Archivi Blog

Kesha (Praying) e` ancora una schiava dell’elite

Mentre in molti considerano Praying una canzone “liberatoria” che affronta il doloroso passato di Kesha con il suo produttore Dr. Luke, il video racconta tutta un;altra storia. Infatti, attraverso il simbolismo, il video dimostra come Kesha sia ancora una schiava dell’industria musicale …

Per anni Kesha ha mostrato tutti i “sintomi” riscontrabili in uno schiavo dell’industria musicale. In giovane età, la cantante ha firmato un contratto con Sony Music, sotto l’etichetta di Dr. Luke Kemosabe. Da allora, ha avuto poco/nessun controllo sulla sua carriera professionale e sulla sua vita personale.

Come la maggior parte degli schiavi dell’industria, il lavoro di Kesha è stato pieno di simbolismo elitario e infuso da una fallace agenda deumanizzante. Ad esempio, il video Die Young del 2012 (analizzato in questo articolo), mostrava la cantante ripetere “Moriremo giovani” in un tripudio di immagini sataniche. L’intera cosa era così appariscente che anche le riviste mainstream come Billboard dovettero ammettere che il video riguardava il simbolismo Illuminato:

“Secondo Billboard, il video è una ode agli Illuminati. I simboli occulti connessi con la società segreta come l’occhio di Horus, le croci invertite, i pentagrammi e i triangoli pervadono il video “.
– Wikipedia, Die Young

Strana coincidenza, Die Young venne rilasciata solo pochi giorni prima dell’attentato di Sandy Hook, rendendo la canzone, la cosa piu` inadeguata da trasmettere in radio in quel momento. Poco dopo il divieto generalizzato di far trasmettere la canzone, Kesha ha postato un tweet estremamente rivelatore (che è stato eliminato poco dopo):

Kesha scrisse in lettere maiuscole che era stata COSTRETTA a cantare quei testi.

Questo singolo tweet è stato il preludio di una grande battaglia tra Kesha e il Dr Luke – l’uomo che la possiede (letteralmente).

DANCING WITH THE DEVIL

Nel 2012, Kesha ha registrato una canzone inedita intitolata Dancing With the Devil, chiaramente indirizzata al Dr. Luke. I testi descrivono l’impotenza di un cantante che “ha venduto la sua anima al diavolo” per “dell’oro sporco”.

I keep on dancing with the Devil
I keep on dancing with the Devil
I sold my soul, ain’t no turning back
I keep on dancing with the Devil

You and I made a deal
I was young and s**t got real
Weaving through Heaven and back
Whoaaa

Your love is made of dirty gold
But I’m the one who sold my soul
So go ahead and take my hand
Whoaaa

I keep on dancing with the Devil
I keep on dancing with the Devil
I sold my soul, it’s a dead-end road
But there ain’t no turning back
I keep on dancing with the Devil

Due anni dopo, nel 2014, Kesha ha presentato una denuncia altamente pubblicizzata contro il Dr. Luke, in cui lo ha accusato di abuso mentale, fisico e persino sessuale.

“A diciotto anni, la sig.ra Sebert è stata indotta dal DIFENSORE LUKASZ SEBASTIAN GOTTWALD (aka” Dr. Luke “), un produttore di musica di successo, ad abbandonare la scuola superiore, lasciare alle spalle la famiglia, la casa e la vita a Nashville, Tennesse , E venire a Los Angeles per perseguire una carriera nell’industria musicale.

Da dieci anni, il dottor Luke ha sessualmente, fisicamente, verbalmente ed emotivamente abusato della signora Sebert fino al punto in cui la signora Sebert ha quasi perso la vita. Il Dr Luke ha abusato della signora Sebert per distruggere la sua fiducia in se stessa, la propria immagine e l’autostima per mantenere il controllo completo della sua vita e della sua carriera.

La causa ha fornito dettagli sommessanti sul presunto abuso subiti da Kesha.

“La signorina. Sebert prese delle pillole e si svegliò il pomeriggio seguente, nuda nel letto del Dr. Luke, senza alcun ricordo su come ci fosse arrivata. La signora Sebert chiamò immediatamente sua madre, dicendole che era nuda nella stanza del Dr. Luke, che non sapeva dove erano i suoi vestiti, che il dottor Luke l’aveva violentata e che aveva bisogno di Andare al pronto soccorso. (…)

Dopo anni di battaglia legale, Kesha ha perso la causa per mancanza di prove. Ancora oggi è costretta a lavorare sotto il Dr.Luke fino a quando il suo contratto non sara` terminato.

