Archivi Blog

Ex Pussycat Dolls, Kaya Jones: Il gruppo era un “circolo di prostituzione”

La cantante Kaya Jones, ex Pussycat Dolls, afferma che le componenti del gruppo venivano abusate dai dirigenti dell’industria musicale.

Kaya Jones è stata scoperta da R Kelly quando aveva 13 anni ed è stata scritturata dalla Capitol Records all’età di 16 anni. Nel 2003 supero` una audizione ed è stata selezionata per diventare parte delle Pussycat Dolls. Venne poi trasferita alla Interscope dove viene affidata alla “tutela” del produttore Jimmy Iovine.

Appena due anni dopo, la Jones abbandono` il gruppo mentre stava ancora registrando l’album di debutto affermando che “non era più divertente essere nella band”. In un’intervista a Yahoo! Singapore, la Jones ha dichiarato:

“Purtroppo non ero sulla stessa lunghezza d’onda delle altre, percio` ho deciso di lasciare . Non lo ho fatto perche` volevo iniziare una carriera solista, me ne sono andata via perché non mi divertivo piu` “.
– Yahoo! , Ex-Pussycat Dolls member Kaya Jones: It was no longer fun

Kaya Jones (a destra) nella prima formazione delle Pussycat Dolls

Oggi, 12 anni dopo aver abbandonato il gruppo, Kaya ha scritto una serie di tweets esplosivi che spiegano il perché non era più divertente essere una Pussycat Doll. Non solo “non era più divertente”, era diventato un incubo.

TWITTERSTORM

Il 12 ottobre la Jones ha iniziato a pubblicare tweets sull’elite di Hollywood, probabilmente in risposta al caso di Harvey Weinstein.

Il 13 ottobre, Kaya ha dichiarato di venir “abusata”, “drogata” e “messa a tacere” .

Ha proseguito facendo delle dichiarazioni bomba sulle Pussycat Dolls, sostenendo che erano, innanzitutto, un “giro di prostituzione”. Ha anche aggiunto di aver tenuto un diario e una timeline degli eventi.

Un tweet criptico sembra incolpare la fondatrice delle Pussycat Dolls per la morte di un membro del gruppo G.R.L

Il tweet qui sopra è chiaramente rivolto a Robin Antin, la fondatrice delle Pussycat Dolls, “la matrona dall’inferno”.

Robin Antin, fondatrice delle Pussycat Dolls.

Antin ha iniziato la sua carriera nel settore come ballerina e coreografa. Ha poi costruito un impero.

“Nel 1995 fondo` il gruppo burlesque delle Pussycat Dolls. Nel 2005, ha diversificato i suoi impegni in vari media tra cui un gruppo di registrazione pop con hits internazionali, un locale notturno di Las Vegas e un show floor, merchandising vario e un reality show. Da allora, ha continuato a creare altre band di ragazze, tra cui Girlicious, Paradiso Girls e G.R.L.
– Wikipedia, Robin Antin

G.R.L. è stato il gruppo di maggior successo dopo le Pussycat Dolls e sono state scritturate dall’etichetta del Dr. Lukasz Gottwald (leggi i miei articoli sul dottor Luke e Kesha per capire perché questo è significativo).

Il 5 settembre 2014 Simone Battle, membro di G.R.L. fu trovata morta all’età di 25 anni. La ragazza si impicco`. Un portavoce della Battle ha dichiarato che “soffriva di depressione a causa di problemi finanziari”.

Simone Battle

 

Nel suo tweet la Jones sembra accusare la Antin per la morte, dichiarando:

  perché un’altra delle sue ragazze si è suicidata? Dite al pubblico come ci hai distrutto psicologicamente

Fun Fact: La pagina Wikipedia della Antin elenca, tra le sue professioni. quella di “Hollywood Madame”.

La pagina Wikipedia di Robin Antin

Il nome “Hollywood Madame” è associato a Heidy Fleiss la quale gesti` un enorme traffico di prostituzione durante gli anni ’90. Che la pagina di Antin sia stata hackerata?

Nei suoi tweets successivi, Kaya Jones spiega poi la meccanica del controllo dell’industria.

Nei giorni successivi, la Jones ha risposto a coloro che pensavano che fosse tutta una messa in scena mentre in realta` frequentava ancora Robin Antin e Jimmy Iovine.

