Archivi Blog

Storia Proibita: La TimeLine del Nuovo Ordine Mondiale (1971-1980)

1971: L’AGITATORE MARXISTA SAUL ALINSKI PUBBLICA “RULES FOR RADICALS”

Saul Alinsky è un marxista di Chicago che odia l’America, nato da immigrati ebrei russi fuggiti dalle rivolte antisemite e antimarxiste della Russia zarista. Alinsky è il fondatore di una “tattica di agitazione” conosciuta come “organizzazione di comunità”. Alinksy crede che l’America sia troppo forte per essere abbattuta dalla rivoluzione violenta. Invece di inefficaci violenze, Alinsky consiglia ai giovani radicali di diventare attivi nelle loro comunità locali e di infiltrarsi nel sistema politico. Gli organizzatori di comunità sono molto abili nella guerra politica, portano agitazione nei quartieri neri e cercano di sabotare le elezioni.

Il suo classico del 1971, Rules for Radicals, è dedicato a Satana, il primo rivoluzionario secondo Alinsky. RFR sarà una sorta di bibbia per gli agitatori, gli organizzatori di brogli elettorali e gli attivisti liberali. Stabilisce strategie intelligenti per infiltrarsi nel sistema con l’intento di sovvertirlo dall’interno.

Tra i noti devoti di Alinsky ci sono la futura First Lady Hillary Clinton, che ha scritto la sua tesi di laurea sulle idee di Alinksy. Un altro futuro studente delle tattiche di Alinsky è il presidente Barack Obama, che lavorerà effettivamente come “organizzatore di comunità” a Chicago negli anni ’90.

Alinsky insegnò ai radicali marxisti degli anni ’60 come infiltrarsi all’interno delle istituzioni americane. Hillary e Obama hanno entrambi studiato i suoi lavori

DICEMBRE 1970: VIENE FONDATA L’AGENZIA PER LA PROTEZIONE DELL’AMBIENTE

L’isteria ambientale guidata dai media culmina con l’istituzione di un nuovo dipartimento del governo. L’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA) avra` a sua disposizione ampi poteri per “proteggere l’ambiente”.

Con il passare dell’anno, regolamentazioni ambientali non necessarie, eccessive e dittatoriali renderanno molte aziende americane incapaci di competere con le controparti straniere. Insieme a pesanti tassazioni e contenziosi frivoli, i regolamenti EPA, spesso basati su “scienza spazzatura”, hanno costretto gli americani a chiudere le loro attivita` o li hanno costretti a trasferirsi all’estero.

Citando la burla del “Global Warming”, l’EPA oggi sta facendo salire le bollette dell’elettricità, erodendo la sovranità nazionale e distruggendo posti di lavoro.

Sotto pressione, il presunto “conservatore” Nixon ha notevolmente ampliato le dimensioni e il potere distruttivo del governo federale.

AGOSTO 1971: NIXON RECIDE OGNI COLLEGAMENTO TRA ORO E DOLLARO

Il presidente Richard Nixon (CFR) sciocco` i conservatori quando porto` gli Stati Uniti completamente fuori dallo Standard Aureo. Prima di questa mossa, il complesso governativo / federale non poteva prendere in prestito o creare nuova valuta “dal nulla” a meno che non avesse una certa porzione di quella quantità di oro in deposito a Fort Knox. Ora che lo standard aureo e` stato eliminato, gli Stati Uniti possono spendere incautamente per poi prendere in prestito denaro contraffatto dalla Federal Reserve di proprietà sionista. Questa è la vera causa dell ‘”inflazione”.

Negli anni successivi, il valore del dollaro diminui`. Quando i partner commerciali stranieri come le nazioni arabe videro che il dollaro ora valeva 35 centesimi, triplicarono il prezzo del petrolio per compensare. Quando i prezzi del gas triplicano da 0,50 cent a gallone a $ 1,50, “le nazioni OPEC” vennero accusate per la recessione inflazionistica.

FEBBRAIO 1972: NIXON VISITA MAO IN CINA/ IL PRESIDENTE AMERICANO PARLA DI UN NUOVO ORDINE MONDIALE

Mao non è solo uno dei più grandi assassini di massa nella storia del mondo, la sua banda ha anche assassinato i prigionieri di guerra statunitensi durante la guerra di Corea. Questo non significa nulla per i globalisti del CFR e per l'”anti-comunista” Richard Nixon.

Mao servi` gli obiettivi globalisti consolidando la Cina di Chiang Kai Shek sotto il controllo statale centralizzato. Gli oceani di sangue che ha versato, in questo modo, non riguardarono i globalisti. Era giunto il momento di “aprire” la Cina ad una graduale transizione futura nel Nuovo Ordine Mondiale.

A tal fine, Nixon andra` in Cina come aveva fatto l’anno prima il Segretario di Stato Henry Kissinger (CFR). In un discorso davanti a Mao, Nixon esprime il suo desiderio di “costruire un nuovo ordine mondiale” che includa (intrappoli) la Cina di Mao. Questa visita segna l’inizio della crescita economica della Cina e della sua transizione nella “comunità mondiale”.

Ironia della sorte, entro 30 anni, una Cina post-comunista e più orientata al mercato inizierà a dimostrare tendenze nazionaliste indipendenti – un’offesa intollerabile per i globalisti.

Con le mani sporche del sangue di milioni di persone Mao stringe la mano a Nixon

MAGGIO 1972: IL GOVERNATORE DELL’ALABAMA, WALLANCE SFIDA L’ENSTABLISHMENT

Il governatore George Wallace era candidato con i democratici per la presidenza nel ’64, e di nuovo come candidato al partito nel 1968. Era un populista anti-establishment e segui` la tradizione di Huey Long (assassinato nel 1935 mentre era in procinto di sfidare FDR all’interno del suo stesso partito). Wallace era un nazionalista che voleva vincere la guerra del Vietnam velocemente o ritirarsi totalmente. È anticomunista, si oppone agli aiuti stranieri e si oppone al Globalismo.
Facendo eco a Huey Long, Wallace dichiaro`: “Non c’è minima differenza tra repubblicani e democratici”.

Nel gennaio del 1972, Wallace si dichiaro` nuovamente candidato democratico`, entrando in campo contro i liberali George McGovern e Hubert Humphrey. Nelle elezioni primarie della Florida, Wallace ebbe i voti di ogni singola contea! Per i prossimi quattro mesi, la campagna di Wallace fu un successo. Poi, durante una campagna nel Maryland il 15 maggio, venne colpito da 5 colpi di pistola da “un pistolero solitario” Arthur Bremer. Il governatore Wallace rimane paralizzato e la sua campagna termina, anche se continua a vincere altre due primarie.

Come RFK nel 1968, Wallace è stato ucciso prima che potesse vincere la nomination democratica.

GENNAIO 1973: HENRY KISSINGER TRADISCE L’AMERICA IN VIETNAM/ ABBANDONA I PRIGIONIERI DI GUERRA STATUNITENSI AI COMUNISTI

Negli accordi di pace di Parigi del 1973, gli Stati Uniti accettano di porre fine alla guerra del Vietnam. I negoziatori per i colloqui sono l’agente Rockefeller Henry Kissinger (CFR) per gli Stati Uniti e Le Duc Tho per il Vietnam del nord comunista. Per la gioia dei media statunitensi, Kissinger premia il Vietnam del Nord. Non solo il Nord potra` continuare ad occupare il Sud con le sue truppe ma l’assetto politico postbellico è configurato in modo tale da garantire un dominio comunista del Vietnam del Sud dopo la guerra.

Desideroso di concludere la guerra e vincere il premio Nobel per la pace, il sionista Kissinger rinuncia consapevolmente ai prigionieri di guerra americani ancora detenuti dai comunisti. Kissinger e Le Duc riceveranno entrambi premi Nobel per la pace.

Henry the K “e Comunist Le Duc – Henry è tutto sorrisi mentre tradisce sia i prigionieri di guerra del sud che degli Stati Uniti.

22 GENNAIO 1973: L’AMERICA RENDE LEGALE L’ABORTO

Il complesso globalista / comunista non ha mai avuto alcun riguardo per la vita umana, nata o non nata. Il suo ultimo successo pro-morte / anti-moralità è la decisione della Corte Suprema, che ignora i diritti degli stati, e rende l’aborto legale. Questa decisione ha impoverito la cultura moderna, inaugurando un’era (1973-Presente) in cui donne americane disinformate hanno aborti (40 milioni e passa!)

Ironia della sorte, la querelante nel caso, una donna del Texas di nome Norma McCorvey (soprannominata Jane Roe), negli anni successivi, avrebbe rimpianto la sua decisione di abortire diventando un feroce attivista pro-life.

Anche se il dibattito sull’aborto infuria fino ai giorni nostri, i media globalisti non mostrano MAI al pubblico alcuna immagine di ciò che veramente e` un aborto. Le femministe e i media promuovono il mito secondo il quale un bambino non nato è solo “una massa di cellule”. La maggior parte delle persone a favore dell’aborto, appena vedono immagini o video su cosa sia un aborto, iniziano subito a rivedere la propria posizione. Ecco perché le immagini in cui si illustrano le procedure dell’aborto sono nascoste alla vista pubblica.

La cultura della morte! I media globalisti non ti mostreranno mai che aspetto ha un bambino abortito.

LUGLIO 1973: DAIVD ROCKEFELLER E ZBIGNIEW BREZEZSKI FONDANO LA COMMISSIONE TRILATERALE

La Commissione trilaterale (TC) fu istituita per favorire la cooperazione tra Stati Uniti, Europa e Giappone. Il presidente del CFR David Rockefeller aveva proposto la sua creazione alla riunione del Bilderberg nel 1972. Il professor della Columbia Zbigniew.Brzezinski, organizzo` la TC, reclutando 300 persone tra l’élite della finanza, dell’economia, della politica e dei media.

Il tenente Goldwater accuso` la TC di essere un complotto:

“La Commissione Trilaterale rappresenta uno sforzo abile e coordinato per prendere il controllo e consolidare i centri del potere … Ciò che i trilateralisti intendono è la creazione di un potere economico mondiale superiore ai governi politici degli stati nazionali coinvolti. Come gestori del sistema, governeranno il futuro. “

Larry McDonald, leader del Georgia Congressman e della Birch Society, richiese l’avvio di un’indagine.

GLOBO-DEMONI! I fondatori della Commissione Trilaterale: Z-big, Henry the K e King David Rockefeller. Il logo sembra rappresentare un 6-6-6.

SETTEMBRE 1973: AUGUSTO PINOCHET METTE IN SCENA UN COLPO DI STATO ANTI MARXISTA IN CILE

La “sinistra” comunista è in subbuglio per un colpo di stato anti-marxista in Cile. Il generale Augusto Pinochet ne ha abbastanza del governo socialista “democratico” del marxista Salvador Allende. Prendendo il potere, Pinochet scaccio` la feccia marxista che ha devastato l’economia del Cile. Ridimensiono` il governo, taglio` le tasse e privatizzo` le industrie statali.

Sotto la pressione dalla “comunità mondiale”, l’amato generale lascio` il govrno nel 1990. Come risultato delle sue riforme, il Cile è ancora l’economia più prospera del Sud America. I globalisti non amano essere imbarazzati in questo modo. In Gran Bretagna, per un intervento chirurgico alla schiena, nel 1998, l’85enne Pinochet fu arrestato per “violazioni dei diritti umani” commesse contro i comunisti spagnoli.

Ironicamente, il capo comunista cubano Fidel Castro, i cui plotoni hanno ucciso migliaia di prigionieri e le cui carceri sono famose per torturare i prigionieri politici , è stato premiato in Spagna nello stesso momento in cui venne emesso il mandato per Pinochet. Pinochet fu finalmente rilasciato, ma sarà perseguitato dagli “intellettuali” del Cile fino alla sua morte nel 2006.

1- Euro-globalisti arrestarono Pinochet nel 1998. Morì nel 2006
2- Allende con Castro
3- Il Generale Pinochet ha salvato il Cile

1975: GLI AMERICANI SE NE VANNO DAL VIETNAM CON LA CODA TRA LE GAMBE/ I ROSSI UCCIDONO MILIONI DI PERSONE

L’improvvisa partenza degli USA lasciò gli alleati sud vietnamiti destabilizzati indifesi e nelle mani dei comunisti del Nord. Milioni di pro-americani terrorizzati cercano di scappare su barconi mal ridotti per fuggire dai comunisti che, come al solito, iniziarono ad uccidere, torturare e arrestare i loro nemici.

Destabilizzata, anche la vicina nazione della Cambogia cade al comunismo. Lì, il “Khmer Rouge” uccide 2 milioni di persone (1/3 della popolazione!) Il globalista Henry Kissinger (CFR / TC) – e gli “attivisti pacifisti” amanti del marxismo che hanno così ostacolato lo sforzo bellico americano – non versarono alcuna lacrima.

Spinti in mare dagli amici comunisti di Kissinger, moriranno circa in 200.000.

1973-1975: DUE DIMISSIONI E DUE TENTATI OMICIDI FECERO (QUASI) ELEGGERE NELSON ROCKEFELLER A PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI

L’ambizioso governatore repubblicano Nelson Rockefeller (NY) sognava di essere presidente. I conservatori come Barry Goldwater non permetteranno mai a questo Globalista di vincere la nomination. Tuttavia dopo una serie di eventi bizzarri, stranamente simili alla rapida ascesa di Teddy Roosevelt, “Rocky” arriva letteralmente a pochi passi dal realizzare il suo sogno.

10 ottobre 1973: il vicepresidente conservatore Spiro Agnew è costretto a dimettersi per uno scandalo (spinto dai media) che riguardava un caso di “evasione fiscale”.

12 ottobre 1973: i leader del Congresso democratico costringono il presidente Nixon a selezionare Gerald Ford (TC) come vicepresidente.

9 agosto 1974: il presidente Nixon si dimette per il “Scandalo Watergate” (spinto dai media) Il vicepresidente Ford diventera` presidente.

19 dicembre 1974: con la benedizione del Congresso democratico, Ford sceglie Rockefeller come vicepresidente. I conservatori sono arrabbiati.

1974-1975: Rockefeller e Kissinger provocano divisioni all’interno dell’amministrazione Ford.

5 settembre 1975: la radicale Lynette Fromme punta la pistola contro la testa del presidente Ford, ma viene arrestata da un agente dei servizi segreti prima di poter premere il grilletto.

22 settembre 1975: la radicale Sarah Jane Moore spara a Ford, mancando la testa di soli 6 pollici. Viene affrontata da un presente mentre stava per sparare un secondo colpo.

Ford si candido` alle elezioni nel 1976, ma lascio` Rockefeller fuori dai suoi piani dopo che Goldwater e Ronald Reagan minacciarono di negare il loro supporto.

Ford, il quale presto` servizio nella Warren Commission che copri` l’omicidio di JFK, non voleva fare la stessa fine!

Una serie di eventi molto strani e due radicali squilibrati hanno reso l’elezione di Nelson Rockefeller quasi possibile

1971-1979: IL POPOLARE SHOW DELLA CBS “ALL IN THE FAMILY” FA IL LAVAGGIO DEL CERVELLO AGLI AMERICANI CON PROPAGANDA MARXISTA

Nei giorni precedenti alla TV via Cavo / Satellite, c’erano solo 3 reti (CBS, ABC, NBC) e alcuni canali locali tra cui scegliere. Dal 1971 al 1979, lo spettacolo più quotato (di gran lunga!) e` la sitcom “All in the Family”, prodotta dai sionisti-marxisti Norman Lear e Bud Yorkin.

Ambientato nel Queens, New York nel salotto della famiglia Bunker, ogni episodio contiene discussioni politiche tra Archie (vecchio repubblicano conservatore) e alcuni giovani personaggi liberali (Michael, Gloria, Irene, Lionel, Maude)

Gli argomenti di Archie vengono sempre proposti in un tono rabbioso, buffo e bigotto verso neri, ispanici ed ebrei. I liberali nello show, tuttavia sono sempre raffigurati come intelligenti e “tolleranti”.

Settimana dopo settimana, il massiccio pubblico nazionale non può fare a meno di ridere di Archie, cosi` stupido e arrabbiato.
Nel subconscio della mente pubblica, gli ideali conservatori si associano alla stupidità e all’odio, mentre le opinioni liberali sono associate all’educazione e alla tolleranza.

Nell’ultimo anno del lungo decennio di AITF, Archie “matura” in un uomo più liberale e simpatico, che accetta un socio ebreo e addirittura adotta una figlia ebrea.

Il pubblico di AITF (e altri spettacoli) non poterono rilevare la manipolazione psicologica, ma il ritratto poco lusinghiero che AITF ci propone di Archie, insieme alla sua eventuale redenzione, allontanerà gradualmente milioni di spettatori dal pensiero conservatore, verso una visione più marxista del mondo.

Il severo “conservatore” Archie urla sempre e dice cose stupide. Il suo genero “liberale”, Michael, e` quello cool.

1976-1980: IL DISASTRO DI JIMMY CARTER

A seguito dello scandalo del Water Gate e il discusso perdono di Nixon da parte di Gerald Ford per il suo ruolo nel cover-up, l’elezione del 1976 sarà sicuramente un grande anno per i democratici. Dal nulla, lo sconosciuto Governatore della Georgia venne pubblicizzato dai media democratici. Che storia fantastica! Un umile ex “agricoltore di arachidi” sconvolge l’establishment! …………

Non esattamente. A quanto pare, Jimmy Carter è un membro originale della Commissione Trilaterale. L’elezione del 1976, quindi, vede Gerald Ford (TC) contro Jimmy Carter (TC) – una vittoria per il Nuovo Ordine Mondiale. Dopo la vittoria di Carter, Brzezinski viene nominato Consigliere per la sicurezza nazionale. Nei prossimi 4 anni, “Zbig” e il suo finto burattino “coltivatore di arachidi”:

  1. Tradiranno il governo nicaraguense anticomunista. Risultato: L’anticomunista Anastasio Somosa viene esiliato. Il Nicaragua cade nelle mani dei rossi.
  2. Tradiranno il governo anti-comunista della Rhodesia. Risultato: l’anti-comunista Ian Smith viene espulso. La Rhodesia cade nelle mani del comunista razzista nero Robert Mugabe
  3. Tradiranno i ribelli anticomunisti in Angola. Risultato: il regime comunista angolano è rafforzato ed e` protetto contro le forze ribelli anticomuniste di Jonas Savimbi. (UNITA)

MARZO-MAGGIO 1978:IL PRIMO MINISTRO ITALIANO ALDO MORO VIENE RAPITO E ASSASSINATO

Henry Kissinger è molto arrabbiato con il primo ministro italiano, Aldo Moro. Di sua iniziativa e sfidando i globalisti, Moro sta elaborando un accordo con i comunisti d’Italia. Secondo i termini del “Compendio Storico”, i democristiani di Moro formeranno un governo di coalizione che includerà i comunisti. Indubbiamente ciò porterebbe ad una politica estera più neutrale nei confronti dell’Unione Sovietica.

