Archivi Blog

Nazioni Unite: Depopolazione globale come risposta ai cambiamenti climatici

Un gruppo di scienziati del clima che lavorano per le Nazioni Unite chiede una riduzione della popolazione umana al fine di evitare il riscaldamento globale.

In uno studio pubblicato martedì sulla rivista BioScience, il gruppo intergovernativo delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici ha avanzato l’idea del controllo della popolazione globale, sostenendo che incredibili catastrofi sono proprio dietro l’angolo se gli abitanti della terra non riducono drasticamente il loro numero.

“Gli scienziati hanno l’obbligo morale di avvertire chiaramente l’umanità di qualsiasi minaccia catastrofica e di ” dirlo direttamente “, ha avvertito il gruppo di allarmisti climatici. “Sulla base di questo obbligo e degli indicatori grafici presentati di seguito, dichiariamo, con oltre 11.000 scienziati firmatari da tutto il mondo, chiaramente e inequivocabilmente che il pianeta Terra sta affrontando un’emergenza climatica”.

Oltre a eliminare gradualmente i combustibili fossili e “mangiare principalmente cibi a base vegetale riducendo il consumo globale di prodotti di origine animale”, l’IPCC afferma che “la popolazione mondiale deve essere stabilizzata – e, idealmente, gradualmente ridotta – in un quadro che garantisca l’integrità sociale “.

Esistono politiche comprovate ed efficaci che rafforzano i diritti umani riducendo al contempo i tassi di fertilità e riducendo gli impatti della crescita della popolazione sulle emissioni di GHG e sulla perdita di biodiversità. Queste politiche rendono i servizi di pianificazione familiare disponibili a tutte le persone, rimuovono gli ostacoli al loro accesso e raggiungono la piena equità di genere, compresa l’istruzione primaria e secondaria come norma globale per tutti, in particolare ragazze e giovani donne.

Nella spaventosa neolingua orwelliana, l’IPCC conclude che le politiche per ridurre la popolazione “agiranno effettivamente per sostenere la vita” sulla Terra.

Mentre le Nazioni Unite stanno tentando di rinominare la loro campagna decennale dopo essere state “incoraggiate da una recente ondata di preoccupazione”, l’obiettivo di ridurre la popolazione fino all’80% è stato un punto fermo dell’agenda delle Nazioni Unite.

Fonte

Rapporto ONU: Alexa e Siri sono sessiste e strumenti di oppressione

Le assistenti vocali digitali come Siri e Alexa sono strumenti di oppressione usati dal patriarcato per tenere sottomesse le donne, secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) insieme al governo tedesco e alla Coalizione EQUALS, secondo il comitato editoriale del Wall Street Journal.

Secondo un rapporto di 146 pagine, gli autori osservano che “la maggior parte dei principali assistenti vocali sono esclusivamente femminili di default, sia nel nome che nel suono della voce”, che invia segnali sessisti che “le donne sono servili, docili, desiderose di aiutarti, disponibili con il semplice tocco di un pulsante o con un comando vocale tipo ‘hey’ o ‘OK’. ”

Se dici a Cortana che è sexy, dira` che “la bellezza è nei fotorecettori di chi guarda”. Gli assistenti digitali “accolgono” gli abusi verbali flirtando” dando risposte apologetiche alle molestie sessuali verbali “, afferma il rapporto. Questa risposta fallisce “nell’incoraggiare o modellare, comunicazioni sane sul sesso o sul consenso sessuale”.

Quindi – Siri e Alexa fondamentalmente stanno addestrando gli uomini a essere stupratori, secondo quest’ultima parte.

Inoltre, “L’assistente non ha alcun potere di agire al di là di ciò che l’utente gli chiede: onora i comandi e risponde alle domande indipendentemente dal tono o dall’ostilità”, il che rafforza “pregiudizi di genere che le donne sono sottomesse e tolleranti nei confronti dei maltrattamenti”.

Secondo il rapporto, tutto questo ha qualcosa a che fare con la mancanza di donne nel settore tecnologico. Per risolvere il problema, il rapporto delle Nazioni Unite suggerisce l’educazione tecnica obbligatoria per le donne e le quote di genere nelle industrie tecnologiche, con ovviamente un ampio finanziamento governativo.

Meglio non dirgli di “Okaeri”

Fonte

Patrick Moore, co-fondatore di Greenpeace, la sesta estinzione di massa e` una fake news

Il co-fondatore di Greenpeace, Patrick Moore, ha testimoniato al Congresso sull’imminente sesta grande estinzione di massa prevista in un recente rapporto delle Nazioni Unite. Il suo verdetto non potrebbe essere più devastante per la causa dell’allarmismo ambientale: dice che non ci sono prove a supporto di queste previsioni sul giorno del giudizio.

Moore – il cui ruolo di co-fondare di Greenpeace è così imbarazzante per l’organizzazione che hanno cercato di cancellarlo dalla loro storia – è apparso come testimone davanti alla sottocommissione della Camera per l’acqua, gli oceani e la fauna selvatica.

Ha detto alla commissione guidata dai democratici che il rapporto di valutazione globale delle Nazioni Unite della piattaforma intergovernativa di scienza e politica sulla biodiversità e i servizi ecosistemici (IBPES) era semplicemente un “fronte per una radicale trasformazione politica, sociale ed economica dell’intera nostra civiltà”.

“Come per l’artificiale “crisi climatica”, stanno usando lo spettro dell’estinzione di massa come tattica del terrore per spaventare il pubblico. Lo stesso IBPES è una minaccia esistenziale a una politica sensata sulla conservazione della biodiversità “.

Il rapporto IBPES è stato rilasciato all’inizio di questo mese e ampiamente pubblicizzato dai media mainstream. Avvertiva che un milione di specie sono in pericolo di estinzione.

Ma Moore ha detto al comitato che questa affermazione non ha senso.

L’IBPES afferma che ci sono 8 milioni di specie. Eppure solo 1,8 milioni di specie sono state identificate e nominate. Quindi l’IBPES crede che ci siano 6,2 milioni di specie non identificate e senza nome. Quindi un milione di specie sconosciute potrebbero estinguersi da un giorno all’altro e non lo noteremmo perché non sapevamo esistessero.

Questo è altamente non professionale. Gli scienziati non dovrebbero, di fatto non possono, prevedere stime di estinzione di specie o estinzione di specie basate su milioni di specie prive di documenti.

Ci sono tre modi principali in cui gli umani hanno causato l’estinzione delle specie, ha spiegato Moore:

1 – La caccia senza limiti per il cibo e l’eliminazione mirata di parassiti. L’uccello del dodo su Mauritius, il piccione viaggiatore, il parrocchetto caroliniano negli Stati Uniti del sud e il mastodonte sono esempi tipici

2 – Eliminazione massiccia degli ecosistemi nativi per la produzione di alimenti e fibre. Vasti campi di grano sono coltivati ​​per i biocarburanti a causa delle priorità “verdi”. Altrettanto vaste distese di terra sono state convertite in piantagioni di olio di palma per il biodiesel. Lo stesso vale per le massicce fattorie solari che coprono terreni che potrebbero essere ricchi di specie autoctone. Queste politiche dovrebbero essere riconsiderate.

3 – L’introduzione di predatori esotici come ratti, gatti, volpi e serpenti, soprattutto nelle isole dove questa è stata la principale causa di estinzione negli ultimi secoli. Ciò si è in qualche misura attenuato in quanto le specie particolarmente vulnerabili sono già estinte e quelle che rimangono non sono vulnerabili o sono protette da programmi finalizzati alla loro sopravvivenza e al loro recupero.

Moore ha perfettamente ragione, anche se si e` dimenticato due dettagli fondamentali. Le due maggiori minacce umane alla fauna selvatica nell’ultimo secolo sono state a) i comunisti e b) gli ambientalisti.

Erano i comunisti – in particolare i sovietici – ad aver fatto (quasi) estinguere le balene lo scorso secolo.

Questo fatto non e` mai stato compreso (la maggior parte della gente pensava che fossero i giapponesi) fino alla pubblicazione di un affascinante articolo del 2017 del Pacific Standard che descrive ciò che l’autore Charles Homans definì Il crimine ambientale più insensato del XX secolo.

Homans stava parlando del massacro di 180.000 balene da parte della flotta baleniera sovietica (in violazione dei trattati internazionali che, anche prima del divieto di caccia alle balene del 1986, ha concesso alle baleniere quote limitate).

Ciò che rende il massacro così bizzarro è che i sovietici avevano poca richiesta di balene. Era quasi come se stessero uccidendo le balene solo per il gusto di farlo. Come infatti facevano …

La spiegazione è data in un articolo altrettanto affascinante di Alex Tabarrok. I sovietici continuavano a uccidere balene, dice, perché i commissari responsabili della produzione avevano decretato che dovevano farlo.

Tabarrok cita uno scienziato di epoca sovietica, Alfred Berzin, che scrisse nelle sue memorie:

I balenieri sapevano che non importa cosa, il piano deve essere rispettato! Cercando le balene, sarebbero andati sempre più lontano dalle isole e avrebbero portato carcasse marcie alle stazioni, quelle che non potevano essere usate come cibo. Questo non veniva considerato un problema da nessuno. Il piano, ad ogni prezzo! E i balenieri stavano uccidendo tutto.

Gli ambientalisti probabilmente non riescono a competere con i comunisti quando si tratta di spazzare via intere specie, ma stanno facendo un buon lavoro.

Ecco un esempio di ambientalismo in azione, affettatura e taglio della fauna aviaria.

Ecco un ecologo di Oxford, Clive Hambler:

La mia specialità è l’estinzione di specie. Quando ero bambino, mio ​​padre mi raccontava di tutti gli animali che aveva visto crescendo nel Kent – i serpenti d’erba, le falene il falco – e ciò che mi ha scioccato quando siamo andati a cercarli era quanto pochi ne rimanevano . L’estinzione di specie è un problema serio: in tutto il mondo ne stiamo perdendo fino a 40 al giorno. Tuttavia, gli ambientalisti ci esortano ad adottare tecnologie che accelerano questo processo. Tra i più distruttivi di questi c’è l’energia eolica.

