Archivi Blog

Torture: Un inquietante video sul controllo mentale a cui sono stati sottoposti i Jacksons

Il video di “Torture” (1984) è un incubo terribile, al cui interno si possono trovare una miriade di simboli e riferimenti al controllo mentale. Che il video riveli la vita segreta dei Jacksons, in particolare quella del membro piu` famoso della famiglia, Michael?

leadtorture4-702x336

La storia dei Jacksons riflette tutto ciò che vi è di sbagliato nell’industria musicale: giovani talenti vengono trattati in maniera disumana dai propri handler, per poi essere messi sotto la luce dei riflettori, al fine di farli poi crollare in maniera spettacolare. Quando Michael Jackson è diventato la più grande star del mondo, tutto e` accaduto in fretta prendendo una piega a dir poco strana. In primo luogo, l’aspetto e il colore della pelle di Michael cambiarono drasticamente a causa della massiccia chirurgia ricostruttiva sperimentale e lo sbiancamento della pelle indotto chimicamente. Gli scandali sull’artista culminarono con le accuse di molestie su minori – emerse nei media, che definiranno il resto della carriera di Michael. Dopo aver trascorso gli ultimi anni della sua vita parlando contro i mali del settore, il “Re del Pop” è morto in un quello che possiamo oggi definire un omicidio.

Anche se sono convinto che gli esperimenti su questo artista non ebbero mai fine, Michael mostro` anche i sintomi di un “trattamento” tipico del settore: il controllo mentale basato sul trauma. Il processo e` iniziato probabilmente in giovanissima età, in quanto sappiamo dai gravi traumi subiti da Michael, per mano del padre.

Quando la custodia di Jackson passo` dal padre al settore musicale, le cose peggiorarono. E se c’è qualcosa che si può imparare dagli articoli su Neovitruvian è che l’elite occulta gode nel rivelare in maniera contorta simbolica e ingannevole il loro controllo sugli artisti, sull’industria e sul mondo. Ecco dunque “Torture”

TORTURE

“Torture” fu rilasciato due anni dopo Thriller di Michael Jackson, l’album che lo rese una superstar internazionale. Mentre il resto dei Jacksons sembrava aggrapparsi al talento di Michael per condividere parte della sua fama e fortuna, “torture” descrive il disgustoso sistema di controllo mentale nascosto dietro il glamour e lo sfarzo del settore.

“Torture” e` quasi letteralmente una tortura. La combinazione di effetti visivi scadenti con immagini fastidiose e inquietanti, da vita ad un video noioso e difficile da guardare. E ‘ come se si potesse percepire che le riprese del video furono una tortura per le persone coinvolte nella sua realizzazione – tra cui il regista Jeff Stein:

Stein ricorda le riprese come “un’esperienza terribile che ben si accosta al titolo della canzone”, e che il sentimento era condiviso da altri soggetti coinvolti nella produzione. Il budget e i tempi di realizzazione vennero sforati. Alla fine i Jackson non si presentarono piu` alle riprese. Stein afferma che fu così stressante che uno dei suoi colleghi perse il controllo delle funzioni corporee. “Il motto che usavamo era vittoria o morte” dice. “Penso che questa fu l’unica volta in cui pregammo che la morte arrivasse presto.”
– Craig Marks “I Want My MTV: The Uncensored Story of the Music Video Revolution”

Inoltre, come se avessero la sensazione che ci fosse qualcosa di intrinsecamente sbagliato in questo progetto, Jermaine Jackson rifiuto` di comparire nel video e Michael, citando altri impegni, non partecipo`. Il risultato di tutto questo: Per il video fu utilizzato un manichino in cera di Michael Jackson.

torture1

In questo scatto hanno usato un manichino per sostituire Michael Jackson in questo scatto. SÌ. Hanno anche spostato una delle sue braccia in alto. Questa foto deve essere nella top 5 dei momenti più tristi nella storia della musica.

Mentre la canzone dovrebbe parlare di come i sentimenti, prima della fine di una relazione, diventino una “tortura”, il video descrive pratiche riguardanti l’MKULTRA.

torture18

Il video inizia con uno dei Jackson in piedi di fronte a una linea che lo porta in un posto strano. Tale immaginario non e` dissimile alla strada di mattoni gialli nel Mago di Oz, ritenuti un “percorso di programmazione” dai gestori della programmazione Monarch.

torture12

Negli occhiali vediamo quelle che sembrano essere delle esplosioni, a significare metaforicamente lo stato della sua psiche.

Il testo della prima strofa descrive la condizione di uno schiavo del controllo mentale.

