Archivi Blog

La vittoria di Trump: Una svolta storica

Devo ammetterlo. Non mi aspettavo proprio che Donald Trump diventasse il 45esimo presidente degli Stati Uniti d’America. Tutto gli erano contro: La campagna elettorale di Hillary venne finanziata in maniera molto piu` esigua rispetto a quella di Trump; Quasi ogni mass media era contro di lui; Nessuna celebrita si e` fatta avanti per sostenerlo; E ‘ stato etichettato come razzista e misogino; Tutte le figure di spicco del suo partito lo hanno abbandonato; Gran parte della sua politica era in netto contrasto con gli obiettivi dell’élite mondialista; Robert De Niro ha addirittura detto che voleva prenderlo a pugni.

leadtrump

Nonostante tutto questo, Trump ha vinto. Hillary ha perso nonostante fosse sostenuta dall’intero establishment – comprese le organizzazioni d’elite come la Commissione Trilaterale e il Council on Foreign Relations – Come è successo? Si tratta di una ‘ribellione contro l’elite’ come alcuni giornalisti hanno sostenuto … o l’elite sta posizionando il capro espiatorio perfetto per l’Evento?

Una cosa è certa, una voce si e` chiaramente sentita: Quella dei bianchi conservatori dalle aree rurali. Guardando la mappa elettorale, Trump ha vinto quasi il 100% delle aree corrispondenti a questo dato demografico. Hanno notato che il loro attuale governo asseconda ogni possibile minoranza, emarginandoli di fatto? Hanno per caso la sensazione che i valori liberali promossi dai Democratici non sono piu` conciliabili con le loro prospettive conservatorici? Pensano forse che la ‘razza’ americana sia in pericolo a causa di un costante flusso di immigrazione clandestina? Si rifiutano forse di sostenere l’atteggiamento tollerante del governo contro l’Islam? Trump e` stata la risposta a questi dubbi e interrogativi.

VISCERALE

Mentre i media di tutto il mondo, scrivono pagine su pagine analizzando i risultati di questa elezione, basterebbe una parola a descrivere queste elezioni: “viscerali”.

L’elettorato di Trump ha avuto una reazione viscerale a Trump e una reazione viscerale opposta alla Clinton. Eleggere Trump era una mossa scaturita dalle viscere e dagli istinti piuttosto che da calcoli razionali. Trump non ha mai fatto menzione di politiche complesse o di calcoli astrusi. Ha semplice rappresentato se stesso.

Trump era in contrasto con il ‘programma liberale’ presente nei mass-media: politically correct, ‘social justice warriors’ e con l’ordine del giorno delle forze globaliste (durante la sua campagna ha anche citato George Soros) . Trump non ha promesso indecifrabili numeri o nuove politiche, ha promesso di liberare l’America da entita` e cose che ha descritto come parassitarie, che si tratti di un governo troppo influente, dei clandestini, di paesi stranieri che necessitano di aiuto, ecc Questo ha provocato una reazione positiva viscerale da una base demografica il cui motto potrebbe facilmente essere “Andatevene dal mio giardino o vi sparo”.

E ADESSO?

Detto questo, Trump manterra` davvero le sue promesse? Colui che si è descritto come un ‘non politico’ è diventato un politico. E, come sappiamo benissimo, ciò che viene detto durante la campagna elettorale spesso differisce notevolmente con ciò che accade realmente quando si e` al governo. Ricordate quando Obama promise di chiudere Guantanamo più di otto anni fa? Ebbene, dopo due mandati, non è accaduto. Neanche c’ha provato.

Trump costruira` effettivamente un muro? Riuscirà a deportare milioni di immigrati illegali? Riuscirà a bloccare i musulmani dall’entrare negli Stati Uniti? Molte delle sue promesse sono chiaramente incostituzionali. Entità come il Senato, la Camera dei rappresentanti e la Corte Suprema possono facilmente dissolvere qualsiasi politica che non superi il loro esame. Alcuni fatti storici però danno a Trump un potere senza precedenti: I repubblicani controllano tutti e tre i rami del governo e Trump dovra` nominare un giudice della Corte Suprema.