REAZIONI

Robin Antin ha detto al The Blast il 15 ottobre che le affermazioni di Kaya Jones sono “bugie disgustose e ridicole”, aggiungendo che lei “sta cercando chiaramente i suoi 15 minuti di celebrita`”. A quanto pare, Antin era sorpresa che la Jones avesse parlato delle Pussycat Dolls, affermando che:

“La Jones era in realtà solo in prova e non e` mai diventata un membro ufficiale del gruppo. La Jones era solo una delle tante ragazze a cui avevano fatto il provino nel corso degli anni, ma non riusci` mai a diventare un elemento fisso del gruppo “.

Per quanto riguarda il tweet della Jones su Simone Battle, Antin ha dichiarato:

“Non è solo una cosa cattiva, ma anche irrispettosa per tutti coloro che lavorano per la prevenzione e la consapevolezza del suicidio. Parlare del suicidio della Battle in modo così brusco non solo e` di cattivo effetto per la famiglia, ma anche per i milioni di persone che amavano e supportavano Simone “.

Secondo fonti, l’avvocato del gruppo sta redigendo una lettera legale che avverte la Jones di “smettere di diffondere bugie e danneggiare il marchio”, o affrontare le conseguenze legali. Il timing di queste affermazioni è abbastanza sfortunato per Antin poiché sta lavorando a un ritorno delle Pussycat Dolls.

Altri membri del gruppo rimasero perlopiù silenziosi sulla questione. Tuttavia, nel 2013, la cantante leader del gruppo Nicole Sherzinger ha fatto delle affermazioni interesanti riguardo all’industria.

“Si tratta di un settore molto duro, sai. Per farcela devi davvero vendere l’anima al diavolo “.

Quindi, Kaya dice la verità o, come afferma Antin, sta cercando i suoi “15 minuti di celebrita`”? Beh, per essere onesti, mentre le affermazioni di Kaya sono inquietanti, non posso dire che sono sorprendenti. Il nome del gruppo è Pussycat Dolls – un nome che si riferisce chiaramente al Beta Kitten Programming. Come affermato nel mio articolo Origini e tecniche del controllo mentale Monarch, la programmazione beta riguarda la creazione di schiavi sessuali per uso e consumo dell’elite. Per raggiungere questo obiettivo, gli handler inducono gli schiavi a dissociarsi attraverso droghe, abusi e traumi. I tweets di Kaya descrivono questa situazione specifica e non sarei sorpreso se i membri venissero soggiogati con una versione “leggera” di MKULTRA per raggiungere questi obiettivi.

Non importa quale sia il caso, Kaya ha colto il punto: l’industria musicale ha bisogno di seri cambiamenti.

Fonte

Annunci

Il significato occulto di “Look What You Make Me Do” di Taylor Swift

Look What You Made Me Do di Taylor Swift dovrebbe essere una presa in giro nei confronti dei suoi nemici e di se stessa. Tuttavia, il simbolismo del video si riferisce direttamente al lato sinistro dell’industria del divertimento e alla sua ossessione con il controllo mentale.

Taylor Swift non è una novellina. Nel 2009, nell’articolo The VMAs 2009: The Occult Mega-Ritual, ho spiegato come la Swift stava partecipando ad un rituale occulto in diretta tv. Si trattava dell’iniziazione di Taylor Swift nel settore dell’intrattenimento. Dopo che fu “umiliata” da Kanye West durante il discorso di accettazione, la Swift riemerse, vestita di rosso, come una nuova artista. Questo avenne quando il lavoro della Swift cominciò ad essere contaminato dai codici e dal simbolismo dell’élite occulta.

Otto anni più tardi, ai VMAs del 2017, Taylor Swift presenta il suo nuovo video Look What You Made Me Do (noto come LWYMMD su Twitter). Il messaggio del video non potrebbe essere più chiaro: ora è una schiava in piena attività. Cosa significa?

La maggior parte dei mass media “decodifichera" questo video mettendo in evidenza i problemi avuti con Kanye West, Kim Kardashian, Katy Perry e il suo ex fidanzato Calvin Harris. Tuttavia, facendo così, ignorano circa il 90% delle immagini del video. Sotto c'e ben altro.

A coloro che “sanno”, il video può sembrare un manuale del controllo mentale. Infatti, il video mostra tutte le immagini e i concetti che sono stati discussi in questo sito per anni. Coloro che governano l’industria dell’intrattenimento hanno bisogno che il simbolismo del controllo Monarch sia sempre al centro dell’attenzione. Ora è il turno di Taylor Swift, con un video che sta rompendo ogni record di YouTube e Spotify.