Non è che Kissinger e i suoi amici globalisti siano “anti-comunisti”. Sono anti-russi. Che sia uno zar come Nicola; o un segretario generale comunista come Breznev; o un libero mercato democratico come Putin; l’obiettivo è sempre lo stesso: soggiogare il continente eurasiatico sotto il controllo del Globalismo.

Ogni leader nazionale che si avvicina troppo alla Russia dovrà quindi essere punito in un modo o nell’altro. Ricordiamo il destino del presidente Lincoln (ucciso), il presidente francese Carnot (ucciso), il presidente Taft (messo fuori servizio).

Il 16 marzo 1978, un’unità che si dice appartenente al gruppo militante comunista noto come le Brigate Rosse blocca il convoglio di due auto che trasporta Moro e lo rapisce, uccidendo le sue cinque guardie del corpo. Due mesi dopo, il primo ministro viene ucciso. La conseguente reazione anticomunista scatena “Il Compromesso Storico” e riporta l’Italia nella sfera della globalizzazione anti-sovietica. L’omicidio di Aldo Moro fu un colpo basso per i comunisti, ma una buona notizia per i globalisti – tutto indica che sia stata la Cia a rapire Moro e dare poi la colpa ai comunisti italiani.

La vedova di Moro racconterà in seguito l’incontro di suo marito con Henry Kissinger e un funzionario dell’intelligence americana non identificato. Avvertirono Moro di non perseguire la strategia di portare il Partito Comunista nel suo gabinetto, dicendogli:

“Devi abbandonare il piano di voler riunire tutte le forze politiche nel tuo governo  … o la pagherai cara”.

Moro fu così scosso dal commento che si ammalò e minacciò di lasciare la politica.

Rapito dalle “Brigate rosse” (CIA) – tenuto in ostaggio per quasi due mesi – assassinato a sangue freddo

OTTOBRE 1979: NASCE IL DIPARTIMENTO DELL’EDUCAZIONE AMERICANO

Il presidente Jimmy Carter fonda il Dipartimento dell’educazione. Per 200 anni, gli americani furono persone ben istruite, senza l’aiuto di una burocrazia federale. Per quale motivo l’America ha improvvisamente bisogno di un nuovo Gabinetto? La risposta si rivelerà negli anni a venire, in quanto il Dipartimento per l’educazione degli Stati Uniti, collegato all’ONU, crescera` forte e potente influenzando ogni livello sociale.

Di conseguenza, i bambini americani oggi non imparano quasi nulla sulle dottrine fondanti dell’America o sulla sua vera storia.
Invece di imparare a pensare in modo critico, i giovani studenti sono alimentati con la forza dalla propaganda globalista e socialista, con favole sul riscaldamento globale, con l’odio per gli ideali americani, con una “educazione sessuale” pornografica e basata sulle gioie dell’omosessualita`. Abbiamo dunque ragazzi stupidi che diventeranno facilmente “cittadini globali” facilmente controllabili.

Il DOE globalista ha deliberatamente distrutto i giovani americani, trasformandoli in adulti non pensanti.

1979: LA NASCITA DEI “NEO CONSERVATORI”/ IL SABOTAGGIO DEI VALORI CONSERVATORI DA PARTE DI EX MARXISTI

Il termine “neoconservatore” ebbe origine nei primi anni ’70 e fiorì nel 1979. I fondatori del neoconservatorismo (neo-con) sono “ex-marxisti” autoproclamati i quali hanno capito il loro errore e sono ora desiderosi di abbracciare il conservatorismo americano.

Il primo grande intellettuale a fare “coming out” come neo-con è Irving Kristol (CFR) – “Il Padrino” dei neo-con. Kristol spiega le sue opinioni in un articolo del 1979 “Confessioni di un autoconsapevole” neoconservatore.

I conservatori creduloni accolgono gli infiltrati neocon a braccia aperte nei loro circoli. Non passerà molto tempo prima che questi sionisti “ex-marxisti” violino il vero conservatorismo. I neocon sono i globalisti che si differenziano dagli altri globalisti “liberali” in un settore chiave. Mentre i globalisti del Bilderberger / TC non hanno un amore o una lealtà speciale per Israele, i neocon-globalisti sono fan di Israele, i primi sionisti.

Questa divisione interna, all’interno della più ampia famiglia criminale del Nuovo Ordine Mondiale è un’estensione della tesi “Sionismo contro Bolscevismo” di Churchill di cui scrisse circa 60 anni prima … Il figlio di Kristol, William Kristol, fonderà il controverso progetto per il New American Century che richiederà una nuova “Pearl Harbor” negli anni successivi.

DICEMBRE 1979: BRZEZINSKI TRASCINA I SOVIETICI NELLA SUA TRAPPOLA AFGHANA

I globalisti hanno a lungo aiutato la diffusione del comunismo per i propri scopi. Il comunismo è uno strumento per rovesciare le nazioni tradizionaliste e del libero mercato. Il piano a lungo termine, tuttavia, è quello di unire le nazioni comuniste in un Nuovo Ordine Mondiale che è un mix di corporativismo e comunismo.

I sovietici a Mosca hanno i loro piani di dominio del mondo, o almeno di influenza mondiale. Ma non possono competere con i globalisti che li hanno creati.

Zbigniew Brzezinski sviluppo` un piano per attirare l’Unione Sovietica in una guerra costosa e destabilizzante in Afghanistan. Nello stesso modo in cui la guerra russo-giapponese indebolì la Russia zarista nel 1905, la trappola afgana di Brzezinski avrebbe indebolito lo stato sovietico.

In un’intervista con una rivista francese, Zbig viene a conoscenza della guerra sovietico-afgana:

Domanda: L’ex direttore della CIA, Robert Gates, ha dichiarato nelle sue memorie [“From the Shadows”], che i servizi di intelligence americani hanno iniziato ad aiutare i mujaheddin in Afghanistan 6 mesi prima dell’intervento sovietico. In quel periodo eri il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Carter. Quindi hai avuto un ruolo in questa faccenda. È corretto?”
Brzezinski: “Sì. Secondo la versione ufficiale della storia, gli aiuti della CIA ai mujahedin iniziarono nel 1980, cioè dopo che l’esercito sovietico invase l’Afghanistan, il 24 dicembre 1979. Ma la realtà, segretamente custodita fino ad ora, è completamente diversa In effetti, era il 3 luglio 1979 quando il presidente Carter firmò la prima direttiva per gli aiuti segreti agli oppositori del regime filo-sovietico a Kabul. E proprio quel giorno, scrissi una nota al presidente in cui gli spiegai che a mio parere questo aiuto avrebbe indotto un intervento militare sovietico “.
Domanda: “Quando i sovietici hanno giustificato il loro intervento affermando che intendevano combattere contro un coinvolgimento segreto degli Stati Uniti in Afghanistan, la gente non li ha creduti, tuttavia c’era una base di verità. ? Non rimpiangi nulla riguardo quelle scelte?”

Brzezinski: “Rimpiangere cosa?” Quell’operazione segreta era un’idea eccellente: ha avuto l’effetto di trascinare i russi nella trappola afgana e pensi che sia pentito?
Il giorno in cui i sovietici varcarono ufficialmente il confine, scrissi al presidente Carter. Ora abbiamo l’opportunità di dare all’URSS la sua guerra del Vietnam. In effetti, per quasi 10 anni, Mosca ha dovuto condurre una guerra insostenibile da parte del governo, un conflitto che ha provocato la demoralizzazione e infine la rottura dell’impero sovietico. “

La trappola afghana di Zbig non riguardava “l’anti-comunismo”. È nata in modo tale che un gruppo di criminali (i globalisti) possa trarre vantaggio da un altro gruppo di criminali (sovietici) e intrappolarli nel futuro governo mondiale.

Brzezinski (sopra) e la CIA armarono combattenti afghani contro i sovietici

NOVEMBRE 1980: CONSERVATORI IN FESTA, REGAN VIENE ELETTO PRESIDENTE

L’ex governatore della California, Ronald Reagan, sconfisse l’ex capo della CIA George HW Bush in un’amara lotta repubblicana. I conservatori speravano che Reagan avrebbe distrutto Jimmy Carter.

Reagan era un sostenitore di Goldwater e un informatore anti-rosso durante i suoi giorni come attore di Hollywood. Durante la sua campagna, sostenne di voler adottare una linea dura contro i sovietici e predico` le virtù del governo limitato, di uno standard aureo, meno spese e tasse. Si impegno` persino a far sì che la Commissione Trilaterale non controllasse la sua amministrazione!

L’ambiente politico tuttavia fara` si che Reagan si circondi di manipolatori TC / CFR, compresa la sua scelta come Vice Presidente – George HW Bush. Con inflazione, tasse e disoccupazione alle stelle, il carismatico Reagan sconfigge facilmente Carter.

Reagan era un uomo onesto che perse il controllo della sua presidenza nei confronti dei globalisti e dei sionisti che erano stati messi tutti intorno a lui.

Annunci

Storia Proibita: La TimeLine del Nuovo Ordine Mondiale (1945-1960)

AGOSTO 1945: EISENHOWER E DEI PRODUTTORI HOLLYWOODIANI GIRANO UN FILM PROPAGANDA SULLE ATROCITA` DELL’OLOCAUSTO

Il pubblico americano è inorridito di fronte ai filmati dei campi di concentramento “nazisti”. Un film, autorizzato dal generale Eisenhower, mostra le “camere a gas” di Dachau, teste arroccate di detenuti e lampade fatte con carne umana. I civili tedeschi vennero costretti a vedere queste false immagini. Per aggiungere ulteriore credibilità a tali rivendicazioni, il film include immagini delle dichiarazioni giurate degli ufficiali militari Usa.

Come risulto` e come anche gli “studiosi” ebrei dell’Olocausto adesso ammetteranno apertamente, i teschi erano dei falsi, le lampade erano fatte di pelle di capra e nessuno fu mai “gassato” a Dachau. Tuttavia, anche se la verita` e` venuta a galla (40 anni dopo), la reputazione tedesca ha subito un danno non indifferente.

1 & 2- Il crudele Eisenhower radunò gli abitanti dei villaggi tedeschi e li costrinse a “vedere cosa avevano fatto”.
3- L’hoax delle teste rimpicciolite fu la creazione di Albert G. Rosenberg, un ufficiale ebreo che serviva nell’unità di guerra psicologica di Eisenhower.
4- Ilse Koch fu condannato all’ergastolo, principalmente per possedere “paralumi umani” che erano fatti di pelle di capra! Si è suicidata nel 1967, poco prima di una visita programmata di suo figlio.

1945-1950: L’EUROPA DIVENTA UN CONTINENTE SELVAGGIO

La seconda guerra mondiale in Europa si concluse ufficialmente nel 1945, ma il periodo di anarchia e di guerra civile che segui` avrà una durata di cinque anni. In tutta Europa, i paesaggi sono devastati, città intere rovinate e milioni di persone senza tetto. Istituzioni come la polizia, i mezzi di comunicazione, i trasporti, il governo locale e nazionale sono ormai scomparsi o gravemente indeboliti. I tassi di criminalità salgono; le economie crollano; e donne e ragazze affamate si rivolgono alla prostituzione, mentre la popolazione europea si trova sull’orlo della fame.

I comunisti, i liberali e gli ebrei impongono una crudele vendetta alla loro preda inerme. Ovunque i civili tedeschi e i loro alleati anticomunisti vengono accerchiati, violentati, sodomizzati, annegati, torturati, mutilati, bruciati e uccisi.

I campi di concentramento vengono riaperti e riempiti di anticomunisti e tedeschi. Dopo essere stati affamati a morte, le foto dei detenuti vengono fatte passare per vittime dell’Olocausto di Hitler. I massacri e le guerre civili seguono in Grecia, Jugoslavia, Polonia e in parti d’Italia e Francia. Nei più grandi atti di pulizia etnica che il mondo abbia mai visto, decine di milioni vengono espulsi dalla propria terra di origine, mentre gli occupanti alleati guardavano dall’altra parte.

Il libro del 2012 “Savage Continent” descrive l’orrore dei mesi e degli anni del dopoguerra in macabri dettagli.

1944-1946: L’ARMATA ROSSA STUPRA 2.000.000 DI DONNE

Mentre l’Esercito Rosso entrava in Germania, il propagandista ebraico di Stalin, Ilya Ehrenberg, incoraggiava i soldati a stuprare e uccidere le donne tedesche. I volantini di Ehrenberg dichiarano:

“Uccidi! Uccidi! Nella razza tedesca c’è il male; vivi o in procinto di venire al mondo sono tutti il male! Seguite i precetti di Stalin. Schiacciate la bestia fascista una volta per tutte nella sua tana! Usate la forza e rompete l’orgoglio razziale delle donne tedesche. Prendeteli come vostro bottino legittimo. Uccidete! Mentre devastate, uccidete, soldati galanti dell’Esercito Rosso. “

Quest’orgia fu uno degli episodi più atroci della storia umana. Due milioni di femmine tedesche dagli 8 agli 80 anni vennero violentate, sommozzate e picchiate duro, spesso davanti ai loro figli o ai loro familiari. Alcune vengono penetrate con bottiglie rotte e baionette in orgie selvagge sotto i fumi dell’alcool.

Anche le donne che terrorizzate fuggivano nelle chiese e negli ospedali vennero braccate e violentate. Le monache, le bambine e le donne anziane vennero infette da malattie veneree. In diversi casi il seno veniva tagliato e il corpo veniva bruciato dopo che le vittime erano state violentate. I più raccapriccianti orrorri furono commessi dalle truppe ebraiche e dalle truppe mongoloide provenienti dalle repubbliche asiatiche dell’estremo oriente dell’Unione Sovietica. Piuttosto che sottomettersi all’orrore, migliaia di donne tedesche si suicidarono.

Eisenhower, Truman e la stampa sionista erano pienamente consapevoli dell’orrore mostruoso che l’uomo a cui tutti si riferiscono come “zio Joe” sta infliggendo a queste povere donne.

Molte donne tedesche venivano prese dalla strada e stuprate in gruppo

1946-1947: “IKE” UCCIDE 1.5 MILIONI DI PRIGIONIERI DI GUERRA TEDESCHI

Ad un anno dalla resa tedesca, il generale Eisenhower deteneva ancora milioni di prigionieri di guerra tedeschi. Gli internati venivano ammassati in modo inumano in campi di internamento senza latrine ed esposti agli elementi. I tedeschi scavavano buchi per ripararsi e cominciarono persino a mangiare ebrea!

Le guardie americane che cercavano di aiutare i detenuti erano sottoposti ad azioni disciplinari. I civili tedeschi che portavano cibo e coperte ai prigionieri venivano uccisi dalle guardie. A differenza dei campi di internamento tedeschi, aperti all’ispezione internazionale, Eisenhower pubblico` un ordine con il quale impediva l’accesso ai funzionari della Croce Rossa . Alla fine della loro crudele incarcerazione, ben 1,5 milioni di detenuti tedeschi saranno morti di una morte lenta e dolorosa.

Other Losses di James Bacque è molto ben strutturato e supportato da foto scioccanti. Milioni di tedeschi esposti alle intemperie erano stipati nei campi di morte di Ike. Malattia e fame li hanno uccisi lentamente.

1945-1950: STALIN UCCIDE 1 MILIONE DI PRIGIONIERI DI GUERRA

Come Eisenhower, anche Stalin maltrattato` i suoi prigioneri di guerra tedeschi. Questi ultimi vennero spesso eseguiti sommariamente e trattati come animali fino agli anni ’50 e forse oltre.

I prigionieri di guerra tedeschi furono portati in Unione Sovietica e fatti sfilare per le strade. Successivamente vennero fatti marciare verso est, verso i famigerati campi del Gulag. Molti morirono durante la lunga marcia; molti morirono nei campi di schiavi; e una minoranza tornò in Germania anni dopo. Le stime dei prigionieri di guerra uccisi in cattività vanno da 400.000 a 1.000.000.

1945-1949: 10 MILIONI DI TEDESCHI SFRATTATI DALLE PROPRIE CASE/ MUOIONO IN 2 MILIONI/ INIZIA UNA MASSIVA CAMPAGNA DI BRAINWASHING

Dopo la guerra, l’area della Germania storicamente nota come Prussia cesso` di esistere. Venne per lo più annessa alla Polonia occupata dai sovietici e all’Unione Sovietica stessa. Sette milioni di tedeschi vennero espulsi dalle loro case e costretti a migrare verso ovest. Un’altra parte del territorio tedesco venne dato alla Cecoslovacchia occupata dai sovietici, qui vennero espulsi 3 milioni di tedeschi.

I rifugiati vennero spesso aggrediti e violentati dall’Armata Rossa, nonché dalle gang ebraiche e comuniste. Due milioni moriranno durante le migrazioni forzate, e circa 500.000 vennero internati nei campi di lavoro sovietici. La priorita` sull’occupazione delle case tedesche viene data agli ebrei.