POSSIBILI SCENARI

Mentre Trump sembra essere in contrasto con l’elite mondiale, e` probabile che in futuro verra` utilizzato per far avanzare l’agenda dell’elite. L’intera popolazione americana, in particolare quelli che hanno votato per lui, hanno bisogno di rimanere vigili e mettere sempre in discussione l’ordine del giorno.

In primo luogo, la promozione di una ‘guerra razziale’ è una cosa che va avanti da anni e Trump potrebbe essere utilizzato per spingere ulteriormente tale ordine del giorno. I leader delle comunità di bianchi e neri stanno infoltendo le proprie file. La natura razziale della politica di Trump potrebbe far degenerare la situazione.

Trump ha spesso sottolineato la nozione di ‘legge e ordine’ quando ha affrontano i problemi nelle aree urbane. Non c’e` bisogno di essere astrofisici per vedere l’ascesa di un regime totalitaro e di uno ‘stato di polizia’ dopo il possibile Evento.

Infine, alcuni osservatori teorizzano che l’elite ‘punira`’ gli Stati Uniti, con una crisi economica costruita a tavolino o qualcosa del genere. L’elezione di Trump combinata con l’inaspettato Brexit del Regno Unito ci mostrano come due delle piu` potenti nazioni del mondo si stanno comportando da  ‘canaglie’. Potrebbero essere raddrizzate dall’elite mondiale con dolorosi metodi economici.

La vittoria di Trump è dunque un evento inatteso ma storico. Mentre può essere interpretato come uno schiaffo al volto del élite politica, si apre anche un percorso di estrema incertezza. Una presidenza Clinton sarebbe stata estremamente prevedibile e in perfetta continuità con la precedente amministrazione. Al contrario, è estremamente difficile prevedere in quale direzione una presidenza Trump andrà. Una cosa è certa, lo stesso governo ombra che ha governato il paese (e il mondo) per decenni, è ancora lì. E il fattore ‘caos’ di Trump potrebbe benissimo giocare a loro favore.

Fonte

La propaganda “amichevole” nel nuovo video del CFR

Il Council on Foreign Relations ha twittato un video auto celebrativo in cui i protagonisti sono celebrita` o star cinematografiche. Se come obbiettivo aveva quello di rendersi piu’ simpatico alle masse, ha fallito di grosso. E` la dimostrazione che veramente una elite di persone selezionate, si riuniscono, a porte chiuse per decidere come procedere verso un Nuovo Ordine Mondiale.

leadcftr-702x336

Se sapete qualcosa di politica internazionale o del Nuovo Ordine Mondiale, conoscerete sicuramente il CFR. Spesso considerato “il think tank di politica estera più influente del mondo” dai giornalisti internazionali, l’elenco dei membri è sorprendente, per non dire altro, in quanto comprende giganti del mondo aziendale, finanziario e politico. Alcuni esempi di aziende: ABC News, American Express, Boeing, Coca-Cola, Ford Motor, Google, Halliburton, Heinz, IBM, Nike, Sony Corporation America e Visa. Esempi di membri: Barack Obama, Zbigniew Brzezinski (consigliere di Obama), Hillary Clinton, Dick Cheney, John McCain e David Rockefeller. I ricercatori hanno osservato che queste personalita` stanno lavorando verso un governo mondiale e i membri non hanno mai veramente negato questo fatto. Poco dopo la sua elezione, Obama scelse il presidente del Council on Foreign Relations, Richard Haass, insieme xco dopo la sua elezione, Obama ha scelto il presidente del Council on Foreign Relations Richard Haass, insieme ad alti membri del CFR come Richard Holbrooke e Dennis Ross come Foreign Envoys/ Foreign Policy Advisors.

