Archivi Blog

La Neolingua

Viviamo in un`epoca in cui e` difficile distinguere la verita` dalla falsita` a causa di una feroce propaganda mediatica. Con il termine inglese doublespeak si possono intendere termini eufemistici (espressioni progettate per nascondere significati piu` duri o spiacevoli), ambigui (espressioni progettate per nascondere la verità) o totali inversioni della realta` (bugie che affermano il contrario della verità). Anche se non ha mai usato il termine doublespeak (o linguaggio ambiguo), nel suo libro, 1984, molti associano tale termine a George Orwell. Dopo tutto, è stato Orwell a scrivere il motto del partito totalitario in 1984: “La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l’ignoranza è forza” – un perfetto esempio di inversione. Orwell ha tuttavia usato il termine “neolingua” per riferirsi a un nuovo tipo di linguaggio che ha drasticamente ridotto le parole e i termini disponibili, in modo da ridurre contemporaneamente ogni forma di liberta` di pensiero nel popolo governato.

Big-Brother-Face

Molti termini neolinguistici, nel seguente elenco, sono ossimori. In molti nascondono la verità, perché è troppo cruda, sgradevole o addirittura terrificante. È di vitale importanza che ci prendiamo cura della nostra lingua, perché essa gioca un ruolo di estrema importanza nel modo in cui plasiamo il nostro mondo e nel modo in cui creiamo la nostra realtà. Utilizzando inconsapevolmente questi termini invece di quelli più precisi e veritieri, mentiamo a noi stessi, acconsentendo alla menzogna e ad essere programmati. Il politically correct è un grande esempio di come si possa controllare il linguaggio , tramite la neolingua, senza che la popolazione si renda conto di venir manipolata ed ingannata.

Di seguito analizzeremo i principali 20 temini della neolingua, utilizzati dall’elite per confondere le masse.
NEOLINGUA # 1: GUERRA AL TERRORE, TERRORISTA, TERRORISMO, COMBATTENTE NEMICO

La guerra al terrorismo è un artifcio del tutto falso e fraudolento. E ‘ stato in gran parte inventato e pubblicizzato per fornire una scusa all’elite per ignorare cose come i diritti umani, la legge naturale e la Costituzione nazionale, così come invadere, infiltrarsi e rovesciare altre nazioni. Gli Stati Uniti hanno fatto molta fatica a dare una definizione alla parola “terrorismo” da quando ci hanno dichiarato guerra. Stranamente, gli Stati Uniti non hanno raggiunto un consenso su cosa sia il terrorismo; abbiamo cosi` un’altra guerra poco chiara su un concetto in cui nessuno e` d’accordo. Questa e` la definzione di terrorismo per l’FBI, sia esso nazionale o internazionale:

“Comprende atti pericolosi per la vita umana che violano la legge federale o statale;

E`concepito per intimidire o minacciare la popolazione civile; influenzare la politica di un governo con l’intimidazione o la coercizione; o influenzare il comportamento di un governo con distruzione di massa, assassinio. o sequestro; “

Per loro stessa definizione, gli Stati Uniti sono i più grandi terroristi del mondo, in quanto agiscono mettendo in pericolo vite umane (bombe, missili, droni, guerra), uccidono civili, influenzano i governi stranieri (quando non li rovesciano – Iraq, Libia, Ucraina) ed hanno assassinato funzionari governativi stranieri tramite la CIA.

I politici usano il termine terrorista o combattente nemico per descrivere essenzialmente un membro della milizia straniera o soldato che è stato designato come il nemico e che vogliono distruggere o uccidere. Il terrorismo islamico è solo l’ultima delle incarnazioni, un termine migliore potrebbe essere terrorismo Sionista-islamico, dal momento che Israele sionista è dietro la creazione, il finanziamento e il funzionamento dell’Islam radicale, così come molti dei cosiddetti attacchi false flag “islamici” come il 9/11 e Parigi.
opponents-branded-as-extremists-300x300

Guardate la lista degli estremisti secondo il DHS…

NEOLINGUA # 2: ESTREMISMO, ESTREMISTA

L’elite ha fatto un passo avanti rispetto al terrorismo, adottando il termine estremismo. L’estremismo è il nuovo terrorismo, perché è più ampio e può essere usato per marginalizzare o criminalizzare dissidenti. Dopo tutto, chiunque potrebbe essere accusato di essere estremo, in qualche modo, giusto? Chi e` in grado di essere equilibrato in ogni singola questione?

Come vediamo nell’immagine sopra, un estremista potrebbe essere un patriota, un veterano, un giornalista alternativo, un sostenitore del controllo delle frontiere, un sostenitore dei diritti degli animali e una miriade di altre persone – quasi tutti coloro che mettono in dubbio la versione “ufficiale” della realtà. Sei un estremista?

NEOLINGUA # 3: FREEDOM FIGHTER, RIBELLE MODERATO

Dall’altro lato della medaglia, naturalmente, vi sono quei mercenari, soldati, militari a noleggio che reputiamo nostri “alleati” e non nostri nemici. In sostanza, stiamo pagando qualcuno per fare il nostro lavoro sporco. Quei ragazzi non sono terroristi; sono combattenti per la libertà o ribelli moderati! Come George Carlin ha detto:

“I terroristi israeliani sono chiamati commando; i commando arabi sono chiamati terroristi; se i combattenti del crimine combattono il crimine, e i vigili del fuoco combattono il fuoco, per cosa combattono i freedom fighters? “

NEOLINGUA # 4: PULIZIA ETNICA

La pulizia etnica è un altro esempio orribile di neolingua. La parola genocidio è troppo diretta e conflittuale, l’elite ha voluto ovviamente abbassare il tono scegliendo il termine “pulizia”. Da quando l’omicidio di massa ha qualcosa a che fare con pulizia? Questa è un’inversione totale della realtà.

NEOLINGUA # 5: INTERROGATORIO

L’interrogatorio avanzato è un modo elegante per dire qualcosa di molto più brutale e onesto: tortura. E ‘un’altra bugia. Nell’italiano corrente, interrogare significa chiedere, non  utilizzare tecniche di waterboarding per spaventare il soggetto, né spingere forzatamente il cibo nel suo retto. Eppure sappiamo da documenti degli Stati Uniti che il waterboarding, l’alimentazione dal retto e una miriade di altre atrocità sono state eseguite in luoghi come Guantanamo.

War-is-Peace

NEOLINGUA # 6: OMICIDIO EXTRAGIUDIZIALE

Proprio come i 2 termini precedenti, l’omicidio extragiudiziale è un altro tentativo di nascondere la cruda, brutale verità dietro una parola piu` gentile. Sappiamo tutti cosa significa assassinio. E ‘ un altro eufemismo ingannevole per nascondere e minimizzare la verità. In un mondo libero, equo e aperto, nessuno avrebbe il diritto di prendere la vita di un altro.

NEOLINGUA # 7: INTERVENTO UMANITARIO, RESPONSABILITA` DI PROTEGGERE (R2P)

Le Nazioni Unite, create da Rockefeller sono il veicolo previsto per inaugurare il Governo Mondiale del NWO. Non è una sorpresa, quindi, che hanno favorito l’uso dei termini e politiche conformi alla neolingua come intervento umanitario (un palese ossimoro) e la responsabilità di proteggere (R2P). Un intervento è un attacco invasivo o preventivo, ed è ovviamente illegale e ingiusto – punto. Non c’è nulla di “umanitario” nell’invadere militarmente un’altra nazione sovrana. Gli Stati Uniti, il Regno Unito e altre potenze hanno potuto perpetrare le loro politiche e omicidi di massa grazie a questo sistema, come la falsa storia delle WMD (armi di distruzione di massa) e dal pretesto di voler salvare la popolazione di una nazione da un capo vizioso e pericoloso. Quest’ultimo trucco sembra funzionare quasi ogni volta.

