Archivi Blog

Regno Unito: Una preside sospende due alunni di 10 anni per omofobia

La preside della Heavers Farm Primary School nel sud di Londra ha sospeso due studenti cristiani di 10 anni dopo che uno di loro ha chiesto il permesso di non partecipare a una lezione LGBT durante il “Gay Pride Month”.

La direttrice, Susan Papas, che ha costretto gli scolari a partecipare alla parata del “Gay Pride” lo scorso anno, ha detto ai due bambini, entrambi di discendenza africana, che erano “una delusione per la scuola”, ha riferito Christian Concern.

Il 20 giugno, l’allievo Farrell Spence chiese al suo insegnante Alex Smith il permesso di non prendere parte a una lezione quando il signor Smith ha iniziato a distribuire materiale LGBT. L’insegnante nego` il permesso, insistendo sul fatto che la lezione LGBT era parte del curriculum.

Dopo la lezione, il signor Smith avrebbe accusato Farrell di usare “linguaggio omofobo” e di aver detto che gli “LGBT sono schifosi e stupidi”, cosa che il bambino nega categoricamente di aver detto.

Farrell, un cattolico, era seduto con il suo compagno di classe Kaysey Francis, un cristiano pentecostale, e ha detto ad un altro insegnante che non “accettava gli insegnamenti LGBT” a causa della sua religione.

Secondo quanto riferito, l’insegnante ha chiesto ai due bambini: “Volete che gli LGBT muoiano?” “Abbiamo detto di no”, ha risposto Farrell, ma ha aggiunto che se fossero tornati nei loro paesi, sarebbero stati puniti per essere gay.

L’insegnante ha chiesto a Farrell da dove proveniva e il ragazzo ha risposto che era di “discendenza giamaicana africana”, e lì “tutti sono cristiani e cattolici, quindi non accettano l’LGBT”.

In seguito, la preside Papas ha chiamato i due bambini urlandogli contro: “Come osate? Siete una delusione per la scuola. ”

La signora Papas, la cui figlia Attie è una lesbica e la School Manager, ha poi messo i bambini in stanze separate e ha sgridato Kaysey: “Come osi dire che vuoi uccidere le persone LGBT?”

Kaysey ha risposto: “Non ho detto che le voglio uccidere.” La signora Papas gridando ancora disse: “Sì, l’hai fatto, e non mentire”, mandando la ragazza in detenzione dalle 10:00 alle 3:00 pm. Il dirigente scolastico ha successivamente sospeso Kaysey e Farrell da scuola per cinque giorni.

La Heavers Farmer Primary School educa 750 alunni in un distretto multiculturale e multireligioso del sud di Londra. oltre che alla School Manager, anche il vice direttore Robert Askey è apertamente gay.

Le madri dei due bambini si sono lamentate con la preside, citando regolamenti scolastici che affermano che è illegale sospendere uno studente per “un motivo non disciplinare”.

I genitori insistono che i loro figli non hanno fatto commenti omofobici e hanno accusato la preside di “discriminare in base alla religione o le convinzioni” nella sua scuola. Hanno anche citato la Convenzione Europea dei Diritti Umani, dicendo che richiede che le scuole rispettino il modo in cui i genitori cercano di crescere i loro figli in conformità con la loro fede cristiana.

Questo non è il primo episodio in cui la scuola e la sua preside sono state coinvolte in una questione che riguardava il mondo LGBT.

Nel giugno 2018, la scuola ha organizzato una parata “Gay Pride” nel suo parco giochi, mettendo bandiere arcobaleno attorno alla scuola e dicendo agli studenti di indossare colori vivaci per l’evento.

La signora Papas ha anche invitato i genitori a vedere la sfilata “Proud to be Me!” E ad unirsi per celebrare “l’arcobaleno di cose che rendono speciali loro e la loro famiglia”.

A quel tempo, 14 genitori cristiani lamentarono che la Papas stava “costringendo sui bambini un programma LGBT molto aggressivo che andava a ledere i diritti dei genitori e vittimizzandoli”.

In risposta, la Papas dichiarò di opporsi all’omofobia: “Sosteniamo la nostra decisione di celebrare il Pride Month nazionale insegnando i valori britannici”.

Izoduwa Montague, madre di uno studente cristiano, ha rifiutato di permettere al figlio di quattro anni di prendere parte alla parata e si è lamentata con il Segretario all’istruzione che la scuola aveva intrapreso “un proselitismo sistematico sui suoi giovani e vulnerabili allievi “.

Montague dice di sentirsi “vittima di bullismo” dopo essersi lamentata del fatto che suo figlio era “costretto a prendere parte a un evento che va contro le sue convinzioni cristiane” trasferendo in seguito suo figlio in una scuola cattolica.

Fonte

Nelle scuole del Regno Unito sara` insegnata “educazione sessuale gay e trans” ai bambini di 5 anni e la presenza sara` obbligatoria

Il governo conservatore britannico annuncera` piani per l’introduzione di lezioni sull’omosessualità e sul transgendererismo per gli studenti delle scuole primarie, nonostante una petizione ufficiale contro il movimento, firmata da oltre 100.000 persone.
Il Sunday Times riporta che il nuovo curriculum è stato finalizzato dopo una consultazione di sei mesi con il Dipartimento dell’Istruzione e sarà implementato in tutte le scuole del Regno Unito a partire dall’anno scolastico 2020-21.

Sarà insegnato agli alunni dall’età di cinque anni, e sarà illegale per i genitori non far partecipare i figlie alle lezioni nella scuola secondaria, il che significa che almeno un semestre di educazione sessuale – ma probabilmente di più – sara` frequentato da ogni studente.

Una petizione popolare al Parlamento che chiede di poter dare la possibilita` ai genitori di far saltare la lezione ai propri figli sarà discussa lunedì alla Camera dei Comuni, anche se non è previsto che ciò influisca sul programma di attuazione della legislazione.

