Archivi Blog

Nella cassaforte di Epstein trovati denaro, diamanti e un passaporto saudita scaduto

Gli agenti dell’FBI che hanno aperto una delle cassaforti nella villa di Jeffrey Epstein a Manhattan hanno scoperto “pile di denaro”, dozzine di diamanti e un passaporto saudita scaduto negli anni ’80 in cui troviamo un nome diverso dal suo, secondo il Daily Beast – osservando che non è chiaro se questa sia la stessa cassaforte contenente fotografie nude o semi-nude di ragazzine minorenni.

“Il passaporto è stato rilasciato in nome di un paese straniero, è stato rilasciato negli anni ’80, è scaduto, mostra una foto di Jeffrey Epstein e con un nome diverso”, ha detto il vice procuratore statunitense Alex Rossmiller.

Non si tratta neppure della cassaforte contenuta presumibilmente in una stanza ‘off-limits’ sulla sua isola privata nei Caraibi.

I procuratori federali hanno rivelato i risultati durante l’udienza di lunedì, per la quale il giudice distrettuale degli Stati Uniti Richard Berman ha dichiarato che avrebbe annunciato una decisione giovedì. Alcuni degli accusatori di Epstein erano presenti durante la sessione del tribunale per opporsi alla sua richiesta di rilascio agli arresti domiciliari in attesa del processo per le ragazze minorenni. Sia i pubblici ministeri federali che un ufficio per le libertà federale hanno raccomandato di non rilasciare Epstein su cauzione, suggerendo che è a rischio fuga e che dovrebbe rimanere in prigione.

L’udienza di lunedì segue un forte dibattito in cui la squadra di difesa di Epstein e i pubblici ministeri federali hanno duellato sul fatto che il ricco manager sarebbe fuggito se rilasciato.

Il governo ha sostenuto che con le connessioni e le ricchezze internazionali di Epstein, stimate in oltre 500 milioni di dollari in un documento giudiziario, sarebbe stato facile per il pedofilo sfuggire alla legge.

Anche se non fuggito, i procuratori hanno sostenuto che Epstein ha un passato di manipolazione dei testimoni, compreso l’invio di 350.000 dollari alla fine dell’anno scorso a due presunti complici dopo che il Miami Herald ha pubblicato il suo patteggiamento in Florida. – Daily Beast

Gli avvocati di Epstein hanno proposto che il pedofilo potesse vivere nella sua casa a Manhattan di 7700 m², dal valore di 77 milioni di dollari, indossando un dispositivo di monitoraggio GPS. Avrebbe anche installato telecamere di sorveglianza dentro e fuori dalla casa. Avrebbe pagato “un importo stabilito dal tribunale dopo aver esaminato ulteriori informazioni sulle finanze del signor Epstein”, secondo il Daily Mail.

I pubblici ministeri affermano che la villa di Epstein “non fornisce alcun valore” come garanzia “, perché l’imputato probabilmente perdera` la proprietà a seguito di una condanna”.

Allo stesso modo, il governo ha notato che l’offerta di Epstein di offrire il suo jet Gulfsteram come garanzia è fasulla, poiché il finanziere “ha recentemente venduto un secondo aereo e quindi ha presumibilmente denaro contante per sostituire l’aeromobile senza difficoltà, se necessario”.

Gli avvocati del ricco finanziere hanno anche sostenuto che il loro cliente era protetto secondo i termini di un accordo di immunità del 2008, scrivendo “In sostanza, il governo cerca di ricondannare un residente autoctono di New York su accuse datate per le quali era già stato condannato e punito – cosa che e` vietata da un precedente accordo federale di non concessione. ”

Più di un decennio fa, le autorità della Florida hanno indagato su Epstein per la stessa identica cosa, ma il procuratore americano Alex Acosta ha firmato un accordo molto favorevole  dichiarando Epstein colpevole solo di prostituzione . Ha scontato 13 mesi di una condanna di 18 mesi in prigione, mentre gli è stato permesso di andarsene per diverse ore al giorno.

L’inchiesta del Miami Herald su quel patteggiamento, insieme a cause legali da parte di accusatori, ha contribuito ad amplificare la pressione su Epstein, e il Procuratore degli Stati Uniti a Manhattan ha lanciato una nuova indagine, che è culminata in un’accusa e un mandato di arresto all’inizio di questo mese. – Daily Beast

Sebbene le accuse riguardino solo tre ragazze tra il 2002 e il 2005, altri accusatori si sono fatti avanti dopo l’arresto di Epstein a New York e nel New Mexico, dove possiede una vasta area chiamata Zorro Ranch.

Epstein possiede anche un’isola privata nei Caraibi e una sontuosa tenuta a Palm Beach, una flotta di macchine e un jet privato che ha ospitato l’ex presidente Bill Clinton, l’attore Kevin Spacey, il principe Andrew e l’avvocato Alan Dershowitz.

Due tra gli accusatori di Epstein hanno affermato nei documenti del tribunale che Dershowitz era a conoscenza e addirittura aveva preso parte al sesso con minori, cosa che lui ha fortemente negato. La scorsa settimana Clinton ha rilasciato una dichiarazione prendendo le distanze da Epstein, ma ha omesso di menzionare almeno una cena alla quale hanno partecipato entrambi. – Daily Beast

L’accordo di Epstein del 2008 ha già mietuto la sua prima vittima – l’ex segretario laburista Alexander Acosta, che è stato costretto a dimettersi la settimana scorsa in seguito all’oltraggio nazionale per le sue azioni nel caso.