It was on a street so evil
So bad that even hell disowned it
Every single step was trouble
For the fool who stumbled on it
Eyes within the dark were watchin’
I felt the sudden chill of danger
Something told me keep on walkin’
Told me I should not have gone there

Intrappolati in uno strano e claustrofobico mondo, a rappresentare la dissociazione degli schiavi del controllo mentale, i fratelli sono sottoposti a tutti i tipi di trauma.

torture4

Che diavolo è sta roba? Questi tipi di immagini sono utilizzate per traumatizzare e confondere gli schiavi Mk.

Proprio come altri film degli anni 80 ispirati dall’MKULTRA (Il ritorno ad Oz e Labyrinth ad esempio), il video mostra come uno schiavo dissociato percepisca la realtà in uno stato traumatico.

L’inizio della programmazione è rappresentato dall’entrata dello schiavo in un tempio occulto.

torture5

Lo schiavo sta davanti all’ingresso di un tempio occulto, completo di due pilastri e un occhio che tutto vede.

masonic1-e1455829877670

L’iniziazione alla Massoneria è rappresentata dal passaggio attraverso due pilastri con l’occhio che tutto vede che li sovrasta.

I Jacksons, tuttavia, non vengono iniziati ad una confraternita. Sono piuttosto introdotti forzatamente ad un mondo malvagio sotto l’occhio che tutto vede di un handler sadico.

All’interno del tempio, vengono invitati a proseguire da un inquietante mago, che rappresenta il gestore.

torture20

Il volto del gestore è brutalmente sfigurato, forse per implicare che gli stessi handler sono stati schiavi.

Lo schiavo cade poi in un pozzo e scopre chi governa veramente il suo mondo.

torture6

Osservato letteralmente da un “occhio nel cielo”, lo schiavo MK è costantemente monitorato dal suo gestore.

torture7

Nulla dice schiavo del controllo mentale come una celebrità impotente bloccata su un muro composto da bulbi oculari.

torture8

A quanto pare toccare un bulbo oculare e` contagioso…un occhio cresce nel palmo della mano destra di Jackson. Trauma.

torture22

Anche se ci sono occhi dappertutto, i fratelli sono ciechi a ciò che sta realmente accadendo loro. In questa scena veloce, ma molto preoccupante, i fratelli si tolgono gli occhi per rivelare che non hanno gli occhi!

All’interno di questo mondo di occhi che tutto vedono, i fratelli si trovano sottoposti a una vasta gamma di situazioni traumatiche.

torture9

Elettrizzato da un recinto elettrificato che rappresenta la terapia con elettroshock – una tecnica per indurre il trauma nel controllo mentale Monarch.

Più avanti, una bella donna lo attira più in profondità nel “tempio” (programmazione).

torture10

Nella parte superiore dell’obelisco curvo vi e` ancora una volta, un grande, occhio che tutto vede.

torture12-1

Mentre tenta di raggiungere la donna, delle cose appuntite cercano di pugnalarlo. Il percorso della programmazione è carico di dolore e torture.

torture13

Giusto prima di raggiungere la donna, si trasforma in un pazzo mascherato ridendo malignamente.

I versi di Michael Jackson spiegano come uno schiavo venga attirato in un mondo di male

She was up a stair to nowhere
A room forever I’ll remember
She stared as though I should have known her
Tell me what’s your pain or pleasure
Every little thing you find here
Is simply for the thrill you’re after
Loneliness or hearts on fire
I am here to serve all masters

Lo schiavo finisce in un livello ancora più profondo di programmazione.

torture14-e1455910365886

Si ritrova in un ambiente perfetto per indurre traumi, completo di ragnatele giganti e scheletri appesi per le braccia

torture15

Qui, i Jackson si trasformano in scheletri.
La programmazione trasforma i Jackson in scheletri danzanti, animati dalla “magia” dei gestori.

Veniamo poi deliziati da un classico della simbologia del controllo mentale: Il vetro rotto (o uno specchio) per rappresentare la frattura della loro personalità.

torture16

Ogni fratello rompe successivamente un vetro – le loro personalita` sono simbolicamente in frantumi dopo la dissociazione e gli intensi traumi.

Dopo le torture e la programmazione, i fratelli sono pronti a tornare nel “mondo reale” ed essere schiavi del settore.

torture17

Dopo che la programmazione è completa, scende un fulmine che riapre la porta al mondo reale. Non dimenticate che hanno sostituito Michael Jackson con un manichino di cera perché non voleva apparire nel video

Anche se sono sicuro che i produttori avrebbero voluto che il vero MJ fosse presente nel video, il fatto che sia stato sostituito da un manichino di cera e` dannatamente appropiato per Michael in quanto sottoposto molto piu` intensamente alle tecniche di controllo mentale.

