio articolo Il mondo occulto di Asia Argento, ho evidenziato i chiari collegamenti dell’attrice con l’élite occulta e il satanismo. Ho anche incluso immagini bizzarre che coinvolgono i suoi figli.

Asia ha postato su Instagram un’immagine di sua figlia e una spirale.

La spirale è sorprendentemente simile a un simbolo usato per identificare i pedofili, come si vede nel file dell’FBI.

Anche l’Asia ha pubblicato questa immagine su Instagram. Nell’articolo originale, mi sono chiesto perché avrebbe pubblicato questa immagine specifica. Alla luce delle recenti accuse, sappiamo perché.

CONCLUDENDO

Asia Argento è cresciuta nel mondo malato dell’élite occulta. Ha pienamente assimilato la sua filosofia satanica e la sua forte tendenza a stuprare e abusare dei bambini. Le accuse di Jimmy Bennett sono probabilmente solo la punta dell’iceberg. È tempo di un’indagine approfondita da parte della polizia su Asia Argento e il suo intero entourage.

Fonte

Asia (Weinstein) Argento: Ha pagato 380.000 $ per il silenzio sullo stupro di un ragazzo minorenne

L’attrice 42enne è diventata una figura di spicco nel movimento #MeToo dopo aver accusato il magnate di Hollywood Harvey Weinstein di averla violentata nella sua camera d’albergo durante il festival del cinema di Cannes del 1997 quando aveva 21 anni.

L’attrice e regista italiana Asia Argento ha pagato una ingente somma di silenzio a un uomo che l’ha accusata di averlo assalito sessualmente in una camera d’albergo della California nel 2013, quando aveva 17 anni mentre lei ne aveva 37, secondo il New York Times.

Il giornale cita i documenti ottenuti da una fonte anonima, i quali dichiarerebbero che la Argento pago`, ad aprile, 380.000 dollari all’attore e musicista rock Jimmy Bennett che aveva compiuto da 2 mesi 17 anni al momento del presunto incontro con l’attrice italiana. L’età legale per il consenso in California è 18 anni.

Descrivendo il prezzo del silenzio come un modo per “aiutare il signor Bennett”, l’avvocato della Argento, Carrie Goldberg, si è lamentata del fatto che l’attrice ha dovuto contattare le persone “che si sono avvantaggiate sia dei suoi punti di forza che delle sue debolezze”.

L’azione legale di Bennett contro la Argento è stata lanciata un mese dopo che le accuse dell’attrice italiana contro Weinstein sono state rese pubbliche, secondo il New York Times.

Argento è stata tra le prime donne nel mondo del cinema ad accusare pubblicamente Weinstein di violenza sessuale.

Nell’ottobre 2017, The New York Times e il The New Yorker hanno riferito di dozzine di donne che avevano accusato Weinstein di molestie sessuali, violenza sessuale o stupro. Più di 80 donne che lavorano nel settore hanno affermato che Weinstein le aveva prese di mira.

Fonte

La demolizione controllata di Harvey Weinstein

Un volta considerato potente e intoccabile mogul di Hollywood, Weinstein e` ora caduto dalla grazia e licenziato dall’azienda che porta il suo nome. Cosa è successo?

Harvey Weinstein è l’archetipo del produttore di Hollywood. Promise ruoli ad attrici giovani e belle in cambio di favori sessuali. Se le cose non andavano per il verso giusto, questa era la sua risposta: “Non lavorerai mai piu` in questa citta`”. Se i soggetti delle sue perversioni osavano minacciarlo, avrebbe pagato fortune per farli stare zitti. O peggio, avrebbe minacciato di distruggere la loro carriera attraverso i suoi collegamenti ai mass media.

“Più fonti hanno affermato che Weinstein si vantava di come perseguitasse coloro che parlavano male di lui; queste stesse fonti temevano un destino simile”.
– The New Yorker, From Aggressive Overtures to Assault: Harvey Weinstein’s Accusers Tell Their Stories

Se hai letto altri articoli su questo sito, sai già che l’elite di Hollywood è piena di individui malvagi, viscidi, pervertiti, manipolatori e insolitamente crudeli.

Harvey Weinstein era uno di loro.

UN SEGRETO CONOSCIUTO DA TUTTI

Per anni, gli assalti sessuali di Weinstein erano un “segreto” di cui tutti erano a conoscenza. Ecco una clip della notte degli Oscar 2013 dove Seth McFarlane allude agli abusi subiti dalle attrici di Weinstein.

