Archivi Blog

Storia Proibita: La TimeLine del Nuovo Ordine Mondiale (Seconda Guerra Mondiale) Parte 2

7 DICEMBRE 1941: IL GIAPPONE CADE NELLA TRAPPOLA DI FDR/ L’ATTACCO DI PEARL HARBOR FA ENTRARE GLI STATI UNITI IN GUERRA

Mentre lanciavano le ultime provocazioni al Giappone, FDR e il suo capo militare, George Marshall, hanno anche gettato un esca ai giapponesi. La gustosa esca era il cuore della flotta americana nel Pacifico, deliberatamente lasciato vulnerabile alla base navale di Pearl Harbor, nel territorio statunitense delle Hawaii.

Ormai il Giappone sa che sta per entrare in guerra con l’America. L’alto comando giapponese, nella speranza di ottenere un vantaggio, decide di colpire la Marina Militare Usa il più possibile. Poiché gli Stati Uniti e la Gran Bretagna avevano craccato i codici di comunicazione navale del Giappone, FDR e Churchill sapevano benissimo di questo “attacco a sorpresa”; tuttavia nessun avviso specifico venne inviato ai comandanti di Pearl Harbor.

L’attacco uccise 2402 marinai americani, accende la macchina della stampa e porta un’ondata di fervore patriottico. Gli “isolazionisti” vengono messi a tacere e l’America First Commitee viene chiuso. FDR e la mafia ebraica che gli girava attorno, finalmente, avevano avuto la loro seconda guerra mondiale.

8-11 DICEMBRE 1941: SCAMBI DI DICHIARAZIONI DI GUERRA

Il giorno dopo Pearl Harbor, il Congresso dichiara guerra al Giappone. Neanche gli “isolazionisti” possono resistere alla febbre da guerra causata da ciò che FDR chiama “un attacco non provocato”.

Anche il Giappone rilascia una dichiarazione. La Germania e l’Italia soddisfano il loro obbligo del trattato tripartito con il Giappone, annunciando che in data odierna le nazioni dell’Asse e l’U.S. sarebbero state in guerra (sebbene non avessero né l’intenzione né i mezzi per attraversare l’Atlantico e attaccare la terraferma americana). Il Congresso dichiaro quindi guerra anche alla  Germania e all’Italia.

Ancora una volta, dal diario del segretario di Guerra (Difesa) di FDR, Henry Stimson, apprendiamo che l’immediata e “dominante” sensazione di Stimson dopo Pearl Harbor non fu di dolore nei confronti delle vite perse, ma piuttosto di sollievo.

In lutto per le sue stesse vittime il presidente firma la dichiarazione di guerra. Poster di propaganda negli usa

DICEMBRE 1942-1945: IL SUPER SEGRETO PROGETTO MANHATTAN INFESTATO DA SPIEE COMUNISTE

Il progetto Manhattan è uno sforzo, guidato dagli Usa con la partecipazione della Gran Bretagna, che porterà alla prima bomba atomica. Il progetto nacque dalla lettera di Einstein-Szilard a FDR nel 1939. L’impresa inizio` su scala ridotta dopo quell’anno e, alla fine della guerra, verranno impiegate 130.000 persone in 30 sedi. Tre “città segrete” ospiteranno 100.000 lavoratori, a cui e` stato giurato di mantenere il segreto, e la maggior parte dei quali ignorano “il gran progetto”.

Fin dall’inizio, ci sono preoccupazioni circa la sicurezza del progetto. Il fisico Gregory Breit, un importante ricercatore, lascia nel 1942 a causa delle preoccupazioni sulle procedure di sicurezza. Il fisico comunista ebraico J. Robert Oppenheimer prende il posto di Breit e viene poi nominato a capo del laboratorio di armi segrete a Los Alamos, New Mexico. Sotto la sua guida, spie sovietiche e simpatizzanti comunisti infestarono il progetto (Enrico Fermi, Klaus Fuchs ecc.).

Mentre Oppenheimer “guarda altrove”, le spie rosse passano i segreti americani nelle mani di Stalin. Nel 1954, i permessi di Oppenheimer saranno revocati. Ma a quel tempo, i Sovietici avevano già rubato gran parte della “formula” per la bomba Atomica.

Oppenheimer: spia comunista, folle. I rapporti Venona faranno luce sulle attivita` di spionaggio

FEBBRAIO 1942: FDR ORDINA CHE CITTADINI AMERICANI DI ORIGINE GIAPPONESE VENISSERO MESSI IN CAMPI DI INTERNAMENTO

L’Ordine esecutivo di FDR 9066 condanno` 110.000 americani di origine giapponese a servire il resto degli anni di guerra nei campi di prigionia. Di quei internati, il 62% erano veri cittadini americani.

Subito dopo, l’Ordine esecutivo 9095 congelo` i loro beni. Anche famiglie tedesche-americane e italio-americane vennero internate nei campi, anche se in minor numero.
A differenza degli ebrei internati dai tedeschi (generalmente ostili verso la Germania), dei partigiani terroristi, dei ladri zingari e dei rossi; Gli internati di FDR sono cittadini legittimi, pacifici e patriottici fedeli all’America. Gli internamenti sono ingiustificati quanto inutili.

Americani che vengono ingiustamente deportati. Bambini americani di origine giapponese dietro le reti dei campi di internamento

1942-1945: LA RIDICOLA PROPAGANDA DI GUERRA DEGLI STATI UNITI

4-7 GIUGNO 1942: GLI USA VINCITORI SUL GIAPPONE NELLA BATTAGLIA DI MIDWAY

La battaglia di Midway è la battaglia navale più importante della campagna dell’Oceano Pacifico. La Marina Militare Usa, sotto il comando dell’ammiraglio Chester W. Nimitz, sconfigge decisamente il giapponese, infliggendo danni irreparabili alla flotta. Dopo Midway, il perimetro di difesa delle isole del Pacifico si riduce gradualmente, poiché il Giappone non può sostituire le sue navi e velivoli più velocemente degli usa.
Anche se Midway segna un punto di svolta, gli Stati Uniti subiscono molto più vittime, perche` i giapponesi difesero con tenacia il loro perimetro del Pacifico per molti mesi a venire.

LUGLIO 1942 – FEBBRAIO 1943: LA SANGUINOSA BATTAGLIA DI STALINGRADO

La battaglia di Stalingrado tra i tedeschi e i sovietici fu combattuta per il controllo di una citta` strategicamente vitale che Stalin chiamo` con il suo stesso nome (oggi nota come Volgograd). Passera` alla storia come la battaglia più sanguinosa di sempre, con il conto dei morti che si aggira attorno ai 2 milioni. Il rifiuto di Stalin di far uscire l’esercito rosso dalla città porto` ad un lungo assedio e ad una grande sofferenza per i residenti affamati.

Dopo che l’offensiva tedesca catturo` la maggior parte della città, l’Esercito Rosso combatte` i tedeschi in una sorta di guerriglia porta per porta. Il lavaggio del cervello e la falsa propaganda, spinse gran parte della popolazione civile a resistere ai tedeschi. Le perdite subite dai tedeschi renderanno impossibile la vittoria in Russia.