LWYMMD è infatti un palese manifesto alla programmazione Monarch. (Se non avete mai sentito parlare della programmazione Monarch, leggete questo articolo).

L’obiettivo principale del controllo Monarch è quello di programmare gli schiavi ad avere personalita` multiple che possono essere attivati a piacimento. La programmazione Beta (aka Sex Kitten Programming) viene usata per creare schiavi del sesso ed essere trafficati tra i circoli elitari.

Newsflash: L’industria dell’intrattenimento è piena di Beta Kittens.

GLIELO HANNO FATTO FARE

Per capire il vero stato mentale del video, non c’è bisogno di guardare molto oltre il titolo: Look What You Made Me Do. I gestori dell’industria hanno il controllo di Taylor Swift e le fanno fare tutto il necessario per spingere il proprio ordine del giorno.

Il video descrive in modo simbolico ciò che accade alle stelle che hanno una posizione molto importante nell’industria dell’intrattenimento. Anche se fanno un sacco di successo, diventano schiavi dell’industria, senza alcuna vita propria. Il suono, l’immagine e persino la loro personalità sono modellati da coloro dietro le quinte.

Il video non solo raffigura Swift come schiava dell’industria, ma annuncia che paradossalmente ha raggiunto lo stato di Grande Sacerdotessa. Suona ridicolo? Forse ma il video e` cosi` palese che e` difficile sbagliarsi.

IL VIDEO

I Mass media hanno provato a decodificare il video. Tuttavia, la maggior parte dei critici manca completamente di analizzare il tema principale del video.

“Il video è divertente, e un po` strano; è sicuramente il più forte e ambizioso video musicale pop da quando Beyoncé rilascio` Lemonade in primavera dello scorso anno, pieno di effetti pirotecnici e decine di cambi di costume. Tuttavia non c’è molto oltre ad una successione di immagini scollegate “.
– The Guardian, Look what you made her do: decoding the disses of Taylor Swift’s new video

Il video non è una “successione di immagini disconnesse”. In realtà è molto lineare e coerente. Tuttavia, per capire la narrazione bisogna sapere una o due cose sulla programmazione di Monarch.

Il video inizia con una  Taylor Swift zombie che sorge dai morti.

Zombie Swift emerge da sottoterra e comincia a cantare di qualcuno che non le piace

I don’t like your little games
Don’t like your tilted stage
The role you made me play
Of the fool, no, I don’t like you
I don’t like your perfect crime
How you laugh when you lie
You said the gun was mine

Il primo versetto si dice alludere a Kanye West e / o Katy Perry perché entrambi hanno eseguito delle performance in stage inclinati. Tuttavia, quando si considera il contesto del video, può anche far riferimento ai suoi gestori che “utilizzano giochetti” per programmarla e che la spingono in “i ruoli che le vogliono fare interpretare”.

Vediamo allora che zombie Taylor seppellisce la vecchia Taylor.

La vecchia Swift viene seppellita dalla nuova Swift. Un tipico immaginario della programmazione Monarch riferito alla creazione di una nuova personalita`

Questa immagine del cadavere di Swift è giustapposta con la nuova persona distesa sui diamanti

Taylor e` immersa tra diamanti e gioielli, accanto a una moneta da un dollaro.
Nella programmazione MK, i diamanti vengono utilizzati per identificare gli schiavi Sex Kitten che si sono elevati ad un livello “più alto” e diventano “modelli presidenziali”.

“Come segnale di riconoscimento, gli schiavi monarch indossano diamanti per indicare che sono modelli presidenziali, i rubini indicano la loro programmazione  per la prostituzione e gli smeraldi la loro programmazione per gli affari di droga”.
– Fritz Springmeier, The Illuminati Symbolism to Create Mind Control Slaves

Nella scena successiva, Taylor è incoronata come “alta sacerdotessa” dell’industria. Come? Ricreando il tarocco della Sacerdotessa.

La Swift e` seduta fra due colonne

Il tarocco della sacerdotessa mostra una donna seduta fra le due colonne massoniche Joachin e Boatz

Negli articoli precedenti, ho affermato che Madonna è stata considerata una Alta Sacerdotessa dell’industria. Sembra che anche Taylor Swift abbia raggiunto questo status.

