Archivi Blog

Uno studio sul divario retributivo di genere rivela che Google paga meno gli uomini

Di recente, Google ha condotto uno studio per determinare se le donne e le minoranze venivano pagate meno delle loro controparti maschili – tuttavia, il gigante di Silicon Valley ha scoperto che molti dipendenti maschi venivano sottopagati.

Il New York Times riporta che Google ha recentemente condotto uno studio per determinare se i dipendenti di sesso femminile e le minoranze venissero pagati meno dei dipendenti di sesso maschile. Lo studio invece ha rivelato che più uomini ricevono per lo stesso lavoro un salario inferiore rispetto alle donne.

A seguito dello studio, Google ha versato un extra di $ 9,7 milioni in compenso aggiuntivo a 10.677 dei suoi dipendenti. Anche se gli uomini rappresentano il 69% della forza lavoro di Google, hanno ricevuto una percentuale molto più alta di questi soldi per portarli a parità di condizioni, ma il numero esatto di uomini che ha ricevuto aumenti non è stato reso chiaro

Nonostante questi risultati, Google è ancora oggetto di indagine da parte del Dipartimento del lavoro per le affermazioni secondo cui la società sottopaga regolarmente le donne. Google sta inoltre affrontando un’azione legale collettiva in cui 8.300 dipendenti attuali ed ex dipendenti affermano di aver ricevuto meno soldi delle controparti maschili.

L’amministratore delegato della società di consulenza sulla diversità Paradigm, Joelle Emerson, ha commentato la correzione del divario salariale affermando che è servito solo “a vantaggio di un gruppo che è drammaticamente sovrarappresentato nell’ingegneria e che si trova di fronte a meno ostacoli all’accesso e alle opportunità sul campo”. che Google stava promuovendo un “senso di uguaglianza imperfetto e incompleto” assicurandosi che uomini e donne ricevessero lo stesso stipendio per lo stesso lavoro. Emerson sostiene che non si tratta di “equità” e che le donne e le minoranze affrontano più ostacoli per entrare nel mondo della Silicon Valley rispetto agli ingegneri maschi.

Lauren Barbato ha detto in una riunione interna di Google nella quale si discutevano i risultati dello studio secondo cui un numero maggiore di uomini sono sottopagati rispetto alle donne che si e` trattato di una “tendenza sorprendente che non ci aspettavamo”. Leggi qui il rapporto completo sul New York Times.

Fonte

Chi si nasconde dietro il Green New Deal?

Il progetto Green New Deal presentato dalla rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez è stato realizzato da tre organizzazioni di estrema sinistra ed è stato spinto da una coalizione di gruppi progressisti professionali ben finanziati e noti agitatori di sinistra.
Alcune delle organizzazioni che contribuiscono a promuovere il Green New Deal hanno legami con il miliardario George Soros e affondano le loro radici in gruppi radicali come Occupy Wall Street e Black Lives Matter.

All’inizio di questo mese, Ocasio-Cortez ha pubblicato un documento Google di 11 pagine sotto forma di una risoluzione legislativa non vincolante che è diventata la versione più autorevole del Green New Deal, un ampio schema per l’attuale concezione del piano in stile socialista.

La risoluzione Green New Deal di Ocasio-Cortez, presentata insieme al senatore Ed Markey (D-MA), è già stata approvata da più di 45 rappresentanti democratici. L’accordo ha ricevuto testimonianze di alto profilo dai senatori Elizabeth Warren, Cory Booker e Bernie Sanders.

Il Green New Deal cerca, come il New Yorker ha recentemente affermato, “nientemeno che una revisione totale della infrastruttura nazionale americana”.

L’accordo utopico richiede che il 100% di tutti gli edifici negli Stati Uniti si convertano all’energia pulita, chiede l’eliminazione di tutti i gas serra dall’intera atmosfera e include clausole non “verdi” come la garanzia del lavoro federale, proteggendo nel contempo il diritto di tutti lavoratori di formare sindacati.

Inoltre promette “alloggi accessibili, sicuri e adeguati” per “tutti gli abitanti degli Stati Uniti”.

L’accordo sulla diffusione della ricchezza mira a “eliminare virtualmente la povertà negli Stati Uniti e rendere disponibili prosperità, ricchezza e sicurezza economica a tutti coloro che partecipano alla trasformazione”.

Gruppi radicali, legami con Soros

Il Green New Deal è stato realizzato da Ocasio-Cortez insieme a tre gruppi: il Sunrise Movement, i Justice Democrats e un gruppo che si autodefinisce New Consensus.

Il New Yorker ha riportato:

Il documento è stato scritto in un solo fine settimana di dicembre dallo staff della rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez e da tre gruppi progressisti che la pensavano come lei, nessuno dei quali esisteva due anni fa: il Sunrise Movement, un’organizzazione di attivisti contro i cambiamenti climatici; i Justice Democrats, che recluta e sostiene i candidati progressisti; e una nuova organizzazione chiamata New Consensus.

Oltre ad aiutare a scrivere il testo dell’accordo, il Sunrise Movement è stata l’organizzazione centrale progressista che ha fatto pressione sul Partito Democratico per attuare il Green New Deal.

Sunrise si presenta come un “esercito di giovani” che cerca di “rendere il cambiamento climatico una priorità urgente in tutta l’America, porre fine all’influenza corruttrice dei dirigenti delle compagnie del petrolio sulla nostra politica e eleggere leader che si battono per la salute e il benessere di tutte le persone. ”

Il co-fondatore di Sunrise, Varshini Prakash, ha descritto gli ampi obiettivi della sua organizzazione per il 2020: “Insieme ai nostri partner, tenteremo di costruire la più grande forza politica giovanile che questo paese abbia mai visto.” Markey ha invitato Prakash ad essere suo ospite all’Endorsment sullo stato dell’Unione di Trump due settimane fa.

Sunrise è stata in parte ispirata all’attivismo di Occupy Wall Street, Black Lives Matter e del gruppo di immigrazione radicale United We Dream.

Il mese scorso Sunrise e` stata portata sotto i riflettori, quando Ocasio-Cortez si è unita a circa duecento dei manifestanti del movimento per occupare temporaneamente l’ufficio di Nancy Pelosi per farle firmare il Green New Deal. Sunrise si è impegnata in quella campagna di azione diretta insieme ai Justice Democrats.

A dicembre, Sunrise ha dichiarato di aver raccolto meno di un milione di dollari, principalmente da fondazioni e donatori. Non si sa quanto Sunrise abbia ottenuto da allora.

Inside Philanthropy ha riferito di donazioni a Sunrise dal Fondo della Famiglia Rockefeller:

Il gruppo ha raccolto poco meno di $ 1 milione nel 2018 tra le sue entità 501 (c) (3) e 501 (c) (4), e ha ricevuto il sostegno iniziale da un gruppo di finanziatori che da allora hanno continuato a collaborare. Wallace Global Fund, che è stato determinante nella campagna di disinvestimento dei combustibili fossili, finanzia Sunrise, così come il Rockefeller Family Fund (una delle fondazioni più piccole associate alla famiglia petrolifera) e la Winslow Foundation, gestita da Wren Winslow Wirth, che è sposata all’ex politico Tim Wirth. I finanziatori istituzionali costituivano circa il 55% del budget del 2018, con il 35% proveniente da donatori singoli e il resto da partner no profit.