La guerriglia sovietica ebbe un effetto devastante per le truppe tedesche. La propaganda comunista aveva il compito di incitare il popolo contro l’invasore tedesco. Notare il fotomontaggio della donna impiccata

Stalin e` ritratto come un eroe dai media americani

NOVEMBRE 1942: OPERAZIONE TORCH/ GLI ALLEATI COMBATTONO I TEDESCHI IN NORD AFRICA

Un anno dopo l’entrata degli Stati Uniti in guerra, i tedeschi vengono finalmente affrontati durante l’operazione Torch. L’invasione alleata dell’Africa del Nord (Algeria, Tunisia, Marocco). fu facilitata dai Generali francesi i quali prestarono fedelta` al partito globalista / comunista del generale Charles de Gaulle (esiliato in Inghilterra).

Al Generale Dwight D. Eisenhower (“Ike”) nominato politicamente e inqualificato venne affidato il comando della forza alleata che parti` dall’Inghilterra. Tuttavia è il genio militare del generale George Patton che in ultima analisi che copre l’inesperienza e gli errori di Eisenhower. L’esercito di Patton supera con successo le forze tedesche, guidate dal generale Erwin Rommel (The Desert Fox).

Nel maggio del 1943, i tedeschi avranno evacuato l’Africa settentrionale mentre si preparavano a difendere l’Italia meridionale.

Patton vs Rommel/Gli alleati sbarcano in nord africa/ L’italia e` ora vulnerabile

GENNAIO 1943: LA CONFERENZA DI CASABLANCA/ GLI ALLEATI: LA GUERRA CONTINUERA` FINO ALLA RESA TOTALE

FDR, Churchill e i “generali francesi liberi” Henri Giraud e Charles de Gaulle si incontrarono insieme alla conferenza di Casablanca (Marocco / Nord Africa). FDR annuncio` una politica di “resa incondizionata” per Germania, Italia e Giappone. Churchill è d’accordo con la politica.

La resa non condizionale significa che gli Alleati si aspettano che le nazioni dell’Asse non solo smettano di combattere, ma anche che consegnino agli alleati un completo controllo politico, educativo, militare e mediatico sui paesi sconfitti. Questa dura e brutale politica di sottomissione completa ispiro` i giapponesi e i tedeschi a combattere più duramente e più a lungo.

GENNAIO-MAGGIO 1943: LA GERMANIA COMINCIA A PERDERE

I primi mesi del 1943 rappresentarono il punto di svolta nella guerra. La combinazione tra potere navale, aereo e terrestre americano, la guerra su tre fronti, la guerriglia ebrea e rossa partigiana, lo spietato bombardamento aereo dei civili tedeschi e un massiccio esercito rosso armato fino ai denti dal potere produttivo americano, misero la Germania all’angolo.

Il generale Friedrich Paulus chiese a Hitler il permesso di far arrendere la sesta armata a Stalingrado. Hitler, sapendo cosa cio` potesse significare per la Germania e l’Europa e sapendo che Stalin avrebbe ucciso tutti i prigionieri, ordino` a Paulus di non cedere.

Nel mese di febbraio, il vigliacco generale fece arrendere il suo esercito. Circa 35.000 degli uomini sotto il comando di Paulus erano già stati evacuati dal fronte. I restanti 91.000 vennero fatti marciare fino ai gulag sovietici. Solo 6.000 di loro tornarono a casa.

Paulus alla fine si vendette al Soviet, entrando nel «Comitato Nazionale per la Germania Libera» e invitando le truppe tedesche all’insubordinazione. Dopo aver testimoniato a Norimberga nel dopoguerra per i sovietici, fu liberato e trascorse il resto della sua vita come rappresentante della Germania Orientale Comunista.

Nel mese di maggio, la campagna in Nordafrica finisce con l’evacuazione delle truppe tedesche. Lo stesso mese, l’ammiraglio Donitz rimuosse tutte le imbarcazioni tedesche dall’Atlantico dopo che 41 sottomarini vennero affondati in sole 3 settimane! La Germania non puo` far altro che giocarsela in difesa, poiché gli alleati stanno lentamente stringendo il cappio Globalista attorno al Reich di Hitler.

Abbandonati e traditi dal loro generale i soldati tedeschi a stalingrado si arrendono. In molti moriranno durante il tragitto verso la Siberia

LUGLIO 1943: OPERAZIONE GOMORRA/IL BOMBARDAMENTO DI AMBURGO BRUCIA E SOFFOCA 42.000 CIVILI TEDESCHI

Il bombardamento di Amburgo creo` un tornado di fuoco così intenso; che sollevo` effettivamente le persone dalle strade gettandole nel fuoco. Coloro che non sono stati carbonizzati vengono soffocati dato che il fuoco consuma l’ossigeno.

Centinaia di aerei statunitensi e britannici alimentano l’inferno con ondate dopo ondate di bombardamenti incendiari. Quasi ironicamente, i demoniaci pianificatori del genocidio di Amburgo denominarono l’attacco “Operation Gomorrah”, dalla storia della Bibbia ebraica dove (Sodoma e Gomorra) vennero bruciate.

L’operazione Gomorrah impiego` 3.000 aerei e 9.000 tonnellate di bombe. Uccise 42.000 persone, con un numero uguale di feriti. Morirono infatti piu` tedeschi in quella fatidica notte rispetto al numero totale di civili britannici uccisi durante cinque anni di guerra! Un milione di profughi tedeschi traumatizzati fuggirono dalla città dato che 250.000 case furono distrutte.

I risultati del massacro

1943: LA CARESTIA DEL BENGALA ARCHITETTATA DA CHURCHILL UCCIDE 2000000 DI INDIANI

Mentre le carestie erano di per se frequenti in India, in gran parte a causa della siccità o a causa dei monsoni, la tragedia del 1943 in Bengala ha le impronte inconfondibili di quel folle di Churchill.

Nell’anno precedente, quando il Giappone occupava la Birmania, un importante esportatore di riso i britannici acquistarono un’enorme quantita` di riso e lo misero in un deposito. Churchill ordino` di spostare il cibo dall’India e di inviarlo alle truppe britanniche in tutto il mondo. Ora una merce rara, il prezzo del riso aumento` di quattro volte. Il frumento dall’Australia (che poteva essere inviato agli indiani affamati) viene anch’esso mandato alle truppe britanniche. Peggio ancora, le autorità coloniali britanniche (ancora sotto la direzione di Churchill) rifiutarono le offerte di alimenti provenienti dagli Stati Uniti.

Churchill odiava gli indiani quasi quanto odiava i tedeschi; soprattutto perché l’India voleva l’indipendenza dalla Gran Bretagna. Più tardi, in una riunione del Governo di Guerra, Churchill accuso` gli indiani della carestia perche` si riproducevano come conigli.

La follia di Churchill si estese a diversi continenti

ESTATE 1943: GLI ALLEATI INVADONO L’ITALIA DAL NORD AFRICA/ IL GOVERNO ITALIANO COLLASSA, 60.000 ITALIANI VENGONO UCCISI.