NEOLINGUA # 8: DANNO COLLATERALE, MANGIATORI INUTILI

Un tratto distintivo di questo tipo di termini neolinguisiti militari è la disumanizzazione – trasformando altre persone e altre vite in qualcosa di sub-umano o non umano. Quante volte abbiamo sentito che le persone uccise in un raid, in uno sciopero, o in una incursione, una invasione o una battaglia sono solo danni collaterali? Stiamo parlando di esseri umani, ma il tutto viene trattato con estrema leggerezza. Forse l’unico modo in cui i militari possono convivere con tali atrocita` e` quello di pensare alle loro vittime come a degli oggetti. Il criminale di guerra e membro dell’elite Henry Kissinger ha chiamato gli africani “mangiatori inutili”, il che ha un senso dato che ha scritto il NSSM 200 – la politica ufficiale degli Stati Uniti per lo spopolamento del 3 ° mondo .

NEOLINGUA # 9: ELIMINARE NEUTRALIZZARE DEPOPOLARE

Parlando di spopolamento, ci sono un sacco di termini eufemistici e ambigui per uccisione e omicidio. Così come oltre che a spopolare, sentiamo il termine eliminare, neutralizzare, far fuori. Vediamo nuovamente come tentano di disumanizzarci e farci accettare con lo “zucchero” la dura verita`..

NEOLINGUA # 10: DIPARTIMENTO DELLA DIFESA, DIPARTIMENTO DI SICUREZZA NAZIONALE, INTELLIGENCE

Il governo è la sede del controllo, ovviamente c’e` da aspettarsi anche qui una buona dose di neolingua. Non è divertente come nazioni, come gli Stati Uniti e il Regno Unito (e altri) abbiano un qualche Ministero o Dipartimento della Difesa, quando sono di solito loro gli aggressori e gli invasori? Suppongo che Dipartimento dell’Attacco non sia sufficientemente PR-friendly. Il DHS (Department of Homeland Security) è uno scherzo; non fa nulla per rendere sicura la persona media, ma solo l’elite di cui e` servo. L’intelligence è l’acquisizione di informazioni su un potenziale nemico attraverso lo spionaggio, ma è davvero intelligente o saggio andare in giro per il mondo a farci nemici? Intelligence militare è un altro ossimoro. Spiare e` per davvero intelligenza? Che dire dell’intelligenza emotiva? Il cuore è più grande e più potente del cervello …

NEOLINGUA # 11: WMD (ARMI DI DISTRUZIONE DI MASSA)

Perché parlare di WMD (armi di distruzione di massa) invece di dire semplicemente, armi chimiche o armi nucleari? Gli Stati Uniti hanno più WMDs di chiunque. Il Regno Unito ne ha moltissime, e Israele e` seduta su ciò che alcuni pensano sia un potente arsenale nucleare non dichiarato. Perché poche persone parlano delle WMD di queste nazioni e del loro utilizzo?

NEOLINGUA # 12: L’ANTISEMITISMO

Prima o poi, tutti i ricercatori che espongono la cospirazione in tutto il mondo devono affrontare il fatto che Israele è una nazione canaglia (di proprietà dei Rothschild), che esercita un’influenza eccessiva e sproporzionata sul mondo, commettendo un genocidio al giorno (scusate “pulizia etnica”) contro i palestinesi. Abbiamo bisogno di superare lo stigma dell’antisemitismo, che è chiaramente un termine creato per distogliere l’attenzione e le critiche da Israele.  Ecco cosa ha detto un funzionario israeliano (ex ministro israeliano Shulamit Aloni) a questo proposito:

Beh, si tratta di un trucco. Lo abbiamo sempre usato. Quando in Europa qualcuno critica Israele, alla fine si tira fuori l’Olocausto. Quando in questo paese (USA) criticano Israele, sono antisemiti … è molto facile dare la colpa alle persone che criticano alcuni atti del governo israeliano … in questo modo giustifichiamo tutto ciò che facciamo ai palestinesi.

NEOLINGUA # 13: TEORICO DELLA COSPIRAZIONE

La maggior parte delle persone non sono consapevoli che il termine teorico della cospirazione ha origine con la CIA la quale stava cercando di coprire una vera e propria analisi sull’assassinio di JFK:

“[Teoria della cospirazione e teorico della cospirazione] sono termini che rappresentano un metodo furbo per screditare truthseekers, truthtellers e investigatori. Questo schema diversivo ha funzionato bene – se queste parole vengono utilizzate in un contesto, lo screditano totalmente allontanando le persone dalla verita`. Questi termini sono diventati, nella cultura popolare, falsamente associati alla follia e all’illusione.

Così, coloro che deridono le teorie della cospirazione, spesso con poca o nessuna indagine, possono essere etichettati come teorici della coincidenza. Essi aderiscono alla teoria della coincidenza la quale si basa sul fatto che non vi sia alcun ordine del giorno del Nuovo Ordine Mondiale; gli eventi si verificano in modo casuale. “

Etichettare un Truthseeker o truthteller come un teorico della cospirazione è stato un ottimo modo per nascondere la verità, tuttavia le cose stanno cambiando in fretta.

NEOLINGUA # 14: QUANTITATIVE EASING

Ben Bernanke, ex presidente della Federal Reserve, gestita dagli illuminati, si e` guadagnato il nome di Helicopter Ben grazie al suo suggerimento riguardo il fatto che il governo dovrebbe buttare carta moneta da un elicottero. Il quantitative easing è stato un altro termine ambiguo e ingannevole per nascondere la svalutazione e l’inflazione. Le leggi fondamentali dell’economia impongono che la stampa di massa di carta moneta porterà inevitabilmente a inflazione e ad una svalutazione del denaro esistente in circolazione.

NEOLINGUA # 15: RACCOLTA DI MASSA

Ricordate quando Obama e il governo degli Stati Uniti cercarono di correre ai ripari per lo scandalo della NSA? Hanno deliberatamente cambiato il termine sorveglianza di massa nella parola raccolta di massa.

NEOLINGUA # 16: NEGATIVE CASH FLOW, NEGATIVE PATIENT CARE OUTCOME

Questi 2 termini della neolingua provengono da George Carlin. Ancora una volta, dobbiamo chiederci, perché hanno cosi` paura di essere onesti e diretti? Perché non possiamo chiamare le cose con il loro nome? Perché dobbiamo trasformare tutto in un termine militare o economico? Siamo consapevoli che la nostra società si è militarizzata, armata e commercializzata praticamente in tutto?

Guarda George Carlin sull’uso moderno della lingua:

NEOLINGUA # 17: RAGIONEVOLE SOSPETTO

Ricordate quando l’allora capo della NSA, Michael Hayden, ha cercato di convincere i giornalisti e il mondo che ci fosse un nuovo punto di riferimento nel dibattito sulla privacy e la sorveglianza? Non ci si riferiva piu` alla cosiddetta causa probabile, come precisato nel 4 ° emendamento. Si parla ora di ragionevole sospetto. Tutto cio` rappresenta un chiaro segno che i benchmark precedenti, i diritti e le limitazioni al potere centralizzato (per i quali i nostri antenati hanno combattuto così duramente) vengono erosi.

