Archivi Blog

I Re della Kundalini: Simbolismo massonico nell’arte e nell’architettura regale francese

I re francesi erano massoni illuminati i quali utilizzarono il simbolo esoterico della Pigna nella loro arte e architettura per simboleggiare il terzo occhio (ghiandola pineale). Ciò è evidente in una serie di vasi, urne, orologi, e altre opere regali rococo` di inestimabile valore (1700). Gli studiosi di storia dell’arte e gli esperti di antiquariato non hanno mai correttamente decifrato e spiegato queste opere al pubblico. In questo articolo, vedremo come queste opere celino, al loro interno, uno degli insegnamenti spirituali fondamentali della massoneria.

pic-1-768x731

Qui di seguito c’è l’immagine di un magnifico vaso dell’epoca di Luigi XVI, che ho soprannominato “Il vaso della Kundalini” perché riflette chiaramente la tradizione indù del Kundalini Yoga, il percorso di risveglio del Terzo Occhio. Il vaso ritrae una coppia di serpenti, che rappresentano i serpenti yogici Ida e Pingala, che, simmetricamente, crescono sui lati destro e sinistro, verso l’apice a forma di pigna (ghiandola pineale) per attivare il Terzo Occhio:

pic-6-768x531

A sinistra: “Il Vaso Kundalini” di Luigi XVI di Francia (1700). A destra: Kundalini Yoga.

Come spiego in diversi articoli, il concetto della Kundalini correlato al “risveglio del terzo occhio” è un “segreto perduto” della massoneria, un segreto che un tempo era conosciuto a tutti i monarchi e ai nobili d’Europa, tra cui Luigi XVI di Francia.

pic-3

Ritratto di Luigi XVI.

Secondo la tradizione massonica, tutti noi abbiamo un terzo occhio, sotto forma di una ghiandola pineale. Essa e` simboleggiata nell’arte dalla Pigna – e si trova vicino al “centro” del nostro cervello. La ghiandola pineale, una volta era considerata un “residuo vestigiale” di un organo più grande, il terzo occhio. Sebbene l’idea di risveglio del terzo occhio, era il punto centrale di un’antica religione universale, praticata in tutto il mondo, la tradizione fu poi considerata “pagana” e divenne fuorilegge con l’ascesa del cristianesimo. In Occidente solo i suoi simboli sono sopravvissuti. Uno di questi simboli è il più famoso e prolifico emblema araldico francese – il fiordaliso. Questo antico simbolo, che è stato adottato dai primi re di Francia, i Merovingi, e poi utilizzato dai successivi monarchi, costituisce, in realtà, una dettagliata “tabella di marcia” su come risvegliare il Terzo occhio – ovviamente – nascosta in bella vista. Nel fiordaliso “due petali gemelli – fiancheggiano – un terzo petalo centrale” ovvero come i canali di Ida e Pingala fiancheggiano la Sushumna centrale:

pic-4-768x629

Il simbolo del fiordaliso è un antico “Trittico” europeo (tre-in-uno, con il potere concentrato al centro) simboleggia il risveglio del terzo occhio.

Il fiordaliso assomiglia stranamente ad un altro antico, esoterico e potente simbolo, il Caduceo, emblema iconico ampiamente utilizzato dai reali francesi e da altri re e potentati d’Europa. Il Caduceo è un altro emblema che simboleggia il grande segreto massonico del terzo occhio. Il Caduceo, simbolo, oggi, acquisto della medicina, è direttamente correlato al simbolismo della Kundalini Yoga, come possiamo vedere in questa statua della dea in possesso di un Caduceo di fronte al Palazzo di Versailles fuori Parigi:

pic-5

Statua della dea con caduceo al palazzo di Versailles, 1600. I due serpenti del Caduceo simboleggiano i serpenti della Ida e della Pingala; il palo verticale simboleggia la Sushumna e la colonna vertebrale.

Per secoli, i massoni francesi codificarono il Caduceo nell’arte e nell’architettura, utilizzando a volte il simbolo della pigna al posto della solita “sfera” al vertice del Caduceo come riferimento al potere illuminante del ghiandola pineale o terzo occhio:

pic-6.5-768x512

L’architettura massonica francese raffigura il simbolo del Caduceo con una pigna all’apice.