Nell’ambito di uno sforzo di ri-programmazione psicologica noto come “De-Nazificazione”, il popolo tedesco è deliberatamente sottoposto a fame, traumi mentali e torture. Delle affamate donne tedesche vendono i loro corpi ai soldati americani in cambio di qualche lattina di cibo.

Per aggiungere un insulto finale alla beffa, i vecchi pagamenti derivanti dal Trattato di Versailles saranno reintrodotti dal 1948 e verranno ripagati completamente solo nel 2010!

Dieci milioni di tedeschi furono espulsi dalle loro case. Molti morirono durante la lunga marcia verso ovest. ‘Hellstorm’ di Thomas Goodrich racconta la storia di ciò che fu fatto ai tedeschi “nazisti” dal 1944 al 1947.

Espulsi dalla Prussia 7 milioni/ Sudeti espulsi 3 milioni

21 DICEMBRE 1945: L’ANTI SIONISTA/COMUNISTA GENERALE PATTON VIENE ASSASSINATO

Il generale Eisenhower aveva bisogno del generale Patton per vincere la guerra. Patton, tuttavia, criticava spesso Ike, protestando apertamente per il suo ordine di fermare l’avanzata (che impedi` a Patton di liberare l’Europa orientale prima che i Sovietici potessero arrivare) e ignoro` gli ordini di Ike liberando i prigionieri tedeschi dopo la vittoria.

Patton esorto` i suoi superiori affinche` permettessero che il suo esercito espellesse i sovietici indeboliti dall’Europa. In alcune lettere a sua moglie, espresse il suo disgusto riguardo al crudele sterminio del popolo tedesco, le violenze dell’esercito rosso e quello che egli descrive come “sforzi ebraico/comunista per aumentare l’influenza sovietica”. L'”insubordinazione” di Patton porto` Ike alla decisione di toglierlo dal comando. In una di quelle lettere, Patton rivelo` che lasciando l’esercito e stabilendosi in America, avrebbe combattuto apertamente il tradimento.

Non ebbe mai la possibilità di farlo … Patton fu ricoverato in ospedale dopo uno strano incidente automobilistico a Mannheim, in Germania. L’icona americana muore in ospedale due settimane dopo, vittima, apparentemente, di un ordine di assassinio, emesso da Ike o dai suoi superiori.

Patton fu una minaccia per il Nuovo ordine Mondiale

1945-1947: OPERAZIONE KEELHAUL/ IKE CONSEGNA 5 MILIONI DI PRIGIONERI DI GUERRA E RIFUGIATI RUSSI E SS NELLE MANI DI STALIN

Stalin considero` i prigionieri di guerra russi catturati dalla Germania e i rifugiati russi che fuggirono in Occidente con i tedeschi in ritirata, come traditori. A Yalta, FDR e Churchill concordarono che i traduttori russi e le SS sarebbero stati inviati a Stalin in cambio di soldati americani ed inglesi “liberati” dai sovietici. Il generale Eisenhower esegui` con impazienza questa atrocità; L’accordovenne chiamato: “Operazione Keelhaul” (riprendendo una vecchia punizione navale nella quale si legava un marinaio con una corda per poi trascinarlo sotto lo scafo di una nave)!

3 milioni di prigionieri russi terrorizzati sono costretti a salire su treni e autocarri che li porteranno dai loro carcerieri sovietici. Molti commetteranno suicidio.

In operazioni separate, le famiglie anticomuniste rifugiate, che effettivamente seguirono i loro protettori tedeschi mentre si ritiravano dalla Russia, vennero spediti dallo “zio Joe” e sottoposti a speciali torture, tra cui lo stupro delle donne. Come ultimo insulto da parte del nostro “alleato”, Stalin deteneva ancora 25.000 soldati americani e 30.000 soldati britannici, inviandoli nei suoi gulaghi siberiani. (10) Ike, Churchill e Truman erano consapevoli dei prigionieri di guerra mancanti ma non dissero niente.

1- “Il tradimento dei cosacchi”

1- Il capo dell’esercito rosso Zhukov a Ike: “Buon lavoro compagno” Per aver consegnato alla morte le nazioni dell’Europa orientale e milioni di profughi russi, Ike si guadagno` una medaglia sovietica.

5 MARZO 1946: CHURCHILL DICHIARA CHE UNA CORTINA DI FERRO E` SCESA SULL’EUROPA

Nel 1946 è chiaro che Stalin non ha intenzione di consentire alle nazioni occupate dell’Europa orientale di aderire alla “Famiglia europea”. Né è interessato ad annettere l’URSS ad un Nuovo Ordine Mondiale controllato dall’Occidente. L’affare d’amore globale con l’Unione Sovietica termina in disillusione. E` cosi` che nacque la “guerra fredda”.

L’ex Primo Ministro della Gran Bretagna, Winston Churchill, che ha aiutato a progettare questo disastro, fece il suo famoso discorso sulla “Cortina di Ferro” a Fulton, nel Missouri:

“Una cortina di ferro è scesa sul continente. Dietro questa linea si trovano tutte le capitali degli stati antichi dell’Europa centrale e orientale. Varsavia, Berlino, Praga, Vienna, Budapest, Belgrado, Bucarest e Sofia; tutte queste famose città e le popolazioni che le circondano si trovano in quello che devo chiamare “sfera sovietica “.”

Nei corso dei successivi mesi e anni, queste nazioni, che erano state date a Stalin a Yalta, cadranno, una ad una sotto l’influenza di partiti comunisti sostenuti dai Soviet. Il generale Patton aveva ragione dopo tutto!

Il discorso della “cortina di ferro” del pazzo ubriaco segna l’inizio della “guerra fredda” con l’Unione Sovietica e la divisione dell’Europa in orientale e occidentale.

 

OTTOBRE 1946: IL TRIBUNALE DI NORIMBERGA CONDANNA A MORTE I LEADERS TEDESCHI

Durante la Conferenza di Teheran del 1943, Joe Stalin propose di condannare a morte 50.000 agenti tedeschi, dopo la guerra. FDR scherzo` dicendo che 49.000 sarebbero bastati! I sanguinari alleati erano tutti d’accordo sul fatto che “il processo” dei principali leader della Germania avrebbe avuto luogo dopo la guerra.

Quando il processo ebbe inizio nel 1945, erano previste 8 diverse sessioni (2 giudici degli Stati Uniti, del Regno Unito, dell’URSS e della Francia). Il primo giudice americano è Francis Biddle, della famiglia Biddle la quale genero` il presidente della banca centrale americana del 19 ° secolo, Nicholas Biddle.

Onorabili dirigenti tedeschi vengono condannati come “criminali di guerra” da parte degli stessi governi che hanno ordinato i bombardamenti di Amburgo, Dresda e Tokyo, l’affondamento del Wilhelm del Gustloff e del Goya, il ritorno forzato dei rifugiati e dei prigionieri di guerra russi, la morte di 1,5 milioni di prigionieri tedeschi, gli omicidi nella foresta di Katyn, la violenza di massa sulle donne tedesche e lo sgancio delle bombe atomiche! Diverse centinaia di figure politiche americane ed europee importanti, scrittori, artisti e uomini militari, tra cui un giovane John F. Kennedy, condannarono i processi.

Degli imputati, 11 verranno impiccati, e 7 (tra cui il paracadutista Rudolf Hess) dovranno scontare lunghi periodi di carcere. Herman Goering, capo della Luftwaffe (Forze aeree tedesche) si fece beffa dei suoi carnefici prendendo il veleno nella sua cella di prigione. È probabile che una guardia americana aiuto` Goering contrabbandando il veleno nella sua cella.

Il semplice omicidio tuttavia non bastava a questi carnefici. I carcerieri alleati utilizzarono un sistema di impiccagione che non prevedeva la rottura del collo ma, attraverso una corda breve, la morte soggiungeva per strangolamento. Le vittime così morirono lentamente e soffrendo.

Inoltre, la botola era troppo piccola, provocando lesioni alla testa ai condannati a morte. Per aggiungere il danno alla beffa i corpi vennero cremati e le ceneri sparse, negando cosi` alla famiglia il diritto alla sepoltura.

1- Il ministro degli esteri Ribbentrop viene impiccato

2 e 3- Goering, Hess e Ribbentrop: i leader politici e militari tedeschi sono stati sottoposti a un ridicolo processo.

1946-1948: TERRORE ZIONISTA IN PALESTINA/NASCE IL NUOVO STATO DI ISRAELE

Con la Gran Bretagna stanca, indebolita e in debito dalla guerra, i sionisti opportunisti concentrano i loro attacchi contro i protettori britannici della Palestina. Erano gli inglesi che avevano rubato la Palestina per i sionisti dopo la prima guerra mondiale, ora, tuttavia, la Britannia deve essere tradita e scacciata dalla Palestina. Il bombardamento mortale dell’Hotel King David (1946) a Gerusalemme era rivolto agli ufficiali dell’esercito britannico, il quale uccise 91 persone.

Nel 1948, dopo che i tre poteri alleati della guerra riconobbero il nuovo Stato d’Israele, il massacro di Deir Yassin ebbe come obiettivo quello di spaventare i palestinesi per farli scappare dalla citta`. La banda terrorista Irgun, guidata dal futuro Primo Ministro israeliano e dal premio Nobel per la Pace Menachem Begin, è responsabile di entrambi.

A causa della “simpatia” acquisita dai fittizi “6 milioni” di morti della Seconda Guerra Mondiale, la tolleranza della brutale espansione e dello spostamento dei palestinesi di Israele viene tollerata.

1- King David Bombing: Irgun terrorizzo` i protettori britannici della Palestina e gli arabi locali.
2- Massacro a Deir Yassin, condotto dai partigiani ebrei appena arrivati dall’Europa.

GIUGNO 1947: I GLOBALISTI PROPONGONO IL PIANO MARSHALL

Il Piano Marshall è un massiccio schema di aiuti da parte degli Stati Uniti all’Europa Occidentale dopo la guerra. I Globalisti utilizzano ogni trucco propagandistico per vendere abilmente il costoso schema al senato americano anticomunista e ad un ingenuo pubblico americano.

La truffa del piano Marshall è venduta come un “programma di ripresa economica” necessaria per impedire alle nazioni di “cadere nel comunismo”. Lo schema è nominato e annunciato dal Segretario di Stato, recentemente nominato, George Marshall – “l’eroe della guerra”.

La “pillola velenosa” della truffa Marshall è il sottogruppo creatosi per gestire il pacchetto di aiuti: l’Organizzazione per la Cooperazione Economica Europea.

L’OEEC è composto da 18 nazioni. Sara` un prototipo del Mercato Comune Europeo e dell’attuale moneta unica europea.

1- Molti anni prima che l’UE fosse finalizzata, i manifesti di propaganda del piano Marshall stavano già vendendo l’idea di un’Europa unita. Questo e` stato il vero motivo la seconda guerra mondiale!

2- L’unico modo per vendere il piano Marshall era utilizzare la psicologia inversa e presentarla come un piano “anticomunista” contro cui Stalin si opponeva.

1945-PRESENTE: I 70 ANNI DI OCCUPAZIONE E LAVAGGIO DEL CERVELLO DELLA GERMANIA

Dai giorni della “de-nazificazione” post-guerra della Germania, per tutti i 45 anni di dominio comunista sulla Germania orientale, nonché del dominio statunitense di 70 anni di una Germania unita che continua fino ad oggi, il più grande crimine di tutti, forse, è lo stupro psicologico di tre generazioni di tedeschi. Sin da età precoce, ai bambini delle scuole tedesche viene insegnato ad odiare i grandi successi delle generazioni precedenti. Pateticamente, i tedeschi dei giorni nostri credono ferventemente a tutte le menzogne ​​raccontate sulla Germania “nazista” mentre continuano a cacciare e ad imprigionare coloro che “negano l’Olocausto” e innocenti uomini delle SS di 90 anni per “crimini di guerra”.

Quei tedeschi che non sono stati condizionati hanno troppo paura di parlare, perche` gli attuali governi potrebbero imprigionarli. A molti tedeschi dei giorni nostri piace l’autoflaggellazione! Sono come una donna che è stata violentata e pestata a morte, che si accusa e si scusa davanti al suo molestatore.

SETTEMBRE 1947: LA CIA VIENE FONDATA PER SERVIRE GLI OBIETTIVI GLOBALISTI

La legge sulla sicurezza nazionale del 1947 crea la Central Intelligence Agency (CIA). La CIA sostituisce l’agenzia di spionaggio OSS formata durante la seconda guerra mondiale. Essa si impegnerà in attività segrete su richiesta del Presidente Usa. Tra gli agenti della CIA ci sono molti patrioti, ma gli amministratori della CIA sono sempre stati uomini al servizio dei globalisti.

La CIA crebbe in potere e, infine, commise assassini, manipolo` elezioni, creando disinformazione attraverso i suoi numerosi contatti con i media, rovescio` i leader stranieri disobbedienti con rivoluzioni pacifiche spontanee o con colpi di stato violenti e mise in scena eventi terroristici “false flag” . La CIA coopera spesso con l’M16 inglese e con il Mossad Israeliano.

Su ordine Globalista, la super segreta CIA assassina leader politici, provoca attacchi terroristici “false flag”, manipola le notizie e destabilizza i governi stranieri. La CIA è attiva anche sul suolo degli Stati Uniti.

1947: LA ROCKEFELLER FOUNDATION FINANZIA L'”ARTE MODERNA”/ CORROMPE LA VERA ARTE CON INSENSATE BRUTTEZZE

Abby Aldrich Rockefeller (moglie di John D. Jr. e figlia del senatore Aldrich) sviluppo` l’idea di istituire un museo d’arte moderna a New York City. Il museo è stato aperto al pubblico il 7 novembre 1929. Si tratta fin dall’inizio di un’organizzazione diretta da Rockefeller.

Il figlio di Abby, Nelson, diventa il presidente del museo nel 1939. Nel 1947, il Rockefeller Brothers Trust Fund comincia a versare denaro per la promozione della loro casa degli orrori. Dopo essere diventato governatore di New York, il fratello minore di Nelson, David assume il comando nel 1958. David e Sharon Percy Rockefeller (moglie del senatore Jay Rockefeller) siedono al consiglio.

I globalisti e i comunisti usarono “l’arte moderna” per corrompere la bella cultura occidentale che cercano di distruggere. Se gli “intellettuali” possono essere persuasi a considerare la “merda” “arte”, allora possono essere persuasi ad accettare ogni altra falsa realtà presentata loro. Non volendo apparire “non intellettuali”, innumerevoli numeri di sempliciotti osservarono con meraviglia la merda esposta a New York e in altre grandi città.

Le incomprensibili e brutte opere dell’artista comunista Pablo Picasso sono state fortemente promosse da Rockefeller e dal suo New York Globalist ilk. Picasso, era un ammiratore dichiarato di Joe Stalin e uno dei candidati al “Premio per la Pace” sovietico.

1- Gli sciocchi che si meravigliano di fronte all’arte di Jackson Pollack possono essere manipolati come meglio si crede.

2- L’artista comunista Picasso ammira una foto di Stalin.

NOVEMBRE 1947: 10 COMUNISTI A HOLLYWOOD CITATI PER OLTRAGGIO AL CONGRESSO

La prima “lista nera” di Hollywood è stata istituita dagli studios il giorno dopo che 10 scrittori e registi comunisti vennero citati per oltraggio al Congresso per aver rifiutato di testimoniare alla commissione per attività non americane. Da allora furono ritratti come vittime dell'”antisemitismo” e “isteria anti-rossa”. (9 dei 10 erano ebrei)

In realtà, questi scrittori e direttori erano effettivamente dei sovversivi, fedeli a Stalin e Kaganovich e disposti ad usare il loro business per seminare la propaganda marxista nei film e corrompere la morale comune. Hollywood dominata dai sionisti / marxisti rimane ancora oggi un inquinante covo di pornografi e pedofili che spingono costantemente la propaganda anti-bianca, anti-cristiana e anti-musulmana

Gli stalinisti di Hollywood si ritraevano come vittime dell’ “isteria anticomunista”. Flash-mob comunisti vennero organizzati per difendere i rossi.

NOVEMBRE 1947: L’ONU DIVIDE LA PALESTINA IN REGIONI ARABE E ISRAELIANE

Il Mandato Britannico del 1922 diventera` una risoluzione dell’ONU in cui si stabilisce la base del moderno stato di Israele. Senza il consenso degli arabi nativi, la risoluzione raccomanda la cessazione del mandato britannico per la Palestina e la divisione della stessa in due stati, uno ebreo e un arabo, con la zona di Gerusalemme-Betlemme sotto la protezione internazionale, amministrata dall’ONU.

La risoluzione contiene anche piani per un’unione economica tra gli Stati proposti e per la protezione dei diritti religiosi e delle minoranze.

Lo schema di partizione esproprio` i palestinesi delle proprie case 

APRILE 1948: TERRORISTI EBREI UCCIDONO PIU` DI 100 CIVILI ARABI INDIFESI A DEIR YASSIN

I terroristi ebrei (partigiani ebrei della Seconda Guerra Mondiale) effettueranno molti omicidi di massa nei mesi precedenti alla costituzione formale di Israele. Il Massacro di Deir.Yassin è il più notevole in quanto brutalità. I combattenti dei gruppi paramilitari di Irgun e Stern Gang attaccano Deir.Yassin vicino a Gerusalemme, un villaggio di circa 600 persone. Oltre 100 vittime impotenti, tra cui donne e bambini, vennero uccise. Alcuni vengono fucilati; alcuni sgozzati, mentre altri muoiono mentre le bombe a mano vengono gettate nelle loro case .. Alcuni abitanti del villaggio vengono presi prigionieri e uccisi dopo essere stati fatti “sfilare” per le strade di Gerusalemme Ovest.

L’obiettivo strategico dei massacri è quello di terrorizzare i palestinesi per farli fuggire dai loro villaggi, in modo che gli ebrei europei possano prenderne possesso.

Massacri come Deir Yassin spaventarono i palestinesi facendoli fuggire dai loro villaggi.