La risata della folla è un po ‘ inquietante.

Ecco una clip da “30 Rock” riguardo il personaggio di Jenna che rifiuta Weinstein.

La sfera di potere di Weinstein non si limitava a Hollywood. Si e` fatto strada nell’élite politica diventando un importante sostenitore finanziario di tutti i principali candidati democratici negli ultimi due decenni.

Secondo il Center for Responsive Politics, Weinstein ha personalmente donato 1,4 milioni di dollari al Partito Democratico, ai suoi candidati e alle sue commissioni dal 1990. Inoltre, la sua rete ha raccolto centinaia di migliaia di dollari per Barack Obama nel 2012 e Hillary Clinton nel 2016, cosa che gli ha permesso di raggiungere un livello più elevato nella scala dei donatori e in generale un livello di accesso più elevato.

Ad esempio, nell’agosto 2011, Weinstein ha invitato i VIP di New York (tra cui stelle come Gwyneth Paltrow e Alicia Keys) nella sua casa di New York per una raccolta fondi per il presidente Barack Obama – presente anch’esso. Sì, Obama era a casa sua.

Harvey Weinstein visitava regolarmente la Casa Bianca. Nel 2011, si sedette al tavolo d’onore in un pranzo del dipartimento di stato con Hillary Clinton e Angela Merkel. Nel 2012, è stato ad una cena di Stato in onore del primo ministro britannico David Cameron. La moglie di Weinstein, Georgina Chapman, ha progettato l’abito di Michelle Obama per l’occasione.

Il 20 giugno 2016, Hillary Clinton ha partecipato ad una raccolta fondi nella casa di New York di Weinstein, dove circa 60 partecipanti hanno pagato $ 33.400 o più per partecipare. Sì, la Clinton era a casa sua.

Con il candidato presente di persona, la raccolta di fondi del 20 giugno 2016 nella casa di Weinstein a Manhattan ha fruttato $ 1,8 milioni per la campagna Clinton. Leonardo DiCaprio, Jennifer Lopez, Sarah Jessica Parker e Matthew Broderick hanno partecipato all’evento, uno dei tanti in cui Weinstein è stato coinvolto lo scorso anno nella battaglia della Clinton per la nomina e poi contro Donald Trump nel suo sforzo di diventare il primo presidente donna americano. Spingendo altri a firmare assegni importanti, Weinstein ha donato personalmente migliaia di dollari alla campagna della Clinton e 30.000 dollari al Clinton Victory Fund.
– Deadline, Hillary Clinton Gets More Big Bucks Support From Harvey Weinstein, JLo & Sarah Jessica Parker

Weinstein era vicino ad Hilary

Era amico anche del marito Bill

E della figlia

E di Obama

Weinstein al Gala per il 100esimo anniversario di Planned Parenthood il 2 maggio 2017 – con Hillary.

Un altra curiosita`: nel 2004 Weinstein è stato nominato comandante onorario dell’Ordine dell’Impero britannico.

CADUTA DALLA GRAZIA

Da decenni, Weinstein sembrava intaccabile, ma recentemente e` accaduto qualcosa. L’elite ha smesso di proteggerlo. L’omerta e` finita. Le voci si sono trasformate in prove. Da allora, un sorprendente numero di attrici di Hollywood si e` fatto avanti, accusando Weinstein di tutto, dai “comportamenti inappropriati” allo stupro. Ecco l’elenco delle accusi piu` recenti.

Cara Delevingne: L’attrice modella ha detto che Weinstein cerco` di coinvolgerla in un rapporto a tre con un’altra donna in una stanza di New York City

Gwyneth Paltrow: La stella ha detto al New York Times che Weinstein la ha toccata e ha suggerito di farsi fare dei massaggi nella sua stanza prima di iniziare le riprese per il film Emma del 1996. Riferi` tutto cio` all’allora fidanzato Brad Pitt che affronto` il mogul.

Angelina Jolie: La Jolie ha detto al Times di aver dovuto declinare le avance di Weinstein nel 1998 e scelse di non lavorare più con lui. Avverti` anche altre donne del personaggio.

Louisette Geiss: L’attrice è stata chiamata ad una riunione in tarda notte con Weinstein nel 2008. La donna afferma che Weinstein appari` in accappatoio dicendo che avrebbe dato l’ok al suo copione se lo avesse guardato mentre si masturbava. Lascio` l’incontro.