Qui il video:

Mentre il video avrebbe lo scopo di regalare un’immagine amichevole del CFR utilizzando personaggi televisivi e stelle del cinema, ci dimostra invece che questa organizzazione globalista (creata da JP Morgan e John D. Rockefeller) è più potente (e meno democratica) che mai. Il video in pratica dice: “Il mondo è complesso e orientato verso la globalizzazione … e noi siamo gli unici in grado di affrontare il problema”.

Mostrandone i membri, il video ci racconta chi e che cosa l’elite veramente “possiede”. Ecco alcune delle persone presenti nel video.

  • Juliette Kayyem CNN National Security Analyst,
  • Robert Rubin Former Treasury Secretary , Co-Chair CFR
  • Juju Chang, ABC News Anchor
  • Dina Habib Powell, Global Head of Impact Investing, Goldman Sachs
  • Condolezza Rice, Former Secretary of State
  • Angelina Jolie, Actress
  • Jon Meacham, CEO Random House Publishing
  • Rev. Chloe Breyer, Interfaith Center of New York
  • Rabbi Elliot Cosgrove, Park Avenue Synagogue
  • Richard Plepler, CEO HBO
  • Jared Cohen, President of Jigsaw

Random House è la piu` grande casa editrice al mondo. Goldman Sachs è una delle più grandi imprese bancarie del pianeta. CNN, ABC e HBO sono alcune delle più grandi stazioni televisive del mondo. Questo vi dà un’idea della portata del CFR.

Includendo il Rev. Chloe Breyer, che lavora presso l’Interfaith Center di New York, si ottiene un assaggio della “religione mondiale” del NWO. Il center ha sede alla St John the Divine Cathedral di New York – un luogo NWO-friendly.

Jared Cohen è il fondatore e presidente di Jigsaw (in precedenza Google Ideas). E ‘ anche un Senior Fellow presso il Council on Foreign Relations. In precedenza, ha lavorato come membro del Secretary of State’s Policy Planning Staff e come consulente per Condoleezza Rice e poi Hillary Clinton. Venne inizialmente introdotto da Condoleezza Rice come membro del Policy Planning Staff, è stato uno dei pochi membri dello staff che rimase sotto Hillary Clinton.

2016-08-12-09_36_09-CFR-@CFR_org-_-Twitter-e1471015155710

Il video mostra Henry Kissinger vicino ad un mucchio di pubblicazioni sugli affari esteri (pubblicato dal CFR). Nel caso non lo sappiate, Henry Kissinger ha fondamentalmente plasmato il mondo come lo conosciamo dettando la politica estera degli Stati Uniti per decenni.

In breve, questo video del CFR e` un piccolo assaggio della portata tentacolare di questa organizzazione creata dall’elite – con lo scopo di instaurare un nwo,  nonostante ufficialmente smentisca qualsiasi ordine del giorno. I suoi membri fondatori non si sono mai fatti scrupoli nell’affermare di avere un piano ben preciso…

Fonte

Cronologia della terza guerra mondiale (1998-2015) – Parte 2

ESTATE 2014 : NASCE IL NUOVO UOMO NERO

Anche stavolta, dal nulla, viene introdotto un nuovo ‘uomo nero’ per spaventare il mondo. Un gruppo terroristico militarizzato noto come ‘ISIS’ (Stato islamico in Iraq e Siria) comincia a svolgere atrocità in Iraq e Siria. Come questa forza spontanea’ sia riuscita a finanziarsi, armarsi e organizzarsi sotto il cyber-naso della NSA, e delle intelligence on-the-ground” della CIA, del MI6 e del Mossad rimane un mistero.