“Kornreich ha ascoltato le argomentazioni del Dr. Luke secondo il quale aveva investito un importo notevole – 60 milioni di dollari nella sua carriera – e che il produttore aveva accettato di consentire a registrare senza il suo coinvolgimento. Il giudice ha detto a Geragos che queste prove “minimizzavano il tuo argomento”, aggiungendo: “Il mio istinto è quello di scegliere una soluzione commercialmente ragionevole”. Kornreich ha parlato della mancanza di prove mediche come i record ospedalieri per corroborare le accuse di assalto sessuale. “Non capisco perché devo prendere la misura straordinaria di concedere un ingiunzione”, ha detto.
– Hollywood Reporter, “Judge Won’t Let Kesha Escape Dr. Luke Contract”

Un anno dopo questa sconfitta, Kesha sta rilasciando un nuovo album dal titolo Rainbow. La prima canzone, “Praying”, è considerata una canzone “potente” in cui Kesha si libera dal malvagio Dr. Luke. Ne siamo proprio sicuri? Forse, su un piano personale, speriamo.

PRAYING

La canzone è stata scritta da Kesha insieme a Andrew Joslyn, Ben Abraham e Ryan Lewis (noto per il suo lavoro con il rapper Macklemore). I suoi testi alludono agli abusi passati e alla ricerca di spiritualità per andare avanti.

‘Cause you brought the flames and you put me through hell
I had to learn how to fight for myself”

Kesha spera anche di vedere Luke cambiare nei suoi modi:

“I hope you’re somewhere prayin’, prayin’
I hope your soul is changin’, changin’
I hope you find your peace
Falling on your knees, prayin’”

Poco dopo che la canzone venne pubblicata, Kesha pubblico` un saggio su Lenny Letter nel quale descrive la motivazione dietro la canzone.

Esce oggi,”Praying”, il mio primo singolo dopo quasi quattro anni. Ho canalizzato i miei sentimenti di forte disperazione e depressione, ho superato gli ostacoli, e ho trovato la forza in me stessa anche quando pensavo fosse impossibile. Ho trovato la pace. Il messaggio che voglio trasmettere con questa canzone e` quello di provare empatia verso qualcuno anche se ti ha spaventato o fatto del male. È una canzone che insegna ad essere orgogliosi delle persone che siamo anche nei momenti peggiori quando ci sentiamo soli.”
– Lettera di Lenny, Kesha combatte nel suo nuovo singolo, “Pregare”

Mentre alcune fonti media celebrano la canzone di Kesha come una sorta di vittoria femminista – la situazione attuale di Kesha non è diversa da quando ha iniziato. È ancora bloccata in quel tanto odiato contratto che la costringe a lavorare per il dottor Luke. Infatti, dopo il rilascio di Praying, l’etichetta del Dr. Luke ha pubblicato una dichiarazione piuttosto secca:

“Non c’e` stata alcuna modifica negli obblighi contrattuali di Kesha – non è riuscita ad ottenere alcuna rivendicazione giuridica per evitarli. Invece, e` stata sempre libera di registrare ma si e` rifiutata di farlo. Ora, come, legalmente richiesto, l’album è stato pubblicato con l’approvazione del Dr. Luke/Kemosabe (che è una joint venture del Dr. Luke e di Sony) “.

Si può comprendere, da questa affermazione, che il Dr. Luke “ha permesso” di pubblicare questa canzone. E, come al solito, l’etichetta si è occupata di fare il video musicale. E, quel video, ha fatto del suo meglio per contraddire il messaggio originale della canzone, attraverso un intenso simbolismo. Per farlo, hanno assunto il regista (di video musicali) preferito dell’élita occulta: Jonas Akerlund.

Per anni, Akerlund, ha diretto video che sono fortemente infusi con simbolismo del controllo mentale come “Telephone” di Lady Gaga e “Hold it Against Me” di Britney Spears, quest’ultimo aveva come tema principale Britney e il suo essere soggetta alla programmazione MKULTRA.

Anche Praying parla del fatto che Kesha e` una schiava dell’industria musicale. Basta semplicemente leggere il simbolismo. Guardiamo il video.