NEOLINGUA # 18: NEGAZIONISTI DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO

Il riscaldamento globale causato dall’uomo o AGW (riscaldamento globale antropogenico) è un’altra truffa gigante progettata per introdurre una carbon tax globale, una valuta ed un governo mondiale. Se non ci si attiene al programma, si viene etichettati come negazionisti del cambiamento climatico. La parola “negazionista” ha di per se connotazioni negative, è per questo che è stata scelta per cercare di sbarazzarsi dei miscredenti. Purtroppo per i manipolatori del NWO, ci sono molti scienziati che hanno confutare l’AGW e molti che hanno riconosciuto la propaganda e si sono accorti che il movimento ambientalista e` stato corrotto.

NEOLINGUA # 19: SVILUPPO SOSTENIBILE

Ci sono tanti esempi di neolingua nel corrotto movimento ambientalista. Essi possono essere tuttavia riassunti con il termine pericolosamente ingannevole di sviluppo sostenibile a lungo termine, un ritornello delle Nazioni Unite e del movimento verde controllato dall’ICLEI, che promette il controllo del mondo sotto una “patina verde”. Per ulteriori informazioni su questo, dare un’occhiata all’Agenda 21 e alla sua cugino recentemente aggiornata, l’Agenda 2030.

NEOLINGUA # 20: GLOBALISMO

Infine, il termine globalismo, in sé, è un altro termine della neolingua moderna. Coloro che sfidando il modello globalista affermano che la globalizzazione è un tentativo di indurre le persone ad accettare inconsciamente che la Terra sia un globo. Indipendentemente dal fatto che possa essere vero o falso, possiamo dire con certezza che la globalizzazione è diventata una copertura per la crescente centralizzazione del potere nella spinta verso un governo mondiale NWO. Per i manipolatori del NWO, il termine neolinguista globalismo significa accordi di libero scambio come il TTP, ovvero il libero accesso nello sfruttamento delle nazioni del terzo mondo, un solo esercito mondiale, una valuta e un governo tutto sotto il loro controllo.

CONCLUSIONE: ATTENZIONE ALLA NEOLINGUA

E ‘importante essere consapevoli della neolingua moderna, e nella maggior parte dei casi, usare consapevolmente termini e fraseggi alternativi in ​​modo da evitare il perpetuarsi di tali termini. In molti modi, creiamo il nostro mondo con il linguaggio. Ricordiamo anche le sagge parole di George Orwell:

“Il linguaggio politico è progettato per far sembrare veritiere le bugie, rendere l’omicidio rispettabile e per dare una parvenza di solidità al vento.”

Fonte

Annunci

I Rockefeller di Raqqa: come il petrolio dell’ISIS arriva in Israele

Il petrolio prodotto dallo Stato islamico finanzia la sua sete di sangue. Ma come viene estratto, trasportato e venduto? Chi sta comprando, e in che modo raggiunge Israele?

L’ISIS utilizza i milioni di dollari di proventi ottenuti dal petrolio per espandere e gestire vaste aree sotto il suo controllo, in cui vivono circa cinque milioni di civili.

L’IS vende petrolio iracheno e siriano per un prezzo molto basso alle reti e alle mafie curde e turche, che loi vendono poi al governo regionale del Kurdistan.

Successivamente viene trasportato dalla Turchia ad Israele, tramite intermediari conosciuti o meno.

L’IS sostiene di non voler vendere intenzionalmente petrolio ad Israele, accusando gli agenti che lavorano nei mercati internazionali.

c79f308b-7a1f-4e1d-88d5-0f3ce1654949

GIACIMENTI DI PETROLIO

Nei pressi dei giacimenti petroliferi controllati dall’ISIS in nord Iraq e Siria orientale, ci sono cartelli con la scritta: “. E` severamente vietato fotografare – i violatori mettono a rischio la loro sicurezza”.

In questi giacimenti si produce per sette/nove ore al giorno, dal tramonto all’alba, mentre la produzione è in gran parte sotto la supervisione di lavoratori iracheni e degli ingegneri che lavoravano precedentemente (alla presa del territorio da parte dell’IS) nel sito petrolifero.

L’IS è fortemente dipendente dalle sue entrate petrolifere. L’apporto dai suoi altri “redditi”, ad esempio da donazioni e riscatti sta lentamente diminuendo. I lavoratori nei campi petroliferi IS e le loro famiglie sono trattati bene, in quanto fondamentali per la sopravvivenza finanziaria del gruppo.

La capacità di estrazione del petrolio e` ulteriormente aumentata nel 2015 quando il gruppo, ottenne, macchine idrauliche e pompe elettriche dopo aver preso il controllo dei giacimenti petroliferi di Allas e Ajeel vicino alla città irachena di Tikrit.

Il gruppo ha anche sequestrato le attrezzature di una piccola compagnia petrolifera asiatica la quale stava lavorando in un giacimento petrolifero vicino alla città irachena di Mosul.

La produzione di petrolio in Siria si concentra sui giacimenti petroliferi di Conoco e al-Taim, ovest e nord-ovest di Deir Ezzor, mentre in Iraq il gruppo utilizza i giacimenti di al-Najma e al-Qayara nei pressi di Mosul. Un certo numero di giacimenti più piccoli sia in Iraq che in Siria sono utilizzati dal gruppo per le esigenze energetiche locali.

Secondo le stime basate sul numero di petroliere che lasciano l’Iraq, oltre alle fonti di al-Araby nella città turca di Sirnak, al confine con l’Iraq, attraverso la quale e` possibile contrabbandare il petrolio, l’IS sta producendo una media di 30.000 barili al giorno da il petrolio iracheno e siriano.

EXPORT

Al-Araby ha ottenuto informazioni su come il petrolio viene contrabbandato da un colonnello dei servizi segreti iracheni che manteniamo anonimo per la sua sicurezza.

L’informazione è stata verificata da funzionari della sicurezza curdi, da dipendenti che lavorano alla frontiera di Ibrahim Khalil tra la Turchia e il Kurdistan iracheno, e da un funzionario presso una delle tre compagnie petrolifere che si occupano di petrolio contrabbandato dall’ISIS.

Il colonnello iracheno, che insieme agli investigatori americani sta lavorando su un modo per fermare i flussi di finanziamento del terrorismo, ha spiegato ad al-Araby il percorso del petrolio contrabbandato, dai punti di estrazione nei giacimenti petroliferi iracheni verso le sue destinazioni – che prevedono in particolare il porto di Ashdod, in Israele.

“Dopo che l’olio viene estratto e caricato, le petroliere lasciano la provincia di Ninive e si dirigono a nord verso la città di Zakho, 88 km a nord di Mosul,”, afferma il colonnello.

Zakho è una città curda nel Kurdistan iracheno, proprio sul confine con la Turchia.

“Dopo che i camion di petrolio IS arrivano a Zakho – normalmente 70-100 alla volta – si incontrano con le mafie che gestiscono il contrabbando di petrolio, un mix di curdi siriani e iracheni, oltre ad alcuni turchi e iraniani”, ha continuato il colonnello.

“Il responsabile della spedizione del petrolio, lo vende al miglior offerente”, il colonnello ha aggiunto.

La concorrenza tra bande organizzate ha raggiunto il culmine, e l’assassinio di capi mafia è diventato un luogo comune.

Il miglior offerente paga tra il 10 e il 25 per cento del valore del petrolio in contanti – dollari – e il resto viene pagato dopo, secondo il colonnello.

c5c19603-3bbc-4943-9ca5-93f64ef87866

Gli autisti consegnano i loro veicoli ad altri autisti che hanno i permessi e le carte per attraversare il confine con la Turchia, assieme al loro prezioso carico. Agli autisti originali vengono dati dei camion vuoti e rispediti in aree controllate dall’ISIS.

Secondo il colonnello, tali operazioni si svolgono in varie locations, alla periferia di Zakho. I luoghi di incontro vengono decisi per telefono.