La proposta ha incontrato resistenza da parte di comunità conservatrici, inclusi alcuni musulmani ed ebrei. In una lettera che esprime opposizione, eminenti rabbini hanno espresso il timore che alcuni genitori preferiranno escludere i propri figli dal sistema scolastico – cosa che e` permesso loro fare – piuttosto che sottoporli al nuovo curriculum.

Le domande discusse durante le lezioni, come elencato nelle attuali proposte per il curriculum, includeranno: “Quando è giusto lasciare che qualcuno mi tocchi?” Per bambini di 3 anni, e “Perché siamo tutti diversi? Va bene essere diversi? “All’età di sette anni. A 11 anni, i bambini discuteranno “Qual è la differenza tra transessuali e transessuali?” E a 16 anni verrà detto “come rivelare il fatto che hai l’HIV a un partner sessuale, alla famiglia e agli amici”.

Tra i materiali didattici per i bambini delle scuole elementari che sono attualmente in fase di sperimentazione in una scuola prevalentemente musulmana a Birmingham sono “Tango Makes Three”, un libro su due pinguini gay che si prendono cura di un uovo preso da un’altra famiglia e “My Princess Boy”. che celebra un bambino dalla pelle scura che ama travestirsi.

Gli altri obiettivi del curriculum includono educare gli studenti su questioni che sono diventate più frequenti in Gran Bretagna negli ultimi due decenni, come la mutilazione genitale femminile, il sexting, le porno revenge e il potenziale squilibrio di potere tra i sessi nelle relazioni.

Fonte

Desmond Is Amazing: Un “drag queen” di 11 anni balla in un locale gay mentre gli spettatori gli lanciano banconote

Un ragazzino di 11 anni noto come “Desmond Is Amazing” ha ballato sul palco in un bar gay di New York mentre uomini adulti gli tiravano banconote da un dollaro.

“Il ragazzo pre-adolescente, vestito da drag queen per imitare la cantante Gwen Stefani, ha ballato sul palco del 3 Dollar Bill di Brooklyn, un bar LGBT descritto come ‘gestito e posseduto da queer,’ e ‘Brooklyn Premiere Queer Bar & Performance Venue'” riporta LifeSiteNews.

Per ragioni che hanno improvvisamente un senso, il locale ha imposto un rigoroso divieto di utilizzo del cellulare.

Un recensore di Yelp ha scritto che il bar ti fa “mettere il tuo telefono in una custodia magnetica chiusa all’entrata, quindi non può essere usato mentre sei lì. Puoi infilarlo in tasca ma non entrare nella borsa. ”

Un altro si e` espresso in questo modo: “Il club ha messo i nostri telefoni in queste sacche chiuse, che potevamo [portare] in giro per il club”.

Il primo a riferire su questo sfruttamento sessuale di minore è stato uno YouTuber di nome Yosef Ozia, che ha collegato tutti questi punti sulla base delle recensioni di Yelp:

Come potete vedere nel video, questo ragazzino di 11 anni è vestito da drag e si aggira indossando una canottiera mentre uomini adulti fanno il tifo e gli lanciano soldi.

Ancora piu` gravemente, “Desmond Is Amazing” è stato celebrato dai media dell’establishment.

The Daily Beast e NBC News sono entrambi entusiasti di ciò che può essere descritto solo come sfruttamento sessuale di un bambino.

Secondo LifeSite, “ABC’s Good Morning America” ​​(GMA) ha recentemente dedicato un segmento al ragazzo durante il quale il suo travestimento è stato celebrato come un esempio di individualità, ei suoi genitori sono stati elogiati per il loro sostegno alla sua passione. ”

The Daily Wire riferisce che questo exploit è in corso da anni: “Quando Desmond aveva solo sei anni, è stato protagonista di un video musicale con un drag queen ed e` stato il vincitore della sesta stagione del Drag Race Jinkx Monsoon di RuPaul. Dalla quarta elementare, il bambino era abituato a promuovere l’agenda LGBT, tenendo un discorso al Pride di New York City nel 2017. ”

Secondo la biografia di Desmond, ha fatto coming out – quando è nato:

Desmond è nato nel giugno 2007, durante la NYC Pride Week, al St. Vincent’s Hospital di Manhattan. Come dice lui, questo significa che “è un membro LGBT di default”. Ha anche affermato di aver fatto “coming out quando è nato”. Desmond ha una famiglia amorevole e vive a New York City con suo padre, sua madre e molti animali domestici. Ha anche una sorella maggiore. Il soprannome di Desmond a casa è Desi.

In questo stesso articolo, però, i genitori di Desmond affermano che stanno semplicemente lasciando che lui faccia ciò che vuole – che un terapeuta abbia detto loro che è salutare. In altre parole, se si diverte a vestirsi come una ragazza, a essere un’icona LGBT e ad esibirsi in spettacoli drag, deve poter essere libero di farlo.

Ma dice anche questo [enfasi aggiunta]:

Anche se vuole che tutti si esprimano nel modo più genuino possibile, è preoccupato per la crescente tendenza dei giovani artisti di vestirsi o comportarsi in modo eccessivamente sexy o provocatorio, proprio come le loro controparti adulte. Sente che invia un messaggio sbagliato a tutti i giovani attori di drag e che si traduce in aggressività, bullismo e odio, non solo dalla società, ma anche dalla stessa comunità LGBTQ. Sebbene sia un argomento spesso controverso, vorrebbe personalmente vedere più giovani scoprire lo stile drag che parla della loro verità personale, a in una eta` piu` conforme.

Tornando alla vicenda, abbiamo questo bar gay in cui i dispositivi di registrazione del telefono sono disabilitati al momento dell’ingresso, e i genitori di Desmond lo fanno ballare sul palco in canottiera mentre uomini adulti urlano e lanciano denaro.

Che schifo

Fonte

Drag Queen ammette d indottrinare i bambini durante gli incontri nelle scuole

Le drag queen, negli Stati Uniti, stanno deliberatamente indottrinando la prossima generazione ad accettare l’ideologia LGBT quando leggono storie ai bambini nelle biblioteche pubbliche durante gli eventi “story hour”.