Perché un gruppo arabo usa un acronimo in inglese per definirsi?

f142af2a7e34ba32a700de857020b3f7“L’ISIS è una farsa. Si tratta di un nemico completamente inventato, finanziato dagli Stati Uniti e dei suoi alleati.”
-Steven D Kelley ex contractor CIA e NSA

ISIS-toyota-680x365

ISIS-Mosul-Parade-3-thumb-560x315-3328Lo spauracchio’ ISIS non è altro che una riproposizione strategica degli stessi “ribelli” “Freedom fighters” che l’asse AmericanoSaudita-Israeliano ha finanziato e controllato fino ad oggi. In questa ultima reincarnazione, l’ISIS è “il cattivo”.

jihadist_635x250_1411437586“Terroristi” “arabi” di razza bianca, con i capelli rossi?

ESTATE 2014: FALSE DECAPITAZIONI IPER PUBBLICIZZATE DAI MEDIA

Come in un film di serie B’, l’ISIS mette in scena un trittico di false “decapitazioni” di due presunti giornalisti (una buona copertura della CIA) e di un operatore umanitario(un’altra buona copertura della CIA). Attraverso un gruppo media’ israeliano chiamato ‘Site’, i video vengono pubblicati su You Tube. In uno dei video, l’attore mascherato chiama Obama per nome; sfidandolo a inviare truppe americane. Questi banali video, nonché le terribili interviste televisive dei parenti in lutto (attori) sono davvero molto divertenti.
Perché le “vittime” sono vestite con delle tute arancioni che ricordano quelle dei prigionieri americani?

Stranamente, l’ ISIS non ha né attaccato minacciato Israele. Come mai? Hmmm.

SITE è la stessa agenzia che ha rilasciato i “credibilissimi” video di Osama Bin Laden nel 2007 – quello in cui Osama si era tinto i capelli…

obl-comparison

just-for-men_24631

front82014

5666270 (1)

 

I falsi video delle esecuzioni, casualmente, vengono tagliati poco prima che il boia inizi la decapitazione di soggetti quanto mai calmi e rilassati. Le ‘vittime’ (un americano, un britannico e un americano-israeliano), non si contorcono nemmeno! Attorno ad Obama si va costituendo una intensa pressione mediatica…si deve “fare qualcosa” per “fermare l’ISIS”.

jamesfoleyimagery2

hqdefaultMomenti prima della sua ‘decapitazione’, James Foley si lascia andare ad un sorriso. “Prima o poi tutti ce ne dobbiamo andare.” / In una successiva intervista televisiva, la sorella della vittima in lutto non può fare a meno di sorridere!

article-2729287-20A5DECE00000578-520_634x487

Incredibilmente, si tratta dello stesso ‘James Foley’ che è stato rapito 4 anni fa in Libia, ispirando la campagna di marketing ‘Free Foley’! (qui) Come potete vedere, ‘mamma e papà’ erano contenti e sorridenti dopo il rapimento avvenuto nel 2011!

foley-staged

130322_obama_netanyahu_reuters_328

La storia sul video falso di Foley è rapidamente ‘scomparsa’.
 Obama e Netanyahu stanno ridendo di te America!

0

ritaKatz

David Haines / l’agente israeliana Rita Katz

I falsi video delle ‘decapitazioni’ ci sono pervenuti tramite una presunta organizzazione mediatica nota come ‘Site’ (Ricerca per entità terroristiche internazionali). Site è stato fondato e gestito da Rita Katz, un agente israeliana nata in iraq e veterana della IDF (Israeli Defense Force) . Come fa ad avere l’esclusiva per questi video?

site

https://www.siteintelgroup.com

SETTEMBRE 2014: OBAMA BOMBARDA LA SIRIA

Come accadde, circa 2 anni fa, Obama e` costretto ad annunciare la sua intenzione di bombardare la Siria, (con il pretesto di bombardare l’ISIS). Questa volta, gli Stati Uniti possono vantare una ragione “morale” per farlo – fermare i “tagliagole ‘dell’ISIS!