L’invasione alleata della Sicilia è un altro grande successo per i generali Patton e Montgomery (Regno Unito). La resistenza tedesca e italiana è sopraffatta. Entro quattro settimane dal primo attacco aereo e marittimo, le truppe dell’Asse si ritirarono nella terraferma italiana. Il leader italiano Benito Mussolini venne allontanato dal suo stesso Gran Consiglio. Il nuovo governo lo arresta, fa pace con gli alleati e si allea con questi ultimi. La Germania deve quindi fermare Patton per impedire un ulteriore avanzamento delle forze alleate. (A settembre Mussolini viene salvato dai tedeschi e rimesso al comando dell’Italia del Nord).

Con l’Italia che sta cadendo rapidamente sotto il controllo degli alleati, Hitler e` preoccupato che gli Alleati possano invadere la Yugoslavia e le nazioni balcaniche, tagliando l’approvvigionamento di petrolio della Germania e marciare verso nord fino in Germania dal “ventre debole” dell’Europa. Nell’agosto del 1943, la Royal Air Force britannica, partendo da basi nel sud Italia, inizia a bombardare pesantemente i campi petroliferi di Ploesti in Romania. Anche le parti occupate dall’Italia sono fortemente bombardate dagli Alleati, causando la morte di 60.000 civili italiani.

1943-1945: UNA FORZA SPECIALE TEDESCA PROTEGGE LE INESTIMABILI OPERE D’ARTE EUROPEE

Sotto il Kaiser Wilhelm II durante la prima guerra mondiale, i tedeschi piu` colti si sono fatti in 4 per proteggere e conservare le opere d’arte situate nelle zone di guerra. La parola tedesca per descrivere questo principio del salvare i tesori culturali e artistici d’Europa durante il tempo di guerra è “Kunstschutz” (protezione dell’arte).

Un pittore di talento egli stesso, Adolf Hitler, ha un grande apprezzamento per l’arte e la cultura. Egli vede Churchill e FDR come barbari incolti con un menefreghismo totale per la vita innocente, l’architettura e le opere d’arte. Come i tedeschi avevano fatto durante la prima guerra mondiale, Hitler ordina la protezione delle opere d’arte in tutti i teatri di combattimento dell’Europa. Il compito di proteggere l’arte viene consegnato al maresciallo dell’aviazione militare Hermann Goering.

Mentre i bombardamenti terroristici degli alleati sconvolgono l’Europa, migliaia di dipinti e sculture provenienti dall’Italia, dalla Francia, dal Belgio, dalla Russia, dalla Romania e dalla Polonia sono raccolti e meticolosamente registrati dai tedeschi.

Dopo la guerra, l'(ALIU) American Art Looting Investigation Unit e l’Office for Stategic Services (OSS) pubblica 13 rapporti sul “saccheggio” tedesco delle opere. A proposito, questo è lo stesso OSS (precursore della CIA) che accuso` anche i tedeschi di usare gli ebrei morti per creare “teste rimpicciolite”, e  sapone – accuse oggi riconosciute universalmente come false.

Hitler cerco` di proteggere le opere d’arte, non rubarle

1943: IL GENERALE EISENHOWER E MARSHALL RITARDANO L’AVANZATA USA/ LA GUERRA VIENE PROLUNGATA PER AIUTARE STALIN

Con “il ventre molle dell’Europa” ormai vulnerabile, Churchill e il generale britannico Montgomery sostengono l’avanzata degli Alleati verso la Germania dal sud Europa. La piu` grande preoccupazione di Hitler era divenuta realta`.

I campi petroliferi della Romania alimentavano l’esercito tedesco. Un’avanzata alleata sui Balcani attraverso la Jugoslavia e la Grecia sarebbe stata disastrosa per la Germania. Dall’Italia e dai Balcani, gli Alleati potevano quindi lanciare un attacco letale verso la Germania da sud e da sud-est. Inaspettatamente, il comandante alleato Dwight Eisenhower (‘Ike’) e George Marshall (che aveva promosso Eisenhower ufficiale di alto livello) si concentrarono nel prepararsi ad un’invasione della super fortificata Francia l’anno successivo.

Questo bizzarro “errore” prolungo` la guerra, dando tempo ai sovietici per marciare verso ovest, e infine permette a Stalin di prendere possesso dell’Europa orientale.

C’è un motivo per questo “errore” geo-politico. FDR e la sua banda globalista avevano previsto un mondo post guerra in cui i Soviet e gli Stati Uniti avrebbero unito le forze per mettere le basi per un “nuovo ordine mondiale”. Tuttavia, dopo la guerra, Stalin si separera` dai globalisti e installera` nel suo paese una forma di comunismo nazionalistico; un’estensione del conflitto ideologico che aveva diviso amaramente Stalin e Trotsky durante gli anni ’20. Naturalmente, Stalin supporto` la rivoluzione comunista, ma la sua visione di un Nuovo Ordine Mondiale è quella in cui Mosca e` la capitale, non Londra o New York.

Perche` cambiare strategia di guerra quando si poteva comodamente avanzare dall’Italia/ I due traditori Marshall e Eisenhower

1943-1945 L’ARMATA DI VLASOV: PRIGIONIERI DI GUERRA RUSSI SI OFFRONO VOLONTARI PER COMBATTERE PER LA GERMANIA

La tirannia di Stalin fu odiata da cosi` tanti russi che ben 500.000 prigionieri di guerra russi si offrirono volontari per combattere con la Germania! I soldati anticomunisti dell’esercito di liberazione russo (RLA) indossavano uniformi tedesche con una patch russa. Vennero guidati dal generale Andrey Vlasov, tuttavia erano sotto il controllo di un alto comando tedesco.

L’RLA combatte in maniera valorosa, soprattutto nel ruolo chiave di supporto contro i partigiani comunisti. Dopo la guerra, l’RLA tenterà di arrendersi agli alleati occidentali. Non volendo negare allo “zio Joe” la sua vendetta, Eisenhower rifiuterà l’offerta e rimpatrierà forzosamente coloro che erano già in custodia negli Stati Uniti.

Pur avendo chiesto agli americani l’asilo politico, il generale Vlasov e il suo esercito di liberazione saranno consegnati ai brutali sovietici. Vlasov e 11 dei suoi soldati di alto rango vengono impiccati a Mosca nell’agosto del 1946.

Questi erano veri patrioti russi

MAGGIO 1944: 4000 DONNE ITALIANE VENGONO STUPRATE DALLE TRUPPE NORD AFRICANE, CONTROLLATI DAI FRANCESI, A MONTECASSINO

Nel maggio del ’44, gli alleati riusciranno finalmente a prendere Monte Cassino (in Italia Centrale), dopo aver bombardato l’abbazia del 6 ° secolo della città e averla ridotta in macerie. Gli alleati avevano truppe franco-marocchine che combattevano per loro. Ai marocchini venne data carta bianca; potevano tagliare le gole dei prigionieri, saccheggiare le case e violentare ogni donna italiana su cui potevano mettere le mani. I marocchini violentarono addirittura dei ragazzini e un sacerdote cattolico!