MAGGIO 1948: VIENE PROCLAMATO LO STATO DI ISRAELE/ TRUMAN E LA UNIONE SOVIETICA LO RICONOSCONO SUBITO.

La trama di Herzl del 1897 entro` in piena fruizione quando Israele venne formalmente istituito. Il rapido riconoscimento di Israele da parte di Harry Truman rese felice i suoi finanziatori sionisti, la cui influenza lo aiuterà ad ottenere la vittoria nelle prossime elezioni del 1948. Ironia della sorte, un riesame del dei suoi diari del 2003 rivela la disapprovazione del presidente americano per gli ebrei che lo hanno spesso messo sotto pressione.
A soli 3 giorni dal riconoscimento di Truman, l’URSS dello zio Joe riconosce “lo Stato di Israele”.

Diverse nazioni arabe giunsero in difesa dei loro fratelli palestinesi. L’attacco di Deir.Yassin del mese precedente, insieme ad attacchi omicidi a Tiberiade, Haifa e Jaffa, aumento’ la pressione sui governi arabi per salvare la Palestina. Le notizie delle uccisioni suscitarono una tale collera pubblica nel mondo arabo che i governi non poterono ignorarla. Gli arabi non riuscirono nella loro breve guerra e nei futuri tentativi di liberare la Palestina. L’esercito sionista e il suo arsenale  di armi americane faranno presto di Israele il potere dominante della regione.

L’obiettivo ultimo di Israele è quello di espandersi dall’Egitto all’Iraq, includendo tutto il territorio tra il fiume (Nilo) e il fiume Eufrate (Iraq), rappresentando così le due linee blu della bandiera israeliana!

1- I voti dei due candidati delle elezioni del 1948 furono così vicini che i giornali avevano inizialmente riferito che John Dewy aveva sconfitto Truman. È stato il sostegno e il denaro degli ebrei che lo hanno tenuto al potere nel 1948.

1- Il 1 ° Presidente di Israele, Chaim Weizman, assegna a Truman una stella di David.

GIUGNO 1948: STALIN TENTA DI AFFAMARE BERLINO

Anche se la città di Berlino si trova interamente nella metà orientale sovietica della Germania del dopoguerra, la città stessa è divisa in una zona sovietica e in una zona occidentale. Il governo provvisorio a quattro potenze governa Berlino. Ma nel 1948 Stalin volle conquistare l’intera Berlino. L’accesso al territorio venne tagliato dai Soviet. I berlinesi sarebbero stati lasciati morire di fame, a meno che gli Stati Uniti e il Regno Unito non avessero accettato di lasciare il controllo alla Russia.

Non volendo che i Sovietici andassero troppo fuori controllo, i Globalisti si opposero ai loro partner sovietici. Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna fecero un ponte aereo rilasciando viveri e beni di prima necessita` su Berlino. I sovietici chiusero un occhio e non fermarono il ponte aereo. Dopo un anno da questo evento, Stalin termino` il blocco. Berlino, tuttavia. rimarrà ancora una città divisa fino al 1989

AGOSTO 1948: ALGER HISS E` UNA SPIA SOVIETICA

Whittaker Chambers, ex membro del Partito Comunista diventato poi un anticomunista, denuncio` il funzionario governativo Alger Hiss come spia sovietica davanti alla commissione per le attività non americane. Hiss era stato un funzionario di alto livello del Dipartimento di Stato sotto FDR.

Hiss partecipo` alla Conferenza di Yalta del 1945, dove l’Europa orientale fu data a Stalin. Nel ’46 venne nominato Presidente del Marxist Carnegie Endowment per la Pace Mondiale.

Nel 1950, una giuria accuso` Hiss di spergiuro. Truman e i suoi consiglieri difesero Hiss condannando pubblicamente il processo. Anche la vedova di FDR, la lesbica rossa Eleanor Roosevelt, difese il traditore Hiss.

Nonostante i suoi importanti amici, la colpa di Hiss è chiara e servirà 44 mesi in prigione. La declassificazione dell’intercettazione VENONA nel 1995 confermerà il tradimento di Hiss (e di molti altri!)

Hiss è stato sacrificato, molti altri comunisti tuttavia non sono stati scoperti

4 APRILE 1949: NATO-VIENE FONDATA UNA ALLEANZA MILITARE GLOBALISTA

Il consolidamento militare del Nuovo Ordine Mondiale inizia con l’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord (NATO), un’alleanza militare con sede in Belgio. I membri, guidati dagli Stati Uniti, dal Regno Unito e dalla Francia, accettano di essere difesi reciprocamente in risposta ad un attacco dei sovietici. Un attacco contro una nazione in Europa o in Nord America è un attacco contro tutti.

La NATO è una trappola per il consolidamento del NWO e la “minaccia sovietica” creata dai globalisti è abilmente utilizzata per costruire questa trappola. Il consigliere di Churchill e il segretario generale della NATO, Lord Ismay, affermano che l’obiettivo della NATO è “mantenere i russi fuori, gli americani dentro e i tedeschi a bada”.

Dopo la fine del comunismo negli anni 90, la NATO si espanse ai vecchi stati satellite sovietici dell’Europa orientale. La Russia post-sovietica non è un membro.

La nato e` una organizzazione del NWO

MAGGIO 1949: IL SEGRETARIO ALLA DIFESA ANTI COMUNISTA E ANTI SIONISTA, JAMES FORRESTAL VIENE “SUICIDATO”

Il Segretario alla Difesa James Forrestal “cadde” dal 16esimo piano dell’ospedale navale di Bethesda. Era in cura per “depressione”. Il suo corpo venne trovato con un cordone di un accappatoio legato strettamente intorno al collo. Prima che venisse lanciata un’inchiesta, i giornali affermarono che Forrestal si era suicidato. Durante la sua ospedalizzazione, era difficile poter entrare in contatto con lui.

I media denunciarono Forrestal perche` si opponeva alla creazione di Israele e alla politica estera pro-rossa di Harry Truman. I suoi diari vennero rimossi dal suo ufficio. Forrestal era un uomo ricco che intendeva acquistare un giornale e, come Patton, lavorava per esporre il tradimento che ha portato gli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale e le politiche che hanno aiutato i sovietici.

Forrestal si ribello` al Nuovo Ordine Mondiale e mori`

AGOSTO 1949: L’UNIONE SOVIETICA SCANDALIZZA IL MONDO QUANDO FA ESPLODERE LA SUA PRIMA TESTATA NUCLEARE

Il mondo venne stordito quando i sovietici fecero esplodere la loro prima bomba atomica. I fisici che diressero il progetto sovietico beneficiarono notevolmente degli sforzi dello spionaggio sovietico. Attraverso le fonti del progetto Manhattan infestato da comunisti come Robert Oppenheimer, Klaus Fuchs e da Theodore Hall, l’URSS ottenne informazioni vitali per lo sviluppo di una bomba atomica.

Rapporti vengono mostrati al capo del progetto atomico sovietico Igor Kurchatov ed ebbero un impatto significativo sulla ricerca. Nel 1945 l’intelligence sovietica ottenne i “blueprint” del primo dispositivo atomico statunitense. I comunisti hanno ora “la bomba”, anni prima di quello che ci si sarebbe aspettato. Non è un caso.

Il Nuovo Ordine Mondiale utilizzo` la minaccia psicologica della guerra nucleare per spaventare il “mondo libero” indirizzandolo verso una più stretta integrazione militare, politica e economica.

Pensando di poter lavorare con lui per costruire un “Nuovo Ordine Mondiale”, i Globalisti chiusero un occhio su Stalin e sulla sua bomba atomica.

OTTOBRE 1949: TRADITI DA GEORGE MARSHALL, I NAZIONALISTI CINESI PERDONO LA GUERRA CONTRO I ROSSI

A causa dell’inesplicabile cessione della Manciuria nel 1945 (e delle armi giapponesi catturate), a Stalin, i nazionalisti cinesi non poterono più tenere sotto controllo i ribelli di Mao Tse Tung.
Come segretario speciale alla Cina, il Segretario di Stato, Marshall inflisse il colpo finale imponendo un embargo sulle armi a Chiang Kai-Shek. La sconfitta della Cina libera e` avvenuta grazie alla manipolazione dell’opinione pubblica statunitense da parte del NY Times e del Washington Post, che ritrassero Chiang come un “corrotto” e un “fascista” mentre Mao fu glorificato come “un riformatore agrario”.

Mao institui` la Repubblica popolare cinese. Chiang e due milioni di nazionalisti fuggirono nell’isola di Formosa (Taiwan). Crearono uno stato libero e prospero; mentre il compagno di George Marshall, Mao, trasformerà la Cina in una tirannia omicida che presto attacherà e ucciderà truppe americane in Corea

1- Tradito da Marshall, Chiang fugge dalla Cina e fonda la libera e prosperosa nazione di Taiwan.
2- Marshall e Mao

FEBBRAIO 1950: IL SENATORE JOSEPH MCCARTHY INIZIA LA SUA PERSONALE BATTAGLIA CONTRO LA SOVVERSIONE COMUNISTA

L’ascesa del senatore Joseph McCarthy inizia con un discorso in cui fece il nome di comunisti che lavoravano nel Dipartimento di Stato.
Negli ultimi anni, l’Europa orientale è caduta ai rossi, Mao ha catturato la Cina, i sovietici hanno fatto esplodere una bomba atomica e spie come Alger Hiss sono state esposte. Gli americani sono giustamente preoccupati. L’eroico senatore dichiarerà davanti al Senato:

“Come possiamo capacitarci della nostra attuale situazione se non presupponendo che uomini di alto livello in questo governo stiano lavorando all’unisono per portarci sull’orlo del precipizio? Tutto questo deve essere il prodotto di una grande cospirazione, una cospirazione su una scala così immensa da far impallidire qualsiasi impresa del genere avvenuta precedentemente nella storia dell’uomo – Una cospirazione cosi` infame, che quando sarà finalmente esposta, i suoi principi verranno maledetti dagli uomini onesti per sempre “.

Le accuse di Mccarthy fanno notizia

GIUGNO 1950: INIZIA LA GUERRA COREANA/ IL NORD COMUNISTA ATTACCA IL SUD SUPPORTATO DAGLI USA

Cinque anni dopo che gli Stati Uniti regalarono la Corea del Nord ai sovietici a Yalta; il nord comunista invase la Corea del Sud nel giugno del 1950. Dopo soli tre mesi, il grande generale e patriota della seconda guerra mondiale, Douglass MacArthur, organizzando brillanti offensive riesce a catturare la capitale settentrionale di Pyonyang.
Con un limitato numero di vittime americane, sembra che la guerra sia finita e vinta rapidamente. Questo finché il presidente Truman e i globalisti intorno a lui non interferiranno.

Il nord corea comunista poteva facilmente essere fermato da MacArthur

APRILE 1951: TRUMAN LICENZIA IL GENERALE MACARTHUR/ MOLTI AMERICANI SONO FURIOSI

Dopo aver licenziato l’eroico generale MacArthur per “insubordinazione”, Truman divenne immediatamente il presidente più impopolare della storia degli Stati Uniti. I globalisti sostennero che furono le azioni aggressive di MacArthur a portare la Cina nella guerra di Corea. In realita`, furono le intollerabili restrizioni che Truman impose a MacArthur e a Chiang che spinsero la Cina a muoversi. Mao entro` in guerra contro i potenti Stati Uniti perché sapeva benissimo che gli agenti rossi attorno a Truman manovravano il gioco.

MacArthur ritorno` negli Stati Uniti e fu accolto come un eroe. Con il patriottico e brillante stratega rimosso dal campo di battaglia, i comunisti in patria e all’estero erano al settimo cielo. La guerra termino` in stallo nel 1953 (come previsto). Gli americani morti furono all’incirca 50.000.

Era ormai ovvio a molti americani che c’era qualcosa di molto sbagliato nella politica estera degli Stati Uniti, qualcosa di molto peggiore della semplice “incompetenza”.

Licenziare MacArthur rese Truman impopolare

GIUGNO 1951: IN UN DISCORSO STORICO IL SENATORE MCCARTHY ACCUSA GEORGE MARSHALL DI TRADIMENTO

I media globalisti rimasero indignati quando il senatore McCarthy oso` denunciare uno dei loro eroi. Durante un lungo discorso al Senato, McCarthy (un ex-giudice) espose magistralmente gli “errori” commesi da Marshall nell’ “attacco a sorpresa” di Pearl Harbor, nella cattiva gestione della seconda guerra mondiale, nella cessione dell’Europa orientale in favore di Stalin e nella perdita della Cina per mano dei rossi di Mao.

McCarthy suggeri’ (sottilmente) che Eisenhower era in combutta con Marshall. Si burlo` della reputazione di Marshall e di come essa fosse stata creata dai media corrotti:

“Marshall, che attraverso l’alchimia della propaganda è diventato il” più grande americano vivente ” ed e` stato recentemente proclamato ” il maestro della strategia globale “.

Il lungo discorso di McCarthy verrà in seguito pubblicato con il titolo: America’s Retreat from Victory; The Story of George Catlett Marshall.

McCarthy non era impaurito dallo status di eroe di Marshall

1952 ANNO DI ELEZIONI: LE FORZE DIETRO EISENHOWER METTONO FUORI GIOCO IL SENATORE TAFT DALLA CORSA PRESIDENZIALE REPUBBLICANA

Con il paese costernato dalla politica interna socialista e dalla disastrosa politica estera dei democratici, il 1952 sarà sicuramente un grande anno elettorale repubblicano. I democratici sono così deboli che il tanto diffamato Harry Truman non cercherà nemmeno la rielezione.

Il candidato principale per i repubblicani è il senatore Robert Taft (R-OH). Come suo padre William H. Taft, il giovane Taft è un patriota conservatore. E, come suo padre nel 1912, anche lui non riuscira` a partecipare alla corsa presidenziale. Alla convention repubblicana per la nomina del 1952, l’ala del partito globalista uso` trucchi e tattiche infami per far deragliare Taft in favore dell’omicida di massa della seconda guerra mondiale e amico di Stalin, Dwight Eisenhower.

Ike, l ‘”eroe di guerra”, era diventato “repubblicano” solo di recente. Sconfisse il democratico Adlai Stevenson nelle elezioni generali. I repubblicani, come i democratici, sono ora completamente sotto il controllo dei globalisti.

Durante la sua presidenza, Eisenhower, di stirpe svedese-ebraica, sarà inserito come membro onorario nella Tau Epsilon Phi (TEP), una confraternita ebrea; contribuira` anche ad organizzare la prima riunione del Bilderberg Rockefeller-Rothschild nei Paesi Bassi.

MARZO 1953: STALIN MUORE/ AVVELENATO DA SUBORDINATI IN PREDA AL TERRORE

La paranoia di Stalin lo porto` spesso ad “epurare” qualsiasi subordinato che diventasse troppo potente. Questa mania finì per essere una profezia. Temendo per la propria vita, il folle Laventry Beria capo della polizia segreta e altri avvelenarono il vecchio bastardo assassino.

Nel 2003, un gruppo congiunto di storici russi e americani annunciò che Stalin ingeri` il warfarin, un potente veleno per topi che inibisce la coagulazione del sangue, predisponendo la vittima ad un ictus (emorragia cerebrale).

Nikita Krusciov – un compagno assassino di Lazar Kaganovich durante il suo genocidio ucraino – diventerà il nuovo premier sovietico entro la fine dell’anno. Krusciov in seguito condannerà Stalin per la sua brutalità nei confronti dei suoi compagni comunisti.

Stalin e` morto…i suoi aguzzini tirano un sospiro di sollievo mentre i globalisti complotteranno nell’ombra la prossima mossa dell’Unione Sovietica

1953: IL GLOBALISTA SIONISTA LEONARAD GOLDENSON FONDA L’ABC TELEVISION

L’American Broadcasting Corporation (ABC) è stata originariamente costituita nel 1943. Nel 1951, ABC possedeva e gestiva numerose stazioni televisive, ma era sull’orlo della bancarotta. Il globalista sionista Leonard Goldenson intervenne trasferendo 25 milioni di dollari alla compagnia e diventandone presidente. La moderna ABC ha origine da questa transazione del 1953. Goldenson supervisionerà tutte le aree delle operazioni dei media dal 1953 al 1986.

Oggi l’ABC è di proprietà del Conglomerato di Walt Disney. Il globalista sionista Michael Eisner è stato CEO della Disney dal 1984 al 2005. In seguito, Eisner venne sostituito dall’attuale CEO, il globalista sionista Robert Iger.

GIUGNO 1953: I COMUNISTI ROSENBERG, CONDANNATO ALLA SEDIA ELETTRICA

I comunisti ebrei Julius ed Ethel Rosenberg vennero perseguitati per aver passato i segreti della bomba atomica ai sovietici. Il fratello di Ethel, David Greenglass, aveva dato i segreti ai Rosenberg mentre lavorava al Progetto Manhattan. I marxisti denunciarono l’esecuzione dei Rosenberg come una “caccia alle streghe antisemita” – ignorando il fatto che la sentenza è stata imposta da un giudice ebreo, Irving Kaufman, il quale disse ai Rosenberg che erano responsabili per la guerra di Corea:

“Considero il vostro crimine peggio dell’omicidio. La vostra condotta ha permesso ai russi di mettere le mani sulla bomba atomica, molti anni prima di quanto previsto, causando a mio parere l’aggressione cinese alla Corea … con vittime che superano i 50.000 … Infatti, con il vostro tradimento avete indubbiamente alterato il corso della storia a svantaggio del nostro paese “.

Sebbene i “pesci piccoli” siano stati sacrificati; i “pesci grandi”, i traditori globalisti non vengono toccati.

I Rosemberg vengono sacrificati per proteggere i pesci piu` grossi

MAGGIO 1954: IL PRIMO INCONTRO DEL GRUPPO BILDERBERG

Il Gruppo Bilderberg è una conferenza annuale non ufficiale di 150 Globalisti provenienti dall’America e dall’Europa. Tutti gli ospiti degli esclusivi resort devono partire prima che i “Bilderberger” arrivino in città.