Con la Russia e la Cina, ora di fronte a potenziali guerre, affrontate nel loro cortile di casa, la porta al Medio Oriente è aperta agli Stati Uniti.

obama-isis-speech-091014

1408534000792.cached

Questa volta, grazie agli scioccanti video delle decapitazioni, Obama la ha fatta franca dicendo alla nazione (ovviamente alla vigilia dell’anniversario dell’11 novembre) che è necessario bombardare l’Iraq e la Siria. Con Putin ora preoccupato per la possibilità di una alleanza USA-UE-Israele per conquistare l’europa orientale, la Russia sara` ancora in grado di proteggere Assad?

SETTEMBRE 2014: LA SIRIA DIFENDERA` IL SUO SPAZIO AEREO

Il governo siriano ha dichiarato, a più riprese, che ogni bombardamento di posizioni ISIS effettuato senza il suo permesso e cooperazione, sarebbe stato considerato come un atto di aggressione. Quanto tempo ci vorrà prima che le forze siriane e quelle americane entrino in conflitto diretto?

Russian S-300 missiles

I sistemi di difesa aerea siriani, di fabbricazione russa, sono avanzati. Che cosa succederebbe se giustamente decidessero di abbattere aerei non autorizzati Usa?

SETTEMBRE 2014: RUSSIA E IRAN SENTONO PUZZA DI BRUCIATO

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha capito perfettamente cio` che sta accadendo in Ucraina e le manovre condotte dall’ISIS:

“Ci sono ragioni per sospettare che gli attacchi aerei sul territorio siriano potrebbero colpire non solo le zone controllate dai militanti dello stato islamico, ma anche le truppe del governo per indebolire le posizioni dell’esercito di Bashar Assad.”

Ali Shamkhani, Segretario della Sicurezza Nazionale iraniano smaschera l’inganno:

“Con il pretesto della lotta al terrorismo, gli Stati Uniti vogliono perseguire le loro politiche unilaterali e violare la sovranità degli Stati. Washington sta cercando di distogliere gli occhi del mondo dal suo ruolo centrale nel sostenere ed equipaggiare i terroristi in Siria nel tentativo di rovesciare il regime legittimo “.

p1

00-lavrov-motorcade-in-damascus-02-12

Quando visitò la Siria nel 2012, il ministro degli Esteri russo Lavrov ricevette un’accoglienza da eroe.

OTTOBRE 2015: PUTIN IN SOCCORSO DI ASSAD

Su richiesta del presidente siriano Assad, la Russia comincia a bombardare obiettivi ISIS in Siria – e pesantemente! Gli Stati Uniti accusano la Russia di bombardare “ribelli moderati”, cercando solo di proteggere Assad. Alcuni vorrebbero addirittura abbattere gli aerei russi….

putin-assad-meeting-facebookJumbo

Assad visita Putin a Mosca mentre i bombardieri russi devastano posizioni ISIS.

Turkey-Plane_potd_3508262b

Flash foward (Novembre 2015): e` bastato un mese perche` abbattessero aerei da guerra russi

OTTOBRE 2015: IL MISTERO DELL’AEREO DI LINEA RUSSO

Poche settimane dopo l’inizio dei bombardamenti russi in Siria contro l’ISIS, un aereo di linea russo è saltato in aria mentre volava sopra l’Egitto. L’ISIS (secondo il sito di Rita Katz) si e` preso il merito per l’attacco. Russia ed Egitto – cercando di evitare un conflitto più ampio – hanno fatto finta che l’attentato sia stato solo un incidente.

ritaKatz

Site (Israele): E’ stato l’Isis E’ stato l’Isis!!

ct-russian-plane-crash-egypt-20151031 (1)

WWIII-begininMiddleEast

L’attentato e` stata una provocazione per forzare i Russi a scendere in guerra

PARIGI 13-11-15

L’attacco terroristico di venerdi 13 a Parigi è da attribuire alla mitica ‘ISIS’ (secondo il sito di Rita Katz). La Francia inizia i bombardamenti in Siria e gli americani neoconservatori chiedono l’utilizzo di militari sul campo per “fermare l’ISIS”.

ritaKatz

A woman watches victims in the 10th district of Paris, Friday, Nov. 13, 2015.  At least 35 people were killed Friday in shootings and explosions around Paris, many of them in a popular concert hall where patrons were taken hostage, police and medical officials said. (AP Photo/Jacques Brinon)

kristol

In risposta all’attacco rituale del 13-11-15, il membro del PNAC e neo conservatore Bill Kristol vuole che 50.000 soldati americani invadano la Siria.