Ogni anno nella sola Spagna – secondo la ricerca del gruppo di conservazione SEO / Birdlife – tra 6 e 18 milioni di uccelli e pipistrelli vengono uccisi dai parchi eolici. Uccidono all’incirca il doppio dei pipistrelli rispetto agli uccelli. Questo si riduce a circa 110-330 uccelli per turbina all’anno e 200-670 pipistrelli all’anno. E queste cifre potrebbero essere prudenti se le paragonate alle statistiche pubblicate nel dicembre 2002 dalla California Energy Commission: “In un sommario degli impatti aviari delle turbine eoliche di Benner et al (1993) le morti di uccelli per turbina all’anno erano alte 309 in Germania e 895 in Svezia.”

Poiché i parchi eolici tendono ad essere costruiti su terreni montuosi, uccidono un numero sproporzionato di rapaci. In Australia, l’aquila dalla coda a cuneo della Tasmania è minacciata di estinzione globale da parte dei parchi eolici. In Nord America, i parchi eolici stanno uccidendo decine di migliaia di rapaci, tra cui l’aquila reale e l’uccello nazionale americano, l’aquila calva. In Spagna, l’avvoltoio egiziano è minacciato, così come l’avvoltoio di Grifone – 400 dei quali sono stati uccisi in un solo anno a Navarra. I parchi eolici norvegesi uccidono più di dieci aquile dalla coda bianca all’anno e la popolazione di Smøla è stata gravemente colpita dalle turbine costruite contro l’opposizione degli ornitologi.

Né molte altre specie di uccelli sono al sicuro. Nel Nord America, ad esempio, i parchi eolici proposti sui Grandi Laghi ucciderebbero un gran numero di uccelli migratori. Nell’Atlantico, gli uccelli marini come il Manx Shearwater sono minacciati. I parchi eolici offshore sono altrettanto pessimi, ponendo una crescente minaccia per gli uccelli marini e gli uccelli migratori e riducendo la disponibilità di habitat per gli uccelli marini (come le anatre e le anatre comuni).

Il movimento verde ha ben poco a che fare con il salvare la natura.

Forse la Camera dei Democratici dovrebbe organizzare un’altra sottocommissione della Camera per indagare su questo problema. Ma dal momento che i cattivi sono socialisti e ambientalisti piuttosto che rapaci capitalisti, forse questa è una questione che preferirebbero non affrontare …

Fonte

Le Nazioni Unite espongono un gigantesco ritratto del tiranno comunista Che Guevara

L’ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra, sede del Consiglio per i diritti umani, sta attualmente esponendo un’enorme foto del rivoluzionario argentino Che Guevara, nonostante il suo passato di violenze, repressione e gravi violazioni dei diritti umani.

Hillel Neuer, direttore esecutivo di U.N. Watch, un watchdog che mira a denunciare la mancanza di professionalità e i fallimenti nel rispetto dei diritti umani nell’organizzazione, ha twittato l’immagine della foto in mostra nell’edificio in Svizzera.

“Un gigantesco ritratto dell’assassino di massa Che Guevara ora esposto alle Nazioni Unite a Ginevra, sede del suo “ironico” Consiglio per i diritti umani”, ha scritto.

Non è la prima volta che le nazioni unite sono state accusate di glorificare Guevara o altri tiranni comunisti. Nel 2013, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) ha incluso “La vita e le opere di Ernesto Che Guevara” nel Registro della memoria del mondo, inteso a conservare le sue opere e scritti per le generazioni future.

Tuttavia, la mossa è stata opposta dal rappresentante permanente degli Stati Uniti all’UNESCO, David T. Killion, che ha scritto una lettera al corpo chiedendo loro di riconsiderare la mossa:

Che Guevara è una figura controversa che ha sostenuto la violenza e non si e` fatto problemi ad uccidere persone per portare a termine la sua rivoluzione. L’UNESCO non dovrebbe commemorare la memoria di una persona che sosteneva, “l’odio come fattore nella lotta, un odio cosi` intransigente che porta una persona oltre i propri limiti naturali e lo converte in un efficace, violenta, macchina per uccidere.  “.

Nel 1964, Guevara si rivolse all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, dove accusò gli Stati Uniti di aver pianificato di rovesciare il regime cubano e altri governi comunisti in America Latina.

“Bisogna dire chiaramente che nella zona dei Caraibi”, ha detto, “si stanno verificando manovre e preparativi per l’aggressione contro Cuba, al largo delle coste del Nicaragua, soprattutto; in Costa Rica, nella Zona del Canale di Panama, nelle isole Vieques di Puerto Rico, in Florida e probabilmente in altre parti del territorio degli Stati Uniti. ”

“E probabilmente, in questo momento, in Honduras, mercenari cubani si stanno allenando, così come mercenari di altre nazionalità, con uno scopo che non può essere pacifico”, ha continuato.

Fonte

Il summit delle nazioni unite sul clima produrra` piu` CO2 di quanto 8200 case americane producono in 1 anno

Il summit sul clima delle nazioni unite produrra` tanta anidride carbonica quanto più di 8.200 case americane.

È anche equivalente a più di 11.700 auto che guidano per un anno o 728 camion cisterna di benzina.

Quando si prende in considerazione il trasporto aereo, le emissioni del summit sono probabilmente più alte, secondo un esperto.

Il summit sul clima delle Nazioni Unite di quest’anno avrà un’impronta di carbone equivalente all’utilizzo annuo di elettricità di oltre 8.200 famiglie americane, secondo le cifre del corpo internazionale.

Le nazioni unite stimano che il summit, chiamato COP24, emetterà 55.000 tonnellate di anidride carbonica – il gas serra che i funzionari U.N. stanno cercando di bloccare.

In base ai dati dell’Agenzia per la protezione ambientale degli Stati Uniti (EPA), questo è l’equivalente a oltre 11.700 automobili che guidano per un anno o 728 camion cisterna di benzina. Quella quantità di emissioni di CO2 è anche la stessa di 8.243 case americane per un anno intero, secondo EPA.

Tuttavia, questa è una stima al ribasso perché include solo le emissioni della conferenza stessa e non le emissioni associate alle migliaia di persone che parteciperanno alla riunione di Katowice, in Polonia. Inoltre alcuni partecipanti, tra cui celebrità, probabilmente voleranno con jet privati.

Quando tali emissioni vengono prese in considerazione, l’impronta ecologica del COP24 è probabilmente molto più alta, secondo l’economista ambientale Richard Tol.

“Le emissioni saranno insolitamente alte in quanto per arrivare a Katowice sono necessarie più fermate per chiunque non arrivi dall’Europa”, ha detto Tol alla The Daily Caller News Foundation.

L’elevata impronta di carbonio contribuisce solo a dare un’immagine ancora piu` ipocrita alle nazioni unite. In effetti, un ex direttore dell’ambiente delle nazioni unite è stato costretto a dimettersi a novembre per i suoi lunghi e costosi viaggi, avvertendo il mondo della necessità di ridurre le emissioni per arginare il riscaldamento globale.

Un rapporto delle nazioni unite pubblicato in ottobre ha suggerito che una tassa sul carbone di $ 27.000 per tonnellata potrebbe essere necessaria entro la fine del secolo per arginare il riscaldamento.

Tol ha anche stimato il costo del COP24 a $ 130 milioni, ma Tol ritiene che sia sottostimato perché sono state costruite intere nuove strutture, fondamentalmente una città, per ospitare decine di migliaia di persone.

Si prevede che oltre 30.000 persone parteciperanno al COP24, che ha preso il via lunedì, in Polonia. Per 60 giorni, i funzionari, i diplomatici, gli ambientalisti e i giornalisti di U.N. mangeranno elettricità e carburante attraversando migliaia di metri quadrati di strutture temporanee allestite per ospitare il summit.

L’obiettivo del summit è quello di promuovere ulteriormente l’accordo sul clima di Parigi, che è entrato in vigore nel 2016. Lo storico britannico Sir David Attenborough ha dato il via al vertice con previsioni terribili di catastrofi.

Tuttavia, Attenborough, come migliaia di altri, ha senza dubbio emesso un sacco di anidride carbonica arrivando a Katowice, che si trova nel cuore del paese.

Le nazioni unite sono state a lungo criticathe per le alte impronte di carbone e per i costi delle sue riunioni. Il summit sul clima del 2015 degli U.N. probabilmente ha prodotto 300.000 tonnellate di emissioni di CO2, principalmente derivanti dai viaggi in aereo.

Per far fronte a questa immagine ipocrita, le nazioni unite. hanno compensato le emissioni sponsorizzando progetti forestali. Per la COP24, l’U.N. pagherà all’agenzia delle foreste statali polacche una cifra tale che rendera` possibile coltivare 6 milioni di alberi.

Le “compensazioni” del carbone tuttavia, sono alquanto controverse perché consentono alle persone di pagare riduzioni teoriche delle emissioni finanziando progetti di energia verde o rimboschimento.

L’U.N. offre anche cordini gratuiti ai partecipanti alla COP24 che acquistano compensazioni per le emissioni non relative alla conferenza, che possono includere viaggi aerei.

Fonte.

In Europa criticare l’immigrazione sara` un reato

Gli europei preoccupati per le proprie frontiere, la propria lingua e la propria cultura potrebbero trovarsi presto al centro dell’attenzione dopo che il politico olandese e membro del Parlamento europeo Marcel de Graaff ha lanciato un terribile avvertimento sulla “definizione di discorsi di incitamento all’odio” che criminalizzerebbe il discorso contrario alla migrazione di massa, come riportato da Joe Schaeffer di LibertyNation.

In una conferenza stampa, de Graaff ha lanciato l’allarme e se ne discutera alla conferenza internazionale a Marrakech, in Marocco, l’11 e 12 dicembre, in occasione della firma del Global Compact U.N. per la migrazione sicura, ordinata e regolare. Sebbene il patto sia non vincolante, è inteso a stabilire i fondamenti di una campagna orwelliana per cementare le migrazioni di massa come un diritto umano al di sopra di ogni critica.

“Un elemento fondamentale di questo nuovo accordo è l’estensione della definizione di incitamento all’odio”, afferma de Graaff. “L’accordo vuole criminalizzare il discorso sull’immigrazione. La critica alla migrazione diventerà un reato penale. I media che danno spazio alle critiche sulla migrazione potranno essere chiusi. “-LibertyNation

Nel frattempo, l’Ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite dell’Alto Commissario ha pubblicato una trascrizione di un discorso del 20 novembre da Andrew Gilmour, Assistente del Segretario generale per i diritti umani, dal titolo: “Parole importanti: ruolo e responsabilità dei media nel plasmare le percezioni pubbliche sui migranti e rifugiati e promuovere società inclusive “.