Ma perché questa Gran Sacerdotessa è circondata da serpenti?

Serpenti ovunque

Che i serpenti rappresentino la Swift dato che Kim Kardashian la ha chiamata cosi` sui social media? Su un livello, possiamo dire di sì. Tuttavia, considerando il contesto occulto di questa scena, i serpenti rappresentano anche un concetto più profondo. Infatti, nelle scuole misteriche, il serpente è associato a Lucifero, il portatore della luce, il “salvatore” che ha portato la conoscenza ad Adamo ed Eva convincendoli a mordere la proverbiale mela. È una Grande Sacerdotessa nel sistema dell’élite occulta.

Su ogni pilastro è inscritto ET TU BRUTE, una frase latina che significa “E tu, Bruto?”. Queste parole furono rese famose nel dramma di William Shakespeare Giulio Cesare quando quest’ultimo venne accoltellato anche dal suo protetto e amico Bruto.

Cosa significa questo nel contesto di Taylor Swift? È la Giulio Cesare dell’industria che continua a essere pugnalata da individui di livello piu` basso? Chissa`. Nella scena successiva, tuttavia, capiamo che, pur essendo una Alta Sacerdotessa e simile a Giulio Cesare, è ancora sottoposta alla volontà dei suoi gestori.

Mentre la Swift canta il mantra della canzone, fa un incidente in macchina

La Swift e` cosi` stilosa mentre fa l’incidente in macchina. L’autodistruzione e` cosi` cool ai giorni nostri.

Perché Taylor Swift sta cantando “Look What You Made Me Do” mentre sta per schiantarsi con la sua auto? Chi glielo ha fatto fare? Mentre la Swift esce dalla macchina, le cose diventano simbolicamente chiare.

Taylor Swift sta indossando dei vestiti con fantasie feline. Un modo che l’elite ha per riconoscere i suoi schiavi. Per rendere le cose ancora piu` chiare a fianco a lei c’e` un felino. Tiene un Grammy in mano ricordandoci il prezzo che ha dovuto pagare per essere al centro dei riflettori

Quando la Swift canta “Look What You Made Me Do”, in realtà sta cantando riferendosi all’industria che la possiede. Controlla la sua ascesa al successo e le sue cadute, spingendola all’autodistruzione (e anche alla morte) se necessario.

La scena successiva descrive chiaramente ciò che significa veramente essere una stella dell’elite.

La Swift siede su una altalena in una gabbia enorme

Persone rinchiuse in gabbie per uccelli e` un simbolismo ricorrente per identificare gli schiavi MK nella cultura popolare. Questo simbolo specifico è stato identificato diverse volte su Neovitruvian.

Mentre e` nella gabbia, la Swift canta:

I don’t like your kingdom keys
They once belonged to me

Questo è il palese vocabolario MKULTRA. I gestori nella programmazione MK ottengono le “chiavi del regno” di uno schiavo prendendo il controllo della loro personalita` principale – del loro vero sé.

Anche se mangia aragoste e` rinchiusa dentro una gabbia ed e` controllata da guardie. Non e` libera

La prossima scena mostra la Swift in versione beta kitten controllare altre due kitten

In questa scena la Swift, indossa una maschera che ha le sembianze di un gatto assieme ad una maglietta di Gucci nella quale possiamo vedere raffigurata la  testa di un felino. Notiamo inoltre le parole “blind for love”. Gli schiavi MK non sanno quale e` la loro situazione e coloro che li controllano.

Nella scena sopra, la Swift e i suoi derubano una società in streaming. Cosa e` successo veramente?

In un’altra scena, la Swift è alla testa di un esercito di ragazze robot.

La Swift parla ad una folla di ragazze mentre deile immagini ipnotiche vengono mostrate negli schermi

Secondo i mass media, questa scena è una presa in giro alla “Swift-squad” un gruppo di modelle con il quale la cantante piace uscire e divertirsiTale spiegazione potrebbe essere corretta, ma solo ad un livello superficiale.