Dylan Pontiff, una drag queen che ha contribuito a organizzare uno di questi eventi per bambini di tre anni presso la biblioteca pubblica Lafayette all’inizio di ottobre, viene mostrata in un video scioccante al consiglio comunale di Lafayette in Louisiana durante un Incontro del 17 settembre.

“Questo sarà l’indottrinamento della prossima generazione, stiamo cercando di controllare la prossima generazione”, ha detto Pontiff, che quando è travestito si fa chiamare Santana Pilar Andrews.

Pontiff ha detto che come drag queen si è esibito in spettacoli per adulti che ha paragonato a un film con rating R. Ha sostenuto che dovrebbe essere in grado di avere accesso ai bambini perché, da adulto, sa come “filtrare” se stesso e rendere i suoi contenuti adatti ai minori.

“Posso entrare e intrattenere gli adulti in un club e intrattenere anche un gruppo di studenti e bambini piccoli. Sono in grado di farlo perché sono un adulto e in grado di filtrare me stesso “, ha detto.

I cittadini di quella comunità in Louisiana scuotevano la testa perplessi dietro Pontiff mentre faceva questo commento.

“Sfortunatamente, il programma Drag Queen Story Hour sta trasformando le biblioteche pubbliche in piattaforme per far progredire la rivoluzione transgender, luoghi in cui gli attivisti omosessuali hanno accesso a bambini di tre anni”, ha detto John Ritchie, direttore di TFP Student Action, in un colloquio.

“Invece di proteggere la preziosa innocenza dei nostri bambini con storie sane, le biblioteche stanno abusando dei nostri dollari per danneggiare la loro innocenza”, ha detto. “Tentare di smantellare e distruggere la distinzione tra maschio e femmina non è solo biologicamente ridicolo, ma anche un attacco diretto contro il piano di Dio per noi e per la famiglia: tutti coloro che amano la famiglia dovrebbero svegliarsi, pregare e respingere questa ideologia malata”.

L’assemblea pubblica del consiglio comunale di Lafayette a settembre doveva prendere in considerazione una mozione per denunciare l’ora di storia della drag queen proposta per la biblioteca locale il 6 ottobre in quanto non appropriata all’eta del pubblico.

La mozione, derisa come “odiosa” e “discriminatoria” dai suoi oppositori, non sarebbe stata vincolante per la biblioteca pubblica.  La maggioranza del Consiglio comunale della città di Lafayette ha rifiutato di votare su di essa, affrontando efficacemente la mozione.

Leslie Alexander, membro della comunità, ha detto che la biblioteca non avrebbe dovuto approvare l’evento della drag queen senza consultare il pubblico.

“Non si tratta di tolleranza o anti-bullismo”, ha detto al Lafayette Daily Advertiser. “È uno sforzo diretto e intenzionale per creare confusione e dubbi sul genere tra i bambini molto piccoli proprio nel momento in cui hanno bisogno di guida e comprensione solide. L’intento è quello di piantare un seme per rendere i bambini più propensi a mettere in dubbio la loro sessualità o genere in età avanzata “.

Secondo Ritchie, i semi di questo indottrinamento dei bambini nelle biblioteche pubbliche sono stati seminati quando il matrimonio è stato ridefinito legalmente.

“Quando il” matrimonio “omosessuale è stato legalizzato nel 2015, ci hanno detto di non preoccuparci perché la decisione non avrebbe mai influito su di noi”, ha detto Ritchie. “Il matrimonio è solo una parola, hanno detto, ma per coloro che comprendono la storia, la ridefinizione del vero matrimonio da parte della Corte Suprema degli Stati Uniti esso incorporava una serie di brutte conseguenze”.

“Ciò che ieri era impensabile è tollerato oggi: gli artisti della resistenza transgender sono autorizzati a colpire esplicitamente i bambini negli edifici pubblici”, ha affermato.

Un numero di attivisti LGBT ha evidenziato negli ultimi anni che l’obiettivo del movimento è quello di “indottrinare” i bambini ad accettare la normalità dell’agenda LGBT.

“Sono qui per dirti: per tutto quel tempo ho detto che non stavo indottrinando nessuno con le mie convinzioni su gay e lesbiche e bi, trans e queer people? È stata una bugia “, ha scritto l’attivista gay canadese Sason Bear Bergman, una donna che si identifica come un transgender, in un pezzo del marzo 2015 intitolato” Sono venuto per indottrinare i tuoi bambini alla mia agenda LGBTQ. “Bergman non ha nulla in contrario, affermando che vuole fare figli” come noi “anche se questo” va contro il modo in cui hai interpretato gli insegnamenti della tua religione “.

Nel 2011 l’attivista gay statunitense Daniel Villarreal ha scritto una colonna per Queerty.com affermando che era giunto il momento per la lobby omosessuale di ammettere di “indottrinare” gli scolari ad accettare l’omosessualità.

“Perché dovremmo spingere programmi anti-bullismo o corsi di studi sociali che insegnano ai bambini i contributi storici dei famosi queer a meno che non volessimo educare deliberatamente i bambini ad accettare la sessualità queer?”

“Vogliamo che gli educatori insegnino alle future generazioni di bambini ad accettare la sessualità queer. In realtà, il nostro futuro dipende da questo. Reclutare i bambini? Ci puoi scommettere “, ha aggiunto.

L’attivista omosessuale Michael Swift ha scritto nelle Gay Community News nel 1987 che i bambini delle scuole sarebbero diventati obiettivi espliciti per l’indottrinamento omosessuale. “Li sedurremo nelle vostre scuole … saranno rifondati a nostra immagine. Verranno a desiderare e ad adorarci “, scrisse all’epoca.