E’ interessante vedere questo dettaglio nel caduceo. La bellezza naturale evocata dalla pigna migliora notevolmente l’estetica di queste immagini. Questo simbolismo è, infatti, massonico nella misura in cui imita il motivo comunemente illustrato, di seguito, su un grembiule massonico francese del 18 ° secolo. Il motivo è costituito da due pilastri (“Jachin” e Boaz “), uno con in cima il sole e l’altro con in cima la luna. Questi due pilastri sono ai lati di un terzo e più alto pilastro perfettamente centrato, che è sormontato da un occhio luminoso:

pic-7-768x491

A sinistra: 1700 Grembiule massonico Francese . A destra: il simbolo del Caduceo con pigna all’apice.

Nota: i paralleli

– I pilastri esterni gemelli della Tracing Board sormontati dalla luna e dal sole (Boaz e Yakin) non sono altro che i serpenti Ida e Pingala del Caduceo.

– Il pilastro centrale della Tracing Board corrisponde alla parte centrale del Caduceo, che è il Sushumna / colonna vertebrale della Kundalini Yoga.

– Il cosiddetto “All Seeing Eye” che sormonta la Tracing Board (Terzo Occhio) corrisponde alla pigna in cima al Caduceo.

Entrambe le immagini sopra si riferiscono al risveglio del Terzo Occhio nell’uomo. Questo è il segreto nascosto del simbolo della pigna nella muratoria, secondo il famoso autore Manly P. Hall:

“… la Kundalini del misticismo induista … è la chiave perduta della Massoneria … lo spirito del fuoco è sollevato attraverso trentatre gradi o segmenti della colonna vertebrale, ed entra nella camera a cupola del cranio umano … dove si invoca Ra (la ghiandola pineale) … Come indica il suo nome, la ghiandola pineale è la pigna sacra nell’uomo – l’occhio singolo … “-Manly Hall, The Secret of all Ages

Nel tempio massonico  del 18 ° secolo al castello di Mongenan, nella foto qui sotto, due pilastri fiancheggiano il terzo occhio centrale”all’interno di un triangolo. I due sono allineati con il Sole e la Luna sui lati destro e sinistro, un perfetto parallelismo con il grembiule massonico francese sopra indicato:

pic-8-768x624

Tempio massonico al Castello di Mongenan (Portets, Gironde) 8 secolo.

Oltre a utilizzare il Terzo Occhio nei propri motivi fraterni (tracing board, grembiuli massonici, ecc), la massoneria e le organizzazioni predecenti di scalpellini riuniti in corporazioni codificarono questo concetto del terzo occhio nell’arte e nell’architettura, tra cui chiese, castelli e la maggior parte di cattedrali gotiche medievali. I Massoni hanno realizzato tutto cio` per riconoscere e celebrare l’idea, che nelle civilita` antiche fu condivisa la stessa avanzata tradizione del Terzo Occhio, punto centrale di una religione universale nell’Antichità. Questo è il segreto dell ‘ “occhio nel Triangolo” massonico dipinto come completamento di una piramide incompiuta, un simbolo familiare agli americani sotto forma del Gran Sigillo degli Stati Uniti; questo famoso emblema è un monumento a una eta` dell’oro, in cui era presente una religione universale un tempo diffusa in tutto il mondo:

pic-15-768x723

Il simbolo del Terzo Occhio nella Massoneria è allo stesso tempo un memoriale a, e una affermazione di questa perduta tradizione Terzo Occhio.

L’autentica Massoneria si considera un gruppo di Ciclopi (giganti grazie al risveglio del terzo occhio) per aiutare gli iniziati più giovani a risvegliare il loro Terzo Occhio per diventare esseri più consapevoli e capaci:

pic-9-768x512

Il Terzo Occhio nel triangolo, raffigurato sopra una sedia decorata con la squadra e il compasso massonici nella loggia del Grande Oriente di Francia.

Gli autori e gli studiosi della massoneria hanno a lungo sostenuto che i re e i nobili francesi erano massoni, ma pochi studi sono stati intrapresi per dimostrare che arte ed architettura rivelano la saggezza massonica. Possiamo vedere questa saggezza perduta non solo nella loggia del Grande Oriente di Francia, ma anche in un’ opere d’arte dell’eta` di Luigi XVI, un’orologio in cui pigna e serpente si fondono:

pic-10-768x757

“L’orologio Kundalini”

Nel design dell’orologio, vediamo il serpente della Kundalini che sale verso il pinnacolo (Pigna) (ghiandola pineale) per attivare il terzo occhio. L’orologio è dotato di due quadranti sovrapposti che indicano, rispettivamente, le ore in numeri romani e i minuti in numeri arabi. La lingua arrotolata del serpente indica il tempo.
Qui di seguito vi sono diverse immagini dell’arte reale francese raffiguranti il simbolo della pigna. perfettamente al vertice di ogni disegno, un riferimento occulto alla potenza del terzo d’occhio dentro l’uomo, in quanto conferisce la capacità leggendaria di vedere verso l’interno:

“Chi guarda all’esterno sogna, chi guarda dentro si risveglia …”
-Carl Jung

pic-11-768x618

I simboli della pigna raffigurati su vasi e su urne dell’epoca di Luigi XVI rappresentano la ghiandola pineale, simbolica a sua volta del terzo occhio.