Prima di attraversare le frontiere, le mafie trasferiscono il greggio a raffinerie rudimentali di proprietà privata, in cui il petrolio è riscaldato e di nuovo caricato su camion che finalmente attraverseranno la frontiera di Ibrahim Khalil in Turchia.

L’affinamento rudimentale, secondo il colonnello, viene eseguito perché le autorità turche non consentono il passaggio del petrolio greggio, a meno che non vi sia la licenza da parte del governo iracheno.

La fase iniziale di affinamento viene condotta per ottenere documenti che attestino il trasporto di derivati ​​del petrolio, i quali sono autorizzati attraverso il confine.

Secondo l’ufficiale dei servizi segreti, i funzionari di frontiera ricevono grandi tangenti dalle locali bande di contrabbandieri.

Una volta in Turchia, i camion continuano verso la città di Silopi, dove il petrolio viene consegnato ad una persona che si fa chiamare Dr. Farid o Hajjid Farid o zio Farid.

Lo zio Farid è un uomo sulla cinquantina con la doppia cittadinanza greco-israelita. E` di solito accompagnato da due possenti guardie del corpo in una Jeep Cherokee nera. A causa dei rischi nel scattare una foto allo zio Farid, abbiamo un disegno del suo aspetto.

cbc6f204-0e62-4fc5-b0a5-7114db4daae9

Una volta all’interno della Turchia, il petrolio è indistinguibile da quello venduto dal Governo regionale del Kurdistan, in quanto entrambi sono venduti “illegalmente” e “senza licenza”.

Le aziende che acquistano il petrolio KRG (governo regionale del Kurdistan) acquistano anche quello dell’IS, secondo il colonnello.

LA STRADA PER ISRAELE

Dopo aver pagato gli autisti, gli intermediari e  le tangenti, il profitto dell’ISIS è di $ 15 / $ 18 al barile. Il gruppo attualmente fa $ 19.000.000 in media ogni mese, secondo l’ufficiale dei servizi segreti.

Lo zio Farid possiede un business di import-export con licenza che usa per stipulare accordi tra le mafie di contrabbando che comprano il petrolio e le tre compagnie petrolifere che esportano il petrolio in Israele.

Al-Araby ha i nomi di queste società e i dettagli dei loro traffici illeciti. Una di queste aziende è anche supportata da un funzionario occidentale di altissimo profilo.

Le aziende competono per comprare il petrolio di contrabbando e poi trasferirlo in Israele attraverso i porti turchi di Mersin, Dortyol e Ceyhan, secondo il colonnello.

815b12ed-d865-43c4-9683-e65212cd42fe

Al-Araby ha scoperto diversi broker che lavorano nello stesso settore di zio Farid – tuttavia e` lui il broker più influente ed efficace quando si tratta di marketing nel contrabbando di petrolio.

Un documento scritto dagli ingegneri navali George Kioukstsolou e Dr Alec D Coutroubis presso l’Università di Greenwich traccia il commercio di petrolio attraverso il porto di Ceyhan, e ha trovato una correlazione tra i successi militari dell’IS e i picchi nella produzione di petrolio.

Nel mese di agosto, il Financial Times ha riferito che Israele ottenne il 75 per cento delle sue forniture di petrolio dal Kurdistan iracheno. Più di un terzo di tali esportazioni passano attraverso il porto di Ceyhan.

41ba1c2a-2be7-4621-9a02-54d264288cad

Kioukstsolou ha detto a al-Araby al-Jadeed che questo suggerirebbe corruzione tra gli intermediari e coloro seduti al livello piu` basso della gerarchia del commercio – piuttosto che abuso istituzionale da parte delle imprese multinazionali o dei governi.

Secondo un funzionario europeo, che ha incontrato al-Araby in una capitale del Golfo, in una compagnia petrolifera internazionale , Israele raffina il petrolio solo “una o due volte”, perché non ha raffinerie avanzate. Esporta poi il petrolio ai paesi mediterranei per $ 30 a $ 35 al barile.

“Il petrolio viene venduto entro un giorno o due ad un certo numero di società private, mentre la maggioranza va ad una raffineria italiana di proprietà di uno dei maggiori azionisti di una società calcistica italiana [nome rimosso] dove il petrolio è raffinato ed utilizzato localmente” ha aggiunto il funzionario europeo.

“Israele e` diventata in un modo o nell’altro l’acquirente principale di petrolio IS. Senza di loro, il petrolio in eccedenza sarebbe restato in Iraq, Siria e Turchia. Anche le tre società non avrebbero ricevuto il petrolio se non avessero un acquirente in Israele “, ha detto il funzionario del settore.

Secondo lui, la maggior parte dei paesi evita di comprare questo petrolio di contrabbando, nonostante il suo prezzo allettante, a causa delle implicazioni legali e della guerra contro il gruppo Stato Islamico.

CONSEGNA E PAGAMENTO

Al-Araby ha scoperto che IS utilizza una varietà di modi per ricevere i pagamenti per il suo petrolio di contrabbando – in modo simile ad altre reti criminali internazionali.

In primo luogo, l’IS riceve un pagamento in contanti del 10 – 25 per cento del valore del petrolio seguito della cessione a bande criminali che operano in tutto il confine con la Turchia.

In secondo luogo, i pagamenti da società commerciali di petrolio sono depositati in un conto bancario turco privato appartenente ad una persona irachena anonima, attraverso qualcuno come zio Farid, e poi trasferiti a Mosul e Raqqa, riciclati attraverso una serie di società di cambio valuta.

In terzo luogo, i pagamenti del petrolio sono usati per comprare le auto che vengono esportate in Iraq, dove vengono vendute dagli operatori IS a Baghdad e alle città del sud. I proventi vengono poi trasferiti nel tesoretto dell’ISIS.

Fonte

Cronologia della terza guerra mondiale (1998-2015) – Parte 2

ESTATE 2014 : NASCE IL NUOVO UOMO NERO

Anche stavolta, dal nulla, viene introdotto un nuovo ‘uomo nero’ per spaventare il mondo. Un gruppo terroristico militarizzato noto come ‘ISIS’ (Stato islamico in Iraq e Siria) comincia a svolgere atrocità in Iraq e Siria. Come questa forza spontanea’ sia riuscita a finanziarsi, armarsi e organizzarsi sotto il cyber-naso della NSA, e delle intelligence on-the-ground” della CIA, del MI6 e del Mossad rimane un mistero.

Perché un gruppo arabo usa un acronimo in inglese per definirsi?

f142af2a7e34ba32a700de857020b3f7“L’ISIS è una farsa. Si tratta di un nemico completamente inventato, finanziato dagli Stati Uniti e dei suoi alleati.”
-Steven D Kelley ex contractor CIA e NSA

ISIS-toyota-680x365

ISIS-Mosul-Parade-3-thumb-560x315-3328Lo spauracchio’ ISIS non è altro che una riproposizione strategica degli stessi “ribelli” “Freedom fighters” che l’asse AmericanoSaudita-Israeliano ha finanziato e controllato fino ad oggi. In questa ultima reincarnazione, l’ISIS è “il cattivo”.

jihadist_635x250_1411437586“Terroristi” “arabi” di razza bianca, con i capelli rossi?

ESTATE 2014: FALSE DECAPITAZIONI IPER PUBBLICIZZATE DAI MEDIA

Come in un film di serie B’, l’ISIS mette in scena un trittico di false “decapitazioni” di due presunti giornalisti (una buona copertura della CIA) e di un operatore umanitario(un’altra buona copertura della CIA). Attraverso un gruppo media’ israeliano chiamato ‘Site’, i video vengono pubblicati su You Tube. In uno dei video, l’attore mascherato chiama Obama per nome; sfidandolo a inviare truppe americane. Questi banali video, nonché le terribili interviste televisive dei parenti in lutto (attori) sono davvero molto divertenti.
Perché le “vittime” sono vestite con delle tute arancioni che ricordano quelle dei prigionieri americani?