Fonte

In una scuola inglese i bambini autistici vengono spinti a diventare transessuali

Questa storia incredibile, frutto delle investigazioni del DailyMail porta alla luce uno scenario da incubo. Com’è mai bambini autistici con disturbi medi e severi costituiscono un terzo dei pazienti in una clinica per il cambio dell’identita` di genere? Il farmaco utilizzato per il blocco della puberta – è il LUPRON ovvero quel farmaco, altamente controverso, che ferma la pubertà precoce e che fu presentato come trattamento per l’autismo per bambini con alti livelli di mercurio quasi due decenni fa? Anche se le persone non lo hanno ancora capito l’agenda transgender sta venendo applicata su scala totale. Forse i bambini nati in un mondo pieno di solfiti e glifosato con latte e carne carichi di ormoni e un sistema immunitario indebolito da numerose vaccinazioni stanno davvero cambiando il genere delle future generazioni.

C’e` uno sforzo lento e calcolato di smussare mentalmente e fisicamente le nostre idee di genere. Al fine di ottenere un popolo piu` controllabile mascolinita` e femminilita` stanno perdendo valore sia nelle parole che nei fatti. L’uomo del futuro non sara` ne` maschio ne` femmina…

17 allievi in una singola scuola britannica stanno cambiando genere, rivela il dailymail.

Secondo una insegnante la maggior parte dei giovani che stanno subendo la trasformazione sono autistici, aggiungendo che questi bambini vulnerabili con problemi di salute mentale venivano “ingannati” facendo loro credere che fossero del sesso sbagliato.

L’informatrice ha detto che solo alcuni dei bambini transgender soffrono di disforia di genere – il termine medico per qualcuno che sente di essere nato nel corpo sbagliato – tuttavia i giovani sono semplicemente facilmente influenzati, attaccandosi all’erronea convinzione di essere del sesso sbagliato come modo di far fronte ai problemi causati dall’autismo.

Questa non è l’unica indicazione che le cose non fossero del tutto cristalline:

Un terzo dei giovani che faceva riferimento all’unica clinica per il cambio dell’identità di genere del NHS per bambini mostrava “tratti autistici da moderati a severi”.

Significa che a 150 adolescenti autistici sono stati somministrati farmaci per il blocco della pubertà che impediscono al corpo di maturare.

Come e` possibile si chiedono tutti?

Per quanto riguarda la domanda più ampia: molte, ma certamente non tutte, le associazioni mediche pediatriche supportano il blocco della pubertà nei bambini con disforia di genere per prevenire lo sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie. È difficile discutere o mettere seriamente in discussione questo approccio quando gli oppositori sono puniti con i soliti epiteti e denigrazioni ad hominem che inibiscono ogni discussione pubblica su questioni culturali controverse al giorno d’oggi.

Tuttavia, non riesco a capire perché bloccare la pubertà non sia considerata una sperimentazione medica non etica. Che test è stato fatto per quanto riguarda l’efficacia, la sicurezza e la necessità (Riflettete su questa frase) Che dire dei bambini che cessano di essere disfori di genere dopo la loro maturità, come talvolta accade? I loro bisogni sono presi in considerazione? Tutto questo viene implementato così rapidamente, come possiamo sapere se ci saranno effetti dannosi a lungo termine sulla salute e sull’emotività dei bambini la cui naturale pubertà viene inibita artificialmente?

Fonte

La BBC avra` molti piu` personaggi gay per combattere la “cultura eteronormativa”

Dopo aver spinto il femminismo e il multiculturalismo al punto che la gente preferiva cambiare canale, pena il vomito, la BBC ha ora deciso che il Regno Unito ha bisogno di più “LGBT” per combattere ciò che definisce il male dell’Inghilterra, ovvero la “cultura eteronormativa”.

La nuova direzione è stata segnalata in un rapporto sulle opinioni e le preoccupazioni del personale LGBT dell’emittente di stato. Questo tipo di rapporto è solitamente il modo in cui il marxismo culturale ha spazio di sviluppo e crescita (come un virus): seguiranno poi “linee guida volontarie“, gruppi di discussione e quindi una totale discesa verso una realta` orwelliana con leggi sull’odio e l’introduzione del “psicoreato” e infine campi di gulag e di “rieducazione”.

Come riportato dal The Telegraph:

La BBC aumenterà il numero di persone LGBT che appaiono nei suoi programmi come parte delle nuove riforme sulla diversità., La loro sessualità non fara` parte di una trama o non sara` direttamente rilevante per una notizia.

Off-screen e off-air, lo staff LGBT sarà incoraggiato a “portare tutto se stesso al lavoro” e ad essere aperti sulla propria sessualità.

Altre raccomandazioni includono l’uso di pronomi non binari usati dallo staff, e una rete di “alleati etero” che annunceranno il loro stato con badge o firme speciali via email.

Tutto questo e` basato su un nuovo rapporto del personale LGBT, che ha rilevato come molti percepiscano la società come “eteronormativa”.

Queste mosse per cambiare radicalmente il contenuto e l’ambiente di lavoro dell’emittente di stato del Regno Unito, che continua a dominare i media britannici, sono state approvate anche se solo l’1,5% delle persone in Gran Bretagna si identifica come LGBT. A Londra il numero è leggermente superiore – 2,5%.

Che diavolo sta succedendo?

Il fatto è che la stessa BBC è pesantemente infiltrata da quella che può essere definita come “mafia gay”, con la BBC che ammette che l’11% del personale e il 12% del personale dirigente sono LGBT. A proposito, lasciamo perdere il termine “LGBT”, poiché quello di cui stiamo parlando qui sono principalmente gay, praticamente tutti bianchi e borghesi.

Questa grossolana rappresentazione dei gay e` il frutto del lavoro svolto dalla lobby LGBT, dove i gay occupano ingiustamente posti di lavoro che spetterebbero ad etero piu` qualificati, poiché non c’è assolutamente alcun motivo per pensare che gli omosessuali siano più abili di qualsiasi altra parte della popolazione, a meno che tu non sia un bigotto e pensi semplicemente che le persone eterosessuali sono “televisivamente inferiori” a loro.

La BBC è anche particolarmente interessata a rivolgersi ai giovani spettatori, cioè a coloro che sono ancora incerti sulla loro identità sessuale.