L’autore francese, scienziato e filosofo René Descartes è stato tra coloro che hanno creduto che la ghiandola pineale fosse la “sede dell’anima” considerandola come il terzo occhio. Cartesio attribui` particolare importanza alla ghiandola perché credeva che fosse l’unica sezione del cervello ad esistere come una singola parte, piuttosto che una metà di una coppia. La ghiandola pineale, posta in tal modo, proprio tra i due emisferi, incarna il concetto occulto/astratt di bilanciamento della dualita`. Nel corso degli ultimi decenni, gli accademici hanno cercato di capire e studiare la storia della Massoneria in Francia. L’interpretazione corrente principale è la seguente:

“… la prima loggia massonica in Francia è stata fondata nel 1688 …” -Wikipedia

“Nel 1740 una forma di massoneria per ambo i sessi, nota come “Massoneria di adozione” sorse tra l’alta aristocrazia francese. La duchessa di Borbone-Condé, sorella del duca di Chartres, era Gran Dama. “-Wikipedia

Questi fatti sono interessanti, ma le date sono errate, perché la Massoneria esisteva in Francia molto tempo prima della fine del 1600 o metà del 1700! Lo sappiamo per l’altissima concentrazione di simbolismo massonico presente al Louvre e al Palazzo di Versailles, due istituzioni francesi leggendarie, i fondatori e creatori delle quali sono stati massoni ben prima del 1600. Il Castello di Versailles fu la residenza del Re Sole (massone), Luigi XIV (1638-1715) e il Palazzo del Louvre, ora sede di uno dei più grandi musei del mondo, risale al 12 ° secolo. L’arte e architettura dal Louvre e Versailles collegano i re francesi alla Kundalini Yoga della Massoneria. Ecco il Terzo Occhio immaginario dal Palazzo di Versailles:

Décor al Louvre, in Francia, raffigurante in senso esoterico due occhi che fiancheggiano un’immagine solare, al posto del terzo occhio.

Come possiamo vedere, sono rappresentati un paio di occhi umani ai lati di un cerchio solare gigante che simboleggia il Terzo Occhio. Questo terzo occhio è allineato con la “luce” al centro della stanza, un riferimento alla luce spirituale o all’illuminazione del Terzo Occhio. Guardando meglio,l’immagine qui sotto, vediamo all’interno di entrambi i bulbi oculari un singolo profilo umano. Ogni profilo e` rivolto verso l’interno, verso il centro della parete. Nel loro insieme, questi profili umani gemelli ritraggono i doppi opposti:

Seguendo le antiche tradizioni di saggezza dell’antichità, come quelle degli antichi indù e degli egiziani, i Massoni hanno usato in tutto il mondo questo tipo di simbolismo solare del “terzo occhio” per indicare l ‘ “anima interiore” o la “luce divina” interiore. Qui di seguito sono riportate più istanze del simbolismo solare, questa volta al Palazzo di Versailles:

Versailles non e` solo famosa per essere un importante edificio, ma anche come un simbolo della monarchia assoluta. Il palazzo è passato dall’essere un umile rifugio per cacciatori, costruito da Luigi XIII nel 1623 per poi venir ampliato, fino a diventare un palazzo reale da Luigi XIV, il “Re Sole”, che ha anche aggiunto dei giardini. L’antropomorfismo del simbolismo solare a Versailles è chiaramente inteso per riflettere l’antica credenza che il sole sia un simbolo dell ‘ “anima “interiore”, proprio per questo il sole e` diventato l’elemento centrale dei rituali e dell’esperienza religiosa.

I critici della Massoneria invece credono che si tratti degli effetti della avidità e degli eccessi della monarchia francese nel periodo pre rivoluzione francese. Luigi XVI, fu decapitato per i suoi eccessi e gli abusi di privilegio e di potere. Sua moglie, Maria Antonietta (falsamente accusata di aver detto “Che mangino brioches” dopo aver sentito che i francesi stavano morendo di fame) venne anch’essa decapitata. Tra i mobili che ha lasciato in eredita` vi e` anche la sua amata sedia con pigna.