Stranamente, l’ ISIS non ha né attaccato minacciato Israele. Come mai? Hmmm.

SITE è la stessa agenzia che ha rilasciato i “credibilissimi” video di Osama Bin Laden nel 2007 – quello in cui Osama si era tinto i capelli…

obl-comparison

just-for-men_24631

front82014

5666270 (1)

 

I falsi video delle esecuzioni, casualmente, vengono tagliati poco prima che il boia inizi la decapitazione di soggetti quanto mai calmi e rilassati. Le ‘vittime’ (un americano, un britannico e un americano-israeliano), non si contorcono nemmeno! Attorno ad Obama si va costituendo una intensa pressione mediatica…si deve “fare qualcosa” per “fermare l’ISIS”.

jamesfoleyimagery2

hqdefaultMomenti prima della sua ‘decapitazione’, James Foley si lascia andare ad un sorriso. “Prima o poi tutti ce ne dobbiamo andare.” / In una successiva intervista televisiva, la sorella della vittima in lutto non può fare a meno di sorridere!

article-2729287-20A5DECE00000578-520_634x487

Incredibilmente, si tratta dello stesso ‘James Foley’ che è stato rapito 4 anni fa in Libia, ispirando la campagna di marketing ‘Free Foley’! (qui) Come potete vedere, ‘mamma e papà’ erano contenti e sorridenti dopo il rapimento avvenuto nel 2011!

foley-staged

130322_obama_netanyahu_reuters_328

La storia sul video falso di Foley è rapidamente ‘scomparsa’.
 Obama e Netanyahu stanno ridendo di te America!

0

ritaKatz

David Haines / l’agente israeliana Rita Katz

I falsi video delle ‘decapitazioni’ ci sono pervenuti tramite una presunta organizzazione mediatica nota come ‘Site’ (Ricerca per entità terroristiche internazionali). Site è stato fondato e gestito da Rita Katz, un agente israeliana nata in iraq e veterana della IDF (Israeli Defense Force) . Come fa ad avere l’esclusiva per questi video?

site

https://www.siteintelgroup.com

SETTEMBRE 2014: OBAMA BOMBARDA LA SIRIA

Come accadde, circa 2 anni fa, Obama e` costretto ad annunciare la sua intenzione di bombardare la Siria, (con il pretesto di bombardare l’ISIS). Questa volta, gli Stati Uniti possono vantare una ragione “morale” per farlo – fermare i “tagliagole ‘dell’ISIS!

Con la Russia e la Cina, ora di fronte a potenziali guerre, affrontate nel loro cortile di casa, la porta al Medio Oriente è aperta agli Stati Uniti.

obama-isis-speech-091014

1408534000792.cached

Questa volta, grazie agli scioccanti video delle decapitazioni, Obama la ha fatta franca dicendo alla nazione (ovviamente alla vigilia dell’anniversario dell’11 novembre) che è necessario bombardare l’Iraq e la Siria. Con Putin ora preoccupato per la possibilità di una alleanza USA-UE-Israele per conquistare l’europa orientale, la Russia sara` ancora in grado di proteggere Assad?

SETTEMBRE 2014: LA SIRIA DIFENDERA` IL SUO SPAZIO AEREO

Il governo siriano ha dichiarato, a più riprese, che ogni bombardamento di posizioni ISIS effettuato senza il suo permesso e cooperazione, sarebbe stato considerato come un atto di aggressione. Quanto tempo ci vorrà prima che le forze siriane e quelle americane entrino in conflitto diretto?

Russian S-300 missiles

I sistemi di difesa aerea siriani, di fabbricazione russa, sono avanzati. Che cosa succederebbe se giustamente decidessero di abbattere aerei non autorizzati Usa?

SETTEMBRE 2014: RUSSIA E IRAN SENTONO PUZZA DI BRUCIATO

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha capito perfettamente cio` che sta accadendo in Ucraina e le manovre condotte dall’ISIS:

“Ci sono ragioni per sospettare che gli attacchi aerei sul territorio siriano potrebbero colpire non solo le zone controllate dai militanti dello stato islamico, ma anche le truppe del governo per indebolire le posizioni dell’esercito di Bashar Assad.”

Ali Shamkhani, Segretario della Sicurezza Nazionale iraniano smaschera l’inganno:

“Con il pretesto della lotta al terrorismo, gli Stati Uniti vogliono perseguire le loro politiche unilaterali e violare la sovranità degli Stati. Washington sta cercando di distogliere gli occhi del mondo dal suo ruolo centrale nel sostenere ed equipaggiare i terroristi in Siria nel tentativo di rovesciare il regime legittimo “.

p1

00-lavrov-motorcade-in-damascus-02-12

Quando visitò la Siria nel 2012, il ministro degli Esteri russo Lavrov ricevette un’accoglienza da eroe.

OTTOBRE 2015: PUTIN IN SOCCORSO DI ASSAD

Su richiesta del presidente siriano Assad, la Russia comincia a bombardare obiettivi ISIS in Siria – e pesantemente! Gli Stati Uniti accusano la Russia di bombardare “ribelli moderati”, cercando solo di proteggere Assad. Alcuni vorrebbero addirittura abbattere gli aerei russi….

putin-assad-meeting-facebookJumbo

Assad visita Putin a Mosca mentre i bombardieri russi devastano posizioni ISIS.

Turkey-Plane_potd_3508262b

Flash foward (Novembre 2015): e` bastato un mese perche` abbattessero aerei da guerra russi

OTTOBRE 2015: IL MISTERO DELL’AEREO DI LINEA RUSSO

Poche settimane dopo l’inizio dei bombardamenti russi in Siria contro l’ISIS, un aereo di linea russo è saltato in aria mentre volava sopra l’Egitto. L’ISIS (secondo il sito di Rita Katz) si e` preso il merito per l’attacco. Russia ed Egitto – cercando di evitare un conflitto più ampio – hanno fatto finta che l’attentato sia stato solo un incidente.

ritaKatz

Site (Israele): E’ stato l’Isis E’ stato l’Isis!!

ct-russian-plane-crash-egypt-20151031 (1)

WWIII-begininMiddleEast

L’attentato e` stata una provocazione per forzare i Russi a scendere in guerra

PARIGI 13-11-15

L’attacco terroristico di venerdi 13 a Parigi è da attribuire alla mitica ‘ISIS’ (secondo il sito di Rita Katz). La Francia inizia i bombardamenti in Siria e gli americani neoconservatori chiedono l’utilizzo di militari sul campo per “fermare l’ISIS”.

ritaKatz

A woman watches victims in the 10th district of Paris, Friday, Nov. 13, 2015.  At least 35 people were killed Friday in shootings and explosions around Paris, many of them in a popular concert hall where patrons were taken hostage, police and medical officials said. (AP Photo/Jacques Brinon)

kristol

In risposta all’attacco rituale del 13-11-15, il membro del PNAC e neo conservatore Bill Kristol vuole che 50.000 soldati americani invadano la Siria.

Cosa succederà?

Se la NATO continua a bombardare la falsa ISIS in Siria senza l’approvazione siriana, sarà solo una questione di tempo prima che le forze siriane e gli aerei americani entrino in conflitto. Potete immaginare quale sara` la risposta da parte di Russia Cina e Iran. Questo potrebbe essere il punto chiave nella grande partita a scacchi in cui le pedine dei Paesi baltici e del Mar Cinese verranno giocate contro l’alleanza Russia-Cina.