Judith Godreche: L’attrice francese dice che Weinstein cerco` di massaggiarla e di toglierle il maglione dopo averle chiesto di salire per vedere la sua suite a Cannes nel 1996.

Dawn Dunning: L’aspirante attrice dice di essere stata chiamata ad un incontro sui futuri progetti cinematografici nel 2003. Quando è arrivata Weinstein le presentò tre sceneggiature per i suoi tre successivi film in cui avrebbe avuto il ruolo di protagonista, il prezzo fu quello di avere un rapporto completo (compreso anale e orale). L’attrice fuggi` dall’hotel

Tomi-Ann Roberts: Weinstein la incontro` nel 1984 mentre serviva tavoli e le disse di incontrarlo a casa sua. Quando arrivo, ritrovol’uomo nudo nel bagno. Il mogul le disse che l’audizione sarebbe stata migliore se si fosse spogliata. Dice di aver rifiutato andandosene.

Asia Argento: L’attrice italiana accuso` Weinstein di aver eseguito del sesso orale su di lei senza consenso. “Mi ha terrorizzato, ed era grande. Non si fermava. E ‘stato un incubo. “Disse che continuo` ad avere relazioni consensuali con lui negli anni che seguirono. Documento` il suo presunto stupro nel film del 2000 “Scarlet Diva”.

Katherine Kendall: All’attrice di Swingers venne detto che doveva fermarsi con Weinstein nel suo appartamento per prendere una cosa dopo uno screening nel 1993. Weinstein si mise in accappattoio e disse all’attrice di massaggiarlo. Quando pose resistenza, il mogul si spoglio` completamente nudo e la insegui`.

Lucia Evans: L’attrice, precedentemente conosciuta come Lucia Stoller, afferma che Weinstein la ha costretta ad eseguire un pompino nel 2004. Parlando con il New Yorker, ha affermato di essere stata traumatizzata per anni dopo l’incidente, avvenuto in una “riunione per il casting” in un ufficio Miramax a Manhattan. La donna fu chiamata da Weinstein a tarda notte dopo l’incidente.

Mira Sorvino: L’attrice di “Mighty Afrodite” ha detto al New Yorker che Weinstein cerco`di massaggiarla in una camera d'albergo al Festival Internazionale del Film di Toronto nel 1995. Weinstein poi, nel mezzo della notte, ando` a casa sua ma la donna chiamo` un amico maschio per proteggerla. Ha detto che aver rifiutato il mogul influenzo` negativamente la sua carriera.

Rosanna Arquette: Anche questa attrice ha detto che la sua carriera subi` un impatto negativo dopo aver rifiutato Weinstein nei primi anni ’90. In un incontro in un hotel cerco` di metterle la mano sul suo pene eretto.

Rose McGowan: L’attrice, che debutto` nel film “Scream” del 1996 (prodotto da Weinstein), ha riferito di aver denunciato Weinstein dopo essere stata aggredita nel 1997 al Sundance Film Festival. Firmo` un accordo di non divulgazione alla chiusura della causa e da allora si e` riferita a lui solo attraverso i social media e in modo indiretto. Domenica, ha riferito di essere stata abusata da un ‘mostro’.

Ashley Judd: I film di Judd includono il thriller del 1997 “Kiss the Girls” – sostiene che durante le riprese di quel film, Weinstein ha ripetutamente chiesto di guardarlo mentre si faceva la doccia. E` stata una delle donne che ha parlato al The New York Times questa settimana, dicendo: “Le donne stanno parlando fra loro di Harvey da tanto tempo, e` giunta l’ora di far conoscere questa conversazione al pubblico”.

Emma De Caunes: l’attrice francese Emma de Caunes ha affermato di aver incontrato Weinstein nel 2010, quando il produttore stava lavorando ad un film con un soggetto femminile molto forte. Weinstein si offrì di mostrarle la sceneggiatura, e le chiese di accompagnarlo fino alla sua stanza d’albergo, dove cominciò a farsi una doccia. Emerse quindi nudo e con un’erezione, chiedendole di stendersi con lui nel letto e dicendole che molti l’avevano già fatto prima. «Ero pietrificata», ha detto la de Caunes. “Ma non volevo mostrargli che ero pietrificata, perché sembrava eccitarsi ancora di piu` vedendomi impaurita.”