Particolare della sedia progettata per Maria Antonietta per il Petit Trianon, 1787.

Anche se è certamente vero che i reali e gli aristocratici francesi hanno cercato di cooptare simboli massonici rilanciandoli come riflessi della loro gloria, il suggerimento che la massoneria fosse guidata dai re francesi per impoverire e reprimere i poveri è un grave travisamento della storia . La Massoneria era popolare su entrambi i lati della Rivoluzione francese, non solo nella monarchia e nell’aristocrazia. Anche alcuni normali cittadini capirono i poteri della Massoneria e la sua pletora di simboli; In effetti, alcune autorità contemporanee sostennero che i massoni abbiano causato la rivoluzione, perché l’elite avrebbe abusato dei suoi privilegi e potere. Scrivendo nel 1797, il famoso fisico scozzese e matematico John Robison (1739-1805), un professore stimato di filosofia presso l’Università di Edimburgo, e un massone pratico, dichiaro` categoricamente che i massoni contribuirono a rovesciare il regno corrotto di Luigi XVI:

“nel 1789 … un manifesto fu inviato dalla Gran Loggia Nazionale dei massoni … a Parigi … indirizzato e inviato alle loggie in tutte le città rispettabili d’Europa, esortandoli ad unirsi per il sostegno della rivoluzione francese, coinvolgendo amici , difensori, e familiari, secondo le loro possibilità … fomentando e diffondendo lo spirito della rivoluzione attraverso tutte le terre. “- John Robison, Prove di una cospirazione

Dopo la rivoluzione, apparsero in tutta la Francia immagini massoniche che caratterizzano il triangolo con l’occhio che tutto vede, come si può vedere nelle seguenti immagini :

Proprio come si vede sulle tracing board e grembiuli massonici, l’occhio è luminoso, unico e centrato in ogni ritratto. L’occhio è affiancato da angeli gemelli su entrambi i lati, fornendo l’equilibrio necessario per il suo risveglio. Confrontare le immagini sopra con le tre immagini qui sotto (provenienti da tracing board), dove gli angeli gemelli sono raffigurati come due pilastri, Jakin e Boaz, con Jachin sormontato dal sole e Boaz dalla luna (opposti)

Come in ogni movimento composto da diverse diramazioni e che si dispiega attraverso un lungo processo storico, la massoneria e` stata correttamente associata ad uomini malvagi, i quali hanno cercato di distorcere i suoi insegnamenti e tradizioni per giustificare la repressione, l’accumulo di ricchezza e potere, e anche atrocità come la tortura, la schiavitù e le guerre imperialiste. In questo, non è diversa dal cristianesimo, dal giudaismo o dall’islam. Nel complesso, tuttavia, i massoni sono state figure di primo piano sul palco e dietro le quinte in molti dei momenti più brillanti della storia: la rivoluzione americana, la Rivoluzione francese, e i grandi movimenti per i diritti civili del 20 ° secolo. E ‘anche indubbiamente vero che i massoni hanno creato alcune delle più belle strutture e alcune delle più grandi opere d’arte della storia umana. Molti di loro si sono rivolti all’arte e all’architettura, perché la loro libertà di esprimersi attraverso la parola scritta o parlata è stata limitata in base ai dettami delle autorità religiose o politiche che controllavano i termini del dibattito. Per quanto i papi e i potentati d’Europa hanno cercato di spazzare via le grandi idee spirituali che hanno creato e promosso lo sviluppo della civiltà da prima dagli albori della storia documentata, la tradizione del Terzo Occhio non scomparve, ma venne sviluppata in nuove forme di espressione e guadagnato nuovi adepti con ogni generazione . Si può parlare del secolo di Luigi XIV o l’età di Barack Obama, ma non si può negare l’altrettanto potente presenza nella storia e nella nostra tradizione vivente degli artisti che hanno creato codeste potenti opere d’arte come le cattedrali gotiche francesi o i bei vasi ed urne mostrate in questo articolo.

Fonte

Annunci

I messaggi nascosti del film Eyes wide Shut (Parte 3)

Nella terza e ultima parte di questa serie su Eyes Wide Shut, vedremo il viaggio di Bill nel suo complesso ed analizzeremo il suo significato esoterico. Vedremo come il simbolismo introdotto da Kubrick colleghi tutte le donne presenti nel film, rendendo gli incontri di Bill una esplorazione multiforme del principio femminile.