Cosa succederà?

Se la NATO continua a bombardare la falsa ISIS in Siria senza l’approvazione siriana, sarà solo una questione di tempo prima che le forze siriane e gli aerei americani entrino in conflitto. Potete immaginare quale sara` la risposta da parte di Russia Cina e Iran. Questo potrebbe essere il punto chiave nella grande partita a scacchi in cui le pedine dei Paesi baltici e del Mar Cinese verranno giocate contro l’alleanza Russia-Cina.

L’unica domanda ora sembra essere: l’eventuale grande guerra iniziera` in Medio Oriente (come Netanyahu e i sionisti neo-cons vogliono), o in Europa orientale / Mar Cinese Meridionale (come Obama e alcuni pigmei europei sembrano preferire)? O forse entrambi?

Fonte

La copertina dell’Economist “World in 2015”: una miscela di simbolismo criptico e terribili predizioni

L’importante rivista The Economist ha pubblicato una edizione speciale chiamata “The World in 2015”. Sulla copertina ci sono delle immagini strane: un fungo atomico, la Federal Reserve in un gioco chiamato “Panic” e molto altro.

leadeconomist

Normalmente non dedico un intero articolo all’analisi di una copertina, ma, in questo caso, non si tratta di una pubblicazione qualsiasi. E’ contenuta nel The Economist ed è direttamente correlata all’elite mondiale. E’, in parte, di proprietà della famiglia di banchieri Rothschild inglesi e del suo redattore capo, John Micklethwait, il quale ha partecipato più volte alla Conferenza Bilderberg – la riunione segreta in cui le figure più potenti del mondo, dal mondo della politica, della finanza aziendale e dei media discutono di politiche globali. Il risultato di questi incontri è totalmente segreto. E’ quindi giusto dire che chi lavora al The Economist sa cose che la maggior parte di noi ignora. Per questo motivo, la “previsione per il 2015” contenuta nella copertina è piuttosto sconcertante.

La tetra e cupa copertina mostra personalità politiche, personaggi di fantasia e icone della cultura pop che sicuramente faranno notizia nel 2015. Tuttavia, la cosa più importante, è la presenza di una serie di immaginari estremamente simbolici i quali alludono a concetti importanti e ad eventi mondiali. Ecco la copertina:

economist_magazine_jan2015

A prima vista, notiamo personaggi politici come Obama e Putin, riferimenti alla Rugby Cup e il nuovo film di Spider-Man. Ma uno sguardo più attento rivela una pletora di concetti importanti. Eccone alcuni.

IL GLOBO A DUE FACCE

world

Un lato del globo guarda stoicamente verso l’Occidente, mentre l’altro lato appare iracondo. Rappresenta forse un confronto tra l’Oriente e l’Occidente? La copertina presenta un paio di altri simboli che si riferiscono alla “rivolta dell’Oriente”. Ciò che inquieta di più tuttavia, è che immediatamente sotto quel globo arrabbiato vi sono raffigurati un fungo atomico e il lancio di un satellite spia nello spazio.

mushroom

Sorveglianza Hi-tech e guerra nucleare. Il The Economist non è molto positivo

IL COLORE DEI VOLTI

Date un’occhiata più da vicino ai volti dei personaggi presenti sulla copertina. Alcuni sono a colori e altri sono in bianco e nero. Perché?

faces

Tra quelli in bianco e nero vi sono Putin, la Merkel, Obama, Hillary Clinton, David Cameron, Hollande e Renzi. Tra quelli a colori vediamo David Blaine, un giovane con in mano uno striscione recante la scritta “Singapore” (a Singapore si terranno i South Asian Games nel 2015). Un altro ragazzo indossa dispositivi per la realtà virtuale. Una rapida raccolta di questi dati rivela che quelli in bianco e nero sembrano essere parte dell’elite (compreso il ragazzo dell’ISIS che probabilmente lavora per loro) e quelli di colore sono “estranei”. È così che l’elite percepisce il mondo?