Gilmour definisce “crimini di odio contro i migranti” una “manifestazione particolarmente spiacevole di quello che vedo come una reazione quasi globale contro i diritti umani”.

Gilmour spiega come il suo ufficio aiuterà gli stati a “distinguere la libertà di parola dall’incitamento all’odio” che, naturalmente, non ha il diritto di esistere. Sottolinea che la segnalazione dei media che non sono sufficientemente pro-migrazione non può essere tollerata. “È chiaro a tutti noi che molti media stanno deliberatamente fallendo nel promuovere il concetto di umanità comune”, dice ancora Gilmour, definendo la migrazione di massa come un diritto umano fondamentale. “Ovviamente le parole contano: la retorica razzista e disumana conduce spesso all’odio, alle tensioni, alla violenza e ai conflitti. Richiede uno sforzo maggiore da parte della comunità internazionale per confrontarsi con quei media che cercano di suscitare odio “. –LibertyNation

Fonte

 

Storia Proibita: La TimeLine del Nuovo Ordine Mondiale (1945-1960)

AGOSTO 1945: EISENHOWER E DEI PRODUTTORI HOLLYWOODIANI GIRANO UN FILM PROPAGANDA SULLE ATROCITA` DELL’OLOCAUSTO

Il pubblico americano è inorridito di fronte ai filmati dei campi di concentramento “nazisti”. Un film, autorizzato dal generale Eisenhower, mostra le “camere a gas” di Dachau, teste arroccate di detenuti e lampade fatte con carne umana. I civili tedeschi vennero costretti a vedere queste false immagini. Per aggiungere ulteriore credibilità a tali rivendicazioni, il film include immagini delle dichiarazioni giurate degli ufficiali militari Usa.

Come risulto` e come anche gli “studiosi” ebrei dell’Olocausto adesso ammetteranno apertamente, i teschi erano dei falsi, le lampade erano fatte di pelle di capra e nessuno fu mai “gassato” a Dachau. Tuttavia, anche se la verita` e` venuta a galla (40 anni dopo), la reputazione tedesca ha subito un danno non indifferente.

1 & 2- Il crudele Eisenhower radunò gli abitanti dei villaggi tedeschi e li costrinse a “vedere cosa avevano fatto”.
3- L’hoax delle teste rimpicciolite fu la creazione di Albert G. Rosenberg, un ufficiale ebreo che serviva nell’unità di guerra psicologica di Eisenhower.
4- Ilse Koch fu condannato all’ergastolo, principalmente per possedere “paralumi umani” che erano fatti di pelle di capra! Si è suicidata nel 1967, poco prima di una visita programmata di suo figlio.

1945-1950: L’EUROPA DIVENTA UN CONTINENTE SELVAGGIO

La seconda guerra mondiale in Europa si concluse ufficialmente nel 1945, ma il periodo di anarchia e di guerra civile che segui` avrà una durata di cinque anni. In tutta Europa, i paesaggi sono devastati, città intere rovinate e milioni di persone senza tetto. Istituzioni come la polizia, i mezzi di comunicazione, i trasporti, il governo locale e nazionale sono ormai scomparsi o gravemente indeboliti. I tassi di criminalità salgono; le economie crollano; e donne e ragazze affamate si rivolgono alla prostituzione, mentre la popolazione europea si trova sull’orlo della fame.

I comunisti, i liberali e gli ebrei impongono una crudele vendetta alla loro preda inerme. Ovunque i civili tedeschi e i loro alleati anticomunisti vengono accerchiati, violentati, sodomizzati, annegati, torturati, mutilati, bruciati e uccisi.

I campi di concentramento vengono riaperti e riempiti di anticomunisti e tedeschi. Dopo essere stati affamati a morte, le foto dei detenuti vengono fatte passare per vittime dell’Olocausto di Hitler. I massacri e le guerre civili seguono in Grecia, Jugoslavia, Polonia e in parti d’Italia e Francia. Nei più grandi atti di pulizia etnica che il mondo abbia mai visto, decine di milioni vengono espulsi dalla propria terra di origine, mentre gli occupanti alleati guardavano dall’altra parte.

Il libro del 2012 “Savage Continent” descrive l’orrore dei mesi e degli anni del dopoguerra in macabri dettagli.

1944-1946: L’ARMATA ROSSA STUPRA 2.000.000 DI DONNE

Mentre l’Esercito Rosso entrava in Germania, il propagandista ebraico di Stalin, Ilya Ehrenberg, incoraggiava i soldati a stuprare e uccidere le donne tedesche. I volantini di Ehrenberg dichiarano:

“Uccidi! Uccidi! Nella razza tedesca c’è il male; vivi o in procinto di venire al mondo sono tutti il male! Seguite i precetti di Stalin. Schiacciate la bestia fascista una volta per tutte nella sua tana! Usate la forza e rompete l’orgoglio razziale delle donne tedesche. Prendeteli come vostro bottino legittimo. Uccidete! Mentre devastate, uccidete, soldati galanti dell’Esercito Rosso. “

Quest’orgia fu uno degli episodi più atroci della storia umana. Due milioni di femmine tedesche dagli 8 agli 80 anni vennero violentate, sommozzate e picchiate duro, spesso davanti ai loro figli o ai loro familiari. Alcune vengono penetrate con bottiglie rotte e baionette in orgie selvagge sotto i fumi dell’alcool.

Anche le donne che terrorizzate fuggivano nelle chiese e negli ospedali vennero braccate e violentate. Le monache, le bambine e le donne anziane vennero infette da malattie veneree. In diversi casi il seno veniva tagliato e il corpo veniva bruciato dopo che le vittime erano state violentate. I più raccapriccianti orrorri furono commessi dalle truppe ebraiche e dalle truppe mongoloide provenienti dalle repubbliche asiatiche dell’estremo oriente dell’Unione Sovietica. Piuttosto che sottomettersi all’orrore, migliaia di donne tedesche si suicidarono.

Eisenhower, Truman e la stampa sionista erano pienamente consapevoli dell’orrore mostruoso che l’uomo a cui tutti si riferiscono come “zio Joe” sta infliggendo a queste povere donne.

Molte donne tedesche venivano prese dalla strada e stuprate in gruppo

1946-1947: “IKE” UCCIDE 1.5 MILIONI DI PRIGIONIERI DI GUERRA TEDESCHI

Ad un anno dalla resa tedesca, il generale Eisenhower deteneva ancora milioni di prigionieri di guerra tedeschi. Gli internati venivano ammassati in modo inumano in campi di internamento senza latrine ed esposti agli elementi. I tedeschi scavavano buchi per ripararsi e cominciarono persino a mangiare ebrea!

Le guardie americane che cercavano di aiutare i detenuti erano sottoposti ad azioni disciplinari. I civili tedeschi che portavano cibo e coperte ai prigionieri venivano uccisi dalle guardie. A differenza dei campi di internamento tedeschi, aperti all’ispezione internazionale, Eisenhower pubblico` un ordine con il quale impediva l’accesso ai funzionari della Croce Rossa . Alla fine della loro crudele incarcerazione, ben 1,5 milioni di detenuti tedeschi saranno morti di una morte lenta e dolorosa.

Other Losses di James Bacque è molto ben strutturato e supportato da foto scioccanti. Milioni di tedeschi esposti alle intemperie erano stipati nei campi di morte di Ike. Malattia e fame li hanno uccisi lentamente.

1945-1950: STALIN UCCIDE 1 MILIONE DI PRIGIONIERI DI GUERRA

Come Eisenhower, anche Stalin maltrattato` i suoi prigioneri di guerra tedeschi. Questi ultimi vennero spesso eseguiti sommariamente e trattati come animali fino agli anni ’50 e forse oltre.

I prigionieri di guerra tedeschi furono portati in Unione Sovietica e fatti sfilare per le strade. Successivamente vennero fatti marciare verso est, verso i famigerati campi del Gulag. Molti morirono durante la lunga marcia; molti morirono nei campi di schiavi; e una minoranza tornò in Germania anni dopo. Le stime dei prigionieri di guerra uccisi in cattività vanno da 400.000 a 1.000.000.

1945-1949: 10 MILIONI DI TEDESCHI SFRATTATI DALLE PROPRIE CASE/ MUOIONO IN 2 MILIONI/ INIZIA UNA MASSIVA CAMPAGNA DI BRAINWASHING

Dopo la guerra, l’area della Germania storicamente nota come Prussia cesso` di esistere. Venne per lo più annessa alla Polonia occupata dai sovietici e all’Unione Sovietica stessa. Sette milioni di tedeschi vennero espulsi dalle loro case e costretti a migrare verso ovest. Un’altra parte del territorio tedesco venne dato alla Cecoslovacchia occupata dai sovietici, qui vennero espulsi 3 milioni di tedeschi.

I rifugiati vennero spesso aggrediti e violentati dall’Armata Rossa, nonché dalle gang ebraiche e comuniste. Due milioni moriranno durante le migrazioni forzate, e circa 500.000 vennero internati nei campi di lavoro sovietici. La priorita` sull’occupazione delle case tedesche viene data agli ebrei.

Nell’ambito di uno sforzo di ri-programmazione psicologica noto come “De-Nazificazione”, il popolo tedesco è deliberatamente sottoposto a fame, traumi mentali e torture. Delle affamate donne tedesche vendono i loro corpi ai soldati americani in cambio di qualche lattina di cibo.

Per aggiungere un insulto finale alla beffa, i vecchi pagamenti derivanti dal Trattato di Versailles saranno reintrodotti dal 1948 e verranno ripagati completamente solo nel 2010!

Dieci milioni di tedeschi furono espulsi dalle loro case. Molti morirono durante la lunga marcia verso ovest. ‘Hellstorm’ di Thomas Goodrich racconta la storia di ciò che fu fatto ai tedeschi “nazisti” dal 1944 al 1947.

Espulsi dalla Prussia 7 milioni/ Sudeti espulsi 3 milioni

21 DICEMBRE 1945: L’ANTI SIONISTA/COMUNISTA GENERALE PATTON VIENE ASSASSINATO

Il generale Eisenhower aveva bisogno del generale Patton per vincere la guerra. Patton, tuttavia, criticava spesso Ike, protestando apertamente per il suo ordine di fermare l’avanzata (che impedi` a Patton di liberare l’Europa orientale prima che i Sovietici potessero arrivare) e ignoro` gli ordini di Ike liberando i prigionieri tedeschi dopo la vittoria.