IL VIDEO

Il video prende il controllo sul tema principale della canzone e aggiunge un triste strato simbolico. Finisce per raccontare la storia di una pop star che cerca disperatamente di liberarsi, ma è ancora sotto stretto controllo. Per fare una brutta analogia, è come un animale che sfugge da una gabbia credendo di essere libero … per scoprire, poi, di trovarsi in uno zoo. Questo è il messaggio trasmesso simbolicamente dal video.

Il video inizia con una scena diretta.

Kesha si trova in un cassone simile ad una bara sotto una croce rossa. Due ragazzi la guardano. Oh, e indossano teste di maiale.

Nonostante alcuni elementi in questa scena possano sembrare sacri, altri elementi alludono al genere di desacrazione che si trova nelle messe nere sataniche. Inoltre, i satanisti amano indossare teste di animali (probabilmente per celebrare il lato animale degli esseri umani).

Questa è la prima immagine che accoglie i visitatori del sito ufficiale della Chiesa di Satana. Oh, e indossano una testa di maiale.

Chi sono questi tipi con la testa di maiale che guardano Kesha? Rappresentano il Dr Luke ei suoi compagni?

Kesha sembra morta, i suoi occhi sono coperti. Nella sua mano vediamo la testa di una bambola – un simbolo del controllo mentale.

Sentiamo quindi Kesha recitare un monologo molto deprimente.

“Am I dead? Or is this one of those dreams? Those horrible dreams that seem like they last forever?”

Vediamo poi Kesha bloccata in mare.

Kesha bloccata nell’acqua = e` una schiava dell’industria con nessuna possibilita` di salvezza.

Kesha continua:

“If I am alive, why? If there is a God or whatever, something, somewhere, why have I been abandoned by everyone and everything I’ve ever known? I’ve ever loved? Stranded. What is the lesson? What is the point? God, give me a sign, or I have to give up. I can’t do this anymore. Please just let me die. Being alive hurts too much.”

Nel momento esatto, in cui Kesha dice “Dio dammi un segno”, vediamo un primo piano di un tatuaggio sulla sua mano.

Il tatuaggio all’interno della mano di Kesha e` il pianeta Saturno.

Dall’alba del tempo e per la maggior parte delle civiltà, c’è stata una forte associazione esoterica tra Saturno e Satana. Esplorare la profondità di questa affermazione potrebbe riempire un libro, ma qui è in breve il concetto: Saturno è il pianeta dominante del segno astrologico del Capricorno, rappresentato da una testa di capra. A seconda della cultura, Saturno è associato con il dio Pan, con il padre del tempo Kronos (che divora i suoi figli) e con la morte personificata. Saturno è associato alle limitazioni del regno fisico contro l’infinito del regno spirituale.

“Nella tradizione greca, il Capricorno è Pan, il dio capra, il dio delle colline selvagge e della montagna, sovrintendente di pastori e delle primizie della natura. Nella tradizione cristiana, il segno del Capricorno viene demonizzato insieme al suo pianeta dominante Saturno (che diventa Satana) e Pan (insieme al piacere della carne che invoca) diventa sinonimo del Diavolo. Il Capricorno, infatti, è sempre stato un segno tradizionalmente venerato, temuto e fatto “capro espiatorio” in misura piu` o meno uguale “.
– The Alchemical Journey, Capricorn: Taking a Stand

Il dio Pan esotericamente associato a Saturno.

In breve, considerando la conoscenza del simbolismo di Akerlund, mostrare una raffigurazione di Saturno mentre Kesha menziona Dio non è un caso. Pensate che sia pazzo? Ecco l’attuale profilo Twitter di Jonas Akerlund.

Dopo tutto questo simbolismo, la canzone finalmente comincia. E il simbolismo continua a diventare più chiaro.

Kesha cammina con un velo sulla testa su cui sono appese diverse farfalle Monarch.

Se hai letto i miei precedenti articoli, sai che queste farfalle simboleggiano la programmazione Monarch (leggi qui). Il velo con le farfalle, infatti, rappresenta Kesha nel suo stato di schiava del controllo mentale.

Questa singola scena contiene un pesante simbolismo MK. Oltre al velo Monarch, c’è un manichino con la testa tagliata, un modo tipico di rappresentare gli schiavi MK. Sulla destra, il cartello dice “Welcome to Kitty’s”, che può fare riferimento alla programmazione Beta Kitten. A sinistra è un bizzarro simbolo a spirale.