IL PIFFERAIO MAGICO

piper2

La presenza del Pifferaio Magico su questa copertina “del 2015” è decisamente inquietante. Il Pifferaio di Hamelin è una leggenda tedesca basata su un uomo che utilizzava il suo flauto magico per portare via i bambini dalla città di Hamelin.

800px-Pied_Piper2-e1420662741656

Il pifferaio magico conduce i bambini fuori da Hamelin. Illustrazione di Robert Browning “The Pied Piper of Hamelin

Questa figura folkloristica risalente al Medioevo si dice rappresenti la massiccia morte per peste e catastrofi, o a causa di un movimento di massiccia immigrazione. E’ inoltre una perfetta rappresentazione di come gli odierni giovani vengano “attirati” e disorientati dalla “musica” dei mass media. In maniera quasi scontata possiamo vedere un ragazzino proprio sotto il flauto del Pifferaio.

IL RAGAZZO INETTO

boy

Proprio sotto il pifferaio magico si vede un ragazzo con uno sguardo sbalordito. Sta guardando un gioco chiamato “Panic”. Le parole “Federal Reserve” e “Chi” (che probabilmente sta per China) sono in cima, mentre le parole “luce verde” e “sis!” (Che probabilmente stanno per “Iside” o “crisi”) sono sul fondo. Questo ragazzino guarda imperterrito lo svolgersi del gioco come le masse impotenti vengono a conoscenza degli eventi tramite i mass media. L’obiettivo finale del gioco è quello di causare panico in tutto il mondo attraverso delle crisi generate casualmente da coloro che controllano il gioco. Ricordo che si tratta di una copertina di una rivista Rothschild.

CROP-O-DUST

Untitled-1

Di fronte a Putin vi è un piccolo elicottero su cui è scritto Crop-O-Dust. Sembra far riferimento a  “quel processo di irrorazione delle colture con insetticidi in polvere o fungicidi da un aereo.” Proprio sotto l’elicottero c’è un ragazzino che sta mangiando. Inquietante.

kid

Seduto proprio sotto l’elicottero, questo bambino sta mangiando un pacchetto di noodles pesantemente lavorato. Sta ingurgitando il veleno diffuso dal velivolo?

CINA

china-e1420664430567

Un panda indossa una bandiera della Cina – mentre flette i muscoli, è un modo piuttosto chiaro per mostrare come la Cina stia guadagnando potere. Accanto ad essa c’è un lottatore di sumo in possesso di un grande batteria in cui le polarità (+ e -) sono chiaramente indicate. Sta alludendo a uno switch nella polarità delle potenze mondiali da Ovest ad Est?

IL FANTASMA

ghost

Da dietro la gamba di Obama vediamo emergere un fantasma che legge una rivista dal titolo “Holiday”. Perché questo fantasma, che rappresenta una persona morta, sta pianificando una vacanza? Significa forse che le masse saranno così impoverite da poter pensare alle vacanze solo una volta morte? Potrebbe rapportarsi alle innumerevoli persone che sono morte in viaggio negli ultimi mesi? Sconcertante.

LA TARTARUGA

turtle

In piedi di fronte a tutto il resto, guardandoci fissi vi è una tartaruga con delle linee che ne circondano il guscio. Cosa rappresenta? Ci sarà un grande aumento delle tartarughe nel 2015? Probabilmente no.

Una tartaruga arrabbiata è il simbolo della Fabian Society, un’organizzazione estremamente potente che ha lavorato per oltre un secolo verso la formazione di un unico governo mondiale.

when-i-strike-i-strike-hard

Il motto della Fabian Society è “Quando colpisco, colpisco duro”.