I Bildeberger sono tutte persone di grande influenza nei campi della politica, delle banche, dell’intelligence, degli affari, dei militari e dei media. Le conferenze segrete si svolgono in un luogo diverso ogni anno. Non vengono rilasciati comunicati stampa.

Il gruppo prende il nome dall’Hotel Bilderberg in Olanda, dove si è tenuto il primo incontro. I membri delle famiglie Rothschild e Rockefeller hanno partecipato ogni anno sin dal suo inizio.
Il Gruppo ha la tradizione di invitare politici poco conosciuti, per poi catapultarli in posizioni di prestigio in breve tempo. Ad esempio, Bill Clinton partecipò a un incontro del Bilderberg del 1991 in Germania mentre era uno sconosciuto governatore dell’Arkansas. L’anno seguente, venne sponsorizzato dai media nella corsa alla Casa Bianca.

LUGLIO 1954: IL LAVON AFFAIR/ GLI EBREI FANNO ESPLODERE UNA PROPRIETA` AMERICANA IN EGITTO/ GLI ARABI VENGONO ACCUSATI FALSAMENTE

Nel luglio del 1954, una serie di attentati contro proprietà degli Stati Uniti e del Regno Unito in Egitto viene attribuita a un gruppo oscuro chiamato “The Muslim Brotherhood”. Quando gli egiziani trovarono i colpevoli, fu rivelato che in realtà si trattava di agenti ebrei che lavoravano per Israele.

Israele è quindi costretta a rivelare che si trattava di “un’operazione canaglia”. Il ministro della Difesa Pinchas Lavon è il capro espiatorio per questa operazione segreta; nome in codice “Operazione Susannah”.

Il “Lavon Affair” alla fine creo` una tale controversia che fece cadere il governo israeliano e costrinse il Paese a nuove elezioni. Questo scandalo dimenticato da tempo fu la prima operazione “false flag” israeliana nei confronti degli Stati Uniti allo scopo di “incastrare” gli arabi.

DICEMBRE 1954: LA CAMPAGNIA DEI MEDIA GLOBALISTA PORTA IL SENATO A CENSURARE MCCARTHY

Le arringhe di alto profilo di McCarthy hanno attratto un enorme seguito nazionale. I suoi sostenitori includono la famiglia Kennedy. Tale popolarità rappresenta una minaccia per i comunisti e per i loro capi globalisti. Quando McCarthy inizio` ad emergere e a guadagnare fama; i media cominciarono una campagna denigratoria per fermarlo.

Nel marzo del 1954, la leggenda della CBS Edward R. Murrow, un amico personale del CEO della CBS Bill Paley, dedico` un’intero show dove attacco` McCarthy. La settimana seguente, Murrow fece la stessa cosa. L’accumulo del veleno proveniente da televisione e giornali hanno un impatto negativo sul senatore McCarthy. I colleghi cominciarono ad ignorarlo mentre il presidente Eisenhower tramava contro di lui.

Nel dicembre del 1954, il Senato censuro` McCarthy. Questo segno` la fine della sua crociata contro l’asse globalista / comunista.

DICEMBRE 1954: IL REECE COMMITEE CONCLUDE CHE LE FONDAZIONI ESENTI DA TASSE FINANZIANO I GLOBALISMO

Il Comitato Reece (ex Comitato Cox) è presieduto dal Rep. Carroll B. Reece. I suoi risultati investigativi finali riguardano l’influenza delle fondazioni esentasse, come la Fondazione Rockefeller, nel campo dell’educazione. Il rapporto rilevo` che le fondazioni “filantropiche” stavano utilizzando le loro straordianarie sovvenzioni per influenzare le universita` e finanziare i gruppi di sinistra.

L’obiettivo è quello di alterare gli attuali sistemi di credenza pubblici iniettando propaganda globalista nel sistema educativo. I media globalisti e lo stesso John D Rockefeller III attaccarono il comitato,

“Il rapporto non presenta alcuna prova per dimostrare che la Fondazione Rockefeller o una delle organizzazioni a cui ha dato sovvenzioni ha sostenuto il governo mondiale.”, ha affermato Rockefeller.

MARZO 1957: I TRATTATI DI ROMA PORTANO ALLA NASCITA DEL MERCATO UNICO

Belgio, Italia, Francia, Germania Ovest, Lussemburgo e Olanda firmarono i Trattati di Roma. I trattati vennero venduti al popolo europeo come accordi per promuovere il “libero scambio” e la cooperazione in un “Mercato comune”. La gente non sapeva cio` che sarebbe accaduto da li` a pochi decenni; questi trattati apparentemente innocui si trasformeranno nella potente Unione Europea che oggi domina sulle nazioni membre.

Il mercato comune è la prima struttura economica basata sul sovranazionalismo, un passo importante verso il nuovo ordine mondiale Rothschild. I Globalisti utilizzarono abilmente la minaccia sovietica, che essi stessi crearono (e che un giorno faranno crollare) come un mezzo psicologico per spaventare il popolo dell’Europa un tempo nazionalista in uno stretto consolidamento economico, politico e militare.

Questi accordi porteranno alla creazione dell’Unione Europea

2 MAGGIO 1957: MCCARTHY MUORE ALL’IMPROVVISO A 48 ANNI/ SOSPETTO AVVELENAMENTO ALL’OSPEDALE NAVALE DI BETHESDA

Dopo la censura del 1954, l’influenza di McCarthy svani. Tuttavia il giovane e vivace senatore rimase schietto e continuo‘ a scagliarsi contro il comunismo e contro i suoi protettori agli alti livelli. Una volta descrisse queste forze oscure come “una cospirazione così immensa”: questa Cospirazione mise fine alle sue indagini, ora era tempo che mettesse fine a McCarthy!

McCarthy si ammalo` alla fine dell’aprile del ’57 ed era stato portato all’Ospedale Navale di Bethesda, proprio come avvenne per il suo mentore “suicidato”, James Forrestal, nel 1949. Comincio` a riprendersi, ma stranamente si ammalo` di nuovo nel Giorno Santo Comunista del 1 ° maggio. Mori` alla giovane età di 48 anni, il 2 maggio, vittima di un apparente avvelenamento. La causa ufficiale della morte di McCarthy è elencata come “infiammazione del fegato”.

Il nome del grande senatore continua ad essere infangato fino ad oggi. L’uso costante del termine “maccartismo” serve come costante richiamo ai politici americani del destino che attende a chiunque sfidi il nuovo ordine mondiale

AUTUNNO 1958: EISENHOWER TRADISCE I FREEDOM FIGHTER ANTI COMUNISTI IN UNGHERIA

La rivoluzione ungherese del 1956 è una rivolta contro il regime comunista ungherese. Civili e soldati patriottici si unirono per sconfiggere la polizia segreta dominata dagli ebrei e dalle truppe sovietiche. Il premier sovietico. Nikita Khrushchev e la sua banda sono storditi. I sovietici ritirarono tutte le truppe mentre i ribelli aspettavano con ansia che l’Occidente “anticomunista” inviasse armi, mentre Ike spinse Spagna e Germania occidentale a cancellare una spedizione di armi ai ribelli ungheresi.

Non ci furono armi, ne parole simboliche, a supporto e riconoscimento della lotta per un’Ungheria libera. Il presidente Eisenhower si limito` a dire: “I nostri cuori vanno al popolo ungherese”.

Dopo aver compreso che il generale americano preferito di Stalin aveva dato via libera per la riconquista dell’Ungheria, proprio come aveva fatto durante la seconda guerra mondiale, i sovietici rioccupano l’Ungheria con una forza enorme. I capi della rivolta ungherese vennero poi giustiziati.

1958-1961: LA CINA DI MAO LANCIA IL “GREAT LEAP FOWARD”/ MUOIONO 50-60 MILIONI DI PERSONE

Il “Grande balzo in avanti” della Cina è l’ultimo piano di Mao per trasformare la Cina in una moderna società comunista. L’agricoltura privata è vietata e chi vi è coinvolto viene ucciso. Il piano fallisce, con conseguente inedia di massa. Il bilancio delle vittime è tra 50 e 60 milioni.
Lo storico Frank Dikötter afferma che “la coercizione, il terrore e la violenza sistematica erano le fondamenta stesse del Grande Balzo in Avanti” e che “motivarono uno dei più mortali omicidi di massa della storia umana”.

I contadini sono confinati nei villaggi affamati mentre i rossi torturano e uccidono quelli accusati di non aver rispettato la loro quota di grano. Oltre alle vittime della fame, almeno 5 milioni di cinesi furono picchiati o torturati a morte e altri 2-3 milioni si suicidarono. Le milizie rosse di Mao seppellirono vive molte persone.

I GIORNI FELICI DEGLI ANNI 50

Gli anni ’50 sono un periodo felice in America. Le enormi tasse e tagli alla spesa della fine degli anni ’40 hanno finalmente messo fine alla lunga depressione, portando alla crescita economica per i professionisti e gli operai. È l’era del “baby boom” americano quando i veterani di guerra si sposarono ed ebbero figli. I padri andavano al lavoro e guadagnavano abbastanza denaro da potere lasciare la moglie a casa in modo che educasse i bambini. Molti si spostarono dalle città affollate verso la periferia. Quasi ogni casa ora ha un telefono, una TV, una lavatrice, un’auto, ecc. Il “Sogno americano” è disponibile a tutti coloro che lo desiderano. Sul fronte culturale, “gli anni ’50” rappresentano ancora un’epoca di decenza e innocenza. Film, programmi televisivi e canzoni sono, per la maggior parte, intrattenimento pulito e sano. Le chiese sono fiorenti, le strade sono sicure, le comunità sono forti, i bambini sono rispettosi, il tasso di divorzi è molto basso e l’omosessualità è in gran parte inespressa. Le famiglie / comunità Bianche e Nere  sono solide e prospere. I moderni “liberali” amano mettere in ridicolo questo tempo più semplice e più felice. Ma quelli che sono cresciuti negli anni ’50 e nella maggior parte degli anni ’60, sanno che è stato un periodo molto più felice e più sano rispetto all’epoca attuale della decomposizione economica e morale. Tuttavia sotto la superficie dei felici anni ’50, i magnati Globo-sionisti di Hollywood sono ossessionati dal sesso e stanno progettando una tempesta perfetta che indebolirà per sempre famiglie, comunità e chiese.

Diversi show dell’epoca ritraevano le condizioni delle famiglie americane degli anni 50

DICEMBRE 1958: IL BUSINESSMAN PATRIOTA ROBERT WELCH FONDA LA JOHN BIRCH SOCIETY

L’uomo d’affari Robert Welch formo` la patriottica John Birch Society (dal nome di un capitano dell’esercito americano assassinato dai cinesi rossi). Welch crede che i globalisti (“Insider”) stiano usando comunismo, banche centrali, guerre, corruzione morale e debito per realizzare il nuovo ordine mondiale. Egli avverte:

“… sia gli Stati Uniti che i governi sovietici sono controllati dalla stessa cospirazione di internazionalisti, avidi banchieri e politici corrotti. Se lasciati non esposti, i traditori all’interno del governo USA venderebbero la sovranità del paese alle Nazioni Unite per un Nuovo Ordine Mondiale….”

Il JBS ha sedi in tutta America. I suoi membri usano libri, opuscoli e giri di parole per mettere in guardia il pubblico sui Globalisti. L’adesione al JBS crebbe rapidamente, attirando i brutali attacchi dei media comunisti.

GENNAIO 1959: IL REGALO FINALE DI EISENHOWER AI COMUNISTI/ CUBA VIENE DATA A FIDEL CASTRO

Eisenhower fece molto per far avanzare l’asse globalista / comunista. Il suo repertorio include: fermare Patton dalla liberazione dell’Europa orientale (’45), inviare i prigionieri di guerra russi a Stalin, uccidere 1,7 milioni di prigionieri di guerra tedeschi (’45 / ’46), tradire Joe McCarthy (’54), aiutare a creare il gruppo Bilderberg ( ’54), e abbandonare i ribelli anticomunisti dell’Ungheria (’56). Il suo “errore” finale fu quello di permettere al governo filo-americano di Cuba di Fulgencio Batista di cadere nelle mani del marxista Fidel Castro. Mentre il New York Times e il Washington Post diffamarono Batista e glorificarono Castro come un altro “riformatore agrario”; Ike ignoro` i ripetuti avvertimenti dell’ambasciatore Earl T Smith secondo cui Fidel Castro è un comunista appoggiato dall’Unione Sovietica. Ike “guardo` dall’altra parte” mentre i ribelli di Castro guadagnavano potere.

Proprio come Chiang in China (’49), Batista venne tradito quando gli Stati Uniti si rifiutarono di spedire auto blindati a Cuba. Questo incoraggio` Castro e demoralizzare i cubani. Abbandonando Batista, Ike consegno` Cuba a Castro.

Nel 1960, l’ambasciatore Smith dichiaro`: “Senza gli Stati Uniti, Castro non sarebbe al potere oggi”.

Nel 1963, l’ex presidente Eisenhower affermo`: “Solo un genio e un profeta potevano sapere che Fidel Castro era un comunista”.

1- Abbraccio di Khrushchev e Castro. Un altro “riformatore” si è rivelato un marxista
2- Il libro dell’ambasciatore Smith, “Il quarto piano”, fornisce un resoconto di prima mano di come il Dipartimento di Stato di Eisenhower tradì Cuba.

SETTEMBRE 1959: EISENHOWER ACCOGLIE IN PATRIA IL COMUNISTA OMICIDA KRUSHCHEV

Se le persone schiavizzate dell’Europa orientale, della Corea del Nord, della Cina o di Cuba avessero qualche illusione persistente sul fatto che gli Stati Uniti si sarebbero mossi, almeno simbolicamente, per la causa della libertà, quelle speranze sarebbero state infrante per sempre quando Eisenhower diede il benvenuto alla Casa Bianca al tiranno sovietico Nikita Krusciov.

Come commissario, Chruscev lavoro` a stretto contatto con i mostri di Stalin e Kaganovich. Nonostante le sue critiche a Stalin (dopo la morte di Stalin), Krusciov fu un fedele assassino sotto Stalin mentre si faceva strada tra i ranghi sovietici. Più recentemente, Chruscev fu il macellaio della Rivoluzione ungherese del 1956, e deteneva ancora prigionieri americani dalla Seconda Guerra Mondiale nei campi di schiavi siberiani – un fatto di cui l’ex generale Eisenhower è pienamente consapevole!

Anni dopo, gli estratti dalle memorie di Kruscev confermano ancora l’amore sovietico di Eisenhower:

“Ogni volta che ho avuto a che fare con Eisenhower negli anni successivi, ho sempre ricordato le sue azioni durante la guerra, ho tenuto a mente le parole di Stalin su Eisenhower, Stalin ha invitato Eisenhower alla nostra Victory Parade e ha espresso il suo riconoscimento presentandogli la nostra più alta medaglia, The Order of Victory: è stata la prima volta che ho incontrato Eisenhower “.

1960: LA STORIA E` SCRITTA DAI VINCITORI/ “L’ASCESA E LA CADUTA DEL TERZO REICH” VIENE PUBBLICATO

Dopo aver ricevuto quella che definisce una “generosa sovvenzione” dal Council on Foreign Relations (CFR) di New York, l’ex portavoce della CBS William Shirer pubblica la sua “definitiva” e “completa” storia della Seconda Guerra Mondiale, The Rise and Fall of the Third Reich. Nel riconoscimento di apertura del libro, Shirer ringrazia “il Council” – i cui membri Globalisti sono stati proprio quelli che hanno progettato la guerra in primo luogo!

Shirer’s Rise and Fall è un mattone dalla vuota verbosita’ (1.245 pagine!), che tuttavia e` estremamente superficiale quando si tratta di raccontare fatti importanti. Intessendo mezze verita` a bugie totali, aggiungendo qui e la` qualche importante verita` anche pro-tedesche; Shirer dipinge abilmente una facciata ingannevole; una che ogni lettore di questi capitoli di storia proibita` dovrebbe essere in grado di inquadrare chiaramente.

Il gigante editoriale ebreo Simon & Schuster pubblico` il libro, e la stampa ebraica lo mando` alle stelle. Shirer divento` ricco oltre i suoi sogni più sfrenati. Il suo putrido pacchetto di propaganda rimane, fino ad oggi, lo “starter pack” per coloro che pensano di sapere qualcosa sulla seconda guerra mondiale. Che cavolata!

Il pluripremiato best-seller di Shirer è iniziato con una “generosa sovvenzione” dal CFR, un “think tank” di New York City che seleziona ancora i presidenti degli Stati Uniti.

 

 

Luoghi Misteriosi: Il Rockefeller Center

“Come può il sito della più famosa pista di pattinaggio al mondo essere considerato sinistro? Dai…quello che si vede in tutte le commedie romantiche…E che dire di quell’ enorme albero di Natale che si vede in tutti i film natalizi? E’ un luogo magico!”.

rockefeller-center-thomas-picard

Se questo è quello che state pensando, vi consiglio di mettere in pausa il film “C’è posta per te” Deluxe Edition e leggere. Se non siete sorpresi riguardo al fatto che un centro chiamato “Rockefeller” contenga tonnellate di simbolismo occulto e luciferino, nonché riferimenti al Nuovo Ordine Mondiale, allora dovreste continuare comunque a leggere perchè approfondirò tali tematiche.

Questo complesso di 19 edifici commerciali si trova tra la Quinta e la Settima a New York City ed è famoso per il suo stile Art Deco. Si tratta di uno degli ultimi progetti di costruzione negli Stati Uniti in cui è stato incorporato un programma di arte pubblica. Le tematiche scelte riguardano tutte una particolare filosofia e alcuni artisti sono stati invitati a modificare il loro lavoro in modo che si adattasse al tema del Rockefeller Center, ovvero il culto di Lucifero.