James Purnell, direttore della radio e dell’istruzione della BBC, espone il piano:

“Attualmente una delle nostre maggiori sfide è rivolta al pubblico giovane: in un recente sondaggio YouGov solo il 51% dei giovani tra i 18 ei 24 anni ha dichiarato di identificarsi come completamente eterosessuale: un’organizzazione che sembra avere una cultura eteronormativa non avra` successo con i suoi consumatori ne` con i suoi dipendenti, puntiamo a creare la piu` aperta e inclusiva cultura che possiamo “.

Sebbene sia sposato con una donna, Purnell sta chiaramente distorcendo i dati in linea con l’agenda omosessuale della BBC, in quanto solo il 3,3% della popolazione di età compresa tra i 16 e 24 anni si identifica come LGB (no T) secondo l’Office for National Statistics.

L’obiettivo e` quello di implementare l’agenda LGBT in tutti i media in modo da confondere i giovani e logorare, giorno per giorno, il concetto di famiglia e valori di una societa` sana.

Fonte

Corso Universitario per combattere l’idea che il sesso eterosessuale sia “naturale”

Eugene Lang College, parte della New School di Lower Manhattan, offrirà un corso il prossimo semestre per gli studenti che desiderano combattere le spiegazioni “eterosessuali” di animali e natura.

Corso presieduto da Heather Davis, “Queer Ecologies” è un corso da quattro crediti offerto dal dipartimento di Cultura e Media della Scuola, per gli studenti che desiderano “interrompere le attuali e prevalenti strutture di pensiero eterosessuale su natura e sesso.”

Secondo il professore, queste spiegazioni “eterosessiste” della sessualità e della natura spesso implicano il riferimento a animali maschio / femmina.

Secondo la descrizione del corso, agli studenti verrà insegnato a “reimmaginare i processi evolutivi, le interazioni ecologiche e le politiche ambientali alla luce della teoria queer” attingendo dalla ricerca in campi come studi di scienze femministe e giustizia ambientale.

Gli studenti “tracceranno anche importanti connessioni tra la dimensione materiale e culturale delle questioni ambientali ed esamineranno i modi in cui sesso e natura sono compresi alla luce di molteplici traiettorie di potere e materia”, aggiunge la descrizione.

Durante un’intervista con Campus Reform, Davis ha spiegato che queer ecologies è un “campo interdisciplinare che esamina la relazione tra sessualità e natura, pensando oltre i confini dell’assunzione che l’eterosessualità sia la norma o lo standard”.

Il corso “indaga sulle vite sessuali di animali, piante e batteri – vite che sono spesso molto più strane, adattabili e bizzarre di qualsiasi cosa facciano gli umani”, ha spiegato. “Cerca anche di criticare come l’eterosessualità è presunta naturale”.

Anche se non è immediatamente evidente il motivo per cui il dipartimento di Cultura e Media della scuola sta offrendo la classe, Davis ha spiegato che il corso si concentra su istituzioni come media e scuole che spesso perpetuano miti su sesso, genere e ambiente.

Tali istituzioni, ha detto Davis, spesso promuovono l’idea che “i mammiferi usano solo il sesso per la riproduzione e che questo è sempre il sesso eterosessuale”, per esempio.

“Possiamo vedere questo nel modo in cui spesso si dice che i queer sono innaturali… piuttosto che pensare a come il sesso omosessuale possa effettivamente essere utile per la sopravvivenza delle specie”, ha osservato Davis.

Un esempio di questo, asseriva Davis, è il modo in cui gli scienziati spesso caratterizzano le piante usando un linguaggio specifico per genere.

“Tendiamo ancora a caratterizzare le piante che si riproducono sessualmente in termini eterosessuali in cui una pianta maschile e femminile ha bisogno di trasferire i gameti. Sebbene questa comprensione della riproduzione delle piante non sia errata, manca il fatto che per far fertilizzare queste piante si basino anche su altre specie, come api e vespe “, ha sostenuto.

“In altre parole, la riproduzione qui riguarda l’interazione tra specie e persino il piacere, e riducendo questa descrizione a un puro scambio di geni manca l’opportunità di indagare su queste relazioni”, ha spiegato Davis. “La teoria queer aiuta ad ampliare il quadro, comprendendo i comportamenti e le relazioni che esistono in queste ecologie”.

Altre lezioni imminenti offerte dal dipartimento di Cultura e media includono “Foucault e il suo lascito”, “Feminist, Queer Theory and The Arts” e “Come rovesciare il governo degli Stati Uniti, legalmente”.

Fonte

LGBTP: La spinta “liberale” verso la pedofilia

Nell’ultimo periodo i lettori di Neovitruvian avranno notato un particolare focus su argomenti come la pedofilia su youtube. Sono certo argomenti scomodi che faranno voltare lo stomaco alla maggior parte, ma bisogna parlarne.

Un nuovo trend si sta facendo strada tra liberali e comunita` LGBT: decriminalizzare la pedofilia e legittimare la pedosessualita`.

Si avete capito bene, le organizzazioni LGBT vogliono, come nuovo obiettivo nella loro agenda, trasformare la pedofilia in una inclinazione sessuale. Dopo anni di battaglie per il riconoscimento dei diritti degli omosessuali, l’ormai corrotta bestia rappresentata dalla lobby gay, vuole sdognanare il concetto di pedofilia nel nome dell'”amore libero”.

Cosa succede se osiamo criticare le idee di queste persone (dovremo vivere in democrazia fine a prova contraria), veniamo emarginati, perseguiti e ridicolizzati. Parole come PEDOFOBO saranno presto di uso comune per indicare un individuo che non accetta queste idee scellerate e malate (ovvero il sesso libero tra un adulto e un bambino).

Un bambino mezzo nudo ad un gay pride. Solo una societa` profondamente malata puo` ammettere tali spettacoli 

Citando ancora una volta YouTube possiamo osservare come la continua manipolazione dei giovani abbia dato i suoi frutti. Nel video sotto potrete (se avete pazienza e nervi saldi) ascoltare una filippica sul perche` i pedofili non vadano ostracizzati, in quanto la loro pulsione e`, semplicemente, un orientamento sessuale.