Due sorelle italiane, 16 e 18 anni, vennero violentate da più di 200 marocchini. Una mori` per l’abuso e l’altra trascorrerà il resto della sua vita in un ospedale psichico. Si stima che 3000 donne di età compresa tra 11 e 86 anni siano state violentate, alcune violentate cosi` brutalmente che 100 di loro moriranno. Circa 800 uomini del villaggio che cercarono di proteggerle furono uccisi.

Il film della Loren riprende questa storia vera

6 GIUGNO 1944: OPERAZIONE OVERLORD/ LO SBARCO IN NORMANDIA

Alla 6 ° ora, del 6 ° giorno, del 6 ° mese del 1944, gli eserciti alleati con sede in Inghilterra lanciano il ‘D-Day’ (Giorno del diavolo?) e attraversano con successo il canale inglese. Il costo dell’operazione Overlord e` elevato, dato che quasi 10.000 uomini vengono uccisi per conquistare le spiagge fortificate della Normandia.

Allo stesso tempo, l’esercito rosso sovietico, armato ai denti con armi americane all’avanguardia, avanza verso la Germania dall’est. Con l’Italia sotto occupazione alleata, la Germania ha tre fronti da difendere (Ovest, Sud e Est) mentre le città, le ferrovie, le dighe, le fabbriche e le popolazioni civili sopportano bombardamenti inesorabili e il sabotaggio partigiano. Per dare a Stalin il tempo per conquistare l’Europa orientale , I generali Eisenhower e Marshall ritardano ripetutamente l’avanzata dell’inarrestabile terzo esercito del General Patton, arrivando fino a tagliargli le spedizioni di benzina!

Patton (agosto 1944):

“Al momento attuale la nostra difficoltà principale non sono i tedeschi, ma la benzina. Se mi avessero dato gas sufficiente, sarei potuto arrivare fino a Berlino!”

ESTATE 1944: LA SANGUINOSA LIBERAZIONE E IL RATTO DELLA FRANCIA

Sotto quella che era destinata ad essere solo una temporanea, occupazione tedesca (1940-1944), la vita nella Francia del Nord trascorreva in pace per i civili francesi. La condotta degli occupanti tedeschi era impeccabile. Molte donne francesi si innamorano di soldati tedeschi. Ma con l’invasione della Normandia (6 giugno 1944), la pace e la sicurezza della Francia vengono distrutti. Per sostenere l’invasione e per spingere poi i tedeschi verso est, gli alleati scatenano una feroce campagna di bombardamenti aerei. Città intere vengono bombardate senza pieta`. Le icone culturali e le opere d’arte vengono distrutte, 65.000 civili francesi vengono uccisi, 150.000 feriti e almeno 500.000 rimasero senza casa. Anche Parigi venne bombardata pesantemente.

Incredibilmente, venne bombardato e ucciso il doppio dei francesi, rispetto alla quantita` totale di civili britannici uccisi durante tutta la guerra! Naturalmente, questi numeri impallidiscono rispetto al milione di civili tedeschi che sono stati uccisi dai bombardamenti alleati. L’orrore non finisce con i bombardamenti. L’occupazione alleata e il successivo crollo economico portano nuovi incubi per le donne della Francia. Sotto l’occupazione alleata, le truppe americane violentarono 1000 donne francesi e ne trasformarono almeno altre 1000 in prostitute. Per “rendere giustizia” ai francesi, l’esercito americano condannera` a morte 130 dei suoi soldati stupratori, la maggioranza dei quali di colore.

Passeranno degli anni prima che queste aree della Francia si riprendino dalla tragedia. Tale è la gloriosa “liberazione” che Churchill, FDR e il traditore francese de Gaulle hanno imposto alla Francia.

Gli alleati liberatori lasciarono solo distruzione e caos in Francia

LUGLIO 1944: I SOVIETICI TORNANO IN POLONIA/ LA GERMANIA SI RITIRA

Con un arsenale composto dai migliori carri armati dell’America, da Tommy-Guns, da aerei, da camion, jeep, e anche da cibo e coperte, l’Esercito Rosso avanza verso la Germania dall’est. Il complotto di Stalin per conquistare tutta l’Europa orientale fu supportato dalla strana ossessione di Ike e Marshall di invadere l’Europa dall’Inghilterra, invece di avanzare semplicemente sul ventre molle dell’Europa.

Stalin voleva schiacciare Berlino. Nel luglio del ’44, i rossi, assassini e stupratori, giunsero in Polonia, minacciando il fianco orientale della Germania. I civili tedeschi, spaventati, cominciarono a fuggire via terra verso ovest e anche attraverso il Mar Baltico.

Dotati dei migliori armamenti americani i russi avanzano verso la Germania

LUGLIO 1944: LA CONFERENZA DI BRETTON WOODS, LA NASCITA DELLA BANCA MONDIALE E DEL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE

Il caos e la crisi della Seconda Guerra Mondiale diedero ai Globalisti l’opportunità di riformare il sistema monetario mondiale in una “economia globale”. Alla conferenza di Bretton Woods nel New Hampshire, 730 delegati provenienti da 44 nazioni hanno creato nuove regole per le relazioni commerciali e finanziarie. A rappresentare gli Stati Uniti fu Harry Dexter White. White (originariamente Weiss) è figlio di immigrati ebrei dall’Impero russo. Anni dopo Bretton Woods, Dexter-White rivelo` di essere una spia sovietica.

Il delegato britannico è il leggendario socialista fabiano (forse comunista in incognito) e pedofilo omosessuale, John Maynard Keynes. Keynes suggeri` la creazione di una moneta mondiale, che sarà rilasciata da una Banca Centrale Globale. Il mondo, tuttavia, non era pronto per un passo così radicale verso il Nuovo Ordine Mondiale. Invece di una moneta globale, ciascuna nazione collegherà il valore della sua valuta al dollaro degli Stati Uniti, che servirà come mezzo di scambio internazionale. Sia il Fondo Monetario Internazionale (FMI) che la Banca Mondiale vennero concepiti a Bretton Woods.

L’agente sovietico White e il pedofilo marxista fabiano Keynes danno al mondo il sistema monetario basato sul debito

20 GIUGNO 1944: L’OPERAZIONE VALCHIRIA/ ATTENTATO ALLA VITA DI HITLER

Oltre ad alcuni ambiziosi traditori, ci sono ancora alcuni ritardati nell’establishment militare tedesco che credono che si possa raggiungere un accordo diplomatico con gli Alleati per ottenere la pace nella parte occidentale. Ovviamente non sanno che, Churchill e FDR hanno già giurato a Stalin che non cercheranno una pace separata con la Germania.

Credendo sinceramente, che la Germania sarebbe stata risparmiata se Hitler fosse stato assassinato; e probabilmente come istinto di sopravvivenza; un gruppo di cospiratori, guidato dal colonnello Claus von Stauffenberg, cerco` di uccidere Adolf Hitler. Si ritiene che il grande generale Erwin Rommel abbia dato la sua benedizione alla congiura.