La filosofia dietro il socialismo Fabiano è fondamentalmente il modello di quello che oggi chiamiamo il Nuovo Ordine Mondiale.

La Fabian Society è un gruppo molto antico il quale ebbe origine in Inghilterra nel 1884, con lo scopo di formare uno stato unico socialista, globale. Il loro nome deriva dal nome dal generale romano Fabio, che pianificò attentamente le strategie per portare lentamente i suoi nemici alla sconfitta. Il “Socialismo Fabiano” utilizza il cambiamento incrementale per un lungo periodo di tempo in modo da trasformare lentamente uno stato anziché utilizzare una rivoluzione violenta. Si tratta essenzialmente di socialismo occulto. Il loro stemma originale era uno scudo con un lupo travestito da agnello in possesso di una bandiera con le lettere FS. Oggi il simbolo internazionale della Fabian Society è una tartaruga, con il seguente motto: “Quando colpisco, colpisco duro.”
– La Fabian Society, The Weather Eye

La Fabian Society sosteneva apertamente una società scientificamente programmata e l’eugenetica attraverso la sterilizzazione. Il suo logo originale era un lupo travestito da agnello … non credo tuttavia fosse il modo migliore per nascondere il lupo alle masse.

Fabian_Society_Logo

Il logo originale della Fabian Society

Portare avanti un sistema globale attraverso piccoli cambiamenti incrementali è esattamente ciò che l’elite mondiale sta facendo. Questo è probabilmente il motivo per cui c’è una tartaruga arrabbiata sulla copertina di questa pubblicazione Bilderberg friendly.

11.3 E 11.5

dirt

La parte in basso a destra della copertina presenta alcuni simboli più criptici. C’è un mucchio di immondizia a terra e due frecce in cui leggiamo 11,5 e 11,3. Si tratta di date da ricordare? Perché sono vicino ad un mucchio di immondizia? Se si guarda a queste figure come a coordinate, puntano da qualche parte in Nigeria. In altre parole, la presenza di 11,5 e 11,3 è un po’ inquietante, soprattutto considerando il fatto che chi ha fatto la copertina non ha voluto far capire alla gente di cosa stesse realmente parlando.

In piedi di fronte alla spazzatura vi è Alice nel paese delle meraviglie, la quale sta guardando in alto verso lo stregatto.

cat

Questo iconico gatto è noto per scomparire del tutto, lasciando visibile solo il suo inquietante sorriso. Abbiamo quindi un’altra allusione ad un mondo di fantasia, illusione e inganno, percepito da Alice – le masse. Insieme all’inclusione piuttosto inutile di David Blaine – il mago – la copertina mescola eventi del mondo reale con simboli che alludono all’inganno.

Altri simboli di rilievo su questa copertina sono un salvadanaio volante che esce dalle tasche di James Cameron; Un modello che porta una creazione di Alexander McQueen (stilista preferito della elite che morì in circostanze strane) e un ufficiale asiatica che porta una maschera per proteggerla da una malattia mortale.

Il 2015 sembra proprio fantastico!

CONCLUSIONE

L’Economist non è un giornaletto che pubblica eccentriche previsioni sul 2015 per vendere una manciata di copie in più. E’ collegato direttamente a coloro che danno forma alle politiche globali e che ne garantiscono l’attuazione. Il giornale è in parte proprietà della famiglia di banchieri Rothschild di Inghilterra e il suo editore partecipa regolarmente alle riunioni del Bilderberg. In altre parole, The Economist è collegato a coloro che hanno i mezzi e il potere per fare “predizioni” della realtà.

La copertina della rivista riflette essenzialmente l’Agenda globale delle élite ed è disseminata di simboli criptici che sembrano essere inclusi per “coloro che sanno”. E le masse, come Alice guarderanno lo stregatto scomparire, rimanendo confuse dalle illusioni, mentre il lupo travestito da agnello colpirà … e colpirà duro.

Fonte