LUCIFERANESIMO

Il Diavolo – Lucifero – è una forza del bene (dove per “bene” intendo semplicemente ciò in cui credo, non implicando alcuna validità universale o necessità). “Lucifero” significa “portatore di luce” e questo dovrebbe cominciare a darci qualche indizio sulla sua importante valenza simbolica. Secondo le cronache Dio espulse Lucifero dal paradiso perché cominciò a mettere in dubbio Dio e a diffondere il dissenso tra gli angeli. Dobbiamo ricordare che questa storia è raccontata dal punto di vista di coloro che credono in Dio e non da quello dei luciferiani (userò questo termine per distinguerci dai satanisti ufficiali con cui ho delle differenze fondamentali ). La verità potrebbe essere benissimo che Lucifero se ne sia andato dal cielo di sua spontanea volontà.-Max More

luciferianlegacy-283x300

Il moderno culto di Lucifero ha le sue radici negli insegnamenti gnostici (deviati) e nel paganesimo egiziano/babilonese. Il dio del mondo materiale è visto come una figura testarda e sadica che cerca di mantenere l’umanità nelle tenebre perpetue mentre Lucifero è il salvatore dell’umanità alla quale conferisce il dono della scienza. Se interpretiamo la storia di Adamo ed Eva dal punto di vista luciferino, il serpente è in realtà il “salvatore” che sfidò Dio dando all’uomo l’opportunità di diventare dio. Fu lui a scatenare l’impressionante potenziale dell’uomo.

“Il culto di Lucifero rappresenta una radicale rivalutazione dell’avversario dell’umanità: Satana. E’ l’inversione finale tra bene e male. La formula di questa inversione è riflessa dal paradigma narrativo del mito gnostico dell’Ipostasi. A differenza dell’originale versione biblica, il resoconto gnostico rappresenta una “rivalutazione della storia ebraica della tentazione del primo uomo, il desiderio di semplici uomini di ‘divenire come Dio’ mangiando del frutto dell’albero della ‘conoscenza del bene e del male’ “-Raschke 26

I luciferini cercano, durante la loro vita, di raggiungere un livello superiore dell’essere ottenendo illuminazione (spesso rappresentata da una torcia). Una persona illuminata ha acquisito abbastanza conoscenza mistica per raggiungere uno stato simil-divino. Le antiche religioni misteriche promettono la:

“Opportunità di cancellare la maledizione della mortalità per incontro diretto con la divinità protettrice, o in molti casi subendo un’apoteosi, ovvero una trasfigurazione dell’umano in divino”.-Raschke 26

I luciferini non adorano necessariamente “il Diavolo”, come entità metafisica. Lucifero simboleggia i poteri cognitivi dell’uomo, la sua capacità di raggiungere la divinità con i propri mezzi. I luciferini ritengono che tali attributi finiranno per detronizzare Dio consegnando agli uomini ciò che spetta loro di diritto, ovvero lo stato di divinità. Questa dottrina è pienamente incarnata dall’umanesimo e dalla sua controparte “tecnologica”, il transumanesimo. Travestite da un fraseggio accettabile all’interno di un contesto giudaico-cristiano (“umanista” suona meno minaccioso e maligno di “luciferino”), queste filosofie sono ormai parte della cultura popolare. Attraverso le innovazioni tecnologiche e scientifiche, figure estremamente ricche come Ray Kurzweil stanno pubblicamente cercando di raggiungere l’immortalità attraverso la tecnologia. L’intellettuale transumanista Max More ha dichiarato nel suo saggio:

Dio, essendo sadico, senza dubbio, voleva tenersi vicino Lucifero in modo da poterlo punire cercando di farlo tornare sotto il suo comando. Probabilmente ciò che accadde realmente è che Lucifero arrivò ad odiare il regno di Dio, il suo sadismo, la sua pretesa di supina omologazione e obbedienza, la sua rabbia psicotica nei confronti di qualsiasi pensiero e comportamento indipendente. Lucifero si rese conto che non avrebbe mai potuto avere un pensiero indipendente finché era sotto il controllo di Dio. Se ne andò quindi dal cielo, da quello Stato spirituale, governato dal sadico Jehovah cosmico, accompagnato da alcuni degli angeli che avevano avuto il coraggio di mettere in discussione l’autorità di Dio e il suo punto di vista.

Lucifero è l’incarnazione della ragione, dell’intelligenza, del pensiero critico. Si oppone al dogma di Dio e a tutti gli altri dogmi. Rappresenta l’esplorazione di nuove idee e di nuove prospettive alla ricerca della verità.-Max More

Cosa ha dunque a che fare tutto ciò con il Rockefeller Center? Le sculture, i bassorilievi e le pitture murali si riferiscono tutti allo stesso tema: il trionfo dell’uomo su Dio attraverso l’acquisizione di conoscenza.

LA FONTANA DI PROMETEO

prometheus2

Questa statua raffigura Prometeo, un Titano della mitologia greca conosciuto per la sua grande intelligenza. Tradì però Zeus rubando il fuoco e donandolo all’umanità. Lo si ricorda quindi per aver insegnato all’umanità le arti della civiltà come la scrittura, la matematica, l’agricoltura, la medicina e la scienza. Zeus punì poi Prometeo legandolo ad una roccia mentre una grande aquila gli divorava il fegato ogni giorno (che ricresceva durante la notte).

Prometeo [il nome significa Provvidenza] non era uno sciocco, per quale motivo, quindi, avrebbe dovuto ribellarsi a Zeus? Cercò di ingannare Zeus (che sa e vede tutto) con un falso sacrificio. Prometeo rubò anche il fuoco da Zeus e lo diede ai mortali sulla terra. Zeus non punì solo Prometeo, ma anche il mondo intero per la sfrontatezza di questo dio ribelle.-Stewart

L’equivalente giudaico-cristiano di questo mito è Lucifero, che portò il dono della coscienza all’umanità:

promtable1Prometeo: Benedetto con una grande intelligenza, vide un grande potenziale nel genere umano, sfidò l’autorità di Zeus, è chiamato il portatore del fuoco, venne punito severamente da Zeus. L’umanità ha subito l’ira di Zeus

tablluciLucifero: Benedetto con una grande intelligenza, vide un grande potenziale in Adamo ed Eva, sfidò l’autorità di Dio, è chiamato il portatore di luce, venne punito severamente da Dio. L’umanità ha subito l’ira di Dio

Prometeo è l’equivalente ellenico del Lucifero giudaico-cristiano ed è spesso usato come simbolo di illuminazione.

prom2-225x300

prom3-300x199

La scultura di Paul Manship nella Sunken Plaza del Rockefeller Center ritrae Prometeo in possesso del fuoco rubato a Zeus. Si trova all’interno di un anello in cui sono delineati i segni dello Zodiaco. Dietro la statua vi è una scritta che dice:

“Prometeo, insegnante in ogni arte, portò il fuoco che rivelò agli umani un mezzo per fini importanti.”

“Fini importanti” significa raggiungere l’illuminazione e lo stato di divinità. L’opera riassume sostanzialmente la dottrina luciferina e agisce come figura centrale attorno al quale ruotano gli altri monumenti del Rockefeller Center.

LE CREAZIONI DI PROMETEO

Ai lati della statua di Prometeo vi sono il Ragazzo e la Fanciulla. Questi sono i primi esseri umani creati da Prometheus.

youth

maiden

Questo è il setting: Prometeo (aka il Lucifero ellenico) si trova al centro della Sunken Plaza ed è affiancato dalla sua creazione, l’umanità. In altre parole, noi siamo figli e figlie di Prometeo.

URIZEN O IL DEMIURGO

gebuilding

In cima all’ingresso del GE Building vi è questa opera. Essa raffigura un uomo barbuto in possesso di un enorme compasso assieme ad una citazione dal Libro di Isaia. Si tratta di un riferimento diretto a un’incisione di William Blake “Urizen”, dove Dio è un uomo barbuto in possesso di un compasso.

ancient-of-days2

Questa immagine è anche presente sul libro di Blake il “Libro di Urizen”, uscito nel 1794. L’autore inglese è conosciuto per la sua ricca mitologia, i poemi criptici e l’immaginario profetico. Questo particolare pezzo rappresenta Urizen, il dio del mondo materiale. Le sue caratteristiche sono quasi identiche al dio gnostico chiamato “demiurgo”, una divinità creatrice inferiore, che costruì un mondo imperfetto il quale imprigionò l’uomo nel regno materiale. Il Libro di Urizen riflette i concetti base del luciferanesimo, dove la battaglia tra il Bene e il Male, come descritta nelle tradizioni giudeo-cristiane, è invertita.

“Il lavoro di Blake è dunque una critica senza precedenti ai fondamenti stessi della civiltà giudaico-cristiana: la Parola e la Legge. Il male è tradizionalmente rappresentato come un allontanamento da essi – tuttavia qui la Parola e la Legge sono letteralmente presentate come manette che castrano le infinite e sconfinate possibilità dell’universo consegnandoci una prigione dei sensi e dei testi sacri. Scienza e religione cessano di essere forze opposte nella comprensione di Blake, diventando invece ostacoli della vera conoscenza – il primo in quanto limita l’osservazione e la ricerca all’universo materiale, l’altro in quanto circoscrive il pensiero unicamente ai testi sacri. -Daniil Leiderman

Il dio gnostico presente all’ingresso del GE Building contiene un grande compasso che viene utilizzato come strumento di creazione. Troviamo qui un riferimento abbastanza esplicito alla Massoneria, dove il compasso è utilizzato dal “Grande Architetto” per plasmare il mondo fisico.

Sotto Urizen troviamo la citazione dal Libro di Isaia:

“La sapienza e la conoscenza saranno la stabilità dei tuoi tempi”. – Libro di Isaia 33:6

Il libro di Isaia nel suo insieme contiene profezie dei tempi futuri, prevedere la caduta e la punizione di Babilonia (antica e futura “Babilonia la Grande”). Il verso citato descrive ciò che sosterrà la gente in questi tempi di grandi tribolazioni: la conoscenza e la saggezza. Il testo criptico di Isaia descrive un momento in cui “nessuno a Gerusalemme sarà malato”, apparentemente riferendosi ai tempi in cui la scienza e la tecnologia potranno garantire la cura di ogni malattia umana. In questo contesto, le “grandi tribolazioni” si riferiscono alla venuta di un Nuovo Ordine Mondiale, in cui tutti i paesi saranno uniti sotto un unico governo mondiale, un obiettivo riconosciuto della famiglia Rockefeller.

LE SPADE NEGLI ARATRI

277859714_79c1f4e36d

Questo rilievo si riferisce ad Isaia 02:04 e raffigura delle spade che si trasformano in aratri. Ecco il versetto biblico:

Egli sarà giudice fra le genti e l’arbitro dei popoli. Trasformeranno le loro spade in aratri e le loro lance in falci. Le nazioni non saranno più in lotta fra loro, e cesseranno di prepararsi per la guerra.-Isaia 02:04

Ancora una volta, questa è una allusione sottile ma molto diretta al nuovo ordine mondiale. Il versetto descrive un giudice per tutti i popoli, un solo governo per tutte le nazioni e l’avvento di un’era di pace nel mondo. L’immagine delle spade conficcate negli aratri è ben visibile anche nei murales dell’aeroporto internazionale di Denver. I membri della famiglia Rockefeller sono sempre stati degli attori che lavorano verso un governo mondiale e non è sorprendente trovare riferimenti a questo piano nei loro edifici. David Rockeller affermò nelle sue memorie:

“Per più di secolo, gli estremisti ideologici agli estremi dello spettro politico hanno colto al volo incidenti ben pubblicizzati per attaccare la famiglia Rockefeller per l’eccessiva influenza che secondo loro esercitiamo sulle istituzioni politiche ed economiche americane. Alcuni credono che facciamo parte di una cabala segreta che agisce contro gli interessi degli Stati Uniti, definendo me e la mia famiglia come “internazionalisti”, i quali cospirano con altri per costruire una struttura politica ed economica integrate – un mondo nuovo se si vuole. Se questa è l’accusa, mi dichiaro colpevole, e sono orgoglioso di esserlo “.-Memorie, David Rockefeller p.405

La domanda e’: erano già a conoscenza di un piano per un Nuovo Ordine Mondiale nel 1930, quando la Plaza è stata costruita? Risposta: Sì, lo erano. L’idea non è affatto nuova.

ATLANTE

atlas-1a

 

Indovinate perché Atlas è stato costretto a portare sulle sue spalle la volta celeste? Perché sfidò Zeus. L’asse nord-sud della sfera punta verso la Stella del Nord. Sulle spalle di Atlante inoltre troviamo, una lastra con diversi simboli tradizionali di Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno. Adiacente alla Terra (sopra l’avambraccio destro di Atlas) è una piccola mezzaluna a simboleggiare la Luna. Apposti su uno degli anelli della sfera vi sono i simboli delle dodici costellazioni attraverso il quale il Sole passa nel corso dell’anno.

Questa scultura può essere descritta come un equivalente luciferino al Cristo inchiodato alla croce. Atlante sta sacrificando se stesso per il suo atto di sfida contro gli dei.

La scultura causò molte polemiche. In primo luogo, la statua pagana è stata posta proprio di fronte alla Chiesa di San Patrizio. In secondo luogo, da dietro, la statua somiglia al Cristo crocifisso.

86001159yedb1qtz

Infine, Lee Lawrie è stato accusato di aver modellato il viso di Atlante seguendo come modello il dittatore fascista Benito Mussolini, che era al potere in quel momento.

27242861-300x199

 

mussolini-220_802784f1

 

Allo stesso modo in cui Atlante sfidò Zeus nella mitologia, la scultura sfida il cristianesimo e anche la democrazia nella città di New York.

ALTRO

Il Rockefeller Center è pieno di imponenti bassorilievi, affreschi e sculture, con un sacco di simbolismo. Se andate a visitare il posto, probabilmente vedrete molti altri dettagli. E’ impossibile catalogare in modo approfondito tutte queste rappresentazioni, ma vi lascio con alcuni pezzi interessanti su cui potete indagare. Si noti l’influenza babilonese / egiziana, l’onnipresenza della torcia dell’illuminazione e dei simboli occulti sparsi in tutto il sito.

Murale che rappresenta il pensiero come una figura divina la quale invia il suo dono all’uomo:

thought-300x199

 

cr-300x199

 

right-199x300

Sotto le ali della torcia dell’illuminazione

41-300x225

 

Columbia mentre tiene in mano la coppa della conoscenza divina

451577759_e369fcd27b-300x200

 

CONCLUDENDO

La collezione di opere d’arte in mostra al Rockefeller Center comunica un messaggio coerente che può essere decifrato attraverso l’analisi dei riferimenti culturali e mistici che sottendono ai simboli. L’arte nel suo complesso celebra le figure mitologiche che si sono ribellate a Dio e glorifica la ricerca dell’uomo verso l’auto divinizzazione.

Il culto di Lucifero costituisce il nucleo della religione elitaria. Il loro obiettivo è quello di raggiungere un Nuovo Ordine Mondiale. Questo piano è stato discusso per secoli (i documenti lo provano) e molte decisioni politiche vengono prese per avvicinarsi ad esso. Il culto di Lucifero fornisce all’elite mondiale la legittimità religiosa per attuare programmi che altrimenti sarebbero moralmente discutibili o semplicemente condannabili. L’elite però crede che la conoscenza divina possa essere acquisita solo da persone meritevoli, mentre il resto della popolazione deve rimanere in uno stato di ignoranza. Questo è probabilmente il motivo per cui le masse ignare vengono ogni anno, in questo tempio luciferino, per festeggiare il Natale senza nemmeno rendersene conto. Mentre, ad una prima analisi, il Rockefeller Center celebra il trionfo dell’uomo sulla tirannia di Dio, esso celebra anche la tirannia degli Illuminati nei confronti dell’uomo ignorante.

Fonte

Il lato oscuro dei Kennedy: La dinastia elitaria che venne decimata (Parte 2)

John F. Kennedy è stato un presidente iconico che ha definito un’intera epoca. Anche se fu messo al potere dal suo potente padre, sembra che JFK stesse tentando di recidere quei fili i quali rendono i presidenti degli Stati Uniti marionette del governo ombra del paese. Prenderemo in esame il lato nascosto della presidenza di John F. Kennedy.

leadkennedy2a

Nella prima parte della serie abbiamo visto l’ascesa al potere dei Kennedy. Si consiglia di leggerla.

L’assassinio di John F. Kennedy fu un punto di svolta nella storia americana. Il colpo di pistola che ha colpì la testa di Kennedy risvegliò brutalmente l’innocente pubblico americano che entrò poi in una turbolenta età di metamorfosi. Destato dal sonno tranquillo del dopoguerra e dal baby-boom economico dell’era degli anni ’50, il pubblico americano si trovò di fronte ad un drastico cambiamento dopo il trauma della morte di JFK. Questa nuova era coincide (non è una coincidenza) con l’ascesa della televisione e dei mass media nelle case americane, un potente perno verso il cambiamento.

JFK era il volto perfetto di questa nuova era. Il suo carisma naturale e le affascinanti maniere sono stati pienamente sfruttati dai mass media per trasformare questo politico in una celebrità amata da tutto il paese. I sentimenti di speranza e di ottimismo generati da JFK non erano solo un’illusione, però. I registri mostrano che cercò effettivamente di portare cambiamenti significativi al suo paese, andando a testa alta, contro le più potenti organizzazioni che controllano il paese: la CIA, la Federal Reserve e le grandi compagnie petrolifere.