Stauffenberg partecipo` ad una conferenza con Hitler, trasportando una valigia esplosiva. Posiziono` la valigetta sotto il tavolo vicino a Hitler. Dopo qualche minuto, Stauffenberg ricevette una telefonata e lascio` la stanza. Quando la bomba detono, essa demoli la sala conferenze, uccidendo tre ufficiali e lo stenografo. Hitler se la cavo` con un timpano perforato.
La cospirazione è svelata e i cospiratori vennero rapidamente fucilati. Il generale Rommel ebbe il privilegio di prendere il veleno.

Il generale Stauffenberg, la sala distrutta, un soldato tiene i pantaloni di Hitler

1944-1945: INFESTAZIONE DI TIFO DEVASTA I CAMPI DI INTERNAMENTO TEDESCHI

Il tifo è diffuso tramite i pidocchi ed e` storicamente legato alle guerre e alle condizioni di sovraffollamento. Anche la decomposizione dei cadaveri dei malati di tifo può diffondere la malattia nelle falde acquifere locali. Durante e dopo la prima guerra mondiale, ben 5 milioni di polacchi e russi morirono di questa malattia.

Per fermare la diffusione del tifo, i tedeschi rasarono la testa ai detenuti e si sbarazzarono dei vestiti in “camere a gas”. Con la situazione in Germania che si stava deteriorando rapidamente, le epidemie mortali di tifo esplosero nei campi di internamento in Germania, in particolare in Polonia. Il bombardamento alleato delle ferrovie e delle fabbriche di medicinali contribui` notevolmente a questa crisi medica.

Nonostante gli sforzi ben documentati della Germania per fermare l’epidemia di tifo, le morti nei campi di concentramento continuano a salire per tutto il ’44 e il ’45. Dopo la guerra, la propaganda degli alleati dipingera` falsamente le morti di tifo come prova di un programma di sterminio rivolto agli ebrei.

I tedeschi utilizzavano lo Zyklon per uccidere i pidocchi non le persone. Un soldato americano “gasa” una donna non identificata per uccidere i pidocchi, i quali trasportano il tifo. Segnali a Napoli, avvertono le truppe americane del tifo.

AGOSTO 1944: IL GOVERNO DI VICHY VIENE ROVESCIATO DAGLI ALLEATI/IL VENDICATIVO GENERALE DE GAULLE UCCIDE 40.000 FRANCESI

Dopo il crollo del regime francese di Vichy, il generale Charles de Gaulle torno` dall’esilio inglese. Il francese globalista e comunista impose poi un nuovo regno del terrore. Coloro reputati “collaboratori nazisti” vengono perseguiti, anche se il loro unico crimine fu quello di voler fare pace con la Germania, o di aver combattuto contro i sovietici sul fronte orientale come membri delle unità SS tedesche.

I liberali di de Gaulle uccideranno ben 40.000 persone, e imprigioneranno 100.000 dei loro connazionali. Le donne francesi che frequentarono i soldati tedeschi durante l’occupazione vennero umiliate, rasando loro la testa o facendole camminare nude in mezzo alla strada.

Il maresciallo Petain fuggi` in Germania. Dopo la guerra, sarà condannato a morte per “tradimento”, ma a causa della sua età, 88, e lo status di eroe della prima guerra mondiale, de Gaulle non ha altra scelta che ridurre la pena di Petain all’ergastolo.

Donne francesi umiliate

8 GENNAIO 1945: IL NEW YORK TIMES PUBBLICA LA NOTIZIA (DA FONTI RUSSE) SULLA MORTE DI 6 MILIONI DI EBREI

Abbiamo stabilito fermamente che, in numerose occasioni, la rivendicazione propagandistica dei “6 milioni di ebrei” in pericolo di morte è apparsa sulla stampa. Verso la fine della seconda guerra mondiale, nel gennaio del 1945, per la prima volta leggiamo l’affermazione che 6 milioni di ebrei sono morti, sulla base delle informazioni di un corrispondente comunista per il New York Jewish Daily Forward (pubblicazione apertamente marxista, yiddish).

Già nel 1933, Lestchinsky (sopra, a destra) era stato accusato dalla Lettonia e dalla Germania di diffondere a livello propagandistico fake news riguardanti presunte atrocita. La Germania lo espulse per aver dichiarato queste falsita`.

Con nessuna indagine o conferma, l’affermazione di Lestchinsky riguardo la morte di 6 milioni di ebrei è stata immortalata dal New York Times (di proprietà ebraica). Il quotidiano più prestigioso del mondo diede un forte impulso ad una grandissima bugia.

A parte il fatto che Lestchinsky era un noto bugiardo comunista, c’è un altro problema con la storia. Vedete, nessuno dei principali campi di concentramento era stato ancora liberato! Seguono le date di liberazione di alcuni dei più noti “campi di morte nazisti”:

Auschwitz (27 gennaio), Buchenwald (4 aprile), Bergen Belsen (11 aprile), Dachau (29 aprile), Mauthausen (5 maggio)

Tutti questi campi vennero regolarmente visitati dalla Croce Rossa, che ha stimato le morti totali a 270.000 (principalmente da tifo). Sebbene il numero fosse basato sui registri tedeschi, la Croce Rossa al momento non mise in discussione la figura né si lamento` della cooperazione tedesca per quanto riguarda l’ispezione del campo.

Dunque, chiediamoci dove, il compagno Lestchinsky, ottene la cifra “6 milioni”? Come si scopri`, il numero “6 milioni”, che evidentemente ha un certo significato simbolico, è stato in giro per lungo tempo.

La The United Jewish Campaign of New York ha messo un bando per la raccolta fondi, con obiettivo 6.000.000 di dollari, per gli ebrei in europa… nel 1926?

Il mantra dei 6.000.000 di morti e gia` in giro dall’inizio del 1900.

30 GENNAIO 1945: SOTTOMARINO RUSSO AFFONDA IL WILHELM GUSTLOFF/ 10000 RIFUGIATI TEDESCHI MUOIONO IN MARE

Mentre gli stupratori e gli assassini sovietici spingono da est, milioni di profughi tedeschi terrorizzati fuggono verso ovest da terra e mare. Il MV Wilhelm Gustloff trasportava 10 -12.000 persone – 10 volte più del Titanic!

Subito dopo aver lasciato il porto, la nave viene avvistata dal comandante Alexander Marinesko. Avendo attaccato le sue prede umane per diverse ore, l’assassino sovietico lancia infine tre siluri. Nel panico che segue, molti passeggeri vengono calpestati a morte mentre fuggono sui ponti. Il Wilhelm Gustloff affonda in soli 45 minuti. Le navi tedesche arrivano velocemente e riescono a portare in salvo circa 1.000 sopravvissuti dalle frigide acque del Mar Baltico.