Immagine

 

Le parti precedenti di questa serie di articoli su Eyes Wide Shut sono state dedicate esclusivamente alla società segreta scoperta da Bill. Questo club elitario, frequentato dalle persone più potenti del mondo, si occupa di satanismo, magia nera e anche di sacrifici rituali. Aiutato dal suo amico Nightingale, Bill si infiltra in uno dei rituali occulti della società segreta e diventa testimoni di una cerimonia presieduta da un alto sacerdote.

Nel secondo articolo, ho spiegato come le reali società segrete, come il club Hellfire e l’OTO, effettivamente praticano questi tipi di rituali. I principi occulti derivano dallo yoga tantrico, dove l’energia generata dall’eccitazione fisica viene utilizzata per raggiungere uno “stato superiore”. Questo concetto è stato riutilizzato (e forse corrotto) da Aleister Crowley, che lo ha chiamato “Sex Magick”. Secondo lui e i suoi colleghi, la conoscenza di questo tipo di magia è stato il più grande segreto delle società segrete del passato ed è stato rivelato solo ai più alti iniziati.

Non vi è tuttavia una (diretta) menzione a tutto questo in Eyes Wide Shut. In realtà, la cerimonia a cui ha partecipato Bill, con la sua elaborata coreografia e la sua musica inquietante, sembra essere una grande, vuota e fasulla rappresentazione del teatro drammatico che esiste semplicemente per dare ai ricchi qualche tipo di ragione mistica per fornicare in libertà. Mentre Kubrick ha spogliato il rituale occulto di tutto il suo significato esoterico, ha infuso di un velo di magia il resto del film. Se si guarda al ritmo del film, il viaggio di Bill e le persone che incontra, diventa un po ‘evidente che la “magia” non si verifica durante il rito in sé, ma durante il film nel suo complesso. Kubrick è stato in qualche modo iniziato ai segreti occulti? Stava cercando di comunicare attraverso il suo film? Guardiamo i concetti dietro il rituale.

SVILUPPO DELLA KUNDALINI

Il concetto di magia attraverso le forze riproduttive si dice provenga da antiche pratiche rituali, tracce di questo possono essere ritrovate nell’Induismo, nel Taoismo e nelle società segrete medievali , come i Templari . Nel mondo occidentale di oggi , l’OTO è l’erede di questo percorso come sostenuto da Aleister Crowley e dal suo accolito , Theodor Reuss .

” Theodor Reuss era piuttosto categorico : l’ OTO era un corpo di iniziati nelle cui mani è concentrata la conoscenza segreta di tutti gli ordini orientali e massonici esistenti ( … ) L’ordine aveva ” Riscoperto” il grande segreto dei Cavalieri Templari , la magia sessuale , non solo la chiave per l’antica tradizione egizia ed ermetica , ma per tutti i segreti della natura ,di tutto il simbolismo della Massoneria , e di tutti i sistemi di religione “.
– Peter Tomkins , The Magic of Obelisks

Il principio alla base di questo ” grande segreto ” è lo sviluppo della Kundalini o ” forza vitale” , un’energia che può essere utilizzata per scopi magici .

« In tutta la magia tantrica , il requisito essenziale – sia nell’estasi della coppia sia nel rituale solista di una sacerdotessa – prevedeva lo sviluppo della energia conosciuta come il serpente di fuoco , o kundalini . Questa energia misteriosa descritta come dormente nel più basso dei sette chakra , può essere suscitata in due modi distinti , chiamati nella tradizione il percorso della mano destra e di quella sinistra . La mano destra assegna la supremazia al principio maschile , la sinistra al femminile. Quando il potere del serpente si risveglia , secondo i chiaroveggenti , si arrampica sulla spina dorsale dell’adepto , energizzando ogni chakra , fino a che non emerge dal cranio.

( … )

Come gli adepti descrivono, lo sviluppo del serpente , si unisce con il ” loto dai molti petali della regione cerebrale ” per giungere all’illuminazione – o alla più alta forma di iniziazione , mentre  ” sale dalla dualità all’unità invertendo il percorso originariamente intrapreso dai chakra”.

Dettagli sull’iniziazione dell’ OTO nel tantra indù e tibetano , sono state diffuse ad un pubblico più ampio, dal seguace di Crowley, Kenneth Grant. Le cortigiane sacre , esperte di erotismo rituale , conosciute in India come ragazze nautch ( … ) vennero onorate in maniera eccezionale . ”
– Ibid .

Mentre le cortigiane sacre erano ” onorate in maniera eccezionale ” dall’esoterismo orientale , gli odierni ordini di magia nera usano schiavi sex kitten e ne dispongono a loro piacimento. Insomma , l’esatto contrario di essere ” onorate” .