Patton esorto` i suoi superiori affinche` permettessero che il suo esercito espellesse i sovietici indeboliti dall’Europa. In alcune lettere a sua moglie, espresse il suo disgusto riguardo al crudele sterminio del popolo tedesco, le violenze dell’esercito rosso e quello che egli descrive come “sforzi ebraico/comunista per aumentare l’influenza sovietica”. L'”insubordinazione” di Patton porto` Ike alla decisione di toglierlo dal comando. In una di quelle lettere, Patton rivelo` che lasciando l’esercito e stabilendosi in America, avrebbe combattuto apertamente il tradimento.

Non ebbe mai la possibilità di farlo … Patton fu ricoverato in ospedale dopo uno strano incidente automobilistico a Mannheim, in Germania. L’icona americana muore in ospedale due settimane dopo, vittima, apparentemente, di un ordine di assassinio, emesso da Ike o dai suoi superiori.

Patton fu una minaccia per il Nuovo ordine Mondiale

1945-1947: OPERAZIONE KEELHAUL/ IKE CONSEGNA 5 MILIONI DI PRIGIONERI DI GUERRA E RIFUGIATI RUSSI E SS NELLE MANI DI STALIN

Stalin considero` i prigionieri di guerra russi catturati dalla Germania e i rifugiati russi che fuggirono in Occidente con i tedeschi in ritirata, come traditori. A Yalta, FDR e Churchill concordarono che i traduttori russi e le SS sarebbero stati inviati a Stalin in cambio di soldati americani ed inglesi “liberati” dai sovietici. Il generale Eisenhower esegui` con impazienza questa atrocità; L’accordovenne chiamato: “Operazione Keelhaul” (riprendendo una vecchia punizione navale nella quale si legava un marinaio con una corda per poi trascinarlo sotto lo scafo di una nave)!

3 milioni di prigionieri russi terrorizzati sono costretti a salire su treni e autocarri che li porteranno dai loro carcerieri sovietici. Molti commetteranno suicidio.

In operazioni separate, le famiglie anticomuniste rifugiate, che effettivamente seguirono i loro protettori tedeschi mentre si ritiravano dalla Russia, vennero spediti dallo “zio Joe” e sottoposti a speciali torture, tra cui lo stupro delle donne. Come ultimo insulto da parte del nostro “alleato”, Stalin deteneva ancora 25.000 soldati americani e 30.000 soldati britannici, inviandoli nei suoi gulaghi siberiani. (10) Ike, Churchill e Truman erano consapevoli dei prigionieri di guerra mancanti ma non dissero niente.

1- “Il tradimento dei cosacchi”

1- Il capo dell’esercito rosso Zhukov a Ike: “Buon lavoro compagno” Per aver consegnato alla morte le nazioni dell’Europa orientale e milioni di profughi russi, Ike si guadagno` una medaglia sovietica.

5 MARZO 1946: CHURCHILL DICHIARA CHE UNA CORTINA DI FERRO E` SCESA SULL’EUROPA

Nel 1946 è chiaro che Stalin non ha intenzione di consentire alle nazioni occupate dell’Europa orientale di aderire alla “Famiglia europea”. Né è interessato ad annettere l’URSS ad un Nuovo Ordine Mondiale controllato dall’Occidente. L’affare d’amore globale con l’Unione Sovietica termina in disillusione. E` cosi` che nacque la “guerra fredda”.

L’ex Primo Ministro della Gran Bretagna, Winston Churchill, che ha aiutato a progettare questo disastro, fece il suo famoso discorso sulla “Cortina di Ferro” a Fulton, nel Missouri:

“Una cortina di ferro è scesa sul continente. Dietro questa linea si trovano tutte le capitali degli stati antichi dell’Europa centrale e orientale. Varsavia, Berlino, Praga, Vienna, Budapest, Belgrado, Bucarest e Sofia; tutte queste famose città e le popolazioni che le circondano si trovano in quello che devo chiamare “sfera sovietica “.”

Nei corso dei successivi mesi e anni, queste nazioni, che erano state date a Stalin a Yalta, cadranno, una ad una sotto l’influenza di partiti comunisti sostenuti dai Soviet. Il generale Patton aveva ragione dopo tutto!

Il discorso della “cortina di ferro” del pazzo ubriaco segna l’inizio della “guerra fredda” con l’Unione Sovietica e la divisione dell’Europa in orientale e occidentale.

 

OTTOBRE 1946: IL TRIBUNALE DI NORIMBERGA CONDANNA A MORTE I LEADERS TEDESCHI

Durante la Conferenza di Teheran del 1943, Joe Stalin propose di condannare a morte 50.000 agenti tedeschi, dopo la guerra. FDR scherzo` dicendo che 49.000 sarebbero bastati! I sanguinari alleati erano tutti d’accordo sul fatto che “il processo” dei principali leader della Germania avrebbe avuto luogo dopo la guerra.

Quando il processo ebbe inizio nel 1945, erano previste 8 diverse sessioni (2 giudici degli Stati Uniti, del Regno Unito, dell’URSS e della Francia). Il primo giudice americano è Francis Biddle, della famiglia Biddle la quale genero` il presidente della banca centrale americana del 19 ° secolo, Nicholas Biddle.

Onorabili dirigenti tedeschi vengono condannati come “criminali di guerra” da parte degli stessi governi che hanno ordinato i bombardamenti di Amburgo, Dresda e Tokyo, l’affondamento del Wilhelm del Gustloff e del Goya, il ritorno forzato dei rifugiati e dei prigionieri di guerra russi, la morte di 1,5 milioni di prigionieri tedeschi, gli omicidi nella foresta di Katyn, la violenza di massa sulle donne tedesche e lo sgancio delle bombe atomiche! Diverse centinaia di figure politiche americane ed europee importanti, scrittori, artisti e uomini militari, tra cui un giovane John F. Kennedy, condannarono i processi.

Degli imputati, 11 verranno impiccati, e 7 (tra cui il paracadutista Rudolf Hess) dovranno scontare lunghi periodi di carcere. Herman Goering, capo della Luftwaffe (Forze aeree tedesche) si fece beffa dei suoi carnefici prendendo il veleno nella sua cella di prigione. È probabile che una guardia americana aiuto` Goering contrabbandando il veleno nella sua cella.

Il semplice omicidio tuttavia non bastava a questi carnefici. I carcerieri alleati utilizzarono un sistema di impiccagione che non prevedeva la rottura del collo ma, attraverso una corda breve, la morte soggiungeva per strangolamento. Le vittime così morirono lentamente e soffrendo.

Inoltre, la botola era troppo piccola, provocando lesioni alla testa ai condannati a morte. Per aggiungere il danno alla beffa i corpi vennero cremati e le ceneri sparse, negando cosi` alla famiglia il diritto alla sepoltura.

1- Il ministro degli esteri Ribbentrop viene impiccato

2 e 3- Goering, Hess e Ribbentrop: i leader politici e militari tedeschi sono stati sottoposti a un ridicolo processo.

1946-1948: TERRORE ZIONISTA IN PALESTINA/NASCE IL NUOVO STATO DI ISRAELE

Con la Gran Bretagna stanca, indebolita e in debito dalla guerra, i sionisti opportunisti concentrano i loro attacchi contro i protettori britannici della Palestina. Erano gli inglesi che avevano rubato la Palestina per i sionisti dopo la prima guerra mondiale, ora, tuttavia, la Britannia deve essere tradita e scacciata dalla Palestina. Il bombardamento mortale dell’Hotel King David (1946) a Gerusalemme era rivolto agli ufficiali dell’esercito britannico, il quale uccise 91 persone.

Nel 1948, dopo che i tre poteri alleati della guerra riconobbero il nuovo Stato d’Israele, il massacro di Deir Yassin ebbe come obiettivo quello di spaventare i palestinesi per farli scappare dalla citta`. La banda terrorista Irgun, guidata dal futuro Primo Ministro israeliano e dal premio Nobel per la Pace Menachem Begin, è responsabile di entrambi.

A causa della “simpatia” acquisita dai fittizi “6 milioni” di morti della Seconda Guerra Mondiale, la tolleranza della brutale espansione e dello spostamento dei palestinesi di Israele viene tollerata.

1- King David Bombing: Irgun terrorizzo` i protettori britannici della Palestina e gli arabi locali.
2- Massacro a Deir Yassin, condotto dai partigiani ebrei appena arrivati dall’Europa.

GIUGNO 1947: I GLOBALISTI PROPONGONO IL PIANO MARSHALL

Il Piano Marshall è un massiccio schema di aiuti da parte degli Stati Uniti all’Europa Occidentale dopo la guerra. I Globalisti utilizzano ogni trucco propagandistico per vendere abilmente il costoso schema al senato americano anticomunista e ad un ingenuo pubblico americano.

La truffa del piano Marshall è venduta come un “programma di ripresa economica” necessaria per impedire alle nazioni di “cadere nel comunismo”. Lo schema è nominato e annunciato dal Segretario di Stato, recentemente nominato, George Marshall – “l’eroe della guerra”.

La “pillola velenosa” della truffa Marshall è il sottogruppo creatosi per gestire il pacchetto di aiuti: l’Organizzazione per la Cooperazione Economica Europea.

L’OEEC è composto da 18 nazioni. Sara` un prototipo del Mercato Comune Europeo e dell’attuale moneta unica europea.

1- Molti anni prima che l’UE fosse finalizzata, i manifesti di propaganda del piano Marshall stavano già vendendo l’idea di un’Europa unita. Questo e` stato il vero motivo la seconda guerra mondiale!

2- L’unico modo per vendere il piano Marshall era utilizzare la psicologia inversa e presentarla come un piano “anticomunista” contro cui Stalin si opponeva.

1945-PRESENTE: I 70 ANNI DI OCCUPAZIONE E LAVAGGIO DEL CERVELLO DELLA GERMANIA

Dai giorni della “de-nazificazione” post-guerra della Germania, per tutti i 45 anni di dominio comunista sulla Germania orientale, nonché del dominio statunitense di 70 anni di una Germania unita che continua fino ad oggi, il più grande crimine di tutti, forse, è lo stupro psicologico di tre generazioni di tedeschi. Sin da età precoce, ai bambini delle scuole tedesche viene insegnato ad odiare i grandi successi delle generazioni precedenti. Pateticamente, i tedeschi dei giorni nostri credono ferventemente a tutte le menzogne ​​raccontate sulla Germania “nazista” mentre continuano a cacciare e ad imprigionare coloro che “negano l’Olocausto” e innocenti uomini delle SS di 90 anni per “crimini di guerra”.