L’unica domanda ora sembra essere: l’eventuale grande guerra iniziera` in Medio Oriente (come Netanyahu e i sionisti neo-cons vogliono), o in Europa orientale / Mar Cinese Meridionale (come Obama e alcuni pigmei europei sembrano preferire)? O forse entrambi?

Fonte

Cronologia della terza guerra mondiale (1998-2015) – Parte 1

1998 – 2000: I PREPARATIVI

Le potenti ed influenti elite e vari think tank prevedono un periodo in cui l’America condurra’ un’aggressiva politica estera. Zbigniew Brzezinski ne parla ne ‘La Grande Scacchiera’, un libro in cui si sostiene apertamente una più audace azione americana al fine di dominare il territorio euroasiatico.

Durante questo stesso periodo, persone come Robert Kagan, William Kristol, Paul Wolfowitz e Dick Cheney, iniziarono a fare propaganda per rovesciare ogni governo in Medio Oriente, che costituisse un problema alla dominazione israeliana della regione. A tal fine, Kagan e Kristol avevano fondato un gruppo chiamato PNAC (Progetto per il Nuovo Secolo Americano).

Si vengono quindi a formare 2 fazioni. I globalisti, generalmente più concentrati sul circondare e sovvertire il blocco Russo-Cinese, al fine di creare un ‘mondo unipolare’ (Nuovo Ordine Mondiale). I neo-con sionisti sono generalmente d’accordo, ma la loro enfasi principale è quella di aiutare Israele ad espandere il suo territorio e farla diventare una potenza dominante in quella zona del mondo.

Pensate alla competizione tra queste fazioni come alla competizione nelle famiglie ‘mafiose’. Fanno parte della stessa struttura di potere, ma con interessi che possono periodicamente scontrarsi

Zbigniew-Brzezinski2-14-11 - Kagan TW

Amici e rivali: Il globalista Zbigniew Brzezinski e il Neo-Con Robert Kagan vorrebbero che politica estera degli Stati Uniti fosse piu’ aggressiva. Entrambi hanno anche citato, per iscritto, la necessità di una “nuova Pearl Harbor” per radunare il sostegno pubblico per i loro ambiziosi obiettivi di politica estera.

Brzezinski / 1999 (citazione Pearl Harbor)

Kagan & amici / 2000 (citazione nuova Pearl Harbor)

* Kagan è sposato con Victoria Nuland (Nudelman). Ricordatevi del suo nome, perché tornerà in gioco più avanti in questo articolo.

Swearing-in Ceremony at the State Department for Toria Nuland as U.S. Amabassador to the North Atlantic Treaty Organization (NATO). State Department.

Fast Forward al 2005: Vickey Nuland diventa rappresentante degli Stati Uniti alla NATO, come sembrano orgogliosi il marito Robert Kagan e i bambini.

2001-2003: IL PIANO ENTRA IN AZIONE

Sulla scia dello stranissimo, e molto conveniente attacco stile ‘Pearl Harbor’ del 2001/09/11, il generale Wesley Clark venne a sapere che i neo-conservatori filo-israeliani all’interno dell’amministrazione Bush-Cheney avevano piani per rovesciare i governi di Iraq, Libia, Siria, Iran e molti altri stati. Clark svelo` questa informazione solo nel 2007.

1236050_10151626520548660_673484205_n-300x295

9-11-wtc7

Il generale Clark ha affermato che la distruzione dell’11 settembre ha consentito l’attuazione di una politica estera aggressiva; anche se nessuna delle nazioni prese di mira avesse qualcosa a che fare con il 9/11

2003-2011: MORTE E DISTRUZIONE

Anche se i piani non si sono esattamente svolti secondo la time-table di 5 anni  del Pentagono, gli eventi successivi confermano le accuse del generale Clark.

SaddamGallows

384891-111021-muammar-gaddafi

1080-Bashar_al-Assad File Photo - FABIO RODRIGUES-POZZEBOM-ABR

2006: PUTIN E` L’ARCHITETTO DIETRO IL BLOCCO COMMERCIALE BRICS

BRICS è l’acronimo di un’associazione tra le cinque grandi economie emergenti: Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa. Il raggruppamento è stato originariamente conosciuto come “BRIC” prima dell’inclusione del Sud Africa nel 2010. I membri del BRICS sono tutti in via di sviluppo, con grandi economie in rapida crescita. Con la Russia e la Cina al suo interno, il BRICS da allora è cresciuto così tanto in influenza economica e politica, che i suoi membri non possono più essere controllati dai maestri di affari globali. L’ex ministro degli Esteri indiano, Coneel Sebal: “L’Occidente ha paura dei BRICS in quanto non ha alcun controllo su di essi.”

BRICS_leaders_in_Brazil.jpeg

Il blocco BRICS diventa più forte ogni giorno. Entro il 2014, il gruppo ha stabilito un proprio meccanismo di finanziamento internazionale per aggirare gli avvoltoi del FMI (Fondo Monetario Internazionale). Quello che i gangster del monopolio degli affari finanziari occidentali non possono controllare, cercheranno di distruggere.

2010-2014 / WIKILEAKS/ PRIMAVERE ARABE

Dopo aver rilasciato video che imbarazzavano l’America, l’operatore ombra di nome Julian Assange e la sua Wikileaks hanno fatto trapelare informazioni a danno di alcuni leader arabi. I media arabi scoprirono che gli “attivisti” altro non erano che pupazzi della Cia i quali sfilarono con gli studenti per le strade di Tunisia, Marocco, Giordania, Yemen, Sudan, Libia, Egitto e Siria. Alcune di queste sommosse ‘primavere arabe’ divennero violente (Libia, Siria).

Lo stratagemma intelligente fu quello di mascherare, dietro proteste spontanee, “la mano nascosta” degli Stati Uniti.

L’agente Assange avrebbe poi ammesso pubblicamente che fu sua l’idea delle ‘primavere arabe’. (qui). Il ruolo effettivo di Wikileaks nello scatenare la ‘primavera araba’ e`stato solo quello di catalizzatore. Le attività della CIA all’interno dei governi e media arabi, erano anche parte della astuto stratagemma per destabilizzare i governi arabi del Nord Africa e Medio Oriente.

L’arma di destabilizzazione di massa, WikiLeaks,  svolse un ruolo enorme anche nelle dimissioni del primo ministro italiano Silvio Berlusconi. (qui) Per la sua stretta amicizia personale con il russo Vladimir Putin e il suo aperto sostegno di Gheddafi in Libia, il colorato magnate italiano entro` nella ‘hit-list’ del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti e del New York Times.

julian_assange_time_magazine

TimePOY

burning-truck_2339739b

Sia l’attore, Assange, che i falsi ‘manifestanti’ sono stati nominati come “Persone dell’Anno ‘. La truffa della ‘primavera araba’ ha destabilizzato diversi stati arabi, molti dei quali provenienti dall’elenco precedentemente citato da Wesley Clarke!

berlusconi_1472698i

putin_1772946b

AtloSopacCover1121web

CIA-Wikileaks e i media corrotti punirono il ‘pericoloso’ Berlusconi per le sue strette associazioni con il grande cattivo Gheddafi e il grande cattivo Putin.

PRIMAVERA 2013: I “RIBELLI” SIRIANI HANNO BISOGNO DI AIUTO

Gli Stati Uniti e i “ribelli” supportati dai sauditi stanno perdendo la loro lotta per rovesciare Assad in Siria. Con l’obiettivo di aiutare i “ribelli” per lo più stranieri e mercenari, gli Stati Uniti, con Israele e grazie anche all’insistenza dei neo-conservatori americani, cercarono un pretesto per iniziare il bombardamento del governo siriano.