Questa Millenial ha bisogno di un serio aiuto psicologico

Scorrendo nei commenti possiamo vedere come ci siano dei fan che la difendono a spada tratta dalle reazioni negative suscitate dal suo “intervento” sul tema. Come e` possibile difendere una posizione del genere? Quanto marcio e` il pensiero di questi sciocchi?

Se il singolo youtuber puo` sembrare l’eccezione, cambiando piattaforma social, possiamo trovare proprio gruppi AntiPedofobi i quali si etichettano come MAP (Minor Attracted Person). Sostanzialmente, utilizzando le stesse tattiche dei siti AntiOmofobi, cercano di proteggere i pedofili dalle “discriminazioni” associando l’Omofobia alla Pedofobia,

La PedoFobia e` una forma di Omofobia, secondo questi liberali

Non dimentichiamoci di uno dei piu` famosi siti che sostengono la pedofilia. Vengono chiamati Pedofili Virtuosi, in quanto resistono alla tentazione di abusare di un bambino. Qui si cerca di creare una sorta di “simpatia” nei confronti del pedofilo in modo da cambiare, lentamente e progressivamente, la nostra idea sulla pedofilia e sul pedofilo in generale.

Siamo nel 2017 e dobbiamo mostrare rispetto e accettazione per questi individui sessualmente attratti dai bambini.

Ricapitolando…Al giorno oggi, il pedofilo sta conquistando lo “status” di minoranza da salvaguardare. Mentre esprimere un’opinione contraria alla “versione ufficiale”,  a livello pubblico, puo` costare il lavoro, la carriera e la propria immagine, un pedofilo e` in grado di discutere su forum, twitter e social network di quanto la sua condizione sia naturale e di come sia un martire degno di rispetto quando resiste ai suoi impulsi.

IDEE E RAGIONI DI UNA SINISTRA LIBERALE PERVERSA

La sinistra liberale occidentale difende queste ideologie basandosi sul relativismo culturale in quanto ci dice che la pedosessualita` e` solo uno dei tanti costrutti sociali e la sua attuale connotazione negativa e` solamente la conseguenza degli abusi perpetrati nei confronti delle vittime.

Il relativismo e` l’arma utilizzata dai media e dai poteri forti per uniformarci tutti al pensiero unico

Questo e` il vero pericolo del post modernismo: possiamo normalizzare qualsiasi tipo di trasgressione sotto la bandiera dell’equalita, dopotutto ogni sistema di valori e arbitrario, quindi, chi siamo noi per giudicare o criticare i pedofili?

Si tratta della naturale evoluzione della dottrina relativista/liberale dove il pedofilo merita rispetto e celebrazione in quanto resiste all’applicazione di un suo “diritto naturale” ovvero perseguire le sue pulsioni pedosessuali.

Molte di queste persone sono inoltre atee e non credono veramente nell’esistenza del bene e del male o di persone cattive che provano piacere a fare del male. Mi dispiace per loro ma il mondo e` pieno di mostri, persone che non provano alcun sentimento e non sanno essere empatici. Psicopatici e sociopatici esistono!

Mi fa strano dover spiegare questa cosa ma il vero motivo per cui la pedofilia viene considerata negativamente e` dato dal fatto che i pedofili vogliono fare del sesso con dei bambini, i quali non hanno ancora sviluppato la capacita` di comprendere cosa, questi pedofili, vogliono che facciano o che cosa stanno subendo. I bambini non capiscono il sesso non hanno conoscenze su come funziona o sul perche. Probabilmente il concetto gli spaventa e anche se dessero il loro consenso non avrebbero la minima idea delle ripercussioni sociali e fisiche di tutto cio‘.

Notiamo ancora una volta il paradosso: le femministe e la sinistra liberale in generale condannano lo stupro di una donna ma cercano di rendere accettabile l’idea di pedofilia. Fare sesso con una persona che non sa quello che sta succedendo E` stupro.

La possibilita` che un uomo abbia una relazione sessuale con un bambino e` sbagliata, come puo` un bambino, competere con la mente e la fisicita` di un adulto? Sappiamo tutti come i bambini siano facilmente manipolabili e siano disposti a credere a tutto!

Secondo questi liberali da 4 soldi, perche` non mandiamo i nostri figli a votare, non li facciamo guidare o non li lasciamo da soli con un’arma?

Il focus andrebbe completamente riportato sulle vere vittime di questi abusi ovvero i bambini. I pedofili non sono vittime e trattarli con compassione porta a creare delle barricate culturali che ostacolano delle misure efficaci contro queste persone.

I MEDIA E LA PEDOFILIA

Come se non bastasse gli stessi media spingono queste argomentazioni. Il video qui sotto e` il trailer di Mick, una serie in cui vediamo un bambino di 6 anni transgender con accessori da bondage e vestito da bambina

AMERICAN PSYCHIATRIC ASSOCIATION: NON TUTTI I PEDOFILI HANNO UN DISTURBO MENTALE

Nel tentativo di destigmatizzare la pedofilia, l’Associazione Psichiatrica Americana (APA), nell’aggiornamento del manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM) distingue tra i pedofili che desiderano il sesso con i bambini e coloro che portano a termine materialmente questi atti.

Il primo gruppo – ovvero coloro che vogliono fare sesso con minorenni, ma i cui desideri non sono dannosi per se stessi o per gli altri – non sono più classificati come malati psichiatrici nel nuovo DSM.

“La differenza [dall’ultima edizione del DSM] è che se si ha un impulso erotico perverso non si e` automaticamente malati mentali”, ha affermato Ray Blanchard, che ha co scritto il capitolo sui disturbi sessuali nel nuovo DSM.