Lo sviluppo della Kundalini, il concetto che sta dietro la magia tantrica è interamente rappresentato in una sola immagine , la rappresentazione di Eliphas Levi del Baphomet .

Immagine

 

Questa famosa rappresentazione del Baphomet include tutti i simboli presenti nella Sex Magick – l’ascesa della Kundalini (rappresentata dal palo fallico avvolto da due serpenti), attraverso l’unione di forze opposte. La torcia sopra la testa di capra rappresenta l’illuminazione.

Cosa ha a che fare dunque tutto questo con Eyes Wide Shut? A prima vista, niente. Mentre vediamo un rituale che coinvolge “cortigiane sacre” nel film, non c’è assolutamente alcuna menzione della “kundalini” durante l’intera scena. Tuttavia, se diamo uno sguardo più da vicino al viaggio di Bill nel suo complesso, a partire dall’inizio del film fino alla fine, ci rendiamo conto che il vero rituale non si verifica al palazzo elitario, ma dentro la testa di Bill. Incontrando donne nuove è esposto a nuove opportunità, la kundalini si alza – e Kubrick aggiunge indizi per indicare questo fatto.

IL FILM COME UN RITUALE

Mentre Eyes Wide Shut sembra essere tutto incentrato sulla sessualità, nessuno nel film raggiunge mai il climax. Mentre Bill ha molte possibilità di soddisfare i suoi istinti con donne attraenti, non accade mai realmente. Tuttavia, con il procedere del film, c’è un netto incremento del desiderio e della lussuria, ma Bill riesce a tenerla sotto controllo. La gestione di questa “forza vitale” è al centro della magia tantrica. Agli spettatori viene fatto presente questo processo più volte durante il film quando Bill immagina la moglie con un ufficiale di marina. Ogni flash è sempre più intenso – che va dal baciarsi al copulare.

eyes25a

Più il film va avanti, più i flash di Bill su Alice che lo  tradisce diventano più intensi. Verso la fine del film, la donna sta per raggiungere l’orgasmo. Queste scene riflettono lo sviluppo della Kundalini di Bill. Il fatto che questi flash sono sempre più dolorosi ricordano ai telespettatori che il viaggio di Bill è iniziato dal dolore e dall’umiliazione.

eyes26

Verso la fine del film, Bill è così eccitato che diventa possessivo e aggressivo con una perfetta sconosciuta. Mentre la scena era piuttosto strana e surreale, riflette il suo “progresso” nel rituale.

Le ultimissime righe del film concludono e definiscono il viaggio di Bill . Dopo essere stato in giro per New York e aver sperimentato ogni genere di cosa, Bill si trova faccia a faccia con la moglie e parla di come si senta ” sveglio”. Con la sua “forza vitale ” completamente carica , Alice chiude il film con una frase per completare il rituale:

” – Io ti amo . E si sa, c’è qualcosa di molto importante che dobbiamo fare il più presto possibile .
– Che cos’è?
– Scopare” .

Terminare il film su quella particolare nota suggerisce che l’intero viaggio era un percorso dove l’intensità cresceva costantemente , portando alla fine ad un climax ” carico magicamente” ​​, l’obiettivo della magia Crowleyana.

Il viaggio di Bill non è stato tutto divertimento e piacere. Con il procedere del film, c’è un costante avanti e indietro tra piacere e dolore , attrazione e repulsione , vita e morte , e così via. Il percorso è tutto basato sulla dualità e , proprio come i pavimenti delle logge massoniche sono a scacchi in bianco e nero , il viaggio di Bill consiste nel calpestare alternativamente le piastrelle bianche e nere – vedendo la natura dualistica di tutte le cose .

EROS E THANATOS

Le notti di Bill a New York City sono caratterizzate da numerosi incontri con il genere femminile – ed ognuno di loro offre una “cura” per un cuore spezzato. Tuttavia, ogni incontro reca anche un aspetto potenzialmente distruttivo, che controbilancia il suo fascino e attrazione. Mentre Bill sta cercando di procreare, vede che i suoi impulsi generano dolore e persino la morte. Il viaggio di Bill è quindi un tira e molla tra due impulsi fondamentali dell’uomo come definiti da Freud: Eros e Thanatos.

Freud vide in Eros l’istinto della vita, dell’amore e della sessualità nel suo senso più ampio, e in Thanatos, l’istinto di morte, dell’aggressione. Eros è la spinta verso l’attrazione e la riproduzione; Thanatos verso la repulsione e la morte. Uno porta alla riproduzione della specie, l’altro verso la propria distruzione. Mentre ognuno degli incontri di Bill promettono la dolce tentazione della lussuria, hanno anche un lato distruttivo.