Per promuovere l’accordo, Sunrise ha sponsorizzato una campagna di attivisti chiamata “Operazione Green New Deal Blitz.” I co-sponsor con Sunrise includono 350.org, Organic Consumers Association, People’s Action, CPD Action e Justice Democrats.

CPD Action è guidata da Ana Maria Archila, una delle due donne che ha affrontato tristemente il senatore repubblicano dell’Arizona Jeff Flake in un ascensore prima delle udienze di conferma per il giudice della Corte Suprema Brett Kavanaugh. Archila è stata ospite di Ocasio-Cortez per la Trump State of the Union.

Archila è co-direttore esecutivo presso il Center for Popular Democracy (CPD) e mantiene la stessa posizione del braccio attivista del gruppo, il Center for Popular Democracy Action.

CPD, che sta sostenendo il Green New Deal, è pesantemente finanziata dal miliardario George Soros. Nell’ottobre 2014, CPD menziono` le Fondazioni della Open Society di Soros come uno dei “tre maggiori finanziatori” di CPD. Le Fondazioni hanno fornito a CPD $ 130.000 nel 2014 e $ 1,164.500 nel 2015, rivelano i documenti fiscali. Nel 2016, il Centro per le politiche di Soros ha stanziato $ 705.000 al fondo del CPD.

Il CPD è fortemente coinvolto nell’attivismo anti-Trump. Nel maggio 2017, la CNN ha riferito che il Fondo ha presentato uno “sforzo da 80 milioni di dollari per coordinare il lavoro di dozzine di piccoli gruppi progressisti da tutto il paese “come parte di ciò che la rete di notizie ha definito il movimento di” resistenza “anti-Trump.

People’s Action, un altro partner di Sunrise che spinge il Green New Deal, è una fusione di un gruppo che in precedenza si chiamava National People’s Action. Il National People’s Action è stato finanziato da Soros per un importo di $ 1,2 milioni e, secondo quanto riferito, ha contribuito a formare i manifestanti per il Movimento Occupy, il quale anch’esso riceveva a sua volta fondi da Soros. Il Washington Times in precedenza ha riferito che Soros ha donato alla People’s Action stessa.

350.org, che sta aiutando Sunrise a promuovere il Green New Deal, ha rivelato una donazione dalla Fondazione Tides. Tides, a sua volta, è stata finanziata da Soros ed è stata una donatrice patner delle Fondazioni della Open Society di Soros.

A formare la spina dorsale di sostegno per il Green New Deal ci sono il Sierra Club e Greenpeace. Sierra ha ricevuto finanziamenti da Open Society Foundations di Soros. Greenpeace è stato finanziato dalla Fondazione Tides finanziata da Soros. Tides finanzia anche il Sierra Club.

Il Green New Deal, nel frattempo, è visto nei circoli progressisti di attivisti come il successore di quello che viene chiamato The Leap Manifesto, un cosiddetto piano per l’energia pulita scritto anche dell’attivista radicale e autorice Naomi Klein.

Leap è stata avviata da 350.org finanziata da Tides e da Black Lives Matter-Toronto. I documenti trapelati dalle Open Society Foundations di Soros rivelano precedenti donazioni a Black Lives Matter.

“Partito socialista democratico all’interno di un partito”

Sul suo sito web, nel frattempo, Sunrise annuncia la sua partnership con Justice Democrats, con i due gruppi che collaborano con Ocasio-Cortez per creare il Green New Deal.

Justice Democrats ha appoggiato la campagna del Congresso di Ocasio-Cortez quando era in gran parte sconosciuta e sono strettamente collegate. Secondo i rapporti, è stato Justice Democrats che inizialmente ha reclutato Ocasio-Cortez in primo luogo.

Waleed Shahid, direttore delle comunicazioni dei Justice Democrats, secondo quanto riferito, ha lavorato alla campagna di Ocasio-Cortez prima di entrare nel gruppo. Justice Democrats è stato co-fondato da Saikat Chakrabarti, che funge da capo dello staff di Ocasio-Cortez.

Justice Democrats non nasconde la sua ideologia socialista, con Shahid che dice a Vox.com che l’organizzazione cerca di spingere il Partito Democratico verso un socialismo democratico:

Shahid lo descrive come un “partito social-democratico all’interno di un partito”, sostenendo che le vicissitudini del sistema del partito statunitense costringono persone come lui a condividere un partito con persone come il leader della minoranza senatoriale Chuck Schumer e il leader della maggioranza della Camera Steny Hoyer. Il punto, tuttavia, non è quello di influenzare i democratici, ma di sostituirli.

I Justice Democrats stanno cercando di spingere i candidati di estrema sinistra nelle candidature locali in gran parte non competitive, e prevede di usare il sostegno per il Green New Deal come punto di riferimento per possibili sfide primarie democratiche dall’estrema sinistra.

“Nel 2020 recluteremo i principali sfidanti democratici per la candidatura alla Casa Bianca che combatteranno con noi”, ha dichiarato Alexandra Rojas, direttore esecutivo di Justice Democrats. “Continueremo a fare pressione sui democratici al Congresso e quelli che parteciperanno alla presidenza nel 2020 per sostenere il Green New Deal”.

Il fondatore di Justice Democrats è stato Cenk Uygur di The Young Turks. Si è dimesso dal gruppo dopo la comparsa di vecchi post sul blog che erano dissonanti dall’ideologia dei Justice Democrats, con certi post che sembravano sessisti.

Uygur di The Young Turks è membro di The Media Consortium, una rete di organizzazioni di media di sinistra che è stata finanziata da Soros.

Fonte

Venezuela – La rapina socialista

Molto è stato scritto sul disastro economico perpetrato dal regime Maduro-Chavez in Venezuela. La sua grandezza è semplicemente difficile da eguagliare. Un triste esempio globale di come distruggere un paese ricco

L’errore che molti fanno è pensare che questa tragedia sia stata causata da una combinazione di incompetenza e follia. E hanno torto. Il regime socialista venezuelano ha realizzato la più grande rapina organizzata della storia e lo ha fatto con un piano perfettamente progettato.

Il piano e` sempre stato quello di espropriare la ricchezza dell’intero paese a beneficio di alcuni leader politici attraverso il saccheggio, la distruzione della valuta e la decapitalizzazione della compagnia petrolifera statale

Quello che è successo al Venezuela non è un disastro o una coincidenza, è il socialismo.

È importante iniziare smascherando le menzogne ​​del regime di propaganda:

L’inesistente blocco. Gli Stati Uniti sono uno dei maggiori partner commerciali del Venezuela. Il commercio tra Stati Uniti e Venezuela nel 2018 è cresciuto di oltre il 9%. Il Venezuela ha accordi commerciali bilaterali con oltre 70 paesi. Il Chavismo, come il regime di Castro a Cuba, manipola i suoi seguaci definendo le sanzioni contro i membri del regime e l’uso fraudolento dei fondi del paese “il blocco”. L’unico blocco subìto dal Venezuela è quello del Chavismo contro i suoi cittadini.

La scusa inesistente dei prezzi del petrolio. Il Venezuela è l’unico paese dell’OPEC in depressione economica e in iperinflazione. Tutti i paesi produttori di petrolio hanno adattato le loro economie senza cadere nella distruzione economica e nella povertà generalizzata create dal Chavismo in Venezuela. Chávez era solito dire “metti il ​​prezzo del petrolio a zero e il Venezuela non entrerà in crisi”. Non e` stato necessario. Il Venezuela ha sperperato i proventi del petrolio durante il primo decennio con Chavez quando i prezzi del greggio aumentarono esponenzialmente e distrussero qualsiasi accenno alle ricchezze in seguito.