Ma ancora dall’HuffingtonPost

10 COSE DA SAPERE PRIMA DI EMARGINARE UN PEDOFILO

3. Non tutti i pedofili sono violenti, ma il sesso tra adulti e bambini è illegale perché può causare danni psicologici duraturi al bambino. Tuttavia, la demonizzazione dell’abuso sessuale dei minori rende difficile per i pedofili cercare aiuto perché, comprensibilmente, temono il giudizio del pubblico o la cattura. Come suggerisce Paul Jones, trovare terapie per aiutare i pedofili sarebbe chiaramente una strategia di gestione del rischio migliore, ma contro tutta questa isteria e` diventato incredibilmente difficile trovare modi efficaci per trattare pedofili impedenedo loro di agire guidati dai loro istinti sessuali  (Wright , 2012).

Ecco cosa a da dire il NewYork Times:

PEDOFILIA: UN DISTURBO NON UN CRIMINE

Una parte di questo fallimento nasce dall’assunzione che la pedofilia e abuso infantile siano la stessa cosa. Si può essere pedofili ma non agire. Siti come Virtuos Pedopohiles forniscono sostegno ai pedofili che non molestano i bambini e credono che il sesso con i bambini sia sbagliato. Non è che questi individui siano pedofili “inattivi” o “non pratici”, ma piuttosto che la pedofilia sia uno status e non un atto. Infatti, la ricerca mostra che circa la metà di tutti i molestatori di bambini non sono attratti sessualmente dalle loro vittime.

Qui invece abbiamo l’opinione di Vice

UNA VITTIMA DI ABUSO SESSUALE: PERCHE` DOVREMO ESSERE PIU` EMPATICI CON I PEDOFILI

Ma Rhea Martinez, che è stata violentata e ripetutamente molestata da un amico di famiglia maschio ha un;opinione diversa. Martinez, 28, ha detto a VICE che la società dovrebbe essere più empatica verso i pedofili – e che dovrebbero avere più opzioni per ottenere aiuto.

“Penso che se avesse avuto un posto dove andare, forse non mi sarebbe mai successo nulla”, ha detto la Martinez.

Potrei andare avanti ancora a lungo, ma non me la sento.

Ecco con cosa possono entrare a contatto i nostri figli

INVERSIONE

Il liberalismo e la sinistra stanno invertendo e corrompendo tutto quello che vi e` di giusto. Essere una persona sana mentalmente e fisicamente non e` cio` a cui bisogna ambire per questi individui e gruppi. Si chiede ai bianchi di vergognarsi della propria storia e, allo stesso tempo, di essere orgogliosi se si e` attratti da un individuo dello stesso sesso.

Il culto satanico delle elite prevede l’inversione di qualsiasi simbolo, morale e credo in modo da distruggere la societa` e ricrearla a loro immagine

Gli Illuminati usano quello che io chiamo  simbolismo inverso. Ci mostrano i loro simboli, ma li presentano rovesciati. Per esempio, la colomba simboleggia la pace per la maggior parte delle persone, ma per le linee di sangue illuminate rappresenta la loro dea, la regina Semiramide [Iside]. La torcia illuminata significa libertà e libertà per la popolazione, ma per gli Illuminati è proprio il simbolo del loro controllo.

Non me ne puo` fregare di meno riguardo a cio` che si fa all’interno delle proprie mura domestiche, tuttavia il movimento LGBT con i suoi pride sta attivamente promuovendo e glorificando, comportamenti e orientamenti non naturali. E’ un attacco all’etica occidentale e al nucleo famigliare, si tratta di normalizzare disordini sessuali in modo da sfruttarli per un proposito ideologico. Si vuole sguinzagliare l’anarchia sessuale in modo da distruggere le fondamenta della societa` occidentale.

Siamo arrivati ad un punto in cui dovremo insegnare (per essere in linea con il pensiero generale) che la sessualita` non e` binaria, bensi` uno spettro di opzioni in cui ogni individuo ha la possibilita` di decidere.

Uno studio sostiene addirittura non esista l’eterosessualita`

Un recente studio pubblicato nel  Journal of Personality and Social Psychology sembra smentire l’eteronormativita’. Lo studio esamina l’espressione del gender nelle donne e misura la loro risposta fisiologica a materiale pornografico. Si e` scoperto che, indipendentemente dal modo in cui le donne riportano la loro sessualità, i loro corpi rispondono positivamente sia al sesso etero che al sesso omosessuale. Significa che, la sessualità femminile è complessa e non e` circoscritta nei rigorosi limiti dell’eterosessualita` o dell’omosessualità.

Queste persone stanno cercando di utilizzare lo stesso argomento che le lobby gay utilizzarono per promuovere la loro agenda: “Non giudicare” “Nessuno dovrebbe essere stigmatizzato per la sua identita` sessuale” “L’amore non dovrebbe essere illegale”

Siamo condizionati ad accettare la pedofilia con gli stessi schemi con cui abbiamo accettato omosessualita` e transgenderismo…I pedofili non sono un’altra minoranza in pericolo sono, potenzialmente, pericolosi predatori. Il pregiudizio e lo stigma, a volte, sono positivi: essere preoccupati se vostro figlio e` in compagnia di pervertiti e` positivo in quanto e` possibile evitare violenze e traumi.

La parola Pedofobo sta legittimamente per entrare nel vocabolario comune…non fatevi ingannare si tratta di un impulso biologico genuino. I pedofili dovrebbero vergognarsi e vivere nella paura, perche` e` proprio quest’ultima che spesso li trattiene dal commettere atti deprorevoli. Non e` la comprensione, non e` la moralita. E ` la paura di finire in galera o sotto il giudizio pubblico.

CONCLUDENDO

Il fine di questo articolo non e` creare un ambiente ostile per la popolazione gay, tuttavia va fatto riconoscere a etero e omosessuali che vi e` un gruppo di persone legate alle lobby gay impegnato a promuovere la pedofilia e alla sessualizzazione infantile. Rischiamo, non affrontando il problema, di consegnare alle prossime generazioni un mondo ancora piu` malato e perverso, in cui i bambini vivranno nella paura di essere stuprati.