Le ragazze nella folla sono robot di plastica senza vita. Future Beta Kitten

Come Alta Sacerdotessa, la Swift ha potere ed influenza sulle nuove generazioni di “robot dell’industria”

In questa scena, i robot sono distesi sul pavimento, senza vita e smembrati. Ancora una volta, questo, è un modo classico con cui si raffigurano gli schiavi MK. Anche se la Swift si pone sopra di loro in una posizione di potere, indossa un collare, ricordandoci che anche lei rimane una schiava Beta. #squadgoals

LA VECCHIA TAYLOR E` MORTA

L’ultima scena raffigura la morte della vecchia Taylor e la nascita di un nuovo alterego

Vestita di nero la Swift e` in piedi sopra le sue vecchie personalita`

Mentre canta “Look What They Make Me Do”, la Swift comincia a ballare freneticamente. E sì, quello che si vede per un istante e` un modo per simbolizzare l’occhio che tutto vede.

La scena successiva ci mostra altro simbolismo Monarch.

La Swift si allontana da un’esplosione indossando la sua divisa da beta kitten

Questa scena è un altro cliché della programmazione Monarch. Hai bisogno di un esempio? Okay, ecco la scena finale del video di Iggy Azalea “Change your Life”.

Iggy Azalea si allontana da un’auto in fiamme mentre indossa un top con un grande occhio (simbolo degli schiavi dell’industria). Lo strip club è chiamato Cheetahs – un riferimento alla programmazione Beta Kitten.

La Taylor afferma:

“Mi dispiace, la vecchia Taylor non può rispondere al telefono in questo momento”.

“Perché? Oh, perché è morta!

Il video finisce con le varie personalità di Taylor Swift che litigano tra di loro.

Nel corso degli anni e con ogni album, Swift ha cambiato stili e personalità. In questa scena, le vediamo discutere tra di loro, evidenziando come sono differenti e create artificialmente.

A un certo punto l’alterego zombie ammonisce, la Swift dei primi tempi, imbambolata e dagli occhi dolci

“Smettila di agire come se fossi carina e dolce. Sei così falsa. “

Questo è il punto. La Swift e` falsa. Negli anni e` cambiata molte volte per adattarsi alla volontà dei suoi gestori. Quale è la vera Swift? Chi lo sa?

Su un livello più viscerale, LWYMMD riguarda la morte, l’orgoglio, l’avidità, la vendetta, la viltà, l’odio, lo stupore, il potere, il controllo, lo sfruttamento e l’egoismo. Si tratta di negatività, distruzione e basse vibrazioni. In breve, è un prodotto tipico dell’odierna e tossica cultura popolare.

CONCLUDENDO

Alcuni potrebbero dire: “Si tratta di Taylor Swift che sfotte Kanye, Kim, Katy, Calvin e altri. E` cosi, l'ho letto su E!, Online". Penateci un secono. Kanye ha avuto un esaurimento nervoso l'anno scorso e fu mandato in un ospedale psichiatrico. Secondo quanto riferito, subi perdite di memoria e non si e` ancora ristabilito. La famiglia Kardashian / Jenner è da anni che si dedica alla programmazione di Beta Kitten. Katy Perry è da anni uno strumento dell’elite. In breve, ci troviamo davanti a burattini che offendono altri burattini. Dietro le quinte, i maestri burattinai sono gli stessi. Non esiste alcun litigio o faida, solo dei drammi tossici e falsi fabbricati dall’elite.

Come per ogni video, la verità su LWYMMD risiede nel simbolismo. Attraverso forti immagini, il video descrive l’ascensione della Taylor Swift all’interno di un sistema sinistro volto al controllo e allo sfruttamento. Stelle come la Swift sono alla merce` delle persone che le controllano. Quando viene impartito loro un ordine, sia esso costruttivo o autodistruttivo, lo devono fare, subendone le conseguenze.

Fonte

Attentato a Manchester: Radunare la gioventu` attorno all’elite occulta

L’attacco terroristico di Manchester ha avuto luogo durante un concerto di Ariana Grande – superstar dell’industria musicale.

Il 22 maggio 2017, subito dopo un concerto di Ariana Grande, nella Manchester Arena, un terrorista si e` fatto esplodere. Ventisette, tra adulti e bambini sono morti, 119 sono stati feriti, 23 in modo critico. L ISIS ha rivendicato la responsabilità per l’attacco.

Prima di andare avanti, è necessario spiegare il vero obiettivo dell’ISIS. Contrariamente alle aspettative, non è un nemico dell’elite mondiale. Infatti, l’emergere dell’ISIS è stato “facilitato” dai poteri che sono.