Il vero colpo di stato. L’unico colpo di stato è quello che Maduro ha perpetrato quando ha manipolato un’elezione il cui risultato non è stato riconosciuto dalla maggioranza dei paesi occidentali, con un processo costituente totalitario il cui risultato non è nemmeno riconosciuto dalla società incaricata del sistema di voto (Smartmatic). Il Chavismo ha utilizzato strumenti apparentemente democratici per mettere a tacere e distruggere l’Assemblea nazionale e perpetuare Maduro al potere attraverso elezioni fraudolente.

Non è vero socialismo“. Molti dicono che il Venezuela non è vero socialismo. Se qualcosa ha caratterizzato il regime venezuelano è che ha applicato le raccomandazioni e le politiche socialiste alla lettera: un attacco sistematico contro i diritti di proprietà e la nazionalizzazione dei mezzi di produzione come stabilito nel piano nazionalsocialista 2007-2013: aziende private espropriate, aziende statali utilizzate a scopi politici, stampa di denaro in maniera massiccia.

Il naufragio economico venezuelano è la più grande rapina organizzata della storia:

Prima rapina: Espropriazione. Il Centro per la diffusione della conoscenza economica (Cedice) stima che oltre 2.500 aziende siano state espropriate dal regime Chavez-Maduro. Di queste società, la stragrande maggioranza è ora in bancarotta e sono state devastate dalla gestione socialista. L’ONG Transparencia Venezuela, nella sua relazione “Proprietà dello Stato in Venezuela”, descrive come “terribile” la gestione delle società espropriate usando criteri ideologici e politici: “Invece di aumentare la produzione, è diminuita”.

Seconda rapina: Decapitalizzazione di PdVSA. Nel 1998, PdVSA produceva 3,5 milioni di barili al giorno, oggi non raggiunge 1,3 milioni. Nel frattempo, il governo ha moltiplicato il numero di dipendenti, licenziando molti ingegneri venezuelani eccellenti e riempendo la compagnia di sostenitori politici, passando da 25.000 impiegati nel 1998 a 140.000 nel 2017.

PdVSA è passata dall’essere una delle compagnie petrolifere più efficienti e importanti del mondo a un disastro sull’orlo della bancarotta. Dalle loro dichiarazioni finanziarie, sembra che il governo abbia drenato fino a 12 miliardi di dollari in alcuni anni per finanziare la spesa politica, distruggendo il flusso di cassa, il bilancio e il futuro dell’azienda. Questi fondi sono scomparsi in una rete di interessi clientelistici e conti offshore dei leader di regime. Aumento dei costi brutali, spettacolare peggioramento della produzione e saccheggio del flusso di cassa per pagare le spese politiche hanno portato l’azienda ad aumentare il debito a oltre 34 miliardi di dollari, dopo essere stata una delle più redditizie e con i migliori bilanci del mondo.

Terzo furto: Risparmi e salari. Inflazione, la tassa dei poveri. I consiglieri economici del regime di Chavez hanno ribadito che “stampare denaro per il popolo non causa inflazione” … L’offerta di moneta è aumentata esponenzialmente del 3,000% in un solo anno  nel 2018, distruggendo il potere d’acquisto della moneta.

La strategia è semplice, ed è socialismo da manuale: il governo aumenta in maniera massiccia la spesa, i sussidi e l’occupazione pubblica stampando moneta locale pensando che i soldi vengano dal cielo perché lo dice il governo. Poi, distrugge la sua economia espropriando le aziende, affondando l’iniziativa privata e imponendo prezzi che non coprono il costo di produzione a causa della distruzione del potere d’acquisto della valuta. Come tale, l’economia entra in una spirale discendente, quindi il governo continua a spendere ancora di più in termini nominali e si finanzia stampando banconote ancora più inutili mentre le riserve valutarie calano. La valuta diventa inutile e il governo genera iperinflazione e povertà.

Il Venezuela è oggi il paese più diseguale in America Latina (ENCOVI, 2017) e uno dei più poveri. Nel 2014, la povertà estrema era del 23,6% e nel 2017 era del 61,2%. La povertà totale ha superato l’87% nel 2017 (secondo uno studio dell’Università Centrale del Venezuela e dell’Università Simón Bolívar). Il punteggio di libertà economica del Venezuela secondo l’Economic Freedom Index della Heritage Foundation è 25,9, rendendo la sua economia la 179 ° in termini di libertà nell’Indice del 2019. Una delle economie meno libere al mondo. Secondo l’indice “la monetizzazione dei grandi deficit pubblici, unita alla cattiva gestione dell’industria petrolifera dominata dallo stato, ha portato all’iperinflazione e alla carenza di valuta estera, beni di prima necessità e input industriali. Un piano economico Lanciato in agosto 2018 includeva la rimozione di cinque zeri dalla valuta, una svalutazione massiccia, e un altro forte aumento del salario minimo in un caso di interventismo politico ad hoc ”

Durante la dittatura di Maduro l’inflazione ha raggiunto il milione per cento e il FMI stima che arrivera` al 10.000.000% entro il 2019. Ricardo Hausmann, professore presso l’Università di Harvard, ha perfettamente spiegato la distruzione attraverso la stampa di moneta: “Quando Chavez è salito al potere, il il dollaro era a 0.547 bolivares (547 di quelli vecchi). Quando arrivò Maduro divento` 26 bolivar: 48 volte più costoso. Ora con la svalutazione, e` 231.000 volte più costoso del valore iniziale e 11.000.000 di volte più costoso di quando Chavez si insedio` al potere. “Pertanto, dopo alcuni aumenti del salario minimo inutili, tale salario minimo risultava inferiore a $ 17 al mese.

Il risultato di questa rapina organizzata? Più di 300 miliardi di dollari USA rubati, secondo l’Assemblea nazionale, un’economia devastata e una povertà enorme. Si tratta di socialismo da manuale.

Fonte

Juan Guaido`: Un massone della loggia di York

Il Presidente del Parlamento del Venezuela, Juan Guaidó, si e` autoproclamato, qualche giorno fa, “presidente in carica” ​​del paese, secondo la decisione della sede legislativa di non riconoscere il secondo mandato di Nicolas Maduro, che ha descritto come “illegittimo”. Nella sua qualità di leader dell’opposizione e capo dell’Assemblea Nazionale, ha assunto i poteri dell’esecutivo e ha teso la mano ai chavisti, assicurando che, una volta rovesciato “il regime usurpatore,” cerchera` la riconciliazione nazionale.

Guaidó ha recentemente offerto dettagli della sua vita politica e privata in un’intervista. Una delle voci piu` forti che circolano sul presidente del Parlamente è legata ai suoi presunti legami con la Gran Loggia del Venezuela, che è stata rafforzata da un video dalla Loggia Sudest, che ha espresso il suo appoggio: “Per la Gloria del Grande Architetto dell’universo Noi, i rappresentanti della Gran Loggia Sud-Est forniremo il supporto incondizionato e fedele al nostro caro fratello Juan Gerardo Guaidó “.

“Guaidó è un massone?” fu la domanda posta dal giornalista Luz Mely Reyes di Efecto Cocuyo al nuovo leader del Parlamento. Il deputato, con un sorriso, evitò di rispondere con un “sì” o un “no” e disse che ogni uomo è costituito da una combinazione di cose.