Lauren O’Connor: Una ex dipendente della Weinstein Company, ha detto ai dirigenti dell’azienda nell’autunno del 2015 che all’interno della societa` c’era un ambiente tossico per le donnedopo che una delle sue colleghe le disse che Weinstein aveva fatto pressioni per farsi massaggiarsi nudo.

Ambra Battilana: Attrice e modella italiana, ha detto al NYT che nel marzo del 2015 Weinstein la invito` nel suo ufficio di New York. Lì, le chiese se il suo seno era vero prima di afferrarla mettendole le mani sotto la gonna. Riporto` l’incidente alla polizia, ma non intervenirono oltre. Secondo il NYT, Weinstein risolse la cosa economicamente.

Jessica Barth: Weintein ha fatto pressioni sulla Barth, un’attrice, affinche` lo massaggiasse nudo al Peninsula Hotel nel 2011.

Laura Madden: Un ex dipendente, ha detto al NYT che Weinstein le chiese di fargli dei massaggi nel 1991, mentre erano a Londra e Dublino. «Era così manipolativo», disse al NYT. “Continuavo a chiedermi – sono io il problema?” Weinstein nega le accuse.

Emily Nestor: La Nestor fu temporaneamente una dipendente della Weinstein Company per un solo giorno nel 2014 quando Weinstein si avvicino` e le propose di migliorare la sua carriera in cambio di rapporti sessuali, riferisce il NYT.

Zelda Perkins: Assistente di Weinstein, a Londra nel 1998; all’epoca 25enne, confronto` Weinstein dopo che molti clienti vennero molestati.

Elizabeth Karlsen: La produttrice di “Carol” e “The Crying Game”, film che hanno ricevuto una nomination per l’Oscar, ha detto al The Hollywood Reporter che circa 30 anni fa, una anonima giovane executive che aveva lavorato alla Miramax con Weinstein lo aveva trovato nudo nella sua camera da letto. La executive era in una casa affittata dalla Miramax al momento, per ridurre i costi generali.

Liza Campbell: Ha detto al Sunday Times che Weinstein la convoco` nella sua camera d’albergo a Londra prima di dirle di farsi una doccia con lui.

Lauren Sivan: L’ex della Fox ha detto che Weinstein la ha portata in un ristorante, bloccato le porte e si e` messo poi a masturbasi davanti a lei nel 2007.

Jessica Hynes: L’attrice britannica, meglio conosciuta per i suoi ruoli nei film di Bridget Jones e per co-creare e co-scrivere la sitcom “Spaced”, ha detto che è stata invitata ad audizione di Weinstein quando aveva 19 anni – in bikini. Hynes, precedentemente nota come Jessica Stevenson, disse che rifiuto` di indossare i due striminziti pezzi di stoffa – e perse il lavoro.

Romola Garai: L’attrice britannica Romola Garai ha dichiarato di essersi sentita “violata” dopo un incontro con Harvey Weinstein nella sua camera d’albergo a Londra quando aveva 18 anni (Weinstein era in accappatoio). Garai, meglio conosciuta per il suo ruolo in “Espiazione”, disse che era già stata scritturata per una parte, ma le fu detto che doveva assolutamente fare una audizione privata con il mogul di Hollywood, perché era necessaria “la sua personale approvazione”. “Come ogni altra donna del settore, ho avuto un’audizione con Harvey Weinstein”, ha detto al The Guardian. «Sono dovuta andare nella sua camera d’albergo al Savoy per ritrovarmelo in accappatoio. Avevo solo 18 anni. Mi sono sentita violata “.

Assistente senza nome: Weinstein presumibilmente si è comportato in modo inappropriato verso una donna impiegata come sua assistente nel 1990. Il caso è stato risolto in tribunale.

Un’altra assistente senza nome: nel 2015, Weinstein fece pressioni su un’altra assistente per un massaggio.

Una impiegata senza nome della Miramax: A un certo punto nei primi anni ’90, una giovane donna ha dovuto lasciare improvvisamente la società dopo un incontro con Weinstein. Anche questo caso e` stato risolto in tribunale.