McCain_Syria_1

Il senatore guerrafondaio McCain visita i “ribelli” in Siria; la maggior parte dei quali sono in realtà combattenti stranieri. Le loro fila sono costituite da mercenari, detenuti, e sedicenti jihadisti; il tutto e` organizzato e guidato da agenti sotto copertura Occidentali/Israeliani/Sauditi e dai loro agenti arabi.

GIUGNO 2013: PUTIN VISITA ISRAELE

Il Presidente russo Vladimir Putin arriva in Israele per fare visita al famigerato premier guerrafondaio, Bibi Netanyahu. In termini diplomatici ma allo stesso tempo forti, il Presidente russo (e filo-siriano) esprime la sua opposizione a qualsiasi attacco contro la Siria o l’Iran.

netanyahu-and-putin-june-2012

091213-global-review-Bashar-Assad-putin-2

A differenza dei leader americani che strisciano di fronte a Netanyahu, Putin non ha avuto paura di andare in Israele e parlare con franchezza al Primo Ministro.

Sia Putin che il Dr. Assad, (un oculista educato in Inghilterra) hanno una grande supporto tra siriani.

ESTATE 2013: HILLARY CLINTON MINACCIA CINA E RUSSIA

Russia e Cina hanno sempre supportato la pace. Una Hillary Clinton arrabbiata dichiara: “La Russia e la Cina pagheranno per essersi schierate con il regime di Assad.”

0

Una Clinton rinata conservatrice minaccia Russia e Cina

ESTATE 2013: ORGANIZZANDO UN ATTACCO CHIMICO (FALSE FLAG)

Sotto la pressione dei neo-conservatori e della lobby israeliana, Obama annuncia una ‘linea rossa’. Egli afferma che, se il governo siriano dovesse sparare armi chimiche sui “ribelli”, gli Stati Uniti sarebbero costretti a intervenire.

* RICORDO IMPORTANTE: chi controlla Obama e` più strettamente collegato a quell’ala della politica estera degli Stati Uniti il cui progetto principale è il progressivo accerchiamento e sovversione di Russia e Cina (Soros, Rockefeller, Kissinger, Brzezinski, ecc). A differenza della fazione neo-con, le guerre in Medio Oriente per Israele sono generalmente considerate da questo gruppo di ‘mondialisti’ come uno spreco di capitale politico.

Obama-Red-Line-e1378310463703

Come faceva Obama a sapere che ci sarebbero stati degli attacchi con il gas?

ESTATE 2013: ASSAD VIENE ACCUSATO DI AVER UTILIZZATO GAS CONTRO I RIBELLI

Com’era prevedibile, e proprio al momento giusto, un presunto ‘attacco chimico/gas’ avviene in Siria – poche settimane dopo gli avvisi di Obama! Nell’isterica stampa gialla occidentale si sostiene che anche alcuni bambini furono vittime del gas di Assad.

article-0-1BAFC4A8000005DC-280_634x348

syria_gas-attack42

Da bravi bambini, adesso giochiamo a dormire. Distendetevi a terra e chiudete gli occhi

Le immagini degli attacchi con “gas velenosi” sembrano una messa in scena. Gli attacchi sono avvenuti veramente? Non sembra piu` un evento organizzato dai ribelli in modo da fare entrare in campo gli Stati Uniti?

ESTATE 2013: ASSAD NEGA LE ACCUSE

Il presidente Assad ha negato con forza le accuse e ha invitato ad un’indagine internazionale sull’evento. Assad paragona l’accusa alle false affermazioni di “Armi di distruzione di massa”, che sono state mosse contro l’Iraq nel 2002 e 2003.

seymour-hersh-slams-media

errol-morris-rumsfeld-slide-6UJH-blog480

Il premio Pulitzer, Seymour Hersh è convinto che Assad sia stato incastrato per gli attacchi al gas. (Qui)
 Non e` la prima volta che il governo degli Stati Uniti e il New York Times hanno cercato di mentire per far entrare l’America in guerra.

ESTATE 2013: VICINI ALLA GUERRA

L’amministrazione Obama ignora le smentite di Assad e inizia i preparativi per la guerra. Nel frattempo, Netanyahu continua i suoi tentativi per indurre la Siria ad attaccare Israele. Assad non cadra` nelle trappole americane ed israeliane, ma minaccia ritorsioni in caso di un attacco su larga scala in Siria.

Syria_0

9181904297_27e8590c43_z

Netanyahu ha in realtà sganciato una bomba enorme su una posizione siriana, uccidendo decine di soldati siriani. Assad non ha risposto a questo inspiegabile atto di guerra, che i senatori McCain e Graham (sopra con Netanyahu) hanno pienamente supportato.

ESTATE 2013: LA LOBBY EBRAICO-AMERICANA VUOLE LA GUERRA

I leader delle maggiori organizzazioni ebraiche in America si uniscono per rilasciare una dichiarazione congiunta a sostegno della guerra contro la Siria.

conference

John_McCain_official_portrait_2009

Le annuali dichiarazioni Anti-Siria e Anti-Iran di McCain di fronte all’AIPAC (Lobby americana israeliana) hanno sempre molto successo.

ESTATE 2013: GLI AMERICANI DICONO “NO”

Il pubblico americano si risveglia dal suo sonno e comincia a inondare la Casa Bianca e i quadri del Congresso con telefonate rabbiose contro la guerra.

77374810001_2662782613001_video-still-for-video-2662779587001

maxresdefault

Americani infuriati protestano contro John McCain e al fatto che vuole bombardare la Siria.

ESTATE 2013: RUSSIA E CINA DIFENDERANNO LA SIRIA

Russia, Cina, Siria e Iran hanno fatto delle esercitazioni di guerra nel Mediterraneo. Questa dimostrazione di Putin e amici, ha scosso Obama.

(070809) -- CHELYABINSK, August 9, 2007 (Xinhua) -- Soldiers from the SCO joint troops march in Russia's Chelyabinsk, August 8, 2007. A happy get-together was held on Wedenesday among soldiers from member countries of the Shanghai Cooperation Organization (SCO), who are in Chelyabinsk attending the "Peace Mission 2007" anti-terrorism military drill. (Xinhua/Li Gang) (zy)

20130702-082218

L’aggressione americana ha avvicinato maggiormente Russia e Cina

ESTATE 2013: PUTIN L’EROE DEL GIORNO

La Russia offre un accordo in cui la Siria accetta di cedere le sue armi chimiche in cambio della pace e la protezione continua della Russia. Obama e Kerry non possono far altro che seguire la linea di azione che Putin ha magistralmente impostato.

181754008.jpg.CROP.promo-mediumlarge

Il segretario di Stato americano Kerry e il ministro degli Esteri russo Lavrov elaborano un accordo per evitare la guerra; ma il gioco non è finito. I guerrafondai occidentali e israeliani non dormono mai.

AUTUNNO 2013: SI RICOMINCIA DA CAPO!

La guerra con la Siria (e l’Iran) è scongiurata. Netanyahu e i delusi guerrafondai neo-con sono costretti a riscrivere i propri piani.

caucus-obama-netanyahu-blog480

stock-photo-back-to-the-drawing-board-18626257

Non preoccuparti Obama stiamo gia` progettando un piano per il prossimo anno

INVERNO 2013: SI FORMANO GRUPPI “SPONTANEI” A SUPPORTO DI USA/EU IN UCRAINA

Gruppi di operativi della Cia, creduloni assortiti e attivisti cominciarono a formarsi a Kiev, in Ucraina. Il loro obiettivo finale era quello di rovesciare il governo Russia-friendly ucraino e sostituirlo con burattini USA-UE. Il senatore McCain arrivo’ presto a Kiev per incitare la folla inquieta gridando “L’America sta e` con voi!”

article-2524179-1A1F2C0F00000578-756_634x444

nuland112way-10f24e8ba634b2b22139d9f4277fd9b007ac8e9c-s6-c30

McCain l’insano arriva in Ucraina, ancora una volta per fomentare problemi!