FEBBRAIO 1945: LA CONFERENZA DI YALTA

La piu` storica delle conferenze tra i “Grandi 3” si svolse nella località balneare sul Mar Nero di Yalta (Crimea russa). Alla Conferenza di Yalta, FDR & Churchill (in particolare FDR) fece delle concessioni fin troppo convenienti ai comunisti.
Con le spie rosse Alger Hiss e Harry Hopkins che influenzavano il morente Roosevelt (morto in aprile), venne deciso che dopo la sconfitta della Germania:

  • I sovietici occuperanno l’Europa orientale fino a quando non saranno disponibili elezioni libere.
  • I sovietici alla fine si uniranno alla guerra contro il Giappone e saranno equipaggiati con le armi degli Stati Uniti.
  • Dopo che il Giappone verra` sconfitto, i sovietici occuperanno la Corea del Nord (senza l’approvazione della Corea!) E la Manciuria in Cina (senza l’approvazione della Cina!)
  • Milioni di prigionieri russi catturati dai tedeschi, così come i rifugiati russi fuggiti da Stalin, saranno restituiti a Stalin.
  • La Germania sarà divisa a metà così come la capitale Berlino.

I tre folli iniziano a pensare al mondo dopo la guerra. Stalin sara` quello che ce ne guadagnera` di piu`

13-15 FEBBRAIO 1945: L’OLOCAUSTO DI DRESDA/ 200.000-300.000 CIVILI UCCISI

Dal febbraio del ’45, l’esito della guerra in Europa è già chiaro. La Germania è finita e si sarebbe arresa formalmente in 3 mesi. Il bombardamento della bellissima città di Dresda è quindi crudele quanto non è necessario. In un apparente sforzo per sfidare i tedeschi cattolici, i Zio-Globalisti scelsero il giorno del “mercoledì delle ceneri” per trasformare letteralmente Dresda in cenere.

Per due giorni continui, le forze alleate, bombardarono cittadini innocenti. Uomini donne e bambini morirono.
Il fuoco era così massiccio che i piloti riferiscono che i loro cockpit erano illuminati dalla grande fiamma. Poiché molti dei rifugiati andarono ad aumentare la popolazione di Dresda, è difficile dire quanti sono stati uccisi dall’Olocausto di Churchill / FDR . Le stime credibili variano da 200 a 300.000 morti fino ad arrivare a 500.000! I sopravvissuti vengono sterminati durante il giorno dal fuoco delle mitragliatrici degli aerei britannici e americani.

La popolazione di Dresda, prima e dopo….non se lo meritavano

10 MARZO 1945: FDR BOMBARDA TOKYO/ 100.000 CIVILI MORTI

Anche se sarà successivamente oscurato dalle successive bombe atomiche cadute su Hiroshima e Nagasaki, il bombardamento di Tokyo è altrettanto mortale nel suo numero di morti iniziale. Durante il bombardamento vennero utilizzati lo stesso tipo di esplosivi incendiari caduti a Dresda un mese prima, producendo simili risultati.

I corpi carbonizzati di 100.000 civili morti riempiono le strade, 250.000 edifici e case sono distrutti. Milioni di persone sono ferite o lasciate senza tetto.

Questo bombardamento fu solo l’antipasto per i successivi attacchi atomici

12 APRILE 1945: FDR MUORE DI INFARTO/ HARRY TRUMAN DIVENTA PRESIDENTE

FDR non vivrà per vedere la fine della sanguinosa guerra che ha aiutato a provocare. FDR intende prendersi qualche settimana di riposo prima della sua apparizione alla conferenza per la fondazione delle Nazioni Unite a San Francisco.

Nel pomeriggio del 12 aprile, Roosevelt dice ad alta voce: “Ho un terribile dolore nella parte posteriore della mia testa”. Crolla sulla sedia svenuto e viene portato nella sua camera da letto. Come Wilson nel 1919, FDR soffri` per un forte infarto morendo subito dopo. L’eredità di FDR per l’America fu lo stato di benessere indotto dalla guerra di classe e il brutale stato di guerra all’estero; entrambi stavano portando gli Stati Uniti alla bancarotta e uccidendo innocenti all’estero.

Naturalmente, dopo la sua morte, il New York Times dichiaro: "Gli uomini ringrazieranno Dio in ginocchio per cento anni poiche` Franklin D. Roosevelt era alla Casa Bianca”.

Il vicepresidente Harry Truman diventa presidente. Si tratta di un politico corrotto e di un uomo d’affari fallito. Il circolo ebraico e rosso di FDR continuerà a gestire lo spettacolo da dietro le quinte mentre il piccolo uomo malato del Missouri fara` i discorsi. Nulla e` cambiato.

Gli americani si sono lasciati ingannare da un presidente sanguinario

15 APRILE 1945: EISENHOWER ORDINA A PATTON DI FERMARSI/ BERLINO E L’EUROPA ORIENTALE SONO DI STALIN

Il generale britannico Bernard Montgomery sostenne che non c’era piu` nulla che impedisse agli alleati di penetrare a Berlino, prendendo così la capitale tedesca prima che l’esercito sovietico potesse arrivare. Eisenhower, tuttavia, ha altre idee. Abituato ad essere il cane da compagnia di FDR, “Ike” trovo` un modo per ritardare l’avanzata degli Alleati in modo da comprare tempo per Stalin.

Il 28 marzo del ’45, Ike invio` un messaggio a Stalin, assicurandogli che l’avanzamento degli Alleati si concentrerà sulla Germania occidentale. Il 15 aprile, Ike pubblica un ordine di arresto che proibisce ai comandanti alleati di attraversare il fiume Elba. I generali Montgomery e Patton rimasero molto sconvolti dall’improvviso ordine. Berlino e tutta l’Europa orientale erano condannate alla barbarie sovietica.

1 – L’amante rosso ‘Ike’ era il generale preferito di Stalin.
2- Montgomery & Patton non capiscono perché Berlino fosse stato consegnato a Stalin.
3 – Le truppe americane e sovietiche si stringono la mano

16 APRILE 1945: SOTTOMARINI SOVIETICI AFFONDANO IL GOYA/ ALTRI 700 RIFUGIATI TEDESCHI PERDONO LA VITA

Il Goya era una nave da trasporto tedesca che trasportava 7.000 soldati feriti e rifugiati terrorizzati verso ovest. Il Terrore Rosso seguirà queste povere anime in mare. Il capitano sovietico Vladimir Konovalov avvisto` il Goya e ordino` che venisse spazzato via con dei siluri. Il Goya affondo` molto rapidamente, immergendo i suoi passeggeri nel ghiaccio del Mar Baltico. Meno di 200 sopravviveranno. Il numero finale di morti è l’equivalente di circa 7 Titanici!
Per questo crimine di guerra, il capitano Konovalov ricevette la più alta decorazione militare dell’Unione Sovietica, Eroe dell’Unione Sovietica.

28 APRILE 1945: I PARTIGIANI COMUNISTI UCCIDONO MUSSOLINI/ VENNE PUBBLICAMENTE APPESO A TESTA IN GIU

Con la sconfitta ormai alle porte, Mussolini cerco` di sfuggire verso la neutrale Svizzera. Fu catturato e giustiziato nei pressi del Lago di Como dai Partigiani Italiani (comunisti). Il corpo di Mussolini venne poi portato a Milano, dove fu appeso a testa in giù in piazza.