Quei tedeschi che non sono stati condizionati hanno troppo paura di parlare, perche` gli attuali governi potrebbero imprigionarli. A molti tedeschi dei giorni nostri piace l’autoflaggellazione! Sono come una donna che è stata violentata e pestata a morte, che si accusa e si scusa davanti al suo molestatore.

SETTEMBRE 1947: LA CIA VIENE FONDATA PER SERVIRE GLI OBIETTIVI GLOBALISTI

La legge sulla sicurezza nazionale del 1947 crea la Central Intelligence Agency (CIA). La CIA sostituisce l’agenzia di spionaggio OSS formata durante la seconda guerra mondiale. Essa si impegnerà in attività segrete su richiesta del Presidente Usa. Tra gli agenti della CIA ci sono molti patrioti, ma gli amministratori della CIA sono sempre stati uomini al servizio dei globalisti.

La CIA crebbe in potere e, infine, commise assassini, manipolo` elezioni, creando disinformazione attraverso i suoi numerosi contatti con i media, rovescio` i leader stranieri disobbedienti con rivoluzioni pacifiche spontanee o con colpi di stato violenti e mise in scena eventi terroristici “false flag” . La CIA coopera spesso con l’M16 inglese e con il Mossad Israeliano.

Su ordine Globalista, la super segreta CIA assassina leader politici, provoca attacchi terroristici “false flag”, manipola le notizie e destabilizza i governi stranieri. La CIA è attiva anche sul suolo degli Stati Uniti.

1947: LA ROCKEFELLER FOUNDATION FINANZIA L'”ARTE MODERNA”/ CORROMPE LA VERA ARTE CON INSENSATE BRUTTEZZE

Abby Aldrich Rockefeller (moglie di John D. Jr. e figlia del senatore Aldrich) sviluppo` l’idea di istituire un museo d’arte moderna a New York City. Il museo è stato aperto al pubblico il 7 novembre 1929. Si tratta fin dall’inizio di un’organizzazione diretta da Rockefeller.

Il figlio di Abby, Nelson, diventa il presidente del museo nel 1939. Nel 1947, il Rockefeller Brothers Trust Fund comincia a versare denaro per la promozione della loro casa degli orrori. Dopo essere diventato governatore di New York, il fratello minore di Nelson, David assume il comando nel 1958. David e Sharon Percy Rockefeller (moglie del senatore Jay Rockefeller) siedono al consiglio.

I globalisti e i comunisti usarono “l’arte moderna” per corrompere la bella cultura occidentale che cercano di distruggere. Se gli “intellettuali” possono essere persuasi a considerare la “merda” “arte”, allora possono essere persuasi ad accettare ogni altra falsa realtà presentata loro. Non volendo apparire “non intellettuali”, innumerevoli numeri di sempliciotti osservarono con meraviglia la merda esposta a New York e in altre grandi città.

Le incomprensibili e brutte opere dell’artista comunista Pablo Picasso sono state fortemente promosse da Rockefeller e dal suo New York Globalist ilk. Picasso, era un ammiratore dichiarato di Joe Stalin e uno dei candidati al “Premio per la Pace” sovietico.

1- Gli sciocchi che si meravigliano di fronte all’arte di Jackson Pollack possono essere manipolati come meglio si crede.

2- L’artista comunista Picasso ammira una foto di Stalin.

NOVEMBRE 1947: 10 COMUNISTI A HOLLYWOOD CITATI PER OLTRAGGIO AL CONGRESSO

La prima “lista nera” di Hollywood è stata istituita dagli studios il giorno dopo che 10 scrittori e registi comunisti vennero citati per oltraggio al Congresso per aver rifiutato di testimoniare alla commissione per attività non americane. Da allora furono ritratti come vittime dell'”antisemitismo” e “isteria anti-rossa”. (9 dei 10 erano ebrei)

In realtà, questi scrittori e direttori erano effettivamente dei sovversivi, fedeli a Stalin e Kaganovich e disposti ad usare il loro business per seminare la propaganda marxista nei film e corrompere la morale comune. Hollywood dominata dai sionisti / marxisti rimane ancora oggi un inquinante covo di pornografi e pedofili che spingono costantemente la propaganda anti-bianca, anti-cristiana e anti-musulmana

Gli stalinisti di Hollywood si ritraevano come vittime dell’ “isteria anticomunista”. Flash-mob comunisti vennero organizzati per difendere i rossi.

NOVEMBRE 1947: L’ONU DIVIDE LA PALESTINA IN REGIONI ARABE E ISRAELIANE

Il Mandato Britannico del 1922 diventera` una risoluzione dell’ONU in cui si stabilisce la base del moderno stato di Israele. Senza il consenso degli arabi nativi, la risoluzione raccomanda la cessazione del mandato britannico per la Palestina e la divisione della stessa in due stati, uno ebreo e un arabo, con la zona di Gerusalemme-Betlemme sotto la protezione internazionale, amministrata dall’ONU.

La risoluzione contiene anche piani per un’unione economica tra gli Stati proposti e per la protezione dei diritti religiosi e delle minoranze.

Lo schema di partizione esproprio` i palestinesi delle proprie case 

APRILE 1948: TERRORISTI EBREI UCCIDONO PIU` DI 100 CIVILI ARABI INDIFESI A DEIR YASSIN

I terroristi ebrei (partigiani ebrei della Seconda Guerra Mondiale) effettueranno molti omicidi di massa nei mesi precedenti alla costituzione formale di Israele. Il Massacro di Deir.Yassin è il più notevole in quanto brutalità. I combattenti dei gruppi paramilitari di Irgun e Stern Gang attaccano Deir.Yassin vicino a Gerusalemme, un villaggio di circa 600 persone. Oltre 100 vittime impotenti, tra cui donne e bambini, vennero uccise. Alcuni vengono fucilati; alcuni sgozzati, mentre altri muoiono mentre le bombe a mano vengono gettate nelle loro case .. Alcuni abitanti del villaggio vengono presi prigionieri e uccisi dopo essere stati fatti “sfilare” per le strade di Gerusalemme Ovest.

L’obiettivo strategico dei massacri è quello di terrorizzare i palestinesi per farli fuggire dai loro villaggi, in modo che gli ebrei europei possano prenderne possesso.

Massacri come Deir Yassin spaventarono i palestinesi facendoli fuggire dai loro villaggi.

MAGGIO 1948: VIENE PROCLAMATO LO STATO DI ISRAELE/ TRUMAN E LA UNIONE SOVIETICA LO RICONOSCONO SUBITO.

La trama di Herzl del 1897 entro` in piena fruizione quando Israele venne formalmente istituito. Il rapido riconoscimento di Israele da parte di Harry Truman rese felice i suoi finanziatori sionisti, la cui influenza lo aiuterà ad ottenere la vittoria nelle prossime elezioni del 1948. Ironia della sorte, un riesame del dei suoi diari del 2003 rivela la disapprovazione del presidente americano per gli ebrei che lo hanno spesso messo sotto pressione.
A soli 3 giorni dal riconoscimento di Truman, l’URSS dello zio Joe riconosce “lo Stato di Israele”.

Diverse nazioni arabe giunsero in difesa dei loro fratelli palestinesi. L’attacco di Deir.Yassin del mese precedente, insieme ad attacchi omicidi a Tiberiade, Haifa e Jaffa, aumento’ la pressione sui governi arabi per salvare la Palestina. Le notizie delle uccisioni suscitarono una tale collera pubblica nel mondo arabo che i governi non poterono ignorarla. Gli arabi non riuscirono nella loro breve guerra e nei futuri tentativi di liberare la Palestina. L’esercito sionista e il suo arsenale  di armi americane faranno presto di Israele il potere dominante della regione.

L’obiettivo ultimo di Israele è quello di espandersi dall’Egitto all’Iraq, includendo tutto il territorio tra il fiume (Nilo) e il fiume Eufrate (Iraq), rappresentando così le due linee blu della bandiera israeliana!

1- I voti dei due candidati delle elezioni del 1948 furono così vicini che i giornali avevano inizialmente riferito che John Dewy aveva sconfitto Truman. È stato il sostegno e il denaro degli ebrei che lo hanno tenuto al potere nel 1948.

1- Il 1 ° Presidente di Israele, Chaim Weizman, assegna a Truman una stella di David.

GIUGNO 1948: STALIN TENTA DI AFFAMARE BERLINO

Anche se la città di Berlino si trova interamente nella metà orientale sovietica della Germania del dopoguerra, la città stessa è divisa in una zona sovietica e in una zona occidentale. Il governo provvisorio a quattro potenze governa Berlino. Ma nel 1948 Stalin volle conquistare l’intera Berlino. L’accesso al territorio venne tagliato dai Soviet. I berlinesi sarebbero stati lasciati morire di fame, a meno che gli Stati Uniti e il Regno Unito non avessero accettato di lasciare il controllo alla Russia.

Non volendo che i Sovietici andassero troppo fuori controllo, i Globalisti si opposero ai loro partner sovietici. Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna fecero un ponte aereo rilasciando viveri e beni di prima necessita` su Berlino. I sovietici chiusero un occhio e non fermarono il ponte aereo. Dopo un anno da questo evento, Stalin termino` il blocco. Berlino, tuttavia. rimarrà ancora una città divisa fino al 1989

AGOSTO 1948: ALGER HISS E` UNA SPIA SOVIETICA

Whittaker Chambers, ex membro del Partito Comunista diventato poi un anticomunista, denuncio` il funzionario governativo Alger Hiss come spia sovietica davanti alla commissione per le attività non americane. Hiss era stato un funzionario di alto livello del Dipartimento di Stato sotto FDR.

Hiss partecipo` alla Conferenza di Yalta del 1945, dove l’Europa orientale fu data a Stalin. Nel ’46 venne nominato Presidente del Marxist Carnegie Endowment per la Pace Mondiale.

Nel 1950, una giuria accuso` Hiss di spergiuro. Truman e i suoi consiglieri difesero Hiss condannando pubblicamente il processo. Anche la vedova di FDR, la lesbica rossa Eleanor Roosevelt, difese il traditore Hiss.