26-06-2013-12-51-19-PM

Il primo incontro di Bill si verifica quando fa visita ad uno dei suoi pazienti regolari che purtroppo è morto. La figlia del paziente bacia Bill e gli dice di amarlo. Vediamo quindi in questa scena una giustapposizione tra i concetti di lussuria/desiderio e morte. Inoltre, se Bill andasse con questa donna, farebbe del male al marito – un altro lato cattivo di cedere alla lussuria.

Ognuno degli incontri femminili di Bill promette gratificazione, ma finisce per essere interrotto da qualcosa di negativo, come ad esempio il senso di colpa o un potenziale pericolo. Inoltre, ogni volta che Bill è in contatto con gli aspetti lussuriosi (prostituzione o schiavitù), scopre subito il lato oscuro e distruttivo di essi.

Ad esempio, subito dopo aver apprezzato le “delizie” di vedere delle sex kitten al lavoro al rituale elitario, Bill, riconsegnando il costume, ne vede il lato negativo. Il proprietario del negozio, che in precedenza aveva scoperto la figlia minorenne con due uomini d’affari asiatici e ne era rimasto indignato, ha cambiato improvvisamente atteggiamento.

eyes27

In piedi dietro il banco di lavoro, il proprietario del negozio vende la propria figlia minorenne come se fosse un altro prodotto. Dopo aver gustato le schiave mascherate in un rituale barocco, Bill vede l’altro lato del “mestiere”: Le ragazze vendute da persone che le sfruttano ad un sistema basato sul commercio di minori, trasformati poi in schiavi della programmazione Monarch. E’ per questo che il negozio è stato chiamato “Rainbow”?

Il viaggio di Bill è quindi basato sull’alternarsi continuo tra il fascino primordiale della lussuria e i costrutti sociali distruttivi che vengono erette intorno ad essa. Non c’è niente di più semplice e istintivo dell’attrazione carnale, ma il nostro mondo moderno ha reso complesse queste relazioni, vincolate da regole, e incline allo sfruttamento. Mentre la lussuria è il modo naturale di spingere gli esseri umani a procreare, i costrutti sociali hanno creato feticci, distorsioni, giochi e perversioni intorno a questo bisogno primordiale … al punto che è stato denaturato e svilito in una malsana ossessione.

Allo stesso modo in cui Bill naviga tra gioia e dolore, il matrimonio monogamico e la dissolutezza anonima, ci accorgiamo che c’è un filo comune che unisce i suoi vari incontri.

LA DONNA DAI CAPELLI ROSSI

Le donne più importanti del film sono la moglie di Bill , sua figlia Elena , Amanda ( la schiava Beta che è stata sacrificata al rituale) e Domino ( una prostituta incontrata sulla strada) . Tutte e tre le donne adulte sono in qualche modo fisicamente simili in quanto sono alte, ben proporzionate , e dai capelli rossi . Esse appaiono anche collegate ad “un altro livello” .

Mentre Alice è una rispettabile signora dell’alta borghesia, la quale mantiene il suo status non per amore ma per il suo aspetto fisico, un po’ come farebbe una prostituta…dall’altra parte, il tempo trascorso tra Bill e Domino è dolce e tenero , un po’ quello che succede in una relazione d’amore . Alice non è quindi molto diversa da Domino e viceversa .

Ci sono anche collegamenti con Amanda . Mentre Alice non era ( probabilmente) al rituale occulto presenziato da Bill , la donna sembra descrive al marito un sogno simile all’esperienza appena vissuta da Bill e Amanda .

” Mi stava baciando . Poi facevamo l’amore . Poi c’erano tutte queste altre persone intorno a noi , a centinaia, dappertutto . Tutti stavano scopando . E poi mi stavo scopando altri uomini. Così tanti . Non so con quanti sono stata. E sapevo che potevi vedermi tra le braccia di tutti questi uomini … mentre me li scopavo tutti. “

Il sogno di Alice la ” collega ” con Amanda che era al rituale e che in realtà ha vissuto il sogno di Alice .

leadeyes3

 

Il giorno dopo il rituale, Bill trova la sua maschera accanto a sua moglie. Si tratta di un modo con cui Alice mostra di essere consapevole di ciò che sta succedendo? Si tratta di un avvertimento da parte della società segreta? Alice non riconosce la maschera, quindi credo che non lo sapremo mai.