Se sei un genitore e stai leggendo questo articolo cerca di parlare con tuo figlio e di mantenere sotto controllo il suo accesso ad internet e a televisione. I media lavorano incessantemente per fare il lavaggio del cervello ai piu` piccoli. Se a scuola viene affrontato il tema LGBT informati e opponiti se lo reputi inadeguato.

Come sempre, ogni singola persona e` parte del cambiamento, se non si agisce tutti assieme l’introduzione di un nuovo ordine mondiale sara` inevitabile.

American College of Pediatricians: L’ideologia gender danneggia il bambino

L’American College of Pediatricians ha diffuso un comunicato dal titolo “L’ideologia gender danneggia i bambini,” suggerendo agli educatori e ai legislatori di resistere all’ordine del giorno avanzato dal movimento LGBT – che incoraggia le transizioni di genere tra bambini come pratica medica accettabile.

8db3a2cb1fc728aa_Gender-1.jpg.xxxlarge_2x-1

L’organizzazione ha detto che la tendenza verso la transizione di genere equivale ad un “abuso su minore.”

“L'[ACP] invita gli educatori ed i legislatori a respingere tutte le politiche che condizionano i bambini ad accettare come normale una vita in cui il “cambio di sesso” e` rappresentato da una finzione chimica e chirurgica. I fatti – non le ideologie – determinano la realtà “.

Il gruppo ha poi steso un elenco di fatti che sono stati confusi o trascurati nelle discussioni politiche sulle questioni transgender.

  • In primo luogo, “la sessualità umana è un oggettivo tratto biologico binario” con i cromosomi “XY” e “XX” come “marcatori genetici di salute, non marcatori genetici di un disturbo”, ha dichiarato l’ACP.

“Questo principio è evidente”, ha detto il gruppo.

  • Secondo: “Nessuno è nato con un gender. Ognuno nasce con un sesso biologico. Genere (una consapevolezza e senso di sé come maschio o femmina) è un concetto sociologico e psicologico, non un tratto biologico “, ha detto APC.
  • E in terzo luogo, sicura di creare scalpore tra la folla LBGT, l’organizzazione ha dichiarato: “le convinzioni di una persona rispetto al fatto che lui o lei siano qualcosa di diverso da cio` che sono, nella migliore delle ipotesi, e` segno di caos mentale.”

Il gruppo dei pediatri ‘va avanti, dicendo che tale confusione è radicata in un “problema psicologico” curabile.

“Questi bambini”, il gruppo ha detto, “soffrono di disforia di genere. Disforia di genere, in precedenza indicata come Disturbo dell’Identità di Genere, è un disturbo mentale riconosciuto nella più recente edizione del Manuale Diagnostico e Statistico della American Psychiatric Association “.

L’ACP si esprime anche riguardo ” gli ormoni che bloccano la puberta` in quanto possono essere pericolosi”, essi infatti rallentano la crescita e diminuiscono la fertilità, infine secondo il Diagnostic and Statistical Manual “, circa il 98 per cento dei ragazzi confusi sul gender e l’88 per cento delle ragazze accettano, dopo la puberta` il loro sesso biologico. ”

In altre parole: se gli adolescenti non vengono disturbati nella loro crescita accettano il loro sesso biologico in quasi la totale percentuale dei casi.

“Condizionare i figli a credere ad una vita basata sulla chimica e sulla chirurgia e` a tutti gli effetti abuso su minore”, l’American College of Pediatricians conclude. “Appoggiando la discordanza di genere come concetto normale tramite l’istruzione pubblica e le politiche governative confondera` i bambini e i genitori. Cio` aumentera il numero di bambini spediti a queste ‘cliniche di genere” a cui saranno somministrati farmaci che bloccano la puberta`. “

ALTI TASSI DI SUICIDIO

Un altro risultato: Coloro che prendono ormoni per modificare il loro sesso biologico sono più a rischio di suicidio.

“Il tasso di suicidio e` venti volte più grandi tra gli adulti che fanno uso di ormoni cross-sessuali e che sono stati sottoposti a chirurgia per il cambio di sesso, anche in Svezia, dove la lobby LGBTQ si e` maggiormente insediata,” l’organizzazione ha scritto. “Quale persona compassionevole e ragionevole condannerebbe i bambini a questo destino, sapendo che dopo la pubertà ben l’88 per cento delle ragazze e il 98 per cento dei ragazzi accettano, in finale, la realtà e raggiungono uno stato di completa salute mentale e fisica?”

David Kupelian parla del movimento transgender nel suo nuovo libro, “The Snapping of American Mind”, dicendo che la dichiarazione dell’ACP rappresenta una svolta per la verità e l’integrità nella scienza.

“E ‘bello quando una organizzazione di professionisti medici osa sfidare la correttezza politica e con coraggio si alza in piedi per la verità e il senso comune”, ha detto Kupelian, che è vice presidente e direttore editoriale di WND.

Ha detto che la maggior parte delle associazioni mediche degli Stati Uniti sono state infiltrate e catturate dalla sinistra estrema.

“Troppe associazioni professionali mediche tempo fa, hanno ceduto alla pressione incessante proveniente dal movimento LGBT.”

“Per primo, l’American Psychiatric Association, sotto pressione enorme, ha declassificato l’omosessualità come disturbo mentale, nel 1973, mentre la sua organizzazione sorella, l’American Psychological Association, ha seguito l’esempio due anni più tardi”, ha aggiunto.

Ironia della sorte, l’ex presidente della American Psychological Association – l’uomo che ha effettivamente introdotto la proposta di declassare l’omosessualità come una malattia mentale nel 1975 – sta ora suonando l’allarme. Dr. Nicholas Cummings dice che l’organizzazione degli psicologi è dominata da “ultraliberisti” succubi del movimento per i diritti gay.

A partire dalla metà degli anni 1990, mette in guardia Cummings, le posizioni del gruppo si basavano sulle “posizioni politiche” cosa che “sembrava ignorare i risultati scientifici”.

“Il movimento di diritti dei gay ha conquistato l’APA,” ha concluso Cummings

Fonte