Il simbolo sembra essere una combinazione dei loghi utilizzati dagli “amanti del bambini” per identificarsi (i loghi sulla destra provengono da file dell’FBI). Perché questo simbolo appare nel suo video? È questo un modo per dire che è costretta a far parte della cultura pedofila dell’elite occulta?

Alcune scene alludono a Kesha e al suo tentativo di liberarsi.

Kesha e` intrappolata sotto una rete, un buon modo per rappresentare il suo stato da schiava del controllo mentale e dell’industria

Kesha sta combattendo sul letto con i tipi dalla testa di maiale. Che intenzioni hanno?

Nonostante sia fisicamente trattenuta in vari modi, Kesha cerca la salvezza attraverso la spiritualità. Non solo Kesha dimostra di pregare Dio, ma sta anche diventando una figura simile a Cristo. Diverse scene alludono a questo.

Kesha indossa una corona di spine come Gesu prima della crocefissione

Il vestito di Kesha mostra un “cuore sacro” che si puo` trovare in molte rappresentazioni di Cristo

Alla fine del video, Kesha cammina sull’acqua. Il suo diventare come Cristo l’ha salvata dall’essere bloccata in mezzo al nulla.

Pertanto, il video descrive una pseudo salvezza gnostica dove Kesha  trova il suo “Cristo interiore”. Considerando il simbolismo MK nel video, possiamo concludere che il viaggio spirituale di Kesha sta accadendo sotto gli occhi vigili dei suoi gestori che ancora controllano la sua vita terrena?

Beh, una singola scena riassume tutto il video.

Kesha prega Dio su un banco di preghiera su cui è stato dipinto l’occhio che tutto vede … il simbolo preferito dell’élita occulta.

Questa scena è piuttosto triste. Descrive Kesha che cerca la pace interiore attraverso la spiritualità mentre il simbolismo dell’élite occulta la imprigiona proprio sul banco di preghiera. Se c’è un simbolo che rappresenta lo status di schiava di Kesha, è sicuramente l’occhio che tutto vede.

Le e` stato detto di mostrare quel simbolo per tutta la sua carriera

Il video finisce in maniera curiosa

Mentre Kesha cammina sull’acqua, la parola “Inizio” appare in un carattere che ricorda il sanscrito – il linguaggio liturgico primario dell’induismo.

Kesha apparentemente sta iniziando una nuova  vita … come pop star femminile Gnostica/Hindu/Cristica … o qualcosa del genere … nessuno sembra davvero saperlo.

CONCLUDENDO

La storia dietro Praying e il video musicale riflettono una triste verità dell’industria musicale. Il prodotto finale è il risultato di due lati in conflitto: un disperato artista e un’industria che lo sta quasi prendendo in giro nei video .

Da un lato c’è Kesha, un artista bloccata da un contratto terribile, che sta combattendo da anni per liberarsene. Come la maggior parte degli artisti che erano sotto contatto con il lato oscuro dell’industria, Kesha si sente attaccata su un livello profondamente spirituale. Il lato oscuro dell’industria è satanico – nel senso più vero e cattivo della parola. Reclutano giovani stelle aspiranti e le abusano finché non si esauriscono completamente. Di fronte a questo orrore, molti “sopravvissuti” cercano rifugio nella spiritualità. Tutto questo processo è l’ispirazione dietro Praying.

Dall’altra parte, c’è l’intero settore musicale che ancora possiede Kesha. Il Dr. Luke e` ancora in controllo del suo lavoro. Jonas Akerlund, un maestro nel simbolismo occulto dell’elite, e` stato apparentemente assunto per interferire con il significato di questa canzone con immagini che raccontano un’altra storia. Coerentemente con il trend dell’industria, il simbolismo infuso da Akerlund è ingannevole e manipolativo: tocca il tema spirituale della canzone, aggiungendo immagini sufficienti per raccontare a  “coloro che sanno” che Kesha è ancora una schiava dell’elite.

La storia di Kesha non è ancora finita e sarà interessante vedere come le cose si evolveranno. Probabilmente ha ancora molto da dire sull’industria, ma quello che vuole veramente è uscirne:

And we both know all the truth I could tell
I’ll just say this is “I wish you farewell”

Fonte

Annunci