UN PRESIDENTE PER LA NUOVA ERA DEI MASS MEDIA

JFK fu una figura politica che si seppe adattare bene nell’era dei mass media. Anche prima di diventare presidente, JFK e la sua squadra abbracciarono pienamente il potere della televisione al fine di ottenere un ampio sostegno. Nel 1960, Kennedy affrontò Richard Nixon nel primo dibattito televisivo nella storia degli Stati Uniti e il suo esito è ormai leggendario. Mentre Nixon apparve pallido, malaticcio, sudato e nervoso, JFK assunse degli esperti e dei truccatori per apparire amichevole e sano attraverso l’occhio della televisione.

kennedy2

Durante i dibattiti presidenziali del 1960, JFK sembrava un abitudinario dei salotti televisivi mentre Nixon non smetteva di asciugarsi il sudore dalla faccia, facendolo apparire come lo stereotipo del “cattivo” che spesso vediamo nei film

I sondaggi dopo il dibattito erano piuttosto eloquenti: Una lieve maggioranza di ascoltatori della radio ritenne che fosse Nixon il vincitore del dibattito, mentre la stragrande maggioranza dei telespettatori proclamarono JFK vincitore. Il dibattito fornì una preziosa lezione a tutti i politici futuri: Nell’era della televisione, la politica è ormai tutta basata sulle apparenze. La gente, guardando i candidati discutere nei loro salotti, poteva ora concludere: “Mi piace questo uomo” o “Non mi fido di questo uomo” senza nemmeno ascoltare quello che veniva dettl. L’esito del dibattito fu un fattore importante che portò alla vittoria di JFK. Ma questo era solo l’inizio dell ‘”era Camelot”, un termine di ispirazione arturiana per definire la popolarità dell’era Kennedy.

Dopo il suo insediamento, il discorso inaugurale di JFK scosse la nazione. E’ ormai ampiamente considerato il miglior discorso nella storia americana.

‘E così, miei concittadini americani – Non chiedete cosa il vostro paese possa fare per voi, chiedete cosa potete fare voi per il vostro paese.’

Non passò molto tempo prima che i Kennedy divennero celebrità a pieno titolo. Apparvero nelle pagine delle riviste e il loro senso della moda contribuì a fare tendenza.

jackie-kennedy-lilly-pulitzer-636-e1404847642322

Mentre JFK era l’uomo più potente del mondo, utilizzò i poteri dei mezzi di comunicazione per trasmettere un lato informale e familiare, in cui il pubblico si poteva facilmente identificare.

JFK fu anche il primo presidente ad avere conferenze stampa e discorsi pubblici trasmessi in diretta televisiva, segnando un nuovo modo di fare politica negli Stati Uniti. In breve, Kennedy fu il primo presidente a essere pienamente presente nell’arena dei mass media, con il suo fascino , carisma e sex appeal per creare un fenomeno mondiale, cambiando per sempre il mondo della politica.

Mentre i mass media amplificarono ogni aspetto della vita di JFK, fu la sua morte prematura a scatenare un vero e proprio fenomeno mediatico. Le ore, i giorni e i mesi successivi il suo assassinio sono stati un punto di svolta nel giornalismo, assistendo alla nascita della cosiddetta copertura in tempo reale degli eventi.

6a00d8341c90b153ef019b016bee06970b

 

Walter Cronkite annuncia la morte di JFK. E’ un momento decisivo nella storia degli Stati Uniti. Visibilmente scosso, Cronkite si tolse gli occhiali e affrontò una nazione che era in stato di shock totale. Questo momento segna anche il periodo di transizione tra le vecchie notizie scritte e la copertura televisiva in diretta.

In quanto l’aura di JFK venne amplificata dai mass media, la sua morte causò un forte trauma e sgomento in tutta l’America e il mondo. Fu uno dei primi mega-rituali condotti dall’elite. Dopo JFK, diverse personalità furono letteralmente costruite dai mass media per poi morire e provocare shock e traumi. L’era dei mass media corrisponde anche ad una nuova era di controllo da parte dell’elite occulta.

COLLEGAMENTI CON IL LATO OSCURO DI HOLLYWOOD

In quanto JFK godette dello status di celebrità hollywoodiana, partecipò anche agli aspetti più oscuri di essa. Nel corso del 1960, Hollywood era decisamente orientata allo sfruttamento sessuale, al controllo mentale e all’occultismo. JFK era grande amico dei suoi principali esponenti, vale a dire: Frank Sinatra, Peter Lawford e Sammy Davis, Jr., alias “Rat Pack”. Secondo Fritz Springmeier, questi uomini erano gestori di schiavi MK, collegati con la chiesa di Anton LaVey.

Molti dei film e degli spettacoli utilizzavano schiavi Monarch come attori e performer. Venivano impiegati anche un sacco di gestori di schiavi come Frank Sinatra, Peter Lawford, e Bob Hope. E di tanto in tanto programmatori, come Anton LaVey, Jerry Lee Lewis. (…)

Frank Sinatra è stato un gestore di schiavi. Gestì gli schiavi di Bob Hope, quando Bob Hope li prestò al Rat Pack (formato da Dean Martin, Frank, Sammy Davis, Jr. Peter Lawford e Joey Bishop). Frank Sinatra passò il tempo con i Rockefeller e i Rothschild.
– Fritz Springmeier, La formula degli illuminati per creare uno schiavo del controllo mentale

File dell’FBI recentemente rilasciati descrivono “festini erotici” in cui parteciparono i fratelli Kennedy, Sammy Davis, Jr., Frank Sinatra e Marilyn Monroe (schiava della programmazione beta).

28tgvwy

Un file dell’FBI che descrive un party in cui parteciparono i Kennedy, membri del Rat Pack, e Marilyn Monroe.

13

Sammy Davis Jr. con Anton LaVey, il capo della Chiesa di Satana – una potente organizzazione satanista.

I rapporti d’affari con diversi partner durante la sua presidenza non è oggi un segreto. Le due donne più famose associate a JFK sono Marilyn Monroe e Jayne Mansfield, due stelle bionde del cinema le quali possedevano personalità simili. Vi è, tuttavia, un altro punto che le accomuna: erano entrambe “partner” di Anton LaVey. In realtà, la Mansfield era una “sacerdotessa” della sua Chiesa di Satana.

A San Francisco nel 1966 durante il Film Festival, la Mansfield visitò la Chiesa di Satana con Sam Brody (il suo avvocato e fidanzato) per incontrare Anton LaVey, fondatore della chiesa. LaVey assegnò alla Mansfield un medaglione e il titolo di “Gran Sacerdotessa della Chiesa di San Francesco di Satana”. I media non si fecero scappare l’occasione e riportarono minuziosamente gli eventi che stavano occorendo, descrivendo la donna come una satanista sentimentalmente coinvolta con LaVey. Quell’incontro rimase un evento molto pubblicizzato e spesso citato della sua vita, così come nella storia della Chiesa di Satana
Strait, Raymond (1974). Tragic Secret Life of Jayne Mansfield.

 

1099123_f260

Foto della Mansfield con LaVey

Il legame tra Marilyn Monroe, Jayne Mansfield, Anton LaVey e JFK non è semplicemente il risultato di una coincidenza. Dietro la sua facciata teatrale, Anton LaVey era un gestore MKULTRA che programmò la Monroe e la Mansfield per essere beta kitten.

“Anton LaVey è stato l’handler / programmatore di un certo numero di attori e attrici di Hollywood, tra cui Jayne Mansfield e Marilyn Monroe, di cui se ne servì come schiave sessuali”.
– Anton Szandor LaVey, Whale.to

“Marilyn Monroe era un’orfana, e durante la sua infanzia venne programmata per essere una schiava Monarch. Prima di diventare attrice, mentre era ancora una spogliarellista, trascorse del tempo con il fondatore della Chiesa di Satana di Anton LaVey.”
– Ibid.

article-2065939-09EFCC65000005DC-148_468x470

Marilyn Monroe parla con John F. Kennedy dopo aver cantato “Happy Birthday, Mr. President”. Indossa l’iconico vestito tempestato di diamanti (i diamanti sono associati alle modelle presidenziali nel simbolismo MK).

Come la maggior parte degli schiavi MK, la Monroe e la Mansfield morirono giovani (a 36 anni e 34 rispettivamente) e in circostanze strane (“overdose” e incidente d’auto).

UN PRESIDENTE AUDACE

Nonostante tutte le feste e le distrazioni, JFK era un Presidente impegnato e dedicato. Mentre si occupava di questioni gigantesche, come l’aumento dei diritti civili e la guerra fredda, affrontò anche problemi meno conosciuti. JFK, infatti capì rapidamente che era a capo di Washington e che non era lui, il presunto presidente democraticamente eletto. Era l’elite ombra che controllava il paese da dietro le quinte, attraverso vari gruppi di potere, che lavoravano in modo completamente indipendente dal governo. In quello che sembrò essere un tentativo di portare il potere e l’influenza di nuovo ai rappresentanti democraticamente eletti, JFK si scontrò con la CIA, la Federal Reserve, le grandi compagnie petrolifere e con il complesso militare-industriale. Quasi tutte le politiche adottate che andavano contro questi gruppi vennero cambiate subito dopo la sua morte.

CONTRO LA FED?

La Federal Reserve System fu creata nel 1913 per diventare il sistema bancario centrale degli Stati Uniti. Tuttavia, nonostante il suo “nome governativo”, il Federal Reserve System non è federale. Non è nemmeno governativo. Anche se è stata creata da un atto del Congresso, la Federal Reserve è completamente indipendente dal governo. Si tratta essenzialmente di un organismo privato di proprietà di dodici monopoli di credito, che sono di proprietà delle più potenti famiglie di banchieri in tutto il mondo.

Il dizionario di Black Law definisce la Fed come:

“Una rete di dodici banche centrali a cui la maggior parte delle banche nazionali appartengono. Le regole di appartenenza richiedono investimenti di stock e di riserve minime “.

La Federal Reserve è il soggetto che presta denaro alle banche, che poi prestano soldi ai cittadini, ad interesse. Ancora più importante, la Fed statunitense crea denaro, che viene prestato al governo degli Stati Uniti, anch’esso ad interesse. Il governo deve quindi raccogliere le imposte sul reddito per pagare questo interesse. Il sedicesimo emendamento, che dava al Congresso il potere di riscuotere le tasse sul reddito, è stato approvato nello stesso anno in cui la Fed venne creata.

Nel 1934, il deputato Louis T. McFadden della Pennsylvania fece un discorso incredibile portando alla luce chi c’era dietro la FED. Secondo lui, erano le stesse persone che manipolavano importanti eventi mondiali. Senza nominarle, McFadden descrisse le linee di sangue elitarie.

“Sig. Presidente, abbiamo in questo Paese una delle istituzioni più corrotte che il mondo abbia mai conosciuto. Mi riferisco al Consiglio della Federal Reserve e la Federal Reserve Banks, denominata la Fed. La Fed ha truffato il governo degli Stati Uniti e il suo popolo su abbastanza soldi per pagare il debito della Nazione. I saccheggi e le iniquità della Fed hanno un costo tale da poter pagare il debito nazionale più volte.

“Questa istituzione malvagia ha impoverito e rovinato il popolo di questi Stati Uniti, si è in bancarotta e lo è praticamente il nostro governo. Lo ha fatto attraverso i difetti della legge sotto cui opera, attraverso la cattiva amministrazione di tale legge da parte della Fed e attraverso le pratiche corrotte dei danarosi avvoltoi che la controllano.

“Alcune persone pensano che le banche della Federal Reserve degli Stati Uniti sono istituzioni di governo. Sono monopoli privati che depredano il popolo di questi Stati Uniti a beneficio di se stessi e dei loro clienti stranieri; speculatori e truffatori stranieri e nazionali; ricchi e predatori prestatori di denaro. In quell’oscuro equipaggio di pirati finanziari ci sono quelli che avrebbero tagliato la gola di un uomo per ottenere un dollaro dalle sue tasche; ci sono quelli che mandano soldi negli stati per comprare voti per controllare le nostre legislature; ci sono quelli che mantengono la propaganda internazionale allo scopo di ingannarci nel rilascio di nuove concessioni che permetteranno loro di coprire i loro misfatti passati e riavviare nuovamente il loro gigantesco treno del crimine.

“Questi dodici monopoli di credito privati sono stati subdolamente e slealmente imposti dai banchieri che sono venuti qui dall’Europa e hanno ripagato la nostra ospitalità minando le nostre istituzioni. Quei banchieri hanno preso i soldi da questo Paese per finanziare il Giappone in una guerra contro la Russia. Hanno creato un regno di terrore in Russia con i nostri soldi. Hanno finanziato il passaggio di Trotsky da New York alla Russia in modo che potesse contribuire alla distruzione dell’Impero russo. Hanno fomentato e istigato la rivoluzione russa, e collocato un grande fondo di dollari americani a disposizione di Trotsky in una delle loro filiali bancarie in Svezia.

In questo discorso di rara veridicità, il membro del Congresso McFadden si riferisce a “banchieri che sono venuti qui dall’Europa” e che usano la loro immensa ricchezza per influenzare gli eventi mondiali come la rivoluzione russa. La sua descrizione dei “banchieri” è perfettamente applicabile ad una famiglia d’elite come i Rothschild, una dinastia di banchieri europei che hanno finanziato le azioni belligeranti di vari paesi per secoli.

Detto questo, Kennedy è andato contro la Fed o no? Fino ad oggi, la questione è ancora oggetto di accesi dibattiti. Alcuni sostengono che JFK emise un ordine esecutivo che andava contro gli interessi della Fed, altri sostengono che ha rafforzato la Fed. Sembra che ci sia una grande quantità di informazioni contraddittorie e disinformazione che circondano il tema.

Nel suo libro del 1990 Crossfire, Jim Marrs dichiara che, cinque mesi prima del suo assassinio, JFK firmò l’ordine esecutivo 11110, permettendo al governo di emettere moneta senza interessi bypassando l’intero sistema della Federal Reserve.

Un altro aspetto trascurato del tentativo di Kennedy di riformare la società americana riguarda il denaro. Kennedy pensando alla costituzione, e al fatto che solo il Congresso potesse coniare e regolare il denaro, tentò di non pagare gli interessi sul denaro prestato con il Federal Reserve System. E’ il 4 giugno 1963, e JFK fima l’Ordine Esecutivo 11110 che chiedeva l’emissione di 4292893815 dollari negli Stati Uniti.

Il controllore della moneta di Kennedy, James J. Saxon, fu in contrasto con la potente Federal Reserve Board per qualche tempo, incoraggiando investimenti e concedendo più ampi poteri alle banche che non facevano parte del sistema della Federal Reserve.

Vennero emessi un certo numero di dollari Kennedy- ma vennero rapidamente ritirati dopo la morte di Kennedy. Secondo le informazioni della Biblioteca del Comptroller of the Currency, l’ordine esecutivo 11110 rimane in vigore oggi, anche se le amministrazioni successive a cominciare da quella del presidente Lyndon Johnson a quanto pare hanno semplicemente ignorato reintroducendo la pratica degli interessi della Federal Reserve. Oggi continuiamo ad usare banconote della Federal Reserve, e il deficit tocca cifre altissime “.
– Jim Marrs, Crossfire

5-dollar-note

 

Un confronto tra una “United States Note” (in alto), rilasciata dal governo degli Stati Uniti e di una regolare nota “Federal Reserve Note” (in basso). Anche se le fatture sono esteticamente simili, la prima è priva di debiti, senza interessi e bypassa l’intero sistema parassitario della Federal Reserve.

Secondo Marrs, l’Excecutive Order fu uno sforzo di Kennedy atto a trasferire il potere della Federal Reserve al Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, sostituendo le Federal Reserve Notes con Certificati d’Argento.

Tuttavia, la teoria di Marrs è stata contestata da osservatori che affermano che l’Ordine Esecutivo 11110 non menziona la creazione di quattro miliardi di dollari di “United States Note” ed è solo una modifica di un ordine esecutivo del 1951 relativo alle deleghe al Segretario del Tesoro in questioni relative ai certificati d’argento.

CONTRO LA CIA E LA GUERRA?

La Presidenza Kennedy ebbe luogo in un periodo di tempo in cui gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica stavano giocando una partita a scacchi su scala mondiale. Attraverso una varietà di operazioni segrete, la CIA fomentò rivoluzioni, finanziò gruppi armati, e assassinò leader per ottenere il controllo di diverse parti del globo. Durante la presidenza di Kennedy, la guerra fredda ha causato conflitti in aree tra cui il Vietnam, il Laos e Cuba.

Nel 1961, Kennedy autorizzò la Baia dei Porci, l’invasione a lungo pianificata di Cuba con un gruppo paramilitare sponsorizzato dalla CIA denominato “Brigata 2506”. L’obiettivo finale era il rovesciamento (o assassinio) di Fidel Castro. L’operazione si è conclusa con un fallimento, che fece cadere le accuse su Kennedy. Kennedy parlò con un funzionario del suo governo dicendo: “. Voglio frammentare la CIA in mille pezzi e disperderli al vento” Pochi mesi dopo, il direttore della CIA Allen Dulles, il direttore per i piani Richard M. Bissell, Jr., e il Vice direttore Charles Cabell sono stati tutti costretti a dimettersi. Dopo la morte di Kennedy, Allen Dulles era parte della Commissione Warren che indagò sull’assassinio di JFK – una nomina che stupisce ancora, ai giorni nostri.

Nel 1963 Kennedy venne a sapere dell’assassinio del presidente del Vietnam del Sud, Ngo Dinh Diem, il quale venne considerato suicidio grazie agli sforzi della CIA. Il sanguinoso colpo di stato scosse JFK dall’interno.

“Secondo il generale Maxwell Taylor,” Kennedy balzò in piedi e uscì dalla stanza con uno sguardo di sgomento sul suo volto che non avevo mai visto prima. “Kennedy aveva previsto che Ngo Đình Diem sarebbe stato esiliato in modo sicuro e Arthur M . Schlesinger, Jr. ha ricordato che il presidente degli Stati Uniti era “triste e scosso”. Kennedy in seguito scrisse un memo, in cui si lamentava riguardo all’assassinio come ad un  “particolarmente ripugnante” e incolpava se stesso per l’approvazione del cable 243, il quale autorizzò la Lodge nell’esplorare delle opzioni per un colpo di stato sulla scia degli attacchi di Nhu sulle pagode buddiste. Forrestal disse che “lo scosse personalmente … lo infastidiva come una questione morale e religiosa.  ”
Halberstam, David Singal, Daniel J, “The Making of a Quagmire: America and Vietnam during the Kennedy Era”

Negli ultimi giorni della sua amministrazione, JFK fece alcuni passi nel ridurre il numero dei soldati americani in Vietnam prevedendo di ottenere alla fine un ritiro completo. Le registrazioni del segretario alla Difesa McNamara e del Vice-Presidente Lyndon Johnson concordano sul fatto ce JFK volesse il ritiro delle truppe dal Vietnam dopo la sua rielezione nel 1964 (erano entrambi contro di esso).

