Archivi Blog

Met Gala 2019: Un riflesso perfetto dell’agenda dello showbusiness

Il MET Gala è un raduno annuale delle punte di diamante del settore che sfilano in abiti elaborati, mentre i fotografi fanno centinaia di foto da mostrare al mondo. L’obiettivo? Una raccolta fondi. Il vero obiettivo? La messa in mostra delle pedine e del programma dell’elite.

Nel mio articolo sul gala di MET dello scorso anno , ho spiegato come l’intero tema della serata si adattasse all’ossessione dell’élite di dissacrare il cristianesimo. Alcuni osservatori hanno persino descritto l’evento come “satanico”, completo di Madonna che conduce una messa nera.

Il tema di quest’anno è stato Camp: Notes on Fashion. Il nome è ispirato al saggio del 1964 di Susan Sontag che definiva il campo come “amore per l’innaturale: per l’artificio e per l’esagerazione” (casualmente, “l’amore dell’innaturale” descrive perfettamente la filosofia dell’élite occulta).

Il camp è solitamente associato alla cultura della resistenza e risale a pochi secoli fa. La prima definizione inglese del termine “camp”, che apparve in un’edizione del 1909 dell’Oxford English Dictionary, afferma:

“Ostentato, esagerato, teatrale; effeminato o omosessuale; appartenente a, o con caratteristiche omosessuali … “

Pur non essendo così controverso come il tema blasfemo dello scorso anno, il tema di quest’anno è stato un modo perfetto per spingere l’importante agenda del genere. Certo, come al solito e` presente un sacco di simbolismo elitario.

Per capire perché i MET Galas sono così coerentemente sincronizzati con l’agenda, diamo una rapida occhiata alla storia di questo evento.

MET GALA

Il MET Gala è un evento annuale di raccolta fondi a beneficio del Metropolitan Museum of Art’s Costume Institute di New York City. Il Gala è considerato un evento “lussuoso, di successo” e considerato “il gioiello della corona sociale di New York City”. L’evento è considerato uno degli eventi sociali più esclusivi al mondo e una delle più grandi serate di raccolta fondi a New York, che ha raccolto fino ad oggi ben $ 200 milioni di dollari.

Il primo gala ebbe luogo nel 1948 e, per anni, era quasi interamente costituito da membri dell’alta società newyorkese e dell’industria della moda. Negli anni ’70, l’evento iniziò a diventare più aperto includendo celebrità  come Andy Warhol, Diana Ross e Cher che si mescolavano con l’élite della città

L’evento è supervisionato dal caporedattore di Vogue, Anna Wintour, che raccoglie anche la lista degli invitati. Nel 2014, i singoli biglietti costavano $ 30.000 per coloro che non erano presenti nella lista degli ospiti ufficiali, dopo che i prezzi sono stati aumentati di $ 10.000 per aumentare l’esclusività dell’evento.

In breve, l’evento è organizzato dall’élite del settore per l’élite del settore. Al centro di tutto: le pedine dell’industria.

PEDINE

Se sei invitato al MET Gala, significa che sei una pedina del settore. E, per rappresentare questo fatto, devi indossare abiti approvati dall’élite. Ecco alcuni esempi.

Janelle Monae indossava un completo che si concentrava sul simbolo dell’occhio onniveggente.

Jared Leto – un ospite abituale al MET Gala – indossava una veste rituale rossa e reggeva una replica della sua testa mozzata. Come visto negli articoli precedenti, la testa simboleggia l’alterego di uno schiavo MK.

Jared si e` portato dietro la testa anche all’afterparty

Il costume di Ezra Miller racchiudeva tutto ciò che riguardava il MET Gala. In primo luogo, l’agenda di sfocatura di genere. In secondo luogo, le immagini MK, complete di molteplici occhi e una maschera – a rappresentare i suoi alterego.

L’outfit di Cara Delevingne era pieno di bulbi oculari e di dita sopra la testa.

Circa due anni fa, Katy Perry si è trasformata assumendo una sorta di personalita` robotica goffa e imbarazzante. Perché? Perché è quello che i suoi gestori hanno deciso per lei. Il suo ridicolo costume al MET 2019 dimostra questo fatto.

All’afterparty, la Perry indossava un costume da cheeseburger. Sicuramente si trova nella fase “imbarazzo” nella sua carriera controllata dall’elite.

Questo strano ciclo è iniziato nel periodo in cui ha indossato il “vestito piu` illuminato della storia” al MET Gala 2017

Harry Styles indossava un vestito che era decisamente in linea con l’agenda del genere

Questa è una foto di lui che esce dall’afterparty alle 6 del mattino. Sembra traumatizzato.

Michael Urie indossava un abito dualistico che incarnava pienamente l’agenda di genere.

Billy Porter fece un’entrata adatta per una regina egiziana

Spiegò quindi le ali per diventare una versione maschile di Maat.

Una classica rappresentazione di Maat

Darren Criss truccato. Deve farlo per compiacere l’elite

Molti si sono chiesti che cosa ci facesse al Gala “l’influencer” James Charles. La risposta: si adatta all’agenda gender blurring.

Non c’è molto da dire sul vestito di Maluma. Tuttavia, il semplice fatto che sia al MET Gala è la prova che è stato avviato nel settore (come affermato nel mio articolo sul video di Madonna, Medellin).

La star della NFL Odell Beckham Jr. ha cercato di fare il boss indossando un kilt. Lui non voleva indossarlo. In un’intervista con GQ, ha detto: “Ho detto di no”, domenica sera, appena 24 ore prima del Met. “Ero tipo, ‘Non c’è possibilità che lo indossi’. Purtroppo non puo` combattere l’agenda dell’elite.

C’è qualcosa di sbagliato nelle gemelle Olsen. Questo è tutto ciò che ho da dire su questa foto.

CONCLUDENDO

Le MET Galas sono un perfetto incapsulamento dell’attuale agenda dell’élite occulta. Organizzato da Vogue – un’istituzione d’élite che fa parte dell’impero dei media CondeNast – il Gala è interamente dedicato a celebrità attentamente selezionate seguendo un tema accuratamente selezionato. Il risultato netto di questo evento attentamente calcolato: notizie e social media inondati di immagini di celebrità che si vestono in abiti ridicoli per compiacere i loro maestri d’élite.

Fonte