“Credo che un individuo sia una costruzione di cose. Sono nato e sono stato formato a La Guaira, sono di Macuto, ho una formazione ignaziana dell’UCAB, mi piaceva la filosofia, sono un ingegnere, ho preso una cattedra onoraria presso l’UCAB, ho fatto i miei tirocini in North Carolina “, ha detto.

Il presidente dell’Assemblea nazionale si è rivelato pragmatico e ha chiuso la risposta con una frase molto significativa: “Sono un pragmatico appassionato in tutto quello che faccio.

Fonte

Google ha manipolato i risultati di Youtube per programmare il comportamento degli utenti

In un nuovo leak che può essere etichettato con precisione “smoking gun”, si e` scoperto che Google ha manipolato i risultati delle ricerche su YouTube al fine di manipolare comportamenti sociali e controllare le menti. Un thread di discussione interno trapelato su Breitbart News rivela che Google interviene regolarmente nei risultati di ricerca sulla sua piattaforma video di YouTube.

Secondo Breitbart, l’esistenza di una lista nera (in cui sono conservati termini considerati sensibili da Google) è stata rivelata in un thread interno di Google trapelato da una fonte interna alla società che desidera rimanere anonima. E` trapelato anche un elenco parziale dei termini contenuti nella lista nera da un’altra fonte di Google. Alcuni dei termini della lista nera includevano “aborto” e termini relativi al referendum sull’aborto irlandese, la parlamentare democratica Maxine Waters e l’attivista anti-armi e comunista David Hogg.

“Abbiamo un sacco di liste bianche e liste nere che esseri umani curano manualmente”, ha detto l’impiegato. “Speriamo che questo non sorprenda o risulti particolarmente controverso”.

Secondo la fonte, l’ingegnere del software che ha avviato la discussione ha definito la manipolazione dei risultati di ricerca relativi all’aborto una “smoking gun”.

L’ingegnere del software ha notato che il cambiamento si era verificato a seguito di un’inchiesta da parte di un giornalista di sinistra di Slate sulla prominenza dei video pro-life su YouTube e che i video pro-life sono stati sostituiti con video pro-aborto nei primi dieci risultati grazie all’intervento manuale di Google.

“La scrittrice di Slate ha detto di essersi lamentata lo scorso venerdì notando diversi risultati della ricerca prima che Google rispondesse Lunedi”, ha scritto l’impiegato. “Ed ecco, il [changelog] è stato presentato venerdì 14 dicembre alle 15:17.” -Breitbart

L’aggiustamento manuale (umano) dei risultati di ricerca da parte di una piattaforma di proprietà di Google contraddice una dichiarazione chiave fatta sotto giuramento dal CEO di Google Sundar Pichai nella sua testimonianza del Congresso all’inizio di questo mese. Pichai ha detto che la sua azienda non “interviene manualmente su alcun risultato di ricerca”. Un dipendente di Google nel thread di discussione ha attirato l’attenzione sull’affermazione di Pichai, sottolineando che “sembra che siamo piuttosto desiderosi di adeguare i nostri risultati di ricerca all’agenda politica e sociale dei giornalisti di sinistra “.

Questa e` pura distopia. Hitler assicurò che il suo ministro di propaganda fosse in grado di manipolare le menti di molti durante il suo regno tirannico. I giornalisti in America sono ora sullo stesso livello e stanno usando Google per alterare la mente e la morale di persone altrimenti buone. Viviamo in tempi strani e inquietanti.

Fonte

Il risultato del socialismo e` la distruzione totale

Ogni tentativo di instaurare il socialismo è fallito miseramente. Il Venezuela è solo l’ultimo paese che ha cercato di realizzare un paradiso socialista, solo per crollare inevitabilmente sotto i nostri occhi. Il socialismo e la sua progressione naturale, il comunismo, hanno causato la morte di 100 milioni di persone dalla loro introduzione 100 anni fa.

Solo pochi decenni fa, il Venezuela aveva enormi riserve di petrolio e abbondanza di altre risorse. Godeva di ricchezza e di un eccellente tenore di vita. Oggi i venezuelani non hanno cibo, né medicine, e il paese è guidato dalla corruzione e dalla paura. Mentre la popolazione affamata è disperata, in molti cercano disperatamente di fuggire dal paradiso. L’esercito, sostenuto dal presidente Madero, è in strada, pronto a brutalizzare qualsiasi dissidente. Madero e l’esercito non stanno morendo di fame.

Il socialismo può sopravvivere solo attraverso la corruzione e l’intimidazione. È un sistema su misura per la corruzione. E la corruzione potrebbe essere la più grande industria del Venezuela.

Nonostante il fatto che ogni paradiso socialista sulla terra si è trasformato in un inferno, molti politici americani, europei e i loro sostenitori chiedono il socialismo per l’America e il mondo. I senatori Bernie Sanders, Elizabeth Warren e Kamala Harris sono orgogliosi socialisti auto-dichiarati, cantando a gran voce le sue lodi. I nuovi arrivati ​​più giovani come Alexandria Ocasio-Cortez e Andrew Gillum si uniscono al coro.

Con tutte le prove del contrario, perché così tanti americani sostengono il socialismo conntro cui i loro nonni hanno combattuto?

La stessa teoria del socialismo come società senza classi è una finzione. Per necessità, il socialismo mette enormi poteri dispotici nelle mani di poche persone selezionate. È chiaro perché alcuni politici desiderano essere tra i prescelti. Tuttavia, non si spiega perché stanno ricevendo un’enorme quantità di supporto.

La Costituzione degli Stati Uniti è un fastidioso impedimento a questi politici, con i suoi controlli e equilibri e il fastidioso diritto alla libertà. Con la libertà arriva la responsabilità, ed è qui che gli aspiranti socialisti spingono più duramente. Loro, i politici, gestiranno le responsabilità della vita quotidiana. Ti nutriranno, ti vestiranno, si prenderanno cura della tua salute e ti aiuteranno a pensare. Non serve che tu faccia nulla, basta conformarsi. È tutto gratis, e per alcuni, la promessa può suscitare un grande fascino. Nel momento in cui le promesse rimangono irrealizzate, è troppo tardi. Il potere è stato fermamente afferrato dai pochi eletti, e le vite delle persone sono assolutamente legate ai poteri che sono. È schiavitù pura. Era qualcosa che i firmatari della Costituzione avevano capito fin troppo bene 

Il socialismo governa ogni aspetto della vita di un cittadino – così come la schiavitù. È una relazione basata sulla dipendenza e sulle bugie. Invece dell’uguaglianza, il socialismo sposta la ricchezza su pochi leali aderenti al vertice, mentre le masse in basso sono lasciate con sempre meno. È sempre stato un castello di carte, pronto a cadere. Il Venezuela è semplicemente l’ultimo incidente.

Le scuole americane stanno preparando i giovani al socialismo. La correttezza politica regna nelle aule, mentre la libertà di parola si sta progressivamente erodendo. I Millennial, che indossano jeans firmati, usano volentieri i loro costosi iPads capitalisti per schiacciare le opinioni contrastanti. Tutti i livelli di educazione americana sono stati privati ​​di qualsiasi comprensione della Costituzione e della libertà. Gli studenti sono incoraggiati a non pensare, ma a seguire l’opinione prevalente. A meno che le lezioni vere tornino in classe, la libertà di parola sarà solo un ricordo. I progettisti della Costituzione sapevano che questo documento è l’unica cosa che si frappone fra la libertà e la schiavitù. Sbarazzati della Costituzione e elimini la prima con facilità.