Nonostante i suoi importanti amici, la colpa di Hiss è chiara e servirà 44 mesi in prigione. La declassificazione dell’intercettazione VENONA nel 1995 confermerà il tradimento di Hiss (e di molti altri!)

Hiss è stato sacrificato, molti altri comunisti tuttavia non sono stati scoperti

4 APRILE 1949: NATO-VIENE FONDATA UNA ALLEANZA MILITARE GLOBALISTA

Il consolidamento militare del Nuovo Ordine Mondiale inizia con l’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord (NATO), un’alleanza militare con sede in Belgio. I membri, guidati dagli Stati Uniti, dal Regno Unito e dalla Francia, accettano di essere difesi reciprocamente in risposta ad un attacco dei sovietici. Un attacco contro una nazione in Europa o in Nord America è un attacco contro tutti.

La NATO è una trappola per il consolidamento del NWO e la “minaccia sovietica” creata dai globalisti è abilmente utilizzata per costruire questa trappola. Il consigliere di Churchill e il segretario generale della NATO, Lord Ismay, affermano che l’obiettivo della NATO è “mantenere i russi fuori, gli americani dentro e i tedeschi a bada”.

Dopo la fine del comunismo negli anni 90, la NATO si espanse ai vecchi stati satellite sovietici dell’Europa orientale. La Russia post-sovietica non è un membro.

La nato e` una organizzazione del NWO

MAGGIO 1949: IL SEGRETARIO ALLA DIFESA ANTI COMUNISTA E ANTI SIONISTA, JAMES FORRESTAL VIENE “SUICIDATO”

Il Segretario alla Difesa James Forrestal “cadde” dal 16esimo piano dell’ospedale navale di Bethesda. Era in cura per “depressione”. Il suo corpo venne trovato con un cordone di un accappatoio legato strettamente intorno al collo. Prima che venisse lanciata un’inchiesta, i giornali affermarono che Forrestal si era suicidato. Durante la sua ospedalizzazione, era difficile poter entrare in contatto con lui.

I media denunciarono Forrestal perche` si opponeva alla creazione di Israele e alla politica estera pro-rossa di Harry Truman. I suoi diari vennero rimossi dal suo ufficio. Forrestal era un uomo ricco che intendeva acquistare un giornale e, come Patton, lavorava per esporre il tradimento che ha portato gli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale e le politiche che hanno aiutato i sovietici.

Forrestal si ribello` al Nuovo Ordine Mondiale e mori`

AGOSTO 1949: L’UNIONE SOVIETICA SCANDALIZZA IL MONDO QUANDO FA ESPLODERE LA SUA PRIMA TESTATA NUCLEARE

Il mondo venne stordito quando i sovietici fecero esplodere la loro prima bomba atomica. I fisici che diressero il progetto sovietico beneficiarono notevolmente degli sforzi dello spionaggio sovietico. Attraverso le fonti del progetto Manhattan infestato da comunisti come Robert Oppenheimer, Klaus Fuchs e da Theodore Hall, l’URSS ottenne informazioni vitali per lo sviluppo di una bomba atomica.

Rapporti vengono mostrati al capo del progetto atomico sovietico Igor Kurchatov ed ebbero un impatto significativo sulla ricerca. Nel 1945 l’intelligence sovietica ottenne i “blueprint” del primo dispositivo atomico statunitense. I comunisti hanno ora “la bomba”, anni prima di quello che ci si sarebbe aspettato. Non è un caso.

Il Nuovo Ordine Mondiale utilizzo` la minaccia psicologica della guerra nucleare per spaventare il “mondo libero” indirizzandolo verso una più stretta integrazione militare, politica e economica.

Pensando di poter lavorare con lui per costruire un “Nuovo Ordine Mondiale”, i Globalisti chiusero un occhio su Stalin e sulla sua bomba atomica.

OTTOBRE 1949: TRADITI DA GEORGE MARSHALL, I NAZIONALISTI CINESI PERDONO LA GUERRA CONTRO I ROSSI

A causa dell’inesplicabile cessione della Manciuria nel 1945 (e delle armi giapponesi catturate), a Stalin, i nazionalisti cinesi non poterono più tenere sotto controllo i ribelli di Mao Tse Tung.
Come segretario speciale alla Cina, il Segretario di Stato, Marshall inflisse il colpo finale imponendo un embargo sulle armi a Chiang Kai-Shek. La sconfitta della Cina libera e` avvenuta grazie alla manipolazione dell’opinione pubblica statunitense da parte del NY Times e del Washington Post, che ritrassero Chiang come un “corrotto” e un “fascista” mentre Mao fu glorificato come “un riformatore agrario”.

Mao institui` la Repubblica popolare cinese. Chiang e due milioni di nazionalisti fuggirono nell’isola di Formosa (Taiwan). Crearono uno stato libero e prospero; mentre il compagno di George Marshall, Mao, trasformerà la Cina in una tirannia omicida che presto attacherà e ucciderà truppe americane in Corea

1- Tradito da Marshall, Chiang fugge dalla Cina e fonda la libera e prosperosa nazione di Taiwan.
2- Marshall e Mao

FEBBRAIO 1950: IL SENATORE JOSEPH MCCARTHY INIZIA LA SUA PERSONALE BATTAGLIA CONTRO LA SOVVERSIONE COMUNISTA

L’ascesa del senatore Joseph McCarthy inizia con un discorso in cui fece il nome di comunisti che lavoravano nel Dipartimento di Stato.
Negli ultimi anni, l’Europa orientale è caduta ai rossi, Mao ha catturato la Cina, i sovietici hanno fatto esplodere una bomba atomica e spie come Alger Hiss sono state esposte. Gli americani sono giustamente preoccupati. L’eroico senatore dichiarerà davanti al Senato:

“Come possiamo capacitarci della nostra attuale situazione se non presupponendo che uomini di alto livello in questo governo stiano lavorando all’unisono per portarci sull’orlo del precipizio? Tutto questo deve essere il prodotto di una grande cospirazione, una cospirazione su una scala così immensa da far impallidire qualsiasi impresa del genere avvenuta precedentemente nella storia dell’uomo – Una cospirazione cosi` infame, che quando sarà finalmente esposta, i suoi principi verranno maledetti dagli uomini onesti per sempre “.

Le accuse di Mccarthy fanno notizia

GIUGNO 1950: INIZIA LA GUERRA COREANA/ IL NORD COMUNISTA ATTACCA IL SUD SUPPORTATO DAGLI USA

Cinque anni dopo che gli Stati Uniti regalarono la Corea del Nord ai sovietici a Yalta; il nord comunista invase la Corea del Sud nel giugno del 1950. Dopo soli tre mesi, il grande generale e patriota della seconda guerra mondiale, Douglass MacArthur, organizzando brillanti offensive riesce a catturare la capitale settentrionale di Pyonyang.
Con un limitato numero di vittime americane, sembra che la guerra sia finita e vinta rapidamente. Questo finché il presidente Truman e i globalisti intorno a lui non interferiranno.

Il nord corea comunista poteva facilmente essere fermato da MacArthur

APRILE 1951: TRUMAN LICENZIA IL GENERALE MACARTHUR/ MOLTI AMERICANI SONO FURIOSI

Dopo aver licenziato l’eroico generale MacArthur per “insubordinazione”, Truman divenne immediatamente il presidente più impopolare della storia degli Stati Uniti. I globalisti sostennero che furono le azioni aggressive di MacArthur a portare la Cina nella guerra di Corea. In realita`, furono le intollerabili restrizioni che Truman impose a MacArthur e a Chiang che spinsero la Cina a muoversi. Mao entro` in guerra contro i potenti Stati Uniti perché sapeva benissimo che gli agenti rossi attorno a Truman manovravano il gioco.

MacArthur ritorno` negli Stati Uniti e fu accolto come un eroe. Con il patriottico e brillante stratega rimosso dal campo di battaglia, i comunisti in patria e all’estero erano al settimo cielo. La guerra termino` in stallo nel 1953 (come previsto). Gli americani morti furono all’incirca 50.000.

Era ormai ovvio a molti americani che c’era qualcosa di molto sbagliato nella politica estera degli Stati Uniti, qualcosa di molto peggiore della semplice “incompetenza”.

Licenziare MacArthur rese Truman impopolare

GIUGNO 1951: IN UN DISCORSO STORICO IL SENATORE MCCARTHY ACCUSA GEORGE MARSHALL DI TRADIMENTO

I media globalisti rimasero indignati quando il senatore McCarthy oso` denunciare uno dei loro eroi. Durante un lungo discorso al Senato, McCarthy (un ex-giudice) espose magistralmente gli “errori” commesi da Marshall nell’ “attacco a sorpresa” di Pearl Harbor, nella cattiva gestione della seconda guerra mondiale, nella cessione dell’Europa orientale in favore di Stalin e nella perdita della Cina per mano dei rossi di Mao.

McCarthy suggeri’ (sottilmente) che Eisenhower era in combutta con Marshall. Si burlo` della reputazione di Marshall e di come essa fosse stata creata dai media corrotti:

“Marshall, che attraverso l’alchimia della propaganda è diventato il” più grande americano vivente ” ed e` stato recentemente proclamato ” il maestro della strategia globale “.

Il lungo discorso di McCarthy verrà in seguito pubblicato con il titolo: America’s Retreat from Victory; The Story of George Catlett Marshall.

McCarthy non era impaurito dallo status di eroe di Marshall

1952 ANNO DI ELEZIONI: LE FORZE DIETRO EISENHOWER METTONO FUORI GIOCO IL SENATORE TAFT DALLA CORSA PRESIDENZIALE REPUBBLICANA

Con il paese costernato dalla politica interna socialista e dalla disastrosa politica estera dei democratici, il 1952 sarà sicuramente un grande anno elettorale repubblicano. I democratici sono così deboli che il tanto diffamato Harry Truman non cercherà nemmeno la rielezione.

Il candidato principale per i repubblicani è il senatore Robert Taft (R-OH). Come suo padre William H. Taft, il giovane Taft è un patriota conservatore. E, come suo padre nel 1912, anche lui non riuscira` a partecipare alla corsa presidenziale. Alla convention repubblicana per la nomina del 1952, l’ala del partito globalista uso` trucchi e tattiche infami per far deragliare Taft in favore dell’omicida di massa della seconda guerra mondiale e amico di Stalin, Dwight Eisenhower.