Fonte

Kesha costretta a lavorare con il Dr. Luke nonostante le accuse di abusi sessuali

Si e` concluso con un fallimento il tentativo di Kesha di recidere il contratto con il Dr. Luke, nonostante la cantante abbia sostenuto di essere stata drogata e violentata dal produttore.

leadkesha-702x336

Tagliare i legami con l’industria musicale controllata dall’elite occulta è quasi impossibile e Kesha ne e` la prova vivente. Dopo una battaglia legale durata un anno con il produttore Lukasz Gottwald – professionalmente conosciuto come Dr Luke – il giudice Shirley Kornreich Werner della Corte Suprema di Manhattan ha deciso che Kesha dovra` realizzare altri 6 album con Luke … o rinunciare alla sua carriera. Kesha è infatti bloccata in un contratto che la vincola esclusivamente al Dr. Luke (di proprietà dellla Sony), il che significa che non è possibile registrare con nessun altro fin quando il contratto non viene pienamente onorato.

Come indicato nel mio articolo Kesha fa causa al suo produttore/handler il Dr. Luke, per abusi che la hanno portata “vicina alla morte”, la causa originale descrive un tipico rapporto gestore / schiavo, diffuso in tutto il mondo dello spettacolo.

Ecco il procedimento legale:

“A diciotto anni, la signora Sebert fu indotta da LUKASZ SEBASTIAN GOTTWALD (alias” Dr. Luke “), un produttore musicale di successo, ad abbandonare la scuola superiore, lasciarsi alle spalle la sua famiglia, la casa, e la vita a Nashville, Tennesse , e venire a Los Angeles per intraprendere una carriera glamour nel settore della musica.

Negli ultimi dieci anni, il Dr. Luke ha sessualmente, fisicamente, verbalmente ed emotivamente abusato della signora Sebert al punto in cui la signora Sebert ha quasi perso la vita. Il Dr. Luke abusò la signora Sebert al fine di distruggere la sua fiducia in se stessa, nell’immagine di sé e nell’autostima in modo da poter mantenere il controllo completo sulla sua vita e carriera.

Esso descrive anche alcuni casi di abuso:

“Ms. Sebert prese le pillole e si svegliò il pomeriggio seguente, nuda nel letto del Dr. Luke, dolente e malata, senza alcun ricordo di come ci fosse arrivata. La signora Sebert ha immediatamente chiamato la madre lamentandosi e dicendole che era nuda nel letto del Dr. Luke, non sapeva dove erano i vestiti, che il dottor Luke l’aveva violentata, e che aveva bisogno di andare al pronto soccorso. (…)

Descrive anche la morsa che Luke aveva sulla giovane pop star.

Il Dr. Luke minacciò ripetutamente che se, avesse mai parlato di questi incidenti, avrebbe distrutto sia la signora Sebert che tutta la sua famiglia. (…)

“Avrebbe detto alla signora Sebert che lei non era altro che la sua pedina, e che se non avesse obbedito ai suoi ordini, avrebbe posto un fine alla sua carriera”

RESPINTO

Il giudice ha tuttavia respinto le affermazioni dicendo:

“Sta chiedendo al giudice di distruggere un contratto fortemente negoziato e tipico del settore”.

Kornreich ha ascoltato le argomentazioni del Dr. Luke riguardo il notevole investimento – $ 60 milioni –  fatto su Kesha  e permettendole di registrare senza il suo coinvolgimento. Kornreich ha parlato della mancanza di prove mediche come ad esempio registri ospedalieri per corroborare le accuse di assalto. “Io non capisco perché dovrei concedere un’ingiunzione,” ha detto.
– Hollywood Reporter, “Judge Won’t Let Kesha Escape Dr. Luke Contract”

2016-02-20-11_15_19-Snapfish

Kesha singhiozza dopo aver sentito la sentenza

Pertanto, nonostante le accuse di essere stata drogata, abusata e violentata psicologicamente, Kesha dovra` continuare a registrare per il Dr Luke o porre fine alla propria carriera.

Anche se sono consapevole del fatto che alcune persone senza scrupoli hanno usato accuse infondate di stupro per far dispetto e distruggere altre persone, credo che vi sia un sacco di verità nelle affermazioni di Kesha. Perché una pop star nascente vorrebbe tagliare i legami con uno dei più grandi produttori di successo in tutto il mondo? La causa non implica ne` una detenzione o una compensazione finanziaria, si tratta semplicemente di porre fine ad un contratto.

Il Dr Luke non è una persona a caso, è una figura di alto livello nel settore lavorando con le più grandi pedine del settore, come Britney Spears, Katy Perry, Jessie J e Nicki Minaj. Per coincidenza, tutti questi artisti compaiono su Neovitruvian a causa dei loro video e testi carichi di significati elite friendly.

Così, la prossima volta che vi farete un selfie mostrando il simbolo qui sotto, sappiate che non siete cool, ma pappagalli che mostrano un simbolo di totale sottomissione all’industria.

ee93e6e1-c44f-4c20-9689-2e5bace54194-e1455986787210

Fonte