CONCLUDENDO

“Torture” fu una di quelle produzioni che “non si hanno da fare”. La canzone è stata evitata dalla critica e le riprese del video risultarono difficili, e boicottate da entrambi Michael e Jermaine Jackson. Il video porto` la casa di produzione alla bancarotta.

“Torture” fu, tuttavia, il prototipo dei video musicali “moderni”, zeppi di immagini MK. E ‘ caratterizzato da artisti ritratti come schiavi che vengono attirati in un mondo spaventoso pieno di traumi e simbolismo degli Illuminati, dando agli spettatori la sensazione viscerale di guardare qualcosa di sbagliato e malvagio. In Torture l’elite occulta mostra come i Jackson siano riusciti ad ottenere il successo … ed e` stata letteralmente una tortura!

Fonte

 

I “disegni segreti” di Michael Jackson rivelano riferimenti al controllo mentale

Michael Jackson ci ha lasciato una grande quantità di opere – e il loro simbolismo è molto eloquente. Forniscono una visione rara nelle sue lotte interiori, mostrando immagini riferibili alla programmazione  Monarch.

Possiamo dire che nella storia di Michael Jackson possiamo vedere come è lercio il mondo dello spettacolo. Spinto sotto i riflettori fin dalla giovane età, Jackson è diventato letteralmente uno schiavo del settore della musica. Mentre era al culmine della celebrità, MJ lentamente ma inesorabilmente si trasformò in una persona completamente diversa. Tralasciando i cambiamenti fisici evidenti, ha mostrato segni di pesanti abusi psicologici Fu sottoposto a programmazione Monarch in una fase cruciale della sua vita? Fu sottoposto a Monarch programmazione nel corso di una fase cruciale della sua vita? Nuovi indizi sembrano confermare questa ipotesi.

Una collezione mai vista di disegni di Michael Jackson sono stati in questi giorni messi in vendita da un uomo della Florida: il simbolismo è molto rivelatorio. Vanno a braccetto con l’arte dei sopravvissuti alla programmazione Monarch come Kim Noble (leggi l’articolo) Eccoli.

puppet-e1415638426390

Questo disegno raffigura un volto sorridente collegato a diversi fili. I fili sono collegati a quelli che sembrano essere scatole di commutazione. Si tratta di un riferimento all’elettroshock? Inoltre, vediamo quelle che sembrano un paio di corna al livello delle tempie.

7bigben-e1415638673155

Uno strano orologio in cui è visibile il numero 7. MJ sembrava essere ossessionato da quel numero particolare – ossessione non rara tra gli schiavi MK.

7face2-e1415638814598

Questa illustrazione mostra il volto di MJ e la scritta seven /sette. La metà inferiore del suo volto è deformata ed è leggermente sfuocata come se prendesse una scossa. Si tratta di un altro riferimento alla tortura e all’elettroshock?

chinese-mike-e1415639931451 see-thru-e1415639044352

Questa immagine raffigura una vista a raggi x del corpo. Secondo la fonte originale “nel campo dell’arteterapia questo potrebbe indicare un possibile scollamento tra la mente, il corpo e la realtà”. In altre parole, questa immagine potrebbe rappresentare la dissociazione di MJ – l’obiettivo della programmazione Monarch.

3-persons-inside-e1415639309106

Questa immagine raffigura tre persone – un uomo. una donna e un bambino. Le tre persone però hanno la stessa faccia (e la stessa espressione facciale) che potrebbe alludere alla scissione della personalità di base in opposti dualistici (maschio e femmina) e l’emergere di una nuova persona (il bambino).

clown-pic-mj-e1415639667463

Una faccia inquietante di un pagliaccio disegnato su uno sfondo rosso(che ricorda il sangue, la rabbia e la violenza). In combinazione a quella faccia sconvolgente, le parole “Io ti voglio bene davvero” sembrano essere non sincere, come se provenienti da un farabutto (il gestore MK?)

beautyheads2-e1415640408933

Il concetto di specchiarsi, dualità e un alterego bambino appaiono di nuovo.

chinese-mike-e1415639931451

Questa immagine è piena di riferimenti all’MKULTRA. Ruota tutta attorno al concetto di dualità e la scissione della personalità. Tutto rispecchia la visualizzazione di emozioni opposte e il motivo a scacchi in fondo, è uno degli indizi più chiari che alludono al controllo mentale di MJ. Inoltre, le parti del suo corpo appaiono “appiccicate”, un immaginario mk a cui siamo abituati grazie alle odierne star e ai loro orribili servizi fotografici.

blood_on_the_dance_floor_cover

La copertina di “Blood on the Dance Floor” di MJ è estremamente simbolica. In piedi su un pavimento a scacchiera massonica, con MJ vestito di rosso – il colore del sacrificio. Il nome “Blood on the Dancefloor” è un riferimento al sacrificio di sangue sul pavimento rituale massonico.