Ike, l ‘”eroe di guerra”, era diventato “repubblicano” solo di recente. Sconfisse il democratico Adlai Stevenson nelle elezioni generali. I repubblicani, come i democratici, sono ora completamente sotto il controllo dei globalisti.

Durante la sua presidenza, Eisenhower, di stirpe svedese-ebraica, sarà inserito come membro onorario nella Tau Epsilon Phi (TEP), una confraternita ebrea; contribuira` anche ad organizzare la prima riunione del Bilderberg Rockefeller-Rothschild nei Paesi Bassi.

MARZO 1953: STALIN MUORE/ AVVELENATO DA SUBORDINATI IN PREDA AL TERRORE

La paranoia di Stalin lo porto` spesso ad “epurare” qualsiasi subordinato che diventasse troppo potente. Questa mania finì per essere una profezia. Temendo per la propria vita, il folle Laventry Beria capo della polizia segreta e altri avvelenarono il vecchio bastardo assassino.

Nel 2003, un gruppo congiunto di storici russi e americani annunciò che Stalin ingeri` il warfarin, un potente veleno per topi che inibisce la coagulazione del sangue, predisponendo la vittima ad un ictus (emorragia cerebrale).

Nikita Krusciov – un compagno assassino di Lazar Kaganovich durante il suo genocidio ucraino – diventerà il nuovo premier sovietico entro la fine dell’anno. Krusciov in seguito condannerà Stalin per la sua brutalità nei confronti dei suoi compagni comunisti.

Stalin e` morto…i suoi aguzzini tirano un sospiro di sollievo mentre i globalisti complotteranno nell’ombra la prossima mossa dell’Unione Sovietica

1953: IL GLOBALISTA SIONISTA LEONARAD GOLDENSON FONDA L’ABC TELEVISION

L’American Broadcasting Corporation (ABC) è stata originariamente costituita nel 1943. Nel 1951, ABC possedeva e gestiva numerose stazioni televisive, ma era sull’orlo della bancarotta. Il globalista sionista Leonard Goldenson intervenne trasferendo 25 milioni di dollari alla compagnia e diventandone presidente. La moderna ABC ha origine da questa transazione del 1953. Goldenson supervisionerà tutte le aree delle operazioni dei media dal 1953 al 1986.

Oggi l’ABC è di proprietà del Conglomerato di Walt Disney. Il globalista sionista Michael Eisner è stato CEO della Disney dal 1984 al 2005. In seguito, Eisner venne sostituito dall’attuale CEO, il globalista sionista Robert Iger.

GIUGNO 1953: I COMUNISTI ROSENBERG, CONDANNATO ALLA SEDIA ELETTRICA

I comunisti ebrei Julius ed Ethel Rosenberg vennero perseguitati per aver passato i segreti della bomba atomica ai sovietici. Il fratello di Ethel, David Greenglass, aveva dato i segreti ai Rosenberg mentre lavorava al Progetto Manhattan. I marxisti denunciarono l’esecuzione dei Rosenberg come una “caccia alle streghe antisemita” – ignorando il fatto che la sentenza è stata imposta da un giudice ebreo, Irving Kaufman, il quale disse ai Rosenberg che erano responsabili per la guerra di Corea:

“Considero il vostro crimine peggio dell’omicidio. La vostra condotta ha permesso ai russi di mettere le mani sulla bomba atomica, molti anni prima di quanto previsto, causando a mio parere l’aggressione cinese alla Corea … con vittime che superano i 50.000 … Infatti, con il vostro tradimento avete indubbiamente alterato il corso della storia a svantaggio del nostro paese “.

Sebbene i “pesci piccoli” siano stati sacrificati; i “pesci grandi”, i traditori globalisti non vengono toccati.

I Rosemberg vengono sacrificati per proteggere i pesci piu` grossi

MAGGIO 1954: IL PRIMO INCONTRO DEL GRUPPO BILDERBERG

Il Gruppo Bilderberg è una conferenza annuale non ufficiale di 150 Globalisti provenienti dall’America e dall’Europa. Tutti gli ospiti degli esclusivi resort devono partire prima che i “Bilderberger” arrivino in città.

I Bildeberger sono tutte persone di grande influenza nei campi della politica, delle banche, dell’intelligence, degli affari, dei militari e dei media. Le conferenze segrete si svolgono in un luogo diverso ogni anno. Non vengono rilasciati comunicati stampa.

Il gruppo prende il nome dall’Hotel Bilderberg in Olanda, dove si è tenuto il primo incontro. I membri delle famiglie Rothschild e Rockefeller hanno partecipato ogni anno sin dal suo inizio.
Il Gruppo ha la tradizione di invitare politici poco conosciuti, per poi catapultarli in posizioni di prestigio in breve tempo. Ad esempio, Bill Clinton partecipò a un incontro del Bilderberg del 1991 in Germania mentre era uno sconosciuto governatore dell’Arkansas. L’anno seguente, venne sponsorizzato dai media nella corsa alla Casa Bianca.

LUGLIO 1954: IL LAVON AFFAIR/ GLI EBREI FANNO ESPLODERE UNA PROPRIETA` AMERICANA IN EGITTO/ GLI ARABI VENGONO ACCUSATI FALSAMENTE

Nel luglio del 1954, una serie di attentati contro proprietà degli Stati Uniti e del Regno Unito in Egitto viene attribuita a un gruppo oscuro chiamato “The Muslim Brotherhood”. Quando gli egiziani trovarono i colpevoli, fu rivelato che in realtà si trattava di agenti ebrei che lavoravano per Israele.

Israele è quindi costretta a rivelare che si trattava di “un’operazione canaglia”. Il ministro della Difesa Pinchas Lavon è il capro espiatorio per questa operazione segreta; nome in codice “Operazione Susannah”.

Il “Lavon Affair” alla fine creo` una tale controversia che fece cadere il governo israeliano e costrinse il Paese a nuove elezioni. Questo scandalo dimenticato da tempo fu la prima operazione “false flag” israeliana nei confronti degli Stati Uniti allo scopo di “incastrare” gli arabi.

DICEMBRE 1954: LA CAMPAGNIA DEI MEDIA GLOBALISTA PORTA IL SENATO A CENSURARE MCCARTHY

Le arringhe di alto profilo di McCarthy hanno attratto un enorme seguito nazionale. I suoi sostenitori includono la famiglia Kennedy. Tale popolarità rappresenta una minaccia per i comunisti e per i loro capi globalisti. Quando McCarthy inizio` ad emergere e a guadagnare fama; i media cominciarono una campagna denigratoria per fermarlo.

Nel marzo del 1954, la leggenda della CBS Edward R. Murrow, un amico personale del CEO della CBS Bill Paley, dedico` un’intero show dove attacco` McCarthy. La settimana seguente, Murrow fece la stessa cosa. L’accumulo del veleno proveniente da televisione e giornali hanno un impatto negativo sul senatore McCarthy. I colleghi cominciarono ad ignorarlo mentre il presidente Eisenhower tramava contro di lui.

Nel dicembre del 1954, il Senato censuro` McCarthy. Questo segno` la fine della sua crociata contro l’asse globalista / comunista.

DICEMBRE 1954: IL REECE COMMITEE CONCLUDE CHE LE FONDAZIONI ESENTI DA TASSE FINANZIANO I GLOBALISMO

Il Comitato Reece (ex Comitato Cox) è presieduto dal Rep. Carroll B. Reece. I suoi risultati investigativi finali riguardano l’influenza delle fondazioni esentasse, come la Fondazione Rockefeller, nel campo dell’educazione. Il rapporto rilevo` che le fondazioni “filantropiche” stavano utilizzando le loro straordianarie sovvenzioni per influenzare le universita` e finanziare i gruppi di sinistra.

L’obiettivo è quello di alterare gli attuali sistemi di credenza pubblici iniettando propaganda globalista nel sistema educativo. I media globalisti e lo stesso John D Rockefeller III attaccarono il comitato,

“Il rapporto non presenta alcuna prova per dimostrare che la Fondazione Rockefeller o una delle organizzazioni a cui ha dato sovvenzioni ha sostenuto il governo mondiale.”, ha affermato Rockefeller.

MARZO 1957: I TRATTATI DI ROMA PORTANO ALLA NASCITA DEL MERCATO UNICO

Belgio, Italia, Francia, Germania Ovest, Lussemburgo e Olanda firmarono i Trattati di Roma. I trattati vennero venduti al popolo europeo come accordi per promuovere il “libero scambio” e la cooperazione in un “Mercato comune”. La gente non sapeva cio` che sarebbe accaduto da li` a pochi decenni; questi trattati apparentemente innocui si trasformeranno nella potente Unione Europea che oggi domina sulle nazioni membre.

Il mercato comune è la prima struttura economica basata sul sovranazionalismo, un passo importante verso il nuovo ordine mondiale Rothschild. I Globalisti utilizzarono abilmente la minaccia sovietica, che essi stessi crearono (e che un giorno faranno crollare) come un mezzo psicologico per spaventare il popolo dell’Europa un tempo nazionalista in uno stretto consolidamento economico, politico e militare.

Questi accordi porteranno alla creazione dell’Unione Europea

2 MAGGIO 1957: MCCARTHY MUORE ALL’IMPROVVISO A 48 ANNI/ SOSPETTO AVVELENAMENTO ALL’OSPEDALE NAVALE DI BETHESDA

Dopo la censura del 1954, l’influenza di McCarthy svani. Tuttavia il giovane e vivace senatore rimase schietto e continuo‘ a scagliarsi contro il comunismo e contro i suoi protettori agli alti livelli. Una volta descrisse queste forze oscure come “una cospirazione così immensa”: questa Cospirazione mise fine alle sue indagini, ora era tempo che mettesse fine a McCarthy!

McCarthy si ammalo` alla fine dell’aprile del ’57 ed era stato portato all’Ospedale Navale di Bethesda, proprio come avvenne per il suo mentore “suicidato”, James Forrestal, nel 1949. Comincio` a riprendersi, ma stranamente si ammalo` di nuovo nel Giorno Santo Comunista del 1 ° maggio. Mori` alla giovane età di 48 anni, il 2 maggio, vittima di un apparente avvelenamento. La causa ufficiale della morte di McCarthy è elencata come “infiammazione del fegato”.