La presa del potere di Mussolini nel 1922 (Marcia su Roma) salvo` l’Italia dal comunismo. Durante il suo dominio ci furono molti sviluppi economici e sociali positivi. Ma alla fine il “Duce” e il suo ego imperialistico hanno messo l’Italia e la Germania in situazioni molto difficili. Le sue sconnesse avventure in Africa e in Grecia resero l’Italia una palla al piede per la Germania. Inoltre, il disprezzo francese e arabo per le azioni di Mussolini limito` le possibilità di Hitler di creare con la Francia e con il popolo arabo un’alleanza anti-britannica.

30 APRILE 1945: IL TESTAMENTO FINALE DI HITLER/ SI SUICIDA NEL SUO BUNKER A BERLINO

Con la situazione a Berlino ormai senza speranze, Hitler sposa la sua amante, Eva Braun. I due quindi si tolgono la vita; Eva con il veleno, Hitler con la pistola. Anche il cane di Hitler Blondie viene avvelenato. Al personale viene detto di bruciare i corpi e di fuggire da Berlino prima che i sovietici possano catturarli.

Un giorno prima del suicidio, Hitler detto` il suo ultimo Testamento politico, in cui negava qualsiasi responsabilità per l’inizio della guerra. Alcuni estratti che non troverai sul tuo libro di storia:

“Sono passati più di trent’anni da quando nel 1914 ho dato il mio modesto contributo come volontario nella prima guerra mondiale. In questi tre decenni sono stato spinto esclusivamente dall’amore e dalla fedeltà al mio popolo in tutti i miei pensieri, atti e vita. Mi hanno dato la forza per prendere, decisioni difficili, decisioni che hanno avuto un forte impatto.

“È falso che io o chiunque altro in Germania volesse la guerra nel 1939. Il conflitto e` stato propiziato e provocato esclusivamente da statisti internazionali di origine ebraica (o che lavoravano per loro).

Feci un sacco di proposte per il controllo e la limitazione degli armamenti, le quali non passeranno inosservate ai posteri e agli storici. Non ho mai desiderato che, dopo la terribile prima guerra mondiale, un secondo scontro contro l’Inghilterra, o addirittura contro l’America, dovesse avvenire. Secoli passeranno, ma dalle rovine delle nostre città e dei nostri monumenti l’odio di coloro che dobbiamo ringraziare per tutto questo crescerà. Sto parlando dell’ebraismo internazionale e dei suoi seguaci.
Tre giorni prima dello scoppio della guerra tedesco-polacca, ho nuovamente proposto all’ambasciatore britannico a Berlino una soluzione al problema tedesco-polacco – simile a quello del distretto Saar, sotto il controllo internazionale

Anche questo fatto non potra` essere negato. L’accordo fu rifiutato solo perché le cerchie della politica inglese volevano la guerra, in parte per mere ragioni di business in parte per l’influenza della propaganda organizzata dall’Ebraismo Internazionale.

Dopo sei anni di guerra che, nonostante tutti i fallimenti, verranno ricordati come la più gloriosa e valorosa dimostrazione dello scopo di una nazione, non posso abbandonare la città che è la capitale di questo Reich. Poiché le forze sono troppo deboli per far fronte a più attacchi contro questo luogo, e la nostra resistenza si sta gradualmente indebolendo in quanto composta da uomini privi di iniziativa, vorrei, restando in questa città, provare lo stesso destino di quei milioni di cittadini che hanno deciso di fare altrettanto .

Inoltre, non e` mia intenzione cadere nelle mani di un nemico che vuole un altro spettacolo grottesco per il divertimento delle sue masse isteriche. Ho deciso quindi di rimanere a Berlino e di mia libera volontà scegliere il suicidio quando non sara` piu` possibile mantenere le posizioni di Fuehrer e Cancelliere.

Muoio con cuore felice, consapevole delle inimmaginabili azioni e dei successi dei nostri soldati sul fronte, delle nostre donne a casa, dei risultati dei nostri agricoltori e dei lavoratori “.

Adolf e Eva

3 MAGGIO 1945: LA PERSECUZIONE AMERICANA DI EZRA POUND

Pochi giorni dopo l’uccisione di Mussolini, i Partigiani controllati dall’America cercano e catturano il famoso poeta americano, Ezra Pound, e lo consegnano all’OSS (CIA) per degli interrogatori. Pound è un ammiratore del nazionalsocialismo, o “fascismo” come è chiamato in Italia. Mentre viveva in Italia durante la guerra, Pound condanno` l’ingiusta guerra e i finanzieri ebraici dietro di essa.

Parlando della Gran Bretagna, Pound ha dichiarato:

“Avete permesso all’ebreo di entrare e l’ebreo ha rovinato il vostro impero; voi stessi avete surclassato l’ebreo. . . . Corrompendo tutta la terra, vi siete persi. Avreste fatto meglio ad inoculare i vostri figli con tifo e sifilide piuttosto che lasciare entrare i Sassoons, i Rothschild e i Warburg. “

Dopo la sua cattura, elogio` Adolf Hitler definendolo un “Santo”. Il grande genio letterario e amante della pace venne condannato a 12 anni di manicomio!

Condannato come traditore Pound era uno dei maggiori poeti americani dell’epoca

8 MAGGIO 1945: VITTORIA IN EUROPA/ LA GERMANIA SI ARRENDE INCONDIZIONATAMENTE

Dopo aver sentito che la Germania si era arresa, le folle giubilanti in tutta Inghilterra e U.S. festeggiarono la vittoria in Europa. L’ammiraglio Karl Donitz, nominato nel testamento finale di Hitler come nuovo presidente della Germania, firma l’accordo di consegna. Osservo` con sobrietà: “Con questa firma, il popolo tedesco e le forze armate sono nel bene o nel male, consegnate nelle mani del vincitore”.

Tuttavia non puo` esserci pietà per il popolo tedesco che aveva osato sfidare il Nuovo Ordine Mondiale e, che, per un breve periodo, sconfisse effettivamente i Globalisti! I piu` terribili incubi della Germania stanno per avverarsi dato che l’Alleanza del male, sta per imporre una severa punizione che eclissera` i trattai di Versailles. Tra i 10 milioni e i 15 milioni di tedeschi sono morti durante e dopo la seconda guerra mondiale.

La bandiera comunista sventola a Berlino

8 MAGGIO 1945: A POCHE ORE DALLA SCONFITTA TEDESCA I SOVIETICI PUBBLICANO UN RAPPORTO SULLE “CAMERE A GAS” USATE DAI TEDESCHI PER UCCIDERE GLI EBREI/IL NEW YORK TIMES PUBBLICA L’ARTICOLO

L’8 maggio il sionista-globalista New York Times, pubblica una storia a p. 12 della edizione VE-Day, un articolo del sionista C.L. Sulzberger intitolato: ‘Il conto delle uccisioni ad Oswiecim (Auschwitz) e`4 milioni – Rapporto della Commissione Sovietica “.