Domino era al rituale? E’ interessante inoltre notare che “domino” è un tipo di maschera utilizzata in questi tipi di incontri.

Electronic-Tattoo

Una maschera domino

Guardando più da vicino al “cerchio magico”, costituito dalle donne del rituale, possiamo identificarne solo alcune che potrebbero essere Domino. Il giorno dopo il rituale, Bill si presenta a casa di Domino con un regalo, ma il suo compagno di stanza lo informa che lei è sieropositiva … e che non sa se ritornerà. È vero o Domino è l’ennesima “vittima” del viaggio di Bill? Come Amanda e Nightingale, Domino scompare misteriosamente dopo il rituale.

Il fatto che queste donne siano tutte collegate rivela un fatto fondamentale: il viaggio di Bill non è basato su una specifica donna, si tratta del principio femminile nel suo complesso. Si tratta di una ricerca esoterica per comprendere e “essere un tutt’uno” con il principio femminile che è opposto al suo.

LO STESSO DESTINO PER HELENA?

Durante tutto il film, Helena (la figlia di Bill) viene mostrata come la futura Alice. Ci sono anche alcuni spunti che collegano Helena a Domino. Per esempio, c’è un passeggino di fronte a casa di Domino e, alla fine del film, nel negozio di giocattoli, Helena è molto interessata da un passeggino e lo mostra a sua madre.

eyes29

Domino nel suo letto con un felino, simbolo della programmazione Monarch

eyes30

Un intero scaffale con lo stesso giocattolo nel negozio dove Helena viene portata a fare shopping nelle scene finali del film

C’è anche qualcosa di strano sulla scena sopra: i due uomini dietro Helena hanno partecipato alla festa di Ziegler all’inizio del film.

eyes31

 I due uomini alla festa di Ziegler: stessi capelli, stessa statura fisica e quello sulla destra indossa occhiali simili.

Perché questi uomini sono in un negozio di giocattoli? New York City è così piccola? Kubrick era a corto di staff per questa scena? Improbabile. Potrebbero far parte della società segreta in cui erano coinvolti Bill e la sua famiglia? Fatto strano: Quando gli uomini se ne vanno e scompaiono dall’inquadratura, Helena sembra seguirli… e non la rivediamo più per il resto del film. La telecamera zooma infatti su Alice e Bill, che sono completamente assorbiti da se stessi. Si tratta di un modo molto sottile per dire che la loro figlia verrà coinvolta dal sistema schiavistico Beta della società segreta? Un altro enigma.

CONCLUDENDO

Le opere di Stanley Kubrick non hanno mai riguardato rigorosamente l’amore e le relazioni di coppia. Il simbolismo meticoloso e l’immaginario di tutte le sue opere comunicano spesso un’altra dimensione di significato che trascende il personale per diventare un commento sulla nostra epoca e civiltà. E, in questo periodo di transizione tra la fine del 20 ° secolo e l’inizio del 21 ° secolo , Kubrick ha raccontato la storia di un uomo confuso che vaga , cercando disperatamente un modo per soddisfare i suoi bisogni primari. Kubrick ha raccontato la storia di una società che è completamente degradata e corrotta da forze nascoste , dove il bisogno più primordiale dell’uomo – la procreazione – è stato screditato , perverso , e sfruttato ad un punto che ha perso tutta la sua bellezza . Nella parte superiore di questo mondo vi è una società segreta che si crogiola in questo contesto , e prospera su di esso . La visione di Kubrick sulla questione non era certamente idealistica e nemmeno molto ottimista.

La sua triste storia si concentra su un singolo uomo , Bill , che è alla ricerca di un qualcosa di indefinito . Anche se sembra avere tutto , c’è qualcosa che manca nella sua vita. Qualcosa di viscerale e fondamentale che non viene mai messo in parole , ma che è abbastanza palpabile . Bill non può essere completo se non trova l’unità con il suo opposto: il principio femminile . La ricerca di Bill , dunque , segue il principio esoterico di unire due forze opposte in una. Come suggerito dalle ultime righe del film , Bill alla fine è ” uno ” e riesce ad ottenere un rapporto fisico con la moglie. Dopo di che , il processo alchemico e il rituale tantrico sono completi . Tuttavia, come Kubrick comunica nella scena finale , anche se queste due persone estremamente egocentriche , egoiste e superficiali credono di aver raggiunto una sorta di epifania , che cosa cambia in realtà? La nostra civiltà nel suo complesso ha ancora i suoi occhi completamente chiusi (Eyes Wide Shut) … e queste sono state le ultime parole di Kubrick .

Fonte