Anche se gran parte della vita di Michael Jackson è ancora un mistero, questi disegni incredibilmente significativi potrebbero aggiungere un pezzo del puzzle. Essi contengono molti dei temi fondamentali del controllo mentale Monarch e sono permeati di concetti che sembrano ossessionare gli schiavi MK.

Fonte

L’ologramma di Michael Jackson ai Billboard awards

Michael Jackson, alias il Re del Pop, ha tragicamente perso la vita in circostanze strane e nebulose nel giugno 2009. Cinque anni dopo, la sua immagine viene sfruttata per lucro da una casa discografica che odiava.

Ironicamente intitolato Xscape, il nuovo album postumo di Michael Jackson è stato pubblicato dalla Epic Records, una divisione della Sony Music. Come ho sottolineato nell’articolo intitolato Quando gli insiders stessi mostrano il lato marcio dell’industria musicale, MJ stava cominciando a parlare apertamente dei mali dell’industria musicale ed era specialmente disgustato dalla Sony Music. Ecco un video di un discorso tenuto nel 2002. Come vedrete, a MJ non piaceva la Sony, né l’ex-Presidente della società Tommy Mottola. Egli spiega come Motolla, ex marito di Mariah Carey, agisse più come un handler che come un marito … tenendo in mano un cartello con la scritta “$ony Kills Music”.

Tornando al presente. Sony possiede l’immagine di MJ e utilizza un suo ologramma per farlo cantare e ballare a volontà. Anni dopo la sua morte, MJ non può “Xscape” (scappare) dallo sfruttamento dell’industria musicale.

L’ologramma di MJ proiettato ai Billboard Awards 2014 ha eseguito la canzone Slave to Rythm, un titolo che cattura tristemente il suo destino. Ancora peggio, il set è pieno di simbolismo delle élite occulte da cui cercò di liberarsi.

La “performance” inizia con un gruppo di poliziotti vestiti in tenuta antisommossa, l’intro è l’ennesimo esempio del music business in cui si trasforma il concetto di uno stato di polizia oppressivo in qualcosa di normale e alla moda. Ci informa inoltre che questa “performance” di MJ è sponsorizzata dall’elite occulta.

slave1

MJ viene introdotto da un gruppo di poliziotti vestiti in tenuta antisommossa.

Subito dopo vediamo una strana immagine generata a computer di MJ seduto su un trono (di bugie). Il tessuto leopardato sul trono potrebbe riferirsi alla programmazione Beta – cosa di cui probabilmente fece esperienza nella sua giovinezza.

slave3

Il set poi si trasforma in qualcosa di estremamente massonico. L’intero sfondo dietro MJ si trasforma in un motivo a scacchi – usato nelle pavimentazioni delle logge massoniche.

slave4

In Realtà, l’intero stage è fondamentalmente una grande loggia massonica, completa di Pilastri (formati da pezzi degli scacchi), un arco e i motivi a scacchiera. Tutto questo è circondato da stelle “fiammeggianti”.

BAhbCVsHOgZmSSJIdXBsb2Fkcy9wbGFjZV9pbWFnZXMvMWNjMzVmMTdiNTlmNDY0MmQxXzM5NDI5NTcxNzBfZTBhMWJhODE3M19iLmpwZwY6BkVUWwg6BnA6CnRodW1iSSIKeDQwMD4GOwZUWwc7BzoKc3RyaXBbCTsHOgxjb252ZXJ0SSIQLXF1YWxpdHkgOTEGOwZUM

Una loggia massonica all’hotel Andaz di Londra. Il pavimento a scacchiera, due pilastri e una stella fiammeggiante gigante sul soffitto.

matrix1Molti dei simboli riportati in questa immagine massonica si trovano nella “performance” dell’ologramma.

slave5

Alcuni dei ballerini di MJ portano gabbie intorno alle loro teste, raccontando agli spettatori che gli artisti del settore sono letteralmente “schiavi del ritmo”.

Il finto MJ si siede di nuovo sul suo trono (di bugie). Le persone tra il pubblico iniziano a far festa e applaudire non rendendosi conto, probabilmente, che sul palco non vi fosse nessuno a ricevere quegli applausi.

Qualcuno potrebbe dire che “alla gente manca Michael” e che la performance olografica ” ha riportato la sua magia”. Forse è così. Ma la realtà è che l’immagine di MJ e la sua eredità sono proprietà di ciò che lui odiava. La sua immagine viene ora utilizzata per promuovere l’agenda degli Illuminati e per generare ricavi. MJ approverebbe tutto questo? Forse la seguente immagine risponderà a questa domanda.

michael-jackson-sony-1-e1400683253419

Fonte