Sono i genitori americani che hanno consegnato i loro figli a questo tipo di educazione. Questi genitori, che avrebbero dovuto saperlo meglio ma non hanno parlato apertamente, aprirono la porta al pensiero di gruppo istituzionalizzato. Quando i genitori non riescono a proteggere i loro giovani, lo stato onnipotente si prende felicemente il peso. Tra i millennial di oggi, denunciare il capitalismo è diventato elegante come indossare fiori tra i capelli lo era per i loro genitori. Le scuole non stanno più insegnando dei 100 milioni di persone morte nel socialismo.

Le masse affamate in Venezuela capiscono. La loro prospera industria petrolifera è in rovina. L’inflazione è destinata a raggiungere 1 milione percento. Il tentativo del presidente Maduro di eliminare gli zeri dal bolivar è considerato uno scherzo, tranne per il fatto che nessuno è divertito. Steve Hanke del Cato Institute la chiama “chirurgia estetica”. Maduro ha implementato una nuova valuta, la “petro”, che è legata all’industria petrolifera del paese. L’unico problema è che l’industria petrolifera del Venezuela, un tempo di successo, sta rapidamente fallendo. Maduro ha impiegato solo cinque anni per distruggere la società un tempo prospera del Venezuela.

Senza un cambio di politica, gli sforzi di Maduro sono stati un cerotto sul cancro. In Venezuela, la vita è una questione di sopravvivenza quotidiana; la fame è diventata la norma. Il governo continua a stampare valuta senza valore, ma nessuno può permettersi di comprare nulla. I negozi chiudono ogni giorno. Con i loro costosi iPhones in mano, questo è quello che i millennial americani pensano sia un paradiso. Nessuno si sta chiedendo cosa accadrà quando il suo sogno si trasformerà in un incubo.
Fonte

Il governo cinese identifica i suoi cittadini dal modo in cui camminano

Le autorità comuniste cinesi usano una tecnologia per riconoscere il passo e l’andatura per identificare i civili cinesi dal modo in cui camminano. La nuova tecnologia utilizza la forma del corpo e l’andatura per identificare le persone anche quando il loro volto non è inquadrato dalla fotocamera.

Questo incubo distopico sta rapidamente diventando una realtà per le anime che risiedono nella Repubblica popolare cinese. Già utilizzato dalla polizia per le strade di Pechino e Shanghai, il “riconoscimento del passo” fa parte di una spinta in tutta la Cina per sviluppare l’intelligenza artificiale e la sorveglianza basata sui dati che sta sollevando preoccupazioni.

Il software, creato da una società cinese di intelligenza artificiale chiamata Watrix, estrae la silhouette di una persona dal video e analizza il movimento per creare un modello del modo in cui la persona cammina. Può identificare persone a 50 metri di distanza e non richiede alcuna telecamera speciale per farlo.

La Cina sta costruendo una dittatura digitale per esercitare il controllo sui suoi 1,4 miliardi di cittadini. Come se il sistema di punteggio del “credito sociale” non fosse abbastanza terrificante, il paese continua ad aumentare il controllo sulla sua popolazione.

“L’analisi dell’andatura non può essere ingannata semplicemente zoppicando, camminando con i piedi divaricati o curvandosi, perché stiamo analizzando tutte le caratteristiche di un intero corpo”, ha detto l’amministratore delegato di Watrix Huang Yongzhen.

“Non hai bisogno della cooperazione delle persone per essere in grado di riconoscere la loro identità”, ha aggiunto Huang.

Huang è un ex ricercatore e, ovviamente, un maniaco del controllo autoritario che ha detto di aver lasciato il mondo accademico dopo aver visto quanto fosse promettente la tecnologia. Ha quindi co-fondato Watrix nel 2016 e la sua azienda è stata incubata dall’Accademia delle scienze cinese. Anche se il software non è buono come il riconoscimento facciale, Huang ha detto che il suo tasso di precisione del 94% è abbastanza buono per uso commerciale.

Ma non tutti sono entusiasti di essere monitorati mentre si occupano della propria attività. Shi Shusi, editorialista e commentatore cinese, ha affermato che non sorprende che la tecnologia stia prendendo piede in Cina più rapidamente del resto del mondo a causa dell’ossessione di Pechino e dell’enfasi sul controllo sociale.

“Utilizzare il riconoscimento biometrico per mantenere la stabilità sociale e gestire la società è una tendenza inarrestabile”, ha affermato.

“È un grande affare.”

Fonte

Scienza Proibita: Dio contro Darwin (Karl ama Charles)

Alla luce di quanto abbiamo appreso nei capitoli precedenti, un uomo ragionevole deve ora chiedersi come la Grande Fiaba possa essere stata così intronizzata, così radicata e così ampiamente accettata da persone altrimenti intelligenti che avrebbero dovuto capire l’inganno. Se scienza e ragione non sono state le forze che hanno spinto l’ateismo evoluzionario non scientifico a tali altezze irraggiungibili, allora chi e` stato?


Ci sono stati due fattori essenziali che hanno contribuito alla “viralita`” dell’evoluzione:
1. Lo scetticismo del XIX secolo riguardo al letteralismo biblico era in costante crescita.
2. La potente forza internazionale del marxismo

Nel momento in cui Darwin aveva messo nero su bianco, molti tra l’Intelligentia europea e americana stavano avendo loro dubbi sui resoconti letterali del Libro della Genesi.
Non erano necessariamente atei. Ma molti erano assetati di una spiegazione alternativa della Creazione. Questi ragionevoli dubbi avevano quindi predisposto la classe intellettuale ad accettare una diversa spiegazione del mistero della vita. Il terreno di molte menti colte era già stato allentato e fertilizzato prima che Darwin pubblicasse l’Origine delle specie.

Il secondo (e più significativo) elemento del successo immediato di Darwin ha a che fare con la politica. Ancor più del denaro, la politica può essere la forza più corruttiva creata dall’uomo. Come in ogni altro mito storico, e` stato il potere della forza politicizzata a sostenere ed elavare l’evoluzione.

Ricordiamo che il compagno sovietico Oparin (sotto la supervisione di Stalin) ci diede il “brodo primordiale”. Il simpatizzante comunista Urey ci diede un esperimento di amminoacidi truccato. L’Hollywood marxista ci ha mostrato e riproposto versioni d Inherit the Wind una dopo l’altra. Il figlio di un comunista, Gould ci ha portato “l’equilibrio punteggiato”. Il modello è inconfondibile. La domanda è: perché?

L’inchiostro nell’Origine delle specie di Darwin del 1859 si era a malapena seccato quando i due uomini-divinità dell’ideologia logicamente imperfetta del comunismo, Friedrich Engels e Karl Marx, iniziassero a promuovere il lavoro di Darwin. Engels aveva in realtà acquisito una delle prime 1200 copie dell’opera di Darwin. Segui questa sequenza di eventi.

24 novembre 1859: Darwin pubblica l’Origine delle Specie

27-30 novembre 1859: Engels acquisisce le primissime copie e invia una lettera a Marx dicendogli: “A proposito, Darwin, che sto leggendo ora, è assolutamente splendido”.

19 dicembre 1860: Marx scrive una lettera a Engels nella quale gli dice che il libro di Darwin fornisce le basi della storia naturale per il punto di vista comunista:
“Queste ultime quattro settimane, ho letto ogni genere di cose. Tra gli altri, il libro di Darwin … questo è il libro che contiene le basi della storia naturale per la nostra visione.