Un’altra persona che sta gettando benzina sul fuoco e` il Sottosegretario di Stato Victoria Nuland (Nudelman). Nuland è la moglie del ‘neo-conservatore’ luminare Robert Kagan; uno dei principali artefici della ‘guerra al terrore’ senza fine. La Nuland ha contribuito a elargire miliardi di dollari in ‘investimento per la democrazia’ all’Ucraina, il tutto sulle spalle dei contribuenti.

FEBBRAIO 2014: LA “PROTESTA” UCRAINA DIVENTA VIOLENTA

Incoraggiata da McCain, Nuland-Kagan, e da altri intrusi occidentali, ma anche dalla timidezza del presidente Ucraino Yanukovich, la folla di Kiev diventa violenta. Incredibilmente, Obama e i suoi burattini della NATO invitano Yanukovich a “dar prova di moderazione” verso i “manifestanti pacifici” ..

ukraine-protests-jan-19

91e0c11725ed49648393866050170169-1

Quando i mercenari e i creduloni di McCain sono diventati violenti, Obama e il New York Times ha continuato a riferirsi a loro come “manifestanti pacifici”.

Delta-in-Kiev-earlier-this-month.-Courtesy-photo

John_McCain_with_Benjamin_Netanyahu_(SIADD)

Il comandante israeliano mascherato ‘Delta’ e il suo team hanno combattuto per rovesciare il governo eletto dell’Ucraina.

Storia vera! Tra i teppisti violenti a Kiev c’erano anche un gruppo di ex commando israeliano. (Qui) Perche` Israele vorrebbe istituire un nuovo governo ucraino anti-russo ai confini con la nazione di Putin? Chiedetelo a McCain e a Netahyahu.

FEBBRAIO 2014: IL DEBOLE GOVERNO UCRAINO VIENE DESTITUITO

Mentre le Olimpiadi invernali in Russia volgono al termine, il governo ucraino è violentemente rovesciato e sostituito da burattini USA-UE ostili alla Russia. Yanukovich fugge per la sua vita in Russia.

Russia's President Vladimir Putin (R) and Ukrainian President Viktor Yanukovych shake hands after signing documents during their meeting in the Kremlin in Moscow, on December 17, 2013. Putin said that the state energy companies of Russia and Ukraine had signed an amended agreement slashing the price Moscow charges its cash-strapped neighbour for natural gas. AFP PHOTO / ALEXANDER NEMENOV (Photo credit should read ALEXANDER NEMENOV/AFP/Getty Images)

yats

L’alleato di Putin viene rovesciato. Il burattino Usa/Eu e` pronto a prendere il suo posto

MARZO 2014: LA CRIMEA DIVORZIA DALL’UCRAINA

I russi della Crimea dichiarano la loro indipendenza dall’illegittimo fantoccio che non hanno sostenuto. La Crimea, con un margine del 97%, vota per ricongiungersi alla madrepatria russa. Gli ucraini di lingua russa nella zona orientale hanno cominciato a resistere al nuovo regime di Kiev.

ukraine3n-21-web

crimea-referendum-celebrate

Cio` che la stampa occidentale ha falsamente descritto come una “invasione” e una “conquista”, era in realtà una riunificazione gioiosa della penisola di Crimea, con la sua madrepatria russa. Queste persone non volevano avere nulla a che vedere con i violenti fantoccio-gangster di Kiev

ESTATE 2014: LA RUSSIA E` FALSAMENTE ACCUSATA DI DESTABILIZZARE L’UCRAINA

L’Occidente accusa falsamente Russia di aver orchestrato l’instabilità in Ucraina orientale. Sanzioni vengono imposte mentre i burattini a Kiev attaccano il proprio popolo.

_75290542_75290541

Il nuovo presidente fantoccio Petro Poroshenko è odiato nella metà orientale del suo paese (e non e` popolare nella parte occidentale). Ma Obama e i suoi barboncini della EU amano il miliardario tiranno.

ESTATE 2014: PUTIN RIFIUTA DI ENTRARE IN GUERRA

La Russia resiste alle deliberate provocazioni dei burattini di Kiev e si rifiuta di invadere l’Ucraina, che, anche se non è ancora membro, ha il sostegno della NATO. I combattenti per la libertà dell’Ucraina orientale si ritirarono disorganizzati e demoralizzati mentre le nazioni della NATO iniziarono a posizionare tranquillamente le loro forze.

25DONETSK-articleLarge-v2

U.S. President Barack Obama is seated with Ukraine President Petro Poroshenko as they meet with other countries regarding Ukraine at the NATO summit at Celtic Manor in Newport, Wales, Thursday, Sept. 4, 2014. At rear center is U.S. Secretary of State John Kerry. (AP Photo/Charles Dharapak)

I ribelli della regione orientale hanno catturato molti militari ucraini.

L’implacabile espansione verso est della NATO, fino ai confini dello Stato baltico della Russia (Estonia, Lettonia, Lituania), oggi rappresenta una minaccia diretta per la Russia.

Obama Estonia_Cham640090314

Settembre 2014: Obama fa visita alle truppe estoni con il burattino Hendrik.

ESTATE 2014: ANCHE LA CINA VIENE MINACCIATA

Nel frattempo, in Estremo Oriente, i governi fantocci del Giappone, Vietnam e Filippine intensificarono le loro interferenze in Cina. Il Giappone annuncio` che modifichera` la propria costituzione pacifista e costituira` il suo esercito.

Sebbene la fazione globalista di Obama e i neo-con anti-Obama condividono un interesse comune nel minacciare l’alleanza Russia-Cina, i motivi sono diversi. Obama preferirebbe evitare una guerra in Medio Oriente, concentrandosi, invece, sull’incitare guerre contro Russia e Cina.

34C85359-3D30-4AAF-8D38-FC898B90B05E_cx0_cy8_cw0_mw1024_s_n

President Barack Obama meets with Philippines President Benigno Aquino, Friday, June 8, 2012, in the Oval Office of the White House in Washington. (AP Photo/Susan Walsh)

_943082_china_sea_border

I presidenti fantoccio anti-Cina del Vietnam e delle Filippine sono sul libro paga degli Stati Uniti. Ecco perché questi Stati deboli sono improvvisamente divenuti cosi` audaci inimicandosi la Cina anche su questioni di poco conto.

PRIMAVERA ESTATE 2014: IL COLLEGAMENTO AFRICANO

In Africa, dove la Cina svolge una quantità enorme di affari reciprocamente vantaggiosi, un oscuro gruppo terroristico ‘islamico’ noto come ‘Boku Haram’ spunta dal nulla. I terroristi attaccano e sequestrano lavoratori cinesi mentre destabilizzano il governo filo-Cina / pro-Russia della Nigeria. Dopo lo spauracchio Boku Haram rapisce 200 studentesse, McCain l’insano richiede una invasione da parte degli Stati Uniti!

Subito dopo ‘Boku Haram’ arriva un improvviso e misterioso break-out di Ebola. La Nigeria, ricca di petrolio e` solo “sfortunata”, o i nigeriani sono stati presi di mira per le loro strette relazioni strette e in crescita con la Cina (e anche la Russia)?

the-race-for-raw-materials2

0023ae80a2120d13bbf40c

Rispetto reciproco e benefici comuni sono la base per la forte relazione Cina/Nigeria

A breve la seconda e ultima parte

Fonte