Nel 2014, ho pubblicato un articolo intitolato ISIS: una creazione della CIA per giustificare la guerra all’estero e repressione in territorio americano; Leggetelo e` ancora attuale. “ISIS” viene continuamente usata per destabilizzare i governi ostili all’elite e allo stesso tempo causa panico e terrorismo nelle grandi città.

L’agenda dell’elite è radicata nella paura, nel panico e nel terrore. Tale emozione è una moneta d’oro, un bene prezioso che può essere utilizzato per modellare e manipolare la società con poca o nessuna resistenza.

Il numero di attacchi terroristici e decessi causati dall’ISIS è incredibile e sta diventando, tristemente, un “new normal” nella vita dei cittadini occidentali. I luoghi di divertimento, di svago, di turismo e di intrattenimento vengono trasformati in mattatoi. Naturalmente, dopo ogni evento, nessun piano o proposta di azione vengono messi in atto. È quasi come se volessero che la società moderna accettasse la nozione che sia “normale” che le persone muoiano cosi` casualmente, senza nessuna ragione particolare.

Vi siete mai chiesti come mai non ci sia una discussione importante su quale sia l’origine dell’ISIS e su modi concreti per risolvere il problema?.Spesso, tuttavia, vengono portati avanti una serie di “questioni accessorie” – quelle che da anni erano chiaramente all’ordine del giorno dell’elite.

Ecco cosa Theresa May ha affermato poco dopo l’attacco di Manchester:

Un titolo dal Independent.

A quanto pare, il terrorismo deve essere contenuto attraverso la regolamentazione di Internet.

La May ha affermato:

“Non possiamo permettere a questa ideologia di avere spazio per prosperare – Internet e le grandi aziende che forniscono servizi in rete sono esattamente quello”

“Dobbiamo lavorare con i governi democratici alleati per raggiungere accordi internazionali per disciplinare il cyberspazio in modo da impedire la diffusione dell’estremismo e del terrorismo”.

La risposta ad ogni attacco terroristico è un ulteriore passo verso uno stato di polizia totalmente monitorato che reprime tutti i suoi cittadini. L’unica risposta presentata alla societa` e` quella di limitare i diritti fondamentali, la privacy, la libertà di parola e la democrazia di tutti i cittadini. Non si tratta mai di capire la radice di tutto … perché altrimenti cadrebbe il palco. E l’elite non piace quando la verita` viene a galla. Vogliono che le persone abbiano paura mentre ascoltano Ariana Grande.

ARIANA GRANDE

L’attacco di Manchester è avvenuto in un ambiente con un pesante valore simbolico. Si è verificato durante uno show di una superstar del settore che è particolarmente amata dai bambini: Ariana Grande. E, nel caso in cui non hai letto altri articoli su questo sito, la ragazza e` uno strumento dell’elite – proprio come l’ISIS. Tuttavia, Grande lavora nel dipartimento “entertainment” dell’elite. Attraverso una manciata di conglomerati mediatici che mettono sotto contratto e promuovono un gruppo selezionato di stelle, l’elite puo` facilmente modellare e manipolare le masse – in particolare i più giovani e più impressionabili – in modo che adottino idee, valori e atteggiamenti specifici.

Ariana Grande fa parte del sistema da quando era una giovane adolescente che interpretava il ruolo di “Cat Valentine” nello show Nickelodeon, Victorious. Questo ruolo le permise di ascendere e intraprendere una carriera musicale.

Non diversamente da altri teen idols, la carriera solista della Grande coincise con un drastico cambiamento di immagine. Divenne rapidamente una punta di diamante delle “Sex Kitten” utilizzata per esporre i bambini a immagini sessuali in giovane età.

Infatti, la “Cat Valentine” di Victorious si è trasformata in una Beta Kitten.

Da quando ha intrapreso la carriera musicale le orecchie da gatta sono diventate un simbolo distintivo del look di Ariana

Tutto quello che la riguarda ha a che fare con il simbolismo beta kitten

La Grande indossa spesso oggetti che potrebbero essere utilizzati negli “Eyes Wide Shut” party dell’elite, dove le sex kittens vengono utilizzate a fini sessuali

Durante tutta la sua carriera, la Grande ha mostrato il simbolo dell’occhio che tutto vede, confermando che fa parte del sistema dell’élite.