La storia racconta di uccisioni di massa e “camere a gas” presso il carcere di Auschwitz in Polonia. La tempistica del rilascio del rapporto – poche ore dopo la resa della Germania – rende impossibile per i tedeschi falsamente accusati, di rispondere a Stalin. È un fatto poco conosciuto che la storia delle “camere a gas” di Auschwitz ebbe origine da un rapporto sovietico (autorizzato dai famosi bugiardi e assassini Joe Stalin & Lazar Kaganovich), il quale venne poi diffuso dal prestigioso NY Times.

Nel 1988, e nel 1991, i test forensi sui residui delle “camere a gas” di Auschwitz risulteranno negativi per quanto riguarda tracce di “gas” o “veleno”. Gli studiosi americani e europei, che da allora hanno osato esplorare le tante incongruenze e contraddizioni della storia dell’Olocausto, sono stati sottoposti a molestie, demolizione della carriera e (in Europa e Canada) imprigionamento. L’Olocausto è una storia che i globalisti e i sionisti non metteranno MAI in discussione.

Adolf Hitler riusci` (quasi) a distruggere il Nuovo Ordine Mondiale. È per questo che deve essere sempre rappresentato nella mente pubblica come il mostro più cattivo e terribile che sia mai vissuto.

Il rapporto sovietico indicava 4 milioni di morti ad Auschwitz, 50 anni dopo grazie agli sforzi dei ricercatori la cifra si e` ridotta a 1 milione (numero falso). In alto, un documento del 1979 pubblicato dall’International Tracing Service il quale documenta la “persecuzione nazista” mostra come, secondo la croce rossa, il numerto totale dei morti  in tutti i campi di concentramento e` stato 271.000.

IL DESTINO DEL CERCHIO MAGICO DI HITLER

Hermann Goering, Capo della Luftwaffe (Forze aeree tedesche):

Suicidio commesso nella sua cella (cianuro) poco prima che gli Alleati lo catturassero (1946)

Josef Goebbels, Ministro della Propaganda e dell’Illuminazione:

Suicidio commesso con un colpo di pistola a Berlino; il corpo verra` bruciato in seguito

Heinrich Himmler, capo della Waffen SS:

Suicida dopo aver ingerito del cianuro dopo essere stato catturato dagli Alleati; Tuttavia, secondo lo storico britannico David Irving, Himmler è stato effettivamente picchiato a morte durante gli interrogatori britannici

Martin Bormann: Chief Staff

Ucciso da un razzo russo mentre scappava da Berlino

Rudolf Hess: il Vice Fuhrer

Vita in prigione. Assassinato da agenti britannici nel 1987 prima del rilascio

Von Ribbentrop: Ministro degli Esteri

Impiccato a Norimberga, 1946

26 GIUGNO 1945: LE NAZIONI UNITE VENGONO FONDATE A SAN FRANCISCO

Alla Conferenza di San Francisco in cui venne fondato l’organo delle Nazioni Unite, il funzionario statunitense che funge da segretario generale è l’agente comunista Alger Hiss. Hiss verra` poi segnalato come spia sovietica nel 1948. L’U.N sostituisce la Lega delle Nazioni come fondamento del Nuovo Ordine Mondiale. Tutte e 51 le nazioni che firmarono la carta originale accettarono di essere vincolate dai suoi articoli.

La campagna propagandistica che circonda la fondazione dell’ONU è pervasiva e intensa. Si sostenne che il rifiuto dell’America di aderire alla Lega delle Nazioni dopo la prima guerra mondiale fu il tragico errore che porto` alla seconda guerra mondiale. Quel errore “non deve essere ripetuto”.

Entro 30 giorni, il Senato americano approverà il trattato ONU con un voto di 89-2! Anche la leggenda conservatrice, il senatore Robert Taft (figlio del presidente William.Howard.Taft) votera` a favore dell’ingresso statunitense. L’embrionale governo mondiale avrà sede a New York, su un immoble di 18 acri donato dalla famiglia Rockefeller. Il globalismo ha vinto la seconda guerra mondiale!

6 E 10 AGOSTO 1945: TERRORE IN GIAPPONE/ HIROSHIMA E NAGASAKI VENGONO COLPITE DALLE ATOMICHE

Come FDR prima di lui, Harry Truman non aveva nessun interesse per la vita umana. Dall’agosto ’45 il Giappone sta tentando con molto impegno, attraverso canali “neutrali” sovietici, di negoziare la resa, tuttavia non incondizionata come voleva Truman. I giapponesi non sapevano che i sovietici stavano già progettando di entrare in guerra in Asia orientale! Vengono poi sganciate delle bombe atomiche su donne, anziani e bambini di Hiroshima (6 ago) e Nagasaki (10 ago.) Nei primi mesi dei bombardamenti, gli effetti uccisero 100-150.000 persone a Hiroshima e 60-80.000 a Nagasaki. La metà delle morti si verifico` il primo giorno, soprattutto per le ustioni. Molti altri moriranno di tumore in seguito.

9 AGOSTO 1945: I SOVIETICI DICHIARANO GUERRA AL GIAPPONE

Ad appena 3 giorni dal bombardamento di Hiroshima, e solo alcune ore prima del 2 ° bombardamento a Nagasaki, l’uomo che Truman e la stampa statunitense chiamavano affettuosamente “zio Joe” rompe il Patto Sovietico-Giapponese di non Aggressione del 1941 e dichiara guerra al gia` compromesso Giappone. Grazie Joe; non avremmo potuto vincere senza di te!

L’entrata di Stalin nel teatro asiatico, concordata alla Conferenza di Yalta, gli permetterà di armare e assistere sostanzialmente l’acquisizione comunista di Mao Tse Tung nel 1949. L’occupazione sovietica della Corea del Nord porterà anche al conflitto coreano che si tradurra` nella guerra tra Nord e Sud Corea e in 50.000 morti in più americani.

15 AGOSTO 1945: IL GIAPPONE SI ARRENDE

Di fronte a ciò che Truman chiamo` “A Rain of Ruin”, il Giappone, come la Germania pecedentemente, dovette scegliere tra il genocidio dei civili o la resa e l’occupazione incondizionati. Il Giappone si arrese il 15 agosto ’45. Va osservato che il generale Macarthur ritenne che i bombardamenti atomici non fossero necessari, Macarthur affermo` in seguito: “Il mio staff era unanime nel credere che il Giappone fosse sul punto di crollare e di arrendersi”.
Per i globalisti, i bombardamenti atomici serviranno ad un obiettivo strategico. La minaccia della “guerra nucleare” nei prossimi anni fara` spaventare e consolidare le nazioni del mondo in alleanze politiche, economiche e militari. Il timore globale della “bomba” sarà molto utile per il Nuovo Ordine Mondiale.

CONTO FINALE DELLE VITTIME DI GUERRA

UCCISIONI TOTALI: 40.000.000 +

AMERICANI UCCISI: 420.000 +

INGLESI UCCISI: 400.000 +

TEDESCHI UCCISI: 12 – 15.000.000 +

ITALIANI UCCISI: 450.000 +

FRANCESI UCCISI: 500.000 +

GIAPPONESI UCCISI: 3.000.000 +

RUSSI UCCISI: 5.000.000 + durante la guerra; 7.000.000 + scomparsi o uccisi dopo