Donna senza nome: una donna che non voleva essere riconosciuta perché temeva i collegamenti di Weinstein, ha detto al The New York Times che il produttore l’aveva convocata nel suo hotel per poi violentarla.
– Daily Mail

Più di 30 donne si sono fatte avanti accusando Weinstein di ogni tipo di cattiva condotta. Alcune di queste affermazioni fanno riferimento a fatti accaduti piu` di 20 anni fa. Hillary Clinton dice di essere “allibita, scioccata e sconvolta” – come se fosse caduta dalle nuvole.

Perché, solo ora, si viene a sapere di questi fatti? Perché queste stelle si sono fatte avanti tutte nello stesso momento? Quando Weinstein era protetto dall’elite, le attrici che cercarono di raccontare le loro storie furono zittite, e se cio` non fosse bastato, il denaro avrebbe coperto ogni colpa.

Forse la ragione e` che molte donne di alto livello hanno deciso di denunciare Weinstein o forse la ragione proprio non la sappiamo…in ogni caso Weinstein è caduto dalla grazia, l’elite hollywoodiana non lo protegge piu`. La parete mediatica che lo difendeva – e che difende innumerevoli altri abusi dell’elite – è caduta.

Weinstein e` protagonista della classica “caduta americana”. Nel giro di pochi giorni, sono piovute accuse da ogni dove il suo matrimonio e` andato in pezzi ed e` stato licenziato dalla sua stessa compagnia.

Nonostante tutto questo, molti temono che Weinstein potrebbe fare una mossa alla Polanski evitando ogni tipo di perseguimento legale. (Roman Polanski è stato accusato dell’abuso di una bambina di 13 anni, ma ha evitato ogni azione legale negli USA fuggendo in Europa e continua ad essere venerato come regista.) Mentre la carriera hollywoodiana di Weinstein è finita, potrebbe ora realisticamente godersi i suoi milioni di dollari ed evitare la prigione per il resto della sua vita. Finora non sono state avanzate accuse penali.

LINDSAY LOHAN NON E` D’ACCORDO

Ad andare contro corrente rispetto a questa ondata di accuse e` Lindsay Lohan. In un video bizzarro su Instagram, la Lohan (con il suo nuovo accento) ha dichiarato:

“Non mi ha mai fatto male. Abbiamo fatto diversi film insieme. Credo che dovrebbero finirla di accusarlo; Penso sia sbagliato.”

Questo video sorprende perché la Lohan e` uno dei casi piu` evidenti di celebrita` abusate dal “sistema Hollywood”.

Lindsay Lohan in una foto di Tyler Shields dove sta per essere “usata” da un gruppo di uomini.

Il video della Lohan è stato cancellato dopo circa un’ora. Rose McGowan, una delle accusatrici più ferventi di Weinstein ha twittato:

“Per favore andateci piano con Lindsay Lohan. Essere una attrice bambina trasformata in sex symbol distorce il cervello in modi che non potete neppure immaginare “.

Ha ragione. Gli attori bambini vengono abusati e traumatizzati ripetutamente per creare degli schiavi MK.

SOLO LA PUNTA DELL’ICEBERG

Anche se le accuse contro Weinstein sono spaventose e disgustose, rappresentano solo la punta dell’iceberg delle sordide azioni compiute ogni giorno dall’elite. Vogliamo parlare dei traffici di bambini? Degli abusi rituali? Degli schiavi MK? Degli Hitman? Naturalmente, divulgare queste informazioni metterebbe a rischio i figli di puttana che sono protetti dell’elite. Ora come ora, le accuse contro Weinstein coinvolgono soltanto Weinstein, ed e` così che vogliono mantenere l’intera vicenda. È una demolizione controllata.

L’attore James Van Der Beek ha pubblicato alcuni tweets a sostegno delle attrici che hanno parlato rivelando le sue esperienze.

Come potete vedere, non nomina questi “uomini vecchi e potenti”. Perché? Perché sono ancora protetti.

Weinstein era coinvolto in qualcosa di piu` che in gravi assalti sessuali? Probabilmente non lo scopreremo mai, tuttavia l’ultimo paragrafo dell’articolo del New Yorker su Weinstein, ci fa sicuramente pensare.

“Lo sta facendo sistematicamente da molto tempo”, mi disse l’ex dipendente utilizzata come talpa per un periodo. Mi ha detto che spesso pensa a qualcosa che Weinstein ha sussurrato a se stesso, dopo una delle sue “sessioni” in ufficio: “Ci sono cose che ho fatto che nessuno sa.”
– The New Yorker

Fonte