Kennedy rafforzò la sua posizione per la pace il 10 giugno 1963, quando pronunciò un importante discorso alla American University:

Per discutere di un argomento su cui troppo spesso l’ignoranza abbonda e la verità è troppo raramente percepita, ma è l’argomento più importante sulla terra: la pace nel mondo … parlo di pace a causa del nuovo volto della guerra … in un’epoca in cui il una singola arma nucleare contiene dieci volte la forza esplosiva sviluppata da tutte le forze alleate durante la seconda guerra mondiale … un’epoca in cui i veleni mortali prodotti da uno scambio nucleare sarebbero trasportati dal vento e dell’aria e dal suolo e dalle sementi per gli angoli più remoti del globo e per generazioni non ancora nate … parlo di pace, dunque, come la fine razionale necessaria di uomini razionali … la pace nel mondo, come la pace della comunità, non richiede che ogni uomo ami il suo prossimo, richiede soltanto che vivano insieme nella tolleranza reciproca … i nostri problemi sono artificiali, quindi possono essere risolti dall’uomo. E l’uomo può essere grande come lui vuole.

Circa un mese prima del suo assassinio, JFK firmò il National Security Action Memorandum (NSAM) 263 in cui si oridinava il ritiro di 1.000 militari dal Vietnam entro la fine dell’anno. Tuttavia, il 26 novembre 1963, solo quattro giorni dopo la morte di Kennedy, Lyndon Johnson approvò il NSAM 273 che invertì il ritiro e rafforzò l’impegno degli Stati Uniti in Vietnam.

CONTRO LE GRANDI COMPAGNIE PETROLIFERE?

Fin dai tempi della Standard Oil di Rockefeller, le grandi compagnie petrolifere hanno goduto di grandi privilegi e di influenza negli Stati Uniti. Ad esempio, dal 1926, le compagnie petrolifere beneficiano di agevolazioni fiscali di grandi dimensioni, tra cui l’indennità di esaurimento del petrolio, che permette loro di mantenere il 27,5 per cento del loro esentasse entrate.

Nel 1963, il presidente Kennedy ha proposto di rimuovere l’indennità di esaurimento del petrolio, l’incentivo fiscale principale per le compagnie petrolifere. Le stime hanno dimostrato che sarebbe costato ai petrolieri del Texas 300 milioni di dollari in profitti ogni anno. Egli ha anche approvato la legge Kennedy, un atto legislativo che, infastidiva specialmente le compagnie petrolifere.

Dopo la morte di Kennedy, il suo successore Lyndon Johnson, estremamente collegato ai grandi petrolieri texani, abbandonò completamente questi piani.

CONCLUDENDO

Anche se è facile divinizzare o diffamare JFK, la verità è che si trattava di un uomo il quale era un prodotto del suo ambiente – l’elite occulta. Come membro di questo gruppo, si mescolò al lato oscuro di Hollywood entrando in contatto con i gestori degli schiavi mk.

Tuttavia, a livello professionale, Kennedy è andato contro gli interessi delle élite più volte. Infatti, Kennedy fece passi in avanti coraggiosi nel limitare i poteri delle organizzazioni che agiscono in totale segretezza e che non danno assolutamente conto delle proprie azioni al pubblico. Andò contro il governo ombra che opera nel buio e, poco dopo, fu assassinato in pieno giorno. Cinquant’anni dopo, la teoria ufficiale è che un uomo armato uccise Kennedy. È plausibile? Nei decenni che seguirono, la maledizione Kennedy continuò, decimando i membri più importanti della famiglia. La dinastia Kennedy venne cacciata dall’elite occulta?

Fonte

Il lato oscuro dei Kennedy: La dinastia elitaria che venne decimata (Parte 1)

I Kennedy sono stati considerati, ad un certo punto della loro storia, la famiglia reale americana – una potente dinastia che era amata e ammirata dal pubblico. La sconvolgente “maledizione Kennedy”, tuttavia colpì gravemente la famiglia, a partire dai giovani rampolli . Questa serie di articoli esporrà fatti meno noti riguardo i Kennedy e spieà come il destino della famiglia sia legato al governo ombra che controlla l’America.

leadkennedy2

L’assassinio di John F. Kennedy il 22 novembre 1963 rimarrà uno dei più tragici giorni della storia americana. Può essere considerato come il giorno in cui il pubblico americano “perse” la sua innocenza” e in cui ebbe un assaggio del governo ombra che lavora dietro le quinte. Nel 2000, oltre l’81% degli americani credeva che l’assassinio di JFK non coinvolgesse solo un assassino solitario, rendendola una delle teorie cospirative più ampiamente accettata nella storia degli Stati Uniti. Tuttavia, con il passare degli anni, innumerevoli teorie e ipotesi circa l’assassinio di JFK continuano a comparire in forma di “libri” dal carattere biblico o di “documentari scioccanti”, contraddicendo le teorie precedenti e finendo per confondere le acque della verità invece di chiarirle. Ci si può chiedere se alcune di queste “rivelazioni” sono in realtà tentativi di disinformazione, al fine di mantenere la verità nascosta.

Ma per capire i Kennedy e ciò che li farà conquistare il potere, bisogna andare più a fondo. Dobbiamo guardare a quelli che lo hanno preceduto, in particolare al padre, Joseph Patrick Kennedy Sr. che guadagnò una ricchezza incredibile e divenne amico delle più potenti famiglie del mondo. Nonostante queste connessioni in ultima analisi, portarono la famiglia alla Casa Bianca, i Kennedy non rimasero a lungo al potere. La stessa “mano nascosta” che li innalzò, cercò apparentemente di sradicarli. La maledizione fu un complotto per distruggere la dinastia Kennedy? Studiando la storia dei Kennedy si studia anche il funzionamento interno delle élite occulte. Guardiamo ora alle origini della dinastia Kennedy.

JOSEPH P. KENNEDY SR., IL MILIARDARIO CHE INIZIO’ TUTTO

oldjoe

Joseph Kennedy Sr. era una figura potente nel mondo degli affari e nella politica. Fu anche collegato alle linee di sangue più importanti al mondo.

Joseph Patrick Kennedy Sr. fu l’uomo che orchestrò l’ascesa della famiglia al potere. Era una figura di spicco del partito democratico e della comunità cattolica irlandese d’America. Era anche un uomo d’affari di successo, facendo fortuna acquistando e fondendo insieme diversi studi cinematografici di Hollywood e importando/distribuendo bevande alcoliche negli Stati Uniti dopo il divieto. Ci sono state però voci insistenti riguardo al fatto che Joe stesse lavorando con la criminalità organizzata contrabbandando alcool durante il proibizionismo. Poco prima della sua morte, Frank Costello importante figura mafiosa, dichiarò: “Ho aiutato Joe Kennedy a diventare ricco”.

Durante la sua carriera politica, Kennedy divenne uno stretto consigliere del presidente Franklin D. Roosevelt ed è stato nominato presidente inaugurale del US Securities and Exchange Commission (SEC). Nel 1938, è stato nominato ambasciatore degli Stati Uniti, nel Regno Unito, una posizione di prestigio, dove ha formato legami con la nobiltà inglese e testimoniato le prime fasi della seconda guerra mondiale.

COLLEGAMENTI CON L’ELITE

Nato in una famiglia politica di spicco della East Boston, Joseph Kennedy sposò Elizabeth Rose Fitzgerald nel 1914, la figlia maggiore del sindaco di Boston John Francis Fitzgerald. In una mossa tipicamente elitaria, il matrimonio avvenne tra le 2 famiglie politiche più importanti della città. La ricchezza e il potere dei Kennedy crebbe, la sua influenza tuttavia andò oltre la città di Boston, solo dopo aver formato legami con l’elite.

Comprendere i legami e le relazioni di Joe Kennedy significa comprendere l’elite occulta e il modo in cui funziona. Ha avuto a che fare con persone che facevano parte di “Illuminati” (come definiti da Fritz Springmeier) come i Rothschild, gli Astor e i Sassoon. Era vicino al magnate della stampa e alto illuminato William Randolph Hearst che contribuì a lanciare la carriera di JFK.

Durante la sua carriera politica, fu consigliere di FDR (Franklin Delano Roosevelt) che era un massone del 33 ° grado e il primo Gran Maestro onorario dell’Ordine di DeMolay. Rivoltosi anche ad altri occultisti notevoli come Manly P. Hall e Nicholas Roerich, FDR ordinò il posizionamento del Sigillo degli Stati Uniti (il simbolo degli Illuminati della piramide con l’occhio che tutto vede) sulla banconota da un dollaro.

Joe Kennedy Sr. faceva anche parte di diversi ordini d’elite come i Cavalieri di Malta e della Pilgrim Society – un gruppo altamente segreto che annovera tra i suoi membri, personaggi come i Rockefeller, i Vanderbilt, JP Morgan, British Royals, capi della Skull e Bones, Massoni, Cavalieri Templari e presidenti della Federal Reserve Bank, grandi aziende e mass media. In breve, è probabilmente la più influente “elite” esistente (elenco dei membri qui).

London_Bush_House_lion_eagle_celtic_cross_torch_build_by_Pilgrim

In piedi in cima alla London Bush House, questa statua costruita dalla Pilgrim Society rappresenta l’America e l’Inghilterra che stringono la torcia dell’illuminazione.

Come ambasciatore degli Stati Uniti in Gran Bretagna, Joseph Kennedy sviluppò buone relazioni con i reali britannici, dove è stato spesso accolto con grandi onori. Nel 1944, la figlia di Joe Kennedy, Kathleen sposò William Cavendish, duca di Devonshire (una posizione di grande prestigio all’interno della nobiltà britannica). Il duca di Devonshire era Gran Maestro della Gran Loggia Unita d’Inghilterra, l’organo di governo per la maggior parte dei massoni in Inghilterra, Galles, Stati Uniti e Commonwealth. Dopo la morte prematura di sua figlia, Joseph Kennedy dichiarò:

“Se Kathleen e il marito fossero in vita, sarei il padre della Duchessa di Devonshire  e il suocero del capo di tutti i massoni del mondo”.
– David E. Koskoff, Joseph P. Kennedy: A Life and Times

Joseph Kennedy fu quindi estremamente ben collegato all’elite occulta e alle famiglie degli Illuminati degli Stati Uniti e Gran Bretagna. Mentre Joe Kennedy sperava di diventare un candidato presidenziale, la sua finestra di opportunità si chiuse quando, di fronte alla minaccia di un’invasione nazista, affermò che “la democrazia in Gran Bretagna è finita”, aggiungendo che la “battaglia per la Gran Bretagna non riguarda la democrazia “. A porte chiuse, Kennedy era un simpatizzante di Hitler e del movimento nazista. Citò varie dichiarazioni antisemite mentre dialogava con gli Astor. Rendendosi conto che le sue uscite gli preclusero la strada verso la presidenza, si nascose dietro le quinte cercando di porre i suoi figli in posizioni di potere. Aveva la ricchezza e, soprattutto, le connessione elitarie necessarie per portare i suoi piani a buon fine.

GRANDI ASPETTATIVE PER I BAMBINI

Mentre la maggior parte delle foto di famiglia dei Kennedy danno l’impressione di una grande e felice famiglia americana, la verità è molto meno perfetta. Il gran numero di biografie che documentano i nove bambini dei Kennedy raccontano spesso di infanzie “senza amore”. Joseph Kennedy Sr. è stato spesso descritto come un padre severo con gigantesche aspettative per i suoi figli. Purtroppo, Rosemary Kennedy non era all’altezza di queste aspettative.

LA KENNEDY LOBOTOMIZZATA

storymaker-kennedy-tragedies-1205181-515x388-e1403201681140

Rosemary Kennedy con il padre Joe Kennedy Sr. … prima della lobotomia.

Rose Marie “Rosemary” Kennedy, la terza figlia della famiglia, fu descritta come “mentalmente ritardata irregolare e soggetta a sbalzi d’umore”. Joe Kennedy fu messo a conoscenza, dai medici, riguardo al fatto che una lobotomia prefrontale avrebbe potuto “curare” la sua condizione – una condizione potenzialmente imbarazzante. Pertanto, all’età di 23 anni, Rosemary è stata costretta a sottoporsi alla procedura sperimentale che, in parole povere, prevedeva ficcare con un martello un chiodo nel cervello attraverso una cavità oculare. Ecco un resoconto della procedura eseguita su Rosemary.

“Siamo passati attraverso la parte superiore della testa, credo che fosse sveglia. Le avevo dato del blando tranquillante. Ho fatto una incisione chirurgica nel cervello attraverso il cranio. Era vicino alla parte anteriore. Era su entrambi i lati. Abbiamo appena fatto una piccola incisione, non più di un centimetro. “Lo strumento che il Dr. Watts utilizzò sembrava un coltello da burro. Lo mosse su e giù per tagliare il tessuto cerebrale. Mentre il dottor Watts tagliava, il dottor Freeman rivolse domande a Rosemary. Ad esempio, le chiese di recitare la Preghiera del Signore o cantare “God Bless America” ​​o contare all’indietro ….. “Facemmo una stima su quanto tagliare in base a come rispose.” ….. Quando cominciò a diventare incoerente , ci fermarono.
– Ronald Kessler, I peccati del padre: Joseph P. Kennedy e la dinastia da lui fondata

La procedura non andò a buon fine anzi. Lasciò Rosemary Kennedy con la capacità mentale di un bambino di due anni. Le impedì di camminare o parlare in maniera intelligibile ed era pure incontinente. Venne collocata in un istituto dove è stata curata fino alla sua morte nel 2005.

Joseph Kennedy non menzionò mai la lobotomia al pubblico e spiegò l’assenza di sua figlia dicendo che era timida e introversa. Non andò mai più a trovare Rosemary dopo la lobotomia e il suo nome non venne “mai menzionato” a casa Kennedy.

PUNTANDO ALLA CASA BIANCA

tumblr_kw76n6lUrq1qzep2bo1_500

Joe Kennedy Sr. con i suoi due figli, John F. Kennedy (a sinistra) e Joseph P. Kennedy Jr. (a destra). Entrambi hanno perso la vita in giovane età.

Joe Kennedy Sr. sapeva di avere la ricchezza, l’influenza e le connessioni per raggiungere la Casa Bianca. Tuttavia, il suo “simpatico” supporto ai nazisti, mentre era ambasciatore degli Stati Uniti in Gran Bretagna, distrusse la sua carriera politica.

Joseph Sr. originariamente sperò che Joseph Patrick Kennedy Jr., il figlio maggiore della famiglia, divenisse presidente. Egli però morì alla giovane età di 29 in un’esplosione di un aereo durante la Seconda Guerra Mondiale. Il suo corpo non fu mai recuperato (quattro anni dopo, sua sorella Kathleen – la moglie del Duca di Devonshire – avrebbe perso la vita in un incidente aereo all’età di 28 anni).

Dopo la tragica morte, Joseph Sr. non si arrende alla Casa Bianca. Si concentrò quindi sulla carriera politica del suo secondo figlio, John Fitzgerald Kennedy.

Affermare che Joseph Kennedy Sr. era la mente dietro l’ascesa di JFK alla presidenza è tutt’altro che un’esagerazione.

“Ha giocato un ruolo centrale nella strategia di pianificazione, raccolta fondi, e nella costruzione di coalizioni e alleanze. Kennedy ha supervisionato la spesa e in una certa misura la strategia globale della campagna, ha contribuito a selezionare le agenzie di pubblicità, ed era infinitamente al telefono con i leader locali e statali di partito, giornalisti e imprenditori. Aveva incontrato migliaia di persone potenti nella sua carriera, e spesso chiamò i suoi contatti per aiutare i figli. ”
– Kesser, op. Cit.

JFK ottenne anche l’appoggio delle famiglie elitarie e del magnate William Randolph Hearst (un illuminato di alto livello), che utilizzò il suo impero mediatico per spingere JFK al potere.

JFK venne educato fin dalla più tenera età a ricoprire alti ruoli per la Fratellanza ed è stato sostenuto da tutti i nomi classici come i Rothschild, i Tafts, i Russell, i Rockefeller, e i baroni mediatici come Henry Luce, il capo di Time-Life, e Randolph Hearst , il più potente magnate giornalistico negli Stati Uniti. Quando Kennedy si candidò, il giornale americano di Boston, di proprietà di Hearst, rifiutò di accettare la pubblicità a pagamento del suo avversario.
– David Icke, Il segreto più nascosto

Nel 1961, JFK è stato eletto Presidente degli Stati Uniti con un margine molto sottile. Giovane, carismatico e fotogenico, Kennedy era il volto perfetto per una presidenza elitaria. Tuttavia, subito dopo il suo insediamento, JFK capì subito che la sua posizione era simile a quella di una marionetta. Mentre i suoi 23 mesi alla Casa Bianca vengono spesso associati alla guerra del Vietnam e al movimento per i diritti civili, JFK compì azioni molto meno pubblicizzate a discapito della CIA e della Federal Reserve. Maggiori informazioni su questo nella parte successiva della serie.

CONCLUSIONE PARTE 1

Mentre JFK è di solito il viso associato ai Kennedy, era suo padre, Joseph Kennedy Sr. che progettò l’ascesa della dinastia.  Dopo aver perso due figli in incidenti aerei e averne visto un terzo diventare disabile a vita, Joseph orchestrò l’elezione di JFK come Presidente degli Stati Uniti.

Come vedremo nel prossimo articolo, JFK prese posizioni impopolari tra coloro che lo misero al potere. Era anche un cattolico, una caratteristica che rese lui e la sua famiglia eterni “outsider” della élite occulta. Una cosa è certa: le persone potenti che  misero JFK al potere dopo un pò vollero la sua testa.

Fonte