Il nome del grande senatore continua ad essere infangato fino ad oggi. L’uso costante del termine “maccartismo” serve come costante richiamo ai politici americani del destino che attende a chiunque sfidi il nuovo ordine mondiale

AUTUNNO 1958: EISENHOWER TRADISCE I FREEDOM FIGHTER ANTI COMUNISTI IN UNGHERIA

La rivoluzione ungherese del 1956 è una rivolta contro il regime comunista ungherese. Civili e soldati patriottici si unirono per sconfiggere la polizia segreta dominata dagli ebrei e dalle truppe sovietiche. Il premier sovietico. Nikita Khrushchev e la sua banda sono storditi. I sovietici ritirarono tutte le truppe mentre i ribelli aspettavano con ansia che l’Occidente “anticomunista” inviasse armi, mentre Ike spinse Spagna e Germania occidentale a cancellare una spedizione di armi ai ribelli ungheresi.

Non ci furono armi, ne parole simboliche, a supporto e riconoscimento della lotta per un’Ungheria libera. Il presidente Eisenhower si limito` a dire: “I nostri cuori vanno al popolo ungherese”.

Dopo aver compreso che il generale americano preferito di Stalin aveva dato via libera per la riconquista dell’Ungheria, proprio come aveva fatto durante la seconda guerra mondiale, i sovietici rioccupano l’Ungheria con una forza enorme. I capi della rivolta ungherese vennero poi giustiziati.

1958-1961: LA CINA DI MAO LANCIA IL “GREAT LEAP FOWARD”/ MUOIONO 50-60 MILIONI DI PERSONE

Il “Grande balzo in avanti” della Cina è l’ultimo piano di Mao per trasformare la Cina in una moderna società comunista. L’agricoltura privata è vietata e chi vi è coinvolto viene ucciso. Il piano fallisce, con conseguente inedia di massa. Il bilancio delle vittime è tra 50 e 60 milioni.
Lo storico Frank Dikötter afferma che “la coercizione, il terrore e la violenza sistematica erano le fondamenta stesse del Grande Balzo in Avanti” e che “motivarono uno dei più mortali omicidi di massa della storia umana”.

I contadini sono confinati nei villaggi affamati mentre i rossi torturano e uccidono quelli accusati di non aver rispettato la loro quota di grano. Oltre alle vittime della fame, almeno 5 milioni di cinesi furono picchiati o torturati a morte e altri 2-3 milioni si suicidarono. Le milizie rosse di Mao seppellirono vive molte persone.

I GIORNI FELICI DEGLI ANNI 50

Gli anni ’50 sono un periodo felice in America. Le enormi tasse e tagli alla spesa della fine degli anni ’40 hanno finalmente messo fine alla lunga depressione, portando alla crescita economica per i professionisti e gli operai. È l’era del “baby boom” americano quando i veterani di guerra si sposarono ed ebbero figli. I padri andavano al lavoro e guadagnavano abbastanza denaro da potere lasciare la moglie a casa in modo che educasse i bambini. Molti si spostarono dalle città affollate verso la periferia. Quasi ogni casa ora ha un telefono, una TV, una lavatrice, un’auto, ecc. Il “Sogno americano” è disponibile a tutti coloro che lo desiderano. Sul fronte culturale, “gli anni ’50” rappresentano ancora un’epoca di decenza e innocenza. Film, programmi televisivi e canzoni sono, per la maggior parte, intrattenimento pulito e sano. Le chiese sono fiorenti, le strade sono sicure, le comunità sono forti, i bambini sono rispettosi, il tasso di divorzi è molto basso e l’omosessualità è in gran parte inespressa. Le famiglie / comunità Bianche e Nere  sono solide e prospere. I moderni “liberali” amano mettere in ridicolo questo tempo più semplice e più felice. Ma quelli che sono cresciuti negli anni ’50 e nella maggior parte degli anni ’60, sanno che è stato un periodo molto più felice e più sano rispetto all’epoca attuale della decomposizione economica e morale. Tuttavia sotto la superficie dei felici anni ’50, i magnati Globo-sionisti di Hollywood sono ossessionati dal sesso e stanno progettando una tempesta perfetta che indebolirà per sempre famiglie, comunità e chiese.

Diversi show dell’epoca ritraevano le condizioni delle famiglie americane degli anni 50

DICEMBRE 1958: IL BUSINESSMAN PATRIOTA ROBERT WELCH FONDA LA JOHN BIRCH SOCIETY

L’uomo d’affari Robert Welch formo` la patriottica John Birch Society (dal nome di un capitano dell’esercito americano assassinato dai cinesi rossi). Welch crede che i globalisti (“Insider”) stiano usando comunismo, banche centrali, guerre, corruzione morale e debito per realizzare il nuovo ordine mondiale. Egli avverte:

“… sia gli Stati Uniti che i governi sovietici sono controllati dalla stessa cospirazione di internazionalisti, avidi banchieri e politici corrotti. Se lasciati non esposti, i traditori all’interno del governo USA venderebbero la sovranità del paese alle Nazioni Unite per un Nuovo Ordine Mondiale….”

Il JBS ha sedi in tutta America. I suoi membri usano libri, opuscoli e giri di parole per mettere in guardia il pubblico sui Globalisti. L’adesione al JBS crebbe rapidamente, attirando i brutali attacchi dei media comunisti.

GENNAIO 1959: IL REGALO FINALE DI EISENHOWER AI COMUNISTI/ CUBA VIENE DATA A FIDEL CASTRO

Eisenhower fece molto per far avanzare l’asse globalista / comunista. Il suo repertorio include: fermare Patton dalla liberazione dell’Europa orientale (’45), inviare i prigionieri di guerra russi a Stalin, uccidere 1,7 milioni di prigionieri di guerra tedeschi (’45 / ’46), tradire Joe McCarthy (’54), aiutare a creare il gruppo Bilderberg ( ’54), e abbandonare i ribelli anticomunisti dell’Ungheria (’56). Il suo “errore” finale fu quello di permettere al governo filo-americano di Cuba di Fulgencio Batista di cadere nelle mani del marxista Fidel Castro. Mentre il New York Times e il Washington Post diffamarono Batista e glorificarono Castro come un altro “riformatore agrario”; Ike ignoro` i ripetuti avvertimenti dell’ambasciatore Earl T Smith secondo cui Fidel Castro è un comunista appoggiato dall’Unione Sovietica. Ike “guardo` dall’altra parte” mentre i ribelli di Castro guadagnavano potere.

Proprio come Chiang in China (’49), Batista venne tradito quando gli Stati Uniti si rifiutarono di spedire auto blindati a Cuba. Questo incoraggio` Castro e demoralizzare i cubani. Abbandonando Batista, Ike consegno` Cuba a Castro.

Nel 1960, l’ambasciatore Smith dichiaro`: “Senza gli Stati Uniti, Castro non sarebbe al potere oggi”.

Nel 1963, l’ex presidente Eisenhower affermo`: “Solo un genio e un profeta potevano sapere che Fidel Castro era un comunista”.

1- Abbraccio di Khrushchev e Castro. Un altro “riformatore” si è rivelato un marxista
2- Il libro dell’ambasciatore Smith, “Il quarto piano”, fornisce un resoconto di prima mano di come il Dipartimento di Stato di Eisenhower tradì Cuba.

SETTEMBRE 1959: EISENHOWER ACCOGLIE IN PATRIA IL COMUNISTA OMICIDA KRUSHCHEV

Se le persone schiavizzate dell’Europa orientale, della Corea del Nord, della Cina o di Cuba avessero qualche illusione persistente sul fatto che gli Stati Uniti si sarebbero mossi, almeno simbolicamente, per la causa della libertà, quelle speranze sarebbero state infrante per sempre quando Eisenhower diede il benvenuto alla Casa Bianca al tiranno sovietico Nikita Krusciov.

Come commissario, Chruscev lavoro` a stretto contatto con i mostri di Stalin e Kaganovich. Nonostante le sue critiche a Stalin (dopo la morte di Stalin), Krusciov fu un fedele assassino sotto Stalin mentre si faceva strada tra i ranghi sovietici. Più recentemente, Chruscev fu il macellaio della Rivoluzione ungherese del 1956, e deteneva ancora prigionieri americani dalla Seconda Guerra Mondiale nei campi di schiavi siberiani – un fatto di cui l’ex generale Eisenhower è pienamente consapevole!

Anni dopo, gli estratti dalle memorie di Kruscev confermano ancora l’amore sovietico di Eisenhower:

“Ogni volta che ho avuto a che fare con Eisenhower negli anni successivi, ho sempre ricordato le sue azioni durante la guerra, ho tenuto a mente le parole di Stalin su Eisenhower, Stalin ha invitato Eisenhower alla nostra Victory Parade e ha espresso il suo riconoscimento presentandogli la nostra più alta medaglia, The Order of Victory: è stata la prima volta che ho incontrato Eisenhower “.

1960: LA STORIA E` SCRITTA DAI VINCITORI/ “L’ASCESA E LA CADUTA DEL TERZO REICH” VIENE PUBBLICATO

Dopo aver ricevuto quella che definisce una “generosa sovvenzione” dal Council on Foreign Relations (CFR) di New York, l’ex portavoce della CBS William Shirer pubblica la sua “definitiva” e “completa” storia della Seconda Guerra Mondiale, The Rise and Fall of the Third Reich. Nel riconoscimento di apertura del libro, Shirer ringrazia “il Council” – i cui membri Globalisti sono stati proprio quelli che hanno progettato la guerra in primo luogo!

Shirer’s Rise and Fall è un mattone dalla vuota verbosita’ (1.245 pagine!), che tuttavia e` estremamente superficiale quando si tratta di raccontare fatti importanti. Intessendo mezze verita` a bugie totali, aggiungendo qui e la` qualche importante verita` anche pro-tedesche; Shirer dipinge abilmente una facciata ingannevole; una che ogni lettore di questi capitoli di storia proibita` dovrebbe essere in grado di inquadrare chiaramente.

Il gigante editoriale ebreo Simon & Schuster pubblico` il libro, e la stampa ebraica lo mando` alle stelle. Shirer divento` ricco oltre i suoi sogni più sfrenati. Il suo putrido pacchetto di propaganda rimane, fino ad oggi, lo “starter pack” per coloro che pensano di sapere qualcosa sulla seconda guerra mondiale. Che cavolata!

Il pluripremiato best-seller di Shirer è iniziato con una “generosa sovvenzione” dal CFR, un “think tank” di New York City che seleziona ancora i presidenti degli Stati Uniti.