16 gennaio 1861: Marx scrive una lettera eccitata al suo amico comunista Ferdinand Lassalle, il fondatore del movimento socialista internazionale in Germania:
“Il lavoro di Darwin è molto importante e si adatta al mio scopo in quanto fornisce una base nelle scienze naturali per la lotta di classe storica.”

18 giugno 1862: Marx aveva già riletto l’Origine delle Specie e scrive ancora a Engels: “Sono divertito da Darwin, nel quale ho guardato di nuovo”

1862: Marx cita di nuovo Darwin nelle sue teorie sul valore aggiunto:
“Nella sua splendida opera, Darwin non si è reso conto che scoprendo la “progressione geometrica” nel regno animale e vegetale, ha rovesciato la teoria di Malthus.”

Il leader comunista tedesco Wilhelm Liebknecht descrisse in seguito quanto fossero eccitati i leader comunisti dell’Ottocento sulla nuova teoria

“Quando Darwin trasse le conclusioni dal suo lavoro di ricerca e le portò alla conoscenza del pubblico, non parlammo di nient’altro per mesi, che di Darwin e dell’enorme significato delle sue scoperte scientifiche.”

Engels, Marx e Liebknecht. Le leggende del comunismo del XIX secolo erano tutte ossessionate dal darwinismo. Perché?

Lo storico Richard Weikart ha rivelato che Marx inizio` a frequentare “una serie di conferenze di Thomas Henry Huxley sull’evoluzione”. Huxley e molti nella sua famiglia erano afflitti da gravi problemi generazionali di salute mentale, che potrebbero o non potrebbero essere la ragione per la strana ossessione di Huxley nel promuovere appassionatamente una teoria che non aveva alcuna evidenza dietro di essa. A causa della sua fanatica promozione dell’Evoluzione, il biologo spaccone divenne noto come “il Bulldog di Darwin”

Perché una verità scientifica richiederebbe un “bulldog” per promuoverla e difenderla comunque? Come osservò una volta il Filosofo Sant’Agostino: “La verità è come un leone; non devi difenderla. Lascia perdere; si difenderà ‘.
Dopo un secolo e mezzo di ricerca di milioni di magici collegamenti mancanti, il darwinismo richiede ancora un intero branco di “bulldog” per difenderlo.

Il bulldog di Darwin

Nella 2a edizione di Das Kapital, Marx incluse due riferimenti espliciti a Darwin e all’evoluzione in cui metteva in relazione la teoria di Darwin con la sua opinione sulla produzione e lo sviluppo tecnologico. Marx si riferì all’Origine delle Specie come ad “un’opera epocale” e proseguì a confrontare la visione degli organi di Darwin con la sua bizzarra visione degli strumenti e della produzione. Marx fece la bizzarra argomentazione che le forze storiche avevano scelto il comunismo in una forma di sviluppo evolutivo .

In una recensione di Das Kapital, Engels ha scritto che Marx stava:
“… cercando di stabilire lo stesso graduale processo di trasformazione dimostrato da Darwin nella storia naturale come legge in campo sociale”.

16 giugno 1873: Marx invia a Darwin una copia autografata di Das Kapital, con le parole:
Charles Darwin, da parte del suo sincero ammiratore – Karl Marx.

Ottobre 1873: Darwin scrive a Marx, ringraziandolo per aver inviato il suo lavoro:
“Credo che entrambi desideriamo ardentemente l’estensione della conoscenza.

L’ammirazione di Marx per il lavoro di Darwin aveva poco a che fare con la Scienza. I comunisti credevano che Darwin fornisse una prospettiva adatta agli obiettivi del comunismo ateo. E quali erano esattamente, e sono tuttora, gli obiettivi del marxismo e del suo fratellino “liberalismo / progressismo”?
Molte persone rimangono sotto l’impressione errata che il marxismo rappresenti una teoria politico-economica legittima. Non lo è. Dietro la sua vuota promessa di un “paradiso degli operai” e di “giustizia sociale”, il Manifesto comunista di Marx e Das Kapital sono solo maschere intellettuali per uno schema globale di intensa centralizzazione governativa. Il marxismo richiede specificamente pesanti imposte sul reddito, una banca centrale con un monopolio sul credito, l’abolizione della proprietà e dell’eredità della terra privata, il controllo statale della comunicazione, l’istruzione, l’agricoltura, i trasporti, la manifattura, la medicina e l’abolizione della religione. Marx si riferisce a questo schema totalitario come “la dittatura del proletariato”.
È importante notare che lo stesso Marx era semplicemente un “front man” artificialmente gonfiato per agitatori molto più grandi, “dietro le quinte”. È un racconto affascinante, ma uno per un’altra volta.
I seguaci del culto di Marx (Rossi) promuovevano la violenza, l’invidia di classe e l’ostilità verso il libero mercato, la famiglia, gli affari, la tradizione, il cristianesimo e la religione. Oltre ai disadattati arrabbiati e criminali che adorano ancora Marx, ci sono molti idealisti ben intenzionati che cadono, si incastrano, rimangono bloccati e sprofondano tra le sue velenose promesse di un mondo migliore con “uguaglianza” e prosperità per tutti. L’icona comunista Vladimir Lenin fara` riferimento a questi individui come a “utili idioti”. Li conosciamo oggi come “liberali” o “progressisti”. Negli anni a venire, questi idealisti ingenui e irragionevoli aiuteranno molto i rossi.
L’influenza del marxismo, unita alla rapida diffusione del liberalismo / progressismo, crescerà per tutta la seconda metà del 1800 e fiorirà durante il 1900. Dopo la prima rivoluzione marxista di successo nel 1918, lo zar russo e la sua bellissima famiglia furono brutalmente assassinati. Poco dopo, Winston Churchill descrisse il comunismo internazionale come segue:

“Questa cospirazione mondiale per il rovesciamento della civiltà e per la ricostituzione della società sulla base di uno sviluppo arrestato, di una malvagità invidiosa e di una uguaglianza impossibile, è in costante crescita. Ha giocato, come una moderna scrittrice, Mrs. Webster, ha mostrato abilmente, una parte sicuramente riconoscibile nella tragedia della Rivoluzione Francese.
È stata la molla principale di ogni movimento sovversivo durante il XIX secolo; e ora finalmente questa banda di personalità straordinarie dagli inferi delle grandi città europee e americane ha afferrato il popolo russo per i capelli e sono diventati praticamente i maestri indiscussi di quell’enorme impero. ”

Quando i comunisti bolscevichi come Lenin e Stalin presero il controllo della Russia, lo zar e la sua famiglia furono radunati in una cantina; vennero poi fucilati. Seguirono il terrore di massa e l’oppressione. Sopra, vedi la grande cattedrale di Cristo Salvatore, che fu demolita nel 1931.