Da Cat Valentine ad Ariana Grande

Nel 2016 Ariana Grande ha pubblicato un album e ha dato inizio ad un tour chiamato Dangerous Woman

Se si analizza il grande schema delle cose, ciò che è accaduto a Manchester è profondamente inquietante. Migliaia di giovani, assuefatti dall’intensa macchina di marketing dietro Ariana Grande, sono stati attirati in un’arena piena. Una bomba e` poi esplosa, uccidendo e ferendo bambini.

C’è qualcosa di inquietantemente prrofetico in questa immagine.

Se, in passato, i membri piu` giovani della società occidentale potevano evitare l’influsso dei terrori della cronaca rifugiandosi nell’intrattenimento, ora le cose sembrano essere cambiate.

In risposta all’attacco, il 4 giugno, Ariana Grande ha partecipato allo show “One Love Manchester”, un concerto di beneficenza per le vittime dell’attacco. L’evento era anche patrocinato da altre star come Miley Cyrus, Katy Perry e Justin Bieber. Questi artisti condividono almeno due cose in comune. In primo luogo, il loro target e` rappresentato da bambini e ragazzi. In secondo luogo, sono tutti parte integrante dell’industria dell’élite occulta e i loro interi cataloghi sono intrisi nel suo simbolismo. Tutto di loro si riferisce al lato oscuro del controllo mentale facendo riferimento cripticamente a traumi, abusi e rituali occulti.

Non diversamente dalla Grande, Bieber, Cyrus e Perry mostano il segno dell’occhio che tutto vede. A un livello più profondo, hanno totalmente incarnato i ruoli degli schiavi MK alla merce` dell’elite.

Queste sono state le stelle scelte per “rispondere” al terrore e sollevare le masse. Su una scala più ampia, rappresentano l’opposizione del mainstream all’ISIS. Se non ti piace l’ISIS e il terrore, ti viene detto di abbracciare questi pupazzi dell’industria dell’élite occulta. Sono loro la risposta.

Il logo di One Love Manchester mostra le orecchie da coniglio associate all’album “Dangerous Woman” della Grande.

In maniera abbastanza appropiata, il concerto e` finito con Ariana Grande che cantava Somewhere Over The Rainbow – la classica canzone del 1939 scritta per il film Il mago di Oz.

Nel mondo della programmazione Monarch, “oltre l’arcobaleno” è un codice per la dissociazione. Il film Il mago di Oz è stato utilizzato come script di programmazione MK ULTRA per decenni e la canzone viene usata per indurre la dissociazione. Il fatto che questa canzone sia stata usata alla fine di un concerto per bambini, presieduto da rappresentanti del sistema MK e` abbastanza rivelatorio.

“Somewhere over the rainbow di Oz è per lo schiavo monarch come essere in trance, in una certa area della programmazione. Fluttuando ad entrambe le estremità come osservatore non partecipante o andando all’altro estremo diventando un partecipante.

La canzone dice “Da qualche parte oltre l’arcobaleno … c’è una terra in cui i sogni diventano realtà”. Questi testi sono un metodo per confondere ipnoticamente il cervello per percepire che “l’esperienza oltre l’arcobaleno” (Che di solito e` un orribile abuso) è un “sogno”. La mente dissociabile è fin troppo felice di chiamare il trauma un sogno, che viene vissuto come una realtà per un momento, ma è comunque registrato dalla mente come una fantasia.

Il termine per questo è cryptoamnesia, ovvero il processo in cui il buon funzionamento della memoria viene ipnoticamente “hackerato” . Il mondo interno dello schiavo diventa “realtà” e il mondo reale esterno diventa la Terra di Oz”.
– Fritz Springmeier, Formula per creare uno schiavo del controllo mentale non rilevabile

Allo stesso modo in cui gli schiavi del controllo mentale sono esposti a un intenso trauma per indurre la dissociazione, le masse sono esposte al trauma attraverso il terrore fino al punto di desensibilizzarsi … viene poi loro detto di “andare oltre l’arcobaleno”. La paura del “terrore” è di per se magia nera e può essere usata per contaminare le menti l’anima e, come continuiamo a vedere, distruggere la società. Le ondate di shock e dolore che genera diventano rapidamente parte della “psicosfera” e finiscono per definire un’intera generazione. Si nutrono di morte, di disperazione e di disagio e cercano di avvelenare tutti gli aspetti della società. Non lasciarli contaminare la tua mente e non essere ingannato dai loro “pericolosi” pupazzi.

Fonte