Nel corso dei successivi trent’anni, i comunisti atei bolscevichi della nuova Unione Sovietica procedettero quindi all’uccisione di ben 50 milioni di cristiani russi. Questo è il genere di cose che accadono quando gli uomini sostituiscono Dio.
Ora ascolta, perché questo è fondamentale. L’ostilità marxista / liberale nei confronti del cristianesimo non ha nulla a che fare con la loro incredulità nel resoconto della creazione del Libro della Genesi. La ragione per cui la sinistra è così spesso ostile nei confronti del cristianesimo e della religione in generale, è perché la religione dota i suoi seguaci di un senso interno di giusto e sbagliato. Un buon comportamento tra individui e gruppi porta alle società civili. Le persone morali e virtuose possono prendersi cura di se stesse, delle loro famiglie e anche dei meno fortunati della loro comunità, senza la necessità di un “stato sociale” onnipotente.
D’altra parte, un “proletariato” degenerato e dipendente non può essere facilmente controllato, ma può anche essere usato per sollevare e rovesciare la classe dirigente (di cui la Chiesa faceva parte). Una volta che i “capitalisti” e i chierici vengono detronizzati e uccisi, tutti quelli che parlano del “paradiso dei lavoratori” vengono messi a tacere! Dai un’occhiata alla fattoria degli animali di George Orwell e capirai.
L’osservazione che la moralità presenta un ostacolo alla tirannia è stata meglio articolata da Samuel Adams, uno dei “padri fondatori” più influenti d’America:

“È nell’interesse dei tiranni ridurre la gente all’ignoranza e al vizio: la religione e la libertà pubblica di un popolo sono intimamente connesse, i loro interessi sono intrecciati, non possono sussistere separatamente. E` sempre osservabile, che coloro che sono uniti per distruggere le libertà del Popolo praticano ogni Arte per avvelenarne la Morale.

Nel suo storico discorso di addio al Congresso e al paese, George Washington ha detto:

“Di tutte le disposizioni e le abitudini che portano alla prosperità politica, la religione e la moralità sono supporti indispensabili. Invano quell’uomo reclamerebbe il tributo del patriottismo, se cercasse di sovvertire questi grandi pilastri della felicità umana.
Il semplice politico, allo stesso modo dell’uomo pio, dovrebbe rispettarli e amarli. Un volume non può tracciare tutte le loro connessioni con la felicità privata e pubblica. Si chieda semplicemente: dov’è la sicurezza della proprietà, della reputazione, della vita, se il senso dell’obbligo religioso diserta i giuramenti che sono gli strumenti di indagine nei tribunali?

Che differenza tra la filosofia dei fondatori saggi e virtuosi d’America e le sciocchezze senza senso di Marx ed Engels!

Il saggista Brandon Smith aggiunge questa osservazione sulla necessità rivoluzionaria marxista di rimuovere la bussola morale pubblica interna:

“Il problema è che l’umanità non è solo legata a un lato oscuro, ma siamo anche cablati con una coscienza, la maggior parte di noi almeno. Tutte le persone nascono con una comune bussola morale che è spesso espressa in varie opere religiose È una voce universale, o guida, che possiamo scegliere di ascoltare o di ignorare. Gli psicopatici organizzati hanno lottato per secoli con l’esistenza di questa bussola innata. ”
Vedete, le nostre coscienze rappresentano una minaccia per le forze corrotte che cercano di governare l’umanità come se fosse una colonia di formiche. Non è abbastanza per la PRC (Predatory Ruling Class) essenzialmente schiavizzare l’umanità. La PRC deve anche corrompere le persone, specialmente i bambini. Una popolazione moralmente “analfabeta” non riconoscerà mai il male della tirannia, per non parlare dei padroni. Sono troppo occupati a rincorrere dollari, a comprare roba di cui non hanno bisogno, ubriacarsi, guardare la televisione spazzatura, adorare eroi sportivi e avere sesso a buon mercato e senza amore. Fai ingurgitare ogni tanto qualche antidepressivo e non si ribelleranno alla loro amata Repubblica Popolare Cinese.

Questo tema è stato brillantemente profetizzato in 1984 di George Orwell e in Brave New World di Aldous Huxley.
Quale modo migliore per i Rossi & i Liberali di “avvelenare la morale” se non distruggere la religione? E quale modo migliore di abbattere la religione se non sostituire il Dio della creazione intelligente con il dio del finto darwinismo?

I protagonisti del potere dietro la sinistra internazionale, che si nascondono dietro l’etichetta di comunismo, socialismo democratico, liberalismo, femminismo, progressismo, globalismo, ecc., Si preoccupano di come ha avuto origine della vita allo stesso modo in cui si preoccupano dei “lavoratori” o dei ” povero “o” dell’ambiente “o”  dei diritti umani “. La religione, e il concetto stesso di un Designer Intelligente ostacolano il loro piano di accaparramento del potere per svilire l’umanità e trasformarci tutti in lavoratori schiavi del debito.
Per questa ragione, Dio doveva essere “ucciso”

La copertina dell’Economist “World in 2015”: una miscela di simbolismo criptico e terribili predizioni

L’importante rivista The Economist ha pubblicato una edizione speciale chiamata “The World in 2015”. Sulla copertina ci sono delle immagini strane: un fungo atomico, la Federal Reserve in un gioco chiamato “Panic” e molto altro.

leadeconomist

Normalmente non dedico un intero articolo all’analisi di una copertina, ma, in questo caso, non si tratta di una pubblicazione qualsiasi. E’ contenuta nel The Economist ed è direttamente correlata all’elite mondiale. E’, in parte, di proprietà della famiglia di banchieri Rothschild inglesi e del suo redattore capo, John Micklethwait, il quale ha partecipato più volte alla Conferenza Bilderberg – la riunione segreta in cui le figure più potenti del mondo, dal mondo della politica, della finanza aziendale e dei media discutono di politiche globali. Il risultato di questi incontri è totalmente segreto. E’ quindi giusto dire che chi lavora al The Economist sa cose che la maggior parte di noi ignora. Per questo motivo, la “previsione per il 2015” contenuta nella copertina è piuttosto sconcertante.

La tetra e cupa copertina mostra personalità politiche, personaggi di fantasia e icone della cultura pop che sicuramente faranno notizia nel 2015. Tuttavia, la cosa più importante, è la presenza di una serie di immaginari estremamente simbolici i quali alludono a concetti importanti e ad eventi mondiali. Ecco la copertina:

economist_magazine_jan2015

A prima vista, notiamo personaggi politici come Obama e Putin, riferimenti alla Rugby Cup e il nuovo film di Spider-Man. Ma uno sguardo più attento rivela una pletora di concetti importanti. Eccone alcuni.

IL GLOBO A DUE FACCE

world

Un lato del globo guarda stoicamente verso l’Occidente, mentre l’altro lato appare iracondo. Rappresenta forse un confronto tra l’Oriente e l’Occidente? La copertina presenta un paio di altri simboli che si riferiscono alla “rivolta dell’Oriente”. Ciò che inquieta di più tuttavia, è che immediatamente sotto quel globo arrabbiato vi sono raffigurati un fungo atomico e il lancio di un satellite spia nello spazio.

mushroom

Sorveglianza Hi-tech e guerra nucleare. Il The Economist non è molto positivo

IL COLORE DEI VOLTI

Date un’occhiata più da vicino ai volti dei personaggi presenti sulla copertina. Alcuni sono a colori e altri sono in bianco e nero. Perché?

faces

Tra quelli in bianco e nero vi sono Putin, la Merkel, Obama, Hillary Clinton, David Cameron, Hollande e Renzi. Tra quelli a colori vediamo David Blaine, un giovane con in mano uno striscione recante la scritta “Singapore” (a Singapore si terranno i South Asian Games nel 2015). Un altro ragazzo indossa dispositivi per la realtà virtuale. Una rapida raccolta di questi dati rivela che quelli in bianco e nero sembrano essere parte dell’elite (compreso il ragazzo dell’ISIS che probabilmente lavora per loro) e quelli di colore sono “estranei”. È così che l’elite percepisce il mondo?

IL PIFFERAIO MAGICO

piper2

La presenza del Pifferaio Magico su questa copertina “del 2015” è decisamente inquietante. Il Pifferaio di Hamelin è una leggenda tedesca basata su un uomo che utilizzava il suo flauto magico per portare via i bambini dalla città di Hamelin.

800px-Pied_Piper2-e1420662741656

Il pifferaio magico conduce i bambini fuori da Hamelin. Illustrazione di Robert Browning “The Pied Piper of Hamelin

Questa figura folkloristica risalente al Medioevo si dice rappresenti la massiccia morte per peste e catastrofi, o a causa di un movimento di massiccia immigrazione. E’ inoltre una perfetta rappresentazione di come gli odierni giovani vengano “attirati” e disorientati dalla “musica” dei mass media. In maniera quasi scontata possiamo vedere un ragazzino proprio sotto il flauto del Pifferaio.

IL RAGAZZO INETTO

boy

Proprio sotto il pifferaio magico si vede un ragazzo con uno sguardo sbalordito. Sta guardando un gioco chiamato “Panic”. Le parole “Federal Reserve” e “Chi” (che probabilmente sta per China) sono in cima, mentre le parole “luce verde” e “sis!” (Che probabilmente stanno per “Iside” o “crisi”) sono sul fondo. Questo ragazzino guarda imperterrito lo svolgersi del gioco come le masse impotenti vengono a conoscenza degli eventi tramite i mass media. L’obiettivo finale del gioco è quello di causare panico in tutto il mondo attraverso delle crisi generate casualmente da coloro che controllano il gioco. Ricordo che si tratta di una copertina di una rivista Rothschild.

CROP-O-DUST

Untitled-1

Di fronte a Putin vi è un piccolo elicottero su cui è scritto Crop-O-Dust. Sembra far riferimento a  “quel processo di irrorazione delle colture con insetticidi in polvere o fungicidi da un aereo.” Proprio sotto l’elicottero c’è un ragazzino che sta mangiando. Inquietante.

kid

Seduto proprio sotto l’elicottero, questo bambino sta mangiando un pacchetto di noodles pesantemente lavorato. Sta ingurgitando il veleno diffuso dal velivolo?

CINA

china-e1420664430567

Un panda indossa una bandiera della Cina – mentre flette i muscoli, è un modo piuttosto chiaro per mostrare come la Cina stia guadagnando potere. Accanto ad essa c’è un lottatore di sumo in possesso di un grande batteria in cui le polarità (+ e -) sono chiaramente indicate. Sta alludendo a uno switch nella polarità delle potenze mondiali da Ovest ad Est?

IL FANTASMA

ghost

Da dietro la gamba di Obama vediamo emergere un fantasma che legge una rivista dal titolo “Holiday”. Perché questo fantasma, che rappresenta una persona morta, sta pianificando una vacanza? Significa forse che le masse saranno così impoverite da poter pensare alle vacanze solo una volta morte? Potrebbe rapportarsi alle innumerevoli persone che sono morte in viaggio negli ultimi mesi? Sconcertante.

LA TARTARUGA

turtle

In piedi di fronte a tutto il resto, guardandoci fissi vi è una tartaruga con delle linee che ne circondano il guscio. Cosa rappresenta? Ci sarà un grande aumento delle tartarughe nel 2015? Probabilmente no.

Una tartaruga arrabbiata è il simbolo della Fabian Society, un’organizzazione estremamente potente che ha lavorato per oltre un secolo verso la formazione di un unico governo mondiale.

when-i-strike-i-strike-hard

Il motto della Fabian Society è “Quando colpisco, colpisco duro”.

La filosofia dietro il socialismo Fabiano è fondamentalmente il modello di quello che oggi chiamiamo il Nuovo Ordine Mondiale.

La Fabian Society è un gruppo molto antico il quale ebbe origine in Inghilterra nel 1884, con lo scopo di formare uno stato unico socialista, globale. Il loro nome deriva dal nome dal generale romano Fabio, che pianificò attentamente le strategie per portare lentamente i suoi nemici alla sconfitta. Il “Socialismo Fabiano” utilizza il cambiamento incrementale per un lungo periodo di tempo in modo da trasformare lentamente uno stato anziché utilizzare una rivoluzione violenta. Si tratta essenzialmente di socialismo occulto. Il loro stemma originale era uno scudo con un lupo travestito da agnello in possesso di una bandiera con le lettere FS. Oggi il simbolo internazionale della Fabian Society è una tartaruga, con il seguente motto: “Quando colpisco, colpisco duro.”
– La Fabian Society, The Weather Eye

La Fabian Society sosteneva apertamente una società scientificamente programmata e l’eugenetica attraverso la sterilizzazione. Il suo logo originale era un lupo travestito da agnello … non credo tuttavia fosse il modo migliore per nascondere il lupo alle masse.

Fabian_Society_Logo

Il logo originale della Fabian Society

Portare avanti un sistema globale attraverso piccoli cambiamenti incrementali è esattamente ciò che l’elite mondiale sta facendo. Questo è probabilmente il motivo per cui c’è una tartaruga arrabbiata sulla copertina di questa pubblicazione Bilderberg friendly.

11.3 E 11.5

dirt

La parte in basso a destra della copertina presenta alcuni simboli più criptici. C’è un mucchio di immondizia a terra e due frecce in cui leggiamo 11,5 e 11,3. Si tratta di date da ricordare? Perché sono vicino ad un mucchio di immondizia? Se si guarda a queste figure come a coordinate, puntano da qualche parte in Nigeria. In altre parole, la presenza di 11,5 e 11,3 è un po’ inquietante, soprattutto considerando il fatto che chi ha fatto la copertina non ha voluto far capire alla gente di cosa stesse realmente parlando.

In piedi di fronte alla spazzatura vi è Alice nel paese delle meraviglie, la quale sta guardando in alto verso lo stregatto.

cat

Questo iconico gatto è noto per scomparire del tutto, lasciando visibile solo il suo inquietante sorriso. Abbiamo quindi un’altra allusione ad un mondo di fantasia, illusione e inganno, percepito da Alice – le masse. Insieme all’inclusione piuttosto inutile di David Blaine – il mago – la copertina mescola eventi del mondo reale con simboli che alludono all’inganno.

Altri simboli di rilievo su questa copertina sono un salvadanaio volante che esce dalle tasche di James Cameron; Un modello che porta una creazione di Alexander McQueen (stilista preferito della elite che morì in circostanze strane) e un ufficiale asiatica che porta una maschera per proteggerla da una malattia mortale.

Il 2015 sembra proprio fantastico!

CONCLUSIONE

L’Economist non è un giornaletto che pubblica eccentriche previsioni sul 2015 per vendere una manciata di copie in più. E’ collegato direttamente a coloro che danno forma alle politiche globali e che ne garantiscono l’attuazione. Il giornale è in parte proprietà della famiglia di banchieri Rothschild di Inghilterra e il suo editore partecipa regolarmente alle riunioni del Bilderberg. In altre parole, The Economist è collegato a coloro che hanno i mezzi e il potere per fare “predizioni” della realtà.

La copertina della rivista riflette essenzialmente l’Agenda globale delle élite ed è disseminata di simboli criptici che sembrano essere inclusi per “coloro che sanno”. E le masse, come Alice guarderanno lo stregatto scomparire, rimanendo confuse dalle illusioni, mentre il lupo travestito da agnello colpirà … e colpirà duro.

Fonte